Un CGI fa tremare le difese di adobe.com

Un errore contenuto nello script del sito web di Adobe permetteva di accedere ai file contenuti sul server dell'azienda. Tra questi, anche certe chiavi crittografiche private

Roma – Un errore di scripting contenuto nel sito web di Adobe poteva consentire ad un cracker di accedere a certi file contenuti sul server del gigante del software. Lo ha riportato ieri theregister.co.uk , spiegando che l’errore – ora corretto – risiedeva in uno script CGI.

Il bug avrebbe permesso ad uno o più aggressori di leggere e scaricare i file inserendo nel browser indirizzi fatti in un certo modo. Adobe non sa dire da quanto tempo l’errore ha lasciato il server di www.adobe.com in balia di spioni.

La vulnerabilità, di tipo directory traversal , potrebbe aver permesso a persone non autorizzate di ottenere script, documenti e persino chiavi crittografiche SSL.

È probabile che nessuno, in questo momento, vorrebbe essere nei panni del responsabile della sicurezza web di Adobe.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • freeeak scrive:
    hmmm nsa
    a me le organizzazioni con sti nomi non mi piacciono tanto, national security agency significa sicurezza nazionale per gli usa e insicurezza per tutti gli altri.
  • freeeak scrive:
    hmmm nsa
    a me le organizzazioni con sti nomi non mi piacciono tanto, national security agency significa sicurezza nazionale per gli usa e insicurezza per tutti gli altri.
    • Banana Joe scrive:
      Re: hmmm nsa
      Si' ma il codice di SElinux e' aperto, se ci ficcassero una backdoor prima o poi salterebbe fuori, risultato: SELinux non piu' controllato da NSA e NSA con immagine a zero. Mah.
    • Banana Joe scrive:
      Re: hmmm nsa
      Si' ma il codice di SElinux e' aperto, se ci ficcassero una backdoor prima o poi salterebbe fuori, risultato: SELinux non piu' controllato da NSA e NSA con immagine a zero. Mah.
  • ahahah scrive:
    MontaVista
    hahahahaahha
  • ahahah scrive:
    MontaVista
    hahahahaahha
  • frank hillary scrive:
    Linux non funzionera', BSD si
    Il sistema BSD e' l'Unix originale (la versione libera opensource di Unix) dal quale e' stato copiato linux originariamente. Anche il fondatore di linux ha sempre detto che lo ha inventato per avere un Unix libero senza sapere che esisteva gia' il BSD; ha sempre detto pubblicamente che se avesse saputo dell'esistenza di BSD (lo Unix libero opensource) non avrebbe mai messo le basi per il linux;purtroppo bisogna ammettere che linux e' nient'altro che un accrocchio (di rev-eng, riscritture e porting) oltretutto complicato dalle "distro" (checche' se ne dica rende molto differenziati i linux); sta subendo frenate pazzesche su tutti i fronti, basta vedere le statistiche ed il rallentatissimo sviluppo del kernel a differenza dei BSD che hanno fatto regolarmente veri passi da gigante negli ultimi anni.Linux se messo al confronto col vero Unix, con' BSD, si inchina; ci si rende subito conto della maturita' e robustezza che, senza entrare nei particolari, dimostra BSD. Esiste da moltissimo tempo, ha un kernel "quadrato", funziona su miriadi di pc e dispositivi, ed e' compatibile (con alcuni accorgimenti) col cugino linux, con windows e con Macosx (che poi e' un BSD proprietario). Le "distribuzioni" (termine non proprio) principali, non si differenziano come per linux ma si discostano per gli approcci. NetBSD si dedica a girare su piu' dispositivi possibili e mi sembra un ottimo candidato per il futuro degli smart-assistant-phone-pod futuri. Ma OpenBSD (dedito alla sicurezza), e FreeBSD (il piu' maturo ed usato) non sono da meno.Lasciate perdere linux e date un'occhiata a FreeBSD per esempio.. e' piu' facile farlo che dirlo.. via all' installazione!
  • frank hillary scrive:
    Linux non funzionera', BSD si
    Il sistema BSD e' l'Unix originale (la versione libera opensource di Unix) dal quale e' stato copiato linux originariamente. Anche il fondatore di linux ha sempre detto che lo ha inventato per avere un Unix libero senza sapere che esisteva gia' il BSD; ha sempre detto pubblicamente che se avesse saputo dell'esistenza di BSD (lo Unix libero opensource) non avrebbe mai messo le basi per il linux;purtroppo bisogna ammettere che linux e' nient'altro che un accrocchio (di rev-eng, riscritture e porting) oltretutto complicato dalle "distro" (checche' se ne dica rende molto differenziati i linux); sta subendo frenate pazzesche su tutti i fronti, basta vedere le statistiche ed il rallentatissimo sviluppo del kernel a differenza dei BSD che hanno fatto regolarmente veri passi da gigante negli ultimi anni.Linux se messo al confronto col vero Unix, con' BSD, si inchina; ci si rende subito conto della maturita' e robustezza che, senza entrare nei particolari, dimostra BSD. Esiste da moltissimo tempo, ha un kernel "quadrato", funziona su miriadi di pc e dispositivi, ed e' compatibile (con alcuni accorgimenti) col cugino linux, con windows e con Macosx (che poi e' un BSD proprietario). Le "distribuzioni" (termine non proprio) principali, non si differenziano come per linux ma si discostano per gli approcci. NetBSD si dedica a girare su piu' dispositivi possibili e mi sembra un ottimo candidato per il futuro degli smart-assistant-phone-pod futuri. Ma OpenBSD (dedito alla sicurezza), e FreeBSD (il piu' maturo ed usato) non sono da meno.Lasciate perdere linux e date un'occhiata a FreeBSD per esempio.. e' piu' facile farlo che dirlo.. via all' installazione!
    • pernianale scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      Quoto tutto che hai scritto. Aggiungerei solo un dato, e' cosa ormai certa che windows 2000 server e derivati, abbiano al loro interno codice di bsd per quanto riguarda la gestione dlle risorse di rete e degli stack tcp/ip.La bonta' di bsd deriva proprio da questo, non a caso mica si sono sognati di incorporare codice linux; universlamente considerato come una oscenita'.
      • Ken Shiro scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        eh gia linux è considerato universalmente un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine da 4 soldi: Fujistu, Hewlet-Packard, Hitachi, IBM, Intel, NEC, Novell, Oracle, AMD, Cisco, Motorola, NetApp, NTT, Siemens, Sun, Alcatel-Lucent, Mitsubishi, Toshiba, Red Hat, Progeny, Xandros, Nokia, Google, Dell e altri... inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)
        • pernianale scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          - Scritto da: Ken Shiro
          eh gia linux è considerato universalmente
          un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendineche pero' stallmann cerca di allontanare con la sua nuova licenza. tra poco scemeranno tutte
          inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè
          come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia migliore?
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            migliore in che cosa? guarda che bsd ha pregi e difetti come linux, ad esempio bsd se lo sogna tutto il supporto drivers a livello kernel che ha linux; a mio parere microsoft ha sempre evitato linux per la licenza gpl
          • frank hillary scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            BSD ha una licenza opensource chiamata appunto BSD, e' un sw open a tutti gli effetti. Non bisogna essere estremisti GPL ma bisogna guardare in faccia il kernel:checche' ne dicano i detrattori "BSD migliore in cosa?" faccio notare la prima cosa che mi sovviene, cioe' che il kernel BSD e' *l'unico* ad usare SMP (il symmetric multiprocessing) l'UNICO a poter sfruttare in parallelo appieno piu' processori e piu' cores, e, guarda caso, tutte le macchine moderne vanno verso il multicore, ma questo e' solo un esempio ed un'altra storia... La realta' e' che Linux e' un Accrocchio, e' studiato per essere accrocchiato ed e' stato inventato da un accrocchiatore. Linux e' piu' che altro una copia accrocchiata di BSD cosi' come ha ammesso pubblicamente il suo "inventore".
          • krane scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            - Scritto da: frank hillary
            BSD ha una licenza opensource chiamata appunto
            BSD, e' un sw open a tutti gli effetti. Non
            bisogna essere estremisti GPL ma bisogna guardare
            in faccia il
            kernel:

            checche' ne dicano i detrattori "BSD migliore in
            cosa?"

            faccio notare la prima cosa che mi sovviene,
            cioe' che il kernel BSD e' *l'unico* ad usare SMP
            (il symmetric multiprocessing) l'UNICO a poter
            sfruttare in parallelo appieno piu' processori e
            piu' cores, e, guarda caso, tutte le macchine
            moderne vanno verso il multicore, ma questo e'
            solo un esempio ed un'altra storia... La realta'
            e' che Linux e' un Accrocchio, e' studiato per
            essere accrocchiato ed e' stato inventato da un
            accrocchiatore.


            Linux e' piu' che altro una copia accrocchiata di
            BSD cosi' come ha ammesso pubblicamente il suo
            "inventore".E allora ???L'importante e' essere tutti allegramente compatibili...
          • krane scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            - Scritto da: frank hillary
            BSD ha una licenza opensource chiamata appunto
            BSD, e' un sw open a tutti gli effetti. Non
            bisogna essere estremisti GPL ma bisogna guardare
            in faccia il
            kernel:

            checche' ne dicano i detrattori "BSD migliore in
            cosa?"

            faccio notare la prima cosa che mi sovviene,
            cioe' che il kernel BSD e' *l'unico* ad usare SMP
            (il symmetric multiprocessing) l'UNICO a poter
            sfruttare in parallelo appieno piu' processori e
            piu' cores, e, guarda caso, tutte le macchine
            moderne vanno verso il multicore, ma questo e'
            solo un esempio ed un'altra storia... La realta'
            e' che Linux e' un Accrocchio, e' studiato per
            essere accrocchiato ed e' stato inventato da un
            accrocchiatore.


            Linux e' piu' che altro una copia accrocchiata di
            BSD cosi' come ha ammesso pubblicamente il suo
            "inventore".E allora ???L'importante e' essere tutti allegramente compatibili...
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            migliore in che cosa? guarda che bsd ha pregi e difetti come linux, ad esempio bsd se lo sogna tutto il supporto drivers a livello kernel che ha linux; a mio parere microsoft ha sempre evitato linux per la licenza gpl
          • Super_Treje scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            - Scritto da: pernianale
            - Scritto da: Ken Shiro

            eh gia linux è considerato universalmente

            un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine

            che pero' stallmann cerca di allontanare con la
            sua nuova licenza. tra poco scemeranno
            tutte


            inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè

            come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)

            non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia
            migliore?E' solo un problema di licenza.Microsoft usa meglio codice sotto licenza BSD in quanto essa ti permette di usare quel codice in prodotti commerciali di modificarli senza rilasciare le modifiche che fai in sorgente gratuitamente.Mentre con la GPL2 e men che meno con la GPL3 puoi fare cio'.Quindi al posto che violare una licenza GPL di Gnu/Linux ti prendi il codice di BSD che gli puoi fare cio' che vuoi che hai la massima liberta' di usare quel codice come meglio credi.Ma cio' alla fine portera' un aumento globale della comunita' di sviluppatori BSD visto che le modifiche ed i miglioramenti non potranno essere condivisi ?????Ai posteri l'ardua sentenza ;)
          • Super_Treje scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            - Scritto da: pernianale
            - Scritto da: Ken Shiro

            eh gia linux è considerato universalmente

            un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine

            che pero' stallmann cerca di allontanare con la
            sua nuova licenza. tra poco scemeranno
            tutte


            inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè

            come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)

            non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia
            migliore?E' solo un problema di licenza.Microsoft usa meglio codice sotto licenza BSD in quanto essa ti permette di usare quel codice in prodotti commerciali di modificarli senza rilasciare le modifiche che fai in sorgente gratuitamente.Mentre con la GPL2 e men che meno con la GPL3 puoi fare cio'.Quindi al posto che violare una licenza GPL di Gnu/Linux ti prendi il codice di BSD che gli puoi fare cio' che vuoi che hai la massima liberta' di usare quel codice come meglio credi.Ma cio' alla fine portera' un aumento globale della comunita' di sviluppatori BSD visto che le modifiche ed i miglioramenti non potranno essere condivisi ?????Ai posteri l'ardua sentenza ;)
        • pernianale scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          - Scritto da: Ken Shiro
          eh gia linux è considerato universalmente
          un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendineche pero' stallmann cerca di allontanare con la sua nuova licenza. tra poco scemeranno tutte
          inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè
          come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)non ti e' passato per la zucca che forse bsd sia migliore?
      • Ken Shiro scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        eh gia linux è considerato universalmente un'oscenità, infatti i partner sono 2 aziendine da 4 soldi: Fujistu, Hewlet-Packard, Hitachi, IBM, Intel, NEC, Novell, Oracle, AMD, Cisco, Motorola, NetApp, NTT, Siemens, Sun, Alcatel-Lucent, Mitsubishi, Toshiba, Red Hat, Progeny, Xandros, Nokia, Google, Dell e altri... inoltre Microsoft ha integrato codice BSD perchè come tutti sappiamo ha odiato e odia la GPL ;)
    • pernianale scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      Quoto tutto che hai scritto. Aggiungerei solo un dato, e' cosa ormai certa che windows 2000 server e derivati, abbiano al loro interno codice di bsd per quanto riguarda la gestione dlle risorse di rete e degli stack tcp/ip.La bonta' di bsd deriva proprio da questo, non a caso mica si sono sognati di incorporare codice linux; universlamente considerato come una oscenita'.
    • La mela marcia scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      quoto tutto.ma i linuxiani sono troppo solo anti MS per vedere altro. a loro basta avere un sistema che non sia MS e che una certa massa condivida... se poi è un sistema tenuto in vita artificiosamente e miracolosamente, non importa.mi pare che proprio uno dei responsabili di BSD abbia parlato di linux in termini di "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona". infatti in tanti anni progressi pochini.aspetto con ansia sistemi nati con un progetto serio e non messi insieme tanto per fare qualcosa di alternativo.ben vengano quindi BSD, BeOS, OSX, a patto che sappiano proporre una valida e convincente alternativa a MS. alternativa che deve essere percepita non dal consumatore, ma dalle SWhouse che lo devono spingere sul mercato. compatibilità e credibilità sono le parole chiave. OSX potrebbe rispettarle, ma non lo spingono abbastanza.. basterebbe farlo compatibile con i PC e sarebbe fatta... invece...
      • Ken Shiro scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        gia osx è ottimo come sistema operativo, se ci fosse anche per comuni pc avrei gia abbandonato da tempo windows (anche se comunque ce osx86 ma non è molto legale...), pero dai riguardo al commento "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è logico che le software house portino l'acqua nel proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto passi da gigante, mi ricordo che era un'impresa fare funzionare solo l'audio invece oggi lo rileva subito, come la wireless o la pennina tv... e poi le grandi innovazioni per le masse le stanno facendo secondo me le stanno facendo in questo periodo, come il dkms, ke rende trasparente i drivers per l'hardware dal kernel, oppure wine che pianopiano riesce a dare compatibilita con le applicazioni win e i giochi... insomma per dirla tutta non mi va di criticare un sistema operativo gratuito, una cosa è se si pagava allora ero il primo a scagliare la prima pietra @^ciao ;)
        • dodies scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          Quoto
          "accozzaglia di codice che è un miracolo
          se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è
          logico che le software house portino l'acqua nel
          proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando
          lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto
          passi da giganteè andato avanti e il fatto che ormai sia quotidiano lo scontro fra MS contro Linux e Linux contro MS mi sembra un dato chiaro già di per sé.Le cose si evolvono e la facilità d'uso è enormemente aumentata tanto che l'utente normale (e non carente di connessione e di uso dell'intelletto e di un motore di ricerca o forum) può tranquillamente avere una macchina funzionante, efficiente e avere comunque ancora il tempo di andare a cercare il come risolvere i problemi che possono nascere o addentrarsi nell'imparare a far fare al pc quello che serve e non quello che vuole.Certo per guidare non serve essere meccanici, ma almeno sapere di non mettere benzina nel disel o viceversa si....Il fatto che poi serva "imparare" ad usare linux ormai non è più cosa così realistica dato che, per fare un esempio il lavoro su synaptic permette un ottimo supporto di programmi per ubuntu.Le distribuzioni per l'utente finale stanno per lo più convergendo su quest'ultima e alcune piccole instabilità sono perdonabili se paragonate a quelle di altri sistemi ma non tollerabili da chi richiede determinate prestazioni (infatti slack, debian etc...restano stabili e valide!).Se invece di fare i corsi su MSword nelle scuole o nelle facoltà si spendessero quattro parole su come funziona un software e sul come procurarsi informazioni e supporto su quanto si fa... forse tutte queste difficoltà di formazione su linux, bsd e anche MS non ci sarebbero... MS non è altro che un SO così come gli altri. Ha una posizione dominante e condiziona commercialmente il nostro uso quotidiano del pc... bene abbiamo la fortuna di poter fare una scelta.. senza bruciare sul rogo nessuno. Se non ci fosse stato MS non saremmo a questo punto come pc.. e se non ci fosse stato MS ci sarebbero state altre possibilità diverse, migliori o peggiori.
          ... insomma per dirla tutta non mi va di
          criticare un sistema operativo gratuito, Dato di fatto è che se devo usare un foglio di calcolo o un foglio elettronico non devo più necessariamente pagare i miei 300 a MS ma posso usare OpenOffice. Così come tanti altri esempi, mi permettono di non fare pratica quotidiana di crack o similare per poi togliere gli occhi rossi da una foto e dire che adobe fa i migliori programmi del mondo. I software open sono fatti da programmatori che intendono creare un prodotto e una variante, una scelta e una possibilità. Per farlo come chiunque hanno bisogno di fondi.Se sono stipendiato da una società è giusto che questa chiuda il sorgente, se lo ritiene opportuno, e io paghi il suo prodotto.Ma anche che possa scegliere di non farlo.Finanziare open software come utente finale mi permette di continuare a non dover dare i famosi 300... ma permette di usarlo anche a chi intende pagare il SO. Quindi il rispetto del lavoro altrui mi sembra sempre il minimo dovuto...che si ritenga il codice prodotto decente o meno. Come nota, non sono programmatore e uso entrambi i SO. Linux per grafica (a livelli bassi ma anche in settore professionale) e di uso quotidiano per documenti e mansioni amministrative e un Win2k per CAD e Computi. Uso CAD anche su linux, ma non essendoci varianti libere che possano competere con il noto CAD, solo per modifiche e dettagli, appena riusciranno a fornirmi alternative valida migrerò anche per quel settore.....da qualche parte occorre iniziare...Saluti..
        • dodies scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          Quoto
          "accozzaglia di codice che è un miracolo
          se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è
          logico che le software house portino l'acqua nel
          proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando
          lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto
          passi da giganteè andato avanti e il fatto che ormai sia quotidiano lo scontro fra MS contro Linux e Linux contro MS mi sembra un dato chiaro già di per sé.Le cose si evolvono e la facilità d'uso è enormemente aumentata tanto che l'utente normale (e non carente di connessione e di uso dell'intelletto e di un motore di ricerca o forum) può tranquillamente avere una macchina funzionante, efficiente e avere comunque ancora il tempo di andare a cercare il come risolvere i problemi che possono nascere o addentrarsi nell'imparare a far fare al pc quello che serve e non quello che vuole.Certo per guidare non serve essere meccanici, ma almeno sapere di non mettere benzina nel disel o viceversa si....Il fatto che poi serva "imparare" ad usare linux ormai non è più cosa così realistica dato che, per fare un esempio il lavoro su synaptic permette un ottimo supporto di programmi per ubuntu.Le distribuzioni per l'utente finale stanno per lo più convergendo su quest'ultima e alcune piccole instabilità sono perdonabili se paragonate a quelle di altri sistemi ma non tollerabili da chi richiede determinate prestazioni (infatti slack, debian etc...restano stabili e valide!).Se invece di fare i corsi su MSword nelle scuole o nelle facoltà si spendessero quattro parole su come funziona un software e sul come procurarsi informazioni e supporto su quanto si fa... forse tutte queste difficoltà di formazione su linux, bsd e anche MS non ci sarebbero... MS non è altro che un SO così come gli altri. Ha una posizione dominante e condiziona commercialmente il nostro uso quotidiano del pc... bene abbiamo la fortuna di poter fare una scelta.. senza bruciare sul rogo nessuno. Se non ci fosse stato MS non saremmo a questo punto come pc.. e se non ci fosse stato MS ci sarebbero state altre possibilità diverse, migliori o peggiori.
          ... insomma per dirla tutta non mi va di
          criticare un sistema operativo gratuito, Dato di fatto è che se devo usare un foglio di calcolo o un foglio elettronico non devo più necessariamente pagare i miei 300 a MS ma posso usare OpenOffice. Così come tanti altri esempi, mi permettono di non fare pratica quotidiana di crack o similare per poi togliere gli occhi rossi da una foto e dire che adobe fa i migliori programmi del mondo. I software open sono fatti da programmatori che intendono creare un prodotto e una variante, una scelta e una possibilità. Per farlo come chiunque hanno bisogno di fondi.Se sono stipendiato da una società è giusto che questa chiuda il sorgente, se lo ritiene opportuno, e io paghi il suo prodotto.Ma anche che possa scegliere di non farlo.Finanziare open software come utente finale mi permette di continuare a non dover dare i famosi 300... ma permette di usarlo anche a chi intende pagare il SO. Quindi il rispetto del lavoro altrui mi sembra sempre il minimo dovuto...che si ritenga il codice prodotto decente o meno. Come nota, non sono programmatore e uso entrambi i SO. Linux per grafica (a livelli bassi ma anche in settore professionale) e di uso quotidiano per documenti e mansioni amministrative e un Win2k per CAD e Computi. Uso CAD anche su linux, ma non essendoci varianti libere che possano competere con il noto CAD, solo per modifiche e dettagli, appena riusciranno a fornirmi alternative valida migrerò anche per quel settore.....da qualche parte occorre iniziare...Saluti..
        • dodies scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          Quoto
          "accozzaglia di codice che è un miracolo
          se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è
          logico che le software house portino l'acqua nel
          proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando
          lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto
          passi da giganteè andato avanti e il fatto che ormai sia quotidiano lo scontro fra MS contro Linux e Linux contro MS mi sembra un dato chiaro già di per sé.Le cose si evolvono e la facilità d'uso è enormemente aumentata tanto che l'utente normale (e non carente di connessione e di uso dell'intelletto e di un motore di ricerca o forum) può tranquillamente avere una macchina funzionante, efficiente e avere comunque ancora il tempo di andare a cercare il come risolvere i problemi che possono nascere o addentrarsi nell'imparare a far fare al pc quello che serve e non quello che vuole.Certo per guidare non serve essere meccanici, ma almeno sapere di non mettere benzina nel disel o viceversa si....Il fatto che poi serva "imparare" ad usare linux ormai non è più cosa così realistica dato che, per fare un esempio il lavoro su synaptic permette un ottimo supporto di programmi per ubuntu.Le distribuzioni per l'utente finale stanno per lo più convergendo su quest'ultima e alcune piccole instabilità sono perdonabili se paragonate a quelle di altri sistemi ma non tollerabili da chi richiede determinate prestazioni (infatti slack, debian etc...restano stabili e valide!).Se invece di fare i corsi su MSword nelle scuole o nelle facoltà si spendessero quattro parole su come funziona un software e sul come procurarsi informazioni e supporto su quanto si fa... forse tutte queste difficoltà di formazione su linux, bsd e anche MS non ci sarebbero... MS non è altro che un SO così come gli altri. Ha una posizione dominante e condiziona commercialmente il nostro uso quotidiano del pc... bene abbiamo la fortuna di poter fare una scelta.. senza bruciare sul rogo nessuno. Se non ci fosse stato MS non saremmo a questo punto come pc.. e se non ci fosse stato MS ci sarebbero state altre possibilità diverse, migliori o peggiori.
          ... insomma per dirla tutta non mi va di
          criticare un sistema operativo gratuito, Dato di fatto è che se devo usare un foglio di calcolo o un foglio elettronico non devo più necessariamente pagare i miei 300 a MS ma posso usare OpenOffice. Così come tanti altri esempi, mi permettono di non fare pratica quotidiana di crack o similare per poi togliere gli occhi rossi da una foto e dire che adobe fa i migliori programmi del mondo. I software open sono fatti da programmatori che intendono creare un prodotto e una variante, una scelta e una possibilità. Per farlo come chiunque hanno bisogno di fondi.Se sono stipendiato da una società è giusto che questa chiuda il sorgente, se lo ritiene opportuno, e io paghi il suo prodotto.Ma anche che possa scegliere di non farlo.Finanziare open software come utente finale mi permette di continuare a non dover dare i famosi 300... ma permette di usarlo anche a chi intende pagare il SO. Quindi il rispetto del lavoro altrui mi sembra sempre il minimo dovuto...che si ritenga il codice prodotto decente o meno. Come nota, non sono programmatore e uso entrambi i SO, installo con avanti avanti e via... e anche con make & su & make install oppure con installa pacchetto.... Uso normalmente Linux per grafica (a livelli bassi ma anche in settore professionale) e per uso quotidiano riguardante documenti e mansioni amministrative e un Win2k per CAD e Computi.Solo perché ancora non ci sono varianti libere che possano competere con il noto programma CAD. Quelli esistenti mi permettono anche se per lo più in modifiche e dettagli, di lavorare su due macchina tranquillamente... appena riusciranno a fornirmi alternative valida migrerò in toto anche per quel settore..... bsd..linux.. da qualche parte occorre iniziare...Saluti..
