UE, indagini oltre Google

Si lavora anche sui competitor dell'azienda, per verificare il trattamento dei dati
Si lavora anche sui competitor dell'azienda, per verificare il trattamento dei dati

Bruxelles – Aveva sollevato rumore la grande attenzione che le autorità dell’Unione Europea hanno voluto riservare alle pratiche sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Google. Ma è un’attenzione che, hanno spiegato, non è rivolta soltanto al colosso di Mountain View.

La Commissione ha infatti confermato che sta estendendo le proprie indagini fino a comprendere anche i rivali di Google. L’idea del Working Group Articolo 29 è di capire quale genere di informazione viene conservato sugli utenti, per quanto tempo e con quali scopi.

Ad essere interessati dal provvedimento, con la conseguenza che dovranno fornire informazioni e tenersi a disposizione, sono senza dubbio Microsoft e Yahoo!, sebbene non possa escludersi che anche altri big player del settore vengano via via coinvolti negli accertamenti in corso.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 06 2007
Link copiato negli appunti