Square prende soldi da Visa

I circuiti di carte di credito non vogliono perdere il treno dei pagamenti mobile. E Visa, pur continuando a perseguire la tecnologia NFC, non disdegna di investire in alternative promettenti

Roma – Visa ha deciso di investire nel provider di pagamenti mobile Square .

La startup fondata da Jack Dorsey, già co-fondatore e presidente esecutivo di Twitter, ha dunque ricevuto una non specificata somma di denaro e accolto nel suo consiglio d’amministrazione nuovi membri.

Square si occupa di gestire sistemi di pagamento online per bancomat e carte di credito. Per farlo mette gratuitamente a disposizione degli esercizi commerciali che ne fanno richiesta POS per i pagamenti via dispositivi mobile, appositamente integrati da un lettore che si collega all’attacco delle cuffie (tipicamente, apparecchi come iPod Touch e iPhone).

Visa si sta impegnando nell’ambito di tecnologie per i pagamenti mobile e ha già stretto una serie di accordi per la sperimentazione della tecnologia NFC , Near Field Communication , per cui fa parte come membro pricnipale anche del Forum NFC, associazione industriale non profit che ne sponsorizza l’utilizzo. Fronte su cui peraltro si sta impegando anche Mastercard, che per esempio ha stretto un accordo con Google.

Sul fronte dei pagamenti online, invece, Visa sta collaborando con le aziende CashEdge e Fiserv, che già offrono alcuni servizi di trasferimento di denaro tra diversi account, sul genere del servizio offerto da PayPal e di quanto sta facendo anche American Express con il circuito Serve .

Questi diversi metodi di pagamento, come sottolinea Keith Rabois di Square, permettono al circuito delle carte di credito di raggiungere “persone che storicamente non ne facevano parte”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fetente scrive:
    D: Scaricheresti un film da internet?
    D: Picchieresti la tua fidanzata con una mazza da baseball?R: NO!D: Strangoleresti tua nonna mentre dorme?R: NO!D: Daresti fuoco alla casa dei tuoi vicini?R: NO!D: Scaricheresti un film da internet?R: sì...D: Scaricare film da internet è UN REATO!R: ma, veramente, io ho detto sì...D: Come sarebbe?R: sì, io scaricherei un film da internet.D: Ah, beh... allora...R: già...D: ok vabbè... come non detto... ciao eh...R: ciao...(liberamente tratto da: 610, Radio 2, Lillo & Greg)
  • Videoteca Genesi scrive:
    Licenziamenti
    Non sono solo i microfonisti ad essere licenziati. Io in negozio tenevo 3 commesse, licenziate ad una ad una. Gli introiti non sono piu' gli stessi e di questa crisi non voglio farne io le spese, l'unica cosa che mi scoccia che ora devo recarmi tutti i giorni in negozio.
    • krane scrive:
      Re: Licenziamenti
      - Scritto da: Videoteca Genesi
      Non sono solo i microfonisti ad essere
      licenziati. Io in negozio tenevo 3 commesse,
      licenziate ad una ad una. Gli introiti non sono
      piu' gli stessi e di questa crisi non voglio
      farne io le spese, l'unica cosa che mi scoccia
      che ora devo recarmi tutti i giorni in negozio.Capita a chi vende ghiaccio e non si accorge che sono usciti i frigoriferi.
    • Botafogo scrive:
      Re: Licenziamenti
      Quindi la colpa e' della pirateria, se non puoi piu guadagnare senza lavorare!!! Adesso s'e' capito chi sono i parassiti!!!
    • panda rossa scrive:
      Re: Licenziamenti
      - Scritto da: Videoteca Genesi
      l'unica cosa che mi scoccia
      che ora devo recarmi tutti i giorni in
      negozio.Deve essere una vera tragedia il dover lavorare!Hai la solidarieta' di tutti noi che ogni giorno ci rechiamo sul posto di lavoro da parecchi anni a questa parte.
    • deactive scrive:
      Re: Licenziamenti
      ahahah, hai voluto fare "l'imprenditore"? Allora il rischio d'impresa e' parte del gioco, i tempi, le abitudini, le tecnologie e i mercati cambiano. E' stato bello guadagnare facendo un razzo eh?
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Licenziamenti
      - Scritto da: Videoteca Genesi
      Non sono solo i microfonisti ad essere
      licenziati. Io in negozio tenevo 3 commesse,
      licenziate ad una ad una. Gli introiti non sono
      piu' gli stessi e di questa crisi non voglio
      farne io le spese, l'unica cosa che mi scoccia
      che ora devo recarmi tutti i giorni in
      negozio.Vedi? Ti manca lo spirito imprenditoriale.Un videotecaro dalle mie parti (roma-Ostia) ha rinchiuso CD/DVD/BR/e altro in un armadio automatizzato e riadattato il resto del negozio a pizzeria includendo nel servizio:1) Prenotazione del film2) Ordine delle Pizze3) Consegna a domicilio.Stima e rispetto.E pure una pizza, ogni tanto.GTFS
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Licenziamenti
      - Scritto da: Videoteca Genesi
      Non sono solo i microfonisti ad essere
      licenziati. Io in negozio tenevo 3 commesse,
      licenziate ad una ad una. Ovvio: se il lavoro che facevano loro (distribuire film) può essere fatto meglio, e senza spese, da due computer e un software di p2p, che senso aveva tenerle?
      Gli introiti non sono
      piu' gli stessi e di questa crisi non voglio
      farne io le speseNessuno vuole farne le spese... ma la crisi tocca tutti, e bisogna tagliare via i costi inutili. E questo include i mestieri superati e non pù necessari.
      , l'unica cosa che mi scoccia
      che ora devo recarmi tutti i giorni in
      negozio.Oh, ti tocca lavorare? Poverino... prima non lavoravi?
  • attonito scrive:
    Domande di natura morale/legale
    IPOTESI UNO:io scarico internet un film Russo con sottotitoli in Svedese (non capisco ne' il Russo ne' lo Svedese), inoltre, non sarei comunque MAI andato al cinema a vedere tale pellicola, ma la scarico per sfizio/perche credevo che parlasse di altro/etc.DOMANDA UNO:che tipo di danno ho arrecato al detentore dei diritti di tale pellicola?In altre parole: se io non traggo alcun tipo di beneficio dallo scarico dell'opera di cosa sono colpevole?Per esteso: se scarico e guardo un film che comunque non sarei mai andato a vedere?IPOTESI DUE:un mio amico scarica il film ed io lo vedo a casa suaDOMANDA DUE: chi e' colpevole? lui, io? e entrambi?
    • shevathas scrive:
      Re: Domande di natura morale/legale
      - Scritto da: attonito
      IPOTESI UNO:
      io scarico internet un film Russo con sottotitoli
      in Svedese (non capisco ne' il Russo ne' lo
      Svedese), inoltre, non sarei comunque MAI andato
      al cinema a vedere tale pellicola, ma la scarico
      per sfizio/perche credevo che parlasse di
      altro/etc.

      DOMANDA UNO:
      che tipo di danno ho arrecato al detentore dei
      diritti di tale
      pellicola?

      In altre parole: se io non traggo alcun tipo di
      beneficio dallo scarico dell'opera di cosa sono
      colpevole?

      Per esteso: se scarico e guardo un film che
      comunque non sarei mai andato a
      vedere?
      risposta uno: come puoi dimostrare, in maniera certa ed inoppugnabile che non saresti mai andato a vederlo ?

      IPOTESI DUE:
      un mio amico scarica il film ed io lo vedo a casa
      sua

      DOMANDA DUE: chi e' colpevole? lui, io? e
      entrambi?lui, in quanto è stato lui che ha materialmente scaricato il film.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Domande di natura morale/legale

        risposta uno: come puoi dimostrare, in maniera
        certa ed inoppugnabile che non saresti mai andato
        a vederlo
        ?
        E tu come puoi dimostrare, in maniera certa ed inoppugnabile che ci sarebbe andato?L'onere della prova spetta a te.
        • shevathas scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          - Scritto da: uno qualsiasi

          risposta uno: come puoi dimostrare, in maniera

          certa ed inoppugnabile che non saresti mai
          andato

          a vederlo

          ?



          E tu come puoi dimostrare, in maniera certa ed
          inoppugnabile che ci sarebbe
          andato?

          L'onere della prova spetta a te.in questo caso no, in quanto è il tipo ad avere, contro la volontà del detentore dei diritti, copia del film.Almeno questo è quanto attualmente stabilisce la legge italiana.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            in questo caso no, in quanto è il tipo ad avere,
            contro la volontà del detentore dei diritti,
            copia del
            film.E come fai a sapere che ce l'ha? Gli hai perquisito la casa?
          • shevathas scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: uno qualsiasi

            in questo caso no, in quanto è il tipo ad avere,

            contro la volontà del detentore dei diritti,

            copia del

            film.

            E come fai a sapere che ce l'ha? Gli hai
            perquisito la
            casa?e questo che c'entra con la domanda che ha aperto il tread ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: uno qualsiasi


            in questo caso no, in quanto è il tipo ad
            avere,


            contro la volontà del detentore dei diritti,


            copia del


            film.



            E come fai a sapere che ce l'ha? Gli hai

            perquisito la

            casa?

            e questo che c'entra con la domanda che ha aperto
            il tread
            ?C'entra.Se la legge dice che il reato si contestualizza con lo scaricare un film.La legge deve dimostrare che io ho scaricato il film.E poi deve dimostrare pure che ho fruito di quel film, perche' ci sono dei precedenti di ipotesi di reato di pedofilia dove il sospettato e' stato poi scagionato da ogni accusa perche' ha dimostrato di aver cancellato il file scaricato (lo hanno ritrovato nel cestino o qualcosa del genere).Quindi io potrei scaricare e poi giustificarmi dicendo che quell'AVATAR [ITA] by Cameron.avi che mi sono scaricato io pensavo che fosse il filmino delle vacanze di mio cognato e quando invece mi sono accorto che era uno strano film con uomini blu, l'ho cancellato immediatamente.
          • shevathas scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            C'entra.
            Se la legge dice che il reato si contestualizza
            con lo scaricare un
            film.e quindi cosa c'entra il modo in cui si può scoprire il reato ?
            La legge deve dimostrare che io ho scaricato il
            film.e qui ci sono diversi modi: dai log del provider al pescarti con il file in una cartella.
            E poi deve dimostrare pure che ho fruito di quel
            film, perche' ci sono dei precedenti di ipotesi
            di reato di pedofilia dove il sospettato e' stato
            poi scagionato da ogni accusa perche' ha
            dimostrato di aver cancellato il file scaricato
            (lo hanno ritrovato nel cestino o qualcosa del
            genere).ma questo con la legge non c'entra niente. La legge punisce lo scaricamento consapevole del file. Il modo in cui si deve dimostrare l'esistenza del reato è un altro paio di maniche.
            Quindi io potrei scaricare e poi giustificarmi
            dicendo che quell'AVATAR [ITA] by Cameron.avi che
            mi sono scaricato io pensavo che fosse il filmino
            delle vacanze di mio cognato e quando invece mi
            sono accorto che era uno strano film con uomini
            blu, l'ho cancellato
            immediatamente.nessuno lo nega, sarà poi compito della GdF o del PM dimostrare che invece l'hai scaricato con consapevolezza e l'avevi a disposizione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 maggio 2011 00.03-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: shevathas

            C'entra.

            Se la legge dice che il reato si contestualizza

            con lo scaricare un

            film.

            e quindi cosa c'entra il modo in cui si può
            scoprire il reato ?C'entra. Significa che lo scaricare non basta se si dimostra che non vi fu fruizione.Per commettere reato occorre il dolo.

            La legge deve dimostrare che io ho scaricato il

            film.

            e qui ci sono diversi modi: dai log del provider
            al pescarti con il file in una cartella.I log del provider non sono abbastanza.Devono pescarmi col file in una cartella.Ma anche qui potrebbe non bastare se si dimostra che non vi fu dolo o se, una volta che uno si e' reso conto che il file scaricato non era quello che credeva, dimostra di averlo cancellato.

            E poi deve dimostrare pure che ho fruito di quel

            film, perche' ci sono dei precedenti di ipotesi

            di reato di pedofilia dove il sospettato e'
            stato

            poi scagionato da ogni accusa perche' ha

            dimostrato di aver cancellato il file scaricato

            (lo hanno ritrovato nel cestino o qualcosa del

            genere).

            ma questo con la legge non c'entra niente. La
            legge punisce lo scaricamento consapevole del
            file.Esatto. Consapevole.C'e' margine di manovra in quel "consapevole".
            Il modo in cui si deve dimostrare
            l'esistenza del reato è un altro paio di
            maniche.

            Quindi io potrei scaricare e poi giustificarmi

            dicendo che quell'AVATAR [ITA] by Cameron.avi
            che

            mi sono scaricato io pensavo che fosse il
            filmino

            delle vacanze di mio cognato e quando invece mi

            sono accorto che era uno strano film con uomini

            blu, l'ho cancellato

            immediatamente.

            nessuno lo nega, sarà poi compito della GdF o del
            PM dimostrare che invece l'hai scaricato con
            consapevolezza e l'avevi a
            disposizione.E compito del mio avvocato dimostrare il contrario.Quindi non e' cosi' automatico che scaricare=reato.C'e' ancora un bel pezzo di strada da fare e tutta in salita.
          • shevathas scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            C'entra. Significa che lo scaricare non basta se
            si dimostra che non vi fu
            fruizione.però già lo scaricare potrebbe, sempre teoricamente parlando, fornire motivi al giudice. Ad esempio nel caso di ipotetico scaricamento del file "avatar by cameron.avi" lo vedo molto in salita il sostenere che si riteneva il filmato delle vacanze del cognato.

            Esatto. Consapevole.
            C'e' margine di manovra in quel "consapevole".
            non lo nego.
            Quindi non e' cosi' automatico che
            scaricare=reato.questo automatismo non c'è mai stato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: shevathas

            C'entra. Significa che lo scaricare non basta se

            si dimostra che non vi fu

            fruizione.

            però già lo scaricare potrebbe, sempre
            teoricamente parlando, fornire motivi al giudice.
            Ad esempio nel caso di ipotetico scaricamento del
            file "avatar by cameron.avi" lo vedo molto in
            salita il sostenere che si riteneva il filmato
            delle vacanze del
            cognato.Va bene. Allora usero' quella difesa con il file "Natale in Sudafrica by Parenti.avi" (Dove Parenti non e' il regista ma i miei cognati :D )

            Esatto. Consapevole.

            C'e' margine di manovra in quel "consapevole".


            non lo nego.


            Quindi non e' cosi' automatico che

            scaricare=reato.

            questo automatismo non c'è mai stato.Eppure in tutti i filmatini "Non ruberesti un'auto, non ruberesti una borsa, non ammazzeresti Bin Laden, ... alla fine dicono che scaricare e' un reato."
          • shevathas scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            Va bene. Allora usero' quella difesa con il file
            "Natale in Sudafrica by Parenti.avi" (Dove
            Parenti non e' il regista ma i miei cognati :D
            )
            se due dita in gola non ti bastano...
            Eppure in tutti i filmatini "Non ruberesti
            un'auto, non ruberesti una borsa, non
            ammazzeresti Bin Laden, ... alla fine dicono che
            scaricare e' un
            reato."se per quello in tutte le lavatrici della pubblicità gli indumenti escono già asciutti e perfettamente stirati.
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: shevathas

            Va bene. Allora usero' quella difesa con il file

            "Natale in Sudafrica by Parenti.avi" (Dove

            Parenti non e' il regista ma i miei cognati :D

            )


            se due dita in gola non ti bastano...Vabbe', dai, si scherza... Quella roba fa schifo!

            Eppure in tutti i filmatini "Non ruberesti

            un'auto, non ruberesti una borsa, non

            ammazzeresti Bin Laden, ... alla fine dicono che

            scaricare e' un

            reato."

            se per quello in tutte le lavatrici della
            pubblicità gli indumenti escono già asciutti e
            perfettamente
            stirati.Prima escono perfettamente puliti, pero'... anche con le macchie peggiori.Addirittura alcuni modelli avanzati sono in grado di rammendare gli strappi!
          • Prozac scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: shevathas
            però già lo scaricare potrebbe, sempre
            teoricamente parlando, fornire motivi al giudice.
            Ad esempio nel caso di ipotetico scaricamento del
            file "avatar by cameron.avi" lo vedo molto in
            salita il sostenere che si riteneva il filmato
            delle vacanze del
            cognato.Infatti la maggior parte dei processi di questo tipo finiscono con l'avvocato difensore che patteggia la pena per il proprio difeso. Pochissime volte si finisce in dibattimento.

