La tecnologia di Qualcomm per i device con Alexa

Qualcomm annuncia l'arrivo di un reference design per tutti coloro che sono intenzionati a realizzare auricolari o cuffie wireless con Alexa.

La tecnologia di Qualcomm per i device con Alexa

Proprio nei giorni che vedono l’assistente virtuale di Amazon fare il suo debutto ufficiale nel nostro paese accompagnata dai più recenti dispositivi della linea Echo, Qualcomm annuncia dal palco del 4G/5G Summit di Hong Kong un’iniziativa che aiuterà i produttori a realizzare auricolari e cuffie wireless con l’IA integrata.

Basato sul Soc audio QCC5100, è il primo reference design Bluetooth Smart Headset end-to-end del settore, che include un pulsante fisico per l’attivazione di Alexa quando collegato a uno smartphone con sistema operativo Android. Tutto ciò che serve è l’applicazione ufficiale dell’assistente installata sul dispositivo.

Tra i punti di forza un’ottimizzazione dei consumi così da ridurre al minimo l’influenza sulla durata della batteria e il sistema cVc sviluppato dal gruppo di San Diego per la riduzione del rumore ambientale, così da garantire un riconoscimento preciso dei comandi vocali anche nelle situazioni più caotiche o quando ci si trova in pubblico, nel mezzo del traffico o con altre voci in sottofondo. Queste le parole di Anthiny Murray, Senior Vice President and General Manager, Voice & Music di Qualcomm Technologies International:

La nostra ricerca mostra che quattro consumatori su cinque hanno abbracciato i servizi vocali, ma la maggior parte degli utenti è alla ricerca di una qualità audio eccellente. Il reference design degli Smart Headset di Qualcomm combina questo e molto altro, aiutando i consumatori a trarre vantaggio da Alexa on-the-go, senza la necessità di interagire con il telefono.

La volontà manifestata da parte di Qualcomm è dunque quella di offrire un aiuto concreto ai produttori che desiderano realizzare e commercializzare cuffie o auricolari wireless compatibili con l’IA di Amazon, utile per cercare informazioni online, controllare la riproduzione dei contenuti multimediali e molto altro ancora. Conclude Murray:

Con questa soluzione ci aspettiamo di supportare aziende grandi e piccole nello sviluppo di cuffie innovative e immersive che rispondano alle più diverse esigenze e stili di vita supportando Alexa.

Una volta di più, l’interazione diventa vocale; una volta di più, l’interfaccia scompare lasciando spazio ad un differente tipo di rapporto uomo-macchina; una volta di più è l’audio, e non il video, il canale scelto per innovare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti