UK, le donne ICT guadagnano meno

Lo dicono le ultime rilevazioni locali: nel mondo dell'informatica e delle telecomunicazioni le paghe migliori vanno agli uomini sempre e comunque, in tutte le fasce di età

Roma – Le difficoltà dell’affermazione delle donne nel mondo del lavoro, persino nei settori più innovativi dell’economia britannica, vengono confermate in queste ore da uno studio, secondo cui nel Regno Unito gli stipendi ICT migliori vanno ai maschietti.

the net Ad affermarlo è eSkills UK che secondo le anticipazioni rilascerà a marzo un rapporto esplosivo. Numeri dai quali emerge come i salari delle donne nell’ICT siano tendenzialmente del 20 per cento più bassi rispetto a quelli degli uomini.

In particolare, le donne nel settore delle TLC guadagnano mediamente poco meno di 31mila sterline l’anno contro le quasi 39mila degli uomini. Una differenza non secondaria che si riscontra in tutte le fasce d’età e che parrebbe penalizzare ancora di più le donne non più giovanissime. Sopra i 50 anni, infatti, la forbice si allarga: gli uomini guadagnano mediamente più di 40mila sterline contro le 25mila scarse delle controparti femminili.

A testimoniare una situazione di sbilanciamento nei salari, che è anche una spia accesa sulle difficoltà di aggiornamento ed innovazione dell’intero sistema socio-economico, anche il fatto che le donne laureate nel settore guadagnino mediamente meno persino degli uomini che laureati non sono.

In attesa di conoscere nel dettaglio i dati di eSkills, gli osservatori del mercato si dividono tra coloro che attribuiscono la differenza nei salari ai ruoli diversi che tradizionalmente uomini e donne assumono all’interno delle organizzazioni industriali e nelle corporation, e quelli che invece parlano esplicitamente di discriminazione , perché le donne verrebbero pagate meno rispetto a colleghi maschi che occupano una posizione lavorativa equivalente.

ZDNet ricorda come già l’anno scorso il papà del Web, Tim Berners-Lee , avesse dichiarato che spesso le donne nell’IT vengono dissuase dall’impegnarsi in comparti molto tecnici. A suo dire esiste una cultura generale dell’IT ostile alle donne , a causa soprattutto di una deteriore geekness declinata quasi interamente al maschile. Una declinazione che Berners-Lee non esita a definire “stupida”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MAH scrive:
    La causa del declino
    Mi sembra piuttosto evidente.L'inizio del declino è iniziato i primi di novembre,ossia quando Google ha annunciato Android,ossia quando Google ha deciso di dare fiducia a Linux.
    • boccaciccio scrive:
      Re: La causa del declino
      E vaiii... adesso iniziamo con il walzer linux - microsoft!!Fuori i secondi!!
      • MAH scrive:
        Re: La causa del declino
        beh, è un dato di fatto,puoi verificare di persona.
        • diegoitaliait scrive:
          Re: La causa del declino
          Non per fare il pignolo, ma dentro Android c'è anche Mamma MS.Mi spiace ma il binomio linux -
          Perdita qui non ha motivo di esserci.E android occupa solo un badget di 300 milioni, che anche se fallisse completamente (cosa che dubito), non farebbe fallire una società come Google.Il problema è più che altro questa recessione del cavolo, il prezzo del greggio e la svalutazione del dollaro.
          • MAH scrive:
            Re: La causa del declino
            Dietro android non c'è microsoft,anche se tu pensi che l'acquisizione di bla bla blala so la storiella ;)Cmq, in ogni caso, DIETRO ANDROID C'E' LINUX.Che linux COSTI POCO si sa,che il MERCATO MONDIALE DELLA TELEFONIA MOBILE valga poco ne dubito ;)Un dubbio sul comportamento di google in telefonia mobile puo' giustificare un crollo in borsa.
          • Bastard Inside scrive:
            Re: La causa del declino
            - Scritto da: MAH
            Dietro android non c'è microsoft,
            anche se tu pensi che l'acquisizione di bla bla
            bla
            la so la storiella ;)

            Cmq, in ogni caso, DIETRO ANDROID C'E' LINUX.

