Sun è impazzita per la Gnutella

Sun fa acquisti nel mondo del peer-to-peer e mette in casa una delle prime tecnologie di ricerca basata sull'architettura di Gnutella. La sua ambizione è grande: sviluppare una piattaforma standard per il peer-to-peer in azienda


Palo Alto (USA) – Il peer-to-peer dilaga e i suoi fan si moltiplicano rapidamente anche nella grande industria della tecnologia. Da Napster in poi, non soltanto gli utenti sono stati catturati da questo nuovo modo di condividere e scambiare file ed altri contenuti in Rete, ma anche i colossi del settore hanno drizzato le antenne e hanno iniziato a fiutare nuove opportunità di business.

Dopo l’annuncio del progetto Farsite di Microsoft e il grande interesse mostrato da Intel per le tecnologie peer-to-peer, dopo le visioni di Ray Ozzie è ora la volta di Sun, che ha recentemente svelato il suo progetto Juxtapose (Jxta) e che ieri ha acquistato una sturt-up già operante nel settore.

Il nuovo acquisto si chiama InfraSearch, la prima società ad aver sviluppato un motore di ricerca basato sull’architettura file-sharing di Gnutella. La tecnologia di InfraSearch dovrebbe permettere ricerche molto più rapide di quelle permesse dalle attuali reti peer-to-peer e, al pari di queste, consentire report dei risultati aggiornati in tempo reale e possibilità di compiere ricerche in rete al di fuori dei normali sistemi di indicizzazione testuale, tipici dei più noti “ragni” del Web.

Sun sostiene che la tecnologia di InfraSearch si sposa in modo naturale con Jxta, un progetto open source (licenza Apache) ancora allo stato larvale con cui Sun spera di sviluppare una piattaforma aperta per la ricerca, condivisione e archiviazione di informazioni chiave che consentano, a suo dire, di “avvalersi di tutta la reale potenza di Internet”: qualcuno l’ha definita la Microsoft.NET del peer-to-peer.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Vi prego, aiutatemi a fermare le bufale
    Ciao, da numerosi anni mi batto per fermare le bufale e le catene di sant'antonio: ho deciso di pubblicare tutto online, dove mando tutti i lamer: vi prego di fare lo stesso.L'articolo, che aggiornerò spesso è sul mio sito ( http://zanezane.com ) ma può essere raggiunto direttamente su http://falsoallarme.zanezane.comAccetto volentieri critiche e suggerimenti per migliorare l'articolo: è ora di dire, anzi urlare, BASTA a questo stupido scherzo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi prego, aiutatemi a fermare le bufale
      Ma mica è 1 scherzo; fa TREND x certi giornalisti pennaioli contribuire a menare x il naso gli italioti.Contribuiscono ad incrementare la ns. immagine di buffoni d' europa, meno male che non siamo tutti così.Ah, se vai sul sito F-Secure, già fà il lavoro sulle BUFALE con 1 Database aggiornatissimo.ciao e la relativa descrizione della BUFALA.- Scritto da: Zane
      Ciao, da numerosi anni mi batto per fermare
      le bufale e le catene di sant'antonio: ho
      deciso di pubblicare tutto online, dove
      mando tutti i lamer: vi prego di fare lo
      stesso.

      L'articolo, che aggiornerò spesso è sul mio
      sito ( http://zanezane.com ) ma può essere
      raggiunto direttamente su
      http://falsoallarme.zanezane.com

      Accetto volentieri critiche e suggerimenti
      per migliorare l'articolo: è ora di dire,
      anzi urlare, BASTA a questo stupido
      scherzo....
  • Anonimo scrive:
    LINUX - IL MIGLIORE (?)
    Quando DOS (il nonno di Windows) era ragazzino, non esistevano i virus; poi, alcuni programmatori hanno scoperto che era possibile realizzare software in grado di eseguire operazioni in modo automatico, queste operazioni potevano essere anche dannose (virus); mi riferisco, per esempio, al famoso ping-pong, che può essere considerato uno dei primi virus per PC. Fino a quel momento nessuno si sarebbe mai sognato di parlare di virus informatici!La mia domanda è: come facciamo ad essere sicuri che oggi dopo pranzo un programmatore esperto non realizzi un sorgente in grado di mettere in ginocchio Linux? Non mi riferisco ad uno stupidissimo toiano che sfrutta un baco del Kernel, mi riferisco a codici complessi che magari lo danneggiano seriamente. Essendo Linux open-source, probabilmente domani dopo cena si troveranno i sorgenti per correggere il problema e rendere immune il Kernel. Ma nel frattempo? Se hai la sfiga di essere tra quelli che ricevono il virus e lo eseguono? Addio lavoro di mesi o anni! Che ti vengano a dire che Linux è sicuro!In sostanza Linux sarà sicuro finchè qualche virus writer non deciderà di dedicargli le sue attenzioni.Sono un programmatore, lavoro 10 ore al giorno su un sistema Windows2000 e non posso lamentarmi, se volete fare sempre questa crociata ingiusta contro M$ fate pure, ma attenti! anche il TITANIC era inaffondabile!
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX - IL MIGLIORE (?)
      l'hai detto LINUX è paragonabile al TITANIC, anche se non ha l' arroganza di essere INAFFONDABILE, quando arriveranno VIRUS x LINUX (se e come arriveranno), vedremo il da farsi, ma stai sicuro in partenza, non potranno mai creare le rogne e le distruzioni che hanno creato e creano x WIN.ciao- Scritto da: Skin_Bracer
      Quando DOS (il nonno di Windows) era
      ragazzino, non esistevano i virus; poi,
      alcuni programmatori hanno scoperto che era
      possibile realizzare software in grado di
      eseguire operazioni in modo automatico,
      queste operazioni potevano essere anche
      dannose (virus); mi riferisco, per esempio,
      al famoso ping-pong, che può essere
      considerato uno dei primi virus per PC. Fino
      a quel momento nessuno si sarebbe mai
      sognato di parlare di virus informatici!
      La mia domanda è: come facciamo ad essere
      sicuri che oggi dopo pranzo un programmatore
      esperto non realizzi un sorgente in grado di
      mettere in ginocchio Linux? Non mi riferisco
      ad uno stupidissimo toiano che sfrutta un
      baco del Kernel, mi riferisco a codici
      complessi che magari lo danneggiano
      seriamente. Essendo Linux open-source,
      probabilmente domani dopo cena si troveranno
      i sorgenti per correggere il problema e
      rendere immune il Kernel. Ma nel frattempo?
      Se hai la sfiga di essere tra quelli che
      ricevono il virus e lo eseguono? Addio
      lavoro di mesi o anni! Che ti vengano a dire
      che Linux è sicuro!
      In sostanza Linux sarà sicuro finchè qualche
      virus writer non deciderà di dedicargli le
      sue attenzioni.
      Sono un programmatore, lavoro 10 ore al
      giorno su un sistema Windows2000 e non posso
      lamentarmi, se volete fare sempre questa
      crociata ingiusta contro M$ fate pure, ma
      attenti! anche il TITANIC era inaffondabile!
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX - IL MIGLIORE (?)
      - Scritto da: Skin_Bracer
      Quando DOS (il nonno di Windows) era
      ragazzino, non esistevano i virusesistevano esistevano... ricordi il cascade? quello che faceva ruzzolare le lettere giu' lungo lo schermo?
      La mia domanda è: come facciamo ad essere
      sicuri che oggi dopo pranzo un programmatore
      esperto non realizzi un sorgente in grado di
      mettere in ginocchio Linux? Non mi riferisco
      ad uno stupidissimo toiano che sfrutta un
      baco del Kernelse hai qualcosa che sfrutta un baco del kernel, potenzialmente possiede tutta la macchina. A quel punto non e' del virus che ti devi preoccupare. Il kernel parte in modalita' reale, passa la macchina in modalita' protetta, gestisce i processi, lo scheduling, le chiamate di sistema, l'interfacciamento con le device. Il kernel puo' fare tutto. E' per questo che un kernel solido e' fondamentale per un buon sistema operativo... ma se sei programmatore dovresti saperlo bene.
      , mi riferisco a codici
      complessi che magari lo danneggiano
      seriamente. Essendo Linux open-source,
      probabilmente domani dopo cena si troveranno
      i sorgenti per correggere il problema e
      rendere immune il Kernel.
      Ma nel frattempo?se invece fosse sotto windoze? nel frattempo aspetti con comodo dell'azienda di redmond la patch, che verra' distribuita al solito in 50 lingue diverse da cui problemi di incompatibilita', un comodissimo file .exe di qualche mega che dopo essere stato installato e dopo averti fatto riavviare la macchina 2 o 3 volte, te la pianta inesorabilmente costringendoti a reinstallare tutto.
      Se hai la sfiga di essere tra quelli che
      ricevono il virus e lo eseguono?un virus ha una serie di prerogative: infettare, nascondersi, diffondersi.deve infettare gli eseguibili, essere eseguito prima del codice originale del programma, sfruttare questa posizione per infettare altri eseguibili, mutare tra un passaggio e l'altro... un virus lavora su una macchina ospite.Come puoi ben notare, c'e' un passaggio fondamentale: infettare gli eseguibili pone due problematiche non da poco, ovvero scrivere su un file quando non ne hai i permessi e trattare con il formato ELF, che e' tutt'altro che comodo da quel punto di vista.come vedi, un virus, a meno che non venga eseguito da root, ha ben poca speranza di propagarsi, perche' il kernel stesso glielo impedisce (lettura/scrittura con permessi avversi) Un troiano e' diverso. Sotto quest'ottica, un troiano e' anche un file#!/bin/bashcp $0 $HOME/.wormfor i in `cat $HOME/.mutt/aliases | cut -d' ' -f1|grep -v alias`domutt -a $HOME/.worm -s "ecco il tuo nuovo worm" $idone(non credo funzioni... ho buttato due righe di codice molto rozze... perdonatemi ma sono molto stanco)questo aggeggio fa quello che deve fare, ovvero spedire il file al tuo elenco di indirizzi. Il fatto e' che il tuo mailer non deve eseguirlo da solo, ne' tantomeno quando ci clicchi sopra. Se poi uno ti manda un file con dentro un rm -rf / e tu lo esegui, tralasciando il fatto che sei un cretino, ti azzera la home, non ti azzera il sistema. Il mondo unix e' sempre stato conservativo per il sistema, perche' per un server e' fondamentale.puoi, e' vero, impedire che succeda questo, ad esempio con un chattr +i su tutta la tua home directory. In questo modo, qualsiasi file e' congelato e immutabile. Nemmeno tu stesso puoi cancellarlo o alterarlo. Tuttavia come puoi renderti conto e' un vincolo notevole. La sicurezza e la praticita' non sempre vanno d'accordo. Occorre trovare un compromesso soddisfacente a seconda di quello che vuoi fare.
      Addio
      lavoro di mesi o anni! Che ti vengano a dire
      che Linux è sicuro!linux ha dei bachi e dei difetti, esattamente come tutti i sistemi operativi e gli applicativi di questo mondo. Chiunque abbia programmato anche solo hello world sa benissimo che e' impossibile per una mente umana concepire il codice perfetto. Programmazione, compilatori, linking, librerie... tutti passaggi che possono introdurre una fonte di errore. Il vantaggio dell'opensource e' che l'errore e' ben visibile, visionabile, correggibile in tempi rapidi, adattabile alle proprie esigenze personali.A nessuno piace reinventare la ruota. Se tu programmi, sarai il primo a riconoscere che reimplementare una classe da zero e' una rottura immane, e spesso le librerie non fanno esattamente quello che vuoi, costringendoti inoltre a faticosi workaround per i bachi che vi trovi (e che non puoi correggere perche' non hai i sorgenti) e a produrre eseguibili enormi perche' ti trovi costretto a includere un'intera libreria quando ti basterebbe una misera funzione.
      In sostanza Linux sarà sicuro finchè qualche
      virus writer non deciderà di dedicargli le
      sue attenzioni.ma chissa' perche' ci si dedicavano anche quando i pochi utilizzatori di pc avevano il dos. Sicuramente e' anche una questione di numero, ma e' anche innegabile che l'architettura dei sistemi microsoft e' prona da anni a questo tipo di attacchi.
      Sono un programmatore, lavoro 10 ore al
      giorno su un sistema Windows2000 e non posso
      lamentarmigia'... ma a quanto pare sei uno dei pochi che non ha da lamentarsi... e in ogni caso, quanto hai speso in soldi, tempo e frustrazioni per acquistare libri che non ti insegnano niente se non qualche boiata? a programmare si impara vedendo cosa fanno gli altri. Altrimenti si e' solo una persona che sbatte righe di codice a caso, perche' qualcuno ha detto di fare cosi'.
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX - IL MIGLIORE (?)
        Ciao munehiro, sono Alien, come va?Buona serata.- Scritto da: munehiro