            Quindi non e' cosi' automatico che

            scaricare=reato.

            questo automatismo non c'è mai stato.Già
          • Videoteca Genesi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            e nel frattempo hai speso fiori di quattrini dall'avvocato. Perche' tutti questi dubbi, se siete convinti che scaricare sia una cosa legale, perche' porvi tutti questi dubbi. Mal comune mezzo... ? Ma si rubiamo un automobile poi ci divertiamo a investire un po' di pedoni tanto devono provare che sono stato io a investirli e non il padrone dell'auto. Anzi perche' voi militanti del tutto e di tutti non mettete a disposizione la vostra auto, si potrebbe fare un contratto del tipo open source, voi la pagate, mettete la benzina ed io la uso. Tranquilli eh ne faccio solo un uso personale, mica ci lucro sopra.
          • krane scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Videoteca Genesi
            e nel frattempo hai speso fiori di quattrini
            dall'avvocato. Perche' tutti questi dubbi, se
            siete convinti che scaricare sia una cosa legale,
            perche' porvi tutti questi dubbi. Mal comune
            mezzo... ? Ma si rubiamo un automobile poi ci
            divertiamo a investire un po' di pedoni tanto
            devono provare che sono stato io a investirli e
            non il padrone dell'auto. Anzi perche' voi
            militanti del tutto e di tutti non mettete a
            disposizione la vostra auto, E che problema c'e' ? Io la presto parecchio agli amici.
            si potrebbe fare un
            contratto del tipo open source, voi la pagate,
            mettete la benzina ed io la uso.ùPerche' vuoi che ti paghiamo anche la benzina ? Mi sembra che sia tu lo scroccone.
            Tranquilli eh ne faccio solo un uso
            personale, mica ci lucro sopra.E che problema c'e' ?
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Videoteca Genesi

            e nel frattempo hai speso fiori di quattrini

            dall'avvocato. Perche' tutti questi dubbi, se

            siete convinti che scaricare sia una cosa
            legale,

            perche' porvi tutti questi dubbi. Mal comune

            mezzo... ? Ma si rubiamo un automobile poi ci

            divertiamo a investire un po' di pedoni tanto

            devono provare che sono stato io a investirli e

            non il padrone dell'auto. Anzi perche' voi

            militanti del tutto e di tutti non mettete a

            disposizione la vostra auto,

            E che problema c'e' ? Io la presto parecchio agli
            amici.
            e se mi trastullo con vostra moglie (/marito)? ovviamente senza farle male, ovviamente quando non è con voi, avendo cura di non stancarla troppo (in modo che quando trornate possa dedicarsi a voi)?
          • krane scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Videoteca Genesi


            e nel frattempo hai speso fiori di quattrini


            dall'avvocato. Perche' tutti questi dubbi, se


            siete convinti che scaricare sia una cosa


            legale, perche' porvi tutti questi dubbi. Mal


            comune mezzo... ? Ma si rubiamo un automobile


            poi ci divertiamo a investire un po' di pedoni


            tanto devono provare che sono stato io a


            investirli e non il padrone dell'auto. Anzi


            perche' voi militanti del tutto e di tutti non


            mettete a disposizione la vostra auto,

            E che problema c'e' ? Io la presto parecchio

            agli amici.
            e se mi trastullo con vostra moglie (/marito)?Si chiamano "coppie aperte" se non sbaglio, no ?
            ovviamente senza farle male, ovviamente quando
            non è con voi, avendo cura di non stancarla
            troppo (in modo che quando trornate possa
            dedicarsi a voi)?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            e se mi trastullo con vostra moglie (/marito)?La moglie sarebbe una proprietà personale? Sai che la schiavitù è stata abolita?
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Videoteca Genesi
            Tranquilli eh ne
            faccio solo un uso personale, mica ci lucro
            sopra.Sai qual e' il tuo problema?Che se io ti prestassi la mia auto, non c'e' nessun taxista che va a lamentarsi, mentre se io presto un dvd, tutti i videotecari vengono qua a piangere.Tu che dici di avere una videoteca, quante volte ti sei portato a casa un dvd della tua bottega da vedere in famiglia senza aver battuto lo scontrino in cassa?Non sei stato tanto diverso da quelli che se lo sono scaricato, lo sai?Solo che a nessuno di noi verrebbe in mente di parlare di furti o di illegalita'.Nessun gestore di videoteche ha mai noleggiato un dvd.
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Videoteca Genesi

            Tranquilli eh ne

            faccio solo un uso personale, mica ci lucro

            sopra.

            Sai qual e' il tuo problema?
            Che se io ti prestassi la mia auto, non c'e'
            nessun taxista che va a lamentarsi,no? Prova a vedere cosa pensano i taxisti de NCC... o della liberalizzazione delle licenze taxi.Pensi che se tuti cominciassero a prestarsi auto non protesterebbero?
          • krane scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Videoteca Genesi


            Tranquilli eh ne


            faccio solo un uso personale, mica ci


            lucro sopra.

            Sai qual e' il tuo problema?

            Che se io ti prestassi la mia auto, non

            c'e' nessun taxista che va a lamentarsi,

            no?
            Prova a vedere cosa pensano i taxisti de
            NCC... o della liberalizzazione delle
            licenze taxi.NCC ??? Mi fa venire in mente il numero di registrazione 1701.
            Pensi che se tuti cominciassero a prestarsi
            auto non protesterebbero?E chissene ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            Prova a vedere cosa pensano i taxisti de NCC... o
            della liberalizzazione delle licenze
            taxi.

            Pensi che se tuti cominciassero a prestarsi auto
            non
            protesterebbero?Non avrebbero alcun diritto di farlo.Avrebbero il diritto di protestare se qualcuno ottenesse un lucro dal prestare l'auto (non e' piu' prestito ma noleggio/affitto).Ma in assenza di lucro non possono ne' devono protestare.E anche la licenza e' la solita XXXXXta protezionistica all'italiana.Una bella barriera alla libera concorrenza.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            Pensi che se tuti cominciassero a prestarsi auto
            non
            protesterebbero?Non potrebbero farlo; l'auto è mia, la presto a chi voglio. E se nessuno ha più bisogno del tuo taxi, cambia mestiere.
          • Prozac scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: Videoteca Genesi[CUT]Sicuro che volessi rispondere a me?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale

            Ma si rubiamo un automobile poi ci
            divertiamo I beni digitali non sono beni materiali. Scaricandoli non li togli agli altri. L'auto, sì. Se non arrivi a capirlo meriti di rimanere disoccupato.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Domande di natura morale/legale
      - Scritto da: attonito

      DOMANDA UNO:Nessun danno diretto al detentore, ma per la legge hai comunque commesso un atto illegale.L'unico che patisce un "vero" danno sei tu, che hai perso il tuo tempo.
      Per esteso: se scarico e guardo un film che
      comunque non sarei mai andato a
      vedere?L'hai detto. Non saresti andato mai a vederlo. Dov'è il danno? Non c'è.Ma perchè lo guardi? Perchè è gratis, perchè lo fanno tutti, perchè è facilmente disponibile. E da qui in poi si entra nel soggettivo: io dico "visto che non mi interessa, nemmeno lo scarico", altri invece sono liberi di pensare quello che vogliono, ma se poi non pagano la multa che gli viene comminata perchè beccati, lì mi incavolo!

      DOMANDA DUE: chi e' colpevole? lui, io? e
      entrambi?Lui.
      • panda rossa scrive:
        Re: Domande di natura morale/legale
        - Scritto da: ThEnOra

        Per esteso: se scarico e guardo un film che

        comunque non sarei mai andato a

        vedere?

        L'hai detto. Non saresti andato mai a vederlo.
        Dov'è il danno? Non
        c'è.
        Ma perchè lo guardi? Perchè è gratis, perchè lo
        fanno tutti, perchè è facilmente disponibile. Per la curiosita' di vedere un film russo coi sottotitoli in svedese.Roba che neanche al cineforum con ingresso gratis, perche' dovrei fare la fatica di recarmi fino al cineforum.Pero' siccome e' facilmente disponibile e altrettanto facilmente fruibile, mi posso togliere questa curiosita'.
        E
        da qui in poi si entra nel soggettivo: io dico
        "visto che non mi interessa, nemmeno lo scarico",
        altri invece sono liberi di pensare quello che
        vogliono, ma se poi non pagano la multa che gli
        viene comminata perchè beccati, lì mi incavolo!Vediamo a quanto ammonta questa multa, e soprattutto a chi finiscono i soldi: ci deve essere una logica anche dietro alle multe.Parecchi autovelox sono stati ritenuti illegali perche' hanno dimostrato che non servivano per regolare il traffico ma solo per fare cassa.Per i download si potrebbe applicare lo stesso principio.

