Steve Ballmer dice addio agli azionisti

Il CEO riassume il 2013 in una lettera. Con un fatturato in crescita e nuove strategie aziendali, Microsoft guiderà la rivoluzione high-tech. Sono queste le rassicurazioni del dimissionario Steve

Roma – In salsa agrodolce l’ultima lettera dell’ormai ex-CEO di Microsoft Steve Ballmer ai principali interlocutori del colosso di Redmond: gli azionisti. Dopo le lacrime dell’addio a BigM, Ballmer ha lasciato da parte le emozioni per un riassunto delle strategie presenti e future, nel cruciale percorso di trasformazione dal mercato del software a quello basato su dispositivi mobile e servizi digitali.

Tutta la fiducia di Ballmer è infatti riposta sulla riorganizzazione strategica dell’azienda statunitense, dalla creazione di nuove soluzioni hardware al talento world-class nella sua forza lavoro. Microsoft guiderà il futuro della tecnologia con la sicurezza nei suoi mezzi, per offrire ai consumatori una vera famiglia di dispositivi e servizi che assecondi le più disparate esigenze lavorative o personali.

L’ex-CEO ha dunque ribadito i frutti del suo lavoro ai vertici dell’azienda di Redmond, con un fatturato cresciuto del 6 per cento a 77,8 miliardi di dollari nel 2013 . Ballmer ha inoltre sottolineato come l’acquisizione della divisione dispositivi e servizi di Nokia rappresenti un evento decisivo nel percorso di trasformazione strategica intrapreso con la sua benedizione.

“Abbiamo portato al mondo Windows 8 – ha scritto Ballmer – così come le esperienze più significative per i nostri utenti su PC, tablet, smartphone e Xbox. Abbiamo inoltre apportato importanti modifiche ai servizi Windows Server, Azure, Dynamics e Office 365″. Da ricco azionista di Microsoft, l’augurio finale non poteva essere diverso: il meglio per BigM deve ancora venire.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Spike1 scrive:
    Un piccolo passo (per mera fiducia).
    Ecco la mia serie di banalità:se non so cosa sia il bosone di Higgs, devo questa mancanza solo a me stesso, e pertanto non mi permetterei mai di elucubrare sulla sua utilità.Ciò che so di certo è che, grazie alla ricerca scientifica, assisto da un po' di decenni a veri e propri prodigi tecnologici: cose che sembravano fatascientifiche sono diventate realtà di massa. Ok, la tecnologia non è nel tema, ma la tecnologia avanzata è sempre frutto della ricerca scientifica. Senza il trio Volta, Ohm ed Hertz, nemmeno Marconi avrebbe fatto granché, e senza quel sant'uomo saremmo ancora in cerca di un filo di trasmissione che non si rompa troppo spesso o troppo facilmente, e comunque saremmo ancora al codice Morse o ai segnali di fuoco, che tuttavia andavano alla velocità della luce, salvo alture e/o colline.Perché qualcuno dovrebbe supporre che quei soldi siano andati sprecati, se quel qualcuno (come me) non ha la minima idea di cosa tratta la ricerca su bosone? Quando mai è sucXXXXX che una nuova scoperta scientifica abbia dato risultati immediati? Questa la so: Mai.Così come fanno i religiosi, io ho fede cieca nella Scienza. Ce l'ho perché ho visto, ho toccato con mano, tante cose che tempo addietro esistevano soltano nei racconti di fantascienza, a partire da argomenti serissimi, come la scienza medica e gli strumenti diagnostici odierni.Per semplice intuito, dico che il bosone rappresenta uno degli innumerevoli "piccoli passi" sulla strada del progresso, e quindi sull'evoluzione.Volete altre banalità? :o)
  • realista scrive:
    Re: Bosonata europea
    Solo disfattisti ed incapaci di sinistra vedono il male in ogni cosa, siete eterni perdenti per natura e volete governare l' Italia, spero ad un ritorno di un nuovo duce per raddrizzare le ossa a chi ne avra' la volonta' e romperle ai perseveranti predicatori del masochismo.
  • realista scrive:
    Bosonata europea
    Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro spesi dagli europei per scoprire il boglione, poi con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma soprattutto l'Europa? sono un ignorante, un sottoacculturato e con un basso q.i. ok questo mi sta bene ma pensavo che con tutti quei soldi per costruire un atomodromo e versare megastipendi per superscienziati usciti fuori da un libro di asimov non si poteva fare altro? mi spiego, invece del solitario boglione che tra qualche anno non se lo filera' piu' nessuno non era meglio se quelle nazioni europee che hanno finanziato questa bosonata non avessero progettato un supercomputer magari 100 volte piu' potente di quello piu' potente di casa jobs? e dopo cominciarlo a costruirlo in serie magari con sedi industriali sparse tra le nazioni europee. questa sarebbe stata una buona occasione per dare lavoro a migliaia e migliaia di europei, creare spirito di appartenenza a popoli diversi tra loro, dare prestigio a tutta l'Europa, creare profitti su profitti etc..etc.. adesso agli sfegatati fan dell'atomodromo dico: adesso mettetevi una supposta di bosoni in quel posto, credo sia l'unica utilita' nell'immediato e per il futuro credo...
    • giucam scrive:
      Re: Bosonata europea
      Questa è la classica politica miope che va bene per 20 anni e poi affossa l'economia. Senza ricerca di base non c'è sviluppo.
    • Scialpi scrive:
      Re: Bosonata europea

      Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro
      spesi dagli europei per scoprire il boglione, Era un bugliolo: un bidone per la cella dei detenuti.
      poi
      con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma
      soprattutto l'Europa? Cosa si fa in genere in un bugliolo? La pipì e la popò!
      sono un ignorante, un
      sottoacculturato e con un basso q.i. ok questo mi
      sta bene ma pensavo che con tutti quei soldi per
      costruire un atomodromo No, ripeto, molto di meno: un secchio di metallo con coperchio.
      e versare megastipendi
      per superscienziati Gli scienziati del CERN guadagnano meno di un sindaco di una media città italiana.
      usciti fuori da un libro di
      asimov non si poteva fare altro? Si può sempre fare altro. Passo la serata con gli amici e si va al cinema a vedere un brutto film. "Ma non si poteva far altro?". Ovvio, ma abbiamo fatto questo, e il passato non si cancella.
      mi spiego,
      invece del solitario boglione No, di buglioli ne hanno costruiti tanti. Le carceri sono in aumento.
      che tra qualche
      anno non se lo filera' piu' nessuno non era
      meglio se quelle nazioni europee che hanno
      finanziato questa bosonata Anche qui, si tratta di bosinade: canzonette o poemetti in dialetto milanese, in genere satiriche, recitate o cantate su motivi popolari dai bosini.
      non avessero
      progettato un supercomputer magari 100 volte piu'
      potente di quello piu' potente di casa jobs? Durante l'epoca fascista si diceva che "il numero è potenza", e in effetti ci fu una politica demografica molto spinta. Tu ora vieni a dirci che la potenza (di calcolo) è potenza? Ma non si può ragionare su parametri un po' meno da "io ce l'ho più lungo di te"?
      e
      dopo cominciarlo a costruirlo in serie magari con
      sedi industriali sparse tra le nazioni europee.Le CPU in Germania, i pulsanti in Italia, i monitor in Grecia. Così vediamo nero.
      questa sarebbe stata una buona occasione per dare
      lavoro a migliaia e migliaia di europei, La scienza adesso è diventata l'ufficio di collocamento.Andiamo bene... se qualcuno avesse degli interrogativi sul perché in Italia si investe poco in ricerca, qui c'è la risposta. Come si fa materialmente a investire se la popolazione ragiona così?
      • realista scrive:
        Re: Bosonata europea
        SiniStracci non cambierete mai, per voi i soldi li portano gli gnomi venuti dalla russia, oppure li prelevate direttamente dalle banche come l'mps.
      • realista scrive:
        Re: Bosonata europea
        Sei un povero siniStraccio che crede ancora che i soldi arrivano dal cielo, la scienza deve essere impiegata per lo sviluppo economico, altrimenti i soldi per la ricerca li guadagni offrendo il XXXX ai petrolieri arabi, adesso infilati un bugliolo in testa appena usato da uno stupratore marocchino e poi canta le canzoni bosine o come XXXXX si chiamano.
        • Scialpi scrive:
          Re: Bosonata europea

          Sei un povero siniStraccio Questa mi mancava...
          che crede ancora che i
          soldi arrivano dal cielo, Dal cielo, no. E Sicuramente nemmeno dagli insulti.
      • sbrotfl scrive:
        Re: Bosonata europea
        - Scritto da: Scialpi
        popolazione
        ragiona :o :o :o :o :o(newbie)(newbie)(newbie)(newbie) :o :o :o :o :o (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • panda rossa scrive:
      Re: Bosonata europea
      - Scritto da: realista
      Ehm scusate ma con tutti quei miliardi di euro
      spesi dagli europei per scoprire il boglione, poi
      con questo boglione che se ne fara' l'umanita' ma
      soprattutto l'Europa? Semplice.Per circa 1600 anni, l'istituzione che governava il pianeta diceva che la ricerca scientifica era inutile, perche' tutto quello che serviva sapere era gia' stato scritto.Poi un giorno un pisano disse: "Eppur si muove!"E oggi tu hai la tv, il telefonino, il navigatore satellitare.E la gente dell'epoca diceva al pisano: "Ehm scusa, ma poiche se ne fara' l'umanita' ma soprattutto l'Europa di sapere che la terra si muove?"
      • aaaa scrive:
        Re: Bosonata europea

        Semplice.
        Per circa 1600 anni, l'istituzione che governava
        il pianeta diceva che la ricerca scientifica era
        inutile, perche' tutto quello che serviva sapere
        era gia' stato scritto.quella era la versione ufficiale...la versione "ufficiosa" era che la ricerca non va contrastata ma controllata...a fin di bene naturalmente...
        Poi un giorno un pisano disse: "Eppur si muove!"
        E oggi tu hai la tv, il telefonino, il navigatore
        satellitare.

