Una cam che registri la vita

Alcuni ricercatori Microsoft lavorano ad una cam intelligente, da indossare, capace di registrare i momenti più salienti della vita di una persona


Redmond (USA) – I ricercatori di Microsoft hanno recentemente svelato il prototipo di una fotocamera digitale da indossare, chiamata SenseCam, descritta come una sorta di “diario visuale”.

La SenseCam, sufficientemente piccola da poter essere applicata al colletto di una camicia o ad una sciarpa, è in grado di scattare automaticamente fino a 2.000 foto nell’arco di 12 ore. Gli scatti, secondo quanto spiegato dai suoi ideatori, non vengono però fatti a caso o, come si potrebbe pensare, a regolari intervalli di tempo, ma sulla base di cambiamenti legati, ad esempio, all’intensità della luce o ad un brusco movimento.

In futuro la SenseCam potrebbe diventare “sensibile” al ritmo del battito cardiaco o alla temperatura corporea, elementi utilizzabili dalla cam per “intuire” i momenti più importanti nella vita di una persona e immortalarli in una o più foto. La cam potrebbe essere eventualmente utilizzata in congiunzione con un wearable computer in grado di aggiornare in tempo reale un album o un diario digitale o, in congiunzione con una tecnologia di riconoscimento facciale, associare il volto di una persona a vecchie foto.

Questa sorta di “terzo occhio”, puntato sulla vita quotidiana della persona che lo indossa potrebbe tuttavia sollevare più di una critica da parte dei difensori della privacy o costituire addirittura un illecito se utilizzato in certi ambienti, come il posto di lavoro o un’urna elettorale.

Per il momento i ricercatori non sembrano tuttavia interessati ai risvolti sociali o legali della propria tecnologia ma, piuttosto, allo studio di gadget e tecnologie che in futuro permettano agli utenti di “registrare la propria vita” sotto forma di bit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Salvatore Parlacino scrive:
    PVR minibox DVB-T
    Il passaggio dalla Tv analogica a quella digitale terrestre (switch off) è già una realtà in diverse aree italiane e presto se ne aggiungeranno di nuove fino alla copertura dell'intero territorio italiano prevista entro il 2012.Questo ha già determinato e determinerà sempre più l'esigenza di tutte le famiglie di comprare nuovi TV con tuner DTT o adeguare al più presto i televisori pre-esistenti. E' frequente che ormai in molte case siano presenti più televisori e, quindi, sarebbe anti-economico e, comunque, non alla portata di tutti potere acquistare dei nuovi televisori predisposti per il digitale terrestre (rimanendo anche per i nuovi Tv il problema della videoregistrazione con i tradizionali VCR analogici anch'essi pre-esistenti). Ad offrire una soluzione innovativa, poco ingombrante e sopratutto economica, un'azienda italiana ha creato il PVR MiniBox. (su ebay a 29) Un piccolo affarino che si collega tramite presa scart del televisore, e permette di ricevere il digitale terrestre DVB-T e molto di più. Infatti il PVR minibox è anche un registratore e lettore muldimemdiale. Tramite il tuner digitale terrestre permette di memorizzare fino a 1000 canali TV e radio. Tramite la porta Direct Access USB 2.0 è possibile registrare su un hard disk esterno USB oppure su una USB Pen. Tutte le registrazioni effettuate possono essere trasferite su un computer, editate utilizzando i software più diffusi per eliminare la pubblicità o le sequenze inutili e archiviate o masterizzate su CD/DVD/BluRay. Tutti i programmi registrati possono essere visti in qualsiasi momento, senza restrizioni di tempo o d'impiego. Con la semplice pressione di un tasto è possibile avviare una registrazione (OTR), con il Timer pianificare i programmi da registrare e realizzare il proprio palinsesto TV (eventi singoli, giornalieri e settimanali) e con il Time Shift, mettere in pausa un evento e riprenderlo successivamente.L'installazione è pressochè instantanea: basta inserire il PVR MiniBox in una qualsiasi porta SCART del televisore. La porta SCART del PVR MiniBox è regolabile fino a 90° di rotazione per occupare pochissimo ingombro (soluzione molto importante per chi ha poco spazio tra il televisore e la parete o il mobile dove è inserito). E' possibile collegarlo anche a quei TV che non disponessero di una porta SCART tramite comuni adattatori audio/video facilmente reperibili sul mercato. La gestione di tutte le funzioni è estremamente completa, rapida, semplice e intuitiva, grazie all' OSD (On Screen Display) interamente in italiano e l' EPG (guida elettronica programmi) con funzione PIP (Picture in Picture). Il cambio canale è praticamente istantaneo. Tutte le funzioni sono gestite dal telecomando fornito in dotazione.
  • segasauro scrive:
    peccato che..
    siamo fra poco nel 2010...
  • Video Italians scrive:
    DIGITALE TERRESTRE è ILLEGALE
    Quando hanno approvato la legge Gasparri, lallora ministro delle Telecomunicazioni ha affermato che la sua legge non prevedeva un tetto antitrust per lanalogico terrestre, cioè per i primi 7 canali.La legge non aveva però stabilito, come aveva stabilito già 2 volte la Corte Costituzionale, un tetto di 2 sole reti per Mediaset. Aveva abbuonato lantitrust a Mediaset perché comunque lanalogico terrestre sarebbe stato superato dal Digitale Terrestre entrato in funzione nel 2006.Il Digitale terrestre doveva moltiplicare il numero di canali per cui le 3 reti mediaset sarebbero state assorbite in questa moltitudine di canali e lantitrust sarebbe andato a farsi friggereIl Digitale ha aumentato ulteriormente solo il numero dei canali di Rai e Mediaset. Una truffa insomma per raccontare che non bisognava più mettere un tetto antitrust
  • udecon udecon scrive:
    decoder
    aggiornatevi!!!!
  • maria gloria zanardi scrive:
    5 canali digitali?
    Nella pubblicita' RAI dicono che si vedono ben 5 canali RAI nuovi sul digitale terrestre, ma io a Bolzano vedo solo RAI4 e Boing. Vorrei sapere a chi mi devo rivolgere per sapere come vedere RAisport ad esempio.In fondo, paghiamo il canone, ci tocca spendere per il decoder e alla fine non vediamo niente, ne' i famosi 5 canali in piu', ne' LA7...Mi sembra veramente una vergogna.
  • Pistone Enrico scrive:
    Quale decoder?
    Ho tre punti di captazione:Torino: con decoder economico: vedo male e a tratti nulla, colori completamente sfalsati, molti sfarfallii (abito in To centro)San Grèè di Viola (Ceva-CN9: qui non arriva il segnale RAI vediamo solo i canali Mediaset (e anche bene!!!), suppliamo alla deficenza RAI con una parabola satellitare ma...i programmi sono cripatati, si dovrebbe ricorrere all' on-demand!!!Villasimius Sardegna: qui il decoder, anche se di tipo economico, funziona bene! bravi gli amici sardi.Ma a Torino quale decoder debbo acquistareP? La soglia di 100 euro può essere un dato di riferimento?O, tutto sommato, sarebbe meglio spendere 100 euro e acquistare un TV digitale?Tutto ciò perché è assai difficile risalire alle frequenze cui riferirsi!Speriamo che questa "strana" operazione che personalmente valuto solo come "commerciale", almeno crei posti di lavoro e un pò di ricchezza a chi ne ha più bisogno.Grazie per l'attenzione.
  • Pistone Enrico scrive:
    Quale decoder?
    Ho tre punti di captazione:Torino: con decoder economico: vedo male e a tratti nulla, colori completamente sfalsati, molti sfarfallii (abito in To centro)San Grèè di Viola (Ceva-CN9: qui non arriva il segnale RAI vediamo solo i canali Mediaset (e anche bene!!!), suppliamo alla deficenza RAI con una parabola satellitare ma...i programmi sono cripatati, si dovrebbe ricorrere all' on-demand!!!Villasimius Sardegna: qui il decoder, anche se di tipo economico, funziona bene! bravi gli amici sardi.Ma a Torino quale decoder debbo acquistareP? La soglia di 100 euro può essere un dato di riferimento?O, tutto sommato, sarebbe meglio spendere 300 euro e acquistare un TV digitale?Tutto ciò perché è assai difficile risalire alle frequenze cui riferirsi!Speriamo che questa "strana" operazione che personalmente valuto solo come "commerciale", almeno crei posti di lavoro e un pò di ricchezza a chi ne ha più bisogno.Grazie per l'attenzione.
  • Pistone Enrico scrive:
    Quale decoder?
    Ho tre punti di capatazione:Torino: con decoder economico: vedo male e a tratti nulla, colori completamente sfalsati, molti sfarfalli (abito in To centro)San Grèè di Viola (Ceva-CN9: qui non arriva il segnale RAI vediamo solo i canali Mediaset (e anche bene!!!), suppliamo alla deficenza RAI con una parabola satellitare ma...i programmi sono cripatati, si dovrebbe ricorrere al on-demand!!!Villasimius sardegna: qui il decoder, anche se di tipo economico, funziona bene! bravi gli amici srdi.Ma a Torino quale decoder debbo acquistareP? la soglia di 100 euro può essere un dato di riferimento?o, tutto sommato è meglio spendere 300 euro e acquistare un TV digitale?Speriamo che questa "strana"operazione almeno crei postio lavoro e un pò di ricchezza a chi ne ha più bisogno.grazie per l'attenzione.
  • Sara scrive:
    Per carità
    E' l'invenzione più inutile del mondo!!! Da me bastano due gocce di pioggia e non si vede più nulla per giorni! Vergogna!
  • GUERRY scrive:
    DIGITALR TERRESTRE
    ABITO IN PROVINCIA DI bRESCIA MI HANNO COMUNICATO CHE IL TRASMETTITORE IN VEDETTA E SPENTO
  • domenico iacolare scrive:
    ultimi in europa e primi nel digitale
    siamo il fanalino di coda del europa in tutto dalla giustizia ai diritti civili ecc. ecc. poi come una favola siamo i primi a proporre il digitale ma che storia e questa noi i primi in europa ? dove il trucco ? come mai questa brillante idea a cosa e dovuta , ha forse potato nuovi soldi nelle casse dello stato ! chi ha avuto questa brillante idea , signori i misteri della vita sono infiniti mi vergogno di respirare la stessa aria che respira questa gente -
  • domenico iacolare scrive:
    e una grande truffa ai consumatori
    secondo il mio parere e una enorme truffa - perche mai io abbonato rai che guardo un po di tv devo spendere soldi x comprare il decoder - premesso che l ho comprato due anni fa , quando c era il contributo dello stato e l unica cosa che si vedeva erano i canali premium - io non sono mal pensante ma voglio essere cattivo non e che sia stata tutta una manovra per aiutare quei morti di fame della fininvest e quel poveraccio di berlusconi ? e come diceva un mio compaesano " e io pago "
  • Matteo Bayre scrive:
    DTT: dubbi e perplessità
    LItalia ha iniziato il suo personale passaggio al digitale in netto anticipo rispetto al resto dEuropa. Il panorama analogico televisivo nostrano (per lungo tempo guidato da un unico personaggio di potere), allinizio del 2000, ha avuto lesigenza/colpa di aggirare una grave sanzione economica dettata dallUnione Europea, reo di essere un sistema dominato da un duopolio Rai-Mediaset che nega il pluralismo televisivo. La norma è semplice: in un contesto nazionale un editore non può possedere più del 20% del mercato tv. Un susseguirsi di proroghe e leggi da parte dei governi compiacenti ha consentito che lanomalia, non percepita dal pubblico italiano, rimanesse in vigore in attesa dellimminente arrivo della nuova tecnologia digitale. Ecco spiegato il motivo perchè al momento dello switch-over, prima in Sardegna e ora in Piemonte, sono state oscurate Rai Due e Rete Quattro, i canali per anni abusivi. Lagognato passaggio al digitale ha consentito lallargamento del numero dei canali disponibili, ma ahimè attraverso la legge Gasparri (66/2001) lo status duopolista è rimasto saldamente in piedi, costituendo un digital dividend tra ricchi e precludendo una nuova pianificazione delle frequenze.Lintroduzione forzata del digitale, per le questioni prettamente economiche viste sopra, dimostra che il DTT non è stato adottato per dar sfogo al pluralismo televisivo e ne per dare inizio a una nuova era di interattività tra cittadino e istituzioni. La stessa legge Gasparri vieta alle amministrazioni regionali e agli enti locali di allestire un canale televisivo di e-governement. Tanto meno si potrà avere spazio per costituire delle soluzioni tv per fare una democrazia diretta e partecipata come accade sempre più spesso in rete attraverso i blog.Le applicazioni interattive della piattaforma digitale nel contesto tutto italiano, a parte le transazioni commerciali per lacquisto di eventi televisivi in pay-per-view, non sono state nè considerate e nè programmate dai legislatori dello Stato e dagli editori privati. E minor fortuna hanno avuto in Inghilterra dove il canale inglese Channe Four nel 2006 ha cancellato il programa di sviluppo delle stesse tipologie di applicazioni perchè ritenute troppo costose e rigide.Quezalhttp://tvdigitaldivide.wordpress.com/
  • Giovanna Lucchetta scrive:
    decoder e utenza
    Dal Momento che la televisione pubblica impone un canone per l'acXXXXX alla visione dei suoi programmi, l'utente o abbonato rai trovandosi nella condizione di non poter accedere alla visione dei suoi programmi se impossibilitato ad acquisire, con mezzi propri, un decoder atto alla "bisogna", sarà ancora obbligato al pagamento del canone?; sarà quindi libero di rivilgersi a tutti gli altri servizi delle varie reti per cui tale canone non è dovuto?. La Televisione di stato per ovviare a questa carenza di tutela nei confronti di certa utenza fornirà gratuitamente il decoder? Mi piacerebbe molto sapere su quale fondato diritto si può imporre il canone televisivo ad un utente non può per svariati motivi accedere a tale servizio (per es.impossibilitato economicamente all'acquisto del decoder...).Grazie per una auspicata risposta.
    • silver scrive:
      Re: decoder e utenza
      Il canone ? ...... una volta imposto il digitale terrestre basterà poi criptare il segnale e la televisione la vedrai solo se pagherai il canone .... così si risolverà il problrma di chi non paga .... logico no?
  • Marcello Fiorani scrive:
    attualità della notizia (DTT)
    Scusate, che valore ha una notizia vecchia di 6 anni! O l aggiornate con eventuale rimando ad altri articoli oppure la togliete. C'è già tanta confusione in giro che non si sente davvero la necessità di aumentarla. Grazie e buon lavoro. M. Fiorani
  • Eugenio Mario scrive:
    A chi conviene il digitale?
    Spett. Redazione, ritengo che se invece del digitale terrestre si fosse optato per il digitale satellitare si sarebbero risolti vari problemi.1- Copertura, un unico trasmittente satellitare copre tutto il territorio Italiano (anche in un continente intero), senza problemi di riflessioni o schermatura del segnale dovuto a distanza o impedimenti naturali(es: montagne, curvatura del raggio terrestre).2- Estetica. Grazie alle caratteristiche del punto 1 le antenne si possono posizionare anche a livello del terreno, nel digitale terrestre debbono essere poste in alto con costi maggiori e riempendo tutti i nostri tetti di selve di antenne e tralicci, oggi esistono anche antenne per satellite a forma i parallelepipedo chiuso e colorabile in modo da essere invisibili.3- Riduzione dell'inquinamento elettromagnetico. Il trasmettitori televisivi terrestri creano a chi vive nelle vicinanze vari problemi, sia negli impianti elettrici e antifurto che (pare) di salute. Il satellite non ha nessuno che abita vicino! La Germania e la Francia hanno da tempo investito sulla tecnologia satellitare, questo è inconfutabile, per verificarlo è sufficiente contare i canali nazionali presenti su satellite. Perchè allora in Italia non si punta al satellite? La risposta è chiara, tramite il decoder satellitare giunge anche l'informazione estera che non è controllabile e censurabile e questo a molti governi non piace.Putroppo quando sono interessi politici connessi sono anche interessi commerciali e vantaggi, e quindi la propagazione via satellite non piace anche ad altri che promuovendola ci guadagnano.A questo proposito vale un detto "quanto guadagni se vendi il cappio al boia ... se il boia poi lo usa anche per te?".
  • raffy epifani scrive:
    decoder e problemi
    ho appena comprato un DT della I CAM 2000T non riesco a capire perche mi spegne il dvd o il vcr .qualcuno sa dirmi qualcosa
  • Ilario Magnabosco scrive:
    Commento
    L' attuale funzionamento del DTT non vale la spesa dell' apparecchio televisivo; in alcune zone non si vede niente e quel poco sono solo doppioni che si trovano anche sul satellite!! Si poteva dirlo prima!!!!
  • Giovanni Rana scrive:
    CHe tenerezza....
    Che tenerezza rileggere questi commenti nell'agosto 2007 quando il digitale terrestre raggiunge si o no un terzo della popolazione :D
  • giggiobiggio scrive:
    W IL DIGITALE TERRESTRE
    non capisco perché tutti voi vi lamentiate del digitale terreste.dal mio punto di vista è un avvento positivo per le trasmissioni radio/televisive. alta qualità audio video, iterattività, aumento del numero di canali disponibili, ecc...ovviamente ciò che è sbagliato è stato:1) la sua tempestiva introduzione: volta proteggere gli interessi di Berlusconi, che altresì avrebbe perso la possibilità di continuare a trasmettere Rete4 sul terrestre, andando a ledere anche i diritti di altre soggetti (vedi il caso Italia7).2) la cattiva informazione data: ricordiamo che il digitale è solo in FASE SPERIMENTALE con copertura e servizi limitati!!! e di conseguenza non è possibile verificarne attualmente tutte le reali e positive potenzialità.chiudo dicendo che io il decoder non l'ho comprato, per il semplice motivo che non sono uno sciocco che compra tutto ciò che propongono in tv... mi sono INFORMATO prima, facendo delle ricerche su internet, ecc... cosa che a quanto pare non avete fatto voi che invece l'avete preso... per cui non lamentatevi del digitale terrestre, ma solo della vostra negligenza (o al massimo di berlusconi va'! eheheh! ;) )saluti a tutti, Giggio Biggio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: W IL DIGITALE TERRESTRE
      - Scritto da: giggiobiggio
      dal mio punto di vista è un avvento positivo per
      le trasmissioni radio/televisive.
      alta qualità audio video,Bastava anche la vecchia, in fondo non era così male.
      iterattivitàA pagamento, bella roba.
      aumento del numero di canali disponibili, ecc...Meglio avere + qualità che porcherie a bizzeffe. La qualità manca..
      [...]Conconrdo sugli sbagli ;)Ciao
    • Luciano Actis scrive:
      Re: W IL DIGITALE TERRESTRE
      Il digitale terrestre, sperimentale in Valle d'Aosta, mi ha permesso di vedere, finalmente, delle immagini di altissima qualita'. Con l'analogico, nonostante un amplificatore di segnale, ricevevo immagini di cattiva qualita', per niente nitide, sdoppiate, ecc.Per quel che riguarda la politica Mediaset, la mia opinione e' che gli importi poco di rete 4, da noi tutti gli sforzi sono stati fatti per far ricevere e vendere Mediaset Premium.
  • Anonimo scrive:
    Re: la storia del digitale per Rete4
    Italia7 merita ciò per cui ha pagato!!!
  • renato25 scrive:
    Digitale terrestre e ADSL
    Avendo a disposizione una linea ADSL vorrei sapere in che modo è possibele utilizzarla per l'interattività col ricevitore digitale terrestre.In quanto i ricevitori in commercio da me individuati, dispongono per l'interattività tutti di modem interno con ingresso su presa telefonica.
  • Anonimo scrive:
    :@ Decoder Baracca
    Io ho un dubbio...... Guardando un Decoder digitale si nota che costa dai 139 euro a 199 euro senza incentivo. Ma è possibile che un simile aggeggio costi così tanto??? Secondo me i prezzi sono pompati così si beccano sia l'incentivo che i soldi dei cittadini. Che ne pensate di cio......????????
    • Anonimo scrive:
      Re: :@ Decoder Baracca
      beh questo era assodato... io il decoder non lo comprerò finché non verrò costretto... e penso che quel giorno arriverà molto tardi, visto che sono già munito di decoder satellitare, acquistato tempo fa già in maniera forzosa, vista la scarsa qualità SEMPRE ESISTITA del segnale analogico terrestre nella mia zona...
  • Anonimo scrive:
    brescia..calcinato
    e' due gg che non si riceve piu' niente....gia' si vedono 8 canali....e la rai????   ....non si riesce a vederla....che pena.......che delusione.....
  • Anonimo scrive:
    vergognatevi
    E' una vergogna pretendono una tassa di 99,60 euro e noi siamo cosretti a non vedere nulla perchè non arriva nessun segnale all'infuori di rai 1,2,3 e si parla molto di questo digitale terrestre noi siamo esclusi dal resto del mondo e non è vero il detto che Cristo si è fermato ad Eboli qui nelle vicinanze di Roma non si ha nessun beneficio e riusciamo a vedere qualcosa con la parabola se non viene criptata. P.S.speriamo che qualcuno legga e ascolti.Ciciliano Cerreto laziale Pisoniano San Vito Romano Capranica.:@
  • Anonimo scrive:
    Digitale o politica?
    Ma qui si parla di digitale terrestre o di politica?E' deprimente leggere tante ca...te in una sola volta.Se vi interessa compratelo altrimenti lasciate perdere,ma non tirate in ballo la politica ogni volta che qualcosa non vi va bene.Gli italiani non cambieranno mai,andate a piangere dalla mamma perchè Berlusconi ha fatto il cattivo!!!! :(
    • robyformat scrive:
      Re: Digitale o politica?
      Caro Signore, forse lei non ha capito che ogni nuova legge che esce sotto questo "regime" è economicamente svantaggiosa per il popolo in genere ed economicamente vantaggiosa per il Sig. Berlusconi. Se a lei non piace parlare di politica non è costretto a farlo (o forse è pagato!?).Visto che internet è ancora l'unica spiaggia sicura su cui si possono sentire opinioni diverse (a parte qualche radio e qualche giornale indipendenti), a me (come penso a molti altri) fa piacere poter usufruire di questo strumento per cercare di capire costa sta succedendo in questo Paese. Mi dispiace sentire una voce fuori dal corso (la sua)! Io sono invece convinta che molto di quello che è stato fatto al Governo non sia giunto alle orecchie del popolo e questo è sgradevole. Non avrei mai pensato che certe cose si potessero verificare, intendo veramente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Digitale o politica?
      c.v.d.Ricordo che in ns. Governo si sbrigò (dicembre 2003) ad approvare la legge che istituiva il digitale terrestre per evitare che rete4 andasse sul satellite e che il ns. presidente perdesse i relativi introiti pubblicitari.Non è questione di avercela con il Berlusca, ma quando esistono conflitti di interesse così evidenti, la gente dovrebbe aprire gli occhi e non ricorrere al solito "tanto sono tutti uguali".Moralità prima di tutto
      • Anonimo scrive:
        Re: Digitale o politica?
        quoto completamente con te e con robyformat- Scritto da: Anonimo
        c.v.d.
        Ricordo che in ns. Governo si sbrigò (dicembre
        2003) ad approvare la legge che istituiva il
        digitale terrestre per evitare che rete4 andasse
        sul satellite e che il ns. presidente perdesse i
        relativi introiti pubblicitari.

