Street View, gli USA vogliono risposte

I procuratori statunitensi inviano richieste di chiarimenti a Mountain View e minacciano: Google deve darci tutte le risposte che vogliamo, altrimenti la trascineremo in aula

Roma – Scandalo Street View , i procuratori generali di parecchi stati degli USA aumentano la pressione su Google e spediscono – tramite l’ufficio del PG del Connecticut, Richard Blumenthal – una richiesta circostanziata a cui BigG dovrà rispondere con dovizia di particolari . Se necessario si dicono anche disposti ad adire le vie legali.

Blumenthal è a capo di una vera e propria “coalizione” formata da 38 procuratori di altrettanti stati della federazione, convintisi già a giugno della necessità di aumentare l’efficacia della pressione nei confronti di Google con un’ azione corale e coordinata .

In attesa di un’incontro con i responsabili di Google previsto per questo venerdì, l’ufficio di Blumenthal ha spedito in quel di Mountain View una lunga lista di domande inderogabili , a cui BigG deve rispondere con tanto di particolari se non vuole farsi trascinare in tribunale dalla maggioranza delle procure degli Stati Uniti.

La lista in particolare chiede se Google abbia testato il codice di raccolta dei dati sulle connessioni WiFi prima di integrarlo sulle Google Car usate per il servizio Street View, chi sia il responsabile della sua creazione, come la società abbia potuto restare all’oscuro della presenza del “demone” di raccolta dei dati , in che modo il codice sia stato installato sulle auto, in quale località siano stati archiviati i suddetti dati e altro ancora.

