Twitter e la recessione sentimentale

Drammatica flessione nel livello di felicità degli utenti del tecnofringuello. A rivelarlo è un grafico dei sentimenti sviluppato dalla University of Vermont. Che ha sfruttato quasi 50 miliardi di parole cinguettate
Drammatica flessione nel livello di felicità degli utenti del tecnofringuello. A rivelarlo è un grafico dei sentimenti sviluppato dalla University of Vermont. Che ha sfruttato quasi 50 miliardi di parole cinguettate

Un curioso grafico della felicità , realizzato da un gruppo di ricercatori della University of Vermont per fotografare i sentimenti della popolazione connessa ai social network. In particolare quella legata alla piattaforma di microblogging Twitter, che vivrebbe una drammatica flessione nel livello medio di soddisfazione nella vita .

“Sembra che la felicità stia progressivamente sparendo”, hanno commentato gli autori della ricerca statunitense. Il trend negativo sarebbe esploso nella prima parte di questo 2011, osservato dall’ateneo del Vermont a partire da 46 miliardi di parole cinguettate da 63 milioni di utenti in tutto il mondo .

Da pancake a suicidio , i cinguettii sono stati raggruppati in categorie sentimentali con la collaborazione del servizio di Amazon Mechanical Turk . Ovvero un sito in cui un gruppo di volontari ha assegnato un punteggio da 1 a 9 a circa 10mila parole inglesi su una sorta di termometro dei sentimenti .

I ricercatori hanno dunque sfruttato queste votazioni per passare al setaccio miliardi di parole apparse su Twitter nel corso degli anni. Tenendo ovviamente in considerazioni variabili come l’età, la residenza e il sesso degli utenti di Twitter. Con qualche scoperta non esattamente illuminante: le persone sarebbero meno felici di lunedì e più allegre nei week-end .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 12 2011
Link copiato negli appunti