Un sito a lutto

Il nuovo riferimento web di Luca Armani è la commemorazione di un dominio che un tempo parlava di timbri e che oggi invece è nelle mani di una multinazionale della moda
Il nuovo riferimento web di Luca Armani è la commemorazione di un dominio che un tempo parlava di timbri e che oggi invece è nelle mani di una multinazionale della moda


Roma – Una pagina nera, tirata a lutto, per celebrare un funerale e ricordare la storia pluriennale di una presenza web che ha dovuto farsi da parte per consentire ad un’azienda ben più nota e conosciuta di conquistare il suo spazio, il suo dominio.

Così Luca Armani, titolare di un timbrificio e per anni intestatario del dominio armani.it, ha deciso di chiudere definitivamente un caso che ha suscitato un vespaio senza precedenti nel mondo dei domini.it.

Alla pagina armani2.it , su sfondo nero si legge:

“to perennial memory
www.armani.it
24 ottobre 1997 – 19 novembre 2004
Luca Armani”

Difficile credere che qualsiasi cosa in rete possa essere “perennial”, di certo però l’idea di questa singolare celebrazione non dispiacerà a coloro che per lunghi mesi hanno parteggiato con Luca Armani nella sua battaglia legale contro la Giorgio Armani SpA, oggi detentrice del dominio armani.it.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2005
Link copiato negli appunti