          • frank hillary scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Linux e' un buon sistema per il fatto che e' opensource, e' un'alternativa, e' molto sviluppado capillarmente, e' piu' potente e customizzabile di MS, ....PERO' e' una copia di BSD, e tutto cio' che c'e' in linux c'e' in BSD. Ma in piu' BSD e' *robusto* non un accozzaglia di codice come linux, e' *maturo* (e' nato negli anni 70!), ha un kernel piu' evoluto (ad esempio e' l'unico a supportare il vero SMP cioe' i multicore in parallelo!), poi e' corredato dagli *stessi identici* software ed applicativi di Linux, compreso il citato wine openoffice (o koffice a piacere), gui grafiche molto invitanti anche per gli utenti desktop (kde ne e' un esempio), il tutto senza accrocchi, senza reverse-eng, senza licenze restrittive...Non si riduce il discorso futuro, come ho letto, ad uno scontro "MS vs. Linux" , scontro tra due mode, due sistemi in "voga", ma si tratta di decidere se si vuole andare in un mondo di sistemi operativi chiusi (come MS) *oppure* open, come BSD (o la sua brutta copia, linux). E sui dispositivi come sui pc di alto profilo BSD e' il meglio. Vedremo come andra' per gli utenti "desktop/office"... sono fiducioso,l'opensource vincera', ma linux non funzionera' mai...il BSD si !
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            è inutile discutere con uno come te, sei troppo di parte e non accendi il cervello, senza offesa eh, ciao
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            è inutile discutere con uno come te, sei troppo di parte e non accendi il cervello, senza offesa eh, ciao
          • Di ME scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            a si infatti bsd e' meglio e solo lui supporta l'smp... infatti tutti i supercomputer sono con linux e non con bsd come mai... linux un'accozzaglia di codice contro l'ottimo bsd infatti ogni volta abbia provato distribuzioni bsd abbia avuto problemi enormi con il supporto hardware al punto anche da rendere l'intero SO inservibile, cosa che NON capitava nemmeno con le piu' tristi distribuzioni Linux. posso dirti un bal vac....re?
          • frank hillary scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Ribadisco, linux NON supporta il SMP (symmetric multi processing) invece il BSD e' l'UNICO che supporta il BSD, lo ridico e sottoscrivo, nessun sistema altro che UNIX/BSD e' capace di sfruttare il multiprocessing in parallelo, controlla e verifica pure. FreeBSD, OpenBSD e NetBSD hanno il kernel per SMP; anche MacosX usa il SMP infatti e' un BSD. Windows e Linux allo stato delle cose ora come ora NON supportano SMP, questo e' solo un esempio e le differenze non si riducono solo a questo fatto.
          • Di ME scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Si certo come no: http://en.wikipedia.org/wiki/Symmetric_multiprocessingguarda sotto la voce SMP capable operating systems, tho c'e' Linux, ops non c'e' BSD !cercando con google si trovano tracce di discussioni riguardandi l'smp su linux gia' dalle prima versioni del kernel 2.2 (1998) e sono sicuro che anche versioni precedendi lo supportassero... come mai il config del mio kernel riporta la voce config_smp=y ... come mai nella descrizione del pacchetto del kernel della mia distribuzione c'e' scritto: "The standard kernel for multiprocessor systems" etc... per caso sei lo stesso trollazzo Winzozzaro che affermava che linux non usa piu' di 1 giga di ram? sei solo un poveretto disperato che cerca in vano di arrampicarsi sugli specchi.
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            si bsd ce ed è stato il primo a supportare il smp, linux come hai detto te dal 98 in poi esiste anche il kernel ottimizzato per smp, semplicemente come ho specificato anche su, frank hillary essendo troppo di parte, non accende il cervello anche di fronte ai fatti, un po come quelli che vanno ad applaudire berlusconi o prodi, ma anche se vengono eletti pensano ai propri interessi e non a quelli del popolo ;)
          • Di ME scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Si certo come no: http://en.wikipedia.org/wiki/Symmetric_multiprocessingguarda sotto la voce SMP capable operating systems, tho c'e' Linux, ops non c'e' BSD !cercando con google si trovano tracce di discussioni riguardandi l'smp su linux gia' dalle prima versioni del kernel 2.2 (1998) e sono sicuro che anche versioni precedendi lo supportassero... come mai il config del mio kernel riporta la voce config_smp=y ... come mai nella descrizione del pacchetto del kernel della mia distribuzione c'e' scritto: "The standard kernel for multiprocessor systems" etc... per caso sei lo stesso trollazzo Winzozzaro che affermava che linux non usa piu' di 1 giga di ram? sei solo un poveretto disperato che cerca in vano di arrampicarsi sugli specchi.
          • Ken Shiro scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            si bsd ce ed è stato il primo a supportare il smp, linux come hai detto te dal 98 in poi esiste anche il kernel ottimizzato per smp, semplicemente come ho specificato anche su, frank hillary essendo troppo di parte, non accende il cervello anche di fronte ai fatti, un po come quelli che vanno ad applaudire berlusconi o prodi, ma anche se vengono eletti pensano ai propri interessi e non a quelli del popolo ;)
          • frank hillary scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Ribadisco, linux NON supporta il SMP (symmetric multi processing) invece il BSD e' l'UNICO che supporta il BSD, lo ridico e sottoscrivo, nessun sistema altro che UNIX/BSD e' capace di sfruttare il multiprocessing in parallelo, controlla e verifica pure. FreeBSD, OpenBSD e NetBSD hanno il kernel per SMP; anche MacosX usa il SMP infatti e' un BSD. Windows e Linux allo stato delle cose ora come ora NON supportano SMP, questo e' solo un esempio e le differenze non si riducono solo a questo fatto.
          • Di ME scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            a si infatti bsd e' meglio e solo lui supporta l'smp... infatti tutti i supercomputer sono con linux e non con bsd come mai... linux un'accozzaglia di codice contro l'ottimo bsd infatti ogni volta abbia provato distribuzioni bsd abbia avuto problemi enormi con il supporto hardware al punto anche da rendere l'intero SO inservibile, cosa che NON capitava nemmeno con le piu' tristi distribuzioni Linux. posso dirti un bal vac....re?
          • frank hillary scrive:
            Re: Linux non funzionera', BSD si
            Linux e' un buon sistema per il fatto che e' opensource, e' un'alternativa, e' molto sviluppado capillarmente, e' piu' potente e customizzabile di MS, ....PERO' e' una copia di BSD, e tutto cio' che c'e' in linux c'e' in BSD. Ma in piu' BSD e' *robusto* non un accozzaglia di codice come linux, e' *maturo* (e' nato negli anni 70!), ha un kernel piu' evoluto (ad esempio e' l'unico a supportare il vero SMP cioe' i multicore in parallelo!), poi e' corredato dagli *stessi identici* software ed applicativi di Linux, compreso il citato wine openoffice (o koffice a piacere), gui grafiche molto invitanti anche per gli utenti desktop (kde ne e' un esempio), il tutto senza accrocchi, senza reverse-eng, senza licenze restrittive...Non si riduce il discorso futuro, come ho letto, ad uno scontro "MS vs. Linux" , scontro tra due mode, due sistemi in "voga", ma si tratta di decidere se si vuole andare in un mondo di sistemi operativi chiusi (come MS) *oppure* open, come BSD (o la sua brutta copia, linux). E sui dispositivi come sui pc di alto profilo BSD e' il meglio. Vedremo come andra' per gli utenti "desktop/office"... sono fiducioso,l'opensource vincera', ma linux non funzionera' mai...il BSD si !
        • dodies scrive:
          Re: Linux non funzionera', BSD si
          Quoto
          "accozzaglia di codice che è un miracolo
          se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è
          logico che le software house portino l'acqua nel
          proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando
          lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto
          passi da giganteè andato avanti e il fatto che ormai sia quotidiano lo scontro fra MS contro Linux e Linux contro MS mi sembra un dato chiaro già di per sé.Le cose si evolvono e la facilità d'uso è enormemente aumentata tanto che l'utente normale (e non carente di connessione e di uso dell'intelletto e di un motore di ricerca o forum) può tranquillamente avere una macchina funzionante, efficiente e avere comunque ancora il tempo di andare a cercare il come risolvere i problemi che possono nascere o addentrarsi nell'imparare a far fare al pc quello che serve e non quello che vuole.Certo per guidare non serve essere meccanici, ma almeno sapere di non mettere benzina nel disel o viceversa si....Il fatto che poi serva "imparare" ad usare linux ormai non è più cosa così realistica dato che, per fare un esempio il lavoro su synaptic permette un ottimo supporto di programmi per ubuntu.Le distribuzioni per l'utente finale stanno per lo più convergendo su quest'ultima e alcune piccole instabilità sono perdonabili se paragonate a quelle di altri sistemi ma non tollerabili da chi richiede determinate prestazioni (infatti slack, debian etc...restano stabili e valide!).Se invece di fare i corsi su MSword nelle scuole o nelle facoltà si spendessero quattro parole su come funziona un software e sul come procurarsi informazioni e supporto su quanto si fa... forse tutte queste difficoltà di formazione su linux, bsd e anche MS non ci sarebbero... MS non è altro che un SO così come gli altri. Ha una posizione dominante e condiziona commercialmente il nostro uso quotidiano del pc... bene abbiamo la fortuna di poter fare una scelta.. senza bruciare sul rogo nessuno. Se non ci fosse stato MS non saremmo a questo punto come pc.. e se non ci fosse stato MS ci sarebbero state altre possibilità diverse, migliori o peggiori.
          ... insomma per dirla tutta non mi va di
          criticare un sistema operativo gratuito, Dato di fatto è che se devo usare un foglio di calcolo o un foglio elettronico non devo più necessariamente pagare i miei 300 a MS ma posso usare OpenOffice. Così come tanti altri esempi, mi permettono di non fare pratica quotidiana di crack o similare per poi togliere gli occhi rossi da una foto e dire che adobe fa i migliori programmi del mondo. I software open sono fatti da programmatori che intendono creare un prodotto e una variante, una scelta e una possibilità. Per farlo come chiunque hanno bisogno di fondi.Se sono stipendiato da una società è giusto che questa chiuda il sorgente, se lo ritiene opportuno, e io paghi il suo prodotto.Ma anche che possa scegliere di non farlo.Finanziare open software come utente finale mi permette di continuare a non dover dare i famosi 300... ma permette di usarlo anche a chi intende pagare il SO. Quindi il rispetto del lavoro altrui mi sembra sempre il minimo dovuto...che si ritenga il codice prodotto decente o meno. Come nota, non sono programmatore e uso entrambi i SO, installo con avanti avanti e via... e anche con make & su & make install oppure con installa pacchetto.... Uso normalmente Linux per grafica (a livelli bassi ma anche in settore professionale) e per uso quotidiano riguardante documenti e mansioni amministrative e un Win2k per CAD e Computi.Solo perché ancora non ci sono varianti libere che possano competere con il noto programma CAD. Quelli esistenti mi permettono anche se per lo più in modifiche e dettagli, di lavorare su due macchina tranquillamente... appena riusciranno a fornirmi alternative valida migrerò in toto anche per quel settore..... bsd..linux.. da qualche parte occorre iniziare...Saluti..
      • Ken Shiro scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        gia osx è ottimo come sistema operativo, se ci fosse anche per comuni pc avrei gia abbandonato da tempo windows (anche se comunque ce osx86 ma non è molto legale...), pero dai riguardo al commento "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona" mi pare un tantino esagerato :p è logico che le software house portino l'acqua nel proprio mulino, e poi io mi ricordo linux quando lo provai nel 95 e 96, devo dire che ha fatto passi da gigante, mi ricordo che era un'impresa fare funzionare solo l'audio invece oggi lo rileva subito, come la wireless o la pennina tv... e poi le grandi innovazioni per le masse le stanno facendo secondo me le stanno facendo in questo periodo, come il dkms, ke rende trasparente i drivers per l'hardware dal kernel, oppure wine che pianopiano riesce a dare compatibilita con le applicazioni win e i giochi... insomma per dirla tutta non mi va di criticare un sistema operativo gratuito, una cosa è se si pagava allora ero il primo a scagliare la prima pietra @^ciao ;)
    • La mela marcia scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      quoto tutto.ma i linuxiani sono troppo solo anti MS per vedere altro. a loro basta avere un sistema che non sia MS e che una certa massa condivida... se poi è un sistema tenuto in vita artificiosamente e miracolosamente, non importa.mi pare che proprio uno dei responsabili di BSD abbia parlato di linux in termini di "accozzaglia di codice che è un miracolo se funziona". infatti in tanti anni progressi pochini.aspetto con ansia sistemi nati con un progetto serio e non messi insieme tanto per fare qualcosa di alternativo.ben vengano quindi BSD, BeOS, OSX, a patto che sappiano proporre una valida e convincente alternativa a MS. alternativa che deve essere percepita non dal consumatore, ma dalle SWhouse che lo devono spingere sul mercato. compatibilità e credibilità sono le parole chiave. OSX potrebbe rispettarle, ma non lo spingono abbastanza.. basterebbe farlo compatibile con i PC e sarebbe fatta... invece...
    • aaabbb scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      mamma mia quanto siete frustrati voi utenti *bsd; non riuscite a ignorare linux e usare *bsd vero? Fatevene una ragione i *bsd non avranno mai il supporto che ha linux
    • aaabbb scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      mamma mia quanto siete frustrati voi utenti *bsd; non riuscite a ignorare linux e usare *bsd vero? Fatevene una ragione i *bsd non avranno mai il supporto che ha linux
    • Dioniso scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      - Scritto da: frank hillary
      Il sistema BSD e' l'Unix originale (la versione
      libera opensource di Unix) dal quale e' stato
      copiato linux originariamente. Anche il fondatore
      di linux ha sempre detto che lo ha inventato per
      avere un Unix libero senza sapere che esisteva
      gia' il BSD; ha sempre detto pubblicamente che se
      avesse saputo dell'esistenza di BSD (lo Unix
      libero opensource) non avrebbe mai messo le basi
      per il
      linux;

      purtroppo bisogna ammettere che linux e'
      nient'altro che un accrocchio (di rev-eng,
      riscritture e porting) oltretutto complicato
      dalle "distro" (checche' se ne dica rende molto
      differenziati i linux); sta subendo frenate
      pazzesche su tutti i fronti, basta vedere le
      statistiche ed il rallentatissimo sviluppo del
      kernel a differenza dei BSD che hanno fatto
      regolarmente veri passi da gigante negli ultimi
      anni.

      Linux se messo al confronto col vero Unix, con'
      BSD, si inchina; ci si rende subito conto della
      maturita' e robustezza che, senza entrare nei
      particolari, dimostra BSD. Esiste da moltissimo
      tempo, ha un kernel "quadrato", funziona su
      miriadi di pc e dispositivi, ed e' compatibile
      (con alcuni accorgimenti) col cugino linux, con
      windows e con Macosx (che poi e' un BSD
      proprietario). Le "distribuzioni" (termine non
      proprio) principali, non si differenziano come
      per linux ma si discostano per gli approcci.
      NetBSD si dedica a girare su piu' dispositivi
      possibili e mi sembra un ottimo candidato per il
      futuro degli smart-assistant-phone-pod futuri. Ma
      OpenBSD (dedito alla sicurezza), e FreeBSD (il
      piu' maturo ed usato) non sono da
      meno.

      Lasciate perdere linux e date un'occhiata a
      FreeBSD per esempio.. e' piu' facile farlo che
      dirlo.. via all'
      installazione!Siamo tutti una grande famiglia posix
      • Matteo scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        Qua si parla di un OS per cellulari che non sia Symbian (per quanto adori i nokia ritengo symbian una mezza ciofeca, troppo pesante, lento, macchinoso, si inceppa ...).La disputa Linux vs. BSD è un po' fuori luogo.Comunque devo dar ragione che BSD è più sicuro e più robusto, tuttavia non ha il supporto hardware (cosa FONDAMENTALE per un OS, altrimenti xkè Windows è preferito da chi non sa?) che ha Linux. Inoltre modificare il kernel non è poi tanto semplice (Il FreeBSD handbook quante centinaia di pagine è? E' IMMENSO! Un utente medio si scoraggia se deve cercare lì...anche se...c'è ed è una buona cosa), anche per uno con una certa esperienza.Avevo dmon sul mio vecchio travelmante 611txv e funzionava egregiamente....facendo a meno del modem integrato, del wi-fi, degli hotkeys. Non so a che livelli sia la 6.2, la proverò sicuramente, ma non penso sia "competitiva" x l'utente consumer :)
      • Matteo scrive:
        Re: Linux non funzionera', BSD si
        Qua si parla di un OS per cellulari che non sia Symbian (per quanto adori i nokia ritengo symbian una mezza ciofeca, troppo pesante, lento, macchinoso, si inceppa ...).La disputa Linux vs. BSD è un po' fuori luogo.Comunque devo dar ragione che BSD è più sicuro e più robusto, tuttavia non ha il supporto hardware (cosa FONDAMENTALE per un OS, altrimenti xkè Windows è preferito da chi non sa?) che ha Linux. Inoltre modificare il kernel non è poi tanto semplice (Il FreeBSD handbook quante centinaia di pagine è? E' IMMENSO! Un utente medio si scoraggia se deve cercare lì...anche se...c'è ed è una buona cosa), anche per uno con una certa esperienza.Avevo dmon sul mio vecchio travelmante 611txv e funzionava egregiamente....facendo a meno del modem integrato, del wi-fi, degli hotkeys. Non so a che livelli sia la 6.2, la proverò sicuramente, ma non penso sia "competitiva" x l'utente consumer :)
    • Dioniso scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      - Scritto da: frank hillary
      Il sistema BSD e' l'Unix originale (la versione
      libera opensource di Unix) dal quale e' stato
      copiato linux originariamente. Anche il fondatore
      di linux ha sempre detto che lo ha inventato per
      avere un Unix libero senza sapere che esisteva
      gia' il BSD; ha sempre detto pubblicamente che se
      avesse saputo dell'esistenza di BSD (lo Unix
      libero opensource) non avrebbe mai messo le basi
      per il
      linux;

      purtroppo bisogna ammettere che linux e'
      nient'altro che un accrocchio (di rev-eng,
      riscritture e porting) oltretutto complicato
      dalle "distro" (checche' se ne dica rende molto
      differenziati i linux); sta subendo frenate
      pazzesche su tutti i fronti, basta vedere le
      statistiche ed il rallentatissimo sviluppo del
      kernel a differenza dei BSD che hanno fatto
      regolarmente veri passi da gigante negli ultimi
      anni.

      Linux se messo al confronto col vero Unix, con'
      BSD, si inchina; ci si rende subito conto della
      maturita' e robustezza che, senza entrare nei
      particolari, dimostra BSD. Esiste da moltissimo
      tempo, ha un kernel "quadrato", funziona su
      miriadi di pc e dispositivi, ed e' compatibile
      (con alcuni accorgimenti) col cugino linux, con
      windows e con Macosx (che poi e' un BSD
      proprietario). Le "distribuzioni" (termine non
      proprio) principali, non si differenziano come
      per linux ma si discostano per gli approcci.
      NetBSD si dedica a girare su piu' dispositivi
      possibili e mi sembra un ottimo candidato per il
      futuro degli smart-assistant-phone-pod futuri. Ma
      OpenBSD (dedito alla sicurezza), e FreeBSD (il
      piu' maturo ed usato) non sono da
      meno.

      Lasciate perdere linux e date un'occhiata a
      FreeBSD per esempio.. e' piu' facile farlo che
      dirlo.. via all'
      installazione!Siamo tutti una grande famiglia posix
    • Banana Joe scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      Bellissimo articolo, universo sbagliato.In questo Linux e' la versione monolitica di minix, Linus Torvalds ha dichiaratamente scelto la gpl contro la bsd ritenendola piu' adatta, e Linux funziona, al presente.
    • Banana Joe scrive:
      Re: Linux non funzionera', BSD si
      Bellissimo articolo, universo sbagliato.In questo Linux e' la versione monolitica di minix, Linus Torvalds ha dichiaratamente scelto la gpl contro la bsd ritenendola piu' adatta, e Linux funziona, al presente.
  • den2k scrive:
    chi ti dice che non vanno?
    alien trasforma i pacchetti in compatibili, da a qualsiasi distro.make, il buon vecchio make, compila e va.quindi i pacchetti li installi, punto.per un utente digitare make pacchetto, make pacchetto install e' la stessa cosa che cliccare Avanti 7 o 8 volte, non sapra' quello che avra' fatto ma sara' contento.CAD e Flash sono settori dell'informatica, tu trovami un COMPILATORE valido free (as in freedom) per Windows, e poi parliamone, torvami un sistema sicuro quanto Linux o *BSD in versione standard e ne riparliamo, un sistema RIPARABILE e RECUPERABILE come i sistemi *nix e ne riparliamo.PS: quella ditta produce sw basato su linux, guadagna miliardi e ha clienti come motorola, se fosse svantaggioso userebbe alto.
  • den2k scrive:
    chi ti dice che non vanno?
    alien trasforma i pacchetti in compatibili, da a qualsiasi distro.make, il buon vecchio make, compila e va.quindi i pacchetti li installi, punto.per un utente digitare make pacchetto, make pacchetto install e' la stessa cosa che cliccare Avanti 7 o 8 volte, non sapra' quello che avra' fatto ma sara' contento.CAD e Flash sono settori dell'informatica, tu trovami un COMPILATORE valido free (as in freedom) per Windows, e poi parliamone, torvami un sistema sicuro quanto Linux o *BSD in versione standard e ne riparliamo, un sistema RIPARABILE e RECUPERABILE come i sistemi *nix e ne riparliamo.PS: quella ditta produce sw basato su linux, guadagna miliardi e ha clienti come motorola, se fosse svantaggioso userebbe alto.
  • La mela marcia scrive:
    per tutti quelli che sono per 100diverse
    ragazzi... finchè ci sono tante distribuzioni diverse e soprattutto non compatibili, lo volete capire che le case di software Linux non se lo fumano? chi glielo fa fare di preparare 800 versioni diverse di un proprio software?finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, linux non sarà mai un concorrente pericoloso per MS.Finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, bill si farà grasse risate.ma non lo capite....
  • La mela marcia scrive:
    per tutti quelli che sono per 100diverse
    ragazzi... finchè ci sono tante distribuzioni diverse e soprattutto non compatibili, lo volete capire che le case di software Linux non se lo fumano? chi glielo fa fare di preparare 800 versioni diverse di un proprio software?finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, linux non sarà mai un concorrente pericoloso per MS.Finchè i linuxiani bisticceranno su qual è la distro migliore, bill si farà grasse risate.ma non lo capite....
    • Ken Shiro scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      e di nuovo a ripetere le stesse cose.... ma allora siete ottusi o cosa? Linux è uno solo!!!!!!!! le distribioni sono una collezione di pacchetti raggruppati secondo le proprie esigenze... oddio, e stampatevelo una volta nel cervello.... e come fanno a essere incompatibili se linux e solo uno boh....
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve
        saperlo per usare
        linux.a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati... oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le cose preinstallte in linux.comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi. guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet per capire come fare. tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE, un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del programma 3d meccanico, un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione ENORME.e adesso trovami questi programmi che girino su linux.
        • una mela al giorno scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e premetto che peraltro non sono nemmeno troppo d'accordo con la sua posizione.ho appena installato su
          VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le
          palle perchè se con win faccio un click e ho
          installato i Tools, qui devo scrivere a riga di
          comando della robaccia incomprensibile e devo
          cercare una guida su internet per capire come
          fare. Non capisco il tuo problema, e se non conosci la virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un problema di nessuno. PS mantengo due server VMware ESX, un server Xen e di problemi supposti e mal spiegati non me ne capitano...
          tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico
          VALIDO e FACILE, un programma di video editing
          VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che
          mi tiri fuori delle foto dai file del programma
          3d meccanico, un programma di editing di immagini
          VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che
          tiro fuori dal programma 3d meccanico...Questa e' una forma retorica abbastanza scarsetta.Dunque o gli utenti usano il pc per vedersi i film scaricati e navigare e basta oppure fanno dei lavori professionali con software che non c'e' per linux?Non mi cambia nulla se un settore specifico non trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che mi auspico che ci siano delle alternative free (as in freedom) per la maggioranza del software usato. Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema, professionale ovviamente (se usi CAD per diletto, o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo' fare, anche acquistare uno stradivari per fare le prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il software free e tutto il systema operativo Gnu/Linux.Io continuo ad usare 4 systemi operativo per lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e continuo ad usarli per il meglio che possono fare, in base al loro utilizzo. Non mi mettero' mai e poi mai ad usare MS come fileserver o mailserver, usero' il mac come postazione multimediale ( publishing, multimedia, ecc) e via discorrendo.Posizioni rigide come le tue portano solo tanta tristezza
          e provo
          a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti
          prometto che passo a linux. condizione
          indispensabile è ovviamente che debbano vedersi
          tra loro per i formati dei file e che vengano
          fuori dei risultati ottimi come su altri
          OS.
          la mia idea è che quelli che usano linux, siano
          quelli che, o ci vanno solo su internet e ci
          smanettano poco coi programmi già preinstallati,
          oppure quelli che ci programmano e sanno cosa
          fanno. per tutti gli altri, linux è solo una
          complicazione
          ENORME.Anche l'uso ragionato della critica
          e adesso trovami questi programmi che girino su
          linux.fatti una domanda e risponditi
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: una mela al giorno
            Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e
            premetto che peraltro non sono nemmeno troppo
            d'accordo con la sua
            posizione.

            ho appena installato su

            VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le

            palle perchè se con win faccio un click e ho

            installato i Tools, qui devo scrivere a riga di

            comando della robaccia incomprensibile e devo

            cercare una guida su internet per capire come

            fare.