        Non è questione di avercela con il Berlusca, ma
        quando esistono conflitti di interesse così
        evidenti, la gente dovrebbe aprire gli occhi e
        non ricorrere al solito "tanto sono tutti
        uguali".

        Moralità prima di tutto


  • Anonimo scrive:
    Linea telefonica e TV
    Ho letto che il decoder digitale terrestre dev'essere collegato alla linea telefonica: per interagirecon trasmissioni tv o altro, per chi ha la linea telefonica normale, questo credo comporti i costi di una normale telefonata urbana. O invece sono i costi di 1? a chiamata (per intenderci quelli che t'impongono ra per interagire con quiz e altro)?E io che ho l'ADSL flat devo cmq pagare il collegamento?Qualcuno ne sa di + in merito?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linea telefonica e TV
      Il decoder può essere collegato alla linea telefonica ma unicamente se l'utente intende accedere all'interattività Mhp utilizzando i servizi a pagamento che saranno resi disponibili(t-governement, giochi, acquisti on line, banca on line, ecc).Se non si intende usare questi servizi non è necessario avere il cavo di linea collegato.Per l'ADSL ci saranno dei provider a cui collegarsi che renderanno attivi questi servizi, ma non mi risulta che siano già attivi (il DT è ancora in fase di test).Tieniti informato magari consultando riviste specializzate oppure consultando il sito DGTvi.Saluti
  • SiN scrive:
    Ricezione distrurbata
    Che il digitale non possa avere una ricezione disturbata è una bufala assoluta.Certo, non vedrete mai le "scariche sttatiche" dell'analogico.Ma potrete vedere due righe dell'immagine spostate momentaneamente verso sx, oppure avere l'audio che manca per 1/2 .Cambia solo il tipo di disturbo
  • Anonimo scrive:
    Un decoder per ogni TV ?
    Come la mettiamo se in casa abbiamo più di un televisore?Dato che il decoder terrestre è collegato direttamente al TV con la scart saremmo obbligati ad acquistare qualche "diavoleria" per trasferire il segnale anche sui televisori secondari altrimenti dal 1-1-2007 resteranno al buio!
  • enricoveruschi scrive:
    PERICOLO AGIAMO SUBITO!!!!!!!
    Se verrà attuato il digitale terrestre la libertà di espressione e di stampa svanirà del tutto dato che un unico padrone(Berlusconi) controllera il 100% della pubblicità e quindi tutta l'informazione,gia adesso 90% della tv é tutta sua rendendola schifosamente falsa,faziosa,stupida,oscena e la libertà di stampa é in pericolo(vedi le minacce mafiose fatte al "Coriere della Sera"che obbligarono il direttore a dimettersi perché aveva avallato un articolo che non piaceva al Premier )oscurando tutte le voci contrarie;e una volta soffocata tutta la stampa e la tv sferrerà l'assalto finale ad internet(vedi legge Urbani degne da vero regime fascista o Cubano).Non mi meraviglierei se saltasse fuori una tassa sui siti web per fare in modo che i siti amatoriali difficilmente controllabili dal regime spariscano e quelli che rimarranno saranno controllati da sponsor che gestirà direttamente il presidente del consiglio Berlusconi facendo censure su notizie scomode visto che controllera col digitale terrestre piu' del 100% della pubblicità(quindi gli sponsor copriranno tutto anche ambiti locali) ed obbligherà a chiudere i siti web non pertinenti alla sua politica come ha fatto con certi programmi tv Rai o presentatori tv colpevoli di voler informare i cittadini senza censure.Un modo per fermare l'assalto ad internet c'é ovvero BLOCCARE LO SVILUPPO DEL DIGITALE TERRESTRE!!come??Vademecum1)non comprare i decoder digitali e convincere chiunque a non farlo spiegando la sola del digitale terrestre(costi,canali fantasma,interattività fasulla,antenne spesso inadeguate e i pericoli totalitari che si celano dietro il DTT2)Mandare una bella e-mail alle principali case costruttrici dei Decoder DTT scrivendo:IO non comprero' mai i decoder DTT perché non sono interessato.3)Intasare di e-mail le caselle del sito del ministero delle telecomunicazioni scrivendo:Io non comprero' mai i decoder DTT e mi rifiutero' di pagare il canone una volta che avverra il passaggio forzato al DDTT perché é una palese violazione della Corte Costituzionale.Se le azziende non venderanno piu' decoder DTT da qui al 2006 obbligheranno il governo a rivedere le leggi marziali dell'etere e forse ci sarà un po' di ritegno.Forza aderiamo tutti!! la liberta di informazione é in pericolo
  • Anonimo scrive:
    Di che vi lamentate?
    Voi signori che avete acquistato il decoder dovete solo subire in silenzio. Solo uno sprovveduto spende dei soldi per quell'apparecchio inutile.La tv vi mangia il cervello, vi tirano i pacchi più allucinanti e voi sempre lì ad abboccare.E mi raccomando rieleggetelo.....W la tv, W berlusconi,
  • Anonimo scrive:
    Acettare un decoder digit terrestre
    Una domanda che mi pongo è: se si compera un digitale terrestre in questo periodo(con incentivo statale),non è che poi vengano in commerci dei decoder migliori percio' ora rischio di risparmiare ma di comperare gia' un "DINOSAURO"? e percio' dovr prenderne uno piu' "potente" a distanza di pochi anni?
  • Anonimo scrive:
    Digitale terrestre inutilizabile
    La questione del digitale terrestre, rispetto a quanto propagandato dalla pubblicità, è al limite del raggiro. Abito nell?area sud di Milano. Dopo avere acquistato e collegato il decoder, non si vede praticamente nulla di quanto promesso. Per raggiungere qualche risultato si impongono costose aggiunte e modifiche al sistema d?antenna condominiale, che per tale ragione richiedono l?approvazione dell?assemblea. All?atto dell?acquisto, il rivenditore ? che pure opera nella mia stessa zona ? non mi ha informato di queste difficoltà. Antonio Colella
    • Anonimo scrive:
      Re: Digitale terrestre inutilizabile
      ti sta bene. incauto acquisto. goditelo tutto, mi raccomando :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Digitale terrestre inutilizabile
      benvenuto in italia,il paese dello sperpero di denaro pubblico, dei furboni, del frega tu che frego anch'io e sempre + con la stessa libertà degli usa.alè.....come invidio gli eschimesi...
  • Anonimo scrive:
    E noi paghiamo
    E nel frattempo lo Stato, ossia noi, paghiamo questi decoder di m......
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi paghiamo
      fosse solo quello : trappoco pagheremo anche l'aria che respiriamo :s
      • miss_nik_dyom scrive:
        Re: E noi paghiamo
        Scusate ma perchè lo Stato, invece di usare soldi in queste cose, non migliora le tv pubbliche, dato che sono ancora a canone ma sono identiche a quelle private sia per contenuti che per cattiva informazione??? al momento RAI3 è l'unica che si salva (anche se molti programmi intelligenti passano di notte...)scusate l'ot, più "politico" (in senso lato) che tecnico/informatico, ma è una domanda che mi pongo...==================================Modificato dall'autore il 30/03/2004 15.58.34
  • Anonimo scrive:
    Una bella notizia
    Secondo Gasparri questa è una bella notizia :''Ad oggi sono stati venduti, con il contributo statale, piu' di 35 mila decoder distribuiti per il 36,6% nel Nordovest, il 26,8% nel Centro Italia, il 21,8% nel Nordest e il 14,9% a Sud e nelle isole''. Per me questa è molto più bella :"Gli abitanti del Belpaese sono in crescita: al 31 dicembre 2002 la popolazione italiana risultava pari a 57.321.070 unità, mentre alla stessa data del 2001 ammontava a 56.993.742 residenti"
    • Anonimo scrive:
      Re: Una bella notizia
      hehe manco una circoscrizione di Roma ua ua uaNon comprate il digitale terrestre!! bene cosi'! = )
  • Anonimo scrive:
    Re: la storia del digitale per Rete4
    sante parole
  • Anonimo scrive:
    Ma se ancora la Rai da me non si vede
    Ma se ancora la Rai da me non si vede con l analogico figuriamoci con il digitaledalle mie parti la rai si vede malissimo e sono costretto a pagare il canone figuriamoci allora quando arrivera il digitale terrestre ci vorranno secoli dovranno prima assicurare una copertura ottimale del territorio con un livelllo di segnale altoquesto significa investire soldi in ripetitori tv e non credo che la rai abbia intenzione di spenderli secondo me è una presa per il c...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se ancora la Rai da me non si vede
      Altri canali tv li vedi?Quando saranno a regime in quelli che ricevi oggi in analogico : puoi moltiplicarli per sei. probabile che anche i rai che oggi non ricevi ,per magia digitale, su magari quel canale che oggi tu ricevi la famigerata rete 4. passa ricevere anche la rai in modo perfetto! Pazienta ancora un po
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se ancora la Rai da me non si ved
        Purtroppo 'sto digitale terrestre lo fanno passare come la manna dal cielo facendoci credere che è già funzionante.Dalle mie parti nel "ricco e avanzato nord-est" si vedono 7-8 canali a seconda della zona e niente di speciale (praticamente tutti doppioni dei canali analogici).Secondo me è ancora troppo presto per prendere un decoder visto che il gap dovrebbe essere rappresentato non solo dalla qualità (scusate ma a parte i casi di segnale scarso o disturbato sfido qualunque utente normale a cogliere la differenza...) ma soprattutto dalla vasta scelta e dai servizi interattivi ovvero da servizi aggiuntivi rispetto a quelli attuali.Allo stato attuale delle cose comprare un decoder è solo uno spreco di soldi (nostro e dello stato, quindi sempre nostro).Meglio aspettare quando il sistema sarà a regime e sicuramente, dato che dal 2007 dovrebbe sparire l'analogico a favore del digitale, tra poco vedremo nei negozi decoder migliori a prezzi sempre più bassi e televisori con decoder integrato e a quel punto avranno senso gli incentivi.E la radio, se la sono dimenticata? Il sistema DAB, in fase di sperimentazione, andrà probabilmente a regime prima della TV digitale terrestre e anche qui si prevede che sostituirà gli attuali sistemi analogici (quindi dovremo tutti sostituire l'autoradio, come minimo) ma nessuno parla di incentivi.Un'ultima cosa: lo sapete che per aver diritto all'incentivo bisogna aver pagato il "canone RAI" ? Così dei 150 ? risparmiati se ne fanno già restituire 100 e così sperano di attirare tutti quelli che fino ad oggi non hanno pagato quella che ora è una tassa sul possesso della TV.
  • Anonimo scrive:
    FREGATI E BASTONATI
  • Anonimo scrive:
    Digitale è solo una bufala per ora
    è semplicemente chiara la situazione del digitale terrestre in Italia siamo ancora solo agli inizi a differenza di quanto vogliano farci credere... anche se a mio modo di vedere sarà anche difficile partire per la sperimentazione effettiva per il semplice motivo che i grandi network non hanno tutti i canali UHF disponibili per effettuare le trasmissioni di canali DDTquindi tutto ciò a discapito dei poveri consumatori che si ritrovano ancora una volta presi per i fondelli dalla pubblicità non veritiera ed ingannevole...allo stato attuale non esiste una scelta digitale per il consumatore di poter usufruire di altri 3 canali per singola emittente eeehehehehhe per il semplice motivo che non si hanno i mezzi per farlo... e ci vogliono ancora molti investimenti per realizzare una fitta rete per la TX DDTby wabaarovinirovi
  • Anonimo scrive:
    no al digitale terrestre!!!!
    soldi per il Berluska , e il suo amico Urbaninon continuate a finanziarli!!!!!boicottate tutto quello che li riguarda!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Da noi ha altri scopi...

