Toshiba richiama altre batterie Sony

Dopo il richiamo dello scorso anno, Toshiba è pronta a ritirare altre 10mila batterie prodotte da Sony e vendute insieme ad alcuni modelli di notebook

Tokyo – I guai di Sony relativi alle batterie per notebook non sembrano ancora finiti. Ai numerosi richiami dello scorso anno se ne aggiunge ora un altro di Toshiba , pronta a ritirare 10mila batterie Sony vendute insieme ad alcuni suoi modelli di PC portatile.

Gli accumulatori incriminati, tutti prodotti nel dicembre del 2005, sarebbero stati i protagonisti di alcuni incidenti che hanno causato principi d’incendio e piccole esplosioni, fortunatamente senza feriti né gravi conseguenze.

Toshiba ha spiegato che le batterie potenzialmente difettose sono circa la metà rispetto a quelle richiamate, tuttavia intende assicurarsi che tutte le unità prodotte in un certo periodo siano sostituite con modelli più recenti e (ci si augura) più sicuri.

Le 10mila betterie che Toshiba si appresta a sostituire si aggiungono ai 9,6 milioni fin qui richiamati da Sony. Il colosso ha spiegato che, come avvenuto in passato, si farà parzialmente carico delle spese sostenute dalla propria partner.

La pagina del richiamo di Toshiba è accessibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pegasus2000 scrive:
    Per forza, non li compra nessuno!
    Eheheheh, sfido io che abbassano i prezzi...
    • Non diciamo cazzate scrive:
      Re: Per forza, non li compra nessuno!
      - Scritto da: pegasus2000
      Eheheheh, sfido io che abbassano i prezzi...ora come ora non è la clientela consumer il target.ci sono produttori di contenuti, industrie per uso backup (io non rimpiazzerei mai i nastri, ma...), sviluppatori, appassionati con molti soldi da spendere, di certo non il pinco palla qualunque.
      • Fetecchia scrive:
        Re: Per forza, non li compra nessuno!
        - Scritto da: Non diciamo cazzate
        - Scritto da: pegasus2000

        Eheheheh, sfido io che abbassano i prezzi...


        ora come ora non è la clientela consumer il
        target.
        ci sono produttori di contenuti, industrie per
        uso backup (io non rimpiazzerei mai i nastri,
        ma...), sviluppatori, appassionati con molti
        soldi da spendere, di certo non il pinco palla
        qualunque.Io non mi fido né dei nastri, né dei dischi ottici, ho un case ad armadio con dentro degli Oompa Loompa che mi fanno i backup a mano, su schede perforate quelli di routine, scolpiti su tavole di bronzo i più importanti (idea)(geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per forza, non li compra nessuno!
        Questi prodotti sono rivolti proprio all'utenza consumer.I sistemi di backup professionali utilizzano moduli hardware specifici, con svariati masterizzatori controllati indipendentemente che scrivono dati provenienti dalla rete interna.E spesso usano nastri o dischi olografici, 50 GB non bastano.
    • Elf scrive:
      Re: Per forza, non li compra nessuno!
      Quando uscirono i masterizzatori DVD erano di due tipi: uno che masterizzava solo dati e costava circa 2.000.000 di vecchie lire, l'altro masterizzava anche i DVD video e costava sui 6.000.000.Ora un masterizzatore DVD costa meno di 40, vedi un po' tu.
  • Categorico scrive:
    LG 4x
    ...499 da Shoxx (ex-DVDRohlinge).Io comunque aspetto gli 8X o superiori a meno di 100 e ovviamente per i vecchi DVD+-R non deve offrirmi meno dell'attuale 16X del mio Sony.
  • aaaanonimo scrive:
    a che servono
    ormai l'era dei masterizzatori è finita, con hard disk sempre più economici e portatili, lettori che usano internet e la rete locale, perchè usare supporti così deperibili nonchè usa e getta?Forse potrebbero andare come backup econonomico, ma dico forse...
    • frk scrive:
      Re: a che servono
      Beh.. dai prezzi che vedo i supporti da 25Gb costano appena Euro 11 + IVA.. e devo dirti che mi sento molto più sicuro a stoccare dati su un disco, privo di parti meccaniche ed elettriche, che copiare tutto su un hard disk e riporlo su uno scaffale, con il rischio che cada (rompendosi), che non si accenda più per qualche strano motivo, o chissà che.
      • cicciobello scrive:
        Re: a che servono
        - Scritto da: frk
        Beh.. dai prezzi che vedo i supporti da 25Gb
        costano appena Euro 11 + IVA.. e devo dirti che
        mi sento molto più sicuro a stoccare dati su un
        disco, privo di parti meccaniche ed elettriche,
        che copiare tutto su un hard disk e riporlo su
        uno scaffale, con il rischio che cada
        (rompendosi), che non si accenda più per qualche
        strano motivo, o chissà
        che.se è per questo anche i cd-dvd e temo anche i dischi a laser blu, per motivi di logoramento da tempo smettono di essere leggibili... A me, pur essendo informatico da poco tempo, è capitato di non riuscire a leggere più un cd nel giro di qualche anno, mentre ho un disco, che "vive" sul mio scaffale e che funziona ancora quando mi serve (un paio di volte l'anno) da circa 5 anni...
        • Non diciamo cazzate scrive:
          Re: a che servono
          - Scritto da: cicciobello
          - Scritto da: frk

          Beh.. dai prezzi che vedo i supporti da 25Gb

          costano appena Euro 11 + IVA.. e devo dirti che

          mi sento molto più sicuro a stoccare dati su un

          disco, privo di parti meccaniche ed elettriche,

          che copiare tutto su un hard disk e riporlo su

          uno scaffale, con il rischio che cada

          (rompendosi), che non si accenda più per qualche

          strano motivo, o chissà

          che.
          se è per questo anche i cd-dvd e temo anche i
          dischi a laser blu, per motivi di logoramento da
          tempo smettono di essere leggibili... A me, pur
          essendo informatico da poco tempo, è capitato di
          non riuscire a leggere più un cd nel giro di
          qualche anno, mentre ho un disco, che "vive" sul
          mio scaffale e che funziona ancora quando mi
          serve (un paio di volte l'anno) da circa 5
          anni...i dischi vanno fatti girare una volta ogni 6 mesi se non erro.
    • fox scrive:
      Re: a che servono
      Certi e come fanno poi i sonari a farsi le copie pirata dei giochi!
    • Il Castiglio scrive:
      Re: a che servono
      - Scritto da: aaaanonimo
      ormai l'era dei masterizzatori è finita, con hard
      disk sempre più economici e portatili, lettori
      che usano internet e la rete locale, perchè usare
      supporti così deperibili nonchè usa e
      getta?

      Forse potrebbero andare come backup econonomico,
      ma dico
      forse...Quando caleranno i prezzi dei supporti dovrai cambiare idea, se fai un po' di conti:1 dvd verbatim = 0,25 cent cioè 18Gb/euro1 hard disk 320 Giga = 70 euro cioè 4,5Gb/euroQuindi un hard disk costa 4 volte un supporto !e anche gli hard disk si rompono !
      • tapioca scrive:
        Re: a che servono

        1 dvd verbatim = 0,25 cent cioè 18Gb/euro
        1 hard disk 320 Giga = 70 euro cioè 4,5Gb/euro

        Quindi un hard disk costa 4 volte un supporto !
        e anche gli hard disk si rompono !sì ma quanti "DVD" servono per fare il backup di 320GB ?e la velocità di trasferimento?
        • Il Castiglio scrive:
          Re: a che servono
          Dipende da cosa archivi: io più che altro ho grandi quantità di divx, per cui col dvd ho il vantaggio di poterli visionare senza il PC.Quando masterizzatore e supporti BlueRay avranno un prezzo accettabile si sposterò tutto su questo formato.
          • massimo scrive:
            Re: a che servono

            Quando masterizzatore e supporti BlueRay avranno
            un prezzo accettabile si sposterò tutto su questo
            formato.volendo collezionare il materiale obsoleto prima che sparica e quant'altro stiamo archiviando una gran quantita' di dvd dati, solo io ne ho 1800 e comincio ad avere seri problemi di spazio (oltre alle verifiche periodiche e al riversamento su supporti recenti per quei lotti di dvd che si vanno deteriorando);inutile dire che dei nuovi supporti da 25gb l'uno nel nostro caso soano estremamente interessanti ma devono anche essere accessibili perche' 300 dischi a 12 euro l'uno sono ancora un po' troppo cari;lo stoccaggio in hard disk e' un fallimento, la fetta di hard disk che da' problemi dopo un lungo periodo di spegnimento e' troppo elevata.......
          • tapioca scrive:
            Re: a che servono

            lo stoccaggio in hard disk e' un fallimento, la
            fetta di hard disk che da' problemi dopo un lungo
            periodo di spegnimento e' troppo
            elevata.......tu fai la verifica di 1800 DVD e non puoi verificare 30 HD da 320GB ogni tanto? :-)ci vorrebbe il disco olografico preannunciato tempo fa
          • Anonimo scrive:
            Re: a che servono
            C'è già, ma solo per sistemi di backup professionali, non per masterizzatori venduti singoli all'utenza consumer come questo.
        • F.S scrive:
          Re: a che servono
          SI PARLAVA DI SUPPORTI PIU GRANDI DEL DISCO DVD DA 4 GB... SE VI VOLETE PRENDERE UN DISCO DA 25 GIGA A 11 EURO.... FATE IL RAPPORTO CON QUESTO DI DISCO... E VEDIAMO QUALE CONVIENE DI PIU... POI PER GIOCARE NON SERVE AFFATTO IL DISCO VERO E PROPRIO... QUESTO LO SA ANCHE UNO CHE USA IL PC DA 3 GIORNI...BASTA UN VIRTUAL CD O QUALUNQUE PROGRAMMA SIMILARE..CIAO CIAO...
      • filartrix scrive:
        Re: a che servono

        Quando caleranno i prezzi dei supporti dovrai
        cambiare idea, se fai un po' di
        conti:
        1 dvd verbatim = 0,25 cent cioè 18Gb/euro
        1 hard disk 320 Giga = 70 euro cioè 4,5Gb/euro

        Quindi un hard disk costa 4 volte un supporto !
        e anche gli hard disk si rompono !Scusa ma dove li comprate di DVD a quel prezzo? io sapevo che in Italia c'è un tassa di 0,87 Eur ogni DVD, o è stata eliminata?Forse sono importati... allora dovresti comunque all'ingresso in Italia versare la tassa (su cui si paga anche l'IVA)
        • Il Castiglio scrive:
          Re: a che servono
          A qualsiasi fiera dell'informatica - dalle mie parti (Romagna) ce ne sono 5-6 all'anno, ne trovi tonnellate.Credo che non paghino l'imposta per diritto di fiera.Comunque ne ho ordinati spesso anche su internet (nierle, svp, ecc.) e nessuno mi ha mai chiesto la tassa d'ingresso.P.S.no ho mai trovato fregature (fake), né in fiera, né su internet, dove però il rischio è più alto.
    • Gesù scrive:
      Re: a che servono
      credo che servano a masterizzare i giochi per PS3....LOL!
      • Dio scrive:
        Re: a che servono
        - Scritto da: Gesù
        credo che servano a masterizzare i giochi per
        PS3....LOL!Come ti permetti, figlio? Masterizzare è peccato! Stasera vai a letto senza cena!
        • Fetecchia scrive:
          Re: a che servono
          - Scritto da: Dio
          - Scritto da: Gesù

          credo che servano a masterizzare i giochi per

          PS3....LOL!

          Come ti permetti, figlio? Masterizzare è peccato!
          Stasera vai a letto senza
          cena!Occhio, controlla che non faccia il furbo con acqua, vino, pane e pesci (idea) :D
          • Sorcerer01 scrive:
            Re: a che servono
            ok, questo è chiaro... però in un futuro prossimo i dischi finiranno per settori specifici come film, musica, salvataggi di enormi quantità di dati...(in macchinari appositi)...la mia idea è che comunque i dischi verranno sostituiti prima o poi da memorie allo stato solido (flash)...poi il futuro...è capace di vederlo sollo bill gates.... :D :-)
  • francoso scrive:
    vedendo i software....
    vedendo i software penso che aziende come la Ashampoo sarebbero più che soddisfatte se si affermasse il blue-ray anzichè l'HDD-Dvd !
Chiudi i commenti