TalkTalk, la mega-breccia

L'ISP britannico conferma di essere stato vittima di un attacco perpetrato da ignoti cyber-criminali: è anche arrivata una richiesta di riscatto. I dati di milioni di utenti non erano criptati

Roma – Il provider britannico TalkTalk è caduto vittima di un attacco informatico a opera di ignoti, una breccia che mette potenzialmente a rischio i dati sensibili di 4 milioni di clienti: i dati sono apparentemente finiti nelle mani di chi ha tutta l’intenzione di usarli per estorcere denaro, conferma poi l’ISP.

L’incidente, per cui è stata aperta un’indagine dall’unità di cyber-crimine delle forze dell’ordine, è avvenuto il 21 ottobre e da quello che è dato sapere “esiste la possibilità” che nomi, indirizzi, date di nascita, email, numeri di telefono, informazioni di account e dati dei conti bancari o della carta di credito siano stati compromessi.

TalkTalk è al momento impegnata a contattare tutti i clienti potenzialmente coinvolti nell’incidente, e l’ISP offre un anno di “monitoraggio” gratuito di conti e carte di credito per minimizzare il rischio di azioni da parte dei cyber-criminali.

L’identità dei responsabili è ancora ignota, anche se TalkTalk dice di aver già ricevuto una non meglio precisata richiesta di riscatto per le identità digitali dei suoi 4 milioni di clienti. Una possibile rivendicazione dell’attacco, tutta ancora da verificare, sarebbe arrivata da un sedicente gruppo di cyber-jihadisti russi.

Ma il particolare più inquietante del caso riguarda forse lo stesso ISP e le sue (scarsissime) pratiche di sicurezza , visto che i dati a cui i cyber-criminali hanno avuto accesso sarebbero stati archiviati sui server senza essere protetti da alcuna forma di crittografia.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    google e' troppo buona
    a parte rimuovere, su segnalazioni, da blogspot, del resto se ne dovrebbe imXXXXXre completamente.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: google e' troppo buona
      Quando si tratta del feudo del copyright, la logica viene piegata in maniera incredibili, pur di dar colpe al "nemico".Ricordiamoci come l'industria dei contenuti tenuta su delle major, complottarono per cercare di ridurre Google in un docile agnellino.
      • hhhh scrive:
        Re: google e' troppo buona
        - Scritto da: Sg@bbio
        Quando si tratta del feudo del copyright, la
        logica viene piegata in maniera incredibili, pur
        di dar colpe al
        "nemico".

        Ricordiamoci come l'industria dei contenuti
        tenuta su delle major, complottarono per cercare
        di ridurre Google in un docile
        agnellino.questo è niente.Un tizio in Russia ieri ha detto che bisogna bloccare il traffico UDP in toto perché agevola la pirateria.Praticamente equivale a spegnere internet, viene quasi da sperare che lo facciano davvero senza dirgli delle conseguenze e poi lo diano in pasto al popolo
        • Pianeta Video scrive:
          Re: google e' troppo buona
          - Scritto da: hhhh
          - Scritto da: Sg@bbio

          Quando si tratta del feudo del copyright, la

          logica viene piegata in maniera incredibili,
          pur

          di dar colpe al

          "nemico".



          Ricordiamoci come l'industria dei contenuti

          tenuta su delle major, complottarono per
          cercare

          di ridurre Google in un docile

          agnellino.


          questo è niente.
          Un tizio in Russia ieri ha detto che bisogna
          bloccare il traffico UDP in toto perché agevola
          la
          pirateria.
          Praticamente equivale a spegnere internetMa se questo sarà utile a toglier di mezzo la pirateria, bisogna farlo! La pirateria va fermata senza "se" e senza "ma"! Costi quello che costi! @^
          • bubba scrive:
            Re: google e' troppo buona
            - Scritto da: Pianeta Video
            - Scritto da: hhhh

            - Scritto da: Sg@bbio


            Quando si tratta del feudo del copyright,
            la


            logica viene piegata in maniera
            incredibili,

            pur


            di dar colpe al


            "nemico".





            Ricordiamoci come l'industria dei contenuti


            tenuta su delle major, complottarono per

            cercare


            di ridurre Google in un docile


            agnellino.





            questo è niente.

            Un tizio in Russia ieri ha detto che bisogna

            bloccare il traffico UDP in toto perché agevola

            la

            pirateria.

            Praticamente equivale a spegnere internet

            Ma se questo sarà utile a toglier di mezzo la
            pirateria, bisogna farlo! La pirateria va fermata
            senza "se" e senza "ma"! Costi quello che costi!
            @^ma il nemico peggiore nella lotta contro la pirateria e' la legge. Se togli totalmente i privilegi temporali, ogni cosa sara' legittima e la pirateria sara' conseguenzialmente sconfitta.!
          • Pianeta Fesso scrive:
            Re: google e' troppo buona
            - Scritto da: Pianeta Video
            Ma se questo sarà utile a toglier di mezzo la
            pirateriaservirà solo a togliere di mezzo il fesso che ha avuto quell'idea geniale @^Magari ce ne fossero ancora di fessi del genere @^
      • bubba scrive:
        Re: google e' troppo buona
        - Scritto da: Sg@bbio
        Quando si tratta del feudo del copyright, la
        logica viene piegata in maniera incredibili, pur
        di dar colpe al
        "nemico".so' piu' potenti della lobby delle armi... e' incredibile :P (lo vedi perfino nelle recenti modifiche alle esenzioni al DMCA per la biblioteca del congresso )
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    Google ha il DOVERE di censurare i siti che contengono materiale pirata e se non lo fa il governo deve prendere seri provvedimenti contro questi gravi abusi! Non si può assolutamente soprassedere a questi gravi attentati alla legalità! @^
  • prova123 scrive:
    Se così fosse allo stesso modo
    quando un politico si macchia di reati gravi allora google dovrebbe deindicizzare tutti i domini del partito di cui fa parte.Dicesi "fare di tutta l'erba un fascio" e da quello che dicono è evidente che SOPA & CO. se la fumano in grandi quantità! :D
    • neo neo neo scrive:
      Re: Se così fosse allo stesso modo
      - Scritto da: prova123
      quando un politico si macchia di reati gravi
      allora google dovrebbe deindicizzare tutti i
      domini del partito di cui fa
      parte.
      Dicesi "fare di tutta l'erba un fascio" e da
      quello che dicono è evidente che SOPA & CO. se la
      fumano in grandi quantità!
      :DTogliamo pure la parola "gravi".
Chiudi i commenti