Stadia: Assassin's Creed è stato solo l'inizio

Occhi puntati sull'E3 2019 di Los Angeles, dove Ubisoft potrebbe svelare nuovi giochi destinati alla piattaforma Stadia di Google per il cloud gaming.

Stadia: Assassin's Creed è stato solo l'inizio

La piattaforma di Google per il cloud gaming farà il suo debutto entro l’anno, presumibilmente fin da subito anche in Italia. Ancora oggi però, a oltre due mesi dalla presentazione, non abbiamo tra le mani un vero e proprio elenco dei titoli che saranno resi disponibili al lancio di Stadia: quelli confermati al momento sono Assassin’s Creed Odyssey di Ubisoft (già visto in azione durante la fase di test del servizio), DOOM Eternal di id Software e una non meglio precisata produzione targata Q-Games.

Stadia e Ubisoft: occhi sull’E3 2019

Focalizzando l’attenzione su Ubisoft, lo sviluppatore francese potrebbe annunciare novità destinate a Stadia dal palco dell’E3 2019 in programma a Los Angeles tra l’11 e il 14 giugno. Il CEO Yves Guillemot si è già più volte dichiarato entusiasta del progetto, poiché l’infrastruttura cloud permette di realizzare produzioni che possono contare non solo sulla potenza di calcolo di un dispositivo locale (PC o console), ma delle macchine presenti in un data center, offrendo al tempo stesso funzionalità come Stream Connect e State Share basate su una profonda integrazione con lo streaming di YouTube.

Google Stadiagle

Stando ai rumor finora circolati, Ubisoft potrebbe presentare all’E3 un nuovo capitolo della saga Assassin’s Creed ambientato nel mondo vichingo e in uscita nel 2020, oltre a new entry per le serie Watch Dogs, Splinter Cell e Steep. Non è da escludere che questi titoli, oltre a debuttare in formato classico per PC e console, possano arrivare al day one anche sul cloud gaming di Mountain View, proposti a coloro che sottoscriveranno un abbonamento alla piattaforma. Sempre dal gruppo francese potrebbero arrivare su Stadia anche Trials Rising, Skull and Bones e Anno 1800. Google non sarà invece presente alla kermesse.

Google Stadia: il controller

Tra i sostenitori della piattaforma anche un altro big del mondo videoludico, Hideo Kojima, padre del brand Metal Gear e oggi numero uno dello studio Kojima Productions.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: Inverse
Chiudi i commenti