            Che linux COSTI POCO si sa,
            che il MERCATO MONDIALE DELLA TELEFONIA MOBILE
            valga poco ne dubito
            ;)

            Un dubbio sul comportamento di google in
            telefonia mobile puo' giustificare un crollo in
            borsa.Forse non sai, però, che già ora, pur frammentato com'è in installazioni personalizzate per i vari modelli e con poca unificazione effettuata da Qtopia e OpenMoko, senza ancora gli effetti, grandi o modesti che siano, di Android, linux è davanti a Windows Mobile, che tra l'altro finora ha fatto perdere a MS più di quanto Google abbia investito in Android (e che non è certo dettoche finiscano tutti in perdita), anche senza contare le perdite che MS contabilizza nel calderone "Other" (marketing, parte di R&D, spese legali, etc) e che non collega univocamente a questa o a quella divisione.http://www.roughlydrafted.com/RD/RDM.Tech.Q1.07/50755EA6-A759-42FD-84ED-EBB5A060AF16.htmlIl mercato della telefonia, quindi, concordiamo tutti, non sono bruscolini e fa gola a molti, ovviamente pure a MS, che tuttavia, pur con il suo potere economico, non è finora riuscita a superare in questo mercato linux che pure non aveva ancora il supporto di Google. Decisamente imbarazzante e questo spiega anche perché mS abbia intensificato i suoi attacchi a Google dopo l'annuncio di Android (e ovviamente, se Android fosse ininfluente e non le facesse paura, basterebbe ignorarlo, no?).
  • buffer overflow scrive:
    scendono le azioni? e io compro
    ahahahahhahahahahaha la borsa e' un gioco le azioni salgono e scendono se scendono tanto e' il momento giusto per comprare non per vendere la borsa alla lunga sale sempre e google non mi sembra che sia messa male anzi si appresta a diventare la + grande potenza mondiale in ambito informatico!!!! non facciamoci spaventare dagli americani che come sanno tutti non sono altro che dei codardi scappati dall'europa! comprate e vedrete che salirà perche' + scende e + sale!!!!!!!rendetevi conto che se crolla google vuol dire che tutto il sistema di marketing e pubblicità online in realtà non funziona sarebbe il crollo di internet come lo conosciamo!!!! visto che io non credo che avverrà mai e' solo un periodo basso io direi di approfittare che scendono i prezzi delle azioni per comprare il + possibile!!!!!(qua si tirano su i miliardi)viva le speculazioni
    • Disgraziato scrive:
      Re: scendono le azioni? e io compro
      - Scritto da: buffer overflow
      io direi di approfittare che
      scendono i prezzi delle azioni per comprare il +
      possibile!!!!!(qua si tirano su i
      miliardi)
      viva le speculazioniSai suonare uno strumento? Ti servirà quando dovrai metterti all'angolo di una strada con tanto di cappello davanti ai piedi
    • iRoby scrive:
      Re: scendono le azioni? e io compro
      Beh aspetta allora...Questo non è il momento adatto. Lo sarà verso fine anno o metà del prossimo.Sempre che gli USA non dichiarino guerra a qualche altro paese pur di raccimolare risorse economiche ed energetiche. Vedo un certo Iran sul quale si stanno accanendo.E il trancio di certi cavi sottomarini per prevenire la nascita della borsa del petrolio in euro.
    • Zhelgadis scrive:
      Re: scendono le azioni? e io compro
      Accomodati, qui all'ospizio dei poveri c'è tanta gente che la pensava così su Tiscali... :D :D :D
  • Nilok scrive:
    Venti di guerra
    Ave.Da lontano si sentono delle trombe squillare, dall'altro lato si odono i tamburi rullare...Venti di guerra!A presto.Nilok
  • CSOE scrive:
    Se finiscono i soldi della pubblicità
    In Google chiudono all'istante. Quasi tutto il resto è fuffa o in perdita.
    • data scrive:
      Re: Se finiscono i soldi della pubblicità
      Se finissero davvero i soldi per la pubblicità la tua ultima preoccupazione sarebbe Google
      • diegoitaliait scrive:
        Re: Se finiscono i soldi della pubblicità
        - Scritto da: data
        Se finissero davvero i soldi per la pubblicità la
        tua ultima preoccupazione sarebbe
        GoogleQuoto in pieno ;)Il problema non è "finiscono i soldi per la pubblicità", in quanto senza pubblicità non c'è commercio, persiono il baratto si fonda sulla pubblicità.Ed inoltre metto le mani avanti dicendo che non sono proprio un mega simpatizzante di google, ma da li a dire che i suoi servizi sono tutti in perdita o fuffà ce ne vuole.Non devi pensare che migliore = ricavi per forza, a google interessa dare il maggior numero possibile di servizi in modo da impedire che gli utenti vadano da altre parti. Marketing spicciolo ma che nel caso di Google funziona alla grande.
Chiudi i commenti