Hyper Island è l'acquisizione di Talent Garden per l'EduTech

Talent Garden acquisisce Hyper Island per l'EduTech

Con sede in Svezia e oltre 25 anni di esperienza nel settore, Hyper Island è la nuova acquisizione di Talent Garden per la Digital Education.
Con sede in Svezia e oltre 25 anni di esperienza nel settore, Hyper Island è la nuova acquisizione di Talent Garden per la Digital Education.

Il più grande player nella Digital Education in Europa: così viene definita la neonata realtà frutto dell'acquisizione della svedese Hyper Island da parte di Talent Garden, che dopo aver sdoganato su larga scala il concetto di coworking punta sull'educazione digitale rivolta a studenti, professionisti e aziende. L'operazione porterà al controllo del 54% della società al closing di dicembre, con opzione a salire al 100% entro i prossimi anni.

Hyper Island è l'acquisizione di Talent Garden per la Digital Education

Il settore EduTech è ritenuto ad elevato potenziale di crescita (stimato in 5 miliardi di euro solo nel vecchio continente), ma ancora troppo soggetto a frammentazione. La finalità è quella di raggiungere i 50 milioni di ricavi nel 2022, i 20.000 professionisti di grandi aziende a cui fornire competenze ogni anno e i 5.000 studenti da inserire nel mondo del lavoro, anche attraverso piani di reskilling e upskilling coordinati con oltre 150 grandi imprese a livello globale.

… ben 85 milioni di posti di lavoro sono impattati dalla divisione delle mansioni tra “umani” e “macchine”, mentre potrebbero nascere 97 milioni di ruoli caratterizzati dai nuovi equilibri tra “umani”, “macchine” e algoritmi.

Talent Garden. Lorenzo Maternini (vice presidente), Irene Boni (amministratore delegato) e Davide Dattoli (presidente esecutivo)

L'acquisizione di Hyper Island, attiva su questo fronte da più di 25 anni, segue quella della danese Rainmaking Loft messa a segno tre anni fa da Talent Garden con il medesimo obiettivo. Questo il commento di Davide Dattoli, founder e presidente, nella foto qui sopra a destra, insieme a Lorenzo Maternini (vice presidente) e Irene Boni (amministratore delegato).

L'education è la grande sfida sociale ed economica del nostro secolo, fin dalla nostra origine abbiamo guardato al valore delle community, puntando sulla formazione digitale come leva per generare nuovi talenti e aiutare le imprese nella trasformazione digitale. Oggi, nell'incontro con Hyper Island, il nostro progetto fa un nuovo salto di scala. In un mercato estremamente cruciale, ma anche frammentato, siamo ancora più pronti ad agire come aggregatori e game changer per innalzare il livello della formazione a beneficio dei tanti lavoratori, attuali e futuri, che vivono il tempo della transizione digitale.

Come si legge nel comunicato stampa giunto in redazione, l'offerta per la formazione strutturata da Talent Garden si declina su tre principali segmenti:

  • Business to Consumer: percorsi di formazione al mondo del lavoro digitale e professional learning per studenti e professionisti;
  • Business to Business: programmi di formazione alla digitalizzazione delle grandi imprese con programmi di upskilling e reskilling;
  • Business to Government: corsi professionali sovvenzionati dai Governi per l'aggiornamento delle competenze dei cittadini e lavoratori.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti