Supercomputer, dalla Cina con furore

Nell'ultima edizione della TOP500 la Cina conquista per la prima volta la seconda posizione in classifica, compiendo così un altro importantissimo passo avanti nel colmare il gap con gli USA. Perde invece posizioni l'Europa

Roma – Nelle sue più recenti edizioni, la classifica TOP500 dei supercomputer più potenti al mondo si è decisamente ravvivata, proponendo sfide e avvicendamenti al vertice degni di un evento sportivo. Dopo il duello tra IBM e Cray , che vede quest’ultima vittoriosa per il secondo semestre consecutivo, l’attenzione degli osservatori si è spostata su una sfida ancor più avvincente: quella tra Cina e USA.

TOP500 Se già nell’aggiornamento dello scorso novembre la Cina si era avvicinata al vertice della classifica con il supercomputer Tianhe-1 del NUDT (National University of Defense Technology), composto di CPU Xeon e GPU ATI Radeon HD, nella corrente edizione della TOP500 List un altro sistema cinese, il Nebulae prodotto da Dawning e installato presso il National Supercomputing Centre di Shenzhen (NSCS), è riuscito a sottrarre la seconda posizione al Roadrunner di IBM: si tratta del miglior posizionamento mai ottenuto da un supercomputer cinese . La massima potenza di calcolo fornita dal sistemone made in China è di 1271 TFlops contro i 1759 del Jaguar di Cray (in prima posizione) e i 1042 del Roadrunner (terzo).

Similmente al Tianhe-1, il Nebulae utilizza un’architettura di calcolo ibrida, con la differenza che ad affiancare i processori Xeon ci sono qui le GPU di Nvidia : si tratta delle ormai note schede Tesla, le stesse adottate anche da IBM nel suo neonato server iDataPlex Dx360 M3 .

Più nel dettaglio, Nebuale è composto da CPU Intel Xeon X5650 a 2,66 GHz e da schede Nvidia Tesla C2050 basate sull’architettura grafica Fermi. La tecnologia di interconnessione è Infiniband QDR, mentre il sistema operativo è una distribuzione di Linux ottimizzata per l’high performance computing.

Come si può notare, per il momento la sfida tra Cina e USA è più economica che tecnologica : sebbene i due supercomputer cinesi siano assemblati da produttori locali, e utilizzino certe soluzioni sviluppate ad hoc, i componenti e le tecnologie di base sono di provenienza statunitense. Dawning, lo stesso produttore cinese che ha progettato Nebulae, sta tuttavia sviluppando un supercomputer, il Dawning 6000 , basato sul suo processore “fatto in casa” Godson/Loongson .

La Cina sta scalando la classifica TOP500 anche in base ad altri due criteri: il numero complessivo di supercomputer in elenco, pari a 24, che la pone al quarto posto dopo USA, Regno Unito e Francia; e la relativa potenza di calcolo aggregata, che gli ha fatto guadagnare la seconda posizione. In entrambi i casi il paese del drago rampante ha soffiato un posto in classifica alla Germania. Quest’ultima può tuttavia ancora vantare il supercomputer più potente d’Europa, il JUGENE , che rispetto al semestre precedente è scivolato dalla quarta alla quinta posizione.

Prima di JUGENE, al quarto posto si trova un altro nome già noto, il Kraken di Cray basato su CPU Opteron six-core, mentre nelle ultime quattro posizioni della top 10 si piazzano – in ordine crescente – il Pleiades di SGI (USA), il Tianhe-1 di NUDT (Cina), un BlueGene/L e un BlueGene/P di Big Blue (USA) e il Red Sky di Sun (USA).

Il primo sistema italiano che si incontra nella classifica rimane il supercomputer da 79 TFlops di CINECA, che rispetto alla precedente edizione della TOP500 è però scivolato di 9 posizioni, finendo 70esimo. Una riconferma del cagionevole stato di salute in cui versa il settore della ricerca universitaria in Italia, cronicamente a corto di fondi.

Le statistiche della TOP500 confermano il dominio dei processori Intel , utilizzati su oltre l’81% dei sistemi in classifica, e in particolare dei modelli quad-core, che rappresentano il 95% della base totale di chip Intel. Gli organizzatori evidenziano poi come IBM sia tornata a comandare la classifica dei produttori con il più elevato numero di supercomputer in lista, una palma che la scorsa edizione era andata ad HP. Big Blue conserva poi la leadership relativa alle performance aggregate, pari al 33,6% del totale, contro il 20,4% di HP e il 14,8% di Cray.

Infine, la classifica per zona geografica vede ancora saldamente in testa gli USA con 282 sistemi su 500 (+5), seguita da Europa con 144 (-8) e Asia con 57 (+6).

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jake scrive:
    ma dai
    lo sanno tutti che windows è più sicuro di Mac OSXcerto linux è una valida alternativa, ma vuoi mettere dei DNS con Windows Server con quelli di linux?
  • Undertaker scrive:
    Google concorrente di Microsoft
    É normale che vogliano evitare di usare un sistema pieno di backdoor con cui i loro concorrenti possono entrare e sabotare i loro data center.
    • iRoby scrive:
      Re: Google concorrente di Microsoft
      Quella delle backdoor non è legenda...
      • Amigo scrive:
        Re: Google concorrente di Microsoft
        Ci potrebbero essere anche in Linux. Dimostrami il contrario, se ci riesci. E poi chi ti garantisce che i binari nelle distro corrispondano veramente ai sorgenti? Tu ti fidi? Oppure ricontrolli minuziosamente milioni di linee di codice e poi ricompili tutto tu? @^
        • advange scrive:
          Re: Google concorrente di Microsoft
          Certo potrebbe essere: potrebbe essere che questa backdoor passi davanti a milioni di sviluppatori e loro non riescano a vederla dato che il codice usato per generarla ha un forte potere ipnotico su chi lo legge senza il magico antidoto.
          • lordream scrive:
            Re: Google concorrente di Microsoft
            - Scritto da: advange
            Certo potrebbe essere: potrebbe essere che questa
            backdoor passi davanti a milioni di sviluppatori
            e loro non riescano a vederla dato che il codice
            usato per generarla ha un forte potere ipnotico
            su chi lo legge senza il magico
            antidoto.crackers hackers e bughunters ci andrebbero a nozze
  • Teo_ scrive:
    Non è che David Green
    come secondo lavoro frequentasse Google? :Dhttp://krebsonsecurity.com/2010/06/using-windows-for-a-day-cost-mac-user-100000/
  • Cesare scrive:
    Per il Sig. Annunziata
    Dico, poi non te la prendere quando sostengo che su PI, in particolare a firma del sig. Maruccia, si scrivano articoli un po' faziosi...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Per il Sig. Annunziata
      faziosi perché...? :)perché non si sbrodano a definire i Mac fantastici e i PC orribili?perché raccontano che, se proprio a Mountain View vogliono fare le cose per bene, non sono i Mac ma forse Linux a costituire il vero punto di vista differente?ma da quando raccontare la verità è fazioso?dalle mie parti NON farlo lo è :)
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Per il Sig. Annunziata
        - Scritto da: Luca Annunziata

        ma da quando raccontare la verità è fazioso?
        dalle mie parti NON farlo lo è :)Quello che stupisce è la faccia di tolla con cui dici queste cose.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Per il Sig. Annunziata
          non lo dico mica io eh, lo dicono quelli che di mestiere "bucano" i computere siccome lo scrivo da un Mac...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Ma dici cosa?Luca, dai lasciamola sul piano dello scherzo, ma non mi venire a raccontare che te sei l'alfiere della Verità, altrimenti mi viene la sciolta.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            non sono "l'alfiere" della verità, non ho l'arroganza di asserire che esista una sola veritàma il fatto è, e su questo non credo si possa discutere, qua non si fanno preferenze per OS, azienda, ecc ecc: sostenere il contrario è falso, e oltretutto anche abbastanza ridicolo visto il numero di volte che sostenete l'una e l'altra ipotesii giorni pari ci paga tizio, i giorni dispari caio, la domenica si fa una colletta?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: Luca Annunziata
            non sono "l'alfiere" della verità, non ho
            l'arroganza di asserire che esista una sola
            verità

            ma il fatto è, e su questo non credo si possa
            discutere, qua non si fanno preferenze per OS,
            azienda, ecc ecc: sostenere il contrario è falso,
            e oltretutto anche abbastanza ridicolo visto il
            numero di volte che sostenete l'una e l'altra
            ipotesi

            i giorni pari ci paga tizio, i giorni dispari
            caio, la domenica si fa una
            colletta?Ma io infatti, e l'ho scritto oggi stesso, non penso affatto che voi siate pagati per storpiare la realtà per favorire gli sponsor.Penso pero' che un quotidiano di Informatica, quale PI aspira ad essere, dovrebbe essere + attento a raccontare i fatti che ad esprimere opinioni.Ora è inevitabile, su qualsiasi giornale, che accanto ai fatti ci si possa trovare anche l'interpretazione che il giornalista o la redazione ne da, ma una cosa è esprimersi come Ezio Mauro altra come Belpietro o Feltri. Ora al di là delle opinioni politiche, una cosa è suggerire la propria opinione accanto ai fatti come fa il primo, altra è non raccontare il fatto se non marginalmente alla propria opinione iperbolica spacciata come Verità, come fanno i secondi.Ora, non che vi stia paragonando a Belpietro o Feltri, ma io, e molti altri, pensiamo che negli articoli si leggano troppe opinioni molto personali spacciate come fatti e questo non piace.Soprattutto quando gli articoli sono traduzioni interpretative con senso stravolto, chi ha letto l'originale non puo' non notare la discrasia.Alla fine il risultato è che, almeno io che non ho molto tempo, leggo il titolo, cerco un'altra fonte e leggo la notizia, e se proprio voglio distrarmi sparo due cagate nei commenti giusto per distrarmi un po' senza nemmeno sapere di che avete parlato nel vostro articolo.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            ok, allora spara: secondo te un mac è più sicuro by design (come esce dalla scatola?) di un PC?pensi che un Mac garantisca Google più di un PC?o forse la differenza la fanno le policy?se il mio mac finisce in mano a un malintenzionato, mi salvo?se mi installo un bel rootkit tipo questo? http://theappleblog.com/2010/06/02/dangerous-new-mac-spyware-making-the-rounds/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+gigaomnetwork+%28The+GigaOM+Network%29http://news.cnet.com/8301-27080_3-20006502-245.htmlhttp://blog.intego.com/2010/06/01/intego-security-alert-osxopinionspy-spyware-installed-by-freely-distributed-mac-applications/di che stiamo parlando?quando Alf dice che non si capisce perché usare Mac per la sicurezza, ha le sue porche ragioni - la notizia riportata altrove come "google passa a mac per la sicurezza" è una scemezza: sono le policy e la user responsability a fare la differenza
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: Luca AnnunziataGuarda, io ho fatto + un discorso di metodo che di merito.Peccato che tu non l'abbia colto.
            ok, allora spara: secondo te un mac è più sicuro
            by design (come esce dalla scatola?) di un
            PC?
            pensi che un Mac garantisca Google più di un PC?
            o forse la differenza la fanno le policy?Certamente la differenza la fanno le policy.

            se il mio mac finisce in mano a un
            malintenzionato, mi
            salvo?
            Se finisce in mano a un malintenzionato, non è sicura nemmeno la moka bialetti.
            di che stiamo parlando?
            quando Alf dice che non si capisce perché usare
            Mac per la sicurezza, ha le sue porche ragioni -
            la notizia riportata altrove come "google passa a
            mac per la sicurezza" è una scemezza: sono le
            policy e la user responsability a fare la
            differenzaScemezza? bwahahahahahahahhScemeNza!!!Typo a parte, ci sono sintesi e titoli un po' fuorvianti, vale per altri bologger e giornalisti come vale per PI.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            scemezza, scritto apposta, contrazione di mezza scemenzalo scrivo sempre ;)capisco, capisco dove vuoi andare a parare: ma resta il fatto che quella esposta da Alf è una ricostruzione che a mio parere regge (anche quando si pone il problema di come testare su larga scala i servizi, che nelle grandi aziende si fa così prima di andare live col pubblico - anche se in beta)di certo su PI non hai letto che il mac è più sicuro del PC SEMPRE, che non è vero: abbiamo provato a dirlo, in modo intellettualmente onesto, ma invece no...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2010 10.51-----------------------------------------------------------
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Vorrei esprime la mia opinione su l'argomento che lei Egr. Sig Annunziata ha tirato in ballo.Il mito del Mac sicuro perfetto e inviolabile oltre ad non essere mai esistito è già caduto(tranne per Ruppolo) da un pezzo.E' un dato di fatto che l'OS sicuro al 100% esente da falle non è mai esistito, tutti i sistemi che noi oggi conosciamo sono soggetti a bug che spesso si trasformano in vulnerabilità da sfruttare.Ciò non significa che tutti gli OS siano identici sul piano della sicurezza, potremmo dividerli in 2 categorie, sistemi robusti ed altri meno robusti.Os X non viene scelto in funzione della sua sicurezza, ma in funzione della comodità che offre, per essere precisi chiamiamola " user experience " un Mac oggi ti permette di lavorare e cazzeggiare in tranquillità e con meno magagne da badare.Anche Windows con l'ultimo arrivato
            ha fatto notevoli passi avanti sotto questo aspetto, ma Os X rimane ancora lontano.Sul piano della sicurezza, Os X vanta un Kernel derivato da BSD che rende il sistema della Mela un *nix like a tutti gli effetti, con i relativi vantaggi di sorta, come la scissione netta dei privilegi utente, che unita al Firewall e antimalware forniti di default forniscono una buona base per la sicurezza.Sotto quest ottica, Windows7 è più protetto, grazie al UAC, DEP, ASRL Protect Mode del browser(bucato comunque, Pwn2Own docet ), ma ciò non rende Windws più sicuro, la stessa Microsoft dopo l'ultimo Pwn2Own ha ridimensionato le proprie features per la sicurezza classificandole come elementi di disturbo contro attacchi malevoli.Mettendo in mezzo alla diabitria una distro Linux come Ubuntu, notiamo che esso dispone di un numero maggiore di features per la siurezza:https://wiki.ubuntu.com/Security/FeaturesNonostante abbia una diffusione notevolmente inferiore rispetto ai sistemi dei 2 collosi dell'informatica odierna.Tornando al punto cardine dell'articolo, ovvero le dichiarazioni di alcuni dipendenti Google sulla questione dell'abbandono di Windows in favore della concorrenza, è evidente che sia parzialmente anche una forma di pubblicità, ma visto la posizione che sta assumendo big G adesso, l'abbandono totale di Windows(già avvenuto in ambito server) diventa un bisogno fisiologico.
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: gnulinux86
            adesso, l'abbandono totale di Windows(già
            avvenuto in ambito server) diventa un bisogno
            fisiologico.Solita falsa informazione:http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operating_systems#ServersFiniscila.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Come al solito, non sai leggere, ho scritto:
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: gnulinux86

            Sto parlando in riferimento a Google, non ho
            scritto che a livello mondiale tutti su server
            hann abbandonato Windows, leggere con più
            attenzione non è faticosa,
            sforzati.
            Parlando anche solo di Google è comunque falso.O forse credi che in Google gestiscano internamente gli account (ad esempio) con Samba, PAM + altra robaccia ? (rotfl) (rotfl) (rotfl)Non sono idioti e senza alcun dubbio tutta la loro struttura interna si appoggia su AD. Se così non fosse allora sono completamente idioti e amanio SPRECARE tempo e denaro con infrastrutture instabili quando AD è universalmente riconosciuto per la sua robustezza e qualità.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Non basta che sei in intervenuto in un discussione, senza leggere attentamente di cosa si stava discutendo, adesso pur di non ammette le tue solite sviste, metti anche le faccine e sposti la discussione su altri lidi, sei davvero triste come sempre:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2889536#p2889536http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2889598#p2889598http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2890679#p2890679Il tuo è proprio un vizio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 giugno 2010 11.07-----------------------------------------------------------
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: gnulinux86
            Non basta che sei in intervenuto in un
            discussione, senza leggere attentamente di cosa
            si stava discutendo, adesso pur di non ammette le
            tue solite sviste, metti anche le faccine e
            sposti la discussione su altri lidiAh si?Non stavamo forse parlando di Google che ha abbandonato completamente Ms in ambito server?E io cosa ho scritto? Ho scritto che è FALSO perchè al 99% avranno decine di server con AD solo per gestire i loro account interni e se così non fosse, ma dubito, sarebbero dei totali idioti.Sta diventando stancante prenderti a schiaffoni morali ogni giorno...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Già dimenticavo che tu non leggi il contenuto dei link che posti, hai postato questo:http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operating_systems#ServersChe non centra con Google, te lo abbiamo fatto notare sia io che l'atro utente daniele_dllSei riuscito a capire che si parlava di Google grazie al mio richiamo :"" Come al solito, non sai leggere, ho scritto:
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Lui non legge, quota i pezzi che gli vanno più a genio per trollare, E' un vizio, ripreso parecchio volte:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2890679#p2890679http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2889598#p2889598http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2888923&m=2889536#p2889536-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 giugno 2010 11.35-----------------------------------------------------------
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: gnulinux86

            Glielo fatto notare diverse volte, ma lui
            continua:
            Dio mio, povera lingua italiana....Dante si starà rivoltando nella tomba.
          • lordream scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: gnulinux86
            Vorrei esprime la mia opinione su l'argomento che
            lei Egr. Sig Annunziata ha tirato in
            ballo.

            Il mito del Mac sicuro perfetto e inviolabile
            oltre ad non essere mai esistito è già
            caduto(tranne per Ruppolo) da un
            pezzo.

            E' un dato di fatto che l'OS sicuro al 100%
            esente da falle non è mai esistito, tutti i
            sistemi che noi oggi conosciamo sono soggetti a
            bug che spesso si trasformano in vulnerabilità da
            sfruttare.

            Ciò non significa che tutti gli OS siano identici
            sul piano della sicurezza, potremmo dividerli in
            2 categorie, sistemi robusti ed altri meno
            robusti.

            Os X non viene scelto in funzione della sua
            sicurezza, ma in funzione della comodità che
            offre, per essere precisi chiamiamola " user
            experience " un Mac oggi ti permette di lavorare
            e cazzeggiare in tranquillità e con meno magagne
            da
            badare.il non vedere i problemi non significa che non ci siano

            Anche Windows con l'ultimo arrivato
            ha
            fatto notevoli passi avanti sotto questo aspetto,
            ma Os X rimane ancora
            lontano.non mi pare che apple abbia spinto sulla sicurezza dell'os

            Sul piano della sicurezza, Os X vanta un Kernel
            derivato da BSD che rende il sistema della Mela
            un *nix like a tutti gli effetti, con i relativi
            vantaggi di sorta,dimentichi che come in linux anche in bsd esistono exploit che permettono la scalata dei permessi? come la scissione netta dei
            privilegi utente, che unita al Firewall e
            antimalware forniti di defaultdi default disabilitati è da notare.. visto poi il firewall molto rubimentale e certamente non derivato da macchine *nix come puoi provare tu stesso ti fa capire quale sia lo stato della sicurezza forniscono una
            buona base per la
            sicurezza.

            Sotto quest ottica, Windows7 è più protetto,
            grazie al UAC, DEP, ASRL Protect Mode del
            browser(bucato comunque, Pwn2Own docet ), ma ciò
            non rende Windws più sicuro, la stessa Microsoft
            dopo l'ultimo Pwn2Own ha ridimensionato le
            proprie features per la sicurezza classificandole
            come elementi di disturbo contro attacchi
            malevoli.esatto.. apple invece non lo ha fatto

            Mettendo in mezzo alla diabitria una distro Linux
            come Ubuntu, notiamo che esso dispone di un
            numero maggiore di features per la
            siurezza:
            https://wiki.ubuntu.com/Security/Featuresestremamente maggiore visto anche il sistema di patching e gli aggiornamenti continui.. gran sistema anche se continuo con la mia debian
            Nonostante abbia una diffusione notevolmente
            inferiore rispetto ai sistemi dei 2 collosi
            dell'informatica
            odierna.

            Tornando al punto cardine dell'articolo, ovvero
            le dichiarazioni di alcuni dipendenti Google
            sulla questione dell'abbandono di Windows in
            favore della concorrenza, è evidente che sia
            parzialmente anche una forma di pubblicità, ma
            visto la posizione che sta assumendo big G
            adesso, l'abbandono totale di Windows(già
            avvenuto in ambito server) diventa un bisogno
            fisiologico.imho rumors per far capire a microsoft che google è forte abbastanza per fare a meno di windows.. non credo che vogliano passare a osx vista la guerra in atto con la apple
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: lordream
            - Scritto da: gnulinux86

            Vorrei esprime la mia opinione su l'argomento
            che

            lei Egr. Sig Annunziata ha tirato in

            ballo.



            Il mito del Mac sicuro perfetto e inviolabile

            oltre ad non essere mai esistito è già

            caduto(tranne per Ruppolo) da un

            pezzo.



            E' un dato di fatto che l'OS sicuro al 100%

            esente da falle non è mai esistito, tutti i

            sistemi che noi oggi conosciamo sono soggetti a

            bug che spesso si trasformano in vulnerabilità
            da

            sfruttare.



            Ciò non significa che tutti gli OS siano
            identici

            sul piano della sicurezza, potremmo dividerli in

            2 categorie, sistemi robusti ed altri meno

            robusti.



            Os X non viene scelto in funzione della sua

            sicurezza, ma in funzione della comodità che

            offre, per essere precisi chiamiamola " user

            experience " un Mac oggi ti permette di lavorare

            e cazzeggiare in tranquillità e con meno magagne

            da

            badare.

            il non vedere i problemi non significa che non ci
            sianoInfatti ho scritto meno magagne, non assenza totale.

            Anche Windows con l'ultimo arrivato
            ha

            fatto notevoli passi avanti sotto questo
            aspetto,

            ma Os X rimane ancora

            lontano.

            non mi pare che apple abbia spinto sulla
            sicurezza
            dell'osEra riferito all' user exsperience non alla sicurezza.

            Sul piano della sicurezza, Os X vanta un Kernel

            derivato da BSD che rende il sistema della Mela

            un *nix like a tutti gli effetti, con i relativi

            vantaggi di sorta,

            dimentichi che come in linux anche in bsd
            esistono exploit che permettono la scalata dei
            permessi?Hai letto la parte la parte iniziale del mio commento?
            come la scissione netta dei

            privilegi utente, che unita al Firewall e

            antimalware forniti di default

            di default disabilitati è da notare.. visto poi
            il firewall molto rubimentale e certamente non
            derivato da macchine *nix come puoi provare tu
            stesso ti fa capire quale sia lo stato della
            sicurezza

            forniscono una

            buona base per la

            sicurezza.



            Sotto quest ottica, Windows7 è più protetto,

            grazie al UAC, DEP, ASRL Protect Mode del

            browser(bucato comunque, Pwn2Own docet ), ma ciò

            non rende Windws più sicuro, la stessa Microsoft

            dopo l'ultimo Pwn2Own ha ridimensionato le

            proprie features per la sicurezza
            classificandole

            come elementi di disturbo contro attacchi

            malevoli.

            esatto.. apple invece non lo ha fattoNon mi pare di aver scritto che Apple lo abbia fatto.

            Mettendo in mezzo alla diabitria una distro
            Linux

            come Ubuntu, notiamo che esso dispone di un

            numero maggiore di features per la

            siurezza:

            https://wiki.ubuntu.com/Security/Features
            estremamente maggiore visto anche il sistema di
            patching e gli aggiornamenti continui.. gran
            sistema anche se continuo con la mia
            debianStai parlando con un debianizzato.

            Nonostante abbia una diffusione notevolmente

            inferiore rispetto ai sistemi dei 2 collosi

            dell'informatica

            odierna.



            Tornando al punto cardine dell'articolo, ovvero

            le dichiarazioni di alcuni dipendenti Google

            sulla questione dell'abbandono di Windows in

            favore della concorrenza, è evidente che sia

            parzialmente anche una forma di pubblicità, ma

            visto la posizione che sta assumendo big G

            adesso, l'abbandono totale di Windows(già

            avvenuto in ambito server) diventa un bisogno

            fisiologico.

            imho rumors per far capire a microsoft che google
            è forte abbastanza per fare a meno di windows..
            non credo che vogliano passare a osx vista la
            guerra in atto con la
            applePensa io non ho minimamente pensato che Google volesse passare ad Os X.
          • iRoby scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Su questo sono d'accordo.Ho visto fior di Linux compromessi da ragazzi veramente bravi, che una volta avuto acXXXXX di root ci hanno installato dei rootkit veramente potenti, dove da quel momento la macchina era di proprietà del cracker e il vero proprietario continuava a vedere il suo computer esattamente come era, salvo le attività anomale che avvenivano nella "dark side" della sua macchina.Server apache che ospitavano siti warez, dove il vero proprietario vedeva solo i suoi siti nella directory /var/www... Cose inceredibili.Non ho neppure io fiducia in MacOSX, che quando raggiungerà una certa soglia di diffusione sarà di interesse da parte del mondo del malware, e avrà anch'esso le sue rogne...Chi ti sta criticando sta facendo una questione di fede tra la sicurezza dei sistemi operativi...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: iRoby
            Chi ti sta criticando sta facendo una questione
            di fede tra la sicurezza dei sistemi
            operativi...Sempre bello essere accusato senza argomenti.Siamo al limite dell'insulto.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Io ho visto fior di sistemi linux installati alla c*zzo da persone che non sanno da che parte sono girate.Che siano gli stessi sistemi compromessi dai ragazzini che dici tu? :)
          • alexjenn scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            Guarda caso , negli ultimi anni solo Intego è in grado di scovare virus e quant'altro contro Mac OS X.Ma cosa fa Intego, realmente ?
          • FinalCut scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ok, allora spara: secondo te un mac è più sicuro
            by design (come esce dalla scatola?) di un
            PC?Sicuramente si. Le conoscenze che un hacker deve avere sono molto diverse.Per entrare e prendere il possesso di un Mac devi sapere quello che stai facendo e devi saperlo molto bene, per prendere il controllo di un PC Windows basta un script kiddies trovato su Google.Su Windows ti basta fare click su "ok" per essere f@ttuto, su Mac devi dargli la password di amministrazione di tua spontanea volontà.
            pensi che un Mac garantisca Google più di un PC?
            o forse la differenza la fanno le policy?A parità di policy ti senti di affermare che un PC è più protetto di un Mac?Cito giusto qualche perla recente....Venti giorni fa è uscito questo:New attack bypasses EVERY Windows security producthttp://www.zdnet.com/blog/hardware/update-new-attack-bypasses-every-windows-security-product/8268Zeus Trojan found on 74,000 PCs in global botnethttp://news.cnet.com/8301-27080_3-10455525-245.html1-in-10 Windows PCs still vulnerable to Conficker wormhttp://www.reuters.com/article/idUS296847879320100408E il fronte Mac come se la cava?Why are there no Mac viruses?http://tech.fortune.cnn.com/2009/09/02/why-are-there-no-mac-viruses/
            se il mio mac finisce in mano a un
            malintenzionato, mi
            salvo?Nemmeno la mia lavatrice si salverebbe....
            se mi installo un bel rootkit tipo questo?

            http://theappleblog.com/2010/06/02/dangerous-new-m
            http://news.cnet.com/8301-27080_3-20006502-245.htm
            http://blog.intego.com/2010/06/01/intego-security-Hai citate tre articoli diversi che parlano dell''unico trojan attivo su Mac e che per funzionare DEVI dargli la password di amministrazione....Se vuoi puoi anche cancellarti tutto il disco rigido, il problema è se tu gli dai la password di amministrazione o meno per installare uno Screensaver...
            di che stiamo parlando?
            quando Alf dice che non si capisce perché usare
            Mac per la sicurezza, ha le sue porche ragioni -fai bene a chiamarle "porche" e ci siamo intesi sul reale significato di questa affermazione.
            la notizia riportata altrove come "google passa a
            mac per la sicurezza" è una scemezza: sono le
            policy e la user responsability a fare la
            differenzaNo, sono parte della storia.Fosse come affermi le aziende non avrebbero più problemi di virus al mondo... invece...(linux)(apple)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Ma io infatti, e l'ho scritto oggi stesso, non
            penso affatto che voi siate pagati per storpiare
            la realtà per favorire gli
            sponsor.

            Penso pero' che un quotidiano di Informatica,
            quale PI aspira ad essere, dovrebbe essere +
            attento a raccontare i fatti che ad esprimere
            opinioni.
            Ora è inevitabile, su qualsiasi giornale, che
            accanto ai fatti ci si possa trovare anche
            l'interpretazione che il giornalista o la
            redazione ne da, ma una cosa è esprimersi come
            Ezio Mauro altra come Belpietro o Feltri. Ora al
            di là delle opinioni politiche, una cosa è
            suggerire la propria opinione accanto ai fatti
            come fa il primo, altra è non raccontare il fatto
            se non marginalmente alla propria opinione
            iperbolica spacciata come Verità, come fanno i
            secondi.
            Ora, non che vi stia paragonando a Belpietro o
            Feltri, ma io, e molti altri, pensiamo che negli
            articoli si leggano troppe opinioni molto
            personali spacciate come fatti e questo non
            piace.
            Soprattutto quando gli articoli sono traduzioni
            interpretative con senso stravolto, chi ha letto
            l'originale non puo' non notare la
            discrasia.

            Alla fine il risultato è che, almeno io che non
            ho molto tempo, leggo il titolo, cerco un'altra
            fonte e leggo la notizia, e se proprio voglio
            distrarmi sparo due cagate nei commenti giusto
            per distrarmi un po' senza nemmeno sapere di che
            avete parlato nel vostro
            articolo.Quoto.
          • Teo_ scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ma il fatto è, e su questo non credo si possa
            discutere, qua non si fanno preferenze per OS,
            azienda, ecc ecc: sostenere il contrario è falso,
            e oltretutto anche abbastanza ridicolo visto il
            numero di volte che sostenete l'una e l'altra
            ipotesi

            i giorni pari ci paga tizio, i giorni dispari
            caio, la domenica si fa una
            colletta?Ecco finalmente spiegato il perché la domenica non si trovano articoli su PI! :DA parte gli scherzi, vedo spesso articoli provocatori (come si trovano altrove), magari con incluse mezze verità o imprecisioni.Se cè un fine, vedo più lintenzione di ottenere più click, avere commenti o stimolare la fantasia del lettore e non mi sembrano articoli oscuramente sponsorizzati da qualche azienda, nonostante le pubblicità e linfrastruttura su cui gira il sito possano farlo sembrare. Magari la redazione è brava a mascherarlo, al mio occhio, sembra una testa equilibrata.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Per il Sig. Annunziata
            la linea è sempre la stessa: si trovano i bubboni e li si gratta per vedere che succede se scoppianodetto ciò: non siamo gli unici a pensare che cambiare OS per via di un attacco subito sia una idea geniale...http://www.informationweek.com/blog/main/archives/2010/06/google_blames_w.html;jsessionid=GNEFCHXEQRO1BQE1GHOSKHWATMY32JVN?cid=RSSfeed_IWK_ALLcvd, qualcun altro dice che è un problema di policy e del loro enforcement
      • JonnyLolla scrive:
        Re: Per il Sig. Annunziata
        - Scritto da: Luca Annunziata
        faziosi perché...? :)

        perché non si sbrodano a definire i Mac
        fantastici e i PC
        orribili?
        perché raccontano che, se proprio a Mountain View
        vogliono fare le cose per bene, non sono i Mac ma
        forse Linux a costituire il vero punto di vista
        differente?

        ma da quando raccontare la verità è fazioso?
        dalle mie parti NON farlo lo è :)Ti amo
      • ruppolo scrive:
        Re: Per il Sig. Annunziata
        - Scritto da: Luca Annunziata
        ma da quando raccontare la verità è fazioso?Da quando se ne omette una parte scomoda. Al di là di ogni considerazione, la notizia originale comprende la precisa informazione che i PC con Windows sono stati sostituiti perlopiù con Mac e non con Linux.
        • lordream scrive:
          Re: Per il Sig. Annunziata
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Luca Annunziata


          ma da quando raccontare la verità è fazioso?

          Da quando se ne omette una parte scomoda. Al di
          là di ogni considerazione, la notizia originale
          comprende la precisa informazione che i PC con
          Windows sono stati sostituiti perlopiù con Mac e
          non con
          Linux.la notizia cita che google pensa di fornire ai nuovi dipendenti macchine con osx o linux.. non cita la fonte se non dicendo che alcuni dipendenti di google.. etc. etc. porti acqua al mulino apple ruppolo?
  • MeX scrive:
    maruccia...
    e un articolo su questo non lo fate?http://www.9to5mac.com/frontpage?page=1
    • ruppolo scrive:
      Re: maruccia...
      Questa mi ha capXXXXXto dalle risate:[img]http://www.9to5mac.com/files/Picture%2080.png[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 giugno 2010 16.22-----------------------------------------------------------
    • FinalCut scrive:
      Re: maruccia...
      - Scritto da: MeX
      e un articolo su questo non lo fate?
      http://www.9to5mac.com/frontpage?page=1a quale ti riferisci in particolare?questo ad esempio non è male:http://www.9to5mac.com/iphone_apple_android(linux)(apple)
    • rover scrive:
      Re: maruccia...
      Cioè il delfino che si specchia?
    • FDG scrive:
      Re: maruccia...
      - Scritto da: MeX
      e un articolo su questo non lo fate?
      http://www.9to5mac.com/frontpage?page=1E questi sono i risultati:http://www.youtube.com/watch?v=NNgQwf20Xh0
    • iRoby scrive:
      Re: maruccia...
      Se si vede il video, questa cosa mi è piaciuta molto.Non tanto l'iPad, ma le tecnologie alla base usate in questo modo le considero una vera innovazione ed un aiuto concreto.http://dai.ly/c9w4v5
  • sburrotto scrive:
    sburrotto
    fooldns me lo filtra, dillo con parole tue
  • gnulinux86 scrive:
    Ubuntu security features.
    Dato che ancora qualcuno racconta la barzelletta, poco diffuso, poco attacco e poco protetto, consiglio una buona lettura:https://wiki.ubuntu.com/Security/Features
    • SySWin scrive:
      Re: Ubuntu security features.
      A casa una uso Windows per una questione di abitudine, ma da buon sistemista non posso negare la robustezza di Linux, non a caso viene largamente utilizzato in ambito Mission Critical, la scelta di Google non mi sorprende, anche se sa di spot pubblicitario, ma non posso dargli torto.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Ubuntu security features.
        - Scritto da: SySWin
        A casa una uso Windows per una questione di
        abitudine, ma da buon sistemista non posso negare
        la robustezza di Linux, non a caso viene
        largamente utilizzato in ambito Mission Critical,
        la scelta di Google non mi sorprende, anche se sa
        di spot pubblicitario, ma non posso dargli
        torto.Sullo spot pubblicitario quoto, a me risultava che già usassero prevalentemente ed in gran quantità Linux. Comunque gnulinux86 ha linkato proprio quella distribuzione poiché è una distro general-purpose, per uso casalingo, non mission critical, per dimostrare che anche il Linux che usa il cosiddetto 'utonto' è mediamente più sicuro degli altri OS.
        • Africano scrive:
          Re: Ubuntu security features.
          Una distro è sempre un oceano di possibilità tra cui ti puoi fare la tua stessa distro, anche quella del condominio, se proprio ti vuoi pavoneggiare, in gergo del tuo pianerottolo se sei proprio snob, con strumenti offerti in abbondanza, anche scaricando solo una live potresti fondare una company, distribuire anche col file sharing, potrebbe essere il tuo gusto quello più di moda in qualche estate. Per cui è come dici, ubuntu orientata al desktop porta le casalinghe dalle icone alle company. Poi tu di dici casalinga, ma una company casalinga è startup casalinga.
  • mkj6 scrive:
    Windows al Googleplex
    Che Zdnet sia considerata una fonte autorevole e disinteressata, visto tutti i soldi in pubblicità che riceve da Microsoft, mi sembra una ipotesi un po' azzardata. Se poi si pretende di affermare che Mac OSX o Linux siano addirittura meno sicuri di quel colabrodo della sicurezza che è Windows, allora sfioriamo il ridicolo: qualunque addetto ai lavori che non faccia dipendere il suo pane quotidiano da Microsoft sa valutare bene come stiano le cose.Sono stato due giorni al Googleplex a Mountain View, quasi nessun dipendente usa Windows da tempo ormai, perché la gente deve lavorare e non far girare un anti-virus tutto il tempo. Riguardo poi alla affermazione "Non è infine dato di sapere in che modo Google intenda testare approfonditamente le proprie appliance remote senza Windows, visto che le suddette appliance sono indirizzate principalmente ai sistemi Windows, e visto che la maggior parte del mondo ancora usa Windows.", ancora questa è una affermazione che lascia stupefatti: come se il test di un applicativo da parte di una grande azienda dipendesse o meno dal fatto che sia adottato dalle segretarie o dai dipendenti, come se Google non avesse dei laboratori di test dove le applicazioni Windows non possano essere accuratamente testate da decine di ingegneri...Questo articolo è una sfacciata difesa di Microsoft: caro Alfonso, siamo seri per cortesia, o rischiamo solo di fare disinformazione.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Windows al Googleplex
      peccato la notizia parta dal Financial Times... che ricordiamo è un quotidiano comunista... ;)
      • alexjenn scrive:
        Re: Windows al Googleplex
        Hai detto bene: la notizia parte dal Financial Times, ma sia la vostra traduzione che la vostra personalissima interpretazione partono dal vostro sponsor.
        • Pepepeppepe ppe scrive:
          Re: Windows al Googleplex
          chi tace acconsente....?
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            Molto probabile.Ma anche il fatto che lui taccia poiché gli faccio sempre quella domanda che lo mette in particolare difficoltà.O semplicemente lui è seduto dall'alto dei cieli e non si disturba a rispondere a noi poveri decerebrati che non capiamo il significato del finanziamento versato da uno sponsor.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Windows al Googleplex
          è falsoprima o poi ti spiegherò la differenza tra diritto di critica e diffamazione ;)se poi ti va di sostenere, e sei in grado di farlo con dati oggettivi, che violare un mac sia meno complicato di violare un PC (a parità di condizioni) accomodatiah, scrivo da un MBP 15" encodato filevault
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            è falso

            prima o poi ti spiegherò la differenza tra
            diritto di critica e diffamazione
            ;)wow una bella minaccia.E'la dimostrazione della tua serenità d'animo di fronte a una critica, tra l'altro condivisa dai +.Sinceramente io non penso che PI prenda dei soldi per storpiare le notizie in modo che facciano piacere agli sponsor.E' che certa proneria è innata.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            ma innata de che? :Dquando il sottoscritto scriveva le notizie su ooxml andava bene? adesso no?non è cambiata una virgolae l'emoticon servono proprio a stemperare una frase che potrebbe sembrare cattiva: ma ci rendiamo conto della differenza tra il dire "non mi piace come avete tagliato 'sta notizia, secondo me la cosa è diversa" e "siete pagati per scrivere 'sta roba"? ;)si fa presto a venir qua a scrivere che siamo pagati a destra e manca: ma se è per questo, allora com'è che diamo notizia di tutte le buche di Windows, Linux e OSX di cui veniamo a conoscenza e riteniamo pericolose per i più?http://punto-informatico.it/2888923/PI/News/aero-mette-rischio-windows-x64.aspxquesta cos'è, pagata da Google? o da Apple? o da chi?http://punto-informatico.it/2823624/PI/News/windows-xp-occhio-al-tasto-f1.aspxhttp://punto-informatico.it/2834845/PI/News/problema-sicurezza-virtual-pc.aspxhttp://punto-informatico.it/2841377/PI/News/internet-explorer-sotto-attacco.aspxdetto ciò, vogliamo dire che Mac è privo di rischi? che non c'è rischio a usarlo?liberi di farlo, ma non è vero: e siccome non è vero, noi non scriviamo che Google fa bene a passare tutti a mac per questioni di sicurezzalinux potrei pure capire, mac davvero no...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ma innata de che? :D
            innata de XXXX.Ma che vor dì?
            quando il sottoscritto scriveva le notizie su
            ooxml andava bene? adesso
            no?
            No potete scrivere quello che vi pare.Ma insinuare che Mac OSX sia meno sicuro de Windows qualcheccosa, un po' sorridere fa, almeno a chi ne capisce un minimo.
            non è cambiata una virgola

            e l'emoticon servono proprio a stemperare una
            frase che potrebbe sembrare cattiva: ma ci
            rendiamo conto della differenza tra il dire "non
            mi piace come avete tagliato 'sta notizia,
            secondo me la cosa è diversa" e "siete pagati per
            scrivere 'sta roba"?
            ;)Infatti non va interpretata come diffamazione, ma come battuta o sfotto'.Lo sai benissimo.
            detto ciò, vogliamo dire che Mac è privo di
            rischi? che non c'è rischio a
            usarlo?
            liberi di farlo, ma non è vero: e siccome non è
            vero, noi non scriviamo che Google fa bene a
            passare tutti a mac per questioni di
            sicurezza
            linux potrei pure capire, mac davvero no...Tutti quelli che leggono PI, a parte i noti trolletti pro-Microsoft che non fanno testo, sanno che nessun sistema è sicuro al 100%, nè OSX nè Linux nè, tanto meno, Windows.Questo è un fatto, ed è anche giusto ribadirlo ogni tanto.Detto questo vanno fatti pero' i dovuti distinguo.Ora, se una azienda come Google, un colosso sia economico che tecnico adotta come politica aziendale di cacciare fuori dai propri uffici Microsoft Windows per motivi di sicurezza, la notizia ha qualcosa di epocale e sta a significare molte cose, e sarebbe giusto parlarne piuttosto del fatto che "gnè gnè ma tanto manco OSX è sicuro", che è veramente la cosa meno interessante.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            uhmsecondo me, invece, è una mossa pubblicitaria: a cominciare dal fatto che chi ha fornito la notizia è anonimose la notizia fosse stata: google si è pentita di avere maglie troppo larghe nella policy aziendale per la sicurezza, dopo i fatti cinesi, e ha avviato una stretta sulle regole per i propri computer aziendali lo capireidire: passa a mac e linux, e basta, è ridicolodetto ciò: non hai risposto, secondo te un Mac come esce dalla scatola è più sicuro di un PC, a parità di FileVault/TrueCrypt ecc ecc?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            uhm

            secondo me, invece, è una mossa pubblicitaria: a
            cominciare dal fatto che chi ha fornito la
            notizia è
            anonimoPure secondo me.Ed è uno degli aspetti della cosa.Google, se la notizia fosse confermata, sta prendendo una certa posizione che potrebbe stravolgere il mondo dell'informatica.O no? e questo indipendentemente dal motivo per cui lo fa.

            se la notizia fosse stata: google si è pentita di
            avere maglie troppo larghe nella policy aziendale
            per la sicurezza, dopo i fatti cinesi, e ha
            avviato una stretta sulle regole per i propri
            computer aziendali lo
            capirei

            dire: passa a mac e linux, e basta, è ridicolo
            è una sintesi, che lascia molti interrogativi aperti.
            detto ciò: non hai risposto, secondo te un Mac
            come esce dalla scatola è più sicuro di un PC, a
            parità di FileVault/TrueCrypt ecc
            ecc?Se prendo un MAC e un Pc nuovi, li esco da una scatola e li attacco alla rete, il mac è assolutamente + sicuro. Il pc, senza firewall e antivirus configurati, si becca qualcosa nei primi 60 secondi di navigazione.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            ma l'hai aperto recentemente un PC con Seven? ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ma l'hai aperto recentemente un PC con Seven? ;)In sincerità?No, Seven non l'ho mai usato, nemmeno casualmente.Da quel che ne so, è un Vista che pero' funziona. Pero' finchè non si usano le cose non è il caso di parlarne.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            ecco, appuntohanno cambiato un sacco di cosuccee, detto tra noi, la prima cosa che faccio quando prendo un mac nuovo (purtroppo ogni tot anni) è formattare e riprenderlo da capo (e da quando c'è filevault, attivarlo subito)e il firewall rudimentale di osx, analogo (per sommi capi) a quello Windows, di default è disabilitato: almeno su Seven è attivo... e il sistema di localizzazione attivo di default? ne vogliamo parlare? a voler fare i paranoici...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            ecco, appunto

            hanno cambiato un sacco di cosucce
            Ribadendo la mia ignoranza in merito, possibile che con Vista 2.0 (che è quello che è Seven) siano passati da "totale insicurezza" a "Sicurezza accettabile"? Lo spero, ma dubito.Prima o poi cambiero' il mio desktop e lo scopriro' (tanto Seven me lo rifilerranno a forza), per il momento resto perplesso.
            e, detto tra noi, la prima cosa che faccio quando
            prendo un mac nuovo (purtroppo ogni tot anni) è
            formattare e riprenderlo da capo (e da quando c'è
            filevault, attivarlo
            subito)

            e il firewall rudimentale di osx, analogo (per
            sommi capi) a quello Windows, di default è
            disabilitato: almeno su Seven è attivo... e il
            sistema di localizzazione attivo di default? ne
            vogliamo parlare? a voler fare i
            paranoici...La paranoia fa bene in certi casi.Per carità...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            Su Win7 per dar ascolto alle richieste degli utonti, sul piano della sicurezza hann fatto un autogol clamoroso:http://www.withinwindows.com/2009/05/02/short-wind.../http://leo.lss.com.au/W7E_VID_INT/W7E_VID_INT.htmhttp://leo.lss.com.au/W7E_VID_DRA/W7E_VID_DRA.htm
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            lol :D :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            Sei il primo che sento che ha acceso il firewall su un Mac (che non sia un server). Come anche il primo che sento che formatta un Mac nuovo (anche perché, a parte non installare certi driver di stampanti o lingue o font, riottieni lo stesso identico sistema che avevi prima di formattare).
          • lordream scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: ruppolo
            Sei il primo che sento che ha acceso il firewall
            su un Mac (che non sia un server). Come anche il
            primo che sento che formatta un Mac nuovo (anche
            perché, a parte non installare certi driver di
            stampanti o lingue o font, riottieni lo stesso
            identico sistema che avevi prima di
            formattare).ruppolo.. sei un consulente informatico.. adesso ti spiego.. non sai se è lo stesso sistema visto che non sei stato tu ad installarlo.. non sai se insieme al sistema è stata installata una backdoor o un troyan da chi ti ha venduto il computer.. non sai se sono state applicate modifiche.. formattarlo da subito significa farsi il sistema secondo policy a lui adeguate.. non drogate da una azienda.. chiaro il concetto?.. e fortuna che sei un consulenteps. ne ero certo che è il primo che senti che un utente mac attiva il firewall.. non siete famosi per intelligenza-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2010 15.03-----------------------------------------------------------
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: lordream
            non sai se
            insieme al sistema è stata installata una
            backdoor o un troyan da chi ti ha venduto il
            computer..Il computer, da nuovo, è sigillato e il sistema è in stato di attesa.Comunque, diciamo che potresti potresti anche avere ragione, ma...
            non sai se sono state applicate
            modifiche.. formattarlo da subito significa farsi
            il sistema secondo policy a lui adeguate.. non
            drogate da una azienda .. chiaro il concetto?.. e
            fortuna che sei un
            consulenteChissà quale azienda fornisce il DVD di installazione dei Mac :o
          • Africano scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: alexjenn

            Chissà quale azienda fornisce il DVD di
            installazione dei Mac
            :oberkeley?
          • ARGH scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella[...]
            Se prendo un MAC e un Pc nuovi, li esco da una
            scatola e li attacco alla rete, [...]Li esci eh?Della serie: "scendi il cane che lo piscio".lol
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            detto ciò, vogliamo dire che Mac è privo di
            rischi? che non c'è rischio a
            usarlo?
            liberi di farlo, ma non è vero: e siccome non è
            vero, noi non scriviamo che Google fa bene a
            passare tutti a mac per questioni di
            sicurezza
            linux potrei pure capire, mac davvero no...Libero di pensarla come ti pare, Luca, ma se allora è così come dite nell'articolo, allora ti faccio la stessa richiesta che hai fatto a me:"se poi ti va di sostenere, e sei in grado di farlo con dati oggettivi, che violare un mac sia meno complicato di violare un PC (a parità di condizioni) accomodati"Almeno, in questo modo, si può dare un senso maggiormente professionale al vostro articolo, a mio parere, invece di un semplice riduttivo "OS X non dovrebbe garantire alcuna sicurezza aggiuntiva by design rispetto a Windows, anzi, in alcuni casi potrebbe rivelarsi persino più rischioso".O sbaglio?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            sei esperto di sicurezza IT?neppure io, una volta forsemi fido di chi lo è e mi dice di non prendere alla leggera la questioneciò detto, ti ho risposto altrove: le policy, NON l'OS, fanno la differenza
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            sei esperto di sicurezza IT?No.

            neppure io, una volta forse

            mi fido di chi lo è e mi dice di non prendere
            alla leggera la
            questione
            D'accordo con te; difatti, anche i miei amici che prima ti ho citato confermano, e non ce n'era bisogno, che anche Mac OS X può essere attaccato e, in fin dei conti, è normale per un sistema che si "apre" a Internet e alle reti in generale.Ma anche loro dicono che Windows è il paradiso degli attacchi, per la facilità e la quantità di porte da attaccare.
            ciò detto, ti ho risposto altrove: le policy, NON
            l'OS, fanno la
            differenza
          • lordream scrive:
            Re: Windows al Googleplex

            D'accordo con te; difatti, anche i miei amici che
            prima ti ho citato confermano, e non ce n'era
            bisogno, che anche Mac OS X può essere attaccato
            e, in fin dei conti, è normale per un sistema che
            si "apre" a Internet e alle reti in
            generale.
            piuttosto generica come affermazione..
            Ma anche loro dicono che Windows è il paradiso
            degli attacchi, per la facilità e la quantità di
            porte da
            attaccare.
            a dire il vero il paradiso è linux visto che tutto il codice è visionabile.. parte del codice di osx è visionabile e sono state trovate numerose falle oday.. altro codice è secretato e non visionabile ma il fatto che su apple la sicurezza dell'os non è tenuta in gran conto (poca diffusione poca appetibilità) si capisce da come viene dato di default all'utente.. sul fatto che windows sia violabile.. beh.. senza dubbio lo è ma molto facilmente di osx visto che windows in questi ultimi anni ha puntato molto sul rendere sicuro l'os.. apple ha puntato a cose diverse dalla sicurezza.. il buon koba stesso dice che tra i 2 os chi sta perdendo è quello di apple visto che apple sta puntando il suo buniness su altri mercati..
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: lordream
            (poca diffusione poca appetibilità)Questa è la scusa usata per tanti anni.Ormai si può passare a un'altra.
          • lordream scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: lordream


            (poca diffusione poca appetibilità)

            Questa è la scusa usata per tanti anni.

            Ormai si può passare a un'altra.non ancora.. sta diventando appetibile ma visto che non raggiunge manco un quinto del mercato io se fossi un virus writer non mi spingerei su questa piattaforma.. diverso discorso quando raggiungerà almeno il 20% e allora si che scrivere un virus per mac avrebbe piu senso..
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: lordream
            - Scritto da: alexjenn

            - Scritto da: lordream




            (poca diffusione poca appetibilità)



            Questa è la scusa usata per tanti anni.



            Ormai si può passare a un'altra.

            non ancora.. sta diventando appetibile ma visto
            che non raggiunge manco un quinto del mercato io
            se fossi un virus writer non mi spingerei su
            questa piattaforma.. diverso discorso quando
            raggiungerà almeno il 20% e allora si che
            scrivere un virus per mac avrebbe piu
            senso..... il tuo ragionamento sarebbe più interessante se ci spiegassi le ragioni per cui OSX 7, 8, 9 i virus li avevano (e la diffusione, sia in termini assoluti che in percentuale, era decisamente inferiore all'attuale).
          • Africano scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: lordream
            a dire il vero il paradiso è linux visto che
            tutto il codice è visionabile.. parte del codice
            di osx è visionabile come dirlo meglio :)
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            è falso

            prima o poi ti spiegherò la differenza tra
            diritto di critica e diffamazione
            ;)Diffamazione? Per cosa?Essere sponsorizzati non credo sia una cosa negativa.Ma allora se tu dici che ciò che affermo è falso, e in effetti lo puoi dimostrare facilmente perché, in effetti, le mie sono solo congetture, perché allora il vostro articolo difende Windows mentre quello del FT si mantiene neutrale? E se non è così, ovvero se non è vero che difendete Windows, perché non sono l'unico ad asserirlo?Io non dico di difendere Apple né di prenderne parte, attenzione, dico soltanto che l'articolo al quale vi riferite, e lo hai detto anche tu che vi riferite a quell'articolo, parla con toni imparziali.

            se poi ti va di sostenere, e sei in grado di
            farlo con dati oggettivi, che violare un mac sia
            meno complicato di violare un PC (a parità di
            condizioni)
            accomodati

            ah, scrivo da un MBP 15" codificato filevaultFIXED ;)Ecco. Basta questa prova oggettiva: hai un antivirus? No, lo avresti scritto. Suppongo che il tuo Mac è collegato o in rete o, comunque, su Internet con flat, giusto? Allora, quante volte hanno violato il tuo Mac? Ovvero, quante volte hai avuto un trojan, uno spyware, un DDoS?A quelle parità di condizioni, violare un PC (con Windows) è più complicato?E perché, secondo Secunia, Windows sarebbe più vulnerabile?E perché (adesso faccio i "perché" come i bambini), se Google e Apple sono, o stanno diventando, concorrenti agguerriti, Google ha deciso di eliminare Windows e passare a Mac (come anche a Linux)?Dati oggettivi non te ne posso dare, non sono un cracker, ma almeno, nella mia ignoranza, so che una struttura UNIX è più selettiva di NT (che è basato su DOS).Potrei anche chiamare un mio carissimo amico, dottore in informatica con specializzazione in sicurezza, perché ti scriva le stesse cose, ovvero che Windows è molto più vulnerabile di Mac OS X, o UNIX qualsivoglia, oppure vuoi che ti metta in contatto con un mio ex compagno di scuola, che adesso lavora alla Polizia Postale a Milano, affinché ti racconti delle sue esperienze con Windows, Linux e Mac OS X?Loro mi hanno raccontato quello che ti ho detto, Google afferma lo stesso, tu dici il contrario.Fa tu.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            NT != DOSe non si è preso le parti di nessuno: anzi, si è criticata l'affermazione "cambiamo OS per la sicurezza", visto che tutti gli addetti alla security IT direbbero "cambiamo le policy per la sicurezza"
          • alexjenn scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: Luca Annunziata
            NT != DOS

            e non si è preso le parti di nessuno: anzi, si è
            criticata l'affermazione "cambiamo OS per la
            sicurezza", visto che tutti gli addetti alla
            security IT direbbero "cambiamo le policy per la
            sicurezza"Va bene, Luca, non voglio litigare di nuovo con te, non ne ho il motivo in fin dei conti.Però mi piacerebbe molto fare un confronto con te, diretto, nel prendere un Mac e un PC Windows nuovi di pacca e, senza configurare niente, lasciando tutto così come sono, collegarli a Internet e sederci davanti a una birra cronometrando e contando gli attacchi a entrambe le macchine, per vedere quale ne esce peggio.
          • lordream scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: alexjenn
            - Scritto da: Luca Annunziata

            NT != DOS



            e non si è preso le parti di nessuno: anzi, si è

            criticata l'affermazione "cambiamo OS per la

            sicurezza", visto che tutti gli addetti alla

            security IT direbbero "cambiamo le policy per la

            sicurezza"

            Va bene, Luca, non voglio litigare di nuovo con
            te, non ne ho il motivo in fin dei
            conti.

            Però mi piacerebbe molto fare un confronto con
            te, diretto, nel prendere un Mac e un PC Windows
            nuovi di pacca e, senza configurare niente,
            lasciando tutto così come sono, collegarli a
            Internet e sederci davanti a una birra
            cronometrando e contando gli attacchi a entrambe
            le macchine, per vedere quale ne esce
            peggio.non è fattibile.. se ho gia uno 0day pronto per mac ci metto pochi minuti.. ci metto mooolto di piu invece nella preparazione di un attacco su windows.. su windows mi devo studiare il sistema e cercare un bug sfruttabile su un programma o sul so stesso.. su mac invece parte del codice lo ho gia a disposizione per visionarlo ed eventualmente trovare bug.. osx non ha un sistema che impedisce esecuzione di codice arbitrario.. windows lo ha inserito con seven anche se non sempre funziona a dovere se l'attacco è fatto in una maniera particolare.. come gestione della sicurezza su osx siamo piuttosto scarsi mentre windows almeno ha implementato un firewall un antimalware e altri sistemi per incrementare la sicurezza.. su apple manco a parlarne
          • Africano scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: lordream
            su mac invece parte del codice lo
            ho gia a disposizione per visionarlo ed
            eventualmente trovare bug.. tu ritieni che sia più facile leggere bug bsd che trovare vulnerabilità in winzzoz?(rotfl)E questa voglia di sviluppare open è conseguenza google? :p
          • ruppolo scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            Se prendi le due macchine nuove, le accendi e navighi su Internet (ma anche no, se è collegato via modem), il PC corre il pericolo di essere compromesso in meno di 10 secondi.
          • ARGH scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: ruppolo
            Se prendi le due macchine nuove, le accendi e
            navighi su Internet (ma anche no, se è collegato
            via modem), il PC corre il pericolo di essere
            compromesso in meno di 10
            secondi.Sarà dal 1998 che non usi Windows mi sa.Trollone ;)
          • lordream scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            - Scritto da: ruppolo
            Se prendi le due macchine nuove, le accendi e
            navighi su Internet (ma anche no, se è collegato
            via modem), il PC corre il pericolo di essere
            compromesso in meno di 10
            secondi.si succedeva con xp questo.. con seven le cose sono molto cambiate
          • advange scrive:
            Re: Windows al Googleplex
            siamo arrivati a 10 minuti?
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Windows al Googleplex
        E il Financial Times da dove la prende la notizia? Da un impiegato Google, se ben ricordo. Ma non ci è dato sapere se è un dev o se è uno spazzino, per altro :D
        • ruppolo scrive:
          Re: Windows al Googleplex
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          E il Financial Times da dove la prende la
          notizia? Da un impiegato Google, se ben ricordo.
          Ma non ci è dato sapere se è un dev o se è uno
          spazzino, per altro
          :DDa più di uno.
  • paolo scrive:
    mah!
    Ma non e' vero!!!un po' piu' di professionalita' prego, frasi dette cosi' non valgano una cicca
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: mah!
      ok, spiega :)dalle mie parti l'unico OS sicuro è quello installato su un PC spento: dalle tue? :)
      • alexjenn scrive:
        Re: mah!
        Se così non fosse, spiegaci allora perché Google ha fatto questa scelta.
        • pippo75 scrive:
          Re: mah!
          - Scritto da: alexjenn
          Se così non fosse, spiegaci allora perché Google
          ha fatto questa
          scelta.Secondo me parlano male di Window$ per coinvolgere anche M$Offic e magari spingere Google Docs.A pensare male si farà peccato, ma molte volte ci si azzecca.
          • alexjenn scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: pippo75

            Secondo me parlano male di Window$ per
            coinvolgere anche M$Offic e magari spingere
            Google
            Docs.

            A pensare male si farà peccato, ma molte volte ci
            si
            azzecca.È ragionevole, ma c'è un lacuna: perché non promuovere da subito Google Chrome OS, invece di parlare di Mac OS X e Linux?Pensi davvero che non sarebbero in grado di lavorarci di già?
          • sburrolomeo scrive:
            Re: mah!
            perchè ancora non esiste forse?!?e mac è più sicuro di windows per la scarsa diffusione, cerca le interviste a charlie miller... gli attacchi a google però sono mirati, quindi è più facile penetrare osx che non windows 7 con chrome come browser (al cansecwest nessuno è riuscito a penetrare questo sistema, osx è caduto dopo 5 minuti...)
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: sburrolomeo
            perchè ancora non esiste forse?!?

            e mac è più sicuro di windows per la scarsa
            diffusione, cerca le interviste a charlie
            miller...Miller? Quel buffone che dice 'Linux è facile da penetrare' e non riesce a penetrare Ubuntu? Ahahahahah! Spero sia una barzelletta :D
            gli attacchi a google però sono mirati,
            quindi è più facile penetrare osx che non windows
            7 con chrome come browser (al cansecwest nessuno
            è riuscito a penetrare questo sistema, osx è
            caduto dopo 5
            minuti...)Guardati gli sponsor di quella manifestazione ;) Pare che se uno non riesce a fare qualcosa allora il sistema è sicuro... Ma questi dovrebbero essere i maggiori esperti nel settore? Sono alla pari di quel team di giapponesi che ha violato la WPA in 1 minuto? Ma andiamo...
          • sburrotto scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: Nedanfor non loggato
            - Scritto da: sburrolomeo

            perchè ancora non esiste forse?!?



            e mac è più sicuro di windows per la scarsa

            diffusione, cerca le interviste a charlie

            miller...

            Miller? Quel buffone che dice 'Linux è facile da
            penetrare' e non riesce a penetrare Ubuntu?
            Ahahahahah! Spero sia una barzelletta
            :D
            certo una barzelletta che ogni anno buca osx in qualche minuto, facendo fare colossali figure di XXXXX ad apple...link all' intervista dove dice quello che hai riportato? io non lo trovo

            gli attacchi a google però sono mirati,

            quindi è più facile penetrare osx che non
            windows

            7 con chrome come browser (al cansecwest nessuno

            è riuscito a penetrare questo sistema, osx è

            caduto dopo 5

            minuti...)

            Guardati gli sponsor di quella manifestazione ;)
            Pare che se uno non riesce a fare qualcosa allora
            il sistema è sicuro... Ma questi dovrebbero
            essere i maggiori esperti nel settore? Sono alla
            pari di quel team di giapponesi che ha violato la
            WPA in 1 minuto? Ma
            andiamo...certo tutti scemi i partecipanti... se è così facile bucare chrome su windows 7 perchè non sei andato a vincere un pò di soldi facili facili e farti un nome nel settore?!?
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: sburrotto
            - Scritto da: Nedanfor non loggato

            - Scritto da: sburrolomeo


            perchè ancora non esiste forse?!?





            e mac è più sicuro di windows per la scarsa


            diffusione, cerca le interviste a charlie


            miller...



            Miller? Quel buffone che dice 'Linux è facile da

            penetrare' e non riesce a penetrare Ubuntu?

            Ahahahahah! Spero sia una barzelletta

            :D


            certo una barzelletta che ogni anno buca osx in
            qualche minuto, facendo fare colossali figure di
            XXXXX ad
            apple...
            link all' intervista dove dice quello che hai
            riportato? io non lo
            trovo





            gli attacchi a google però sono mirati,


            quindi è più facile penetrare osx che non

            windows


            7 con chrome come browser (al cansecwest
            nessuno


            è riuscito a penetrare questo sistema, osx è


            caduto dopo 5


            minuti...)



            Guardati gli sponsor di quella manifestazione ;)

            Pare che se uno non riesce a fare qualcosa
            allora

            il sistema è sicuro... Ma questi dovrebbero

            essere i maggiori esperti nel settore? Sono alla

            pari di quel team di giapponesi che ha violato
            la

            WPA in 1 minuto? Ma

            andiamo...

            certo tutti scemi i partecipanti... se è così
            facile bucare chrome su windows 7 perchè non sei
            andato a vincere un pò di soldi facili facili e
            farti un nome nel
            settore?!?Perche' non distrugge la sua dignita' per così poco vile denaro...vuoi che Nedarfor ti dimostri come buca l'imbucabile per poche migliaia di dollari???Lo sa fare punto, se ci credi bene altrimenti non deve dimostrare nulla a nessuno (Simil discorso di quel troll di dont' feed himself).
          • sburrotto scrive:
            Re: mah!
            lol come no!
          • Sgabbio scrive:
            Re: mah!
            Non è che in pochi minuti trova una fallata di OSX, lo stesso vincitore dice semplicemente che ci passa MESI DI STUDIO per trovarne una da sfruttare...
          • sburro scrive:
            Re: mah!
            dice anche che si concentra su mac perchè è il più semplice da bucare e ripeto, solo windows 7 con chrome non sono stati bucati, sarà un caso... ma io al caso non credo
          • gnulinux86 scrive:
            Re: mah!
            Il Pwn2Own è un concorso per hacker, questi abili informatici che partecipano, oltre ad aver acXXXXX fisco al sistema, preparando i relativi exploit mesi prima, Chrome non è stato violato perchè non hann avuto il tempo materiale per creare un exploit, il browser di Google è soggetto a bug come qualsiasi altro software, ecco 2 semplici esempi:http://secunia.com/advisories/39544/http://secunia.com/advisories/38545Senza ombra di dubbio, la modalità protetta può mitigare i rischi di sicurezza, ma non eliminarli del tutto, non è un caso che proprio al Pwn2Own, IE8 sia stato bucato nonostante modalità protetta, DEP e ASRL.Charlie Miller non ha affermato che Windows7 sia più sicuro di Os X, quello è stato scritto da diversi siti per attirare l'attenzione degli internauti, Miller ha aspramente criticato la gestione della sicurezza da parte di Apple, giudicando insufficiente quanto fatto dalla Mela per migliorare la sicurezza di Os X, pensiero ampiamente condiviso da diversi hacker e non solo, oltre tutto il mito del Mac inviolabile e perfetto è caduto(tranne per Ruppolo) da diverso tempo.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: gnulinux86 oltre tutto il mito del Mac inviolabile e
            perfetto è caduto(tranne per Ruppolo) da diverso
            tempo.(rotfl)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: mah!
            Perchè forse non è vero.... :D :p
          • lordream scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: gnulinux86
            Perchè forse non è vero.... :D :pnascondere la verità non è che ti protegge il sistema
          • alexjenn scrive:
            Re: mah!
            Le interviste a Charlie Miller?Quello che è riuscito a entrare in Mac OS X ma solo attraverso Safari, facendo un codice apposta in un sito apposta che non rispettava nessuno standard e avendo avuto cura di loggare un super utente in Mac OS X senza password e con firewall spento?Fiuuu!Quindi stai dicendo comunque che in Google lavorano dei beoti?Magari altrove scrivi che Android, Chrome e Chrome OS sono favolosi.
          • Francy scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: alexjenn
            Le interviste a Charlie Miller?

            Quello che è riuscito a entrare in Mac OS X ma
            solo attraverso Safari, facendo un codice apposta
            in un sito apposta che non rispettava nessuno
            standard e avendo avuto cura di loggare un super
            utente in Mac OS X senza password e con firewall
            spento?Scusa ma Safari dove gira? Osx consente a Safari il controllo della macchina...

            Fiuuu!

            Quindi stai dicendo comunque che in Google
            lavorano dei
            beoti?Visto Chrome Os , non posso dire che siano dei geni dei sistemi operativi
            Magari altrove scrivi che Android, Chrome e
            Chrome OS sono
            favolosi.
          • alexjenn scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: Francy
            Scusa ma Safari dove gira? Osx consente a Safari
            il controllo della
            macchina...Guarda, fai prima a leggere il resoconto passo-passo di Charlie Miller.
            Visto Chrome Os , non posso dire che siano dei
            geni dei sistemi
            operativiPuò darsi, e magari forse proprio per il motivo che non siano dei geni, quindi che non sappiano far sì che i loro computer non vengano attaccati, che hanno deciso di passare a Mac e Linux per stare tranquilli ;)
          • lordream scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: alexjenn
            Le interviste a Charlie Miller?

            Quello che è riuscito a entrare in Mac OS X ma
            solo attraverso Safari, facendo un codice apposta
            in un sito apposta che non rispettava nessuno
            standard e avendo avuto cura di loggare un super
            utente in Mac OS X senza password e con firewall
            spento?

            Fiuuu!

            Quindi stai dicendo comunque che in Google
            lavorano dei
            beoti?

            Magari altrove scrivi che Android, Chrome e
            Chrome OS sono
            favolosi.no è quel charlie miller che possiede piu di 20 oday relativi a osx che sul valore di mercato equivalgono a svariati milioni.. esattamente quel miller.. quello che ha detto alla apple che esistono botnet di soli mac.. il charle miller che fa crashare gli iphone.. il charle miller che puo rubare tutti i dati da un iphone.. si proprio quel charle miller.. quello che ha confermato l'esistenza di svariati malware scritti appositamente per iphone e osx.. persona che non vale nulla vero?
          • alexjenn scrive:
            Re: mah!
            Quello stesso che ha fatto crashare iPhone XXXXXXXXXkati?
          • lordream scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: sburrolomeo
            perchè ancora non esiste forse?!?

            e mac è più sicuro di windows per la scarsa
            diffusione, cerca le interviste a charlie
            miller... gli attacchi a google però sono mirati,
            quindi è più facile penetrare osx che non windows
            7 con chrome come browser (al cansecwest nessuno
            è riuscito a penetrare questo sistema, osx è
            caduto dopo 5
            minuti...)3 minuti
          • advange scrive:
            Re: mah!
            Perché ChromeOS non è un sistema per sviluppatori e non lo sarà mai.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: mah!
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: alexjenn

            Se così non fosse, spiegaci allora perché Google

            ha fatto questa

            scelta.

            Secondo me parlano male di Window$ per
            coinvolgere anche M$Offic e magari spingere
            Google
            Docs.

            A pensare male si farà peccato, ma molte volte ci
            si
            azzecca.Profeta almeno firmati col tuo nick da troll...
        • MeX scrive:
          Re: mah!
          ovvio, marketing di Jobs e per fare i fighetti! dai!
        • Darth Vader scrive:
          Re: mah!
          - Scritto da: alexjenn
          Se così non fosse, spiegaci allora perché Google
          ha fatto questa
          scelta.Perché la transizione da Windows a "qualunquealtrarobacciapurchénonsiaMicrosoft" durerà qualche tempo. E loro non potranno, tra qualche mese quando uscirà ChromeOS, andare a proporre alle aziende di abbandonare Windows per spostarsi sul loro prodotto quando nemmeno loro lo hanno fatto.E' così complicato da capire?
        • lordream scrive:
          Re: mah!
          - Scritto da: alexjenn
          Se così non fosse, spiegaci allora perché Google
          ha fatto questa
          scelta.non ha fatto nessuna scelta.. sono solo rumors.. se una scelta ha fatto è quella di dotare i nuovi impiegati di ubuntu o osx.. della serie li trattiamo da idioti cosi non fanno danni
      • dataghoul scrive:
        Re: mah!
        - Scritto da: Luca Annunziata
        ok, spiega :)

        dalle mie parti l'unico OS sicuro è quello
        installato su un PC spento: dalle tue?
        :)quello sul quale gli idioti (cioè gli utenti) non possono fare nulla, salvo quello che gli è conXXXXX di fare.
      • FDG scrive:
        Re: mah!
        - Scritto da: Luca Annunziata
        ok, spiega :)

        dalle mie parti l'unico OS sicuro è quello
        installato su un PC spento: dalle tue?
        :)Non ci sono più le mezze stagioni, se ne vanno sempre i migliori...
  • Africano scrive:
    Zio me avanti google da anni e anche par
    Zio me avanti google da anni e anche parecchi altri zii Noi.E le postazioni interne winzozz esposte non mi stupirono poco.Il tono dell'articolo però è troppo piccato.Dice e ora come farete senza di noi?Mentre poteva dire e chissené neanche noi usiamo google.Oppure: cosa ne potrebbero sapere mai di antivirus se hanno scelto un virus per os?Oppure: prendono i virus? ah ah (nelson)?Oppure: ora me lo segno. (rotfl)Oppure: google chi?Oppure: rotfl, hanno scoperto l'acqua caldaOppure: bastava chiederlo e gli facevano un corso accelerato di winzozzOppure: winzozz non è per tuttiOppure: non è che non hanno preso l'Ecl? (o come caspita si chiamava)Oppure: sì, qualcuno ha vinto qualche scommessa, ma la quota era bassa.Oppure: bè a noi google crasha anche i monitor, ci ballano sopra per farci sviluppare.Opppure: Sì effettivamente qualche company non sa ancora bene usare il nostro oszozz.Oppure: gogole? Questo nome non mi è nuovo. Lo cercherò su .... (il nome del search di zio Bill che non mi viene in mente :) )Oppure: e perché non formattano?Oppure: zio Bill non dà giochini a chi mangia la sua marmellataOppure: capita, raramente peròOppure: e cosa si aspettavano? che winzozz non prendesse freddo in mezzo ai pinguini?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Zio me avanti google da anni e anche par
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: Zio me avanti google da anni e anche par
      Ma in che diavolo di lingua parli?
      • Africano scrive:
        Re: Zio me avanti google da anni e anche par
        - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
        Ma in che diavolo di lingua parli?New poetic language, incomprensibile ai geek, by design.Siccome un giorno mi sono ritrovato avanti Google, di qualche mesetto, ho cominciato a dire che zio Me era avanti google, oggi noto che lo ero da anni, insieme a tanti altri.Tu sei mai stato avanti google?
  • cognome scrive:
    l' OS piu sicuro
    MS-DOS 6.12Se non erro è l'ultima versione.Stabile, non crasha mai, puro 16 bit.Cosi non rompete piu le balle, compreso google che con le sue uscite sta stracciando i maroni a tutti pur di promuovere quel che gli fa piu comodo.Scherzi a parte, ma cos'è il nuovo trend di PI? Prima l'articolo su apple che vuole imporre le sue cianfrusaglie, adesso google che blatera a proposito di sicurezza e magari promuovere qualcosina di "gratis" a tutti gli ingenuotti utonti del web... :-o
    • pietro scrive:
      Re: l' OS piu sicuro
      - Scritto da: cognome
      MS-DOS 6.12
      Se non erro è l'ultima versione.
      Stabile, non crasha mai, puro 16 bit.
      naa Questo è meglio ed è pure freehttp://www.freedos.org/
    • illuso scrive:
      Re: l' OS piu sicuro
      - Scritto da: cognome
      MS-DOS 6.12
      Se non erro è l'ultima versione.
      Stabile, non crasha mai, puro 16 bit.

      Cosi non rompete piu le balle, compreso google
      che con le sue uscite sta stracciando i maroni a
      tutti pur di promuovere quel che gli fa piu
      comodo.

      Scherzi a parte, ma cos'è il nuovo trend di PI?
      Prima l'articolo su apple che vuole imporre le
      sue cianfrusaglie, adesso google che blatera a
      proposito di sicurezza e magari promuovere
      qualcosina di "gratis" a tutti gli ingenuotti
      utonti del
      web...

      :-odos??? e con i virus come la metti?
  • luca scrive:
    Amiga Rulezzzz
    aspettate luglio 2010 e si ritorna con Amiga x1000L'informatica torna semplice
    • cognome scrive:
      Re: Amiga Rulezzzz
      link please?(amiga)
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Amiga Rulezzzz
      - Scritto da: luca
      aspettate luglio 2010 e si ritorna con Amiga x1000


      L'informatica torna sempliceFuori tempo massimo...
    • lordream scrive:
      Re: Amiga Rulezzzz
      - Scritto da: luca
      aspettate luglio 2010 e si ritorna con Amiga x1000


      L'informatica torna sempliceazz.. mi ricorda duke nukem.. anche io aspetto amiga come il duca.. ma sono troppi anni che aspetto oramai sigh
  • Zucca Vuota scrive:
    IBM ci stra provando da anni
    IBM sta provando da anni a passare a Linux e ancora non c'è riuscita.
    • nome e cognome scrive:
      Re: IBM ci stra provando da anni
      - Scritto da: Zucca Vuota
      IBM sta provando da anni a passare a Linux e
      ancora non c'è
      riuscita.Strano... è cosi' facile (rotfl)
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: IBM ci stra provando da anni
        - Scritto da: nome e cognome
        Strano... è cosi' facile (rotfl)Applicazioni e driver a parte.
        • nome e cognome scrive:
          Re: IBM ci stra provando da anni
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: nome e cognome


          Strano... è cosi' facile (rotfl)

          Applicazioni e driver a parte.Eh maledetti produttori di hardware e software che non rilasciano le specifiche... ehi ma IBM non fa mica hardware e software?
          • Shingo Tamai scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            Non mi risulta che la IBM produca, e quindi sia responsabile per le specifiche, della componentistiche che usa nei suoi notebook.
          • Shingo Tamai scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            Non mi risulta che IBM produca, e quindi sia responsabile per le specifiche, tutta la componentistica che usa nei suoi notebook.
          • nome e cognome scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            - Scritto da: Shingo Tamai
            Non mi risulta che IBM produca, e quindi sia
            responsabile per le specifiche, tutta la
            componentistica che usa nei suoi
            notebook.E secondo te un produttore non riesce ad avere da chi gli fornisce i componenti le specifiche? "Oh aspetta che integriamo questa roba sulla motherboard""Ma cos'è?""Credo una scheda grafica, o forse un regolatore di corrente""Ma non ce l'hai il datasheet?""No il produttore non me l'ha voluto dare"
          • Shingo Tamai scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            La IBM non e' responsabile per lo sviluppo dei driver.Vale per quelli wifi, quelli di rete, quelli della vga, quelli della scheda audio, eccetera eccetera eccetera.Visto che non e' responsabile non ha necessita' di avere le specifiche.Sai chi ha le specifiche? La Apple che i driver in genere se li scrive da soli.
          • nome e cognome scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            - Scritto da: Shingo Tamai
            La IBM non e' responsabile per lo sviluppo dei
            driver.No? E perchè non dovrebbe esserlo se vuole usare linux? Chi sarebbe il responsabile dello sviluppo dei driver?
            Vale per quelli wifi, quelli di rete, quelli
            della vga, quelli della scheda audio, eccetera
            eccetera
            eccetera.Eh dura la vita di chi vuole migrare se non ci sono i muletti che sviluppano.
            Visto che non e' responsabile non ha necessita'
            di avere le
            specifiche.Come non ha necessità? Non voleva migrare a linux?
            Sai chi ha le specifiche? La Apple che i driver
            in genere se li scrive da
            soli.E perchè Apple riesce a farsi dare le specifiche e IBM no?
          • Shingo Tamai scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni

            - Scritto da: Shingo Tamai

            La IBM non e' responsabile per lo sviluppo dei

            driver.

            No? E perchè non dovrebbe esserlo se vuole usare
            linux? Chi sarebbe il responsabile dello sviluppo
            dei driver?Al momento e' il fornitore dell'hardware che rilascia i data sheet con le specifiche per la interconnessione elettrica.Con quelli e' possibile mettere insieme un progetto a livello hardware, il software (i driver) non lo fa certo IBM (e neanche l'hardware visto che i portatili li fa Lenovo).

            Visto che non e' responsabile non ha necessita'

            di avere le

            specifiche.

            Come non ha necessità? Non voleva migrare a
            linux?Sul desktop forse, lato server non gliene puo' XXXXXXX di meno, visto che spingono ancora mainframe e Z/OS.

            Sai chi ha le specifiche? La Apple che i driver

            in genere se li scrive da

            soli.

            E perchè Apple riesce a farsi dare le specifiche
            e IBM no?Sara' il carisma di steve, o sara' che Apple si scrive un OS desktop in casa.
        • luca scrive:
          Re: IBM ci stra provando da anni
          certo ci sono 400 linux incompatibili tra di loro e difficili da usare cosa pretendi di dare alla calalinga?
          • Africano scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            Un universal ballot screen
          • JonnyLolla scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            - Scritto da: luca
            certo ci sono 400 linux incompatibili tra di loro
            e difficili da usare cosa pretendi di dare alla
            calalinga?Idiota.Linux è il kernel, quindi è solo UNO.E ci sono più versioni.Casomai tu, molto scioccamente, intendevi DISTRIBUZIONI GNU/Linux diverse.E sono perfettamente compatibili.Ignorante come una capra e stupido come un comodino dell'Ikea
          • lordream scrive:
            Re: IBM ci stra provando da anni
            - Scritto da: luca
            certo ci sono 400 linux incompatibili tra di lorolol che significa?
        • pippopazzo scrive:
          Re: IBM ci stra provando da anni
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: nome e cognome


          Strano... è cosi' facile (rotfl)

          Applicazioni e driver a parte.Piantatela con sta storia che perl linux non ci sono i driver che inveceèil contrario! è piu impestato trovare i vari drivers per win che trovarseli gia li quasi tutti nella distribuzione gnulinx che usi.
  • Nome e cognome scrive:
    MA LOL
    OS X non dovrebbe garantire alcuna sicurezza aggiuntiva by design rispetto a Windows, anzi, in alcuni casi potrebbe rivelarsi persino più rischioso.[img]http://fabuloussubs.files.wordpress.com/2009/07/successful-troll-is-successful.jpg[/img]
    • alexjenn scrive:
      Re: MA LOL
      - Scritto da: Nome e cognome
      OS X non dovrebbe garantire alcuna sicurezza
      aggiuntiva by design rispetto a Windows, anzi, in
      alcuni casi potrebbe rivelarsi persino più
      rischioso.
      Vabbe', povero Mariuccia, dài, a forza di frequentare Annunziata...Ha cercato di convincere la casalinga di Voghera, o semplicemente ha seminato un po' di flame...
      • lordream scrive:
        Re: MA LOL
        - Scritto da: alexjenn
        - Scritto da: Nome e cognome

        OS X non dovrebbe garantire alcuna sicurezza

        aggiuntiva by design rispetto a Windows, anzi,
        in

        alcuni casi potrebbe rivelarsi persino più

        rischioso.



        Vabbe', povero Mariuccia, dài, a forza di
        frequentare
        Annunziata...

        Ha cercato di convincere la casalinga di Voghera,
        o semplicemente ha seminato un po' di
        flame...che piaccia o meno agli utenti apple è cosi
  • gnulinux86 scrive:
    Ballmer vieta l'Iphone ai dipendenti Ms.
    http://online.wsj.com/article/SB10001424052748703455804575057651922457356.html?mod=WSJEUROPE_hpp_RIGHTTopCarousel(rotfl)
    • Africano scrive:
      Re: Ballmer vieta l'Iphone ai dipendenti Ms.
      Tu non hai mai preso l'orticaria, vero?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 giugno 2010 06.06-----------------------------------------------------------
  • gnulinux86 scrive:
    Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
    Non tutte le vulnerabilità a cui Microsoft mette una pezza sono rese ufficialmente pubbliche:http://www.pcworld.com/article/197410/Microsoft_patch.htmlComplimenti, bel metodo per ridurre il numero delle falle...(rotfl)Questa si che è trasparenza...(rotfl)
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
      - Scritto da: gnulinux86
      Non tutte le vulnerabilità a cui Microsoft mette
      una pezza sono rese ufficialmente
      pubbliche:


      http://www.pcworld.com/article/197410/Microsoft_pa

      Complimenti, bel metodo per ridurre il numero
      delle
      falle...(rotfl)

      Questa si che è trasparenza...(rotfl)Perchè ueppolz le dichiara tutte? I produttori dei vari software opensorcio le dichiarano tutte?
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
        Per Apple devi chiedere a Ruppolo... ;)Microsoft lo ha ammesso.Nel mondo Open non avrebbe senso nascondere le falle una volta risolte.Ps: sforzati un po a non storpiare i nomi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 22.22-----------------------------------------------------------
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
          - Scritto da: gnulinux86
          Per Apple devi chiedere a Ruppolo... ;)

          Microsoft lo ha ammesso.Quindi ha ammesso di patchare senza comunicare la vulnerabilità, non vedo quale sia il problema.
          Nel mondo Open non avrebbe senso nascondere le
          falle una volta
          risolte.Invece ha molto senso... visto che le patch non vengono applicate immediatamente da tutto il mondo, quando hanno sgamato il buco di ssh molti amministratori se la sono fatta addosso perché rigenerare le chiavi non era proprio la cosa più agevole del mondo, soprattutto se avevi un migliaio di client openvpn in giro per il mondo. Il mondo open può continuare a crogiolarsi nella scarsa diffusione ma stai tranquillo che se mozilla trova un bug prima che glielo sparino in bugzilla lo fissa zitta zitta e non lo mette nella release note, stessa cosa fanno quelli di apache.
          Ps: sforzati un po a non storpiare i nomi.Mi diverto con poco, adesso vado a scaricare la razione giornaliera di bugfix di imbuto.
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: nome e cognome
            Invece ha molto senso... visto che le patch non
            vengono applicate immediatamente da tutto il
            mondo, quando hanno sgamato il buco di ssh molti
            amministratori se la sono fatta addosso perché
            rigenerare le chiavi non era proprio la cosa più
            agevole del mondo, soprattutto se avevi un
            migliaio di client openvpn in giro per il mondo.

            Il mondo open può continuare a crogiolarsi nella
            scarsa diffusione ma stai tranquillo che se
            mozilla trova un bug prima che glielo sparino in
            bugzilla lo fissa zitta zitta e non lo mette
            nella release note, stessa cosa fanno quelli di
            apache.Che lo si possa fare o meno è un discorso inutile, tutto è possibile. La differenza è nello spirito collaborativo dell'opensource, Debian ha sottoscritto un vero e proprio contratto con la community in cui dice di non nascondere mai una falla se presente e che il sistema di bugfix rimarrà sempre trasparente. Microsoft ha fatto una cosa del genere? Apple? Inoltre per i sistemi chiusi è conveniente nascondere le falle, in quanto sono loro stessi a doverle tappare e perderebbero la fiducia degli utenti, per i sistemi aperti sarebbe deleterio. Se c'è una community (comprendente ovviamente anche programmatori) i bug si risolvono più o meno nel tempo in cui si trovano (ovviamente a seconda della complessità), mi vien da pensare a quel bug dentro il kernel Linux da sette anni (senza un exploit, che mi risulti) che è stato patchato in... due ore? Certo, il pacchetto è arrivato su tutte le distro entro due giorni, ma i tempi sono comunque totalmente diversi da quelli Microsoft (correggiamo una volta al mese se ci va, magari bug noti da 3-4 mesi). La mia vorrebbe essere un'analisi il più possibile oggettiva, non credo nel rosa unicorno invisibile, credo nelle potenzialità del bazaar rispetto alla cattedrale.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.

            Che lo si possa fare o meno è un discorso
            inutile, tutto è possibile. La differenza è nello
            spirito collaborativo dell'opensource, Debian ha
            sottoscritto un vero e proprio contratto con la
            community in cui dice di non nascondere mai unaDai community, e una volta violato il contratto che succede?
            falla se presente e che il sistema di bugfix
            rimarrà sempre trasparente. Microsoft ha fatto
            una cosa del genere? Apple? Inoltre per i sistemi
            chiusi è conveniente nascondere le falle, in
            quanto sono loro stessi a doverle tappare e
            perderebbero la fiducia degli utenti, per i
            sistemi aperti sarebbe deleterio. Se c'è unaE' conveniente per tutti nascondere le falle, chiunque abbia un po' di testa non rivela i dettagli dei bug di sicurezza (o la loro esistenza) fino a quando non sia ragionevolmente sicuro che non causi problemi.http://www.mozilla.org/projects/security/security-bugs-policy.html
            community (comprendente ovviamente anche
            programmatori) i bug si risolvono più o meno nel
            tempo in cui si trovano (ovviamente a seconda
            della complessità), mi vien da pensare a quel bug
            dentro il kernel Linux da sette anni (senza un
            exploit, che mi risulti) che è stato patchato
            in... due ore? Certo, il pacchetto è arrivato suPatchare un bug in due giorni è una cosa che si può fare quando sei a livello amatoriale. Appena rispondi a clienti non puoi più farlo.
            tutte le distro entro due giorni, ma i tempi sono
            comunque totalmente diversi da quelli Microsoft
            (correggiamo una volta al mese se ci va, magari
            bug noti da 3-4 mesi). La mia vorrebbe essereTutti i software hanno dei cicli da seguire per essere passati in produzione, non farlo richiede qualcosa di estrema gravità.
            un'analisi il più possibile oggettiva, non credo
            nel rosa unicorno invisibile, credo nelle
            potenzialità del bazaar rispetto alla
            cattedrale.Eh? Io i bazaar li odio.
          • lordream scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: nome e cognome

            Che lo si possa fare o meno è un discorso

            inutile, tutto è possibile. La differenza è
            nello

            spirito collaborativo dell'opensource, Debian ha

            sottoscritto un vero e proprio contratto con la

            community in cui dice di non nascondere mai una

            Dai community, e una volta violato il contratto
            che succede?



            falla se presente e che il sistema di bugfix

            rimarrà sempre trasparente. Microsoft ha fatto

            una cosa del genere? Apple? Inoltre per i
            sistemi

            chiusi è conveniente nascondere le falle, in

            quanto sono loro stessi a doverle tappare e

            perderebbero la fiducia degli utenti, per i

            sistemi aperti sarebbe deleterio. Se c'è una

            E' conveniente per tutti nascondere le falle,
            chiunque abbia un po' di testa non rivela i
            dettagli dei bug di sicurezza (o la loro
            esistenza) fino a quando non sia ragionevolmente
            sicuro che non causi
            problemi.

            http://www.mozilla.org/projects/security/security-


            community (comprendente ovviamente anche

            programmatori) i bug si risolvono più o meno nel

            tempo in cui si trovano (ovviamente a seconda

            della complessità), mi vien da pensare a quel
            bug

            dentro il kernel Linux da sette anni (senza un

            exploit, che mi risulti) che è stato patchato

            in... due ore? Certo, il pacchetto è arrivato su

            Patchare un bug in due giorni è una cosa che si
            può fare quando sei a livello amatoriale. Appena
            rispondi a clienti non puoi più
            farlo.debian non è che sia proprio a livello amatoriale eh.. le patch in poche ore..


            tutte le distro entro due giorni, ma i tempi
            sono

            comunque totalmente diversi da quelli Microsoft

            (correggiamo una volta al mese se ci va, magari

            bug noti da 3-4 mesi). La mia vorrebbe essere

            Tutti i software hanno dei cicli da seguire per
            essere passati in produzione, non farlo richiede
            qualcosa di estrema gravità.certo.. ricordiamo poi come dopo mesi che venga patchata una vulnerabilità la fix crei altri bug.. il problema è proprio il sistema di patching sia apple che microsoft (sempre facendo esempio tra queste 2 ma anche molte altre sw house fanno come loro)



            un'analisi il più possibile oggettiva, non credo

            nel rosa unicorno invisibile, credo nelle

            potenzialità del bazaar rispetto alla

            cattedrale.

            Eh? Io i bazaar li odio.parlava di un documento che cita il modello di sviluppo sw scritto da raymond.. quello del jargon(?)
          • lordream scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            credo nelle
            potenzialità del bazaar rispetto alla
            cattedrale.bellissima frase
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: nome e cognome
            Quindi ha ammesso di patchare senza comunicare la
            vulnerabilità, non vedo quale sia il
            problema.Poca trasparenza, poi fanno i fighi dicendo che hann ridotto il numero delle falle, che l'ultimo Windows è più sicuro bla..bla..bla, più che alla sicurezza pensano la marketing.
            Invece ha molto senso... visto che le patch non
            vengono applicate immediatamente da tutto il
            mondo, Perchè su Windows vengono applicate in simultaneo a livello mondiale!? :| sopratutto su server dove passano mesi e le patch non vengono applicate, visto i ritmo con il quale saltano fuori le 0day su Windows, basta vedere quello che ha fatto Conficker dopo la patch.
            quando hanno sgamato il buco di sshChe gira anche su Windows oltre tutto.
            molti
            amministratori se la sono fatta addosso perché
            rigenerare le chiavi non era proprio la cosa più
            agevole del mondo,
            soprattutto se avevi un
            migliaio di client openvpn in giro per il mondo.In ambito Linux l'update stesso rigenera le chiavi, oltre al comando

            Il mondo open può continuare a crogiolarsi nella
            scarsa diffusioneDa bravo Winaro per te esiste solo il preinstallato desktop bravo.
            ma stai tranquillo che se
            mozilla trova un bug prima che glielo sparino in
            bugzilla lo fissa zitta zitta e non lo mette
            nella release note, stessa cosa fanno quelli di
            apache.Credi che siano tutti come Microsoft? sarebbe bello vedere come Ms gestirebbe la situazione se rilasciasse tutto sotto codice open.

            Ps: sforzati un po a non storpiare i nomi.

            Mi diverto con poco, adesso vado a scaricare la
            razione giornaliera di bugfix di
            imbuto.No, le 0day mensili del mondo Winzozz sono più divertenti.. ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 giugno 2010 10.51-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.

            Poca trasparenza, poi fanno i fighi dicendo che
            hann ridotto il numero delle falle, che l'ultimo
            Windows è più sicuro bla..bla..bla, più che alla
            sicurezza pensano la
            marketing.E fanno bene, del resto la trasparenza quando si parla di sicurezza non è una cosa buona: mozilla l'ha capito benissimo"As noted above, information about security bugs can be held confidential for some period of time; there is no pre-determined limit on how long that time period might be"Te lo traduco?

            Invece ha molto senso... visto che le patch non

            vengono applicate immediatamente da tutto il

            mondo,

            Perchè su Windows vengono applicate in simultaneo
            a livello mondiale!? :| sopratutto su server
            dove passano mesi e le patch non vengono
            applicate, visto i ritmo con il quale saltano
            fuori le 0day su Windows, basta vedere quello che
            ha fatto Conficker dopo la
            patch.Infatti è per questo che è bene non rivelare i dettagli delle falle anche dopo averle patchate.

            quando hanno sgamato il buco di ssh
            Che gira anche su Windows oltre tutto.Su windows non è passato il manutentore di debian a commentare le righe...
            In ambito Linux l'update stesso rigenera le
            chiavi, oltre al comando
            Si certo... poi l'update si preoccupava anche di spedire le chiavi ai client. Per inciso sto parlando del bug di ssl che ovviamente impatta ssh, openvpn e tutto quello che usa la libreria.
            Da bravo Winaro per te esiste solo il
            preinstallato desktop
            bravo.Direi che in termini numerici esiste solo quello.
            Credi che siano tutti come Microsoft? sarebbe
            bello vedere come Ms gestirebbe la situazione se
            rilasciasse tutto sotto codice
            open.Si sono tutti come microsoft.
            No, le 0day mensili del mondo Winzozz sono più
            divertenti..
            ;)Purtroppo microsoft patcha mensilmente, il brivido è molto minore. Vuoi mettere con la possibilità che non funzioni più nulla ogni santo giorno? Installare imbuto su un pc, 20 minuti, patcharlo, mezza giornata, pezzarlo ogni giorno 5 minuti, pregare che tutto funzioni 2 minuti, sistemare i XXXXXX post-update: non ha prezzo.
          • cognome e nome scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            Ma leggi almeno ciò gli altri scrivono? o ti limiti soltanto a rigirare le frittate? Sei triste tutti i tuoi commenti alla fine fanno capire che per te tutto ciò che Microsoft fa, va tutto bene sempre gli altri sono a sbagliare.... :-o
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: nome e cognome
            E fanno bene, del resto la trasparenza quando si
            parla di sicurezza non è una cosa buona: mozilla
            l'ha capito
            benissimo
            "As noted above, information about security bugs
            can be held confidential for some period of time;
            there is no pre-determined limit on how long that
            time period might
            be"

            Te lo traduco? Conosco la Security-bugs-policy di Mozilla, il problema è che ti sfugge un particolare importante, stiamo discutendo su vulnerabilità corrette che Microsoft non rende pubbliche nemmeno al momento della risoluzione, trova qualche esempio attinente, Mozilla una volta corrette rende pubblico tutto, Ms no, sono d'accordo che le falle appena scoperte non debbano diventare subito di dominio pubblico sopratutto se parliamo di un qualcosa molto diffuso, ma stiamo parlando di un argomento un filino diverso.


            Invece ha molto senso... visto che le patch
            Infatti è per questo che è bene non rivelare i
            dettagli delle falle anche dopo averle patchate.Intanto Conficker ha fatto più vittime da morto che da vivo.
            Su windows non è passato il manutentore di debian
            a commentare le righe...Ma SSH ci gira comunque.
            Si certo... poi l'update si preoccupava anche di
            spedire le chiavi ai client.Non divagare, l'update rigenerava la chiave SSH del sistema, mentre le singole chiavi degli utenti che ne facevano uso andavo rigenerato manualmente, dato che sei poco pratico del mondo Linux, dubito che tua abbia mai rigenerato una chiave SSH, dubito che tu sappia che il comando ssh-vulnkey -a segnala anche le chiavi comprosse che andava rigenerata, la cosa incredibile che sono passati 2 anni e tiri in mezzo sempre questa storia.
            Direi che in termini numerici esiste solo quello. Non avevo dubbi sul fatto che per te esista solo Windows, guarda che leggendo ciò che scrivi, è semplice dedurlo.
            Si sono tutti come microsoft. Meno male che è solo un tuo pensiero, altrimenti, staremo freschi ad utilizzare sistemi con il registro di sistema che si gonfia, la frammentazione selvaggia dei file e sverminamenti vari.
            Purtroppo microsoft patcha mensilmente,Non proprio, a volte passano anche 17 anni:http://archives.neohapsis.com/archives/fulldisclosure/2010-01/0346.html
            il
            brivido è molto minore.Non credo, visto i tempi bibblici.
            Vuoi mettere con la
            possibilità che non funzioni più nulla ogni santo
            giorno?No no possono lasciare i bug anche per 17 anni per quanto mi riguarda.
            Installare imbuto su un pc, 20 minuti,Pc del 98 se impieghi 20 minuti.
            patcharlo, mezza giornata, pezzarlo ogni giorno 5
            minuti, pregare che tutto funzioni 2 minuti,
            sistemare i XXXXXX post-update: non ha
            prezzo.Si e poi arriva la marmotta che incarta la cioccolata, facendo così dimostri la tua ignoranza in ambito Linux, cerca di esseri un filino più serio.
          • advange scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.

            Su windows non è passato il manutentore di debian
            a commentare le righe...Ancora con questa storia?Ma tu sai quante volte succede questo in un'azienda informatica? Centinaia all'anno! Semplicemente tu non lo sai e non lo saprai mai.Sai perché conosci questa storia? Perché stai parlando di un prodotto open, quindi puoi seguirne l'evoluzione riga per riga.Questa gente non ha mai lavorato in vita sua e pensa di poter commentare.Una bugia detta mille volte non diventa verità.
          • lordream scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: advange

            Su windows non è passato il manutentore di
            debian

            a commentare le righe...
            Ancora con questa storia?
            Ma tu sai quante volte succede questo in
            un'azienda informatica? Centinaia all'anno!
            Semplicemente tu non lo sai e non lo saprai
            mai.
            Sai perché conosci questa storia? Perché stai
            parlando di un prodotto open, quindi puoi
            seguirne l'evoluzione riga per
            riga.
            Questa gente non ha mai lavorato in vita sua e
            pensa di poter
            commentare.
            Una bugia detta mille volte non diventa verità.il fatto è che se parli di sicurezza non puoi non preferire un prodotto open.. hai patch in poche ore.. tutto il codice è visionabile.. non esistono backdoor a meno che tu non le voglia.. gli algoritmi utilizzati sono visionabili.. diverso il discorso per un SO che prendi in affitto come windows o osx che non hai nulla di tutto questo.. sul fatto di non aver mai lavorato in vita loro.. beh.. visto come hanno lavorato fino ad oggi in microsoft ed in apple significa che hanno buttato i soldi-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2010 14.06-----------------------------------------------------------
          • advange scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            Sì è chiaro che il modello open è l'unico plausibile e si è dimostrato negli anni infallibile.Chi come Google l'ha capito sta avendo un sucXXXXX travolgente.MS che ha tentato di avversarlo è morta.Apple che ha tentato di sfruttarlo senza restituire niente alla comunità potrà fare la stessa fine se non cambia registro.
          • FDG scrive:
            Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
            - Scritto da: nome e cognome
            Il mondo open può continuare a crogiolarsi nella
            scarsa diffusione ma stai tranquillo che se
            mozilla trova un bug prima che glielo sparino in
            bugzilla lo fissa zitta zitta e non lo mette
            nella release note, stessa cosa fanno quelli di
            apache.Come ben saprai, la prassi è di dare comunque del tempo all'autore del software per far si che corregga il problema, trascorso il quale la falla viene rivelata. Ma non credo si parli di questo. Non si parla di falle che devono essere rivelate prima di essere correte, ma di falle corrette che non vengono rivelate.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 giugno 2010 00.50-----------------------------------------------------------
    • SySWin scrive:
      Re: Ms non dichiara tutte le vulnerabilità.
      Inquietante, di media con una patch, correggono 4-5 falle, e adesso dicono che il numero della falle corrette sarebbe maggiore e non viene reso pubblico.
  • pippo75 scrive:
    Sketchup e Picasa
    Quindi li faranno per Distro Linux e OsX tagliando le versioni windows?
    • pabloski scrive:
      Re: Sketchup e Picasa
      ovviamente no...useranno un cross compilatore e testeranno su un certo numero di macchine windows
    • Zenigata scrive:
      Re: Sketchup e Picasa
      Picasa per Linux è stato abbandonato perché in pochi, così dicono, lo avevano scaricato. Fatto sta che Picasa è uno dei migliori programmi nel suo genere e, per fortuna, anche la versione 3.6 si può installare tramite Wine.
      • panda rossa scrive:
        Re: Sketchup e Picasa
        - Scritto da: Zenigata
        Picasa per Linux è stato abbandonato perché in
        pochi, così dicono, lo avevano scaricato. Non mi sorprende: nessun utilizzatore di linux scarica la roba cliccando a caso in rete.Il software per linux sta nei repo.
        • Zenigata scrive:
          Re: Sketchup e Picasa
          Per scaricato intendevo dire scaricato sia in maniera diretta, sia tramite repo.Cmq per gli utenti più nuovi a Linux mi piace quello che fa Google con Chrome: aggiunge il repo di Chrome in automatico, così gli utenti possono scaricare gli aggiornamenti in semplicità.
          • panda rossa scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Zenigata
            Per scaricato intendevo dire scaricato sia in
            maniera diretta, sia tramite
            repo.

            Cmq per gli utenti più nuovi a Linux mi piace
            quello che fa Google con Chrome: aggiunge il repo
            di Chrome in automatico, così gli utenti possono
            scaricare gli aggiornamenti in
            semplicità.Cosi' si fa.L'epoca del clicca-su-qualunque-cosa deve finire!
          • FDG scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: panda rossa
            Cosi' si fa.
            L'epoca del clicca-su-qualunque-cosa deve finire!Lo penso ogni volta che leggo i tuoi post.
          • FDG scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: panda rossa
            Cosi' si fa.
            L'epoca del clicca-su-qualunque-cosa deve finire!Lo penso ogni volta che leggo i tuoi post.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            Anche Opera fa cosi :D
          • Africano scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Sgabbio
            Anche Opera fa cosi :DOpera è come James CagneySe incontri uno scarafaggio non lo schiacciare, potrebbe essere James Cagneyperò vado a memoria
          • Sgabbio scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            non ho capito bene che intendi dire :D
          • FDG scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Sgabbio
            non ho capito bene che intendi dire :DStrano!
          • Africano scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Sgabbio


            non ho capito bene che intendi dire :D

            Strano!dicerie
          • Africano scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Sgabbio
            non ho capito bene che intendi dire :DChe James Cagney sapeva adatarsi a qualunque personaggio come Opera per le piattaforme.
          • pippo75 scrive:
            Re: Sketchup e Picasa

            Cmq per gli utenti più nuovi a Linux mi piace
            quello che fa Google con Chrome: aggiunge il repo
            di Chrome in automatico, così gli utenti possono
            scaricare gli aggiornamenti in
            semplicità.come lo aggiunge in automatico? con quali distro è compatibile?
          • Zenigata scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            Ciao,basta cliccare sul file di installazione e di aggiunge in automatico la sorgente.I pacchetti precompilati ufficiali esistono per Debian/Ubuntu e Fedora/Opensuse, ma esistono anche dei pacchetti mantenuti dalla comunità, che tuttavia in molti casi fanno riferimento a Chromium: http://code.google.com/p/chromium/wiki/LinuxChromiumPackages
          • pippo75 scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Zenigata
            Ciao,
            basta cliccare sul file di installazione e di
            aggiunge in automatico la
            sorgente.quindi chi mi certifica che questo generico file di installazione ( che posso trovare sul sito www.gogle.com.tw.other.da.com ) non inserisca anche repository "cattivi" ?
          • Zenigata scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            Fidati, il file di installazione lo trovi sul sito di Google.
          • pippo75 scrive:
            Re: Sketchup e Picasa
            - Scritto da: Zenigata
            Fidati, il file di installazione lo trovi sul
            sito di
            Google.mi fido, ma lo stesso sistema potrebbe essere utilizzato da altri siti per ingannarmi ( ed ingannare gli utonti non è difficile ).
        • Sgabbio scrive:
          Re: Sketchup e Picasa
          Io Opera su linux me lo devo procurare in rete, visto che nei Repo non ci sta (per poco però :D)
    • robbynet scrive:
      Re: Sketchup e Picasa
      @Pippo75"Quindi li faranno per Distro Linux e OsX tagliando le versioni windows?"Perché dai per scontato che non esistono già su OSX?Sketchup esiste da sempre, creato dalla società sketchup, prima che questa fosse assorbita dalla GoogleAnche Picasa esiste da tempo su OSXInformarsi prima di sparare cavolate?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 23.08----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 23.09-----------------------------------------------------------
  • Punto per Punto scrive:
    E soprattutto
    A Windows non piace Google. Che affermazione di...
    • quota scrive:
      Re: E soprattutto
      - Scritto da: Punto per Punto
      A Windows non piace Google. Che affermazione di...Vero ma poi se devono cercare qualche cosa su MSDN usano gugol altrimenti restano a bocca asciutta, quindi per MS google è fondamentale per google un pò meno ;)
  • TADsince1995 scrive:
    Che sia solo l'inizio
    Intanto una piccola considerazione positiva: a google ci sta gente molto capace, se tutti loro si mettono a usare Mac/Linux probabilmente nel tempo ne verranno fuori novità software interessanti per queste piattaforme, anche considerando che ChromeOS è basato su Linux e quindi di sicuro partono bene.Secondo: una notizia del genere è capace di incuriosire le masse... Diffondiamola anche nei siti non di informatica.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Che sia solo l'inizio
      - Scritto da: TADsince1995
      Intanto una piccola considerazione positiva: a
      google ci sta gente molto capace, se tutti loro
      si mettono a usare Mac/Linux probabilmente nel
      tempo ne verranno fuori novità software
      interessanti per queste piattaforme, anche
      considerando che ChromeOS è basato su Linux e
      quindi di sicuro partono
      bene.Sì, col tempo forse si. Ma nel frattempo devono mandare avanti l'azienda. Cosa fanno? Fermano tutto in attesa che le applicazioni per ChromeOS siano mature?

      Secondo: una notizia del genere è capace di
      incuriosire le masse... Diffondiamola anche nei
      siti non di
      informatica.Certo che incuriosisce: come faranno quando avranno bisogno di applicazioni vere?Perché un conto è fare girare il sistema operativo, un altro è far girare le applicazioni.Nemmeno IBM è riuscita ad abbandonare Windows.Se dovessi fare una scommessa oggi, scommetterei che ritorneranno sui loro passi. Useranno tutti ChromeOS, e mi sembra naturale se no come fanno a venderlo ai clienti se nemmeno loro ci credono. Ma prevedo che faranno massiccio utilizzo di applicazioni Windows virtualizzate che girano dentro Chrome OS (con roba tipo Citrix o similari). In pratica bareranno dicendo che sono Windows-free quando in realtà non lo saranno.
      • quota scrive:
        Re: Che sia solo l'inizio
        - Scritto da: Darth Vader
        Sì, col tempo forse si. Ma nel frattempo devono
        mandare avanti l'azienda. Cosa fanno? Fermano
        tutto in attesa che le applicazioni per ChromeOS
        siano
        mature?Le banche usano ancora AS400 e similari perche le loro applicazioni girano li e non hanno il coraggio di cambiare.Oggi come oggi una gran parte di aziende invece fa affidamento su web apps e queste girano su qualsiasi SOPer i vecchi la strada sarà sempre in salita, che facciamo aspettiamo di invecchiare con loro pur di non cambiare?Una volta questo forum era pieno di informatici che guadagnavano la pagnotta sviluppando, oggi è pieno di project managers che non hanno voglia di fare una mazza e se gli spostano le icone su IE9 sXXXXXXXno come matti e che sanno usare solo project 97... l'italia sta proprio andando a rotoli... :(
        • panda rossa scrive:
          Re: Che sia solo l'inizio
          - Scritto da: quota
          Una volta questo forum era pieno di informatici
          che guadagnavano la pagnotta sviluppando, oggi è
          pieno di project managers che non hanno voglia di
          fare una mazza e se gli spostano le icone su IE9
          sXXXXXXXno come matti e che sanno usare solo
          project 97... l'italia sta proprio andando a
          rotoli...
          :(Ci sono ancora sia gli uni che gli altri: li riconosci dal sistema che supportano.(linux)
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Che sia solo l'inizio
          - Scritto da: quota
          Le banche usano ancora AS400 e similari perche le
          loro applicazioni girano li e non hanno il
          coraggio di
          cambiare.Più che AS/400 (Series i) usano z. E non è facile cambiare visto la potenza, l'affidabilità e il consolidato.
          Oggi come oggi una gran parte di aziende invece
          fa affidamento su web apps e queste girano su
          qualsiasi
          SOE' una affermazione un po' "qualunquista". Ad esempio non mi risulta che in giro ci siano molti gestionali su web.
          Per i vecchi la strada sarà sempre in salita, che
          facciamo aspettiamo di invecchiare con loro pur
          di non
          cambiare?Ci sono vecchi programmatori COBOL, CICS e Assembler che danno i punti alla maggior parte dei programmatori "giovani e moderni". Almeno loro sanno cosa è una transazione e un sistema in grado di gestirne tante.
          • quota scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: quota


            Le banche usano ancora AS400 e similari perche
            le

            loro applicazioni girano li e non hanno il

            coraggio di

            cambiare.

            Più che AS/400 (Series i) usano z. E non è facile
            cambiare visto la potenza, l'affidabilità e il
            consolidato.Vero, ma queste obiezioni le puoi portare tu che sei un esperto, la divisione finance ti risponde che cambiare costa troppo perché devono comprare altre macchine e modificare gli applicativi, e già è troppo tecnico per loro

            Oggi come oggi una gran parte di aziende invece

            fa affidamento su web apps e queste girano su

            qualsiasi

            SO

            E' una affermazione un po' "qualunquista". Ad
            esempio non mi risulta che in giro ci siano molti
            gestionali su web.Parlo di gestionali intranet e non internet, fortuna vuole che se ne sviluppino sempre di piu

            Per i vecchi la strada sarà sempre in salita,
            che

            facciamo aspettiamo di invecchiare con loro pur

            di non

            cambiare?

            Ci sono vecchi programmatori COBOL, CICS e
            Assembler che danno i punti alla maggior parte
            dei programmatori "giovani e moderni". Almeno
            loro sanno cosa è una transazione e un sistema in
            grado di gestirne
            tante.Vero, ma che cosa significa? che dobbiamo ricominciare a programmare in cobol? l'ho fatto per diversi anni, software magnifico ma sinceramente non è al passo con i tempi.Fra 10 anni probabilmente non ci sarà quasi nessuno che potrà portare avanti questi sviluppi, che facciamo chiudiamo le banche?
          • Darth Vader scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: quota
            Vero, ma che cosa significa? che dobbiamo
            ricominciare a programmare in cobol? l'ho fatto
            per diversi anni, software magnifico ma
            sinceramente non è al passo con i
            tempi.
            Fra 10 anni probabilmente non ci sarà quasi
            nessuno che potrà portare avanti questi sviluppi,
            che facciamo chiudiamo le
            banche?Ahimé si svilupperà ancora in COBOL quando sia io che te saremo morti di vecchiaia.
          • lordream scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio


            Ci sono vecchi programmatori COBOL, CICS e
            Assembler che danno i punti alla maggior parte
            dei programmatori "giovani e moderni". Almeno
            loro sanno cosa è una transazione e un sistema in
            grado di gestirne
            tante.come non quotare..
        • Darth Vader scrive:
          Re: Che sia solo l'inizio
          - Scritto da: quota
          - Scritto da: Darth Vader

          Sì, col tempo forse si. Ma nel frattempo devono

          mandare avanti l'azienda. Cosa fanno? Fermano

          tutto in attesa che le applicazioni per ChromeOS

          siano

          mature?

          Le banche usano ancora AS400 e similari perche le
          loro applicazioni girano li e non hanno il
          coraggio di
          cambiare.Le banche usano il Mainframe, non l'AS/400. E lo usano da macchine Windows che girano in filiale o nelle sedi e fanno girare insieme programmi locali e remoti. E usano massicciamente Excel, Word, Access. Insomma tutta roba che senza Windows non gira.Non dico che sia indispensabile, ma hai idea dei costi di riconversione?
          Oggi come oggi una gran parte di aziende invece
          fa affidamento su web apps e queste girano su
          qualsiasi
          SOOggi come oggi client di posta, applicazioni di collaboration, applicazioni gestionali girano su client Windows in collaborazione con strumenti di produttività individuale. Le interfacce web di applicazioni molto note (SAP, Siebel, etc) sono lentissime.
          Per i vecchi la strada sarà sempre in salita, che
          facciamo aspettiamo di invecchiare con loro pur
          di non
          cambiare?Il mainframe esisteva prima che io incominciassi a lavorare nel 1992 ed esisterà quando ie e te saremo in pensione. E se non è vecchio quello...Idem Unix. Sarà così anche per Windows e Linux.
          • advange scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio

            Le banche usano il Mainframe, non l'AS/400. E lo
            usano da macchine Windows che girano in filiale o
            nelle sedi e fanno girare insieme programmi
            locali e remoti. E usano massicciamente Excel,
            Word, Access. Insomma tutta roba che senza
            Windows non gira.

            Non dico che sia indispensabile, ma hai idea dei
            costi di riconversione?Penso che ce ne faremo una ragione di vita: le banche devono spendere barche di soldi per abbandonare Windows e usare sistemi utili, stabili e sicuri. Il tutto comporterà forti investimenti per pagare informatici seri e non sparagestionali della domenica che si sentono programmatori perché sanno scrivere due formulette in croce per Excel.Non c'è che dire, davvero brutte notizie!

            Oggi come oggi client di posta, applicazioni di
            collaboration, applicazioni gestionali girano su
            client Windows in collaborazione con strumenti di
            produttività individuale. Le interfacce web di
            applicazioni molto note (SAP, Siebel, etc) sono lentissime.La presenza di client Windows per applicazioni come posta elettronica e collaboration è un ottimo sentore di quanto incapaci siano i responsabili informatici delle aziende.Di solito giudico i dirigenti da queste peculiarità: per esempio se in azienda usano Exchange sono di fronte ad un idiota incapace; è matematico, mai sbagliato.

            Il mainframe esisteva prima che io incominciassi
            a lavorare nel 1992 ed esisterà quando ie e te
            saremo in pensione. E se non è vecchio quello...

            Idem Unix. Sarà così anche per Windows e Linux.Probabile.
          • Darth Vader scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: advange

            Le banche usano il Mainframe, non l'AS/400. E lo

            usano da macchine Windows che girano in filiale
            o

            nelle sedi e fanno girare insieme programmi

            locali e remoti. E usano massicciamente Excel,

            Word, Access. Insomma tutta roba che senza

            Windows non gira.



            Non dico che sia indispensabile, ma hai idea dei

            costi di riconversione?
            Penso che ce ne faremo una ragione di vita: le
            banche devono spendere barche di soldi per
            abbandonare Windows e usare sistemi utili,
            stabili e sicuri.Dal loro punto di vista i sistemi utili, stabili e sicuri li stanno già adoperando: si chiamano mainframe. Roba dell'inizio degli anni '70.Ad abbandonare Windows non ci pensano proprio per 2 motivi:1. i loro sistemi core (finanza, conti correnti, etc.: cioè la banca) non stanno su Windows. Su Windows ci tengono per lo più i sistemi diparimentali, la posta, alcune il sito web, quasi tutte l'intranet, alcune applicazioni acXXXXXrie (getione titoli, p. es.). E, soprattutto, lo usano per le reti di filiale dove ormai Windows ha da lustri soppiantato i terminali e funziona come workstation dei promotori (fissi e mobili) per accedere ai vari servizi offerti dai server (Unix, Mainframe e Windows). E quasi mai come Thin client o Smart Client ma ancora troppo spesso come Fat Client. 2. secondo loro Windows non va poi così male.Windows è usato molto di più da tutto quell'universo di aziende finanziare al contorno alle quali le banche danno in outsourcing dei servizi. Un esempio: le transazioni interbancarie della SIA passano tutte attrraverso Windows e BizTalk. Percui ogni volta che tu fai un pagamento con il bancomat o un bonifico su altra banca in realtà usi Windows. Scioccato? Il tutto comporterà forti
            investimenti per pagare informatici seri e non
            sparagestionali della domenica che si sentono
            programmatori perché sanno scrivere due
            formulette in croce per
            Excel.Tu non hai idea di quante applicazioni in una banca girano egregiamente su Excel e fanno il loro dovere senza problemi. Non è che un'applicazione Web su Oracle sia necessariamente meglio di un'applicazione sviluppata su Excel. Dipende da cosa devi fare. Normalmente le persone su Excel aggregano dati provenienti da fonti diverse che costerebbe cifre enormi aggregare sui DB centrali (Oracle e DB2 per le banche) perché imporrebbe di mettere le mani su sistemi costosissimi da modificare. Su questo Excel consente una flessibilità che nessun altro sistema permette: si chiama produttività individuale.In più, mi spiace dovertelo spiegare, ci sono fior di professionisti che fanno applicazioni anche decisamente sofisticate su Excel. Le stesse aziende di consulenza blasonate che utilizzano, anche al proprio interno, strumenti fondamentali per la gestione del proprio business o dei progetti sviluppate su Excel. E che poi vendono gli stessi strumenti alle aziende per poterci fare previsioni, analisi di budget, aggregazioni di dati provenienti dal Data Warehouse Oracle o dal mainframe, etc. etc.
            Non c'è che dire, davvero brutte notizie!Cosa? Che le persone possono farsi sul proprio client delle personalizzazioni delle aggregazioni dei dati senza spendere migliaia di euro in modifiche al sistema SAP o CICS? Ma proprio per niente. Sono OTTIME notizie.



            Oggi come oggi client di posta, applicazioni di

            collaboration, applicazioni gestionali girano su

            client Windows in collaborazione con strumenti
            di

            produttività individuale. Le interfacce web di

            applicazioni molto note (SAP, Siebel, etc) sono
            lentissime.
            La presenza di client Windows per applicazioni
            come posta elettronica e collaboration è un
            ottimo sentore di quanto incapaci siano i
            responsabili informatici delle
            aziende.
            Di solito giudico i dirigenti da queste
            peculiarità: per esempio se in azienda usano
            Exchange sono di fronte ad un idiota incapace; è
            matematico, mai
            sbagliato.Sei un povero illuso. Exchange ha soppiantato Lotus Notes come strumento di collaboration partendo da una posizione di svantaggio e andando a erodere una presenza di mercato imponente di Lotus. Questo perché è un ottimo prodotto, non per il fatto di essere "preinstallato" o per le solite baggianate che quelli come te si inventano.Il problema di quelli come te è che pensate che Exchange sia solo posta elettronica, quando invece è molto di più. E, di conseguenza, non capite come sia possibile che uno non trovi più naturale usare GMail o strumenti di posta POP3 o IMAP4. Temo che quando ti trovavi di fronte ai suddetti dirigenti, l'idiota al tavolo, spesso, non stesse dall'altra parte del tavolo.



            Il mainframe esisteva prima che io incominciassi

            a lavorare nel 1992 ed esisterà quando ie e te

            saremo in pensione. E se non è vecchio quello...



            Idem Unix. Sarà così anche per Windows e Linux.
            Probabile.
          • advange scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio

            Dal loro punto di vista i sistemi utili, stabili
            e sicuri li stanno già adoperando: si chiamano
            mainframe. Roba dell'inizio degli anni '70.
            Ad abbandonare Windows non ci pensano proprio per
            2 motivi:
            1. i loro sistemi core (finanza, conti correnti,
            etc.: cioè la banca) non stanno su Windows. Su
            Windows ci tengono per lo più i sistemi
            diparimentali, la posta, alcune il sito web,
            quasi tutte l'intranet, alcune applicazioni
            acXXXXXrie (getione titoli, p. es.). E,
            soprattutto, lo usano per le reti di filiale dove
            ormai Windows ha da lustri soppiantato i
            terminali e funziona come workstation dei
            promotori (fissi e mobili) per accedere ai vari
            servizi offerti dai server (Unix, Mainframe e
            Windows). E quasi mai come Thin client o Smart
            Client ma ancora troppo spesso come Fat Client.
            2. secondo loro Windows non va poi così male.Insomma: non ne capiscono.

            Windows è usato molto di più da tutto
            quell'universo di aziende finanziare al contorno
            alle quali le banche danno in outsourcing dei
            servizi. Un esempio: le transazioni interbancarie
            della SIA passano tutte attrraverso Windows e
            BizTalk. Percui ogni volta che tu fai un
            pagamento con il bancomat o un bonifico su altra
            banca in realtà usi Windows. Scioccato?(rotfl)(rotfl) Parli del mio campo, di cose che vedo ogni giorno e mi chiedi se sono scioccato?
            Tu non hai idea di quante applicazioni in una
            banca girano egregiamente su Excel e fanno il
            loro dovere senza problemi. Non è che
            un'applicazione Web su Oracle sia necessariamente
            meglio di un'applicazione sviluppata su Excel.
            Dipende da cosa devi fare. Normalmente le persone
            su Excel aggregano dati provenienti da fonti
            diverse che costerebbe cifre enormi aggregare sui
            DB centrali (Oracle e DB2 per le banche) perché
            imporrebbe di mettere le mani su sistemi
            costosissimi da modificare. Su questo Excel
            consente una flessibilità che nessun altro
            sistema permette: si chiama produttività individuale.

            In più, mi spiace dovertelo spiegare, ci sono
            fior di professionisti che fanno applicazioni
            anche decisamente sofisticate su Excel. Le stesse
            aziende di consulenza blasonate che utilizzano,
            anche al proprio interno, strumenti fondamentali
            per la gestione del proprio business o dei
            progetti sviluppate su Excel. E che poi vendono
            gli stessi strumenti alle aziende per poterci
            fare previsioni, analisi di budget, aggregazioni
            di dati provenienti dal Data Warehouse Oracle o
            dal mainframe, etc. etc.Questi fior di professionisti hanno un nome: sparagestionali.non sarebbero in grado di scrivere una singola riga di codice.Campano riciclando spazzatura MS e costringendo le aziende al lock-in verso chi gli versa la pappa.
            Cosa? Che le persone possono farsi sul proprio
            client delle personalizzazioni delle aggregazioni
            dei dati senza spendere migliaia di euro in
            modifiche al sistema SAP o CICS? Ma proprio per
            niente. Sono OTTIME notizie.Certo, le banche rimangono a sistemi degli anni '70, si affidano a sparagestionali incompetenti che sanno scrivere solo programmi basati su Excel : davvero ottime notizie per chi campa di sverminamento, formattazioni, deframmentazioni...
            Sei un povero illuso. Exchange ha soppiantato
            Lotus Notes come strumento di collaboration
            partendo da una posizione di svantaggio e andando
            a erodere una presenza di mercato imponente di
            Lotus. Questo perché è un ottimo prodotto, non
            per il fatto di essere "preinstallato" o per le
            solite baggianate che quelli come te si inventano.

            Il problema di quelli come te è che pensate che
            Exchange sia solo posta elettronica, quando
            invece è molto di più. E, di conseguenza, non
            capite come sia possibile che uno non trovi più
            naturale usare GMail o strumenti di posta POP3 o IMAP4.Il tuo problema è non capire che Exchange semplicemente non esiste più: morirà come tutto il mondo MS, lentamente, giorno per giorno.Tutto il castello creato è destinato a morire, soppiantato da sistemi aperti e moderni.Non preoccuparti: ci camperai ancora. L'idiozia nel mondo è diffusa e anche molto. Di dirigenti da prendere in giro e da spennare ne trovi a centinaia e le vostre tecniche di abbindolamento sono buone per chi di informatica non ne capisce (lo so per esperienza: non sai quanti affari vi ho fatto perdere smontando pezzo per pezzo le vostre proposte).
            Temo che quando ti trovavi di fronte ai
            suddetti dirigenti, l'idiota al tavolo, spesso,
            non stesse dall'altra parte del tavolo.So che volevi insultarmi, ma ti risponderò ugualmente.Dimmi tu chi è l'idiota: il dirigente che, trovatosi in difficoltà a causa del lock-in, si è dovuto rivolgere a me e pagarmi profumatamente o io che ho preso i soldi. Ammetto che potrei essere io: ma cosa pensare del dirigente che ha dato i suoi soldi ad un idiota?
          • Darth Vader scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: panda rossa
            Tu ne hai visti tanti di utenti bancari vero?Sì. Per circa 20 anni.
            Realizzarsi da soli che cosa?
            Quelli da soli sano solo cliccare e al massimo
            fare
            copia/incolla.Non stiamo parlando di sportellisti.
            Altro che realizzare da soli gli aggregati!




            Sei un povero illuso. Exchange ha
            soppiantato



            Lotus Notes come strumento di collaboration



            partendo da una posizione di svantaggio e


            andando



            a erodere una presenza di mercato imponente
            di



            Lotus. Questo perché è un ottimo prodotto,
            non



            per il fatto di essere "preinstallato" o per

            le



            solite baggianate che quelli come te si


            inventano.







            Il problema di quelli come te è che pensate

            che



            Exchange sia solo posta elettronica, quando



            invece è molto di più. E, di conseguenza,
            non



            capite come sia possibile che uno non trovi

            più



            naturale usare GMail o strumenti di posta
            POP3


            o


            IMAP4.


            Il tuo problema è non capire che Exchange


            semplicemente non esiste più: morirà come
            tutto


            il mondo MS, lentamente, giorno per


            giorno.



            E con cosa rimpiazzeresti OGGI Exchange? Con un

            sistema POP3 o IMAP4 incapace di tenermi

            sincronizzate 3 device di diverso tipo

            contemporaneamente?

            Non e' compito del server di posta sincronizzare
            un bel
            niente.
            E' un problema del client.Da quando "sistema" indica solo il server? Sistema, in questo caso, indica server + client.
            E tutti i client che conosco io sincronizzano
            tutto
            benissimo.OK. Compitino a casa. Ho 2 PC, un desktop e un laptop. Ho un sistema di posta con client POP3. Sincronizzo sia il desktop che il laptop. Decido di mettere le mail del mio cliente in una cartella che si chiama "Clienti". La creo sul client desktop. Vado sul laptop e non c'è.A casa mia questo non è sincronizzare. E' scaricare la posta in locale.Potrei usare IMAP4. Ma resta sempre il problema di sincronizzare contatti e agenda. E per un utente business, questo è essenziale.Non parliamo poi se ci metti anche la sincronizzazione con uno smartphone.Ti do una notizia: l'unico sistema che sincronizza tra più PC e con iPhone, Symbian, Blackberry, Windows Mobile (non so Android), ti permette di avere web mail è proprio il tanto vituperato (da voi) Exchange con Outlook (e i vari software client sugli smartphone).Ed il sistema gratuito che ci va più vicino di tutti è Hotmail con Outlook e Windows Mobile. Alla faccia di Google che non sincronizza né i contatti né l'agenda (lo fa solo con Google Apps a pagamento) senza software aggiuntivi per lo più inaffidabili e malfunzionanti.



            Pooure ad un sistema di

            servizi online impossibile da personalizzare in

            alcun modo?

            Un sistema open e' personalizzabile per
            definizione.
            Forse tu stai parlando di roba closed?


            Certo, morirà come qualsiasi tecnologia, prima o

            poi. Ma potrebbe più semplicemente evolvere
            nella

            prossima tecnologia per lo Unified Messaging

            (della quale onestamente non vedo grandi

            espressioni ancora

            oggi).

            Io si.Bè. Facciamo qualche nome, che dici?




            Tutto il castello creato è destinato a morire,


            soppiantato da sistemi aperti e


            moderni.


            Non preoccuparti: ci camperai ancora.
            L'idiozia


            nel mondo è diffusa e anche molto. Di
            dirigenti


            da prendere in giro e da spennare ne trovi a


            centinaia e le vostre tecniche di
            abbindolamento


            sono buone per chi di informatica non ne
            capisce


            (lo so per esperienza: non sai quanti affari
            vi


            ho fatto perdere smontando pezzo per pezzo le


            vostre


            proposte).



            E meno male che ci sono gli arroganti spacconi

            come te a spiegare a tutti chi è idiota e chi

            no.

            Eh gia', adesso la competenza tecnica si chiama
            "arroganti
            spacconi".
            Terro' presente.No. Si chiama arroganza dire che quelli che la pensano diversamente da te sono idioti o circonventori di idioti.




            Temo che quando ti trovavi di fronte ai



            suddetti dirigenti, l'idiota al tavolo,

            spesso,



            non stesse dall'altra parte del tavolo.


            So che volevi insultarmi, ma ti risponderò


            ugualmente.



            No, guarda, a insultarti ci pensi egregiamente
            tu

            da solo.

            E con questo hai dimostrato di non avere piu'
            argomenti.
            Quindi ha vinto lui e tu hai perso.Ma fatti furbo.
          • advange scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            L'unico problema è che sui miei PC quella m**da di exchange non ci gira proprio. Ho provato in tutti i repo, ho cercato i deb e gli rpm, ho provato i sorgenti per compilarmelo, ma niente. Quindi questo fot**to Exchange non mi serve a niente: anche perché contatti e agenda sono in rete e non su un singolo sh**osissimo client del ca**o.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Che sia solo l'inizio
        Per curiosità, in che grande multinazionale Google-style lavori? Sarei curioso di sapere che applicazioni usano (non solo le Windows-only, tutte, mi piacerebbe farmi un'idea).
        • Darth Vader scrive:
          Re: Che sia solo l'inizio
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          Per curiosità, in che grande multinazionale
          Google-style lavori? Sarei curioso di sapere che
          applicazioni usano (non solo le Windows-only,
          tutte, mi piacerebbe farmi
          un'idea).Non ho mai visto un'azienda Windows-only in vita mia (almeno quelle di una certa dimensione). A parte Microsoft (dove però si usano SAP e Siebel, anche se su piattaforma Windows).Così come non ho mai visto un'azienda Windows-free (nemmeno le concorrenti di Microsoft come IBM, Oracle, Sun etc.)
          • Paolo scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio

            Così come non ho mai visto un'azienda
            Windows-free (nemmeno le concorrenti di Microsoft
            come IBM, Oracle, Sun
            etc.)Presente! Siamo solo una piccola realtà ancora, abbiamo iniziato 3 anni fa, ma sin dall'inizio io e i miei colleghi/soci (già appassionati di Linux) abbiamo stabilito che Windows doveva stare fuori dalla porta. Non è stato così difficile, se lo decidi sin dal principio. Abbiamo comprato (non senza qualche difficoltà invero) solo portatili senza Windows e da poco, con un piccolo sforzo, un Dell Poweredge con Red Hat Enterprise, forse l'unica licenza che abbiamo pagato, ma non a Microsoft.Realizziamo applicazioni web in modalità asp, totalmente in Java o Php, basandoci su prodotti opensource come base. Abbiamo una discreta clientela che ci permette di andare avanti dignitosamente, nella speranza di espanderci. Ci siamo tenuti lontani con attenzione da qualunque cosa di vagamente riconducibile a Microsoft e, onestamente, non abbiamo mai avuto problemi e non ci è mai mancato nulla. Ripeto, se lo si decide sin dal principio non è difficile, il problema sono le aziende (magari nate tanti anni fa) che si sono basate sulle robe MS, in quel caso sì sarebbe difficile cambiare. Ma le aziende nuove non hanno effettivamente nessun motivo al mondo per fare lo stesso errore.Attendiamo trepidanti l'arrivo di qualche markettaro Microsoft, fino ad ora non si è presentato nessuno!Saluti
          • Darth Vader scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: Paolo

            Così come non ho mai visto un'azienda

            Windows-free (nemmeno le concorrenti di
            Microsoft

            come IBM, Oracle, Sun

            etc.)

            Presente! Siamo solo una piccola realtà ancora,
            abbiamo iniziato 3 anni fa, ma sin dall'inizio io
            e i miei colleghi/soci (già appassionati di
            Linux) abbiamo stabilito che Windows doveva stare
            fuori dalla porta. Non è stato così difficile, se
            lo decidi sin dal principio. Abbiamo comprato
            (non senza qualche difficoltà invero) solo
            portatili senza Windows e da poco, con un piccolo
            sforzo, un Dell Poweredge con Red Hat Enterprise,
            forse l'unica licenza che abbiamo pagato, ma non
            a
            Microsoft.

            Realizziamo applicazioni web in modalità asp,
            totalmente in Java o Php, basandoci su prodotti
            opensource come base. Abbiamo una discreta
            clientela che ci permette di andare avanti
            dignitosamente, nella speranza di espanderci. Ci
            siamo tenuti lontani con attenzione da qualunque
            cosa di vagamente riconducibile a Microsoft e,
            onestamente, non abbiamo mai avuto problemi e non
            ci è mai mancato nulla.Urka. 1 Server. Bella realtà. Fammi capire, quanti siete? 30?

            Ripeto, se lo si decide sin dal principio non è
            difficile, il problema sono le aziende (magari
            nate tanti anni fa) che si sono basate sulle robe
            MS, in quel caso sì sarebbe difficile cambiare.
            Ma le aziende nuove non hanno effettivamente
            nessun motivo al mondo per fare lo stesso
            errore.Forse la cosa vi risulterà incomprensibile, ma Microsoft si può anche SCEGLIERE . E i più lo fanno, soprattutto sui server dove c'è un'alternativa vera. Non è una tassa imposta o un fulmine che cade dove vuole lui.

            Attendiamo trepidanti l'arrivo di qualche
            markettaro Microsoft, fino ad ora non si è
            presentato
            nessuno!E voglio vedere. Con una realtà da 1 server, crederai mica che MS (che sono 600 in Italia) venga a bussare alla tua porta?

            Saluti
          • Paolo scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio

            Urka. 1 Server. Bella realtà. Fammi capire,
            quanti siete?
            30?Non hai letto? Siamo una piccola realtà, in 6 per la precisione.
            Forse la cosa vi risulterà incomprensibile, ma
            Microsoft si può anche SCEGLIERE . E i più
            lo fanno, soprattutto sui server dove c'è
            un'alternativa vera. Non è una tassa imposta o un
            fulmine che cade dove vuole
            lui.Non riesco nemmeno a immaginare un solo motivo per cui scegliere Microsoft in un settore in cui, come dici correttamente tu, puoi farne a meno. Ma perché farsi del male? Per dire "Io c'ho Windows Server 200X". Secondo me è più la pseudosicurezza di essersi affidati alla "grande azienda" che altro. Conosco gente che in Windows Server ci ha dovuto mettere l'antivirus!!!!!!!!!! Agghiacciante. Quanto lo hanno pagato poi? Noi abbiamo preso RH, ma volendo potevamo metterci una CentOS senza pagare un soldo e ottenendo un prodotto di altissimo livello.
            E voglio vedere. Con una realtà da 1 server,
            crederai mica che MS (che sono 600 in Italia)
            venga a bussare alla tua
            porta?Meglio così, ci risparmieremo di perderci tempo!
          • Darth Vader scrive:
            Re: Che sia solo l'inizio
            - Scritto da: Paolo

            Urka. 1 Server. Bella realtà. Fammi capire,

            quanti siete?

            30?

            Non hai letto? Siamo una piccola realtà, in 6 per
            la
            precisione.
            Appunto. Non rientrate nella casistica di grandi aziende, le quali non possono essere né Windows-only né Windows-free.
            Non riesco nemmeno a immaginare un solo motivo
            per cui scegliere Microsoft in un settore in cui,
            come dici correttamente tu, puoi farne a meno. Ma
            perché farsi del male?Perché, semplicemente, l'alternativa spesso non risulta essere migliore di Microsoft. Non è che la gente ragioni come voi per categorie Microsoft=XXXXX Non-Microsoft=Oro. La gente in giro è un po' più furba.Quando uno SCEGLIE lo fa secondo quello che sono le proprie esigenze, priorità e possibilità. E non sempre la scelta migliore è necessariamente legata al fatto di non essere Microsoft. Ti dirò di più: ho visto casi in cui è stata scelta Microsoft anche da chi non simpatizzava certo per le tecnologie Microsoft per il semplice fatto che nel caso specifico Microsoft era la scelta migliore.Per dire "Io c'ho Windows
            Server 200X". Secondo me è più la pseudosicurezza
            di essersi affidati alla "grande azienda" che
            altro. Conosco gente che in Windows Server ci ha
            dovuto mettere l'antivirus!!!!!!!!!!
            Agghiacciante. Quanto lo hanno pagato poi? Noi
            abbiamo preso RH, ma volendo potevamo metterci
            una CentOS senza pagare un soldo e ottenendo un
            prodotto di altissimo
            livello.Vabbé, questi sono i soliti mantra di chi antepone il fatto di essere non-Microsoft a qualsiasi altra valutazione.
      • FDG scrive:
        Re: Che sia solo l'inizio
        - Scritto da: Darth Vader
        Certo che incuriosisce: come faranno quando
        avranno bisogno di applicazioni vere?Applicazioni vere per uomini veri?XXXXXXX, TextWrangler su Windows non esiste... che XXXXX di sistema!
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Che sia solo l'inizio
      - Scritto da: TADsince1995
      Secondo: una notizia del genere è capace di
      incuriosire le masse... Diffondiamola anche nei
      siti non di
      informatica.Credo che l'intento di Google sia proprio questo.
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Che sia solo l'inizio
      - Scritto da: TADsince1995
      Intanto una piccola considerazione positiva: a
      google ci sta gente molto capace, se tutti loro
      si mettono a usare Mac/Linux probabilmente nel
      tempo ne verranno fuori novità software
      interessanti per queste piattaforme, anche
      considerando che ChromeOS è basato su Linux e
      quindi di sicuro partono
      bene.Leggendo le fonti originali mi pare di aver letto che facevano già uso massiccio di Linux, ma non vorrei sbagliare.
      Secondo: una notizia del genere è capace di
      incuriosire le masse... Diffondiamola anche nei
      siti non di
      informatica.RaiNews24 oggi ha dato la notizia, anche ANSA credo. Per il resto non ho visto nulla (o meglio, ho cercato altre notizie), ma è sempre meglio di niente ;)
    • advange scrive:
      Re: Che sia solo l'inizio

      anche considerando che ChromeOS è basato su Linux e
      quindi di sicuro partono bene.Piccola precisazione: ChromeOS è basato su Ubuntu e si avvale della collaborazione di Ubuntu.Volendo fare un po' di FUD a favore di Ubuntu, quando ChromeOS avrà raggiunto il grande pubblico spargi la voce che è la versione castrata di Ubuntu (che poi tanto falso non è) ;-)
  • ruppolo scrive:
    Dettaglio non menzionato
    Il caro Maruccia forse un po' distratto, non ha menzionato questo dettaglio: Many people have been moved away from [Windows] PCs, mostly towards Mac OS, following the China hacking attacks, said another. Tradotto, molte persone hanno abbandonato Windows, perlopiù verso Mac OS.Capito Maruccia? Verso Mac OS, non verso Linux :D @^-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 18.31-----------------------------------------------------------
    • Matrix scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Mah io ho installato ubuntu/kubuntu sul mio portatile che è anche un po vecchiotto e va che è una meraviglia. Poi se uno vuole usare un sistema operativo invece di un altro liberissimo di farlo ma ogni volta è sempre la stessa storia, windows è meglio, mac os è meglio, linux è meglio. dipende tutto da quello che ci deve fare uno. Però una cosa è sicura, non mi devo più preoccupare di beccare qualche virus.
      • ... scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        e fai male, bisogna sempre stare attenti soprattutto quando si è convinti di usare un sistema impenetrabile (che non esiste !)
        • Nedanfor non loggato scrive:
          Re: Dettaglio non menzionato
          - Scritto da: ...
          e fai male, bisogna sempre stare attenti
          soprattutto quando si è convinti di usare un
          sistema impenetrabile (che non esiste
          !)Vero, ma almeno i virus non si installano da soli e non sono nelle condizioni di distruggerti l'OS a differenza di Windows. Per uno che usa dei repo affidabili i problemi, potenzialmente, sono pochi. Certo, se vuoi essere ancora più sicuro ti metti a compilare OpenBSD, ma per uso desktop lo trovo leggermente folle. O, meglio ancora, Live-USB personalizzata che cambi ogni due mesi, dati su HDD accessibili solo offline e stai tranquillo che virus non ne vedi ;) Anche qui però siamo lontani da un 'comune utilizzo desktop'. Chi vuole la comodità accetta anche i rischi, tuttavia è stupido sia pensare che i sistemi siano tutti insicuri allo stesso modo sia che ne esistano di impenetrabili.
    • vodka scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Ruppolo diamine taci... ti rendi ridicolo ogni santa volta.
    • RobbyElektroDeejay scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 18.31
      --------------------------------------------------E perchè dovrebbero passare a un sistema fallato (Mac OSX)?Oltretutto Windows 7 è più sicuro...
      • quota scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        - Scritto da: RobbyElektroDeejay
        E perchè dovrebbero passare a un sistema fallato
        (Mac
        OSX)?
        Oltretutto Windows 7 è più sicuro...Mio dio sei un genio, 47 minuti di risate, mai letta una castroneria di più basso rango di questa !!!! complimenti
        • lordream scrive:
          Re: Dettaglio non menzionato
          - Scritto da: quota
          - Scritto da: RobbyElektroDeejay

          E perchè dovrebbero passare a un sistema fallato

          (Mac

          OSX)?

          Oltretutto Windows 7 è più sicuro...

          Mio dio sei un genio, 47 minuti di risate, mai
          letta una castroneria di più basso rango di
          questa !!!!
          complimentigià.. peccato che è vero.. seven intrinsecamente piu sicuro
          • panda rossa scrive:
            Re: Dettaglio non menzionato
            - Scritto da: lordream
            - Scritto da: quota

            - Scritto da: RobbyElektroDeejay


            E perchè dovrebbero passare a un sistema
            fallato


            (Mac


            OSX)?


            Oltretutto Windows 7 è più sicuro...



            Mio dio sei un genio, 47 minuti di risate, mai

            letta una castroneria di più basso rango di

            questa !!!!

            complimenti

            già.. peccato che è vero.. seven intrinsecamente
            piu
            sicuroOk. Finche' e' spento. Ma prima o poi dovrai pur accenderlo...
      • alexjenn scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        Giusto.Google sta sbagliando tutto.Invia subito una mail a Eric Schmidt, veloce, prima che facciano danni.
        • lordream scrive:
          Re: Dettaglio non menzionato
          - Scritto da: alexjenn
          Giusto.

          Google sta sbagliando tutto.

          Invia subito una mail a Eric Schmidt, veloce,
          prima che facciano
          danni.guarda che è un rumor..
    • Shiba scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Logico, finché mancano i soldi per comprare, ad esempio, mesi di pubblicità sulle testate tipo PI, è chiaro che si passa all'alternativa più nota :D
    • alexjenn scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Non hai notato che nell'articolo originale, "Mac OS X" è stato scritto prima di "Linux", mentre Mariuccia ha fatto il contrario? (rotfl)
    • cruccolo scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      - Scritto da: ruppolo
      Il caro Maruccia forse un po' distratto, non ha
      menzionato questo
      dettaglio:

      Many people have been moved away from
      [Windows] PCs, mostly towards Mac OS, following
      the China hacking attacks, said
      another.

      Tradotto, molte persone hanno abbandonato
      Windows, perlopiù verso Mac
      OS.

      Capito Maruccia? Verso Mac OS, non verso Linux
      :D
      @^Tò prendi e porta a casa. E sta pure zitto. Oppure blatera e trova un scusa, ma il fatto è che MacOSX è penetrabilissimo, ovviamente coe ogni altro OS.http://www.macitynet.it/macity/articolo/Intego-scopre-insidioso-malware-per-Mac/aA44092
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        - Scritto da: cruccolo
        - Scritto da: ruppolo

        Il caro Maruccia forse un po' distratto, non ha

        menzionato questo

        dettaglio:



        Many people have been moved away from

        [Windows] PCs, mostly towards Mac OS, following

        the China hacking attacks, said

        another.



        Tradotto, molte persone hanno abbandonato

        Windows, perlopiù verso Mac

        OS.



        Capito Maruccia? Verso Mac OS, non verso Linux

        :D

        @^


        Tò prendi e porta a casa. E sta pure zitto.
        Oppure blatera e trova un scusa, ma il fatto è
        che MacOSX è penetrabilissimo, ovviamente coe
        ogni altro
        OS.

        http://www.macitynet.it/macity/articolo/Intego-scocd virus./configuremakemake installE così morirono anche Linux e FreeBSD.Finché la gente si installerà gli spyware da sola ci sarà poco da fare... Il problema però è quando i virus si installano senza che l'utente possa fare nulla.
      • alexjenn scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        Se lo dice Intego, noto produttore di antivirus...
      • FDG scrive:
        Re: Dettaglio non menzionato
        - Scritto da: cruccolo
        Tò prendi e porta a casa. E sta pure zitto.
        Oppure blatera e trova un scusa, ma il fatto è
        che MacOSX è penetrabilissimo, ovviamente coe
        ogni altro OS.

        http://www.macitynet.it/macity/articolo/Intego-scoQualsiasi sistema iper-sicuro è penetrabile ad un trojan, visto che al vulnerabilità sfruttata è l'utente.
        • lordream scrive:
          Re: Dettaglio non menzionato
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: cruccolo


          Tò prendi e porta a casa. E sta pure zitto.

          Oppure blatera e trova un scusa, ma il fatto è

          che MacOSX è penetrabilissimo, ovviamente coe

          ogni altro OS.




          http://www.macitynet.it/macity/articolo/Intego-sco

          Qualsiasi sistema iper-sicuro è penetrabile ad un
          trojan, visto che al vulnerabilità sfruttata è
          l'utente.quando esisterà un SO impenetrabile ai troyani e ai rootkit lo daotterò.. al momento è meglio essere consapevoli dei rischi.. gli utenti windows sanno che possono beccarseli.. gli utenti apple non lo sanno.. gli utenti linux sono statisticamente piu evoluti informaticamente
    • Africano scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      - Scritto da: ruppolo
      “Many people have been moved away from
      [Windows] PCs, mostly towards Mac OS, following
      the China hacking attacks,” said
      another.
      Non si parla di google?Winari residui che non scelgono il linux di google?E ti aspettavi che alla seconda occasione scegliessero meglio?Io mi sono stupito che avessero postazioni winzozz esposte!
    • zuzzurro scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 18.31
      --------------------------------------------------Stavolta sono dalla tua parte sul dire che OSX è più sicuro di windows... per tanti motivi, alcuni anche non tecnici, ma è più sicuro.Però perchè devi godere del fatto che siano passati ad OSX e non a Linux?Anzi: perchè godere del fatto che abbiano abbandonato windows? Che cosa cambia a noi mortali?Eppoi ti arrabbi quando dicono fanboy :)
    • lordream scrive:
      Re: Dettaglio non menzionato
      Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 18.31
      --------------------------------------------------http://www.tomshw.it/cont/news/mac-os-x-colabrodo-ha-20-falle-zero-day/24508/1.html?pag_commenti=3quindi significa che esisteranno molte piu persone vulnerabili agli attacchi.. questo intendi?
  • jack scrive:
    ma perchè...
    Ma perchè da qualche anno a questa parte gli "articoli" di tecnologia sono al 10% di fatti e per il resto di dietrologia?Forse che a reperire i FATTI (quelli veri) è difficile, se non si fanno dei copia-incolla, mentre a fare le speculazioni sono capaci tutti?
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: ma perchè...
      Perchè in redazione han capito che agli italiani interessa + la dietrologia dei fatti.
      • 1977 scrive:
        Re: ma perchè...
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella
        Perchè in redazione han capito che agli italiani
        interessa + la dietrologia dei
        fatti.all'essere umano interessa piu' la dietrologia dei freddi fatti, altrimenti sei un coguaro, uno gnu o un volpino dalla coda rossa.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: ma perchè...
          - Scritto da: 1977
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella

          Perchè in redazione han capito che agli italiani

          interessa + la dietrologia dei

          fatti.

          all'essere umano interessa piu' la dietrologia
          dei freddi fatti, altrimenti sei un coguaro, uno
          gnu o un volpino dalla coda
          rossa.Infatti i coguari, gli gnu e i volpini leggono sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri umani leggono solo novella 2000 o PI.Il livello di questi commenti è sempre + basso.
          • 1977 scrive:
            Re: ma perchè...

            Infatti i coguari, gli gnu e i volpini leggono
            sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri umani
            leggono solo novella 2000 o
            PI.non sai di che parli. fatti un sonno
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: 1977

            Infatti i coguari, gli gnu e i volpini leggono

            sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri umani

            leggono solo novella 2000 o

            PI.

            non sai di che parli. fatti un sonnoRitrova l'educazione, poveraccio, se l'hai mai avuta.
          • 1977 scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: 1977


            Infatti i coguari, gli gnu e i volpini leggono


            sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri umani


            leggono solo novella 2000 o


            PI.



            non sai di che parli. fatti un sonno

            Ritrova l'educazione, poveraccio, se l'hai mai
            avuta.mai avuta.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: 1977



            Infatti i coguari, gli gnu e i volpini
            leggono



            sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri umani



            leggono solo novella 2000 o



            PI.





            non sai di che parli. fatti un sonno



            Ritrova l'educazione, poveraccio, se l'hai mai

            avuta.

            mai avuta.Si vede.Voi markettari passate troppo tempo con il pisellino in mano davanti a windows seven per imparare qualcosa di utile.
          • 1977 scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: 1977

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: 1977




            Infatti i coguari, gli gnu e i volpini

            leggono




            sempre l'ansa, mentre tutti gli esseri
            umani




            leggono solo novella 2000 o




            PI.







            non sai di che parli. fatti un sonno





            Ritrova l'educazione, poveraccio, se l'hai mai


            avuta.



            mai avuta.

            Si vede.
            Voi markettari passate troppo tempo con il
            pisellino in mano davanti a windows seven per
            imparare qualcosa di
            utile.ma stralol mi stai raddrizzando una giornata storta, grazie :)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            Se ti ricrei con delle secchiate di piscio in faccia, sono sempre disponibile a farti del bene.
          • 1977 scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Se ti ricrei con delle secchiate di piscio in
            faccia, sono sempre disponibile a farti del
            bene.adesso chiamo la lucasarts e ti faccio ingaggiare come sceneggiatore per i testi del prossimo monkey island (rotfl)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Se ti ricrei con delle secchiate di piscio in

            faccia, sono sempre disponibile a farti del

            bene.

            adesso chiamo la lucasarts e ti faccio ingaggiare
            come sceneggiatore per i testi del prossimo
            monkey island
            (rotfl)E di solito, alla "lucasarts", rispondono quando chiami?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 20.55-----------------------------------------------------------
          • troncone scrive:
            Re: ma perchè...
            ma che problemi hai?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: troncone
            ma che problemi hai? mi piace giocare coi cretini.E' un problema?
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: troncone

            ma che problemi hai?
            mi piace giocare coi cretini.E' un problema?Se ti piace giocare davanti allo specchio non te ne si può fare colpa alcuna
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: troncone


            ma che problemi hai?

            mi piace giocare coi cretini.E' un problema?
            Se ti piace giocare davanti allo specchio non te
            ne si può fare colpa
            alcunaChe risposta intelligente.Degma di te.Lo speccho!!!! wow.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: troncone



            ma che problemi hai?


            mi piace giocare coi cretini.E' un problema?

            Se ti piace giocare davanti allo specchio non te

            ne si può fare colpa

            alcuna

            Che risposta intelligente.
            Degma di te.
            Lo speccho!!!! wow.semplicemente mi adeguo al tuo livello intellettivo, anche se dialogare con una pietra non è mai cosa facile.
          • Africano scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: troncone

            ma che problemi hai?
            mi piace giocare coi cretini.E' un problema?certo, perché dovresti giocarci solo tu :@
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            - Scritto da: Africano
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: troncone


            ma che problemi hai?

            mi piace giocare coi cretini.E' un problema?

            certo, perché dovresti giocarci solo tu :@ Ma va col tempo arrivano a frotte.
          • mastice scrive:
            Re: ma perchè...
            quando ero un bambino mi accorgevo di quanto fosse stupido e la smettevo con le inutili risposte infinite dopo poco... quanti anni avete?!?
          • colla scrive:
            Re: ma perchè...
            ma non dicevi che la smettevi subito
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: ma perchè...
            Visto?
        • Africano scrive:
          Re: ma perchè...
          - Scritto da: 1977
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella

          Perchè in redazione han capito che agli italiani

          interessa + la dietrologia dei

          fatti.

          all'essere umano interessa piu' la dietrologia
          dei freddi fatti, altrimenti sei un coguaro,
          uno
          gnu o un volpino dalla coda
          rossa.Uno gnu? Ora gli gnu stanno per conto loro? Mi sembrava che si spostassero in masse. Mangiateli tutti con i leoni di fuffa spelacchiati che vi ritrovate.Basta allargare le fauci quanto una mandria che arrivano al galoppo.
    • Africano scrive:
      Re: ma perchè...
      - Scritto da: jack
      Ma perchè da qualche anno a questa parte gli
      "articoli" di tecnologia sono al 10% di fatti e
      per il resto di
      dietrologia?
      Forse che a reperire i FATTI (quelli veri) è
      difficile, se non si fanno dei copia-incolla,
      mentre a fare le speculazioni sono capaci
      tutti?Ma quali sarebbero i fatti? Ci possono essere le opinioni, tu conosci qualcuno che sappia tutti i fatti? Quindi rimangono le opinioni e si discutono. La discussione chiarisce tra le opinioni, la civiltà non le fa degenerare.my free cents
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    L'articolo
    è + trolloso dei commenti che di solito si leggono qui su.A Marù sei diventato peggio di Annunziata.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: L'articolo
      Grazie, lo considero un complimento :-P
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: L'articolo
        La tragedia è tutta lì
      • FinalCut scrive:
        Re: L'articolo
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Grazie, lo considero un complimento :-PVergognati, hai scritto un articolo in cui è palese chi è che detta e chi è che scrive...Conosci l'inglese? perché l'articolo originale assume un tono decisamente diverso nei confronti di Mac OS X:http://www.ft.com/cms/s/2/d2f3f04e-6ccf-11df-91c8-00144feab49a.htmlQuello che hai scritto tu è ai livelli di Minzolini.... cambiate il vostro nome in Punto-Microsoft.it e fatela finita, almeno ne guadagnereste in sincerità.My two cents...(linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 22.14-----------------------------------------------------------
        • Shiba scrive:
          Re: L'articolo
          Dopo PIÙ DI UN MESE di rottura di XXXXXXXX sull'iPad?! In cosa dovrebbero cambiarlo il nome? O_O
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: L'articolo
            - Scritto da: Shiba
            Dopo PIÙ DI UN MESE di rottura di XXXXXXXX
            sull'iPad?! In cosa dovrebbero cambiarlo il nome?
            O_OEffettivamente quoto. io Ho iPad, ma PI ha martellato le palle per un tempo incommensurabile su ogni pelo pubico di iPad.
          • alexjenn scrive:
            Re: L'articolo
            - Scritto da: Shiba
            Dopo PIÙ DI UN MESE di rottura di XXXXXXXX
            sull'iPad?! In cosa dovrebbero cambiarlo il nome?
            O_OMa Microsoft non ha un prodotto concorrente all'iPad.Quando invece gli tocchi Windows. è come suonare il gong a Tyson[img]http://www.chrisrue.com/funcave/graphics/ballmer_2Dwoohoo.jpg[/img]
          • Africano scrive:
            Re: L'articolo
            PuntoIcosi?Però non ci dovrebbe essere già in giro. :)
        • Africano scrive:
          Re: L'articolo
          - Scritto da: FinalCut


          Vergognati, hai scritto un articolo in cui è
          [...]

          My two cents...Il tutto è molto contraddittorio.
        • JonnyLolla scrive:
          Re: L'articolo
          Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 22.14
          --------------------------------------------------ma che XXXXXXXte...Punto Informatico ormai parla solo di Apple...ipad ipad ipad ipad ipad ipad....e poi dici che sono pro Microsoft...LOLma le pensi la notte ste XXXXXXXte?
    • attonito scrive:
      Re: L'articolo
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella
      è + trolloso dei commenti che di solito si
      leggono qui su.

      A Marù sei diventato peggio di Annunziata.ultimamente era rinsavito con articoli seri...uno scivolone glielo si puo' perdonare, dai.PS: guarda che l'attizza-flame qui dentro e' Del Rosso.
  • Dott Gonzo scrive:
    OS X non dovrebbe garantire
    ...alcuna sicurezza aggiuntiva by design rispetto a Windowsil semplice fatto che sudo sia parte integrante di OS X, mentre per win UAC sia un corpo "alieno" iniettato da Vista in poi, è già di per sè una sicurezza aggiuntiva by design
    • bbo scrive:
      Re: OS X non dovrebbe garantire
      - Scritto da: Dott Gonzo
      il semplice fatto che sudo sia parte integrante
      di OS X, mentre per win UAC sia un corpo "alieno"
      iniettato da Vista in poi, è già di per sè una
      sicurezza aggiuntiva by
      designunix non è stato progettato per la sicurezza; la sicurezza è stata aggiunta dopo, e sudo ne è l'esempio più tipico. Creare un falso sudo che intercetta le password degli utenti su Linux o su Mac è banale, mentre intercettare la password di UAC è molto complesso perché viene eseguito su di un desktop separato.Forse UAC deve essere capito perché è molto più complesso, mentre SUDO è più banale.Vi ricordate le pubblicità pro Mac che prendevano in giro Windows?Tutto vero... tranne quella contro UAC: da quando utilizzo MAC trovo che SUDO sia infinitamente più insopportabile!
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        - Scritto da: Dott Gonzo

        il semplice fatto che sudo sia parte integrante

        di OS X, mentre per win UAC sia un corpo
        "alieno"

        iniettato da Vista in poi, è già di per sè una

        sicurezza aggiuntiva by

        design

        unix non è stato progettato per la sicurezza; la
        sicurezza è stata aggiunta dopo, e sudo ne è
        l'esempio più tipico. Creare un falso sudo che
        intercetta le password degli utenti su Linux o su
        Mac è banale, mentre intercettare la password di
        UAC è molto complesso perché viene eseguito su di
        un desktop
        separato.Credevo di averle lette tutte su PI, ma che UAC fosse + sicuro di sudo non credevo che qualcuno potesse arrivare a dirlo, senza mettere almeno una faccina dopo...
        • rover scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più sicuro dello UAC di Windows?Potreste spiegarlo al popolino di Windows?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Si potrebbe intavolare un discorso partendo dai rischi di sicurezza che corrono gli utenti grazie al UAC su Win7http://www.withinwindows.com/2009/05/02/short-wind.../http://leo.lss.com.au/W7E_VID_INT/W7E_VID_INT.htmhttp://leo.lss.com.au/W7E_VID_DRA/W7E_VID_DRA.htm
        • rover scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più sicuro dello UAC di Windows?Potreste spiegarlo al popolino di Windows?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: rover
            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più
            sicuro dello UAC di
            Windows?
            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?No al popolino di Windows non posso proprio spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base sui sistemi operativi.
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: rover

            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più

            sicuro dello UAC di

            Windows?

            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?

            No al popolino di Windows non posso proprio
            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base sui
            sistemi
            operativi.Pero' ai sistemisti unix puoi provare a spiegarlo, anche con parole tue...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: rover


            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più


            sicuro dello UAC di


            Windows?


            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?



            No al popolino di Windows non posso proprio

            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base sui

            sistemi

            operativi.

            Pero' ai sistemisti unix puoi provare a
            spiegarlo, anche con parole
            tue...I sistemisti unix lo sanno già
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: rover



            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe
            più



            sicuro dello UAC di



            Windows?



            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?





            No al popolino di Windows non posso proprio


            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base
            sui


            sistemi


            operativi.



            Pero' ai sistemisti unix puoi provare a

            spiegarlo, anche con parole

            tue...

            I sistemisti unix lo sanno giàInsomma non lo sai solo tu.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            - Scritto da: rover




            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe

            più




            sicuro dello UAC di




            Windows?




            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?







            No al popolino di Windows non posso proprio



            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base

            sui



            sistemi



            operativi.





            Pero' ai sistemisti unix puoi provare a


            spiegarlo, anche con parole


            tue...



            I sistemisti unix lo sanno già
            Insomma non lo sai solo tu.Nemmeno i ragazzetti fanboy di microsoft, che passano l'esistenza a rosicare.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: dont feed the troll/dovella




            - Scritto da: rover





            E per quale motivo intrinseco sudo
            sarebbe


            più





            sicuro dello UAC di





            Windows?





            Potreste spiegarlo al popolino di
            Windows?









            No al popolino di Windows non posso
            proprio




            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di
            base


            sui




            sistemi




            operativi.







            Pero' ai sistemisti unix puoi provare a



            spiegarlo, anche con parole



            tue...





            I sistemisti unix lo sanno già

            Insomma non lo sai solo tu.

            Nemmeno i ragazzetti fanboy di microsoft, che
            passano l'esistenza a
            rosicare.Si ma alla fine puoi spiegarlo con parole tue ai poveri miscredenti ed ignoranti, ma desiderosi di sapere o grande e vetusto guru dell'informatica?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            Si ma alla fine puoi spiegarlo con parole tue ai
            poveri miscredenti ed ignoranti, ma desiderosi di
            sapere o grande e vetusto guru
            dell'informatica?Le consulenze dei professionisti si pagano, bimbo.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com


            Si ma alla fine puoi spiegarlo con parole tue ai

            poveri miscredenti ed ignoranti, ma desiderosi
            di

            sapere o grande e vetusto guru

            dell'informatica?

            Le consulenze dei professionisti si pagano, bimbo.Per questo chiedevo a te ciuco
          • sburrotto scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            sei penoso, se lo sai parla se no fai più bella figura a tenere la bocca chiusa
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: sburrotto
            sei penoso, se lo sai parla se no fai più bella
            figura a tenere la bocca
            chiusaOvviamente ti stai rivolgendo al troll/dovella vero?
          • sburro scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            si! però pure tu non stare a rispondergli
          • 1977 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: rover



            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe
            più



            sicuro dello UAC di



            Windows?



            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?





            No al popolino di Windows non posso proprio


            spiegarlo, vi mancano le conoscenze di base
            sui


            sistemi


            operativi.



            Pero' ai sistemisti unix puoi provare a

            spiegarlo, anche con parole

            tue...

            I sistemisti unix lo sanno giàargomenti, altrimenti alimenti solo la fuffa. e di fuffa il mondo e' stragonfio a scoppiare
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: 1977

            argomenti, altrimenti alimenti solo la fuffa. e
            di fuffa il mondo e' stragonfio a
            scoppiareA parte il tuo quoting caprino, hai affermato in un altro post che agli "esseri umani" interessa la fuffa, quindi di che ti lamenti?
          • 1977 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: 1977




            argomenti, altrimenti alimenti solo la fuffa. e

            di fuffa il mondo e' stragonfio a

            scoppiare

            A parte il tuo quoting caprino, hai affermato in
            un altro post che agli "esseri umani" interessa
            la fuffa, quindi di che ti
            lamenti?come ti suggerivo in altro reply, vatti a fare un sonno, sei stanco, dove'.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: 1977
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: 1977







            argomenti, altrimenti alimenti solo la fuffa.
            e


            di fuffa il mondo e' stragonfio a


            scoppiare



            A parte il tuo quoting caprino, hai affermato in

            un altro post che agli "esseri umani" interessa

            la fuffa, quindi di che ti

            lamenti?

            come ti suggerivo in altro reply, vatti a fare un
            sonno, sei stanco,
            dove'.Come ti ho gia risposto, poveraccio, vedi di essere educato.E se mi confondi con dovella, dimostri che faccio bene a ritenerti un cretino.
          • 1977 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: 1977

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: 1977










            argomenti, altrimenti alimenti solo la
            fuffa.

            e



            di fuffa il mondo e' stragonfio a



            scoppiare





            A parte il tuo quoting caprino, hai affermato
            in


            un altro post che agli "esseri umani"
            interessa


            la fuffa, quindi di che ti


            lamenti?



            come ti suggerivo in altro reply, vatti a fare
            un

            sonno, sei stanco,

            dove'.

            Come ti ho gia risposto, poveraccio, vedi di
            essere
            educato.

            E se mi confondi con dovella, dimostri che faccio
            bene a ritenerti un
            cretino.(rotfl)
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: 1977

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: 1977










            argomenti, altrimenti alimenti solo la
            fuffa.

            e



            di fuffa il mondo e' stragonfio a



            scoppiare





            A parte il tuo quoting caprino, hai affermato
            in


            un altro post che agli "esseri umani"
            interessa


            la fuffa, quindi di che ti


            lamenti?



            come ti suggerivo in altro reply, vatti a fare
            un

            sonno, sei stanco,

            dove'.

            Come ti ho gia risposto, poveraccio, vedi di
            essere
            educato.

            E se mi confondi con dovella, dimostri che faccio
            bene a ritenerti un
            cretino.Perche' dovrebbe essere educato quando gli hai detto che ha un quoting caprino? beh il tuo modo di argomentare allora è a dir poco equino.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Perchè ti intrometti?
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Perchè ti intrometti?Perché mi va.
          • rover scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Non sei in grado di spiegarlo, il che è diverso.Nonm che io sia un tifoso di Windows, che uso come pure MacOs, ma siccome non c'è un utente che non vada oltre al fatto che è così senza spiegarlo, devo dedurre che si tratti di semplici trolloni che non sanno di cosa si stia parlando.
          • advange scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Se vuoi una risposta seria, puoi chiederla a MS che ha spiegato come UAC non sia un meccanismo di sicurezza (lo so sembra uno scherzo, ma vado di fretta e puoi reperire le info su google facilmente).
          • informativa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Aggiungiamo anche che UAC non controlla alcuni servizi di sistema come il trasferimento intelligente in background usato anche da windows update.Idem su Linux ma anche ammesso di poter sfruttare qualche servizio di sistema per scaricare XXXXXi essi non potrebbero girare non avendo i diritti necessari
          • pippo75 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: rover
            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più
            sicuro dello UAC di
            Windows?
            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?( da quanto ho capito ) se non sbaglio perchè sudo gli utonti non lo conoscono, uac basta premere su ok.
          • Darth Vader scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: rover

            E per quale motivo intrinseco sudo sarebbe più

            sicuro dello UAC di

            Windows?

            Potreste spiegarlo al popolino di Windows?

            ( da quanto ho capito ) se non sbaglio perchè
            sudo gli utonti non lo conoscono, uac basta
            premere su
            ok.Quindi: protection by obfuscation? Bel concetto di sicurezza...
          • nome e cognome scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire

            Quindi: protection by obfuscation? Bel concetto
            di
            sicurezza...E' la base di linux. L'unico motivo per cui i virus non funzionano su linux è che oltre ad essere 4 gatti sono 4 gatti con 4 sistemi diversi, uno più incasinato dell'altro.
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Si passa da hanno 400 distro a lo usano quattro gatti.Quindi in media 100 distro a gatto, saranno quattro ma ognuno deve fare per cento.
          • Ubunto scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            no, ma nell'esempio citato il giochino non funziona perché non puoi costruire un "falso sudo". Linux non è come Windows, funziona in modo diverso. Per usare un "falso sudo" dovresti usare sudo per sostituire se stesso, ma anche facendolo il sistema ti direbbe che sudo c'è già, a quel punto dovresti - tramite sudo - rimuovere sudo per inserire il sudo falso: ma anche dopo aver fatto questa XXXXXXX il sudo falso resterebbe dov'è... perché serve sudo per lavorare sulle cartelle di root.Di UAC fortunatamente non so nulla e nulla voglio sapere.
          • Liosandro scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: Ubunto
            no, ma nell'esempio citato il giochino non
            funziona perché non puoi costruire un "falso
            sudo".

            Linux non è come Windows, funziona in modo
            diverso. Per usare un "falso sudo" dovresti usare
            sudo per sostituire se stesso, ma anche facendolo
            il sistema ti direbbe che sudo c'è già, a quel
            punto dovresti - tramite sudo - rimuovere sudo
            per inserire il sudo falso: ma anche dopo aver
            fatto questa XXXXXXX il sudo falso resterebbe
            dov'è... perché serve sudo per lavorare sulle
            cartelle di
            root.
            Di UAC fortunatamente non so nulla e nulla voglio
            sapere.Che sudata.
          • scm scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: Liosandro
            - Scritto da: Ubunto

            no, ma nell'esempio citato il giochino non

            funziona perché non puoi costruire un "falso

            sudo".



            Linux non è come Windows, funziona in modo

            diverso. Per usare un "falso sudo" dovresti
            usare

            sudo per sostituire se stesso, ma anche
            facendolo

            il sistema ti direbbe che sudo c'è già, a quel

            punto dovresti - tramite sudo - rimuovere sudo

            per inserire il sudo falso: ma anche dopo aver

            fatto questa XXXXXXX il sudo falso resterebbe

            dov'è... perché serve sudo per lavorare sulle

            cartelle di

            root.

            Di UAC fortunatamente non so nulla e nulla
            voglio

            sapere.


            Che sudata.ROTFL!!!! :) :) :) :) :) :) :) :) :) :)... il sudore della shell...
      • panda rossa scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        unix non è stato progettato per la sicurezza; Anche se utente e password esistono fin dal primo unix, mentre per windows abbiamo dovuto aspettare un bel po' prima di vederle.
        la
        sicurezza è stata aggiunta dopo, e sudo ne è
        l'esempio più tipico. sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato aggiunto per poter lanciare temporaneamente comandi come root senza tuttavia dover cambiare utente.Prima di sudo bisognava cambiare utente.
        Creare un falso sudo che
        intercetta le password degli utenti su Linux o su
        Mac è banale, Banalissimo!Il difficile e' mettercelo!
        • bbo scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: panda rossa
          Anche se utente e password esistono fin dal primo
          unix, mentre per windows abbiamo dovuto aspettare
          un bel po' prima di
          vederle.Il primo unix risale alla fine degli anni sessanta e dubito fosse particolarmente sicuro; l'esigenza primaria era disporre di un sistema che funzionasse. La protezione è arrivata dopo. Per quanto riguarda Win 9x lasciamo stare, ma su NT i concetti di multiutenza e di privilegi sono stati sempre disponibili fin da subito.
          sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato
          aggiunto per poter lanciare temporaneamente
          comandi come root senza tuttavia dover cambiare
          utente.
          Prima di sudo bisognava cambiare utente.e per fortuna che mi dici che non c'entra con la sicurezza!perché mai l'utente vorrebbe eseguire comandi con un utente diverso?forse perché ci sono cose che con il suo utente non può fare?L'approccio di Windows è diverso visto che non esiste un vero concetto di superutente: su Windows dai ad ogni utente i permessi di cui ha bisogno, a seconda dei ruoli.su Unix perfino per cambiare la tua password devi eseguire un proXXXXX con privilegi di root (tramite SUID vabbè... forse sono io troppo purista, ma è scandaloso!)
          Banalissimo!
          Il difficile e' mettercelo!ah ah... bastano perfino i normali privilegi utente :-)
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: panda rossa

            Anche se utente e password esistono fin dal
            primo

            unix, mentre per windows abbiamo dovuto
            aspettare

            un bel po' prima di

            vederle.

            Il primo unix risale alla fine degli anni
            sessanta e dubito fosse particolarmente sicuro;Il primo aeroplano risale al secolo scorso e dubito avesse le hostess
            l'esigenza primaria era disporre di un sistema
            che funzionasse.Perchè? Che hanno i sistemi che non funzionano? Non basta mettere un po' di fuffa?
            La protezione è arrivata dopo.come le hostess
            Per quanto riguarda Win 9x lasciamo stare, ma su
            NT i concetti di multiutenza e di privilegi sono
            stati sempre disponibili fin da
            subito.Multi con pochi limiti, bastava essere in rete in certi delicati momenti.


            sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato

            aggiunto per poter lanciare temporaneamente

            comandi come root senza tuttavia dover cambiare

            utente.

            Prima di sudo bisognava cambiare utente.

            e per fortuna che mi dici che non c'entra con la
            sicurezza!
            perché mai l'utente vorrebbe eseguire comandi con
            un utente
            diverso?
            forse perché ci sono cose che con il suo utente
            non può
            fare?come la hostess che non può guidare l'aereo

            L'approccio di Windows è diverso visto che non
            esiste un vero concetto di superutente: su
            Windows dai ad ogni utente i permessi di cui ha
            bisogno, a seconda dei
            ruoli.Nello stesso personal computer? E si deve fare la gavetta per salire ai piani alti?

            su Unix perfino per cambiare la tua password devi
            eseguire un proXXXXX con privilegi di root
            (tramite SUID vabbè... forse sono io troppo
            purista, ma è
            scandaloso!)sei un troll linaro, alla fine hai proprio esagerato, my compliments (rotfl)


            Banalissimo!

            Il difficile e' mettercelo!

            ah ah... bastano perfino i normali privilegi
            utente
            :-)e una buona dose di trollaggio ;)
        • 1977 scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: bbo


          unix non è stato progettato per la sicurezza;

          Anche se utente e password esistono fin dal primo
          unix, mentre per windows abbiamo dovuto aspettare
          un bel po' prima di
          vederle.


          la

          sicurezza è stata aggiunta dopo, e sudo ne è

          l'esempio più tipico.

          sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato
          aggiunto per poter lanciare temporaneamente
          comandi come root senza tuttavia dover cambiare
          utente.
          Prima di sudo bisognava cambiare utente.


          Creare un falso sudo che

          intercetta le password degli utenti su Linux o
          su

          Mac è banale,

          Banalissimo!
          Il difficile e' mettercelo!92 minuti di applausi (in piedi)
        • nome e cognome scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire

          Anche se utente e password esistono fin dal primo
          unix, mentre per windows abbiamo dovuto aspettare
          un bel po' prima di
          vederle.Windows gira bene su sistemi home fin dalla prima versione, unix stiamo ancora aspettando.
          sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato
          aggiunto per poter lanciare temporaneamente
          comandi come root senza tuttavia dover cambiare
          utente.
          Prima di sudo bisognava cambiare utente.sudo è parte del proXXXXX per portare unix sui desktop, il passo successivo è stato gtksudo e gui, il prossimo sarà farlo diventare un semplice "premi ok"... così piano piano arriverete dove windows è da 3 anni. Per avere uno straccio di KMS ci sono voluti 20 anni, per avere l'equivalente di UAC ci vorrà molto meno.

          Creare un falso sudo che

          intercetta le password degli utenti su Linux o
          su

          Mac è banale,

          Banalissimo!
          Il difficile e' mettercelo!Vero, prima occorre trovare un macaco che sappia accendere un pc oppure un linaro che sappia realmente fare qualcosa oltre il boot.
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: nome e cognome

            Anche se utente e password esistono fin dal
            primo

            unix, mentre per windows abbiamo dovuto
            aspettare

            un bel po' prima di

            vederle.

            Windows gira bene su sistemi home fin dalla prima
            versione, unix stiamo ancora aspettando.Gira meravigliosamente direi.Qui si puo' vedere una interessante panoramica:http://tinyurl.com/34n2gfp

            sudo non c'entra con la sicurezza: sudo e' stato

            aggiunto per poter lanciare temporaneamente

            comandi come root senza tuttavia dover cambiare

            utente.

            Prima di sudo bisognava cambiare utente.

            sudo è parte del proXXXXX per portare unix sui
            desktop, il passo successivo è stato gtksudo e
            gui, il prossimo sarà farlo diventare un semplice
            "premi ok"... così piano piano arriverete dove
            windows è da 3 anni. Per avere uno straccio di
            KMS ci sono voluti 20 anni, per avere
            l'equivalente di UAC ci vorrà molto meno.Se tu appartieni a quella misera minoranza di individui che senza mouse non sanno interagire col proprio sistema, forse e' meglio se lasci perdere tutto e ti dedichi al mac. Per i computer ci vuole l'indispensabile prerequisito di due neuroni, e purtroppo per te i neuroni non ricrescono.


            Creare un falso sudo che


            intercetta le password degli utenti su Linux o

            su


            Mac è banale,



            Banalissimo!

            Il difficile e' mettercelo!

            Vero, prima occorre trovare un macaco che sappia
            accendere un pc oppure un linaro che sappia
            realmente fare qualcosa oltre il
            boot.Il boot. Tu sei ancora fermo al boot. O al concetto che i server devono essere riavviati almeno una volta la settimana.Non c'e' speranza di ravvedimento.Clicca, e sii felice.
          • nome e cognome scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire

            Gira meravigliosamente direi.
            Qui si puo' vedere una interessante panoramica:
            http://tinyurl.com/34n2gfpBasta voltarsi dall'altra parte http://tinyurl.com/3xb6kvh
            Se tu appartieni a quella misera minoranza di
            individui che senza mouse non sanno interagire
            col proprio sistema, forse e' meglio se lasciIo appartengo a quella stragrande maggioranza che il computer lo usano e che ci perdono meno tempo possibile (tanto per intenderci il 99% del mondo, mettiamoci dentro pure i macachi che per quanto lobotomizzati dal marketing non arrivano alle vette di follia dei linari).
            perdere tutto e ti dedichi al mac. Per i computer
            ci vuole l'indispensabile prerequisito di due
            neuroni, e purtroppo per te i neuroni non
            ricrescono.Infatti meglio non bruciarseli con linux, i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

            Vero, prima occorre trovare un macaco che sappia

            accendere un pc oppure un linaro che sappia

            realmente fare qualcosa oltre il

            boot.

            Il boot.
            Tu sei ancora fermo al boot.
            O al concetto che i server devono essere
            riavviati almeno una volta la
            settimana.Che poi è il concetto che per cui i server stanno in sala server e le cose serie si fanno fuori.
            Non c'e' speranza di ravvedimento.
            Clicca, e sii felice.Dai uno shutdown e apri la porta della cantina, c'è un mondo felice al di fuori.
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: nome e cognome

            Gira meravigliosamente direi.

            Qui si puo' vedere una interessante panoramica:

            http://tinyurl.com/34n2gfp

            Basta voltarsi dall'altra parte

            http://tinyurl.com/3xb6kvhLa matematica non è un opinione.BSOD: Circa 185.000 risultatiKernel Panic: Circa 77.900 risultati**Di cui 8 MacOS e 1 iPhone solo nella prima pagina.BSOD invece è un marchio di fabbrica di un solo OS. FAIL.PS. Non ho ancora trovato un utonto in grado di causare un kernel panic, in compenso ho visto decine se non centinaia di BSOD sui computer più disparati. La gente non vuole sistemi che siano facili da utilizzare senza doverci smanettare e che non diano problemi? Eppure devi scaricarti un anti-virus, un anti-dialer, un anti-inserisciquellochevuoiware, fare scansioni periodiche, deframmentare... XXXXXXX, tutta roba alla portata della Casalinga di Voghera(TM), se glielo spieghi come minimo va in BSOD :D
          • sburrotto scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            vista la diffusione di windows e il livello più alto degli utenti di linux i kernel panic sono in proporzione immensamente di più su linux/mac...per il resto sei rimasto abbastanza indietro bello...
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: sburrotto
            vista la diffusione di windows e il livello più
            alto degli utenti di linux i kernel panic sono in
            proporzione immensamente di più su
            linux/mac...
            per il resto sei rimasto abbastanza indietro
            bello...Con XP, Vista e Win Seven ci lavoro tutt'oggi, e t'assicuro che anche l'ultima scatarrata di Redmond va in BSOD con una facilità estrema. Il mio riferimento a 'Non conosco un utonto che sappia far andare il sistema in kernel panic' è per quanto riguarda le mie esperienze personali, sto facendo usare Linux ad una 20ina di persone senza alcuna conoscenza informatica (se non Windows XP, che non so quanto possa riguardare l'informatica) e nessuna ha problemi di sorta. Mai. Comunque io ringrazio i sono grato a MS, ogni volta che c'è un temporale sono minimo 20-30 checkdisk, tutti soldi fatti senza dover fare niente. Se tutti usassero Linux dovrei fare il doppio della fatica per fare altrettanti soldi :PPS. Ah, quanto alla diffusione, secondo te, come fa ad esistere il web? Grazie a quale OS esiste? Eppure il web non va mai offline :D
          • sburrotto scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            ma com'è che a voi cantinari 7 si imballa sempre e a me (che di computer ne ho parecchi) e tutti quelli che conosco non si pianta mai?!?ps: le XXXXXXXte del web non va mai offline tienile per te, il mio discorso su diffusione e percentuali era chiaramente orientato ad altro, ma se vuoi capire solo quello che ti fa comodo... ciao scatarrata di uomo
          • Sgabbio scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: sburrotto
            ma com'è che a voi cantinari 7 si imballa sempre
            e a me (che di computer ne ho parecchi) e tutti
            quelli che conosco non si pianta
            mai?!?Sara' forse perche' noialtri cantinari il pc lo usiamo per farci qualcosa di piu' che cambiare lo sfondo del desktop?
          • mura scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: nome e cognome

            Il boot.

            Tu sei ancora fermo al boot.

            O al concetto che i server devono essere

            riavviati almeno una volta la

            settimana.

            Che poi è il concetto che per cui i server stanno
            in sala server e le cose serie si fanno fuori.
            Bella trollata non c'è che dire peccato che senza i server le "cose serie" non le fai e manco quelle "poco serie" a meno che non fai le tue "cose serie" direttamente dalla console dei server (perchè sempre di quelli si parla) che reggono il mondo intero.
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire

            Vero, prima occorre trovare un macaco che sappia
            accendere un pc oppure un linaro che sappia
            realmente fare qualcosa oltre il
            boot.Si sa che vi scartate sempre i migliori (geek)
      • ruppolo scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        da quando
        utilizzo MAC trovo che SUDO sia infinitamente più
        insopportabile!Evidentemente non usi Mac.(okkio, c'è la trappola)
      • logicaMente scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        - Scritto da: Dott Gonzo

        il semplice fatto che sudo sia parte integrante

        di OS X, mentre per win UAC sia un corpo
        "alieno"

        iniettato da Vista in poi, è già di per sè una

        sicurezza aggiuntiva by

        design

        unix non è stato progettato per la sicurezza; la
        sicurezza è stata aggiunta dopo,vero, vale anche per gli altri sistemi operativi desktop... :-o
        e sudo ne è
        l'esempio più tipico. Creare un falso sudo che
        intercetta le password degli utenti su Linux o su
        Mac è banale,
        mentre intercettare la password di
        UAC è molto complesso perché viene eseguito su di
        un desktop
        separato.... desktop separato che è accessibile a tutti i processi SYSTEM... e che può essere disattivato, magari da un cavallo di XXXXX che inganna l'utente (quindi si aggira facilmente anche quello). Protezioni contro false finestre UAC che si fanno dare la password? Non mi risultano, le password - ed i relativi privilegi - si possono ottenere anche così. gksudo (sono certo che sai cos'è) "blocca" il focus della finestra, la tastiera e il mouse in modo che solo l'utente corrente possa inserire la conferma. Policykit fornisce finestre di conferma diverse in base al tipo di sistema in uso: più difficile spoofare.
        Forse UAC deve essere capito perché è molto più
        complesso, mentre SUDO è più
        banale.Complessità e sicurezza non sono sinonimi, anzi... la semplicità è un prerequisito per l'affidabilità.
        Vi ricordate le pubblicità pro Mac che prendevano
        in giro
        Windows?
        Tutto vero... tranne quella contro UAC: Quale, quella dove Win chiedeva conferma ad ogni singola operazione compiuta? Spassosa.
        da quando
        utilizzo MAC trovo che SUDO sia infinitamente più
        insopportabile!Giustifica, prego. Hai richieste di credenziali più frequenti o cosa?
        • bbo scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: logicaMente
          ... desktop separato che è accessibile a tutti i
          processi SYSTEM... e che può essere disattivato,
          magari da un cavallo di XXXXX che inganna
          l'utente (quindi si aggira facilmente anche
          quello).Si hai ragione, ma è comunque un gradino in più da superare.Però tanto per cominciare devi avere qualcosa che gira a livello di SYSTEM... e se hai qualcosa che gira a livello di SYSTEM (magari avendo fregato l'utente tramite cavallo di XXXXX) cosa te ne frega di intercettare UAC?Comunque contro i cavalli di XXXXX non c'è sistema operativo che tenga.
          Protezioni contro false finestre UAC che
          si fanno dare la password? Non mi risultano, le
          password - ed i relativi privilegi - si possono
          ottenere anche così. gksudo (sono certo che sai
          cos'è) "blocca" il focus della finestra, la
          tastiera e il mouse in modo che solo l'utente
          corrente possa inserire la conferma. Policykit
          fornisce finestre di conferma diverse in base al
          tipo di sistema in uso: più difficile
          spoofare.Sì è più difficile. Però la soluzione UAC mi piace di più ed è più pulita.
          Quale, quella dove Win chiedeva conferma ad ogni
          singola operazione compiuta?
          Spassosa.Sì, ma falsa! :-)
          Giustifica, prego. Hai richieste di credenziali
          più frequenti o
          cosa?Su un sistema ben configurato UAC e sudo non ti chiedono mai nulla.Ma quando devi cominciare ad aggiornare il sistema, ad aggiornare programmi, modificare le configurazioni, oppure altro, le richieste di credenziali del Mac sono decisamente molto più frequenti delle richieste UAC di Windows. Mi viene quasi voglia di disabilitarlo ;-)
          • quota scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            Su un sistema ben configurato UAC e sudo non ti
            chiedono mai
            nulla.E' assolutamente evidente che solo tu al mondo (compresa tutta MS) sai configurare un sistema che non ti chiede niente.Io lavoro con la PIU grande azienda MS compliant e loro non ci sono riusciti, hanno anche pagato CARO 1 intero anno di consulenza MS e... ca..o non ci sono riusciti... perché non mandi il tuo CV a MS?Forse non diventi CEO (anche se hai le caratteristiche da quanto dici del pagliaccio) ma magari CTO si
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: quota
            Io lavoro con la PIU grande azienda MS compliant
            e loro non ci sono riusciti, hanno anche pagatobeh non sono nemmeno riusciti a licenziarti, e questo dice molto sulla serietà della tua azienda! :-)io discuto solo con chi ha voglia di discutere
          • logicaMente scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            Sì è più difficile. Però la soluzione UAC mi
            piace di più ed è più
            pulita.Questione di gusti...


            Quale, quella dove Win chiedeva conferma ad ogni

            singola operazione compiuta?

            Spassosa.

            Sì, ma falsa! :-)Mica tanto, si parlava di Vista.


            Giustifica, prego. Hai richieste di credenziali

            più frequenti o

            cosa?

            Su un sistema ben configurato UAC e sudo non ti
            chiedono mai
            nulla.??? se li disattivi, forse. Anche una scansione antimalware "una tantum" richiede UAC...
            Ma quando devi cominciare ad aggiornare il
            sistema, ad aggiornare programmi, modificare le
            configurazioni, oppure altro, le richieste di
            credenziali del Mac sono decisamente molto più
            frequenti delle richieste UAC di Windows. Mi
            viene quasi voglia di disabilitarlo
            ;-)Strano... il mac "memorizza" le credenziali (mi pare per 5 minuti dall'ultimo inserimento) come anche sudo. UAC non fa nulla del genere e quindi le sue richieste sono un po' più frequenti, in generale.
      • pabloski scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        bel cumulo di schiocchezze....basta notare che definisci unix non progettato per la sicurezzadevo ricordarti le radici di unix e quelle di windows?
      • gnulinux86 scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        unix non è stato progettato per la sicurezza; la
        sicurezza è stata aggiunta dopo,I sistemi *nix sono stati concepiti per essere connessi alla rete, Windows no e i pessimi risultati sul piano della sicurezza sono sotto gli occhi di tutti, al punto che Ms non dichiara il numero reale delle falle e gioca al ribasso:http://www.pcworld.com/article/197410/Microsoft_patch.html
        e sudo ne è
        l'esempio più tipico.Ma almeno sai di cosa stai parlando?
        Creare un falso sudo che
        intercetta le password degli utenti su Linux o su
        Mac è banale,La risposta alla mia domanda di prima, non hai idea.
        mentre intercettare la password di
        UAC è molto complesso perché viene eseguito su di
        un desktop
        separato.Fatti una cultura, davvero sicuro questo UAC...(rotfl)http://www.withinwindows.com/2009/05/02/short-windows-7-release-candidate-auto-elevate-white-list/http://leo.lss.com.au/W7E_VID_INT/W7E_VID_INT.htmhttp://leo.lss.com.au/W7E_VID_DRA/W7E_VID_DRA.htm
        • bbo scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: gnulinux86
          I sistemi *nix sono stati concepiti per essere
          connessi alla rete, Windows no e i pessimiinfatti tutti i protocolli più insicuri... quali FTP SMTP NFS etc. etc. sono tutti nati su unix! SSH è arrivato solo molti anni dopo! :-)Windows ha fatto molte stupidaggini ma non è che nel mondo unix non se ne siano fatte, eh!lo stesso TCP/IP non è un protocollo sicuro, per definizione... o per scelta!
          • gnulinux86 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: gnulinux86

            I sistemi *nix sono stati concepiti per essere

            connessi alla rete, Windows no e i pessimi
            Per quoti solo i pezzi che ti vanno a genio per trollare?! :|
            infatti tutti i protocolli più insicuri... quali
            FTP SMTP NFS etc. etc. sono tutti nati su unix!
            SSH è arrivato solo molti anni dopo!
            :-)
            Windows ha fatto molte stupidaggini ma non è che
            nel mondo unix non se ne siano fatte,
            eh!Il "prima" di cui parli tu è dovuto al fatto che Windows non è nato per essere connesso alla rete, non è un caso se Bill credeva che Internet sarebbe morto subito.
            lo stesso TCP/IP non è un protocollo sicuro, per
            definizione... o per
            scelta!Infatti abbiamo visto quando Microsoft ha deciso di riscrivere lo stack TCP su Vista quello che ha cimbinato:http://www.microsoft.com/italy/technet/security/bulletin/ms08-004.mspxPer la cronaca fino a Xp hann usato quello rilasciato sotto licenza BSD.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2010 21.54-----------------------------------------------------------
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: gnulinux86
            Per quoti solo i pezzi che ti vanno a genio per
            trollare?!
            :|non clicco sui tuoi link... probabilmente sono dei virus!
          • gnulinux86 scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            Pessima battuta, per arrendersi.Se vuoi instaurare una discussione seria e costruttiva, devi rispondere punto su punto, altrimenti visto che vuoi solo trollare, ti lascio perdere.
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: gnulinux86
            Pessima battuta, per arrendersi.

            Se vuoi instaurare una discussione seria e
            costruttiva, devi rispondere punto su punto,
            altrimenti visto che vuoi solo trollare, ti
            lascio
            perdere.ma non lo capite che è un troll linaro, ha un sistema super sicuro e non può cliccare nemmeno su un link! (troll4)
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: Africano
            ma non lo capite che è un troll linaro, ha un
            sistema super sicuro e non può cliccare nemmeno
            su un link!
            (troll4):-)comunque non c'è nessuno che scrive su p-i senza essere un troll... questa è l'unica certezza ;-)
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: Africano

            ma non lo capite che è un troll linaro, ha un

            sistema super sicuro e non può cliccare nemmeno

            su un link!

            (troll4)

            :-)
            comunque non c'è nessuno che scrive su p-i senza
            essere un troll... questa è l'unica certezza
            ;-)Dissento, il troll senza il serio si diverte proprio maleQuant'è bella giovinezza che si fugge tuttaviadel trollar non v'è certezza chi vuol esser troll lo sia
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: gnulinux86

            Per quoti solo i pezzi che ti vanno a genio per

            trollare?!

            :|

            non clicco sui tuoi link... probabilmente sono
            dei
            virus!Io invece ci clicco perche' anche se fossero virus, io non ho nulla da temere dai virus che si possono prendere in rete.Tu invece per caso usi windows con IE?
      • Shingo Tamai scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        Tutto vero... tranne quella contro UAC: da quando
        utilizzo MAC trovo che SUDO sia infinitamente più
        insopportabile!Ma piantala, la password ti viene chiesta solo quando installi software che va a toccare files di sistema. Quando apri un file scaricato da internet ti viene ricordato che puo' essere pericoloso, tale e quale agli avvisi di sistema di XP e Firefox.
      • attonito scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: bbo
        - Scritto da: Dott Gonzo

        il semplice fatto che sudo sia parte integrante

        di OS X, mentre per win UAC sia un corpo
        "alieno"

        iniettato da Vista in poi, è già di per sè una

        sicurezza aggiuntiva by

        design

        unix non è stato progettato per la sicurezza; la
        sicurezza è stata aggiunta dopo,ok, adesso ne racconto una io: si sono un cinese, un francese ed un americano...
        • none scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: bbo

          - Scritto da: Dott Gonzo


          il semplice fatto che sudo sia parte
          integrante


          di OS X, mentre per win UAC sia un corpo

          "alieno"


          iniettato da Vista in poi, è già di per sè una


          sicurezza aggiuntiva by


          design



          unix non è stato progettato per la sicurezza; la

          sicurezza è stata aggiunta dopo,

          ok, adesso ne racconto una io: si sono un cinese,
          un francese ed un
          americano...guarda che ha detto la verità:unix era stato progettato senza sistema di protezione alcuno,ma naturalmente facciamo prima a sXXXXXXX che informarci vero?
          • Sgabbio scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            (troll4)(troll4)
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: none
            guarda che ha detto la verità:unix era stato
            progettato senza sistema di protezione alcuno,ma
            naturalmente facciamo prima a sXXXXXXX che
            informarci
            vero?Si capisce che non vuol dire niente?Anche se ci fosse stato un progetto tutto scassato sarebbe lo stesso, conta quello è andato in produzione e come è stato sviluppato.Cosa dimostrerebbe una qualunque carenza di un progetto iniziale?I progetti, e specie in epoche pionieristiche, perché dovrebbero essere completi e perfetti alla prima stesura?Considerazioni fatte solo per trollare.
          • none scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: Africano
            - Scritto da: none


            guarda che ha detto la verità:unix era stato

            progettato senza sistema di protezione alcuno,ma

            naturalmente facciamo prima a sXXXXXXX che

            informarci

            vero?

            Si capisce che non vuol dire niente?

            Anche se ci fosse stato un progetto tutto
            scassato sarebbe lo stesso, conta quello è andato
            in produzione e come è stato
            sviluppato.
            Cosa dimostrerebbe una qualunque carenza di un
            progetto
            iniziale?
            I progetti, e specie in epoche pionieristiche,
            perché dovrebbero essere completi e perfetti alla
            prima
            stesura?

            Considerazioni fatte solo per trollare.aveva semplicemente risposto a chi diceva che uac era scarso solo eprchè era stato aggiunto dopo.
          • Africano scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: none
            - Scritto da: Africano

            - Scritto da: none




            guarda che ha detto la verità:unix era stato


            progettato senza sistema di protezione
            alcuno,ma


            naturalmente facciamo prima a sXXXXXXX che


            informarci


            vero?



            Si capisce che non vuol dire niente?



            Anche se ci fosse stato un progetto tutto

            scassato sarebbe lo stesso, conta quello è
            andato

            in produzione e come è stato

            sviluppato.

            Cosa dimostrerebbe una qualunque carenza di un

            progetto

            iniziale?

            I progetti, e specie in epoche pionieristiche,

            perché dovrebbero essere completi e perfetti
            alla

            prima

            stesura?



            Considerazioni fatte solo per trollare.
            aveva semplicemente risposto a chi diceva che uac
            era scarso solo e perchè era stato aggiunto
            dopo.Allora porgo le mie rettifiche agli interessati: aggiunto alla fine e male e non funzionante e insieme a ulteriori controlli verso l'utente che compromettono la logica stessa del sistema.Imho, quella tecnologia è maltrattata dalla fuffa del marketing.
      • Andy scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        Lo trovi insopportabile perchè non l'hai configurato a dovere.Puoi per esempio creare un utente che non ha bisogno di inserire la password in sudo, oppure uno al quale viene chiesta solo ogni Tot (per esempio ogni tre ore), oppure dei comandi per i quali sudo non richiede password etc...man sudo ;)
        • bbo scrive:
          Re: OS X non dovrebbe garantire
          - Scritto da: Andy
          Lo trovi insopportabile perchè non l'hai
          configurato a
          dovere.vero...però sinceramente se uso Mac è perché non voglio perdere tempo a configurare le cose...(beh no... in realtà se lo uso è perché in ufficio me l'hanno comprato, e adesso mi diverto a parlarne male... :-) se l'avessi pagato con i miei soldi probabilmente ne parlerei bene per autoconvincermi di averli spesi bene)
          Puoi per esempio creare un utente che non ha
          bisogno di inserire la password in sudo, oppure
          uno al quale viene chiesta solo ogni Tot (per
          esempio ogni tre ore), oppure dei comandi per i
          quali sudo non richiede password
          etc...
          man sudo ;)sì esatto, ma sono tutte cose a discapito della sicurezza e che, se configurate male, potrebbero diventare molto molto pericolose.pensa solo se un sysadmin utonto pensasse di dare ad un utente la possibilità di sudare vi... argh tanto valeva dargli direttamente la password di root! E per quanto riguarda vi ormai lo sanno tutti che è pericoloso... ma se si tratta di un programma custom? come la mettiamo?è per quello che sudo non mi piace... la sicurezza deve essere fatta con altri metodi, almeno con le ACL! e quelle vere... non quelle anni sessanta di Unix!!!UAC mi piace di più per una ragione precisa: SUDO ed i vari programmi SUID sono brutti - ed ogni sysadm unix dovrebbe saperlo, altrimenti non è un vero sysadm - ma purtroppo non li puoi togliere, almeno non senza riprogettare il tutto.UAC è una possibilità in più... vuoi configurarti a mano tutte le ACL? Probabilmente impazzisci, ma se fai un buon lavoro ottieni un ottimo livello di sicurezza. Non vuoi impazzire? Usi UAC con tutti i suoi pregi ed i suoi difetti.
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            pensa solo se un sysadmin utonto sysadmin utonti ci sono solo su server M$
            pensasse di dare
            ad un utente la possibilità di sudare vi... argh
            tanto valeva dargli direttamente la password di
            root! E per quanto riguarda vi ormai lo sanno
            tutti che è pericoloso... Pericoloso cosa? ma tu lo sai che cos'e' vi?
            UAC mi piace di più per una ragione precisa: SUDO
            ed i vari programmi SUID sono brutti brutti?
            - ed ogni
            sysadm unix dovrebbe saperlo, io dovrei sapere che sudo e' brutto?
            altrimenti non è un
            vero sysadm - ma purtroppo non li puoi togliere,
            almeno non senza riprogettare il
            tutto.

            UAC è una possibilità in più... vuoi configurarti
            a mano tutte le ACL? Probabilmente impazzisci, ma
            se fai un buon lavoro ottieni un ottimo livello
            di sicurezza. Non vuoi impazzire? Usi UAC con
            tutti i suoi pregi ed i suoi
            difetti.(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)(troll)
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: panda rossa
            Pericoloso cosa? ma tu lo sai che cos'e' vi?e tu lasceresti che un utente esegua vi con sudo... o con setuid?O_oguarda... detto questo... senza offesa... scusami ma vuol dire che di sicurezza non ne capisci proprio nulla... queste sono proprio le basi...mai sentito parlare di privilege escalation?O_ono eh?O_o

            - ed ogni

            sysadm unix dovrebbe saperlo,
            io dovrei sapere che sudo e' brutto?ogni sistema operativo ha i suoi difetti...tu ti affidi semplicemente al fatto che unix sia sicuro al 100%...ma dipende anche da come lo configuri...se lo configuri male puoi fare disastri... giusto?evidentemente, da queste tue risposte, mi pare che tu non abbia idea di che disastri si possono fare... mi spiace... tanti auguri!ps. sì forse sono un po' troll, ma d'altra parte nel forum di p-i cosa pretendi di trovare?pero fai attenzione, le cose che dico non sono mica stupidaggini! dovresti studiare un po' di più :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: panda rossa

            Pericoloso cosa? ma tu lo sai che cos'e' vi?

            e tu lasceresti che un utente esegua vi con
            sudo... o con
            setuid?
            O_oGuarda che io non devo proteggere il computer dall'idiozia dell'utente che lo usa, ma dal tentativo di usarlo da parte di chi non e' autorizzato a farlo.
            guarda... detto questo... senza offesa... scusami
            ma vuol dire che di sicurezza non ne capisci
            proprio nulla... queste sono proprio le
            basi...Tu invece non conosci quali sono le policy che devo mettere in atto, e quindi di che cosa stiamo parlando?
            mai sentito parlare di privilege escalation?
            O_o

            no eh?
            O_oNeanche un po', ma guarda... in 25 anni che lavoro in questo ambito e' la prima volta che ne sento parlare! (geek)



            - ed ogni


            sysadm unix dovrebbe saperlo,

            io dovrei sapere che sudo e' brutto?

            ogni sistema operativo ha i suoi difetti...
            tu ti affidi semplicemente al fatto che unix sia
            sicuro al
            100%...
            ma dipende anche da come lo configuri...
            se lo configuri male puoi fare disastri... giusto?Unix si configura bene. Non c'e' questo pericolo.
            evidentemente, da queste tue risposte, mi pare
            che tu non abbia idea di che disastri si possono
            fare... mi spiace... tanti
            auguri!Nessun disastro che non sia aggiustabile con un backup.
            ps. sì forse sono un po' troll, ma d'altra parte
            nel forum di p-i cosa pretendi di
            trovare?Ogni tanto spero di trovare qualcuno che ci capisce, ma ormai ho smesso...
            pero fai attenzione, le cose che dico non sono
            mica stupidaggini! dovresti studiare un po' di
            più
            :-)Si, grazie. Mo' me lo segno!
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: panda rossa
            Guarda che io non devo proteggere il computer
            dall'idiozia dell'utente che lo usa, ma dal
            tentativo di usarlo da parte di chi non e'
            autorizzato a
            farlo.ok... ma non ti sei minimamente avvicinato al problema...
            Unix si configura bene. Non c'e' questo pericolo.da solo? senza aver studiato? senza sapere cosa fare?allora facciamo pure chmod 777 a tutto il mondo... tanto è unix è non succederà mai nulla :-)
            Nessun disastro che non sia aggiustabile con un
            backup.beh allora tanto vale formattare e reinstallare :-)no mi dispiace... se nel frattempo qualcuno è entrato nei tuoi sistemi e ti ha rubato i tuoi dati puoi fare tutti i restore che vuoi, peccato non servirà a nulla :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: panda rossa

            Guarda che io non devo proteggere il computer

            dall'idiozia dell'utente che lo usa, ma dal

            tentativo di usarlo da parte di chi non e'

            autorizzato a

            farlo.

            ok... ma non ti sei minimamente avvicinato al
            problema...Quale problema?


            Unix si configura bene. Non c'e' questo
            pericolo.

            da solo? senza aver studiato? senza sapere cosa
            fare?Unix si configura bene da parte di chi e' preposto a farlo, il che implica che chi sia preposto a farlo lo sappia fare.Oppure tu ritieni che un sistema che si configura bene sia tale se da' all'inesperto la falsa sensazione di poter fare le cose cliccando?
            no mi dispiace... se nel frattempo qualcuno è
            entrato nei tuoi sistemi e ti ha rubato i tuoi
            dati puoi fare tutti i restore che vuoi, peccato
            non servirà a nulla
            :-)I miei dati sono criptati: se vuoi ti mando qualche file...
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: panda rossa
            Quale problema?un utente deve cambiare la propria passwordla propria password si trova da qualche parte in /etccome fa un utente a scrivere in /etc ?mettere tutto in 777 non si può, giusto?quindi usi un bel setuidl'utente lancia il comando passwd che viene eseguito come se fosse root e che quindi può scrivere in /etc , questo programma cambia solo la password e non può fare niente altro.il problema è che il comando passwd deve essere PERFETTO... ti immagini se si trova un bug in passwd? Un utente potrebbe sfruttare tale comando per ottenere il controllo completo del sistema!e se passwd è considerato sicuro (perchè si tratta di un programma banale... e perché esiste da una vita) non tutti i programmi lo sono! prima di assegnare il flag setuid ad un qualsiasi programma bisogna pensarci bene e bene ed ancora bene...sudo più o meno è uguale! Per questo dico che sudare vi è una pazzia.Vi è un banale editor, giusto?Quindi lo puoi far eseguire ad un utente con privilegi di root, giusto? Da quanto dici pare di sì!Ma intanto se permetti ad un utente di eseguire vi con privilegi di root questo utente ti può modificare tutti i file di sistema che vuole, e diventare root... oppure più banalmente può lanciare una bella shell che viene eseguita... guarda caso... da root!Banale, lo so. Ma vedo che non hai colto nemmeno questo!
            Unix si configura bene da parte di chi e'
            preposto a farlo, il che implica che chi sia
            preposto a farlo lo sappia
            fare.ma non capisco se mi prendi in giro o se sei convinto... questa frase non significa assolutamente nulla :-)
            Oppure tu ritieni che un sistema che si configura
            bene sia tale se da' all'inesperto la falsa
            sensazione di poter fare le cose
            cliccando?gli incompetenti ci sono da tutte le parti...
            I miei dati sono criptati: se vuoi ti mando
            qualche
            file...beh... la criptazione non risolve nulla... se li puoi leggere tu stai certo che li può leggere anche qualcun altro...però ne hai di pazienza eh... o di tempo da perdere :-)io di pazienza ne ho tanta, ma sto esaurendo il tempo da perdere :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: bbo
            Banale, lo so. Ma vedo che non hai colto nemmeno
            questo!Io ho colto.Non c'e' mica bisogno di sudare vi.Puoi sudare qualunque cosa che produca un output e farti uno script.Ma tu continui a non capire il concetto: sudo non e' fatto per impedire all'utente di eseguire qualcosa come root, ma per consentire all'utente di fare tutto come utente e solo all'occorrenza e con propria responsabilita' l'utente acquisisce i privilegi di root per fare quello che deve fare come root.Questo in una postazione in cui l'utente amministra la propria macchina.In altre postazioni in cui l'utente non deve amministrare la propria macchina, sudo non c'e'. In quel caso c'e' un amministratore.

            Unix si configura bene da parte di chi e'

            preposto a farlo, il che implica che chi sia

            preposto a farlo lo sappia

            fare.

            ma non capisco se mi prendi in giro o se sei
            convinto... questa frase non significa
            assolutamente nulla
            :-)Non e' che se aggiungi una faccina allora sei autorizzato a dire castronerie, sai.Unix e' facile da amministrare.Se tu non sei capace di amministrarlo e' un limite tuo.Il 100% dei sistemisti unix puo' affermare che unix e' facile da amministrare.Non c'e' altro da dire.
          • bbo scrive:
            Re: OS X non dovrebbe garantire
            - Scritto da: panda rossa
            Unix e' facile da amministrare.
            Se tu non sei capace di amministrarlo e' un
            limite
            tuo.
            Il 100% dei sistemisti unix puo' affermare che
            unix e' facile da
            amministrare.
            Non c'e' altro da dire.si basta sottovalutare allegramente tutti i problemi, e tutto diventa facile...se io dico che è complesso, è perché probabilmente mi pongo qualche problema in più che tu nemmeno ti poni. troppo semplice così.sinceramente ho capito che non mi fiderei a far amministrare nulla da te.buona giornata!
    • max scrive:
      Re: OS X non dovrebbe garantire
      quindi, visto che praticamente tutti gli unix del mondo desktop hanno il comando "sudo"allora sarebbe più facile secondo te?poverino
      • Dott Gonzo scrive:
        Re: OS X non dovrebbe garantire
        - Scritto da: max
        quindi, visto che praticamente tutti gli unix del
        mondo desktop hanno il comando "sudo"allora
        sarebbe più facile secondo
        te?

        poverinonon si capisce niente, riprova
  • Paolo scrive:
    Cara Google ... complimenti
    Condivido la loro scelta. Han fatto benissimo.Speriamo la seguano in molti.
    • Darth Vader scrive:
      Re: Cara Google ... complimenti
      - Scritto da: Paolo
      Condivido la loro scelta. Han fatto benissimo.
      Speriamo la seguano in molti.Beh, perché non cominci tu?
      • iRoby scrive:
        Re: Cara Google ... complimenti
        Palazzo Montecitorio qui in Italia lo ha fato da molto tempo, hanno messo Ubuntu ovunque.
    • lordream scrive:
      Re: Cara Google ... complimenti
      - Scritto da: Paolo
      Condivido la loro scelta. Han fatto benissimo.
      Speriamo la seguano in molti.è un rumor..
      • Africano scrive:
        Re: Cara Google ... complimenti
        - Scritto da: lordream
        - Scritto da: Paolo

        Condivido la loro scelta. Han fatto benissimo.

        Speriamo la seguano in molti.