    ed e' una meraviglia! ma che problemi vi
    fate ? http://sondaggi.corriere.it/cgi-bin/sondaggio/sondaggio.cgi/risultati?from=34&to=34
    • Anonimo scrive:
      Re: Da noi ha altri scopi...
      - Scritto da: Anonimo
      sondaggi.corriere.it/cgi-bin/sondaggio/sondagah i comunisti ........
  • Anonimo scrive:
    Avete verificato la copertura?
    Avete verificato se la vostra zona è coperta dal segnale?http://www.raiway.rai.it/dtt-internet.htmhttp://www.mediasetonline.com/digitaleterrestre/ricerca.htmlCiao a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: la storia del digitale per Rete4
    ecco l'intervista al titolare di ITALIA 7 Francesco Di Stefano.Rete4 ci ha oscurato nonostante il parere della Consulta. Questa legge tv sarà un condono generalizzato»Francesco di Stefano, titolare di Europa7, l?emittente che dal 1999 ha avuto la concessione per trasmettere sul territorio nazionale, da quattro anni è fermo, costretto al video-silenzio. Sulle frequenze ottenute trasmette Rete4, pur avendo perso la gara. Ai ricorsi presentati da Europa7 ha dato ragione la sentenza della Corte Costituzionale del 2002, che stabilisce l?invio sul satellite del feudo di Fede dal 1 gennaio 2004. Europa7 langue, anche se dal ?99, proprio per l?obbligo di iniziare le trasmissioni avendo avuto le frequenze, tutto è pronto nella struttura alle porte di Roma da 20mila metri quadrati, pronti 700 dipendenti e una library di oltre 3000 ore di programmazione. Cosa ne pensa della legge Gasparri? «È assolutamente incostituzionale, anzi, è stata scritta con l?intento di condizionare la sentenza della Corte Costituzionale, essendo stata presentata prima, proprio per salvare Rete4. Chi ha scritto questa legge aveva chiaro il quadro». Si vocifera che l?abbiano scritta gli esperti di Mediaset, è possibile? «Ne sono convinto, del resto Gasparri aveva chiuso la commissione di esperti creata per scrivere il testo. Ma la Corte parla chiaro: indipendentemente dallo sviluppo del digitale terrestre, Rete4 deve andare sul satellite entro l?anno, e le frequenze vanno a chi le ha avute in concessione. La legge Gasparri è un condono generalizzato. Si capovolge il diritto: chi ha vinto la gara di Stato, ?Europa7?, ha perso e non trasmette. Chi l?ha persa, invece, trasmette tranquillamente». In che modo nel ddl Gasparri si evita di inviare Rete4 sul satellite? «Si aumenta artificiosamente il numero delle reti con questa grande bufala del digitale terrestre. Ma questo non sarà operativo neppure nel 2012, la data prevista dagli esperti, perché non è un sistema competitivo. Lo è il digitale satellitare, tant?è vero che Murdoch non se n?è guardato bene dal passare sul terrestre, e si è lanciato sul satellitare». Investire sul «terrestre» non conviene? «Installare una rete satellitare costa 500 milioni di euro, una rete in digitale terrestre con copertura della popolazione al 100% costa almeno 75 milioni di euro, servono 1600 ripetitori contro un satellite». Allora la corsa della Rai al digitale terrestre a che serve?«È la più grande bufala lanciata per ottenere dei risultati che fanno accrescere Mediaset. Oltretutto quelle terrestri sarebbero reti virtuali, non le vede nessuno e non offrono i grandi eventi trasmessi dai canali satellitari. Così prima che si arrivi al ?congruo sviluppo? stabilito dalla legge Maccanico perché Rete4 vada sul satellite, passerebbero vent?anni, su questo anche l?Autorità per le telecomunicazioni è stata inadempiente, per noi». Oggi il Cda della Rai deciderà sull?acquisto di frequenze, una accelerazione non giustificata, quindi?«No, è funzionale. La legge Gasparri, che ancora non c?è, obbliga la Rai a buttare un mucchio di soldi su un sistema che non funziona, il tutto per salvare Rete4. Oltretutto rischia di pagare le frequenze quattro volte di più di quanto speso da Mediaset, emittenti di serie C pagate come se fossero RaiUno o Canale5. Per la Rai lo sconto dovrebbe essere del 400%, non del 50% come hanno detto. Possibile che Telombardia sia costata 18 miliardi di vecchie lire, 9 milioni di euro, ed emittenti come Tele7 Lombardia valgano ora 24 milioni di euro? La Rai ne esce distrutta». Cosa c?è dietro, secondo lei? «Tutto ciò è stranissimo, non sta nel mercato. So anche che ci sono dei ricorsi da parte di una ditta che vende apparati digitali: contesta una gara molto dubbia avviata dalla Rai, che sarebbe stata vinta da una società vicina a Mediaset. Certo Berlusconi quando salva una cosa sua lo fa con tutti i vantaggi possibili. Basti pensare al Sic della legge Gasparri» (il sistema integrato delle comunicazioni, ndr.). Un ?paniere? troppo ampio? «Non solo accresce le risorse Fininvest, ma disegna la fine del pluralismo nell?informazione e nella carta stampata. Publitalia (la concessionaria di pubblicità Mediaset, ndr.) cresce a dismisura: da 2,5 miliardi euro a 6 miliardi. Muoiono i centri media e Publitalia diventa l?unico interlocutore per i clienti, può pianificare la pubblicità sulle reti, sulle radio e sui giornali, perché, al di là del limite di tempo per le tv di acquistare giornali, cosa impedirebbe a Paolo Berlusconi di comprare il ?Corriere?? Insomma, con il Sic tutta l?informazione va in mano a Berlusconi ». Più di quanto non lo sia? «Sì, questa legge è incostituzionale e Gasparri non è un ministro della Repubblica, ma un ministro di Mediaset. Mi chiedo che vantaggio ne abbia il suo partito, An. Si prendono in giro i cittadini con tutte queste balle». L?Udc dice di voler cambiare parte della legge. Ci crede?«Questa legge non può essere cambiata, va buttata nel cestino. Non lo dico per gli interessi di Europa7, ma per difendere il pluralismo invocato dal presidente Ciampi». Cosa farà, se la legge salverà Rete4? «Faremo un altro ricorso, già ne abbiamo presentato uno alla Corte dei Conti, per una richiesta di risarcimento danni attorno ai 3 miliardi di euro ». Cosa ha fatto in attesa della sentenza? «Da quattro anni siamo pronti a partire con la rete nazionale, e non possiamo trasmettere in ambito locale proprio perché abbiamo vinto la gara. Siamo fermi, per non far morire il marchio l?abbiamo dato in affitto a un piccolo circuito».
    • Anonimo scrive:
      Re: la storia del digitale per Rete4
      Berlusconi nel 1985 aveva solo una rete di televisioni locali che trasmettevano non contemporaneamente gli stessi programmi. Era una furbata che permetteva di violare la legge, visto che allora era vietato a soggetti privati di possedere televisioni nazionali. Ma Berlusconi si mette d'accordo con Craxi che gli fa un decreto legge apposta. E fin qui, lo sapevamo già... (segue) Cosi' Berlusconi ha finalmente tre televisioni nazionali vere. Ma molti storcono il naso perche', essendo possibili solo 11 reti nazionali, e' un po' anomalo che un solo imprenditore se ne prenda tre. Non siamo nel Far West che il primo che arriva si prende tutto... Nel 1994 la Corte Costituzionale con la sentenza 420, stabiliva in difesa del pluralismo, che un unico soggetto privato non potesse detenere tre reti nazionali, concedendo un periodo di transizione e rimettendo il problema al legislatore per una soluzione definitiva entro e non oltre l'agosto 1996. Arriva il 1996, scade nell'indifferenza generale la decisione della Corte Costituzionale e Berlusconi continua ad avere tre tv. Nel 1997 la legge Maccanico stabiliva che un soggetto non potesse detenere piu' di due reti, e che, finche' non ci fosse stato un "congruo sviluppo" via satellite e cavo, Rete4 avrebbe potuto continuare a trasmettere via etere, quest'ultima decisione in palese contrasto con le decisioni della Corte Costituzionale che aveva deciso per un termine definitivo entro l'agosto 1996. D'Alema, una volta diventato capo del governo, decide di risolvere la questione e indice una gara per l'assegnazione delle concessioni delle reti nazionali. La commissione nominata dal Ministero e' presieduta da un avvocato di Mediaset. Berlusconi si aspetta che finalmente possa detenere legittimamente, con un regolare mandato dello Stato, le sue tre reti e relative frequenze. Nel luglio 1999 si svolge questa gara d'appalto, per partecipare si richiedono requisiti spaventosi e sembra chiaro che nessuno riuscira' a scombinare i giochi. Invece, colpo di scena. Arriva un tipo con uno scatolone enorme pieno di documenti e dice: "Buon giorno sono Francesco Di Stefano di Europa 7, vorrei due reti nazionali, grazie." Panico! E chi e' questo? E' pazzo? No, non e' pazzo, e' il loro peggior incubo. Iniziano a mettergli i bastoni tra le ruote: "Le manca il certificato 3457!" "No e' qui!" "Il modulo 13 bis compilato in 8 lingue?" "Ne ho due, bastano?" Ma poi trovano la furbata: "Il bando di gara richiede di avere 12 miliardi di capitale versato per rete, lei ne ha solo 12, puo' chiedere una sola tv." "Balle!" Risponde il signor Di Stefano, "dodici miliardi sono per concorrere non per ognuna delle due frequenze". Ricorre al Tar e poi al Consiglio di Stato e vince. Insomma alla fine gli devono dare una concessione per una rete nazionale e presto anche una seconda perche' ne ha diritto e a Berlusconi ne tolgono una, non che la debba chiudere, deve traslocarla sul satellite che ormai e' ricevuto da 18 milioni di italiani. Ma a questo Di Stefano non gli vogliono dare proprio niente. Evidentemente lui deve essere uno che da piccolo lo allenavano ad abbattere i muri con la cerbottana perche' avvia una serie di procedimenti giudiziari spaventosa. Ingiunzioni, diffide, cause penali, civili, regionali, Commissione Europea. E vince tutti i ricorsi, tutti gli appelli, tutte le perizie. E alla fine arriva alla Corte Costituzionale che nel novembre 2002, sentenza numero 466-2002, ha stabilito inequivocabilmente che: - Retequattro, dal 1 Gennaio 2004 dovra' emigrare sul satellite - le frequenze resesi disponibili dovranno essere assegnate a Di Stefano! L'avete sentito dire al telegiornale? Abbiamo chiesto a Di Stefano come si sentisse in questa storia e ci ha risposto con un lieve sorriso: "Nonostante siano trascorsi ben nove anni dalla decisione della Corte Costituzionale Mediaset continua a detenere e utilizzare appieno tre reti nazionali su un totale di sette concessioni assegnate sulle undici assegnabili (comprese quelle Rai). Il fatto che un soggetto, a cui e' stata data una concessione (in concessione si da' un bene pubblico, in questo caso le frequenze), non riceva poi materialmente il bene e' un avvenimento che non ha precedenti al mondo. Nel luglio 1999 Centro Europa 7 aveva fatto richiesta di due concessioni, una (Europa 7) l'ha ottenuta, per l'altra (7 Plus) c'e' stato un diniego, in quanto non ritenuta idonea per la mancanza del requisito del capitale sociale. Una sentenza del Consiglio di Stato ha riconosciuto esistente il requisito del capitale sociale, per cui siamo in attesa di una seconda concessione, anche se il Ministro Gasparri prende tempo. Nel frattempo Centro Europa 7 per iniziare le trasmissioni, si e' dotata di una struttura di oltre 20.000 mq, di otto grandi studi di registrazione per le proprie eventuali produzioni, di una library di oltre 3000 ore di programmi e di tutto cio' che e' necessario per una rete televisiva nazionale con 700 dipendenti. Questa preparazione e' stata necessaria poiche' la legge stabilisce che, entro sei mesi dall'ottenimento della concessione, la neo-emittente ha l'obbligo di iniziare le trasmissioni. Attualmente Centro Europa 7 e' una societa' praticamente ferma, non ha alcun introito, poiche' non e' stata messa in condizione di operare, ma ha avuto, e continua ad avere, pesanti oneri per la gestione della struttura, l'adeguamento della library, l'adeguamento tecnologico, le ingenti spese legali, i costi dei dipendenti..." Ma ora altro colpo di scena: Gasparri si sta muovendo per salvare Rete 4. Il D.D.L. Gasparri, art. 20 comma 5 e art. 23 comma 1, realizza in pratica un condono, riconoscendo il diritto di trasmettere a "soggetti privi di titolo" che occupano frequenze in virtu' di provvedimenti temporanei, discriminando cosi' le imprese come Europa 7 che hanno legittima concessione, il tutto sempre al fine di salvaguardare Retequattro. Infatti, quest'ultima potra' continuare a trasmettere, in barba alla sentenza del '94 e del 2002 della Corte Costituzionale e della legge 249/97, pur non avendo ormai da quasi quattro anni la concessione, mentre Europa 7 non potra' mai trasmettere, dimenticando che nel luglio 1999 c'e' stata una regolare gara dello Stato per assegnare le concessioni, gara persa da Retequattro e vinta da Europa 7. Si realizza quindi un ennesimo gravissimo stravolgimento del diritto. In pratica, chi ha perso la gara (Retequattro) puo' continuare tranquillamente a trasmettere, e chi l'ha vinta (Europa 7), perde definitivamente tale diritto. Non vi sembra straordinario?
  • Anonimo scrive:
    la storia del digitale per Rete4
    il nostro Primo Ministro si e' inventato la storia del digitale per non far chiudere i battenti a Rete4: infatti secondo LUI quando la maggioranza degli italiani avra' il digitale ci sara' un maggior pluralismo televisivo e quindi Fede potra' continuare a beatificarLO. A verifcare l'avvenuto pluralismo e' stata incaricata l'Autorita' per le TLC.Ma se sara' un fallimento allora Rete4 dovra' chiudere a favore della legittima concessionaria della frequenza occupata abusivamente da Fede e cioe' ITALIA7!NON COMPRATE IL DIGITALE!NON FATEGLI QUESTO REGALO! PENSATE A URBANI! NON ABBOCCATE!!!
  • Anonimo scrive:
    la storia del digitale per Rete4
    Evidentemente non sei aggiornato sugli ultimi eventi nel nostro paese..il nostro Primo Ministro si e' inventato la storia del digitale per non far chiudere i battenti a Rete4: infatti secondo LUI quando la maggioranza degli italiani avra' il digitale ci sara' un maggior pluralismo televisivo e quindi Fede potra' continuare a beatificarLO. A verifcare l'avvenuto pluralismo e' stata incaricata l'Autorita' per le TLC.Ma se sara' un fallimento allora Rete4 dovra' chiudere a favore della legittima concessionaria della frequenza occupata abusivamente da Fede e cioe' ITALIA7!NON COMPRATE IL DIGITALE!NON FATEGLI QUESTO REGALO! PENSATE A URBANI!NON ABBOCCATE!!
  • Anonimo scrive:
    E' SAGGIO ASPETTARE
  • messalinaxxx scrive:
    Re: Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
    ohianche tu da uk?ntl?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
      e si liverpool, ma niente ntl al limite pipex :)
      • messalinaxxx scrive:
        Re: Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
        - Scritto da: Anonimo
        e si liverpool, ma niente ntl al limite
        pipex :)
        ahntl non e' malenon fosse che ogni tanto il box si impapocchia...:Dma daiche aria butta a liverpool?
        • ilwoody scrive:
          Re: Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
          stesso problema col decoder, se lo lascio acceso la notte si pianta (ma del resto era in offerta..). A lpool tira un vento incredibile, non so nel resto dell uk ma qua si vola via.
          • messalinaxxx scrive:
            Re: Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
            - Scritto da: ilwoody
            stesso problema col decoder, se lo lascio
            acceso la notte si pianta (ma del resto era
            in offerta..). A lpool tira un vento
            incredibile, non so nel resto dell uk ma qua
            si vola via.anche da me a swindon tira un ventacciouffpeccato perche' la temperatura e' risalita un po', ma cosi' non si va fuori con piacere:(
  • Anonimo scrive:
    Qua in UK ce l'abbiamo da un po'
    ed e' una meraviglia! ma che problemi vi fate ? se avete una tv moderna avrete un segnale pulito da collegare alla presa scart RGB o SVIDEO della vostro tv ei programmi trasmessi avranno + o - la qualita' del dvd.Certo che se poi collegate il decoder via antenna (lol) o con l' RCA non vi serve a niente, ma se avete un po' l'occhio buono e' come passare dalla videocassetta al dvd (ammesso che sappiate cosa e' un cavo rgb)Ben venga il digitale terrestre!!
  • nightwolf83 scrive:
    Re: E mediaset che ci ossessiona con la pubb
    Hai ragione,Veniamo ossessionatati dalla pubblicità.Anche io la odio.Ti ricordo però che anni fa è stato fatto un referendum in cui veniva chiesto al popolo italiano di scegliere tra i quiz show e nuovi film (ma dove?) e la pubblicità.La maggioranza della popolazione italiana ha votato.LA PUBBLICITA'!==================================Modificato dall'autore il 19/03/2004 10.44.55
    • Anonimo scrive:
      Re: E mediaset che ci ossessiona con la
      a conferma ke siamo un popolo di caproni!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E mediaset che ci ossessiona con la

      Ti ricordo però che anni fa è
      stato fatto un referendum in cui veniva
      chiesto al popolo italiano di scegliere tra
      i quiz show e nuovi film (ma dove?) e la
      pubblicità.

      La maggioranza della popolazione italiana ha
      votato.

      LA PUBBLICITA'!Per forza!! C'era Costanzo in televisione che piangeva perchè senza pubblicità molte trasmissioni utili e di servizio sarebbero sparite, non ci sarebbero più stati investimenti e anche la qualità ne avrebbe risentito. Si vede dove siamo andati a finire invece :(
  • Anonimo scrive:
    E mediaset che ci ossessiona con la pubb
    E mediaset che ci ossessiona con la pubblicita'?Maledetto BerlusconiMaledetto Governo.Emigro in india...
    • Anonimo scrive:
      Re: E mediaset che ci ossessiona con la pubb
      DEVE EMIGRARE CHI PERSEGUITA GLI ITALIANI
      • Anonimo scrive:
        Re: E mediaset che ci ossessiona con la pubb
        e la rai che ci ossessiona sia col canone che con la pubblicità dove la lasciamo?
    • Anonimo scrive:
      Re: E mediaset che ci ossessiona con la pubb
      - Scritto da: Anonimo
      E mediaset che ci ossessiona con la
      pubblicita'?
      Maledetto Berlusconi
      Maledetto Governo.
      Emigro in india...Tutti a dire che emigrate, ma siete sempre qua.....andate non sarete rimpianti.
  • Anonimo scrive:
    sicuramente gia lo sapete..ma ripetere
    aiuta..digitale cosa significa?Significa un decoder per ogni apparecchio tv in camera, tv in cucina, videoregistratore,tv in camper..ovunque ..e quindi soldi in piu', spazio in piu' per mettere questi ulteriori scatolotti...Vedrete che fra un po cominceranno a girare tv con decodificatore digitale integrato...e tutto questo per vedere meglio..la De Filippi e il grande fratello...con magari l'audio 5.1 integrato per sentire meglio come ruttano...che paese di merda siamo diventato..poveri noi...
    • Anonimo scrive:
      Re: sicuramente gia lo sapete..ma ripetere
      - Scritto da: Anonimo
      aiuta..
      digitale cosa significa?
      Significa un decoder per ogni apparecchio
      tv in camera, tv in cucina,
      videoregistratore,tv in camper..ovunque ..
      e quindi soldi in piu', spazio in piu' per
      mettere questi ulteriori scatolotti...
      Vedrete che fra un po cominceranno a girare
      tv con decodificatore digitale integrato...
      e tutto questo per vedere meglio..la De
      Filippi e il grande fratello...con magari
      l'audio 5.1 integrato per sentire meglio
      come ruttano...
      che paese di merda siamo diventato..poveri
      noi...
      • pinchi scrive:
        Re: sicuramente gia lo sapete..ma ripetere
        l'odio x berlusconi e l'america trasuda dai concettimiserabili esposti da questi gaglioffi i quali si farebbero tagliare le palle x far dispetto alla moglie infatti sono contro il progresso x non vedere meglio la de filippi però potrebbero vedere meglio santoro e i suoi discepoli,poveri fessi la sx con questi ciocchi ci campa di rendita
        • Anonimo scrive:
          Re: sicuramente gia lo sapete..ma ripetere
          Cosa c'entra, santoro l'hanno cacciato, Fede e gli altri sono ancora lì a leccare, se è giusto questo.E cmq Santoro non ha mai detto bugie in vita sua, faceva solo vedere le bugie di Berlusconi e questo dava molto ma molto fastidio.- Scritto da: pinchi
          l'odio x berlusconi e l'america
          trasuda dai concetti
          miserabili esposti da questi gaglioffi i
          quali si farebbero tagliare le palle x far
          dispetto alla moglie infatti sono contro il
          progresso x non vedere meglio la de filippi
          però potrebbero vedere meglio santoro
          e i suoi discepoli,poveri fessi la sx con
          questi ciocchi ci campa di rendita
  • Anonimo scrive:
    BOICOTTIAMO IL DIGITALE!!!!!
    Ciao, Sfortunatamente sono uno tra i tanti che ha acquistato il decoder e con mia meraviglia fatta l'installazione ho ricevuto solo 4 canali!Naturalmente all'atto dell'acquisto nessuno mi ha fatto presente quanto ho letto ma anzi mi e' stata cosegnata l'intera lista dei canali da ricevere (RAI, MEDIASET, CANALI ESTERI!) insomma una meraviglia.Mi sono recato al punto vendita per protestare e mi e' stato detto che entro una settimana tutto si risolvera'.Da parte mia attendero' 7 gg poi richiedero' il rimborso!!!!!W L'ITALIA!
    • Anonimo scrive:
      Re: BOICOTTIAMO IL DIGITALE!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,
      Sfortunatamente sono uno tra i tanti che ha
      acquistato il decoder e con mia meraviglia
      fatta l'installazione ho ricevuto solo 4
      canali!
      Naturalmente all'atto dell'acquisto nessuno
      mi ha fatto presente quanto ho letto ma anzi
      mi e' stata cosegnata l'intera lista dei
      canali da ricevere (RAI, MEDIASET, CANALI
      ESTERI!) insomma una meraviglia.
      Mi sono recato al punto vendita per
      protestare e mi e' stato detto che entro una
      settimana tutto si risolvera'.Ti sei fatto fregare dal clamore e da quelli che publicizzano questa scatola vuota a tutto volume.Però la colpa è tua. Dovevi documentarti prima e da fonti disinteressate.Chi crede alle favole non si può poi lamentare...
      Da parte mia attendero' 7 gg poi richiedero'
      il rimborso!!!!!Penso che dovrai tenerti il tuo bel box e sperare che la sperimentazione passi, altrimenti ti ritrovi un misero ammasso di (poca) elettronica per fare da fermacarta.
  • federicorocchi scrive:
    49 euro mediaworld = RAISPORT+EDUlab1e2
    Perspegnere la polemica sui prezzi e sui canali. L'offerta del momento è quella di mediaworld: d'accordo, è il classico specchietto per le allodole, ne avevano 60 pezzi, ma è servito per vedere l'elasticità della domanda rispetto al prezzo. Per chi è fortunato oggi, ovvero è coperto dai trasmettitori (stiamo comunque parlando di milioni di persone), è possibile avere a quel prezzo tre canali RAI in più: RAISPORT, RAIedu 1 e RAI edu2. E non si tratta dei giochini. Su EDUlab 1 è passato il Divertinglese, ovviamente è passato quasi inosservato dato che praticamente nessuna scuola ha una parabola installata e soprattutto un sistema di distribuzione del segnale in tutte le aule: col digitale terrestre facendo una colletta da 50 euro (giacchè è questo il prezzo che ci aspettiamo a regime) è possibile vedere QUEL canale IN QUALSIASI aula, senza nessun cavo passante giacchè tipicamente basterà l'antennina del televisore.Vi sembra poco? a me no.
    • Anonimo scrive:
      Re: 49 euro mediaworld = RAISPORT+EDUlab1e2
      - Scritto da: federicorocchi
      Perspegnere la polemica sui prezzi e sui
      canali. L'offerta del momento è
      quella di mediaworld: d'accordo, è il
      classico specchietto per le allodole, ne
      avevano 60 pezzi, ma è servito per
      vedere l'elasticità della domanda
      rispetto al prezzo. Per chi è
      fortunato oggi, ovvero è coperto dai
      trasmettitori (stiamo comunque parlando di
      milioni di persone), è possibile
      avere a quel prezzo tre canali RAI in
      più: RAISPORT, RAIedu 1 e RAI edu2. E
      non si tratta dei giochini. Su EDUlab 1
      è passato il Divertinglese,
      ovviamente è passato quasi
      inosservato dato che praticamente nessuna
      scuola ha una parabola installata e
      soprattutto un sistema di distribuzione del
      segnale in tutte le aule: col digitale
      terrestre facendo una colletta da 50 euro
      (giacchè è questo il prezzo
      che ci aspettiamo a regime) è
      possibile vedere QUEL canale IN QUALSIASI
      aula, senza nessun cavo passante
      giacchè tipicamente basterà
      l'antennina del televisore.
      Vi sembra poco? a me no.Nei paesi seri l'hanno risolto da un pezzo ...e con molto poco ...basta avere una infrastruttura LAN nella sQuola...che qui in iNtalia dovremo aspettare ancora 20 aNi per averla http://www.videolan.org/Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: 49 euro mediaworld = RAISPORT+EDUlab1e2
      a me sembra una inezia ...... e la scuola dovrebbe invece di comprare televisioni e ricevitori terrestri dovrebbe pensare ad altro ..... di un po piu consistente ...
    • Anonimo scrive:
      Re: 49 euro mediaworld = RAISPORT+EDUlab1e2
      Dove abito io, tutte le scuole hanno la sala audiovisivi, ricevitore digitale e parabola.Dipende dalle regioni, ci sono quelle arretrate e quelle che si fanno rispettare.Fossimo tutti in sicilia, sarebbe meglio spostarsi nella vicina africa, si starebbe meglio!- Scritto da: federicorocchi
      Perspegnere la polemica sui prezzi e sui
      canali. L'offerta del momento è
      quella di mediaworld: d'accordo, è il
      classico specchietto per le allodole, ne
      avevano 60 pezzi, ma è servito per
      vedere l'elasticità della domanda
      rispetto al prezzo. Per chi è
      fortunato oggi, ovvero è coperto dai
      trasmettitori (stiamo comunque parlando di
      milioni di persone), è possibile
      avere a quel prezzo tre canali RAI in
      più: RAISPORT, RAIedu 1 e RAI edu2. E
      non si tratta dei giochini. Su EDUlab 1
      è passato il Divertinglese,
      ovviamente è passato quasi
      inosservato dato che praticamente nessuna
      scuola ha una parabola installata e
      soprattutto un sistema di distribuzione del
      segnale in tutte le aule: col digitale
      terrestre facendo una colletta da 50 euro
      (giacchè è questo il prezzo
      che ci aspettiamo a regime) è
      possibile vedere QUEL canale IN QUALSIASI
      aula, senza nessun cavo passante
      giacchè tipicamente basterà
      l'antennina del televisore.
      Vi sembra poco? a me no.
  • federicorocchi scrive:
    in macchina il satellite non si vede!
    A tutti coloro i quali insistono sulla presunta "superiorità" del satellite faccio presente che sui mezzi mobili il segnale satellitare è difficilmente fruibile, per quello terrestre basta invece uno spezzone di antenna....Per mezzi mobili è da intendersi anche il pc portatile che sto usando (è già uscito un ricevitore USB) e il palmare che probabilmente comprerò appena sarà disponibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: in macchina il satellite non si vede!
      - Scritto da: federicorocchi
      A tutti coloro i quali insistono sulla
      presunta "superiorità" del satellite
      faccio presente che sui mezzi mobili il
      segnale satellitare è difficilmente
      fruibile, per quello terrestre basta invece
      uno spezzone di antenna....
      Per mezzi mobili è da intendersi
      anche il pc portatile che sto usando
      (è già uscito un ricevitore
      USB) e il palmare che probabilmente
      comprerò appena sarà
      disponibile.Tanto vale che potenzino il wifi ....cosi' oltre al video ho anche internette sul mobile ....Il DT e' una SOLA ....cosa ....UN INUTILE SPRECO DI DENARO PUBBLICO !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: in macchina il satellite non si vede
      - Scritto da: federicorocchi
      A tutti coloro i quali insistono sulla
      presunta "superiorità" del satellite
      faccio presente che sui mezzi mobili il
      segnale satellitare è difficilmente
      fruibile, per quello terrestre basta invece
      uno spezzone di antenna....ma funziona il ricevitore usando solo uno spezzone di antenna?
      Per mezzi mobili è da intendersi
      anche il pc portatile che sto usando
      (è già uscito un ricevitore
      USB) e il palmare che probabilmente
      comprerò appena sarà
      disponibile.e il collegamento interattivo via telefono?non era l'umts che prometteva di vedere la tv sui cellulari?che confusione!
    • Anonimo scrive:
      Re: in macchina il satellite non si vede!
      Ma davvero vedi la tv in auto? E chi la vede la strada?Cmq penso che se un passegere voglia vedere qualcosa in auto (ma anche in treno) sia più versatile un dvd player.Sai, viaggiando perdi le frequenze. Ci sono gallerie, zone sperdute senza segnale...
    • Anonimo scrive:
      Re: in macchina il satellite non si vede!
      he he mmm sai che areodinamica un auto con una bella padella sul tetto ^^
  • federicorocchi scrive:
    i ricevitori non potranno essere diversi
    Come è sempre successo per quanto riguarda il mercato televisivo "standardizzato" dallo stato (vedi sistema PAL) non può succedere che il ricevitore cambi dopo due anni. Infatti i primi tv pal funzionano ancora oggi. Ed inoltre:1) perchè dovrebbe cambiare? per offrire cosa di più?2) questi ricevitori hanno un processore a 32 bit e svariati mega di ram più un sistema operativo flashabile: secondo voi appassionati di informatica si poptrà aggiornare il sistema per migliorare le prestazioni? Secondo me si...
    • Anonimo scrive:
      Re: i ricevitori non potranno essere diversi
      - Scritto da: federicorocchi
      Come è sempre successo per quanto
      riguarda il mercato televisivo
      "standardizzato" dallo stato (vedi sistema
      PAL) non può succedere che il
      ricevitore cambi dopo due anni. Infatti i
      primi tv pal funzionano ancora oggi. Ed
      inoltre:
      1) perchè dovrebbe cambiare? per
      offrire cosa di più?
      2) questi ricevitori hanno un processore a
      32 bit e svariati mega di ram più un
      sistema operativo flashabile: secondo voi
      appassionati di informatica si poptrà
      aggiornare il sistema per migliorare le
      prestazioni? Secondo me si...Sbagli dopo due anni non aggiornano più nessun firmware ...perchè dovrebbero farlo ....gli conviene vendere un modello nuovo ...4 gadget inutili in più e 200 euro in meno per l'utonto ...
    • Anonimo scrive:
      Re: i ricevitori non potranno essere diversi
      - Scritto da: federicorocchi
      Come è sempre successo per quanto
      riguarda il mercato televisivo
      "standardizzato" dallo stato (vedi sistema
      PAL) non può succedere che il
      ricevitore cambi dopo due anni. Infatti i
      primi tv pal funzionano ancora oggi. Ed
      inoltre:
      1) perchè dovrebbe cambiare? per
      offrire cosa di più?
      2) questi ricevitori hanno un processore a
      32 bit e svariati mega di ram più un
      sistema operativo flashabile: secondo voi
      appassionati di informatica si poptrà
      aggiornare il sistema per migliorare le
      prestazioni? Secondo me si...bha, i ricevitori satellitari sono si cambiati...Inoltre siamo vicini ad una rivoluzione chiamata HDTV che vogliamo o no prima o poi coinvolgerà pure l'italia.A quel punto comprerò un HDTV con digitale terrestre integrato che costa quanto un tv color di oggi.I furbi aspettano il momento buono...
  • federicorocchi scrive:
    non è vero che o si vede o non si vede..
    se il segnale degrada aumentano gli errori e i blocchi di porzioni dell'imagine, ma non è vero che o si vede o non si vede:@
    • Anonimo scrive:
      Re: non è vero che o si vede o non si vede..
      - Scritto da: federicorocchi
      se il segnale degrada aumentano gli errori e
      i blocchi di porzioni dell'imagine, ma non
      è vero che o si vede o non si vede:@Quindi e' peggio dell'analogico ...
    • Anonimo scrive:
      Re: non è vero che o si vede o non si vede..
      Ma scusa ti pagano per dire le cavolate che scrivi?Ad oggi il digitale terrestre è una presa in giro...per aspettate gente!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: non è vero che o si vede o non si vede..
      se per te vedere a quadrettini è vedere la tv...meglio un pò effetto nebbia piuttosto...- Scritto da: federicorocchi
      se il segnale degrada aumentano gli errori e i
      blocchi di porzioni dell'imagine, ma non è vero
      che o si vede o non si vede:@
  • Anonimo scrive:
    Mah
    non entro nel merito della tecnologia ... ma chi me lo fa fare di comprare un decoder terrestre (150 euro ora con il contributo per il decoder base ) e la probabilità di non vedere nulla di nuovo e di avere una interattività limitata (i giochini e il poter votare alle trasmissioni se li possono tentere)..... perchè non comprare un decoder satellitare circa 99 euro piu 50 euro di parabola e metti pure 50 euro di manodopera per un totale di 200 euro circa (anche 250) e vedere sicuramente la totalità dei canali (anche quelli internazionali), inoltre ho la possibilità di aquistare servizi a pagamento come sky ?... Quello che penso e' che sia stato tutto fatto roppo in fretta ... probabilmente prenderò un nuovo televisore 32 pollici il prossimo anno e probabilmente avrà già integrato il decoder digitale terrestre ..... non credo sia il momento ora di acquistare quel ricevitore attualemte la ritengo una spesa inutile .
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah
      ..Mah...e le trasmissioni criptate di mediaset e rai???!! io che posso mi faccio una scheda con i codici ogni mese..ma ke palle!
  • Anonimo scrive:
    Quelli che... il satellite è meglio!
    Ragazzi...Si sta semplicemente applicando LA STESSA TECNOLOGIA(Chiamata DVB) nella sua variante applicata alle trasmissioni in radio-frequenza.Dove eravate quando la tv via satellite diventava digitale, apportando quelle modifiche CHE L'HANNO FATTA DIVENTARE UN SUCCESSO!Ora si fa la stessa cosa con la TV terrestre. Voi non l'avreste fatto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli che... il satellite è meglio!

      Si sta semplicemente applicando LA STESSA
      TECNOLOGIA
      (Chiamata DVB) nella sua variante applicata
      alle trasmissioni in radio-frequenza.E allora sove stà la novità?
      Dove eravate quando la tv via satellite
      diventava digitale, apportando quelle
      modifiche CHE L'HANNO FATTA DIVENTARE UN
      SUCCESSO!Non so dove ero.So solo che qualche anno fa su quei miseri 8 canali nazionali mandavano in onda tutte le partite di coppa e, sulla rai film senza pubblicità.Se questa è l'evoluzione... un successo...
      Ora si fa la stessa cosa con la TV
      terrestre. Voi non l'avreste fatto?Si, ma a conti fatti il satellite copre il 100% della nazione (non giusto alcune delle più grandi città). È uno standard solido e diffuso su più stati.Il digitale terrestre, mancando ancora -ricordiamocelo- la legge gasparri, è un terno al lotto.Le rivoluzioni non si fanno con la pubblicità, ma con i fatti...
  • Anonimo scrive:
    Eccovi la copertura
    Rabbrividiamo: http://www.mediasetonline.com/digitaleterrestre/ricerca.htmlCerto, probabilmente il digitale terrestre decollerà, ma ora mi sembra in una fase prealpha.12 regioni su 20 non sono coperte o sono appena coperte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccovi la copertura
      nelle pubblicità dei telefonini e' obbligatorio mettere la percentuale di copertura , perchè invece in quella digitale terrestre no ?:)
  • Anonimo scrive:
    Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
    Analizziamo le parti salienti dell'articolo.Cito testualmente:
    ... infatti le omissioni in corso provocano forti delusioni nel
    consumatore, che dopo aver collegato il decoder digitale
    terreste alla propria antenna si accorge o di non poter
    vedere nulla o di avere dei doppioni dei programmi gia in
    uso. Quest'affermazione, oltre che inutile, è offensiva dell'intelligenza del consumatore, il quale, secondo l'Adiconsum, va ad acquistare un ricevitore Digitale (il decoder è un'altra cosa) senza fare neanche una domanda al venditore, se non altro per perdere tempo mentre si fa la pratica del Contributo Statale. (A proposito, non sarà che il contributo compensa i disagi del periodo sperimentale?)
    Diversità dei ricevitori
    In commercio si trovano svariati decoder per la ricezione
    della tv digitale terrestre: purtroppo è impossibile per il
    consumatore comprendere le differenze tecniche esistenti,
    provocando, così, un incauto acquisto. Forse il consumatore Adiconsum compra da rivenditori sordomuti? E poi l'incauto acquisto è, in ogni caso, una mancanza del compratore...E basta con 'sto decoder, è un ricevitore!
    La legge che regolamenta le modalità per usufruire
    dell'incentivo (150 euro per i primi 700mila acquistati),
    stabilisce il diritto al contributo solo per l'acquisto di decoder
    "dotati di canale di ritorno tramite rete di telecomunicazione
    e di software per la gestione dell'interattività" confermando,
    quindi, l'esistenza di varie tipologie di decoder.Bisogna avvisare i fabbricanti di mezzo mondo di fare un solo tipo di ricevitore e di chiamarlo "decoder", altrimenti l'adiconsum s'incazza...
    Non tutti i decoder, infatti, permettono di interagire con le
    emittenti e molti potrebbero, addirittura, diventare obsoleti
    quando il digitale terrestre sarà a regime nel 2005. Consumatore, nel 2006 (non 2005!) ti dovrai accattare lo stesso modello uscito nel 2003, lo ha deciso l'adiconsum...
    Le Autorità preposte devono garantire gli utenti chiarendo
    quali sono i sistemi operativi idonei all'interattività e
    all'utilizzo dei servizi sociali, facendo per esempio chiarezza,
    sul più diffuso sistema denominato MHP, per evitare quanto
    accaduto con il digitale satellitare che ha introdotto tanti
    sistemi operativi proprietari incompatibili fra loro (seca,
    irdeto, nds, etc.).Una cosa è il sistema operativo, (per esempio MHP, brava adiconsum), altra è il sistema di decodifica (Seca, Irdeto, NDS) che è tipico dei decoder. Ma questi NON SONO DECODER.
    Trovandoci in una fase sperimentale e non essendo ancora
    operative le applicazioni di uso sociale e le trasmissioni di
    applicativi più avanzati, il consumatore non può provare
    personalmente i decoder (auuughhhh...)per comprendere se
    siano veramente validi e compatibili. Sono necessarie
    indicazioni sulle confezioni dei ricevitori.
    Occorre imporre informative corrette, specificando se il
    prodotto è idoneo all'interattività o alla sola visione dei canali
    televisivi (i cosiddetti ZAPPER). Sicuramente l'attuale
    metodo dell'omissione non è il più valido e a tale scopo si
    richiede un maggiore attenzione da parte delle Autorità circa
    la correttezza e completezza delle informazioni pubblicitarie.Ma tutti 'sti negozianti sordomuti, dove li trovano questi dell'adiconsum? O forse dimenticano dell'esistenza del negozio specializzato, e comprano tutto al mercatone nell'illusione di risparmiare denaro? Al mercato ci si compra la frutta!
    Impedimenti di ricezione
    L'attuale fase sperimentale del digitale terrestre non
    permette una corretta ricezione del segnale. L'uso esclusivo
    di alcune frequenze, diverse da zona a zona, non
    garantiscono l'utente nella ricezione del segnale.
    È auspicabile imporre, all'interno delle attività commerciali,
    la presenza di mappe indicanti la copertura del segnale.Giusto
    Il digitale, infatti, non permette una ricezione disturbata,
    come avviene con l'attuale sistema analogico, quindi o si
    vede o non si vede.Vero
    La frequenza scelta per la trasmissione digitale, in un
    determinato territorio, potrebbe essere ricevuta dagli utenti
    in modo non ottimale, con il sistema analogico ciò non crea
    problema, perché ugualmente permette di vedere i
    programmi trasmessi su quella frequenza anche se con
    qualche disturbo. Vero ma contraddittorio: i disturbi non sono problemi?
    Il consumatore può verificare quanto qui descritto solo dopo
    aver acquistato il decoder.Vero, ma può sempre chiedere al rivenditore...
    Gli utenti, prima di acquistare un decoder digitale, devono
    conoscere quali sono le frequenze utilizzate nel proprio
    territorio per la visione della tv digitale terrestre, accertarsi,
    tramite la consulenza di un antennista abilitato, se la qualità
    del segnale ricevuto sia sufficiente a raggiungere la soglia
    necessaria per attivare la ricerca automatica dei servizi
    digitali, presente nei decoder.
    I consumatori sono tenuti all'oscuro di tutto perché nessuno
    fino ad oggi si è preoccupato di informarli correttamente.Ho capito: esistono dei distributori self service di "decoder", quindi il consumatore non sa a chi fare le domande...In definitiva l'adiconsum chiede31 Euro/Anno dicendo che difende il consumatore. Non mi pare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum

      Ho capito: esistono dei distributori self
      service di "decoder", quindi il consumatore
      non sa a chi fare le domande...Il problema è vedere cosa ti risponde IL venditore.Ho chiesto diverse volte, sempre senza risposta, le seguenti cose:- Quanto costa un modello "buono" per il digitale terrestre (di quelli con il canale di ritorno e l'nterattività) ?- Quanti e quali canali OGGI si vedono in più?- Qual è la loro programmazione tipo, per esempio: cosa fanno vedere oggi?- Quali sono i costi reali di installazione? Va veramente bene l'antenna che già ho sul tetto?- Come fare ad ottenere il contributo statale?- Quali sono le zone coperte dal servizio?- Quanto costa usare i canali interattivi?Rispondere blandamente a queste domande equivale a non rispondere.Sarebbe bene che uno di quelli che si vanta di aver acquistato questo "gioiello della tecnologia" ci dia delle delucidazioni.Perchè noi vogliamo conoscere bene le cose prima di apprezzarle o criticarle.E oggi questa chiarezza manca, ed è sottolineato dal fatto che nessuno riesce a rispondere alle mie ovvie domande.
      • Anonimo scrive:
        Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum

        Perchè noi vogliamo conoscere bene le
        cose prima di apprezzarle o criticarle.Noi chi? Mi sembra che qui tutti parlano, sapendo poche cose e pure sbagliate...Comunque provo a risponderti io, almeno in alcuni punti:-Il modello "buono" è l'apparecchio con interfaccia MHP, che consente quindi un canale di ritorno ed ottenere quindi l'interattività. Il contributo statale è ESCLUSIVAMENTE su questi apparecchi. Ce ne sono in commercio vari modelli, tra cui Nokia, Philips, Adt. Il costo varia dai 250 ai 350 Euro, dai quali va dedotto il contributo di 150 Euro. - La seconda domanda è irrilevante: il numero di canali OGGI disponibili non è sicuramente allettante (sono una ventina compresi i canali "tradizionali"), ma il potenziale è altissimo. -I canali nuovi sono canali tematici, hai presente la tv via satellite? Quindi trasmettono una programmazione altamente specializzata. Per la lista dei canali, cerca su internet.-I costi di installazione non sono quantificabili, nella maggior parte dei casi: ZERO. Di norma un impianto efficiente non ha bisogno di ALCUN accorgimento. Inoltre, se è vero che il ricevitore al di sotto di una certa soglia di segnale non funziona, bisogna dire che questa soglia è piuttosto bassa, quindi la maggior parte degli utenti passerà da trasmissioni più o meno disturbate alla visione perfetta della TV digitale. In realtà il concetto di digitale non è perfetto in se, ma andiamo OT...-Basta andare in un negozio abilitato con documento e codice fiscale ed essere titolari di un abbonamento RAI regolarmente pagato. E non è detto che l'abbonamento deve essere intestato a te...-Ci sono le mappe sui siti degli operatori: usa i motori di ricerca, non essere pigro...-Il costo della telefonata (perchè di questo si tratta) non è ancora stato determinato. Molto probabilmente si useranno numerazioni non geografiche a costi piuttosto elevati, ma questo dovrà comunque essere pubblicizzato dagli operatori.E tu sarai libero di non utilizzare questo servizio se pensi che il costo sia troppo alto. Ti ricordo che il sovrapprezzo per il software interattivo del ricevitore è pagato dal contributo.La maggior parte di queste informazioni sono reperibili da tempo sulla rete. Non so a chi hai fatto le domande, eventualmente, se sei un consumatore che ama l'acquisto consapevole, ti conviene trovare un negoziante specializzato che ti ispiri fiducia e che sarà ben lieto di risponderti, SE NON SEI UN PERDITEMPO.Spero di esserti stato utile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
          Innanzi tutto grazie per le risposte.

          - La seconda domanda è irrilevante:
          il numero di canali OGGI disponibili non
          è sicuramente allettante (sono una
          ventina compresi i canali "tradizionali"),
          ma il potenziale è altissimo. Questo è il primo punto. Per quale motivo devo spendere dei soldi per vedere poco più di quello che vedo oggi (e molto meno di quello che vedo con il satellite FTA)?Mi sembra razionale dire, già per questo motivo, aspettiamo un pò per vedere come evolve.
          -I canali nuovi sono canali tematici, hai
          presente la tv via satellite? Quindi
          trasmettono una programmazione altamente
          specializzata. Per la lista dei canali,
          cerca su internet.Mi spiace, ma non sono riuscito a trovarli.Su google ho usato keywords del tipo "elenco canali digitale terrestre" e simili.
          -Ci sono le mappe sui siti degli operatori:
          usa i motori di ricerca, non essere pigro...Su questo hai ragione, ho trovato:- http://www.mediasetonline.com/digitaleterrestre/ricerca.html- http://www.raiway.rai.it/DTT-INTERNET.htmLa mappa che si trova sul sito di mediaset online la dice lunga, la copertura è insignificante.Valle d'Aosta, Liguria, Sardegna, Trentino A.A., Friuli V.G., Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria sono coperte in misura minima o per niente.Servono solo le principali città delle principali regioni.Sul sito della rai c'è invece solo un elenco di un centinaio di comuni, con dicitura "il servizio è sperimentale".Questo ribbadisce che per molti non vale la pena comprare il decoder.
          La maggior parte di queste informazioni sono
          reperibili da tempo sulla rete. Non so a chi
          hai fatto le domande, eventualmente, se sei
          un consumatore che ama l'acquisto
          consapevole, ti conviene trovare un
          negoziante specializzato che ti ispiri
          fiducia e che sarà ben lieto di
          risponderti, SE NON SEI UN PERDITEMPO.Finora chi ho sentito (venditori Eur*nics, Auch*n e Uni*uro) mi hanno garantito che funziona tutto. Ed è palesemente falso.Certo, su internet le informazione (con fatica) si trovano, ma chi non ha internet?
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsu
            - Scritto da: casoumano
            Ti ripeto, se sei un'appassionato di
            elettronica, non comprare nei mercatoni.
            Cerca nella tua città un rivenditore
            specializzato. Anche se ti chiede 10 euro in
            più, alla fine vedrai che hai
            risparmiato.e se, come la stragrande maggioranza delle persone,non sei un appassionato di elettronica?
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsu
            Idem con patate...Naturalmente ognuno è libero di comprare come e dove vuole,ma sfuttare il know-how di persone qualificate, mi sembra la soluzione più opportuna.Anzi, proprio se non sei un appassionato, non ti puoi avventurare nell'acquisto di un prodotto tecnologico con gli stessi criteri che usi per comprare il salame...Il valore aggiunto della consulenza lo pagherai con una differenza di prezzo a volte molto modesta...
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum


            Ma potresti anche non vedere niente.
            Per non

            dire che è molto probabile che
            non

            vedi niente.

            E' MOLTO PIU' probabile che si veda meglio,
            ammesso che tu sia sotto copertura. Cioè... mi stai dicendo che se sono coperto vedo bene.Amico caro, è ovvio!Il problema è che il mio comune non è coperto.Ma il mio comune conta poco.Considera che città come Bologna e Genova (e tante altre) non sono ancora coperte.
            Ad oggi i canali sono una ventina. La tv
            analogica è partita con UN CANALE, ed
            è stato un successone...sul sito mediaset sono citati 4 canali, di cui uno sicuro (MT channel) sta pure in satellitare...Quando la tv ha iniziato la sua storia aveva si un canale solo, ma rispetto alla radio proponeva la rivoluzione delle immagini.Sto digitale terrestre non propone nulla di nuovo.
            Il satellite di fatto non da spazio
            all'emittenza locale, ammesso che tu sia
            interessatoLeggi: http://www.eutelsat.com/pdf/the_home/tvlineup.pdfCi trovi:- toscana channel (in chiaro)- Roma Uno (in chiaro)- Napoli Nova (in chiaro)- Roma Sat (in chiaro)- Mantova TV puntosat (in chiaro)... e mi fermo qui.Qui hai dimostrato scarsa preparazione.

            Il problema è comunque un altro,

            già oggi non sanno cosa mandare
            in

            onda. Cosa inventeranno per questi nuovi

            canali.

            Butta la TV e leggiti un libro.Vedo che sei contento della tv di oggi.Io rimpiango quella del passato. Quella dove c'erano anche tre partite in contemporanea e dove vedevi i film senza pubblicità (sulla rai).... sarò nostalgico.

            Sarà che il digitale terrestre
            serve

            con nuovo sistema di payXview?
            Questo è un'altro discorso, troppo
            lungo e OT...Quando un discorso diventa scomodo allora è OT.Se il digitale terrestre può offrire l'opportunità di offrire PxV, conoscere questa opportunità non la considero OTNon è bello che oggi ti tirano dentro al digitale terrestre con il bastone e la carota e poi per vedere qualcosa devi pagare.


            4)Il DDT apre le porte all'emittenza

            locale,


            con investimenti abbastanza
            modesti.



            Non credo. Le frequenze restano a chi
            ce le

            ha in concessione (anche abusivamente
            come

            rete4).



            Le nuove emittenti dovranno pagare i

            soliti...
            Frasi fatte... Frasi fatte ma vere. Vabbè chiudiamo gli occhi, turiamoci il naso e tappiamo le orecchie. E, soprattutto, neghiamo l'evidenza.



            Questo ribbadisce che per
            molti non


            vale la



            pena comprare il decoder.





            Il contributo statale serve anche a

            questo,


            a compensare gli iniziali disagi.



            Bene, compro il decoder con i contributi

            statali e poi lo metto in cantina.



            Tanto casa mia non è coperta (e
            forse

            non lo sarà mai come l'adsl) ma
            io mi

            porto avanti.

            Naturalmente, se non sei coperto, il
            discorso non ti riguarda al momento. Oh, finalmente. Vedi che alla fine ci intendiamo.Però il negoziante non l'ha detto. E manco la pubblicità...


            Ti ripeto, se sei un'appassionato
            di


            elettronica, non comprare nei
            mercatoni.



            Con i prodotti di elettronica non hai

            difficoltà a fare i confronti di

            prezzi. Hai marca e modello!

            Quando ho comprato la Camedia C-5050
            zoom ho

            visto pure a diversi fotografi e negozi
            di

            apparati di fotografia. Su un centro

            commerciale ho risparmiato 75 euro.
            Scusa se

            poco.
            Se hai le conoscenze per poter acquistare un
            prodotto senza alcuna consulenza, buon per
            te. Fatti il giro delle sette chiese e
            compra dove ti pare.Ma tu ti fidi di quello che propongono i commercianti, o SEI un commerciante?Quando uno deve comprare qualcosa dovrebbe documentarsi, o chiedere aiuto ad un amico esperto; ma fidarsi de commercianti è ridicolo.Oste com'è il vino?
            Ma questo forum sta a
            dimostrare che questo non vale per tutti, e,
            sul digitaleterrestre, non vale neanche per
            te...E a quanto pare neanche tu hai idee moolto chiare.Sopratutto riguardo il satellite. Hai mai provato a giocherellare con la parabola? O la cerchi ancora nel vangelo?Ma di te resta questa frase da copia e incolla:


            Cerca nella tua città un

            rivenditore


            specializzato. Anche se ti chiede
            10

            euro in


            più, alla fine vedrai che
            hai


            risparmiato.Memorabile!

            Poi se ho problemi con una cosa
            comprata al

            centro commerciale e gliela riporto
            entro 15

            giorni mi ridanno i soldi!

            Non mi è capitato lo stesso con
            un

            telefonino comprato in un negozio di

            telefonia...
            Buon per te.Come buon per me ?!?!?Ho comprato un telefonino che dopo due giorni ha iniziato a spegnersi da solo e non me l'hanno rimborsato.E tu dici che è buon per me!?!?Ho dovuto aspettare due mesi per riaverlo dal riparatore.Se andavo ad un centro commerciale mi ridavano i soldi al volo. Mi è successo per un videoregistratore difettoso.Comunque, vedo che sei molto accanito su questo discorso.Probabilmente hai interessi in gioco (commerciante? operatore mediaset?) o forse ci credi proprio.Del resto tutto il carrozzone del digitale terrestre è in fase di sperimentazione. E quando si parla di sperimentazione non si ha la certezza matematica che poi vada in porto.Il codacons ha avvisato di questa possibilità ed ha fatto bene.Così come ha fatto bene a denunciare la scarsa informazione sulle zone coperte.Dimmi perchè un decoder per dt deve essere in vendita in una regione non coperta dal servizio?Per un motivo: la sperimentazione va in porto se si vendono un certo numero di decoder. Altrimenti amen.Diciamole chiaramente le cose: ce devono piazzà sto decoder a tutti i costi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
            .
            Cioè... mi stai dicendo che se sono
            coperto vedo bene.
            Amico caro, è ovvio!Cerca di concentrarti, ce la puoi fare:Ipotizziamo che, in una scala da 1 a 10 tu riceva un segnale 5.Esso ti darà inevitabilmente problemi in analogico, mentre potrai vedere in maniera eccellente con un ricevitore digitale.D'altro canto, con un segnale 3 in analogico potrai vedere molto male, col digitale niente. Ci siamo? andiamo avanti.
            Il problema è che il mio comune non
            è coperto.
            Ma il mio comune conta poco.
            Considera che città come Bologna e
            Genova (e tante altre) non sono ancora
            coperte....CUT...
            sul sito mediaset sono citati 4 canali, di
            cui uno sicuro (MT channel) sta pure in
            satellitare...

            Quando la tv ha iniziato la sua storia aveva
            si un canale solo, ma rispetto alla radio
            proponeva la rivoluzione delle immagini.

            Sto digitale terrestre non propone nulla di
            nuovo. Si sta portando lo standard DVB (lo stesso che già usi via satellite nella specifica DVB-S) nell'emittenza in radiofrequenza (DVB-T).Anche il GSM non ha portato niente di nuovo, telefonavi già prima.Ci sei ancora, o ti sei stancato troppo?Andiamo avanti.
            Leggi:
            www.eutelsat.com/pdf/the_home/tvlineup.pdf
            Ci trovi:
            - toscana channel (in chiaro)
            - Roma Uno (in chiaro)
            - Napoli Nova (in chiaro)
            - Roma Sat (in chiaro)
            - Mantova TV puntosat (in chiaro)
            ... e mi fermo qui.
            Qui hai dimostrato scarsa preparazione.Quante migliaia di emittenti locali ci sono in Italia? Quante decine via satellite? A te la risposta.Il sistema consente, almeno allo stato potenziale, l'accesso alle trasmissioni anche a TUTTE le piccole emittenti.Incazzati affinchè questo accada, altrimenti fai il gioco delle grandi, che in digitale trasmetteranno comunque, fregandosene di me e di te.Tutto a posto? Continuiamo...
            Vedo che sei contento della tv di oggi.
            Io rimpiango quella del passato. Quella dove
            c'erano anche tre partite in contemporanea e
            dove vedevi i film senza pubblicità
            (sulla rai).
            ... sarò nostalgico.Qui ti do ragione, ma questo esula dall'aspetto tecnico.E poi ti ho detto "butta la TV...", ma tu non sembri recepire..
            Quando un discorso diventa scomodo allora
            è OT.
            Se il digitale terrestre può offrire
            l'opportunità di offrire PxV,
            conoscere questa opportunità non la
            considero OTTi devo svelare un segreto: le cose più fiche sono a pagamento già da qualche anno...
            Non è bello che oggi ti tirano dentro
            al digitale terrestre con il bastone e la
            carota e poi per vedere qualcosa devi
            pagare.Devi già pagare, senno ti vedi Michele Cucuzza.Ma questo col digitale terrestre non c'entra. ...CUT...
            Frasi fatte ma vere. Vabbè chiudiamo
            gli occhi, turiamoci il naso e tappiamo le
            orecchie. E, soprattutto, neghiamo
            l'evidenza. Che dire...
            Oh, finalmente. Vedi che alla fine ci
            intendiamo.
            Però il negoziante non l'ha detto. E
            manco la pubblicità... Il negoziante o il centro commerciale? Comunque qui hai ragione, prova a cambiare negoziante......CUT...
            Ma tu ti fidi di quello che propongono i
            commercianti, o SEI un commerciante?Ero un commerciante, sconfitto da quelli come te...
            Quando uno deve comprare qualcosa dovrebbe
            documentarsi, o chiedere aiuto ad un amico
            esperto; ma fidarsi de commercianti è
            ridicolo.
            Oste com'è il vino?I fatti ti danno ragione, ma non del tutto.In un mondo normale, la figura del commerciante è il naturale intermediario tra i distributori ed il consumatore. Il servizio che ti offre (in particolare la consulenza) giustificano (o almeno dovrebbero) il sovrapprezzo che tu paghi. Purtroppo la logica del consumismo , impone invece delle figure che offrono SOLO il prezzo e nessuna consulenza, generando una clientela che, pur risparmiando, è scontenta e sfiduciata.Ma ti assicuro che qualche eccezione ancora esiste, cerchiamo di non farla sparire...Poi l'amico tuttologo non mi serve, al limite mi documento da solo, grazie a quell'invenzione schifosa, digitale, che fa guadagnare sempre i soliti. (Rilassati, sto parlando di internet...)
            E a quanto pare neanche tu hai idee moolto
            chiare.
            Sopratutto riguardo il satellite. Hai mai
            provato a giocherellare con la parabola? O
            la cerchi ancora nel vangelo?Quando io ho messo la parabola, probabilmente tu andavi ancora a scuola, o forse non eri ancora nato......CUT...



            Cerca nella tua città
            un


            rivenditore



            specializzato. Anche se ti
            chiede

            10


            euro in



            più, alla fine vedrai
            che

            hai



            risparmiato.

            Memorabile!Confermo e sottoscrivo. ...CUT...
            Come buon per me ?!?!?
            Ho comprato un telefonino che dopo due
            giorni ha iniziato a spegnersi da solo e non
            me l'hanno rimborsato.
            E tu dici che è buon per me!?!?
            Ho dovuto aspettare due mesi per riaverlo
            dal riparatore.
            Se andavo ad un centro commerciale mi
            ridavano i soldi al volo. Mi è
            successo per un videoregistratore difettoso.Allora convinci i mercatoni a darti tutte le spiegazioni sulla TV digitale, se ci riesci, e dimmi come è andata.
            Comunque, vedo che sei molto accanito su
            questo discorso.
            Probabilmente hai interessi in gioco
            (commerciante? operatore mediaset?) o forse
            ci credi proprio.

            Del resto tutto il carrozzone del digitale
            terrestre è in fase di
            sperimentazione. E quando si parla di
            sperimentazione non si ha la certezza
            matematica che poi vada in porto.Accidenti, che arguzia!
            Il codacons ha avvisato di questa
            possibilità ed ha fatto bene.
            Così come ha fatto bene a denunciare
            la scarsa informazione sulle zone coperte.Parliamo dell'Adiconsum?Mai visto un articolo tanto impreciso e di parte.
            Dimmi perchè un decoder per dt deve
            essere in vendita in una regione non coperta
            dal servizio?Giusto.
            Per un motivo: la sperimentazione va in
            porto se si vendono un certo numero di
            decoder. Altrimenti amen.
            Diciamole chiaramente le cose: ce devono
            piazzà sto decoder a tutti i costi!Chi? La Nokia, Philips, Pace e compagnia ballante?Certo il loro obiettivo è vendere,che c'è di strano?O parli dei tuoi favolosi centri commerciali?Purtroppo non hai fatto l'unica domanda sensata.E' opportuno che lo stato intervenga con il denaro dei contribuenti a favore di uno standard, senza lasciare al meccanismo domanda/offerta il compito di sistemare le cose?
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum

            D'altro canto, con un segnale 3 in analogico
            potrai vedere molto male, col digitale
            niente. Va citata la fonte.Non per essere arrogante, ma perchè c'è chi sostiene il contrario.

            Leggi:


            www.eutelsat.com/pdf/the_home/tvlineup.pdf

            Ci trovi:

            - toscana channel (in chiaro)

            ...
            Quante migliaia di emittenti locali ci sono
            in Italia? Quante decine via satellite? A te
            la risposta.Tu prima ne negavi completamente l'esistenza, e io ti ho dimostrato che le reti locali sul satellite ci sono.E sono tutte in chiaro.
            Il sistema consente, almeno allo stato
            potenziale, l'accesso alle trasmissioni
            anche a TUTTE le piccole emittenti.Le emittenti locali potrebbero trovare più conveniente andare sul satellite piuttosto che impiegare costose tecnologie per la diffusione del segnale. Anche analogico.Se non lo fanno è più per problemi legati al satellite:- copertura di tutta europa con problemi di copyright- minor numero di possibili telespettatori target. Dopotutto il satellite non è molto diffuso.
            Incazzati affinchè questo accada,
            altrimenti fai il gioco delle grandi, che in
            digitale trasmetteranno comunque,
            fregandosene di me e di te.Io sto tranquillo, ma se c'è da discutere di un argomento dico la mia.Del resto chi ci governa ha sempre fatto e sempre farà quello che gli interessa, anche se mai come ora.
            Tutto a posto? Continuiamo...
            Spara ;)

            c'erano anche tre partite in
            contemporanea e

            dove vedevi i film senza
            pubblicità

            (sulla rai).

            ... sarò nostalgico.

            Qui ti do ragione, ma questo esula
            dall'aspetto tecnico.
            E poi ti ho detto "butta la TV...", ma tu
            non sembri recepire..Se fai una conduttura enorme, ma non hai acqua da trasportare, che la fai a fare?
            Ti devo svelare un segreto: le cose
            più fiche sono a pagamento già
            da qualche anno... Su questo è chiaro che concordiamo :)

            Non è bello che oggi ti tirano
            dentro

            al digitale terrestre con il bastone e
            la

            carota e poi per vedere qualcosa devi

            pagare.

            Devi già pagare, senno ti vedi
            Michele Cucuzza.
            Ma questo col digitale terrestre non c'entra.C'entra e come.Se vedi sulla programmazione dei canali digitali mediaset scopri che danno numerosi film e molte prime visioni.È chiaramente una carota legata ad un filo, non possono reggere questo ritmo...

            Oh, finalmente. Vedi che alla fine ci

            intendiamo.

            Però il negoziante non l'ha
            detto. E

            manco la pubblicità...

            Il negoziante o il centro commerciale?
            Comunque qui hai ragione, prova a cambiare
            negoziante...Guarda, non ho voglia di buttare il discorso su negozio/centro commerciale.Io guardo il prodotto e le garanzie offerte, se il prodotto che mi soddisfa lo trovo ad un prezzo interessante al negozietto lo compro li. Almeno io vado a vedere dal negozio prima di andare all'ipermercato. Non sono in molti a fare così.

            Ma tu ti fidi di quello che propongono i

            commercianti, o SEI un commerciante?

