Un cellulare da aspirare

Ci sono fumatori che si vergognano di fumare, altri che se ne vantano, altri ancora che fumano solo perché c'è una miriade di oggettini strepitosi da mettersi in tasca: l'ultimo accessorio per fumatori incalliti è un cellulare . Come si p

Ci sono fumatori che si vergognano di fumare, altri che se ne vantano, altri ancora che fumano solo perché c’è una miriade di oggettini strepitosi da mettersi in tasca: l’ultimo accessorio per fumatori incalliti è un cellulare .

Come si può vedere ha la forma di un pacchetto di sigarette. Design cinese, si tratta di un dispositivo quasi di tutto rispetto: dual band GSM, lettore per microSD, capacità di riprodurre mp3 . Bisogna solo accontentarsi di una cam VGA a bassa definizione ed un microdisplay per falchetti senza problemi di vista.

Ma il pacchetto non si limita a contenere un cellulare circondato dalle scritte dissuasive antifumo, rigorosamente cinesi, ospita anche sette sigarette sul retro , proprio a ridosso della scocca interna: con un uso intensivo del cellulare si può contare su sigarette calde, come appena sfornate.

[ HKSINCERE ]

[via GearFuse ]

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Francisco Navarro scrive:
    Re: A parte la questione sociale...
    - Scritto da: Anonimo
    Lo stabilimento è di nokia e se questa vuole
    chiuderlo non ci sono zzi che tengonoParere personale: una volta che diventi imprenditore, hai alcune responsabilità da mantenere. Prendi delle persone per fare un certo lavoro, dei dipendenti. Appunto, dipendono da te, e te sei responsabile tanto dell'azienda quanto di loro. Va da se che un imprenditore (una grande azienda, un consiglio di amministrazione) non può essere lasciato libero di fare quello che vuole.So bene che la realtà è ben diversa... è solo il mio pensiero...
  • Lillo scrive:
    Re: A parte la questione sociale...
    Vorrei vedere te al posto di uno degli operai di quell'azienda.I governi dovrebbero imporre un certo ritorno alle aziende che intendono vendere nel mercato interno di una nazione. Una di queste e il ritorno di una certa quantità di benessere sotto forma di investimenti.D'altronde prendono tanto denaro dalle tasche delle persone a cui vendono i loro prodotti. Prodotti che nella quasi totalità producono in Asia.Il libero mercato che acclamate te e tanta altra gente è quello che sta trasformando la società in uno dei peggiori mondo possibili.
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte la questione sociale...
      Se non te l'hanno fatto notare il comunismo è morto
      • Nello Gala scrive:
        Re: A parte la questione sociale...
        La Merkell non è comunista, mi pare...E si è schierata, apertamente, a favore degli operai minacciando la nokia di chiedere in dietro i fondi stanziati dal governo federale...Altro stato, altra politica aziendale...Essì che nella ruhr ci sono ex miniere da riconvertire....Ma si sa che noi paragoniamo sempre i politici nostrani a quelli esteri...Meglio non farlo, che i nostri ci perdono quel poco di faccia che ancora hanno!ps cercare "merkell nokia" nei vari motori di ricerca...Chissà se lo facesse anche il ns presidente del consiglio di turno,minacciando, chessò,air france di boicottarla se non garantisce la piena occupazione dei dipendenti alitalia...Si, è proprio un altro stato!
        • H9K scrive:
          Re: A parte la questione sociale...

          Chissà se lo facesse anche il ns presidente del
          consiglio di turno,minacciando, chessò,air france
          di boicottarla se non garantisce la piena
          occupazione dei dipendenti alitalia...No guarda, ha preso l'esempio sbagliato: se Alitalia va male è proprio perchè i dipendenti hanno sempre avuto privilegi che non avrebbero mai avuto in altre linee che stanno sul mercato, tanto pagava lo Stato, cioè noi...
  • Crash scrive:
    Re: A parte la questione sociale...
    Secondo me il concetto è che se ci fosse un movimento popolare serio Nokia venderebbe di meno in Germania. E forse capirebbe che prendere senza dare non fa bene ai conti. Ma ci vorrebbero milioni di persone in piazza.
    • Anonimo scrive:
      Re: A parte la questione sociale...
      Da noi per ogni cavolata scendono milioni di persone in piazza e non cambia mai niente. Più che la quantità quello che conta è come si muove questa massa, pensa alla protesta dei metronotte di qualche tempo fa. Non erano certo milioni in quella piazza ma dopo che un gruppo ha tentato l'assalto al parlamento e per una volta tanto ha fatto veramente cagare sotto certa gente abituata solo a parlare, di colpo si sono aperti degli spiragli (chiamiamoli miracoli...)
Chiudi i commenti