Twitter, distruzione scampata

L'apocalisse del cinguettio è stata scongiurata. Solo qualche client non aggiornato mostra ancora qualche difficoltà. Tutta colpa di quei miseri 32bit

Roma – Un po’ come il bug dell’anno 2000, quello che doveva distruggere il mondo e poi è passato praticamente senza colpo ferire. L’apocalisse di Twitter, ovvero la “Twitpocalypse”, si è annunciata, è giunta e trascorsa senza che ci fossero particolari disagi per gli utenti: la colpa è stata, un po’ come accadrà presto per il protocollo IPv4, l’adozione di un numero di bit insufficiente a indicizzare l’universo delle chiacchiere online. Appena trentadue, pari a non più di 2.147.483.647 tweet: e così, dopo due miliardi circa di messaggini , il sistema ha avuto bisogno di una rettifica.

L’attenzione sulla Twitpocalypse l’ha generata la canadese Wherecloud , autrice per l’appunto di un client per la piattaforma, con tanto di homepage con il countdown per la fatidica soglia: raggiunto il numero massimo di messaggi indicizzabili con 32bit, spiegavano dal Nordamerica, parecchi programmi di terze parti avrebbero potuto incontrare problemi.

Una questione legata ad una libreria impiegata da molte applicazioni , denominata MGTwitterEngine ed utilizzata per integrare il supporto a Twitter in una applicazione Cocoa (si parla quindi di ambiente Mac OSX, mobile o tradizionale), afflitta da un bug sistemato comunque molte settimane addietro. Il problema, ovviamente, è che non sempre un componente di questo tipo viene aggiornato ad ogni nuova build di una applicazione.

Di conseguenza, giunti alla fatidica soglia del 2.147.483.647eismo tweet alcune applicazioni avrebbero potuto incontrare qualche difficoltà: pare proprio sia stato il caso di Twitterrific per iPhone , tanto per fare un esempio, che ha dovuto rilasciare una nuova release (la 2.0.2) per sopperire al problema. Per il resto, non sembrerebbe che a poche ore di distanza dal fatidico momento della verità si registrino particolari difficoltà (nonostante qualche uccello del malaugurio): anzi, i cinguettii sembrano sempre di più attirare le attenzioni delle aziende in cerca di nuovi meccanismi di marketing diretto con i propri clienti.

Alla storia, in ogni caso, resterà il tweet di @nk (al secolo Nick Hallen), postato alle 16:52 ora del Pacifico del 12 giugno , contrassegnato dal progressivo 2.147.483.649 e dunque il primo oltre il traguardo della Twitpocalypse. “The Tweets must flow”, recita, parafrasando il più noto “La spezia deve affluire” tratto dalla saga Dune di Frank Herbert e aggiungendoci anche un LOLcats che non ci sta mai male. Chissà se Nick era consapevole della storicità del suo cinguettio: di certo, è stato un tweet ben riuscito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sardugno scrive:
    Errore fatale 14
    Forse ha sbagliato a scrivere il puntoinformaticoide di turno.
  • Orgoglione scrive:
    Da grande voglio scrivere specifiche


