UK, in arrivo la nuova Precrimine

Testato a Portsmouth, il nuovo sistema di occhi elettronici promette di captare ogni comportamento sospetto, segnalandolo tempestivamente alle autorità

Roma – La versione cinematografica di Minority Report è da tempo un’importante fonte di tecnologie futuribili destinate a diventare realtà in tempi brevi: per citare qualche esempio, è successo con l’ormai celebre multi-touch , con gli ads compulsivi e accade (nuovamente) con la Precrimine . Lo scenario è quello del Regno Unito, il paese dai milioni di occhi elettronici, che sta attualmente testando un sistema di CCTV , cam intelligenti in grado di intuire comportamenti sospetti e dare l’allarme per favorire un’azione tempestiva.

il logo di Minority Report Nonostante non si conosca una data precisa riguardo all’introduzione effettiva delle nuove cam, il sistema è attualmente in fase di test da parte del Consiglio comunale di Portsmouth che ne ha sviscerato i dettagli in un datasheet . Le cam, posizionate in luoghi pubblici come parchi e parcheggi, sono collegate ad un sistema informatico in grado di analizzare i movimenti di persone o veicoli. Una volta inquadrato un individuo sospetto, il dispositivo avverte il personale di controllo che, rivista la scena, deciderà se avvertire gli organi di polizia per effettuare ulteriori controlli in loco.

Basta aggirarsi con aria circospetta, assumere il tipico atteggiamento da kerb-crawler oppure sfrecciare con la propria automobile per insospettire l’occhio elettronico. Stando a quanto dichiarato dagli organi di polizia, il nuovo sistema può tornare particolarmente utile nella prevenzione del crimine: “È come avere a disposizione un guardiano notturno moderno” – ha dichiarato Jason Fazackarley, consigliere comunale di Portsmouth – “con la differenza che il nuovo strumento non chiude mai un occhio, senza sosta, senza mai stancarsi”.

Data l’oggettiva impossibilità di capire in maniera effettiva se chi è inquadrato sia davvero intenzionato a commettere atti criminosi, è ovvio che il sistema fornisca numerosi falsi positivi, vedendo il marcio dove non c’è: in molti potrebbero essere costretti a spiegare il motivo delle loro azioni ad un ufficiale di polizia pur non avendo alcuna intenzione malevola. Come spiega Nick Hewitson, managing director del progetto, “la decisione finale di mandare o meno la volante per ulteriori accertamenti spetta sempre all’operatore. Effettivamente è difficile stabilire se qualcuno sta semplicemente aspettando il proprio o la propria partner o stia per commettere un crimine. Il sistema si affida all’arbitrio dell’operatore che essendo umano è comunque soggetto all’errore”.

Da non sottovalutare anche il fattore privacy, paese in cui le questioni di sicurezza pubblica e nazionale rivestono da tempo un ruolo cruciale. Se per gli ideatori del sistema non sono ravvisabili particolari violazioni della privacy dei sudditi di Sua Maestà, di diverso avviso sono le associazioni per la tutela dei diritti civili, secondo le quali la nuova tecnologia non solo è invadente, ma anche inutile: “Portare il costoso sci-fi hollywoodiano sulle nostre strade non sarà mai utile come avere la polizia direttamente impegnata a combattere il crimine in strada” ha dichiarato un portavoce di Liberty .

Com’è ovvio, nel Regno Unito temi come privacy e sicurezza sono argomenti delicati, su cui si discute quotidianamente: in materia il Governo non bada a spese , con il risultato di aver trasformato il Paese in un reality privo dei contorni dell’intrattenimento televisivo, un Grande Fratello da oltre 4 milioni di occhi tecnologici. E i sudditi? In molti approvano , mentre altri esprimono il proprio dissenso in maniera decisamente singolare .

Senz’ombra di dubbio il Regno Unito può essere considerato uno tra i paesi più videosorvegliati al mondo, forse anche il primo: le telecamere, vedenti o veggenti che siano, sono ovunque, nei posti più impensabili. È forse seguendo la stessa eclettica filosofia che ha portato in Giappone l’arte di mimetizzare le telecamere di sorveglianza, rivestendo di sacro il loro aspetto profano: alcune spy-cam sono state nascoste anche nelle diffuse bambole Daruma , statuette votive molto comuni nel paese nipponico.

Il sistema adottato dalla cittadina britannica segue analoghe sperimentazioni effettuate in metropoli statunitensi come New York, Washington e Chicago. Va comunque detto che esperimenti del genere non sono nuovi per il Regno Unito: nel 2006 è stato varato un progetto pilota volto a prevenire i delitti monitorando costantemente i soggetti più a rischio. In particolare, nel lontano 2002 proprio oltre la Manica si sperimentava un sistema simile a quello di prossima introduzione che prometteva di individuare in maniera tempestiva i soggetti a rischio suicidio nella metropolitana di Londra. A quanto pare la profezia di Minority Report si sta traducendo in realtà concreta: alla luce dei fatti, il team di futurologi chiamati da Spielberg ha immaginato quel mondo per il 2054 ma è un domani che sembra sempre più vicino, molto più vicino del 2054. Mancano solo i precog .

uno screenshot del sistema

Vincenzo Gentile

fonte immagini qui e qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • juri gagarin scrive:
    ancora niente proiettore a led integrato
    e io che speravo in BENQ ...ma chi mi pagherà l'idea ?
  • Brando scrive:
    Ma un 13" no?
    Invece di strizzare tutto in uno schermo da 9", perchè non fare un 12-13" senza unità ottica e solo 3 usb?Alla fine il peso sarebbe ancora accettabile e si potrebbe lavorare bene.
  • Marcello Romani scrive:
    Senzo puzza di pressioni indebite...
    Ma che senso ha che la versione Linux abbia la metà della RAM della versione windows ?Con Linux si risparmiano i costi di licenza, e si può mettere più hardware, oppure si potrebbe semplicemente abbassare il prezzo di vendita, come accadeva per i primi netbook eeepc 701.Mi dà quasi l'impressione che "qualcuno" prema affinché la dotazione hardware delle versioni di Linux sia "stranamente" inferiore a quella delle versioni win...A pensar male...
    • Marco Azzalini scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      ...si commette peccato ma spesso ci si azzecca! ;-)E' un po' come quando nei negozi vedi una parete di televisori tutti con lo stesso programma... solo che su alcuni si vede perfettamente su altri quasi da schifo... dipende da quanta convenienza ha il venditore su certe marche ;-)ciaoMarco
    • Dr. House scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      - Scritto da: Marcello Romani
      Ma che senso ha che la versione Linux abbia la
      metà della RAM della versione windows
      ?

      Con Linux si risparmiano i costi di licenza, e si
      può mettere più hardware, oppure si potrebbe
      semplicemente abbassare il prezzo di vendita,
      come accadeva per i primi netbook eeepc
      701.

      Mi dà quasi l'impressione che "qualcuno" prema
      affinché la dotazione hardware delle versioni di
      Linux sia "stranamente" inferiore a quella delle
      versioni
      win...

      A pensar male...Si commette peccato, ma molto spesso ci si azzeccaE' anche vero che con linux le richieste hw sono piu basse e 512mb bastano, ma non è una scusa sufficiente secondo me.Bisogna vedere i prezzi
      • dandan scrive:
        Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
        In realtà secondo me, è tutto dovuto al fatto che i produttori credono ancora a metà in Linux, non lo vedono ancora come un' alternativa alla pari di Windows e quindi sfruttano il fatto che richieda meno risorse hardware per fare una versione del netbook più economica.
        • pabloski scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          sempre che sia più economica, ma suppongo che i prezzi saranno identicie poi arriverà Renji ad elogiare la grandiosità di windows....per forza, se vendi un netbook storpiato con linux, l'utente comprerà quello con windows
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Beh è ovvio che la gente comprerà quello con Windows.Nessuno ha intenzione di usare un menu accrocchio per fare le "solite cose" e sentirsi limitato.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Hai ragione, la gente comprerà la versione Windows perchè non può fare a meno dei virus, non può fare a meno della deframmentazione. la gente freme dalla voglia di pagare una licenza Windows per aiutare Microsoft in questo periodo di crisi.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Vai a sentire chi preferisce Windows rispetto a Linux, anche se ci sono i virus, e capirai tante cose...Non a tutti basta avere un programma per navigare sul Web, e un programma di ufficio che non sono abituati.La maggior parte della gente vuole fare quello che ha sempre fatto, nolente o dolente.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Potresti iniziare anche tu a sentire chi preferisci Linux a Windows, scoprirai che le distro Linux, non peremttono solo di navigare sul web e di utilizzare un programma d'ufficio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 17.07-----------------------------------------------------------
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Spesso ci si dimentica che la gente vuole anche giocare... e non a solitario o tux racer.Su Windows uno si installa quello che li pare in modo rapido.Su Linux se uno lo conosce poco o niente, preferisce cambiare.Le abitudini sono dure a morire. Chi usa Linux è perchè ne conosce le potenzialità e usando un po' di tempo riesce a fare quello che li serve.Ma al resto delle persone questo ragionamento non funziona, e scelgono Windows.Certo, mettere più potenza alle versioni con Win installato è stata una scemenza. Perchè così chi vuole metterci Linux è costretto a prendere anche Win (una licenza può essere comoda, ma molti forse non se ne fanno niente).Tra l'altro i linux attualmente installati sui pc venduti mi paiono non proprio ben configurati, conviene installarselo per conto proprio.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Giocare su un netbook?? credi che la genti acquisti un netbook proprio per giocare?Mi dici questi giochi che girerebbero sul netbook in questione.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Cerca su youtube.Quake 3 gira benone per iniziare. Poi con risultati vari si hanno anche giochi moderni.Ti stupirai di quello che trovi. E molti vanno con l'eee pc originale da 7".Mi sa che non sei molto bene in chiaro su cosa fanno le persone "normali" con il netbook...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Quake III gira alla perfezione, sulle distro Linux c'è anche Wine.La cosa che non capico come tu possa affermare che chi acquista un netbook lo usa per giocare solo perchè ci stanno i video su youtube che lo dimostrano, quello non è un dato che ti mette in condizione di di fare un affermazione assolutistica simile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 18.22-----------------------------------------------------------
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Non lo affermo in modo assoluto, ma per maggioranza.Tra l'altro il fatto che mi parli di Wine, mi lasci davvero sbigottito.Quake 3 ha un client nativo su linux da una vita...Ma a parte questo, XP permette di installare e configurare al volo. Scarichi, doppio click, gioco.Su linux diventa più complicato, e deve esserci il programma nei repository.Lo so che sei appassionato di linux, ma molti preferiscono un sistema più immediato e che conoscono, invece che impararsene uno nuovo. Questo è logico.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Lo so che Quake gira su Linux, era per avvertirti dell'esistenza di Wine, dato che secondo te tutti comprano i netbook per giocare.Guarda che siamo nel 2008, le distro Linux moderne come Ubuntu, installi le applicazioni con 2 click, hai mai sentito parlare di .deb?Non mi conosci non puoi dire che sono appassionato di Linux, sono un semplice studente universitario al 4° anno di informatica.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 18.26-----------------------------------------------------------
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...

            appassionato di LinuxBasta il tuo nick per capire che sei appassionato del mondo gnu/linux.
            hai mai sentito parlare di .debNon è così diffuso, e sotto Win ti basta cercare "Windows", non "Ubuntu/Debian" o simili (tra l'altro non è detto che li trovi per determinati programmi.Oltre al fatto che ti chiede anche una password per continuare l'installazione.Piccole cose che sommate fanno ritornare ad XP (la gran parte della gente che è abituata ad usare Windows).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 18.32-----------------------------------------------------------
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Chi dice che io usi quel nick perchè sono appassionato!?Debian e Ubuntu insieme sono più della metà di tutte le distro Linux messe insieme.Non mi dire nelle distro Linux per installare un programma servono i permessi , che strano mi domando quella fastidiosa funziona chiamata UAC, mi pare che cerchi di fare la stessa cosa, in maniera ossessiva.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...

