TRE: ecco le prime novità tariffarie

L'operatore comunica le variazioni che apporterà ai suoi piani tariffari. Tutti i dettagli

Milano – Il termine “rimodulazione”, impopolare per i consumatori in quanto applicato alle tariffe di telefonia mobile, si è guadagnato gli onori della cronaca in seguito all’abolizione dei costi di ricarica prevista dal pacchetto Bersani . Il provvedimento è una delle principali motivazioni che hanno portato gli operatori a correre ai ripari in conseguenza del mancato introito delle ricariche. Ed è alla base anche delle rimodulazioni tariffarie decise da TRE .

Quest’estate, infatti, l’offerta dell’operatore presenterà numerose novità, che nel corso di questi giorni sta comunicando ai propri utenti. La più eclatante appare essere, appunto, la rimodulazione di alcuni vecchi profili tariffari prepagati , che avrà luogo a partire dal mese di settembre. “I clienti interessati alle variazioni – spiega TRE – saranno avvisati con almeno 30 giorni di anticipo via SMS e attraverso la stampa nazionale. Dal 22 luglio, tutte le informazioni sulle variazioni tariffarie saranno disponibili attraverso il 133, sul sito internet www.tre.it e nell’area Clienti 133 del Portale di TRE”.

Fin da subito è invece possibile conoscere i nuovi piani tariffari Super0 e Super10 , che vanno ad aggiungersi al già noto piano Super5 disponibile da giugno – il profilo che permette di chiamare tutti i numeri fissi e mobili nazionali e videochiamare i numeri TRE a 5 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta, ma con “scatti” di tre minuti. Il contributo mensile di 3 euro non sarà addebitato, fino a settembre, a chi diventa cliente TRE entro il 31 luglio e non dovrà essere pagato da chi riceve almeno 90 minuti di chiamate al mese.

Super0 è un’offerta per clienti prepagati che consente di chiamare e videochiamare tutti i clienti TRE e chiamare tutti i numeri di rete fissa a zero centesimi al minuto, pagando uno scatto alla risposta di 16 centesimi. Le chiamate verso gli altri operatori mobili hanno invece un costo di 15 centesimi al minuto. Super10, invece, si rivolge a chi riceve molte chiamate e messaggi, perché prevede un meccanismo di autoricarica: i clienti TRE potranno ricaricare il proprio credito con un bonus di 10 centesimi per ogni minuto di chiamata e 5 centesimi per ogni messaggio ricevuti da altri operatori. Il bonus accumulato con autoricarica potrà essere speso entro la fine del mese solare successivo all’erogazione, onde evitare abusi legati ad autoricariche milionarie .

Il cambio di piano tariffario verso Super0, Super5 e Super10, fino al 30 settembre 2007, non prevede costi aggiuntivi.

Il quadro delle nuove tariffe delinea, per TRE, una sorta di metamorfosi: l’operatore passa da uno status di startup, o di “matricola del mercato”, allo stato di operatore “maturo” (confermato anche dall’ Authority TLC , alla cui regolamentazione tariffaria la compagnia telefonica sarà assoggettata da gennaio) con un bouquet di offerte destinato a chi fa uso del telefono, e non è certo adatto a chi abbraccia un’offerta low-cost, come erano le soluzioni proposte da TRE fino ad oggi. Delle ultime novita, sicuramente, avranno di che lamentarsi anche coloro che avevano trovato il modo di moltiplicare ad libitum gli effetti dei meccanismi di autoricarica, rivendendo su eBay USIM di TRE eBay dotate di un credito ammontante a migliaia di euro.

