Sun resuscita Solaris 9 per x86

Su pressione della vivace comunità di utenti di Solaris x86, Sun ha annunciato il rilascio di una versione stand alone del proprio OS, capace di girare su un'ampia gamma di hardware Intel-based


San Jose (USA) – La versione di Solaris 9 per processori x86 non morirà. A garantirlo è Sun che pochi giorni fa ha annunciato di avere in progetto il rilascio di una versione unbundled di Solaris 9 in grado di girare su un’ampia gamma di hardware Intel-based, inclusi i processori a 32 bit di AMD.

Come alcuni ricorderanno, lo scorso gennaio Sun annunciò la cancellazione dei piani di sviluppo di Solaris 9 per la piattaforma Intel; una decisione che venne giustificata dall’azienda con gli scarsi ritorni economici provenienti dal mercato x86 e con la necessità di focalizzarsi sulla versione UltraSparc del proprio sistema operativo. Qualcuno all’epoca ipotizzò che la scelta fosse in parte motivata dal deterioramento dei rapporti fra Sun e Intel, una situazione che portò all’abbandono dei progetti relativi allo sviluppo di una versione di Solaris per Itanium.

Sebbene Sun garantì la continuazione del supporto di Solaris 8 per altri sette anni, la comunità di utenti x86 diede inizio ad una vera e propria campagna di protesta che, a partire dal sito save-solaris-x86.org , è recentemente sfociata, sotto forma di inserti pubblicitari, su alcuni dei più noti magazine americani del settore.

Sun, che già questa estate aveva fatto un parziale dietro-front annunciando una versione di Solaris 9 per la sua linea di server x86 LX50, si è ora convinta dell’opportunità di rilasciare una versione stand-alone del suo nuovo sistema operativo in grado di girare su workstation e server Intel-based prodotti da terze parti.

Il “favore” concesso da Sun alla piccola ma vivacissima comunità di utenti x86 ha però un costo: a differenza di Solaris 8, che nella versione x86 poteva essere scaricato gratuitamente, Solaris 9 sarà infatti disponibile solo a pagamento. La versione a singolo processore costerà 99$, la versione di prova scaricabile via Internet 20$ e un anno di supporto 1.275$. Il prezzo delle altre versioni, che arriveranno da qui al prossimo gennaio, verrà comunicato nei prossimi mesi.

Solaris x86 rimane in ogni caso un prodotto del tutto secondario per Sun, soprattutto ora che l’azienda sembra intenzionata ad espandere il proprio supporto a Linux nella fascia desktop e dei server low-end. Per il mercato dei server multiprocessore l’azienda preferisce proporre le sue soluzioni basate sulla piattaforma Solaris/UltraSparc.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Cara Redazione...
    non lo faccio certo per pignoleria o per il gusto della polemica. Ma piuttosto che citare il recente titolo di Star Wars, come rappresentante del portfolio della espertissima Factor 5, non era giusto affiancargli quello che per molti aspetta è una pietra miliare del software, datato ma non ancora obliato, prodotto dalla gloriosa compagine tedesca, ovvero la serie di videogiochi di "Turrican" per Amiga? Forse gli utenti più giovani e quelli disattenti non coglieranno il collegamento, ma a tutti gli altri non può che fare un enorme piacere :-)PS tra una notizia e l'altra, una partitina a Turrican con WinUAE è un vero toccasana. Garantito al limone!Gabrio TheClue
    • Anonimo scrive:
      Re: Cara Redazione...
      Ne hanno fatta di strada, eh ? Vai alla grande, Factor 5 :)Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Cara Redazione...
        Condivido quanto scritto da TheClue e Piwi. La Factor 5 è ormai leggenda per aver sfornato la trilogia di Turrican sull'home computer che ha fatto epoca del '900 ovvero l'Amiga. La Factor 5 ha sfornato sempre ottimi prodotti, non per ultima la conversione sempre per Amiga del celeberrimo PC Kid... forse la migliore conversione di sempre...Saluti,Promus
  • Anonimo scrive:
    VOGLIO....
    A quando i lettori DivX standalone, a quando maledizione????
    • Anonimo scrive:
      Re: VOGLIO....
      Presumibilmente mai.Il DVD (Mpeg) è uno standard, dopo averlo definito lo hanno adottato.Il DivX è in continua evoluzione... nell'arco di 2 anni sono uscite 3 versioni (e tante sottoversioni)...Immagina un lettore DivX nato sotto la versione 4 che non riesce a leggere i video realizzati con la versione 5... lo butti? E pensi che ti farebbero uscire l'aggiornamento senza volerci lucrare?
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    Sono 1,5 gb, non 1.3 gb (dimensioni massime dei minidvd x gc) LINK: http://www.nintendo-europe.com/NOE/it/IT/system/gcn_topic1.jspSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la redazione
      Corretto, grazie.- Scritto da: franzo
      Sono 1,5 gb, non 1.3 gb (dimensioni massime
      dei minidvd x gc) LINK:
      http://www.nintendo-europe.com/NOE/it/IT/syst

      Saluti
  • Anonimo scrive:
    mah..
    Ma scusate e poi si lamentano se la gente usa il P2P ? Allora abbiate la faccia tosta di dire che è solamente una mera questione di soldi...
    • Anonimo scrive:
      Re: mah..
      - Scritto da: weo
      Ma scusate e poi si lamentano se la gente
      usa il P2P ?
      Allora abbiate la faccia tosta di dire che è
      solamente una mera questione di soldi...NA VA?Bella scoperta!
Chiudi i commenti