Transformers, pizzicati nei cinema 5 bootlegger

Registravano il film con cam e cellulari. Ora rischiano galera e multe. Esultano i rappresentanti di categoria che mettono però alla gogna Google: troppo facile trovare film pirata con il motore di ricerca

Los Angeles – Il blockbuster-revival hollywoodiano sui robottoni trasformabili , il pirotecnico e spettacolare film Transformers che ha confermato le qualità di action-maker del regista Michael Bay sta sbancando i botteghini di mezzo mondo e ha finora guadagnato 246 milioni di dollari , sui 150 milioni scarsi impiegati per la realizzazione. Questo ad ogni modo non significa che i cops cinematografici abbiano abbassato la guarda nei confronti di chi si diletta a realizzare copie pirata della prima ora, portandosi nelle sale dove viene proiettato il film una mini-camera o un cellulare.

Agenti, diligente personale dei theater americani e persino assistenti alla proiezione sono sempre pronti, come nel caso di Spider-Man 3 , a cogliere con le mani nel sacco i contraffattori, nel pieno rispetto della volontà degli studios, di MPAA e delle altre organizzazioni di settore. Nel caso di Transformers, che non è piaciuto a soulxtc di Zeropaid ma ha galvanizzato e non poco il sottoscritto, i pirati pizzicati a ridosso del 4 luglio sono stati cinque in diverse zone degli Stati Uniti.

Il primo è stato scremato nel Bronx, New York, appena prima del giorno della festa nazionale americana: il personale dell’American Theater ha individuato un cam-dotato durante la proiezione, e il suddetto dovrà ora scontrarsi con le norme contro i bootleg da cinema recentemente inasprite, rischiando 6 mesi di prigione e multe fino a 5.000 dollari .

Il 4 luglio è stata la volta di El Centro, California: il responsabile di proiezione dell’Ultra Star Cinema ha individuato il pirata con un cellulare Nokia in modalità “cattura”. La polizia è stata subito allertata e il contravventore arrestato: per lui si prevedono fino ad un anno di galera e fino a 2.500 dollari di multa.

E casi analoghi ci sono stati al Marcus Cinema nei pressi di Chicago (ancora una cellulare), all’AMC Universal Theater di Orlando e all’AMC Discovery Mills 18 Theatre in Lawrenceville, Georgia. In quest’ultima occasione è stato un agente dello Sceriffo di Contea fuori servizio a procedere all’arresto, confiscando oltre ad una mini-cam Sony quasi un’oncia di marijuana . Oltre ad una multa fino 1000 dollari e un anno di galera, il pirata non rischia per questo pene aggiuntive visto che in Georgia il trasporto di una simile quantità di cannabis – per giunta da parte di un incensurato – implica solo l’obbligo di scontare un periodo di libertà vigilata senza alcuna ulteriore sanzione.

“Questi arresti servono da monito a chi pensa di rubare film con una camcorder o un cellulare – spara senza salve Dan Glickman, CEO e grand commiss di MPAA – Rubare film dal grande schermo è un crimine e voi sarete arrestati e perseguiti col massimo delle possibilità offerte dalla legge”. Ci va giù pesante anche John Fithian, padrino a capo dell’organizzazione National Association of Theatre Owners (NATO) che loda l’impegno degli impiegati e dei responsabili delle sale cinematografiche per aver contribuito ad assicurare alla legge tali pericolosi criminali. “Ti troveremo e ti faremo arrestare” ripete il dirigente come un mantra minaccioso nei confronti di quanti anche solo pensino di fare un bootleg da immettere sul P2P .

Ma per quanto la pirateria a mezzo camcorder sia un fenomeno che preoccupa gli studios, non di meno viene temuta quella che usa come vettori Internet e i portali di videosharing più popolari. Il gruppo National Legal and Policy Center si domanda se Google non si comporti in modo sin troppo soft nei confronti della distribuzione di lungometraggi su Google Video e YouTube, al punto da chiedere provocatoriamente ” Google promuove la pirateria audiovisiva? “.

Puntate di serial televisivi, film di primo grido come “Blood Diamond” e “Spider-Man 3” possono essere fruiti dagli utenti nella loro interezza per mezzo di GoogleTube, denuncia l’associazione, lamentando l’assenza sui siti di Mountain View dei filtri automatici già impiegati da player concorrenti come MySpace.

BigG, dal canto suo, sostiene come sempre che la responsabilità dell’infrazione è di chi immette i contenuti , e che è sempre possibile per i proprietari dei suddetti comunicare l’illecito alla società a mezzo DMCA per ottenere una risposta tempestiva da parte dei video-censori deputati al taglio delle clip incriminate.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DIK scrive:
    TASER
    SINO A CHE SI SCENDERA NELLE PIAZZE PER MANIFESTARE E SI AVRA LA PRESUNZIONE DI ANDARE CON UN SOLO SACCO IN ITALIA NON CAMBIERA NIENTE SIAMO UN POPOLO DI CHIACCHERONI SOLO BUONI A DIRE QUESTO NO FA MALE QUESTO NO FA BENE E FARE DELLA MORALE(SE CI SI SCONTRA SI DEVE SAPERE SIA DA UNA PARTE O DAL ALTRA A COSA SI PUO ANDARE IN CONTRO NON E UN VIDEOGIOCO)OPPURE FACCIAMO UNA COSA QUANDO UN POLIZIOTTO O CARABINIERE O GUARDIA ECC SI TROVA AD INTERVENIRE PER LIBERARE VOSTRA SORELLA O VOSTRA FIGLIA MENTRE VIENE RIPETUMENTE VIOLENTATA DA 3 O 4 BEI XXXXXNI CHE LA VOGLIONO FAR PROSTITUIRE ANDATE VOI A DISCUTURE CON UOMINI H180X90KG DI PESO E FATEGLI VOI LE VOSTRE RIMOSTRANZE E VEDIAMO SE NON VI IMPALANO PURE VOI...E UN ESEMPIO PERCHE IO HO VISTO COSE DEL GENERE E UN COLLEGA BECCARSI UNA COLTELLATA ALLA GOLA PER CERCARE DI DASARMARE UN CEFFO SIMILE CON IL TASER LUI SAREBBE ANCORA VIVO....FOR YOU CONSIDERATIO..!! SCUSATE GLI ERRORI DEL ALTRO POST
  • DIK scrive:
    LIBERARIAMO LA VENDITA
    CREDO CHE SE SI LIBERALIZZASSE LA VENDITA A LA SI DASSE AL POSTO DELLE COMUNI ARMI CORTE O COME ALTERNATIVA SAREBBE MEGLIO.IN CERTI CASI UCCIDERE NON E SEMPRE LA SCELTA GIUSTA ANCHE SE SI E IN PERICOLO DI VITA..
  • Stefano DiPaolo scrive:
    ma chi ha il PaceMaker ?
    Cosa succede se a ricevere la scarica ha problemi cardiaci oppure un PaceMaker ? Mi fanno ridere i controlli fatti con cercametalli agli aeroporti o in banca !
    • Bauscia scrive:
      Re: ma chi ha il PaceMaker ?
      Per crepare con un colpo di taser basta MOLTO meno, altro che pacemaker. E' piu' o meno come avere un infarto ... anche se sei sano, non e' detto che sopravvivi al 100%
      • painlord2k scrive:
        Re: ma chi ha il PaceMaker ?
        - Scritto da: Bauscia
        Per crepare con un colpo di taser basta MOLTO
        meno, altro che pacemaker. E' piu' o meno come
        avere un infarto ... anche se sei sano, non e'
        detto che sopravvivi al
        100%E la marmotta incartava il cioccolato?Sapresti portare uno straccio di prova di quello che dici?Un articolo di una rivista scientifica o medica, magari?
    • VaCCi scrive:
      Re: ma chi ha il PaceMaker ?
      Ti rispondo con una domanda: Cosa dovrebbe spingere un individuo con Pacemaker a varcare il confine del Messico o a tentare una violenza su un individuo essendo a conoscenza del rischio in cui incorre?
      • ciko scrive:
        Re: ma chi ha il PaceMaker ?
        e ti rispondo con un'altra domanda:allora perche' non usano direttamente armi da fuoco?
        • VaCCi scrive:
          Re: ma chi ha il PaceMaker ?
          - Scritto da: ciko
          e ti rispondo con un'altra domanda:
          allora perche' non usano direttamente armi da
          fuoco?L'uso del TASER è un tentativo di abbatterne l'uso.Non mi sembra cosa di poco conto.
          • ciko scrive:
            Re: ma chi ha il PaceMaker ?
            certo, ma se tu mi dici che chi ha un pacemaker dovrebbe pensarci 2 volte, mi sembra voler nascondere lo sporco sotto il tappeto. Stai spostando la responsabilita' della potenziale morte del possessore del pacemaker a lui stesso, piuttosto che a chi gli spara con armi che spacciano per "non letali".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2007 10.49-----------------------------------------------------------
          • ottomano scrive:
            Re: ma chi ha il PaceMaker ?
            - Scritto da: VaCCi
            - Scritto da: ciko

            e ti rispondo con un'altra domanda:

            allora perche' non usano direttamente armi da

            fuoco?

            L'uso del TASER è un tentativo di abbatterne
            l'uso.
            Non mi sembra cosa di poco conto.E se gli agenti di polizia iniziassero ad usarlo con più leggerezza "tanto non uccide"?Caso lampante è quello del ragazzo in università:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1764597Se avessero avuto solo manganello e pistola, non credo che avrebbero sparato
          • Armisael Garrick scrive:
            Re: ma chi ha il PaceMaker ?
            Infatti, gli avrebbero rotto tutte le ossa con il caro manganello
          • painlord2k scrive:
            Re: ma chi ha il PaceMaker ?
            - Scritto da: ottomano
            - Scritto da: VaCCi

            - Scritto da: ciko


            e ti rispondo con un'altra domanda:


            allora perche' non usano direttamente armi da


            fuoco?



            L'uso del TASER è un tentativo di abbatterne

            l'uso.

            Non mi sembra cosa di poco conto.

            E se gli agenti di polizia iniziassero ad usarlo
            con più leggerezza "tanto non
            uccide"?
            Caso lampante è quello del ragazzo in università:
            http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1764597

            Se avessero avuto solo manganello e pistola, non
            credo che avrebbero
            sparatoInvece il manganello è innocuo?Il TASER permette di bloccare la persona da lontano, riducendo il rischio che possa arrivare ad attaccare fisicamente il poliziotto.Con il manganello il poliziotto deve rischiare ed avvicinarsi. E, di norma, la gente che è sottoposta ad un maggior rischio va meno per il sottile. Io, comunque, l'ho vista una ferita da manganello in testa. Se devo scegliere, preferisco prendermi una taserata per sbaglio che una manganellata.Non per nulla, lo studente, dopo essere stato arrestato e portato al posto di polizia e denunciato se ne è andato con le sue gambe e senza problemi fisici dopo poche decine di minuti.
      • A O scrive:
        Re: ma chi ha il PaceMaker ?
        - Scritto da: VaCCi
        Ti rispondo con una domanda: Cosa dovrebbe
        spingere un individuo con Pacemaker a varcare il
        confine del Messico o a tentare una violenza su
        un individuo essendo a conoscenza del rischio in
        cui
        incorre?magari l'individuo si era perso... o magari passava per strada mentre uno sbirro strabico "sparava" col taser a un ladruncolo...ma che c...o di ragionamento fai?se mentre uno cammina in strada gli cade un vaso di fiori in testa mi verresti a dire che se succede vuol dire che è la giusta punizione divina per qualcosa di brutto che ha commesso?ne riparliamo il giorno che, naturalmente per un malaugurato errore eh, ti sparano un bel colpo di taser nel cul...
        • Marco Pigozzi scrive:
          Re: ma chi ha il PaceMaker ?
          Ma ragazzi dai è ovvio che l'uso delle armi non è mai un bene e sempre di armi stiamo parlando. Anche usare i getti d'acqua sulla folla secondo me non va bene perché colpisci nel mucchio e mi fai una violenza, una ingiustizia senza accertarti di colpire me vero criminale e non per le tue supposizioni.Ma chiarito questo stiamo parlando di agenti di polizia che operano nella legalita' e che devono fermare un criminale e se fosse per me potrebbero anche fargli venire un infarto o un collasso, ma per nostra sfortuna rimarrebbe stordito per qualche tempo per dare la possibilita' agli agenti di fermarlo e arrestarlo.Appena in italia sara' possibile usare questi taser magari a voltaggio piu' basso e con porto d'armi io mi informero' subito a riguardo perchè in Italia tutti si mettono nella pelle del ladro, sapendo che prima o poi faranno qualcosa di illegale e per egoismo fanno i buonisti per difendere il criminale di turno. Io invece sostengo che rispettando le leggi sui diritti dell'uomo quella fila di criminali che non sa fare altro che rubare e aggredire... vanno fermati con piu' scarica elettrica possibile e se ci resteranno dovranno dare la colpa solo ed esclusivamente a loro perché il poliziotto dira': fermo o sparo...se non stai fermo non è colpa di nessuno se non di te stesso se adesso stai friggendo.
    • painlord2k scrive:
      Re: ma chi ha il PaceMaker ?
      Niente. Non Succede nulla.La corrente del TASER non riesce a raggiungere una profondità sufficiente per influenzare il cuore. L'energia rilasciata è insufficiente anche a produrre una fibrillazione dato che l'energia rilasciata è di molto inferiore a quella dei defribillatori usati normalmente per le emergenze mediche.Se ne è già parlato in passato per notizie simili. Ma a quanto pare c'è sempre gente che non si informa prima di parlare o semplicemente preferisce credere solo al peggio.Dato che il TASER è usato comunemente negli USA e altrove, se fosse così pericoloso si saprebbe da un pezzo.E, comunque, è meno pericoloso di un proiettile di pistola.
  • Aldo Smer scrive:
    Ma quel'è il punto (informatico) ?
    ma che ci azzeccano sti tazer con l'informatica? si collegano alla rete? montano linux? booh!
    • ... scrive:
      Re: Ma quel'è il punto (informatico) ?
      montano linux?
      booh!Noooo non lo dire. Dopo i tostapane anche le pistole al gusto di pinguino
Chiudi i commenti