Tim Cook sulle ragioni dell'addio di Jony Ive

Il CEO di Cupertino non ci sta e replica in modo duro alle supposizioni della stampa americana: nessun attrito con Jony Ive, nonostante l'addio.

Jony Ive lascia Apple, capitolo terzo. Dopo la notizia del prossimo addio alla mela morsicata da parte di uno dei suoi volti più rappresentativi e la pubblicazione di report secondo i quali la decisione sarebbe stata in qualche modo riconducibile a uno scarso interesse da parte di Tim Cook per tutto ciò che riguarda design e sviluppo dei prodotti, il CEO di Cupertino interviene sulla questione.

Apple: Tim Cook sull’addio di Jony Ive

Lo fa con un messaggio affidato alla redazione di NBC News, definendo senza troppi giri di parole “assurde” le voci comparse su Bloomberg e Wall Street Journal. Riportiamo di seguito, in forma tradotta, l’email inviata da Cook alla testata d’oltreoceano.

La storia è assurda. Un sacco di supposizioni e le conclusioni che ne sono state tratte non rispecchiano la realtà. Dimostrano una scarsa conoscenza del lavoro svolto da parte del team addetto al design e da parte di Apple. Vengono rappresentati in modo distorto le relazioni, le decisioni e gli eventi al punto che non riconosciamo l’azienda descritta.

Cook ribadisce poi la piena fiducia nei suoi uomini, anticipando il prossimo arrivo di nuovi prodotti in grado di lasciare utenti e addetti ai lavori a bocca aperta. In cantiere ci sono certamente gli smartphone della linea iPhone 11 e, a quanto pare, iPad e MacBook con display OLED.

Il team al lavoro sul design è fenomenale e talentuoso. Come detto da Jony, sono più forti che mai e ho piena fiducia nel fatto che avranno successo sotto la guida di Jeff, Evans e Alan. Noi conosciamo la verità e ciò che di incredibile sono in grado di fare. I progetti sui quali sono impegnati vi stupiranno.

Jony Ive

Queste invece le parole affidate al Financial Times dal diretto interessato. A partire da fine anno Ive lascerà la mela morsicata per intraprendere una nuova avventura professionale, alla guida della società LoveFrom sempre impegnata nell’ambito del design e che avrà proprio Apple tra i suoi clienti principali (a quanto pare con contratti da diversi milioni di dollari ogni anno).

Sebbene non sarò più un dipendente, rimarrò parecchio coinvolto, spero per molti, molti anni a venire. Mi sembra il momento più naturale per questo cambiamento.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: NBC News
Chiudi i commenti