Twitter lavora agli account pro

Lo annuncia il co-fondatore Biz Stone: in arrivo nuove feature a pagamento, disponibili solo per chi vorrà investire denaro sui propri cinguettii

Roma – Dopo aver rifatto il make up del popolare servizio di microblogging, il team di Twitter sembra seriamente intenzionato a chiudere il 2009 coronando quella che è la priorità assoluta di chiunque operi sul web: fare soldi.

Così come annunciato da tempo, la strada da seguire per Twitter sembra essere quella che porta all’introduzione di account pro per chi utilizza i 140 caratteri a disposizione per promuovere il proprio brand a livello istituzionale.

A svelare le strategie di Twitter è stato il co-fondatore Biz Stone, il quale ha dichiarato durante un’intervista che sono stati avviati i lavori per l’introduzione di feature a pagamento come statistiche analitiche, in attesa di una piattaforma caratterizzata dal rilascio di vere e proprie API realizzate per l’utenza pro.

Come già ribadito in passato dai vertici di Twitter, gli account pro saranno disponibili solo su espressa richiesta del singolo o dell’azienda interessata. In altre parole, così come spiegato da Stone, “Twitter rimarrà a disposizione di tutti come sempre, anche se abbiamo identificato una selezione di strumenti che a detta di chi fa business tramite il nostro servizio sono utili a trarne profitti maggiori”.

La parte più difficile del progetto consiste nell’individuare il target d’utenza che potrebbe essere interessato alle nuove feature: non sarebbe semplice stabilire chi faccia del servizio un utilizzo personale e chi, invece, cinguetti per fini inerenti al proprio business. Dal momento che nessuno verrà obbligato a sottoscrivere le nuove funzionalità, i vertici del social network dovranno trovare soluzioni appetibili per l’utenza professionale, affinché venga invogliata ad investire denaro sul proprio account.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti