Tablet o PC? Ultrabook!

Una buona percentuale di utenti americani è convinta del fatto che in futuro i tablet sostituiranno del tutto i PC. No, i tablet sono un mercato di nicchia e un "cavallo di Troia" per i nuovi utenti di PC, rispondono i produttori

Roma – Stando a una ricerca di mercato condotta da Poll Position , il 46 per cento degli americani è convinto del fatto che prima o poi i tablet sostituiranno del tutto i PC: in un non meglio precisato “futuro”, gli utenti di “computer” avranno bisogno di nient’altro che uno schermo multi-touch, un app store e una connessione WiFi a Internet.

La ricerca di Poll Position ha preso in esame l’opinione di 1155 americani adulti dai 18 anni in poi, e senza precisare il periodo temporale in cui si prevede questo presunta estinzione del tradizionale computer “general purpose” dotato di tastiera e mouse (desktop o laptop che sia) ha “scoperto” che la fascia più entusiasta del tablet-centrismo è quella compresa fra i 30 e i 64 anni.

Le generazioni giovani e meno giovani (18-29 anni e +65), dice Poll Position, sono meno convinte dell’estinzione dei PC propriamente detti: in questo caso la percentuale passa dal quasi 50 per cento a circa un terzo.

Gli schermi ultra-compatti e gli “app store” eterodiretti sono dunque il futuro del computing personale per il consumatore medio e anche per quello pro ? Niente affatto, risponde Michael Dell: il CEO dell’azienda statunitense è convinto del fatto che i nuovi dispositivi mobile (tablet e smartphone) non siano affatto una minaccia per il tradizionale business dei PC.

Anzi, tutt’altro: una volta avuto un assaggio di Internet sul cellulare, dice Dell, gli utenti desidereranno fruire della rete e dell'”esperienza” informatica su schermi di ben altre capacità e dimensioni. Gli schermi micragnosi dei cellulari evoluti sono la porta attraverso cui passerà la generazione di netizen e utenti informatici del prossimo futuro, dice Dell.

E il “tablet computing”? Per Dell è un vezzo che mal si adatta alla necessità di chi usa gli strumenti informatici per qualcosa di più di una email da pochi caratteri o di un giochino con contenuti sbloccabili un tanto al dollaro: “Se tu potessi avere due dispositivi” oltre all’indispensabile laptop durante il college, dice Dell, “allora probabilmente sceglieresti il telefono prima del tablet”.

Anche se Dell ha comunque intenzione di presentare la sua nuova iterazione di tablet in un prossimo futuro, molto più importanti per il futuro dei PC sono per Dell gli ultrabook: la nuova categoria coniata da Intel ma introdotta da Apple si arricchirà presto dell’ XPS 13 Ultrabook , un sistema ultrasottile con display da 13,3 pollici “in un form factor di quasi 11 pollici” con processore Intel Core (i5 2467M o i7 2637M), SSD da 128 o 256 GB, RAM da 4 Gigabyte connessioni USB 2.0 e 3.0 e batteria dalla durata di quasi 9 ore.

A dismettere la presunta minaccia dei tablet nei confronti dei PC è infine Lenovo: il colosso cinese – erede del marchio e della tecnologia Thinkpad della statunitense IBM – parla di un mercato di nicchia in cui Apple continuerà a dettare legge anche in futuro. Anche Lenovo prevede che una gran percentuale di PC laptop verrà nei prossimi sostituita – anzi “ammodernata” – dagli ultrabook ultrasottili e ultra-efficienti dal punto di vista del risparmio energetico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Dareste i vostri soldi a uno così?
    [img]http://img221.imageshack.us/img221/4535/37710105076269547686100paj.jpg[/img]E' una domanda sincera, voi dareste i vostri soldi, guadagnati onestamente lavorando tutti i giorni e non lavorando una volta e poi pretendendo che vi paghino tutta la vita, a uno con questa faccia?
    • panda rossa scrive:
      Re: Dareste i vostri soldi a uno così?
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      E' una domanda sincera, voi dareste i vostri
      soldi, guadagnati onestamente lavorando tutti i
      giorni e non lavorando una volta e poi
      pretendendo che vi paghino tutta la vita, a uno
      con questa
      faccia?A chi dei due ti stai riferendo?Al pidocchio o al tizio sotto al pidocchio?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Dareste i vostri soldi a uno così?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


        E' una domanda sincera, voi dareste i vostri

        soldi, guadagnati onestamente lavorando
        tutti
        i

        giorni e non lavorando una volta e poi

        pretendendo che vi paghino tutta la vita, a
        uno

        con questa

        faccia?

        A chi dei due ti stai riferendo?
        Al pidocchio o al tizio sotto al pidocchio?Entrambi. (rotfl)
  • attonito scrive:
    non hanno ancora capito che....
    internet non la controlli controllando un ISP nel paese taldeitali.... internet o la controlli TUTTA o non serve controllarla.
    • Luco da mobile e sloggato scrive:
      Re: non hanno ancora capito che....
      - Scritto da: attonito
      internet o la controlli TUTTANon si può. Come non si può impedire l'esistenza dei paradisi fiscali.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Per Mauro Vecchio
    Sono almeno tre anni che The Pirate Bay non è un tracker. Correggi.tinyurl.com/nocensura e tinyurl.com/carlosempreboni
  • Carlo scrive:
    Pirateria audiovisiva.
    Altra splendida notizia per la legalità in rete. Ottimo!
    • egotron2 scrive:
      Re: Pirateria audiovisiva.
      - Scritto da: Carlo
      Altra splendida notizia per la legalità in rete.
      Ottimo!legalità che voi non sapete sfruttare!
      • krane scrive:
        Re: Pirateria audiovisiva.
        - Scritto da: egotron2
        - Scritto da: Carlo

        Altra splendida notizia per la legalità in rete.

        Ottimo!
        legalità che voi non sapete sfruttare!Sullo streaming, del resto, non possono certo fare prezzi piu' bassi di quelli offerti direttamente dalle mayor.Sono stati sostituiti dalle macchine, e' una questione tecnologica.
    • axl scrive:
      Re: Pirateria audiovisiva.
      ah ah il bello è che ci credono.. non sanno che tanto ci sono 1000 modi per bypassare i blocchi ? ma è assurda questa mancanza d'informazione dei videotechini..
      • Carlo scrive:
        Re: Pirateria audiovisiva.
        Axl, come ho scritto agli altri, "videotechino" dillo a tuo padre o a tuo fratello.Non è mancanza di informazioni: E' MANCANZA DI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI (SOLDONI DI MULTA) AI TITOLARI DEI SITI ILLEGALI.Tutto lì. 100mila euro a botta, e se vengono su come i funghi o se vengono raggirati, 200mila per ogni ladro titolare. In poche settimane la pirateria sparisce.
        • krane scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Axl, come ho scritto agli altri, "videotechino"
          dillo a tuo padre o a tuo fratello.Axl, la smetti di dare del venditore di ghiaccio alle persone ? Non vedi che si offendono (giustamente).
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          Un consiglio: comincia a prendere accordi con Salute&Benessere.
        • panda rossa scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Axl, come ho scritto agli altri, "videotechino"
          dillo a tuo padre o a tuo
          fratello.Comincia prima tu a scusarti pubblicamente per tutte quelle volte che hai calunniato gente onesta dando del "ladro" a tutti.Scrivi: " <b
          Mi scuso pubblicamente per aver dato del ladro a quelli che scaricano, perche' copiare non e' rubare. </b
          "E forse la smetteremo di dare a te del "videotechino fallito"
          • Carlo scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            Scaricare materiale illegale è rubare, è reato penale. E ancor più grave è avere siti illegali contenenti il lavoro degli altri e fare i soldi con i link pubblicitari. E tu vuoi che chieda scusa io, ignorante che non sei altro?Ma che razza di cervello avete?
          • krane scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Carlo
            Scaricare materiale illegale è rubare, è reato
            penale. Secondo i giudici italiani non e' assolutamente comparabile al furto, sei ignorante sulle leggi di cui parli.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Carlo
            Scaricare materiale illegale è rubare, è reato
            penale.La legge non dice così. Guardati la definizione di "furto". E guarda se il termine "furto" viene usato nella legislazione sul diritto d'autore (ti anticipo che la risposta è no).
            E ancor più grave è avere siti illegaliIn italia. Ma se la sede non è in italia, la legge italiana non si applica.
            contenenti il lavoro degli altri e fare i soldi
            con i link pubblicitari. E tu vuoi che chieda
            scusa io, ignorante che non sei
            altro?Sì, vogliamo che tu chieda scusa.
          • Luco da mobile e sloggato scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Carlo
            Scaricare materiale illegale è rubare, è reato
            penale.La DIFFAMAZIONE è reato penale e tu con la frase qui sopra l'hai appena commessa nei confronti dei giudici della Suprema Corte di Cassazione che hanno detto che la copia non è un furto. Dicendo tu il contrario hai implicitamente deciso che quei giudici (che sono di Cassazione, mica di primo grado) sono dei completi XXXXXXXXX.
          • Cancelliere scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Luco da mobile e sloggato
            - Scritto da: Carlo

            Scaricare materiale illegale è rubare, è
            reato

            penale.