    La specifica SDXC supporta una capacità massima teorica di 2 TB e velocità di trasferimento dati comprese tra 52 e 300 MB/s. Le prime schede da 32 e 64 GB scriveranno i dati ad una velocità di circa 50 MB/sNon trovate un po' strano che le prime schede del nuovo "standard" in realtà non sono fedeli allo "standard" visto che vanno a 50 invece del minimo previsto che è 52 ...
  • Enjoy with Us scrive:
    50 mb/s?
    Caspita quindi saremmo già a circa metà della velocità media degli SSD in circolazione....Continuo a non capire perchè gli SSD continuano a farli così cari ingombranti e lenti!
    • Monsieur Duball scrive:
      Re: 50 mb/s?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Caspita quindi saremmo già a circa metà della
      velocità media degli SSD in
      circolazione....
      Continuo a non capire perchè gli SSD continuano a
      farli così cari ingombranti e
      lenti!Ma tu ci credi? Le attuali SDHC non vanno manco alla metà della velocità dichiarata!
    • kralin scrive:
      Re: 50 mb/s?
      perchè tu sai quanto costano queste?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: 50 mb/s?
        - Scritto da: kralin
        perchè tu sai quanto costano queste?Beh è prospettabile che dovendo sostituire le SDHC a regime avranno costi confrontabili e quindi pari a meno della metà degli SSD più economici oggi disponibili!Inoltre rimane la questione degli ingombri, perchè mai dovrei utilizzare un SSD con un form factor da 2.5 pollici quando nello spazio di una SD infinitamente più piccola posso allocarci una quantità di memoria paragonabile per dimensioni e velocità... e a costi più bassi!
        • iRoby scrive:
          Re: 50 mb/s?
          SSD ed SD non sono sovrapponibili.Chi SSD hanno logica aggiuntiva per ottimizzare l'utilizzo delle celle di memoria per non consumarle utilizzando sempre le stesse per la scrittura.
        • lroby scrive:
          Re: 50 mb/s?
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Inoltre rimane la questione degli ingombri,
          perchè mai dovrei utilizzare un SSD con un form
          factor da 2.5 pollici quando nello spazio di una
          SD infinitamente più piccola posso allocarci una
          quantità di memoria paragonabile per dimensioni e
          velocità... e a costi più
          bassi!perchè gli sdd da 2,5" sono fatti apposta di quella dimensione per sostituire egregiamente TUTTI gli hard disk magnetici dello stesso formato, presenti sia nei portatili, sia nei netbook e perfino nei server di ultimissima generazione.LROBY
      • Eugenio Odorifero scrive:
        Re: 50 mb/s?
        - Scritto da: kralin
        perchè tu sai quanto costano queste?No, però i SDHC da 32GB oggi costano una marea tanta. Il fatto che sia uscito il nuovo standard farà sicuramente deprezzare questo per obsolescenza (anche se per lo stesso motivo indicherà pure che non circoleranno poi per tutto questo tempo).Chissà se i prezzi del vecchio standard potrebbero crollare...
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: 50 mb/s?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Caspita quindi saremmo già a circa metà della
      velocità media degli SSD in
      circolazione....
      Continuo a non capire perchè gli SSD continuano a
      farli così cari ingombranti e
      lenti!Maddai ... è una XXXXXXXXX.Basta fare una prova di scrittura/lettura REALE con le attuali SDHC e qualunque oggetto basato su tecnologia flash per realizzare che le attuali velocità massime sono sui 20 Mb/sec in lettura e 4/6 Mb in scrittura!!!I dati che sparano sono TEORICI e SOLO in lettura!!!
    • mura scrive:
      Re: 50 mb/s?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Caspita quindi saremmo già a circa metà della
      velocità media degli SSD in
      circolazione....Giusto per precisazione: velocità teorica velocità effettiva
      Continuo a non capire perchè gli SSD continuano a
      farli così cari ingombranti e
      lenti!Bhè imho c'è una bella differenza tra una schedina flash che ha solo il cippettino di memoria e poco altro, con un disco fisso (a stato solido) che oltre a quello ha tutta l'elettronica per gestire il protocollo sata e l'ottimizzazione uniforme dell'utilizzo delle celle (più il package esterno metallico più il form factor ecc ecc).Se poi a tutto questo aggiungi che mediamente le sdhc/xc non sono garantite per lo stesso numero di cicli di scrittura di un ssd allora cominci a capire perchè questi ultimi costano di più.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 giugno 2009 10.40-----------------------------------------------------------
      • DarkOne scrive:
        Re: 50 mb/s?
        - Scritto da: muraPiù che altro credo che il limite pù grande sia dovuto al fatto che tutte queste schedine vengono indirettamente collegate sul bus USB, col lettore smart card. Questo è un grosso limite rispetto all'avere un SATA.Ma la cosa che maggiormente mi sta lasciando perplesso è che:1. ad ogni nuovo standard devi cambiare lettore di schede2. le velocità di lettura/scrittura dipendono anche dal dispositivo che le usa, ergo non mi basta mettere una SDXC a super velocità per avere il massimo. Devo prima buttare il dispositivo vecchio e comprare il nuovo, che mi sembra una grande XXXXXXX.
        • il signor rossi scrive:
          Re: 50 mb/s?
          - Scritto da: DarkOne
          - Scritto da: mura

          Più che altro credo che il limite pù grande sia
          dovuto al fatto che tutte queste schedine vengono
          indirettamente collegate sul bus USB, col lettore
          smart card. Questo è un grosso limite rispetto
          all'avere un
          SATA.

          Ma la cosa che maggiormente mi sta lasciando
          perplesso è
          che:
          1. ad ogni nuovo standard devi cambiare lettore
          di
          schede
          2. le velocità di lettura/scrittura dipendono
          anche dal dispositivo che le usa, ergo non mi
          basta mettere una SDXC a super velocità per avere
          il massimo. Devo prima buttare il dispositivo
          vecchio e comprare il nuovo, che mi sembra una
          grande
          XXXXXXX.Bravo allora realizza tu una scheda SDXC che possa essere letta alla massima velocità anche da un lettore che non supporta tale formato.Ma non ti rendi conto del fatto che quello che dici è impossibile? Ma possibile che su questo forum tutti stiano sempre a criticare e basta come se fossero i re degli ingegneri?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: 50 mb/s?
        - Scritto da: mura
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Caspita quindi saremmo già a circa metà della

        velocità media degli SSD in

        circolazione....

        Giusto per precisazione: velocità teorica
        velocità
        effettiva


        Continuo a non capire perchè gli SSD continuano
        a

        farli così cari ingombranti e

        lenti!

        Bhè imho c'è una bella differenza tra una
        schedina flash che ha solo il cippettino di
        memoria e poco altro, con un disco fisso (a stato
        solido) che oltre a quello ha tutta l'elettronica
        per gestire il protocollo sata e l'ottimizzazione
        uniforme dell'utilizzo delle celle (più il
        package esterno metallico più il form factor ecc
        ecc).
        Se poi a tutto questo aggiungi che mediamente le
        sdhc/xc non sono garantite per lo stesso numero
        di cicli di scrittura di un ssd allora cominci a
        capire perchè questi ultimi costano di
        più.Se ti vai a leggere le specifiche degli SSD di Intel ti accorgerai che vengono utilizzate le stesse memorie MLC utilizzate nelle chiavette e nelle SD più lente ed economiche, la differenza sta nell'uso di un controller tipo raid 0 che utilizzando più banchi in parallelo riesce ad ottenere ottime prestazioni, anche la maggior affidabilità è semplicemente legata al controller che tiene conto dei cicli di riscrittura di ogni singola cella, distribuendo in maniera uniforme il carico di lavoro... il chip in questione non vale più di 5 euro (fonti Intel)... Quindi in totale gli SSD hanno costi confrontabili con chiavette e SD ma poi sono rivenduti a prezzi che nella migliore delle ipotesi sono almeno doppihttp://cgi.ebay.it/Hard-Disk-OCZ-SSD-2-5-30Gb-SATA-II-e-USB-STATO-SOLIDO_W0QQitemZ180363855794QQcmdZViewItemQQptZHard_Disk_per_PC_e_Server?hash=item29fe8607b2&_trksid=p3286.c0.m14&_trkparms=65%3A15|66%3A2|39%3A1|240%3A1318|301%3A1|293%3A2|294%3A50 E questo è il drive con rapporto prezzo/prestazioni migliore sul mercato, figurati gli altri!
    • Hanyuu scrive:
      Re: 50 mb/s?
      Un SSD attuale raggiunge circa 200MB/s in lettura e 150MB/s in scrittura.Ancora pochi mesi, e oltre al fatto che i prezzi scendono, le velocità aumenteranno ancora.Non siamo nel 2008 :D
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: 50 mb/s?
        - Scritto da: Hanyuu
        Un SSD attuale raggiunge circa 200MB/s in lettura
        e 150MB/s in
        scrittura.

        Ancora pochi mesi, e oltre al fatto che i prezzi
        scendono, le velocità aumenteranno
        ancora.

        Non siamo nel 2008 :DCala cala, quelle che hai scritto sono le prestazioni dei migliori SSD disponibili a prezzi ancora umani.... se fai una media (esistono SSD definiti "economici" da 30 mb/s) con i vari SSD disponibili sul mercato vedrai che i valori sono ben più bassi!Rimane il fatto invece che questi promettono uno standard da 50 mb/s a salire che potrebbe rivaleggiare con le prestazioni di molti SSD e aprezzi probabilmente molto più contenuti!Che un SSD integri un controller certo non giustifica ne il divario di prezzi ne di dimensioni, giustificherebbe solo l'incremento di prestazioni potendo adoperare in parallelo più banchi di memoria in un'ottica raid 0, come fanno appunto gli SSD intel che adottano memorie con velocità assai ridotte, simili a quelle di certe chiavette USB, compensando le basse prestazioni con un'elevato parallelismo...Costo di una SD 16 Gb 26 eurohttp://cgi.ebay.it/ADATA-SD-HC-16Gb-SECURE-DIGITAL-SDHC-A-DATA-16-GB-TURBO_W0QQitemZ280358722819QQcmdZViewItemQQptZMemory_Cards?hash=item4146ae9d03&_trksid=p3286.c0.m14&_trkparms=65%3A15|66%3A2|39%3A1|240%3A1318|301%3A0|293%3A1|294%3A50Costo di un SSD da 30 Gb dalle prestazioni decenti 116 Eurohttp://cgi.ebay.it/Hard-Disk-OCZ-SSD-2-5-30Gb-SATA-II-e-USB-STATO-SOLIDO_W0QQitemZ180363855794QQcmdZViewItemQQptZHard_Disk_per_PC_e_Server?hash=item29fe8607b2&_trksid=p3286.c0.m14&_trkparms=65%3A15|66%3A2|39%3A1|240%3A1318|301%3A1|293%3A2|294%3A50Ossia più del doppio a parità di Gb e sugli SSD ho preso il drive che ha attualmente un rapporto prezzo prestazioni unico, qualsiasi altro costa a parità di prestazioni e dimensioni almeno il doppio!La verità è che i produttori ci marciano sopra e gli SSD sono proposti a prezzi ben superiori a quanto possibile!
        • Stein Franken scrive:
          Re: 50 mb/s?
          Cavolo :oIo ho visto per esempio i nuovi Warp della Patriot, le velocità non sono male ma in effetti il prezzo non è molto "consumer".Poi bisogna vedere i benchmark :3 ti ringrazio per la risposta completa.
Chiudi i commenti