Infine, un ultimo ritocco tariffario a beneficio di chi usa il telefonino per Internet: nell’opzione Naviga3, da questo mese, passa da 50 MB a 100 MB il traffico dati giornaliero incluso nel canone mensile di 9 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • vicino lucia scrive:
    telecom adsl
    vi allego copia di un fax inviato alla telecom,sperando che un giorno l intero paese possa essere libero di scegliere...grazie per l attenzione vicino lucia Vicino Luciavia A.Manzoni 27 74019 Palagiano TaTel.099 888 5113Mobile +39 340 847 9941 "...LE MACCHINE AL POTERE GLI UOMINI A PANE ED ACQUA..." (frase citata da Franco battiato nel disco i dieci stratagemmi)Dopo ripetuti solleciti telefonici vi comunico il disservizio che sto ricevendo quotidianamente dalla vostra azienda .Ho fatto richiesto di una linea telefonica in una abitazione, già dotata di segnale, in data 28 luglio (data inserita nei vostri terminali,considerando che sono certa di averla richiesta qualche giorno prima).L' operatore mi comunica che a distanza di qualche giorno, ma molto probabilmente entro le 48 ore,considerando la presenza di segnale,avrei ricevuto il nuovo numero tramite un sms che non è mai arrivato.Dopo qualche giorno sono riuscito ad ottenere il numero solo chiamando personalmente il 187... alla domanda sul perché il numero non mi fosse stato comunicato come da accordi mi si risponde "non lo sappiamo noi siamo solo delle operatrici e siamo in grado di dirle solo quello che visualizziamo sul monitor.Nella stessa telefonata chiedo se la linea adsl era stata attivata e puntualmente come in ogni sollecito c'era qualcosa da correggere, una volta il nome ,una volta il numero civico, il cognome, i mb dell adsl etc etc etc.Alla fine mi viene detto che entro l 8 agosto avrei ricevuto il modem wi-fi e che nella stessa data avrei ricevuto il tecnico per l installazione della linea adsl... ma così non fù! nel tardo pomeriggio contatto il servizio clienti che ovviamente non era in grado di darmi spiegazioni, inoltrano la richiesta e il giorno successivo ricevo una telefonata dal tecnico di zona, che mi comunica che era presente un anomalia alla sede centrale e non in quella di zona e quindi altro non poteva fare che inviare una comunicazione... qualche prova di segnale durante la telefonata, e mi viene fissato un nuovo appuntamento per il giorno seguente. Attendo nuovamente l arrivo del tecnico, nell ora da lui stabilita dalle 8 alle 9.30, mi armo di tolleranza e pazienza ed attendo fino alle ore 18, ma niente e nessuno mi fa sapere qualcosa.RITELEFONO AL 187 e nuovamente mi sento dire NON SAPPIAMO CHE DIRLE! NOI POSSIAMO MANDARE SOLO UNA SEGNALAZIONE A CHI DI DOVERE.... alla mia richiesta di essere contattata da un tecnico e o di ricevere un numero di un competente mi sento rispondere che non è possibile, Quindi come cliente dispongo di operatrici che possono solo,mi dispiace per loro,assorbire le lamentele e i disagi dei clienti e con una "rispettata e gentile" modulistica, segnalare il mancato intervento a chi di dovere che a sua volta leggerà, forse, il tutto con tempi estranei agli operatori... per la serie, quando ne avranno il tempo, o forse dovrei insinuare,quando ne avranno voglia?! Meglio non supporre! Insomma una continua lotta tra l uomo e le macchine considerando che sono i computer a rispondere a delle domande e nel momento in cui si chiedano ulteriori spiegazioni l unica risposta che si riceve è NON SAPPIAMO CHE DIRLE NOI POSSIAMO MANDARE SOLO UNA SEGNALAZIONE A CHI DI DOVERE! Questa frase inizio a sentirla anche di notte considerando che,aimè,nel mio paese come ancora in tanti, regna il MONOPOLIO TELECOM, E CHE DA RISPETTATO CLIENTE E CONSUMATORE NON POSSA AVERE LA POSSIBILITA' DI AVERE UN SERVIZIO,PROBABILMENTE MIGLIORE DA UN ALTRO GESTORE.Permettetemi questa evidenziazione ma aimè è la dura verità... Ora mi chiedo, cosa leggerò sulla prima bolletta di pagamento che riceverò? ... ovviamente sono certo che il costo dei servizi sarà addebitato dal giorno in cui,come un archeologo immerso negli abissi dei terminali,sono riuscito ad avere il numero per poter effettuare l operazione di attivazione della linea telefonica... Il mio sfogo sta per giungere al termine considerando che sto per connettermi ad internet tramite la normale e preistorica linea telefonica per potervi inviare questa segnalazione Mi permetto di porvi due domande...DOMANDA NUMERO 1(tralasciando i siti web di cui dovrei occuparmi e delle lamentele che ricevo quotidianamente) Quanto tempo e denaro occorre per leggere e rispondere ad una media di 50 email al giorno con una connessione internet a 48k!?DOMANDA NUMERO 2Ipotizzando che non vi fosse possibile sospendere la linea telefonica e adsl per un mancato e non corretto pagamento di una bolletta, Come reagireste se ad un sollecito di pagamento vi sentiste rispondere NON SAPPIAMO CHE DIRLE NOI POSSIAMO MANDARE SOLO UNA SEGNALAZIONE A CHI DI DOVERE...Distinti SalutiVicino LuciaP.S. Vi chiedo scusa per eventuali errori grammaticali e/o di costruzione delle frasi, ma non sono in grado di rileggere una simile verità
  • alessio scrive:
    anche io sono nel limbo
    Giorno 6 giugno ho richiesto l'attivazione di Alice Adsl 20 mbit solo linea,ancora oggi 16 luglio nemmeno l'obra di una connessione digitale, premetto che ho fatto solleciti da una 15ina di giorni a questa parte.. ma niente.. ancora niente...Una cosa veramente inconcepibile..!
    • Hobli scrive:
      Re: anche io sono nel limbo
      - Scritto da: alessio
      Giorno 6 giugno ho richiesto l'attivazione di
      Alice Adsl 20 mbit solo
      linea,
      ancora oggi 16 luglio nemmeno l'obra di una
      connessione digitale, premetto che ho fatto
      solleciti da una 15ina di giorni a questa parte..
      ma niente.. ancora
      niente...
      Una cosa veramente inconcepibile..!Anche i miei genitori ci hanno messo una mesata
  • stefdragon scrive:
    4 giorni lavorativi
    Da noi (nel bergamasco) va un po' meglio, la mia Adsl è stata convertita da 4 a 2 mb (passando però dal burocratico salto Tin.it - Alice) in soli 4 giorni dalla data di ricezione della disdetta.In genere non ho mai visto un amico-conoscente che ha dovuto aspettare più di 10-15 giorni per l'attivazione.Il personale resta comunque sottodimensionato...
  • www scrive:
    succede quando qualcosa va storto...
    ...nelle procedure automatizzate, cioè non appena succede qualcosa di strano durante l'attivazione della linea c'e' buona possibilità che la richiesta cada nel "limbo"... purtroppo telecom è fatta a comparti stagni, c'e' pochissima comunicazione fra l'area tecnici è il customer care... che comunicano esclusivamente tramite "ticket elettronici"
  • Gianluca Fagioli scrive:
    confermo
    Confermo che per l'attivazione del telefono abbiamo dovuto aspettare un anno e tre mesi e solo dopo denuncia al'autority. Abbiamo anche ricevuto il risarcimento di 1100 euro da parte della Telecom dopo 35 giorni dall'attivazione della linea. Nel frattempo attendiamo da 37 giorni l'attivazione dell'ADSL sollecitata con 18 interventi al 187 e 4 fax. Ogni giorno che passa in più dei 30 previsti dal contratto son altri 5 Euro giornalieri che la Telecom ci deve! Se questa è da considerare un'azienda che cura i propri affari giudicatelo da soli.
Chiudi i commenti