Spotify, benvenuta negli States

Prima denuncia brevettuale per il servizio di streaming svedese. Ma i brevetti contestati sembrano davvero vecchi e generici

Roma – Il servizio di streaming svedese Spotify è attivo negli Stati Uniti da appena due settimane , ma tanto sembra essergli bastato per attirarsi l’attenzione negativa di qualcuno: l’azienda di San Diego PacketVideo ha sporto denuncia per violazione di brevetti relativamente al servizio musicale cloud based .

PacketVideo ha adito la corte distrettuale di San Diego e un tribunale olandese. E solo, si legge in un comunicato , dopo ripetuti tentativi di raggiungere un accordo di licenza con Spotify.

Ad essere interessati sono un brevetto statunitense e uno europeo, entrambi registrati a metà degli anni novanta dall’azienda svizzera SDC AG, entrata a far parte di PacketVideo nel 2007: coprono una tecnologia (come si legge nel titolo di quello a stelle e strisce ) “per la distribuzione della musica in formato digitale” e secondo l’accusa sono “necessari a Spotify a implementare il proprio servizio musicale cloud based”.

Per questo l’azienda di San Diego ha chiesto il pagamento dei danni e un’ingiunzione contro Spotify.

L’azienda svedese, da parte sua, respinge fermamente le accuse al mittente: parte del suo successo, spiega, è dovuto proprio al fatto che impiega una tecnologia “proprietaria altamente innovativa che incorpora il peer-to-peer “.

In generale, gli osservatori sembrano concordare nel ritenere che quanto rivendicato nei brevetti ora detenuti da PacketVideo sia quanto meno troppo vago e nella sostanza non innovativo neanche nel 1995 , data della sottoscrizione della domanda di brevetto.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sentinel scrive:
    Le dichiarazioni della Zuckerberg le...
    ...Sono state fatali.Ecco la notizia:http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/tecnologia/2011/08/04/visualizza_new.html_758456455.html
  • Nilok scrive:
    L'inizio e la fine di FaceBook
    AUGH!All'inizio c'era il miraggio della "libertà"....Adesso c'è il "non poter più nascondere" che era una bugia...Domani ci sarà l'ESODO degli utenti verso la prima piattaforma che metterà a disposizione una VERA "libertà" !!!Ho parlato.Nilok
  • Non Me scrive:
    Database di persone reali
    La questione non e' di poco conto:come si finanzia facebook? E' una azienda privata, quindi non deve indicare le fonti di guadagno. Supponiamo, tra le altre cose, che venda i dati personali.Se tutte le persone devono essere "reali" e non anonime, allora ecco una bella schedatura di massa. Tra l'altro "digitata" dagli utenti stessi: danno e beffa allo stesso tempo!Auguri ai vostri account facebook...
    • ruppolo scrive:
      Re: Database di persone reali
      - Scritto da: Non Me
      Se tutte le persone devono essere "reali" e non
      anonime, allora ecco una bella schedatura di
      massa. Tra l'altro "digitata" dagli utenti
      stessi: danno e beffa allo stesso
      tempo!Perché, in municipio del tuo comune non hai dichiarato tu nome, cognome, data di nascita e residenza? Il codice fiscale a te non l'hanno dato?Il punto è che su Internet l'anonimato è qualcosa di diverso dell'anonimato per strada, e questo tira fuori il peggio delle persone (come se ce ne fosse bisogno...)Vorrei vedere quanti qui su questo forum hanno usato Internet per denunciare un trattamento scorretto dell'azienda per cui lavorano, e quanti invece l'hanno usata per scaricare illegalmente musica e film. Tra l'altro nella maggior parte dei casi qui dovrebbe essere l'azienda a denunciare il comportamento scorretto del dipendente, visto che trascorre le ore di lavoro in questo forum, o in altre attività illecite.
      • me medesimo scrive:
        Re: Database di persone reali
        se potessimo sapere il tuo nome cogneme, indirizzo, cellulare e via discorrendo continueresti a sparare tutte le XXXXXXXte che dici abitualmente?
        • Guybrush scrive:
          Re: Database di persone reali
          - Scritto da: me medesimo
          se potessimo sapere il tuo nome cogneme,
          indirizzo, cellulare e via discorrendo
          continueresti a sparare tutte le XXXXXXXte che
          dici
          abitualmente?Essendo un utente registrato, di fatto, ha affidato i propri dati personali (almeno una casella di posta a cui ogni tanto si collega un account internet registrato ad una persona reale) direi che si e' fidato abbastanza.GT
    • enry scrive:
      Re: Database di persone reali
      - Scritto da: Non Me
      La questione non e' di poco conto:

      come si finanzia facebook? E' una azienda
      privata, quindi non deve indicare le fonti di
      guadagno. Supponiamo, tra le altre cose, che
      venda i dati
      personali.

      Se tutte le persone devono essere "reali" e non
      anonime, allora ecco una bella schedatura di
      massa.Guarda che si è già reali, anche sul web. Il nome e cognome è solo una postilla. Puoi essere anonimo per un periodo di tempo. Ma c'è sempre il modo per sapere chi sei. E mentri tu credi di essere anonimo c'è qualcuno che intanto sa quando ti connetti, da dove, per quanto tempo, cosa vedi, cosa fai, che gusti hai etc... eh si.. sei proprio anonimo. Tra l'altro "digitata" dagli utenti
      stessi: danno e beffa allo stesso
      tempo!

      Auguri ai vostri account facebook...
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Database di persone reali
        - Scritto da: enry

        Guarda che si è già reali, anche sul web. Il nome
        e cognome è solo una postilla. Puoi essere
        anonimo per un periodo di tempo. Ma c'è sempre il
        modo per sapere chi sei.Logico, e ci mancherebbe altro che fossimo totalmente anonimi... chi di dovere (Polizia) se vuole rintracciarmi per alcune ragioni puó farlo, ma questo é un discorso ben diverso dall' affidare il proprio diario personale ad una azienda.E mentri tu credi di
        essere anonimo c'è qualcuno che intanto sa quando
        ti connetti, da dove, per quanto tempo, cosa
        vedi, cosa fai, che gusti hai etc... eh si.. sei
        proprio anonimo.Se metto tutta la mia vita su Facebook (o chi per lui) certoche possono saperlo, se invece si usasse la rete in modo intelligente, dove fossero moltissime entitá differenziate a condividere specifiche risorse e servizi, i nostri dati sarebbero separati tra loro e quindi molto piú difficile schedare un individuo in maniera completa come invece accade su FB o G+.
  • Eremita scrive:
    Vergogna
    predendono di identificare e schedare ogni utente del web per meglio vendere i nostri dati personali. Facebook sta stuprando la privacy e distruggendo internet.
  • colore scrive:
    L'anonimato è un valore...
    ...in un mondo dominato da multinazionali che tracciano l'identità, governi e organizzazioni che perseguitano la libertà di pensiero!
  • Michele scrive:
    Ha parlato la trota yankee ...
    ... una che è qualcuna solo perché parente didato che la privacy è solo per gente malintenzionatacom'è che sia lei che il fratello l'hanno impostata al livello massimo?
  • luca scrive:
    internet e mondo “reale”
    quidi, secondo le esclamazioni fuorvianti di questa stolta, tutti gli utenti della rete dovrebbero sempre essere identificati dagli altri utenti con il loro nome e cognome e vari dati personali.Secondo questa assurda affermazione anche nel mondo reale quindi, quando usciamo dalla nostra casa dovremmo sempre portare una maglietta con scritto bello in grande il nostro nome cognome, indirizzo, lavoro, casta sociale ....La decisione di cosa e come gli altri devono sapere di me é una mia decisione (ed io mi prendo le mie responsabilitá per questo), non sará di certo questa sorellastra serpente del Zuccone ad obbligarmi cosa e come devo far sapere agli altri di me, a costo di dover buttare il computer nella spazzatura e vivere il resto della mia vita offline.
  • Piiii scrive:
    Non mi avrete mai!
    "Credo che l'anonimato su Internet debba sparire"Mi sono fermato a leggere qui, non ce la faccio, è più forte di me!Mi fa male leggere un'affermazione del genere! Io resto fuori da tutto questo, non mi avrete mai Zuckerberg & co!
    • jaro scrive:
      Re: Non mi avrete mai!
      - Scritto da: Piiii
      "Credo che l'anonimato su Internet debba sparire"
      Mi sono fermato a leggere qui, non ce la faccio,
      è più forte di
      me!Infatti. Per quella che è la mia sensibilità è un po' come se qualcuno si svegliasse la mattina e dicesse: "Mah, sapete, credo che bisognerebbe educare i nostri bambini ad accettare caramelle dagli sconosciuti. Questo potrebbe costituire una più che valida soluzione al problema dei pedofili che adescano i bambini per strada di fronte all'indifferenza di tutti, perché vedete, le persone intervengono decisamente più volentieri a difesa di un bambino a cui in passato hanno offerto una caramella."
    • maiDireMai scrive:
      Re: Non mi avrete mai!
      Se qulache amico ti ha mandato l'invito via email o se ha caricato tutti gli indirizzi che aveva nella rubrica di posta facebook ha giá il tuo nome , il tuo indirizzo email e una lista di possibili amici.Fai la prova con qualcuno che ha usato internet e l'email per anni e ha deciso di farsi un account per la prima volta. Nonostante dovrebbe essere sconosciuto a facebook immediatamente gli appaiono tutti gli amici nella lista dei possibili conoscenti.
      • Piiii scrive:
        Re: Non mi avrete mai!
        Sì lo so, purtroppo è così... ma per fortuna non avendo mai scritto dati veri in internet (nome, indirizzo, ecc) al massimo hanno la mia email.
  • R3d Wo1f scrive:
    Nome & Cognome= 100 dollari circa 75€
    Sapete come viene stimato il valore di un social network?Un nome e cognome semiserio valgono circa 75 euro per un social network trendy come FB più del doppio dei diretti inseguitori già quotati in borsa che si attestano intorno ai 40 dollari a contatto,è naturale che questa gente sia contro l'anonimato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Nome & Cognome= 100 dollari circa 75€
      Per cui se poi ha il bilancio in negativo vale sempre tanti $$$ giusto?
      • R3d Wo1f scrive:
        Re: Nome & Cognome= 100 dollari circa 75€
        il bilancio non c'entra nulla con la stima...quella è stata fatta dando un valore ipotetico al singolo account.Praticamente è dettata da quello che si può spremere in termini economici da una lista di contatti,pubblicità o altro...
  • iupiter scrive:
    quanti pirati in meno.
    sai i pirati in meno ci sarebbero senza anonimato..fanno i vigliacchetti perche uno non sa chi sono...se ci fossero le identita' si cagherebbero tutti sotto. Non che ci tenga particolarmente a conoscere l'identita' di uno come ruppolo..preferisco ruppolo come nome..e' gia' ridicolo abbastanza.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      Lo sai, vero, che ruppolo È il suo nome (anzi, il suo cognome)?Si chiama Roberto Ruppolo, vive a Udine. Sul suo sito ci sono le sue generalità (quindi, credo di non aver violato la sua privacy dicendolo... tanto, qui lo sanno quasi tutti)
    • Burp scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      - Scritto da: iupiter
      fanno i vigliacchetti perche uno
      non sa chi sono...
      se ci fossero le identita' si
      cagherebbero tutti sotto. Quindi, vedendo questo tuo modo di ragionare, usi uno pseudonimo e non sei registrato perché altrimenti ti cagheresti sotto, essendo un vigliacchetto. Grazie della spiegazione.
      Non che ci tenga
      particolarmente a conoscere l'identita' di uno
      come ruppolo..preferisco ruppolo come nome..e'
      gia' ridicolo
      abbastanza.E caschi anche male... :Dhttp://www.gens.labo.net/it/cognomi/genera.html?cognome=RUPPOLO
    • Sgabbio scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      è il suo cognome....Comunque sei veramente miope.
    • Lucadiver scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      inizia te dai...su...metti nome cognome codice fiscale residenza, n di conto corrente preferenze sessuali politiche ecc...(troll)(troll1)(troll2)
      • dj entony scrive:
        Re: quanti pirati in meno.
        - Scritto da: Lucadiver
        inizia te dai...su...metti nome cognome codice
        fiscale residenza, n di conto corrente preferenze
        sessuali politiche
        ecc...

        (troll)(troll1)(troll2)Tu mi devi dire nome, cognome e paternità!Hiiiiiiiiiiiiiii!!!!
    • luca scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      - Scritto da: iupiter
      sai i pirati in meno ci sarebbero senza
      anonimato..fanno i vigliacchetti perche uno non
      sa chi sono...se ci fossero le identita' si
      cagherebbero tutti sotto. Non che ci tenga
      particolarmente a conoscere l'identita' di uno
      come ruppolo..preferisco ruppolo come nome..e'
      gia' ridicolo
      abbastanza.A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio! (Oscar Wilde)
    • collione scrive:
      Re: quanti pirati in meno.
      - Scritto da: iupiter
      sai i pirati in meno ci sarebbero senza
      anonimato..per i pirati in meno ho qualche dubbio, per gli sprovveduti e superficiali come te invece sarei sicuro che sarebbero abbondanti
      se ci fossero le identita' si
      cagherebbero tutti sotto.si, mi cacgherei sotto, ma sai per quale motivo?perché qualunque entitá, anche malintenzionati, potrebbero usare i miei dati per il proprio tornaconto.
      Non che ci tenga
      particolarmente a conoscere l'identita' di uno
      come ruppolo..preferisco ruppolo come nome..e'
      gia' ridicolo
      abbastanza.qui di ridicolo ci sei solo te, che non hai ancora capito che l' utente Ruppolo, in questo forum é uno dei pochi che usa il suo cognome reale come nickname.
      • jaro scrive:
        Re: quanti pirati in meno.
        - Scritto da: collione
        - Scritto da: iupiter

        se ci fossero le identita' si

        cagherebbero tutti sotto.

        si, mi cacgherei sotto, ma sai per quale motivo?
        perché qualunque entitá, anche
        malintenzionati, potrebbero usare i miei dati per
        il proprio
        tornaconto.Senza contare che qualunque delinquente, fascista, squilibrato, potrebbe venire a esprimerti di persona la sua disapprovazione per le idee che esprimi, o decidere di continuare una flame war con fiamme vere. Quando la zuccaberg dice si lamenta che "La gente si nasconde dietro l'anonimato, convinta di poter dire di tutto come a porte chiuse" non tiene conto che la gente ha il sacrosanto diritto di farlo.
        • Incubo Notturno scrive:
          Re: quanti pirati in meno.
          - Scritto da: jaro
          - Scritto da: collione

          - Scritto da: iupiter


          se ci fossero le identita' si


          cagherebbero tutti sotto.



          si, mi cacgherei sotto, ma sai per quale
          motivo?

          perché qualunque entitá, anche

          malintenzionati, potrebbero usare i miei
          dati
          per

          il proprio

          tornaconto.

          Senza contare che qualunque delinquente,
          fascista, squilibrato, potrebbe venire a
          esprimerti di persona la sua disapprovazione per
          le idee che esprimi, o decidere di continuare una
          flame war con fiamme vere. Quando la zuccaberg
          dice si lamenta che "La gente si nasconde dietro
          l'anonimato, convinta di poter dire di tutto come
          a porte chiuse" non tiene conto che la gente ha
          il sacrosanto diritto di
          farlo.Più che non tenerne conto, mi sa che non gli frega. A quelli interessano solo i tuoi dati, non i tuoi diritti o la tua incolumità. E la selva di inconsapevoli che si registrano e si schedano con nome e cognome e credono che il problema della privacy sia "tanto non ho nulla da nascondere", danno indirettamente ragione a loro.
  • Kriev scrive:
    dichiarazioni disinteressate xD
    Guarda un po' che sorpresa, il network che vende dati personali per fare miliardi e' contrario all'anonimato in rete, che cosa sorprendente, se lo dicono loro che sono superpartes c'e' proprio da crederci. Chi di dovere sa rintracciare un'utenza anche dietro ad un nick name e una registrazione fasulla... certo non quelli di facebook che poi dovrebbero vendere i dati, ma la polizia si ed e' quello che importa.Via con la strategia del cavalca la paura, in puro stile americano (patriot act docet)Cit:Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin
  • luca amroso scrive:
    barca
    io sonobelo
  • luca amroso scrive:
    barca
    io sono belo
  • say no scrive:
    FASCISTI
    riabituiamoci a chiamare le cose e le persone con il loro nome: questi qua sono FASCISTI (e non sorprende dato che FB equivale a C1A & m0ss4d, M$ equivale e NS4, G equivale a F8I... e così via...)
    • iupiter scrive:
      Re: FASCISTI
      magari ci fossero i fascisti ...ho visto voi comunisti cosa combinate...
      • Sgabbio scrive:
        Re: FASCISTI
        comunisti ... ? Ma dove ? Perfavore....
      • LOLisDEAD scrive:
        Re: FASCISTI
        - Scritto da: iupiter
        magari ci fossero i fascisti ...ho visto voi
        comunisti cosa
        combinate...Non avete la più pallida idea di cosa siano veramente gli uni e gli altri...lasciate stare la politica, va!
      • say no scrive:
        Re: FASCISTI
        - Scritto da: iupiter
        magari ci fossero i fascisti ...ho visto voi
        comunisti cosa combinate...io invece, più semplicemente, vedo dove portano la malafede e la stupidità di molte persone... (ogni riferimento a fatti e persone reali è del tutto voluto)
  • Creative Common scrive:
    Ma s'è sempre fatto...
    Sti americani che non sanno la storia, ngnurant! Gli scrittori lo hanno sempre fatto in tutte le epoche (editoriali intendo). Illustri autori hanno pubblicato sotto più pseudonimi. Suvvia!
    • LOLisDEAD scrive:
      Re: Ma s'è sempre fatto...
      - Scritto da: Creative Common
      Sti americani che non sanno la storia, ngnurant!
      Gli scrittori lo hanno sempre fatto in tutte le
      epoche (editoriali intendo). Illustri autori
      hanno pubblicato sotto più pseudonimi.
      Suvvia!'Sti maledetti anonimi...e non erano neppure iscritti a Facebook!!!! Maledetti... (anonimo)
  • ste ilbiondo scrive:
    i soldi
    come fate a non capire che qui non è questione di capire se è giusto o meno usare i propri nomi reali ma semplicemente capire che se su facebook si usassero informazioni errate e nomi di fantasia facebook non potrebbe piu guadagnare in pubblicità profilandoci in ogni modo.
    • developer scrive:
      Re: i soldi
      Il motivo della sparata era chiarissimo.Peró non é che facebook non guadagnerebbe. Guadagnerebbe di meno.Potrebbe comunque fare statistiche sui gusti degli utenti, potrebbe comunque far comparire pubblicitá mirata sulla pagina di ciascun utente. Peró vendendo direttamente gli utenti uno per uno si guadagna di piú.
      • sentinel scrive:
        Re: i soldi
        - Scritto da: developer
        Il motivo della sparata era chiarissimo.
        Peró non é che facebook non guadagnerebbe.
        Guadagnerebbe di
        meno.
        Potrebbe comunque fare statistiche sui gusti
        degli utenti, potrebbe comunque far comparire
        pubblicitá mirata sulla pagina di ciascun
        utente. Peró vendendo direttamente gli
        utenti uno per uno si guadagna di
        piú.Infatti le pecore si vendono ad una ad una al macellaio :)
        • Javista scrive:
          Re: i soldi


          Infatti le pecore si vendono ad una ad una al
          macellaio
          :)Se non capisci di che parla un post lascia perdere le battute, ti risparmi la figura da idiota.Se ti crei un account su un sito di vendite online con lo stesso nome usato su facebook che sconto ti offriranno sui prodotti ? Incrociando tutti i possibili dati cercheranno di capire i tuoi gusti e la capacitá di spesa. Lo sconto sará il minimo possibile.Questo é solo un esempio. Ci sono tanti altri modi di usare i dati dei singoli utenti. Ne parla anche un libro chiamato Super crunchers ti consiglio di leggerlo a meno che qualcuno qui non aggiunga un titolo di un libro piú aggiornato.
  • sxx scrive:
    Ma siii!
    Togliamo anche il programma protezione testimoni! Così imparano a cantare quelli li :@
  • Dottor Stranamore scrive:
    Bullismo online?
    La vera soluzione non è togliere l'anonimato, ma togliere Internet stessa.Fra l'altro tutte queste persone registrate con nome e cognome che stanno regalando informazioni non sanno in che pericolo si stanno mettendo.Con la crisi mondiale che c'è adesso non è improbabile che in un non lontano futuro ci saranno delle dittature a governare il mondo. Quanto sarà comodo per loro obbligare questi social network a fornire i dati di tutti questi cittadini per schedarli.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Bullismo online?
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      La vera soluzione non è togliere l'anonimato, ma
      togliere Internet
      stessa.Oppure, togliere te e basta. Faremmo volentieri a meno di te, mentre non siamo disposti a fare a meno di internet.

      Fra l'altro tutte queste persone registrate con
      nome e cognome che stanno regalando informazioni
      non sanno in che pericolo si stanno
      mettendo.

      Con la crisi mondiale che c'è adesso non è
      improbabile che in un non lontano futuro ci
      saranno delle dittature a governare il mondo.Tu, invece, vorresti imporre una dittatura già adesso. Meglio stroncarti sul nascere.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Bullismo online?
      Perchè in futuro? In Siria già fanno sparire la gente per quello che dice su facebook, e senza neppure il bisogno di interpellare l'antiinternet in blu.. Sai non essendoci anonimato basta cliccare sulla foto a fianco del commento...
  • developer scrive:
    Spaventata?
    Uscito da poco Google+ con una policy inflessibile che rimuove senza avviso tutti gli account sospettati di essere anonimi quelli di facebook si sono trovati presi in contropiede. Se veramente google riuscisse a convincere tutti gli utenti ad aprire un account reale la concorrenza si ritroverebbe dati che valgono molto di piú dal punto di vista commerciale.La zucchina ha ripetuto piú o meno quello che hanno detto quelli di Google, gli stanno solo correndo dietro. Peccato che hanno fatto finta di non vedere tutti i problemi sollevati dai mancati utenti google. C'é di tutto, da chi ha paura dello stalking ai dissidenti cinesi.Si sta per scatenare una guerra commerciale che sará combattuta sulla pelle dei netizens.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Spaventata?
      a dire il vero Google+ rimuove varie cose perchè è ancora in beta.
    • enry scrive:
      Re: Spaventata?
      - Scritto da: developer
      Uscito da poco Google+ con una policy
      inflessibile che rimuove senza avviso tutti gli
      account sospettati di essere anonimi quelli di
      facebook si sono trovati presi in contropiede.
      Se veramente google riuscisse a convincere tutti
      gli utenti ad aprire un account reale la
      concorrenza si ritroverebbe dati che valgono
      molto di piú dal punto di vista
      commerciale.quando accedi al tuo conto in banca online non sei anonimo, quando accedi alla tua email neanche, quando ti connetti neanche. Perchè dovresti esserlo altrove? Il problema è che c'è un sacco di gente che usa il mezzo ma non ha neanche la piu' pallida idea di quello che sta usando. Ed è convinta di essere anonima.

      La zucchina ha ripetuto piú o meno quello
      che hanno detto quelli di Google, gli stanno solo
      correndo dietro.

      Peccato che hanno fatto finta di non vedere tutti
      i problemi sollevati dai mancati utenti google.
      C'é di tutto, da chi ha paura dello stalking ai
      dissidenti
      cinesi.

      Si sta per scatenare una guerra commerciale che
      sará combattuta sulla pelle dei
      netizens.
      • enry scrive:
        Re: Spaventata?
        - Scritto da: enry
        - Scritto da: developer

        Uscito da poco Google+ con una policy

        inflessibile che rimuove senza avviso tutti
        gli

        account sospettati di essere anonimi quelli
        di

        facebook si sono trovati presi in
        contropiede.


        Se veramente google riuscisse a convincere
        tutti

        gli utenti ad aprire un account reale la

        concorrenza si ritroverebbe dati che valgono

        molto di piú dal punto di vista

        commerciale.

        quando accedi al tuo conto in banca online non
        sei anonimo, quando accedi alla tua email
        neanche, quando ti connetti neanche. Perchè
        dovresti esserlo altrove? Il problema è che c'è
        un sacco di gente che usa il mezzo ma non ha
        neanche la piu' pallida idea di quello che sta
        usando. Ed è convinta di essere
        anonima.





        La zucchina ha ripetuto piú o meno
        quello

        che hanno detto quelli di Google, gli stanno
        solo

        correndo dietro.



        Peccato che hanno fatto finta di non vedere
        tutti

        i problemi sollevati dai mancati utenti
        google.

        C'é di tutto, da chi ha paura dello stalking
        ai

        dissidenti

        cinesi.lo stalking lo pratica l'anonimo, non certo chi il giorno dopo viene identificato. Così come lo spam, la calunnia e molte altre schifezze che con l'identificazione sparirebbero perchè uno ci pensa due volte. Quando leggi un articolo su P.I c'è la firma sotto, così come dappertutto tu legga un articolo di giornale. L'anonimato serve solamente a chi altrimenti non sarebbe in grado di presentarsi per quello che è. Se una rete come quella di facebook chiede di essere identificati è perchè ci si accorge che i benefici superano di gran lunga i contro. Questo ovviamente sul lungo periodo. Anche perchè se parli con me che mi firmo enry e ci conosciamo su facebook, probabilmente, nella gran parte dei casi, sai chi sono. Quindi anonimo non so.



        Si sta per scatenare una guerra commerciale
        che

        sará combattuta sulla pelle dei

        netizens.
      • developer scrive:
        Re: Spaventata?
        Un conto in banca é privato, non e certo la pubblica piazza.Se Facebook si vende i tuoi dati legalmente non puoi farci niente. Se una banca o un impiegato si vendono i tuoi dati sono penalmente perseguibili.Ovviamente le possibilitá di difesa sono limitate, non é cosí facile sapere se la tua banca si sta vendendo i tuoi dati. Peró di banche ce ne sono tante, é difficile per i potenziali venditori o datori di lavor fare accordi con tutte per raccogliere dati a tappeto. Facebook é un altro paio di maniche non solo é una sola molto grande e quindi un interlocutore privilegiato per le aziende, ma ha in mano dati tra di loro molto differenti, incrociandoli si possono ricavare molte informazioni.
        • enry scrive:
          Re: Spaventata?
          - Scritto da: developer
          Un conto in banca é privato, non e certo la
          pubblica
          piazza.no non lo è, ti stupiresti di quanti soggetti possano accedere legalmente al tuo nome. E' prassi quotidiana, solo che non lo sai. O te ne dimentichi perchè poi non è così' fondamentale. E non è la piazza che fa la differenza. Il tuo nome è lo stesso sia in piazza che chiuso in casa tua. Quello che cambia è il comportamento che hai, in piazza o chiuso a casa tua.
          Se Facebook si vende i tuoi dati legalmente non
          puoi farci niente. Se una banca o un impiegato si
          vendono i tuoi dati sono penalmente
          perseguibili.Hai già fatto, accettando il loro accordo. Sia per fb che per la tua banca.

          Ovviamente le possibilitá di difesa sono
          limitate, non é cosí facile sapere se la tua
          banca si sta vendendo i tuoi dati. Peró di
          banche ce ne sono tante, é difficile per i
          potenziali venditori o datori di lavor fare
          accordi con tutte per raccogliere dati a tappeto.Non è di questo commercio che la gente ha paura. E' ben altro.Anche perchè avviene esattamente lo stesso quando "credi" di essere anonimo.

          Facebook é un altro paio di maniche non solo é
          una sola molto grande e quindi un interlocutore
          privilegiato per le aziende, ma ha in mano dati
          tra di loro molto differenti, incrociandoli si
          possono ricavare molte
          informazioni.Così come avviene quando navighi su P.I, o altrove o fai qualunque gesto quotidiano. Basta guardare come ti muovi per avere un'impressione e profilarti. Ma ripeto, non è questo che fa paura. E' piu' forte la paura di metterci la faccia. Ogni volta.
          • developer scrive:
            Re: Spaventata?
            Hai scritto tante cose senza senso.Una azienda vuole sapere se ti deve proporre un prodotto scontato o a prezzo intero ? Chiede a Facebook quali sono i tuoi gusti e quale potrebbe essere la tua capacitá di spesa. Non va a cercare qual'é la tua banca tra centinaia.Un possibile datore di lavoro vuole sapere se sei affidabile ? Si studia il tuo profilo su Facebook. Molte aziende americane giá lo fanno.
  • attonito scrive:
    ma mia opinione e' che...
    la tipa li' puo' (non "deve", "puo'") andarsela tranquillamente a prendersela inXXXX, cosi', senza tanti giri di parole.
  • AxAx scrive:
    La soluzione è....
    127.0.0.1 facebook.com nel file hosts.Se dobbiamo pure leggere quello che dice la sorella di Zukenberg, famosissima sociologa e premio nobel, stiamo alla frutta.
    • Sgabbio scrive:
      Re: La soluzione è....
      non vedo perchè inibire personalmente l'acXXXXX a facebook, sia una soluzione :D
      • AxAx scrive:
        Re: La soluzione è....
        Per lo meno mi evito di essere tracciati pure da loro. Hanno impestato l'intero web con i loro like buttons.Non vedo perchè se vedo un articolo sulla gazzetta dello sport, per esempio, devo farlo sapere a Zuk coso e sorella.
        • Sgabbio scrive:
          Re: La soluzione è....
          non basta non cliccarci ?
          • Lucadiver scrive:
            Re: La soluzione è....
            io lo blocco con NOscript, però potrei metterlo anche sul firewall.Certo che i zuccamer.d in famiglia stanno bene... e la gente gli dà pure i dati di quando va in bagno... :s
          • AxAx scrive:
            Re: La soluzione è....
            Purtroppo no, non basta no cliccarci. Sti bottoni dei social-cosi vengono richiamati in un'iframe o via javascript con tutti i parametri della pagina di dove ti trovi, e poichè i loro bottoni stanno ormai dappertutto hanno una tracciatura della tua navigazione molto accurata.Non ti dico poi la gente che su fb ha il resta connesso attivato. per ogni pagina che vede praticamente invia agli zuck nome e cognome.
          • Anonimo scrive:
            Re: La soluzione è....
            Non puoi vedere i XXXXX senza farlo sapere mannaggia...
          • Incubo Notturno scrive:
            Re: La soluzione è....
            - Scritto da: Anonimo
            Non puoi vedere i XXXXX senza farlo sapere
            mannaggia...fosse solo quello il problema...
    • Burp scrive:
      Re: La soluzione è....
      - Scritto da: AxAx
      127.0.0.1 facebook.com nel file hosts.

      Se <b
      dobbiamo </b
      pure leggere quello che dice la
      sorella di Zukenberg, famosissima sociologa e
      premio nobel, stiamo alla
      frutta. Lei è libera di dire XXXXXXXte, noi siamo liberi di ignorarla o di dire cosa ne pensiamo. Non dobbiamo nulla. Siamo liberi (per ora), soprattutto se non usiamo il loro social network: in casa loro fanno le loro regole. Internet è stata di tutti. Qui si va in una rete nella rete che è di solo uno.
      • LOLisDEAD scrive:
        Re: La soluzione è....
        - Scritto da: Burp
        - Scritto da: AxAx

        127.0.0.1 facebook.com nel file hosts.



        Se <b
        dobbiamo </b
        pure
        leggere quello che dice
        la

        sorella di Zukenberg, famosissima sociologa e

        premio nobel, stiamo alla

        frutta.

        Lei è libera di dire XXXXXXXte, noi siamo liberi
        di ignorarla o di dire cosa ne pensiamo. Non
        dobbiamo nulla. Siamo liberi (per ora),
        soprattutto se non usiamo il loro social network:
        in casa loro fanno le loro regole. Internet è
        stata di tutti. Qui si va in una rete nella rete
        che è di solo
        uno.Sì, è vero, siamo tutti liberi! Il problema è che se lo dice lei che l'anonimato sul web è un male, magari tanti decerebrati le vanno dietro (e magari legiferano pure in tal senso!!!)
      • AxAx scrive:
        Re: La soluzione è....
        Il problema è proprio qui: se non lo blocchi sui firewalls o sui dns non sei libero di non usarlo.
      • sentinel scrive:
        Re: La soluzione è....
        - Scritto da: Burp
        - Scritto da: AxAx

        127.0.0.1 facebook.com nel file hosts.



        Se <b
        dobbiamo </b
        pure
        leggere quello che dice
        la

        sorella di Zukenberg, famosissima sociologa e

        premio nobel, stiamo alla

        frutta.

        Siamo liberi (per ora),
        soprattutto se non usiamo il loro social network:
        in casa loro fanno le loro regole. Internet è
        stata di tutti. Qui si va in una rete nella rete
        che è di solo
        uno.Occhio che il desiderio recondito è di fare di quella retenella Rete l'UNICA RETE!!!
    • sentinel scrive:
      Re: La soluzione è....
      - Scritto da: AxAx
      127.0.0.1 facebook.com nel file hosts.

      Se dobbiamo pure leggere quello che dice la
      sorella di Zukenberg, famosissima sociologa e
      premio nobel, stiamo alla
      frutta.HAHAHAHAHA LOL SUPER-LOL E DOPPIO LOL-CARPIATO ! ! !(rotfl)corro ad aggiornare il mio file hosts...;)
  • .. .. scrive:
    si si,
    Ma vai a fare le pompe ai cavalli con quella faccia!
  • Surak 2.0 scrive:
    Basterebbe fare due livelli
    Uno in cui l'utente è "dimostrato", un altro come adesso dove i profili falsi sono probabilmente i più.Quando qualcuno richiede l'amicizia eventuale, uno poi decide in base a quello.Il punto è che però senza tutti i profili tarocchi e quel che permette, Facebook sarebbe quotato molto meno quindi il fratello dovrebbe rinunciare a svariati miliardi (ipotetici).L'uscita della sorella, forse, è un modo per sondare il terreno in vista di G+ che invece sembra volersi basare su profili realistici e quindi può usare quel segreto di Pulcinella per colpire FB.Quando quella gente parla, c'è sempre un motivo
    • LOL scrive:
      Re: Basterebbe fare due livelli
      - Scritto da: Surak 2.0
      Uno in cui l'utente è "dimostrato", un altro come
      adesso dove i profili falsi sono probabilmente i
      più.
      Quando qualcuno richiede l'amicizia eventuale,
      uno poi decide in base a
      quello.
      Il punto è che però senza tutti i profili
      tarocchi e quel che permette, Facebook sarebbe
      quotato molto meno quindi il fratello dovrebbe
      rinunciare a svariati miliardi
      (ipotetici).
      L'uscita della sorella, forse, è un modo per
      sondare il terreno in vista di G+ che invece
      sembra volersi basare su profili realistici e
      quindi può usare quel segreto di Pulcinella per
      colpire
      FB.Già...
      Quando quella gente parla, c'è sempre un motivoDi sicuro non gli interessa la sorte del mondo ed i problemi della società! E' più evidente che dietro alle parole del direttore del marketing (e già qui si parla di fuffa) ci sono interessi economici non indifferenti!!! Almeno stesse zitta, o dicesse le cose come stanno realmente, senza pavantare rischi come bullismo, stalking o altre calamità naturali che comunque esistevano anche prima dell'avvento della rete!
  • Al3xI98O scrive:
    Ha assolutamente ragione...
    ... ma anche no!Non è così immediato dirlo e, IMHO, ci sono luoghi dove è meglio stare anonimi e luoghi dove è bene non esserlo...
  • Francesco scrive:
    L'anonimato sul web è il vero problema?
    Il problema è che la gente poi crede a queste dichiarazioni. Penso che facebook, in realtà, con il suo finto non anonimato (quanto ci vuole a usare dati falsi?) sia la manna dal celo per stalker ecc. . Infatti sulla "vecchia" internet anonimia l'anonimità era ed è esplicita ed assolutamente non maliziosa (nella maggior parte dei casi). Sui social-network FB-like ti aspetti che dietro quel nome ci sia la "persona vera", ma non è detto che sia così. Se invece c'è un nick-name non ti puoi aspettare niente e anzi stai anche più all'erta, ti limiti a leggere quello che la persona scrive indipendentemente da chi lo scrive e il rapporto rimane (sempre nella maggior parte dei casi) come un rapporto "epistolare" in chiaro, per es. sui forum. Sono del parere che sui forum, sui blog anonimi ecc., e non su Facebook, c'è veramente la possibilità di dare potere alla parola senza pregiudizi, perché non sai chi è che scrive, di che partito è, che religione ha, se e single, se è brutto se è bello. E' uno che scrive e sai che ha gli stessi tuoi interessi, altrimenti non lo leggeresti.
    • Sgabbio scrive:
      Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
      bhe oddio i tanti falsi sono poco tollerati su fb però! Sai quanti usano "segnala accunt falso" per far tacere chi ti fa girar le palle ? :D
      • Burp scrive:
        Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
        - Scritto da: Sgabbio
        bhe oddio i tanti falsi sono poco tollerati su fb
        però! Sai quanti usano "segnala accunt falso" per
        far tacere chi ti fa girar le palle ?
        :DVero anche quello, eppure ce ne sono un sacco. Alcuni sono evidenti, avendo nomi improbabili, ma altri meno e di solito su FB ti aspetti, a differenza di altrove, un'identità reale, perciò Francesco non ha tutti i torti.
        • Sgabbio scrive:
          Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
          Vero, ma hanno vita breve, sopratutto se tizio discute con persone molto "butthurt", tipo difensori estremisti delle donne, femministe naziste, forcaioli....
    • sentinel scrive:
      Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
      Il tuo è uno dei commenti più intelligenti cheabbia mai letto qui su PI. Quindi quoto tutto.Aggiungerei che effettivamente potrebbe essercianche un uso perverso dell'utilizzare nome e cognome di un'altra persona spacciandosi per lei, per esempiocarpire la buona fede dell'ignaro interlocutoreper ottenere numeri di telefono e/o cellulari,segreti o confessioni personali, pareri non dichiaratipubblicamente, tutta roba utile per i meschini.
      • Incubo Notturno scrive:
        Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
        - Scritto da: sentinel
        Il tuo è uno dei commenti più intelligenti che
        abbia mai letto qui su PI. Quindi quoto tutto.

        Aggiungerei che effettivamente potrebbe esserci
        anche un uso perverso dell'utilizzare nome e
        cognome di

        un'altra persona spacciandosi per lei, per esempio
        carpire la buona fede dell'ignaro interlocutore
        per ottenere numeri di telefono e/o cellulari,
        segreti o confessioni personali, pareri non
        dichiarati
        pubblicamente, tutta roba utile per i meschini.La cosa peggiore è che non se ne rende conto quasi nessuno.
      • Francesco scrive:
        Re: L'anonimato sul web è il vero problema?
        - Scritto da: sentinel
        Il tuo è uno dei commenti più intelligenti che
        abbia mai letto qui su PI. Quindi quoto tutto.

        Aggiungerei che effettivamente potrebbe esserci
        anche un uso perverso dell'utilizzare nome e
        cognome di

        un'altra persona spacciandosi per lei, per esempio
        carpire la buona fede dell'ignaro interlocutore
        per ottenere numeri di telefono e/o cellulari,
        segreti o confessioni personali, pareri non
        dichiarati
        pubblicamente, tutta roba utile per i meschini.Grazie Sentinel. Esatto, proprio questo è uno dei problemi, e non è così facile da scovare chi si comporta in questo modo. Di fatto si potrebbero creare anche delle identità ad hoc (in realtà inesistenti) e riuscire comunque a entrare nella "schiera di amici" dell' ingenuo malcapitato. FB favorisce l'ingegneria sociale.
  • fzeno scrive:
    Garante della Privacy
    Trovo le idee della Zuckerbergessa decisamente contrastanti con le necessità che hanno portato a costituire un Garante per la Privacy
  • WeAreAnonym ous scrive:
    Da che Pulpito...
    Certo che per dire certe cose ci vuole coraggio... Se non fosse per gente come loro che proprio grazie ai loro mezzi di tracciamento e raccolta di qualsivoglia abitudine degli utenti... forse non ci sarebbe bisogno di ricercare l'anonimato a tutti i costi... L'anonimato non sempre e una copertura per deliquere come vorrebbero far passare, ma una scelta di liberta dalla pubblicità, veicolata in base alle abitudini di un utente.
    • Franky scrive:
      Re: Da che Pulpito...
      - Scritto da: WeAreAnonym ous
      Certo che per dire certe cose ci vuole
      coraggio...

      Se non fosse per gente come loro che proprio
      grazie ai loro mezzi di tracciamento e raccolta
      di qualsivoglia abitudine degli utenti... forse
      non ci sarebbe bisogno di ricercare l'anonimato a
      tutti i costi...

      L'anonimato non sempre e una copertura per
      deliquere come vorrebbero far passare, ma una
      scelta di liberta dalla pubblicità, veicolata in
      base alle abitudini di un
      utente.hanno dei cookie traccianti micidiali...addirittura un amico dopo aver fatto il log-out da facebook...e' andato su scribd e si e' ritrovato automaticamente riloggato...quindi scribd sa nome conome indirizzo di una persona solo leggendo i cookie di facebook...vedi tu se e' una cosa giusta...non mi meraviglia che trovino pretesti per violare la privacy dell'utente... e poi chi gli da' il diritto di decidere per l'intera rete?Te scrivi la policy per il tuo sito...gli altri siti scriveranno la loro...tu fatti i cavoli tuoi...invece di dire cose insensate...Voglio dire se vai sul sito del ministero delle finanze a richiedere un servizio non ci puoi certo andare con un nickname...ma se vai su un forum medico non e' che devi essere costretto a fornire le tue generalita' al pianeta terra e a far sapere a tutti che sei ammalato...quindi questa e' una vera e propria stupidata degna solo di "facebook"...poi non ci si lamenti se non ho una grande opinione di quel sito...
  • Sgabbio scrive:
    Niente anonimato ?
    Forse la ragazza in questione si dimentica che l'anonimato salva la vita, sia da predatori sessuali (parole che va di moda), dai bulli cibernetici, ma anche per poter dire cose senza ritorsioni alcuna... Sapete com'è, magari sei un dipendente che lavora in una azienda dove non si rispetta nulla, dai diritti base, alle norme sulla sicurezza.... Piccoli dettagli che la "nostra" si è dimenticata ?
    • Antony scrive:
      Re: Niente anonimato ?
      Si, e non vedo perchè tutelare queste "quattro" persone consentendo l'anonimato, quando però poi ci sarebbe la maggioranza a diventare anonima e a scrivere le più sordite stupidate contro tutto e tutti senza nemmeno un briciolo di paura di essere scoperte: calunnie, bugie, offese pubbliche, diffamazioni, ecc ecc...Meglio pochi che lo prendono in quel posto, piuttosto che tutti che possono fare le più sordide oscenità rimanendo impuniti.
      • jaro scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        - Scritto da: Antony
        Si, e non vedo perchè tutelare queste "quattro"
        persone consentendo l'anonimato, quando però poi
        ci sarebbe la maggioranza a diventare anonima e a
        scrivere le più sordite stupidate contro tutto e
        tutti senza nemmeno un briciolo di paura di
        essere scoperte: calunnie, bugie, offese
        pubbliche, diffamazioni, ecc
        ecc...

        Meglio pochi che lo prendono in quel posto,
        piuttosto che tutti che possono fare le più
        sordide oscenità rimanendo
        impuniti.Dici bene, caro Antony ... Ehm, scusa, non ho capito il cognome.
        • Herbert B. scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          Dj Antony?
          • jaro scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Herbert B.
            Dj Antony?Aboliamo l'anonimato in radio!
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: jaro
            - Scritto da: Herbert B.

            Dj Antony?
            Aboliamo l'anonimato in radio!DJ Anthony è il padrino della lotta contro l'anonimato..."nome, cognome e paternità!"
          • DJ entony quello vero scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: il solito bene informato
            - Scritto da: jaro

            - Scritto da: Herbert B.


            Dj Antony?

            Aboliamo l'anonimato in radio!

            DJ Anthony è il padrino della lotta contro
            l'anonimato...

            "nome, cognome e paternità!"iiihihihihihhihihiihihihiht'è piaciutooo?
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: jaro
          - Scritto da: Antony

          Si, e non vedo perchè tutelare queste
          "quattro"

          persone consentendo l'anonimato, quando però
          poi

          ci sarebbe la maggioranza a diventare
          anonima e
          a

          scrivere le più sordite stupidate contro
          tutto
          e

          tutti senza nemmeno un briciolo di paura di

          essere scoperte: calunnie, bugie, offese

          pubbliche, diffamazioni, ecc

          ecc...



          Meglio pochi che lo prendono in quel posto,

          piuttosto che tutti che possono fare le più

          sordide oscenità rimanendo

          impuniti.

          Dici bene, caro Antony ... Ehm, scusa, non ho
          capito il
          cognome.non registratotra l'altro :)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        Ragionamento miope, quindi tu vorresti che delle persone innocenti finoscono dei guai perchè ci sono degli stupidi ?Per tanto cosi, dovremmo tornare all'età delle pietra per sto ragionamento.
      • Bic Indolor scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        - Scritto da: Antony
        Si, e non vedo perchè tutelare queste "quattro"
        persone consentendo l'anonimato, quando però poi
        ci sarebbe la maggioranza a diventare anonima e a
        scrivere le più sordite stupidate contro tutto e
        tutti senza nemmeno un briciolo di paura di
        essere scoperte: calunnie, bugie, offese
        pubbliche, diffamazioni, ecc
        ecc...Se è per questo lo si faceva anche prima di Facebook. Anzi, la sai una cosa che ho notato? che lo si faceva MENO.

        Meglio pochi che lo prendono in quel posto,
        piuttosto che tutti che possono fare le più
        sordide oscenità rimanendo
        impuniti.Ceeerto, anima bella... ma dato che all'anagrafe non puoi essere iscritto solo come 'Antony', perché non ti firmi con nome, cognome e codice fiscale, o hai paura di essere tu quello che lo prende in quel posto?
      • panda rossa scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        - Scritto da: Antony
        Si, e non vedo perchè tutelare queste "quattro"
        persone consentendo l'anonimato, quando però poi
        ci sarebbe la maggioranza a diventare anonima e a
        scrivere le più sordite stupidate contro tutto e
        tutti senza nemmeno un briciolo di paura di
        essere scoperte: calunnie, bugie, offese
        pubbliche, diffamazioni, ecc
        ecc...La diffamazione non esiste.O quello che si dice su di te e' vero, e allora ti devi vergognare e nascondere, o e' falso, e allora puoi tranquillamente dimostrare come stanno le cose, usando lo stesso strumento.
        Meglio pochi che lo prendono in quel posto,
        piuttosto che tutti che possono fare le più
        sordide oscenità rimanendo
        impuniti.E quindi perche' non sei coerente e ti iscrivi col tuo vero nome e cognome, mettendo come avatar lo scanning del tuo documento di identita'?
        • crwn scrive:
          Re: Niente anonimato ?

          La diffamazione non esiste.

          O quello che si dice su di te e' vero, e allora
          ti devi vergognare e nascondere, o e' falso, e
          allora puoi tranquillamente dimostrare come
          stanno le cose, usando lo stesso
          strumento.In uno stato di diritto l' onere della prova spetta all' accusa e non alla difesa!Non avrei il tempo di passare la mia esistenza a confutare le affermazioni prive di senso sul mio conto che chiunque potrebbe pubblicare impunemente secondo il tuo ragionamento o quel tempo me lo pagheresti tu?Sai, oltre a lavorare il mio normale numero spropositato di ore per campare avrei anche il desiderio di divertirmi e rilassarmi nel mio tempo libero senza dovermi preoccupare che qualcuno, magari a mia insaputa, mi rovini la reputazione in rete creandomi comunque dei danni sia diretti che indiretti.Per questo esiste il reato di diffamazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: crwn

            La diffamazione non esiste.



            O quello che si dice su di te e' vero, e
            allora

            ti devi vergognare e nascondere, o e' falso,
            e

            allora puoi tranquillamente dimostrare come

            stanno le cose, usando lo stesso

            strumento.

            In uno stato di diritto l' onere della prova
            spetta all' accusa e non alla
            difesa!In un tribunale. Non in un forum.
            Non avrei il tempo di passare la mia esistenza a
            confutare le affermazioni prive di senso sul mio
            conto che chiunque potrebbe pubblicare
            impunemente secondo il tuo ragionamento o quel
            tempo me lo pagheresti
            tu?Io uso un nick e me ne frego se insultano il nick.Puoi fare altrettanto.D'altra parte se qualcuno scrivesse che i prodotti di crwn fanno schifo, avra' le sue ragioni per farlo.
            Sai, oltre a lavorare il mio normale numero
            spropositato di ore per campare avrei anche il
            desiderio di divertirmi e rilassarmi nel mio
            tempo libero senza dovermi preoccupare che
            qualcuno, magari a mia insaputa, mi rovini la
            reputazione in rete creandomi comunque dei danni
            sia diretti che
            indiretti.A tua insaputa?Se parlassero male di te su una sottorete criptata, non lo verrebbe a sapere nessuno e quindi non avresti modo di preoccuparti.Se parlassero male di te alla luce del sole, non e' a tua insaputa.
            Per questo esiste il reato di diffamazione.Il reato di diffamazione aveva senso prima della rete, dove uno pubblicava qualcosa di dannoso su carta e tu non avevi modo ne' mezzi per replicare.Con la rete l'informazioe e la diffusione della medesima costano zero, quindi chiunque e' in grado di controbattere senza dover mettere di mezzo inutili tribunali.Anzi, chi insiste col ricorrere ai tribunali e' colui che non puo' smentire (perche' e' vero quello che dicono su di lui) e usa il proprio potere e denaro per combattere quelli che lo infastidiscono e gli impediscono di continuare a fare i suoi porci comodi a danno di altra gente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Esattamente, la legge sulla diffamazione va riformata.
          • crwn scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            nel senso che vorresti tornare ai tempi della caccia alle streghe?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            No, nel senso che bisognarebbe fare in modo che si ricorra in tribunale quando si è sicuri di essere realmente diffamati è non per tappare la bocca a qualcuno che fa vedere anche semplici incongruenze di un certo personaggio.In italia le cause di diffamazione nel 90% dei casi sono fatte cosi.
          • crwn scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            da come l' avevi messa giù sembrava intendessi un' altra cosa: mi spiace aver capito male
          • Sgabbio scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Mi spiace se non sono stato chiaro :DComunque basti pensare a quello che hanno tentato a fare a certe persone, anche giornalisti, ree di aver detto la semplice verità in certe questioni.
          • DuDe scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: crwn
            nel senso che vorresti tornare ai tempi della
            caccia alle
            streghe?No, come dice grillo, tu citi me per diffamazione e mi chiedi 1 euro, ottimo, deposita quella cifra su un conto intestato alla procura dove hai depositato la denuncia, dopo il giudizio, se tu vinci, io paghero' te , se tu perdi, la cifra che che mi hai chiesto e che hai depositato, verra' data a me.Troppo facile denunciare per diffamazione quando si hanno soldi ed avvocati a disposizione, se si perde al massimo si rischiano le spese legali e basta, con sto sistema se chi denuncia perde, e be, ci rimette la cifra che chiedeva.P.S. non sono un fan sfegatato di grillo, trovo semplicemente logica la sua proposta.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Infatti io sono per una cosa simile, giusto per stemperare certe persone con un ego smisurato :D
          • Incubo Notturno scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Sgabbio
            Infatti io sono per una cosa simile, giusto per
            stemperare certe persone con un ego smisurato
            :DQuelle non mancano mai :
          • crwn scrive:
            Re: Niente anonimato ?

            D'altra parte se qualcuno scrivesse che i
            prodotti di crwn fanno schifo, avra' le sue
            ragioni per
            farlo.Si magari è un mio concorrente e mi vuole rubare clienti....
            A tua insaputa?
            Se parlassero male di te su una sottorete
            criptata, non lo verrebbe a sapere nessuno e
            quindi non avresti modo di
            preoccuparti.
            Se parlassero male di te alla luce del sole, non
            e' a tua
            insaputa.


            Il reato di diffamazione aveva senso prima della
            rete, dove uno pubblicava qualcosa di dannoso su
            carta e tu non avevi modo ne' mezzi per
            replicare.

            Con la rete l'informazioe e la diffusione della
            medesima costano zero, quindi chiunque e' in
            grado di controbattere senza dover mettere di
            mezzo inutili
            tribunali.Probabilmente se prima di spararle grosse ti documentassi faresti meglio.Non ho avuto il tempo di tirare fuori i link ai vari articoli di legge ma credo che per questa discussione sia sufficiente che tu ti legga questa paginetta di wikipedia:http://it.wikipedia.org/wiki/Diffamazione_(diritto_italiano)
          • panda rossa scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: crwn

            D'altra parte se qualcuno scrivesse che i

            prodotti di crwn fanno schifo, avra' le sue

            ragioni per

            farlo.

            Si magari è un mio concorrente e mi vuole rubare
            clienti....




            A tua insaputa?

            Se parlassero male di te su una sottorete

            criptata, non lo verrebbe a sapere nessuno e

            quindi non avresti modo di

            preoccuparti.

            Se parlassero male di te alla luce del sole,
            non

            e' a tua

            insaputa.





            Il reato di diffamazione aveva senso prima
            della

            rete, dove uno pubblicava qualcosa di
            dannoso
            su

            carta e tu non avevi modo ne' mezzi per

            replicare.



            Con la rete l'informazioe e la diffusione
            della

            medesima costano zero, quindi chiunque e' in

            grado di controbattere senza dover mettere di

            mezzo inutili

            tribunali.

            Probabilmente se prima di spararle grosse ti
            documentassi faresti
            meglio.
            Non ho avuto il tempo di tirare fuori i link ai
            vari articoli di legge ma credo che per questa
            discussione sia sufficiente che tu ti legga
            questa paginetta di
            wikipedia:
            http://it.wikipedia.org/wiki/Diffamazione_(dirittoE quindi?Sai quante sono in italia le leggi fatte per difendere poca gente ben individuata, e non favorire la maggioranza della popolazione?
          • crwn scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            E con questo pensi di aver detto qualcosa di pertinente alla discussione che stavamo avendo o soltanto di aver tentato di spostare il discorso altrove in modo da non dover ammettere che forse forse non sei il depositario della scienza divina?Ritieni di poter condividere il principio secondo cui la mia libertà di sparare XXXXXXXte finisce dove incomincia la tua libertà di offenderti? In questo caso si potrebbe avere un confronto proficuo sull' argomento; in caso contrario pensi veramente che non ci dovrebbero essere limiti a quello che io o chiunque altro potremmo dire su di te?
          • panda rossa scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: crwn
            E con questo pensi di aver detto qualcosa di
            pertinente alla discussione che stavamo avendo o
            soltanto di aver tentato di spostare il discorso
            altrove in modo da non dover ammettere che forse
            forse non sei il depositario della scienza
            divina?Detto cosa?Magari quotando come si deve, il discorso diventa piu' comprensibile, ti pare?
            Ritieni di poter condividere il principio secondo
            cui la mia libertà di sparare XXXXXXXte finisce
            dove incomincia la tua libertà di offenderti? Ritengo che tu sia libero di sparare michiate verso chicchessia.Sono le tue stesse XXXXXXXte ad indicare il tuo livello.
            In
            questo caso si potrebbe avere un confronto
            proficuo sull' argomento; in caso contrario pensi
            veramente che non ci dovrebbero essere limiti a
            quello che io o chiunque altro potremmo dire su
            di te?Puoi dire quello che vuoi su di me.Io mi sono costruito una certa reputazione qua dentro.Sentiti libero di smontarla come preferisci.Se ci riesci sei bravo e io dovro' ammettere la necessita' di difendersi dalla diffamazione.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Guarda che è meglio che tu ti rilegga il link che tu stesso hai suggerito... il reato prescinde dalla veridicità delle affermazioni non è limitato alle XXXXXXXte ma alla difesa dell'onore della persona... concetto assurdo e che non ha nulla di concreto. A quel punto meglio tornare ai cari vecchi duelli così risolvi prima, non intasi i tribunali e favorisci l'industria delle pompe funebri.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Tutto bello e tutto vero ma cosa risolvi con una denuncia contro anonimi? Io poi di tutta questa gente che non ha altro da fare che scrivere male degli altri non la vedo...
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Tutto bello e tutto vero ma cosa risolvi con una denuncia contro anonimi? Io poi di tutta questa gente che non ha altro da fare che scrivere male degli altri non la vedo...
        • Franky scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Antony

          Si, e non vedo perchè tutelare queste
          "quattro"

          persone consentendo l'anonimato, quando però
          poi

          ci sarebbe la maggioranza a diventare
          anonima e
          a

          scrivere le più sordite stupidate contro
          tutto
          e

          tutti senza nemmeno un briciolo di paura di

          essere scoperte: calunnie, bugie, offese

          pubbliche, diffamazioni, ecc

          ecc...

          La diffamazione non esiste.

          O quello che si dice su di te e' vero, e allora
          ti devi vergognare e nascondere, o e' falso, e
          allora puoi tranquillamente dimostrare come
          stanno le cose, usando lo stesso
          strumento.
          quoto ed aggiungo...che utilizzando lo stesso strumento argomentando banalmente puoi far fare una figura di m..da al tuo diffamatore che abbandona il campo...come dimostrano decine di "duelli" telematici...terminati con il riscatto del diffamato e con la figura di m..da del diffamatore...piu' volte sXXXXXXXto...ovvio che per poter fare questo devi essere dalla parte del giusto e non un imbroglione...perche' se no e' sempre l'altro che portando le prove di quanto afferma di fa fare la magra figura...quindi diciamo che il reato di diffamazione su internet non esiste...e se esistesse servirebbe solo a tutelare imbroglioni e malfattori...ed impedire agli altri utenti...di riconoscere le brave persone dai delinquenti...un esempio su tutti i "feedback lasciati su ebay....questi feedback consentono sia ai venditori che ai clienti di riconoscere le persone affidabili dagli imbroglioni e grazie a questo sistema il commercio elettronico e' una pratica sicura...
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Antony


            Si, e non vedo perchè tutelare queste

            "quattro"


            persone consentendo l'anonimato, quando
            però

            poi


            ci sarebbe la maggioranza a diventare

            anonima e

            a


            scrivere le più sordite stupidate contro

            tutto

            e


            tutti senza nemmeno un briciolo di
            paura
            di


            essere scoperte: calunnie, bugie, offese


            pubbliche, diffamazioni, ecc


            ecc...



            La diffamazione non esiste.



            O quello che si dice su di te e' vero, e
            allora

            ti devi vergognare e nascondere, o e' falso,
            e

            allora puoi tranquillamente dimostrare come

            stanno le cose, usando lo stesso

            strumento.



            quoto ed aggiungo...che utilizzando lo stesso
            strumento argomentando banalmente puoi far fare
            una figura di m..da al tuo diffamatore che
            abbandona il campo...come dimostrano decine di
            "duelli"
            telematici...
            terminati con il riscatto del diffamato e con la
            figura di m..da del diffamatore...piu' volte
            sXXXXXXXto...
            ovvio che per poter fare questo devi essere dalla
            parte del giusto e non un imbroglione...perche'
            se no e' sempre l'altro che portando le prove di
            quanto afferma di fa fare la magra
            figura...A meno che non sia il solito (o solita) spara panzane e venditori di fumo, con la sua corte di boccaloni. In Internet è pieno. Dall'omeopatia ai "complottisti", passando per certe associazioni, personcine borderline e attivisti da strapazzo, che cercano più che altro fama, iscrizioni o vendere libri di XXXXXXX credendosi o spacciandosi per guru. E purtroppo c'è gente priva di pensiero critico che ci casca e poi pende dalle loro labbra. Anche se smascheri sta gente, ti ascoltano forse in due, gli altri credono a quello che vogliono credere.Poi c'è anche la teoria della montagna di XXXXX...
            quindi diciamo che il reato di diffamazione su
            internet non esiste...e se esistesse servirebbe
            solo a tutelare imbroglioni e malfattori...ed
            impedire agli altri utenti...di riconoscere le
            brave persone dai delinquenti...un esempio su
            tutti i "feedback lasciati su
            ebay....
            questi feedback consentono sia ai venditori che
            ai clienti di riconoscere le persone affidabili
            dagli imbroglioni e grazie a questo sistema il
            commercio elettronico e' una pratica
            sicura...Non ci metterei la mano sul fuoco:http://www.notrace.it/news/2009-05-29/falsi-feedback-ebay-denunciato.htmSe ci sono tanti feedback positivi per cosine da un paio di soldi e poi piazza qualcosa di costoso, meglio stare sul chi va là.
          • Franky scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Burp

            Non ci metterei la mano sul fuoco:
            http://www.notrace.it/news/2009-05-29/falsi-feedba
            Se ci sono tanti feedback positivi per cosine da
            un paio di soldi e poi piazza qualcosa di
            costoso, meglio stare sul chi va
            là.Concretamente parlando dato che ho fatto i miei acquisti online...tu ti "informi" da google sull'affidabilita' del venditore facendo una ampia ricerca su forum e gruppi...se trovi 10 opinioni tutte favorevoli...su siti indipendenti(non siti con recensioni a pagamento come per esempio...il sito che ha come nome un saluto...)e nessuna contraria...e magari qualcuna un po' critica...non proprio tutte positive al 100% ne deduci che il venditore ha un buon margine di affidabilita'....se trovi 4 recensioni che ti dicono cose cattive sul venditore da persone e siti diversi...ed alcune assolutamente positive...ti tocca capire dove sta la verita'...io faccio prevalere il principio di precauzione e passo ad un altro venditore...(ma questo caso onestamente e' raro...gli imbroglioni sono meno frequenti di quanto si possa immaginare...ed anche le recensioni assolutamente negative da parte degli utenti) questo sistema francamente non ha mai sbagliato...e poi la diffamazione su internet metterebbe a rischio anche la segnalazione di virus e di potenziali minacce fatte dagli utenti e questo e' male...per me internet funziona bene cosi' come e'...ogni tentativo di snaturarla ha come effetto quello di danneggiarla...
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: Burp




            Non ci metterei la mano sul fuoco:


            http://www.notrace.it/news/2009-05-29/falsi-feedba

            Se ci sono tanti feedback positivi per
            cosine
            da

            un paio di soldi e poi piazza qualcosa di

            costoso, meglio stare sul chi va

            là.

            Concretamente parlando dato che ho fatto i miei
            acquisti
            online...
            tu ti "informi" da google sull'affidabilita' del
            venditore facendo una ampia ricerca su forum e
            gruppi...se trovi 10 opinioni tutte
            favorevoli...su siti indipendenti(non siti con
            recensioni a pagamento come per esempio...il sito
            che ha come nome un
            saluto...)
            e nessuna contraria...e magari qualcuna un po'
            critica...non proprio tutte positive al 100% ne
            deduci che il venditore ha un buon margine di
            affidabilita'....se trovi 4 recensioni che ti
            dicono cose cattive sul venditore da persone e
            siti diversi...ed alcune assolutamente
            positive...ti tocca capire dove sta la
            verita'...io faccio prevalere il principio di
            precauzione e passo ad un altro venditore...(ma
            questo caso onestamente e' raro...gli imbroglioni
            sono meno frequenti di quanto si possa
            immaginare...ed anche le recensioni assolutamente
            negative da parte degli utenti) questo sistema
            francamente non ha mai
            sbagliato...Lui sì, capita a fagiolo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3229877&m=3232456#p3232456Dipende dal sito di recensioni. In quell'articolo si parla di alberghi. Le recensioni su Tripdavisor, per esempio, sono parecchio inaffidabili. Da una parte ci sono albergatori che con diversi account fasulli si fanno autorecensioni buone e ne fanno di pessime verso la concorrenza; dall'altra ci sono clienti che hanno litigato col gestore e fanno una recensione maligna apposta per vendetta. Poi quando vai in quell'hotel scopri che invece non era male o viceversa quello primo in classifica lo era solo per le recensioni gonfiate. Questa cosa mi ha dato la nausea. Quando scelgo un albergo per andare in vacanza, adesso mi fido più di persone che conosco e che sono andate lì, che di quei siti di recensioni.
            e poi la diffamazione su internet metterebbe a
            rischio anche la segnalazione di virus e di
            potenziali minacce fatte dagli utenti e questo e'
            male...per me internet funziona bene cosi' come
            e'...ogni tentativo di snaturarla ha come effetto
            quello di
            danneggiarla...Più che altro, mi sembra che il problema sia di fare di tutta l'erba un fascio. Ci sono da una parte situazioni diverse, dall'altra ci sono degli abusi, ma anche necessità. Pensare di fare, anzi di imporre una regolamentazione per tutti su questo tipo di cose non può che produrre un'ingiustizia.
          • Franky scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Burp
            - Scritto da: Franky

            - Scritto da: Burp







            Non ci metterei la mano sul fuoco:





            http://www.notrace.it/news/2009-05-29/falsi-feedba


            Se ci sono tanti feedback positivi per

            cosine

            da


            un paio di soldi e poi piazza qualcosa
            di


            costoso, meglio stare sul chi va


            là.



            Concretamente parlando dato che ho fatto i
            miei

            acquisti

            online...

            tu ti "informi" da google sull'affidabilita'
            del

            venditore facendo una ampia ricerca su forum
            e

            gruppi...se trovi 10 opinioni tutte

            favorevoli...su siti indipendenti(non siti
            con

            recensioni a pagamento come per esempio...il
            sito

            che ha come nome un

            saluto...)

            e nessuna contraria...e magari qualcuna un
            po'

            critica...non proprio tutte positive al 100%
            ne

            deduci che il venditore ha un buon margine di

            affidabilita'....se trovi 4 recensioni che ti

            dicono cose cattive sul venditore da persone
            e

            siti diversi...ed alcune assolutamente

            positive...ti tocca capire dove sta la

            verita'...io faccio prevalere il principio di

            precauzione e passo ad un altro
            venditore...(ma

            questo caso onestamente e' raro...gli
            imbroglioni

            sono meno frequenti di quanto si possa

            immaginare...ed anche le recensioni
            assolutamente

            negative da parte degli utenti) questo
            sistema

            francamente non ha mai

            sbagliato...

            Lui sì, capita a fagiolo:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3229877&m=323appunto ora la gente lo legge e prende le necessarie precauzioni...se c'e' un truffato non ce ne sono due...
            Dipende dal sito di recensioni. In quell'articolo
            si parla di alberghi. Le recensioni su
            Tripdavisor, per esempio, sono parecchio
            inaffidabili. Da una parte ci sono albergatori
            che con diversi account fasulli si fanno
            autorecensioni buone e ne fanno di pessime verso
            la concorrenza;ma secondo me si capisce pero'...che la recensione non e' spontanea...e poi per evitare questo problema alcuni siti propongono di mettere i feedback anche sul recensore...cosi' chi lo legge vede quante delle cose dette sono vere e quante no e gli da' il voto...cosi' e' piu' facile capire di chi fidarsi...
            dall'altra ci sono clienti che
            hanno litigato col gestore e fanno una recensione
            maligna apposta per vendetta. e vedi su questo punto non sono daccordo...se un cliente viene trattato bene e riceve un buon servizio...non litiga e non scrive recensioni negative...se lo fa nel 99% dei casi ha i suoi buoni motivi...
            Poi quando vai in
            quell'hotel scopri che invece non era male o
            viceversa quello primo in classifica lo era solo
            per le recensioni gonfiate. Questa cosa mi ha
            dato la nausea. Quando scelgo un albergo per
            andare in vacanza, adesso mi fido più di persone
            che conosco e che sono andate lì, che di quei
            siti di
            recensioni.
            Ovvio se conosci persone che ci sono andate...meglio affidarsi a loro...almeno sai che non e' la recensione dell'albergatore stesso o della concorrenza...ma ti ripeto io non e' che escludo un venditore solo perche' un cliente ha ricevuto un piccolo disservizio...(perche' nella stragrande maggioranza dei casi invece magari il servizio e' buono)...mentre lo escludo se vedo che vengono denunciate cose un po' piu' gravi...

            e poi la diffamazione su internet metterebbe
            a

            rischio anche la segnalazione di virus e di

            potenziali minacce fatte dagli utenti e
            questo
            e'

            male...per me internet funziona bene cosi'
            come

            e'...ogni tentativo di snaturarla ha come
            effetto

            quello di

            danneggiarla...

            Più che altro, mi sembra che il problema sia di
            fare di tutta l'erba un fascio. Ci sono da una
            parte situazioni diverse, dall'altra ci sono
            degli abusi, ma anche necessità. Pensare di fare,
            anzi di imporre una regolamentazione per tutti su
            questo tipo di cose non può che produrre
            un'ingiustizia.appunto quello che dicevo io... ma secondo me una rete fatta di siti ben congegnati dove ogni sito adotta le sue strategie...e' certamente migliore di una rete regolata da leggi da regime cinese-iraniano che vogliono uniformarla ed impedirgli di svilupparsi nel migliore dei modi...basta che analizzi per esempio gli stati dove contano piu' le corporazioni che non i partiti e la partitocrazia...dove c'e' la partitocrazia e lo statalismo di solito non funziona mai niente...invece i servizi organizzati direttamente dai cittadini sono quasi sempre di gran lunga piu' efficienti...
          • Incubo Notturno scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Franky

            dall'altra ci sono clienti che

            hanno litigato col gestore e fanno una
            recensione

            maligna apposta per vendetta.

            e vedi su questo punto non sono daccordo...se un
            cliente viene trattato bene e riceve un buon
            servizio...non litiga e non scrive recensioni
            negative...se lo fa nel 99% dei casi ha i suoi
            buoni
            motivi...Ma va là, che ci sono un sacco di tizi che si lamentano a prescindere o hanno pretese assurde e vogliono avere ragione quando non hanno capito un tubo. Vanno in un albergo economico con un'offerta stracciata, ma chiedono anche lo sconto e dopo si lamentano che non hanno un servizio a cinque stelle o si lamentano di qualcosa che non c'era e che invece avevano sotto il naso. Stessa cosa nell'informatica. Hai presente l'inno del programmatore? Qualcuno ha ragione, ma non sempre e lamentarsi, anche a vanvera, è facile.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Esatto... non dimentichiamoci che quelli sono clienti... ricorda qualcosa? ;)
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Burp

            Lui sì, capita a fagiolo:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3229877&m=323
            Dipende dal sito di recensioni. In quell'articolo
            si parla di alberghi. Le recensioni su
            Tripdavisor, per esempio, sono parecchio
            inaffidabili. Da una parte ci sono albergatori
            che con diversi account fasulli si fanno
            autorecensioni buone e ne fanno di pessime verso
            la concorrenza; dall'altra ci sono clienti che
            hanno litigato col gestore e fanno una recensione
            maligna apposta per vendetta. Poi quando vai in
            quell'hotel scopri che invece non era male o
            viceversa quello primo in classifica lo era solo
            per le recensioni gonfiate. Questa cosa mi ha
            dato la nausea. Quando scelgo un albergo per
            andare in vacanza, adesso mi fido più di persone
            che conosco e che sono andate lì, che di quei
            siti di
            recensioni.
            Come tutti i mezzi, lascia il campo agli abusi. Il rischio c'è sempre ma i rischi e i pericoli servono anche a farsi più accorti, a informarsi di più e ad attrezzarsi per sopravvivere, mantengono vivi. Ci vuole spirito critico e non la pappa in bocca. Conviene sempre leggere i commenti in tutte le lingue, capire a quando risalgono, se ci sono stati cambi di gestione, restauri, occasioni particolari, capire se qualcuno trolla se è viziato, cercare in altri siti, ecc.C'è anche da dire che non è un problema legato a quel sito o altri simili, semplicemente le persone sono diverse. Ne ho vista di gente dal vivo che si lamentava di cose assurde senza motivo, i pazzi e i viziati non sono pochi. Sta a te discernere. Anche gli amici a volte ci dicono cose con cui non siamo d'accordo e per le quali daremmo un giudizio diverso dal loro, positivo o negativo che sia.
      • collione scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        quindi tu saresti a favore di una banca dati genetica generalizzata?no perchè così potremmo arrestare subito stupratori, assassini, spacciatori e chi più ne ha più ne mettaovviamente ci sarebbe la non poco trascurabile problematica della totale violazione della cosa più privata di ogni individuo, ovvero il dna
      • LOL scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        - Scritto da: Antony
        Si, e non vedo perchè tutelare queste "quattro"
        persone consentendo l'anonimato, quando però poi
        ci sarebbe la maggioranza a diventare anonima e a
        scrivere le più sordite stupidate contro tutto e
        tutti senza nemmeno un briciolo di paura di
        essere scoperte: calunnie, bugie, offese
        pubbliche, diffamazioni, ecc
        ecc...

        Meglio pochi che lo prendono in quel posto,
        piuttosto che tutti che possono fare le più
        sordide oscenità rimanendo
        impuniti.Brutta roba la privacy, perchè non la eliminiamo del tutto? In fondo, se è per il bene comune...
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        Guarda che l'anonimato o c'è o non c'è non è mica a numero chiuso eh... ed è una scelta, fatta da milioni di persone che non fanno niente di male. Ce ne sono molti di più con tanto di nome e cognome che calunniano e fanno danni di ogni genere... e li vedi ogni giorno in TV e li paghi pure!Sono tutte idiozie spinte da un lato dai profitti e dall'altro dalla mania di controllo governativo. Ad ogni modo, chi viene a controllare se il profilo che compili su un social network corrisponde a realtà? Mica ti chiedono di spedirgli copie di documenti, bollette ecc. Quindi puoi benissimo mettere su un'identità falsa ma non anomima, il che è pure peggio ma tanto da un lato tutti questi trucchi e questi "pericoli" in rete ci sono sempre stati, il problema invece nasce proprio dal fatto che FB ha fatto sì che le gente voglia iscriversi con la sua identità reale e metta lì pezzi della sua vita reale perché tutto gira intorno alle cosiddette "amicizie".Una volta ti registravi e pubblicavi dati reali solo su siti di offerte di lavoro e cose del genere perché aveva senso come ha senso fuori dalla rete.La storia dello stalking ecc. è una cavolata... se uno ti vuole perseguitare lo fa nella vita reale mica insegue il tuo profilo su FB! E lo fa perché già ti conosce o ti ha puntato.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Niente anonimato ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Forse la ragazza in questione si dimentica che
      l'anonimato salva la vita, sia da predatori
      sessuali (parole che va di moda), dai bulli
      cibernetici, ma anche per poter dire cose senza
      ritorsioni alcuna... Sapete com'è, magari sei un
      dipendente che lavora in una azienda dove non si
      rispetta nulla, dai diritti base, alle norme
      sulla sicurezza.... Piccoli dettagli che la
      "nostra" si è dimenticata
      ?il business delle rete e' formato un gran parte dai nickname togli quelli e resta ben posto giuto giusto qualche articolo copiato dai giornali...poi sono aziende che fondano il loro benessere su titoli azionari straquotati comprati dai fondi che prima o poi imploderanno lasciando i risparmiatori a terra.
    • Franky scrive:
      Re: Niente anonimato ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Forse la ragazza in questione si dimentica che
      l'anonimato salva la vita, sia da predatori
      sessuali (parole che va di moda),
      a me sta cosa fa pensare... allora premesso che io sono per le conoscenze dal vivo andando in giro delle persone...e che non amo ste cose...tipo chat e robe simili...(perche' sono popolate o da femministe isteriche disperate che vorrebbero sposare il primo che incontrano...ma che trasudano misandrogenia...o da mogli interessate a tradire i mariti...oppure da gay e trans che fanno finta di essere donne...)perche' la conoscenza dal vivo ti permette di vedere chi hai davanti...sei sicuro che e' una ragazza...sei sicuro che almeno ha superato i 18 anni e nessuno ti puo' dire niente...sei sicuro che e' carina...e rompete subito il ghiaccio...perche' la puoi abbracciare...e cosi' via...cosa che per via telematica non e' ovviamente possibile...quindi si instaura un altro tipo di rapporto...piu' confidenziale...e meno "estraneo"...pero' non mi spiego perche' i media...prima pubblicizzino questo modo di conoscersi per stabilire relazioni intime romantiche o rapporti occasionali...e poi definiscono gli utenti che si iscrivono "predatori sessuali"...cioe' la solita follia mediatica...il solito bigottismo da 4 soldi...? sensazionalismo ? stupidita'? Cosa?Ritornando al discorso.. chiaro che se metti nome cognome indirizzo sei piu' esposto ad un eventuale "pazzo" che se metti solo un "nickname" e questo forse (ma non ne sono sicuro) perfino DrStanamore lo capirebbe...
      dai bulli cibernetici, ma anche per poter dire cose senza
      ritorsioni alcuna... Sapete com'è, magari sei un
      dipendente che lavora in una azienda dove non si
      rispetta nulla, dai diritti base, alle norme
      sulla sicurezza.... Piccoli dettagli che la
      "nostra" si è dimenticata
      ?chissa' come mai se l'e' dimenticati questi dettagli...conflitto di interessi, forse?
      • panda rossa scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        - Scritto da: Franky
        perche' la conoscenza dal vivo ti permette di
        vedere chi hai davanti...Ma chissenefrega di chi hai davanti?Credi che a qualcuno importi qualcosa di chi sia Franky, dove abiti o che cosa faccia nella vita?Importa se hai qualcosa da comunicare.Se ce l'hai la scrivi, se non ce l'hai leggi quello che dicono gli altri.
        • Franky scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Franky


          perche' la conoscenza dal vivo ti permette di

          vedere chi hai davanti...

          Ma chissenefrega di chi hai davanti?
          Credi che a qualcuno importi qualcosa di chi sia
          Franky, dove abiti o che cosa faccia nella
          vita?

          Importa se hai qualcosa da comunicare.
          Se ce l'hai la scrivi, se non ce l'hai leggi
          quello che dicono gli
          altri.Panda stavo parlando del mondo "facebook" non dell'internauta medio...del mondo dei chattatori e delle chattatrici che si scrivono con l'unico e solo intento di conoscersi e di passare ad altro..e' un mondo diverso da quello che conosciamo noi nei forum e nei newsgroup...li e' importante cosa scrivi e la tua opinione...(di chi sei come ricordato da te non gliene frega nulla a nessuno) nelle chat frivole viceversa non gliene puo' XXXXXXX di meno delle tue opinioni...e per questo che di queste chat qui non mi interessa...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        che razza di chat frequenti ? :D A parte questo, non puoi sapere se una ragazza che incontri sia maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i casi di persone finie dei guai da ragazze che si spacciavano maggiorenni ? :D
        • panda rossa scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: Sgabbio
          che razza di chat frequenti ? :D A parte questo,
          non puoi sapere se una ragazza che incontri sia
          maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i casi
          di persone finie dei guai da ragazze che si
          spacciavano maggiorenni ?
          :DL'importante e' che conosca l'informazione che cerco.Se poi sia effettivamente una ragazza o sia maggiorenne che cosa cambia?
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Sgabbio

            che razza di chat frequenti ? :D A parte
            questo,

            non puoi sapere se una ragazza che incontri
            sia

            maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i
            casi

            di persone finie dei guai da ragazze che si

            spacciavano maggiorenni ?

            :D

            L'importante e' che conosca l'informazione che
            cerco.
            Se poi sia effettivamente una ragazza o sia
            maggiorenne che cosa
            cambia?Dipende da cosa ci vuoi fare con la ragazza :DSe ti interessa solo un'informazione è un altro discorso... a meno che non ti venga a parlare di esperienze personali inventate, altrimenti più che informare, ti disinforma :
          • panda rossa scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Burp

            Dipende da cosa ci vuoi fare con la ragazza :DUna multiplayer ad unreal turnament in team!Che altro ci potresti fare con una che sta dall'altra parte del mondo e tu hai solo mezz'ora di tempo?
            Se ti interessa solo un'informazione è un altro
            discorso... a meno che non ti venga a parlare di
            esperienze personali inventate, altrimenti più
            che informare, ti disinforma
            :Basta che sappia giocare come dice.Altrimenti mi cerco qualcun altro.
          • LOL scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Burp




            Dipende da cosa ci vuoi fare con la ragazza
            :D

            Una multiplayer ad unreal turnament in team!
            Che altro ci potresti fare con una che sta
            dall'altra parte del mondo e tu hai solo mezz'ora
            di
            tempo?


            Se ti interessa solo un'informazione è un
            altro

            discorso... a meno che non ti venga a
            parlare
            di

            esperienze personali inventate, altrimenti
            più

            che informare, ti disinforma

            :

            Basta che sappia giocare come dice.
            Altrimenti mi cerco qualcun altro.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Bellissima!!!
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            (rotfl)
        • Burp scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: Sgabbio
          che razza di chat frequenti ? :D A parte questo,
          non puoi sapere se una ragazza che incontri sia
          maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i casi
          di persone finie dei guai da ragazze che si
          spacciavano maggiorenni ?
          :DInfatti, oppure donne che ti dicono che sono libere e poi salta fuori che sono sposate con figli (idem con gli uomini, naturalmente).Certo in rete possono esserci persone che fanno passare una cosa per un'altra, come far credere che siano un bel esemplare quando invece sono altro, ma comunque se cerchi una relazione, dopo un po' dovrai darti un appuntamento dal vivo, quindi comunque la verità salta fuori. Se pensi di avere una relazione solo in rete, sei abbastanza XXXXX.Al contrario è un'occasione per conoscere persone che altrimenti non avresti mai conosciuto, inoltre in rete è più facile apprezzare qualcuno prima per il suo carattere, che per l'apparenza e il suo aspetto fisico. In un'epoca in cui si guarda per lo più l'immagine e la superficie, non è poi così poco. Ci sono tanti cretini, ma in rete ho conosciuto persone bellissime, le quali non sono rimaste certo solo una cosa in rete.
          • Franky scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Burp
            - Scritto da: Sgabbio

            che razza di chat frequenti ? :D A parte
            questo,

            non puoi sapere se una ragazza che incontri
            sia

            maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i
            casi

            di persone finie dei guai da ragazze che si

            spacciavano maggiorenni ?

            :D

            Infatti, oppure donne che ti dicono che sono
            libere e poi salta fuori che sono sposate con
            figli (idem con gli uomini,
            naturalmente).
            Certo in rete possono esserci persone che fanno
            passare una cosa per un'altra, come far credere
            che siano un bel esemplare quando invece sono
            altro, ma comunque se cerchi una relazione, dopo
            un po' dovrai darti un appuntamento dal vivo,
            quindi comunque la verità salta fuori. Se pensi
            di avere una relazione solo in rete, sei
            abbastanza
            XXXXX.
            Al contrario è un'occasione per conoscere persone
            che altrimenti non avresti mai conosciuto,
            inoltre in rete è più facile apprezzare qualcuno
            prima per il suo carattere, che per l'apparenza e
            il suo aspetto fisico. In un'epoca in cui si
            guarda per lo più l'immagine e la superficie, non
            è poi così poco. Ci sono tanti cretini, ma in
            rete ho conosciuto persone bellissime, le quali
            non sono rimaste certo solo una cosa in
            rete.boh...sara' che sono io che non ho capito questo modo qui di fare conoscenza... ma a me viene piu' facile il mondo reale...ci sono persone a cui invece viene piu' facile fare conoscenza in rete... per esempio conosco un amico che ha conosciuto una bellissima ragazza svedese simpaticissima in una di queste chat...ed ora ci sta pure assieme...quindi la mia era una semplice preferenza personale... sul modo di fare conoscenza...voglio solo ribadire il concetto che considero l'anonimato in rete fondamentale per svariate ragioni...e ritengo che debba essere difeso... fatto salvo il diritto che qualche sito decida che ci si debba registrare con le modalita' che il sito e l'utente concordano...ma senza imposizioni da parte dello stato o di soggetti governativi...insomma per farla breve internet si autoregola da se'...e l'anonimato e' un valore importante da proteggere...giacche' magari molti hanno frainteso quello che ho scritto in precedenza soffermandosi solo sulle mie preferenze personali in fatto di conoscenza...che non c'entrano niente con la mia opinione sull'anonimato in rete...che ritengo debba essere difeso...
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            Su questo concordo ;)
        • Franky scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: Sgabbio
          che razza di chat frequenti ? :D Come gia' ricordato a Panda stavo parlando di "chat di incontri" ...quindi una particolare tipologia di chat..non di luoghi generici...
          A parte questo,
          non puoi sapere se una ragazza che incontri sia
          maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i casi
          di persone finie dei guai da ragazze che si
          spacciavano maggiorenni ?
          :Dappunto...esattamente quello che sto dicendo io... non ha senso sponsorizzare un sito come "sito di incontri" e poi farci partecipare pure i minorenni con il rischio concreto che qualche utente sventurato non sappia che la minorenne sia una minorenne e passi pure dei guai...appunto per questo non amo questi luoghi...perche' si e' creata una specie di psicosi collettiva... dove uno ha persino paura di chiaccherare...
          • Franky scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: FrankyErrata-Corrige
            - Scritto da: Sgabbio

            che razza di chat frequenti ? :D

            Come gia' ricordato a Panda stavo parlando di
            "chat di incontri"
            ...
            quindi una particolare tipologia di chat..non di
            luoghi
            generici...


            A parte questo,

            non puoi sapere se una ragazza che incontri
            sia

            maggiorenne per d'avvero, sai quanti sono i
            casi
            intendevo dire " per davvero" (errori assurdi da tastiera!!!)
          • Franky scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: Franky

            Errata-Corrige


            - Scritto da: Sgabbio


            che razza di chat frequenti ? :D



            Come gia' ricordato a Panda stavo parlando di

            "chat di incontri"

            ...

            quindi una particolare tipologia di
            chat..non
            di

            luoghi

            generici...




            A parte questo,


            non puoi sapere se una ragazza che
            incontri

            sia


            maggiorenne per d'avvero, sai quanti
            sono
            i

            casi



            intendevo dire " per davvero" (errori assurdi da
            tastiera!!!)ma che ho combinato ho corretto sgabbio anzicche' il mio post....scusate...
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            E che fai? Chiedi il codice fiscale o il certificato di nascita?L'alternativa è la carta di credito e quindi a pagamento. Risolvi, forse, il problema minorenni ma non il fatto che uno possa raccontarti un fracco di frottole... come può farlo dal vivo...
    • Burp scrive:
      Re: Niente anonimato ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Forse la ragazza in questione si dimentica che
      l'anonimato salva la vita, sia da predatori
      sessuali (parole che va di moda), dai bulli
      cibernetici, ma anche per poter dire cose senza
      ritorsioni alcuna... Sapete com'è, magari sei un
      dipendente che lavora in una azienda dove non si
      rispetta nulla, dai diritti base, alle norme
      sulla sicurezza.... Piccoli dettagli che la
      "nostra" si è dimenticata
      ?Questo è sacrosanto. Ci sono delle ragioni anche dall'altra parte, ma pensare di eliminare l'anonimato in toto è assolutamente miope
      • Sgabbio scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        Appunto, sai che limiti che da anche alla creatività ?
        • Franky scrive:
          Re: Niente anonimato ?
          - Scritto da: Sgabbio
          Appunto, sai che limiti che da anche alla
          creatività
          ?interessante anche il caso della scrittrice "Belle de Jour" che ha potuto raccontare la sua vita anche grazie all'anonimato...cercatela su wikipedia...
          • Burp scrive:
            Re: Niente anonimato ?
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: Sgabbio

            Appunto, sai che limiti che da anche alla

            creatività

            ?

            interessante anche il caso della scrittrice
            "Belle de Jour" che ha potuto raccontare la sua
            vita anche grazie all'anonimato...cercatela su
            wikipedia...Vero e non è l'unica
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Niente anonimato ?
        Al contrario, non è affatto miope... ci vedono benissimo loro, hanno l'obiettivo chiaro, 10/10 altro che miope...
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Niente anonimato ?
      Dimenticata? ;)
  • Guybrush scrive:
    Vieni avanti...
    ...zucchina.A volte mi domando se l'affermazione "la somma delle intelligenze del pianeta è costante, la popolazione in aumento" sia realmente fondata ed ho paura di conoscere la risposta.L'anonimato in rete, grazie a personaggi come questa Zuckerberg, sta diventando sempre piu' a portata di tutti.GT
    • panda rossa scrive:
      Re: Vieni avanti...
      - Scritto da: Guybrush
      ...zucchina.
      A volte mi domando se l'affermazione "la somma
      delle intelligenze del pianeta è costante, la
      popolazione in aumento" sia realmente fondata ed
      ho paura di conoscere la
      risposta.Io invece ho proprio paura che non sia affatto costante la somma delle intelligenze del pianeta, ma in progressiva diminuzione. :(E mi chiedo perche' riesca a trovare tutto questo spazio per esprimersi, tutta questa gente che invece del progresso dell'umanita', ha molto piu' a cuore il proprio portafoglio.
      L'anonimato in rete, grazie a personaggi come
      questa Zuckerberg, sta diventando sempre piu' a
      portata di tutti....pecore escluse, ovviamente.
      • Franky scrive:
        Re: Vieni avanti...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Guybrush

        ...zucchina.

