Sony si apre alla schede SD

Il colosso giapponese ha mostrato per la prima volta una linea di memory card SD e ha promesso di supportare questo formato nei suoi futuri modelli di video e fotocamere digitali. Le Memory Stick non saranno abbandonate
Il colosso giapponese ha mostrato per la prima volta una linea di memory card SD e ha promesso di supportare questo formato nei suoi futuri modelli di video e fotocamere digitali. Le Memory Stick non saranno abbandonate

Per oltre un decennio Sony è rimasta devota al suo formato proprietario di schede flash, il ben noto Memory Stick, rifiutando ostinatamente l’adozione di un formato aperto e di larga diffusione come quello Secure Digital (SD). Alle soglie del nuovo decennio il gigante giapponese sembra finalmente disposto a mettere da parte l’orgoglio e abbracciare, come ha fatto da tempo la quasi totalità delle sue avversarie, le schede SD.

Presso il CES di Las Vegas Sony ha mostrato la sua prima linea di memory card SD/SDHC e microSD/SDHC, tutte di classe 4, ossia capaci di garantire un transfer rate minimo di 4 MB/s. Il loro prezzo andrà dai 15 dollari di una SD da 2 GB ai 160 dollari di una SDHC da 32 GB.

Sony ha altresì annunciato che alcuni futuri modelli di videocamere e fotocamere digitali saranno dotate di slot SD. Per il momento, però, Sony non sembra intenzionata ad abbandonare il suo formato di schede flash: l’azienda ha espressamente dichiarato che le SD non rimpiazzeranno le Memory Stick, ma si affiancheranno ad esse “per ampliare la scelta dei consumatori”.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti