Telecom/ Folena: rete pubblica o mista

Sulla delicata questione dello scorporo interviene il presidente della commissione Cultura della Camera
Sulla delicata questione dello scorporo interviene il presidente della commissione Cultura della Camera

“L’appello degli operatori concorrenti della Talecom per l’effettivo scorporo della rete, anche quella di nuova generazione, va ascoltato con attenzione dall’Autority e dal Governo”. È quanto dichiara Pietro Folena (Prc-Sinistra europea), presidente della Commissione cultura della Camera, in riferimento alla presa di posizione degli operatori alternativi sul delicatissimo fronte della proprietà e gestione della rete infrastrutturale.

“La soluzione migliore in realtà – sostiene Folena – è che la nuova rete sia pubblica o almeno mista pubblico-privato ma a maggioranza pubblica, con regole chiare che consentano a tutti gli operatori pari condizioni di accesso in modo che la concorrenza sia effettiva e a vantaggio dei cittadini”.

“Non ha senso parlare tanto di liberalizzazioni quando un solo soggetto possiede la rete – sottolinea Folena – Abbiamo proposto di liberalizzare il mercato delle connessioni Internet perché i prezzi in Italia sono scandalosamente alti, ma il governo ha respinto il nostro emendamento. Adesso dimostri di essere davvero liberale e di combattere le posizioni dominanti altrimenti ne risentirà tutto il Paese”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 07 2007
Link copiato negli appunti