Un trojan semina falsi banner

Un nuovo cavallo di Troia è in grado di sostituire i banner legittimi Google AdSense con pubblicità truffaldine che portano spesso su siti per adulti e casinò on-line


Roma – E’ di recente comparso sulla scena un cavallo di Troia capace di creare falsi banner pubblicitari in tutto simili a quelli Google AdSense. Se l’utente clicca su uno di questi banner viene diretto verso risorse on-line che nulla hanno a che fare con il contesto della pagina visitata: in genere si tratta di siti porno o di scommesse.

Come riportato da Techshout.com , i falsi banner si distinguono dagli originali AdSense per essere costituti da semplice testo HTML anziché da un’immagine: nonostante questo, un comune navigatore difficilmente noterebbe la differenza.

Il nuovo trojan, ancora privo di un nome ufficiale, è stato scoperto da un web publisher indiano, Raoul Bangera, che lo ha già segnalato al team AdSense di Google e ai principali produttori di antivirus. Per il momento non si conosce ancora il meccanismo con il quale il cavallo di Troia si diffonde e si installa nel sistema: l’ipotesi più accreditata è che infetti i sistemi Windows attraverso le pagine web e provveda poi a sostituire i banner del network AdSense con i propri. Ciò presuppone che qualcuno, con i diritti di amministratore, utilizzi il server web per navigare su Internet: una pratica che va contro tutti i più basilari principi di sicurezza. Non è un caso che fino ad ora il misterioso trojan abbia colpito solo siti di minore importanza, per lo più amatoriali.

Il blog italiano conneXioni avanza anche l’ipotesi che il cavallo di Troia sfrutti la recentissima vulnerabilità di sicurezza legata al formato grafico WMF di Windows: anche in questo caso, tuttavia, i server web aziendali dovrebbero essere ben protetti da una simile minaccia.

Bangera si è detto fiducioso che Google svilupperà presto una soluzione al problema.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la cosa bella di NetBSD...
    è che è stato installato con successo anche sul Dreamcast :Dah che mitica consolle...
  • Anonimo scrive:
    La verita' e' questa.
    Tutte le maggiori innovazioni dal punto di vista della security e del networking che ha oggi Linux, derivano da codice preso dai sistemi BSD. Mi vengono in mente: systrace,ipsec a livello di kernel,supporto per crittografia hardware, pfsync e carp per laridondanza dei firewall (su linux e' stato fatto un portinguserland per carp, e stanno cercando di far funzionarenetfilter-ha, ma sono ancora anni luce indietro rispettoal packetfilter dei sistemi BSD). La tecnologia W^X di OpenBSD, le swap cifrate. I sistemi di cifratura di dischi (Linux ha un'implementazione che se confrontataanche con quella piu' schifosa dei BSD (che credo siala GBDE di FreeBSD) fa venire la diarrea)).L'autentication gateway per creare ACL a livello difirewall, anziche' in base all'indirizzo IP, in base al nome utente (avete presente CheckPoint Fw-1?).Per non parlare ovviamente della differente filosofia disviluppo dei sistemi BSD rispetto a Linux, che li rendera' sempre e cmq piu' sicuri e ordinati.Mi piacerebbe intavolare una seria discussione suquesto argomento. Purtroppo vorrei che la controparte, oltre ad essere totalmente imparziale,conoscesse abbastanza tutti questi sistemi, per poter reggere una discussione ad alto livelo. Il problema e' che mi pare che di queste "controparti",la maggior parte siano solo dei seguaci di Linux, checredono che l'unico OS OpenSource sia Linux, e chequando vedono l'IPSEC a livello di kernel, credonoche Linux sia innovativo, quando invece i sistemi BSDce l'hanno da almeno 4 anni....e questo mi fa tristezza, perche' si perdono un sacco di opensource.
    • Anonimo scrive:
      Re: La verita' e' questa.
      Allora hai sbagliato forum qua il trollaggio è disciplina olimpica mentre il confronto serio sta altrove
      • Anonimo scrive:
        Re: La verita' e' questa.
        - Scritto da: Anonimo
        Allora hai sbagliato forum qua il trollaggio è
        disciplina olimpica mentre il confronto serio sta
        altrovequoto
    • Anonimo scrive:
      Re: La verita' e' questa.
      Io sarei curioso di saperne di più su bsd però non ho molta esperienza nel mondo unix. Galleggio con linux ma senza particolari prodezze. Tanto per cominciare passare da linux a bsd è molto difficile ?
      • Anonimo scrive:
        Re: La verita' e' questa.

        Tanto per cominciare passare da linux a bsd è molto
        difficile ?Tu usi Linux solo lato desktop? Perche' se e' affermativo,in questo caso ti coviene rimanere su linux o passare a Windows XP:
        • Anonimo scrive:
          Re: La verita' e' questa.
          L'obiettivo è passare al lato server di linux ma un passo alla volta
          • Anonimo scrive:
            Re: La verita' e' questa.
            - Scritto da: Anonimo
            L'obiettivo è passare al lato server di linux ma
            un passo alla voltaQuesto forum ti aiuterà, ci sono espertihttp://www.codiceaperto.org/forum/viewtopic.php?t=18075
          • Anonimo scrive:
            Re: La verita' e' questa.
            thx a lot
  • Anonimo scrive:
    Che INTERESSANTE STUDIO
    Mentre Windows è ritenuto il sistema più insicuro, the US-CERT found four times as many vulnerabilities specifically related to Unix and Linux. Of 5,198 reported flaws, 812 were for the Windows, 2,328 for Unix and Linux, and 2,058 more affected more than one operating system.SI PARLA DI VULNERABILITA' SCOPERTE DURANTE L'ANNO 2005, QUINDI INCLUDONO ANCHE QUELLE NON CORRETTE, A WINDOWS NE VA AGGIUNTA UNA QUELLA RIGUARDANTE I WINDOWS METAFILEFONTE: http://www.us-cert.gov/cas/bulletins/SB2005.htmlNOTARE CHE CONTENGONO ANCHE LE VULNERABILITA' APPARTENENTI ANCHE AI PROGRAMMI CHE GIRANO SU WINDOWS, Quicktime, RealPlayer, Norton ....
    • frizzo scrive:
      Re: Che INTERESSANTE STUDIO
      - Scritto da: Anonimo
      Mentre Windows è ritenuto il sistema più
      insicuro, the US-CERT found four times as many
      vulnerabilities specifically related to Unix and
      Linux. Of 5,198 reported flaws, 812 were for the
      Windows, 2,328 for Unix and Linux, and 2,058 more
      affected more than one operating system.

      SI PARLA DI VULNERABILITA' SCOPERTE DURANTE
      L'ANNO 2005, QUINDI INCLUDONO ANCHE QUELLE NON
      CORRETTE, A WINDOWS NE VA AGGIUNTA UNA QUELLA
      RIGUARDANTE I WINDOWS METAFILE

      FONTE:
      http://www.us-cert.gov/cas/bulletins/SB2005.html

      NOTARE CHE CONTENGONO ANCHE LE VULNERABILITA'
      APPARTENENTI ANCHE AI PROGRAMMI CHE GIRANO SU
      WINDOWS, Quicktime, RealPlayer, Norton ....scusa amico,ma a te mancano diverse nozioni per parlare....1)codice aperto--
      maggiormente possibile trovar buchi2)sul kernel linux(e già linux è solo il kernel)ci girano molti più desktop ed applicazioni rispetto a win(certo,molti doppioni,vero,ma sicuramente più appli rispetto a win)3)la pagina è fatta malissimo!è allucinante come non sono riportate vulnerabilità
      • Anonimo scrive:
        Re: Che INTERESSANTE STUDIO

        1)codice aperto--
        maggiormente possibile trovar
        buchiQuindi meglio avere il closed source? interessante.Ci sono pensieri discordanti a riguardo.
        2)sul kernel linux(e già linux è solo il
        kernel)ci girano molti più desktop ed
        applicazioni rispetto a winAhahaha :) che hai fumato?
        • francescor82 scrive:
          Re: Che INTERESSANTE STUDIO
          - Scritto da: Anonimo

          1)codice aperto--
          maggiormente possibile trovar

          buchi

          Quindi meglio avere il closed source?
          interessante.
          Ci sono pensieri discordanti a riguardo.Assolutamente no! Meglio l'open source PROPRIO perché, una volta individuato un bug, c'è più gente in grado di individuarlo e correggerlo. E soprattutto non si deve attendere i comodi di una sola azienda, che potrebbe fregarsene dei suoi clienti (non utenti, bada bene) e non rilasciare patch in breve tempo.Aggiungo: ho fatto click a caso sulle vulnerabilità legate strettamente a Microsoft (non quelli delle aziende esterne), e molti bug erano ancora senza soluzione nonostante fossero noti exploit o proof of concept per lo sfruttamento del bug. La mia analisi non ha molto valore, visto che ho cliccato a casaccio, ma tu non ti preoccupi del fatto che molte di quelle vulnerabilità sono ancora aperte?

          2)sul kernel linux(e già linux è solo il

          kernel)ci girano molti più desktop ed

          applicazioni rispetto a win

          Ahahaha :) che hai fumato?E tu? Oppure sei un geniaccio che è riuscito a far funzionare un diverso desktop manager su Windows?
  • Anonimo scrive:
    Vorrei ricordare a tutti che...
    se e' vero che senza la gpl i sistemi bsd non avrebberoun compilatore, e' altrettanto vero che senza il team diopenbsd i sistemi unixlike non avrebbero l'openssh (che e'sviluppata dal team di openbsd). Cosi' come se non esistesse la gnu/gpl, linux sarebbe un kernel e basta,senza programmi da linea di comando, senza nientedi niente. Quindi basta con queste inutili frasi con io ce l'ho piu' lungo di te etc. La verita' e' che sia i BSD che Linux sono ottimi sistemi operativi. In certi ambiti sonomeglio i bsd, in altri meglio Linux.Tutto il resto sono chiacchere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei ricordare a tutti che...
      - Scritto da: Anonimo
      se e' vero che senza la gpl i sistemi bsd non
      avrebbero
      un compilatore, e' altrettanto vero che senza il
      team di
      openbsd i sistemi unixlike non avrebbero
      l'openssh (che e'
      sviluppata dal team di openbsd). Cosi' come se
      non
      esistesse la gnu/gpl, linux sarebbe un kernel e
      basta,
      senza programmi da linea di comando, senza niente
      di niente.Non ti è venuto in mente che comunque qualcuno avrebbe potuto fare "programmi a linea di comando" per linux, se quelli della gnu non fossero già stati disponibili?Vorrei ricordarti che i programmi gnu non possono fare niente da soli, senza un kernel sotto, e hurd non è ancora pronto. Quindi le esigenze di Linux e GNU si sono incontrate.Per fortuna, non tutti devono fare tutto da zero, ricordatelo.
      Quindi basta con queste inutili frasi
      con io ce
      l'ho piu' lungo di te etc. La verita' e' che sia
      i BSD che Linux sono ottimi sistemi operativi. In
      certi ambiti sono
      meglio i bsd, in altri meglio Linux.Su questo hai completamente e assolutamente ragione!
      • Anonimo scrive:
        Re: Vorrei ricordare a tutti che...

        Non ti è venuto in mente che comunque qualcuno
        avrebbe potuto fare "programmi a linea di
        comando" per linux, se quelli della gnu non
        fossero già stati disponibili?E a chi dice che senza il gcc i bsd non esisterebbero,non e' venuta mai in mente la stessa cosa? Vogliodire, il 386BSD o il 4.4BSD non si compilavano certocon il gcc...a quei tempi nemmeno esisteva.
        Vorrei ricordarti che i programmi gnu non possono
        fare niente da soli, senza un kernel sotto, e
        hurd non è ancora pronto.Questo lo so.
        Quindi le esigenze di
        Linux e GNU si sono incontrate.E quindi?
        Per fortuna, non tutti devono fare tutto da zero,
        ricordatelo.E quindi? non capisco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vorrei ricordare a tutti che...

          E a chi dice che senza il gcc i bsd non
          esisterebbero,
          non e' venuta mai in mente la stessa cosa? Voglio
          dire, il 386BSD o il 4.4BSD non si compilavano
          certo
          con il gcc...a quei tempi nemmeno esisteva.E infatti chi sostiene che senza GCC i BSD non esisterebbero sbaglia.


          Vorrei ricordarti che i programmi gnu non
          possono

          fare niente da soli, senza un kernel sotto, e

          hurd non è ancora pronto.

          Questo lo so.


          Quindi le esigenze di

          Linux e GNU si sono incontrate.

          E quindi?E quindi sbagli di brutto quando dici che senza i tool gnu Linux non sarebbe niente.

          Per fortuna, non tutti devono fare tutto da
          zero,

          ricordatelo.

          E quindi? non capisco.
          vedi su
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...
            - Scritto da: Anonimo

            E a chi dice che senza il gcc i bsd non

            esisterebbero,

            non e' venuta mai in mente la stessa cosa?
            Voglio

            dire, il 386BSD o il 4.4BSD non si compilavano

            certo

            con il gcc...a quei tempi nemmeno esisteva.

            E infatti chi sostiene che senza GCC i BSD non
            esisterebbero sbaglia.Sbaglia chi sostiene che sarebbero la stessa cosa.Se *BSD sono sistemi utilizzabili è solo perchè esiste la gpl.Basta prendere i cd di Freebsd e guardare cosa c'è dentro a cominciare dal compilatore ed un OS senza un suo compilatore di fatto non esiste come OS autonomo..





            Vorrei ricordarti che i programmi gnu non

            possono


            fare niente da soli, senza un kernel sotto, e


            hurd non è ancora pronto.



            Questo lo so.




            Quindi le esigenze di


            Linux e GNU si sono incontrate.



            E quindi?

            E quindi sbagli di brutto quando dici che senza i
            tool gnu Linux non sarebbe niente.
            Vale lo stesso discorso che per *BSD sarebbe un kernel e poco più... Per quanto Stallmann alle volte esageri la rivoluzione vera l'ha fatta lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...

            Se *BSD sono sistemi utilizzabili è solo
            perchè esiste la gpl.Basta prendere i cd di
            Freebsd e guardare cosa c'è dentro a cominciare
            dal compilatore ed un OS senza un suo compilatore
            di fatto non esiste come OS autonomo..Guarda che di GPL i sistemi BSD usano solo il compilatore. Tutti gli altri binari del sistema base,non sono roba GNU. E sono anche abbastanzaconvinto, che se la GPl non esistesse, di sicuro qualcun'altro si sarebbe preso la briga di scrivereun compilatore C opensource. Chiaramente oggi sarebbe stupido da parte di questi sistemi non utilizzare questo compilatore, visto che e' disponibile.Ma da qui a dire che senza la gpl i bsd non esisterebbero ce ne passa di acqua sotto i ponti.Anche perche', i BSD non sono nati dal nulla, ma derivano da codice BSD Unix scritto e compilato ancor prima che esistesse il gcc. Quindi, magari una piccolarilettura di come sono nati i sistemi BSD, in questicasi non farebbe male.
            Per quanto Stallmann alle volte
            esageri la rivoluzione vera l'ha fatta lui. Questione di punti di vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...
            - Scritto da: Anonimo

            Se *BSD sono sistemi utilizzabili è solo

            perchè esiste la gpl.Basta prendere i cd di

            Freebsd e guardare cosa c'è dentro a cominciare

            dal compilatore ed un OS senza un suo
            compilatore

            di fatto non esiste come OS autonomo..

            Guarda che di GPL i sistemi BSD usano solo il
            compilatore. Tutti gli altri binari del sistema
            base,
            non sono roba GNU. Gnome KDE XFCE etc.... E' tutto GPL
            E sono anche abbastanza
            convinto, che se la GPl non esistesse, di sicuro
            qualcun'altro si sarebbe preso la briga di
            scrivere
            un compilatore C opensource. Chiaramente oggi
            sarebbe stupido da parte di questi sistemi non
            utilizzare questo compilatore, visto che e'
            disponibile.Intanto qualcuno la briga non se l'è presa e sotto BSD non esiste.
            Ma da qui a dire che senza la gpl i bsd non
            esisterebbero ce ne passa di acqua sotto i ponti.Ne passa poca dal momento che di quello che trovi in una distro BSD di non GPL in proporzione trovi poco. Certo monowall è carina ma siamo sui 5 M.....
            Anche perche', i BSD non sono nati dal nulla, ma
            derivano da codice BSD Unix scritto e compilato
            ancor prima che esistesse il gcc. Quindi, magari
            una piccola
            rilettura di come sono nati i sistemi BSD, in
            questi
            casi non farebbe male.Di storie di unix sotto GPL ne trovi quante ne vuoi ;) , la riletturina andrebbe data alle licenze di freebsd non ci vuol molto a rendersi conto di chi fa la parte del leone. Un analogo di gnome o kde sotto licenza BSD ?!!!


            Per quanto Stallmann alle volte

            esageri la rivoluzione vera l'ha fatta lui.

            Questione di punti di vista. Questione di fatti e codice pubblicato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...

            Gnome KDE XFCE etc.... E' tutto GPL Non dire scemenze. Questa roba non fa parte delsistema operativo FreeBSD. Questi sono packageesterni.
            Intanto qualcuno la briga non se l'è presa e
            sotto BSD non esiste.per forza. c'e' il gcc. Perche' sprecare risorse per fareun qualcosa che gia' esiste, e che gia' si puo' utilizzare.Mica e' scema la gente.
            Ne passa poca dal momento che di quello che trovi
            in una distro BSD di non GPL in proporzione trovi
            poco. Ti ripeto prima. Tu installa un sistema BSD pulito,senzapackage esterni, e vedrai che l'unica cosa di GPL chec'e' e' il gcc.
            Un analogo di
            gnome o kde sotto licenza BSD ?!!!E perche' scusa. Questi sono programmi applicativi.Qui si parla di sistemi operativi. La cosa e' ben diversa.Eppure non mi sembra cosi' difficile da capire.
            Questione di fatti e codice pubblicato.Beh certo. Se lo dici tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...
            - Scritto da: Anonimo

            Gnome KDE XFCE etc.... E' tutto GPL

            Non dire scemenze. Questa roba non fa parte del
            sistema operativo FreeBSD. Questi sono package
            esterni.
            A Freebsd nessuno l'ha comunicato se poi ti vuoi ridurre al kernel basta un floppy o poco più ....

            Intanto qualcuno la briga non se l'è presa e

            sotto BSD non esiste.

            per forza. c'e' il gcc. Perche' sprecare risorse
            per fare
            un qualcosa che gia' esiste, e che gia' si puo'
            utilizzare.
            Mica e' scema la gente.Esiste solo perchè esiste la GPL ....


            Ne passa poca dal momento che di quello che
            trovi

            in una distro BSD di non GPL in proporzione
            trovi

            poco.

            Ti ripeto prima. Tu installa un sistema BSD
            pulito,senza
            package esterni, e vedrai che l'unica cosa di GPL
            che
            c'e' e' il gcc. Mi sa che devi comunicarlo alla comunità BSD e a chi mette insieme distro BSD based. Puoi iniziare da Freebsd e FreeSBIE per passare poi a quelle un po' più server oriented. Di solo BSd non esiste praticamente nulla eccettuato qualche firewall software....


            Un analogo di

            gnome o kde sotto licenza BSD ?!!!

            E perche' scusa. Questi sono programmi
            applicativi.
            Qui si parla di sistemi operativi. La cosa e' ben
            diversa.
            Eppure non mi sembra cosi' difficile da capire.Si parla di OS o di kernel ? Se parli di OS non mi sembra difficile da capire neanche a me....


            Questione di fatti e codice pubblicato.

            Beh certo. Se lo dici tu. E qualche altro milione di persone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vorrei ricordare a tutti che...

            A Freebsd nessuno l'ha comunicato se poi ti vuoi
            ridurre al kernel basta un floppy o poco più ....Nessuno l'ha comunicato cosa?
            Esiste solo perchè esiste la GPL ....Errato. Esiste solo perche' qualcuno a suo tempoha deciso di scrivere un compilatore C opensource.
            Mi sa che devi comunicarlo alla comunità BSD e a
            chi mette insieme distro BSD based.Mi sa che tu forse dovresti scaricarti una iso di freebsd, e installarlo. Perche' da come parli, mi sa che sei unodei tanti che parla per sentito dire.
            Puoi iniziare da Freebsd e FreeSBIE per passare poi Sai quanti server freebsd ho che non hanno softwaregpl al loro interno? Una marea.
            Di solo BSd non esiste praticamente nulla eccettuato
            qualche firewall software....E nmila software proprietari derivati, che proprio graziealla licenza BSD, permettono a progetti del genere divivere.
  • Anonimo scrive:
    9 --
    siete idioti tutti e due: passante a windows Server 2003
  • Anonimo scrive:
    (OT)Mi interessa molto bsd
    Vorrei chiedere ad un guru come funziona la community Nel senso che io lo userei prevalentemente in ambito desktop e la mia preoccupazione principale è "Troverò i repository di software tipo apt-get, urpmi?" e "Come posso compilarmi un D.E. tipo kde, xfce?" e "supporta apache, java, php, mysql?"Grazie delle eventuali risposte
    • Anonimo scrive:
      Re: (OT)Mi interessa molto bsd

      preoccupazione principale è "Troverò i repository
      di software tipo apt-get, urpmi?" Certo. Con nomi e funzionamento diverso, ma con lostesso identico scopo.
      e "Come posso
      compilarmi un D.E. tipo kde, xfce?"Con gli stessi comandi di come lo compili su altrisistemi.
      e "supporta
      apache, java, php, mysql?"Ovvio.
  • Anonimo scrive:
    Due nuove architetture?
    Mi sarebbe piaciuto vederle menzionate. Dopo una rapida ricerca:Major Changes Between 2.0 and 3.0- A port to new platform: iyonix. The iyonix port supports the Iyonix PC, which is a desktop computer from Castle Technology, based on a 600MHz XScale 80321 processor.E' un macchina con cpu compatibile ARM e RiscOS:http://www.iyonix.com/Molto interessante :) La seconda dovrebbe essere questa:- The evbarm port has support for the TS-7200 single board computer, which is also known as ?the NetBSD Controlled Toaster?.Questa mobo e' stata installata con successo in un tostapane, ed il tostapane continua ad essere utilizzabile :D Varthall
    • Anonimo scrive:
      Re: Due nuove architetture?
      Anche gli amanti dei toast hanno i loro diritti!!!LOLOLOLOLOL
    • Anonimo scrive:
      Re: Due nuove architetture?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sarebbe piaciuto vederle menzionate. Dopo una
      rapida ricerca:

      Major Changes Between 2.0 and 3.0
      - A port to new platform: iyonix. The iyonix port
      supports the Iyonix PC, which is a desktop
      computer from Castle Technology, based on a
      600MHz XScale 80321 processor.

