Telecamere condominiali, parola al Garante

L'autorità per la privacy chiede regole più chiare in materia. Per colmare le lacune del codice civile scritto 60 anni fa e garantire i diritti di tutti

Roma – Si torna a parlare di CCTV , ed in particolare di telecamere installate nei condomini italiani. Il Garante per la privacy ha infatti reso noto di aver recentemente segnalato al Governo la necessità di rivedere le norme che regolano l’installazione di questi dispositivi all’interno delle abitazioni civili, soprattutto per quanto riguarda la loro presenza negli spazi comuni .

Disclaimer “Recenti quesiti e segnalazioni rivolti all’Autorità hanno infatti posto il caso in cui non i singoli condomini, ma l’intero condominio intende installare tali impianti in aree comuni – si legge in una nota diffusa dall’authority – quali portoni d’ingresso, androni, cortili, scale, parcheggi, anche presso residence o multiproprietà”.

Il problema, spiega l’organismo di controllo della privacy, è la garanzia che i diritti di tutti vengano rispettati : se da un lato c’è “l’esigenza di sicurezza delle persone e di tutela di beni comuni”, dall’altro è impossibile ignorare “la preoccupazione dei singoli che gli impianti di videosorveglianza possano incidere sulla libertà di muoversi, senza essere controllati, nel proprio domicilio e all’interno delle aree comuni”.

I cittadini temono dunque di essere osservati dall’occhio indiscreto della telecamera anche all’interno della propria casa . Mancano, cioè, delle linee guida precise su cosa sia lecito fare e come vada fatto, vista anche l’inadeguatezza della normativa vigente in materia: “La questione sottoposta alle Camere non trova (né avrebbe potuto trovare) puntuale regolamentazione nel Codice civile del 1942 e, anche rifacendosi ai principi generali, non appare chiaro se l’installazione di sistemi di videosorveglianza possa essere effettuata in base alla sola volontà dei proprietari o se si debba tener conto anche del consenso di altri soggetti, in particolare dei conduttori” chiarisce il Garante.

Occorre dunque una normativa apposita che faccia chiarezza su una materia che attualmente risulta “non disciplinata specificamente”. Anzi, prosegue la nota, “non può essere sottovalutato il divieto contenuto nell’art. 615 bis del codice penale che sanziona chiunque si procura indebitamente immagini relative alla vita privata che si svolge nel domicilio, nozione che secondo alcune decisioni giurisprudenziali può giungere fino a ricomprendere le aree comuni”.

Secondo il Garante, dunque, occorre mettere un freno alla installazione selvaggia degli apparecchi di videosorveglianza negli androni e nei cortili dei palazzi. L’orientamento dell’Autorità propende per una decisione che venga presa a larga maggioranza all’interno della singola struttura, con conseguente notifica delle intenzioni della comunità a tutti i condomini. La questione andrà esaustivamente regolata per evitare che, in futuro, non basti saltare un paio di riunioni di condominio per ritrovarsi inaspettatamente un obiettivo che fissi l’inquilino assenteista.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alex scrive:
    Bridge sms-(msn o gtalk)
    Copioni, mi son fatto da un po' di tempo il mio programma per mandare sms gratis via gprs che tra i vari modi di recapitare il messaggio include queste reti di IM :D
    • DJ JJ scrive:
      Re: Bridge sms-(msn o gtalk)
      Potresti spiegare meglio come funziona questo programma e magari dove trovarlo?
      • Alex scrive:
        Re: Bridge sms-(msn o gtalk)
        Per il funzionamento è semplice, una Midlet j2me permette la composizione del messaggio e scelta del numero dalla rubrica del cell (più altre utility, tipo history, destinatari multipli, ricerca), si collega al server, si autentica, vengono caricati i servizi accessibili dall'utente (msn,gtalk, e vari siti per mandare sms), scelto secondo vari criteri il servizio di spedizione viene fatto l'accesso e recapitato il messaggio :D se mi dai l'email ti do l'indirizzo per provarlo
  • Excellent scrive:
    Ma sapete cosa scrivete o no?
    Cito dall'articolo: " La notizia, già trapelata mesi fa , è stata ufficializzata in questi giorni da Verizon che, tramite una e-mail inviata a tutti i sottoscrittori, comunica la cessazione del servizio entro il prossimo 15 Luglio, per l'Europa, e 31 Agosto per gli USA" .Il termine "trapelata" suggerisce qualcosa di seminascosto che viene allo scoperto di straforo o quasi. Invece, è quasi 1 anno (UN ANNO) che ricevo - come tutti i vecchi sottoscrittori del servizio Verizon abbinato a Messenger - le email che periodicamente ricordano la data di cessazione.Ormai l'approssimazione è diventata il marchio distintivo degli articoli di PI. Peccato.
    • Macatrozzo scrive:
      Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
      Ma si che ti importa e' gratis....vale quello che costa
      • Excellent scrive:
        Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
        - Scritto da: Macatrozzo
        Ma si che ti importa e' gratis....vale quello che
        costanon sai di cosa parli. il servizio di verizon con messenger non è per niente gratis. è un servizio voip a pagamento.
        • Caio scrive:
          Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
          - Scritto da: Excellent
          non sai di cosa parli. il servizio di verizon con
          messenger non è per niente gratis. è un servizio
          voip a
          pagamento.Credo si riferisse a PI
      • linaro scrive:
        Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
        - Scritto da: Macatrozzo
        Ma si che ti importa e' gratis....vale quello che
        costaCome Linux!
        • troll scrive:
          Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
          - Scritto da: linaro
          - Scritto da: Macatrozzo

          Ma si che ti importa e' gratis....vale quello
          che

          costa
          Come Linux!Come il tuo cervellino.
    • Pinco Pallinio scrive:
      Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
      - Scritto da: Excellent
      Cito dall'articolo:
      " La notizia, già trapelata mesi fa , è
      stata ufficializzata in questi giorni da Verizon
      che, tramite una e-mail inviata a tutti i
      sottoscrittori, comunica la cessazione del
      servizio entro il prossimo 15 Luglio, per
      l'Europa, e 31 Agosto per gli
      USA" .

      Il termine "trapelata" suggerisce qualcosa di
      seminascosto che viene allo scoperto di straforo
      o quasi. Invece, è quasi 1 anno (UN ANNO) che
      ricevo - come tutti i vecchi sottoscrittori del
      servizio Verizon abbinato a Messenger - le email
      che periodicamente ricordano la data di
      cessazione.

      Ormai l'approssimazione è diventata il marchio
      distintivo degli articoli di PI.
      Peccato.Giusto, te lo appoggio
    • Toshiro Mifune scrive:
      Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
      Ma va la, precisino!
    • sigfrid scrive:
      Re: Ma sapete cosa scrivete o no?
      "Pronto, parlo col servizio percorribilità strade? Ah buongiorno, senta io sono un socio ACI numero di tessera 917655 barra UT come Udine Torino; la disturbavo per avere qualche delucidazione dato che mi devo recare a Roma a votare.Senta ho sentito dal bollettino dei naviganti che è in arrivo un'area depressionaria di 982 millibbar, e questo purtroppo mi è anche confermato da un fastidiosissimo mal di testa che sopraggiunge ogni qualvolta c'è un brusco calo di pressione; d'altro canto caro amico questo è il prezzo che dobbiamo pagare noi metereopatici.Senta, io le domandavo questo, secondo lei, partendo fra circa...3 minuti e mantenendo una velocità di crociera di circa 80/85 kilometri orari, secondo lei faccio in tempo a lasciarmi la perturbazione alle spalle diciamo nei pressi di Parma?"SAPPIAMO TUTTI LA RISPOSTA!!!
Chiudi i commenti