        DOMANDA DUE: chi e' colpevole? lui, io? e

        entrambi?

        Lui.Allora e' facile sfangarla in qualunque tribunale. :-)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Domande di natura morale/legale
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: ThEnOra

          E

          da qui in poi si entra nel soggettivo: io dico

          "visto che non mi interessa, nemmeno lo
          scarico",

          altri invece sono liberi di pensare quello che

          vogliono

          E se nel mondo ci fossero le vie di mezzo?
          La frase giusta sarebbe
          "se costasse 2 euro, fosse disponibile
          celermente, senza limitazioni assurde, senza
          spostarmi di casa e in buona qualità, lo
          comprerei anche se mi interessa
          pochissimo"No, due euro per un film russo sottotitolato in svedese no.Per quanto mi riguarda, il prezzo giusto sarebbe 20 centesimi.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale

          E se nel mondo ci fossero le vie di mezzo?Non ci sono vie di mezzo. Non per film e musica.Il problema non è il prezzo, è la possibilità d'uso: posso passare il film a un mio amico? Posso farmi passare un film che ha lui?La risposta può essere solo "sì" o "no", non ci sono alternative.Per il software è diverso, le vie di mezzo esistono (c'è il freeware, ad esempio, e ci sono i programmi in dual licensing). Ma tali vie di mezzo non ci sono con i files multimediali.
          • attonito scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: uno qualsiasi

            E se nel mondo ci fossero le vie di mezzo?

            Non ci sono vie di mezzo. Non per film e musica.

            Il problema non è il prezzo, è la possibilità
            d'uso: posso passare il film a un mio amico?
            Posso farmi passare un film che ha
            lui?

            La risposta può essere solo "sì" o "no", non ci
            sono
            alternative.

            Per il software è diverso, le vie di mezzo
            esistono (c'è il freeware, ad esempio, e ci sono
            i programmi in dual licensing). Ma tali vie di
            mezzo non ci sono con i files
            multimediali.Per qunato noi si sia spesso d'accordo su molte cose, qui sono dubbioso sul discorso "o si o no". alla fine, sia software che film sono sequenze di bit sulle quali qualcuno esercita un qualche diritto... se il soft puo' essere rilasciato sotto N licenze, perche non si puo applicare lo stesso principio ai film?
          • panda rossa scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: attonito
            perche non si puo applicare lo
            stesso principio ai
            film?Il principio esiste gia' e si chiama "senza scopo di lucro".Se non ci si lucra sopra, si deve poter fare quello che si vuole.Ma a lorsignori non sta bene, perche' loro non sono gli autori, sono solo i XXXXXXXXX, e a loro non interessa che l'opera piaccia: a loro interessa solo che l'opera frutti.E noi non vogliamo piu' che questa gentaglia si frapponga tra noi e gli autori.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            Perchè tu sei in grado di fare un film "open source"? Non posso modificarlo e ricompilarlo, perchè dovrei avere a disposizione gli attori originali per ri-girare le scene che voglio modificare.
          • deactive scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            la sequenza di bit del suo esempio riguarda il prodotto ( o film ) finito e gia' masterizzato, indubbiamente.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            contenuto non disponibile
          • Prozac scrive:
            Re: Domande di natura morale/legale
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Per il software è diverso, le vie di mezzo
            esistono (c'è il freeware, ad esempio, e ci sono
            i programmi in dual licensing). Ma tali vie di
            mezzo non ci sono con i files
            multimediali.Cavolate. Qualche anno fa mi sono scaricato l'intero album dei Radiohead direttamente dal loro sito gratuitamente. Se poi volevo, potevo donare quanti euro avessi voluto per quell'album.Io cos'ho fatto? Me lo sono scaricato gratis, me lo sono masterizzato "gratis" su CD, l'ho messo gratis sul PC, ora ce l'ho sul NAS e sul BlackBerry (con cui lo ascolto anche in auto via bluetooth). Ma, visto che l'album mi piaceva, per 40 sterline mi sono comprato il cofanetto (con 8 canzoni in più): http://it.wikipedia.org/wiki/Radiohead#2005-2008:_In_Rainbows.2C_.22paghi_quanto_vuoi.22P.S.Non sono gli unici che regalano la loro musica. Il "freeware" esiste anche per i file multimediali
        • deactive scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          Lo stesso discorso ahime' non puo' essere applicato ai film e ai noleggi che costano un occhio della testa, impongono inutili scadenze e mettono chi paga ( quindi chi per loro e' onesto ) di avere a che fare con fastidiose limitazioni - Duqnue per logica, non dovrebbe essere proprio il contrario ?e soprattuto, un film preso da Itnues non tira' l'altro perche' il catalogo e' piuttosto indietro rispetto alla baia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 maggio 2011 12.50-----------------------------------------------------------
    • Botafogo scrive:
      Re: Domande di natura morale/legale
      IPOTESI TRE:Scarico un film che non e' distribuito nel paese in cui vivo.Domanda:Arreco danno a qualcuno?
      • shevathas scrive:
        Re: Domande di natura morale/legale
        - Scritto da: Botafogo
        IPOTESI TRE:
        Scarico un film che non e' distribuito nel paese
        in cui
        vivo.

        Domanda:
        Arreco danno a qualcuno?l'acquisto mediante internet di tale film in un paese cui è distribuito ti è precluso ?
        • krane scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: Botafogo

          IPOTESI TRE:

          Scarico un film che non e' distribuito nel paese

          in cui

          vivo.



          Domanda:

          Arreco danno a qualcuno?

          l'acquisto mediante internet di tale film in un
          paese cui è distribuito ti è precluso
          ?Chiedi alla RIAA
        • Guybrush Fuorisede scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: Botafogo

          IPOTESI TRE:

          Scarico un film che non e' distribuito nel paese

          in cui

          vivo.



          Domanda:

          Arreco danno a qualcuno?

          l'acquisto mediante internet di tale film in un
          paese cui è distribuito ti è precluso
          ?Spesso si.Quando non accade si compra, ovvio. Molto meglio l'originale della copia rippata.E allora chi è che fa danno? Lo scaricatore o una norma protezionistica volta solo a frazionare il mercato in modo da massimizzare i profitti?GTFS
        • panda rossa scrive:
          Re: Domande di natura morale/legale
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: Botafogo

          IPOTESI TRE:

          Scarico un film che non e' distribuito nel paese

          in cui

          vivo.



          Domanda:

          Arreco danno a qualcuno?

          l'acquisto mediante internet di tale film in un
          paese cui è distribuito ti è precluso
          ?Vedi alla voce "Regional code block".
    • giorgio scrive:
      Re: Domande di natura morale/legale


      IPOTESI DUE:
      un mio amico scarica il film ed io lo vedo a casa
      suaIPOTESI DUE sub 1:l'amico COMPRA il film e lo vediamo a casa sua in diciotto. In alternativa, lo vedono in due e gli altri 16 lo scaricano. Qual'e' la differenza? (lasciando perdere l'etica, cosa di cui si occuperanno i concessionari di Bentley e i venditori di ville di Malibu).
      • krane scrive:
        Re: Domande di natura morale/legale
        - Scritto da: giorgio