        A volte mi domando se l'affermazione "la
        somma

        delle intelligenze del pianeta è costante, la

        popolazione in aumento" sia realmente
        fondata
        ed

        ho paura di conoscere la

        risposta.

        Io invece ho proprio paura che non sia affatto
        costante la somma delle intelligenze del pianeta,
        ma in progressiva diminuzione.
        :(
        pure io lo penso...
        E mi chiedo perche' riesca a trovare tutto questo
        spazio per esprimersi, tutta questa gente che
        invece del progresso dell'umanita', ha molto piu'
        a cuore il proprio
        portafoglio.
        Ora magari arriva l'utente "GetReal" e lo ricorda a tutti il perche'...


        L'anonimato in rete, grazie a personaggi come

        questa Zuckerberg, sta diventando sempre
        piu'
        a

        portata di tutti.

        ...pecore escluse, ovviamente.ovviamente... ma Panda secondo te quante persone conoscono per esempio ted.com (il sito delle conferenze delle persone piu' intelligenti del pianeta....), forvo.com (il sito che raccoglie le registrazioni della pronuncia delle parole di tutte le lingue del mondo) e quanti invece conoscono una cosa quasi inutile come quel coso blu chiamato "facebook"...che per come e' stato concepito sembra "l'anti-internet"...?
        • Creative Common scrive:
          Re: Vieni avanti...
          ted.com (il sito delle conferenze delle persone piu' intelligenti del pianeta....) questa sparata è un po' troppo grossa ;-))) diciamo di una cerchia di persone, scelte per lo più se sanno parlare in inglese? Inoltre è molto anglo/usa centrica.Frequento ted.com da un po' e per quanto sia lodevole ne ho già saggiato i limiti anche culturali (tanto per fare un esempio in fatto di musica).
          • Franky scrive:
            Re: Vieni avanti...
            - Scritto da: Creative Common
            ted.com (il sito delle conferenze delle persone
            piu' intelligenti del pianeta....) questa sparata
            è un po' troppo grossa ;-))) diciamo di una
            cerchia di persone, scelte per lo più se sanno
            parlare in inglese? Inoltre è molto anglo/usa
            centrica.
            dai che ci sono tanti interventi di indiani, di africani e di persone provenienti da tutto il mondo...si parla l'inglese perche' e' la lingua universale per eccellenza...pero' fanno bellissime conferenze....io ne ho viste 12 e mi sono piaciute tutte... ognuna ha spunti interessantissimi...(forse le persone piu' intelligenti del pianeta e' un po' esagerato...ma persone di un certo spessore intellettuale e di pensiero c'e' ne stanno tante...)
            Frequento ted.com da un po' e per quanto sia
            lodevole ne ho già saggiato i limiti anche
            culturali (tanto per fare un esempio in fatto di
            musica).Ma onestamente conferenze sulla musica non ne ho viste molte...Cmq se dici cosi' per chi non lo conosce o non ha mai visto nessuna conferenza...pensa che magari sia un banale programmicchio come quelli televisivi che ha pregi e difetti...mentre mediamente e' interessantissimo...poi una conferenza o un personaggio possono pure non piacere...pero' globalmente il livello e' molto alto...poi ci stanno sottotitoli in tutte le lingue del mondo...(che ci vuoi fare ormai l'inglese e' diventato la lingua ufficiale del mondo...e se le cose intelligenti tendono a farle negli USA piuttosto che altrove che ci possiamo fare? )
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: Vieni avanti...
            Più che le persone più intelligenti (che, appunto, è un'affermazione un po' grossa e vuol dire tutto e niente), semplicemente persone che hanno idee e vogliono presentarle. Tanto che lo slogan recita "Ideas worth spreading", ossia idee che val la pena diffondere.Per quanto riguarda la lingua, per me non è un limite fortunametamente, ma da qualche anno hanno anche messo i sottotitoli. Il problema non è conoscere l'inglese (che alla fin fine da decenni ormai impari a scuola, quindi se non lo sai è anche un po' colpa tua), ma voler imparare qualcosa e uscire dai soliti canoni e dalle solite menate e fuffa che gira sia in TV che in rete.Uno dei difetti di TED secondo me è che spesso danno troppo poco tempo.Per quanto riguarda la notizia, la tizia ha ragione da vendere: l'anonimato è inutile.... come il bere e il mangiare, che favoriscono minzione e defecazione... tutte cose assolutamente inutili e da eliminare. :p :|
        • jaro scrive:
          Re: Vieni avanti...
          - Scritto da: Franky

          ovviamente... ma Panda secondo te quante persone
          conoscono per esempio

          ted.com (il sito delle conferenze delle persone
          piu' intelligenti del pianeta....), forvo.com (il
          sito che raccoglie le registrazioni della
          pronuncia delle parole di tutte le lingue del
          mondo)Per non parlare di zombo.com, il sito dove tutto è possibile e l'unico limite sei tu stesso.
        • kmtnck scrive:
          Re: Vieni avanti...
          grazie dei due bellissimi link! non li conoscevo o quanto meno forvo.com lo conoscevo di sfuggita quando dovevo tradurre cose!grazie! ;)riguardo l'anonimato visto dalla famiglia zucchina direi che, secondo me, è una raffinata manovra commerciale per evitare che altri social network prendano piede (google +) a discapito di quello il quale ha fondato la sua fortuna grazie al "nome" e "cognome" e alla possibilità di incontrare conoscenti di vecchia data con un click... non stento a crederci che premere l'acceleratore su questo concetto sia l'unica strada per fb per rimanere a galla!see U
    • j0e scrive:
      Re: Vieni avanti...
      E' una di stampo commercialeed in quanto tale non puo' sopprimerequell'istinto a vendere fumo.Tutto l'articolo si riassume nell'ultimafrase:"..interessi commerciali legati alleidentità di milioni e milioni di netizen."
      • Burp scrive:
        Re: Vieni avanti...
        - Scritto da: j0e
        E' una di stampo commerciale
        ed in quanto tale non puo' sopprimere
        quell'istinto a vendere fumo.

        Tutto l'articolo si riassume nell'ultima
        frase:
        "..interessi commerciali legati alle
        identità di milioni e milioni di netizen."Esatto. Cosa che molti non capiranno e si attaccheranno alle parole della zucchina come se fosse oro colato
      • ciccio quanta ciccia scrive:
        Re: Vieni avanti...
        - Scritto da: j0e
        E' una di stampo commerciale
        ed in quanto tale non puo' sopprimere
        quell'istinto a vendere fumo.
        Sono tentato di dire che forse mi stanno meno antipatici i venditori di altro fumo...Dovrebbero aggiornare la carte dei diritti universali e mettere ai primi posti l'eliminazoine dei marchettari ;) Un mondo libero dai fuffaioli è un diritto universale inalienabile :P
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Vieni avanti...
      - Scritto da: Guybrush
      ...zucchina.
      A volte mi domando se l'affermazione "la somma
      delle intelligenze del pianeta è costante, la
      popolazione in aumento" sia realmente fondata ed
      ho paura di conoscere la
      risposta.

      L'anonimato in rete, grazie a personaggi come
      questa Zuckerberg, sta diventando sempre piu' a
      portata di
      tutti.

      GTPenso invece che determinati personaggi siano arrivati ad avere enormi fortune ( anche se solo sulla carta ) per enormi botte di ****
      • Franky scrive:
        Re: Vieni avanti...
        - Scritto da: Picchiatell o
        - Scritto da: Guybrush

        ...zucchina.

        A volte mi domando se l'affermazione "la
        somma

        delle intelligenze del pianeta è costante, la

        popolazione in aumento" sia realmente
        fondata
        ed

        ho paura di conoscere la

        risposta.



        L'anonimato in rete, grazie a personaggi come

        questa Zuckerberg, sta diventando sempre
        piu'
        a

        portata di

        tutti.



        GT

        Penso invece che determinati personaggi siano
        arrivati ad avere enormi fortune ( anche se solo
        sulla carta ) per enormi botte di
        ****esattamente...e i politici italioti per quanto assurdo possa sembrare hanno dato un fortissimo contributo... infatti la vicenda D'Alia che voleva oscurare Facebook e youtube (per il sito trashpolis che aveva pubblicato su youtube a scopo di satira il video di un cantante che parlava di un "boss") e che criticava Facebook per aver vietato le foto di mamme che allattavano al seno...ha fatto il giro in tutti i tg del mondo come a titolo di esempio France24...rendeno nota oltre l'ostilita' e la chiusura dei politici italici al web anche questo social network che da allora ha iniziato ad essere pubblicizzato per la pubblicita' scaturita dalla vicenda... ed ha superato quindi myspace...che prima era in testa...
        • Sgabbio scrive:
          Re: Vieni avanti...
          già durante le idiozie di d'alia, facebook aveva superato myspace da un bel pò....
          • Franky scrive:
            Re: Vieni avanti...
            - Scritto da: Sgabbio
            già durante le idiozie di d'alia, facebook aveva
            superato myspace da un bel
            pò....di poco pero'...non aveva questo sucXXXXX che ha oggi...secondo me deve molto paradossalmente a D'Alia...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Vieni avanti...
            no, ti sbagli, era già stradiffussisimo prima di quei deliri, credimi :D
        • Prozac scrive:
          Re: Vieni avanti...
          - Scritto da: Franky

          Penso invece che determinati personaggi siano

          arrivati ad avere enormi fortune ( anche se
          solo

          sulla carta ) per enormi botte di

          ****Beh... Zuckemberg fratello ha 6,9 miliardi di dollari. E non sulla carta!
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Vieni avanti...
      - Scritto da: Guybrush
      ...zucchina.
      A volte mi domando se l'affermazione "la somma
      delle intelligenze del pianeta è costante, la
      popolazione in aumento" sia realmente fondata ed
      ho paura di conoscere la
      risposta. <b
      ecco perché </b
      mi sto costantemente rin <i
      *noilgoc* </i
      endo: per ogni persona che nasce al mondo perdo quoziente intellettivo! :)
    • il signor rossi scrive:
      Re: Vieni avanti...
      - Scritto da: Guybrush
      ...zucchina.
      A volte mi domando se l'affermazione "la somma
      delle intelligenze del pianeta è costante, la
      popolazione in aumento" sia realmente fondata ed
      ho paura di conoscere la
      risposta.

      L'anonimato in rete, grazie a personaggi come
      questa Zuckerberg, sta diventando sempre piu' a
      portata di
      tutti.l'intelligenza la signorina ce l'ha eccome, è ovvio che sono parole pesate e studiate per raggiungere uno scopo. Si chiama lobbying, e propaganda. E a forza di dire una cosa la si inculca nella mente delle persone. Negli anni scorsi abbiamo lottato molto per avere leggi sulla privacy che ci tutelassero, ora questa è una campagna volta a sminuire l'importanza della privacy, o peggio è il solito tormentone che si usa quando la libertà in rete è scomoda per gli interessi di qualcuno: si sventola lo spauracchio di delinquenza o pedofilia e si prepara il terreno per riforme che limitino la libertà suddetta. In questa direzione va l'intervento in questione...
      • Guybrush scrive:
        Re: Vieni avanti...
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Guybrush[...]
        l'intelligenza la signorina ce l'ha eccome, è[...]
        suddetta. In questa direzione va l'intervento in
        questione...Questa tattica puo' funzionare quando hai dei media a senso unico.La televisione, i giornali, la radio: trasmettono da me a te e la tua opinione non e' ascoltata o comunque passa attraverso il filtro di una redazione prima di essere eventualmente diffusa.Su Internet no.Basta che UN individuo sui 2 miliardi presenti in rete trovi un modo per rendere ancora piu' difficile rintracciare un utente in rete e in poco tempo tutti quelli interessati a rimanere nascosti avranno quel software.Se questo poi e' open source il codice potra' solo migliorare.Se la domanda di software del genere e' sufficientemente elevata invece di un programma comincerai a trovarne molti, a pagamento e non.... e, per fartela breve, si va in direzione ostinatamente contraria.GT
Chiudi i commenti