“Le repliche di Google continuano a generare più domande che risposte”, ha dichiarato il procuratore Blumenthal secondo il comunicato rilasciato in contemporanea alla spedizione della nuova lista di richieste. “I consumatori hanno il diritto di aspettarsi che i dati trasmessi sui network personali e aziendali restino confidenziali – ha continuato il procuratore – La nostra indagine stabilirà se qualcuno ha infranto la legge e se siano necessarie nuove leggi per impedire future violazioni della privacy”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Davide scrive:
    O.S. , Virus e "acciaio" .-
    Leggendo tutti i post, ho visto la solita lotta su quale è il migliore o il peggiore. Premetto che sono un utente che ha programmato sin dal VIC 20, ee che tempi.... Certo che per un Virus-writer è molto più semplice agire su un SO molto diffuso perchè fai più danni e perchè eventuali informazioni sei più sicuro che sinao depositati su macchine windows, o meglio, che un utente, (non utonto è bruttissimo, anche su altri SO ci sono utenti poco informati), rispondendo ad una semplice telefonata ti dia l'acXXXXX al pc senza che neanche lo sappia, succede succede!!! Vedete, nessuno ha capito che è solo un semplice problema commerciale: se non ho attacchi o blocchi mi spiegate i tecnici cosa fanno? tutto l'indotto di persone che lavorano e producono questa o quella patch, quel firewall, l'antivirus, avete idea del giro di miliardi che c'è? Su linux, finchè non sarà ai livelli di Windows non si vedrà mai una cosa simile, e statene certi, che se fosse l'invesro anche su linux ci sdarebbero prodotti chiusi che avrebbero falle e che permetterebbero l'acXXXXX indiscriminato alla macchina perchè ci sarà sempre un utente poco informato ad usarlo. Io personalmente uso qualsiasi SO in base alle esigenze, su window sono secoli che non ho virus o piantamenti. Alcuni iei clienti sono anni che non formattano la macchina windows perchè, spiegato loro come si devono comportare, non hanno avuto problemi. Se basta apriure un link con: 2010 le verità nascoste" sapete quanti si sono beccati il worm avendo SO diversi da windows? non ne avete idea, e non spete neanche che su MAC OS X girano tanti di quei buchi e virus che la stessa APPLE mette i freni senza divulgarne poi tanto ne le problematiche ne le soluzioni adottate, per non parlare delel diverse distribuzioni linux. Chi mi dice che nel momento in cui il SO LINUX si diffonderà non ci sarà qualche bravo programmatore che modifica il kernel, visto che è tutto aperto, e ti infila una routine che nessuno sa ed entra nel tuo sistema? Solo con un firewall hardware potrai essere "sicuro" che non ci entrerà, sempre che non installerai Tu qualche bel "programmino2 o no? Morale, ognuno usa quallo che vuole in base alle proprie esigenze, ecco perchè esistono: ford, renault, fiat, linux, windows, mac, sky, mediaset e la rai. Credete di essere veramente liberi di scegliere quello che volete? o fate semplicemente il gioco delle multinazionali!!! Vedete, tutti parlano di energia free, tutti parlano di inquinamento, ma non ho visto nessuno che acquista un auto elettrica, chi chiaramente ha le possibilità, o si autocostruisce un sistema alternativo, o lo acquista. Sapete, i pannelli solari sono una gran cosa, ma Vi siete mai chiesti lo smaltimento poi? mmmmmm il discorso è complesso, anche i litigi che ho letto sono in quelche modo pilotati... la vera libertà, è scegliere ed usare qualsiasi copsa a proprio piacimento ed in base alle reali esigenze e difficoltà nell'usare lo strumento approrpriato: nessuno si sognerebbe di utilizzare un sistema industriale di perforazione fer fare un buco da un millimetro su un cucchiaino, per ogni lavoro il suo strumento e soprattutto in base a chi lo utilizzerà!!! Ho visto troppi ragazzini che per sentirsi migliori utilizano linux pensandop sia sicuro al 10% e poi non adottano alcuna protezione, MMA! AI POSTERI L'ARDUA SENTENZA!!!
  • Bombolo scrive:
    Cechi ?
    "ha affermato Yuval Ben-Itzhak, vicepresidente di AVG Technologies" Non mi sembra esattamente un nome ceco.
  • ruppolo scrive:
    Ecco la differenza rispetto OS X
    In Windows le vulnerabilità sono sfruttate, in OS X no.
    • pippO scrive:
      Re: Ecco la differenza rispetto OS X
      - Scritto da: ruppolo
      In Windows le vulnerabilità sono sfruttate, in OS
      X
      no.Per forza!A parte il tuo mac quanti ne vedi in giro? :DP.S. prima di rispondere ti avviso che il mio primo pc era un apple II, un signor computer...
      • Pandaffan scrive:
        Re: Ecco la differenza rispetto OS X
        La trita e ritrita teoria della diffusione ancora tutta da dimostrare. Che barba che noia.
    • Genoveffo il Terribile scrive:
      Re: Ecco la differenza rispetto OS X
      - Scritto da: ruppolo
      In Windows le vulnerabilità sono sfruttate, in OS
      X
      no.vero.Effettivamente chi sarebbe il piratone che si occupa di una manciata di PC quando ce ne sono milioni da impestare?
      • Pandaffan scrive:
        Re: Ecco la differenza rispetto OS X
        - Scritto da: Genoveffo il Terribile
        vero.
        Effettivamente chi sarebbe il piratone che si
        occupa di una decina di milioni di PC quando ce ne sono
        centinaia di milioni da
        impestare?Fixed
  • panda rossa scrive:
    Tanto e' un problema di winsozz
    Ormai di articoli sullo schifo che fa winsozz ne escono due al giorno.Eppure e' sorprendente come la gente continui a prendere il muro a capocciate nonostante gli venga detto che prima o poi si rompono le corna e che milioni di utenti winsozz le corna se le sono gia' rotte...Boh... valli a capire.
    • Jolly Roger scrive:
      Re: Tanto e' un problema di winsozz
      eccolo!
    • RealENNECI scrive:
      Re: Tanto e' un problema di winsozz
      - Scritto da: panda rossa
      Ormai di articoli sullo schifo che fa winsozz ne
      escono due al
      giorno.
      Eppure e' sorprendente come la gente continui a
      prendere il muro a capocciate nonostante gli
      venga detto che prima o poi si rompono le corna e
      che milioni di utenti winsozz le corna se le sono
      gia'
      rotte...

