Sul bisticcio di WinXP con alcuni notebook

Microsoft ha rilasciato una patch che rappacifica Windows XP con alcuni notebook Pentium III, mettendo fine a blocchi del sistema


Redmond (USA) – Secondo un recente avviso di Microsoft, Windows XP non andrebbe molto d’accordo con i notebook basati su processori Pentium III.

In un documento intitolato Unexpected Power-Management Issues with Windows XP and Intel PIII CPU , Microsoft sostiene infatti che Windows XP, se installato su di un computer portatile equipaggiato con un Pentium III SpeedStep e con il chipset 440 MX, potrebbe spegnere o bloccare il PC nel caso in cui l’utente utilizzi il soft modem interno.

“Questo non è un problema della CPU” si è affrettata a far sapere Intel. Microsoft ha identificato il problema con tempestività: “Avvisi e aggiornamenti di questa natura sono aspetti di routine per un lancio”.

Microsoft ha infatti già rilasciato una patch scaricabile dal sito Windows Update e dedicata solo a quegli utenti che si sono effettivamente imbattuti in questo problema. Il big di Redmond sostiene che in alcuni laptop potrebbe risultare necessario anche l’aggiornamento del BIOS.

Il chipset 440MX è largamente utilizzato dai produttori di notebook, ma limitatamente alla fascia di macchine cosiddette “ultraportatili”, in genere di peso inferiore ai 2 Kg.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Strategie
    [...]"Microsoft sostiene inoltre che, grazie all'utilizzo di sistemi di protezione più efficaci, Windows XP è immune dal problema."[...]Ennesimo stratagemma per vendere di piu' ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Strategie

      [...]"Microsoft sostiene inoltre che, grazie
      all'utilizzo di sistemi di protezione più
      efficaci, Windows XP è immune dal
      problema."[...]

      Ennesimo stratagemma per vendere di piu' ?Il personal firewall di XP lo ritengo un'ottimo strumento adatto alla sua funzione. In secondo luogo, hai idea di come funzioni un'azienda commerciale ?Mi sembra che tu viva in un mondo a parte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Strategie
        - Scritto da: Antibufala

        [...]"Microsoft sostiene inoltre che,
        grazie

        all'utilizzo di sistemi di protezione più

        efficaci, Windows XP è immune dal

        problema."[...]



        Ennesimo stratagemma per vendere di piu' ?

        Il personal firewall di XP lo ritengo
        un'ottimo strumento adatto alla sua
        funzione. Mai detto il contrario... davvero! Non lo conosco: non ne parlo!Solo che mi sembra un po' troppo facile e un po' troppo strategico ammettere un baco di quello che hai gia' venduto & installato dopo solo pochi giorni dal rilascio della nuova versione del software... tutto qua!
        In secondo luogo, hai idea di come funzioni
        un'azienda commerciale ?In che senso?
        Mi sembra che tu viva in un mondo a parte.Per quale motivo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Strategie

          - Scritto da: Antibufala


          [...]"Microsoft sostiene inoltre che,

          grazie


          all'utilizzo di sistemi di protezione
          più


          efficaci, Windows XP è immune dal


          problema."[...]





          Ennesimo stratagemma per vendere di
          piu' ?



          Il personal firewall di XP lo ritengo

          un'ottimo strumento adatto alla sua

          funzione.

          Mai detto il contrario... davvero! Non lo
          conosco: non ne parlo!
          Solo che mi sembra un po' troppo facile e un
          po' troppo strategico ammettere un baco di
          quello che hai gia' venduto & installato
          dopo solo pochi giorni dal rilascio della
          nuova versione del software... tutto qua!I bugs e updates non hanno tempo.

          In secondo luogo, hai idea di come
          funzioni

          un'azienda commerciale ?

          In che senso?Riprendo la tua affermazione: "Ennesimo stratagemma per vendere di piu' ?"Chiaramente tutte le affermazioni da parte di dirigenti e commerciali Microsoft sono atti a vendere di più, sarebbe anormale il contrario.E' la prima regola di ogni azienda commerciale di questo mondo
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie


            Solo che mi sembra un po' troppo facile e
            un

            po' troppo strategico ammettere un baco di

            quello che hai gia' venduto & installato

            dopo solo pochi giorni dal rilascio della

            nuova versione del software... tutto qua!

            I bugs e updates non hanno tempo.Sara' anche vero pero' mi sembra sospetto!Piu' o meno mi suona come le solite "Win da oggi e' piu' sicuro"; "Win da oggi e' piu' divertente"; "Win da oggi non ha piu' il baco di Wallet"; ecc...

            In che senso?

            Riprendo la tua affermazione: "Ennesimo
            stratagemma per vendere di piu' ?"

            Chiaramente tutte le affermazioni da parte
            di dirigenti e commerciali Microsoft sono
            atti a vendere di più, sarebbe anormale il
            contrario.
            E' la prima regola di ogni azienda
            commerciale di questo mondoCerto, questo ovviamente! Pero', chissa' perche', mi sento preso un po' per i fondelli da certe dichiarazioni!
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie


            I bugs e updates non hanno tempo.

            Sara' anche vero pero' mi sembra sospetto!
            Piu' o meno mi suona come le solite "Win da
            oggi e' piu' sicuro"; "Win da oggi e' piu'
            divertente"; "Win da oggi non ha piu' il
            baco di Wallet"; ecc...XP professional è sicuramente più sicori di Windows 2000 Professional. E' innegabile.

            Chiaramente tutte le affermazioni da parte

            di dirigenti e commerciali Microsoft sono

            atti a vendere di più, sarebbe anormale il

            contrario.

            E' la prima regola di ogni azienda

            commerciale di questo mondo

            Certo, questo ovviamente! Pero', chissa'
            perche', mi sento preso un po' per i
            fondelli da certe dichiarazioni!Da tecnico quale sei, sai distinguere le dichiarazione per gli utenti ed i tecnici. Tutte le pubblicità sono per utenti, resta poco per i tecnici, i quali si installano il pacchetto e lo provano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie


            Quello che mi fa venire dei dubbi e' se

            davvero puo' reggere il confronto con
            altri

            sistemi che ci sono in giro. Tutto sommato

            prima di mettere il numero dellla mia VISA

            in un archivio elettronico ci penso due

            volte a quanto e' stabile il sistema che
            lo

            dovra' contenere!

            A sapere come sono immagazzinate le nostre
            informazioni (conti correnti, carte di
            credito, ecc.) c'è da farsi venire i capelli
            bianchi.Credimi! Lo so! Parlo con cognizione di causa!:-)
            Magari trovi in giro qualche trial.Di soft M$ ?Posso ricordarti che una qualche versione di Office Trial, 2000 forse, veniva distribuita a pagamento, anche se molto ridotto, e ti davano la licenza per 30 giorni?? Non ci volevo credere e invece era proprio vero!
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie


            A sapere come sono immagazzinate le nostre

            informazioni (conti correnti, carte di

            credito, ecc.) c'è da farsi venire i
            capelli

            bianchi.

            Credimi! Lo so! Parlo con cognizione di
            causa!
            :-)Allora hai i capelli bianchi come me. E non è l'età :(
            Posso ricordarti che una qualche versione di
            Office Trial, 2000 forse, veniva distribuita
            a pagamento, anche se molto ridotto, e ti
            davano la licenza per 30 giorni??
            Non ci volevo credere e invece era proprio
            vero!Sapevo dell'esistenza di trials dove pagavi il costo di trasporto. Purtroppo non posso aiutarti in questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie

            Allora hai i capelli bianchi come me. E non
            è l'età :(Per ora no. Pero' ci sto lavorando! Anche a quello! :-)=Ri-unifico il thread=
            Penso al Nasdaq ad esempio.Si beh. Non ho mai pensato che non ci fossero del tutto. Pero' devi ammettere che in quel settore siano piuttosto rari; sempre parlando di server naturalmente.
            Lato firewall ho visto molto Solaris, per il
            resto molto Windows. Ma del resto se sei
            sistemista Unix avrai a che fare con una
            clientela prettamente unix (immagino). Io sono
            disegno architetture e la clientela è
            prettamente Windows.No no... non sono sistemista (anche se mi e' capitato di dare qualche dritta a chi lo e', ogni tanto).Io progetto, in team, le strutture dei DB (quasi solo su Oracle) e progetto/sviluppo le procedure di carico/scambio dati tra DB! E dato il volume dei dati in transito tali procedure ci tocca spingerle all'inverosimile. Di solito le proposte per i sistemi ricadono sui due di cui sopra (Aix e Solaris) ogni tanto qualche altro unix (HP ad es.) e ho avuto a che fare indirettamente con il DB2 su un mainframe IBM.Win pero' veramente zero! Mai neanche nominato tra le proposte. Non viene proprio preso in considerazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie

            Io progetto, in team, le strutture dei DB
            (quasi solo su Oracle) e progetto/sviluppo
            le procedure di carico/scambio dati tra DB!
            E dato il volume dei dati in transito tali
            procedure ci tocca spingerle
            all'inverosimile. Allora ti consiglio di dare un'occhiata a SQL Server 2000. E' veramente potente ed in termini di costi è migliore di molti altri competitors.Penso che apprezzeresti molto i Federated Database Servers.
            Win pero' veramente zero! Mai neanche
            nominato tra le proposte. Non viene proprio
            preso in considerazione.Eppure fa parte anche di grosse realtà nazionali, quali le Poste e Sanpaolo IMI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie
            - Scritto da: Antibufala

            Io progetto, in team, le strutture dei DB

            (quasi solo su Oracle) e progetto/sviluppo

            le procedure di carico/scambio dati tra
            DB!

            E dato il volume dei dati in transito tali

            procedure ci tocca spingerle

            all'inverosimile.

            Allora ti consiglio di dare un'occhiata a
            SQL Server 2000. E' veramente potente ed in
            termini di costi è migliore di molti altri
            competitors.
            Penso che apprezzeresti molto i Federated
            Database Servers.Non penso sarebbe una buona scelta. Sulle macchine che usiamo ci gira anche altra roba. Ed e' tutto mondo unix.
            Eppure fa parte anche di grosse realtà
            nazionali, quali le Poste e Sanpaolo IMI.Ci credo.Pero' a me non piacerebbe non avere il controllo totale sul sistema. Boh. Saro' antiquato!Perche' diciamolo: Win e' un sistema che ogni tanto fa un po' quello che vuole a insaputa dell'utente/amministratore; vedi il registry per es... cosa avevano i file ascii di tanto sbagliato? Troppo smanettabili dall'utente?
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie
            Dimenticato un pezzo, scusa!
            Appunto, già da NT4 a W2K ci sono stati
            notevoli migliorie in quel senso. Il trend
            va sicuramente in quella direzione. Inoltre,
            se volessi un sistema al 100% mi baserei su
            altri parametri (clustering, web farms).Ti parlo per esperienza personale.Su quanti di quei sistemi attualmente ci trovi M$?Io ci ho visto molto Solaris e molto Aix ma di Win neanche l'ombra!Perche' dovrei fidarmi di Win ?Perche' e' "Piu' sicuro e divertente" ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie

            Ti parlo per esperienza personale.
            Su quanti di quei sistemi attualmente ci
            trovi M$?Penso al Nasdaq ad esempio.
            Io ci ho visto molto Solaris e molto Aix ma
            di Win neanche l'ombra!
            Perche' dovrei fidarmi di Win ?
            Perche' e' "Piu' sicuro e divertente" ?Lato firewall ho visto molto Solaris, per il resto molto Windows. Ma del resto se sei sistemista Unix avrai a che fare con una clientela prettamente unix (immagino). Io sono disegno architetture e la clientela è prettamente Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie


            I bugs e updates non hanno tempo.

            Sara' anche vero pero' mi sembra sospetto!
            Piu' o meno mi suona come le solite "Win da
            oggi e' piu' sicuro"; "Win da oggi e' piu'
            divertente"; "Win da oggi non ha piu' il
            baco di Wallet"; ecc...XP professional è sicuramente più sicori di Windows 2000 Professional. E' innegabile.

            Chiaramente tutte le affermazioni da parte

            di dirigenti e commerciali Microsoft sono

            atti a vendere di più, sarebbe anormale il

            contrario.

            E' la prima regola di ogni azienda

            commerciale di questo mondo

            Certo, questo ovviamente! Pero', chissa'
            perche', mi sento preso un po' per i
            fondelli da certe dichiarazioni!Da tecnico quale sei, sai distinguere le dichiarazione per gli utenti ed i tecnici. Tutte le pubblicità sono per utenti, resta poco per i tecnici, i quali si installano il pacchetto e lo provano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Strategie

        In secondo luogo, hai idea di come funzioni
        un'azienda commerciale ?tu hai idea di come funzionano i computer?
        Mi sembra che tu viva in un mondo a parte.io pago e tu mi dai un servizio. il servizio non mi arriva o mi fa schifo? bene, non ti pago. questo e' quello che funziona nell'azienda in cui lavoro. con windows invece, non posso farlo: pago e basta.il tuo mondo non lo conosco, ma detto tra noi non mi attira.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Strategie


          In secondo luogo, hai idea di come
          funzioni

          un'azienda commerciale ?

          tu hai idea di come funzionano i computer?Si. Ma vedo che sei fuori tema.

          Mi sembra che tu viva in un mondo a parte.

          io pago e tu mi dai un servizio. il servizio
          non mi arriva o mi fa schifo? bene, non ti
          pago. questo e' quello che funziona
          nell'azienda in cui lavoro. con windows
          invece, non posso farlo: pago e basta.Non è vero. Quando compri un'automobile, se non ti piace te la tieni. Se compri un cellulare e non ti piace te lo tieni. Se compri Photoshop e ti fas chifo te lo tieni. Se compri un pc e ti cagare te lo paghi e te lo tieni. Ma dove vivi ?
          il tuo mondo non lo conosco, ma detto tra
          noi non mi attira.E' il mondo reale, bimbo. Sveglia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strategie

            Non è vero. Quando compri un'automobile, se
            non ti piace te la tieni. Se compri unse compri un'automobile che viene propagandata come 'va a 150 senza problemi', tu la porti a 150 e il motore esplode, vai in ospedale e te la mangi?per i servizi che vende microsoft funziona esattamente cosi': qualsiasi cosa ti succeda, sono gran zacci tuoi.mischiare la vendita di entita' fisiche (automobili, telefonini, lavatrici) con i servizi (di cui parlavo nel mio reply) e' fuorviante di suo.nella mia azienda vendiamo servizi informatici, ma il pagamento avviene dopo il collaudo del cliente (come e' giusto, io non pago perche' tu mi prometta un servizio, ma pago quando lo vedo e funziona). sinceramente non so nel tuo mondo come tu faccia, ma per quanto mi riguarda ne ho piena compassione.saluti
  • Anonimo scrive:
    La sicurezza è un problema per tutti
    Questa evento non fa altro che denunciare che la sicurezza è un problema serio e di tutti, piccoli e grandi società. Hanno bucato Yahoo, Visa, Passport, e tanti altri su sistemi diversi (Windows, Lunix, ecc)...Del resto è naturale, i sistemi di sicurezza sono inventati da uomini e altri uomini riescono a trovare le falle. Il punto è la reattività. Se, di fronte ad un problema di questa natura, la società colpita reagisce nel più breve tempo possibile, allora non ci trovo nulla di male.
  • Anonimo scrive:
    La sicurezza è un problema per tutti
    Questa evento non fa altro che denunciare che la sicurezza è un problema serio e di tutti, piccoli e grandi società. Hanno bucato Yahoo, Visa, Passport, e tanti altri su sistemi diversi (Windows, Lunix, ecc)...Del resto è naturale, i sistemi di sicurezza sono inventati da uomini e altri uomini riescono a trovare le falle. Il punto è la reattività. Se, di fronte ad un problema di questa natura, la società colpita reagisce nel più breve tempo possibile, allora non ci trovo nulla di male.
    • Anonimo scrive:
      Re: La sicurezza è un problema per tutti
      Vero, chi più chi meno però. E se si dà un'occhiata alle statistische che riportano il numero di percentuali di bug, si nota che gli UNIX, e quelli open source di più, né sono meno gravati dei prodotti M$. Non solo, è grazie agli SysAdmin, agli sviluppatori UNIX/open source, che la stragrande maggioranza dei bug in sw M$ viene segnalata; compito che non dovrebbero aver quest'ultimi, ma tester legati a win*.D'altronde i sw M$ non hanno la certificazione 4 per l'installazione in rete, quindi significa meno sicurezza sui prodotti M$ rispetto agli UNIX.D'altronde win*, non vanta neanche lontanamente, la sicurezza di OpenBSD: 4 anni di assenza di bug in rete.Ciò non significa che siano sicuri gli UNIX open o meno, al 100%, semplicemente, oggettivamente, questi dati ci dicono che lo sono di più del sw M$.E poi, Yahoo!! non è stata propriamente bucata; si è trattato di un'attacco Ddos, che sfrutta un bug del TCP/IP non dell'o.s., non rivolto solo a lei in quell'occasione.Da notare però che FreeBSD, la new stable relase, la 4.4, introduce un meccanismo nel kernel per impedire l'attacco Ddos: e Yahoo!! gira interamente con FreeBSD sia su Alpha che su IA.
      • Anonimo scrive:
        Re: La sicurezza è un problema per tutti

        Vero, chi più chi meno però. Quando ti hanno bucato il servizio non puoi valutare se di più o di meno. Lo hanno bucato e basta.
        E se si dà
        un'occhiata alle statistische che riportano
        il numero di percentuali di bug, si nota che
        gli UNIX, e quelli open source di più, né
        sono meno gravati dei prodotti M$. Dipende anche dal tipo di servizio. Mi pare che se riescono a beccare il database delle Carte di Credito sia ben più grave che bucare il sistema dalla porta Irda !Inoltre, questi bucano soprattutto i firewalls i quali sono notoriamente non Microsoft.
        Non solo,
        è grazie agli SysAdmin, agli sviluppatori
        UNIX/open source, che la stragrande
        maggioranza dei bug in sw M$ viene
        segnalata; compito che non dovrebbero aver
        quest'ultimi, ma tester legati a win*.La sicurezza è il compito del responsabile security e/o sys admin. Qualunque piattaforma ci sia dietro.
        D'altronde i sw M$ non hanno la
        certificazione 4 per l'installazione in
        rete, quindi significa meno sicurezza sui
        prodotti M$ rispetto agli UNIX.MS deve crescere ancora in questo senso ed i primi segnali ci sono.
        E poi, Yahoo!! non è stata propriamente
        bucata; si è trattato di un'attacco Ddos,
        che sfrutta un bug del TCP/IP non dell'o.s.,
        non rivolto solo a lei in quell'occasione.Sorry, ma le news di Yahoo sono state gestite da un hacker per due/tre settimane senza che nessuno se ne accorgesse (come pubblicato su punto-informatico). O ricordo male ?
        Da notare però che FreeBSD, la new stable
        relase, la 4.4, introduce un meccanismo nel
        kernel per impedire l'attacco Ddos: e
        Yahoo!! gira interamente con FreeBSD sia su
        Alpha che su IA.Se non erro anche Hotmail gira su FreeBSD.
        • Anonimo scrive:
          Re: La sicurezza è un problema per tutti
          Credevo ti riferissi all'attacco di circa 2 anni fà a Yahoo!! ed altri.Anche Hotmail (M$) gira i servizi di firewalls e di filtraggio richieste www per iis, con FreeBSD/Apache; i cluster con Sun Solaris, il resto dei servizi con nt/iis (da poco tempo).In genere cmq gli attacchi ai sistemi UNIX (soprattutto BSD) hanno successo, grazie ad errorri umani, più che a sfruttamento di bug. In genere, perchè dipende anche dall'hw che la società vittima mette a disposizione. Mi spiego: se per arrivare ad una macchina che eroga il servizio da bug-are, l'hacker deve superare 6 firewalls, con o.s. UNIX, diversi magari, e configurati diversamente, in cui solo l'ultimo firewall sà l'indirizzo IP della macchina possibile vittima, allora è praticamente impossibile riuscirci. O meglio: sono solo circa 200 le persone al mondo in grado di riuscirvi, almeno in un periodo di 1 settimana (un periodo superiore implica la probabile scoperta dell'attacco): questo nell'ipotesi che i firewalls UNIX siano ben configurati e testati. Perchè se vi è un bug (già raro) in un macchina UNIX, non è lo stesso sull'altra e occorrono allora le p..le per superarli in 1 settimana. Ma ciò dipende anche dai soldi della società.La stessa cosa non si può dire di firewalls win*.In genere ad incrinare la "cosa" e permettere ad hacker medio/alto esperti di penetrare il sistema, vi è l'errore umano, non dell'o.s. (anche se questi sono creati da uomini).Un esempio è Shlatdot: 2 hack nei mesi scorsi l'hanno forzata, ed gira su BSD. Il metodo è stato stupido, gli admin hanno lasciato una macchina d'esercizio priva di protezioni agganciata al sistema e alla rete esterna.Se poi si utilizza un mainframe IBM, con o.s.: os/390, AS/400 o UNIX AIX, BSD, Linux su cui emulare i server UNIX (i più potenti possono emulare 42000 server UNIX), è quasi impossibile anche per quei 200 penetrare nei server virtuali, che al tentativo di penetrazione, vengono "spenti" e ricreati all'istante, in esercizio, con i dati che stavano processando. All'hack sparisce il server d'improvviso; e non sono necessarie neanche tante protezioni in questo caso: certo il sistema è costosissimo; ma come detto, i win* non possono farlo.Tra l'altro l'IBM, ha prodotto un nuovo mainframe, che essendo il più potente sarà utilizzato dal pentagono per il controllo delle armi nucl., e virtualizza i server (generalmente OpenBSD) UNIX che servono. Una garanzia di sicurezza che i win* non possono avere.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti

            Anche Hotmail (M$) gira i servizi di
            firewalls e di filtraggio richieste www per
            iis, con FreeBSD/Apache; i cluster con Sun
            Solaris, il resto dei servizi con nt/iis (da
            poco tempo).CVD
            In genere, perchè dipende anche dall'hw che
            la società vittima mette a disposizione. Mi
            spiego: se per arrivare ad una macchina che
            eroga il servizio da bug-are, l'hacker deve
            superare 6 firewalls, con o.s. UNIX, diversi
            magari, e configurati diversamente, in cui
            solo l'ultimo firewall sà l'indirizzo IP
            della macchina possibile vittima, allora è
            praticamente impossibile riuscirci. In quel caso hai una politica di sicurezza molto forte e non è pregiudiziale usare prodotti Microsoft per database, web server, ecc. Basta usare lo strumento giusto per le sue funzionalità.Per esempio, se cerco un database con elevate prestazioni, userò SQL Server. Se cerco un firewall mi rovolgerò a SUN....
            questo nell'ipotesi che i firewalls UNIX
            siano ben configurati e testati. Hai detto bene. Anche i sistemi Windows debbono essere configurati molto bene e occorre sempre professionalità e competenza.
            La stessa cosa non si può dire di firewalls
            win*.Beh, l'unico firewall windows degno di nota è ISA e lo ritengo troppo giovane per poter fare dichiarazioni in merito. La sicurezza di un sistema si costruisce con il tempo e con tanti hackers.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            Bè, le migliori prestazioni, e intendo prestazioni tecniche, nei database si ottengono con UNIX/Oracle o UNIX/DB2, non entro nel merito di: numero personale a crearlo/gestirlo, tempo di creazione, e simila del database; che una società considererà pure, ma io non sono un database admin e quindi mi astengo; porto le sole poche notizie che ho sul piano tecnico.E' vero che anche win+ deve essere ben configurato; tuttavia non raggiunge la sicurezza (attualmente e non solo) degli UNIX. Ed il migliore in campo non è Solaris o altri commerciali: ma OpenBSD; al solito non entro sul personale che sà gestirlo o simila (sono pochi), d'altronde è quello che ha il punteggio più alto per l'inst. in rete in sicurezza (Sun si confronta con Linux, e UNIX commerciali; alla Sun non hanno mai detto, sarebbero smentiti, di avere un'o.s. migliore dei *BSD da cui Solaris deriva, o in sicurezza di OpenBSD. Certo a livello commerciale si scende a compromessi, ed il tecnicismo assoluto dei *BSD ed Open in particolare, seppur garantisce alta qualità tecnica, perde nel resto; è lì che "attacca" Sun).Ma un win* per filosofia costruttiva di base, seppur migliorato, non può arrivare ad avere gli standard di sicurezza di uno UNIX (e non parlo dei *BSD). Un o.s presenta un pacchetto tecnico ed uno di facilità d'uso; le 2 cose sono agli antipodi, si tratta di trovare un compromesso; e la M$ ha insistito troppo sulla bilancia, dalla parte della facilità in sede di costruzione o.s. Daltronde l'agenzia gov. USA adetta al rilascio delle certificazioni per la sicurezza degli o.s., non l'ha rilasciata in rete ai win* a livello 4 non per il numero di bug, ma per la filosofia costruttiva dll'o.s.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti

            Bè, le migliori prestazioni, e intendo
            prestazioni tecniche, nei database si
            ottengono con UNIX/Oracle o UNIX/DB2, Non è proprio così. Sql server vince anche su Oracle con UNIX sia in termini prestazionali che prestazione/costo.
            non
            entro nel merito di: numero personale a
            crearlo/gestirlo, tempo di creazione, e
            simila del database; che una società
            considererà pure, ma io non sono un database
            admin e quindi mi astengo; porto le sole
            poche notizie che ho sul piano tecnico.Lavoro sia con db Oracle che SQL server e siamo su piani simili pur avendo un modello di gestione notevolmente più semplice sotto Sql Server. Oracle si affida a tools di terze parti per avere qualche cosa di equiparabile.
            Ma un win* per filosofia costruttiva di
            base, seppur migliorato, non può arrivare ad
            avere gli standard di sicurezza di uno UNIX
            (e non parlo dei *BSD). Ripeto è una questione di tempo. Sono convinto che se Microsoft iniziasse ad assumere un po' di professionisti OpenBSD per curare la parte di sicurezza dei propri prodotti, potrebbe anche raggiungere dei livelli competitivi.
            Un o.s presenta un
            pacchetto tecnico ed uno di facilità d'uso;
            le 2 cose sono agli antipodi, si tratta di
            trovare un compromesso; e la M$ ha insistito
            troppo sulla bilancia, dalla parte della
            facilità in sede di costruzione o.s.Dalle poche info che ho su .NET server posso dire che la tendenza sta radicalmente cambiando.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            Non sono un admin database, e quindi non ho molte notizie; le poche che ho di gente che ci lavora, mi dicono che UNIX/Oracle è migliore prestazionalmente di nt-2000/SQL; e che le notizie che affermano il contrario sul web sono per pubblicità per farsi notare. Cmq (questo lo sò anch'io) mi riferiscono che SQL "gode" dei limiti dell'o.s. su cui gira, (limiti anche dell'arch. IA), per il quale il confronto diventa impossibile con dati massivi (grandi quantità di dati come quelli di Yahoo!! od grandi gruppi bancari, etc.), che la struttura win+ non può gestire. Il confronto si fà con carichi minori di dati; ed non essendo esperto del campo mi astengo.Non sò se win* cambierà filosofia costruttiva; nel qual caso non sarebbe più win*; e non sò se ad M$ gli convenga.Mi spiego: l'arma con cui M$ ha instaurato il monopolio sul mercato, è la facilità d'uso dei suoi sw e o.s. Ora per avere un'o.s. confrontabile prestazionalmente con gli UNIX, dovrebbe abbandonare la semplicità. Ma esistendo sul mercato (ovv. parliamo di server) uno UNIX, open a basso costo quindi, ed il più user-friendly tra gli UNIX, cioè Linux, è conveniente per M$ farlo?A me sembra di no; un conto è migliorare il pacchetto dell'o.s. proposto, un conto è cambiarlo. E non vedo l'interesse della M$ con l'attuale situazione a fare una cosa simile.Può proporre un nuovo o.s., di stile UNIX, magari; lei d'apprima lavorava e proponeva il Xenix (se ancora M$ se lo ricorda) per controbbattere Linux sul suo piano. Ma costerebbe soldi e tempo, oltrettutto M$ sarebbe in ritardo e questo possibile o.s non avrebbe così scampo.Infine, credo che il gruppo "dirigente" di OpenBSD, piuttosto che lavorare in M$ si taglierebbe le p...., gli sviluppatori non del gruppo dirigente, forse sì, ma non saprei.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti

            Non sono un admin database, e quindi non ho
            molte notizie; le poche che ho di gente che
            ci lavora, mi dicono che UNIX/Oracle è
            migliore prestazionalmente di nt-2000/SQL; e
            che le notizie che affermano il contrario
            sul web sono per pubblicità per farsi
            notare. Ripeto, per avere queste notizie non vado ne sul sito Oracle, o IBM o Microsoft i quali sono di parte per natura. Confermo quanto ho detto.
            diventa impossibile con dati massivi (grandi
            quantità di dati come quelli di Yahoo!! od
            grandi gruppi bancari, etc.), che la
            struttura win+ non può gestire. Per quanto ne so io un grosso gruppo bancario si appoggia su SQL Server. Bisogna distinguere la scelta politica del cliente da quella tecnica.
            Non sò se win* cambierà filosofia
            costruttiva; nel qual caso non sarebbe più
            win*; e non sò se ad M$ gli convenga.Considera che se Windows è molto forte sul lati client sta perdendo terreno sul lato server.
            Mi spiego: l'arma con cui M$ ha instaurato
            il monopolio sul mercato, è la facilità
            d'uso dei suoi sw e o.s. Ora per avere
            un'o.s. confrontabile prestazionalmente con
            gli UNIX, dovrebbe abbandonare la
            semplicità. Perchè no ?
            Ma esistendo sul mercato (ovv.
            parliamo di server) uno UNIX, open a basso
            costo quindi, ed il più user-friendly tra
            gli UNIX, cioè Linux, è conveniente per M$
            farlo?Penso proprio di si. Molti adottano server UNIX a pagamento (anche salato).
            A me sembra di no; un conto è migliorare il
            pacchetto dell'o.s. proposto, un conto è
            cambiarlo. E non vedo l'interesse della M$
            con l'attuale situazione a fare una cosa
            simile.Non vedo perchè non dovrebe cambiarlo. Lo fece con Windows 95, con NT, ed ora con XP.
            Infine, credo che il gruppo "dirigente" di
            OpenBSD, piuttosto che lavorare in M$ si
            taglierebbe le p...., gli sviluppatori non
            del gruppo dirigente, forse sì, ma non
            saprei.Penso sia solo una questione di soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            I limiti di win* a processare dati massivi, non sono dovuti solo a win*, ma anche ad all'arch. IA; da un dato volume in poi, c'è poco da fare, occorrono Sparc, Risc, Alpha: ed essendo limitati gli intel comp. , di conseguenza è limitato win*. Né sapremo di più quando uscirà Itanium, per ora anche in quel lato win* è in ritardo in confronto agli UNIX, che già (da Linux agli altri) girano tranquillamente sui chips Itanium sperimentali, mentre win* è ancora alla prima BETA; ma daltronde gli UNIX sono da tempo su 64 bit e processori con firmware per l'SMP.Oltrettutto, Intel ha scelto di appoggiare Linux e indirettamente gli altri UNIX, fornendo compilatori sw ed appoggio anche nel futuro, sia per il 64 bit in primis, che per i 32 bit poi. Forse proprio per le difficoltà di win* d'essere già a livello degli UNIX su Itanium, e poi perchè l'open source è più reattiva: un cambiamento hw del chip gli o.s. open source l'implementano prima degli altri.Altra difficoltà per win* è dovuta al fatto di non aver mai lavorato con quei modelli e quei volumi di dati che processano i chips di classe 64 bit attuali.Se si osserva il max rendimento degli Sparc e simila, si ha con la gestione di più processi/utenti, viceversa con processo singolo sono più performanti gli IA. win* nasce per cui con quest'architettura; d'altronde avviene la stessa cosa per gli UNIX che girano su IA, a più processi/utenti aperti, il distacco prestazionale da win* aumenta in loro favore.Staremo quindi a vedere, ma le premesse per ora dicono che almeno all'uscita di Itanium, win* non sarà ai livelli degli UNIX che già ci girano senza difficoltà; ma neanche, in un confronto relativo, ai livelli di win* sui 32 bit di Intel.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            I limiti di questa natura sono sorpassati adlla possibilità di frammetare i database (anche a livello di tabelle) in modo trasparente su più macchine.In secondo luo i sistemi a 64bit sono già una realtà nei laboriatori messi in piedi da MS e Compaq.
            Oltrettutto, Intel ha scelto di appoggiare
            Linux e indirettamente gli altri UNIX,Scelta di mercato condivisibile. Mi può buttare via una fetta che si allarga.Quello che posso dire è che SQL Server è avanti anche con i servizi di analisi multidimensionale ("Analisys services").
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            Come già detto che M$ sta sperimentando il suo o.s. a 64 bit, su Itanium sperimentale.Compaq tra l'altro ha concluso un'accordo con Intel per lo sviluppo di Itanium, che si avvalerà così della tecnologia Alpha.Per ora win* a 64 bit è indietro rispetto allo UNIX; su Itanium; ovviamente perchè gli UNIX sono da tempo a 64 bit, e le premesse (ma essendo un'architettura nuova per M$ è abbastanza ovvio), per ora dicono che nelle fasi iniziali win* non sarà performante, in modo relativo ovv., come il suo fratello a 32 bit.Vedremo cosa sarà in grado di fare, soprattutto dopo la fase iniziale del lancio.Il fatto che i processori Alpha et simila, rivestono ancora interesse tecnico/economico per il mercato e sono quindi indispensabili per alcuni compiti, è testimoniato da Compaq, che abbandonerà l'architettura Alpha non più nel 2002 ma nel 2004-2005. Cioè dopo, e più in là del lancio di Itanium.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            Vedremo. Noi per ora rimaniamo alla finestra.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti
            - Scritto da: Antibufala
            Vedremo. Noi per ora rimaniamo alla finestra.Attenti agli spifferi, e ai virus scritti in basic.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti


            Vedremo. Noi per ora rimaniamo alla
            finestra.

            Attenti agli spifferi, e ai virus scritti in
            basic.Ho proprio scritto finestra e non finestre :)
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti

            Quello che posso dire è che SQL Server è
            avanti anche con i servizi di analisi
            multidimensionale ("Analisys services"). Sicuro ?Cosa ha in piu' di oracle 9i ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è un problema per tutti

            Può proporre un nuovo o.s., di stile UNIX,
            magari; lei d'apprima lavorava e proponeva
            il Xenix (se ancora M$ se lo ricorda) per
            controbbattere Linux sul suo piano. Ma
            costerebbe soldi e tempo, oltrettutto M$
            sarebbe in ritardo e questo possibile o.s
            non avrebbe così scampo.M$ ha comprato, gia' da qualche anno, senza cambiarne il nome, lo unix della SCO che credo sia tutt'ora in vendita (e' da un po' che non lo vedo).Comunque come unix non e' certo un gran che.
      • Anonimo scrive:
        Re: La sicurezza è µn problema per tutti

        Da notare per򠣨e FreeBSD, la new stable
        relase, la 4.4, introduce un meccanismo nel
        kernel per impedire l'attacco Ddos: e
        Yahoo!! gira interamente con FreeBSD sia su
        Alpha che su IA.poteva girare anche su AS400...non e' stato bucato per falle nell'os, ma nell'applicativo che ci gira...Passport non ha un buco per colpa di windows, ma per una errata politica nell'uso dei cookie, cosa che prescinde da quale OS usi...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: La sicurezza è µn problema per tutti
          Gli attacchi Ddos, sono indipendenti dall'o.s e sfruttano un bug del TCP/IP con Ip: Ip4. Il nuovo Ip6 li limita quasi del tutto; ancor prima FreeBSD nella nuova stable-relase introduce un meccanismo a livello kernel che impedisce l'attacco Ddos, è il primo o.s. a farlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è µn problema per tutti
            - Scritto da: BSD_like
            Gli attacchi Ddos, sono indipendenti
            dall'o.s e sfruttano un bug del TCP/IP con
            Ip: Ip4. Il nuovo Ip6 li limita quasi del
            tutto; ancor prima FreeBSD nella nuova
            stable-relase introduce un meccanismo a
            livello kernel che impedisce l'attacco Ddos,
            è il primo o.s. a farlo.ne sono felice...ma qui si parla di un buco in passport, non di attacchi DDOS, buco dovuto a come vengono gestite le sessioni utente ed i cookie, non ai sistemi di protezione adottati dai vari OS.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La sicurezza è µn problema per tutti
            Scusa, ma nel tuo primo post di queste sottorisposte, riporti una parte marginale, non centrale del mio post; nel quale si menzionava un attacco Ddos perchè ritenevo che "Antibufala" si riferisse all'attacco subito da Yahoo!! et altri 2 anni fà, quando nel suo post iniziale menzionava Yahoo!!. E quello era un'attacco Ddos.Per questo ho risposto al tuo post; che l'attacco non sia tale a passp. ma un bug, è chiaro!
  • Anonimo scrive:
    Diventeremo leader mogliori.....
    Ma bella Bill, con tuti i buchi nei tuoi sw al massimo diventi leader nel settore dei gruviera.:)
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
    Perchè non è la prima volta che l'open source e non solo il mondo UNIX salva il c..lo a M$ e agli utonti.Ma perchè invece, non rimanere in silenzio, passarlo in rete tra hacker e sfruttarlo a danno degli o.s. win* notoriamente bug-ati, di modo che gli UTONTI si accorgano di cosa sono i win*?xp è il nuovo o.s., .Net la nuova tecnologia, e non è cambiato niente, perchè la base costruttiva di M$ per i propri sw è la stessa: facilità; per vendere a danno di tutti, tranne che di M$. Salvo protestare se l'open source non segnala o sfrutta i suoi bug.Se si mette in piedi questa guerra contro M$, non vi è o.s. win* che tenga; si renderanno gli o.s. win* insicuri, instabili di più di quello che già sono.Basta volerlo e in poco tempo gli utonti, che hanno le capacità tecniche e culturali per passare ad un o.s. un tantino più complesso, ma che per svoglia non lo fanno, saranno costretti a cambiare via.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
      - Scritto da: BSD_like
      Basta volerlo e in poco tempo gli utonti,
      che hanno le capacità tecniche e culturali
      per passare ad un o.s. un tantino più
      complesso, ma che per svoglia non lo fanno,
      saranno costretti a cambiare via.COSTRETTI?Ecco un'altro che predica la libertà ma razzola male... bah...Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
        Intendo costretti, nel senso di consapevolezza da paret dell'utente se sa che l'o.s. non è buono.Se scegli un'o.s. lo fai in base a dei criteri, il fatto di sapere che quello non è buono ti spinge a sceglierne un'altro, come (teoricamente) dovrebbe avvenire oggi.Ma nel pieno rispetto della libertà individuale.Per cortesia, non cominciamo a giocare con le parole!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
          - Scritto da: BSD_like
          Intendo costretti, nel senso di
          consapevolezza da paret dell'utente se sa
          che l'o.s. non è buono.
          Se scegli un'o.s. lo fai in base a dei
          criteri, il fatto di sapere che quello non è
          buono ti spinge a sceglierne un'altro, come
          (teoricamente) dovrebbe avvenire oggi.
          Ma nel pieno rispetto della libertà
          individuale.
          Per cortesia, non cominciamo a giocare con
          le parole!Allora specifica sempre cosa intendi quando usi termini forti come "costringere"... da come era scritto non si capiva certo quello che hai puntualizzato.La sintassi e la grammatica non sono un'opinione :)E cmq, italiano a parte, mi permetto di ricordarti che sfruttare un bug significa commettere un reato... a buon intenditor...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Si, forse hai ragione, avrei dovuto "sprecare" qualche riga in più; ma tu non partire da preconcetti a priori, magari.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Non sempre è reato!!! Un esempio è pubblicizzarli per mettere in pessima luce quel sistema che tu difendi tanto! Spero che Bill ti paghi bene per leccargli il c.Salve!- Scritto da: Zeross
            E cmq, italiano a parte, mi permetto di
            ricordarti che sfruttare un bug significa
            commettere un reato... a buon intenditor...


            Byee
            Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            - Scritto da: noXP
            Non sempre è reato!!! Un esempio è
            pubblicizzarli per mettere in pessima luce
            quel sistema che tu difendi tanto! Spero che
            Bill ti paghi bene per leccargli il c.
            Salve!Tu si che sei una persona intelligente... clap clap... e soprattutto rispettosa.Hai mosso le dita sulla tastiera per non dire nulla... non è da molti, riflettici.Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            tu invece sei abilissimo a muovere la lingua! e a scrivere ca.te! a te non occore rifrettere! aspetta la pappa pronta da Bill! Risposte cosi' intelligenti te le passano dall'ufficio stampa di M$?
            Tu si che sei una persona intelligente...
            clap clap... e soprattutto rispettosa.
            Hai mosso le dita sulla tastiera per non
            dire nulla... non è da molti, riflettici.


            Zeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
      Noto con dispiacere che continui a definire chi non la pensa come te un UTONTO....Ma secondo te tutti quelli che acquistano un PC devono essere per forza degli ingegneri?Non pensi che alla maggior parte degli UTONTI, come li chiami tu, non interessa sapere la differenza che passa tra FAT32 e NTFS, oppure se i processi girano in spazi di memoria separati?Smettiamola con questa storia degli UTONTI!!!Tu sei bravissimo, nessuno lo mette in dubbio.. Ma smettila di usare questo tono suppontente e MOLTO fastidioso da saputello...Sei contento con Free BSD?? OTTIMO!!Sei un sostenitore di Linux? FANTASTICO!!Sei un entusiasta del free software? GRANDIOSO!!Non ti piace M$ e Winzozz?? LIBERISSIMO!!!Però evita ogni volta di menarla con sta storia dell'UTONTO, ci fai solo una pessima figura...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
        Già più di una volta ho precisato che intendo per UTONTO non un termine dispregiativo sull'intelletto della persona che usa win*; ma riferito a persona che ha le capacità intellettuali per poter passare ad un'o.s. un tantino più difficile, ma che per svoglia non lo fà. Non includo nel termine le persone che non hanno queste capacità (es: anziani), per il max. rispetto nei confronti di questi.Non sò come viene globalmente usato, ma ritengo, anche per esperienza personale, che in win* ci siano utenti con alto quoziente intellettivo (es: la quasi totalità di letterati lo usa, e tra di essi vi sono grandi menti); purtroppo degenerano sé stessi perchè per svoglia non si impegnano ad studiare (basta poco se ci si fà le solite cose)un o.s. migliore sul piano tecnico: basta Linux.E la maggior parte degli utenti win* ha queste capacità.Non sono così bravo, cmq grazie!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
          Continuo a non capire perchè te la prendi così tanto con questa storia del passaggio ad un S.O. migliore..Ognuno è libero di fare ciò che vuole con i suoi soldi, con il suo tempo libero e con il suo intelletto..Penso che sia legittimo essere svogliati oppure fregarsene della impenetrabilità di Linux o dell'efficienza di FreeBSD.Io sono estremamente tollerante con tutti, anche con quelli che fanno le crociate anti M$ e che mi accusano di non capire un ca%%%...Meno male che c'è gente che capisce tutto e che non è svogliata, che salverà il mondo dalla ignoranza imperante e dal cancro malefico di Windows...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Più che win* il cancro malefico lo rappresenta la M$ (il monopolio creatosi, sta ingigandendosi, perchè se riceve i colpi da una parte, con Linux, li para dall'altra imponendo strategie e propri standard, anche fuori dell'informatica, come nell'audio/video).Se qualcuno o più dell'open source considerano/dicono che un'utente win* è privo d'intelletto, sbaglia e non c'è bisogno di una replica per affermarlo: è talmente evidente che è triviale la cosa.Se ci si indigna sul piano morale, nei confronti di chi potrebbe fare e non fà, per svoglia, non mi sembra un dramma. Non mi sembra altresì un merito della persona che è in grado di dare di più, e non dà alla società stessa, per svoglia di fare.Daltronde entriamo in un piano morale, e la moralità non è oggettiva; ma quella globale della società (cioè della maggioranza degli individui della società), mi/ci spinge a "spronare" queste persone; tra cui (a priori non lo sò) forse ci sei anche tu!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?

            Se ci si indigna sul piano morale, nei
            confronti di chi potrebbe fare e non fà, per
            svoglia, non mi sembra un dramma. Non mi
            sembra altresì un merito della persona che è
            in grado di dare di più, e non dà alla
            società stessa, per svoglia di fare.scusa, io non sono svogliato, ma mi trovo bene con windows...cosa sto sbagliando?eppure non ho problemi a configurare e installare una macchina linux...ma a me serve visual studio, a me servono i tool di amministrazione di sql server, mi serve xmlspy,uso windows per editare i file php su macchine unix perche' ci sono editor migliori..Non e' una scelta di campo, e' una scelta di comodita'.La mia produttivita' sotto windows e' nettamente superiore, dovrei rinunciarci perche' MS e' monopolista?o perche' ci sono sistemi migliori tecnicamente?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            - Scritto da: decoder68
            Continuo a non capire perchè te la prendi
            così tanto con questa storia del passaggio
            ad un S.O. migliore..Perche' fa tanta rabbia vedere quell'imbonitore spacciare wincozza come se fosse un prodotto avveniristico e cantare che e' l'unica risorsa di questo mondo, che e' la panacea di tutti i problemi del mondo informatico ecc ecc...m e cosi facendo ingrassa sempre di piu fregando la gente !Se la legge fosse uguale per tutti quello dovrebbe essere messo dentro con tutte le scarpe :)Ciao ciao, Jekill
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?

            Perche' fa tanta rabbia vedere
            quell'imbonitore spacciare wincozza come se
            fosse un prodotto avveniristico e cantare
            che e' l'unica risorsa di questo mondo, che
            e' la panacea di tutti i problemi del mondo
            informatico ecc ecc...m e cosi facendo
            ingrassa sempre di piu fregando la gente !

            Se la legge fosse uguale per tutti quello
            dovrebbe essere messo dentro con tutte le
            scarpe :)
            sta a te persona intelligente non credergli, se ne hai buoni motivi.Ricordo ancora un uomo che raccontava che avrebbe creato un milione di posti di lavoro, che avrebbe diminuito le tasse, che saremmo stati tutti piu' ricchi.Chi ha cervello per pensare, ha pensato, e ha deciso autonomamente se credergli o no.Il fatto che in Italia la maggior parte delle automobili sia fiat, non vuole certo dire che le FIAT siano le migliori macchine disponibili.Forse sono solo le piu' economiche.Forse e' piu' facile trovare i ricambi...Io non la comprerei mai, ma non do dell'utonto a chi ha una punto.Gates fa solo il suo mestiere, ovvero il bugiardo.Come fanno tutti i suoi competitor.Non credo che Sun direbbe mai che ci sono sistemi superiori al suo solaris.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            - Scritto da: maks
            sta a te persona intelligente non credergli,
            se ne hai buoni motivi.
            Ricordo ancora un uomo che raccontava che
            avrebbe creato un milione di posti di
            lavoro, che avrebbe diminuito le tasse, che
            saremmo stati tutti piu' ricchi.
            Chi ha cervello per pensare, ha pensato, e
            ha deciso autonomamente se credergli o no.Okkey, peccato che su questo pianeta l'idiozia sia piu' diffusa dell'ossigeno, lo dimostra il fatto che l'uomo e' stato eletto.Non credi che se invece di startene zitto a pensare che quelli che l'hanno eletto erano un branco di idiot, gliel'avessi detto, loro magari ti avrebbero chiesto perche' e da li sarebbe nata una discussione che avrebbe potuto cambiare qualcosa ?!? Sicuramente "non fare" e' meno faticoso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?

            Non credi che se invece di startene zitto a
            pensare che quelli che l'hanno eletto erano
            un branco di idiot, gliel'avessi detto, loro
            magari ti avrebbero chiesto perche' e da li
            sarebbe nata una discussione che avrebbe
            potuto cambiare qualcosa ?!?
            no, perche' alcuni decisioni o convinzioni sono preconcette.Come quella che vuole che un utente windows sia un utonto...non c'e' base su cui discutere, per costoro e' cosi' e basta.
            Sicuramente "non fare" e' meno faticoso.per questo e' cosi' difficile far credere che stai facendo qualcosa :)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            A parte che Sun, dice che i suoi o.s. sono migliori, di Linux, etc; non ha mai detto dei *BSD, da cui Solaris deriva oltrettutto (anche se oggi è conforme allo standard Posix e al SysV).Sarebbe meglio non far entrare la politica in questi post; anche perchè quelle persone che hanno votato il suddetto uomo, ti/vi potrebbero far notare che oggettivamente nell'ultima finanziaria il programma è stato mantenuto; con quali costi e prospettive, sarà il futuro a dirlo ed è un discorso dal quale preferisco astenermi.Una sola cosa vorrei notare, che tuttavia non và discusa qui in questi post: da quando quell'uomo ha cominciato l'attività politica, la cultura politica Italiana si è sempre più distaccata da quella latina, per andare verso quella anglosassone, americana. Cultura che, è noto, piace al suddetto uomo che né fà paese di riferimento. Ed è un fenomeno che colpisce anche i suoi avversari.Ma tutto questo con l'informatica centra poco, é meglio lasciare la politica fuori.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
          - Scritto da: BSD_like
          Già più di una volta ho precisato che
          intendo per UTONTO non un termine
          dispregiativo sull'intelletto della persona
          che usa win*; ma riferito a persona che ha
          le capacità intellettuali per poter passare
          ad un'o.s. un tantino più difficile, ma che
          per svoglia non lo fà. Non includo nel
          termine le persone che non hanno queste
          capacità (es: anziani), per il max. rispetto
          nei confronti di questi.Sta di fatto che la parola UTONTO è un costrutto ad innesto derivato dalle parole UTENTE + TONTO... e TONTO non mi sembra certo un complimento... ^^;
          Non sò come viene globalmente usato, ma
          ritengo, anche per esperienza personale, che
          in win* ci siano utenti con alto quoziente
          intellettivo (es: la quasi totalità di
          letterati lo usa, e tra di essi vi sono
          grandi menti); purtroppo degenerano sé
          stessi perchè per svoglia non si impegnano
          ad studiare (basta poco se ci si fà le
          solite cose)un o.s. migliore sul piano
          tecnico: basta Linux.Forse queste grandi menti hanno di meglio da fare, non ci hai pensato?Ad esempio credi forse che Rita Levi Montalcini, a mio parere una delle più grandi menti della nostro oggi, abbia tempo da dedicare a queste cose? (A prescindere dal fatto che non so neanche se utilizza il pc o meno... è solo un esempio)Beh, io francamente credo abbia di meglio da fare sai...ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Bè, in genere per alcune menti, in determinati campi, come i fisici (sono studente fisica teorica) il passare a quelli o.s. costa poco, e non sono informatici.Agli altri costa un pò di più (quanti medici, chimici, che hanno le capacità, possono passare ad un'o.s. più tecnico; anche se gli costa un pò di più dei fisici o matematici?), basta volerlo e si acquista qualcosa in più.Il termine UTONTO, è di circa 8 anni fà nel passaggio da MSDOS a win, la M$ "gentilmente" invitava i suoi utenti che dovevano essere attivi con il DOS a diventare dei semplici utenti passivi: da cui il termine UTONTO, il passaggio non fù gradito nel modo tecnico dell'informatica, da allora M$ è una nemica per quella parte dell'informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Ma nemica di che o di chi??Ma ti rendi conto delle boiate che scrivi???Non mi sembra che Microsoft ti abbia OBBLIGATO ad usare Windows o che abbia ridotto le tue mirabolanti facoltà intellettuali!!!!Chi lo ha fatto il passaggio ha semplicemente "SCELTO"...Io ho scelto Windows, dal 3.1 fino a XP E NON ME NE PENTO AFFATTO, nè mi sento un utonto o un povero imbecille decerebrato..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Scusa, leggi più attentamente ciò che scrivo, ho scritto sostanzialmente: è diventata una nemica per chi guarda, ammira, la parte tecnica dell'informatica; come l'open source, da quel momento. Dapprima, era infatti mac, sempre per la facilità d'uso introdotta.Non centra niente il resto che riporti nel post.Nessuno uccide gli utenti win*, né li considera privi d'intelletto per la scelta su win*.magari ci si arrabbia nei confronti di chi può e non lo fà, dedicarsi a o.s. un pò (non si pretende i *BSD) più complessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?

            Nessuno uccide gli utenti win*, né li
            considera privi d'intelletto per la scelta
            su win*.
            magari ci si arrabbia nei confronti di chi
            può e non lo fà, dedicarsi a o.s. un pò (non
            si pretende i *BSD) più complessi.Per me sei abbastanza fuori strada: se è logico che un amministratore di sistemi o di reti usi sistemi *nix, l'utente mediamente disinformato non può perdere tempo e risorse aimparare a configurare la propria macchina, e a rischiare di trovare il software che gli serve. Allora si butta su Windows pieno di bug perché il software c'è e non si paga mai (tanto è tutto piratato...). Un esempio è Word, che è diffuso capillarmente non perché sia buono (è lento e pieno di bug e di funzioni inutili) ma perché è GRATIS.La soluzione c'è: Unix BSD+interfaccia facile+programmi commerciali = MacOs X
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Nel mac si chiama Darwin il progetto che porta FreeBSD nel mac; tra l'altro come accenni, è quello da cui è derivato mac OX.Attento però, derivato non uguale. Tra l'altro il kernel di mac OX è preso per la maggior parte da mach, un progettato UNIX della gnu, che doveva essere il vero o.s. UNIX gnu; con l'arrivo di Linux, già bellé e pronto come kernel, lo sviluppo di mach è andato affievolendosi. Mach, proponeva anche l'interazione con il server video a livello di kernel, come fà oggi il kernel 2.4.x di Linux.Il mac OX non è un BSD, pure se ora Apple cura il progetto darwin, intervenendo anche personalmente; per creare anche sulla sua piattaforma un o.s. stile *BSD che né era sprovvista, essendo gli UNIX migliori (anche se solo tecnici, senza facilità d'uso; ed il mac non mi dire che non né ha!).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?

            Il mac OX non è un BSD, pure se ora Apple
            cura il progetto darwin, intervenendo anche
            personalmente; per creare anche sulla sua
            piattaforma un o.s. stile *BSD che né era
            sprovvista, essendo gli UNIX migliori (anche
            se solo tecnici, senza facilità d'uso; ed il
            mac non mi dire che non né ha!).A sì? e i 100 e passa megabyte di BSD layer che ho installato cosa ci stanno a fare? (oltre a far girare Apache e Samba e a girare senza interruzione dal 24 Marzo...)OsX è la migliore cosa che abbia mai girato su un computer personale, ed è bellissimo!
          • Anonimo scrive:
            Re: pulitissimo e ordinato!!!!!!!!!
            - Scritto da: BSD_like
            Se da?un'occhiata ai *BSD, ti accorgi come
            questi grazie ad un codice pulitissimo,
            ordinato ed elegante, possano far girare lascusami ma non chiamerei pulitissimo e ordinato un programma che ha la media di un goto ogni 40 50 linee di codice.
          • Anonimo scrive:
            Re: pulitissimo e ordinato!!!!!!!!!
            Per le garanzie di "pulizia" del codice *BSD, basta osservare NetBSD, il suo codice è talmente pulito, elegante e ordinato, che ha il porting per oltre 30 piattaforme.Basti poi pensare che CISCO con FreeBSD (sta ora valutando Net, ed i suoi concorrenti l'hanno già scelto) ci fà il suo o.s. per i router, ritoccando solo la parte del kernel relativo alle sue piattaforme hw, per adattarlo meglio alla macchina, e lascia invariato il resto.Non sò se tu sei uno sviluppatore in Linux, in genere sono quest'ultimi a porre question-critical a FreeBSD (Open e Net sono specializzati, Free è general pourpouse come Linux); cmq ti posso dire che ho avuto un colloquio a proposito di *BSD vs Linux con uno sviluppatore Linux, via e-mail.Il colloquio si concludeva così:"E poi diciamolo: quelli del gruppo *BSD, sono dei gran pacchettoni, una pacth di poche righe me l'hanno fatta riscrivere 4 volte e tutto perchè non era elegante".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            non ci siamo capiti: darwin è il nucleo di MacosX, che viene inoltre concesso con la sua licenza apposita agli sviluppatori per migliorie o studio.Sopra mancano tutti i layer grafici, il layer nativo Cocoa e il layer Classic per far girare i vecchi programmi, ma per il resto sono la stessa cosa.Alla fine comunque quello che si ottiene è una sorta di Unix facile da usare, supportato dalla casa madre e dalle software house che fanno il mercato consumer: su quali altri *nix gira Freehand o Indesign? (o word?)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Ora ci capiamo un pò meglio: Darwin è parte del kernel mac OX, che ha preso anche da mach.Tuttavia non giungerei all'equazione: MacOX=Darwin=*BSD.Un *BSD ha un'approccio architetturale diverso dal mac, e per quel che sò il boot del mac OX, non è in stile *BSD.Per il resto nulla toglie al fatto che è potente e facile, ma sui programmi non conoscendo i mac a fondo non ti sò dire nulla.daltronde anche il BeOS deriva da UNIX, e tra parentesi, è uno dei migliori (se non il migliore) UNIX per l'encoding audio/video su IA. Su un pentium, (si pentium) far girare un dato con le 6 facce che si animano di film in formato AVI, senza che il sistema avvertisse il benchè minimo stress da rallentamento o crash, non è cosa di tutti i giorni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Mi spiace, ma su BeOS ti sbagli: non deriva da *nix, ma è semplicemente aderente alle specifiche POSIX. La stessa Be lo presentava come la dimostrazione che è possibile scrivere un sistema POSIX-compliant che non derivi da *nix.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            concordo in pieno
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            Bè, le informazioni che avevo, è di derivazioni UNIX, d'altronde non lo uso spesso, ma quando lo uso noto tipiche caratteristiche UNIX, se dici che è solo conforme e per questo sembra *nix, posso crederti, non sono un pieno utente del sistema per dire si o no!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            comunque c'è anche un altro che picchietta sulla tastiera per scrivere affermazioni ridicole!!!! E purtroppo non se ne rende conto!!! Notare che nella stragrande maggioranza dei centri dove si fa ricerca seria non si usa di certo Win!
            Forse queste grandi menti hanno di meglio da
            fare, non ci hai pensato?
            Ad esempio credi forse che Rita Levi
            Montalcini, a mio parere una delle più
            grandi menti della nostro oggi, abbia tempo
            da dedicare a queste cose? (A prescindere
            dal fatto che non so neanche se utilizza il
            pc o meno... è solo un esempio)
            Beh, io francamente credo abbia di meglio da
            fare sai...