            Chi dice che io usi quel nick perchè sono appassionato!?Qui ho capito che mi stai prendendo in giro. Seriamente, potevi spararla meglio, o perlomeno mi aspetto di più da uno studente universitario.
            Debian e Ubuntu insieme sono più della metà di tutte le distro Linux messe insieme.Nel mercato globale, sono 1-4% rispetto al 88% e passa di Windows (parlando di desktop).
            UACNon esiste sotto XP.Ho capito che vuoi solo perdere tempo.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Lo so che UAC è per Vista, ma seguendo il tuo ragionamento, che dici che gli utonti tornerebbero ad Xp perchè su Linux per installare un programma servono i permessi, allora non useranno mai Vista e nemmeno il futuro Windows 7, dato che anche su di essi servono i permessi per installare un programma.Ti ha mai sfiorato l'idea che l'utonto di cui parli sarebbe(lui o chi per lui) capace di disabilitare tale funzione in entrambi i sistemi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2008 19.27-----------------------------------------------------------
          • tittux scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Non ci perdere tempo...è un flame inutile: Windows ha dalla sua il mare di "ignoti" che son contenti di accendere il pc per aggiornare l'antivirus o per dire di avere 4 giga di ram per far girare alla meglio quelle quattro pesantissime cazzate di vista. Linux ha dalla sua una truppa di gente che , poco o tanto, ha deciso di non avere padroni o, in ogni caso, di poter dire se vuole o non vuole una determinata caratteristica, il tutto facendo girare alla grande hardware di cinque anni fa con cazzate anche più belline rispetto a (s)vista.C'è chi guida lo scooterone e c'è chi fa l'enduro o ha la naked...nessuno di loro è "il" motociclista: ognuno adopra il proprio mezzo come meglio crede.Io, preferisco l'enduro e Debian ma non per questo sparo agli sputeristi o ai cilindri dispari o a quei disperati che hanno comprato kasperski pur di avere uno straccio di protezione per il loro nuovo, costoso e inutile Windows Vista oppure "quella" determinata pennina Bluetooth o "quel" determinato software...Bah...ho conosciuto gente contenta della Palio...
          • pabloski scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            - Scritto da: Brenji Ahiai
            Beh è ovvio che la gente comprerà quello con
            Windows.

            Nessuno ha intenzione di usare un menu accrocchio
            per fare le "solite cose" e sentirsi
            limitato.quindi sei d'accordo con me quando dico che o gli OEM sono totalmente a corto di know how su linux o che cercano di sabotarlo in qualche modonon è possibile che un OS preinstallato non riconosca scheda video e webcam e non sia stato installato il modulo bluetooth perchè mancano i driver
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Si, diversi pc con linux preinstallato beh... potevano preinstallarlo anche meglio.Dopo se l'utente si arrabbia e maledice linux, è facile dare la colpa ad altri...
          • pabloski scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            hanno seguito una politica al risparmioLinpus, una cagata di distro derivata da Fedora con una GUI stile Clementoni e un supporto hardware poco superiore a Fedora 5se a questo aggiungi che non supporta il meglio dell'hardware che un netbook ha da offrire, ecco che il disastro è servitocosì è facile poi scaricare la colpa su linux come ha fatto MSI...in sostanza per non ammettere che loro sono incapaci hanno buttato fango su linux....strano perchè Asus racconta tutt'altra storia
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            E questo che è stupido. Se vogliono promuovere linux, che lo facciano almeno in modo serio.
          • auhmm scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            ma lo vogliono promuovere?dove sta la convenienza nel promuoverlo da parte dei produttori?
          • tittux scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            - Scritto da: auhmm
            ma lo vogliono promuovere?
            dove sta la convenienza nel promuoverlo da parte
            dei
            produttori?Linux non è solo un SO free: il più delle volte ha alle spalle Aziende che offrono a pagamento prodotti un po' diversi e muniti di software proprietario rispetto a quelli che possiamo scaricare legalmente dal web.Esempi? Mandriva: hai la versione gratuita scaricabile dal web ed hai due o tre versioni a pagamento complete di software proprietario e di assistenza.Molte aziende utilizzano sistemi Linux sui propri server. Il "nostro" mondo, quello fatto da milioni di utilizzatori desktop che col pc ci navigano, chattano, scrivono libri o compongono musica, il nostro mondo, dicevo, è un grande "laboratorio" dove vengono testate quelle che saranno le distribuzioni a pagamento, quelle fatte e concepite per server aziendali ad esempio.Il bello nostro, signori, è che se vogliamo un programma senza spendere un euro non siamo costretti ad attaccarci al mulo e sperare che qualcuno condivida un software cracckato: "noi" siamo nella legge: "loro" vogliono il sistema operativo "da siur" ma fanno i ganzi scaricando dal mulo.Incoerenza...E' il minimo che posso dire...
    • advange scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      Infatti, io comprerei la versione per Windows XP e lo formatterei 3 secondi dopo...
    • Funz scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      - Scritto da: Marcello Romani
      Ma che senso ha che la versione Linux abbia la
      metà della RAM della versione windows
      ?

      Con Linux si risparmiano i costi di licenza, e si
      può mettere più hardware, oppure si potrebbe
      semplicemente abbassare il prezzo di vendita,
      come accadeva per i primi netbook eeepc
      701.E' una vita che dico che il prezzo del SO deve essere separato da quello dell'hardware, ma qui ci sono venditori di roba microsoft che continuano a ripetermi che no, non è possibile per via degli accordi commerciali tra Microsoft e i produttori di PC(che pare siano scritti nella pietra da Dio in persona, e né le richieste di mercato, né gli antitrust né gli Stati stessi possono farci niente!)
      • pabloski scrive:
        Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
        - Scritto da: Funz

