No a Huawei dal Ministero della Difesa spagnolo

I dispositivi mobile della gamma Huawei sono stati messi al bando per tutti i dipendenti e i collaboratori del Ministero della Difesa spagnolo.
I dispositivi mobile della gamma Huawei sono stati messi al bando per tutti i dipendenti e i collaboratori del Ministero della Difesa spagnolo.

Arriva un po’ a sorpresa dalla Spagna un nuovo ban per i dispositivi a marchio Huawei. A differenza di quanto avvenuto negli Stati Uniti questa volta non si parla di 5G o Entity List, ma del divieto a dipendenti e collaboratori del Ministero della Difesa di impiegare gli smartphone e i tablet del colosso cinese durante il lavoro.

Spagna: no ai device Huawei per il Ministero della Difesa

Una volta fuori dall’ufficio potranno fare ciò che desiderano, purché i device non siano utilizzati per connettersi ai server dell’istituzione, nemmeno per consultare le email. È bene sottolineare che non ci sono divieti né stop per i consumatori. I prodotti Huawei continueranno ad essere venduti in Spagna come avvenuto fino ad oggi, senza alcuna imposizione né limite.

Il sito spagnolo che ha riportato la notizia, La Información, non cita le ragioni di tale scelta. Possiamo ad ogni modo ipotizzare che alla base ci siano gli stessi timori legati a presunte operazioni di cyberspionaggio più volte paventati dagli USA. Il gruppo di Shenzhen continua a respingere con forza ogni accusa, affermando che durante i propri trent’anni di attività in oltre 170 paesi di tutto il mondo non si è mai reso responsabile di alcuna violazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti