Starlink senza licenza in India: prenotazioni bloccate

Starlink senza licenza in India: prenotazioni bloccate

Starlink ha aperto le prenotazioni per il servizio di Starlink, ma il governo indiano ha chiesto il blocco perché SpaceX non ha nessuna licenza.
Starlink ha aperto le prenotazioni per il servizio di Starlink, ma il governo indiano ha chiesto il blocco perché SpaceX non ha nessuna licenza.

Starlink consente di prenotare il servizio di connettività satellitare in diversi paesi (il debutto ufficiale in Italia dovrebbe avvenire tra fine 2021 e inizio 2022). Lo stesso è possibile in India da qualche giorno. C'è solo un piccolo problema: l'azienda di Elon Musk non ha nessuna licenza. Il governo ha quindi chiesto di bloccare i pre-ordini.

Starlink: prenotazioni aperte senza licenza

La divisione indiana di Starlink è stata aperta il 1 novembre. Il responsabile locale, Sanjay Bhargava, aveva comunicato che la sussidiaria avrebbe chiesto le necessarie licenze al più presto. Nel frattempo però sono state già aperte le prenotazioni per gli utenti. Come specificato su Twitter dal Dipartimento delle Telecomunicazioni, Starlink deve prima attendere il rilascio dell'autorizzazione.

Il governo ha pertanto chiesto agli utenti di non effettuare nessuna prenotazione e all'azienda di Elon Musk di rispettare le normative in vigore, bloccando i pre-ordini con effetto immediato.

L'obiettivo di SpaceX è offrire connettività a banda larga nella zone non coperte dalle tradizionali reti terrestri. Da questo punto di vista, l'India è il paese più importante, in quanto possiede il maggior numero di persone che vivono nelle aree rurali (quasi 900 milioni). L'azienda prevede di vendere almeno 200.000 abbonamenti entro il 2022 (sono già arrivate oltre 5.000 prenotazioni).

Starlink non ha rilasciato nessun commento ufficiale, quindi non è chiaro se i pre-ordini verranno cancellati. Il servizio di connettività dovrebbe garantire una velocità in download tra 100 e 200 Mbps con latenze comprese tra 20 e 40 millisecondi, ma al momento le prestazioni sono inferiori. Circa due settimane fa è stata presentata la nuova antenna di forma rettangolare.

In seguito al lancio del 13 novembre, la costellazione Starlink è ora costituita da 1.844 satelliti. Il prossimo lancio (53 satelliti) è programmato per il 1 dicembre. Kuiper Systems, Viasat e altri concorrenti cercano di bloccare il lancio dei satelliti di seconda generazione.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 11 2021
Link copiato negli appunti