            La DIFFAMAZIONE è reato penale e tu con la frase
            qui sopra l'hai appena commessa nei confronti dei
            giudici della Suprema Corte di Cassazione che
            hanno detto che la copia non è un furto. Dicendo
            tu il contrario hai implicitamente deciso che
            quei giudici (che sono di Cassazione, mica di
            primo grado) sono dei completi
            XXXXXXXXX.E quindi perche' non segnalare ai giudici di questa incresiosa situazione ? Facciamo tutti la nostra parte per togliere l'illegalita' dai forum.
          • Massimo Piscopo il minacciato di morte scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Carlo
            Scaricare materiale illegale è rubare, è reato
            penale.Se per te non c'è differenza tra furto e copia verrò a "copiare" un pò dei dvd e blu ray che hai nella tua videoteca, poi quando non li avrai più forse capirai la differenza. Ma forse, eh.
            E ancor più grave è avere siti illegali
            contenenti il lavoro degli altri e fare i soldi
            con i link pubblicitari.E allora fai un sito legale in cui i guadagni dei banner vanno alle case.
            E tu vuoi che chieda
            scusa io, ignorante che non sei
            altro?Non so lui, io avrei giurato che non l'avessi fatto quando mi parlasti della tua doppietta. Ti ricordi, vero?
            Ma che razza di cervello avete?Ah beh, basta che non sia in putrefazione per capire che le videoteche sono state condannate dalle case il giorno che hanno tolto le VHS rimanendo solo coi supporti digitali. La pirateria c'era anche prima, anche su internet, quindi non è mai stata quella il vostro problema, anche perché col noleggio eravate i primi a favorirla (noleggiare e copiare costa meno che comprare). Ma il tuo povero cervello malato e pieno di violenza e attacchi ai tuoi avversari politici non può capire.
          • Carlo Sempreboni scrive:
            Re: Pirateria audiovisiva.
            - Scritto da: Massimo Piscopo il minacciato di morte
            - Scritto da: Carlo

            Scaricare materiale illegale è rubare, è
            reato

            penale.

            Se per te non c'è differenza tra furto e copia
            verrò a "copiare" un pò dei dvd e blu ray che hai
            nella tua videoteca, poi quando non li avrai più
            forse capirai la differenza. Ma forse,
            eh.


            E ancor più grave è avere siti illegali

            contenenti il lavoro degli altri e fare i
            soldi

            con i link pubblicitari.

            E allora fai un sito legale in cui i guadagni dei
            banner vanno alle
            case.


            E tu vuoi che chieda

            scusa io, ignorante che non sei

            altro?

            Non so lui, io avrei giurato che non l'avessi
            fatto quando mi parlasti della tua doppietta. Ti
            ricordi,
            vero?


            Ma che razza di cervello avete?

            Ah beh, basta che non sia in putrefazione per
            capire che le videoteche sono state condannate
            dalle case il giorno che hanno tolto le VHS
            rimanendo solo coi supporti digitali. La
            pirateria c'era anche prima, anche su internet,
            quindi non è mai stata quella il vostro problema,
            anche perché col noleggio eravate i primi a
            favorirla (noleggiare e copiare costa meno che
            comprare). Ma il tuo povero cervello malato e
            pieno di violenza e attacchi ai tuoi avversari
            politici non può
            capire.Per te ho pronta una bella doppietta da scaricarti nel XXXX, somaro dalla testa ai piedi. Addio.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Axl, come ho scritto agli altri, "videotechino"
          dillo a tuo padre o a tuo fratello.E perché? Mica suo padre o suo fratello sono dei patetici falliti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2012 15.41-----------------------------------------------------------
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Pirateria audiovisiva.
      A voi, invece, non servono i sigilli: le vostre attività spariscono da sole, senza bisogno di intervento esterno.
      • Carlo scrive:
        Re: Pirateria audiovisiva.
        Se continuano a rubare illegalmente i film dalla rete, spariranno i film stessi, non solo le videoteche o i cinema.Ma non ci arrivate? Si, ci arrivate anche troppo, ma volete fare i furbi e appoggiare con tutti i mezzi la pirateria audiovisiva. Ormai siete ridicoli.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Se continuano a rubare illegalmente i film dalla
          rete, spariranno i film stessi, non solo le
          videoteche o i
          cinema.No, non spariranno. Nessuno cancellerà le migliaia di film che esistono. Al massimo, nessuno ne realizzerà più di nuovi. Ma io preferisco avere l'acXXXXX gratuito a tutti quelli già esistenti, piuttosto che avere l'acXXXXX a pagamento a quelli nuovi.
          Ma non ci arrivate? Si, ci arrivate anche troppo,
          ma volete fare i furbi e appoggiare con tutti i
          mezzi la pirateria audiovisiva. Ormai siete
          ridicoli.Potresti sempre vendere la tua attività a Salute&Benessere, per trasformarla in parafarmacia.
        • styx scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Se continuano a rubare illegalmente i film dalla
          rete, spariranno i film stessi, non solo le
          videoteche o i
          cinema.
          Ma non ci arrivate? Si, ci arrivate anche troppo,
          ma volete fare i furbi e appoggiare con tutti i
          mezzi la pirateria audiovisiva. Ormai siete
          ridicoli.guarda che danni VOI con queste beghe legali avete commesso.1976, Betamax : Nel 1976 la Disney e gli Universal Studios intentarono una causa contro Sony, che avrebbe "istigato", con i propri prodotti, i consumatori alla pirateria. Il caso ha voluto che in quell'anno il VHS non fosse ancora sul mercato, tenendolo quindi fuori dalla disputa. Nel 1984 la Sony vinse l'ultimo grado di giudizio, ma ormai i danni d'immagine subiti erano quasi irreparabili; già alla fine del 1978 la quota di mercato della Sony era scesa al 19% mentre quella del concorrente era al 36%.per colpa di gente lagnosa come voi, il mercato ha preferito la VHS, che era tecnologicamente inferiore al betamax
        • axl scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Se continuano a rubare illegalmente i film dalla
          rete, spariranno i film stessi, non solo le
          videoteche o i
          cinema.
          Ma non ci arrivate? Si, ci arrivate anche troppo,
          ma volete fare i furbi e appoggiare con tutti i
          mezzi la pirateria audiovisiva. Ormai siete
          ridicoli.sono stupidaggini, i cinema qui dalle mie parti sono così pieni che la gente deve andare a vedere altri spettacoli..non guardare i numeri, vai in una multisala e guarda quanto è piena !!il cinema offre una esperienza differente dal film in tv, il cinema non è in crisi, in crisi ci sono solo le videoteche che offrono un'esperienza "comoda" raggiungibilie in molti altri modi, legali e non..i videotecari (così non ti offendi) non capiscono che la pirateria influisce è vero, ma non così tanto quanto credono.. son cambiati i tempi !!! a me di venire a buttare 3 euro per vedere un film, che faranno in tv dopo un po' di anni, non passa nemmeno per la testa..e come me a milioni di persone.. NON ABBIAMO SOLDI e QUEST'ANNO GRAZIE A QUESTO GOVERNO, ne abbiamo ancora meno.. la gente cerca di risparmiare dove può, lo so non è correttissimo verso certi settori, ma abbiamo davvero l'acqua alla gola..
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: Carlo
          Se continuano a rubare illegalmente i film dalla
          rete,Quando scarico non rubo niente perché dall'altra parte il file rimane integro, non sparisce. Tu invece, minacciatore di morte dei miei stivali, i soldi alla gente li hai rubati perché poi i film li hai rivoluti indietro ma i soldi non li hai mica ridati...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2012 15.12-----------------------------------------------------------
      • CHKDSK scrive:
        Re: Pirateria audiovisiva.
        I sigilli di questi venduti ai lobbisti servono a poco e nulla.@Carlo fattene una ragione gli intermediari, come te, sono solo un costo in più. Ergo siete destinati tutti a sparire gli anni '90 degli 8 milioni al mese sono TERMINATI.
        • Luco da mobile e sloggato scrive:
          Re: Pirateria audiovisiva.
          - Scritto da: CHKDSK
          I sigilli di questi venduti ai lobbisti servono a
          poco e
          nulla.
          @Carlo fattene una ragione gli intermediari, come
          te, sono solo un costo in più. Ergo siete
          destinati tutti a sparire gli anni '90 degli 8
          milioni al mese sono
          TERMINATI.Non capisce neanche che i sigilli e le censure fanno solo XXXXXXXre gli utenti e fanno finire i soldi verso le VPN, quindi ci saranno a disposizione ancora meno soldi per comprare gli originali... Ma contenti loro...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Pirateria audiovisiva.
      - Scritto da: Carlo
      Altra splendida notizia per la legalità in rete.
      Ottimo!Già, proprio così: http://www.facebook.com/photo.php?fbid=286260524744247&set=a.286260481410918.61018.286246518078981&type=3
Chiudi i commenti