      Boh... valli a capire.Ehi tu.... guarda che quella li è gente che lavora, gente che non puo privarsi del meglio che offre il merato...Mica come noi... a perdere tempo dietro alla roba gratis..I winari sono gente seria, gente che cracca anche il misero tool da 10 euro... ohhh!! mica gente comune, sono esperti di informatica, cioè ti rendi conto? riescono a beffare software house come autodesk, adobe.... hacker veri!!!Rassegnamoci dai...Il mondo è in mano all'ignoranza, che ci puoi fare? niente, tanto quanto è divertente vederli annaspare in continuazione... almeno mi diverto a prenderli per il XXXX!!
      • collione scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        non concordo molto con la tua analisi e per un semplice motivotu parti dal presupposto che l'utonto ha possibilità di scelta e sceglie windowsla verità però è ben diversa e l'utonto non ha nessuna libertàsu hwupgrade c'è gente che sta godendo perchè 7 è arrivato al 16% e nessuno di loro dice, però, che quel risultato è dovuto al preinstallato e al boom di vendite di nuovi pcnon possiamo criticare l'utonto, perchè quest'ultimo usa un prodotto, non gli interessa che sistema operativo abbia ( ammesso sappia cos'è un sistema operativo )
        • HappyCactus scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          - Scritto da: collione
          non possiamo criticare l'utonto, perchè
          quest'ultimo usa un prodotto, non gli interessa
          che sistema operativo abbia ( ammesso sappia
          cos'è un sistema operativo
          )Analisi esatta, e, se posso commentare, è giusto che sia così. Il computer serve per lavorare e produrre, non per cazzeggiare con script in bash per configurare la stampante o per esser configurato. Ovviamente ho estremizzato, ma all'utente medio, non scafato, la situazione appare questa.Ecco perché io, nonostante l'esperienza, per l'attività che non attiene strettamente allo sviluppo di sistemi embedded, ho scelto macos.
    • sono io da offline scrive:
      Re: Tanto e' un problema di winsozz
      - Scritto da: panda rossa
      Ormai di articoli sullo schifo che fa winsozz ne
      escono due al
      giorno.
      Eppure e' sorprendente come la gente continui a
      prendere il muro a capocciate nonostante gli
      venga detto che prima o poi si rompono le corna e
      che milioni di utenti winsozz le corna se le sono
      gia'
      rotte...
      No, non è un problema di Windows.E' un problema anche tuo e mio, perché questo rallenta la mia connessione a internet, perché questo mi fa perdere tempo sui pc dei miei genitori, perché al lavoro la produttività cala, perché comunque anche se non ne avrei bisogno, un antivirus per "pulire" i file di passaggio dal mio sistema linux lo devo tenere su.Dire che è solo un problema di windows non ti esime dal dare una mano a migliorare quella che è l'esperienza di tutti sulla rete.saluti.
      Boh... valli a capire.
      • panda rossa scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        - Scritto da: sono io da offline
        Dire che è solo un problema di windows non ti
        esime dal dare una mano a migliorare quella che è
        l'esperienza di tutti sulla
        rete.Io da sempre sto dando una mano in rete per migliorare quella che e' l'esperienza di tutti, e lo faccio suggerendo (e mettendo in pratica dove possibile) l'unica soluzione che risolve il problema: buttare winsozz nel tirreno con un paio di scarpe in cemento rapido, e installare ubuntu.
        • RealENNECI scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: sono io da offline

          Dire che è solo un problema di windows non ti

          esime dal dare una mano a migliorare quella che
          è

          l'esperienza di tutti sulla

          rete.

          Io da sempre sto dando una mano in rete per
          migliorare quella che e' l'esperienza di tutti, e
          lo faccio suggerendo (e mettendo in pratica dove
          possibile) l'unica soluzione che risolve il
          problema: buttare winsozz nel tirreno con un paio
          di scarpe in cemento rapido, e installare
          ubuntu.Non hai finito la frase, te la completo io:... ma nonostante il mio impegno, vengo in ogni caso snobbato dalla massa che sostiene che Ubuntu non è di moda, quindi preferiscono continuare a usare winzoz xche il cuggino gli ha detto che lo sa "hackerare"...
        • sono io sloggato scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          - Scritto da: panda rossa

          Io da sempre sto dando una mano in rete per
          migliorare quella che e' l'esperienza di tutti, e
          lo faccio suggerendo (e mettendo in pratica dove
          possibile) l'unica soluzione che risolve il
          problema: buttare winsozz nel tirreno con un paio
          di scarpe in cemento rapido, e installare
          ubuntu.E fai benissimo, come sto facnedo anche io.Purtroppo però realisticamente non tutti possono permettersi di farlo, anche se devo dire che nell'ultimo anno molti amici anche "attempati" mi hanno chiesto almeno di fargli vedere questo "ubunto" gratuito.Per questo giro con una chiavetta con su live xubuntu, anche perché per reucperare dati da un sistema Win morto viene sempre utile.Poi a casa preferisco altre distro ;)Comunque il problema dei virus e in generale della roba fedita che intasa le connessioni ad internet non tocca solo chi windows lo "usa" (tra virgolette perché secondo me per usare qualcosa devi sapere almeno come non fare del male a te stesso, non ho ancora visto nessuno spararsi un rivetto nella coscia perché non ha imparato ad usare la pistola.).Poi speriamo che si torni a una situazione di eterogeneità che possa contrastare il diffondersi dei virus.
          • sono io sloggato scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            Aggiungo che ovviamente non tutti quelli a cui faccio vedere linux poi passano.Anzi, direi pochissimi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: sono io sloggato
            non ho ancora visto nessuno spararsi un
            rivetto nella coscia perché non ha imparato ad
            usare la
            pistola.).Io si, e la coscia non era neanche la sua. :(
          • nome e cognome scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz

            Io si, e la coscia non era neanche la sua. :(Ti hanno rivettato le mani alla scrivania dopo che hai tentato di installare l'ennesimo imbuto a chi col pc ci deve lavorare?
        • HappyCactus scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          - Scritto da: panda rossa
          Io da sempre sto dando una mano in rete per
          migliorare quella che e' l'esperienza di tutti, e
          lo faccio suggerendo (e mettendo in pratica dove
          possibile) l'unica soluzione che risolve il
          problema: buttare winsozz nel tirreno con un paio
          di scarpe in cemento rapido, e installare
          ubuntu.Non è una soluzione. Alcuni software sono insostituibili, soprattutto professionali.L'unica soluzione pratica è migliorare quel che già c'è, e solo in seconda istanza creare le basi per un mercato differente. Ma saltare il primo gradino non ti porta a risolvere il problema.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: HappyCactus
            - Scritto da: panda rossa

            Io da sempre sto dando una mano in rete per

            migliorare quella che e' l'esperienza di tutti,
            e

            lo faccio suggerendo (e mettendo in pratica dove

            possibile) l'unica soluzione che risolve il

            problema: buttare winsozz nel tirreno con un
            paio

            di scarpe in cemento rapido, e installare

            ubuntu.

            Non è una soluzione. Alcuni software sono
            insostituibili, soprattutto
            professionali.Ormai ci si sta muovendo nella direzione del client-server e del cloud.Mentre i database sono platform-independent da tempo.
            L'unica soluzione pratica è migliorare quel che
            già c'è, Ovvero, cercare di svuotare il mare usando un colino.
            e solo in seconda istanza creare le basi
            per un mercato differente. Ma saltare il primo
            gradino non ti porta a risolvere il
            problema.Io il problema l'ho risolto. Tu invece stai mettendo ostacoli alla soluzione per tutti.
          • HappyCactus scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: panda rossa

            Non è una soluzione. Alcuni software sono

            insostituibili, soprattutto

            professionali.

            Ormai ci si sta muovendo nella direzione del
            client-server e del
            cloud.
            Mentre i database sono platform-independent da
            tempo.Visione molto parziale del mercato. Alcuni software non arriveranno mai sul cloud. Chi lavora in settori professionali che non hanno a che vedere con l'informatica sa che esistono migliaia di programmi utili, non più mantenuti o così limitati ed economici che diventa improponibile porli sul cloud. Oppure molti strumenti di sviluppo industriali, che non ha senso usare sul cloud.Poi, con il nostro problema di digital divide, parlare di cloud è una barzelletta.

            L'unica soluzione pratica è migliorare quel che

            già c'è,

            Ovvero, cercare di svuotare il mare usando un
            colino.Se tu la vedi così, mi spiace. Ma non è un colino. Microsoft ha migliorato enormemente la qualità dei suoi prodotti, da molti punti di vista. Prima o poi la concorrenza di Apple e di Linux si farà così stretta che saranno costretti a rivedere i loro punti deboli.D'altra parte la crescita improvvisa di apple comporterà piano piano dei problemi nella gestione, piccoli segnali si sono già fatti vedere, per chi li sa leggere. L'inciampo di apple sul bug dell'account guest è significativo, se pur di portata relativamente limitata.

            e solo in seconda istanza creare le basi

            per un mercato differente. Ma saltare il primo

            gradino non ti porta a risolvere il

            problema.

            Io il problema l'ho risolto. Tu invece stai
            mettendo ostacoli alla soluzione per
            tutti.Che paroloni!!! Non credo che il mio umile punto di vista possa cambiare qualcosa nel panorama globale. Ma ti ringrazio comunque per l'attestato di stima.
          • collione scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            se la metti così, allora si fa prima a fare il porting di quelle applicazioni su linux, che mettere mano a windows e migliorarlo ( ammesso che sia possibile )
          • HappyCactus scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: collione
            se la metti così, allora si fa prima a fare il
            porting di quelle applicazioni su linux, che
            mettere mano a windows e migliorarlo ( ammesso
            che sia possibile
            )Non credo che tu abbia chiaro cosa significa mettere d'accordo milioni di sviluppatori con idee, capacità, risorse e motivazioni profondamente diverse. A volte non si mettono d'accordo neppure gli stessi partecipanti a progetti opensource, come dimostrato da alcuni eclatanti fork().Magari fosse semplice come tu dici.
          • collione scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            mettersi d'accordo? io parlo di aziende che devono portare i loro softwareadobe non sarebbe in grado di farlo? quando parlo di porting di applicazioni professionali, ovviamente mi riferisco a software in gran parte closed, quindi che c'entrano i fork?
          • collione scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            p.s. l'altra possibilità sarebbe migliorare windows?7 anni di lavoro e 5 miliardi di dollari spesi, hanno prodotto vistaa questo punto dovrebbe essere chiaro che windows non è migliorabile
          • HappyCactus scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: collione
            mettersi d'accordo? io parlo di aziende che
            devono portare i loro
            softwareEd è proprio qui che sbagli.Ci sono aziende che non aggiornano il proprio sistema operativo a XP o a 7 solo perché hanno il tal software che non è possibile sostituire.
            adobe non sarebbe in grado di farlo? Dipende dalla prospettiva di sucXXXXX commerciale. Adobe non è propriamente una ONLUS.
            quando parlo di porting di applicazioni
            professionali, ovviamente mi riferisco a software
            in gran parte closed, quindi che c'entrano i
            fork?Rileggi bene. Ho detto che se non si mettono d'accordo gli sviluppatori dello stesso progetto, che generano spesso fork, come pretendi che lo facciano aziende potenzialmente concorrenti e sviluppatori amatoriali?
          • Teo_ scrive:
            Re: Tanto e' un problema di winsozz
            - Scritto da: collione
            mettersi d'accordo? io parlo di aziende che
            devono portare i loro
            software

            adobe non sarebbe in grado di farlo? 10 anni ci ha messo per fare la versione nativa su Mac OS X della Creative Suite avendo la garanzia di una buona base si utenti e avendo in passato iniziato a sviluppare per Mac OS.Io nelle potenzialità di Adobe di innovare non ci credo più da tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          Sempre i soliti argomenti trollosi.E cosi' ti becchi sempre le solite risposte.1. Su Ubuntu non ho tutti i programmi che mi servono.2. Se il 50% dei pc avesse Ubuntu vedi quanti virus saltano fuori.3. L'utonto e' utonto a prescindere dal sistema operativo e riesce a mandare in waka qualsiasi sistema.
    • user scrive:
      Re: Tanto e' un problema di winsozz
      Perchè secondo te se sparisse windows dalla terra smetterebbero di fare i visur o semplicemente li farebbero per un'altra piattaforma?è solo questione di numeri, al giorno d'oggi conviene farli solo su windows perchè copri il 90% del mercato, non c'è storia, non esiste un sistema sicuro punto.
      • panda rossa scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        - Scritto da: user
        Perchè secondo te se sparisse windows dalla terra
        smetterebbero di fare i visur o semplicemente li
        farebbero per un'altra
        piattaforma?Li farebbero per un'altra piattaforma, ma un conto e' usare un coltello caldo per penetrare nel burro, un conto e' usare una punta al diamante per perforare il granito, oltre il quale c'e' una spessa lastra di acciaio al titanio.
        è solo questione di numeri, al giorno d'oggi
        conviene farli solo su windows perchè copri il
        90% del mercato, E anche perche' lo scrivere un exploit per winsozz e' materia di insegnamento agli asili infantili.Pensa che basta una icona che non devi neanche fare lo sforzo di cliccarci su.
        non c'è storia, non esiste un
        sistema sicuro punto.Quindi siccome non esiste, allora tanto vale farli di burro, che costano meno.
        • HappyCactus scrive:
          Re: Tanto e' un problema di winsozz
          - Scritto da: panda rossa
          E anche perche' lo scrivere un exploit per
          winsozz e' materia di insegnamento agli asili
          infantili.Forse quello che non ti è chiara è la differenza tra exploit e vulnerabilità.Se c'è una vulnerabilità puoi scrivere un exploit, ma se non c'è, non c'è.E le vulnerabilità esistono in tutti i sistemi software.E attenzione, non si sta parlando solo di kernel, ma di tutto quello che ci gira attorno.Il kernel può anche essere perfetto, ma, come ho avuto modo di spiegare più volte anche qui, non serve avere root per far danni. Basta sovvertire anche un software senza privilegi, anche se si tratta dell'iconcina dell'orologio sul desktop, senza necessità di fare privilege escalation o altro.
          Pensa che basta una icona che non devi neanche
          fare lo sforzo di cliccarci
          su.In bug simili ci sono passati tutti.

          non c'è storia, non esiste un

          sistema sicuro punto.

          Quindi siccome non esiste, allora tanto vale
          farli di burro, che costano
          meno.Non è che il burro, se lo chiami acciaio, diventa acciaio. E la solidità di molte piattaforme è decisamente sopravvalutata.
      • ruppolo scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        Ha ordinato il dottore di usare Windows? A me no.Saluti.
      • logicaMente scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        - Scritto da: user
        non c'è storia, non esiste un
        sistema sicuro
        punto.Concordo. Punto. Ma poi penso che il mondo non è in bianco e nero, tra i due estremi ci sono tante sfumature e preferisco un sistema "più sicuro" rispetto ad uno che lo è meno.Buona scansione a tutti.
      • Genoveffo il Terribile scrive:
        Re: Tanto e' un problema di winsozz
        - Scritto da: user
        Perchè secondo te se sparisse windows dalla terra
        smetterebbero di fare i visur o semplicemente li
        farebbero per un'altra
        piattaforma?
        è solo questione di numeri, al giorno d'oggi
        conviene farli solo su windows perchè copri il
        90% del mercato, non c'è storia, non esiste un
        sistema sicuro
        punto.Finalmente qualcuno che il cervello sa usarlo. :)Approvo ciecamente e quoto al 100%.Salutoni
    • Genoveffo il Terribile scrive:
      Re: Tanto e' un problema di winsozz
      - Scritto da: panda rossa
      Ormai di articoli sullo schifo che fa winsozz ne
      escono due al
      giorno.
      Eppure e' sorprendente come la gente continui a
      prendere il muro a capocciate nonostante gli
      venga detto che prima o poi si rompono le corna e
      che milioni di utenti winsozz le corna se le sono
      gia'
      rotte...

      Boh... valli a capire.No. E' un problema degli utonti.E non c'entra il SO.
  • W.O.P.R. scrive:
    AVG deve rifarsi una reputazione...
    ...dopo che si è resa ridicola con per ben 2 volte con aggiornamenti che facevano bloccare il PC.A pensar male si fa peccato, ma che sia una manovrra studiata ad hoc per rifarsi la faccia?Dopotutto se i virus non esistessero molti pederebbero un business di milioni di dollari.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
      Per non parlare del defacciamento del sito di Kaspersky!E questi qua pretendono di difendere i nostri computer dai virus?
      • RealENNECI scrive:
        Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Per non parlare del defacciamento del sito di
        Kaspersky!

        E questi qua pretendono di difendere i nostri
        computer dai
        virus?Passare a un S.O migliore no eh??Sempre li a puntare il dito su AVG... o su Kaspersky... ma fanno tutti schifo!!Evidentemente vi piace prenderlo ripetutamente in quel posto...
        • AMSOFT scrive:
          Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
          - Scritto da: RealENNECI
          - Scritto da: Alvaro Vitali

          Per non parlare del defacciamento del sito di

          Kaspersky!



          E questi qua pretendono di difendere i nostri

          computer dai

          virus?


          Passare a un S.O migliore no eh??
          Sempre li a puntare il dito su AVG... o su
          Kaspersky... ma fanno tutti
          schifo!!

          Evidentemente vi piace prenderlo ripetutamente in
          quel
          posto...Il sistema operativo migliore è quello usato da pochi, per cuinon suscita interessa nei confronti di questi criminali.
          • rover quello vero scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            ...ma che quando sarà usato da molti (ma noi non ci saremo più...) diventerà peggio di quello usato da molti oggi.
          • Oki scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            La trollata è un po scarsa.Potresti sempre specializzarti in vendita di sfere di cristallo buggate.
          • AMSOFT scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            - Scritto da: rover quello vero
            ...ma che quando sarà usato da molti (ma noi non
            ci saremo più...) diventerà peggio di quello
            usato da molti
            oggi.Che diventi peggio non è detto. Ma sicuramente sarà preso di mira.Questo non tanto per colpa del SO ma perché saranno sfruttati i bug e le falle dei software che ci girano sopra.La migliore soluzione per qualsiasi sistema operativo sia desktop o server è aggiornare sempre.Si possono fare sconti solo nel caso in cui la macchina non sia connessa in rete.
          • collione scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            che schiocchezzasu linux girano infrastrutture critiche, eppure non leggiamo ogni giorno notizie di macchine linux compromessevai sul web, dove linux è in maggioranza, e pure lui continuano a bucarti windowsevidentemente bucare una groviera è molto più veloce ed economico di bucare una porta d'acciaio di 20 centimetri
          • HappyCactus scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            - Scritto da: collione
            evidentemente bucare una groviera è molto più
            veloce ed economico di bucare una porta d'acciaio
            di 20
            centimetriDipende a) da cosa protegge la porta d'acciaio, e b) che interesse hai a divulgare che la porta d'acciaio è stata sfondata. Io personalmente non leggo neanche spesso di server windows bucati, ma se si consultano i siti che riportano defacciamenti e incidenti vari, si scoprirà che tutti i sistemi operativi sono più o meno sulla stessa barca. Non è che la porta di legno dipinta color acciaio sia più robusta.
          • HappyCactus scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            - Scritto da: collione
            sei sicuro che la porta sia di legno? a me sembra
            almeno acciaio c40 bonificato
            :D"A te sembra". E' questo il punto. Professionalmente riscontro una cosa diversa. Non è burro, ma non è acciaio. Direi legno, con diverse variazioni di durezza.Credo che se fosse più chiara che quella porta non è acciaio, forse ci si prenderebbe più cura di essa, e sarebbe un po' meno fragile. Ma poiché è dipinta di acciaio, si pensa che la si può installare e dimenticare. Con conseguenze facilmente evidenziabili da chi non legge solo gli articoli di giornale.
        • W.O.P.R. scrive:
          Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
          Mi pare che in questo articolo non si discuta di quali SO abbiano o meno bisogno dell'antivirus, quindi stai volutamente sviando il discorso per creare il solito flame su quale so sia migliore.
          • RealENNECI scrive:
            Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
            - Scritto da: W.O.P.R.
            Mi pare che in questo articolo non si discuta di
            quali SO abbiano o meno bisogno dell'antivirus,
            quindi stai volutamente sviando il discorso per
            creare il solito flame su quale so sia
            migliore.Non fare l'ipocrita, lo sai meglio di mè...
        • HappyCactus scrive:
          Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
          - Scritto da: RealENNECI
          Passare a un S.O migliore no eh??Lo sai perfettamente che non è sempre possibile.
        • pippo75 scrive:
          Re: AVG deve rifarsi una reputazione...

          Passare a un S.O migliore no eh??
          Sempre li a puntare il dito su AVG... o su
          Kaspersky... ma fanno tutti schifo!!personalmente uso Avira e non ho problemi, forse quelli che hai provato tu erano scarsi.Per un Os migliore, quando ne troverò uno migliore in base alle mi esigenze, ne parleremo.Anche se il 99% delle persone dovesse avere problemi con windows, non è detto che questi li debba avere pure io.
        • Punisher scrive:
          Re: AVG deve rifarsi una reputazione...
          - Scritto da: RealENNECI
          .
          Passare a un S.O migliore no eh??Bisogna essere troll dentro e completi disinformatici per dire una caxxata simile ..
          Sempre li a puntare il dito su AVG... o su
          Kaspersky... ma fanno tutti
          schifo!!Anche la tua conoscenza dell'informatica ... ma ti permettono lo stesso di scorr... oh, scusa, parlare.

          Evidentemente vi piace prenderlo ripetutamente in
          quel
          posto...che troll.
Chiudi i commenti