UE: il digitale per i cittadini

Le tecnologie connesse non sono solo uno strumento al servizio del mercato, ma soprattutto della società civile. La risoluzione del Parlamento Europeo in vista del Mercato Unico Digitale, tra copyright e geoblocking, sharing economy, open source, intermediari e neutralità della Rete

Roma – Abbattere le barriere fra gli stati membri dell’Unione Europea non deve rappresentare solo un obiettivo per agevolare il mercato legato alle tecnologie digitali, ma anche un’occasione per garantire al cittadino uno spazio nel quale fruire di servizi innovativi, per assicurare che le pubbliche amministrazioni si dotino di strumenti adeguati ai tempi. È con queste intenzioni che il Parlamento Europeo ha approvato Seduta Plenaria di ieri una risoluzione volta ad orientare la spinta legislativa dell’Europa, nel tentativo di agire sulle recenti proposte della Commissione e riportare al centro del mercato digitale la società civile.

Il report dei relatori Kaja Kallas (ALDE) e Evelyne Gebhardt (S&D), dal titolo “Towards a Digital Single Market Act” è naturalmente incentrato sullo sviluppo di un mercato ICT senza frontiere , così da dispiegarne e tutto il potenziale in vista della competitività e, di conseguenza, di una migliore offerta per tutti i cittadini degli stati membri. Non si tratta solo di incoraggiare lo sviluppo di un mercato di prodotti e servizi innovativi fra cui si citano IoT, big data, cloud computing, nel rispetto della sicurezza e della privacy dei cittadini: a partire dall’e-commerce, ma anche riguardo ai nuovi scenari della sharing economy e del crowdfunding , si incoraggiano l’adozione di regole più chiare e solide per aziende e cittadini, di politiche di tassazioni più armoniche così da scongiurare evasioni e agevolare gli scambi fra i paesi membri.

I servizi nati e cresciuti in Rete, le piattaforme Internet, verranno così sottoposte ad analisi e verranno altresì investite dalle prospettive di regolamentazione, che dovranno essere pensate con attenzione alla neutralità tecnologica, così da scongiurare lo squarciarsi di aree grigie con l’evolvere di tecnologie e servizi. Il fine, raccomanda la risoluzione, è quello di “garantire una maggiore protezione degli utenti, mantenendo allo stesso tempo gli incentivi all’innovazione” nel legiferare a favore della tutela della concorrenza sul mercato e nella conservazione del ruolo di meri intermediari ricoperto da questi soggetti a cui stato e mercato vorrebbero troppo spesso attribuire delle responsabilità che spettano invece a chi amministra la giustizia.

Uno dei pilastri del piano d’azione formalizzato a maggio dalla Commissione Europea, fondamentale per agire su un Digital Single Market, è quello dell’armonizzazione del diritto d’autore : nonostante l’impegno profuso dai Parlamentari UE, ad esempio con il report orientativo stilato dalla Pirata Julia Reda, pesantemente limato e successivamente approvato , nel mese di dicembre la Commissione aveva formulato una proposta capace di offrire poche certezze, e un occhio di riguardo ai detentori dei diritti. L’intento di incoraggiare la libera circolazione dei contenuti e disporre abbattimento della pratiche di geoblocking , soprattutto in un contesto in fermento sull’onda dell’ avvento di Netflix e servizi analoghi, apparivano propositi adatti a tutelare i turisti, le eccezioni al diritto d’autore per assicurare a cittadini e istituzione il riuso di dati e contenuti apparivano garanzie meno granitiche di quanto qualcuno si aspettava.

Il Parlamento Europeo, però, ha raccomandato di agire in maniera più decisa, a favore dei cittadini, considerando la proposta della Commissione di “aumentare la portabilità e l’interoperabilità al fine di stimolare la libera circolazione di beni o servizi legalmente acquistati, e legalmente disponibili, come un primo passo per porre fine al geo-blocking ingiustificato”. È piuttosto necessario, si suggerisce nella risoluzione, disporre “azioni ambiziose e mirate per migliorare l’accesso a beni e servizi, ponendo fine in particolare alle pratiche consistenti in geoblocchi (sic) ingiustificati e all’ingiusta discriminazione nei prezzi sulla base dell’ubicazione geografica o della cittadinanza, che spesso determinano la costruzione di monopoli e inducono i consumatori a ricorrere a contenuti illegali”.

La risoluzione del Parlamento entra anche nei dettagli di aspetti che non sono stati affrontati dai media con lo stesso fervore accordato al geoblocking: le eccezioni al diritto d’autore che promuovono la studio e la creatività, la creazione di servizi a favore del cittadino, vengono delineate con maggiore efficacia rispetto alla proposta della Commissione. Dalla tutela degli user generated content e del diritto di copia privata, al data mining a favore della ricerca, dal libero accesso ai risultati della ricerca finanziata almeno al 50 per cento dalle istituzioni all’abbandono del copyright sui database, la proposta votata ieri è più risoluta rispetto a quella formulata dalla Commissione nel tutelare i diritti del cittadino e nel cogliere le opportunità della libera circolazione dei contenuti agevolata dalle tecnologie.

Fra gli obiettivi della relazione, non a caso, c’è quello dello sviluppo di competenze digitali che ancora languono, almeno in paesi come l’Italia , e l’adeguamento delle istituzioni alle migliori pratiche dell’e-government, per garantire servizi di riferimento per cittadini e aziende di tutta l’UE, ma anche per innescare circoli virtuosi. Ne sono un esempio l’invito all’impiego di software FOSS e al “loro riutilizzo fra le pubbliche amministrazioni e al loro interno, come soluzione per accrescere l’interoperabilità” e all’adozione degli open data , non solo per garantire accesso e trasparenza, ma anche perché fungano da perno per lo sviluppo di servizi innovativi.

La Rete, precondizione per lo sviluppo di questi servizi e per la loro fruizione, raccomanda il Parlamento Europeo, per rappresentare davvero una tecnologia abilitante dovrà mantenersi pienamente neutrale: la net neutrality , definita come “principio in base al quale tutto il traffico internet riceve lo stesso trattamento, senza discriminazioni, restrizioni o interferenze, indipendentemente dalla fonte, dalla destinazione, dal tipo, dai contenuti, dal dispositivo, dal servizio o dall’applicazione”, si spiega nella relazione, “riveste estrema importanza quando si tratti di garantire che non vi siano discriminazioni tra i servizi internet e la piena concorrenza”.

La risoluzione, pur non trattandosi di un documento vincolante, concorrerà all’articolazione delle proposte che la Commissione prevede di presentare entro la fine del 2016. Il percorso verso il mercato unico digitale, fra accelerate e brusche sterzate, appare lungo e tortuoso.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luca scrive:
    scambiano le competenze per prodotti
    Il problema è che sbagliano a cercare, perché cercano candidati che conoscano determinati prodotti, piuttosto che quelli che hanno competenze sulle quali si basano quei prodotti. Sparano marche, sigle, versioni e da quei requisiti assurdi pretendono di trovare qualcuno. Sapere un prodotto a menadito, non è avere competenze digitali!
  • ziguli scrive:
    realtà virtuale
    Qualcuno ha mai visto l'italia?Io mai, ed ho girato molto.Ho sentito decine di dialetti, visto infinite tradizioni diverse, mangiato infiniti piatti diversi fra loro, in una terra che è grande come lo sputo di un gigante che ha perso uno stivale.Questo mix a mala pena tenuto insieme da una lingua comune è un paese di serie B per definizione.Da noi conta la furbizia, non l'intelligenza, e l'una divide mentre l'altra unisce.Dividi e impera, il motto dei politici "italiani" da sempre.La Germania ha competenze, mentre le incompetenze sono tutte qui, in questo paese dei miei stivali.
  • surname scrive:
    digitalizzazione difficile
    Diciamocelo ben chiaro: in italia si diventa dipendenti pubblici quando non si può/vuole fare niente di più.Le qualità della maggior parte di loro si se ngià non lo sono, si abbassano ulteriormente durante la vita, per via delle inefficienze interne che addormentano gli animi e della burocrazia che spegne in breve tenpo ogni voglia di migliorare le cose.Senza contare che in cuor suo ogni dipendente pubblico sa che i cittadini lo considerano un lavativo/imboscato, magari a torto perché non si può fare di tutte le erbe un fascio.Alcuni di loro diventano anche arroganti perché possono tirannizzare i cittadini nascondendosi dietro le regole e sanno che la responsabilità si perde nei meandri della non chiarezza generalizzata.A questo punto fa un po' pena infierire con le competenze digitali, su gente che è mentalmente bloccata all'infanzia da un genitore fortemente normativo (lo stato).Ripeto, non faccio di tutte le erbe un fascio, ma il quadro di ritorno che la maggior aprte di noi ha è questo.
    • bubba scrive:
      Re: digitalizzazione difficile
      - Scritto da: surname
      Diciamocelo ben chiaro: in italia si diventa
      dipendenti pubblici quando non si può/vuole fare
      niente di
      più.
      Le qualità della maggior parte di loro si se ngià
      non lo sono, si abbassano ulteriormente durante
      la vita, per via delle inefficienze interne che
      addormentano gli animi e della burocrazia che
      spegne in breve tenpo ogni voglia di migliorare
      le
      cose.
      Senza contare che in cuor suo ogni dipendente
      pubblico sa che i cittadini lo considerano un
      lavativo/imboscato, magari a torto perché non si
      può fare di tutte le erbe un
      fascio.
      Alcuni di loro diventano anche arroganti perché
      possono tirannizzare i cittadini nascondendosi
      dietro le regole e sanno che la responsabilità si
      perde nei meandri della non chiarezza
      generalizzata.
      A questo punto fa un po' pena infierire con le
      competenze digitali, su gente che è mentalmente
      bloccata all'infanzia da un genitore fortemente
      normativo (lo
      stato).
      Ripeto, non faccio di tutte le erbe un fascio, ma
      il quadro di ritorno che la maggior aprte di noi
      ha è
      questo.e' un buon riassunto di una buona fetta dei problemi esistenti. bravo. quasiquasi me lo copio sto pezzo ;)
  • Anonimo scrive:
    Non le trovano perché non vengono pagate
    Se si sognano di trovare competenze a 1000 euro al mese, se lo scordino, quando poi spesso ti tocca abitare in una grossa citta' dove queste aziende risiedono e ti ci vogliono 800 euro solo di affitto.Quindi meglio fare il downshift e prendersi un tozzo di terra e ci campi meglio, oppure le competenze createvele a vostre spese.PAGAREEEEEEEEEEEEE!
    • Gamer scrive:
      Re: Non le trovano perché non vengono pagate
      - Scritto da: Anonimo
      Se si sognano di trovare competenze a 1000 euro
      al mese, se lo scordino, quando poi spesso ti
      tocca abitare in una grossa citta' dove queste
      aziende risiedono e ti ci vogliono 800 euro solo
      di affitto.