      E' un macchina con cpu compatibile ARM e RiscOS:
      http://www.iyonix.com/

      Molto interessante :)

      La seconda dovrebbe essere questa:

      - The evbarm port has support for the TS-7200
      single board computer, which is also known as
      ?the NetBSD Controlled Toaster?.

      Questa mobo e' stata installata con successo in
      un tostapane, ed il tostapane continua ad essere
      utilizzabile :D

      Varthallc'è anche il port a xen 2.0
    • Anonimo scrive:
      Re: Due nuove architetture?
      Sei mai stato in una sala server ?Con tutti quei condizionatori per tenere bassa la temperatura deve fare un freddo cane quindi un server in grado di sfornare pizzette va sempre bene :D
  • AnyFile scrive:
    Ma qul e' diffierenza con Linux?
    Ma quale sono la differenza on le distribuzioni Lilnux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

      Ma quale sono la differenza on le distribuzioni
      Lilnux?Che questo non e' linux, ma e' un altro sistema operativo.
      • AnyFile scrive:
        Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
        - Scritto da: Anonimo

        Ma quale sono la differenza on le distribuzioni

        Lilnux?

        Che questo non e' linux, ma e' un altro sistema
        operativo.Provo a farmi capire ... riformulo la domanda: che differnza c'e' ad usare NetBSD (o un altro *BSD) erispetto a Linux?In quali casi conviene usare NetBsd (o altri *Bsd) e in quali Linux?
        • Giambo scrive:
          Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
          - Scritto da: Anonimo
          Se devi avere un firewall
          che ti fa authentication gateway a livello di
          utente, anziche' a livello di indirizzo ip (tipo
          come fa firewall-1 checkpoint), allora
          deiv usare sistemi bsd.Sicuro che Linux non lo permetta ?
          Se vuoi avere dei firewall
          ridondati, con sincronizzazione realtime delle
          tabelle
          di stato delle connessioni allora devi usare
          sistemi bsd.Hmmmm ... Non sono sicuro, ma mi pare che Astaro Linux offra qualcosa di simile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            Sicuro che Linux non lo permetta ?Si.
            Hmmmm ... Non sono sicuro, ma mi pare che Astaro
            Linux offra qualcosa di simile.No. Non sincronizza le tabelle di stato. Manca proprioil codice che gestisce questa procedura in iptables.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            Sicuro che Linux non lo permetta ?

            Si.


            Hmmmm ... Non sono sicuro, ma mi pare che Astaro

            Linux offra qualcosa di simile.

            No. Non sincronizza le tabelle di stato. Manca
            proprio
            il codice che gestisce questa procedura in
            iptables.evidentemente non sei informato, astaro sincronizza la tabella delle connessioni in quanto probabilmente usa netfilter-ha che fa esattamente la stessa cosa di pfsync
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            evidentemente non sei informato, astaro
            sincronizza la tabella delle connessioni in
            quanto probabilmente usa netfilter-ha che fa
            esattamente la stessa cosa di pfsyncEvidentemente non sei abbasanza informato tu, vistoche gli stessi sviluppatori di questo progetto, non ritengono netfilter-ha un sistema ancora maturo per laproduzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            evidentemente non sei informato, astaro

            sincronizza la tabella delle connessioni in

            quanto probabilmente usa netfilter-ha che fa

            esattamente la stessa cosa di pfsync

            Evidentemente non sei abbasanza informato tu,
            visto
            che gli stessi sviluppatori di questo progetto,
            non ritengono netfilter-ha un sistema ancora
            maturo per la
            produzione.invece geom e' maturissimo vero? ma per favore non avete manco un volume manager decente
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            invece geom e' maturissimo vero? ma per favore
            non avete manco un volume manager decentegeom e' maturo. Nelle ultime release della 5.x e nella6 ha raggiunto livelli di maturita' unici. Cmq stavamoparlando di quando conviene usare bsd al posto di linux.Io ti ho risposto. Tu vuoi continuare cercando bug di continuo su FreeBSD. Se vuoi ci mettiamo a scovare laquantita' di patch uscite da quando avete buttato fuori ilkernel 2.6 e ci facciamo delle belle risate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            invece geom e' maturissimo vero? ma per favore

            non avete manco un volume manager decente

            geom e' maturo. Nelle ultime release della 5.x e
            nella
            6 ha raggiunto livelli di maturita' unici.ROTFL! Geom e' al limite dell'inusabile, non gestisce nativamente neanche il raid5 ma bisogna ricorrere ad un connector per vinum con scarsi risultati dal punto di vista delle performance
            stavamo
            parlando di quando conviene usare bsd al posto di
            linux.quasi mai, forse l'unico caso e' quando devi tirare su un cluster HA mantenendo sincronizzate le tabelle delle connessioni (si puo' fare anche in linux con netfilter-ha ma non e' ancora sufficentemente indicato per la produzione)
            Io ti ho risposto. Tu vuoi continuare cercando
            bug di
            continuo su FreeBSD.veramente io non ho mai parlato di bug
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            quasi mai, Ok sto parlando con un GNU/GPL/Talebano di Linux.finiamola qui. Io parlo con professionisti, non con ragazzini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            ottime argomentazioni, mi hai convinto! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            ottime argomentazioni, mi hai convinto!D'altronde quando una persona dice che non convienequasi mai usare bsd al posto di linux, significa che o e' un talebano di linux, o e' un ragazzino appena maggiorenne. Qualsiasi professionista che conosce entrambi i sistemi operativi, la pensa ovviamente inmaniera diversa. Ma qui di professionisti che ne sonopochi. basta vedere quante persone ci sono che aprono bocca senza spaere di quello che parlano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            non ho bisogno di darti lezioni, vai in un grosso ced e verifica tu stesso
          • Giambo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            mi pare abbastanza ben distribuito...


            http://news.netcraft.com/archives/2005/12/14/hostw



            tristemente_famoso

            Non è mica una classifica di diffusione :)Urka, ben due Windows :| !!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
          ROTFL! ma per favore, i *BSD in ambito enterprise li usano 4 gatti (perche' spesso non sono usabili), vanno bene per utilizzi di nicchia e per gli universitari che si fanno le seghe mentali; per il resto c'e' solaris, linux, aix, ecc..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            ROTFL! ma per favore, i *BSD in ambito enterprise
            li usano 4 gatti (perche' spesso non sono
            usabili),certo certo. Libero di pensarlo.
            vanno bene per utilizzi di nicchia e
            per gli universitari che si fanno le seghe
            mentali;Mi risulta che il 90% degli universitari che si fannole seghe siano dei linuxari.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            ROTFL! ma per favore, i *BSD in ambito
            enterprise

            li usano 4 gatti (perche' spesso non sono

            usabili),

            certo certo. Libero di pensarlo.non e' che lo penso io, e' cosi'

            vanno bene per utilizzi di nicchia e

            per gli universitari che si fanno le seghe

            mentali;

            Mi risulta che il 90% degli universitari che si
            fanno
            le seghe siano dei linuxari.parlavo dei professori ;-) che si fanno le seghe sul design degli OS, sul codice e sulle performance pure, ma non ne sanno una sega di quali siano le problematiche e i requisiti che un OS deve avere per essere usabile oggi in ambito enterprise; per questo l'uso dei *BSD in tale ambito e' relegato solo ad alcune nicchie; se non ci credi fatti un giro per qualche CED vero e poi ne riparliamo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            enterprise; per questo l'uso dei *BSD in tale
            ambito e' relegato solo ad alcune nicchie; se non
            ci credi fatti un giro per qualche CED vero e poi
            ne riparliamoStiamo tutti attendendo con ansia le tue spiegazioni suquali sono le caratteristiche un sistema enterprise deve avere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            enterprise; per questo l'uso dei *BSD in tale

            ambito e' relegato solo ad alcune nicchie; se
            non

            ci credi fatti un giro per qualche CED vero e
            poi

            ne riparliamo

            Stiamo tutti attendendo con ansia le tue
            spiegazioni su
            quali sono le caratteristiche un sistema
            enterprise deve avere.un buon volume manager (che i *BSD attualmente non hanno), supporto a RDBMS di livello enterprise come Oracle, ecc..
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo
            "da oracle"? al limite "a oracle", btw visto che
            non esistono le librerie di sviluppo oracle per
            freebsd non so proprio come tu facciaTramite il linux emulator?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            resta il fatto che se vuoi puoi
            installarlo anche su linux con ottimi risultati,
            con i *bsd no.hai dati che parlano di questo? Installando oracle subsd, utilizzando l'emulazione Linux, sei sicuro che leprestazioni siano cosi' tanto inferiori rispetto a Linux?Io non lo so. Prima pero' vorrei provare. Anche perche'l'emulazione Linux di freebsd e' particolare, nel sensoche installa le librerie di Linux all'interno, per cui c'e'comptabilita' a livello binario.
            ma hai mai usato un volume manager?Certamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            non puoi, perche' non hai le librerie di sviluppo
            oracle; solo da poco e' uscito sqlplus per
            freebsd ma nulla di piu'Ma che minchia stai dicendo? E allora tutte le applicazioni che sto facendo girare su freebsd fatte in perl, c, tcl per collegarsi a server oracle da dove saltano fuori? hai mai fatto una make search name=oraclenella directory dei ports? Fallo.Ad ogni modo, visto che poco sotto ho letto la tuarettifica, quindi ti sei espresso male, leggiti qui:http://www.freebsd.org/doc/en_US.ISO8859-1/books/handbook/linuxemu-oracle.htmlNoi usiamo l'emulazione, e ce ne freghiamo...e io non userei mai Linux per oracle. Per quello c'e' sun
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            "da oracle"? al limite "a oracle", btw visto che
            non esistono le librerie di sviluppo oracle per
            freebsd non so proprio come tu facciahai mai sentito parlare di una cosa che si chiama ODBC? Sai, serve per connettersi ai database... E' piuttosto diffuso persino sui *BSD, pensa un po'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo
            ROTFL! ma per favore, i *BSD in ambito enterprise
            li usano 4 gatti (perche' spesso non sono
            usabili), vanno bene per utilizzi di nicchia e
            per gli universitari che si fanno le seghe
            mentali; per il resto c'e' solaris, linux, aix,
            ecc..ROTFL... sei un un comico. AIX?!?!? I BSD non sono usabili?Dio Santo che pena, che pena.
      • Anonimo scrive:
        Intendeva in user land
        non in kernel land
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
      - Scritto da: AnyFile
      Ma quale sono la differenza on le distribuzioni
      Lilnux?che non è linux....battute a parte la differenza sostanziale è il kernel le distro linux usano il kernel linux quelle bsd il kernel bsd.La seconda differenza essenziale è la licenza GPL per linux, bsd per *BSD. La differente politica di licenze ad oggi ha dato innegabili vantaggi a linux che trovi ovunque. Ad oggi il grosso del software che trovi per *BSD a cominciare dal compilatore è GPL...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

        sostanziale è il kernel le distro linux usano il
        kernel linux quelle bsd il kernel bsd.la sostanziale differenza e' che i sistemi bsd non sonodistribuzioni, ma sistemi operativi diversi, che includonokernel tra di loro diversi, anche se simili.
        La differente politica di licenze
        ad oggi ha dato innegabili vantaggi a linux che
        trovi ovunque. Quali vantaggi scusa. L'unico vantaggio che ha oggi linux e' di avere dietro un'organizzazione politica comela FSF, che lo spinge in tutti i settori. Per il resto i sistemi bsd, fanno le stesse cose dei sistemi Linux,pur avendo meno fondi e meno programmatori,senza contare le migliaia di feature che linux ha implementatoprendendo spunto (se non addirittura brutalmente copiando, ma e' cmq consentito dalla licenza BSD), codice da BSD.
        Ad oggi il grosso del software che
        trovi per *BSD a cominciare dal compilatore è
        GPL...Si ma questo cosa c'entra.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

          Quali vantaggi scusa. L'unico vantaggio che haper dirne uno: i driver
          oggi
          linux e' di avere dietro un'organizzazione
          politica come
          la FSF, che lo spinge in tutti i settori. Per il
          resto i sistemi bsd, fanno le stesse cose dei
          sistemi Linux,
          pur avendo meno fondi e meno programmatori,senza
          contare le migliaia di feature che linux ha
          implementato
          prendendo spunto (se non addirittura brutalmente
          copiando, ma e' cmq consentito dalla licenza
          BSD),
          codice da BSD.


          Ad oggi il grosso del software che

          trovi per *BSD a cominciare dal compilatore è

          GPL...

          Si ma questo cosa c'entra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            per dirne uno: i driverSi ma lato desktop cosa vuoi che gliene freghial core team. Lato networking e sicurezza freebsd none' certo dietro a linux come driver. Anzi, per certi aspetti,e' anche avanti e dispone di driver per alcune schedeche linux non ha. Ovvio che non sto parlando del lato desktop. Per me quello non esiste.Li uso xp.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            Si ma lato desktop cosa vuoi che gliene freghi
            al core team. Lato networking e sicurezza freebsd
            non
            e' certo dietro a linux come driver. Anzi, perMarvell Yukon Gigabit lan, per dirne una
            certi aspetti,
            e' anche avanti e dispone di driver per alcune
            schede
            che linux non ha. Ovvio che non sto parlando del
            lato desktop. Per me quello non esiste.
            Li uso xp.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            Marvell Yukon Gigabit lan, per dirne unaSchede di accelerazione IPSEC hardware, tipo broadcom, tanto per dirne una.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

          stai collezionando una figuraccia dopo l'altra ;-)No grazie. Figuraccie qui le fa qualcun'
          http://www.debian.org/ports/kfreebsd-gnu/
          ma se vuoi c'e' anche:
          http://www.debian.org/ports/netbsd/Ok e allora? Queste non sono distribuzioni BSD.Questa e' una distribuzione debian che usa unkernel freebsd. E' totalmente diversa da freebsd.
          e allora perche' sui *BSD si usa gcc?Trovami un motivo per cui non lo dovrebbero usare.
          buonanotte, intendeva includere codice gpl in
          applicazioni rilasciate sotto bsd senza dover
          cambiare licenza in gplcerto che lo puo' fare. Quando tu scarichi freebsd, all'interno trovi applicazioni gpl. Non vedo il problema.
          stai scherzando vero?No, tu stai scherzando.
          e quindi? resta il fatto che i *BSD usano il gcc,
          il resto son chiacchiereE quindi? Se bsd usa il gcc dov'e' il problema? Lo usalinux, non vedo perche' non lo puo' usare freebsd.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            http://www.debian.org/ports/kfreebsd-gnu/

            ma se vuoi c'e' anche:

            http://www.debian.org/ports/netbsd/

            Ok e allora? Queste non sono distribuzioni BSD.
            Questa e' una distribuzione debian che usa un
            kernel freebsd. E' totalmente diversa da freebsd.e' diversa perche' usa init bsd? anche slackware e' diversa da redhat perche' usa init bsd; e' diversa perche' usa i ports? anche gentoo usa un sistema simile ai ports che la rende diversa da debian; ecc..quello che fa la differenza e' il kernel, temo tu abbia le idee confuse sul concettyo di "distribuzione"

            e allora perche' sui *BSD si usa gcc?

            Trovami un motivo per cui non lo dovrebbero usare.non ce ne e' nessuno, appunto

            buonanotte, intendeva includere codice gpl in

            applicazioni rilasciate sotto bsd senza dover

            cambiare licenza in gpl

            certo che lo puo' fare. Quando tu scarichi
            freebsd,
            all'interno trovi applicazioni gpl. Non vedo il
            problema.ma capisci l'italiano??? si sta parlando di prendere del codice gpl e inserirlo in codice bsd (nella stessa applicazioni), a quel punto sei costretto a rilasciare l'applicazione sotto gpl e quindi a cambiare licenza; ti e' piu' chiaro ora?

            stai scherzando vero?

            No, tu stai scherzando.ROTFL, Linux in ambito embedded e' diffusissimo e non sto scherzando

            e quindi? resta il fatto che i *BSD usano il
            gcc,

            il resto son chiacchiere

            E quindi? Se bsd usa il gcc dov'e' il problema?il problema perlappunto non c'e'; e' proprio questo il punto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            non ce ne e' nessuno, appuntoE allora cosa blateri.
            il problema perlappunto non c'e'; e' proprio
            questo il puntoDa come lo dici sembra il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
            - Scritto da: Anonimo

            non ce ne e' nessuno, appunto

            E allora cosa blateri.


            il problema perlappunto non c'e'; e' proprio

            questo il punto

            Da come lo dici sembra il contrario.a parte che rispondi solo a quello che ti pare, btw il punto era quello che qualcuno cercava di spiegarti all'inizio, e cioe' :"La seconda differenza essenziale è la licenza GPL per linux, bsd per *BSD. La differente politica di licenze ad oggi ha dato innegabili vantaggi a linux che trovi ovunque. Ad oggi il grosso del software che trovi per *BSD a cominciare dal compilatore è GPL..."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?

            Ad oggi il grosso del software che trovi per *BSD a
            cominciare dal compilatore è GPL..."Si e allora? Questo non c'e' bisogno di spiegarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
        la risposta che hai dato è una perfetta dimostrazione che sei un totale ignorante in materia.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
      - Scritto da: AnyFile
      Ma quale sono la differenza on le distribuzioni
      Lilnux?Linux è più veloce di tutti i BSD.
    • Anonimo scrive:
      Vabbè ho letto tutto il flame
      Tanto come la mettete la mettete sia sul Linux che su BSD certe cose non funzionano, io continuerò ad usare Windows, dove funziona tutto (compresi virus, spyware e mondezze varie).
      • francescor82 scrive:
        Re: Vabbè ho letto tutto il flame

        Windows, dove funziona tuttoConvinto tu... :) Non voglio certo farti cambiare opinione.Comunque complimenti per aver letto tutto il flame.
    • teddybear scrive:
      Re: Ma qul e' diffierenza con Linux?
      - Scritto da: AnyFile
      Ma quale sono la differenza on le distribuzioni
      Lilnux?Che BSD è unix. Linux è una sua imitazione.Come distribuzioni cambia poco.Un kernel, tutto quello che ci sta attorno ed un sacco di software di terze parti.E non dimentichiamo che BSD ha la compatibilità binaria con Linux. Tutto quello che funziona con Linux, dovrebbe funzionare con BSD.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma qul e' differenza con Linux?
      Leggendo il flame e lavorando in uno tra i 5 maggiori ISP italiani mi sento di dire questo:al CED di BSD ce ne sono veramente pochi...(è quasi tutto Linux/UNIX, Solaris e HP-UX) eppure questo mese mi sono preso su una rivista la versione nuova di FreeBSD che andro' ad installare su una SUN UltraSparc presa su ebay a 40 euri (compresa spedizione.;-), non male no?Poi postero' le prime differenze che saltano all'occhio ai niubbi come me sperando che ci sia qualcuno che legga ancora i vecchi 3d....e sperando che qualche guru ci insegni ancora qalcosa di utile!Dateci una mano o rimarremo tutti ignoranti......basta scannarsi inutilmente....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma qul e' differenza con Linux?

        e lavorando in uno tra i 5
        maggiori ISP italiani
        Poi postero' le prime differenze che saltano
        all'occhio ai niubbi come me Interessante. Lavori in uno dei 5 maggiori ISP italiani,e sei un niubbo....interessante.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma qul e' differenza con Linux?
          - Scritto da: Anonimo

          e lavorando in uno tra i 5

          maggiori ISP italiani


          Poi postero' le prime differenze che saltano

          all'occhio ai niubbi come me

          Interessante. Lavori in uno dei 5 maggiori ISP
          italiani,
          e sei un niubbo....interessante.Ragazzi , guardate che la maggior parte della gente che lavora dagli ISP mica sono dei geni, ne bastano due o tre, il resto fa' quello che in gergo si choama operation.Cmq restando ai grossi CED (e io posso dire di averne visto tanti di carrier, di isp di banche e di industrie), i BSD non sono tanto diffusi (eccetto AIX che beh alla fine e' un BSD e SunOS che era BSD prima di diventare System V)poi ci mettiamo la giusta parte di system.36 e MVS ibm.......epppoi sistemi *NIX netta predominanza di SUN e Linux , qualche HP-UX, pochi SGI e pochi TRU-64e poi ricordiamo dei router di Juniper che viaggiono su una versione custom di FreeBSD.Beh alla fine , e mio malgrado, poiche' non sono un gran estimantore di quel sistema, forse il piu' diffuso sta' diventando windows (grazie anche ad oracle e a veritas)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma qul e' differenza con Linux?
          - Scritto da: Anonimo

          e lavorando in uno tra i 5

          maggiori ISP italiani


          Poi postero' le prime differenze che saltano

          all'occhio ai niubbi come me

          Interessante. Lavori in uno dei 5 maggiori ISP
          italiani,
          e sei un niubbo....interessante.sono modesto...ho 26 anni...e tu?
  • Anonimo scrive:
    Anche win...
    ... gira su 57 architetture , anzi su 107 è colpa vostra che non siete capaci... dacordooooooooo ?(parodia di alcuni post di ieri...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche win...
      Non voglio assolutamente far polemica, ma NT 4 girava su 5 architetture differenti...FEz
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche win...
        - Scritto da: Anonimo
        Non voglio assolutamente far polemica, ma NT 4
        girava su 5 architetture differenti...
        FEzi86, Alpha e poi ? E' una curiosità...
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche win...
          MIPS R4x00 e PowerPC indicati sul CD Originale di NT 4.Su "Inside Windows NT" viene indicato anche l'Intergraph Clipper tra le architetture supportate.ByezFEz
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche win...
            - Scritto da: Anonimo
            MIPS R4x00 e PowerPC indicati sul CD Originale di
            NT 4.
            Su "Inside Windows NT" viene indicato anche
            l'Intergraph Clipper tra le architetture
            supportate.
            Byez
            FEznon ho mai wisto un winNT su un PPC.Perche farsi del male da soli?
          • Giambo scrive:
            Re: Anche win...
            - Scritto da: Anonimo
            non ho mai wisto un winNT su un PPC.Mi pare che il Poly di Zurigo ne avesse un paio.
            Perche farsi del male da soli?Effettivamente non posso che darti ragione :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche win...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non voglio assolutamente far polemica, ma NT 4

          girava su 5 architetture differenti...

          FEz

          i86, Alpha e poi ? E' una curiosità...sbagliato, nt non ha mai girato su alpha, in realta' girava sopra un kernel digital unix ridotto ai minimi termini che girava su alpha; se permetti e' ben diverso.
          • Michele Vivona scrive:
            Re: Anche win...
            - Scritto da: Anonimo
            sbagliato, nt non ha mai girato su alpha, in
            realta' girava sopra un kernel digital unix
            ridotto ai minimi termini che girava su alpha; se
            permetti e' ben diverso.Quel kernel è poi stato portato (con le dovute modifiche) anche sui nostri cari x86. Ed è stata la base di partenza del codice di NT5.x. La questione però è molto complessa, e siamo off-topic (si parla di BSD). Auguro buon anno a tutti ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche win...
            Scusa tanto potresti essere più chiaro?GrazieFEz
  • Anonimo scrive:
    notizia inutile per gli ignoranti
    netbsd, come gli alti *bsd, sono largamenteal di sopra delle possibilità del 99.9% deic.d. appassionati di informatica di questoforumxp home piratato per loro va anche troppobene
    • Anonimo scrive:
      Re: notizia inutile per gli ignoranti
      oppure più semplicemente, la fortuna di un SO, non è solo una questioni di qualità dello stesso, ma del corredo software di cui può essere dotato.Molto probabilmente i sistemi *BSD, che ritengo ottimi, non hanno poi quel corredo di sw che interessano l'utente domestico, o la segretaria.MA NON PER QUESTO DENIGRO TALI UTENTI.Danilo.
      • Anonimo scrive:
        Re: notizia inutile per gli ignoranti

        NON PER QUESTO DENIGRO TALI UTENTI.neanch'ioinfatti non ho detto arroganti e supponenti,ma solo ignorantianche noi lo siamo in tante cose
    • Anonimo scrive:
      Re: notizia inutile per gli ignoranti
      - Scritto da: Anonimo
      netbsd, come gli alti *bsd, sono largamente
      al di sopra delle possibilità del 99.9% deima non al di sopra delle tue? abbassa la cresta va, una sana dose di umiltà ti serve
      c.d. appassionati di informatica di questo
      forum

      xp home piratato per loro va anche troppo
      bene
    • Anonimo scrive:
      tutti iniziano da ignoranti...
      - Scritto da: Anonimo
      netbsd, come gli alti *bsd, sono largamente
      al di sopra delle possibilità del 99.9% dei
      c.d. appassionati di informatica di questo
      forume dov' è il problema ?E' probabile che chi si accinga ad unsare un nuovo sitema non lo sappia usare perfettamente...Ma il sistema è libero , in giro si trova la documentazione dunque chiuque abbia volgia e tempo è libero di praticare partendo da qualsiasi livello... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: notizia inutile per gli ignoranti
      - Scritto da: Anonimo
      netbsd, come gli alti *bsd, sono largamente
      al di sopra delle possibilità del 99.9% dei
      c.d. appassionati di informatica di questo
      forum

      xp home piratato per loro va anche troppo
      benePuò essere... però visto che qui si parla di informatica... altrimenti potremmo anche metterci a parlare de "L'isola dei famosi"...
      • Anonimo scrive:
        Re: notizia inutile per gli ignoranti
        Per me siete tutti "sfigati". (notare i doppi apici).Che senso ha discutere di chi sa o non sa avvalersi delle potenzialità che offre un sistema Unix, e darsi degli ignoranti a vicenda?Io, come sistemista, lavoro tutto il giorno con entrambi i sistemi, sia Unix (o Linux) che Microsoft (Windows XP/NT/2K/Server ecc..). Per primo mi accorgo ogni giorno di essere un ignorante sebbene mi renda perfettamente conto che le mie competenze talvolta possono essere superiori di quelle di altri.Ad esempio, quanti di voi Linux/Unix-ari (filosofia no-microsoft) conosce a fondo le varie potenzialità a livello sistemistico che offrono i sistemi microsoft?E soprattutto, a parte aggiornare pacchetti o ricompilare kernel a caso per smanettare, quanti di voi che si ritengono così superiori sanno sfruttare a pieno le risorse che danno sistemi come i BSD & co?Io che lo faccio per lavoro non lo so fare, quindi dare degli ignoranti a persone che non hanno bisogno di fare i sistemisti, e che magari per lavoro programmano in C# .NET a interfacce grafiche su windows xp home, mi sembra assolutamente un'idiozia. Siamo tutti molto più ignoranti di quanto crediamo di essere.Pensare prima di parlare, grazie.
        • Anonimo scrive:
          Re: notizia inutile per gli ignoranti

          Ad esempio, quanti di voi Linux/Unix-ari
          (filosofia no-microsoft) conosce a fondo le varie
          potenzialità a livello sistemistico che offrono i
          sistemi microsoft?Io.Ma non sono un seguace della filosofia no-microsoft.A differenza di molti altri GNU/GPL/Linux talebano-fondamentalisti, io non sono ne' un fanatico di Linux, ne' un fanatico di BSD ne' un fanatico di qualsiasi altra cosa. Mi limito semplicemente ad usare il sistema operativo piu' idoneo, in base a quelle che sono le mieesigenze o quelle del cliente. Non per essere presuntuoso, ma questo mi rende di sicuro piu'professionale di tanti altri pseudo sistemisti che hannosempre usato linux e solo linux in vita loro, e che nonconosco nient' altro.
          E soprattutto, a parte aggiornare pacchetti o
          ricompilare kernel a caso per smanettare, quanti
          di voi che si ritengono così superiori sanno
          sfruttare a pieno le risorse che danno sistemi
          come i BSD & co?Io. Sempre per il solito fatto che sono di mente aperta,e che quindi non mi fossilizzo su un OS in particolare,poiche' credo che l'OS definitivo non esista, ma cheogni OS abbia delle qualita' che lo rendono migliorein determinati aspetti della sistemistica.
        • Anonimo scrive:
          Re: notizia inutile per gli ignoranti
          - Scritto da: Anonimo
          Per me siete tutti "sfigati". (notare i doppi
          apici)...
          Pensare prima di parlare, grazie.Guarda che io non ho tirato in ballo Microsoft o Linux, mi sono limitato a far notare che in un forum di informatica si parla di informatica. Se qualcuno conosce NetBSD, beh, viene accontentato. Se qualcun'altro non lo conosce allora può essere l'occasione per saperne di più. Se infine ad altri non interessa per nulla vorrà dire che tireranno dritto e passerenno a leggere un altro articolo.Quindi ti consiglierei di cambiare tono e cambiare argomenti, altrimenti qualcuno potrebbe pensare che lo sfigato (senza virgolette) sei te...
          • Anonimo scrive:
            Re: notizia inutile per gli ignoranti
            Il tono che ho usato, mi è sembrato assolutamente congruente con la discussione, dato che non ho offeso nessuno. Qualcuno invece ha avviato questa discussione dando dell'ignorante a chi non conosce un sistema BSD, o a chi può essere appassionato di informatica e frequentare questo portale, e che magari non ha molte conoscenze perchè non ci lavora con queste cose. Io mi sono schierato in difesa di queste persone, non ostante io lavori come sistemista e possa vantarmi di competenze e conoscenze anche pratiche che molti non hanno. Non lo faccio perchè so benissimo che c'è sempre qualcuno che ne sa più di me. Trovo che chi sta a vantarsi e a denigrare chi ha meno conoscenze sia uno sfigato, e lo ribadisco, e per questo l'ho scritto.Gli argomenti non li ho introdotti io, guarda bene di chi è il topic, e cosa c'è scritto. Non dire a me di cambiare argomenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: notizia inutile per gli ignoranti
            - Scritto da: Anonimo
            Il tono che ho usato, mi è sembrato assolutamente
            congruente con la discussione, dato che non ho
            offeso nessuno. Qualcuno invece ha avviato questa
            discussione dando dell'ignorante a chi non
            conosce un sistema BSD, o a chi può essere
            appassionato di informatica e frequentare questo
            portale, e che magari non ha molte conoscenze
            perchè non ci lavora con queste cose. Io mi sono
            schierato in difesa di queste persone, non
            ostante io lavori come sistemista e possa
            vantarmi di competenze e conoscenze anche
            pratiche che molti non hanno. Non lo faccio
            perchè so benissimo che c'è sempre qualcuno che
            ne sa più di me. Trovo che chi sta a vantarsi e a
            denigrare chi ha meno conoscenze sia uno sfigato,
            e lo ribadisco, e per questo l'ho scritto.
            Gli argomenti non li ho introdotti io, guarda
            bene di chi è il topic, e cosa c'è scritto. Non
            dire a me di cambiare argomenti.sono completamente d'accordo
    • Angelone scrive:
      Re: notizia inutile per gli ignoranti
      Guarda che non tutti hanno delle esigenze così evolute.L'utente medio è colui che naviga su internet, scrive testi, ascolta musica e vede films e fotografie.Per quel che mi riguarda questo lavoro lo potrebbe pure fare un cellulare moderno.I computers/sistemi operativi sono solo un mezzo, non il fine.Cmq l'umiltà non è un tuo pregio...
      • Anonimo scrive:
        Re: notizia inutile per gli ignoranti
        in effetti non a tutti serve BSD...anzi direi che è più un OS di servizi che di contenuti...non penso che sia agevole lavorare tutti i giorni con un sistema che fa della sicurezza il suo primo punto d'arrivo...
      • Anonimo scrive:
        Re: notizia inutile per gli ignoranti
        - Scritto da: Angelone
        L'utente medio è colui che naviga su internet,
        scrive testi, ascolta musica e vede films e
        fotografie.
        Per quel che mi riguarda questo lavoro lo
        potrebbe pure fare un cellulare moderno.Infatti, il 99.9% degli utonti ne avrebbe d'avanzo con un set-top box inchiavardato per fare quelle 4 funzioni e stop. Ma i mercanti affamati di facili guadagni si sono dimenticati di questa opportunità quando si è trattato di piazzare "un PC su ogni scrivania", accidenti a loro.
  • Anonimo scrive:
    finalmente il PAM
    davvero aggiornata sta bsd... hanno messo il pam finalmente.... dopo 3 secoli che la gente lo usa su *nix!ma per piacere
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente il PAM
      e ti pare poco? su freebsd ancora devono riuscire a portare le librerie oracle, il raid5 software (che si puo' fare a patto di enormi casini con il connector di geom per vinum) e tante altre sciocchezzuole (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: finalmente il PAM

