Acer e Dell pronti a sfidare Eee PC

Stando ad alcune indiscrezioni i due noti produttori di PC stanno per svelare i loro primi modelli di UMPC pensati per rivaleggiare più o meno direttamente con Eee PC e gli altri mini notebook low cost
Stando ad alcune indiscrezioni i due noti produttori di PC stanno per svelare i loro primi modelli di UMPC pensati per rivaleggiare più o meno direttamente con Eee PC e gli altri mini notebook low cost

Dopo HP , che questa settimana ha presentato il proprio Mini Note 2133 , anche i colossi Acer e Dell si apprestano a fare il loro ingresso sul fertile mercato dei mini notebook a basso costo. Per il momento nessuna delle due aziende ha ancora fatto annunci ufficiali, ma le indiscrezioni non mancano.

Secondo il sito taiwanese DigiTimes , nel pancione di Dell sta scalciando un UMPC di formato simile all’Eee PC e prezzo intorno ai 500 dollari . I dettagli trapelati sono ancora scarsi, ma sembra che il portatilino avrà un display da 8,9 pollici – dunque identico a quello dell’imminente Eee PC 900 – e sarà commercializzato a partire da giugno.

Non è ancora dato sapere quale sarà il processore a bordo di questo sistema, ma la data di lancio potrebbe far pensare all’ Atom di Intel . Visti i trascorsi dell’azienda con i PC Linux-based, appare quasi scontato che l’UMPC low cost di Dell supporterà Linux, e magari la distribuzione Ubuntu (di cui per altro esiste una versione mobile ).

Per quanto riguarda Acer , DigiTimes suggerisce che il noto produttore di notebook lancerà tra maggio e giugno due nuovi subnotebook a basso costo , uno con schermo da 8,9 pollici – e dunque pensato per rivaleggiare direttamente con l’Eee PC – ed uno con display da 12,1 pollici, dimensione che lo colloca però fuori dalla classica categoria degli UMPC.

Le fonti affermano che il modello da 8,9 pollici, della linea di portatili Aspire, utilizzerà il processore Atom , supporterà sia Linux che Windows XP, e potrà essere ordinato con un disco a stato solido o con un tradizionale hard disk magnetico. Il suo costo dovrebbe essere compreso fra i 300 e i 450 dollari .

Più scarsi i dettagli sul modello da 12,1 pollici, che secondo DigiTimes utilizzerà un pannello LCD più economico rispetto a quelli impiegati da Acer nei subnotebook di categoria superiore.

Da notare che Acer prevede di distribuire dai 5 ai 5 milioni e mezzo di subnotebook da 8,9 pollici nell’arco del primo anno: all’incirca la stessa stima fornita da Asus per l’Eee PC.

Ma il mercato degli UMPC a basso costo non attrae soltanto i grossi produttori. Il system integrator olandese Van Der Led Designs ( VDL ) ha annunciato proprio negli scorsi giorni Jisus, un UMPC ispirato, nemmeno a dirlo, all’Eee PC, ma con almeno una caratteristica inedita: l’uso della CPU cinese Loongson, un tempo nota con il nome in codice Godson . Si tratta di un chip basato sull’architettura MIPS64, qui nella versione con clock a 1 GHz. Purtroppo la scelta di questo processore esclude la possibilità di far girare su Jisus il software x86, incluso Windows: sul piccolo subnotebook europeo girerà infatti Ubuntu. Il modello base di Jisus avrà caratteristiche tecniche molto simili all’attuale Eee PC 701, e costerà come quest’ultimo: 300 euro. Per la configurazione hardware si veda questa pagina

Il Jisus di VDL

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2008
Link copiato negli appunti