      Quindi meglio fare il downshift e prendersi un
      tozzo di terra e ci campi meglio, oppure le
      competenze createvele a vostre spese.

      PAGAREEEEEEEEEEEEE!Esatto !
  • Pianeta Espertone Informatic o scrive:
    non li trovano?
    Ovvio, sono tutti qui su questo forum a pontificare di informatica! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Passante di Mestre 123 scrive:
      Re: non li trovano?
      - Scritto da: Pianeta Espertone Informatic o
      Ovvio, sono tutti qui su questo forum a
      pontificare di informatica!
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Fortuna che ci sei tu ad alzare la media! (rotfl)(rotfl)
      • Pianeta Specchio Riflesso scrive:
        Re: non li trovano?
        - Scritto da: Passante di Mestre 123
        Fortuna che ci sei tu ad alzare la media!
        (rotfl)(rotfl)no, tu! (rotfl)
        • Pianeta uh come me la prendo scrive:
          Re: non li trovano?
          - Scritto da: Pianeta Specchio Riflesso
          - Scritto da: Passante di Mestre 123


          Fortuna che ci sei tu ad alzare la media!

          (rotfl)(rotfl)


          no, tu! (rotfl)Ma perché te la prendi tanto?Stavo solo scherzando! :DTi ho punto sul vivo?(rotfl)(rotfl)
          • Pianeta 3 per 2 scrive:
            Re: non li trovano?
            Si...
          • Pianeta pobre chico fatta bua scrive:
            Re: non li trovano?
            - Scritto da: Pianeta 3 per 2
            Si...scusa non è tutta colpa mia... stavo pulendo la tastiera quando mi è sfuggito un colpo!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Pianeta pobre chico ridardato scrive:
            Re: non li trovano?
            E' quello che succede ogni volta che posti...
          • Passante di Mestre 123 scrive:
            Re: non li trovano?
            - Scritto da: Pianeta pobre chico ridardato
            E' quello che succede ogni volta che posti...no no ho notato che c'è una relazione biunivoca coi tuoi post!che dici è grave?
    • Pianeta sono un imbecille scrive:
      Re: non li trovano?
      Certo se non ci fossi tu sarebbe un vero peccato! 8)
      • Pianeta 6 un imbecille scrive:
        Re: non li trovano?
        - Scritto da: Pianeta sono un XXXXXXXXX
        Certo se non ci fossi tu sarebbe un vero peccato!
        8)già (rotfl)
        • Pianeta uh come me la prendo scrive:
          Re: non li trovano?
          - Scritto da: Pianeta 6 un XXXXXXXXX
          - Scritto da: Pianeta sono un XXXXXXXXX

          Certo se non ci fossi tu sarebbe un vero
          peccato!


          8)

          già (rotfl)RilassatiNon te la prendere ormai dovresti averci fatto il callo !
    • Pianeta piu me la prendo piu si ride scrive:
      Re: non li trovano?
      certo che tu in quanto esperto ti puoi permettere questo e altro!(rotfl)(rotfl)
      • Pianeta 3 per 2 scrive:
        Re: non li trovano?
        La risata incontrollata è il marchio di fabbrica degli XXXXXXXXX.
        • Passante di Mestre 123 scrive:
          Re: non li trovano?
          - Scritto da: Pianeta 3 per 2
          La <s
          risata </s
          XXXXXXXta perpetua <s
          incontrollata </s
          è il marchio di
          fabbrica
          degli
          XXXXXXXXX.
          e il riso fa buon sangue
          (rotfl)(rotfl)Fixed
        • pianeta 3 per 2 fa sei scrive:
          Re: non li trovano?
          tu allora devi essere che ride sempre ma solo se a sproposito! 8)
  • bradipao scrive:
    ci sono due tipi di lavori
    Tutti i lavori si dividono in due grandi tipologie:1) quelli in cui alla fine deve funzionare qualcosa2) quelli per cui non si produce niente e/o è irrilevante se funzionaI lavori che ricadono nella prima categoria sono quelli meno considerati e peggio pagati, se hai un lavoro di quel tipo non hai speranza di carriera o gratificazioni particolari.Gran parte dei lavori ICT ricadono nella prima.Mentre il lavoro per eccellenza della seconda è il politico, l'unico per cui non contano minimanente capacità, corso di studi, competenze e risultati acquisiti... e come detto prima è irrilevante se alla fine hai prodotto niente o se quello che hai prodotto è fallito miseramente.
  • BARALE scrive:
    non trovano perchè sono ignoranti
    dicono di non trovare figure specializzate perché affidano la selezione ad agenzie di selezione del personale che oltre a fregarti con un contratto da magnaccio (tu sudi e l'agenzia si becca soldi sul tuo sudore), non hanno la più pallida idea di quali siano le tue competenze informatiche
    • ARALE scrive:
      Re: non trovano perchè sono ignoranti
      - Scritto da: BARALE
      dicono di non trovare figure specializzate perché
      affidano la selezione ad agenzie di selezione del
      personale che oltre a fregarti con un contratto
      da magnaccio (tu sudi e l'agenzia si becca soldi
      sul tuo sudore), non hanno la più pallida idea di
      quali siano le tue competenze
      informatichePerché tu hai competenze informatiche? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Latitante scrive:
    Botte piena e molgie ubriaca
    "...sebbene latiti l'incentivo economico: le retribuzioni ICT sono in media tra le più basse..."niente di nuovo, spesso si vedono annunci di lavoro in cui cercano neolaurati con esperieenza che servono 10 anni di 3 persone ad averla, e offrono un lavoro a contratto a poco più di mille euro al mese.Però in parcheggio la BMW nuova del paron non manca.Poi magari si lamentano che la Germania ci porta via il lavoro.
    • filippo scrive:
      Re: Botte piena e molgie ubriaca
      - Scritto da: Latitante
      Per porre rimedio all'arretratezza sistematica dell'Italia in campo
      tecnologico, le associazioni di settore propongono misure
      rivolte alla formazione al via la speculazione coi corsi di formazione, dove ad ingrassare non saranno le competenze ma le società di formazione
      • Il fuddaro scrive:
        Re: Botte piena e molgie ubriaca
        - Scritto da: filippo
        - Scritto da: Latitante

        Per porre rimedio all'arretratezza sistematica
        dell'Italia in campo


        tecnologico, le associazioni di settore
        propongono misure


        rivolte alla formazione

        al via la speculazione coi corsi di formazione,
        dove ad ingrassare non saranno le competenze ma
        le società di
        formazioneQueste sono le solite storie all' itaGliana, come da te esposto se la formazione c'è da fare, la si fà appunto per ingrassare l' amico che dice e che cacchio era ora che si facesse un pò di formazione!Sono storie vecchie quasi quanto sono vecchi io.Io sono il fuddaro io fuddo :^() e la XXXXX oramai ci stà affogando.
        • Pianeta sono un imbecille scrive:
          Re: Botte piena e molgie ubriaca
          - Scritto da: Il fuddaro
          - Scritto da: filippo