        E la gente dell'epoca diceva al pisano: "Ehm
        scusa, ma poi
        che se ne fara' l'umanita' ma soprattutto
        l'Europa di sapere che la terra si
        muove?"la risposta e' cosi evidente: avra' la tv, il telefonino, il gps e smettera' di pensare perche la terra si muove...quando si dice essere lungimirante...
    • Peppe scrive:
      Re: Bosonata europea
      al Cern si deve lo sviluppo di "internet" :) dici poco!
    • gio scrive:
      Re: Bosonata europea

      questa sarebbe stata una buona occasione per dare
      lavoro a migliaia e migliaia di europei, creare
      spirito di appartenenza a popoli diversi tra
      loro, dare prestigio a tutta l'Europa, creare
      profitti su profitti etc..etc.. questo gia lo si e' fatto in quanto i miliardi spesi per realizzare LHC sono stati dati ad aziende che ne hanno realizzato e progettato, in collaborazione con i ricercatori, i singoli componenti poi assemblati in Svizzera (come del resto si verifica in ogni circostanza analoga).quindi come vedi con un progetto di ricerca che puo apparire "inutile" si e' fatto sviluppo tecnologico, LAVORO e spirito di appartenenza (come lo hai definito tu).
    • Be&O scrive:
      Re: Bosonata europea
      Il Bosone in questione è la Prova Tangibile di come è composta la materia.Tu ti butteresti in un "Baratro" senza sapere con certezza che sotto c'è un pozzo d'acqua e quanto è fondo per poterti tuffare.Esempio semplice:Per la curvatura dello spazio serve creare un quantitativo di massa che riesca a piegare lo spazio che ci circonda.Se una formula non è provata, non puoi creare quella massa perchè rischi di far collassare il luogo dove la crei.Di conseguenza se non si scopriva il bosone in questione non si poteva proseguire per i passi sucessivi, giocare più seriamente con la materia.Immagina che ora hai la formula completa e più sicura per creare un motore a curvatura, senza rischiare di far collassare il pianeta in quel nucleo (Buco Nero) che serve.e un esempio, non è che ORA vedremo curvare lo spazio, ma dimostra che è possibile farlo, come ora spetta ad altri.PS: Ricorda che l'umanità prima o poi dovrà lasciare questo pianeta, o faremo la fine del frittomisto o dei surgelati, quindi se qualcuno avesse detto che al posto di costruire razzi bisognava arare i campi con nuovi e più potenti trattori, ora non starei a risponderti ma starei arando i campi con la tubercolosi e magari mi sarebbero morti 4 fratelli durante il parto.E il super computer, chissà... computer quantici.... forse il Bosone serve, e averti dato un computer ....non era meglio aver investito i soldi in un pollo... piuttosto.
  • Vittorio Luciano scrive:
    Bosone
    Sarebbe opportuno che qualche esperto spieghi in parole povere , e possibilmente con qualche animazione, il significato di tale scoperta che a noi, persone non addette ai lavori , appare incomprensibile.
    • aaaa scrive:
      Re: Bosone

      Sarebbe opportuno che qualche esperto spieghi in
      parole povere , e possibilmente con qualche
      animazione, il significato di tale scoperta che a
      noi, persone non addette ai lavori , appare
      incomprensibile.in poche parole:secondo il modello standard (completamente sbagliato) il cosidetto "campo di higgs" (da non confondere con il bosone) trasferisce (non si capisce bene come e da dove che e' il punto essenziale...) massa alle particelle (per dare una idea e come due persone che dandosi la mano si trasferiscono del peso perche immerse nel campo ma per la teoria va bene lo stesso)il bosone (essendo speciale) "nasce" gia' di suo con una sua massa (ovviamente si tralascia di spiegare questa "stranezza" in quanto il modello "standard" nemmeno e' in grado di dire che massa teorica dovrebbe avere il bosone...) e come se cio' non bastasse e pure la propria anti-particella (una specie di doctor jeckyll e mister hyde)...e gia' questo dovrebbe bastare...da tenere presente che al momento la fisica attuale non e' nemmeno in grado di calcolare correttamente la massa delle particelle elementari figuriamoci rilevare eventuali trasferimenti di massa tra particelle o trovare il bosone...la situazione e' all'incirca questa
      • Lo Zio scrive:
        Re: Bosone
        che poi si può riassumere con questa animazione[yt]Z5kkf0hyfKs[/yt]
      • Trollollero scrive:
        Re: Bosone
        Provo a chiedere anche qui....Quale sarebbe il modello "giusto", dato che quello standard e' "completamente sbagliato" ?
        • aaaa scrive:
          Re: Bosone

          Ok, il modello standard e' "sbagliato" (cosa che, di per se', non vuol
          dire un ca$$o ma soprassediamo).bene ho capito gia' che e' inutile rispondere...
          Perche' e' sbagliato ?versione breve: il modello parte dal presupposto che diverse manifestazioni (forte, debole, elettromagnetica e gravita' non inclusa perche' il modello era gia' pesante di per se') siano "forze" differenti (mentre sono soltanto una diversa manifestazione della stessa "forza")...
          Quale sarebbe il modello giusto ?nessuno di quelli attualmente in uso...nel migliore dei casi alcuni hanno correttamente descritto una situazione "parziale" limitata al sistema di osservazione e che solo in quel sistema di riferimento funziona...
          Perche' quello "giusto" sarebbe giusto (ovvero, prove sperimentali a
          supporto) ?il problema e' che anche se ci sono abbastanza dati e prove sperimentali non sono stati compresi (in alcuni casi nemmeno minimamente tipo i parametri "liberi" del modello)...
          Attendiamo....si anche io attendo di andare in vacanza sugli anelli esterni di saturno grazie alla scienza odierna...
          • giucam scrive:
            Re: Bosone
            Ti svelo un segreto: non esiste né mai esisterà un modello o una teoria 'giusta', sono tutte approssimazioni della realtà, certe più precise certe meno. Se tu hai una teoria che funziona meglio di quello che abbiamo oggi possiamo vedere un articolo che hai pubblicato?
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Ti svelo un segreto: non esiste né mai esisterà
            un modello o una teoria 'giusta',si pero' esistono le teorie ed i modelli corretti almeno...
            sono tutte
            approssimazioni della realtà, certe più precise
            certe meno. diciamo pure meno...
            Se tu hai una teoria che funziona
            meglio di quello che abbiamo oggi possiamo vedere
            un articolo che hai
            pubblicato?se anche io avessi una teoria che funziona meglio perche' dovrei pubblicarla?????
          • Scialpi scrive:
            Re: Bosone

            se anche io avessi una teoria che funziona meglio
            perche' dovrei
            pubblicarla?????Per poter scrivere qui sul forum che il modello standard è sbagliato senza essere trattato da fanfarone. E non mi pare poco.
          • aaaa scrive:
            Re: Bosone


            se anche io avessi una teoria che funziona meglio

            perche' dovrei pubblicarla?????

            Per poter scrivere qui sul forum che il modello
            standard è sbagliato senza essere trattato da
            fanfarone. E non mi pare
            poco.il fatto che io sia trattato (a torto o a ragione) da fanfarone non rende lo stesso il modello standard corretto
          • Scialpi scrive:
            Re: Bosone



            se anche io avessi una teoria che funziona
            meglio


            perche' dovrei pubblicarla?????



            Per poter scrivere qui sul forum che il modello

            standard è sbagliato senza essere trattato da

            fanfarone. E non mi pare

            poco.
            il fatto che io sia trattato (a torto o a
            ragione) da fanfarone non rende lo stesso il
            modello standard
            correttoI modelli scientifici vanno trattati come organismi vivi, vanno personificati per capire meglio la questione. E qua, se ti ostini a lanciare il sasso e a nascondere la mano, la teoria standard può dormire sonni tranquilli: nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai da te, o da persone come te.
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            I modelli scientifici vanno trattati come
            organismi vivi, vanno personificati per capire
            meglio la questione.tradotto: finche la barca va (o il modello funziona in qualche caso) lasciamolo funzionare anche se concettualmente e sbagliato intanto mettiamo qualche pezza qua e la (per "sistemare" qualche "anomalia" come l'assenza della gravita', i termini "liberi" e/o la "famosa" materia "oscura"...oscura che paura) col solo risultato di avere un modello a "pezzi"...cioe' il famoso rigore scientifico insomma...idem per la famosa teoria di einstein (che comunque rispetto al modello standard ha almeno, con limitazioni, il pregio di funzionare "localmente" e quindi necesita di meno pezze senno non oso pensare come sarebbe stata stavolta...)...
            E qua, se ti ostini a
            lanciare il sasso e a nascondere la mano, la
            teoria standard può dormire sonni tranquilli:
            nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai
            da te, o da persone come
            te.io non voglio di certo disturbare i sogni tranquilli dei fisici (tanto e' inutile provarci) mi limito solo a sottolineare che il modello e' sbagliato e che quindi c'e poco da festeggiare (pero' nemmeno questo fermera' l'autocelebrazione)il vero problema e che questo atteggiamento non ci fara' evolvere come specie nella comprensione dell'universo (e forse da certi punti di vista e meglio cosi')
          • Scialpi scrive:
            Re: Bosone


            I modelli scientifici vanno trattati come

            organismi vivi, vanno personificati per capire

            meglio la questione.
            tradotto: finche la barca va (o il modello
            funziona in qualche caso) lasciamolo funzionare
            anche se concettualmente e sbagliato intanto
            mettiamo qualche pezza qua e la (per "sistemare"
            qualche "anomalia" come l'assenza della gravita',
            i termini "liberi" e/o la "famosa" materia
            "oscura"...oscura che paura) col solo risultato
            di avere un modello a "pezzi"...cioe' il famoso
            rigore scientifico
            insomma...Non so che idea ti sia fatto tu del rigore scientifico. Uno che fa ironia sull'espressione materia oscura (oscura che paura) sospetto che lo associ al <I
            rigor mortis </I
            , in italiano rigidità cadaverica.Sarebbe il caso di tornare ai fondamentali, al motto dell'Accademia del Cimento "Provando e riprovando" coniato nel 1666, nel quale "riprovare" non significa tanto "tentare di nuovo", ma criticare, stigmatizzare gli errori commessi durante le prove precedenti. Cioè sottoporre a continua revisione e a nuove sperimentazioni le scoperte già fatte.Tutti possono mostrare che un modello non è soddisfacente o è incompleto. Il punto è solo che ne devono proporre un altro che sia o più soddisfacente o più completo, e lì entra in azione il detto "casca l'asino".
            idem per la famosa teoria di einstein (che
            comunque rispetto al modello standard ha almeno,
            con limitazioni, il pregio di funzionare
            "localmente" e quindi necesita di meno pezze
            senno non oso pensare come sarebbe stata
            stavolta...)...Sempre a proposito di rigore scientifico: Albert Einstein è noto per <B
            due </B
            teorie: la teoria delle relativitè ristretta, enunciata nel 1905, e la teoria della relatività generale, nel 1916.

            E qua, se ti ostini a

            lanciare il sasso e a nascondere la mano, la

            teoria standard può dormire sonni tranquilli:

            nessuno minaccia alla sua credibilità verrà mai

            da te, o da persone come

            te.
            io non voglio di certo disturbare i sogni
            tranquilli dei fisici (tanto e' inutile provarci)Parti da una convinzione sbagliata. I fisici non guadagnano il loro stipendio in base alla verità delle teorie che insegnano o che approfondiscono nei lavori teorici (e a volta pratici, come nell'LHC). Non sono sondaggisti pagati per azzeccare i risultati del voto. Loro tentano di arrivare più vicino alla descrizione del cosmo di quanto si sia fatto fina a quel momento. E che a volte non ci riescano, sta nelle regole del gioco fin dall'inizio, nessun disappunto.
            mi limito solo a sottolineare che il modello e'
            sbagliato e che quindi c'e poco da festeggiare
            (pero' nemmeno questo fermera'
            l'autocelebrazione)Si festeggiano i soldi ricevuti con il premio, perché nessuno vive d'aria e 8 milioni di corone svedesi non sono da buttare.Sembra quasi che tu sia infastidito dai festeggiamenti altrui... ma perché?!?
            il vero problema e che questo atteggiamento non
            ci fara' evolvere come specie nella comprensione
            dell'universo (e forse da certi punti di vista e
            meglio
            cosi')Invece scrivere in un forum di informatica che questa teoria è sbagliata senza spiegare il perché fa evolvere la specie!Ecco la barzelletta del giorno. (rotfl)
          • bbbbb scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa


            Sempre a proposito di rigore scientifico:


            Albert Einstein è noto per due teorie:

            Mi fa piacere che il plurale abbia fatto

            capolino, stavolta.

            Sono due teorie, d'accordo? Non una sola, come

            dicevi all'inizio.
            e una "sola" teoria con due modelli matematici
            diversi...se vogliamo discutere del significato
            dell
            parole...

            l'errore di base e' aver scartato il "concetto"
            di etere errore dal quale sono nati il primo e
            secondo "postulato"
            (sbagliati)

            quanto di buono fatto e' e=mc2 che pero' e solo
            un caso "speciale" ma comunque ha dimostrato la
            correlazione tra massa ed energia (che ovviamente
            in seguito non e' stata pero' approfondita
            nonostante sia l'equazione base della
            fisica)

            nella seconda teoria l'intuizione e' stato il
            principio di equivalenza...ma a quanto pare anche
            questo filone di ricerca e' stato successivamente
            abbandonato (perche considerare la teoria delle
            stringe una teoria ci vuole
            coraggio)... Una volta formulata la relatività generale, quella speciale si riduce ad essere (come dice il nome) solo un suo caso particolare, quindi non servirebbe considerare quest'ultima una teoria diversa...Però la relatività speciale è stata formulata molto prima, per cui storicamente si parla di due teorie distinte...La teoria delle stringhe, effettivamente, a tutt'oggi resta un modello matematico, le cui equazioni, di forma molto pulita nei casi di altissima energia, una volta applicate a casi reali o non sono risolvibili o sono troppo approssimate per poter fare delle previsioni sperimentali alle energie raggiungibili in laboratorio. Di conseguenza una parte degli scienziati non ritiene opportuno considerarla una "teoria fisica", in quanto al momento non falsificabile.Questo non vuol dire che non lo diventi un giorno, grazie a sviluppi della teoria, all'utilizzo di modelli matematici diversi o al raggiungimento di energie (molto) più elevate negli esperimenti...
          • Scialpi scrive:
            Re: Bosone
            Questa è la risposta che avrei voluto sentire da aaaa.Peccato sia intervenuto un altro a puntualizzare.
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Questa è la risposta che avrei voluto sentire da
            aaaa.si anche le donne che incontro ogni giorno mi sottopongono in continuazione a test
            Peccato sia intervenuto un altro a puntualizzare.perche peccato? l'intervento e' stato interessante (nella forma e nei contenuti) e ha chiarito (per chi legge) un paio di punti della discussione che per entrambi era chiaro (al di la' delle sterili polemiche)
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Una volta formulata la relatività generale,
            quella speciale si riduce ad essere (come dice il
            nome) solo un suo caso particolare, quindi non
            servirebbe considerare quest'ultima una teoria
            diversa...
            Però la relatività speciale è stata formulata
            molto prima, per cui storicamente si parla di due
            teorie
            distinte...allora quando sara' formulata la teoria dove le due teorie sono solo dei casi particolari (perche' ne' il tempo ne' la velocita' sono costanti) saranno tre le teorie?
            La teoria delle stringhe, effettivamente, a
            tutt'oggi resta un modello matematico,perche' questo e' delle equazioni e non si puo' definire una "vera" teoria fisica (e non perche' non e' verificabile in laboratorio)...
            le cui
            equazioni, di forma molto pulita nei casi di
            altissima energia, una volta applicate a casi
            reali o non sono risolvibili o sono troppo
            approssimate per poter fare delle previsioni
            sperimentali alle energie raggiungibili in
            laboratorio.le equazioni sono state elaborate "apposta" per le alte energie (per quello che non funzionano a basse energie)...la domanda sarebbe piuttosto: perche' anche per le basse energie non esiste il relativo "set" di equazioni?o meglio dire: perche' le equazioni funzionano ad alta energia e non a quella bassa? e che conclusioni suggerisce questo? ma sono domande troppo semplici per essere prese in considerazione...
            Di conseguenza una parte degli
            scienziati non ritiene opportuno considerarla una
            "teoria fisica", in quanto al momento non
            falsificabile.
            Questo non vuol dire che non lo diventi un
            giorno, grazie a sviluppi della teoria,
            all'utilizzo di modelli matematici diversi o al
            raggiungimento di energie (molto) più elevate
            negli esperimenti...per quello che riguarda ulteriori sviluppi della "teoria" ne vedo margini davvero limitati almeno di non arrampicarsi ulteriormente sugli specchi, nuovi modelli matematici richiederebbero piuttosto una nuova matematica e per quello che riguarda le energie richieste per verificare il modello queste saranno anche in futuro impossibili da raggiungere...
          • bbbbb scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa

            Una volta formulata la relatività generale,

            quella speciale si riduce ad essere (come dice
            il

            nome) solo un suo caso particolare, quindi non

            servirebbe considerare quest'ultima una teoria

            diversa...

            Però la relatività speciale è stata formulata

            molto prima, per cui storicamente si parla di
            due

            teorie

            distinte...
            allora quando sara' formulata la teoria dove le
            due teorie sono solo dei casi particolari
            (perche' ne' il tempo ne' la velocita' sono
            costanti) saranno tre le
            teorie?Che cosa tu intenda per "né il tempo né la velocità sono costanti", lo sai solo tu (e poi chi ha mai detto che siano costanti?).

            La teoria delle stringhe, effettivamente, a

            tutt'oggi resta un modello matematico,
            perche' questo e' delle equazioni e non si puo'
            definire una "vera" teoria fisica (e non perche'
            non e' verificabile in
            laboratorio)...Che non ti piaccia l'abbiamo capito, ma dà una descrizione della gravità ed è l'unica(*) teoria quantistica di campo matematicamente consistente in grado di farlo, quindi, in linea di principio, è una teoria fisica (ossia che riguarda il nostro mondo fisico). Ha delle conseguenze contro-intuitive tipo l'accettare che le dimensioni spaziali siano più di 3 (comunque dando spiegazioni sul perché non ce accorgiamo), ma riesce a dare una spiegazione più razionale all'esistenza dello spin per le particelle elementari (perché non mi dirai che sia logico che una particella puntiforme abbia un momento angolare!)(*) Ok. in realtà non è esattamente "unica", ma è un altro discorso...

            le cui

            equazioni, di forma molto pulita nei casi di

            altissima energia, una volta applicate a casi

            reali o non sono risolvibili o sono troppo

            approssimate per poter fare delle previsioni

            sperimentali alle energie raggiungibili in

            laboratorio.
            le equazioni sono state elaborate "apposta" per
            le alte energie (per quello che non funzionano a
            basse energie)...la domanda sarebbe piuttosto:
            perche' anche per le basse energie non esiste il
            relativo "set" di
            equazioni?

            o meglio dire: perche' le equazioni funzionano ad
            alta energia e non a quella bassa? e che
            conclusioni suggerisce questo? ma sono domande
            troppo semplici per essere prese in
            considerazione...Funziona ad altissime energie perché tratta la gravità unificandola con tutte le altre forze fondamentali, cosa che avviene soltanto alla scala di Planck.

            Di conseguenza una parte degli

            scienziati non ritiene opportuno considerarla
            una

            "teoria fisica", in quanto al momento non

            falsificabile.

            Questo non vuol dire che non lo diventi un

            giorno, grazie a sviluppi della teoria,

            all'utilizzo di modelli matematici diversi o al

            raggiungimento di energie (molto) più elevate

            negli esperimenti...
            per quello che riguarda ulteriori sviluppi della
            "teoria" ne vedo margini davvero limitati almeno
            di non arrampicarsi ulteriormente sugli specchi,
            nuovi modelli matematici richiederebbero
            piuttosto una nuova matematica e per quello che
            riguarda le energie richieste per verificare il
            modello queste saranno anche in futuro
            impossibili da
            raggiungere...Può anche essere, ma sei un po' drastico! ;)Per le energie raggiungibili in laboratorio hai perfettamente ragione, se la scala da raggiungere è davvero quella di Planck (cosa che non è detta, vedi teoria delle Large-Extra-Dimensions).Comunque un giorno potrebbero essere possibili delle osservazioni in campo astronomico dove le energie raggiunte sono molto più alte...
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone


            allora quando sara' formulata la teoria dove

            le due teorie sono solo dei casi particolari

            (perche' ne' il tempo ne' la velocita' sono

            costanti) saranno tre le teorie?

            Che cosa tu intenda per "né il tempo né la
            velocità sono costanti", lo sai solo tu nella meccanica "classica" il tempo e' costante tra sistemi mentre in quella relativistica lo e' la velocita'in entrambi i casi comunque ne' il tempo ne' la velocita' sono, secondo me, costanti ma variabili...
            Che non ti piaccia l'abbiamo capito, ma dà una
            descrizione della gravità ed è l'unica(*) teoria
            quantistica di campo matematicamente consistente
            in grado di farlo, quindi, in linea di principio,
            è una teoria fisica (ossia che riguarda il nostro
            mondo fisico).tradotto: e l'unica teoria (matematicamente) consistente che cerca di "conciliare" la relativita' con la teoria dei quanti (e se il risultato e' questo)...
            Ha delle conseguenze contro-intuitive tipo
            l'accettare che le dimensioni spaziali siano più
            di 3 (comunque dando spiegazioni sul perché non
            ce accorgiamo),ricordo ancora la mia "perplessita'" quando ho letto per la prima volta dei d-brane...
            ma riesce a dare una spiegazione
            più razionale all'esistenza dello spin per le
            particelle elementari si ma non spiega il perche' lo spin sembra non essere "casuale" ma "confinato" entro determinati "parametri"...
            (perché non mi dirai che
            sia logico che una particella puntiforme abbia un
            momento angolare!)ecco la domanda di controllo...breve trsduzione per chi legge: un particella non puo' in natura essere puntiforme perche' ha una massa, una dimensione, una "forma" (diciamo cosi anche se poi alcune particelle essendo "quanti di energia" sono leggermente diverse quindi non hanno una "forma, massa, dimensione" come la si puo' intendere normalmente)la "puntiformalita'" e' una astrazione matematica per poter applicare le leggi della fisica (quantistica) sostanzialmente le particelle vengono trattate come dei "punti" a zero dimensioni (anche all'interno di teorie a dimensioni infinite...) che hanno o meno una determinata massa e uno spin zero (da cui non e' "logico" che abbiano un momento angolare)comunque in linea di massima (teoreticamente) qualsiasi particella ha/puo avere un proprio "momento angolare" (che consiste brevemente nel mettere in "rotazione" una massa rispetto ad un "asse"/"dimensione" magari "muovendolo" nella direzione desiderata...ed e' qui che nascono le difficolta' specie se la particella non rispetta le previsioni...)poi al posto di "rotazione" si puo' parlare eventualmente di cosa si intende di preciso col "momentum" (che puo' avere diverse "sfumature" in fisica)naturalmente da quello che e' "logico" a quello che succede realente la differenza e come dalla teoria alla pratica ci sono particelle che non "dovrebbero" avere massa ma, che in determinate condizioni, si comportano come se avessero massa (e forse hanno davvero una massa anche se non e' contemplata dalla teoria vigente)
            Funziona ad altissime energie perché tratta la
            gravità unificandola con tutte le altre forze
            fondamentali, cosa che avviene soltanto alla
            scala di Planck.tradotto: scala di planck = all'incirca un buco neronota: i buchi neri sono sostanzialmente uno dei "limiti" piu' "rilevanti" della relativita' generale (einstein tra le due teorie ci ha messo una decina d'anni ad includere, in versione "ridotta", anche la gravita' che non e' piu' una "forza" ma una "deformazione" dello spazio-tempo...)...questo pero' esclude tutte le scale di energia inferiori/intermedi (e le relative "interazioni" specie a "bassa energia")...non potendo venire spiegate dalla teoria vigente il "rigoroso" metodo scientifico si limita a "fare finta" che quelle "interazioni" non esistono...
            Può anche essere, ma sei un po' drastico! ;)

            Per le energie raggiungibili in laboratorio hai
            perfettamente ragione, se la scala da raggiungere
            è davvero quella di Planck (cosa che non è detta,
            vedi teoria delle Large-Extra-Dimensions).cio' che la large/extra/dimensions non ha capito (e con lei le varie teorie che cercano di validare in tutti i modi e a tutti i costi possibili il modello standard) e' che la gravita' si "auto-limita" quindi la sua "debolezza" o "forza" non dipende (direttamente) da una "deformazione" dello spazio-tempo dovuta alla massa...
            Comunque un giorno potrebbero essere possibili
            delle osservazioni in campo astronomico dove le
            energie raggiunte sono molto più
            alte...in realta' basta guardare i quasar...spiegano praticamente (quasi) tutto...
          • bbbbb scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa


            allora quando sara' formulata la teoria dove


            le due teorie sono solo dei casi particolari


            (perche' ne' il tempo ne' la velocita' sono


            costanti) saranno tre le teorie?



            Che cosa tu intenda per "né il tempo né la

            velocità sono costanti", lo sai solo tu

            nella meccanica "classica" il tempo e' costante
            tra sistemi mentre in quella relativistica lo e'
            la
            velocita'

            in entrambi i casi comunque ne' il tempo ne' la
            velocita' sono, secondo me, costanti ma
            variabili...L'unica velocità che resta invariabile in relatività è quella della luce... puoi anche non accettarlo ma poi devi portare delle prove sperimentali a riguardo

            Che non ti piaccia l'abbiamo capito, ma dà una

            descrizione della gravità ed è l'unica(*) teoria

            quantistica di campo matematicamente consistente

            in grado di farlo, quindi, in linea di
            principio,

            è una teoria fisica (ossia che riguarda il
            nostro

            mondo fisico).

            tradotto: e l'unica teoria (matematicamente)
            consistente che cerca di "conciliare" la
            relativita' con la teoria dei quanti (e se il
            risultato e'
            questo)...


            Ha delle conseguenze contro-intuitive tipo

            l'accettare che le dimensioni spaziali siano più

            di 3 (comunque dando spiegazioni sul perché non

            ce accorgiamo),

            ricordo ancora la mia "perplessita'" quando ho
            letto per la prima volta dei
            d-brane...proprio quelle... :p

            ma riesce a dare una spiegazione

            più razionale all'esistenza dello spin per le

            particelle elementari

            si ma non spiega il perche' lo spin sembra non
            essere "casuale" ma "confinato" entro determinati
            "parametri"...


            (perché non mi dirai che

            sia logico che una particella puntiforme abbia
            un

            momento angolare!)

            ecco la domanda di controllo...

            breve trsduzione per chi legge: un particella non
            puo' in natura essere puntiforme perche' ha una
            massa, una dimensione, una "forma" (diciamo cosi
            anche se poi alcune particelle essendo "quanti di
            energia" sono leggermente diverse quindi non
            hanno una "forma, massa, dimensione" come la si
            puo' intendere
            normalmente)

            la "puntiformalita'" e' una astrazione matematica
            per poter applicare le leggi della fisica
            (quantistica) sostanzialmente le particelle
            vengono trattate come dei "punti" a zero
            dimensioni (anche all'interno di teorie a
            dimensioni infinite...) che hanno o meno una
            determinata massa e uno spin zero (da cui non e'
            "logico" che abbiano un momento
            angolare)

            comunque in linea di massima (teoreticamente)
            qualsiasi particella ha/puo avere un proprio
            "momento angolare" (che consiste brevemente nel
            mettere in "rotazione" una massa rispetto ad un
            "asse"/"dimensione" magari "muovendolo" nella
            direzione desiderata...ed e' qui che nascono le
            difficolta' specie se la particella non rispetta
            le
            previsioni...)

            poi al posto di "rotazione" si puo' parlare
            eventualmente di cosa si intende di preciso col
            "momentum" (che puo' avere diverse "sfumature" in
            fisica)

            naturalmente da quello che e' "logico" a quello
            che succede realente la differenza e come dalla
            teoria alla pratica ci sono particelle che non
            "dovrebbero" avere massa ma, che in determinate
            condizioni, si comportano come se avessero massa
            (e forse hanno davvero una massa anche se non e'
            contemplata dalla teoria
            vigente)Scusa ma è tutto un discorso un po' fumoso e spiegato male...Restando così sul vago stai facendo affermazioni dalle mille interpretazioni tanto che potresti anche dire cose corrette oppure delle... ci siamo capiti!

            Funziona ad altissime energie perché tratta la

            gravità unificandola con tutte le altre forze

            fondamentali, cosa che avviene soltanto alla

            scala di Planck.
            tradotto: scala di planck = all'incirca un buco
            nero

            nota: i buchi neri sono sostanzialmente uno dei
            "limiti" piu' "rilevanti" della relativita'
            generale (einstein tra le due teorie ci ha messo
            una decina d'anni ad includere, in versione
            "ridotta", anche la gravita' che non e' piu' una
            "forza" ma una "deformazione" dello
            spazio-tempo...)...

            questo pero' esclude tutte le scale di energia
            inferiori/intermedi (e le relative "interazioni"
            specie a "bassa energia")...non potendo venire
            spiegate dalla teoria vigente il "rigoroso"
            metodo scientifico si limita a "fare finta" che
            quelle "interazioni" non
            esistono...


            Può anche essere, ma sei un po' drastico! ;)



            Per le energie raggiungibili in laboratorio hai

            perfettamente ragione, se la scala da
            raggiungere

            è davvero quella di Planck (cosa che non è
            detta,

            vedi teoria delle Large-Extra-Dimensions).

            cio' che la large/extra/dimensions non ha capito
            (e con lei le varie teorie che cercano di
            validare in tutti i modi e a tutti i costi
            possibili il modello standard) e' che la gravita'
            si "auto-limita" quindi la sua "debolezza" o
            "forza" non dipende (direttamente) da una
            "deformazione" dello spazio-tempo dovuta alla
            massa...Non è proprio così, la gravità sarebbe l'unica forza mediata da stringhe chiuse, non vincolate alla d-brana per cui essa si "disperderebbe" nello sconfinato spazio pluri-dimensionale, mentre tutte le altre particelle resterebbero vincolata alla d-brana.Cmq non serve affatto a validare il modello standard, anzi è un tentativo di superarlo... Il bello di questo modello è che ha (nella sua versione LED a scale del TeV) delle conseguenze sperimentali verificabili già alla scala di energia di LHC, come la produzione di mini buchi neri, che però NON è stata osservata! Quindi o il modello (questo in particolare non la teoria delle stringhe in generale) è da buttare, o bisogna cercare ad energie ancora superiori...

            Comunque un giorno potrebbero essere possibili

            delle osservazioni in campo astronomico dove le

            energie raggiunte sono molto più

            alte...

            in realta' basta guardare i quasar...spiegano
            praticamente (quasi)
            tutto...Ma perché non la smetti di essere così criptico e ogni tanto non dici esplicitamente quello a cui ti riferisci?
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            L'unica velocità che resta invariabile in
            relatività è quella della luce... puoi anche non
            accettarlo ma poi devi portare delle prove
            sperimentali a riguardola teoria della relativita' dice che due osservatori in due sistemi diversi vedono le stesse cose anche se sembrano diverse dal loro punto di vista (da cui si e' dedotta la velocita' costante)...ma se i due osservatori vedessero effettivamente due cose diverse?
            Scusa ma è tutto un discorso un po' fumoso e
            spiegato male...
            Restando così sul vago stai facendo affermazioni
            dalle mille interpretazioni tanto che potresti
            anche dire cose corrette oppure delle... ci siamo
            capiti!era esattamente quello che intendevo...

            e' che la gravita'

            si "auto-limita" quindi la sua "debolezza" o

            "forza" non dipende (direttamente) da una

            "deformazione" dello spazio-tempo dovuta alla

            massa...

            Non è proprio così, la gravità sarebbe l'unica
            forza mediata da stringhe chiuse, non vincolate
            alla d-brana per cui essa si "disperderebbe"
            nello sconfinato spazio pluri-dimensionale,
            mentre tutte le altre particelle resterebbero
            vincolata alla d-brana.in pratica un d-brana separata dalle altre...con una certa flessibilita' in un certo senso si potrebbe dire che concettualmente potrebbe anche essere corretto anche se non esattamente nel senso nel quale lo si e' inteso...jo penso invece che e' la gravita' a "strutturare" (piu' che "disperdersi" e/o "deformare") il cosidetto "spazio-tempo"...cioe' e come il "collante" che lo tiene insieme...o che lo puo' modificare...
            Cmq non serve affatto a validare il modello
            standard, anzi è un tentativo di superarlo...intendevo dire che tutti gli esperimenti che vengono fatti sulla terra servono solo a confermare alcune teorie (come il modello standard) invece di valutare i dati raccolti nell'ottica di capire...tutti i dati che non servono a validare le teorie vengono semplicemente scartati...
            Il
            bello di questo modello è che ha (nella sua
            versione LED a scale del TeV) delle conseguenze
            sperimentali verificabili già alla scala di
            energia di LHC, come la produzione di mini buchi
            neri, che però NON è stata osservata!probabilmente hanno, involontariamente, gia' prodotto dei mini buchi neri solo che non sanno cosa guardare e dove...per fortuna la loro incapacita' per adesso ci ha salvato dalla presenza permanente di uno stato di energia "confinata" sulla terra... il vero problema (visto che nessuna specie intelligente fa questi esperimenti sul proprio pianeta) sarebbe se per errore cercando il buco nero creassero invece il (mini) buco bianco...qualcuno pero' (rifacendosi alle teorie di bekenstein/dicke?) ha gia' proposto di utilizzare i fotoni in tal senso (sapendo forse cosa sta facendo?...)...
            Quindi o il
            modello (questo in particolare non la teoria
            delle stringhe in generale) è da buttare, o
            bisogna cercare ad energie ancora
            superiori...non servira' ne' cercare ad energie superiori ne' "buttare" i modelli...tutti i modelli, inclusa la teoria delle stringhe, hanno qualcosa di buono e hanno intravisto un pezzo del puzzle...bisogna solo mettere insieme i vari pezzi e riscrivere i modelli senza condizionamenti dovuti a pre-concetti e convenienze...un lavoro abbastanza titanico ma non impossibile...

            in realta' basta guardare i quasar...spiegano

            praticamente (quasi) tutto...

            Ma perché non la smetti di essere così criptico e ogni tanto non dici
            esplicitamente quello a cui ti riferisci?il quasar e' il tipico esempio di come le teorie terrestri, invece di essere ri-scritte, vengono "adattate" (anche se non e' "fisicamente" possibile) per spiegare (si fa per dire) quello che non si puo' spiegare con le conoscenze "standard"...solo un esempio...i raggi emessi dal lato equatoriale del quasar, rispettando le teorie conosciute ed approvate sulla terra, dovrebbero arrivare con rilevante ritardo rispetto a quelli emessi sul lato piu "vicino" alla terra...ma cosi' non e'...perche' (e questa e' una domanda "chiave")?
          • Scialpi scrive:
            Re: Bosone

            P.S. per Scialpi: non arrabbiarti se intervengo
            nel "tuo" thread.
            :pFossi in te lascerei perdere, a meno che lo faccia per prenderlo per il naso. Uno che scrive "alcune teorie [...] considerate ormai come "intoccabili" e CORRETTE cosi' come sono senza che nessuno puo', anche minimamente, obiettare qualcosa senza ricevere una "forte" reazione che gli dice che e' un incapace/cazzaro/ecc..." sono l'ultimo stadio della china complottistica. Quello da cui non è più possibile tornare indietro."Ih, ih, non mi ascoltano perché sono piccolo e nero", questa è la sintesi del pensiero di tanti geni incompresi, non solo della fisica.I danni che i romanzi americani di serie C e le serie tv americane di serie C hanno fatto alla mente di molti andranno studiati e prevenuti, un giorno.
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Fossi in te lascerei perdere, a meno che lo
            faccia per prenderlo per il naso. in poche risposte con bbbbb ho sviluppato piu argomenti di quanto e' stato possibile trattare negli altri 50 post...
            Uno che scrive
            sonol'ultimo stadio della china complottistica.
            Quello da cui non è più possibile tornare
            indietro.finalmente sono giorni che cerco di farmi dare del complottistista (ci avevo sperato un po col revisionismo scientifico ma niente...)...era cosi' difficile?
            "Ih, ih, non mi ascoltano perché sono piccolo e
            nero", questa è la sintesi del pensiero di tanti
            geni incompresi, non solo della
            fisica.la differenza con gli altri "geni" e' solo che sono destinati al fallimento totale nell'indifferenza del mondo...per fortuna pero' loro continuano senza scoraggiarsi...
            I danni che i romanzi americani di serie C e le
            serie tv americane di serie C hanno fatto alla
            mente di molti andranno studiati e prevenuti, un
            giorno.mi sembra che la direzione nel quale sta andando il mondo sia l'esatto contrario (del prevenire)...
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Invece ogni giorno qualche fisico teorico nel
            mondo si sveglia e propone qualche variante del
            Modello Standard (e di solito lo pubblica su
            arxiv.org, puoi andare a controllare).ognitanto si trova qualcosa di interessante ma la maggiore parte dei "documenti" presenti e' sostanzialmente la solita minestra...inoltre bisogna sapere cosa cercare...
            A volte, invece, bisogna aspettare 50 anni (e il
            contributo del lavoro di molta altra gente)
            perché il modello venga verificato
            sperimentalmente come nel caso del meccanismo di
            Higgs (che è stato inglobato nel modello
            standard, non ne faceva mica parte fin
            dall'inizio!)in realta' il "modello di higgs" fu inglobato nella prima versione del lavoro di einstein poi scartato nelle successive revisioni perche ritenuto "inadeguato"...
            P.S. per Scialpi: non arrabbiarti se intervengo
            nel "tuo" thread.
            :pma no sei il benvenuto...
          • panda rossa scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: Scialpi

            se anche io avessi una teoria che funziona
            meglio

            perche' dovrei

            pubblicarla?????

            Per poter scrivere qui sul forum che il modello
            standard è sbagliato senza essere trattato da
            fanfarone. E non mi pare
            poco.Per tutto il resto c'e' mastercard!
          • giucam scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa
            se anche io avessi una teoria che funziona meglio
            perche' dovrei
            pubblicarla?????Hai paura che qualcuno ti freghi le idee? Allora dove sono le mirabolanti invenzioni che si basano sulla tua teoria con le quali fai un sacco di soldi?
          • aaaa scrive:
            Re: Bosone


            se anche io avessi una teoria che funziona meglio

            perche' dovrei

            pubblicarla?????

            Hai paura che qualcuno ti freghi le idee?le idee non si fregano si condividono
            Allora
            dove sono le mirabolanti invenzioni che si basano
            sulla tua teoria con le quali fai un sacco di
            soldi?l'idea che a tutti su questo pianeta interessi fare un sacco di soldi e sbagliata almeno quanto il modello standard
          • giucam scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaa


            se anche io avessi una teoria che funziona
            meglio


            perche' dovrei


            pubblicarla?????



            Hai paura che qualcuno ti freghi le idee?
            le idee non si fregano si condividonoEcco che ti sei risposto. Le idee (teorie) si condividono (si pubblicano).
          • aaaa scrive:
            Re: Bosone



            Hai paura che qualcuno ti freghi le idee?

            le idee non si fregano si condividono

            Ecco che ti sei risposto. Le idee (teorie) si
            condividono (si pubblicano).c'e solo un piccolo particolare: la volonta' di farlo (nella consapevolezza degli esiti)...
          • krane scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa
            se anche io avessi una teoria che funziona meglio
            perche' dovrei pubblicarla?????Per non fare figure tipo: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=1014214&m=3888475#p3888475
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            Giurin giurello questa perla me l'ero persa:- Scritto da: aaaaa
            se anche io avessi una teoria che funziona meglio
            perche' dovrei
            pubblicarla?????Decreto quindi, senza ombra di dubbio alcuna, la tua elevazione al rango di Ca$$aro Magno, titolo nobiliare ereditario e da mantenersi in omnia secula seXXXXrum.Perche' mai dovrei pubblicare una teoria, ti chiedi.........
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone

            Giurin giurello questa perla me l'ero persa:

            - Scritto da: aaaaa

            se anche io avessi una teoria che funziona meglio

            perche' dovrei pubblicarla?????

            Decreto quindi, senza ombra di dubbio alcuna, la
            tua elevazione al rango di Ca$$aro Magno, titolo
            nobiliare ereditario e da mantenersi in omnia
            secula seXXXXrum.purtroppo con rammarico, in quanto sinceramente compiaciuto dall'aver meritatamente raggiunto tali vette, mi vedo costretto a rifiutare l'onorificienza per ragioni etiche e morali (ho sempre disprezzato i titoli nobiliari e la trasmissione per via ereditaria degli status di "privilegiati")
            Perche' mai dovrei pubblicare una teoria, ti
            chiedi.........la domanda giusta sarebbe: quali possono essere le ragioni per NON pubblicare una teoria...
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa

            Giurin giurello questa perla me l'ero persa:



            - Scritto da: aaaaa


            se anche io avessi una teoria che funziona
            meglio


            perche' dovrei pubblicarla?????



            Decreto quindi, senza ombra di dubbio alcuna, la

            tua elevazione al rango di Ca$$aro Magno, titolo

            nobiliare ereditario e da mantenersi in omnia

            secula seXXXXrum.
            purtroppo con rammarico, in quanto sinceramente
            compiaciuto dall'aver meritatamente raggiunto
            tali vette, mi vedo costretto a rifiutare
            l'onorificienza per ragioni etiche e morali (ho
            sempre disprezzato i titoli nobiliari e la
            trasmissione per via ereditaria degli status di
            "privilegiati")


            Perche' mai dovrei pubblicare una teoria, ti

            chiedi.........
            la domanda giusta sarebbe: quali possono essere
            le ragioni per NON pubblicare una
            teoria...Una sola: e' una XXXXXXX immane.
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone


            la domanda giusta sarebbe: quali possono essere

            le ragioni per NON pubblicare una teoria...
            Una sola: e' una XXXXXXX immane.questo e' una ragione per pubblicare una teoria non per non pubblicarla...
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaa

            Ok, il modello standard e' "sbagliato" (cosa
            che, di per se', non vuol
            dire un ca$$o ma
            soprassediamo).
            bene ho capito gia' che e' inutile rispondere...


            Perche' e' sbagliato ?
            versione breve: il modello parte dal presupposto
            che diverse manifestazioni (forte, debole,
            elettromagnetica e gravita' non inclusa perche'
            il modello era gia' pesante di per se') siano
            "forze" differenti (mentre sono soltanto una
            diversa manifestazione della stessa
            "forza")...


            Quale sarebbe il modello giusto ?
            nessuno di quelli attualmente in uso...nel
            migliore dei casi alcuni hanno correttamente
            descritto una situazione "parziale" limitata al
            sistema di osservazione e che solo in quel
            sistema di riferimento
            funziona...


            Perche' quello "giusto" sarebbe giusto (ovvero,
            prove sperimentali a
            supporto)
            ?
            il problema e' che anche se ci sono abbastanza
            dati e prove sperimentali non sono stati compresi
            (in alcuni casi nemmeno minimamente tipo i
            parametri "liberi" del
            modello)...


            Attendiamo....
            si anche io attendo di andare in vacanza sugli
            anelli esterni di saturno grazie alla scienza
            odierna...WARNING !CAZZARO DETECTED !
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaa

            Ok, il modello standard e' "sbagliato" (cosa
            che, di per se', non vuol
            dire un ca$$o ma
            soprassediamo).
            bene ho capito gia' che e' inutile rispondere...
            Ma tu guarda, ci avrei scommesso un braccio, una gamba e la palla sinistra....

            Perche' e' sbagliato ?
            versione breve: il modello parte dal presupposto
            che diverse manifestazioni (forte, debole,
            elettromagnetica e gravita' non inclusa perche'
            il modello era gia' pesante di per se') siano
            "forze" differenti (mentre sono soltanto una
            diversa manifestazione della stessa
            "forza")...


            Quale sarebbe il modello giusto ?
            nessuno di quelli attualmente in uso...nel
            migliore dei casi alcuni hanno correttamente
            descritto una situazione "parziale" limitata al
            sistema di osservazione e che solo in quel
            sistema di riferimento
            funziona...
            Hmmmmmmm....... mi sa che tu fisica l'hai studiata al Cepu.......

            Perche' quello "giusto" sarebbe giusto (ovvero,
            prove sperimentali a
            supporto)
            ?
            il problema e' che anche se ci sono abbastanza
            dati e prove sperimentali non sono stati compresi
            (in alcuni casi nemmeno minimamente tipo i
            parametri "liberi" del
            modello)...
            ........ e fai fatto fatica a laurearti pure li'...........

            Attendiamo....
            si anche io attendo di andare in vacanza sugli
            anelli esterni di saturno grazie alla scienza
            odierna...Ucci ucci, sento odor di ca$$arucci.....
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone


            bene ho capito gia' che e' inutile

            rispondere...

            Ma tu guarda, ci avrei scommesso un braccio, una
            gamba e la palla
            sinistra....e quella destra?????
            Hmmmmmmm....... mi sa che tu fisica l'hai
            studiata al
            Cepu.......studiavo il modello standard prima della maggiore eta'...e ho continuato anche dopo...
            ........ e fai fatto fatica a laurearti pure
            li'...........visto il livello di certe teorie academiche dovrebbe essere un vanto no?????


            Attendiamo....

            si anche io attendo di andare in vacanza sugli

            anelli esterni di saturno grazie alla scienza

            odierna...

            Ucci ucci, sento odor di ca$$arucci.....come non detto era inutile rispondere...o no?????
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaaa


            bene ho capito gia' che e' inutile


            rispondere...



            Ma tu guarda, ci avrei scommesso un braccio, una

            gamba e la palla

            sinistra....
            e quella destra?????


            Hmmmmmmm....... mi sa che tu fisica l'hai

            studiata al

            Cepu.......
            studiavo il modello standard prima della maggiore
            eta'...e ho continuato anche
            dopo...
            Cerrrrrrrrrrrto, come no.Guarda, nel dubbio ti do del cazzaro.Provami il contrario.

            ........ e fai fatto fatica a laurearti pure

            li'...........
            visto il livello di certe teorie academiche
            dovrebbe essere un vanto
            no?????
            Continuo a non vedere <b
            NESSUNA </b
            teoria alternativa esposta da te, o Sommo Genio.E nemmeno <b
            una </b
            risposta convincente alla domanda che ti ho fatto: perche' il modello standard e' sbagliato ?



            Attendiamo....


            si anche io attendo di andare in vacanza sugli


            anelli esterni di saturno grazie alla scienza


            odierna...



            Ucci ucci, sento odor di ca$$arucci.....
            come non detto era inutile rispondere...o no?????La scienza e' una cosa seria.Prima lo capirai e meglio sara'.
          • aaaa scrive:
            Re: Bosone

            Cerrrrrrrrrrrto, come no.
            Guarda, nel dubbio ti do del cazzaro.
            Provami il contrario.sono troppo offeso nella mia sensibilita' (di cazzaro) per replicare
            Continuo a non vedere NESSUNA
            teoria alternativa esposta da te, o
            Sommo Genio.forse e proprio questo che dimostra il mio di genio
            E nemmeno una risposta
            convincente alla domanda che ti ho fatto: perche'
            il modello standard e' sbagliato ?il modello richiede l'esistenza di particelle che mai sara' possibile osservare (come il bosone di higgs) perche' non esistono (e non servira' costruire un nuovo lhc in grado di raggiungere livelli di energia piu' elevati)a questo punto qualcuno potrebbe anche domandarsi (anche se nessuno sembra farlo): "e allora cosa abbiamo osservato di preciso?"
            La scienza e' una cosa seria.
            Prima lo capirai e meglio sara'.domanda che richiede una risposta seria: nel modello standard qual'e' la massa del bosone di higgs? esistono altri modelli (oltre a quello standard) che utilizzano il bosone di higgs e se si che massa ha il bosone in quei modelli? se si e se i due valori sono diversi quale valore della massa risulta quindi essere corretto?
          • Trollollero scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaa

            Cerrrrrrrrrrrto, come no.

            Guarda, nel dubbio ti do del cazzaro.

            Provami il contrario.
            sono troppo offeso nella mia sensibilita' (di
            cazzaro) per
            replicare


            Continuo a non vedere NESSUNA

            teoria alternativa esposta da te, o

            Sommo Genio.
            forse e proprio questo che dimostra il mio di
            genio


            E nemmeno una risposta

            convincente alla domanda che ti ho fatto:
            perche'

            il modello standard e' sbagliato ?
            il modello richiede l'esistenza di particelle che
            mai sara' possibile osservare (come il bosone di
            higgs) perche' non esistono (e non servira'
            costruire un nuovo lhc in grado di raggiungere
            livelli di energia piu'
            elevati)

            a questo punto qualcuno potrebbe anche domandarsi
            (anche se nessuno sembra farlo): "e allora cosa
            abbiamo osservato di
            preciso?"


            La scienza e' una cosa seria.

            Prima lo capirai e meglio sara'.
            domanda che richiede una risposta seria: nel
            modello standard qual'e' la massa del bosone di
            higgs? Tra i 125 e i 127 GeV.Come previsto, del resto.
            esistono altri modelli (oltre a quello
            standard) che utilizzano il bosone di higgs e se
            si che massa ha il bosone in quei modelli? Questi modelli <b
            quante </b
            prove sperimentali a supporto hanno ?
            se si
            e se i due valori sono diversi quale valore della
            massa risulta quindi essere
            corretto?125/127 GeV.La massa della particella osservata al CERN, della quale abbiamo corpose evidenze sperimentali.Osservazione del fenomeno -
            formulazione dell'ipotesi -
            test -
            conferma o smentita dell'ipotesi (con in mezzo condivisione delle metodologie di test e analisi dei dati sperimentali da parte di terzi, giusto per essere sicuri) Dicasi "metodo scientifico", conosci ?E indovina un po' cosa salta fuori dall'analisi dei dati del CERN ?L'ennesima conferma della validita' teorica del modello standard, di cui il bosone di Higgs e relativi meccanismi connessi e' un elemento cardine.
          • aaaa scrive:
            Re: Bosone



            La scienza e' una cosa seria.


