UK, videogame come cocaina

Lo afferma un terapeuta locale dopo aver osservato le reazioni di diversi minori di fronte all'esposizione prolungata a PC e console

Londra – Si saltano i pasti e si tende a isolarsi sempre di più fino ad arrivare a rubare soldi e preziosi di famiglia per procurarsi l’ennesimo titolo uscito da poco. Lancia l’allarme uno studioso britannico: sostiene che una sessione di gioco di due ore, su computer o console, è equivalente a una sniffata di cocaina.

Sarebbe questo il caso di Jack, un quindicenne di Garstang, un piccolo centro del Lancashire, che era arrivato a giocare fino a 48 ore di fila, trascurando scuola e amici per ottenere punteggi sempre più alti , a discapito però della sua integrità fisica e mentale. Steve Pope, il terapista che si è preso carico di strappare il giovane dalla spirale in cui era finito, ha spiegato che negli ultimi anni un numero sempre crescente di ragazzini fatica a limitare il monte ore passato davanti alla console o al PC : “Molti di questi – ha sentenziato – vedono il videogioco come una via di fuga dal mondo reale”.

Ma in questo caso il locus amoenus virtuale potrebbe avere effetti devastanti a lungo termine. L’uso del condizionale è d’obbligo dal momento da che si tratta di una questione dibattuta ormai da più di un decennio dove per ogni teoria apocalittica sui videogame letali si associa a uno studio che smentisce tutte le ricerche precedenti.

Il dilemma non riguarderebbe solo i videogiochi, ha sottolineato Pope, ma anche Internet. Ormai i due concetti sono spesso associati in un’unica entità. Secondo Pope i videogame, online o meno, hanno l’effetto di ridurre l’attenzione verso il mondo reale. Viene riportato l’esempio di alcuni calciatori della Premiership britannica troppo presi dai videogame dedicati al calcio, e degli sforzi che i club fanno per non ritrovarsi a dover schierare dei brocchi che pensano di giocare a PES o a FIFA.

Proprio in Gran Bretagna era nata di recente una clinica apposita per accogliere pazienti dai 12 ai 17 anni di età intossicati da World Of Warcraft , provocando molte polemiche. Nulla a che vedere con i campi di rieducazione cinesi dove per curare la dipendenza da Internet si ricorreva fino a poco tempo fa a sedute di elettroshock e punizioni corporali.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Garlini Valter scrive:
    Fantastico....
    I dati del Utilizzo ICT (Information and Communication Technology) presso i cittadini sono del 2006... quello delle imprese ICT sono del 2004 e 2005... per quanto riguarda invece l'utilizzo ICT presso la Pubblica Amministrazione invece del solito file CSV da scaricare mi sono ritrovato con una tavoletta sumera... (rotfl) (rotfl) (rotfl)giudicate Voi !
  • anonimo scrive:
    Leggi
    Ma la gazzetta ufficiale delle leggi nazionali - regionali quando sarà consultabile gratuitamente ?
  • Lemon scrive:
    Ma a cosa servono?
    Così, per curiosità. Sinceramente non li trovo molto utili però io faccio un mestiere, magari qualcuno mi spiega a che servono.grazie
    • andy61 scrive:
      Re: Ma a cosa servono?
      L'analisi dei dati è limitata soltanto dalla tua fantasia.Se hai in mente un nuovo servizio per gli studenti, per esempio, puoi analizzare l'attuale distribuzione dei profili (la tendenza sarebbe più utile) per vedere se è in linea con le tue prospettive di business.La codifica dei comuni è il caso più banale, ma è evidente che se sviluppi un programma che richiede agli utenti l'inserimento dell'indirizzo e del comune, puoi mantenere aggiornata automaticamente la tua base dati senza aggiornamenti manuali ogni volta che interviene qualche variazione.... e così via.Ovviamente questo è soltanto l'inizio, ma se questo approccio fosse nazionale, pensa quanti pezzi di codice e di basi dati inutili potrebbero essere sostituiti con aggiornamenti automatici rispetto alle basi dati di riferimento.
    • infame scrive:
      Re: Ma a cosa servono?
      - Scritto da: Lemon
      Così, per curiosità. Sinceramente non li trovo
      molto utili però io faccio un mestiere, magari
      qualcuno mi spiega a che
      servono.
      graziedipende dal mestiere che svolgi, sostanzialmente.;-)
  • Alessio scrive:
    x ephestione
    I lavoratori pubblici sono retribuiti secondo il contratto di lavoro atto puublico che puoi scaricare tranquillamente da internet, ad esempio quello dei lavoratori del comparto unico della Regione FVG lo trovi qui:http://www.anci.fvg.it/index.php?id=11Chiaramente se poi vuoi anche il nome ed il cognome e magari il domicilo di residenza di ognuno dei 3 milioni e 600 mila dipendenti pubblici italiani con a fianco il suo 730, beh lo vedo un po' ambizioso come obiettivo, sarebbe come pretendere che ogni dentista pubblicasse online il suo modello Unico.
    • ephestione scrive:
      Re: x ephestione
      forse sai cercare (anche se ci voleva poco, bastano 2 o 3 salti di link), anche se avresti fatto ancora miglior cosa a rispondere nella discussione invece che aprirne una nuova ;)Ad ogni modo in quei PDF trovo solo il trattamento del personale "non dirigente"... poco utile! A me interessa di più sapere quanto paghiamo proprio i dirigenti, che per quanto dirigenti sono sempre "nostri" dipendenti.Tutti i liberi professionisti, tra cui i dentisti che ti sono simpatici, sono gli unici responsabili del proprio reddito, e non hanno la fortuna di ricevere a fine mese una busta paga fissa (e magari lauta) sostanzialmente indipendente dalla loro performance...
      • pippO scrive:
        Re: x ephestione

        Tutti i liberi professionisti, tra cui i dentisti
        che ti sono simpatici, sono gli unici
        responsabili del proprio reddito, e non hanno la
        fortuna di ricevere a fine mese una busta paga
        fissa (e magari lauta) sostanzialmente
        indipendente dalla loro
        performance...In più hanno il buono casa, chiedi a scaiola come fare... :D
        • ephestione scrive:
          Re: x ephestione
          e se prima eravamo abbastanza OT, adesso lo siamo completamente... non vedo come il buono casa abbia a che fare coi liberi professionisti ;) Ci mancavano solo le battaglie tra grandi classi sui forum di PI! :p
      • bbo scrive:
        Re: x ephestione
        - Scritto da: ephestione
        Ad ogni modo in quei PDF trovo solo il
        trattamento del personale "non dirigente"... poco
        utile! A me interessa di più sapere quanto
        paghiamo proprio i dirigenti, che per quanto
        dirigenti sono sempre "nostri"
        dipendenti.I dati dei dirigenti (nome, cognome, stipendio) sono già pubblici, ed ogni ente è tenuto a pubblicarli sul proprio sito Web. Vero che devi andarteli a cercare tu, ente per ente, ma almeno i dati ci sono tutti. Anche i compensi dati ai consulenti che lavorano per gli enti pubblici devono essere pubblicati sul web.Poi, dati alla mano, ci sarebbe mooolto da discutere.......
      • infame scrive:
        Re: x ephestione
        - Scritto da: ephestione
        Tutti i liberi professionisti, tra cui i dentisti
        che ti sono simpatici, sono gli unici
        responsabili del proprio reddito, ...e sono gli unici che possono evadere, anche, diversamente dai lavoratori dipendenti, sulle cui spalle poggia interamente il peso dello Stato.
        fortuna di ricevere a fine mese una busta paga
        fissa (e magari lauta) sostanzialmente
        indipendente dalla loro
        performance...se anche fosse vero (e non lo è), mi pare giusto.serve a bilanciare il fatto che i tuoi amici liberi professionisti possano impunemente dichiarare un reddito di 12.000 euro l'anno, pur avendo tre case di proprietà, il fuoristrada e la barca...
        • ephestione scrive:
          Re: x ephestione
          grazie per avermi dato la soddisfazione di aver giustamente previsto che prima o poi sarebbe arrivata una risposta come la tua ;)
    • rover scrive:
      Re: x ephestione
      Cominciamo dai dentisti, così vediamo quanto evadono. Che è più interesante che sapere quanto guadagna un geometra del comune.
  • MarcelloRomani scrive:
    Bene!
    Bell'idea, bel servizio, bello anche il sito IMHO.Speriamo che la cosa prosegua e che vengano pubblicati più dati.Ma soprattutto, speriamo che questa iniziativa si diffonda anche nel resto d'Italia.
  • ephestione scrive:
    A quando gli stipendi dei dipendenti pub
    Bel sito, lodevole la presenza del talloncino creative commons in calce, buona organizzazione dei contenuti... ma i contenuti che dovrebbero essere la cosa fondamentale, per ora sono scarni (ovviamente)... vogliamo conoscere i dati sullo stipendo dei dipendenti pubblici!
    • a f scrive:
      Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
      i dati dei lavoratori di fascia alta che hanno gli stipendi più sostanziosi, ovvero i dirigenti sono pubblici sono pubblici da anni.(pigrizia paranoica portami via)
      • ephestione scrive:
        Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
        lo so questo... ma trovami un sito web su cui siano consultabili altrettanto facilmente come su quello presentato in articolo.
        • ephestione scrive:
          Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
          OT :)Aldilà della mie (buone) capacità di ricerca, l'articolo è relativo ad un sito web istituzionale in cui le informazioni sono *chiaramente e facilmente disponibili*.Sul sito del comune di Milano gli stipendi sono ad una distanza di 3 click, encomiabile. Ho provato a cercare sul sito del mio piccolo comune, o è fuorilegge oppure è nascosto ad arte, in ogni caso la mia ricerca non dovrebbe assumere i tratti di una indagine investigativa; dovrebbe essere sufficiente al massimo un minuto per individuare nel menu di navigazione la voce in questione e arrivare alla pagina d'interesse.Ma ripeto... "basta saper cercare" non è una risposta, a questo punto puoi dire "basta tartassare il comune di telefonate" se proprio voglio sapere qual è lo stipendio del mio sindaco...
          • MeX scrive:
            Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
            fatti assumere dal tuo comune e rifagli il sito... probabilmente un piccolo comune non investe molto sul sito web
          • ephestione scrive:
            Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
            Fossi disoccupato e/o pieno di tempo libero, magari :DMi prenderei carico anche di italia.it, conoscendomi, ma (s)fortunatamente mi occupo di tutt'altro!
          • Lemon scrive:
            Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub

            Ma ripeto... "basta saper cercare" non è una
            risposta, a questo punto puoi dire "basta
            tartassare il comune di telefonate" se proprio
            voglio sapere qual è lo stipendio del mio
            sindaco...Io non volevo essere polemico, infatti ho dato tre alternative.Nel tuo comune probabilmente non sono in regola, quel che dice Mex può essere un suggerimento anche se comunque dovrebbero già farlo per legge, ho visto siti orrendi ma con i dati che servivano
          • ephestione scrive:
            Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
            ma sì... è chiaro che quei dati sono comunque pubblici, e "volendo" si trovano, ma magari ad averli a disposizione su qualcosa come www.stipendi.gov.it, e con la stessa interfaccia di dati.piemonte.it :DSolo quello era il senso del mio intervento alla fine
    • claudio scrive:
      Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
      - Scritto da: ephestione
      Bel sito, lodevole la presenza del talloncino
      creative commons in calce, buona organizzazione
      dei contenuti... ma i contenuti che dovrebbero
      essere la cosa fondamentale, per ora sono scarni
      (ovviamente)... vogliamo conoscere i dati sullo
      stipendo dei dipendenti
      pubblici!i dipendenti pubblici hanno tutti un contratto nazionale, google ti aiuterà.Piuttosto ci vorrebbero gli stipendi dei manager e dei funzionati pubblici, non degli impiegati che si fanno il XXXX!
      • ephestione scrive:
        Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
        beh, io quello intendevo... ;)I "manager e funzionari pubblici" sono anche loro dipendenti pubblici, sono nostri impiegati, dove "noi" siamo lo stato.Lo stipendio dell'impiegato comunale posso cercarlo facilmente :)
    • anonimo anonimo scrive:
      Re: A quando gli stipendi dei dipendenti pub
      Gli stipendendi dei dirigenti devono essere online su tutti i siti. Per gli stipendi di tutti quei "poveracci impiegati normali" basta che cerchi su google, sono stipendi standardizzati che variano da comparto a comparto della P.A.
Chiudi i commenti