            Byee
            Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perchè non sfruttare più a fondo i bug M$?
            - Scritto da: NoXp
            comunque c'è anche un altro che picchietta
            sulla tastiera per scrivere affermazioni
            ridicole!!!! E purtroppo non se ne rende
            conto!!! Notare che nella stragrande
            maggioranza dei centri dove si fa ricerca
            seria non si usa di certo Win! Duro di comprendonio eh...Ma chi ha parlato di centri di ricerca?Ma sai leggere almeno? Bah..Zeross
  • Anonimo scrive:
    Bravi bravi
    Complimentoni, continuate cosi'. E voi, popolino, fidatevi eh. Bravi bravi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravi bravi
      - Scritto da: Bravo Guglielmo
      Complimentoni, continuate cosi'. E voi,
      popolino, fidatevi eh. Bravi bravi.Ma che commento utile. OH! QUale esempio di atteggiamento illuminato!!Prova a costruire una cosa come PASSPORT e poi ne riparliamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravi bravi
        - Scritto da: William H.
        Prova a costruire una cosa come PASSPORT e
        poi ne riparliamo.Passport è obsoleto. E' anche più obsoleto del kernel di Linux quando Linus Torvalds ha iniziato a scriverlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bravi bravi
          Infatti, nel giro di 1 mese, il gruppo di ximan che distribuisce gnome, è riuscito a farci girare già compilatori ed applicativi, in un suo porting di .Net, questa grande tecnologia innovativa; in realtà è un'innovazione alla M$ di Java.Ciò che è invece preoccupante è la strategia .Net, che si nasconde dietro: catalogare le scelte degli utenti, un'enorme database (chissà in Oracle, altrimenti i computer IA che servirebbero a M$ per 2000/SQL2000, non c'è né sarebbero sulla Terra in numero sufficiente!) che vedrebbe M$ come unico concessionario e monopolista per altre aziende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravi bravi

            Infatti, nel giro di 1 mese, il gruppo di
            ximan che distribuisce gnome, è ²iuscito a
            farci girare già £ompilatori ed applicativi,
            in un suo porting di .Net, questa grande
            tecnologia innovativa; in realtà ¨
            un'innovazione alla M$ di Java.
            Ci򠣨e 蠩nvece preoccupante 蠬a strategia
            .Net, che si nasconde dietro: catalogare le
            scelte degli utenti, un'enorme database
            (chissà ©n Oracle, altrimenti i computer IA
            che servirebbero a M$ per 2000/SQL2000, non
            c'蠮頳arebbero sulla Terra in numero
            sufficiente!) che vedrebbe M$ come unico
            concessionario e monopolista per altre
            aziende.anche il tuo commento e' inutile...puoi provare tecnicamente cio' che dici?perche' su bsd sarai pure preparato, ma sul resto del mondo parli per sentito dire.oruar
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravi bravi
            Il commento su Oracle è una battuta, tuttavia è oggettivo che per "manovrare" le stesse quantità di dati con NT-2000/SQL, rispetto a UNIX/Oracle su IA occorono più macchine, per dei limiti strutturali di win* e della piattaforma intel su cui win* è legato. Ma non credo che sia questo un problema per M$, ha i soldi per farlo.Per il progetto .Net di Ximan, vai sul sito:www.go-mono.org.E' mono il progetto .net del gruppo Ximan open source; ero rimasto a 2 mesi fà, dove già esisteva il compilatore e si creavano applicativi.Come vedi è oggettivo: non è una new-super-tecnologia di chissà chè; di pericoloso (ma non nuovo) ha solo la strategia, ed anche quello è oggettivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravi bravi

            E' mono il progetto .net del gruppo Ximan
            open source; ero rimasto a 2 mesi fà, dove
            già esisteva il compilatore e si creavano
            applicativi.
            Come vedi è oggettivo: non è una
            new-super-tecnologia di chissà chè; di
            pericoloso (ma non nuovo) ha solo la
            strategia, ed anche quello è oggettivo.conosco mono, conosco anche portable net, ma non sono paragonabili al framework di MS, primo perche' sono embrionali, secondo, non c'e' ancora un compilatore degno di tale nome, terzo, e' supportato solo C# per ora.Quarto, l'integrazione con i tool di sviluppo.Visual studio.net e' nettamente superiore a qualsiasi cosa esistente oggi sul mercato.Ultima cosa, nessuna tecnologia e' rivoluzionaria, ma .net e' certamente un passo avanti come rapidita' di sviluppo e di deploy rispetto a java.ricorda che java e' propritario 100%, perlomeno .net e C# sono stati sottoposti all'ECMA per la standardizzazione.poi, de gustibus....ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravi bravi
            So che mono è allo stato embroniale, ma il fatto che già ci sia il compilatore, indica che .net non è quella tecnologia rivoluzionaria che si vuol far credere; altrimenti essendo closed, col cavolo che nel giro di 3 mesi un team open source avrebbe potuto far fare questo sviluppo al progetto.Eh, si, è closed; perchè, e questo è un errore nel quale sei caduto anche tu, non si può far passare come apertura all'open source da parte di M$ la pubblicazione di standard di .net, essendo obbligata a farlo per la sua piattaforma.Oltrettutto, sotto win* i migliori tool di sviluppo non sono della M$, ma della Borland; purtroppo accade che essendo M$ proprietaria anche del o.s., può cambiare specifiche/standard al suo o.s. ed essere così in anticipo rispetto a Borland e gli altri concorrenti. E' il monopolio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Bravi bravi
            Ma io parlavo del tool RAD di Borland; oltrettutto, M$ ha copiato da Borland anche questo, anche il tool a cui accenni.Non sò se i tool .net siano i migliori, certo vengono da anni di copia altrui della M$ da Borland in poi.Oltrettutto, M$ non ha inventato nulla di C, C++, java, ha rapinato e portato quello che era stato creato nello UNIX, per lo UNIX e patrimonio di tutti sui suoi o.s., senza chiedersi, né lei né gli utenti win*, se ne avevano il diritto, essendo stato creato per un'altro tipo di famiglia di o.s. vedasi codice BSD.Infine ti ricordo che il compilatore c dell'Intel a cui accenni, è ufficialmente portato e supportato su Linux da parte dell'Intel.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravi bravi
        - Scritto da: William H.
        - Scritto da: Bravo Guglielmo

        Complimentoni, continuate cosi'. E voi,

        popolino, fidatevi eh. Bravi bravi.

        Ma che commento utile. OH! QUale esempio di
        atteggiamento illuminato!!
        Prova a costruire una cosa come PASSPORT e
        poi ne riparliamo.qualcuno ha gia' costruito interi sistemi operativi che funzionano molto meglio, e pensa, non solo dicono apertamente che non e' affatto detto che siano sicuri al 100%, ne' che siano "il modo piu' efficiente, dinamico e divertente per sfruttare al massimo il tuo computer" (sic), ma in piu' non ti chiedono una lira. pardon, un eurocent...win xp costa soldi. e se per via dei suoi problemi qualcuno viene a conoscenza dei miei dati personali (o della mia carta di credito) senza la mia volonta', la responsabilita' e' MIA, perche' ho accettato in toto la licenza d'uso, che scarica tutte le colpe (expressed or implied) sull'utente. non posso chiedere risarcimento di alcun tipo.e ora mi chiedo: ma... (riempite con un qualsiasi insulto)
  • Anonimo scrive:
    E Mr Culp cosa dice??
    Il caro Mr Culp non diceva poco tempo fa che la MS era ormai pronta a "combattere" ogni buco da sola?? Bella dimostrazione!!E comunque grazie ancora agli sviluppatori Open Souce che gli/ci salvano il...
    • Anonimo scrive:
      Re: E Mr Culp cosa dice??
      - Scritto da: Kimera2002
      Il caro Mr Culp non diceva poco tempo fa che
      la MS era ormai pronta a "combattere" ogni
      buco da sola?? Bella dimostrazione!!
      E comunque grazie ancora agli sviluppatori
      Open Souce che gli/ci salvano il...Ma cosa vuoi che dica? Se la prendera' con quello smanettone che crede di aver trovato un buco ma che in realta' sa sfruttare solo lui e quelli come lui. Quindi che pericolo rappresenta? :-)
  • Anonimo scrive:
    Ma và?!?!
    Non me lo sarei mai aspettato.E voi?
Chiudi i commenti