        - Scritto da: Skin_Bracer

        Quando DOS (il nonno di Windows) era

        ragazzino, non esistevano i virus

        esistevano esistevano... ricordi il cascade?
        quello che faceva ruzzolare le lettere giu'
        lungo lo schermo?


        La mia domanda è: come facciamo ad essere

        sicuri che oggi dopo pranzo un
        programmatore

        esperto non realizzi un sorgente in grado
        di

        mettere in ginocchio Linux? Non mi
        riferisco

        ad uno stupidissimo toiano che sfrutta un

        baco del Kernel

        se hai qualcosa che sfrutta un baco del
        kernel, potenzialmente possiede tutta la
        macchina. A quel punto non e' del virus che
        ti devi preoccupare. Il kernel parte in
        modalita' reale, passa la macchina in
        modalita' protetta, gestisce i processi, lo
        scheduling, le chiamate di sistema,
        l'interfacciamento con le device. Il kernel
        puo' fare tutto. E' per questo che un kernel
        solido e' fondamentale per un buon sistema
        operativo... ma se sei programmatore
        dovresti saperlo bene.


        , mi riferisco a codici

        complessi che magari lo danneggiano

        seriamente. Essendo Linux open-source,

        probabilmente domani dopo cena si
        troveranno

        i sorgenti per correggere il problema e

        rendere immune il Kernel.

        Ma nel frattempo?

        se invece fosse sotto windoze? nel frattempo
        aspetti con comodo dell'azienda di redmond
        la patch, che verra' distribuita al solito
        in 50 lingue diverse da cui problemi di
        incompatibilita', un comodissimo file .exe
        di qualche mega che dopo essere stato
        installato e dopo averti fatto riavviare la
        macchina 2 o 3 volte, te la pianta
        inesorabilmente costringendoti a
        reinstallare tutto.


        Se hai la sfiga di essere tra quelli che

        ricevono il virus e lo eseguono?

        un virus ha una serie di prerogative:
        infettare, nascondersi, diffondersi.
        deve infettare gli eseguibili, essere
        eseguito prima del codice originale del
        programma, sfruttare questa posizione per
        infettare altri eseguibili, mutare tra un
        passaggio e l'altro... un virus lavora su
        una macchina ospite.

        Come puoi ben notare, c'e' un passaggio
        fondamentale: infettare gli eseguibili pone
        due problematiche non da poco, ovvero
        scrivere su un file quando non ne hai i
        permessi e trattare con il formato ELF, che
        e' tutt'altro che comodo da quel punto di
        vista.

        come vedi, un virus, a meno che non venga
        eseguito da root, ha ben poca speranza di
        propagarsi, perche' il kernel stesso glielo
        impedisce (lettura/scrittura con permessi
        avversi)

        Un troiano e' diverso. Sotto quest'ottica,
        un troiano e' anche un file

        #!/bin/bash

        cp $0 $HOME/.worm
        for i in `cat $HOME/.mutt/aliases | cut
        -d' ' -f1|grep -v alias`
        do
        mutt -a $HOME/.worm -s "ecco il tuo nuovo
        worm" $i
        done

        (non credo funzioni... ho buttato due righe
        di codice molto rozze... perdonatemi ma sono
        molto stanco)

        questo aggeggio fa quello che deve fare,
        ovvero spedire il file al tuo elenco di
        indirizzi. Il fatto e' che il tuo mailer non
        deve eseguirlo da solo, ne' tantomeno quando
        ci clicchi sopra. Se poi uno ti manda un
        file con dentro un rm -rf / e tu lo esegui,
        tralasciando il fatto che sei un cretino, ti
        azzera la home, non ti azzera il sistema. Il
        mondo unix e' sempre stato conservativo per
        il sistema, perche' per un server e'
        fondamentale.
        puoi, e' vero, impedire che succeda questo,
        ad esempio con un chattr +i su tutta la tua
        home directory. In questo modo, qualsiasi
        file e' congelato e immutabile. Nemmeno tu
        stesso puoi cancellarlo o alterarlo.
        Tuttavia come puoi renderti conto e' un
        vincolo notevole. La sicurezza e la
        praticita' non sempre vanno d'accordo.
        Occorre trovare un compromesso soddisfacente
        a seconda di quello che vuoi fare.


        Addio

        lavoro di mesi o anni! Che ti vengano a
        dire

        che Linux è sicuro!

        linux ha dei bachi e dei difetti,
        esattamente come tutti i sistemi operativi e
        gli applicativi di questo mondo. Chiunque
        abbia programmato anche solo hello world sa
        benissimo che e' impossibile per una mente
        umana concepire il codice perfetto.
        Programmazione, compilatori, linking,
        librerie... tutti passaggi che possono
        introdurre una fonte di errore. Il vantaggio
        dell'opensource e' che l'errore e' ben
        visibile, visionabile, correggibile in tempi
        rapidi, adattabile alle proprie esigenze
        personali.

        A nessuno piace reinventare la ruota. Se tu
        programmi, sarai il primo a riconoscere che
        reimplementare una classe da zero e' una
        rottura immane, e spesso le librerie non
        fanno esattamente quello che vuoi,
        costringendoti inoltre a faticosi workaround
        per i bachi che vi trovi (e che non puoi
        correggere perche' non hai i sorgenti) e a
        produrre eseguibili enormi perche' ti trovi
        costretto a includere un'intera libreria
        quando ti basterebbe una misera funzione.


        In sostanza Linux sarà sicuro finchè
        qualche

        virus writer non deciderà di dedicargli le

        sue attenzioni.

        ma chissa' perche' ci si dedicavano anche
        quando i pochi utilizzatori di pc avevano il
        dos. Sicuramente e' anche una questione di
        numero, ma e' anche innegabile che
        l'architettura dei sistemi microsoft e'
        prona da anni a questo tipo di attacchi.


        Sono un programmatore, lavoro 10 ore al

        giorno su un sistema Windows2000 e non
        posso

        lamentarmi

        gia'... ma a quanto pare sei uno dei pochi
        che non ha da lamentarsi... e in ogni caso,
        quanto hai speso in soldi, tempo e
        frustrazioni per acquistare libri che non ti
        insegnano niente se non qualche boiata? a
        programmare si impara vedendo cosa fanno gli
        altri. Altrimenti si e' solo una persona che
        sbatte righe di codice a caso, perche'
        qualcuno ha detto di fare cosi'.
  • Anonimo scrive:
    GIORNALISTI SPAZZATURA...........
    Mi riferisco a quei particolari giornalisti che continuano a gridare "AL LUPO - AL LUPO" solo x il gusto di gradare e seminare tra gli Italioti il panico da BARZELLETTA.
  • Anonimo scrive:
    E io torno a Windows.....
    ... perché da quando uso Linux *non* mi diverto più:1)non devo controllare *tutti i giorni* i siti dei produttori di antivirus per tenermi aggiornato,2)non devo aggiornare settimanalmente l'antivirus con file da qualche mega...3)non ho più quel brivido freddo che mi correva lungo la schiena mentre aprivo gli allegati che mi inviava la mia ragazza o i miei colleghi,4)non devo più litigare con la mia ragazza e i miei colleghi dicendo loro di smetterla di inviarmi decine di allegati.....ma insomma che vita è la mia ora? maledetto linux!fraternamenteCosmo
  • Anonimo scrive:
    Che figura!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    AVEVO LETTO L'ANSA................. AAAAAAAAAAAA E AVEVO MANDATO QUELLA LETTERA PURE A UN SACCO DI GENTE
  • Anonimo scrive:
    PASSATE A LINUX......
    E i VIRUS ci faranno 1 baffo.Con stà storia di VIRUS BUFALA i ns. media ci stanno facendo passare x i buffoni nevrastenici d' Europa.
    • Anonimo scrive:
      Re: PASSATE A LINUX......
      se tutti passassim oa linux non ci sarebbero virus per Win ma solo per linux no? ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: PASSATE A LINUX......
        1) x LINUX è molto più difficile programmare VIRUS.2) con minimi accorgimenti i VIRUS (eventuali) non potrebbero causare i danni che fanno con WIN.(ad esempio basta non connettersi come root).3) Sarebbero subito individuati e annientati senza troppo storie o esborsi di quattini x ANTIVIRUS.3) I nostri giornalisti si dedicherebbero ad altro che non continuare a fomentare panico da buffonate come dal dare notizie su certi VIRUS da BUFALA solo x provocare Catene di S. Antonio nelle mail.Ma forse x quanto riguarda i nostri giornalisti questo sarebbe il male minore in quanto da altre parti farebbere guai + seri.- Scritto da: logico

        se tutti passassim oa linux non ci sarebbero
        virus per Win ma solo per linux no? ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: PASSATE A LINUX......
        - Scritto da: logico

        se tutti passassim oa linux non ci sarebbero
        virus per Win ma solo per linux no? ;-)no.. mi dispiace.. un sistema a Kernel monolitico, come Linux.. non teme virus.. per Linux esistono solamente alcuni troiani.. che si attivano solamente quando l'amministratore del sistema con il login di ROOT li esegue (il trucco sta nel farglieli eseguire senza che lui se ne accorga) non esiste altro, solamente degli script troiani (ben diversi dai virus che noi tutti conosciamo su Windows)
        • Anonimo scrive:
          Re: PASSATE A LINUX......
          non tutti gli utenti hanno le capacita' x installare linux, o quantomeno x configurarlo in modo appropriato (tipo crearsi utenti con vari diritti etc.).Un utente Linux inesperto che entra come ROOT puo' fare + danni di un utente Windows con Antivirus installato.CIAO a tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            Anche te vai qui e leggi prima di chiacchierare a vanvera:www.linux.comwww.linux-mandrake.com/it/ciao, non te la prendere.- Scritto da: SPiDeY
            non tutti gli utenti hanno le capacita' x
            installare linux, o quantomeno x
            configurarlo in modo appropriato (tipo
            crearsi utenti con vari diritti etc.).
            Un utente Linux inesperto che entra come
            ROOT puo' fare + danni di un utente Windows
            con Antivirus installato.

            CIAO a tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            Ciao.Passate tutti a Linux, l'unico Sistema Operativo esistente.Cordiali saluti.- Scritto da: Alien
            Anche te vai qui e leggi prima di
            chiacchierare a vanvera:
            www.linux.com
            www.linux-mandrake.com/it/
            ciao, non te la prendere.

            - Scritto da: SPiDeY

            non tutti gli utenti hanno le capacita' x

            installare linux, o quantomeno x

            configurarlo in modo appropriato (tipo

            crearsi utenti con vari diritti etc.).

            Un utente Linux inesperto che entra come

            ROOT puo' fare + danni di un utente
            Windows

            con Antivirus installato.



            CIAO a tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            - Scritto da: Ugo.
            Ciao.
            Passate tutti a Linux, l'unico Sistema
            Operativo esistente.
            Cordiali saluti.Mi sembra una frase un po' molto "sparata", pensaci.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            - Scritto da: SPiDeY
            non tutti gli utenti hanno le capacita' x
            installare linux, o quantomeno x
            configurarlo in modo appropriato (tipo
            crearsi utenti con vari diritti etc.).peccato che qualsiasi distro ti fa creare obbligatoriamente un utente durante l'installazione.
            Un utente Linux inesperto che entra come
            ROOT puo' fare + danni di un utente Windows
            con Antivirus installato.se dai un fucile a pompa in mano a un bambino di 10 anni, e' possibile che ammazzi qualcuno. Sotto unix il fucile ha la sicura. Sotto windoze devi far applicare il giubbotto antiproiettile a tutto il mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            Era ora che arrivavi a darmi 1 mano.- Scritto da: munehiro


            - Scritto da: SPiDeY

            non tutti gli utenti hanno le capacita' x

            installare linux, o quantomeno x

            configurarlo in modo appropriato (tipo

            crearsi utenti con vari diritti etc.).

            peccato che qualsiasi distro ti fa creare
            obbligatoriamente un utente durante
            l'installazione.


            Un utente Linux inesperto che entra come

            ROOT puo' fare + danni di un utente
            Windows

            con Antivirus installato.

            se dai un fucile a pompa in mano a un
            bambino di 10 anni, e' possibile che ammazzi
            qualcuno. Sotto unix il fucile ha la sicura.
            Sotto windoze devi far applicare il
            giubbotto antiproiettile a tutto il mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            - Scritto da: Alien
            Era ora che arrivavi a darmi 1 mano.se vuoi posso dartela volentieri in italiano...si dice "arrivassi"... si chiama congiuntivo.e cmq smetti di sparare flammate in continuazione senza avere la minima competenza su quello che dici. Non serve a niente. Prima studia, poi colpisci.senz'offesa.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            Basti te a fare il professorino, no??!!Abbi pazienza, tollera anche gli ignoranti.Ti assicuro comunque che sui mie 4 pc in rete ho installato e configurato, da solo, su 1 MANDRAKE 7.2, su 1 altro Red-Hat 6.2, ed ho configurato tutta la mia piccola Rete interna con Samba x vedere anche gli alrti 2 WIN.Inoltre mi tengo continuamente aggiornate con Manuali e sui vari HOWTO di LINUX e Mailing.Dunque, Tu con i MATRIX entra pure nei dettagli tecnici, Te li lascio volenntieri, ma non dire a me cosa devo fare.OK?!!ciao Prof.- Scritto da: munehiro


            - Scritto da: Alien

            Era ora che arrivavi a darmi 1 mano.

            se vuoi posso dartela volentieri in
            italiano...

            si dice "arrivassi"... si chiama congiuntivo.

            e cmq smetti di sparare flammate in
            continuazione senza avere la minima
            competenza su quello che dici. Non serve a
            niente. Prima studia, poi colpisci.

            senz'offesa.
          • Anonimo scrive:
            Re: PASSATE A LINUX......
            Scusa, rileggendo ho notato 1 paio di errori di lingua Italiana. Fammi il report se lo ritieni opportuno.Ho detto anche Mailinf, preferisci LUG?.Comunque, parlo anche 1 pò di English, e lo scrivo.PROMOSSO????- Scritto da: Alien
            Basti te a fare il professorino, no??!!
            Abbi pazienza, tollera anche gli ignoranti.
            Ti assicuro comunque che sui mie 4 pc in
            rete ho installato e configurato, da solo,
            su 1 MANDRAKE 7.2, su 1 altro Red-Hat 6.2,
            ed ho configurato tutta la mia piccola Rete
            interna con Samba x vedere anche gli alrti 2
            WIN.
            Inoltre mi tengo continuamente aggiornate
            con Manuali e sui vari HOWTO di LINUX e
            Mailing.
            Dunque, Tu con i MATRIX entra pure nei
            dettagli tecnici, Te li lascio volenntieri,
            ma non dire a me cosa devo fare.
            OK?!!
            ciao Prof.

            - Scritto da: munehiro





            - Scritto da: Alien


            Era ora che arrivavi a darmi 1 mano.



            se vuoi posso dartela volentieri in

            italiano...



            si dice "arrivassi"... si chiama
            congiuntivo.



            e cmq smetti di sparare flammate in

            continuazione senza avere la minima

            competenza su quello che dici. Non serve a

            niente. Prima studia, poi colpisci.



            senz'offesa.
  • Anonimo scrive:
    Si vede una schermata tutta nera
    nuovissimo virus, mostra una schermata tutta nera.Dopo secoli di uso del computer, un nuovissimo utente (un giornalista della carta stampata) ha scoperto un nuovo virus:a causa di questo virus e' necessario premere il bottone I/O per accendere il computer, altrimenti si vede una schermata nera.Questo giornalista (italiano) ha aperto una software house, e puntera' alla vendita di un nuovissimo antivirus : un bollino di plastica blu incollato sul bottone I/O. Il bollino servira' pure a tutti i giornalisti della carta stampata per raccontare CAZZATE(TM) in linea diretta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si vede una schermata tutta nera
      devo ridere?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si vede una schermata tutta nera
      - Scritto da: Vyger
      nuovissimo virus, mostra una schermata tutta
      nera.Ma una volta non era blu la schermata?
      • Anonimo scrive:
        Re: Si vede una schermata tutta nera
        YES BABY "BLUE SCREEN OF THE DEAD"SAPPIAMO TUTTI DI CHI E' VERO AMICI?!!!!!!!!!UHAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU- Scritto da: TeX


        - Scritto da: Vyger

        nuovissimo virus, mostra una schermata
        tutta

        nera.


        Ma una volta non era blu la schermata?
  • Anonimo scrive:
    Virus "Virtual Card" ha intasato McAfee..
    Mi è arrivata una chain letter che parlava del "Virus A Virtual Card For You".. L'unico danno fatto da questo virus balla, l'ha procurato al sito di McAfee (citata nella chain-mail)Sono andato sul sito per verificare la veridicità dell'esistenza del virus e non era raggiungibile... (Sito web rilevato ma --
    pagina bianca per ore.)Allora sono andato su Symantec dove il "virus" è considerato un "Hoax", non so la traduzione, ma dalla definizione inglese risulta essere Hoax=Bufala.
Chiudi i commenti