        su freebsd ancora devono riuscire
        a portare le librerie oracle,per oracle, uso sun o linux.
        il raid5 software
        (che si puo' fare a patto di enormi casini con il
        connector di geom per vinum) e tante altre
        sciocchezzuole (rotfl)(rotfl)(rotfl)Io il raid5 lo faccio tranquillamnente con geom, senzatroppi casini.
        • Anonimo scrive:
          Re: finalmente il PAM
          - Scritto da: Anonimo

          su freebsd ancora devono riuscire

          a portare le librerie oracle,

          per oracle, uso sun o linux.appunto, freebsd in molti casi e' inusabile in ambito enterprise

          il raid5 software

          (che si puo' fare a patto di enormi casini con
          il

          connector di geom per vinum) e tante altre

          sciocchezzuole (rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Io il raid5 lo faccio tranquillamnente con geom,
          senza
          troppi casini.peccato che allo stato attuale geom non supporti raid5 ma si possa fare solo utilizzando un connector per vinum con risultati scadenti
    • Anonimo scrive:
      Re: finalmente il PAM
      - Scritto da: Anonimo
      davvero aggiornata sta bsd... hanno messo il pam
      finalmente.... dopo 3 secoli che la gente lo usa
      su *nix!
      ma per piaceredi pam e affini non me ne potrebbe fregare di meno, cosa fai tu amministri sistemi unix multiutente?!
      • Anonimo scrive:
        Re: finalmente il PAM
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        davvero aggiornata sta bsd... hanno messo il pam

        finalmente.... dopo 3 secoli che la gente lo usa

        su *nix!

        ma per piacere

        di pam e affini non me ne potrebbe fregare di
        meno, cosa fai tu amministri sistemi unix
        multiutente?!ROTFL, bhe certo se sei un ragazzino che lavora in un ced con 4 piccole macchine in croce e ci lavori solo tu no, ma se lavori in un ced vero con un migliaio di macchine amministrate da gruppi di sistemisti, magari un qualcosa di piu' elaborato ti serve; per non parlare di tutti quei servizi che utilizzano pam per l'autenticazione (se ad esempio devi usare una directory ldap per autenticare su apache che fai?)
        • Anonimo scrive:
          Re: finalmente il PAM
          - Sc
          ROTFL, bhe certo se sei un ragazzino che lavora
          in un ced con 4 piccole macchine in croce e ci
          lavori solo tu no, ma se lavori in un ced vero
          con un migliaio di macchine amministrate da
          gruppi di sistemisti, magari un qualcosa di piu'
          elaborato ti serve; per non parlare di tutti quei
          servizi che utilizzano pam per l'autenticazione
          (se ad esempio devi usare una directory ldap per
          autenticare su apache che fai?)visto che hai migliaia di macchine amministrate forse disponi del know how per compilartelo. O forse no.
          • Anonimo scrive:
            Re: finalmente il PAM
            - Scritto da: Anonimo

            - Sc

            ROTFL, bhe certo se sei un ragazzino che lavora

            in un ced con 4 piccole macchine in croce e ci

            lavori solo tu no, ma se lavori in un ced vero

            con un migliaio di macchine amministrate da

            gruppi di sistemisti, magari un qualcosa di piu'

            elaborato ti serve; per non parlare di tutti
            quei

            servizi che utilizzano pam per l'autenticazione

            (se ad esempio devi usare una directory ldap per

            autenticare su apache che fai?)

            visto che hai migliaia di macchine amministrate
            forse disponi del know how per compilartelo. O
            forse no.questo non ha nulla a che vedere col fatto che i vari *bsd, presi come sono, il piu' delle volte son inusabili in ambito enterprise.
          • Anonimo scrive:
            Re: finalmente il PAM

            questo non ha nulla a che vedere col fatto che i
            vari *bsd, presi come sono, il piu' delle volte
            son inusabili in ambito enterprise.Stiamo ancora attendendo con ansia le tue spiegazioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: finalmente il PAM
            - Scritto da: Anonimo

            questo non ha nulla a che vedere col fatto che i

            vari *bsd, presi come sono, il piu' delle volte

            son inusabili in ambito enterprise.

            Stiamo ancora attendendo con ansia le tue
            spiegazioni...le ho date N volte in diversi thread, a partire dall'inusabilita di geom (che nativamente non supporta neanche raid5) e finendo con il non poter usare oracle e compilare applicazioni per oracle; ora se ti fa piacere chiudere gli occhi e sbattere i tuoi piedini puffosi ne prendo atto, ma la realta' e' che oggi quasi nessuno usa i *BSD in ambito enterprise; chiunque lavori in qualche grosso ced se ne puo' rendere conto semplicemente guardandosi intorno, il resto e' aria fritta.
  • Anonimo scrive:
    Differenza ?
    Che differenza passa tra net, open e free bsd ?Qual'è la più seria per gestire un server ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza ?
      - Scritto da: Anonimo
      Che differenza passa tra net, open e free bsd ?
      Qual'è la più seria per gestire un server ?Nessuna delle tre. La solita porcheria sopravvalutata. Si dice solo che faccia molto nerd, quindi la usano solo i cantinari sfigati per gestire i loro server casalinghi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza ?
        ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza ?
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Che differenza passa tra net, open e free bsd ?

        Qual'è la più seria per gestire un server ?

        Nessuna delle tre. La solita porcheria
        sopravvalutata. Si dice solo che faccia molto
        nerd, quindi la usano solo i cantinari sfigati
        per gestire i loro server casalinghi.Quindi anche lo zio bill ha tenuto per anni i suoi server in cantina.
        • mda scrive:
          Re: Differenza ?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo


          Che differenza passa tra net, open e free bsd
          ?


          Qual'è la più seria per gestire un server ?



          Nessuna delle tre. La solita porcheria

          sopravvalutata. Si dice solo che faccia molto

          nerd, quindi la usano solo i cantinari sfigati

          per gestire i loro server casalinghi.

          Quindi anche lo zio bill ha tenuto per anni i
          suoi server in cantina.Ben detto (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza ?

        Nessuna delle tre. La solita porcheria
        sopravvalutata. Si dice solo che faccia molto
        nerd, quindi la usano solo i cantinari sfigati
        per gestire i loro server casalinghi.Ecco il classico Linuxista frustrato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza ?
          - Scritto da: Anonimo

          Nessuna delle tre. La solita porcheria

          sopravvalutata. Si dice solo che faccia molto

          nerd, quindi la usano solo i cantinari sfigati

          per gestire i loro server casalinghi.

          Ecco il classico Linuxista frustrato.no è un winaro (e poi si dice linaro non linuxista)
    • BSD_like scrive:
      Re: Differenza ?
      - Scritto da: Anonimo
      Che differenza passa tra net, open e free bsd ?
      Qual'è la più seria per gestire un server ? A parte gli idioti che ti hanno risposto, senza sapere che IOS (Cisco), gli EMC2 ..... hanno questi sitemi o sistemi fortemente derivati da questi.FreeBSD vuol essere un'o.s. general pouropuse.NetBSD vuol essere un'o.s. dedicato al networking e alla multiportabilità architetturale.OpenBSD vuol essere un'o.s. dedicato alla sicurezza (nel 2004 ha ricevuto 4 Milioni di $ dal DARPA; purtroppo non rinnovati nel 2005; speriamo che quanto hanno preso da OpenBSD, li induca a rinnovare i finanziamenti hel 2006).
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza ?
        Quindi la scelta si riduce già tra Net e Open ma tra i due chi merita di più ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza ?
          - Scritto da: Anonimo
          Quindi la scelta si riduce già tra Net e Open ma
          tra i due chi merita di più ?se sei alle prime armi FreeBSD
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Quindi la scelta si riduce già tra Net e

            Open ma tra i due chi merita di più ?
            se sei alle prime armi FreeBSDPerche ?(Domanda seria (assurdo che si debba scrivere))
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Quindi la scelta si riduce già tra Net e


            Open ma tra i due chi merita di più ?


            se sei alle prime armi FreeBSD

            Perche ?

            (Domanda seria (assurdo che si debba scrivere))perché più facile da installare / configurare se sei inesperto di BSD
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            e perchè ne esiste una versione live on cd, se intanto vuoi provarla senza farti troppo male o combinare danni.Versione fatta in buona parte da italiani, free, grafica (un po') che a breve dovrebbe venire aggiornata.http://ww.freesbie.orgDanilo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            se sei alle prime armi FreeBSDmeglio ancora sarebbe FreeSBIE
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza ?
          - Scritto da: Anonimo
          Quindi la scelta si riduce già tra Net e Open ma
          tra i due chi merita di più ?NetBSD, senza dubbio alcuno
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            NetBSD, senza dubbio alcunoDipende dalle esigenze ovviamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            NetBSD, senza dubbio alcuno

            Dipende dalle esigenze ovviamente.è quello che mi dico anche io ogni volta che esce una nuova release di openbsd. Ecco quello che succede:1. E' uscito openbsd 3.x, provo a metterlo sul pc esperimenti? si dai provo2. Uh sembra proprio fico, adesso quasi quasi configuro il pc esperimenti come gateway e lo metto al suo posto...3. (Due giorni dopo): mamma mia che lenta internet, come mai ssh ci mette due ore per loggarmi, che significano questi errori -ENOBUFS ah coda piena... rimetto il vecchio al suo posto va4. Analisi del problema: amule mette in ginocchio openbsd.Sintesi: non ci siamo proprio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            4. Analisi del problema: amule mette in ginocchio
            openbsd.Mi sembra molto strano. Probabilmente potra' dipendereanche da come sono configurate le regole del firewall.Insomma, amule e' abbastanza diffuso. se ci fosse unproblema lo saprebbero di gia'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            4. Analisi del problema: amule mette in
            ginocchio

            openbsd.

            Mi sembra molto strano. Probabilmente potra'
            dipendere
            anche da come sono configurate le regole del
            firewall.
            Insomma, amule e' abbastanza diffuso. se ci fosse
            un
            problema lo saprebbero di gia'.
            non posso farne una regola generale, ma quando ho avuto il problema ho cercato su google e mi sono venuti fuori altri utenti con lo stesso problema (non risolto per giunta). Alcuni suggerivano di cambiare scheda di rete (anche nel mio caso era una realtek) con una più costosa: ho cambiato scheda di rete con un'altra dello stesso tipo e stessi problemi. Vabbé che non è il massimo ma deve solo gestire un'ADSL 1280/256 !
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            Alcuni suggerivano di
            cambiare scheda di rete (anche nel mio caso era
            una realtek)Hai mai visto cosa c'e' scritto nel codice sorgenteif_rl.c di OpenBSD? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            Alcuni suggerivano di

            cambiare scheda di rete (anche nel mio caso era

            una realtek)

            Hai mai visto cosa c'e' scritto nel codice
            sorgente
            if_rl.c di OpenBSD? :)ho guardato ora il file rtl81x9.c e c'è scritto che è il peggior chipset mai fatto e riporto: * It's impossible given this rotten design to really achieve decent * performance at 100Mbps, unless you happen to have a 400MHz PII or * some equally overmuscled CPU to drive it.Quindi dovrei avere cpu a sufficienza. Il fatto è che a parità di hardware su linuzzo e altri *BSD gira bene sempre con la stessa scheda di rete.... che comunque non arriverà mai a 100Mbit visto che si collega a un modem che 1) ha interfaccia 10Mbit, 2) è limitato a 1280/256Vabbé comunque riproverò alla prossima release, sono masochista :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            Il fatto è
            che a parità di hardware su linuzzo e altri *BSD
            gira bene sempre con la stessa scheda di rete....Confermo. Il problema che e' al team di OpenBSD nonfrega niente di risolvere i problemi che ci sono con ildriver di realteck. Se tu dici loro che hai dei problemi,ti rispondono di cambiare scheda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            Il fatto è

            che a parità di hardware su linuzzo e altri *BSD

            gira bene sempre con la stessa scheda di
            rete....

            Confermo. Il problema che e' al team di OpenBSD
            non
            frega niente di risolvere i problemi che ci sono
            con il
            driver di realteck. Se tu dici loro che hai dei
            problemi,
            ti rispondono di cambiare scheda.Linux è differente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            Linux è differente. Ok, e chi se ne frega?
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            Linux è differente.

            Ok, e chi se ne frega?a chi ha una scheda di rete realtek potrebbe interessare
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            a chi ha una scheda di rete realtek potrebbe
            interessareSi ma chi se ne frega cmq. Ma che discorsi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza ?

          Quindi la scelta si riduce già tra Net e Open ma
          tra i due chi merita di più ?No al tempo. Se devi installare un OS su un'architettura i386, non c'e' niente di meglio di FreeBSD. E' sviluppatoe ottimizzato appositamente per questo tipo di architetture, per cui se vuoi ottenere il massimo delle performance con un BSD su piattaforma i386, la sceltaricade obbligatoriamente su freebsd.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza ?

        FreeBSD vuol essere un'o.s. general pouropuse.Errato. freeBSD e' un OS BSD, ottimizzato appositamente per piattaforme i386. Se hai bisognodi notevoli performance su questa architettura, freebsde' la scelta migliore tra i BSD. Non ci sono paragoni aconfronto. Se invece hai altre piattaforme, il discorso cambia notevolmente. Freebsd non riesce ad avere lesolite performance che ha su i386.
        NetBSD vuol essere un'o.s. dedicato al networking
        e alla multiportabilità architetturale.In realta' la caratteristica piu' interessante di netbsdnon sono tanto le prestazioni di rete, quanto il fattoche sia portabile su tantissime architetture, e che quindi si renda adatto per costruire sistemi bsd embedded.
        OpenBSD vuol essere un'o.s. dedicato alla
        sicurezza (nel 2004 ha ricevuto 4 Milioni di $
        dal DARPA; purtroppo non rinnovati nel 2005;Perche' theo de raadt, ha dichiarato pubblicamentedi essere contrario all'intervento USA in IRAQ. Se stesse piu' zitto, sarebbe meglio per tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza ?
          mi ricordo in questo frangente che ho letto tempo fa (qualche anno, le cose potrebbero essere cambiate notevolmente o anche no) che c'era un benchmark tra Open Net Free *BSD e Linux24 e Linux26 per le operazioni più comuni tipo: mmap, open close fork e altre.NetBSD vinceva alla grande in tutte, e i test erano stati condotti su i386 ovviamente. Il fatto è che non c'era proprio paragone, si parlava di andamento lineare anziché quadratico o peggio!!Comunque vabbé sti discorsi lasciano un po' il tempo che trovano, certo non si può nemmeno sostenere che freebsd è ottimizzato per i386 e quindi non c'è *BSD che vada meglio... un discorso un po' campato in aria se permetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            Per quanto riguarda il test, andrebbe rifatto, perche' le versioni che furono testate erano praticamente tuttepiene di codice di debug.
            tempo che trovano, certo non si può nemmeno
            sostenere che freebsd è ottimizzato per i386 e
            quindi non c'è *BSD che vada meglio... Si che si puo' sostenere. Basta documentarsi un po'per poterlo sostenere. D'altronde non lo dico io. Lo dice il progetto stesso di freebsd. D'altronde chi conosceun minimo di storia di BSD, sa che FreeBSD deriva dal386BSD, che era appunto la versione di BSD UNiX,sviluppata specificamente per piattaforme i386.
            un discorso un po' campato in aria se permetti.Documentati. Poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo
            Per quanto riguarda il test, andrebbe rifatto,
            perche'
            le versioni che furono testate erano praticamente
            tutte
            piene di codice di debug.No mi spiace, erano problemi reali tanto che hanno anche dato spazio ai vari developer di intervenire e hanno rifatto i test sulla base dei loro consigli, e non sono cambiati di molto; spero ad oggi abbiano risolto.


            tempo che trovano, certo non si può nemmeno

            sostenere che freebsd è ottimizzato per i386 e

            quindi non c'è *BSD che vada meglio...

            Si che si puo' sostenere. Basta documentarsi un
            po'
            per poterlo sostenere. D'altronde non lo dico
            io. Lo
            dice il progetto stesso di freebsd. D'altronde
            chi conosce
            un minimo di storia di BSD, sa che FreeBSD derivaDiscorso supponente: devono essere gli altri a decidere se sei il migliore di un gruppo, non puoi certo autoproclamarti. Chi ha cercato dati invece di fuffa ha scoperto che netbsd dava la polvere a tutti. Capisco che può non farti piacere ma non nasconderti dietro a un dito.
            dal
            386BSD, che era appunto la versione di BSD UNiX,
            sviluppata specificamente per piattaforme i386.


            un discorso un po' campato in aria se permetti.

            Documentati. Poi ne riparliamo.In realtà, è lo stesso invito che ti sto facendo io.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            Discorso supponente: devono essere gli altri a
            decidere se sei il migliore di un gruppo, non
            puoi certo autoproclamarti. Ho come il presentimento che continui a parlare disistemi operativi che nemmeno conosci. Magarti nonli hai mai provati. FreeBSD e' il sistema BSD piu'performante su architetture i386. Chiedilo a chi ti pare.Se vuoi scrivi pure sulle ML di netbsd.org e openbsd.org e senti cosa ti rispondono.
            Chi ha cercato dati invece di fuffa ha scoperto che
            netbsd dava la polvere a tutti. Quei test furono test del cavolo per diversi motivi,che mi pare fossero scritti addirittura in fondo allapagina. Se mi riposti il link, posso anche spiegarti perche' quei test erano totalmente falsati.
            Capisco che può non farti
            piacere ma non nasconderti dietro a un dito.Per me non e' un problema. Perche' i dati vannointepretati e netbsd dava la fuffa a tutti per vari motivi.(Anzi, postami il link per favore).Primo la versione testata di freebsd era una 5, che e' stato un cambio release enorme. Difatti le versioni4.11 continuavano ad essere molto piu' performanti.
            In realtà, è lo stesso invito che ti sto facendo
            io.Io sono abbastanza documentato. E so per certo cheFreeBSD e' ottimizzato per piattaforme Intel 386.Tu probabilmente nemmeno hai mai installato nemmeno un sistema BSD.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            Discorso supponente: devono essere gli altri a

            decidere se sei il migliore di un gruppo, non

            puoi certo autoproclamarti.

            Ho come il presentimento che continui a parlare di
            sistemi operativi che nemmeno conosci. Magarti non
            li hai mai provati. FreeBSD e' il sistema BSD piu'
            performante su architetture i386. Chiedilo a chi
            ti pare.
            Se vuoi scrivi pure sulle ML di netbsd.org e
            openbsd.org e senti cosa ti rispondono.infatti mancava l'argomento: "non conosci quello di cui parli".


            Chi ha cercato dati invece di fuffa ha scoperto
            che

            netbsd dava la polvere a tutti.

            Quei test furono test del cavolo per diversi
            motivi,
            che mi pare fossero scritti addirittura in fondo
            alla
            pagina. Se mi riposti il link, posso anche
            spiegarti
            perche' quei test erano totalmente falsati.Ok se lo dici tu deve essere senz'altro vero (le note a fondo pagina erano i successivi test fatti in base alle indicazioni dei developer)


            Capisco che può non farti

            piacere ma non nasconderti dietro a un dito.

            Per me non e' un problema. Perche' i dati vanno
            intepretati e netbsd dava la fuffa a tutti per
            vari motivi.
            (Anzi, postami il link per favore).Sei abbastanza grande per cercartelo o no?
            Primo la versione testata di freebsd era una 5,
            che
            e' stato un cambio release enorme. Difatti le
            versioni
            4.11 continuavano ad essere molto piu'
            performanti.


            In realtà, è lo stesso invito che ti sto facendo

            io.

            Io sono abbastanza documentato. E so per certo che
            FreeBSD e' ottimizzato per piattaforme Intel 386.

            Tu probabilmente nemmeno hai mai installato
            nemmeno un sistema BSD.
            Se ti fa comodo crederlo, prego
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo
            infatti mancava l'argomento: "non conosci quello
            di cui parli".Sono un altro: ha ragione lui.
            Ok se lo dici tu deve essere senz'altro vero (le
            note a fondo pagina erano i successivi test fatti
            in base alle indicazioni dei developer)No. Quei test erano (quasi) spazzatura quando sono usciti, sono totalmente obsoleti adesso...


            Capisco che può non farti


            piacere ma non nasconderti dietro a un dito.



            Per me non e' un problema. Perche' i dati vanno

            intepretati e netbsd dava la fuffa a tutti per

            vari motivi.

            (Anzi, postami il link per favore).

            Sei abbastanza grande per cercartelo o no?Non che ci voglia il mago di Google per trovarli, eh? http://bulk.fefe.de/scalability/Mi permetto inoltre di farti notare che l'ultimo aggiornamento e' di fine 2003.

            Tu probabilmente nemmeno hai mai installato

            nemmeno un sistema BSD.

            Se ti fa comodo crederlo, pregoInfatti lo crediamo.Fatti un po' di cultura sui BSD, intanto che cresci, e ritorna tra qualche anno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            certo certo, resta il fatto che i *BSD son buoni solo in alcuni casi particolari, per il resto vanno bene per gli universitari' che si fanno le seghe mentali, ma di usarli in ambito enterprise te lo scordi ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo
            certo certo, resta il fatto che i *BSD son buoni
            solo in alcuni casi particolari, per il resto
            vanno bene per gli universitari' che si fanno le
            seghe mentali, ma di usarli in ambito enterprise
            te lo scordi ;-)LOL!Si vede che sei un giovincello...Per tua informazione, diversi anni fa si dicevano le stesse identiche cose di... Linux!E all'epoca FreeBSD era notoriamente superiore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            tanto per citarne uno poco usato in ambito
            enterprise, lo hai mai usato? mai messi N subdisk
            in striping o concatenazione o in mirror? Giusto l'altra settimana. Su un sistema FreeBSD 6 con geom. E va da dio.
            torna a giocare coi bsd vaSi si certo. Ti rode e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            tanto per citarne uno poco usato in ambito

            enterprise, lo hai mai usato? mai messi N
            subdisk

            in striping o concatenazione o in mirror?

