Un SMS per raggiungere il Muro del Pianto

Chiunque può infilare la propria preghiera nel Muro Occidentale, anche senza recarsi a Gerusalemme. Basta un messaggino
Chiunque può infilare la propria preghiera nel Muro Occidentale, anche senza recarsi a Gerusalemme. Basta un messaggino

Roma – Messaggini ed email stanno ormai prendendo il posto delle lettere. E si evolve anche l’antica tradizione di lasciare preghiere scritte su fogli di carta infilati nelle fessure del Muro del Pianto . Ora è infatti possibile spedire, all’antico muro di cinta del primo Tempio di Gerusalemme, un messaggio molto più moderno, via SMS.

Lo permette il servizio SMS2Wall , che “consente a persone di tutto il mondo di comunicare i propri messaggi al Muro Occidentale, direttamente dal proprio telefono cellulare”. “Il nostro obiettivo – si legge nella presentazione del servizio – è di mettere in grado chiunque, ebrei e altri, di essere a stretto contatto con la Città Santa di Gerusalemme e il suo Muro Occidentale, in modo semplice e affidabile”.

In pratica, basta spedire il proprio messaggio al numero telefonico indicato (variabile in funzione della nazione d’appartenenza – al momento l’Italia non è nel novero dei Paesi serviti). SMS2Wall provvederà a stampare il testo del messaggio e a posizionarlo nelle fessure del Muro.

È un servizio simile a quello offerto dalla dettatura telegrammi, con la differenza che in questo caso il destinatario non è una persona in carne ed ossa.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 06 2007
Link copiato negli appunti