          - Scritto da: Latitante


          Per porre rimedio all'arretratezza sistematica

          dell'Italia in campo




          tecnologico, le associazioni di settore

          propongono misure




          rivolte alla formazione



          al via la speculazione coi corsi di formazione,

          dove ad ingrassare non saranno le competenze ma

          le società di

          formazione

          Queste sono le solite storie all' itaGliana, come
          da te esposto se la formazione c'è da fare, la si
          fà appunto per ingrassare l' amico che dice e che
          cacchio era ora che si facesse un pò di
          formazione!

          Sono storie vecchie quasi quanto sono vecchi io.

          Io sono il <s
          fuddaro </s
          solito 123 fuddo :^() e la XXXXX
          oramai <s
          ci </s
          mi stà
          affogando.E l'italiano pure cerca sta sul vocabolario! Quel fix lo lascio a te! :D
          • Il fuddaro scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Pianeta sono un XXXXXXXXX
            - Scritto da: Il fuddaro

            - Scritto da: filippo


            - Scritto da: Latitante



            Per porre rimedio all'arretratezza
            sistematica


            dell'Italia in campo






            tecnologico, le associazioni di
            settore


            propongono misure






            rivolte alla formazione





            al via la speculazione coi corsi di
            formazione,


            dove ad ingrassare non saranno le
            competenze
            ma


            le società di


            formazione



            Queste sono le solite storie all' itaGliana,
            come

            da te esposto se la formazione c'è da fare,
            la
            si

            fà appunto per ingrassare l' amico che dice
            e
            che

            cacchio era ora che si facesse un pò di

            formazione!



            Sono storie vecchie quasi quanto sono vecchi
            io.



            Io sono il <s
            fuddaro </s

            solito 123 fuddo :^() e la
            XXXXX

            oramai <s
            ci </s
            mi stà

            affogando.
            E l'italiano pure cerca sta sul vocabolario!
            Quel fix lo lascio a te!
            :DE sei un'XXXXXXXXX due volte! Una perchè sei XXXXXXXXX, un' altra perchè pensi di riconoscere le persone dietro nick, è invece come al solito non azzecate un cassio.E la terza perchè solo i maestrini sono più ignoranti di chi al massimo è asino.Io sono il fuddaro io fuddo :^() è hai vari pianeta... 123.. ricchissimi... è ...passanti e ...passavo posso solo dedicargli un peto!Nb. notare i tre puntini tre.
          • maxseipolli scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Il fuddaro
            Nb. notare i tre puntini tre.Bastava il peto.. il resto era già ovvio pure senza i tre puntini!(rotfl)(rotfl)
          • fuddo pure io scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Il fuddaro
            E sei <b
            un'XXXXXXXXX due volte! </b
            Una perchè
            sei XXXXXXXXX, un' altra perchè pensi di
            riconoscere le persone dietro nick, è invece come
            al solito non azzecate un
            cassio.Beh forse è colpa del fatto che il contenuto dei post è SEMPRE straordinarimente simile?Almeno tenta una variazione no? ;)
          • Pianeta Gopple scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Il fuddaro
            E sei <b
            un'XXXXXXXXX due volte! </b
            Una perchè
            sei XXXXXXXXX, un' altra perchè pensi di
            riconoscere le persone dietro nick, è invece come
            al solito non azzecate un
            cassio.è il tucu, ha bruciato i neuroni da un pezzo e vede cloni del legu ovunque
          • camionista scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Pianeta Gopple
            è il tucu, ha bruciato i neuroni da un pezzo e
            vede cloni del legu
            ovunqueCloni Ovunque? no... ma alcuni si... Povere bestie! :D
          • Fuddaro123p unti scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: camionista
            Cloni Ovunque?sìsì, li vede ovunque!E poi va a fare le petizioni online per dirgli adieux!
          • passavo troppo spesso e non per caso scrive:
            Re: Botte piena e molgie ubriaca
            - Scritto da: Fuddaro123p unti
            sìsì, li vede ovunque!
            E poi va a fare le petizioni online per dirgli
            adieux!Non proprio ovunque...Il problema è non è difficile son così scemi che si XXXXXXXno pure e ovviamente più si XXXXXXXno.... più travasa la bile...La conseguenza ?Facile sono verdolini!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
Chiudi i commenti