        IPOTESI DUE:

        un mio amico scarica il film ed io lo vedo a

        casa sua
        IPOTESI DUE sub 1:
        l'amico COMPRA il film e lo vediamo a casa sua in
        diciotto. In alternativa, lo vedono in due e gli
        altri 16 lo scaricano. Qual'e' la differenza?
        (lasciando perdere l'etica, cosa di cui si
        occuperanno i concessionari di Bentley e i
        venditori di ville di Malibu).Oppure mi presta il cd... Prestarmelo ? Bhe potrebbe tenerlo nel suo lettore e condevidere il lettore in rete.
  • Mastro Geppetto scrive:
    Antipirateria
    Questo è un vero spot antipirateria... dovrebbero usarlo per davvero :D[yt]ALZZx1xmAzg[/yt]
  • Guybrush Fuorisede scrive:
    Concorrenza Leale...
    Quando il film è sulla "bancarella" il film ha finito di essere girato e il contratto del microfonista si è concluso insieme a quello di tutto il resto della troupe.Il ritorno del microfonista sul set dipenderà esclusivamente dal sucXXXXX del film al botteghino.Il sucXXXXX del film al botteghino dipenderà esclusivamente da cosa è stato messo sulla pellicola (il pubblico sa essere particolarmente sensibile, quando necesario).La mia ultima volta al cinema:50 centesimi di sovrattassa perché ho prenotato via internet30 minuti per procurarmi popcorn e bibitaulteriori 25 minuti di PUBBLICITA' con spot elettorale annesso.Spot antipirateria.Sala non climatizzata (impianto malfunzionante).Costi:8,50 eur per il biglietto7,50 eur per Popcorn e bibita1h di tempo PERSO per parcheggio, code e pubblicità (in realtà è di più ma abbuono il tempo perso per parcheggiare).Totale: 44 euro spesi per 110' di film.(1h = 25 euro)Ho scontato il tempo per andare e tornare, il costo della pizza POST cinema e un po' di eccetera.Non sono particolarmente entusiasta del servizio reso, anche se il film non era malaccio (sui gusti non si discute: Thor è ignorante forte, ma a me piace)... e' che il contorno è indigesto.Una volta c'era il "cinegiornale" o un cortometraggio di intrattenimento.Ora pubblicità...Una considerazione: secondo la legge italiana lo spettacolo non puo' essere interrotto piu' di una volta per tempo.Sicché gli spot sono concentrati prima, in mezzo al primo tempo, tra un tempo e l'altro e poi in mezzo al secondo tempo.Per un totale di 4 interruzioni pubblicitarie da circa 5 minuti ognuna.20 minuti.Cioe' se avessi il televisore a casa avrei meno pubblicità e meno costi che al cinema.Se avessi il televisore a casa con un numero di pollici adeguati, impianto audio e magari predisposizione per il 3D... D'oh guarda, è quello che oggi puoi avere acquistando un home theatre... vuoi vedere che, sotto sotto, a fare più danni invece dei pirati salta fuori il "piccolo schermo"?GTFS
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Concorrenza Leale...
      non so dove tu vada al cinema in realtà... a bassano del grappa, castelfranco veneto, montebelluna... e a silea non ho mai avuto di questi XXXXXX. massimo 10 minuti di pubblicità (certo lo stesso uno svangamento di balle) e mezz'ora a parte per il viaggio, dipende dalla distanza, un 10 minuti per parcheggiare e 5 euro per acqua e patatine, sempre che non me le porti da casa...
      • Riketto scrive:
        Re: Concorrenza Leale...
        e 5 euro
        per acqua e patatine, sempre che non me le porti
        da
        casa...Non puoi! motivi di sicurezza! Allarme terrorismo! Bin Laden! (ah, questo non possono piu' addurlo...)Te li sequestrano all'entrata (lo ho visto di persona fare) e nemmeno te li tornano all'uscita (mi sa che aprono il sacchetto/barattolo e rivendono il contenuto)D'altra parte... perche' non posso portarmi una bottiglietta d'acqua in aereo, ma se la compero a bordo o al duty free (con i prezzi relativi) allora posso?
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Concorrenza Leale...
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        non so dove tu vada al cinema in realtà... a
        bassano del grappa, castelfranco veneto,
        montebelluna... e a silea non ho mai avuto di
        questi XXXXXX. massimo 10 minuti di pubblicità
        (certo lo stesso uno svangamento di balle) e
        mezz'ora a parte per il viaggio, dipende dalla
        distanza, un 10 minuti per parcheggiare e 5 euro
        per acqua e patatine, sempre che non me le porti
        da
        casa...Roma, ex warner village... ma dove vai, vai, il prezzo del cinema nella capitale è di 8 euro per l'ingresso normale e 8,5 per chi si prenota il posto via internet.Il che mi pare una ladrata non da poco visto che l'emissione del biglietto via web costa meno di quella con personale pagato ad hoc.Le cibarie non puoi portartele da casa: il regolamento del cinema lo vieta e se entri in sala con uno zainetto ti chiedono di aprirlo per verificare che non ci siano telecamere o altri dispositivi.Il numero di minuti di pubblicità (trailer inclusi) non è mai inferiore a 20 a cui si aggiunge l'ameno spot "ruberesti un auto?" e qualche altra ca$$atina.GTFS
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: Concorrenza Leale...
          d'altra parte le donne e le ragazze hanno sempre le borse giganti e vuotesi beh, dalle mie parti sono 7.50 a cinecity (10 per il 3d), 5 euro se socio coop su queli di paese
        • Giorgio scrive:
          Re: Concorrenza Leale...

          Guybrush Fuorisede
          a cui si aggiunge l'ameno spot "ruberesti un auto?" e
          qualche altra
          ca$$atina.

          GTFSBè che cavolo, non potevo mica andarci a piedi fino al cinema!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Concorrenza Leale...
      - Scritto da: Guybrush Fuorisede
      Costi:
      8,50 eur per il biglietto
      7,50 eur per Popcorn e bibita
      Totale: 44 euro spesi per 110' di film.
      (1h = 25 euro)uhm c'é qualcosa che non mi torna nei tuoi calcoli
      • bubba scrive:
        Re: Concorrenza Leale...
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede


        Costi:

        8,50 eur per il biglietto

        7,50 eur per Popcorn e bibita


        Totale: 44 euro spesi per 110' di film.

        (1h = 25 euro)

        uhm c'é qualcosa che non mi torna nei tuoi calcolibeh e' semplice... se "spendi" 10 min e' fisiologico e nessuno si lamenta.Se "spendi" UN ORA... ti girano i XXXXXX e la addebiti "virtualmente" al cinema/major/antani
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Concorrenza Leale...
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede


        Costi:

        8,50 eur per il biglietto

        7,50 eur per Popcorn e bibita


        Totale: 44 euro spesi per 110' di film.

        (1h = 25 euro)

        uhm c'é qualcosa che non mi torna nei tuoi calcolila risposta di Bubba dovrebbe averti illuminato, comunque:Biglietto: 8,5 eurPopcorn: 7,5 eur1h persa dietro a trailer, pubblicità, pucchiacche: 25 euro.Hai ragione: 41 euro, non 44.Sapendo questo mi organizzo in modo da arrivare 5 minuti prima dell'inizio del film, mi faccio 25 minuti di coda ai popcorn ed entro in sala, ma così capita di perdere l'inizio del film quelle rare volte che le pubblicità durano meno.GTFS
        • Prozac scrive:
          Re: Concorrenza Leale...
          - Scritto da: Guybrush Fuorisede
          la risposta di Bubba dovrebbe averti illuminato,
          comunque:

          Biglietto: 8,5 eur
          Popcorn: 7,5 eur
          1h persa dietro a trailer, pubblicità,
          pucchiacche: 25
          euro.
          Hai ragione: 41 euro, non 44.Mamma mia... sembra quasi che di andare al cinema te l'abbia ordinato il medico!!!Io quando vado al cinema ci vado soprattutto per:- Aperitivo pre-cinema con gli amici/la ragazza con cui vado- Popcorn durante lo spettacolo- Effetti Video e stereo 3DQuindi, di solito, parto sempre molto prima dell'inizio dello spettacolo. Passo dal cinema, prendo il biglietto per lo spettacolo che ho deciso di vedere, vado a farmi l'aperitivo (o a cena se scelgo lo spettacolo delle 22). Torno al cinema, mi prendo i popcorn ed entro in sala. Mi godo lo spettacolo (guardando pure tra i trailer quali film usciranno a breve) ridendo sulle pubblicità (soprattutto di attività locali) che fanno veramente pena.Esco dal cinema. Magari si va a bere qualcosa prima di rientrare a casa, commentando quello appena visto.Insomma passo una bella serata, spensierata.Totale Cinema: 7,50 del film (10 se in 3D) + 4 tra popcorn e bottiglietta d'acqua.Il resto della spesa della serata fa parte di aperitivo/cena/dopocena. Non sono "costi" da addebitare al fatto che ho visto un film al cinema. Sono, piuttosto, soldi spesi per passare una bella serata.P.S.Nell'ultima settimana sono andato al cinema tre volte: Cappuccetto Rosso Sangue, Limitless, Thor.
          • Prozac scrive:
            Re: Concorrenza Leale...
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede
            PS: una volta sola, in un anno ci vado 1 decina
            di volte, poco meno di 1 volta al mese... ma sto
            riducendo. Con tutta la mota che trovo so che il
            prossimo film che vedrò sarà Harry Potter a
            Luglio e poi...
            boh?Io sono un cinefilo. Praticamente mi vedo quasi tutti i film escono... Oltre a questo ho Sky (pacchetto full). Sì, a casa ho la Tv.Le pubblicità che fanno al cinema da noi sono sempre riferite ad attività locali (della zona) e sono fatte in maniera talmente amatoriale che diventano quasi demenziali. Mi ci diverto a vederle e prenderle in giro assieme agli amici (certo, dopo un po' mi annoio, visto che in una settimana la stessa pubblicità l'ho vista tre volte).I trailer, invece, li trovo utili. Prendo ispirazione per i film che usciranno.Per il resto penso che la differenza fondamentale tra me e te è che io prendo tutto in maniera molto più rilassata. Esco per divertirmi e mi diverto. E un trailer, o una pubblicità non mi danno fastidio affatto. Mi scivolano proprio. Anche perché mentre vanno sullo schermo posso anche mettermi a chiacchierare con il mio vicino di poltroncina.P.S.Certo che i cinema da voi a Roma e vicinanze sono proprio organizzati male se per prendere il biglietto devi fare un'ora di fila e poi per il popcorn un'altra ora...
    • Funz scrive:
      Re: Concorrenza Leale...
      In un cinema così non mi rivedrebbero una seconda volta.Popcorn e cola a prezzi di furto se li tengono, sempre e comunque. Anche se i bimbi frignano.
    • panda rossa scrive:
      Re: Concorrenza Leale...
      - Scritto da: Guybrush Fuorisede
      Thor è ignorante forte, ma
      a me piace)...Hai visto Thor?Vale la pena di andarlo a vedere per un appassionato del fumetto marvell di una ventina d'anni fa?
      • Guybrush Fuorisede scrive:
        Re: Concorrenza Leale...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede

        Thor è ignorante forte, ma

        a me piace)...

        Hai visto Thor?
        Vale la pena di andarlo a vedere per un
        appassionato del fumetto marvell di una ventina
        d'anni
        fa?Non ho letto che pochi numeri del martelluto eroe quand'ero piccolo.Per me E' un tizio con elmo alato, dai muscoli ipertrofici, che gira armato di un pesante martello.Belli gli effetti speciali, per la trama... meglio evitare spoiler.Ti dico solo che film del genere li vado a vedere con la *certezza* di poter tenere il cervello in standby per 2 ore.Anche stavolta sono uscito dalla sala soddisfatto ^___^Prezzi del cinema a parte (grunf).GTFS
        • panda rossa scrive:
          Re: Concorrenza Leale...
          - Scritto da: Guybrush Fuorisede

          Non ho letto che pochi numeri del martelluto eroe
          quand'ero
          piccolo.
          Per me E' un tizio con elmo alato, dai muscoli
          ipertrofici, che gira armato di un pesante
          martello.
          Belli gli effetti speciali, per la trama...
          meglio evitare
          spoiler.Spoiler?Io conosco la trama del fumetto, quindi ci sono due possibilita':o il film si attiene alla storia della Marvelloppure non mi piacera'quindi prima di andare al cinema, se mai ci andro', mi andro' a leggere la trama per evitare sorprese.
          Ti dico solo che film del genere li vado a vedere
          con la *certezza* di poter tenere il cervello in
          standby per 2 ore.
          Anche stavolta sono uscito dalla sala soddisfattoLa cosa mi conforta.Potei portarci i bimbi il prossimo fine settimana... adesso mi cerco le sale in cui lo danno.
          • Jacopo Monegato scrive:
            Re: Concorrenza Leale...
            io non vedo l'ora di vedere il teschio rosso :D quei mattacchioni devono aver viaggiato nel tempo per poter osservare i lineamenti di hugo e disegnarci sopra il personaggio
          • Guybrush Fuorisede scrive:
            Re: Concorrenza Leale...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: gianji

            io l'ho visto e m'è piaciuto. adesso che la[...]

            paura!!!

            A me invece hanno fatto venir voglia di andare in
            cantina dove ancora tengo tutte le raccolte
            Marvel, togliere la polvere e riprendere quei
            fumetti in
            mano.Mh... se mi fosse piaciuto Thor (il fumetto, intendo) anche io avrei fatto così, ma quando ero piccolo preferivo i fantastici 4.Bei ricordi...Tornando in tema, nel mio thread ho sollevato un paio di questioni che nessuno ha avuto niente da ridire:1) Il microfonista ha GIA' perso il posto nel momento in cui il film esce nelle sale, perché è stato già pagato per il suo lavoro dalla produzione del film.2) Gli home theatre stanno facendo una concorrenza spietata ai cinema proprio perché non si perde tempo in code al botteghino, costi extra e pucchiacche.La pirateria è solo una scusa.Non c'e' paragone tra un film visto sul grande schermo e uno visto su un pulciosissimo monitor, magari in risoluzione "lego".Pero' se compro un HT da 5000 euro potrei poi non avere circa 600 euro l'anno da spendere in film e comunque preferirei tenermi i 600 euro e mettere i film in formato MKV sull'HT di casa.I popcorn, per giunta, sono migliori.GTFS
          • panda rossa scrive:
            Re: Concorrenza Leale...
            - Scritto da: Guybrush Fuorisede
            Tornando in tema, nel mio thread ho sollevato un
            paio di questioni che nessuno ha avuto niente da
            ridire:

            1) Il microfonista ha GIA' perso il posto nel
            momento in cui il film esce nelle sale, perché è
            stato già pagato per il suo lavoro dalla
            produzione del film.In effetti non e' che ha perso il posto.Diciamo che ha finito da un pezzo di lavorare per quel film e probabilmente stara' gia' lavorando ad un'altra produzione.Perche' gli attrezzisti bravi lavorano, e comunque mica li sceglie il produttore.
            2) Gli home theatre stanno facendo una
            concorrenza spietata ai cinema proprio perché non
            si perde tempo in code al botteghino, costi extra
            e pucchiacche.Qualcuno lo ha capito e sono cominciate le produzioni che possono essere fruite solo nelle giuste sale.Il 3D tanto per intenderci.E comunque io al cinema ci andrei piu' spesso se i film che mi piacerebbe vedere restassero in sala un po' piu' a lungo.Quest'anno me ne sono gia' persi tre o quattro.Naturalmente il modo per poterli vedere comunque, lo trovo lo stesso, ma il fatto che non siano rimasti in sala fino al weekend in cui ero disponibile lo ritengo un disservizio del quale otterro' rimborso a modo mio.
            La pirateria è solo una scusa.
            Non c'e' paragone tra un film visto sul grande
            schermo e uno visto su un pulciosissimo monitor,
            magari in risoluzione
            "lego".Il paragone lo si puo' fare solo tra il grande schermo e un 42 pollici domestico con amplificatore multicanale e traccia dts.E il grande schermo vince in qualita' (se il film ha certe caratteristiche), mentre l'impianto domestico vince in comodita'.
            Pero' se compro un HT da 5000 euro Esagerato!Uno schermo a led predisposto per tecnologia 3D difficilemnte supera i 2000 euro.E con altri 1000 euro ci fai stare il lettore, e anche un buon impianto audio multicanale con casse di buona qualita'.
            potrei poi non
            avere circa 600 euro l'anno da spendere in film e
            comunque preferirei tenermi i 600 euro e mettere
            i film in formato MKV sull'HT di
            casa.Naturalmente questo fa parte del calcolo di cui sopra.Se ti fai un HT devi preventivare un certo investimento annuo per poterlo sfruttare.
            I popcorn, per giunta, sono migliori.E non solo quelli.Puoi integrarli con patatine, bibite, aperitivi, salatini, pizzette...
          • Deactive non loggato scrive:
            Re: Concorrenza Leale...
            Hai dimenticato la cosa piu importante: le gibbe @^
  • uno qualsiasi scrive:
    Se non abbiamo bisogno di un lavoro...
    ... non ha senso pagare qualcuno che lo faccia.Se non ci serve più l'indotto per la distribuzione dei film (perchè internet lo sostituisce), non ha senso pagare chi ci lavora; fanno un lavoro che non serve più.
  • panda rossa scrive:
    Gentaglia insulsa e vergognosa.
    Questa gente fa veramente schifo!Prima pagano una miseria un microfonista, magari in nero o con contratto precario, e poi vogliono far credere che se non possono pagarlo, la colpa e' di chi non va al cinema.Avrebbero potuto rendere molto piu' realistico lo spot, mettendo sullo sfondo la villa (chiamiamola villa) del produttore, o facendo passare sulla strada accanto alla bancarella il lungo macchinone dell'attore protagonista.
    • shevathas scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

      Prima pagano una miseria un microfonista, magari
      in nero o con contratto precario, e poi vogliono
      far credere che se non possono pagarlo, la colpa
      e' di chi non va al
      cinema.
      il fatto è che dietro ad un film c'è il lavoro di moltissime persone, e come spesso capita i primi a pagare sono sempre le ultime ruote del carro. Se la gente smettesse, per ipotesi, di andare al cinema i primi a pagarne sarebbero gli addetti di sala e il personale delle pulizie non il megaboss o l'attore famoso. Piaccia o no il mondo funziona così.
      • krane scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
        - Scritto da: shevathas

        Prima pagano una miseria un microfonista, magari

        in nero o con contratto precario, e poi vogliono

        far credere che se non possono pagarlo, la colpa

        e' di chi non va al cinema.
        il fatto è che dietro ad un film c'è il lavoro di
        moltissime persone, e come spesso capita i primi
        a pagare sono sempre le ultime ruote del carro.
        Se la gente smettesse, per ipotesi, di andare al
        cinema i primi a pagarne sarebbero gli addetti di
        sala e il personale delle pulizie non il megaboss
        o l'attore famoso. Piaccia o no il mondo funziona
        così.Ovvio... Avendogli permesso di accumulare tanti denari non hanno certo problemi ad arrivare a fine mese se rimangono senza stipendio.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

        Se la gente smettesse, per ipotesi, di andare al
        cinema i primi a pagarne sarebbero gli addetti di
        sala e il personale delle puliziePer il cinema non accade; per le videoteche è già accaduto.Ma del resto... perchè lo spettatore deve andarci, se non vuole? Perchè mai dovrebbe contribuire a preservare un servizio, se non gli interessa?
    • dfghdhdfghg df scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      che poi, anche ammesso riuscissero a dimostrare che un contenuto piratato equivale ad un mancato acquisto, sarebbe comunque come dire che ogni automobile acquistata fa perdere lavoro ad un maniscalco
      • zerobyte scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
        - Scritto da: dfghdhdfghg df
        che poi, anche ammesso riuscissero a dimostrare
        che un contenuto piratato equivale ad un mancato
        acquisto, sarebbe comunque come dire che ogni
        automobile acquistata fa perdere lavoro ad un
        maniscalcoO piu' che altro, che ogni ruota "riparata" fa perdere 1 postodi lavoro ad 1 omino della Bridgestone/Michelin......
        • lol scrive:
          Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

          O piu' che altro, che ogni ruota "riparata" fa
          perdere 1
          posto
          di lavoro ad 1 omino della
          Bridgestone/Michelin......basta!bisogna legalizzare il mercato nero delle riparazioni!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
        contenuto non disponibile
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      - Scritto da: panda rossa
      Questa gente fa veramente schifo!

      Prima pagano una miseria un microfonista, magari
      in nero o con contratto precario, e poi vogliono
      far credere che se non possono pagarlo, la colpa
      e' di chi non va al
      cinema.ed io pensavo che le finte pubblicità "compra windows o uccidiamo questo cane" fossero solo divertenti.Non c'é limite al peggio.
      • lol scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

        ed io pensavo che le finte pubblicità "compra
        windows o uccidiamo questo cane" fossero solo
        divertenti.e il cane era un programmatore a progetto
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      poi gli stereotipi... il bianco distinto in giacca e cravatta che se ne sbatte, senz'anima. e la giovane marroncina temprata dalle avversità e dal non essere bianca che ha un cuore grande come una casa e si sente in colpa per i mali del mondo
    • bubba scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      - Scritto da: panda rossa
      Questa gente fa veramente schifo!poi tra l'altro coccia contro la logica (tra l'altro una logica analoga a quella che porti spesso avanti tu panda). Ossia il microfonista NON e' pagato a royalties sugli incassi, ma lo paghi mentre lavora. ossia mentre viene girato il film. Se il film non incassa un XXXXX, per lo stipendio del microfonista non cambia una XXXX. Al max potra' cambiare qualcosa nel caso in cui il produttore, a forza di fare film invendibili, fallisce e lui deve cercarne un altro.
    • Ace Gentile scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      Il bello è che poi lo spot se lo devono sorbire le persone che vanno al cinema o che guardano il DVD che hanno appena acquistato. Sinceramente è la cosa che più mi dà fastidio quando spendo un bel gruzzoletto per comprarmi un DVD e poi dovermi sorbire lo spot che mi accusa velatamente (ma nemmeno troppo) di rubare copiando i DVD.
      • Funz scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
        - Scritto da: Ace Gentile
        Il bello è che poi lo spot se lo devono sorbire
        le persone che vanno al cinema o che guardano il
        DVD che hanno appena acquistato. Sinceramente è
        la cosa che più mi dà fastidio quando spendo un
        bel gruzzoletto per comprarmi un DVD e poi
        dovermi sorbire lo spot che mi accusa velatamente
        (ma nemmeno troppo) di rubare copiando i
        DVD.Quoto, così la prossima volta uno impara a comprare roba originale: si fa prima a scaricarsi il DVD o il BR da megaupload o fileserve senza rompimenti di balle.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
      Qui ti straquoto!Fai un passo avanti con grossi sacrifici e difficoltà, che ti son costati mesi e mesi di lavoro (parlo del mio lavoro di "evangelizzazione" :D ), e questi ca!@%oni te ne fanno fare 10 indietro (se non di più) in pochi istanti!Scherzi a parte, e seriamente, per fortuna non tutti coloro che sostengono il copyright sono come questi del MPAA, e i tuoi commenti/giudizi specifici sul video lì condivido.
      • panda rossa scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
        - Scritto da: ThEnOra
        Qui ti straquoto!

        Fai un passo avanti con grossi sacrifici e
        difficoltà, che ti son costati mesi e mesi di
        lavoro (parlo del mio lavoro di
        "evangelizzazione" :D ), e questi ca!@%oni te ne
        fanno fare 10 indietro (se non di più) in pochi
        istanti!Alla fine quello che emerge e' che stiamo combattendo la stessa battaglia da sponde opposte.C'e' un sistema da riformare completamente.Io sostengo di radere al suolo quello attuale e di costruirne uno nuovo.Tu dici di modificare quello attuale per trasformarlo in uno nuovo.In entrambi i casi bisogna eliminare quei soggetti che non vogliono cambiare niente perche' sanno benissimo che ogni cambiamento verso il futuro prevede la loro decapitazione immediata mediante katana impugnata a due mani.
        Scherzi a parte, e seriamente, per fortuna non
        tutti coloro che sostengono il copyright sono
        come questi del MPAA, e i tuoi commenti/giudizi
        specifici sul video lì
        condivido.Ma questi del MPAA ci sono e vogliono farlo sapere a tutti che esistono, con questo bel risultato.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ThEnOra

          Qui ti straquoto!



          Fai un passo avanti con grossi sacrifici e

          difficoltà, che ti son costati mesi e mesi di

          lavoro (parlo del mio lavoro di

          "evangelizzazione" :D ), e questi ca!@%oni te
          ne

          fanno fare 10 indietro (se non di più) in pochi

          istanti!

          Alla fine quello che emerge e' che stiamo
          combattendo la stessa battaglia da sponde
          opposte.Io sono per il valore della proprietà intellettuale.Il resto è solo di contorno.
          C'e' un sistema da riformare completamente.
          Io sostengo di radere al suolo quello attuale e
          di costruirne uno
          nuovo.
          Tu dici di modificare quello attuale per
          trasformarlo in uno
          nuovo.Già. Io parlo di "traghettamento" da un sistema/modello all'altro.
          In entrambi i casi bisogna eliminare quei
          soggetti che non vogliono cambiare niente perche'
          sanno benissimo che ogni cambiamento verso il
          futuro prevede la loro decapitazione immediata
          mediante katana impugnata a due
          mani.In senso figurato, si. Tuttavia prima iniziamo a riconoscere il valore della proprietà intellettuale.

          Scherzi a parte, e seriamente, per fortuna non

          tutti coloro che sostengono il copyright sono

          come questi del MPAA, e i tuoi commenti/giudizi

          specifici sul video lì

          condivido.