            Non capisco il tuo problema, e se non conosci la
            virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un
            problema di nessuno. potrei dirti la stessa cosa. io con il mio OS non ho nessun problema. se gli altri hanno problemi perchè non lo sanno usare. problemi loro.
            Non mi cambia nulla se un settore specifico non
            trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che
            mi auspico che ci siano delle alternative free
            (as in freedom) per la maggioranza del software
            usato.settore specifico? ti ho elencato programmi che usano la maggior parte di quelli che usano il pc... se smettono di usare quelli, tanto vale buttare il pc. il mio è un caso particolare perchè li devo usare tutti.

            Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema,
            professionale ovviamente (se usi CAD per diletto,
            o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo'
            fare, anche acquistare uno stradivari per fare le
            prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il
            software free e tutto il systema operativo
            Gnu/Linux.purtroppo non lo uso per diletto. se lo usassi per diletto per ritoccare la foto della festa, lo potrei fare con linux e thegimp.

            Io continuo ad usare 4 systemi operativo per
            lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e
            continuo ad usarli per il meglio che possono
            fare, in base al loro utilizzo.fai bene, a te servono quelli e li usi, a me serve altro. il problema è quando l'utente che usa solo lo 0.5% delle potenzialità di un OS, viene a dirmi che è facile da usare. ahh.. finchè usi i 2 programmini preinstallati grazie alla fava che è facile!

            Posizioni rigide come le tue portano solo tanta
            tristezza non sono posizioni rigide, solo che non mi piace chi difende a spada tratta un sistema indicandolo che universale. io sono convinto che ogni OS debba essere usato secondo quello che gli riesce meglio. io avevo un sever MS e l' ho migrato verso linux perchè mi da cose che MS non mi da. se hai visto nella mia posizione, una posizione rigida, allora vuol dire che hai letto con supponenza le mie parole e la tristezza la fa il tuo intervento supponente.
            fatti una domanda e risponditiecco appunto... non mi stupisci.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: una mela al giorno
            Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e
            premetto che peraltro non sono nemmeno troppo
            d'accordo con la sua
            posizione.

            ho appena installato su

            VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le

            palle perchè se con win faccio un click e ho

            installato i Tools, qui devo scrivere a riga di

            comando della robaccia incomprensibile e devo

            cercare una guida su internet per capire come

            fare.

            Non capisco il tuo problema, e se non conosci la
            virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un
            problema di nessuno. potrei dirti la stessa cosa. io con il mio OS non ho nessun problema. se gli altri hanno problemi perchè non lo sanno usare. problemi loro.
            Non mi cambia nulla se un settore specifico non
            trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che
            mi auspico che ci siano delle alternative free
            (as in freedom) per la maggioranza del software
            usato.settore specifico? ti ho elencato programmi che usano la maggior parte di quelli che usano il pc... se smettono di usare quelli, tanto vale buttare il pc. il mio è un caso particolare perchè li devo usare tutti.

            Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema,
            professionale ovviamente (se usi CAD per diletto,
            o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo'
            fare, anche acquistare uno stradivari per fare le
            prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il
            software free e tutto il systema operativo
            Gnu/Linux.purtroppo non lo uso per diletto. se lo usassi per diletto per ritoccare la foto della festa, lo potrei fare con linux e thegimp.

            Io continuo ad usare 4 systemi operativo per
            lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e
            continuo ad usarli per il meglio che possono
            fare, in base al loro utilizzo.fai bene, a te servono quelli e li usi, a me serve altro. il problema è quando l'utente che usa solo lo 0.5% delle potenzialità di un OS, viene a dirmi che è facile da usare. ahh.. finchè usi i 2 programmini preinstallati grazie alla fava che è facile!

            Posizioni rigide come le tue portano solo tanta
            tristezza non sono posizioni rigide, solo che non mi piace chi difende a spada tratta un sistema indicandolo che universale. io sono convinto che ogni OS debba essere usato secondo quello che gli riesce meglio. io avevo un sever MS e l' ho migrato verso linux perchè mi da cose che MS non mi da. se hai visto nella mia posizione, una posizione rigida, allora vuol dire che hai letto con supponenza le mie parole e la tristezza la fa il tuo intervento supponente.
            fatti una domanda e risponditiecco appunto... non mi stupisci.
        • una mela al giorno scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          Premetto che non sono lo stesso tipo di prima, e premetto che peraltro non sono nemmeno troppo d'accordo con la sua posizione.ho appena installato su
          VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le
          palle perchè se con win faccio un click e ho
          installato i Tools, qui devo scrivere a riga di
          comando della robaccia incomprensibile e devo
          cercare una guida su internet per capire come
          fare. Non capisco il tuo problema, e se non conosci la virtualizzazione e i prodotti che usi non e' un problema di nessuno. PS mantengo due server VMware ESX, un server Xen e di problemi supposti e mal spiegati non me ne capitano...
          tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico
          VALIDO e FACILE, un programma di video editing
          VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che
          mi tiri fuori delle foto dai file del programma
          3d meccanico, un programma di editing di immagini
          VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che
          tiro fuori dal programma 3d meccanico...Questa e' una forma retorica abbastanza scarsetta.Dunque o gli utenti usano il pc per vedersi i film scaricati e navigare e basta oppure fanno dei lavori professionali con software che non c'e' per linux?Non mi cambia nulla se un settore specifico non trova il suo uso pratico con gnu/linux. Ovvio che mi auspico che ci siano delle alternative free (as in freedom) per la maggioranza del software usato. Ma mi dovresti spiegare come il tuo problema, professionale ovviamente (se usi CAD per diletto, o Photoshop come amatore... Certo tutto si puo' fare, anche acquistare uno stradivari per fare le prime lezioni di violino...), inficia TUTTO il software free e tutto il systema operativo Gnu/Linux.Io continuo ad usare 4 systemi operativo per lavoro (OS X, Gnu/Linux, MSflavours, *BSD) e continuo ad usarli per il meglio che possono fare, in base al loro utilizzo. Non mi mettero' mai e poi mai ad usare MS come fileserver o mailserver, usero' il mac come postazione multimediale ( publishing, multimedia, ecc) e via discorrendo.Posizioni rigide come le tue portano solo tanta tristezza
          e provo
          a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti
          prometto che passo a linux. condizione
          indispensabile è ovviamente che debbano vedersi
          tra loro per i formati dei file e che vengano
          fuori dei risultati ottimi come su altri
          OS.
          la mia idea è che quelli che usano linux, siano
          quelli che, o ci vanno solo su internet e ci
          smanettano poco coi programmi già preinstallati,
          oppure quelli che ci programmano e sanno cosa
          fanno. per tutti gli altri, linux è solo una
          complicazione
          ENORME.Anche l'uso ragionato della critica
          e adesso trovami questi programmi che girino su
          linux.fatti una domanda e risponditi
        • krane scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          - Scritto da: La mela marcia

          E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve

          saperlo per usare linux.
          a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il
          computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati... Bhe, si anche... Perche' tu non lo fai ?
          oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le
          cose preinstallte in linux.Programmo in C e in Java usando eclipse, e subversion; sulla stessa macchina c'e' LAMP che mi serve a testare i programmi a volte.
          comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi.
          guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e
          già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho
          installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della
          robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet
          per capire come fare. Ho guardato anche io quelle guide: di solito cominciano con : Ubuntu prevede già il modulo specifico di X11 per VMware, quindi, per avere una risoluzione umana sul monitor (a differenza delle VM di Windows), non sono necessari i VMware Tools.
          tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE, Uff... Sta gente che non e' capace di cercarsi le cose... http://www.varicad.com
          un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di
          render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del
          programma 3d meccanico, VariCAD can interchange files with other CAD systems. You can import STEP (3D), DWG (2D), DXF (2D) and IGES (2D) files, and export STEP (3D), STL (3D), IGES (3D and 2D), DWG (2D), DXF (2D). The files can be converted individually or in batch routines, thereby converting multiple files in one step.Quindi da questi formati ti tiri fuori quello che vuoi.
          un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp, Cosa ti manca in TheGimp ?
          che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d
          meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo
          meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile
          è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file
          e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.Sui risultati ottimi non c'e' dubbio : del resto Disney, Pyxar, lucas e gran parte di holliwood usano linux ormai.
          la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o
          ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi
          già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno
          cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione
          ENORME.Chi sono "gli altri" ? Hai descritto l'uso piu' diffuso che il 90% della gente fa del pc...
          e adesso trovami questi programmi che girino su linux.Fatto, ora dimmi tu, occhio che alcuni costano un po' come su windows.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            -variCAD non ha certo un sistema di render come maxwell... -thegimp non me lo vorrai confrontare con le funzionalità per la cerazione professionale di immagini come Photoshop....-flash non esiste...te ne mancano 3 all'appello
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia
            -variCAD non ha certo un sistema di render come
            maxwell...Scusa... Ma e' il tuo mestiere e te lo devo insegnare io come fare ? Ovviamente esporti in varicad ed importi in Maxwell, come si fa di solito. Ci sono anche i plughin appositi per facilitare l'operazione!Inoltre con Maxuell su linux pare si possa sfruttare meglio il cacolo distribuito volendo.
            -thegimp non me lo vorrai confrontare con le funzionalità per
            la cerazione professionale di immagini come Photoshop....Non lo so, non me ne intendo, ma se e' solo Photoshop il problema funziona benissimo con wine.
            -flash non esiste...
            te ne mancano 3 all'appello???
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia
            -variCAD non ha certo un sistema di render come
            maxwell...Scusa... Ma e' il tuo mestiere e te lo devo insegnare io come fare ? Ovviamente esporti in varicad ed importi in Maxwell, come si fa di solito. Ci sono anche i plughin appositi per facilitare l'operazione!Inoltre con Maxuell su linux pare si possa sfruttare meglio il cacolo distribuito volendo.
            -thegimp non me lo vorrai confrontare con le funzionalità per
            la cerazione professionale di immagini come Photoshop....Non lo so, non me ne intendo, ma se e' solo Photoshop il problema funziona benissimo con wine.
            -flash non esiste...
            te ne mancano 3 all'appello???
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            ah scusa... ho dimenticato una cosa...se virtualizzo ubuntu, della risoluzione non mi frega, anche win lo puoi impostare con la risoluzione alta senza tools. mi frega di non dover tutte le volte spingere 600 tasti per andare da un sistema all'altro e altre cosette così, oppure poter usare le usb prima in uno e poi nell'altro con comodità.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            ah scusa... ho dimenticato una cosa...se virtualizzo ubuntu, della risoluzione non mi frega, anche win lo puoi impostare con la risoluzione alta senza tools. mi frega di non dover tutte le volte spingere 600 tasti per andare da un sistema all'altro e altre cosette così, oppure poter usare le usb prima in uno e poi nell'altro con comodità.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            ahhh... un'altra cosa... perchè divrei installare su linux un programma che va anche su win? (varicad)i tools servono anche per non avere il mouse a scatti, cosa importantina se ci vuoi fare di più che scaricare la posta o scrivere 2 righe..
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia
            ahhh... un'altra cosa... perchè divrei installare
            su linux un programma che va anche su win?
            (varicad)Per masuchismo, immagino, visto che puoi installare la versione linux...
            i tools servono anche per non avere il mouse a
            scatti, cosa importantina se ci vuoi fare di più
            che scaricare la posta o scrivere 2
            righe..
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

            Per masuchismo, immagino, visto che puoi
            installare la versione
            linux...ahah.. bella questaguarda... sto provando a installare un po' di programmi di uso comune su ubuntu... sembra che siano programmi di 10 anni fa come grafica...mi dispiace, secondo me ancora proprio non ci siamo per uso desktop...cmq maxwell per linux lo hanno appena fatto.. sul sito dice "new" e sulla versione win c'è la funzione di calcolo distribuito... evidentemente nata prima su win che su linux.cmq non ti voglio certo convincere che win sia più semplice.. sono punti di vista. ma che sia più user friendly è innegabile. su linux devono ancora pedalare parecchio. su tutti i programmi che sto installando sto trovando bug ridicoli.. tipo che clicco su un pulsante che non c'entra nulla e regolarmente mi esce dal programma... mi sembra che puntualemnte le versioni linux di altri programmi nati per win, siano nettamente più tirate via.. come per mettere a disposizione il software anche per quella piattaforma ma contro voglia.
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia

            Per masuchismo, immagino, visto che puoi

            installare la versione linux...
            ahah.. bella questa
            guarda... sto provando a installare un po' di
            programmi di uso comune su ubuntu... sembra che
            siano programmi di 10 anni fa come grafica...Capisco certo, ora il problema e' la grafica...
            mi dispiace, secondo me ancora proprio non ci
            siamo per uso desktop...E che te devo di', c'e' gente che riesce ad usarlo a tale scopo e tu no, capita...
            cmq maxwell per linux lo hanno appena fatto.. E quindi ???
            sul sito dice "new" e sulla versione win c'è la
            funzione di calcolo distribuito... evidentemente
            nata prima su win che su linux.E quindi ?? Secondo te e' una questione di tempo e non di efficenza delle librerie richiamate ?
            cmq non ti voglio certo convincere che win sia più
            semplice.. sono punti di vista. ma che sia più user
            friendly è innegabile. Mha... Eppure quando si chiede perche' la gente risponde che ha l'interfaccia grafica che sembra vecchia... Mha... L'imminente versione di Ubunto dovrebbe attivare di default fusion, cosi' gli utonti non dovranno neanche attivarlo a manina.
            su linux devono ancora pedalare parecchio. su tutti i
            programmi che sto installando sto trovando bug ridicoli..Tipo questo di oggi di exel ? (rotfl)Bhe, posta qui le descrizione e i nomi dei programmi, cosi' posto il link agli sviluppatori.
            tipo che clicco su un pulsante che non c'entra nulla e
            regolarmente mi esce dal programma... mi sembra che
            puntualemnte le versioni linux di altri programmi nati
            per win, siano nettamente più tirate via.. come per
            mettere a disposizione il software anche per quella
            piattaforma ma contro voglia.A me non sembra, mi fai qualche esempio ?
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia

            Per masuchismo, immagino, visto che puoi

            installare la versione linux...
            ahah.. bella questa
            guarda... sto provando a installare un po' di
            programmi di uso comune su ubuntu... sembra che
            siano programmi di 10 anni fa come grafica...Capisco certo, ora il problema e' la grafica...
            mi dispiace, secondo me ancora proprio non ci
            siamo per uso desktop...E che te devo di', c'e' gente che riesce ad usarlo a tale scopo e tu no, capita...
            cmq maxwell per linux lo hanno appena fatto.. E quindi ???
            sul sito dice "new" e sulla versione win c'è la
            funzione di calcolo distribuito... evidentemente
            nata prima su win che su linux.E quindi ?? Secondo te e' una questione di tempo e non di efficenza delle librerie richiamate ?
            cmq non ti voglio certo convincere che win sia più
            semplice.. sono punti di vista. ma che sia più user
            friendly è innegabile. Mha... Eppure quando si chiede perche' la gente risponde che ha l'interfaccia grafica che sembra vecchia... Mha... L'imminente versione di Ubunto dovrebbe attivare di default fusion, cosi' gli utonti non dovranno neanche attivarlo a manina.
            su linux devono ancora pedalare parecchio. su tutti i
            programmi che sto installando sto trovando bug ridicoli..Tipo questo di oggi di exel ? (rotfl)Bhe, posta qui le descrizione e i nomi dei programmi, cosi' posto il link agli sviluppatori.
            tipo che clicco su un pulsante che non c'entra nulla e
            regolarmente mi esce dal programma... mi sembra che
            puntualemnte le versioni linux di altri programmi nati
            per win, siano nettamente più tirate via.. come per
            mettere a disposizione il software anche per quella
            piattaforma ma contro voglia.A me non sembra, mi fai qualche esempio ?
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

            Per masuchismo, immagino, visto che puoi
            installare la versione
            linux...ahah.. bella questaguarda... sto provando a installare un po' di programmi di uso comune su ubuntu... sembra che siano programmi di 10 anni fa come grafica...mi dispiace, secondo me ancora proprio non ci siamo per uso desktop...cmq maxwell per linux lo hanno appena fatto.. sul sito dice "new" e sulla versione win c'è la funzione di calcolo distribuito... evidentemente nata prima su win che su linux.cmq non ti voglio certo convincere che win sia più semplice.. sono punti di vista. ma che sia più user friendly è innegabile. su linux devono ancora pedalare parecchio. su tutti i programmi che sto installando sto trovando bug ridicoli.. tipo che clicco su un pulsante che non c'entra nulla e regolarmente mi esce dal programma... mi sembra che puntualemnte le versioni linux di altri programmi nati per win, siano nettamente più tirate via.. come per mettere a disposizione il software anche per quella piattaforma ma contro voglia.
          • krane scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            - Scritto da: La mela marcia
            ahhh... un'altra cosa... perchè divrei installare
            su linux un programma che va anche su win?
            (varicad)Per masuchismo, immagino, visto che puoi installare la versione linux...
            i tools servono anche per non avere il mouse a
            scatti, cosa importantina se ci vuoi fare di più
            che scaricare la posta o scrivere 2
            righe..
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            ahhh... un'altra cosa... perchè divrei installare su linux un programma che va anche su win? (varicad)i tools servono anche per non avere il mouse a scatti, cosa importantina se ci vuoi fare di più che scaricare la posta o scrivere 2 righe..
        • krane scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          - Scritto da: La mela marcia

          E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve

          saperlo per usare linux.
          a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il
          computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati... Bhe, si anche... Perche' tu non lo fai ?
          oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le
          cose preinstallte in linux.Programmo in C e in Java usando eclipse, e subversion; sulla stessa macchina c'e' LAMP che mi serve a testare i programmi a volte.
          comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi.
          guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e
          già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho
          installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della
          robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet
          per capire come fare. Ho guardato anche io quelle guide: di solito cominciano con : Ubuntu prevede già il modulo specifico di X11 per VMware, quindi, per avere una risoluzione umana sul monitor (a differenza delle VM di Windows), non sono necessari i VMware Tools.
          tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE, Uff... Sta gente che non e' capace di cercarsi le cose... http://www.varicad.com
          un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di
          render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del
          programma 3d meccanico, VariCAD can interchange files with other CAD systems. You can import STEP (3D), DWG (2D), DXF (2D) and IGES (2D) files, and export STEP (3D), STL (3D), IGES (3D and 2D), DWG (2D), DXF (2D). The files can be converted individually or in batch routines, thereby converting multiple files in one step.Quindi da questi formati ti tiri fuori quello che vuoi.
          un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp, Cosa ti manca in TheGimp ?
          che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d
          meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo
          meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile
          è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file
          e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.Sui risultati ottimi non c'e' dubbio : del resto Disney, Pyxar, lucas e gran parte di holliwood usano linux ormai.
          la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o
          ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi
          già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno
          cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione
          ENORME.Chi sono "gli altri" ? Hai descritto l'uso piu' diffuso che il 90% della gente fa del pc...
          e adesso trovami questi programmi che girino su linux.Fatto, ora dimmi tu, occhio che alcuni costano un po' come su windows.
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        E sai perche' non lo sa ? Perche' non gli serve
        saperlo per usare
        linux.a no? strano, allora tu devi essere uno di quelli che usa il computer solo per leggere la posta e guardare i film scaricati... oppure sei uno di quelli che programma utilizzando solo le cose preinstallte in linux.comincia ad usare 5 o 6 tipologie differenti di programmi. guarda.. ho appena installato su VMWare l'ultima di ubuntu e già mi girano le palle perchè se con win faccio un click e ho installato i Tools, qui devo scrivere a riga di comando della robaccia incomprensibile e devo cercare una guida su internet per capire come fare. tu trovami nell'ordine: un cad 3d meccanico VALIDO e FACILE, un programma di video editing VALIDO, flash, un programma di render VALIDO che mi tiri fuori delle foto dai file del programma 3d meccanico, un programma di editing di immagini VALIDO non thegimp, che mi editi i filmati che tiro fuori dal programma 3d meccanico... e provo a installarli e ad usarli. se mi trovo meglio, ti prometto che passo a linux. condizione indispensabile è ovviamente che debbano vedersi tra loro per i formati dei file e che vengano fuori dei risultati ottimi come su altri OS.la mia idea è che quelli che usano linux, siano quelli che, o ci vanno solo su internet e ci smanettano poco coi programmi già preinstallati, oppure quelli che ci programmano e sanno cosa fanno. per tutti gli altri, linux è solo una complicazione ENORME.e adesso trovami questi programmi che girino su linux.
    • Ken Shiro scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      e di nuovo a ripetere le stesse cose.... ma allora siete ottusi o cosa? Linux è uno solo!!!!!!!! le distribioni sono una collezione di pacchetti raggruppati secondo le proprie esigenze... oddio, e stampatevelo una volta nel cervello.... e come fanno a essere incompatibili se linux e solo uno boh....
    • ... scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      Lo capiranno lo capiranno... il giorno che Haiku sarà pronto lo capiranno a calci in culo: fuori da tutti i mercati meno quelli server (guarda caso moooolto più organizzati) e scientifici.Poi che vadano pure a lamentarsi della cospirazione aliena...
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        Lo capiranno lo capiranno... il giorno che Haiku
        sarà pronto lo capiranno a calci in culo: fuori
        da tutti i mercati meno quelli server (guarda
        caso moooolto più organizzati) e
        scientifici.
        Poi che vadano pure a lamentarsi della
        cospirazione
        aliena...tutti aspettano una alternativa convincente a MS.. ma se continuano così, hai proprio ragione, linux rimarrà relegato ai server e agli ambiti accademici.oppure, nei sistemi embedded che tutti possono agevolmente usare, come quello dei cellulari.è l'unico futuro che vedo per linux. e se non hanno saputo diventare una altenativa convincente in più di 10 anni di sviluppo, non credo che ce la faranno a breve.MS in 12 anni ha fatto passi da gigante sia dal punto di vista della stabilità che dell'usabilità (vedere come si è evoluto il progetto NT da WinNT a Vista); Linux è rimasto costante sulla stabilità (anche se appesantando il sistema penso che abbiano fatto addirittura qualche passo indietro) ma dal lato usabilità sono ancora dietro al vecchio WinNT per il maggior numero di cose a parte l'installazione.
        • Super_Treje scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          - Scritto da: La mela marcia
          tutti aspettano una alternativa convincente a
          MS.. ma se continuano così, hai proprio ragione,
          linux rimarrà relegato ai server e agli ambiti
          accademici.
          oppure, nei sistemi embedded che tutti possono
          agevolmente usare, come quello dei
          cellulari.
          è l'unico futuro che vedo per linux. e se non
          hanno saputo diventare una altenativa convincente
          in più di 10 anni di sviluppo, non credo che ce
          la faranno a
          breve.
          MS in 12 anni ha fatto passi da gigante sia dal
          punto di vista della stabilità che dell'usabilità
          (vedere come si è evoluto il progetto NT da WinNT
          a Vista); Linux è rimasto costante sulla
          stabilità (anche se appesantando il sistema penso
          che abbiano fatto addirittura qualche passo
          indietro) ma dal lato usabilità sono ancora
          dietro al vecchio WinNT per il maggior numero di
          cose a parte
          l'installazione.Beh quindi mi vuoi dire che windows e' piu' stabile di linux ?Se e' cosi' ti ricordo che su linux esistono al massimo 15 virus, per windows ?... contali tu io non ho una calcolatrice cosi' potente da trovarmi il risultato tanto che il valore arrivera' sulla luna :DBellissimo fu l'exploit uscito a manco 1 mese dalla disponibilita' di windows vista nei negozi che faceva crashare ie7 e vista lo riavviava ed ie7 ricrashava e vista lo riavviava il tutto fintanto che non si spegneva la macchina.Beh debbo dire che concettualmente e' il massimo dell'usabilita' e della stabilita' ;)Che Gnu/Linux non sia stabile al 100% su questo non ci piove, ma che cmq un problema lo si corregge + velocemente su di esso che su windows questo spero che lo hai imparato o debbo ricordarti che gli aggiornamenti microsoft li rilascia SOLO ogni primo mercoledi' del mese ????Cmq io spero vivamente che Gnu/Linux non si diffonda alla massa perche' come disse uno che 2000 anni fa' riusci' a camminare sull'acqua : "non si danno le perle ai porci!!" :D (rotfl) :D :p
        • Super_Treje scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          - Scritto da: La mela marcia
          tutti aspettano una alternativa convincente a
          MS.. ma se continuano così, hai proprio ragione,
          linux rimarrà relegato ai server e agli ambiti
          accademici.
          oppure, nei sistemi embedded che tutti possono
          agevolmente usare, come quello dei
          cellulari.
          è l'unico futuro che vedo per linux. e se non
          hanno saputo diventare una altenativa convincente
          in più di 10 anni di sviluppo, non credo che ce
          la faranno a
          breve.
          MS in 12 anni ha fatto passi da gigante sia dal
          punto di vista della stabilità che dell'usabilità
          (vedere come si è evoluto il progetto NT da WinNT
          a Vista); Linux è rimasto costante sulla
          stabilità (anche se appesantando il sistema penso
          che abbiano fatto addirittura qualche passo
          indietro) ma dal lato usabilità sono ancora
          dietro al vecchio WinNT per il maggior numero di
          cose a parte
          l'installazione.Beh quindi mi vuoi dire che windows e' piu' stabile di linux ?Se e' cosi' ti ricordo che su linux esistono al massimo 15 virus, per windows ?... contali tu io non ho una calcolatrice cosi' potente da trovarmi il risultato tanto che il valore arrivera' sulla luna :DBellissimo fu l'exploit uscito a manco 1 mese dalla disponibilita' di windows vista nei negozi che faceva crashare ie7 e vista lo riavviava ed ie7 ricrashava e vista lo riavviava il tutto fintanto che non si spegneva la macchina.Beh debbo dire che concettualmente e' il massimo dell'usabilita' e della stabilita' ;)Che Gnu/Linux non sia stabile al 100% su questo non ci piove, ma che cmq un problema lo si corregge + velocemente su di esso che su windows questo spero che lo hai imparato o debbo ricordarti che gli aggiornamenti microsoft li rilascia SOLO ogni primo mercoledi' del mese ????Cmq io spero vivamente che Gnu/Linux non si diffonda alla massa perche' come disse uno che 2000 anni fa' riusci' a camminare sull'acqua : "non si danno le perle ai porci!!" :D (rotfl) :D :p
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        Lo capiranno lo capiranno... il giorno che Haiku
        sarà pronto lo capiranno a calci in culo: fuori
        da tutti i mercati meno quelli server (guarda
        caso moooolto più organizzati) e
        scientifici.
        Poi che vadano pure a lamentarsi della
        cospirazione
        aliena...tutti aspettano una alternativa convincente a MS.. ma se continuano così, hai proprio ragione, linux rimarrà relegato ai server e agli ambiti accademici.oppure, nei sistemi embedded che tutti possono agevolmente usare, come quello dei cellulari.è l'unico futuro che vedo per linux. e se non hanno saputo diventare una altenativa convincente in più di 10 anni di sviluppo, non credo che ce la faranno a breve.MS in 12 anni ha fatto passi da gigante sia dal punto di vista della stabilità che dell'usabilità (vedere come si è evoluto il progetto NT da WinNT a Vista); Linux è rimasto costante sulla stabilità (anche se appesantando il sistema penso che abbiano fatto addirittura qualche passo indietro) ma dal lato usabilità sono ancora dietro al vecchio WinNT per il maggior numero di cose a parte l'installazione.
    • ... scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      Lo capiranno lo capiranno... il giorno che Haiku sarà pronto lo capiranno a calci in culo: fuori da tutti i mercati meno quelli server (guarda caso moooolto più organizzati) e scientifici.Poi che vadano pure a lamentarsi della cospirazione aliena...
    • BlueSky scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      - Scritto da: La mela marcia
      ragazzi... finchè ci sono tante distribuzioni
      diverse e soprattutto non compatibili,Non compatibili? In che senso?
      lo volete
      capire che le case di software Linux non se lo
      fumano? chi glielo fa fare di preparare 800
      versioni diverse di un proprio
      software?Infatti skype ha fatto una versione per ogni distribuzione no? Se non si vuole star dietro ai problemi dei gestori di pacchetti, path e versione delle librerie ecc basta compilare i programmi staticamente, come già fanno, o utilizzare altri sistemi che risolvono queste complicazioni. Non mi sembra nulla di difficile. Poi per i tool di sistema base basta affidarsi a quelli indicati nello lsb. Non mi sembra difficile.
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        Infatti skype ha fatto una versione per ogni
        distribuzione no? Se non si vuole star dietro ai
        problemi dei gestori di pacchetti, path e
        versione delle librerie ecc basta compilare i
        programmi staticamente, come già fanno, o
        utilizzare altri sistemi che risolvono queste
        complicazioni. Non mi sembra nulla di difficile.
        Poi per i tool di sistema base basta affidarsi a
        quelli indicati nello lsb. Non mi sembra
        difficile.voi parlate di cose che un utente non può sapere se non mettendosi li a studiare!! vallo a dire a mia madre di installare qualcosa su linux!in win fai CLICK e si installa (se è fatto per win95 e tu hai vista, vista ti dice che il programma non è fatto per lui e ti da la possibilità cmq di installarlo con condizioni di compatibilità, ma almeno se non va sai perchè). su linux o non va e basta senza dirti nulla (e tu ovviamente non capisci perchè), oppure ti chiede dove stanno le librerie e dove stanno i pacchetti, di farlo da riga di comando, di essere root e poi ti chiede la password lo stesso 100 volte!!! ma che ne sa lei di cosa sono le librerie e i pacchetti! ma per favore. avete un concetto abbastanza strano si semplicità e usabilità. se linux non decolla ci sarà un perchè e dovete cominciare a capirlo.per fare in modo che tu, spingendo un pulsantino, abbia la luce in casa, c'è una valanga di gente che ha studiato il modo per renderla una azione che anche un ritardato sa fare. dietro al tuo gesto che si somma a quello di altri milioni di utenti, c'è un processo che tu neppure immagini. eppure tu con un click accendi la luce. ecco quello che fa windows. linux invece pretende che tu sappia il processo che c'è dietro al fatto che tu abbia fatto click. ma alla maggior parte delle persone, del perchè la lampadina si accende, non gliene può fregare di meno, come non gliene frega nulla del fatto che sia una azione che potrebbe potenzialmente mandare in blackout l'italia.non so se mi sono spiegato a sufficienza. se poi non la intendete neppure così, allora continuate la vostra guerra santa a senso unico. siete voi utilizzatori e programmatori che dovete fare in modo che il sistema possa essere usato da deficienti (e in mezzo mi ci metto pure io che ormai non ho più voglia di stare a capire perchè una cosa funzia così o colà, per il semplice motivo che non ho tempo.. e il tempo è denaro), che accendono il pc e non hanno MEZZA voglia di stare li a capire dove e come vengono installate le cose. le vogliono vedere installate con un click (UNO, no che mi chieda 1000 volte di confermare su dove installare, trovare pacchetti, librerie, mettere 4 volte la password ecc...)
        • Ken Shiro scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          sono d'accordo sulla questione della semplicità, infatti è la strada che sta cercando di imboccare Ubuntu, portando questa distro a realizzare gia piccoli successi, sperciamo che continui su questa strada.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            speriamo, altrimenti la vedo dura...il traguardo è quello di arrivare ad avere un sistema per il quale non serva avere delle conoscenze neppure minime di informatica per fare le cose comuni. e per comuni intendo installazione, disinstallazione, manutenzione minima del sistema. per ora hanno miglirato davvero tanto l' installazione del puro sistema operativo, il che non è male... ma devono lavorare parecchio per creare applicazioni che sappiano installarsi senza l'intervento dell'utente, ma meno che non sia lui esplicitamente a richiederlo.
          • La mela marcia scrive:
            Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
            speriamo, altrimenti la vedo dura...il traguardo è quello di arrivare ad avere un sistema per il quale non serva avere delle conoscenze neppure minime di informatica per fare le cose comuni. e per comuni intendo installazione, disinstallazione, manutenzione minima del sistema. per ora hanno miglirato davvero tanto l' installazione del puro sistema operativo, il che non è male... ma devono lavorare parecchio per creare applicazioni che sappiano installarsi senza l'intervento dell'utente, ma meno che non sia lui esplicitamente a richiederlo.
        • Ken Shiro scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          sono d'accordo sulla questione della semplicità, infatti è la strada che sta cercando di imboccare Ubuntu, portando questa distro a realizzare gia piccoli successi, sperciamo che continui su questa strada.
        • frank hillary scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          Non sai neanche di cosa parli. Per il BSD, ad esempio (ma anche per gli altri *nix), hai a disposizione gia' sul sistema, alcune decine di migliaia di programmi scritti *assolutamente* ad hoc, tutti pluri-testati ultra-sicuri e funzionanti, e GRATIS, che di volta in volta puoi installare o deinstallare *A Piacimento*, si chiamano Ports.... ma questa e' un'altra storia... altro che MS click install shareware licenze compatibilita virus worm malware e c@g@te varie
        • frank hillary scrive:
          Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
          Non sai neanche di cosa parli. Per il BSD, ad esempio (ma anche per gli altri *nix), hai a disposizione gia' sul sistema, alcune decine di migliaia di programmi scritti *assolutamente* ad hoc, tutti pluri-testati ultra-sicuri e funzionanti, e GRATIS, che di volta in volta puoi installare o deinstallare *A Piacimento*, si chiamano Ports.... ma questa e' un'altra storia... altro che MS click install shareware licenze compatibilita virus worm malware e c@g@te varie
      • La mela marcia scrive:
        Re: per tutti quelli che sono per 100diverse

        Infatti skype ha fatto una versione per ogni
        distribuzione no? Se non si vuole star dietro ai
        problemi dei gestori di pacchetti, path e
        versione delle librerie ecc basta compilare i
        programmi staticamente, come già fanno, o
        utilizzare altri sistemi che risolvono queste
        complicazioni. Non mi sembra nulla di difficile.
        Poi per i tool di sistema base basta affidarsi a
        quelli indicati nello lsb. Non mi sembra
        difficile.voi parlate di cose che un utente non può sapere se non mettendosi li a studiare!! vallo a dire a mia madre di installare qualcosa su linux!in win fai CLICK e si installa (se è fatto per win95 e tu hai vista, vista ti dice che il programma non è fatto per lui e ti da la possibilità cmq di installarlo con condizioni di compatibilità, ma almeno se non va sai perchè). su linux o non va e basta senza dirti nulla (e tu ovviamente non capisci perchè), oppure ti chiede dove stanno le librerie e dove stanno i pacchetti, di farlo da riga di comando, di essere root e poi ti chiede la password lo stesso 100 volte!!! ma che ne sa lei di cosa sono le librerie e i pacchetti! ma per favore. avete un concetto abbastanza strano si semplicità e usabilità. se linux non decolla ci sarà un perchè e dovete cominciare a capirlo.per fare in modo che tu, spingendo un pulsantino, abbia la luce in casa, c'è una valanga di gente che ha studiato il modo per renderla una azione che anche un ritardato sa fare. dietro al tuo gesto che si somma a quello di altri milioni di utenti, c'è un processo che tu neppure immagini. eppure tu con un click accendi la luce. ecco quello che fa windows. linux invece pretende che tu sappia il processo che c'è dietro al fatto che tu abbia fatto click. ma alla maggior parte delle persone, del perchè la lampadina si accende, non gliene può fregare di meno, come non gliene frega nulla del fatto che sia una azione che potrebbe potenzialmente mandare in blackout l'italia.non so se mi sono spiegato a sufficienza. se poi non la intendete neppure così, allora continuate la vostra guerra santa a senso unico. siete voi utilizzatori e programmatori che dovete fare in modo che il sistema possa essere usato da deficienti (e in mezzo mi ci metto pure io che ormai non ho più voglia di stare a capire perchè una cosa funzia così o colà, per il semplice motivo che non ho tempo.. e il tempo è denaro), che accendono il pc e non hanno MEZZA voglia di stare li a capire dove e come vengono installate le cose. le vogliono vedere installate con un click (UNO, no che mi chieda 1000 volte di confermare su dove installare, trovare pacchetti, librerie, mettere 4 volte la password ecc...)
    • BlueSky scrive:
      Re: per tutti quelli che sono per 100diverse
      - Scritto da: La mela marcia
      ragazzi... finchè ci sono tante distribuzioni
      diverse e soprattutto non compatibili,Non compatibili? In che senso?
      lo volete
      capire che le case di software Linux non se lo
      fumano? chi glielo fa fare di preparare 800
      versioni diverse di un proprio
      software?Infatti skype ha fatto una versione per ogni distribuzione no? Se non si vuole star dietro ai problemi dei gestori di pacchetti, path e versione delle librerie ecc basta compilare i programmi staticamente, come già fanno, o utilizzare altri sistemi che risolvono queste complicazioni. Non mi sembra nulla di difficile. Poi per i tool di sistema base basta affidarsi a quelli indicati nello lsb. Non mi sembra difficile.
  • MandarX scrive:
    kernel 2.6.21 di Linux
    La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel 2.6.21 di Linux con estensioni real-time kernel 2.6.21 di Linux ???
  • MandarX scrive:
    kernel 2.6.21 di Linux
    La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel 2.6.21 di Linux con estensioni real-time kernel 2.6.21 di Linux ???
    • Ken Shiro scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      be di sicuro a un cellulare non servono tutte le nuove featurer e i drivers per pc...
      • Funz scrive:
        Re: kernel 2.6.21 di Linux
        Il kernel di Linux gira su dispositivi che vanno dalla schedina embedded dentro un cellulare, un router o altro aggeggio piccolo, fino ai megacomputer da migliaia di CPU, passando per tutto quello che c'e' in mezzo. Ovviamente con opportuna scelta di componenti/driver
      • Funz scrive:
        Re: kernel 2.6.21 di Linux
        Il kernel di Linux gira su dispositivi che vanno dalla schedina embedded dentro un cellulare, un router o altro aggeggio piccolo, fino ai megacomputer da migliaia di CPU, passando per tutto quello che c'e' in mezzo. Ovviamente con opportuna scelta di componenti/driver
    • Ken Shiro scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      be di sicuro a un cellulare non servono tutte le nuove featurer e i drivers per pc...
    • krane scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      - Scritto da: MandarX
      La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel
      2.6.21 di Linux con estensioni
      real-time


