UK, il provider mette al sicuro. Da BitTorrent

TalkTalk lancia un nuovo servizio di protezione implementato a livello di rete, in grado di proteggere i netizen - soprattutto quelli più giovani - da virus, distrazioni, contenuti osceni. E dai siti che contengano torrent

Roma – Si chiama “HomeSafe” ed è la nuova iniziativa di TalkTalk per la sicurezza del focolare domestico interconnesso del Regno Unito: il provider Internet ha implementato una serie di controlli sui contenuti web a livello di rete, totalmente opzionale ma apparentemente anche in grado di andare un po’ più in là rispetto alla semplice “sicurezza informatica”.

HomeSafe è una tecnologia che analizza il traffico di rete per individuare il tipo di sito web e confrontarlo con una lista preesistente: se il sito fa parte della “whitelist” di TalkTalk allora può essere visionato dall’utente, altrimenti l’indirizzo web risulta inaccessibile e vengono mostrati a schermo alert variamente preoccupati sulla inopportunità dei contenuti presenti.

HomeSafe è disabilitato di default, e spetta dunque ai titolari del contratto di connessione – presumibilmente i proprietari/affittuari o i genitori in caso di ADSL familiari – decidere sulla sua abilitazione e quale livello di protezione attivare : si può scegliere tra “Virus Alerts” per la protezione da siti riconosciuti come infetti da codice malevolo, “Homework Time” per tagliare fuori il social networking dalla navigazione dei ragazzi durante i compiti, “KidsSafe” per bloccare i contenuti violenti, pornografici e il gioco d’azzardo.

TalkTalk parla di protezione opzionale da contenuti inopportuni e non di censura o lotta alla pirateria digitale, eppure stando a quanto sostiene TorrentFreak HomeSafe sembra fare il passo più lungo della gamba nel caso del P2P su rete BitTorrent: non solo la tecnologia inibisce l’accesso a popolari siti dedicati ai torrent ma anche a TorrentFreak stesso . Fatto alquanto insolito, visto che l’unico “contenuto” che il sito si limita a offrire è quello di notizie e approfondimenti tematici sul file sharing e il sopraccitato BitTorrent.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • silvan scrive:
    Conclusione
    Tutti sanno criticare, nessuno propone.
    • bibbio scrive:
      Re: Conclusione
      - Scritto da: silvan
      Tutti sanno criticare, nessuno propone.sfasciamo tutto questo sistema di XXXXX, ogni novità è un disastro, aumentano solo gli obblighi e i divieti. Fuoco!
  • SpeakerMuto scrive:
    No, grazie - Sì, prego
    Ce l'avevano proposto e gli avevamo detto che non ce ne facevamo nulla. Ci sono rimasti male: "Come??? Qui c'è un investimento da portare avanti, il budget ce l'avete, è un'opportunità per imprimere una spinta tecnologica ecc. ecc." Comunque avevamo risposto "No, grazie."Però evidentemente sono troppo forti gli interessi di chi deve guadagnarci.E prosegue la bufala della dematerializzazione. Io continuo a lavorare con la carta, anche perché i Direttori pretendono così. Se lavorassimo su documenti digitali, le note verrebbero approvate molto prima, invece passano mesi e mesi.
  • sergiopi scrive:
    e ti pareva....
    Che nella frenesia digitalizzatoria del nostro Ministro non riappariva la "tessera multiservizi" che ormai credevamo dimenticata? Ora la tessera del pubblico dipendente!!! Username e password piu' OTP possono sostituire qualsiasi pezzo di plastica nella autenticazione e nella firma digitale, di banda magnetica basta quella del tesserino del codice fiscale, (PEC inclusa) Ma le aziende che realizzano i tesserini debbono pur rientrare degli investimenti fatti nelle campagne elettorali...Si ripesca la roba di 15 anni fa.... che depressione!
  • Mah scrive:
    Bla bla bla
    "Tutto chiacchiere e distintivo"Nel caso fosse una cosa concreta, inizierei la sperimentazione dandola ai deputati, che sono i primi dipendenti pubblici....
  • Michele Anderi scrive:
    italietta
    L'Italia è l'unico paese al mondo che ha bisogno della posta elettronica certificata. Questo la dice tutta....
    • calsdn scrive:
      Re: italietta
      Il solito fazioso qualunquismo.Non usate le mani solo perche non sapete cosa fare ... collegatele al cervello prima di scrivere.Se vi rompe le uova ... proponi un'alternativa. Ragionevole ed obiettiva ... comunque.
  • sandro_aa scrive:
    Cominciamo ad usare quello che c'è
    Ho la Tessera sanitaria "digitale" da anni ma l'ultima volta che ho dovuto prenotare un esame alla ASL (pochi mesi fa) mi hanno chiesto il tesserino "di carta" (della tessera digitale non sanno cosa farsene). Però posso usare la tessera sanitaria "digitale" come Codice Fiscale (non mi è chiaro perché a suo tempo mi sia stato consegnato un altro tesserino "magnetico" con il Codice Fiscale).Fare annunci è facile, poi restano i "dettagli implementativi" che ovviamente non interessano i Nostri Grandi Politici (destra-sinistra-centro)
  • dataghoul scrive:
    ce l'ho...
    ...da alcuni mesi.E' sempre rimasta nel cassetto in cui l'ho riposta dal giorno in cui me l'hanno consegnata.Ho già carta di identità elettronica, patente e passaporto.Che cosa me ne faccio di quest'altra cosa inutile?Altri soldi dei contribuenti gettati al vento, e io continuo a dovermi portare il portatile da casa, per poter lavorare decentemente......e sempre viva l'inutile italietta dei mangioni!
    • alessio scrive:
      Re: ce l'ho...
      semplicemente potresti venir obbligato a girare per il tuo ufficio con questa tessera anziche' la C.I.- Scritto da: dataghoul
      ...da alcuni mesi.
      E' sempre rimasta nel cassetto in cui l'ho
      riposta dal giorno in cui me l'hanno
      consegnata.
      Ho già carta di identità elettronica, patente e
      passaporto.
      Che cosa me ne faccio di quest'altra cosa inutile?
      Altri soldi dei contribuenti gettati al vento, e
      io continuo a dovermi portare il portatile da
      casa, per poter lavorare
      decentemente...
      ...e sempre viva l'inutile italietta dei mangioni!
      • Ubunto scrive:
        Re: ce l'ho...
        - Scritto da: alessio
        semplicemente potresti venir obbligato a girare
        per il tuo ufficio con questa tessera anziche' la
        C.I.Ah ah! Bella battuta! (rotfl)
    • shevathas scrive:
      Re: ce l'ho...