          Ma questi del MPAA ci sono e vogliono farlo
          sapere a tutti che esistono, con questo bel
          risultato.E qui hai, prutroppo, ragione. Un conto sono gli interessi di un intero settore, un conto invece gli interessi del soggetto preposto a "curare" gli interessi del settore!
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

        Fai un passo avanti con grossi sacrifici e
        difficoltà, che ti son costati mesi e mesi di
        lavoro (parlo del mio lavoro di
        "evangelizzazione" :D )Per quanto mi riguarda, la tua "evangelizzazione" mi ha solo convinto ancora di più che la pirateria è giusta e sacrosanta: infatti, per te sarebbe addirittura illegale registrare dalla tv, al pari di scaricare; visto che metti le due cose sullo stesso piano, e visto che in realtà, in tutto il mondo, è sempre stato considerato giusto e lecito registrare dalla tv, va da sè che devo considerare giusto e lecito anche scaricare da internet; chi vorrebbe impedirmelo, infatti, racconta balle, e vorrebbe togliermi anche il diritto di registrare dalla tv; quindi, nessun compromesso è possibile, non devi essere pagato mai.
        • ThEnOra scrive:
          Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Fai un passo avanti con grossi sacrifici e

          difficoltà, che ti son costati mesi e mesi di

          lavoro (parlo del mio lavoro di

          "evangelizzazione" :D )

          Per quanto mi riguarda, la tua "evangelizzazione"
          mi ha solo convinto ancora di più che la
          pirateria è giusta e sacrosanta: infatti, per te
          sarebbe addirittura illegale registrare dalla tv,
          al pari di scaricare; visto che metti le due cose
          sullo stesso piano, e visto che in realtà, in
          tutto il mondo, è sempre stato considerato giusto
          e lecito registrare dalla tv, va da sè che devo
          considerare giusto e lecito anche scaricare da
          internet; chi vorrebbe impedirmelo, infatti,
          racconta balle, e vorrebbe togliermi anche il
          diritto di registrare dalla tv; quindi, nessun
          compromesso è possibile, non devi essere pagato
          mai.Quando mai ho detto e sostenuto che registrare dalla TV è illegale?Ad ogni modo, la differenza sostanziale tra registrare e scaricare sta che la prima è consentita dalla legge, la seconda no.
          • shevathas scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

            Quando mai ho detto e sostenuto che registrare
            dalla TV è
            illegale?
            puntualizziamo: è perfettamente legale se la registrazione è per uso personale, non è permesso l'uso economico della registrazione. Ad esempio: registro il concerto e me lo guardo tre giorni dopo con gli amici a casa mia: permesso.registro il concerto, lo duplico e vendo i CD o organizzo pubbliche proiezioni nel salone della bocciofila: si rischia la sanzione.
            Ad ogni modo, la differenza sostanziale tra
            registrare e scaricare sta che la prima è
            consentita dalla legge, la seconda
            no.visto che nel caso della prima i diritti per la trasmissione sono stati pagati dall'emittente televisiva...
          • shevathas scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

            Cominciamo a fissare dei paletti.
            Se riteniamo perfettamente lecito scaricare delle
            registrazioni di quanto passato in tv, purche'
            per uso personale e senza scopo di lucro,saresti in una zona grigia: teoricamente sarebbe proibito anche lo scaricamento di trasmissioni televisive, praticamente è impossibile dimostrare che tale registrazione non te la sia fatta tu stesso; ed in dubbio pro reo
            possiamo mettere a segno un bel punto per quanto
            riguarda gli usi leciti del P2P, e giustificarne
            il suo
            utilizzo.
            è come un coltello, puoi usarlo per affettare la carne od un povero cristo, la legge non sanziona il possesso del coltello di per se ma gli usi che si fanno o che potenzialmente si potrebbero fare.
            In tal caso che comincino le radio e le
            televisioni a mettere dei disclaimer dicendo che
            "i diritti per la trasmissione di questo
            film/brano" sono stati assolti
            dall'emittente.non ne vedo l'utilità
          • panda rossa scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
            - Scritto da: shevathas

            Cominciamo a fissare dei paletti.

            Se riteniamo perfettamente lecito scaricare
            delle

            registrazioni di quanto passato in tv, purche'

            per uso personale e senza scopo di lucro,

            saresti in una zona grigia: teoricamente sarebbe
            proibito anche lo scaricamento di trasmissioni
            televisive, praticamente è impossibile dimostrare
            che tale registrazione non te la sia fatta tu
            stesso; ed in dubbio pro
            reo E quindi perche' lasciare sacche di dubbio?Il governo attuale intende operare riforme per depenalizzare tutta quella roba che risulta inutile e dispendioso perseguire e che, nell'eventualita' di una condanna, non ci sarebbe neppure una pena, tra indulti e condizionali.

            possiamo mettere a segno un bel punto per quanto

            riguarda gli usi leciti del P2P, e giustificarne

            il suo

            utilizzo.


            è come un coltello, puoi usarlo per affettare la
            carne od un povero cristo, la legge non sanziona
            il possesso del coltello di per se ma gli usi che
            si fanno o che potenzialmente si potrebbero fare.Esatto.Quindi non si deve condannare il P2P a priori, anzi, deve essere un servizio che i provider dovrebbero supportare e mettere bene in risalto nelle loro pubblicita'. Altro che limitazione della banda.Immaginiamo Francesco Totti che pubblicizza la sua internet superveloce: "Scaricati i filmati di tutti i miei gol dal torrent a supervelocita'! E' gratuito e perfettamente legale!"

            In tal caso che comincino le radio e le

            televisioni a mettere dei disclaimer dicendo che

            "i diritti per la trasmissione di questo

            film/brano" sono stati assolti

            dall'emittente.

            non ne vedo l'utilitàTutto cio' che non e' espressamente vietato, vuol dire che e' permesso.
          • shevathas scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

            E quindi perche' lasciare sacche di dubbio?
            Il governo attuale intende operare riforme per
            depenalizzare tutta quella roba che risulta
            inutile e dispendioso perseguire e che,
            nell'eventualita' di una condanna, non ci sarebbe
            neppure una pena, tra indulti e
            condizionali.
            rimarrebbe quella pecuniaria, che non ricade in indulti e condizionali. Comunque anche io sarei favorevole alla depenalizzazione ed alla sostituzione con semplici sanzioni amministrative.
            Esatto.
            Quindi non si deve condannare il P2P a priori,
            anzi, deve essere un servizio che i provider
            dovrebbero supportare e mettere bene in risalto
            nelle loro pubblicita'. Altro che limitazione
            della
            banda.
            queste sono politiche commerciali dei provider.
            Immaginiamo Francesco Totti che pubblicizza la
            sua internet superveloce: "Scaricati i filmati di
            tutti i miei gol dal torrent a supervelocita'! E'
            gratuito e perfettamente
            legale!"
            allo stato attuale non c'è nessun problema se chi ha preparato l'opera ha pagato i diritti a chi di dovere e gli ha divulgati.

            Tutto cio' che non e' espressamente vietato, vuol
            dire che e'
            permesso.considera anche che: "la legge non ammette ignoranza"
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.

            Quando mai ho detto e sostenuto che registrare
            dalla TV è
            illegale?Forse ti ho confuso con Mex.

            Ad ogni modo, la differenza sostanziale tra
            registrare e scaricare sta che la prima è
            consentita dalla legge, la seconda
            no.E non ti rendi conto che è una ca22ata?
          • ThEnOra scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
            - Scritto da: uno qualsiasi



            Ad ogni modo, la differenza sostanziale tra

            registrare e scaricare sta che la prima è

            consentita dalla legge, la seconda

            no.

            E non ti rendi conto che è una ca22ata?No, ma se non si conosce il perchè, si.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
            E allora, prova a spiegarci il perchè.
          • Jacopo Monegato scrive:
            Re: Gentaglia insulsa e vergognosa.
            non ricordo quale post sia il più adatto a commentare... comunque sia ci tenevo a fare un esempio..io sono abituato a guardare in streaming serie televisive e cartoni animati... apparte quando mi voglio concedere il lusso di un full hd una volta ogni tanto, si tratta sempre e solo di upload di file registrati dalla tv (il logo dell'emittente c'è.) a rigor di logica ciò è perfettamente legale, correggimi se sbaglio, qualcuno ha registrato la trasmissione e l'ha condivisa, perfettamente paragonabile ad un amico che ti da una cassetta o ti passa il file in chiavettaun altro caso di questo è scrubs... per degli anni in italia non sono esistite delle release commerciali e l'unico modo di vederlo era scaricando le puntate, che avevano naturalmente impresso il logo di mtv e prima di ogni puntata c'era un disclaimer che oltre a descrivere i dati tecnici del file chiedeva di non lucrare sui file e di cancellarli qualora fossero stati rilasciati "ufficialmente"in ogni caso io le ho ancora in dvd perché primo, le ho viste tutte ben più di una volta in tv e secondo stanno ancora nella logica registrazione da una tv
Chiudi i commenti