Stadia Connect: tutto su giochi, prezzo e lancio

L'appuntamento con l'evento Stadia Connect è fissato per giovedì 6 giugno: saranno svelati dettagli sulla piattaforma di Google per il cloud gaming.

Google non attenderà l’apertura dell’E3 2019 (in programma dall’11 giugno) per svelare nuove informazioni a proposito di Stadia: l’evento Connect dedicato alla piattaforma di cloud gaming andrà in scena nei prossimi giorni, più precisamente giovedì 6 giugno, quando in Italia saranno le ore 18:00. Lo si potrà seguire in diretta streaming su YouTube.

Stadia Connect, il 6 giugno

Il gruppo di Mountain View conferma che nell’occasione verranno rivelati dettagli sul prezzo dell’abbonamento da sottoscrivere, i giochi disponibili al day one nel catalogo del servizio e la data di lancio. Sapremo anche se Stadia sarà accessibile fin da subito nel nostro paese. Insomma, tutto ciò che non è stato reso noto durante la presentazione andata in scena nel mese di marzo alla Game Developer Conference 2019. Da allora l’attesa è cresciuta in maniera esponenziale, generando un numero ormai fuori controllo di rumor, indiscrezioni e voci di corridoio mai confermate.

Qui sopra il breve video teaser pubblicato da bigG per anticipare l’evento. Stadia Connect sembra destinato a diventare un appuntamento fisso, organizzato periodicamente per svelare le novità destinate alla piattaforma.

Il cloud gaming di Stadia su ogni dispositivo

La scelta di anticipare di qualche giorno l’E3 2019 (citato anche nella clip) non è affatto casuale. Google vuol stuzzicare ulteriormente l’appetito videoludico dei giocatori, prima che l’attenzione venga rivolta al più grande evento di settore dell’anno. Le ambizioni sono ormai note. La homepage del sito ufficiale di Stadia riporta a chiare lettere quello che è lo slogan coniato per promuovere il servizio: “Il futuro dei videogiochi non è una console”.

La piattaforma sarà per definizione cross platform, accessibile da una moltitudine di dispositivi: smartphone, tablet, PC desktop e portatili, televisori, set-top box e persino i dongle HDMI della famiglia Chromecast. Si potrà giocare ovunque, a patto di disporre di una connessione Internet sufficientemente veloce (20-25 Mbps stando a quanto trapelato) e con bassa latenza. In ogni caso, bigG dovrà vedersela con la concorrenza di Microsoft xCloud e della probabile evoluzione di PlayStation Now che Sony ha già messo in cantiere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Stadia su YouTube
Chiudi i commenti