            Giusto l'altra settimana. Su un sistema FreeBSD 6
            con geom. E va da dio.


            torna a giocare coi bsd va

            Si si certo. Ti rode e basta. Provate ora ad immaginare che un vostro collega, sistemista windows, abbia letto tutti questi post.E che ne stampi una bella copia.E che alla prossima riunione per il budget 2006 lo tiri fuori e lo sbatta sotto il naso del responsabile amministrativo.Vedrete poi che fine faranno i vari Oracle, BSD, Linux ecc.ecc. che tanto abbiamo faticato a far digerire alla schiera dei rincitrulliti da montagne di pubblicità del finestraio.E così torneremo a bestemmiare sulle schifezze SQLServer(a una cippa) e Winciofec2003.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?


            Si si certo. Ti rode e basta.
            Provate ora ad immaginare che un vostro collega,
            sistemista windows, abbia letto tutti questi
            post.
            E che ne stampi una bella copia.
            E che alla prossima riunione per il budget 2006
            lo tiri fuori e lo sbatta sotto il naso del
            responsabile amministrativo.me lo immagino: sistemista licenziato in tronco perché perde tempo a trollare sui forum di pi :)
            Vedrete poi che fine faranno i vari Oracle, BSD,
            Linux ecc.ecc. che tanto abbiamo faticato a far
            digerire alla schiera dei rincitrulliti da
            montagne di pubblicità del finestraio.il guaio è che tu la vedi come una missione, in realtà chi se ne frega se continueranno a pagare Microsoft: sai quanti fondi azionari hanno azioni MS? Quasi tutti, e se microsoft ci guadagna, prendono soldi anche gli investitori (questa è una speculazione comunque, lo riconosco).
            E così torneremo a bestemmiare sulle schifezze
            SQLServer(a una cippa) e Winciofec2003.Io sono aperto di vedute, bisognerebbe usare lo strumento che è più adatto per svolgere il compito
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            il guaio è che tu la vedi come una missione, Bravo. Questo e' il vero problema. C'e' troppa politica,troppa filosofia e troppa ideologia dietro al mondo OpenSource.
            Io sono aperto di vedute, bisognerebbe usare lo
            strumento che è più adatto per svolgere il
            compitoVallo a dire alla miriade di linux talebani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            E così torneremo a bestemmiare sulle schifezze
            SQLServer(a una cippa) e Winciofec2003.Io li uso quotidianamente, e ne' sqlserver, ne' windows2003 fanno cosi' schifo come la gente dice.Il trucco sta nell'avere le competenze per mandarliavanti. Competenze che per forza di cosa devono essere maggiori (perche' piu' complicati) di quellenecessarie per mettere su un mysql e un sistemaunix like.
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            ci lavoro tutti i giorni, le macchine *BSD sono
            pochissime rispetto a quelle solaris, linux, aix,
            hp-ux, ecc..
            ma l'hai mai visto un ced vero (con almeno un
            migliaio di macchine)?Ma che strano, a rigor di logica solaris e' un BSD, e forse anche hp-ux. Ma lasciamo perdere.
            due esempi lampanti:

            1) volume manager inusabile (geom non supporta
            manco il raid5 se non usando un connector per
            vinum con risultati pietosi)
            2) impossibilita' ad usare oracle o compilare
            applicazioni che usano oracleHai altre argomentazioni? Non mi pare che oracle sia cosi' centrale per qualunque cosa. E riguardo geom, se non gestisce il raid5 (SOFTWARE ??) utilizza vinum.Approposito, quando su linux ci sara' supporto per tutti i winmodem ? Come dici ? Evita di comprarli ? Ma e' la stessa cosa che mi dicono sulle schede realtek su openbsd ... Va a finire che tutto il mondo e' paese
          • MeDevil scrive:
            Re: Differenza ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            ci lavoro tutti i giorni, le macchine *BSD sono

            pochissime rispetto a quelle solaris, linux,
            aix,

            hp-ux, ecc..

            ma l'hai mai visto un ced vero (con almeno un

            migliaio di macchine)?
            Ma che strano, a rigor di logica solaris e' un
            BSD, e forse anche hp-ux. Ma lasciamo perdere.


            due esempi lampanti:



            1) volume manager inusabile (geom non supporta

            manco il raid5 se non usando un connector per

            vinum con risultati pietosi)

            2) impossibilita' ad usare oracle o compilare

            applicazioni che usano oracle
            Hai altre argomentazioni? Non mi pare che oracle
            sia cosi' centrale per qualunque cosa. E riguardo
            geom, se non gestisce il raid5 (SOFTWARE ??)
            utilizza vinum.
            Approposito, quando su linux ci sara' supporto
            per tutti i winmodem ? Come dici ? Evita di
            comprarli ? Ma e' la stessa cosa che mi dicono
            sulle schede realtek su openbsd ... Va a finire
            che tutto il mondo e' paeseCerto che se intendi paragonare un adattatore da pci a 56k che l'unico scopo che ha è quello di avere un collegamento pstn, ad una scheda di rete (sia pure mal progettata), stiamo veramente messi bene...Se devo giudicare un os per i driver che supporta, allora direi che xp li batte tutti...Se poi vogliamo parlare anche di sicurezza, networking ed argomentazioni serie, allora direi che sia *bsd che linux non sono nemici, ma anzi si danno una mano a vicenda (stack tcp di bsd su linux e gcc su bsd) nel contrastare [ironico] "il male" [/ironico].E perfavore non tiratemi in ballo la solita menata sulle prestazioni... solo una volta c'ha provato un mio amico, (dicendo che apache2 con tanti processi perl si impallava) ed è rimasto deluso ( [ironico] e se volete deludo anche voi![/ironico] )Saluti, MeDevil
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza ?

            infatti mancava l'argomento: "non conosci quello
            di cui parli".Io conosco. Probabilmente uso BSD quando ancoratu andavi a scuola. Ad ogni modo, visto che dici chele mie frasi sono supponenti, t'incollo una considerazione che l'autore ha fatto su FreeBSD:"If you run another BSD on x86, you should switch to FreeBSD!"Inoltre:"If what people have been claiming is true, that FreeBSD 5 is unoptimized and has lots of debug code, we have a lot to look forward to once FreeBSD 5 becomes stable."Se tu avessi saputo di cosa stavi parlando, e tu avessiseguito lo sviluppo della release 5, avresti saputo chee' diventata stable e performante dalla 5.3 in poi. La 5.1 era piena di codice di debug e piena anche di bug, tant'e' che non la consigliavano ancora per sistemidi produzione.
            Ok se lo dici tu deve essere senz'altro vero Evidentemente non hai letto bene.
            Sei abbastanza grande per cercartelo o no?Piccolino...come sei permalosetto.
            Se ti fa comodo crederlo, pregoI dati parlano da se. Basta leggere. Se vuoi anchenegare che freebsd non sia ottimizzato per i386, seilibero di farlo. Sappi pero' che il mondo la pensa alcontrario. Quindi forse qui l'unico che dice frasi consupponenza sei proprio tu.
        • BSD_like scrive:
          Re: Differenza ?
          - Scritto da: Anonimo

          FreeBSD vuol essere un'o.s. general pouropuse.

          Errato. freeBSD e' un OS BSD, ottimizzato
          appositamente per piattaforme i386. Se hai
          bisogno
          di notevoli performance su questa architettura,
          freebsd
          e' la scelta migliore tra i BSD. Non ci sono
          paragoni a
          confronto. Se invece hai altre piattaforme, il
          discorso
          cambia notevolmente. Freebsd non riesce ad avere
          le
          solite performance che ha su i386. General pourpouse, si intende per uso generico indipendente dalla cpu; anche Linux e' ottimizzato per l'arch. x86.A parte che su Alpha gira da dio, cmq e' difficile un raffronto tra Alpha e x86 vista la superiorita' della cpu Alpha.Sicuramente sulle altre cpu (leggasi Sparc e G4/G5) ha prestazioni ridotte.


          NetBSD vuol essere un'o.s. dedicato al
          networking

          e alla multiportabilità architetturale.

          In realta' la caratteristica piu' interessante di
          netbsd
          non sono tanto le prestazioni di rete, quanto il
          fatto
          che sia portabile su tantissime architetture, e
          che
          quindi si renda adatto per costruire sistemi bsd
          embedded.


          OpenBSD vuol essere un'o.s. dedicato alla

          sicurezza (nel 2004 ha ricevuto 4 Milioni di $

          dal DARPA; purtroppo non rinnovati nel 2005;

          Perche' theo de raadt, ha dichiarato pubblicamente
          di essere contrario all'intervento USA in IRAQ.
          Se stesse piu' zitto, sarebbe meglio per tutti.Ma i fondi per il 2005 non erano stati confermati prima dell'intervento in Iraq. A meno di non pensare a possibilita' di averli cmq piu' tardi: possibilita' sfumata nel senso da te descritto. Ma ci credo poco.
  • Anonimo scrive:
    Utile per i PC-Manovella edition?
    forse, ma in tal caso manca il supporto alla manovella... :|    :|    :|
  • Anonimo scrive:
    Ma tanto non se la caga nessuno!
    Avrà si 57 architettura, ma tra i BSD è la più snobbata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
      Ovvio che è la più snobbata, se tutti la sapessero installare non lo sarebbe di certo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
      - Scritto da: Anonimo
      Avrà si 57 architettura, ma tra i BSD è la più
      snobbata.E se pur essendo snobbata riesce regolarmente a polverizzare i record di velocità di trasmissione dati, figurati se avesse più considerazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
      - Scritto da: Anonimo
      Avrà si 57 architettura, ma tra i BSD è la più
      snobbata.parla per te
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma tanto non se la caga nessuno!

      Avrà si 57 architettura, ma tra i BSD è la più
      snobbata.Noi italiani purtroppo siamo abituati male, perche'ci limitiamo ad effettuare questi ragionamenti basandociesclusivamente quello che vediamo a casa nostra. Larealta', fuori dall'italia, e' che i sistemi BSD sono molto piu' diffusi e utilizzati di quanto lo siano in Italia. Questoovviamente a ulteriore dimostrazione che l'italiano medio,va dietro alle mode e ragiona seguendo quelli che sonoi costumi della societa' in cui vive.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
        concordo pienamente e completamente con te. Linux oramai è una moda, putroppo.
        • frog scrive:
          Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
          - Scritto da: Anonimo
          concordo pienamente e completamente con te. Linux
          oramai è una moda, putroppo.Linux?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma tanto non se la caga nessuno!

          Linux oramai è una moda, putroppo.ahahaha !ma tu dove vivi ?semmai la moda è evitare linux perscroccare il prodotto piu innovativosul mercato, xp home
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma tanto non se la caga nessuno!
            - Scritto da: Anonimo
            ahahaha !
            ma tu dove vivi ?
            semmai la moda è evitare linux per
            scroccare il prodotto piu innovativo
            sul mercato, xp homeForse volevi dire Windows XP Professional Corporate Edition (quello senza la puxxanata del WPA)... :D
Chiudi i commenti