      Che cosa me ne faccio di quest'altra cosa inutile?a norma di legge chiunque lavori a contatto con il pubblico è tenuto ad identificarsi, o mediante il nome allo sportello oppure mediante un cartellino di riconoscimento.
  • m. c. scrive:
    ma avete letto il testo?
    secondo me, una testata giornalistica, prima di pubblicare una notizia, dovrebbe verificarla, possibilmente dalla lettura del testo normativo.l'oggetto è un avviso ministeriale per la distribuzione di un access point commerciale (standard, dice il testo) per venti classi, con un massimo di due access point nelle scuole di grandi dimensioni.le previsioni sui raggi d'azione sono approssimative e prive di valutazioni realistiche.se questo è un progetto...
    • Funz scrive:
      Re: ma avete letto il testo?
      - Scritto da: m. c.
      secondo me, una testata giornalistica, prima di
      pubblicare una notizia, dovrebbe verificarla,
      possibilmente dalla lettura del testo
      normativo.

      l'oggetto è un avviso ministeriale per la
      distribuzione di un access point commerciale
      (standard, dice il testo) per venti classi, con
      un massimo di due access point nelle scuole di
      grandi
      dimensioni.

      le previsioni sui raggi d'azione sono
      approssimative e prive di valutazioni
      realistiche.

      se questo è un progetto...Hai sbagliato notizia
      • m. c. scrive:
        Re: ma avete letto il testo?
        - Scritto da: Funz
        -
        Hai sbagliato notizianon direi. questa notizia incomincia così:"Due le notizie rilevanti ... WiFi in tutte le scuole italiane entro il 2012 .."proprio di questo sto parlando.
        • Funz scrive:
          Re: ma avete letto il testo?
          - Scritto da: m. c.
          - Scritto da: Funz

          -

          Hai sbagliato notizia
          non direi. questa notizia incomincia così:

          "Due le notizie rilevanti ... WiFi in tutte le
          scuole italiane entro il 2012
          .."

          proprio di questo sto parlando.Pardon, sbagliato. Pensavo stessi commentando un'altra notizia.
  • paolo scrive:
    Carta AT?
    Qualcuno dovrebbe dire al Sig. Brunetta che la carta digitale AT esiste da anni! Vuole spendere soldi per qualcosa che c'è già? Beata ignoranza.
  • pinco pallino scrive:
    e la patente??
    Cercare di fare un "merge" delle banche dati delle pa centrali con l'anagrafe (che in arte si fa già con i residenti all'estero) in modo da avere la possibilità di usarla anche come patente di guida sarebbe stata una vera rivoluzione: un unico documento per tutto ciò che concerne l'identificazione del titolare
    • dataghoul scrive:
      Re: e la patente??
      se è solo per questo, ci si potrebbero tranquillamente caricare anche i dati della tessera sanitaria, fascicolo sanitario elettronico personale compreso, ma prova a farglielo capire...
    • IgaRyu scrive:
      Re: e la patente??
      - Scritto da: pinco pallino
      Cercare di fare un "merge" delle banche dati
      delle pa centrali con l'anagrafe (che in arte si
      fa già con i residenti all'estero) in modo da
      avere la possibilità di usarla anche come patente
      di guida sarebbe stata una vera rivoluzione: un
      unico documento per tutto ciò che concerne
      l'identificazione del
      titolareSecondo me è solo questione di tempo ed anche questo verrà fatto. Il solo dubbio che ho sta sui protocolli utilizzati: non vorrei che si ripetesse il caso delle PEC che praticamente, ha valore solo in Italia !!JC
      • calsdn scrive:
        Re: e la patente??
        Lo stato di ha dato un'alternativa alla Raccomandata Cartacea.Per quanto poco è sempre un miglioramento.... o forse volevi il miracolo di San Gennaro.Tutto si può discutere ma ... tra un 'piuttosto che niente' e sempre meglio un 'piuttosto'
  • silvan scrive:
    Uso PEC
    Personalmente la uso e la trovo molto comoda per lo scambio di corrispondenza con la pubblica amministrazione. Evidentemente risulta inutile per chi non la vuole utilizzare, o non la sa usare, oppure non ne è per il momento interessato. Teniamo conto inoltre di quanta carta si potrebbe risparmiare se tutti la usassero e quanti euro risparmierebbe la P.A. ovvero noi contribuenti.
    • bye scrive:
      Re: Uso PEC
      Infatti ... a noi (P.A.) prima arrivavano dei progetti in formato A3 stampati su carta dal PRIVATO ora arriva la PEC e siccome vedere dei progetti in A3 o anche A2 su video(15/17") non è per niente comodo oppure fare delle annotazioni ... allora la P.A. si deve stampare lei i documenti.Bel risparmio... sì per i PRIVATI !!!Poi ora abbiamo 2 stampanti laser rotte e non abbiamo un Euro per aggiustarle. Volevamo (io e un collega) per fino provare ad aggiustarne una (credo sia il fusore) acquistando un pezzo su e-bay di tasca nostra. Ma quando leggiamo queste cose di Brunetta allora mandiamo tutti a cag..e!!Altro che carta elettronica ... stiamo usando dei Pentium III !!!Caxxo, svegliatevi, non vedete che buttano fumo negli occhi?Bye
      • Fragy scrive:
        Re: Uso PEC
        - Scritto da: bye
        Infatti ... a noi (P.A.) prima arrivavano dei
        progetti in formato A3 stampati su carta dal
        PRIVATO ora arriva la PEC e siccome vedere dei
        progetti in A3 o anche A2 su video(15/17") non è
        per niente comodo oppure fare delle annotazioni
        ... allora la P.A. si deve stampare lei i
        documenti.
        Bel risparmio... sì per i PRIVATI !!!

        Poi ora abbiamo 2 stampanti laser rotte e non
        abbiamo un Euro per aggiustarle. Volevamo (io e
        un collega) per fino provare ad aggiustarne una
        (credo sia il fusore) acquistando un pezzo su
        e-bay di tasca nostra. Ma quando leggiamo queste
        cose di Brunetta allora mandiamo tutti a
        cag..e!!
        Altro che carta elettronica ... stiamo usando dei
        Pentium III
        !!!
        Caxxo, svegliatevi, non vedete che buttano fumo
        negli
        occhi?
        ByeAggiungo:da noi c'è una sola casella pec, poi si va di inoltra visto che le sedi sono diverse si riprotocolla e stampa ovviamente. Si stampa cmq per sicurezza nel caso di guasto dei sistemi di archiviazione ecc. La pec è e rimane una ... baggianata.Diciamo pure che come tanti ministri deve "far girare l'economia" ...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 maggio 2011 08.00-----------------------------------------------------------
        • pippO scrive:
          Re: Uso PEC
          - Scritto da: Fragy
          Diciamo pure che come tanti ministri deve "far
          girare l'economia"
          ...Ma vista la statura del personaggio, non si può mettere LUI in una ruota per criceti, e farlo girare, girare, girare... almeno non fa danni? :D
          • esprit scrive:
            Re: Uso PEC
            se fossi un criceto mi offenderei seriamente per questo paragone !!!e comunque sono + alto !:)
          • pippO scrive:
            Re: Uso PEC
            - Scritto da: esprit
            se fossi un criceto mi offenderei seriamente per
            questo paragone
            !!!
            e comunque sono + alto !
            :)mi scuso con tutti i criceti... :$
          • calsdn scrive:
            Re: Uso PEC
            e tu cosa fai? meriti quello che prendi? o ti lamenti soloscrivi a Brunetta ed esponi una soluzione alternativa al problema.Se però l'unica cosa che sai esporre è quanto hai detto ... non capisco perche lavori nella P.A.Lo sai che se lavori nella P.A devi essere al servizio del cittadino che ti paga lo stipendio. Il tuo padrone non è lo Stato. Lui semplicemente gira i soldi che il privato gli dà. Il privato chiede efficenza e Brunetta bene o male cerca di fare qualcosa.
          • Io e te scrive:
            Re: Uso PEC
            Tu si che hai capito tutto.
          • Legione scrive:
            Re: Uso PEC
            - Scritto da: calsdn
            e tu cosa fai? meriti quello che prendi? o ti
            lamenti
            soloNon sarò a dire se merito quello che prendo, certo che svolgo il mio lavoro al meglio benchè ci siano personaggi che peggiorano la situazione affermando di migliorarla..
            scrivi a Brunetta ed esponi una soluzione
            alternativa al
            problema.E poi mi gira il suo stipendio e di tutti i suoi tirapiedi? Sai, io il mio lo faccio e per quello sono pagata, ma dalle alte sfere la frease che gira di più è:non sei pagato per pensare, lavora
            Se però l'unica cosa che sai esporre è quanto hai
            detto ... non capisco perche lavori nella
            P.A.Perché mi piace benchè ci siano una marea di persone che fanno il possibile per mettere i bastoni fra le ruote rendendolo pesante, perché qualcuno ha bisogno dei risultati del mio lavoro.
            Lo sai che se lavori nella P.A devi essere al
            servizio del cittadino che ti paga lo stipendio.Ed è quello ceh io faccio e tu invece puoi dire altrettanto?
            Il tuo padrone non è lo Stato. Lui semplicemente
            gira i soldi che il privato gli dà. Il privato
            chiede efficenza e Brunetta bene o male cerca di
            fare qualcosa.Se il fare qualche cosa incide negativametne sul risultato finale, meglio darsi ad altre attività o forse questo concetto non ti è sufficentemente chiaro?
      • calsdn scrive:
        Re: Uso PEC
        Se sei coerente e non sei d'accordo puoi sempre licenziarti.Non te lo ha ordinato il dottore a lavorare per la P.A.Non ne hai il coraggio? stai zitto e lavora ... visto che il tuo stipendio te lo paga il settore privato.
        • bye scrive:
          Re: Uso PEC
          Per CALSDN: io sto facendo molto di più di quello che per cui mi pagano. Prima ho lavorato 10 anni nel privato (e anche all'estero) e conosco quindi le realtà del pubblico come del privato. Se adesso ci sono uffici che vanno avanti nonostante i tagli che hanno fatto è solo alla buona volontà di alcune persone. Io ho fatto molte ore in più regalate alla P.A. (senza che nessuno mi dicesse neanche grazie) perchè non pagano straordinari o altro. E visto che il lavoro che faccio riguarda la salute delle persone potrei anche sbattermene ma non lo faccio perchè ritengo sia giusto così. Certo che incontrando persone che fanno discorsi "intelligenti" come te si potrebbe iniziare a pensare che è inutile darsi da fare per persone così... ma per fortuna esiste anche il sentimento della compassione per chi il cervello lo usa solo per criticare e non dare idee costruttive.Sicuramente uno come te sarebbe il classino imboscato della P.A., cosa che nella mia realtà (100 persone) ce ne sono pochissimi!Io cerco di migliorare le cose (con 1000 difficoltà) altro che licenziarmi se non sono d'accordo!E puoi dirmi quello che vuoi ma la PEC con un PC rotto di certo non và. Quindi se Brunetta ragionasse prima dovrebbe verificare che tutti abbiano un PC (e che funzioni) ... poi le linee intranet e poi la PEC.byeP.S. Io sono il primo che a lavoro l'ha usata e quando ho chiesto a grosse società private se c'e l'avevano per inviare loro il documento via PEC e firmato digitalmente metà hanno risposto di no e che mandassi loro il cartaceo!
          • shevathas scrive:
            Re: Uso PEC

