Tiger ruggirà a fine aprile

Mettendo fine a mesi di speculazioni Apple ha finalmente rivelato la data di lancio di Mac OS X 10.4, meglio noto come Tiger, e il prezzo delle licenze. Parte il conto alla rovescia

Cupertino (USA) – Il 29 aprile è la data scelta da Apple per mettere in libertà la propria “tigre”, nome in codice della nuova major release 10.4 del proprio sistema operativo Mac OS X. In occasione di questo annuncio la Mela ha ridipinto di nero lo sfondo del proprio sito e piazzato al centro dell’home page una grande X.

“Mac OS X Tiger è il sistema operativo desktop più innovativo e sicuro mai creato”, ha dichiarato Steve Jobs, CEO di Apple. “Le nuove rivoluzionarie funzionalità di Tiger come Spotlight e Dashboard cambieranno il modo in cui le persone utilizzano il proprio computer”.

Com’era successo all’ epoca della prima presentazione di Tiger , quando Apple espose cartelloni con slogan del tipo “Redmond, accendi le tue fotocopiatrici” e “Tiger: Longhorn due anni prima”, Steve Jobs non ha rinunciato a lanciare qualche frecciatina contro la storica rivale Microsoft. “Le nuove funzionalità di Tiger – ha detto il boss di Apple – faranno impazzire i nostri concorrenti nel tentativo di copiarle”.

Apple afferma che Mac OS X 10.4 introduce “oltre 200 funzionalità e innovazioni”, tra le più importanti delle quali vi saranno la tecnologia di ricerca desktop Spotlight, il sistema Dashboard per la visualizzazione di mini-applicazioni grafiche (chiamate widget ), il nuovo client di comunicazione audio/video iChat, e una nuova versione di Safari con supporto allo standard RSS.

In Tiger vi sarà poi l’applicativo per il workflow Automator, il media player QuickTime 7, il client di posta elettronica Mail 2, il calendario iCal 2, l’utility per la gestione dei font Font Book 2, lo strumento di sincronizzazione fra Mac Xsync, e il software per il computing distribuito Xgrid.

Le principali novità di Mac OS X 10.4, a cui in passato Punto Informatico ha dedicato questo approfondimento , sono ora state illustrate in dettaglio anche sul sito italiano di Apple.

Tiger sarà disponibile il 29 Aprile, a partire dalle 6 di sera, presso gli Apple Store e i rivenditori autorizzati Apple ad un prezzo di 129
euro con licenza per singolo utente. Il Family Pack Mac OS X Tiger, che prevede invece una licenza per cinque utenti, sarà disponibile ad un prezzo di 199 euro. Il pacchetto standard di aggiornamento Mac OS Up-To-Date costerà invece 17,99 euro e sarà disponibile per tutti i clienti che acquistano un nuovo sistema Mac a partire dal 12 aprile.

Apple dichiara che i requisiti minimi per far girare Tiger sono 256 MB di memoria RAM e un Macintosh con processore PowerPC G5,
G4, o G3 con FireWire integrata.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sroig scrive:
    i webmaster degli enti pubblici
    presumo siano pagati, con la premessa di essere competenti in tutto quello che concerne il web E accuratamente formati relativamente a quelle che sono le normative legate alle amministrazioni per cui lavorano, privacy compresa, E sufficientemente intelligenti da riuscire a mettere insieme le due cose ed agire di conseguenza.siccome "ignorantia legis non excusat", l'imperizia e la non esecuzione dei lavori a regola d'arte sono citate quà e là sui codici civili e penali, e poichè a causa dell'imperizia è stato commesso un reato, per lo meno in via colposa, al posto del Garante avrei sporto una bella denuncia contro il webmaster di detto sito, "punirne uno per educarne cento", come diceva Mao Ze-Dong (o Mao Tse-Tung come si diceva una volta), e magari COMINCIARE A DARE UNA RIPULITA al settore dell'IT da tutti i trafficoni improvvisati e sottocosto dando spazio al posto a chi ha una preparazione seria e soprattutto l'abitudine ad ACCENDERE IL CERVELLO PRIMA DEL COMPUTER!
  • Anonimo scrive:
    Ma vale per tutti?
    Quindi se cerco Giordano Bruno Galileo Giovanna D'Arco eccetera non trovero' piu' riferimenti alle condanne?E verranno strappate anche le pagine dai libri in tutte le biblioteche d'Italia? Boh...
  • Anonimo scrive:
    Alla cort. att. del Sig. Google
    la prego di togliere tutte le sue entry con dati sensibili che violano la privacy individuale dopo un po'.il motivo che le chiedo questo è perchè i gestiori dei siti ministeriali non hanno voglia di modificare le pagine.sicuro di un suo riscrontro le porgo,Cordiali SalutiAlfonso Rodotà
    • madvero scrive:
      Re: Alla cort. att. del Sig. Google
      anonimo (peccato), sei diventato il mio idolo personale!!! la tua e' un capolavoro!!- Scritto da: Anonimo
      la prego di togliere tutte le sue entry con
      dati sensibili che violano la privacy individuale
      dopo un po'.

      il motivo che le chiedo questo è perchè i
      gestiori
      dei siti ministeriali non hanno voglia di
      modificare le pagine.

      sicuro di un suo riscrontro le porgo,
      Cordiali Saluti
      Alfonso Rodotà
  • pippo75 scrive:
    per togliere la "gogna elettronica"
    potrebbe essere sufficente togliere la pagina del sito quando non piu' di interesse.ciao
  • Anonimo scrive:
    NO INDEX, NO FOLLOW
    D'altra parte se i webmaster di enti o ministeri cominciassero a fare le cose con cura, non sarebbe male.meta name="ROBOTS" content="NO INDEX, NO FOLLOW" /
    • Anonimo scrive:
      Re: NO INDEX, NO FOLLOW
      - Scritto da: Anonimo
      D'altra parte se i webmaster di enti o ministeri
      cominciassero a fare le cose con cura, non
      sarebbe male.

      meta name="ROBOTS" content="NO INDEX, NO FOLLOW" /
      Che vuoi mai, in italietta non si perde mai occasione di:- rendersi ridicoli- prendere decisioni folli che se applicate creerebbero più danni che utile- difendere l'incompetenza dei soliti raccomandatisaluti!
  • Anonimo scrive:
    Ma vaffan...
    Garante del cazz
  • Anonimo scrive:
    In effetti non è bello...
    Non ha tutti i torti!Mettendo il mio nome e cognome trovo alcune petizioni contro i brevetti europei, tanto per dirne una.E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?
    • Anonimo scrive:
      Re: In effetti non è bello...
      - Scritto da: Anonimo
      Non ha tutti i torti!

      Mettendo il mio nome e cognome trovo alcune
      petizioni contro i brevetti europei, tanto per
      dirne una.

      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?Paura delle tue azioni?
      • Anonimo scrive:
        Re: In effetti non è bello...
        - Scritto da: Anonimo

        E se becco qualche datore di lavoro
        pro-brevetti?

        Paura delle tue azioni?No, assolutamente. Lo rifarei, con tutto che non è servito a moltoMa i datori di lavoro hanno il brutto vizio di ravanare nel passato degli assunti e di assumere o meno a seconda di scelte politiche, ideologiche, etc...Questo non è giusto, se il datore di lavoro vuole sapere se ho firmato una petizione anti-brevetti sw me lo deve venire a chiedere. Non vedere su google che cosa esce fuori con "mionome miocognome"
        • Anonimo scrive:
          Re: In effetti non è bello...



          E se becco qualche datore di lavoro

          pro-brevetti?



          Paura delle tue azioni?

          No, assolutamente. Lo rifarei, con tutto che non
          è servito a molto

          Ma i datori di lavoro hanno il brutto vizio di
          ravanare nel passato degli assunti e di assumere
          o meno a seconda di scelte politiche,
          ideologiche, etc...

          Questo non è giusto, se il datore di lavoro vuole
          sapere se ho firmato una petizione anti-brevetti
          sw me lo deve venire a chiedere. Non vedere su
          google che cosa esce fuori con "mionome
          miocognome"quando hai firmato lo sapevi che sarebbe rimasto disponibile al pubblico, e quindi anche a potenziali datori di lavoro, potevi decidere di non firmareper curiosità: se tu sapessi che il datore è palesemente pro-brevetti e ti chiedesse la tua posizione in merito cosa faresti?
          • Anonimo scrive:
            Re: In effetti non è bello...
            - Scritto da: Anonimo
            quando hai firmato lo sapevi che sarebbe rimasto
            disponibile al pubblico, e quindi anche a
            potenziali datori di lavoro, potevi decidere di
            non firmareCerto che lo sapevo. Ho preferito farlo lo stesso.
            per curiosità: se tu sapessi che il datore è
            palesemente pro-brevetti e ti chiedesse la tua
            posizione in merito cosa faresti?Gli spiego il mio punto di vista, con la possibilita' di un contraddittorio per spiegargli perchè ho firmato.Un conto è poterne parlare durante un colloquio, dove puoi dimostrare di essere una persona seria con idee tue e non il ragazzetto cantinaro un pò immaturo che sputa sulla "microzozz". Altra cosa è che si raccolgano informazioni su di te, senza che tu ne sappia niente. Questa eventualita' mi da' un pò fastidio.
          • Anonimo scrive:
            Re: In effetti non è bello...


            quando hai firmato lo sapevi che sarebbe rimasto

            disponibile al pubblico, e quindi anche a

            potenziali datori di lavoro, potevi decidere di

            non firmare

            Certo che lo sapevo. Ho preferito farlo lo stesso.quindi ora ne devi accettare le conseguenze, eri perfettamente a conoscenza del fatto che sarebbe pubblico per sempre (o quasi)il caso in questione mi pare diverso perché non c'é una scelta precisa del soggetto

            per curiosità: se tu sapessi che il datore è

            palesemente pro-brevetti e ti chiedesse la tua

            posizione in merito cosa faresti?

            Gli spiego il mio punto di vista, con la
            possibilita' di un contraddittorio per spiegargli
            perchè ho firmato.

            Un conto è poterne parlare durante un colloquio,
            dove puoi dimostrare di essere una persona seria
            con idee tue e non il ragazzetto cantinaro un pò
            immaturo che sputa sulla "microzozz".

            Altra cosa è che si raccolgano informazioni su di
            te, senza che tu ne sappia niente. Questa
            eventualita' mi da' un pò fastidio.guarda non lo metto in dubbio, e molto onestamente non ho ancora una ben precisa posizione perché il tema del diritto all'oblio è effettivamente molto delicatoin linea di principio non mi piace nessun discorso che tenda a mettere paletti ai motori di ricerca per i contenuti che sono pubblicinel caso specifico, quello dalla notizia, mi pare però che le regole siano rispettate: ciò che non si vuole che sia più pubblico viene spostato in un'area protetta
    • Anonimo scrive:
      Re: In effetti non è bello...
      - Scritto da: Anonimo
      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?Lo manderei a fare in c*lo dritto come un missile.Bye, Luca
      • Anonimo scrive:
        Re: In effetti non è bello...
        - Scritto da: Segfault
        - Scritto da: Anonimo

        E se becco qualche datore di lavoro
        pro-brevetti?

        Lo manderei a fare in c*lo dritto come un missile.Uops quale culo? Questo lo faresti con chiunque però non vale! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: In effetti non è bello...
          - Scritto da: Anonimo
          Uops quale culo? Questo lo faresti con chiunque
          però non vale! :DLOL, guarda, ci hanno già censurato ieri, comunque io ho qui ancora il tuo orologio... quando vuoi passa, il codice per l'apertura della porta e la smartcard ce li hai.Ciao, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: In effetti non è bello...
            - Scritto da: Segfault
            LOL, guarda, ci hanno già censurato ieri,
            comunque io ho qui ancora il tuo orologio...
            quando vuoi passa, il codice per l'apertura della
            porta e la smartcard ce li hai.LOL la tua porta ho paura che è sempre aperta e anche tanto non credo serva una smartcard per l'autorizzazione all'accesso, magari aiuta una carta d'identità con un'età scolastica lol
          • Anonimo scrive:
            Re: In effetti non è bello...
            - Scritto da: Anonimo
            LOL la tua porta ho paura che è sempre aperta e
            anche tanto non credo serva una smartcard per
            l'autorizzazione all'accesso, magari aiuta una
            carta d'identità con un'età scolastica lolEh... la gelosia è una gran brutta cosa...Vabbé, ci censureranno di nuovo... pazienza...Bye, Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: In effetti non è bello...
            - Scritto da: Segfault
            - Scritto da: Anonimo

            LOL la tua porta ho paura che è sempre aperta e

            anche tanto non credo serva una smartcard per

            l'autorizzazione all'accesso, magari aiuta una

            carta d'identità con un'età scolastica lol

            Eh... la gelosia è una gran brutta cosa...

            Vabbé, ci censureranno di nuovo... pazienza...La gelosia LOL...
    • Anonimo scrive:
      Re: In effetti non è bello...
      - Scritto da: Anonimo
      Non ha tutti i torti!

      Mettendo il mio nome e cognome trovo alcune
      petizioni contro i brevetti europei, tanto per
      dirne una.

      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?Quelli da cambiare sono i datori i lavoro, non internet :)
    • Anonimo scrive:
      Re: In effetti non è bello...

      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?Significa che sono rimasti i soldi per assumere una persona e che si sono ottenuti preziosi risparmi grazie ai motori di ricerca piuttosto che spendere somme ingenti per raccogliere informazioni con i mezzi tradizionali.Voglio dire, magari non tu, ma sicuramente un altro il posto lo ottiene, a meno che, "mal comune mezzo gaudio" non sia la tua filosofia di vita.
    • Akiro scrive:
      Re: In effetti non è bello...

      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?in teoria non dovrebbe fare discriminazioni...in pratica se lo fa è un pirla.
    • Anonimo scrive:
      Re: In effetti non è bello...
      - Scritto da: Anonimo
      Non ha tutti i torti!

      Mettendo il mio nome e cognome trovo alcune
      petizioni contro i brevetti europei, tanto per
      dirne una.

      E se becco qualche datore di lavoro pro-brevetti?in proposito sono 2 anni che scrivo a diversi siti per fare togliere il mio nome e finora sono sempre riuscito nel mio intento. basta sventolare la bandiera della privacy. me ne manca uno, una pagina su geocities e poi cercando il mio nome compariranno solo pagine a favore della mia figura professionale.
Chiudi i commenti