      kernel 2.6.21 di Linux ??? Si, perche' ti stupisce tanto la cosa ??
      • den2k scrive:
        Re: kernel 2.6.21 di Linux
        beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486 con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un 2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili, veloci e supportano piu' features interessanti!
        • krane scrive:
          Re: kernel 2.6.21 di Linux
          - Scritto da: den2k
          beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il
          codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io
          per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486
          con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un
          2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe
          maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili,
          veloci e supportano piu' features
          interessanti!Ah, interessante... In effetti il 2.6 sembra sempre meno modulare... Poi questa pessima abitudine di non ricompilarsi il kernel personalizzato...
        • krane scrive:
          Re: kernel 2.6.21 di Linux
          - Scritto da: den2k
          beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il
          codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io
          per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486
          con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un
          2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe
          maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili,
          veloci e supportano piu' features
          interessanti!Ah, interessante... In effetti il 2.6 sembra sempre meno modulare... Poi questa pessima abitudine di non ricompilarsi il kernel personalizzato...
      • den2k scrive:
        Re: kernel 2.6.21 di Linux
        beh ha supporti piu' solidi e avanzati e il codice e' piu' ottimizzato. non dico balle, io per hobby ho recuperato un vecchio portatile 486 con 8 mb di ram e mi trovo meglio compilando un 2.4 o un 2.6 che, come si addicerebbe maggiormente, un 2.2 o 2.0. sono piu' stabili, veloci e supportano piu' features interessanti!
    • krane scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      - Scritto da: MandarX
      La nuova versione 5.0 si fonda su di un kernel
      2.6.21 di Linux con estensioni
      real-time


      kernel 2.6.21 di Linux ??? Si, perche' ti stupisce tanto la cosa ??
    • MandarX scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      ragazzi e dico a chi mi ha risposto e a punto informatico:LINUX NON E' UN SISTEMA OPERATIVO, LINUX E' UN KERNELKERNEL DI LINUX NON SIGNIFICA NULLA
    • MandarX scrive:
      Re: kernel 2.6.21 di Linux
      ragazzi e dico a chi mi ha risposto e a punto informatico:LINUX NON E' UN SISTEMA OPERATIVO, LINUX E' UN KERNELKERNEL DI LINUX NON SIGNIFICA NULLA
  • ... scrive:
    Solo una cosa è importante
    Che non si ripeta l'errore dei pc: le troppe distro.Poche ne devono fare possibilmente di numero dispari < 3 ed in ogni caso perfettamente (non solo a parole) compatibili tra di loro.
  • ... scrive:
    Solo una cosa è importante
    Che non si ripeta l'errore dei pc: le troppe distro.Poche ne devono fare possibilmente di numero dispari < 3 ed in ogni caso perfettamente (non solo a parole) compatibili tra di loro.
    • garak scrive:
      Re: Solo una cosa è importante
      - Scritto da: ...
      Che non si ripeta l'errore dei pc: le troppe
      distro.
      Poche ne devono fare possibilmente di numero
      dispari < 3 ed in ogni caso perfettamente (non
      solo a parole) compatibili tra di
      loro.FUD.Le distro sono una grande risorsa per Linux. In tutti i campi la competività ha sempre giovato: i migliori escono fuori per selezione naturale.
      • ... scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        Anche non avere driver ufficiali ed un fottio di programmi professionali è FUD mio caro saccentone ?
      • ... scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        Anche non avere driver ufficiali ed un fottio di programmi professionali è FUD mio caro saccentone ?
      • none scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        Commento tecnico:Il telefono che compri, non ha la distro che scegli tu,ha la "distro" che sceglie chi lo produce.Un cell non è un PC, ad architettura aperta, quindi la vedo lontana a metterci su la distro scelta dall'utente.Senza contare.. che, a parte i migliaia di dettagli hardware necessari, ci sono dei precisi requisiti "real-time" per far funzionare un telefono. Visto che deve gestire cose come l'handover, il campo, la connessione alla rete ecc ecc.
      • none scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        Commento tecnico:Il telefono che compri, non ha la distro che scegli tu,ha la "distro" che sceglie chi lo produce.Un cell non è un PC, ad architettura aperta, quindi la vedo lontana a metterci su la distro scelta dall'utente.Senza contare.. che, a parte i migliaia di dettagli hardware necessari, ci sono dei precisi requisiti "real-time" per far funzionare un telefono. Visto che deve gestire cose come l'handover, il campo, la connessione alla rete ecc ecc.
    • garak scrive:
      Re: Solo una cosa è importante
      - Scritto da: ...
      Che non si ripeta l'errore dei pc: le troppe
      distro.
      Poche ne devono fare possibilmente di numero
      dispari < 3 ed in ogni caso perfettamente (non
      solo a parole) compatibili tra di
      loro.FUD.Le distro sono una grande risorsa per Linux. In tutti i campi la competività ha sempre giovato: i migliori escono fuori per selezione naturale.
    • Funz scrive:
      Re: Solo una cosa è importante
      Intanto ci sono già questa Mobilinux, Openmoko (f33co il neo1973) poi Qtopia di Trolltech, e magari altre che non conosco.Meglio tante distribuzioni che si fanno concorrenza a colpi di qualità e funzionalità, piuttosto che un monopolista che ti vende sempre la stessa robaccia, tanto sei obbligato a comprare solo da lui...
      • ... scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        tanto sei obbligato a
        comprare solo da
        lui...Ecco è proprio questo il punto. Se si vuole veramente fare una cosa comunitaria bisognerebbe cambiare la frase in "puoi comprare la roba da tanti".
        • downhill scrive:
          Re: Solo una cosa è importante
          - Scritto da: ...
          tanto sei obbligato a

          comprare solo da

          lui...

          Ecco è proprio questo il punto. Se si vuole
          veramente fare una cosa comunitaria bisognerebbe
          cambiare la frase in "puoi comprare la roba da
          tanti".Cosa comunitaria dici? Replay: linux è un kernel, le distribuzioni un'altra cosa, le distribuzioni usano il kernel a loro piacimento, le distribuzioni "non sono" linux.Linux è già comunitario, se vuoi far parte di questa comunità iscriviti a kernel.org: http://yep.it/1hq0wu
          • ... scrive:
            Re: Solo una cosa è importante
            Non mi sono spiegato bene: ci si lamenta tanto del fatto che esiste un così detto monopolio ms nei pc ed anche uno symbian nei cellulari poi però si vuole promuovere una soluzione dove ogni cellulare dovrebbe avere la sua distro personale così da obbligare chi lo acquisterà a rifornirsi sempre da uno stesso produttore.Ma allora cosa dovrebbe cambiare ?Perchè non fare in modo che una stessa distro gira su n cellulari di modello e marca diversi così che si rompa veramente questo blocco ?
        • downhill scrive:
          Re: Solo una cosa è importante
          - Scritto da: ...
          tanto sei obbligato a

          comprare solo da

          lui...

          Ecco è proprio questo il punto. Se si vuole
          veramente fare una cosa comunitaria bisognerebbe
          cambiare la frase in "puoi comprare la roba da
          tanti".Cosa comunitaria dici? Replay: linux è un kernel, le distribuzioni un'altra cosa, le distribuzioni usano il kernel a loro piacimento, le distribuzioni "non sono" linux.Linux è già comunitario, se vuoi far parte di questa comunità iscriviti a kernel.org: http://yep.it/1hq0wu
      • ... scrive:
        Re: Solo una cosa è importante
        tanto sei obbligato a
        comprare solo da
        lui...Ecco è proprio questo il punto. Se si vuole veramente fare una cosa comunitaria bisognerebbe cambiare la frase in "puoi comprare la roba da tanti".
    • Funz scrive:
      Re: Solo una cosa è importante
      Intanto ci sono già questa Mobilinux, Openmoko (f33co il neo1973) poi Qtopia di Trolltech, e magari altre che non conosco.Meglio tante distribuzioni che si fanno concorrenza a colpi di qualità e funzionalità, piuttosto che un monopolista che ti vende sempre la stessa robaccia, tanto sei obbligato a comprare solo da lui...
  • Redmond 2007 scrive:
    LINARI COPIONI
    I LINARI COPIANO TUTTO DA MAMMA MS. ANCHE I NOMI DEI PROGRAMMI.DOPO X-WINDOWS, LINDOWS-95 E LINUX XP NON POTEVA CERTO MANCARE LINUX MONTA VISTA .CHE VERGNOGNA...(win)(linux)
  • Redmond 2007 scrive:
    LINARI COPIONI
    I LINARI COPIANO TUTTO DA MAMMA MS. ANCHE I NOMI DEI PROGRAMMI.DOPO X-WINDOWS, LINDOWS-95 E LINUX XP NON POTEVA CERTO MANCARE LINUX MONTA VISTA .CHE VERGNOGNA...(win)(linux)
    • GNU scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      Sicuro che non è il contrario?? io darei un occhiata alle date dei progetti eheheh
      • tonzie scrive:
        Re: LINARI COPIONI
        E inoltri è il nome di una società simile al nome di un prodotto!!Vuoi forse emttere con l'I-Phone di Apple e l'IP Phone di Cisco???
      • tonzie scrive:
        Re: LINARI COPIONI
        E inoltri è il nome di una società simile al nome di un prodotto!!Vuoi forse emttere con l'I-Phone di Apple e l'IP Phone di Cisco???
    • GNU scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      Sicuro che non è il contrario?? io darei un occhiata alle date dei progetti eheheh
    • Ico Bellungi scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      Montavista è un'azienda che esiste da moooooolti anni. Informati prima di dire minchiate
    • Ico Bellungi scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      Montavista è un'azienda che esiste da moooooolti anni. Informati prima di dire minchiate
    • pippo franco scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      - Scritto da: Redmond 2007
      I LINARI COPIANO TUTTO DA MAMMA MS. ANCHE I NOMI
      DEI
      PROGRAMMI.

      DOPO X-WINDOWS, LINDOWS-95 E LINUX XP NON POTEVA
      CERTO MANCARE LINUX
      MONTA VISTA .

      CHE VERGNOGNA...

      (win)(linux)taci gnurantThe CompanyMontaVista was founded by James F. Ready, an acknowledged pioneer in the off-the-shelf operating-systems business with more than 25 years of experience in the embedded-software industry. While at Ready Systems in the early 1990s, he foresaw that Linux would become an important factor in the embedded market. The Ready Systems merger with Microtec Research and subsequent acquisition, in 1995, by Mentor Graphics afforded Jim Ready the opportunity to pursue his vision with the creation of MontaVista.MontaVista is headquartered in Santa Clara, California, in the heart of the Silicon Valley. Having raised $21 million in its latest round of funding, MontaVista is funded by leading venture capital investors US Ventures Partners and Alloy Ventures; as well as strategic customers including IBM, NTT DoCoMo, Intel Capital, Panasonic (Matsushita), Samsung Ventures America, Siemens Venture Capital, Sony, Toshiba America and Yamaha Corporation.The name MontaVista Software comes from the company's first location, in Monta Vista, an unincorporated area in Cupertino, CA.
    • pippo franco scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      - Scritto da: Redmond 2007
      I LINARI COPIANO TUTTO DA MAMMA MS. ANCHE I NOMI
      DEI
      PROGRAMMI.

      DOPO X-WINDOWS, LINDOWS-95 E LINUX XP NON POTEVA
      CERTO MANCARE LINUX
      MONTA VISTA .

      CHE VERGNOGNA...

      (win)(linux)taci gnurantThe CompanyMontaVista was founded by James F. Ready, an acknowledged pioneer in the off-the-shelf operating-systems business with more than 25 years of experience in the embedded-software industry. While at Ready Systems in the early 1990s, he foresaw that Linux would become an important factor in the embedded market. The Ready Systems merger with Microtec Research and subsequent acquisition, in 1995, by Mentor Graphics afforded Jim Ready the opportunity to pursue his vision with the creation of MontaVista.MontaVista is headquartered in Santa Clara, California, in the heart of the Silicon Valley. Having raised $21 million in its latest round of funding, MontaVista is funded by leading venture capital investors US Ventures Partners and Alloy Ventures; as well as strategic customers including IBM, NTT DoCoMo, Intel Capital, Panasonic (Matsushita), Samsung Ventures America, Siemens Venture Capital, Sony, Toshiba America and Yamaha Corporation.The name MontaVista Software comes from the company's first location, in Monta Vista, an unincorporated area in Cupertino, CA.
    • eventualmen te scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      MS Windows 1.0 1985X Window 1984Fonte Wikipedia
    • eventualmen te scrive:
      Re: LINARI COPIONI
      MS Windows 1.0 1985X Window 1984Fonte Wikipedia
Chiudi i commenti