        ci sono venditori di roba microsoft che
        continuano a ripetermi che no, non è possibile
        per via degli accordi commerciali tra Microsoft ee tu fagli notare che quegli accordi sono sotto il fuoco incrociato di tutte le autorità antitrust dei Paesi industrializzati
      • Stever scrive:
        Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
        leggevo ieri un deplian di Auchan preso in Thailandia e li la maggior parte dei notebook (i netbook sul deplian non c'erano) erano tutti venduti col DOS quindi "diciamo" senza sistema operativo.
        • Brenji Ahiai scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          Può essere FreeDOS? In quel caso si ha una base ma non c'è problemi di licenza.
          • Stever scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            boh ? ho il deplian in mano (è di tre settimane fa)...ad esempio su tutti i Compaq Presario c'è scritto "dos operating system" mentre gli Hp Pavillion sono tutti con "Vista Home Premium".
      • rockroll scrive:
        Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
        Ripeto, approfittate dell'HW con Win offerto sottocosto grazie a certi accordi, mafiosi finchè volete, ma comodi per noi, che risparmiamo per acquistare qualcosa da destinare subito a tuttaltro SO... Dico bene?
    • Darkat scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      per stessa ammissione di microsoft il costo minore di linux sui netbook si è rilevato una "botta in testa" e hanno dovuto adottare strategie "innovative" per controbbattere, tra cui ridurre il costo della licenza xp sui netbook e altre cosine come aumentare alcune caratteristiche tecniche rispetto al modello linux...nessuna sorpresa quindi...la sorpresa sta invece che sti imbecilli di produttori(scusate non ho niente contro Benq che anzi credo sia una delle marche di qualità del settore informatico) ancora non capiscono che noi utenti non vogliamo dei pc legati al sistema opertivo, cioè non vogliamo comprare un pc che abbia certe caratteristiche perchè ha quel sistema operativo ma l'esatto contrario! è il sistema operativo a doversi adattare all'hardware e non il contrario, il pc deve essere lo stesso e dobbiamo essere noi a scegliere se metterci windows o linux o altro, altrimenti questa situazione della Benq ad esempio porterà un sacco di persone ad acquistare il modello windows, formattarlo e installarci linux(le persone che volevano linux dall'inizio) con il risultato che hanno pagato la licenza microsoft...ecco il perchè della differenza non so se hai capito
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
      La scelta di vendere la versione Linux con la metà della Ram, potrebbe essere un modo per giustificare la mancanza del costo di licenza.C'è da considerare che Windows Xp deve girare con antivirus un firewall un antispyware, quindi 1Gb di Ram mi sembra sensato, la versione con Linux non ha neccesità di sotware per la sicurezza, visti anche le minori richieste hardware 512Mb bastano.
      • Brenji Ahiai scrive:
        Re: Senzo puzza di pressioni indebite...

