Un brevetto Apple e monta subito l'hype

Blog e siti specializzati si interrogano sulle potenzialità di un nuovo brevetto depositato dalla Mela: si parla di dual-display e interfaccia sensibile al tocco. Oltre iPhone
Blog e siti specializzati si interrogano sulle potenzialità di un nuovo brevetto depositato dalla Mela: si parla di dual-display e interfaccia sensibile al tocco. Oltre iPhone

Apple è indirettamente responsabile di un nuovo polverone di speculazioni online: il tutto per un brevetto recentemente registrato presso lo US Patent & Trademark Office. Il “blueprint” – per dirla all’americana – riguarda un nuovo dispositivo elettronico caratterizzato da un innovativa interfaccia touch-screen.

In dettaglio, nella descrizione del brevetto, si legge che il dispositivo “utilizza superfici diverse per input e output. Una (ad esempio posta nella zona bassa del display) è sensibile al tocco, l’altra (ad esempio posta in alto) mostra informazioni (ad esempio videoclip), uno o più elementi di controllo e un cursore. Il cursore è controllato attraverso la manipolazione del retro della superficie touch-screen…”. In pratica, l’utente potrebbe gestire ogni comando semplicemente con il dito di una mano. Il brevetto, infatti, fa esplicito riferimento alla possibilità di trascinare il cursore con un dito e selezionare le funzioni desiderate con un ulteriore tocco.

Uno schema del brevetto Su alcuni siti specializzati, come ad esempio I4U , si lascia intendere che questo brevetto potrebbe essere correlato al lancio di un nuovo mini-iPhone. In verità, al momento, non vi sono sufficienti indizi per una sua conferma; tanto più che Apple ha deciso di non esporsi ricorrendo ai “no comment” di circostanza.

Nel brevetto si fa riferimento alla possibilità di fruizione video, grafica e testuale – per la zona frontale del dispositivo. La zona posteriore, invece, dovrebbe disporre di elementi di controllo, come ad esempio una tastiera QWERTY, slider e rotelline. Il touch-screen del brevetto, inoltre, secondo Apple potrebbe essere utilizzato su PDA, portable media-player, cellulari e tablet.

Insomma, il touch-screen – a detta degli esperti – potrebbe diventare il leit motiv del confronto tecnologico mobile. Per ora Apple ne ha fatto un’icona marketing, ma solo fra qualche tempo si potrà comprenderne la reale portata commerciale, a partire dal lancio di iPhone.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 05 2007
Link copiato negli appunti