        è un rumor..di fondo, anche il big bang
  • Dott Gonzo scrive:
    windows non piace a nessuno
    semplicemente ci si deve fare i contiper questioni storiche
    • frank681 scrive:
      Re: windows non piace a nessuno
      Quoto, anch'io in ufficio non riuscirei mai a liberarmene,a casa mio però comando io e da li win sta fuori...- Scritto da: Dott Gonzo
      semplicemente ci si deve fare i conti
      per questioni storiche
      • lol scrive:
        Re: windows non piace a nessuno

        Quoto, anch'io in ufficio non riuscirei mai a
        liberarmene,
        a casa mio però comando io e da li win sta
        fuori...Per me è il contrario a casa non posso stare senza command & conquer
    • angros scrive:
      Re: windows non piace a nessuno
      Ti sbagli: a Dovella piace.
    • Darth Vader scrive:
      Re: windows non piace a nessuno
      - Scritto da: Dott Gonzo
      semplicemente ci si deve fare i conti
      per questioni storicheParla per te.Quando faccio una scelta in ambito tecnologico sono abituato a soppesare le opzioni.E mi capita spesso di scegliere le tecnologie Microsoft. So che questa cosa vi fa impazzire: che qualcuno (secondo me molti) possa SCEGLIERE Microsoft invece che adottare questa posizione da radical chic dell'informatica che avete voi che vi dite "costretti" a usare Windows. Fatevene una ragione: questo vostro atteggiamento del tipo "se la realtà non si accorda con le mie idee allora tanto peggio per la realtà" non porta molto lontano.
      • Anonymous scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        - Scritto da: Darth Vader
        - Scritto da: Dott Gonzo

        semplicemente ci si deve fare i conti

        per questioni storiche

        Parla per te.

        Quando faccio una scelta in ambito tecnologico
        sono abituato a soppesare le
        opzioni.

        E mi capita spesso di scegliere le tecnologie
        Microsoft. So che questa cosa vi fa impazzire:
        che qualcuno (secondo me molti) possa
        SCEGLIERE Microsoft invece che adottare
        questa posizione da radical chic dell'informatica
        che avete voi che vi dite "costretti" a usare
        Windows.


        Fatevene una ragione: questo vostro atteggiamento
        del tipo "se la realtà non si accorda con le mie
        idee allora tanto peggio per la realtà" non porta
        molto
        lontano.Finalmente qualcuno che lo ha capito. Strano sia su PIMa è vero che solo su sto forum si possono leggere commenti ridicoli come quelli riguardanti gli OS. Per non parlare delle guerre di religione.
      • Non sono io scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        - Scritto da: Darth Vader
        Fatevene una ragione: questo vostro atteggiamento
        del tipo "se la realtà non si accorda con le mie
        idee allora tanto peggio per la realtà" non porta
        molto lontano.Quoto tutto.
      • Africano scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        - Scritto da: Darth Vader
        - Scritto da: Dott Gonzo

        semplicemente ci si deve fare i conti

        per questioni storiche

        Parla per te.

        Quando faccio una scelta in ambito tecnologico
        sono abituato a soppesare le
        opzioni.

        E mi capita spesso di scegliere le tecnologie
        Microsoft. So che questa cosa vi fa impazzire:
        che qualcuno (secondo me molti) possa
        SCEGLIERE Microsoft invece che adottare
        questa posizione da radical chic dell'informatica
        che avete voi che vi dite "costretti" a usare
        Windows.


        Fatevene una ragione: questo vostro atteggiamento
        del tipo "se la realtà non si accorda con le mie
        idee allora tanto peggio per la realtà" non porta
        molto
        lontano.Cerca di capire che se si deve avere struttura seria non puoi badare pure alle cavolo di copie a volume o come ti pare. Gli schemini delle combinazioni software sono puro delirio markettaro, il software deve risolvere, non certo complicare per ragioni markettare.Così immagina pure di dovere organizzare strutture con centinaia o migliaia di postazioni, perché dovresti sempre comprare copie e affidarti a chi ha solo interesse a vendere altre copie, di qualunque cosa?Una volta non c'erano alternative e tutto era scontato, oggi le alternative offrono opportunità non praticabili dal marketing della fuffa, la fuffa frena winzozz, e più organizzate il marketing della fuffa, delle eula sarebbe, più frenate windows.Le tecnologie di cui parli sono prigioniere della tecnologia della fuffa, la seconda avrà sempre meno mercato.
        • Darth Vader scrive:
          Re: windows non piace a nessuno
          - Scritto da: Africano
          - Scritto da: Darth Vader

          - Scritto da: Dott Gonzo


          semplicemente ci si deve fare i conti


          per questioni storiche



          Parla per te.



          Quando faccio una scelta in ambito tecnologico

          sono abituato a soppesare le

          opzioni.



          E mi capita spesso di scegliere le tecnologie

          Microsoft. So che questa cosa vi fa impazzire:

          che qualcuno (secondo me molti) possa

          SCEGLIERE Microsoft invece che adottare

          questa posizione da radical chic
          dell'informatica

          che avete voi che vi dite "costretti" a usare

          Windows.





          Fatevene una ragione: questo vostro
          atteggiamento

          del tipo "se la realtà non si accorda con le mie

          idee allora tanto peggio per la realtà" non
          porta

          molto

          lontano.


          Cerca di capire che se si deve avere struttura
          seria non puoi badare pure alle cavolo di copie a
          volume o come ti pare. Gli schemini delle
          combinazioni software sono puro delirio
          markettaro, il software deve risolvere, non certo
          complicare per ragioni
          markettare.

          Così immagina pure di dovere organizzare
          strutture con centinaia o migliaia di postazioni,
          perché dovresti sempre comprare copie e affidarti
          a chi ha solo interesse a vendere altre copie, di
          qualunque
          cosa?

          Una volta non c'erano alternative e tutto era
          scontato, oggi le alternative offrono opportunità
          non praticabili dal marketing della fuffa, la
          fuffa frena winzozz, e più organizzate il
          marketing della fuffa, delle eula sarebbe, più
          frenate
          windows.
          Le tecnologie di cui parli sono prigioniere della
          tecnologia della fuffa, la seconda avrà sempre
          meno
          mercato.Che, tradotto in italiano, sarebbe a dire...?
          • Africano scrive:
            Re: windows non piace a nessuno
            - Scritto da: Darth Vader

            Che, tradotto in italiano, sarebbe a dire...?aggiornamento come per l'ufficio brevettihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2878261&m=2878426#p2878426la proposta è in fondo
      • shevathas scrive:
        Re: windows non piace a nessuno

        Parla per te.

        Quando faccio una scelta in ambito tecnologico
        sono abituato a soppesare le
        opzioni.
        che poi è il modo corretto di operare.
        E mi capita spesso di scegliere le tecnologie
        Microsoft. So che questa cosa vi fa impazzire:
        che qualcuno (secondo me molti) possa
        SCEGLIERE Microsoft invece che adottare
        questa posizione da radical chic dell'informatica
        che avete voi che vi dite "costretti" a usare
        Windows.
        ti quoto integralmente. Il computer spesso è uno strumento di lavoro e si sceglie lo strumento più efficace ed efficiente per lavorare.

        Fatevene una ragione: questo vostro atteggiamento
        del tipo "se la realtà non si accorda con le mie
        idee allora tanto peggio per la realtà" non porta
        molto
        lontano.molti finiranno a rodersi il fegato perché non vengono riconosciuti come guru dell'informatica e incolperanno il preinstallato.
    • nome e cognome scrive:
      Re: windows non piace a nessuno
      - Scritto da: Dott Gonzo
      semplicemente ci si deve fare i conti
      per questioni storicheMa figurati. Linux è gratis eppure non se lo caga nessuno... Apple come prima cosa dopo essere passata ad intel ha tirato fuori bootcamp perchè quella baracca di macosx non la ritengono degna nemmeno loro.
      • Sergio scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Dott Gonzo

        semplicemente ci si deve fare i conti

        per questioni storiche

        Ma figurati. Linux è gratis eppure non se lo caga
        nessuno... Apple come prima cosa dopo essere
        passata ad intel ha tirato fuori bootcamp perchè
        quella baracca di macosx non la ritengono degna
        nemmeno
        loro.si si una baracca. certo. ma vai a raccogliere i pomodori in campagna e lascia stare i computer. un consiglio.
        • nome e cognome scrive:
          Re: windows non piace a nessuno

          si si una baracca. certo. ma vai a raccogliere i
          pomodori in campagna e lascia stare i computer.
          un
          consiglio.baracca baracca, te lo dice anche quello che lo sfonda ogni anno...
        • Africano scrive:
          Re: windows non piace a nessuno
          - Scritto da: Sergio
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Dott Gonzo


          semplicemente ci si deve fare i conti


          per questioni storiche



          Ma figurati. Linux è gratis eppure non se lo
          caga

          nessuno... Apple come prima cosa dopo essere

          passata ad intel ha tirato fuori bootcamp perchè

          quella baracca di macosx non la ritengono degna

          nemmeno

          loro.

          si si una baracca. certo. ma vai a raccogliere i
          pomodori in campagna e lascia stare i computer.
          un
          consiglio.Ti hanno fatto qualcosa i raccoglitori di pomidoro? Se no non capisco perché si dovrebbe affidare quel compito al tipo. :)
      • pietro scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        - Scritto da: nome e cognome...... Apple come prima cosa dopo essere
        passata ad intel ha tirato fuori bootcamp perchè
        quella baracca di macosx non la ritengono degna
        nemmeno
        loro.No boot camp serve solo per far passare i più timorosi al mac garantendo la possibilità di avere anche windows, è solo un trucco del perfido Steve. :) lo installano lo usano per qualche giorno e poi se ne dimenticano, i siti mac sono pieni di richieste di persone che vogliono rimuovere la partizione win perchè non sanno più che farsene.
        • Africano scrive:
          Re: windows non piace a nessuno
          - Scritto da: pietro
          - Scritto da: nome e cognome
          ...... Apple come prima cosa dopo essere

          passata ad intel ha tirato fuori bootcamp perchè

          quella baracca di macosx non la ritengono degna

          nemmeno

          loro.

          No boot camp serve solo per far passare i più
          timorosi al mac garantendo la possibilità di
          avere anche windows, è solo un trucco del perfido
          Steve.
          :)
          lo installano lo usano per qualche giorno e poi
          se ne dimenticano, i siti mac sono pieni di
          richieste di persone che vogliono rimuovere la
          partizione win perchè non sanno più che
          farsene.Va be' che era una trollata ma pure i giochi hanno stufato?
    • Africano scrive:
      Re: windows non piace a nessuno
      - Scritto da: Dott Gonzo
      semplicemente ci si deve fare i conti
      per questioni storicheQuesta è una bella fuffata.Come se i geek sapessero cosa passa per la testa del resto del mondo.Semmai winzozz piace sempre meno a windows stesso. L'utonto che ne sa com'è winzozz, lo usa solo, gli piace? Vallo a sapere.
      • Utonto83 scrive:
        Re: windows non piace a nessuno
        Sono un utonto. Personalmente da pagano preferisco Ubuntu a Windows a MacOS. Specialmente perché è da quel che so i virus sono creati principalmente per attaccare software Microsoft. Sarò un utonto radical chic.
        • Ubunto scrive:
          Re: windows non piace a nessuno
          - Scritto da: Utonto83
          Sono un utonto. Personalmente da pagano
          preferisco Ubuntu a Windows a MacOS. Specialmente
          perché è da quel che so i virus sono creati
          principalmente per attaccare software Microsoft.
          Sarò un utonto radical
          chic....con la evve moscia. Vicovdalo.
        • Africano scrive:
          Re: windows non piace a nessuno
          - Scritto da: Utonto83
          Sono un utonto.faill'utonto non lo sa
          Personalmente da paganoDe che?
          preferisco Ubuntu a Windows a MacOS. Specialmente
          perché è da quel che so i virus sono creati
          principalmente per attaccare software Microsoft.
          Sarò un utonto radical
          chic.:'(ho già contato quattro bug nel #1 bug di ubuntu e nota che è un bug macaco infatti è risolto!!!
  • Angelo Marco scrive:
    OS X peggio di Windows ?!!?!!
    Dunque si parte dalla scelta di Google, che se sono diventanti BigG in pochissimi anni sviluppando prodotti di qulità di ottima 'vision' qualche motivo ci sara' per dire che OS-X è comunque peggio di MS-Windows ...Scusate ma qualcuno ha fatto sapere a certi 'giornalisti' che le boiate (=falsita') si devono saper dire altrimenti si capisce troppo bene chi paga loro lo stipendio ? Affermare che esista un sistema operativo peggiore di MS-Windows può essere detto solo da chi ha poca dimestichezza con i sistemi operativi o da chi è in malafede. Ciao Maruccia, cerca di imparare a farlo meglio se vuoi portare a casa la pagnotta senza fare figurucce...
    • Philo Lynott scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      Ma quanto gli frizza al Marruccia!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Sergio scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      - Scritto da: Angelo Marco
      Dunque si parte dalla scelta di Google, che se
      sono diventanti BigG in pochissimi anni
      sviluppando prodotti di qulità di ottima 'vision'
      qualche motivo ci sara' per dire che OS-X è
      comunque peggio di MS-Windows
      ...
      Scusate ma qualcuno ha fatto sapere a certi
      'giornalisti' che le boiate (=falsita') si
      devono saper dire altrimenti si capisce troppo
      bene chi paga loro lo stipendio ?

      Affermare che esista un sistema operativo
      peggiore di MS-Windows può essere detto solo da
      chi ha poca dimestichezza con i sistemi operativi
      o da chi è in malafede. Ciao Maruccia, cerca di
      imparare a farlo meglio se vuoi portare a casa la
      pagnotta senza fare
      figurucce...si è fumato qualcosa per dire una cosa del generepoverino
    • attonito scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      - Scritto da: Angelo Marco
      Dunque si parte dalla scelta di Google, che se
      sono diventanti BigG in pochissimi anni
      sviluppando prodotti di qulità di ottima 'vision'
      qualche motivo ci sara' per dire che OS-X è
      comunque peggio di MS-Windows
      ...
      Scusate ma qualcuno ha fatto sapere a certi
      'giornalisti' che le boiate (=falsita') si
      devono saper dire altrimenti si capisce troppo
      bene chi paga loro lo stipendio ?

      Affermare che esista un sistema operativo
      peggiore di MS-Windows può essere detto solo da
      chi ha poca dimestichezza con i sistemi operativi
      o da chi è in malafede. Ciao Maruccia, cerca di
      imparare a farlo meglio se vuoi portare a casa la
      pagnotta senza fare
      figurucce...censore, dove sei? come al solito lungo ubriaco tra i bidoni di immondizia in un vicolo? sveglia, qui c'e' da censurare!
    • Africano scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      Prendilo per quello che è, uno spunto, se è spuntato ci puoi giocare come vuoi.
    • none scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      - Scritto da: Angelo Marco
      Dunque si parte dalla scelta di Google, che se
      sono diventanti BigG in pochissimi anni
      sviluppando prodotti di qulità di ottima 'vision'
      qualche motivo ci sara' per dire che OS-X è
      comunque peggio di MS-Windows
      ...
      Scusate ma qualcuno ha fatto sapere a certi
      'giornalisti' che le boiate (=falsita') si
      devono saper dire altrimenti si capisce troppo
      bene chi paga loro lo stipendio ?

      Affermare che esista un sistema operativo
      peggiore di MS-Windows può essere detto solo da
      chi ha poca dimestichezza con i sistemi operativi
      o da chi è in malafede. Ciao Maruccia, cerca di
      imparare a farlo meglio se vuoi portare a casa la
      pagnotta senza fare
      figurucce...non che tu abbia argomentato tanto le tue affermazioni eh.
    • zuzzurro scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      Sono d'accordo sul fatto che OSX sia più sicuro, anche se ho letto tempo fa alcuni articoli tecnici (non su internet) che però dimostravano come tramite "attacchi mirati" non sia così difficile poterlo bucare.Ora, prima che i soliti fanboy incomincino a triturarmi i bassifondi, non sono io che dico queste cose ma gente che ne sa infinitamente più di me. Credo che in tutto ciò ci vada una buona dose di ingegneria sociale (anche se di questo non si parlava), però c'è da dire che se uno ha intenzione di attaccare un colosso come google sicuramente fa leva anche su questo aspetto "poco tecnico" della sicurezza informatica.
    • lordream scrive:
      Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
      - Scritto da: Angelo Marco
      Dunque si parte dalla scelta di Google, che se
      sono diventanti BigG in pochissimi anni
      sviluppando prodotti di qulità di ottima 'vision'
      qualche motivo ci sara' per dire che OS-X è
      comunque peggio di MS-Windows
      ...
      Scusate ma qualcuno ha fatto sapere a certi
      'giornalisti' che le boiate (=falsita') si
      devono saper dire altrimenti si capisce troppo
      bene chi paga loro lo stipendio ?

      Affermare che esista un sistema operativo
      peggiore di MS-Windows può essere detto solo da
      chi ha poca dimestichezza con i sistemi operativi
      o da chi è in malafede. Ciao Maruccia, cerca di
      imparare a farlo meglio se vuoi portare a casa la
      pagnotta senza fare
      figurucce...in realtà la discussione è sul fatto che sia piu o meno sicuro e osx ha notevoli mancanze in questo senso.. dire che non ci stanno virus per macosx è falso visto che esistono botnet di soli mac.. non ha una struttura che riesce ad evitare exploit.. seven si invece.. osx non ha applicativi di sicurezza integrati.. windows li ha.. moltissimi 0day sono ancora diffusi per osx e ben poca volontà da parte di cupertino di metterci le fix.. non che non esistano per windows ma windows è oramai avezza a sti problemi.. i macachi invece credono con fede che il loro mac è sicuro
      • Africano scrive:
        Re: OS X peggio di Windows ?!!?!!
        - Scritto da: lordream

        in realtà la discussione è sul fatto che sia piu
        o meno sicuro e osx ha notevoli mancanze in
        questo senso.. dire che non ci stanno virus per
        macosx è falso visto che esistono botnet di soli
        mac.. non ha una struttura che riesce ad evitare
        exploit.. seven si invece.. Formidabile, esce pure in autunno?
  • panda rossa scrive:
    Di windows si puo' fare a meno!
    Se Google ritiene che di windows si possa fare a meno, spianera' la strada a tutti coloro che vorrebbero fare a meno di windows ma sono timorosi, titubanti o frenati dall'abitudine e dai lock-in.Il prossimo passo sara' quello di trovare il sistema operativo di Google preinstallato nei computer di qualche nota marca, dopodiche' per M$ e' finita.
    • Talking Head scrive:
      Re: Di windows si puo' fare a meno!
      Onestamente non si può fare di nulla nel mondo, a meno che non sei appunto una compagnia gigantesca che usa solo software proprietario nella produttività aziendale. Ma non è che tutte le aziende sono Google, se uno specifico software non gira su Linux non posso permettermi di riscriverlo. Non posso permettermi di rinunciare né a Win né a Linux, ci sono software che girano solo su uno o sull'altro sistema, non posso fare lo schizzinoso. Un PC con doppia partizione è strettamente necessario. Nel mio campo posso rinunciare a OsX, immagino che per altri non sia così.
      • MAH scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        Quali sono i software che ti costringono ad usare Linux?
        • panda rossa scrive:
          Re: Di windows si puo' fare a meno!
          - Scritto da: MAH
          Quali sono i software che ti costringono ad usare
          Linux?Per esempio Conficker!
        • Africano scrive:
          Re: Di windows si puo' fare a meno!
          - Scritto da: MAH
          Quali sono i software che ti costringono ad usare
          Linux?linux (rotfl)
        • W.O.P.R. scrive:
          Re: Di windows si puo' fare a meno!
          Adobe CSSe adobe facesse la sua suite per Linux, windows pederebbe una marea di utenti
      • Darth Vader scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        - Scritto da: Talking Head

        Non posso permettermi di rinunciare né a Win né a
        Linux, ci sono software che girano solo su uno o
        sull'altro sistema, non posso fare lo
        schizzinoso. Un PC con doppia partizione è
        strettamente necessario.Dipende da cosa fai. La maggior parte delle aziende al mondo usano Windows sul client (per via del maggior numero e della qualità delle applicazioni disponibili) e UNIX + Windows + Mainframe o AS/400 sul server.


        Nel mio campo posso rinunciare a OsX, immagino
        che per altri non sia
        così.
      • Liosandro scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        - Scritto da: Talking Head
        Onestamente non si può fare di nulla nel mondo, a
        meno che non sei appunto una compagnia gigantesca
        che usa solo software proprietario nella
        produttività aziendale. Ma non è che tutte le
        aziende sono Google, se uno specifico software
        non gira su Linux non posso permettermi di
        riscriverlo.


        Non posso permettermi di rinunciare né a Win né a
        Linux, ci sono software che girano solo su uno o
        sull'altro sistema, non posso fare lo
        schizzinoso. Un PC con doppia partizione è
        strettamente necessario.


        Nel mio campo posso rinunciare a OsX, immagino
        che per altri non sia
        così.Nel mio.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        Certamente, per ora i produttori di hardware tipo periferche si occupano solo di compliare divers per window, inoltre anche programmi tipo cad o multimediali (in particolar modo) vengono creati per windows, poichè il mercato dell'utenza è al 80-90% basato su windows e solo una parte è migrata o stà migrando su Linux. Google darà una spinta non indifferente a questa migrazione e quindi anche i produttori cominceranno a considerare il fatto che gli utenti Linux sono sempre di più: quindi comunceranno a portare i loro prodotti anche su questa piattaforma.Del resto il monopolio di windows deve finire prima o poi, e questo sarà un lieto evento anche per chi continuerà ad usare windows poichè il SO dovrà migliorare per arginare la concorrenza.
        • Darth Vader scrive:
          Re: Di windows si puo' fare a meno!
          - Scritto da: ninjaverde
          Certamente, per ora i produttori di hardware tipo
          periferche si occupano solo di compliare divers
          per window, inoltre anche programmi tipo cad o
          multimediali (in particolar modo) vengono creati
          per windows, poichè il mercato dell'utenza è al
          80-90% basato su windows e solo una parte è
          migrata o stà migrando su Linux. Google darà una
          spinta non indifferente a questa migrazione e
          quindi anche i produttori cominceranno a
          considerare il fatto che gli utenti Linux sono
          sempre di più: quindi comunceranno a portare i
          loro prodotti anche su questa
          piattaforma.Google si sta solo preparando a vendere ChromeOS. E non può farlo se nemmeno loro ci credono abbastanza da scommettere l'azienda sul fatto che si possa fare a meno di Windows.La vedo comunque molto velleitaria, esattamente come quella di Steve Ballmer che pretende che nessun dipendente MS usi iPhone.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Di windows si puo' fare a meno!


            Google si sta solo preparando a vendere ChromeOS.
            E non può farlo se nemmeno loro ci credono
            abbastanza da scommettere l'azienda sul fatto che
            si possa fare a meno di
            Windows.

            La vedo comunque molto velleitaria, esattamente
            come quella di Steve Ballmer che pretende che
            nessun dipendente MS usi
            iPhone.Ma non credo sia importante per Google "demolire" windows.Più che altro supporteranno un Linux per avere il loro spazio di indipendenza "dall'unico" SO uso utenti... Insomma per non rimanere Microsoft-dipendenti. Ovviamente il loro browser avrà sempre la versione per MS.Questa scelta è un "mattone" in più per il software open libero è positivo.
        • RIC scrive:
          Re: Di windows si puo' fare a meno!

          considerare il fatto che gli utenti Linux sono
          sempre di più: quindi comunceranno a portare i
          loro prodotti anche su questa
          piattaforma.Errato. Gli utenti linux non sono sempre di piu' anzi..la situazione è in stallo da parecchi anni..(e linux ne ha 18, di anni..) si rotea sempre sullo 0,8-0,9 % di tutti i pc desktop presenti al mondo. Inoltre mancando un vero standard per la questione driver (un driver per una distro spessissimo non va bene per un'altra distr) è una partita persa in partenza.
          • W.O.P.R. scrive:
            Re: Di windows si puo' fare a meno!

            Inoltre mancando un vero standard per la
            questione driver (un driver per una distro
            spessissimo non va bene per un'altra distr) è una
            partita persa in
            partenza.Questo è tragicamente vero..purtoppo.Se i distibutori si alleassero per creare uno standard comune almen per i drivers, sarebbe un gran passo avanti.
    • Anonymous scrive:
      Re: Di windows si puo' fare a meno!
      - Scritto da: panda rossa
      Se Google ritiene che di windows si possa fare a
      meno, spianera' la strada a tutti coloro che
      vorrebbero fare a meno di windows ma sono
      timorosi, titubanti o frenati dall'abitudine e
      dai
      lock-in.

      Il prossimo passo sara' quello di trovare il
      sistema operativo di Google preinstallato nei
      computer di qualche nota marca, dopodiche' per M$
      e'
      finita.L'unica perdita la vedo, a medio termine, per il Marketing di Microsoft. Per il resto, porterà solo una ventata di etereogeneicità nei sistemi impiegati e, si spera, le rispettive aziende inizino a mettersi seriamente a fare le cose per bene. Basta con le "cazzatine tanto per vendere", SI all'innovazione seria.
    • suc scrive:
      Re: Di windows si puo' fare a meno!
      - Scritto da: panda rossa
      Il prossimo passo sara' quello di trovare il
      sistema operativo di Google peccato che il sistema operativo di Google non sarà altro che l'ennesima distro di linux, nulla di più.
      • panda rossa scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        - Scritto da: suc
        - Scritto da: panda rossa

        Il prossimo passo sara' quello di trovare il

        sistema operativo di Google

        peccato che il sistema operativo di Google non
        sarà altro che l'ennesima distro di linux, nulla
        di
        più.Perche' peccato?E' quello che auspichiamo tutti che microsoft venga debellata come si debello' la peste nera nel medioevo: c'e' pure una bella statua su castel santangelo a memoria di quell'evento.
    • ... scrive:
      Re: Di windows si puo' fare a meno!
      ammetti che su Linux ci sono e ci saranno sempre problemi di driver e di software dovuti alla licenza sotto la quale è rilasciato il S.O. che da una parte è un vantaggio di questo S.O. ma dall'altro è il suo più grosso handicap?
      • panda rossa scrive:
        Re: Di windows si puo' fare a meno!
        - Scritto da: ...
        ammetti che su Linux ci sono e ci saranno sempre
        problemi di driver e di software dovuti alla
        licenza sotto la quale è rilasciato il S.O. che
        da una parte è un vantaggio di questo S.O. ma
        dall'altro è il suo più grosso
        handicap?Non c'e' nessun handicap.La licenza di linux e' quanto di meglio esiste per evitare ogni tipo di speculazione e per impedire ad ogni parassita di approfittare del lavoro altrui.Se chi produce l'hardware non rilascia specifiche libere o driver open, semplicemente smettera' di produrre hardware contestualmente con la dipartita di winsozz: due piccioni con una fava!
  • bubba scrive:
    beh nessun ruppolo?
    come da titolo
    • Sgabbio scrive:
      Re: beh nessun ruppolo?
      A dire il vero, e una trollata il fine dell'articolo.
      • asda scrive:
        Re: beh nessun ruppolo?
        No, effettivamente i bug di sicurezza su osx vengono corretti molto piu' lentamente e c'è meno volontà.
        • exchang3 scrive:
          Re: beh nessun ruppolo?
          Beh lo usano 4 gatti non e'che uno e' sottoposto a tutto questo pericolo
        • Sgabbio scrive:
          Re: beh nessun ruppolo?
          Che non siano delle scheggie è una cosa nota è criticata da alcuni, però OSX è intrisecamente più sicuro per via di come è strutturato.
          • sburrotto scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            certo, dillo agli hacker del cansecwest, stiamo parlando di google non degli utonti in giro per il mondo, con attacchi mirati mac osx è molto più facilmente espugnabile di windows 7, quindi questa mossa non ha senso... anzi un senso la ha ma non quello dell' aumento della sicurezza...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            [img]http://edmaster-images.adbureau.net/edmaster/adv/microsoft/2010/ADVOCACYLAYER/tabellare_may2010/728X90_WINDOWS_SERVER.gif[/img]
          • sburrotto scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            - Scritto da: Nome e cognome
            [img]http://edmaster-images.adbureau.net/edmaster/fooldns me lo filtra, dillo con parole tue
          • advange scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            Cambia DNS, dovrebbe essere facile persino per te.
          • Sgabbio scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            Pubblicità microsoft, ergo faziosità dell'articolo.
          • sburro scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            utente che legge giornale considerato fazioso... fail o gran rompipalle che non ha niente da fare se non criticare... come il 90% degli italiani del resto...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            - Scritto da: sburro
            utente che legge giornale considerato fazioso...
            fail o gran rompipalle che non ha niente da fare
            se non criticare... come il 90% degli italiani
            del
            resto...Utente che legge solo i giornali che dicono quello che pensa lui...destinato alla mediocrità ad libitum...
          • sburro scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            nono si è parlato di faziosità non di idee diverse, non mi metto certo a guardare il tg 4 sapendo che skifo troverei, per cosa poi? per divertirmi a criticare e basta? è senza senso...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            - Scritto da: sburro
            nono si è parlato di faziosità non di idee
            diverse, non mi metto certo a guardare il tg 4
            sapendo che skifo troverei, per cosa poi? per
            divertirmi a criticare e basta? è senza
            senso...Leggo quotidinamente "Libero" e "il Giornale" sapendo benissimo che ci trovero' solo spazzatura. Ma è importante "conoscere il nemico", sapere su quale piano mette la sua propaganda, in quale modo plagia le menti dei suoi accoliti. Ed in + mi do la possibilità di guardare le cose da un altro punto di vista. Più cose conosco, da + punti di vista, + le mie opinioni saranno solide.
          • panda rossa scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            - Scritto da: Sgabbio
            Pubblicità microsoft, ergo faziosità
            dell'articolo.Ah, ecco perche'... non e' il dns, e' adblock che lo filtra.
          • sburro scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            fooldns filtra il 90% della pubblicità
          • panda rossa scrive:
            Re: beh nessun ruppolo?
            - Scritto da: sburro
            fooldns filtra il 90% della pubblicitàIl giorno che lo capiranno, la smetteranno di inondare il web con la pubblicita', la gente smettera' di filtrarla, e qualche informazione commericale utile arrivera' a destinazione.Ma non lo capiscono, e il risultato e' che la pubblicita' non arriva a nessuno.
    • illegale scrive:
      Re: beh nessun ruppolo?
      - Scritto da: bubba
      come da titolopupolo e finalcaccola intervengono solo quando si parla male dei loro oggettini pagati profumatamente, non lo hai ancora capito?
Chiudi i commenti