        antivirus un firewall un antispywareNon mi sembra che arrivano a succhiare 512 MB di ram.Qualcosa occupano, ma siamo meno di 100mb. (poi dipende uno cosa si installa, eh!).(per la cronaca anche sotto linux c'è un firewall).
        • Alfredo scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          Esatto ma il firewall in Linux è molto leggero perchè non sta dentro in una GUI.Alla fine basta che il prezzo di differenza sia il più corretto/onesto possibile... poi le discussioni che Microsoft fa 'x' e 'y' poco ha importanza.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          Il consumo dei software per la sicurezza non riguarda solo la Ram impiegata.Il firewall su linux è Netfilter è fa parte del Kernel è disabilitato di default, non è il classico concetto firewall software di Windows che grava sulle performance.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Windows XP gira benone su 256 MB di ram.Con 512 installi tutto quello che vuoi e vai ancora bene.Le distribuzioni di Linux per l'utonto di oggi rischiano di essere più pesanti di XP! Basta vedere i requisiti minimi per la sola installazione.SPAVENTOSI.Il tuo ragionamento va bene solo con le distro più leggere ma più difficili, come slackware.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Non farti prendere dai facili entusiasmi, Windows Xp gira benone con 256Mb, io dico ci gira, vai a controllare con 256Mb di Ram, quanto swappa, e di quanto rallenti il sistema, anche con 512Mb richiede parecchio file paging.Xp è nato nel 2001 e come dice Microsoft è obsoleto, i suoi requisiti minimi sono fermia 7 adesso quasi 8 anni fa, le distro Linux sono in continua evoluzione, prendiamo ad esempio Xubuntu 8.10, per un installazione grafica a prova di Utonto richiede 192Mb.Non serve usare distro come Slack, per avere un sistema leggero, basta virare verso distro con D.E leggeri come Xubuntu con XFCE.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Si ma XFCE è decisamente povero rispetto a XP.Parliamo di GNOME o KDE, e allora possiamo continuare a discutere.Ma li i requisiti sono parecchio più alti.Posso dire agli utenti di usare TWM. Sai che storia dopo...
            Xp è nato nel 2001 e come dice Microsoft è obsoletoSei tu che reclami di cosa dice la MS, e ora ci caschi come un pollo? È ovvio che vogliono far passare tutti a Vista.Fatto sta che aggiornandolo al SP3 hai un sistema rapido, facile da usare e soprattutto senza casini di sorta. E non devono star li a guardare se i programmi che usavano prima girano o no.Linux NON è l'alternativa a Windows. È una possibilità per determinate persone, ma non l'alternativa. Quest'ultima se vogliamo essere precisi è OSX.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            XFCE 4.4.2 sarebbe povera rispetto l'interfaccia grafica di Xp che risale al 2001? Le distro Linux del 2001 con Gnome avevano requisiti minimi simili se non minori di XP.Se per te Linux non è un alternativa, rimane una tua opinione personale nulla di più.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Già il fatto che non è possibile mettere i collegamenti e le cartelle sul desktop in modo rapido, lo mette già in una posizione diversa rispetto ad XP...E riguardo all'alternativa o meno, se a te va bene non significa che deve andare bene per tutti.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Io non vedo tutta questa difficoltà.Io non ho detto che ciò che dico è verbo e vale per tutti, lo stesso discorso vale anche per te.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Con la differenza che se vai a vedere i dati di vendita e di cosa vogliono le persone, la maggior parte sceglie ancora XP.Se ti interessa veramente, ti consiglio di informarti.Comunque se non vedi tutta sta difficoltà, buon per te. Ma per la maggior parte della gente non è così.Ricorda che molti sono abituati con Windows, quindi qualunque cosa li dici useranno ancora Win. Semplice.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Le persone che oltre il preinstallato Windows non conosco altro non scelgono.Essere abituati ad un sistema non vuol dire essere incapi di giudicare un altro sistema più semplice di quello che si utilizza regolarmente.Parli de dati delle vendite dei netbook?http://www.techup.it/news/netbook_linux_soddisfano_quanto_windows-01312http://blog.pmi.it/24/11/2008/netbook-i-professionisti-chiedono-linux-ubuntu/ Credo che sia tu ad essere informato male.
          • grande ciccio scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Premetto che ho 59 anni, ho sempre usato Windows anche sul luogo di lavoro; da un anno ho cominciato ad usare UBUNTU, e ne sono rimasto folgorato, uso Win.. solo per due applicativi e Linux per tutto il resto.Sulla velocita' posso dire che: Ubuntu batte Windows 4/1 in avvio e spegnimento " " 10 secondi contro un minuto aprendo Stellarium " " 3/1 aprendo il rispettivo browserChe mia figlia 12 anni usa il PC con UBUNTU con una padronanza incredibile solo dopo due mesi di uso saltuario.Ma soprattutto l'ho scelto perche' non c'e' bisogno di antivirus e posso scaricare gratuitamente ed immediatamente qualsiasi SW mi passi per la testa; un saluto ai fissati di Windows perche sono rimasti parecchio indietro.
          • picard12 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            sto leggendo con ammirazione tutti i tuoi commenti e sinceramente mi sembri in buona fede non il solito troll, ovvero hai le idee molto confuse:1.XP con 256mb di ram gira bene?Si come no... avevo un portatile con 256mb di ram ed era lento... mentre con 512MB era "normale", non considerando il fatto che nel tempo diventava sempre meno reattivo..2. Sullo stesso pc ora ci gira un pò di tutto, da mandriva 2008.1 ad ubuntu ed anche se non ci crederai sono più "reattivi" sempre con 256mb/RAMubuntu 8.04 era nonostante le supposta pesantenzza era come mandriva e tra l'altro kde 3.5.9 e gnome 2.20 avevano quasi lo stesso consumo di ram circa 190MB.. ci si diverte ancora.. nonostante sia oramai mezzo smontato.3. continui a pensare che ubuntu=linux e se l'ultima vs di ubuntu 8.10 risulti essere un pelino più pesante della precedente, ha comunque una buona elasticità che come tutti le distro mantengono nel tempo... al contrario dei vari sistemi M$.La cosa che ancora non capisci che per ogni tipologia di hw puoi usare strumenti diversi per sfruttarli, non lo capisci perchè ragioni con la modalità REDMOND attivata! 1 sitema operativo per tutti e quello è e quello vi tenete..Ora vi piazzano Vista anche sulle patatine.. tra l'altro con la GUI sempre più esosa delle precedenti.. Sarebbe bello avere lo stesso kernel con DM diversi ma invece.. la pappa è quella e te la devi mangiare..4)hai difficoltà a mettere cartelle sul dektop o a fare collegamenti?ho usato sia mandriva che ubuntu e mi pare che oltre a trscinare e mollare, oltre a tx DX mouse crea cartella etc.. si possa fare.. o forse tu lo hai fatto in altra maniera?
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Sul problema del tempo è vero.Un XP inizialmente è molto snello, ma (non ho capito bene perchè) col tempo diventa sempre più lento, fino al famoso "formattone". Curiosamente sotto Vista questo non c'è, ma c'è dietro una gestione particolare. (il fatto che occupa di più è un'altro conto)Per le cartelle e icone, mi riferivo a XFCE. Gnome non ha queste "limitazioni" (che poi si possono comunque mettere a posto, anche se in modo più complesso).Però il mio dubbio rimane sul fatto che sotto Windows se voglio fare una certa cosa (multimedia? giochi? programmi?) posso farlo senza particolari problemi (parlo sempre sul desktop). Su Linux c'è una parte di configurazione (non sempre richiesta però) che a volte rischia di diventare frustrante. E ti parla uno che ha cercato in tutti i modi di far andare qjack e alsa con bristol... Oltre al fatto che certi applicativi interessanti girano solo su Win (ma questo dipende dalla persona).Io mi trovo bene con Vista, e forse sarò uno dei pochi casi per qualcuno. Ma conosco bene Linux, e attualmente sto sperimentando con Fedora 10, anche se la scheda video che ho... dà qualche noia (rotfl)
          • picard12 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            si fannno più o meno i soliti discorsi: ma sinceramente usando mandriva multimedia giochi programmi (?) anch'io lo faccio senza problemi.. addirittura su 64bit...L'unica noia era fino a 2 settimane fa, flash che non esisteva a 64bit, ora con che è stato finalmente rilasciata la sua priva versione di sviluppo, devo dire che funziona bene.Per un utente normale, Linux va più che bene, ovviamente basta dare i rudimenti per lavorare..Ma siamo obiettivi: quanti utenti difronte a win, fanno fatica anche ad accenderlo? Pensano di saperlo usare solo perchè sanno cliccare su un icona?PS: ubuntu non è Linux ricordateloGiusto per ridere:Ieri un mio amico mi ha chiesto aiuto per il portatile di sua madre con Vista di 6 mesi fa. perchè?Premessa, sua mamma si limita solo ad avviare skype per poter parlare con la figlia che si trova dall'altra parte (quasi) del mondo e non sa fare altro e non le è dato di fare altro per evitare casini.Ora vista è diventato di un lento pazzesco, non gli funziona più il microfono di skype..Altro caso simile ce l'ha avuto lui stesso con il suo portatile, che però ha qualche responsabilità, però alla fine fa quello che tutti fanno, installa disinstalla. Io faccio le stesse cose con linux e non ho la stessa diminuzione di perfomance e l'abbassamento di performance (da configurazioni sono esclusi AV come norton).però la cosa strana che sebbene sia stata decantata tanto le nuova funzione del superfecth su Vista per evitare la tendenza alla deframmentazione esponenziale, il sistema si incasina lo stesso e scade nelle perfomance nel tempo. Ma questo sembra non avvenire su tutti i pc..Però fino ad ora tutti i pc con Vista hanno fatto la stessa storia, anche quello di mio fratello che disperato dopo 3 mesi è passato ad xp..Misteri...PS: fedora 10 ahi ahi ahi ahi..considerazione:suse e fedora da quando sono state "abbandonate" alla comunità hanno perso un pò di qualità di base.Le altre come mandriva ,ubuntu, gentoo, debian etc, mantengono invece una certa qualità e tendenza al miglioramento.La cosa bella che ha fedora è l'attenzione marcata verso i tools di sicurezza, però poi si perde in stupidate... vedi problemi di schede video..Avrà bisogno di tempo per maturare..
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Difatti ieri ho rimesso Ubuntu (rotfl) Fedora non mi riconosceva affatto i server DNS (non ci crederai ma ho provato di tutto, sia ad impostare il GATEWAY= nello script apposta, cambiando tutto etc. In pratica da ping invece risolveva il nome! Ma tutti gli altri programmi no).Il superfetch (ottimizzazione avvio) di Vista in realtà credo sia per i sistemi con almeno 4gb. Se si ha meno molti consigliano di disattivarlo.Imho il problema delle distro gnu/linux (perlomeno quelle puntate al desktop) è la mancanza di un paio di alternative valide a quello che gira su Win. Non si può dare una colpa, dopotutto è davvero impegnativo. I due campi dove ho visto una grande differenza è l'editing video e anche tutto quello che gira sull'audio (ci sono alcuni programmi veramente simpatici, ma su Win ci sono almeno 3-4 sequencer che sono davvero "avanti").Riflettendo ieri, (parlando almeno di Ubuntu) è diventata una distro davvero comoda da usare. Mi rimane un problema nel vedere i video con mplayer (in pratica il video continua a "flashare"). Scheda video ATI... argh (perlomeno sembra che sfrutti l'accelerazione hw Avivo, ed è una bella cosa).
          • picard12 scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            li è un problema di driver..Ho avuto lo stesso problema con le intel x3100 ed è bastato cambiare il driver di mplayer..
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Ho scoperto una cosa, compiz dà problemi con XV (avivo) di ATI (i driver proprietari).Conviene usare xv perchè alleggerisce di molti il carico.Alla fine è bastato andare nel menu Sistema-
            Aspetto e disattivare gli effetti grafici.
          • Risposta al commento scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Su GNOME:- vai sopra il file/la cartella col mouse e premi il tasto centrale (o la rotellina)- trascino il file/la cartella sul desktop- rilasci il tasto centraleTi appare un menu con le voci (sposta, copia, collega qui, annulla)
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Nono mi hai frainteso.Mi riferivo a XFCE... (effettivamente si può mettere le icone tramite un file di testo, ma il succo era dire che non era evidente per un novizio).Ma forse è stato risolto nelle ultime versioni... (non ho verificato)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 dicembre 2008 08.09-----------------------------------------------------------
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Windows XP appena installato, e con una limatina ai servizi inutili pesa all'avvio sui 100-120 MBytes. Anche con tutto il resto, in 256 MBytes va senza problemi di swap eccessivo, e lo posso dire perchè l'ho usato su configurazioni "misere" su computer miei o in luoghi di lavoro. A patto di non usare troppi programmi contemporaneamente o evitare compressioni con 7Zip.Si piange abbastanza, invece, con 128 MBytes di RAM.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            XFCE e linux su 128MB è una buona combinazione e si lavora bene.Ma solo per chi sà cosa sta facendo.Non sbandiererei agli utonti questa possibilità perchè dopo nascono infiniti casini, e reinstallano XP.Linux è valido, ma solo per chi capisce come usarlo.
        • tardi per loggare scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          si, infatti devi aspettare almeno 20-30 sec per essere operativo... :D
        • pabloski scrive:
          Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
          - Scritto da: Brenji Ahiai
          (per la cronaca anche sotto linux c'è un
          firewall).e che firewall ;)mi blocca i DDOS come fossero acqua fresca :D
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Un DDOS mica ti ammazza comunque un servizio? In quel caso se hai bisogno di tenere su qualcosa, c'è ben poco da fare.
          • pabloski scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            dipende dal livello del DDOS....a me è capitato su reti gigabit con circa 200.000 hit al secondo e ovviamente la rete regge, chi cede in un caso del genere è il server ed ecco perchè è importante un firewall software leggero
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Senzo puzza di pressioni indebite...
            Buono a sapersi, pensavo che in caso di DDOS si poteva fare ben poco.
  • Daniele scrive:
    non capisco il prezzo... e molte altro.
    Continuo a vedere uscire questi nuovi netbook che poi differenziano addirittura l'HW tra linux e windows.Bene per prima cosa il sistema operativo dovrebbe essere indipendente dal modello. Ovvero io scelgo il modello con hdd magnetico e ci metto su linux e non che sia il produttore ad obbligare la mia scelta verso un modello piuttosto che un altro.Seconda cosa la batteria da 3 celle in dotazione e quella da 6 in optional a pagamento. Assurdo se pensiamo che un netbook è un oggetto portatile a tutti gli effetti nel senso che dovrebbe essere ancor più portatile di un portatile e scusate il gioco di parole. Quindi mettiamola subito sta batteria a 6 celle. E in ultimo il prezzo. Ma che diavolo di prezzi sono 400 per la versione win e con quella dotazione HW ? Un normale portatile con un mon da 15 e con una potenza almeno tripla rispetto ai netbook ormai se si ha un po di pazienza a cercalo lo compro proprio con quella cifra. Ma svegliamoci....
    • Guru Meditation scrive:
      Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
      Il prezzo è dato sia dalla dotazione hardware, sia un po' dalla moda.Comunque, è vero che un notebook da 15" lo puoi trovare anche a 359 euro (l'ho visto in promozione in una grande catena), ma è anche vero che a mio parere un notebook con un display maggiore di 14" non può essere considerato un portatile ma, come li definisco io, un "computer richiudibile da tavolo".Io, personalmente, ho un Compaq da 12" che, pur essendo orami "vecchio" di qualche anno, me lo tengo stretto.Da 15" in sù non possono essere più definiti "portatili" ma "ingombranti". (rotfl)Ciao
      • Capitan Farlocc scrive:
        Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
        ho visto un olidata tehom a 299 euro con vista preistallato alla comet o all ipercoop alche mi viene da chiederemi " ma quanto c...o li pagani sti notebook ci cinesini se poi li vendono qua a 300 euro ?????quanto ci magnano sopra? gnam gnam gnam
        • rockroll scrive:
          Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
          Non sono i cinesini che ci magnano, ma una nota multinazionale fornitrice di SW propietario che ci smena..... pur di piazzare un controverso SO che nessuno vorrebbe... Queste offerte sono un'offesa all'intelligenza del consumatore, ma bisogna ammettere che sono ... convenienti ... per aggiudicarsi un certo HW a basso costo e poi destinarlo a tutt'altro SO...
      • pippuz scrive:
        Re: non capisco il prezzo... e molte altro.

        a mio parere un notebook con un display
        maggiore di 14" non può essere considerato un
        portatile ma, come li definisco io, un "computer
        richiudibile da
        tavolo".non più portatile, ma "portabile", "che si può portare"
    • dandan scrive:
      Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
      Ma finiamola con questo paragone con gli scassoni da supermercato che allo stesso prezzo ti danno più prestazioni.Ce la farete prima o poi a capire che i netbook non sono dei sostituti dei notebook da 15" e da 3 Kg??La forza del netbook sta nella portabilità e leggerezza e NON nella potenza hardware.Mi sembra assolutamente normale che allo stesso prezzo si possa comprare un notebook con prestazioni maggiori ma molto più ingombrante, oppure un netbook con prestazioni minori ma estremamente portatile, dov'è il problema??Se poi volete portabilità e potenza ci sono sempre i buoni vecchi Vaio da 10" a 2800 Euro...liberi di scegliere, ma non di fare lamentele senza senso
      • Brenji Ahiai scrive:
        Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
        Per quello che offrono costano comunque troppo.E non importa se non c'è un'alternativa simile. Costano troppo per quello che offrono.
    • Shu scrive:
      Re: non capisco il prezzo... e molte altro.
      - Scritto da: Daniele
      E in ultimo il prezzo. Ma che diavolo di prezzi
      sono 400 per la versione win e con quella
      dotazione HW ? Un normale portatile con un mon da
      15 e con una potenza almeno tripla rispetto ai
      netbook ormai se si ha un po di pazienza a
      cercalo lo compro proprio con quella cifra. Ma
      svegliamoci....Non confrontare mele e pere.Il prezzo e` scandaloso perché con 350 euro ti porti a casa OGGI un EeePC 1000H con le stesse caratteristiche hardware, ma con 24 pixel in più in verticale e soprattutto batteria a 6 celle da 6-7 ore di autonomia.Avrebbero dovuto venderlo a 300 euro, non a 400.Bye.
  • picard12 scrive:
    interessante
    Questo è la migliore alternativa all'eeepc soprattutto perchè non discrimina Linux..Se la qualità sarà di buon livello, lo si potrà tenere in seria considerazione..
    • babelzeta scrive:
      Re: interessante
      per verificare che non discrimina linux, bisognerà vedere i prezzi, c'è da considerare anche la RAM che è diversa.
      • il puntino sulla i scrive:
        Re: interessante
        tra l'altro avete notato la contro tendenza? gli altri ti danno Linux e piu' ram allo stesso prezzo, questi te ne danno di meno (!!!!!)
        • Smegma scrive:
          Re: interessante
          se sceglieranno una distro leggere 512 sono sufficenti (mentre XP annaspa) quindi mi sembra più sensata questa scelta..certo tutto si gioca sul prezzo.
          • BLah scrive:
            Re: interessante
            XP annaspa con 512? Magari annaspava con 256...Sei abituato bene amico.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            Il bello che tutti parlano della leggerezza di Linux, ma 512MB non sono proprio pochi...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: interessante
            Ovvio che la gente parli della leggerezza di Linux, è un Kernel.Forse volevi dire distro Linux!?
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            Si, parlavo delle distribuzioni.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: interessante
            - Scritto da: Brenji Ahiai
            Il bello che tutti parlano della leggerezza di
            Linux, ma 512MB non sono proprio
            pochi...5 giga per Vista: "è normale tutti i pc moderni ce l'hanno, e poi ormai la ram posta pochi euro"512 mb per Linux: "non sono mica pochi!!!"Mah...
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            XP mangia molto meno...
          • pabloski scrive:
            Re: interessante
            è vero e quindi avrebbero dovuto fare 512 mb per xp e 1 gb per linux :Dper esempio asus con l'eeebox fa così
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            Sento un pizzico di ironia (rotfl)(però ad oggi Ubuntu richiede minimo 384 MB di RAM, mentre XP si "accontenta" con 256). Lasciamo perdere effetti 3d e simili. Se uno mette un antivirus leggero come Avira il gioco è fatto.Come dire, più rischio per la sicurezza, ma più versatilità per le cose "normali".
          • pabloski scrive:
            Re: interessante
            no no che ironia, dicevo sul seriodel resto la licenza di xp ha un costo e infatti asus con l'eeebox a parità di prezzo ti dà più memoria e un disco più grande con linux
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            Questa è una bella scelta perchè invoglia di più chi è interessato a Linux, mentre chi sceglie XP è perchè è abituato e li va bene così.Una bella mossa. Ma dubito che gli altri seguiranno... motivo? Forse giochi "politici"
          • charon scrive:
            Re: interessante
            e infatti l'ultima ubuntu è piena di effettucci in pieno stile Vista, al contrario del più scarno Xp.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: interessante
            384 MB di RAM per l'installazione dell'OS senza altro, e effetti disattivati.Si trova sul sito di Ubuntu.
  • MAH scrive:
    Risoluzione sensata
    1024*576 è esattamente 16:9,1024*600 non è carne nè pesce
    • il puntino sulla i scrive:
      Re: Risoluzione sensata
      diciamo che rispetta un presunto "standard", anche se sinceramente questi monitor bassi e larghi per un povero cristo come me che ci sviluppa software e ci naviga in internet non sono proprio comodi...Insomma, un pc e' un pc, un televisore e' un televisore, a parer mio non ha molto senso stravolgere i monitor dei pc per correre dietro al formato dei film...
      • Joe Tornado scrive:
        Re: Risoluzione sensata
        Dillo forte ... io a marzo ho cambiato computer e mi sono disperato per trovare un buon monitor in formato 4:3 ... tutti in 16:9 sono, ormai.
        • Brenji Ahiai scrive:
          Re: Risoluzione sensata
          Ha ancora senso usare un 4:3?Di solito molti programmi aprono lateralmente delle barre per semplificare quello che si fa. Un 16:9 è ottimo in questo senso.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            - Scritto da: Brenji Ahiai
            Ha ancora senso usare un 4:3?
            Perchè non dovrebbe?
            Di solito molti programmi aprono lateralmente
            delle barre per semplificare quello che si fa.E che diamine c'entrerebbe questo con la risoluzione?
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Che se hai un widescreen, lo spazio orizzontale è molto maggiore, quindi più adatto per questo genere di programmi.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            - Scritto da: Brenji Ahiai
            Che se hai un widescreen, lo spazio orizzontale è
            molto maggiore, quindi più adatto per questo
            genere di
            programmi.E' molto maggiore rispetto all'altezza, ma non maggiore in termini assoluti.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            A parità di pollici, lo spazio laterale extra è comodo.Poi se uno invece lavora molto verticalmente...Puoi ruotare però il wide di 90° :D e fare un po' di sano retrogaming da bar.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Per me si : mi piacciono emulazione e retrogaming, quindi quel formato è d'obbligo.
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Su uno schermo wide hai due possibilità:O lo schermo ti permette di usare direttamente un 4:3 nativo, o lo specifichi dal driver della scheda video.Ma tu hai già un esigenza particolare, e se usi tanto l'emulazione/retrogaming un 4:3 è comodo (magari lo ficchi in qualche cabinato)
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Più che altro, sono tutti software pensati per i 4:3 ... evitiamo bande nere ai lati !
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Penso che al giorno d'oggi per un uso normale, un wide dia più vantaggi.Ma per certe applicazioni non è il massimo avere due bande nere effettivamente.Il mercato si stà spostando tantissimo sui wide, ma qualcosa 4:3 resiste.Forse chi è interessato è meglio che si sbrighi a comprarli, non ho idea in futuro di come sarà.
          • babelzeta scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            - Scritto da: Brenji Ahiai
            Ha ancora senso usare un 4:3?

            Di solito molti programmi aprono lateralmente
            delle barre per semplificare quello che si fa. Un
            16:9 è ottimo in questo
            senso.Mah, io di solito vedo le barre orizzontali e non verticali, i nuovi menu di office2007 ad esempio occupano molto spazio e sono orizzontali, quindi per me sì! ha ancora senso, _in certi casi_, utilizzare un 4:3.mi ricordo addirittura di un prof universitario di informatica che utilizzava per il proprio desktop un monitor ruotato di 90°, cioè più alto che largo.ciao
          • Brenji Ahiai scrive:
            Re: Risoluzione sensata
            Vero, però se apri gli stili ti frega che ti mangia spazio lateralmente.Forse è una questione di abitudine.La moda è widescreen. Se si guardano anche film etc, è una buona scelta.Degustibus.
      • Gix scrive:
        Re: Risoluzione sensata
        si sopratttutto se usi videolan che ti sistema il formato che vuoi...- Scritto da: il puntino sulla i
        diciamo che rispetta un presunto "standard",
        anche se sinceramente questi monitor bassi e
        larghi per un povero cristo come me che ci
        sviluppa software e ci naviga in internet non
        sono proprio
        comodi...
        Insomma, un pc e' un pc, un televisore e' un
        televisore, a parer mio non ha molto senso
        stravolgere i monitor dei pc per correre dietro
        al formato dei
        film...
      • rockroll scrive:
        Re: Risoluzione sensata
        E' lo scotto pagato alle mode del momento; fa più fighi avere comunque i 16:9, anche se al 90% utilizziamo applicazioni e contenuti nativi 4:3.Se ha un'uscita TV o monitor addizionale, nulla vieta di sfruttarla, tradebdo però lo spirito del prodotto.
    • MarcoA scrive:
      Re: Risoluzione sensata
      - Scritto da: MAH
      1024*576 è esattamente 16:9,
      1024*600 non è carne nè pesceBeh, sono 1024x576 più 24 pixel per una systray... ;)M.
    • Dr. House scrive:
      Re: Risoluzione sensata
      Tecnicamente i monitor per pc sono 16:10
    • malandrino scrive:
      Re: Risoluzione sensata
      - Scritto da: MAH
      1024*576 è esattamente 16:9,peccato che i monitor wide siano solitamente 3:2.tutto questo senza considerare il fatto che fattore di forma (fisica) e risoluzione in pixel potrebbero non avere lo stesso rapporto, o che, in generale, la proporzione vale quel che vale... sto scrivendo da un LG che nominalmente è un 4:3, la risoluzione è un classico 1280x1024 (diversa da 4:3) e la forma è orribilmente quasi quadrata (che effettivamente rispecchia la risoluzione)
      1024*600 non è carne nè pesceuna pizza, per favore
      • rockroll scrive:
        Re: Risoluzione sensata
        Invece il mio, identico al tuo come specifiche, è un marca Leone (Ulisse Gold), e non trovo orribile la forma quasi quadrata (1280x1024), anzi come monitor è l'ideale, un po' meno come TV, visto che il mio, pagato letteralmente 4 soldi, fa anche questo. A mia moglie ho comprato un monitor lcd 19" 16:10 in superofferta (1440x900, 99 ), e ti assicuro che quando vado su quello sento che me ne manca un pezzo, come se mi avessero tagliato la fetta superiore; va solo bene per guardare qualche film recente. Per il resto è tutta una moda, di basso e largo vanno bene solo le macchine sportive (e tante case automobilistiche perseverano sulla moda alto e stretto...).
Chiudi i commenti