            Se
            adesso ci sono uffici che vanno avanti nonostante
            i tagli che hanno fatto è solo alla buona volontà
            di alcune persone. Io ho fatto molte ore in piùscusa ma questo è idiota: se un ufficio non funziona cercare di mettere una pezza è controproducente. Se un ufficio con la sua dotazione di budget e personale normalmente non funziona, non deve funzionare , questo è l'unico modo per far capire che il budget è ridotto rispetto agli obiettivi e che il personale è sottodimensionato. Quindi o si cambia o si affoga. Cercare di mandare avanti la baracca facendo miracoli da una parte sembra meritorio ma dall'altra consente a chi non ha il merito: ovvero chi deve dimensionare la baracca di farsi bello dicendo che le cose funzionano anche se taglia e tagliuzza.Se lo straordinario non viene pagato allora non lo si deve fare, o se viene svolto per "motivi eccezionali" minimo minimo una richiesta di pagamento di straordinario di emergenza dovrebbe partire alla segreteria dell'ente. Se l'emergenza dura mesi e mesi, prendete un paio di sindacalisti e mettete loro fuoco al sederino, significa che l'ufficio è sottodimensionato e che quindi serve, da parte della dirigenza, un riequilibrio.
            così... ma per fortuna esiste anche il sentimento
            della compassione per chi il cervello lo usa solo
            per criticare e non dare idee
            costruttive.scusa se te lo dico ma la tua "compassione" alla fine serve solo a mascherare una situazione che, come denunci sopra, è poco tollerabile.
            Io cerco di migliorare le cose (con 1000
            difficoltà) altro che licenziarmi se non sono
            d'accordo!per curiosità in che modo ?
            Quindi se Brunetta
            ragionasse prima dovrebbe verificare che tutti
            abbiano un PC (e che funzioni) ... poi le linee
            intranet e poi la
            PEC.quello non è compito di brunetta quanto dei dirigenti del tuo ente, e se i dirigenti sparano troppe stupidate non è di certo coprendo il loro deretano che le cose iniziano a funzionare.
            bye

            P.S. Io sono il primo che a lavoro l'ha usata e
            quando ho chiesto a grosse società private se c'e
            l'avevano per inviare loro il documento via PEC e
            firmato digitalmente metà hanno risposto di no e
            che mandassi loro il
            cartaceo!e metà l'ha accettata.
        • say no scrive:
          Re: Uso PEC
          - Scritto da: calsdn
          visto che il tuo stipendio te lo paga il settore
          privato.semmai è l'esattto contrario: il sedicente "imprendiotore" privato NON esiste... non c'è ne è uno che investa soldi propri, tutti con finanziamenti PUBBLICI (diretto o indiretti, tramite il sistema bancario che è para-pubblico e che, quando va male, viene "salvato" con i soldi pubblici)...sono i dipendenti pubblici che pagano lo stipendio al sedicente settore "privato"!vergognati
  • Alessio scrive:
    Bravo
    Con la bffonata della CEC-PAC che non usa quasi nessuno sono stati regalati alle poste 50 milioni di euro. A chi spetta il turno di mangiare ora?
Chiudi i commenti