UE, gli indirizzi IP e la privacy a metà

Un'importante sentenza della Corte di Giustizia UE stabilisce lo status privilegiato di "dati personali" per gli indirizzi di rete, ma i siti sono legittimati alla loro conservazione allo scopo di preservare la cybersicurezza

Roma – La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha emesso una sentenza a suo modo storica , dalle conseguenze potenzialmente significative per il prossimo futuro. A farne le spese, invece, potrebbe essere il caso che ha portato al pronunciamento con la bocciatura delle motivazioni espresse dall’accusa.

I giudici della corte lussemburghese erano stati chiamati a dirimere la contesa tra Patrick Breyer, esponente del Partito Pirata tedesco, e i provider del paese accusati da Breyer di raccogliere gli indirizzi IP dinamici riconducibili alle sue attività di navigazione in Rete.
Il politico-pirata sosteneva che la raccolta di IP telematici andava considerata come una violazione della privacy, visto che gli operatori di siti Web avrebbero potuto usare tali informazioni per ricostruire le sue abitudini di navigazione. Per contro, i fornitori di servizi di rete avevano giustificato il “raccolto” di IP parlando della necessità di difendersi dai cyber-attacchi e di individuare i responsabili per consegnarli alla giustizia.

Dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea è arrivata una decisione sostanzialmente salomonica , che concede prima di tutto lo status di dati personali agli indirizzi IP dinamici – o anche statici – nel caso in cui questi possano essere impiegati per individuare l’utente assieme ad altre tipologie di informazioni o con strumenti di analisi accessori.

Ma la difesa contro i cyber-attacchi presentata come giustificazione dai servizi di rete rappresenta un “obiettivo legittimo” per cui la conservazione dei dati personali è concessa (con le dovute salvaguardie per i diritti fondamentali degli utenti) dalla legge comunitaria, ha stabilito altresì la Corte, e quindi l’interesse alla conservazione degli operatori dei siti tedeschi potrebbe essere legittimo.

Gli IP dinamici sono quindi ufficialmente annoverabili alla categoria di dati personali, ma per l’iniziativa legale di Breyer questa potrebbe essere una notizia positiva solo a metà: la palla ora passa di nuovo alla corte federale tedesca, che dovrà valutare gli effetti del pronunciamento dei giudici europei nel merito della vicenda.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zanoprova scrive:
    contromano
    sì, forse lo avrei fatto anche io, però al minuto 2'22", imbocca un pezzetto di strada contromano.
  • nirvuna scrive:
    stranezze
    E' veramente strano che Apple sembra non riesca a stare al passo, quando un ultimo arrivato come Uber ha già pronto un 'taxi' driverless.Dove ha preso Uber la tecnologia?E dove ha preso i soldi per svilupparla?Qualcuno diceva che dietro Uber c'è Google...Questa faccenda è discretamente oscura, e le spiegazioni ufficiali sono incongrue.Intanto Tesla...
    • nome e cognome scrive:
      Re: stranezze

      Qualcuno diceva che dietro Uber c'è Google...
      Questa faccenda è discretamente oscura, e le
      spiegazioni ufficiali sonoROTFL, guarda che il cappello di stagnola ti sta causando problemi... Google ha investito in Uber 260 milioni di dollari, lo trovi su wikipedia.
      • nirvuna scrive:
        Re: stranezze
        E va be', non avevo visto la conferma.La mia affermazione risale a quando avevo letto di questa partecipazione, ma sui forum chi ne parlava veniva tacciato di gomblottismo (anche qui).Adesso che è ufficiale, posso dare un posto sicuro alla variabile Google nel mio ragionamento, che quindi cambia.Non uso la carta stagnola perché sono pelato e mi fa sudare...
      • zanoprova scrive:
        Re: stranezze
        ah, be', se è su Wikipedia...
    • Francesco scrive:
      Re: stranezze
      La domanda è: ma come fa la mela a stare al passo? Qui non è un problema di assemblare due o tre tecnologie emergenti in un prodotto di design da vendere a caro prezzo facendo finta di averlo inventato... qui servono ingegneri, tanti ingegneri, tantissimi ingegneri, anni di ricerca e sviluppo, competenze di settore...Se il telefono non prende cambi l'impugnatura, se si cretta lo cambi; se un'auto sbanda o perde una ruota sono razzi amari.
    • ma sono tutte mosse di marketing scrive:
      Re: stranezze
      E' tutta fuffa questa del selfdrive car, ne google, ne apple, ne uber,ne tesla..ne la nasa è in grando di realizzarle. Questa pubblicità serve solo per tirare soldi a wallstreet..
      • Luke1 scrive:
        Re: stranezze
        - Scritto da: ma sono tutte mosse di marketing
        E' tutta fuffa questa del selfdrive car, ne
        google, ne apple, ne uber,ne tesla..ne la nasa è
        in grando di realizzarle. Questa pubblicità serve
        solo per tirare soldi a
        wallstreet..Anche il mio PC nessuno in realtà è in grado di realizzarlo. NVIDIA parlava tanto di questa GeForce ma poi alla fine chi è in grado di produrre una GPU da 5 teraflops? E' ovvio. Sto usando un PC fantasma. Immagino solo di stare giocando a The Witcher 3... in realtà è il mio Vic 20... travestito... E il gioco a cui sto giocando è Space Invaders...
  • lol scrive:
    Ahahahahah
    Ma che XXXXX dovrebbe dimostrare quel video?Fatela guidare in questo tipo di traffico e ne riparliamo[yt]U8ujF6ohfuM[/yt]
    • cidrillo scrive:
      Re: Ahahahahah
      Fa parte del gioco.Quando fanno la pubblicità delle auto ti mettono forse le immagini di code, traffico intenso, guidatori romano-napoletani, buche nell'asfalto ecc.?E ti fanno vedere il vano motore dove il più piccolo intervento richiede di smontare mezzo motore, per la gioia del tuo portafogli?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ahahahahah
      - Scritto da: lol
      Ma che XXXXX dovrebbe dimostrare quel video?

      Fatela guidare in questo tipo di traffico e ne
      riparliamo

      [yt]U8ujF6ohfuM[/yt]E' probabile che se tutte le auto fossero driverless e si togliessero di mezzo moto e motorini XXXXXX del genere non capiterebbero.
      • ... scrive:
        Re: Ahahahahah
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: lol

        Ma che XXXXX dovrebbe dimostrare quel video?



        Fatela guidare in questo tipo di traffico e
        ne

        riparliamo



        [yt]U8ujF6ohfuM[/yt]

        E' probabile che se tutte le auto fossero
        driverless e si togliessero di mezzo moto e
        motorini XXXXXX del genere non
        capiterebbero.AHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!Sì adesso questo traffico è colpa dei motorini! Ma CERTO! AHAHAHAHAHAH!!!!Ma dei ciclisti no? E i pedoni? Io direi che è SOPRATTUTTO colpa di ciclisti e pedoni! AHAHAHAHH!!!
        • levinson scrive:
          Re: Ahahahahah
          - Scritto da: ...
          Sì adesso questo traffico è colpa dei motorini!
          Ma CERTO!
          AHAHAHAHAHAH!!!!

          Ma dei ciclisti no? E i pedoni? Io direi che è
          SOPRATTUTTO colpa di ciclisti e pedoni!
          AHAHAHAHH!!!No, è soprattuto colpa di un sistema viario non adeguato a quel carico di traffico.E in parte anche di tutta quella gente, che invece di prendere i mezzi pubblici, si ostina ad usare la propria auto/moto ben conscia del traffico che incontrerà e che andrà ad alimentare.
      • prova123 scrive:
        Re: Ahahahahah
        Errato. Un qualsiasi veicolo si può guastare e restare lì dove si trova in mezzo alla strada, è nella natura delle cose. Se il sw di gestione dell'auto ha problemi con i tir di colore bianco continuerà ad avere il problema indipendentemente da chi guida il tir.
        • Luke1 scrive:
          Re: Ahahahahah
          Il problema della Tesla che ha avuto quel incidente era l'assenza del LiDAR, non il software. Ora i sensori comprendono anche sonar e radar, una cosa come quella accaduta mesi fa non si potrebbe più verificare. Inoltre l'hardware è 40 volte più potente e Tesla se n'è servita per sviluppare una rete neurale convoluzionale che dotasse l'auto di una vista molto più evoluta. Inoltre, faccio presente che anche con il vecchio hardware e i vecchi sensori le auto Tesla in modalità autoguida avevano fatto registrare un incidente mortale ogni 130 milioni di miglia, la media umana è 94. - Scritto da: prova123
          Errato. Un qualsiasi veicolo si può guastare e
          restare lì dove si trova in mezzo alla strada, è
          nella natura delle cose. Se il sw di gestione
          dell'auto ha problemi con i tir di colore bianco
          continuerà ad avere il problema indipendentemente
          da chi guida il
          tir.
  • Verzasoft scrive:
    mah
    Il test è: andare da Los Angeles a New York. Mi sembra abbastanza facile...Se vogliono metterla alla prova devono farla guidare DENTRO Los Angeles e New York. E dopo in una campagna collinare italiana.
  • prova123 scrive:
    Non vorrei sembrare ripetitivo ...
    lo hanno risolto il problema dei tir di colore bianco ? :D
    • PandaR1 scrive:
      Re: Non vorrei sembrare ripetitivo ...
      mi preoccupano le batterie
      • prova123 scrive:
        Re: Non vorrei sembrare ripetitivo ...
        capisco ...http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2016-06-06/tesla-non-solo-batterie-panasonic-arrivamo-anche-quelle-samsung-140938.shtml?uuid=ADzB0uW&refresh_ce=1Però guarda l'aspetto positivo della storia: finisci sotto un tir di colore bianco e vieni immediatamente cremato. Questa è efficienza! :D
        • lol scrive:
          Re: Non vorrei sembrare ripetitivo ...
          - Scritto da: prova123
          capisco ...

          http://www.ilsole24ore.com/art/motori/2016-06-06/t

          Però guarda l'aspetto positivo della storia:
          finisci sotto un tir di colore bianco e vieni
          immediatamente cremato(rotfl)
    • Luke1 scrive:
      Re: Non vorrei sembrare ripetitivo ...
      Il problema della Tesla che ha avuto quel incidente era l'assenza del LiDAR, non il software. Ora i sensori comprendono anche sonar e radar, una cosa come quella accaduta mesi fa non si potrebbe più verificare. Inoltre l'hardware è 40 volte più potente e Tesla se n'è servita per sviluppare una rete neurale convoluzionale che dotasse l'auto di una vista molto più evoluta. Inoltre, faccio presente che anche con il vecchio hardware e i vecchi sensori le auto Tesla in modalità autoguida avevano fatto registrare un incidente mortale ogni 130 milioni di miglia, la media umana è 94. - Scritto da: prova123
      lo hanno risolto il problema dei tir di colore
      bianco ?
      :D
Chiudi i commenti