            Prima lo capirai e meglio sara'.

            domanda che richiede una risposta seria: nel

            modello standard qual'e' la massa del bosone di

            higgs?

            Tra i 125 e i 127 GeV.
            Come previsto, del resto.strano perche' pensavo che il modello standard non mette alcun limite alla massa del bosone di higgs (che in teoria mi risulta che potrebbe essere addiritura infinita...)ma, ipotesi, se la massa del bosone fosse superiore non so a 250 gev lhc sarebbe in grado di rilevarlo? e in cosa un bosone con una massa superiore a 250 gev diferisce dal suo "cugino" tra i 125/127? (e' solo una mia curiosita')

            esistono altri modelli (oltre a quello

            standard) che utilizzano il bosone di higgs e

            se si che massa ha il bosone in quei modelli?

            Questi modelli quante prove sperimentali a supporto hanno?era una domanda...esistono altri modelli (oltre a quello standard) che utilizzano il bosone di higgs e se si in questi modelli quale e' la massa del bosone?

            se si e se i due valori sono diversi quale valore

            della massa risulta quindi essere corretto?

            125/127 GeV.
            La massa della particella osservata al CERN,
            della quale abbiamo corpose evidenze
            sperimentali.le "corpose" "evidenze" sperimentali mi risultano ridursi ad un semplice calcolo di probabilita'...qualcosa di questo tipo: abbiamo osservato qualcosa, non sappiamo bene che cosa, potrebbe assomigliare al bosone della teoria pero' non garantiamo perche' al momento siamo abbastanza confusi e cerchiamo di capirci qualcosa...pero' e probabile che sia lui (il bosone)...
            Osservazione del fenomeno
            formulazione dell'ipotesi
            conferma o smentita dell'ipotesi
            (con in mezzo condivisione delle metodologie di test e analisi dei dati
            sperimentali da parte di terzi, giusto per essere sicuri)

            Dicasi "metodo scientifico", conosci ?qualcosa di semplice (visto che, anche se non sembra, siamo abbastanza in tema): l'anomalia delle sonde voyagerattendo la formulazione di una ipotesi (anche non sostenuta da un rigoroso metodo scientifico) che spieghi l'anomalia
            E indovina un po' cosa salta fuori dall'analisi
            dei dati del CERN
            ?
            L'ennesima conferma della validita' teorica del
            modello standard, di cui il bosone di Higgs e
            relativi meccanismi connessi e' un elemento
            cardine.l'unica conferma (perche' io quei pochi report rilasciati li ho letti per davvero) e che il bosone e' (insieme ad altri 36 elementi naturalmente) il punto cardine di un modello che non funziona...su questo posso essere abbastanza d'accordo...
          • krane scrive:
            Re: Bosone
            - Scritto da: aaaa

            Dicasi "metodo scientifico", conosci ?
            qualcosa di semplice (visto che, anche se non
            sembra, siamo abbastanza in tema): l'anomalia
            delle sonde voyager
            attendo la formulazione di una ipotesi (anche non
            sostenuta da un rigoroso metodo scientifico) che
            spieghi l'anomaliaL'hai voluto tu eh, te la sei cercata...Io non volevo: http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2010/05/12/sonda-voyager-2-emette-segnali-sconosciuti-colpa-degli-extraterrestri/(rotfl)
          • aaaaa scrive:
            Re: Bosone


            qualcosa di semplice (visto che, anche se non

            sembra, siamo abbastanza in tema): l'anomalia

            delle sonde voyager


            attendo la formulazione di una ipotesi

            (anche non sostenuta da un rigoroso metodo

            scientifico) che spieghi l'anomalia

            L'hai voluto tu eh, te la sei cercata...
            Io non volevo:
            http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2010/0

            (rotfl)mi riferivo alla traiettoria...comunque il link e' sicuramente utile ringrazio per la segnalazione...
    • Be&O scrive:
      Re: Bosone
      se ti tolgo tutti i bosoni di higgs dal tuo corpo, pur mantenendo la tua forma, peseresti ZERO.
  • Alvaro Vitali scrive:
    Al CERN si finge di festeggiare ...
    ... ma in realtà, già nei giorni scorsi, sui vari forum scientifici (anche quelli dello stesso CERN) si scriveva apertamente che il Nobel dato solo a Higgs sarebbe stato uno scandalo visto che lui aveva solo vagamente teorizzato l'esistenza del bosone, mentre altri scienziati si erano fatti il mazzo per arrivare a dimostrare l'esistenza di tale particella.Non dimentichiamoci che la teoria di Higgs era talmente vaga da spingere persino un genio come Stephen Hawking a scommettere che il bosone non sarebbe mai stato trovato.Insomma, gli scienziati fingono di festeggiare, ma in realtà si è già scatenata una guerra a colpi di invidie e rosicate.
    • aaaa scrive:
      Re: Al CERN si finge di festeggiare ...

      Insomma, gli scienziati fingono di festeggiare,
      ma in realtà si è già scatenata una guerra a
      colpi di invidie e
      rosicate.il progresso della scienza per il bene di tutta l'umanita' ringrazia...
    • Peppe scrive:
      Re: Al CERN si finge di festeggiare ...
      sai quante scommesse ha perso Hawkings? :D
    • Be&O scrive:
      Re: Al CERN si finge di festeggiare ...
      Be zikiki teorizza il Supermondo... (rotfl)e la sua fondazione si è fottuta all'estero ...qualche miliardo di euri.....(newbie)
  • ... scrive:
    Il Bosone di Higgs
    Il Bosone di Higgs:[yt]uUfTdqgZvLg[/yt]
  • silvan scrive:
    Riflessione.
    Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire come si sia formata la materia, manca infatti l'ingrediente primario che non è materia e che nessuno ha la più pallida idea in cosa possa consistere, e che forse è "parente" della così detta materia oscura e della forza oscura, recentemente ipotizzate. Ripeto, è solo una mia riflessione e, a scanso di gratuite ironie, non ho minimamente ambizioni da scienziato.
    • FAPFAP scrive:
      Re: Riflessione.
      - Scritto da: silvan
      Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire
      come si sia formata la materia, manca infatti
      l'ingrediente primario che non è materia e che
      nessuno ha la più pallida idea in cosa possa
      consistere, e che forse è "parente" della così
      detta materia oscura e della forza oscura,hmmm... no. E' il "buco oscuro" (da non confondere con il buco nero) e non la forza, ad essere origine della materia.
    • anverone99 scrive:
      Re: Riflessione.
      - Scritto da: silvan
      Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire
      come si sia formata la materia, manca infatti
      l'ingrediente primario che non è materia e che
      nessuno ha la più pallida idea in cosa possa
      consistere, e che forse è "parente" della così
      detta materia oscura e della forza oscura,
      recentemente ipotizzate. Ripeto, è solo una mia
      riflessione e, a scanso di gratuite ironie, non
      ho minimamente ambizioni da
      scienziato.Ok, adesso abbiamo quel bosone li'... a che ci serve?Intanto nel mondo si continua a morire di guerre, di fame e di malattie.Ci servira' 'sto bosone o no?
      • bubba scrive:
        Re: Riflessione.
        - Scritto da: anverone99
        - Scritto da: silvan

        Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire

        come si sia formata la materia, manca infatti

        l'ingrediente primario che non è materia e che

        nessuno ha la più pallida idea in cosa possa

        consistere, e che forse è "parente" della così

        detta materia oscura e della forza oscura,

        recentemente ipotizzate. Ripeto, è solo una mia

        riflessione e, a scanso di gratuite ironie, non

        ho minimamente ambizioni da

        scienziato.

        Ok, adesso abbiamo quel bosone li'... a che ci
        serve?
        Intanto nel mondo si continua a morire di guerre,
        di fame e di
        malattie.
        Ci servira' 'sto bosone o no?magari nel 2061 si (cit.)http://it.wikipedia.org/wiki/Propulsione_a_curvatura
        • aaaa scrive:
          Re: Riflessione.

          http://it.wikipedia.org/wiki/Propulsione_a_curvatula propulsione a curvatura cosi come descritta in star trek non funziona ne' esistono i vari valori/fattori di warpcio' nonostante ha dato dei vari indizi ai fisici che ovviamente non ne hanno tenuto conto
          • Walrus scrive:
            Re: Riflessione.
            Ti invito a dare un occhiata a quanto stanno combinando sull'Alcubierre Drive http://en.wikipedia.org/wiki/Alcubierre_driveC'e' il rischio che in Star Trek non ci sono andati poi così distanti.
          • aaaaa scrive:
            Re: Riflessione.

            Ti invito a dare un occhiata a quanto stanno
            combinando sull'Alcubierre Drive
            http://en.wikipedia.org/wiki/Alcubierre_drive

            C'e' il rischio che in Star Trek non ci sono
            andati poi così
            distanti.star trek ha "mostrato" concetti "veri" ma (volutamente?????) ha sbagliato sui dettagli...per quello che riguarda l'alcubierre non e' la massa che diventa negativa nell'equazione ma qualcos'altro (strano che nessuno l'ha ancora capito...)
      • Scialpi scrive:
        Re: Riflessione.

        Ok, adesso abbiamo quel bosone li'... a che ci
        serve?Per fortuna la scienza non si pone il problema di cosa serve o non serve una scoperta. La scienza è gusto per la scoperta, sete di sapere sempre di più. Quella a cui pensi tu è la tecnologia, una cosa separata. Sempre per fortuna.
        Intanto nel mondo si continua a morire di guerre,
        di fame e di
        malattie.
        Ci servira' 'sto bosone o no?Per questi problemi non serve nessunissima scienza - ma che dico? - nessunissima cosa semplice come la gastronomia o le discipline infermieristiche. Serve la volontà umana. Che però se non c'è non si può inventare, nemmeno col bosone di Higgs.
      • Funz scrive:
        Re: Riflessione.
        - Scritto da: anverone99
        Ok, adesso abbiamo quel bosone li'... a che ci
        serve?
        Intanto nel mondo si continua a morire di guerre,
        di fame e di
        malattie.intanto l'umanità è avanzata nella conoscenza, e questo di per sé è un bene.Di gente che crepa di fame e guerra ce n'è fin da quando siamo scesi dagli alberi, ma non è mai stata una buona ragione per cercare di capire come funziona il mondo.
        Ci servira' 'sto bosone o no?Chissà.Augurandoti di non averne bisogno, quando sentirai parlare di TAC, PET, RMN e altre tecnologie mediche pensa a quello che è già servita la fisica delle particelle.
      • krane scrive:
        Re: Riflessione.
        - Scritto da: anverone99
        - Scritto da: silvan
        Intanto nel mondo si continua a morire di guerre,
        di fame e di malattie.
        Ci servira' 'sto bosone o no?La gente continua a morire di guerre e tu ti preoccupi di un bosone ???
        • Be&O scrive:
          Re: Riflessione.
          In teoria, si potrebbe creare una "Bomba Gravitazionale" conoscendone bene la fisica si può creare un ondata di bosoni di higgs che carica di massa gravitazionale la zona colpita, facendo collassare la materia, adiacente....ops...
    • aaaa scrive:
      Re: Riflessione.

      Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire
      come si sia formata la materia, manca infatti
      l'ingrediente primario che non è materia e che
      nessuno ha la più pallida idea in cosa possa
      consistere, e che forse è "parente" della così
      detta materia oscura e della forza oscura,
      recentemente ipotizzate.manca la comprensione di come l'energia si struttura in materia (e con questi modelli manchera' ancora per qualche secolo/millennio)per quello che riguarda la materia e la forza oscura sono come il bosone soltanto delle astrazioni matematiche per "fare tornare" i modelli (che comunque "non tornano") ma in realta' (cosi' come concepite teoreticamente) non esistono
      • Walrus scrive:
        Re: Riflessione.
        L'approccio della fisica moderna mi è sempre sembrato "storto"; spesso e volentieri tirano fuori formule che quadrano solo in presenza di costanti o altri parametri difficilmente dimostrabili, dopodichè cercano di dimostrare che quel componente dell'equazione esiste e se scoprono che esiste allora il resto quadra.E' un approccio che viene utilizzato da chissà quante migliaia e migliaia di scienziati che non sono proprio degli XXXXXXXXX indi come sistema avrà i suoi alti positivi... stà di fatto che mi è sempre sembrato "storto" come approccio.
        • aaaaa scrive:
          Re: Riflessione.

          L'approccio della fisica moderna mi è sempre
          sembrato "storto"; spesso e volentieri tirano
          fuori formule che quadrano solo in presenza di
          costanti o altri parametri difficilmente
          dimostrabili, dopodichè cercano di dimostrare che
          quel componente dell'equazione esiste e se
          scoprono che esiste allora il resto
          quadra.esatto...ma e' solo una "casualita'"?????
          E' un approccio che viene utilizzato da chissà
          quante migliaia e migliaia di scienziati che non
          sono proprio degli XXXXXXXXX indi come sistema
          avrà i suoi alti positivi... stà di fatto che mi
          è sempre sembrato "storto" come
          approccio.questi scienziati hanno famiglia e devono fare carriera chi "esce" dal coro non solo non fa carriera ma deve anche pensare a come sfamare la famigliaalcuni di loro pero' sono "diversi" (e forse questo nel lungo periodo puo fare la differenza...forse...)
        • gio scrive:
          Re: Riflessione.
          la fisica si basa sul dato sperimentale. Non e' un caso che il Nobel sia stato attribuito solo dopo la verifica sperimentale del bosone di Higgs e non al momento della sua ipotesi teorica
          • Be&O scrive:
            Re: Riflessione.
            questo va chiesto anche a zikiki, dopo che son passati quelli di Report...(rotfl)XXXXX, mi hanno distrutto un mito....(nolove)
        • Be&O scrive:
          Re: Riflessione.
          le costanti vengono usate, per rappresentare quei valori che ci sono ma non si sa come e fa tornare i conti, la costante di Planck si usava ancora prima di comprendere cosa rappresentasse effettivamente.
    • Pallo Pinco scrive:
      Re: Riflessione.
      - Scritto da: silvan
      Purtroppo siamo ancora ben lontani dal capire
      come si sia formata la materia, manca infatti
      l'ingrediente primario che non è materia e che
      nessuno ha la più pallida idea in cosa possa
      consistere, e che forse è "parente" della così
      detta materia oscura e della forza oscura,
      recentemente ipotizzate. Ripeto, è solo una mia
      riflessione e, a scanso di gratuite ironie, non
      ho minimamente ambizioni da
      scienziato.Per creare la materia servirebbero anche grandi quantità di energia. Einstein ci dice che:E = M * C * Cdalla quale si ricava M = E/(C * C)Quindi teoricamente per creare 1 Kg di materia servirebbero circa 90000000000000000 Joule di energia.
  • tucumcari scrive:
    busoni premiati
    ma certo, diamogli anche i premi ai busoni, che ormai la moralità ce la siamo messa sotto le scarpe
    • tucumcari scrive:
      Re: busoni premiati
      - Scritto da: tucumcari
      ma certo, diamogli anche i premi ai busoni, che
      ormai la moralità ce la siamo messa sotto le
      scarpeE se questo busone vincehttp://tinyurl.com/oq692rqIl premio glielo devono dare per forza.
      • anverone99 scrive:
        Re: busoni premiati
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: tucumcari

        ma certo, diamogli anche i premi ai busoni,
        che

        ormai la moralità ce la siamo messa sotto le

        scarpe
        E se questo busone vince
        http://tinyurl.com/oq692rq
        Il premio glielo devono dare per forza.Uhmm... Mi sa che adesso gli avversari picchieranno con ancora piu' gusto...
  • aaaa scrive:
    peccato...
    che il modello "standard" non funziona ne' con ne' senza il bosone...
    • panda rossa scrive:
      Re: peccato...
      - Scritto da: aaaa
      che il modello "standard" non funziona ne' con
      ne' senza il
      bosone...Sentiti pure libero di andare tu a prendere il Nobel al posto loro.
      • aaaa scrive:
        Re: peccato...

        Sentiti pure libero di andare tu a prendere il
        Nobel al posto
        loro.viste le precedenti assegnazioni in vari campi (medicina, pace, economia, ecc) direi che sarebbe inutile
        • Trollollero scrive:
          Re: peccato...
          - Scritto da: aaaa

          Sentiti pure libero di andare tu a prendere il

          Nobel al posto

          loro.
          viste le precedenti assegnazioni in vari campi
          (medicina, pace, economia, ecc) direi che sarebbe
          inutileOk, il modello standard e' "sbagliato" (cosa che, di per se', non vuol dire un ca$$o ma soprassediamo).Perche' e' sbagliato ?Quale sarebbe il modello giusto ?Perche' quello "giusto" sarebbe giusto (ovvero, prove sperimentali a supporto) ?Attendiamo....
        • Scialpi scrive:
          Re: peccato...


          Sentiti pure libero di andare tu a prendere il

          Nobel al posto

          loro.
          viste le precedenti assegnazioni in vari campi
          (medicina, pace, economia, ecc) direi che sarebbe
          inutileIl premio Nobel per la fisica consiste in 8 milioni di corone svedesi, ovverosia 458 147 . Puoi sputare sulla fondatezza delle motivazioni, ma non sui soldi.
          • aaaa scrive:
            Re: peccato...

            Il premio Nobel per la fisica consiste in 8
            milioni di corone svedesi, ovverosia 458 147
            . Puoi sputare sulla fondatezza delle
            motivazioni, ma non sui
            soldi.in realta' una volta che i soldi sono di mia proprieta' e non delle semplici sequenze 01 su un computer posso farci anche di peggio (che sputarci)...
          • Funz scrive:
            Re: peccato...
            - Scritto da: Scialpi


            Sentiti pure libero di andare tu a
            prendere
            il


            Nobel al posto


            loro.

            viste le precedenti assegnazioni in vari
            campi

            (medicina, pace, economia, ecc) direi che
            sarebbe

            inutile

            Il premio Nobel per la fisica consiste in 8
            milioni di corone svedesi, ovverosia 458 147
            . Puoi sputare sulla fondatezza delle
            motivazioni, ma non sui
            soldi.Quella è la cifra divisa tra i 2 vincitori (sarebbero 3, purtroppo il Nobel non lo danno postumo e il povero Robert Brout o meglio i suoi eredi beccano niente)Lui che da solo rivoluzionerà la Fisica (e la psichiatria) prenderà il milioncino intero :p
  • Franco Fasano scrive:
    Dovevano darlo a...
    Il Nobel dovevano darlo a Mariastella Gelmini, che ha parlato di un tunnel fra il Cern di Ginevra e il Gran Sasso di cui tutti ignoravano l'esistenza prima di allora!Non si riesce mai a farsi riconoscere i giusti meriti....
    • Prinz senza ritorno scrive:
      Re: Dovevano darlo a...
      10/10!
    • ... scrive:
      Re: Dovevano darlo a...
      - Scritto da: Franco Fasano
      Il Nobel dovevano darlo a Mariastella Gelmini,
      che ha parlato di un tunnel fra il Cern di
      Ginevra e il Gran Sasso di cui tutti ignoravano
      l'esistenza prima di
      allora!
      Non si riesce mai a farsi riconoscere i giusti
      meriti....calma, calma! e' diventata ministra proprio perche' sapeva inginocchiarsi molto bene sotto la scrivania del capo (aveva certi calli alle ginocchia, povera!) quindi il nano pelato (non faccio nomi, eh!) i meriti glieli ha riconisciuti, eccome!
Chiudi i commenti