            Ero un commerciante, sconfitto da quelli
            come te...Si era capito, ma comunque non me ne rallegro.Il piccolo deve puntare sulla specializzazione, ma non è sempre così.Tanto per scrivere due righe OT: ho la passione per il vino; quando voglio comprare di bicchieri particolari, o degli aggeggi carini (cavaturaccioli, tappi a vuoto, decanter...) vado sempre in negozi specifici.Idem per quanto riguarda vini, strumenti musicali, componenti elettronici, etc.Ma per il materiale HiTech oggi conviene spesso (ma non sempre) andare agli ipermercati... o comprare su internet!
            I fatti ti danno ragione, ma non del tutto.
            In un mondo normale, la figura del
            commerciante è il naturale
            intermediario tra i distributori ed il
            consumatore. Il servizio che ti offre (in
            particolare la consulenza) giustificano (o
            almeno dovrebbero) il sovrapprezzo che tu
            paghi.È molto raro. Difficile trovare uno preparato sia sul negozietto che, peggio, negli ipermercati.La tendenza che hanno tutti e di cercare di proporti articoli più costosi... e per forza!
            Purtroppo la logica del consumismo ,
            impone invece delle figure che offrono SOLO
            il prezzo e nessuna consulenza, generando
            una clientela che, pur risparmiando,
            è scontenta e sfiduciata.Hai ragione quando parli di persone che guardano solo il prezzo. Con questa logica uno compra scarpe cinesi fatte dai bambini e fa chiudere aziende italiane.Ma ripeto, riguardo l'hi-tech, quando individui il modello che vuoi si spera che, a prescindere dal negozio, trovi lo stesso identico prodotto.
            Ma ti assicuro che qualche eccezione ancora
            esiste, cerchiamo di non farla sparire...Ripeto, devono specializzarsi.
            Poi l'amico tuttologo non mi serve, al
            limite mi documento da solo, grazie a
            quell'invenzione schifosa, digitale, che fa
            guadagnare sempre i soliti. (Rilassati, sto
            parlando di internet...)Per te non serve, ma per molti potrebbe essere utile consultarlo.Sinceramente poi non capisco come fai a tessere le lodi del DT e poi disprezzare internet che, tra le varie cose, ci consente di fare anche discussioni libere come questa.
            Quando io ho messo la parabola,
            probabilmente tu andavi ancora a scuola, o
            forse non eri ancora nato...Mah, può darsi,anche se la prima parabola l'ho comprata (con un ricevitore analogico) su nuova elettronica nel 1990...
            Allora convinci i mercatoni a darti tutte le
            spiegazioni sulla TV digitale, se ci riesci,
            e dimmi come è andata.Io sono laureato in informatica. Spesso mi diverto ad ascoltare le spiegazioni tecniche che si inventano questi individui per spiegare al cliente che la stampante migliore è quella più costosa.Il problema è piuttosto il cliente che poi compra. Ad occhi chiusi.

            Il codacons ha avvisato di questa

            possibilità ed ha fatto bene.

            Così come ha fatto bene a
            denunciare

            la scarsa informazione sulle zone
            coperte.

            Parliamo dell'Adiconsum?
            Mai visto un articolo tanto impreciso e di
            parte.Sorry, lapis. L'ho anagrammato... più o meno.Poi è ovvio che sono di parte. Sono contro il DT.Ma non per religione (o politica), per le motivazioni che via via ti ho dato.

            Dimmi perchè un decoder per dt
            deve

            essere in vendita in una regione non
            coperta

            dal servizio?

            Giusto.Vedi, questa è una delle cose che denunciava l'Adiconsum.
            Purtroppo non hai fatto l'unica domanda
            sensata.
            E' opportuno che lo stato intervenga con il
            denaro dei contribuenti a favore di uno
            standard, senza lasciare al meccanismo
            domanda/offerta il compito di sistemare le
            cose?Da qualche via questa domanda me la sono posta. Probabilmente in un altro 3ad.Ma su questo vedo sempre aleggiare il bastone e la carota.
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum

            Va citata la fonte.
            Non per essere arrogante, ma perchè
            c'è chi sostiene il contrario.La fonte sono io, che ho risolto dei problemi di ricezione tramite DDT. I valori sono ovviamente inventati da me.
            Tu prima ne negavi completamente
            l'esistenza, e io ti ho dimostrato che le
            reti locali sul satellite ci sono.
            E sono tutte in chiaro.Io non ho negato niente.Eutelsat trasmette circa 1200 canali in digitale fra audio e video. Le emittenti locali italiane sono una trentina.Una caccola.E poi non mi interessano le reti locali della provincia di Vattelappesca. Voglio quelle della mia città. Via satellite? Una.CUT
            Io sto tranquillo, ma se c'è da
            discutere di un argomento dico la mia.
            Del resto chi ci governa ha sempre fatto e
            sempre farà quello che gli interessa,
            anche se mai come ora.Mah...
            Se fai una conduttura enorme, ma non hai
            acqua da trasportare, che la fai a fare?Lo stesso principio che ci porta ad avere l'autostrada del sole a 1,5 corsie e non a 4.
            C'entra e come.
            Se vedi sulla programmazione dei canali
            digitali mediaset scopri che danno numerosi
            film e molte prime visioni.
            è chiaramente una carota legata ad un
            filo, non possono reggere questo ritmo...Mediaset, per come vedo io la televisione (95% Sky, 5% canali locali) può chiudere domani.Comunque non ti capisco: l'esistenza di Mediaset è un buon motivo per comprarlo 'stu ricevitore, o per NON comprarlo?
            Guarda, non ho voglia di buttare il discorso
            su negozio/centro commerciale.

            Io guardo il prodotto e le garanzie offerte,
            se il prodotto che mi soddisfa lo trovo ad
            un prezzo interessante al negozietto lo
            compro li. Almeno io vado a vedere dal
            negozio prima di andare all'ipermercato. Non
            sono in molti a fare così.Ok, basta che non usi il negozio per farti spiegare tutto, e poi compri da un'altra parte.
            Si era capito, ma comunque non me ne
            rallegro.
            Il piccolo deve puntare sulla
            specializzazione, ma non è sempre
            così.
            Tanto per scrivere due righe OT: ho la
            passione per il vino; quando voglio comprare
            di bicchieri particolari, o degli aggeggi
            carini (cavaturaccioli, tappi a vuoto,
            decanter...) vado sempre in negozi
            specifici.
            Idem per quanto riguarda vini, strumenti
            musicali, componenti elettronici, etc.
            Ma per il materiale HiTech oggi conviene
            spesso (ma non sempre) andare agli
            ipermercati... o comprare su internet!Vero, se sai cosa vuoi e quanto vuoi spendere.Rimaniamo x un attimo OT:come appassionato di Home Theater, ti posso garantire che, almeno il 50% degli utenti, usa il Dolby Digital in analogico e NON LO SA. L'impianto è configurato male, il libretto di istruzioni non è chiaro, il commesso del Mega store non capisce un cazzo e spara solo minchiate. E magari spendono pure 30 Euri per un cavo digitale ottico, ma poi non configurano l'ampli. Allora: meglio un impianto a 399,95 Euro, e poi lo usi a cazzo di cane, o lo stesso impianto a 450 euro, consegnato e configurato correttamente?
            Difficile trovare uno
            preparato sia sul negozietto che, peggio,
            negli ipermercati.
            La tendenza che hanno tutti e di cercare di
            proporti articoli più costosi... e
            per forza!Vai nei negozi sbagliati. Purtroppo bisogna dire che lo specializzato, per differenziarsi dal MegaStore, tende a trattare prodotti di fascia troppo elevata, perdendo interesse per l'utente che non è super-appassionato.


            Purtroppo la logica del consumismo ,

            impone invece delle figure che offrono
            SOLO

            il prezzo e nessuna consulenza,
            generando

            una clientela che, pur risparmiando,

            è scontenta e sfiduciata.

            Hai ragione quando parli di persone che
            guardano solo il prezzo.
            Con questa logica uno compra scarpe cinesi
            fatte dai bambini e fa chiudere aziende
            italiane.
            Ma ripeto, riguardo l'hi-tech, quando
            individui il modello che vuoi si spera che,
            a prescindere dal negozio, trovi lo stesso
            identico prodotto.Vedi sopra.


            Ma ti assicuro che qualche eccezione
            ancora

            esiste, cerchiamo di non farla
            sparire...

            Ripeto, devono specializzarsi.


            Poi l'amico tuttologo non mi serve, al

            limite mi documento da solo, grazie a

            quell'invenzione schifosa, digitale,
            che fa

            guadagnare sempre i soliti. (Rilassati,
            sto

            parlando di internet...)

            Per te non serve, ma per molti potrebbe
            essere utile consultarlo.

            Sinceramente poi non capisco come fai a
            tessere le lodi del DT e poi disprezzare
            internet che, tra le varie cose, ci consente
            di fare anche discussioni libere come
            questa.Era una battuta! Internet ha + o - le stesse caratteristiche innovative del DDT: digitale, interattiva, apre le porte a nuovi soggetti imprenditoriali. Il fatto che poi, i soliti quattro gatti (vedi Telecom Italia per internet, o Berlusconi per il DT) ci facciano sopra profitti favolosi, non cambia molto le cose.
            Io sono laureato in informatica. Spesso mi
            diverto ad ascoltare le spiegazioni tecniche
            che si inventano questi individui per
            spiegare al cliente che la stampante
            migliore è quella più costosa.

            Il problema è piuttosto il cliente
            che poi compra. Ad occhi chiusi.Bravo.
            Sorry, lapis. L'ho anagrammato... più
            o meno.

            Poi è ovvio che sono di parte. Sono
            contro il DT.
            Ma non per religione (o politica), per le
            motivazioni che via via ti ho dato.Non mi convincono. Se usano la stessa preparazione ed imparzialità su altri argomenti, sui quali non oso pronunciarmi per incompetenza, è meglio che cambino mestiere.Il loro servizio, a giudicare da quest'articolo, non vale 31 euro all'anno. E chi difende i consumatori dall'Adiconsum? AltroConsumo? Di male in peggio...



            Dimmi perchè un decoder per
            dt

            deve


            essere in vendita in una regione
            non

            coperta


            dal servizio?



            Giusto.

            Vedi, questa è una delle cose che
            denunciava l'Adiconsum.Questo non cambia la questione, è un problema di trade, ma ne abbiamo già parlato...


            Purtroppo non hai fatto l'unica domanda

            sensata.

            E' opportuno che lo stato intervenga
            con il

            denaro dei contribuenti a favore di uno

            standard, senza lasciare al meccanismo

            domanda/offerta il compito di sistemare
            le

            cose?

            Da qualche via questa domanda me la sono
            posta. Probabilmente in un altro 3ad.

            Ma su questo vedo sempre aleggiare il
            bastone e la carota.Non sono d'accordo.Comunque, un abbraccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
            Hai veramente ragione, è quello che ho pensato pure io.Io alla fine faccio così, rompo le scatole al "professionista" del negozietto, gli faccio fare il preventivo, gli faccio 2000 domande e poi quando vedo lo stesso prodotto al centro commerciale a meno lo compro lì!!!Io li sfrutto i negozianti che un dvd all'auchan costa 100 euro e nel negozio specializzato ne costa 170!
            Quando ho comprato la Camedia C-5050 zoom ho
            visto pure a diversi fotografi e negozi di
            apparati di fotografia. Su un centro
            commerciale ho risparmiato 75 euro. Scusa se
            poco.


            Cerca nella tua città un
            rivenditore

            specializzato. Anche se ti chiede 10
            euro in

            più, alla fine vedrai che hai

            risparmiato.

            Se il prodotto è lo stesso non mi
            sento di regalare 10 euro ai commercianti
            (che poi con l'euro si sono arricchiti).

            Poi se ho problemi con una cosa comprata al
            centro commerciale e gliela riporto entro 15
            giorni mi ridanno i soldi!
            Non mi è capitato lo stesso con un
            telefonino comprato in un negozio di
            telefonia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
      Caro amico, sia ben chiaro che il cittadino NON deve essere costretto a rivolgersi all'intermediario per avere informazioni precise ma è chi vende il bene che ha l'obbligo di specificarne chiaramente i limiti per iscritto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
        Hai ragione, se leggi quanto ho postato sopra, capirai il mio punto di vista sulle strutture di vendita.In ogni caso all'adiconsum devono imparare a fare il loro mestiere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
      Mi sembra che il "nostro" Anonimo, pur in un insieme di commenti tecnicamente in buona parte corretti, non abbia compreso il senso dell'azione di Adiconsum e confidi un po' troppo sulla preparazione dei venditori (sara' mica un venditore???).Alcuni punti a mio avviso meritano una riflessione:1) il digitale terrestre rappresenta una vera rivoluzione tecnologica per il mercato televisivo, tanto da essere il cuore di un decreto ministeriale. La messa a punto delle infrastrutture di trasmissione da parte degli operatori richiede forti investimenti; per potere usufruire dei servizi (interattivi o non) il cliente deve per lo meno spendere per l'acquisto del ricevitore/decoder (la polemica sulla nomenclatura e' fittizia, in quanto l'apparato di ricezione - ricevitore - dei canali digitali terrestri effettua anche una decodifica - decoder - dell'informazione che e' codificata in MPEG4, un sistema che permette una forte compattazione della banda numerica); i servizi saranno in fase sperimentale per circa due anni. In queste condizioni gli organismi istituzionali delle telecomunicazioni (Ministero, AGCom, AGCM, altro?) non possono prescindere dal fornire adeguate informazioni ai consumatori, in quanto la tutela dei diritti dei consumatori e' uno dei loro obiettivi istituzionali.2) il contributo statale non dovrebbe essere interpretato limitativamente come una cifra che ripaga l'interattivita', ma e' un necessario intervento per stimolare lo sviluppo di un nuovo mercato ad oggi in fase embrionale, ma dalle potenzialita' notevolissime, cosi' come e' stato fatto per il mercato dei collegamenti a larga banda (leggi ADSL) con il contributo di 75 euro.3) a volte i venditori sono poco preparati, scarsamente informati (o fanno finta di esserlo) e danno al consumatore le informazioni che piu' convengono a chi deve vendere e non a chi acquista, soprattutto in caso di innovazioni tecnologiche come questa.Per concludere direi che la confusione non e' mai utile per il consumatore, mentre spesso gioca a favore di politici, produttori di apparati e fornitori di reti/servizi. Personalmente aspetterei un po' prima di acquistare il "ricoder" (potrebbe essere un buon neologismo), col crescere del mercato, dovrebbero diminuire anche i prezzi a parita' di funzionalita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sembra che il "nostro" Anonimo, pur in un
        insieme di commenti tecnicamente in buona
        parte corretti, non abbia compreso il senso
        dell'azione di Adiconsum e confidi un po'
        troppo sulla preparazione dei venditori
        (sara' mica un venditore???).Fuochino...
        Alcuni punti a mio avviso meritano una
        riflessione:
        1) il digitale terrestre rappresenta una
        vera rivoluzione tecnologica per il mercato
        televisivo, tanto da essere il cuore di un
        decreto ministeriale. La messa a punto delle
        infrastrutture di trasmissione da parte
        degli operatori richiede forti investimenti;
        per potere usufruire dei servizi
        (interattivi o non) il cliente deve per lo
        meno spendere per l'acquisto del
        ricevitore/decoder (la polemica sulla
        nomenclatura e' fittizia, in quanto
        l'apparato di ricezione - ricevitore - dei
        canali digitali terrestri effettua anche una
        decodifica - decoder - dell'informazione che
        e' codificata in MPEG4, un sistema che
        permette una forte compattazione della banda
        numerica); i servizi saranno in fase
        sperimentale per circa due anni. In queste
        condizioni gli organismi istituzionali delle
        telecomunicazioni (Ministero, AGCom, AGCM,
        altro?) non possono prescindere dal fornire
        adeguate informazioni ai consumatori, in
        quanto la tutela dei diritti dei consumatori
        e' uno dei loro obiettivi istituzionali.Corretto.Solo per la precisione, la codifica è MPEG 2.
        2) il contributo statale non dovrebbe essere
        interpretato limitativamente come una cifra
        che ripaga l'interattivita', ma e' un
        necessario intervento per stimolare lo
        sviluppo di un nuovo mercato ad oggi in fase
        embrionale, ma dalle potenzialita'
        notevolissime, cosi' come e' stato fatto per
        il mercato dei collegamenti a larga banda
        (leggi ADSL) con il contributo di 75 euro.Approvo.
        3) a volte i venditori sono poco preparati,
        scarsamente informati (o fanno finta di
        esserlo) e danno al consumatore le
        informazioni che piu' convengono a chi deve
        vendere e non a chi acquista, soprattutto in
        caso di innovazioni tecnologiche come
        questa.A volte...La selezione della rete di vendita, almeno in linea teorica, la dovrebbe fare la clientela in base a parametri di competitività, servizio, assistenza etc... Purtroppo il parametro "prezzo" ha preso il sopravvento su tutti gli altri, generando una categoria di rivenditori "bombolari"...
        Per concludere direi che la confusione non
        e' mai utile per il consumatore, mentre
        spesso gioca a favore di politici,
        produttori di apparati e fornitori di
        reti/servizi.Più o meno d'accordo... Personalmente aspetterei un
        po' prima di acquistare il "ricoder"
        (potrebbe essere un buon neologismo), col
        crescere del mercato, dovrebbero diminuire
        anche i prezzi a parita' di funzionalita'.Ma se tutti facessero come te, il mercato crescerebbe?Purtroppo anche questo è un'aspetto discutibile (nel senso che merita una discussione)..Credo che nella catena del progresso anche il consumatore debba fare la sua parte...In fondo si parla di un apparecchio di alta tecnologia, con potenzialità enormi e che, nella peggiore delle ipotesi, potrà servire per "alimentare" il vecchio televisore della casa al mare quando tutti i televisori saranno DDT on board...il tutto per circa 150 Euri. Non mi sembra esagerato.Grazie per la replica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Adiconsum, ti denuncio all'Adiconsum
      Ma vatti a fare un giro all'aria aperta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    EX Questo articolo è improponibile
    Ho già scritto sul digitale terrestre qualche giorno fa su questo forum (vedi:Questo articolo è improponibile) , suscitando le ire e i disgustosi commenti personali di alcuni.Tenetelo bene presente , entro il 2010 tutte le telecomunicazioni commerciali devono essere in digitale, è inutile chiedersi a cosa serve è la naturale evoluzione della tecnologia , che poi in italia politici e industriali girino la frittata per i loro fini è cosa risaputa. Avevo già detto che il digitale terrestre era in fase embrionale, metre qualcun 'altro mi scriveva di essermi bevuto le sciocchezze del ministro a riguardo.Io non possiedo un apparecchio per il digitale terrestre ne intendo comprarlo fino a che la tecnologia e la normativa non arrivi a maturazione nei vari livelli del settore. Fa bene l'Adiconsum a parlarne.
    • Anonimo scrive:
      Re: EX Questo articolo è improponibile
      Dipende se appena vincera' il governo disinistra non ANNULLERA' ogni leggee decreto fatti da questi sfascisti che cicomandano adesso.Tutto l'elettorato si aspetta questo quinditanti saluti alle leggi gasparri , urbani, decretifini, etc etc etcAvete altri 2 anni per sfogarvi fatelo che poial governo non ci tornate piu'!F.- Scritto da: Anonimo
      Ho già scritto sul digitale terrestre
      qualche giorno fa su questo forum
      (vedi:Questo articolo è
      improponibile) , suscitando le ire e i
      disgustosi commenti personali di alcuni.

      Tenetelo bene presente , entro il 2010 tutte
      le telecomunicazioni commerciali devono
      essere in digitale, è inutile
      chiedersi a cosa serve è la naturale
      evoluzione della tecnologia , che poi in
      italia politici e industriali girino la
      frittata per i loro fini è cosa
      risaputa.
      Avevo già detto che il digitale
      terrestre era in fase embrionale, metre
      qualcun 'altro mi scriveva di essermi bevuto
      le sciocchezze del ministro a riguardo.

      Io non possiedo un apparecchio per il
      digitale terrestre ne intendo comprarlo fino
      a che la tecnologia e la normativa non
      arrivi a maturazione nei vari livelli del
      settore.

      Fa bene l'Adiconsum a parlarne.
      • Anonimo scrive:
        Re: EX Questo articolo è improponibile
        - Scritto da: Anonimo
        Dipende se appena vincera' il governo di
        sinistra non ANNULLERA' ogni legge
        e decreto fatti da questi sfascisti che ci
        comandano adesso.
        Tutto l'elettorato si aspetta questo quindi
        tanti saluti alle leggi gasparri , urbani,
        decreti
        fini, etc etc etc

        Avete altri 2 anni per sfogarvi fatelo che
        poi
        al governo non ci tornate piu'!

        F.Io sono do Sininstra ...Maaa ....questa michiata del digitale terrestre e' partita col governo di sinistra .....ora e' stata ripresa dalla destra ...trsformandola in una grande minchiata ......La verità e' che in italia (e non solo)le lobby fanno da padrone ...guarda come la sinistra ha privatizzato Telecom ...solo Gasparri avrebbe potuto fare peggio ...:D:|:|:|:|:|adda passa' a nuttata
        • Anonimo scrive:
          Re: EX Questo articolo è improponibile
          In effetti non hai tutti i torti.....anzidirei proprio che hai tutti le ragioni :Dma infatti alla fine rete4 l'avrebbero salvata qualsiasi governo penso...e' solo propagandada ambedue gli schieramentichi ci ha rimesso son solo quelli che avevanoconcorso e vinto per le frequenze e non avevanoagganci politici.in ogni caso la tecnologia del digitale mi pare un po come la storia dell'isdn in italia....quando arrivo' era gia mortoF.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Dipende se appena vincera' il governo di

          sinistra non ANNULLERA' ogni legge

          e decreto fatti da questi sfascisti che
          ci

          comandano adesso.

          Tutto l'elettorato si aspetta questo
          quindi

          tanti saluti alle leggi gasparri ,
          urbani,

          decreti

          fini, etc etc etc



          Avete altri 2 anni per sfogarvi fatelo
          che

          poi

          al governo non ci tornate piu'!



          F.

          Io sono do Sininstra ...
          Maaa ....
          questa michiata del digitale terrestre e'
          partita col governo di sinistra .....
          ora e' stata ripresa dalla destra ...
          trsformandola in una grande minchiata ...
          ...
          La verità e' che in italia (e non
          solo)
          le lobby fanno da padrone ...
          guarda come la sinistra ha privatizzato
          Telecom ...
          solo Gasparri avrebbe potuto fare peggio ...

          :D
          :|:|:|:|:|

          adda passa' a nuttata
  • Anonimo scrive:
    non sorvoliamo.....
    Stasera avro' letto almeno 350 posts....risultato:- il primo fa la domanda o chiede consigli (ok)- il secondo tenta con la risposta o con l'aiuto (ok)- il terzo nega il secondo e propone la sua versione (vabbe capita)-il secondo ritorna, inkakkiato, abbaiando addosso al terzo.... (cominciamo bene... :( )-subentra un quarto a parlare di politica, quando invece si sta parlando (in questo caso) di comunicazione digitale (male)- il secondo + il terzo + il quarto, spostano CATEGORICAMENTE l'argomento sulla politica... (gravissimo)A questo punto mi chiedo:stiamo parlando di tecnologia.... cosa min$hia centra la politica??? Vediamo di essere un pelino un po' + coerenti !!!!Oggi arrivo qua PER LA PRIMA VOLTA per sfizio e per curiosità e dopo 50 posts (ESCLUSE LE NEWS DEL WEBMASTER -sempre ok- ) il marone sx lo trovo sotto la scrivania.... Ragazzi/e vediamo di informare e di aiutare la gente,NON di far sapere agli altri quello che andremo ad infilare nell'urna delle prossime elezioni ah??P.S.: chiaramente questo messaggio con il digitale terrestre non centra 'na **** , ma veramente, arrivato a questo punto non ci stavo + dentro....dovevo dirlo... per favore basta FUORI LUOGO politici....già mi andavano bene se era di passere a cui si deviava... 8) a presto. TeKKa
  • Anonimo scrive:
    dedicato al digitale terrestre
  • uncittadino scrive:
    Che dire...
    come al solitovincono i disonesti...e noi simao solo dei cogli@@i che compriamo...e paghiamo!Ma l'adiconsum è a favore dei cittadini o degli imprenditori?La Codacons è a favore dei cittadini o degli imprenditori?la seconda!sono solo dei truffatori, che raggirano il cittadino nello stesso modo in cui fanni queste società, niente di piu', niente di meno!e non venitemi a dire che non e' vero...per avere consulenza online dalla codacons devi "PAGARE"!avete mai provato a mandare un email per informazioni?NEANCHE TI RISPONDONOCHE SCHIFO!non parliamo di altri vari aspetti...uno scandalo...altro che "mi manda rai tre".....peggio!==================================Modificato dall'autore il 10/03/2004 20.42.21
    • Anonimo scrive:
      Re: Che dire...
      - Scritto da: uncittadino
      come al solito
      vincono i disonesti...
      e noi simao solo dei cogli@@i che
      compriamo...e paghiamo!Lo sarai tu, se compri e paghi.
      Ma l'adiconsum è a favore dei
      cittadini o degli imprenditori?
      La Codacons è a favore dei cittadini
      o degli imprenditori?E' a favore di chi paga di piu', come tutto e tutti.

      la seconda!
      Ecco.
      sono solo dei truffatori, che raggirano il
      cittadino nello stesso modo in cui fanni
      queste società, niente di piu',
      niente di meno!
      E lo fanno in tanti modi, questo e' solo un esempio e neanche dei piu' eclatanti.
      e non venitemi a dire che non e' vero...
      per avere consulenza online dalla codacons
      devi "PAGARE"!Non comprare, cosi' non dovrai rivolgerti alla codacons o chi per loro.Non puoi fidarti di nessuno sia intrallazzato col sistema, e' questo il gioco.
      avete mai provato a mandare un email per
      informazioni?
      NEANCHE TI RISPONDONO
      CHE SCHIFO!
      Per me le associazioni diconsumatori potrebbero anche chiudere, visto come sono ridotti i diritti dei consumatori e' chiaro che non servono a nulla.

      non parliamo di altri vari aspetti...
      uno scandalo...
      altro che "mi manda rai tre".....peggio!
      Io li manderei via dall'italia: metterli in galera costerebbe troppo.Excittadino :-)
  • Anonimo scrive:
    re: [OT] censura - IP ban
  • sigsegv scrive:
    Quali vantaggi?
    Quali sono i vantaggi di questo sistema rispetto alla diffusione satellitare? Mi sembra di capire che i costi dell'infrastruttura per il satellite sono molto minori, la qualità è identica, mentre l'impianto satellitare domestico costa di più, ma è già coperto da un incentivo. Non basterebbe mandare una bella smart card all'atto del pagamento del canone che abiliti alla visione dei programmi limitati alla diffusione peninsulare? Con l'ovvio vantaggio che se non paghi non vedi nulla.
    • maciste scrive:
      Re: Quali vantaggi?
      - Scritto da: sigsegv
      Quali sono i vantaggi di questo sistema
      rispetto alla diffusione satellitare?costa meno perché sfrutta l'antenna terrestre che tutti hanno, inoltre per poterne fruire su tutti i televisori basta dotarsi di tanti decoder per quanti sono i televisori, mentre con il satellitare devi avere tanti cavi indipendenti x tot televisori; ma i vantaggi finiscono qui, sul satellite c'è maggioir offerta e gli impedimenti per la ricezione sono quasi nulli.
      sembra di capire che i costi
      dell'infrastruttura per il satellite sono
      molto minori, la qualità è
      identica, mentre l'impianto satellitare
      domestico costa di più, ma è
      già coperto da un incentivo. di che incentivo parli?
  • Anonimo scrive:
    e fw con il digitale terrestre??
    vorrei farvi notare che a milano fastweb pubblicizza la videostation come decorder digitale terrestre (vedi giornali tipo   leggo   metro ) in distribuzione nelle metropolitane spacciando questa vidoestation che va con il telefono per un decorder digitale terrestre prendendosi anche i soldi dei contributi spero legalmente. la domanda sorge spontanea:ma questo decorder digitale terrestre può essere paragonata alla videostation??
    • sigsegv scrive:
      Re: e fw con il digitale terrestre??
      - Scritto da: Anonimo
      decorder digitale terrestre prendendosi anche i soldi dei
      contributi spero legalmente. la domanda sorge spontanea:ma
      questo decorder digitale terrestre può essere paragonata alla
      videostation??Se intendi che entrambi devono essere collegati ad un televisore, sì.
    • Anonimo scrive:
      Re: e fw con il digitale terrestre??
      scusa, cosa c'e' che non ti torna?E' un decoder, è digitale, è interattivo ... viaggia con un canale di ritorno in fibra o adsl ... forse è meglio no?
      • Anonimo scrive:
        Re: e fw con il digitale terrestre??
        Tutto vero, pero', a parte i canali nazionali obbligatori, sei costretto a vedere solo quello che Fastweb decide di passarti, punto e basta. Inoltre, Fastweb non e' certo costretta a passare i propri canali in chiaro e gratuitamente. Quindi, se non paghi anche l'eventuale canone, potrai vederti solo Rai/mediaset. Amen.Invece, con il digitale terrestre "wireless" non sei legato ad un singolo provider, puoi vedere i canali di tutti i provider presenti e futuri e decidere se e quali programmi ti va di pagare. Vedi un po' tu...D'altra parte, il contributo a Fastweb e' perfettamente legale perche' ricade nei casi previsti nella Legge Finanziaria 2004. E' interessante da leggere, non c'e' nulla di cui spaventarsi. Si puo' recuperare dal sito della Camera dei Deputati.Il motivo per il quale lo Stato finanzia (stupidamente, secondo me) sia la piattaforma digitale "Rai/Mediaset", sia quella antagonista (tecnicamente incompatibile) di Fastweb, sta nell'obbligo di equiparare le trasmissioni via etere a quelle via cavo, in ottemperanza alle norme comunitarie. In pratica, lo Stato sta spendendo soldi (i nostri, ovviamente) per promuovere standard concorrenti invece di adottarne uno e basta, di fatto allungando i tempi di consolidamento dell'infrastruttura "TV digitale terrestre". Esattamente il contrario dello scopo di tali finanziamenti.- Scritto da: Anonimo
        scusa, cosa c'e' che non ti torna?
        E' un decoder, è digitale, è
        interattivo ... viaggia con un canale di
        ritorno in fibra o adsl ... forse è
        meglio no?
  • Anonimo scrive:
    censura
    la censura e il ban degli ip è peggiohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=556714
    • Anonimo scrive:
      Re: censura
      - Scritto da: Anonimo
      la censura e il ban degli ip è peggio
      punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=556714dai vedo che ancora non ti hanno censurato!Scommetto che il tuo post resisterà almeno fino alle 20,00
  • Anonimo scrive:
    Non dicono che senza il telefono....
    Senza il collegamento telefonico l'interattività è a metà perchè sarebbe un po' come un televideo più attrezzato..... Ma nessuno lo ha detto che senza telefono alcune cose non si possono fare, come ad esempio partecipare a sondaggio o giochi on line....Lollos
    • Anonimo scrive:
      Re: Non dicono che senza il telefono....
      - Scritto da: Anonimo
      Senza il collegamento telefonico
      l'interattività è a
      metà perchè sarebbe un po'
      come un televideo più attrezzato.....

      Ma nessuno lo ha detto che senza telefono
      alcune cose non si possono fare, come ad
      esempio partecipare a sondaggio o giochi on
      line....

      Lollos Pagando...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non dicono che senza il telefono....
        Esatto... questo mi sembra uno degli aspetti più sconcertanti.Puntano tutto su questa "interattività", dimenticandosi (ops...) di informare i poveri consumatori che ci saranno spese telefoniche aggiuntive... a meno che qualcuno non metta a disposizione numeri verdi!?!- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Senza il collegamento telefonico

        l'interattività è a

        metà perchè sarebbe un po'

        come un televideo più
        attrezzato.....



        Ma nessuno lo ha detto che senza
        telefono

        alcune cose non si possono fare, come ad

        esempio partecipare a sondaggio o
        giochi on

        line....



        Lollos
        Pagando...
        • aenigma scrive:
          Re: Non dicono che senza il telefono....
          E mi sa tanto che il numero da chiamare sara uan specie di dialer....
          • Anonimo scrive:
            Re: Non dicono che senza il telefono....
            esatto e vogliamo parlare anche del fatto che i decoder nascono con l'ingresso per una smar card ,gia prevedono il digitale terrestre a pagamento?
    • Anonimo scrive:
      interattività = numeri 199, 899
      che bella interattività, quella che fa il decoder... non fa altro che comporre uno stupido numero 199 o 899 a tariffe salatissime. Ladri!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non dicono che senza il telefono....
      e la cosa bella è che non abbiamo scelta perche nel 2006 l'analogico verra disattivato in tutta l'italia.pageremo di piu il canone rai , l'aumento delle bollette del telefono e per finire la scheda a pagamento per programmi tipo sky.Epensare che dicono che è gratuito
  • misfits scrive:
    Centri commerciali
    Anche io lavoro in un grande magazzino di elettronica, e vi assicuro che la gente accorre in massa, attirata come le mosche sul miele dalla pubblicità che vedono in tv di questa scatola meravigliosa!All'inizio cercavamo di spiegare che è troppo presto per comprare un decoder, che ci sono troppe leggi e regolamenti ancora da fare, che la nostra zona non è coperta da segnale, etc...Ebbene i capi del negozio ci hanno semplicemente detto di venderli senza fare storie, tanto è il produttore che li truffa, mica noi che li rivendiamo.Questa faccenda mi ha fatto palesare l'enorme potere che hanno le pubblicità sulle menti, sopratutto quando vedo persone giovani, 35 o 40 anni, che increduli mi rispondono "ma come, se fanno la pubblicità deve servire a qualcosa!" e lo comprano lo stesso :(==================================Modificato dall'autore il 10/03/2004 16.34.56==================================Modificato dall'autore il 10/03/2004 16.35.45
    • Anonimo scrive:
      Re: Centri commerciali
      per un momento sembrari un operatore commerciale telecom ! wow che paura....
    • Anonimo scrive:
      Re: Centri commerciali
      Purtroppo credo che tu abbia ragione... il "contatore" dei contributi (http://www.decoder.comunicazioni.it/numFondi.jsp) sembra vivo!A patto che sia attendibile (da verificare...) pare proprio che ne stiano vendendo un bel po'!:
      • Anonimo scrive:
        Re: Centri commerciali
        Anonimo wrote:
        il "contatore" dei contributi [...]Alla faccia... son gia' quasi esauriti! O_O''
    • Anonimo scrive:
      Re: Centri commerciali
      e poi facciamo polemiche da bar sull'euro, sulle pensioni, sul lavoro nero.......   sul governo..... sull'opposizione.... sull'economia che non tira....   e poi di corsa a buttare via soldi.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Centri commerciali
      Tanto meglio, gli utonti meritano questo e altro !
      • Anonimo scrive:
        Re: Centri commerciali
        Anonimo wrote:
        Tanto meglio, gli utonti meritano questo e altro !Quoterei... se non fosse ke gli utonti hanno anke un potere intrinseco per il solo fatto d' essere una massa.L' ideale sarebbe sopprimerli.In definitiva penso siano maggiori i danni ke provocano agendo come massa, ke non i benefici ke si hanno quando li si manda/lascia andare al macello.
  • Anonimo scrive:
    UN GEOSTAZIONARIO ...
    per telecomunicazioniproprio sopra l'Italia ....parabole da 30cm come in Inghilterra ....quella si che sarebbe innovazione !!!!:D
    • Anonimo scrive:
      Re: UN GEOSTAZIONARIO ...
      - Scritto da: Anonimo
      per telecomunicazioni

      proprio sopra l'Italia ....

      parabole da 30cm come in Inghilterra ....

      quella si che sarebbe innovazione !!!!Più che innovazione sarebbe un miracolo, visto che un geostazionaro non lo puoi mettere ne sopra l'Italia e ne sopra l'Inghilterra.....
      • TPK scrive:
        Re: UN GEOSTAZIONARIO ...
        - Scritto da: Anonimo
        Più che innovazione sarebbe un
        miracolo, visto che un geostazionaro non lo
        puoi mettere ne sopra l'Italia e ne sopra
        l'Inghilterra.....Colpa dei comunisti? ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: UN GEOSTAZIONARIO ...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo


          Più che innovazione sarebbe un

          miracolo, visto che un geostazionaro
          non lo

          puoi mettere ne sopra l'Italia e ne
          sopra

          l'Inghilterra.....

          Colpa dei comunisti?
          ;)No. Colpa della fisica.....
      • Anonimo scrive:
        Re: UN GEOSTAZIONARIO ...
        Anonimo #2 wrote:
        Anonimo #1 wrote:

        UN GEOSTAZIONARIO per telecomunicazioni proprio

        sopra l'Italia ....



        parabole da 30cm come in Inghilterra

        [...]

        Più che innovazione sarebbe un miracolo, visto che un
        geostazionaro non lo puoi mettere ne sopra l'Italia e ne
        sopra l'Inghilterra.....ROTFL!!!BTW, ora servono semplicemente parabole un cicinino piu' grosse (attorno ai 70 cm dovrebbero bastare): non mi pare poi una grande differenza, considerando anke il costo assolutamente irrisorio d' una padella. ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: UN GEOSTAZIONARIO ...
          eh appunto... una parabolina da 30 o da 70... cosa sarà la differenza... 10?? io avevo la 120 con il sat analogico (puteeeenza) e passando al digitale ho messo una 80 mi pare... costata zero (grazie sky) e il segnale è al max
  • Anonimo scrive:
    Un piccolo esempio
    dovendo installare la parabola centralizzata nel mio condominio abbiamo ricevuto molte disdette di condomini che preferivano mettere il digitale terrestre, visto la pubblicita in tv ..Il risultato è che i 4 compreso me che hanno messo la parabola con 80 euro escluso il decoder ricevono 500 canali e loro hanno un decoder che non riceve nulla, la nostra zona non è coperta...Non bisonga credere a tutto quello che dice la tv..Specie con questo governo..SalutiStefano
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piccolo esempio
      ... solo a sentir parlare di "condomini", mi si rizzano i capelli ! :sè proprio vero che molta gente "crede" di sapere tutto solo perchè "lo ha detto la TV"poveri fessi !
      • TPK scrive:
        Re: Un piccolo esempio
        - Scritto da: Anonimo
        ... solo a sentir parlare di "condomini", mi
        si rizzano i capelli ! :s
        è proprio vero che molta gente
        "crede" di sapere tutto solo perchè
        "lo ha detto la TV"
        poveri fessi !Peccato che i poveri fessi poi vadano pure a votare.E visto che credono a tutto quello che vedono in tv, si puo' anche immaginare per chi votino... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piccolo esempio

      e loro hanno un decoder che non riceve
      nulla, la nostra zona non è
      coperta...sentire un antennista o più semplicemente verificare la copertura no? troppo difficile!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un piccolo esempio

        sentire un antennista o più
        semplicemente verificare la copertura no?
        troppo difficile!Il messaggio che passa dalla pubblicita lo vende come gia operativo in tutta italia basta attaccare la spina...E la copertura non arriva neanche al 30 %Il decoder con funzioni avanzate come quello della pubblicita è molto piu costoso dei 150 euro..La scelta di canali e la qualita rispetto al satellite è semplicemente ridicola...Resta il fatto che il messaggio pubblicitario è uno specchio per le allodole o i fessi, vedi tu..Stefano
  • Anonimo scrive:
    Riguardo all'incentivo statale
    Con quei soldi avrebbero potuto creare una fabbrica per creare decoder secondo quello standard e crearli per tutti gli italiani a costo zero , avrebbero creato posti di lavoro , l'indotto dalle installazioni sarebbe aumentato e tutti l'avremmo avuto senza dire ne ma ne ha , anche se si stratta di tecnologia scadente e obsoleta , invece no siccome viviamo nel paese delle banane facciamo tutto al contrario, ole .Viva l'italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Riguardo all'incentivo statale
      - Scritto da: Anonimo
      Con quei soldi avrebbero potuto creare una
      fabbrica per creare decoder secondo quello
      standard e crearli per tutti gli italiani a
      costo zero , avrebbero creato posti diGià.... tanto gli operai lavorano gratis per il bene della patria.... l'unico problema è come convincere i paesi fornitori di materie prime e di componentistica a regalare il necessario.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Riguardo all'incentivo statale
        sarebbe bastato ottenere contratti vantaggiosi con paesi tipo cina e taiwan , per i blocchi interni da assemblare , noi avremmo dovuto gestire solo una catena di produzione continua e ti assicuro che quei soldi sarebbero bastati , mio professore di economia .
        • Anonimo scrive:
          Re: Riguardo all'incentivo statale
          Anonimo wrote:
          [...] e ti assicuro che quei soldi sarebbero bastati , mio
          professore di economia .Uhmmm... si' certo, e' probabile.___:(
  • Anonimo scrive:
    La verità vera sul Digitale Terrestre...
    ... è che nessuno di voi lo ha. Io vivo in provincia di Varese e ho partecipato alla sperimentazione. Il giudizio è: Ottima tecnologia, ottime potenzialità, qualche inconveniente tecnico superabilissimo specie nel canale di ritorno, grazie a decoder con tecnologie DSL o SIM M2M Gprs. Tutti gli sfascisti per mestiere evitino di parlare accecati dall'odio per chi si è trovato a portare a termine un progetto *europeo* per non dire *globale* iniziato quando governava l'attuale Presidente della Commissione Europea.Saluti Digitali...da uno che vota centro/sinistra.
    • The FoX scrive:
      Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
      - Scritto da: Anonimo
      ... è che nessuno di voi lo ha. Io
      vivo in provincia di Varese e ho partecipato
      alla sperimentazione. Il giudizio è:
      Ottima tecnologia, ottime
      potenzialità, qualche inconveniente
      tecnico superabilissimo specie nel canale
      di ritorno, grazie a decoder con tecnologie
      DSL o SIM M2M Gprs.
      Tutti gli sfascisti per mestiere evitino di
      parlare accecati dall'odio per chi si[CUT]
      centro/sinistra.Chi si accontenta gode.CMQ, io ho sempre criticato i dettagli tecnici con argomentazioni tecniche, e non con frasi tipo "pessima tecnologia".Se per te e' ottima, eccoti accontentato.Per il resto del mondo (es. America e Giappone) il DT e' VECCHIO, tecnologicamente parlando.Poco utile per i piu', che si troveranno a spendere ed ad affrontare disagi per ottenere cio' che gia' hanno.Imposto dall'alto con motivazioni sbagliate.In pratica, l'ennesima sola.
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
        Ne sei proprio convinto? Cioè davvero credi che la tecnolgia applicativa più spinta debba per forza essere implementata?Cosa mi dici del GSM a cui avevano celebrato il funerale un anno dopo il lancio?? Un miliardo di persone parla allegramente..
        • Anonimo scrive:
          Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
          pero questo non scagiona il fatto che si sta investendo su una tecnologia giudicata obsoleta da tutto il mondo tecnologicamente avanzato , cosi ci affossiamo sempre di piu al terzo mondo e soprattutto si dimostra come sempre che i soldi di tutti si possono buttare via allegramente mentre i profitti se li pappano sempre i soliti quattro padroni di questa italia ormai allo sfascio.
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
        francamente mi sono rotto di stare dietro a saputelli spocchiosi che esordiscono con:

        ... è che nessuno di voi lo ha.dal momento che oltre a sperimentarlo ce l'ho davanti con tutte le sue belle lucette
        Chi si accontenta gode.
        CMQ, io ho sempre criticato i dettagli
        tecnici con argomentazioni tecniche, e non
        con frasi tipo "pessima tecnologia".
        Se per te e' ottima, eccoti accontentato.
        Per il resto del mondo (es. America e
        Giappone) il DT e' VECCHIO, tecnologicamente
        parlando.che il DT sia vecchio poi è tutto da discutere in quanto in Italia e in Europa tranne casi sperimentali limitati (quello di Varese non può neanche considerarsi tale) di servizi su DT non se ne sono ancora provati. Se invece parliamo di tecnologia posso anche essere d'accordo ma non credo che questo sia una condizione sufficiente a renderlo inutile
        Poco utile per i piu', che si troveranno a
        spendere ed ad affrontare disagi per
        ottenere cio' che gia' hanno.
        Imposto dall'alto con motivazioni sbagliate.
        In pratica, l'ennesima sola.ripeto è un'opinione più o meno condivisibile, imho tutto dipende da come sarà portato avanti. Anche la sperimentazione ha il suo valore: penso, ad esempio l'esperienza Minitel in Francia, che ha contribuito alla nacita di una cultura "di rete" nonostante i limiti di diffusione e della stessa tecnologia.
        • Anonimo scrive:
          Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
          guarda che non siamo uno stato multimiliardario con un pil al +50% e esportatori di petrolio , quindi se almeno dobbiamo sperimentare qualcosa ,almeno sperimentiamo qualcosa di tecnologiacamente avanzato , non il primo decoder trovato al mercatino delle pulci sotto casa considerato anche da tutto il mondo con una tecnologia vecchia.
          • Anonimo scrive:
            Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
            mi sembra francamente esagerato; in Italia si sperimentano parecchie cose e la scelta su quale tecnologia promuovere non è stata fatta dai lettori di Punto-Informatico e neppure dal Ministro. Se vogliamo contestare la decisione (cosa che mi trova d'accordo) bisogna argomentare le ragioni, non emettere sentenze.- Scritto da: Anonimo
            guarda che non siamo uno stato
            multimiliardario con un pil al +50% e
            esportatori di petrolio , quindi se almeno
            dobbiamo sperimentare qualcosa ,almeno
            sperimentiamo qualcosa di tecnologiacamente
            avanzato , non il primo decoder trovato al
            mercatino delle pulci sotto casa considerato
            anche da tutto il mondo con una tecnologia
            vecchia.
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
        francamente mi sono rotto di stare dietro a saputelli spocchiosi che esordiscono con:

        ... è che nessuno di voi lo ha.dal momento che oltre a sperimentarlo ce l'ho davanti con tutte le sue belle lucette
        Chi si accontenta gode.
        CMQ, io ho sempre criticato i dettagli
        tecnici con argomentazioni tecniche, e non
        con frasi tipo "pessima tecnologia".
        Se per te e' ottima, eccoti accontentato.
        Per il resto del mondo (es. America e
        Giappone) il DT e' VECCHIO, tecnologicamente
        parlando.che il DT sia vecchio poi è tutto da discutere in quanto in Italia e in Europa tranne casi sperimentali limitati (quello di Varese non può neanche considerarsi tale) di servizi su DT non se ne sono ancora provati. Se invece parliamo di tecnologia posso anche essere d'accordo ma non credo che questo sia una condizione sufficiente a renderlo inutile
        Poco utile per i piu', che si troveranno a
        spendere ed ad affrontare disagi per
        ottenere cio' che gia' hanno.
        Imposto dall'alto con motivazioni sbagliate.
        In pratica, l'ennesima sola.ripeto è un'opinione più o meno condivisibile, imho tutto dipende da come sarà portato avanti. Anche la sperimentazione ha il suo valore: penso, ad esempio l'esperienza Minitel in Francia, che ha contribuito alla nacita di una cultura "di rete" nonostante i limiti di diffusione e della stessa tecnologia.
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità vera sul Digitale Terrestre...
      - Scritto da: Anonimo
      ... è che nessuno di voi lo ha. Io
      vivo in provincia di Varese e ho partecipato
      alla sperimentazione.Bene, visto che tu hai la "fortuna" di poterlo provare ci fai sapere:- marca, modello e prezzo del decoder- I canali aggiuntivi presenti (numero e descrizione)- la programmazione tipo (per esempio: che danno oggi?)- I costi che hai affrontato per l'installazione- se ci spieghi se e come hai ottenuto lo scontoSolo in questa maniera ci aiuti a parlare con "i dati di fatto"Saluti, Rk
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità vera sul Digitale Terrestr
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... è che nessuno di voi lo ha.
        Io

        vivo in provincia di Varese e ho
        partecipato

        alla sperimentazione.

        Bene, visto che tu hai la "fortuna" di
        poterlo provare ci fai sapere:

        - marca, modello e prezzo del decoder
        - I canali aggiuntivi presenti (numero e
        descrizione)
        - la programmazione tipo (per esempio: che
        danno oggi?)
        - I costi che hai affrontato per
        l'installazione
        - se ci spieghi se e come hai ottenuto lo
        sconto

        Solo in questa maniera ci aiuti a parlare
        con "i dati di fatto"

        Saluti, RkE' sparito...ma chi era ? Berlusconi ?:-)
  • Anonimo scrive:
    Costo decoder gonfiato?
    Quanto costa un decoder digitale terrestre?In germania ho visto che il prezzo di un decoder DVB-T è sui 100 - 150 Euro. In italia?
    • The FoX scrive:
      Re: Costo decoder gonfiato?
      - Scritto da: Anonimo
      Quanto costa un decoder digitale terrestre?

      In germania ho visto che il prezzo di un
      decoder DVB-T è sui 100 - 150 Euro.

      In italia?Costa "uguale": 100 - 150euro + il contributo statale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Costo decoder gonfiato?
      Questo tipo di confronto non si può fare. L'Italia al momento è l'unico paese Europeo ad utilizzare il DVB-T interattivo (MHP). Il decoder di cui parla è un normale zapper che non le dà la possibilità di interagire ma solamente di visualizzare i programmi. Il prezzo di questo decoder, vedi modello Strong SRT5050 si aggira sui 150 euro o meno, al pubblico.Max
      • Anonimo scrive:
        Re: Costo decoder gonfiato?

        Il decoder di cui parla è un
        normale zapper che non le dà la
        possibilità di interagire ma
        solamente di visualizzare i programmi. Il
        prezzo di questo decoder, vedi modello
        Strong SRT5050 si aggira sui 150 euro o
        meno, al pubblico.
        :-) e se io nn voglio interagire e voglio comprarmi uno di questi decoder al costano di 100-150 € ? che fanno me lo danno gratis e magari mi danno anche i 50€ ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Costo decoder gonfiato?
          - Scritto da: Anonimo
          :) e se io nn voglio interagire e voglio
          comprarmi uno di questi decoder al costano
          di 100-150 ? ? che fanno me lo danno
          gratis e magari mi danno anche i 50? ?no, il contributo statale è solo x quei decoder veramente interattivi
          • Anonimo scrive:
            Re: Costo decoder gonfiato?
            dove per interagire devi pagare collegando il sistema al telefono se non ho capito male...uhmmmmmmmmm, mumble mumble
    • Anonimo scrive:
      Re: Costo decoder gonfiato?
      come tutte le cose che hanno una resistenza e un condesatore , siamo in italia non in un paese moderno ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Costo decoder gonfiato?
        - Scritto da: Anonimo
        come tutte le cose che hanno una resistenza
        e un condesatore , siamo in italia non in un
        paese moderno ....direi che la Resistenza ce la siamo giocata mentre il Condesatore fa il primo ministro....:)comunque mi sembra che un attrezzo come questo decoder interattivo abbia un costo veramente elevato a fronte della tecnologia impiegata.. probabilmente il costo si abbatterà nel momento in cui si raggiungeranno determinate economie di scala ma rimane il triste fatto che la qualità dell'offerta televisiva come pure il problema di chi possiede e controlla i mezzi di informazione sembrano problemi secondari rispetto alla tecnologia usata. Io vorrei qualità e ampiezza dell'informazione, anche se per riceverla dovessi usare un piccione viaggiatore, digitale naturalmente:)
  • Anonimo scrive:
    Incrementare gli utili su spalle nostre
    Parliamo di coperte (di lana):- rete gsm: 94% del territorio, 97% della popolazione- rete satellitare: 100% dell'italia, a meno che ci siano vincoli normativi o che uno vive in un bosco (o dietro un palazzone).- Rete televisiva analogica? non penso più del 95% della popolazione (ma forse anche meno)- copertura adsl? troppo poca. Se vivi in centro e in grandi città ok, altrimenti sei fregato.- copertura digitale terrestre? mistero.La domanda è ovvia: perchè non puntare sul satellite invece che questo digitale terrestre?Semplice: la finivest (oggi mediaset) si è ciulata le migliori frequenze radiotelevisive.Con la possibilità di multiplexare più canali sulla stessa frequenza potranno rivendere della banda a altre emittenti.Se con il digitale terrestre si potranno trasmettere 30 canali (invece che gli attuali 8/10) saranno così distribuiti:Rai: 10/12Mediaset: 10/12Telecom (La7+Mtv) 4/6altri: 4/6Ci saranno si più canali, ma ingrandendo la torta le fette rimangono dello stesso numero, seppur più grandi.Che facciano quello che gli pare, tanto io ho cambiato stile di vita. Via i televisori, ho acquistato un video proiettore che, unito al dvd e al dts, uso per vedere i film (e gli spettacoli censurati della guzzanti).L'informazione la leggo (molto più completa e senza censure) su internet... e non sono tenuto a pagare il canone.Quando vado a casa dai genitori mi rendo conto cosa mi perdo: tg sodomizzati, spettacoli dementi, informazione deviata e tanta, tanta pubblicità.
  • Anonimo scrive:
    Su Sky non c'è molto, figuriamoci qui...
    Su Sky che è un servizio a pagamento, si trasmettono cose di bassa qualità, film vecchi o già visti sulle reti mediaset, stupidi telefilm (quindi a parte il GF4 e i canali dei documentari, su Sky non c'è un bel niente! Per non parlare dei prezzi che sono troppo alti!). Figuriamoci cosa ci può essere sui canali del digitale terrestre che sono gratuiti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Su Sky non c'è molto, figuriamoci qui...
      - Scritto da: Anonimo
      Su Sky che è un servizio a pagamento,
      si trasmettono cose di bassa qualità,
      film vecchi o già visti sulle reti
      mediaset, stupidi telefilm (quindi a parte
      il GF4 e i canali dei documentari, su Sky
      non c'è un bel niente! Per non
      parlare dei prezzi che sono troppo alti!).
      Figuriamoci cosa ci può essere sui
      canali del digitale terrestre che sono
      gratuiti...Hai perfettamente ragione.Ieri sera mandavano in onda (in chiaro) la partita del manchester, mentre la juve era a pagamento.Non più di sette anni fa si vedevano tutte le partite, spesso anche tre contemporaneamente su tre reti in chiaro.La domenica su rai due facevano vedere un tempo della partita più importante della giornata.Ma guardiamo cosa ci propone questa tv: fiction, salotti, pubblicità, reality e basta.Una volta c'erano tanti più film (e senza pubblicità sulla rai) più sport e telefilm più carini degli attuali.Cosa se ne fanno di 20 canali se non hanno cosa metterci?Saranno canali trash o canali di repliche?O saranno come rainews24 che dopo due giorni che lo vedi capisci che è inutile? o canali tematici che sempre dopo due giorni ti accorgi che è un disco che mostra sempre le stesse cose? o ci trasmetteranno le lezioni del nettuno?Mha, dubito che la qualità della televisione possa aumentare. Probabilmente cercheranno di incentivare qualche discorso del tipo paghi e vedi, magari usando 899 o sms da un euro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Su Sky non c'è molto, figuriamoci qui...
      Anonimo wrote:
      (quindi a parte il GF4 e i canali dei documentari, su Sky non
      c'è un bel niente! [...]Fammi capire... guardi il Grande Fratello e programmi nozionistici e poi hai pure il coraggio di lamentarti?!...Semplicemente folle.
    • Anonimo scrive:
      Re: Su Sky non c'è molto, figuriamoci qui...
      - Scritto da: Anonimo
      Su Sky che è un servizio a pagamento,
      si trasmettono cose di bassa qualità,
      film vecchi o già visti sulle reti
      mediaset, stupidi telefilm (quindi a parte
      il GF4 e i canali dei documentari, su Skyperche il grande fratello e una cosa itelligente ? ti sei accorto che almeno l'unica cosa che cambia e evetnualmetne l'arredamento ? visto che le prove sono sempre quelle alla fine ?? ma fammi il piacere ....
  • Anonimo scrive:
    Timeo Berlusca Et Dona Ferentis
    Mi spiace; del digitale terrestre non ci ho capito nulla. Ma come il 99% delle magnificenze del Nano ... gia' il fatto che lui dice che e' cosa buona, mi da motivo sufficente per evitarla.'Zalut
    • Anonimo scrive:
      Re: Timeo Berlusca Et Dona Ferentis
      - Scritto da: Anonimo
      Mi spiace; del digitale terrestre non ci ho
      capito nulla. Ma come il 99% delle
      magnificenze del Nano ... gia' il fatto che
      lui dice che e' cosa buona, mi da motivo
      sufficente per evitarla.

      'Zalut"ferens" semmai
      • Anonimo scrive:
        Re: Timeo Berlusca Et Dona Ferens


        Mi spiace; del digitale terrestre non
        ci ho

        capito nulla. Ma come il 99% delle

        magnificenze del Nano ... gia' il fatto
        che

        lui dice che e' cosa buona, mi da motivo

        sufficente per evitarla.



        'Zalut

        "ferens" semmaiMa vi svegliate adesso?E quando invece si discuteva del decreto salva Rete4 dove eravate?E' evidentissimo che tutta questa manovra il Berlusca l'ha fatta nell'ottica del buon Padre di Famiglia, per buon Fede insomma... ^_^ * * C I C E R O - P R O - D O M O - S U A * *
        • Anonimo scrive:
          Re: Timeo Berlusca Et Dona Ferens
          - Scritto da: Anonimo



          Mi spiace; del digitale terrestre
          non

          ci ho


          capito nulla. Ma come il 99% delle


          magnificenze del Nano ... gia' il
          fatto

          che


          lui dice che e' cosa buona, mi da
          motivo


          sufficente per evitarla.





          'Zalut



          "ferens" semmai

          Ma vi svegliate adesso?
          E quando invece si discuteva del decreto
          salva Rete4 dove eravate?cosa ci vuoi fare...ubi maior minor cessat
  • Anonimo scrive:
    Non fatevi fregate dal digitale terreste
    Non fatevi fregare dal Digitale terrestreECCO PERCHENon decollerà mai e la più grande bufala da quando hanno inventato da tv, da 50 anni a questa parteIl digitale terrestre è? stato istituito solo per salvare Rete 4 e giustificare con la legge Gasparri la proprietà di 3 reti del gruppo Mediaset che in questo modo potrà moltiplicare i canali e con la Rai spartire il 100 % della torta degli investimenti pubblicitari italiani. Si aumenta artificiosamente il numero delle reti con la grande bufala del digitale terrestre. Ma questo non sarà operativo neppure nel 2012, la data prevista dagli esperti, perché non è un sistema competitivo. Lo è il digitale satellitare, tant?è vero che Murdoch ma tutta l?Europa se n?è son guardati bene dal passare sul terrestre, e si sono lanciati sul satellitare.La copertura del segnale sarà, entro la fine del 2004 e 2005, solo nella grandi città e forse nei capoluoghi di provincia, in moltissime zone non esistono le frequenze e di conseguenza il digitale non può essere attivato. In periferia e in paesi e città inferiori a 20.000 abitanti sarà attivato a partire forse dal 2006-2007. E? una tecnologia superata, gli americani la definiscono nata morta, infatti non ha trovato applicazione in nessuna parte del mondo, solo in Italia è stata rispolverata dal cassetto per salvare gli interessi di qualcuno che ammontano per Rete 4 a 500 miliardi l?anno.Acquistando il ricevitore (seppure con il contributo del governo) vi create un sacco di problemi e di spese per vedere gli stessi canali che vedete ora in analogico, ad esempio con l?impianto d?antenna che chiunque di noi ha in casa il ricevitore del digitale terrestre non funziona perchè và rifatto completamente l?impianto d?antenna (cavi di discesa, amplificatori, antenna, spesa media 800 euro) inoltre se avete 2 o più televisori dovrete avere 2 o più decoderNon è poi detto che da casa vostra il digitale sia visibile, deve avere l?antenna perfettamente in ottica con il ripetitore altrimenti schermo nero. Per il digitale terrestre l?effetto neve o schermo disturbato non esiste, o si vede bene o rimane nero, immaginate in montagna o in collina molti non lo vedranno mai. La rete del digitale terrestre (se mai sarà fatta) costerà 500 milioni di euro perché servono 1600 ripetitori, una rete in digitale satellitare con copertura della popolazione al 100% costa 75 milioni di euro.In Italia ci sono 6 milioni di ricevitori per il digitale satellitare (Sky ecc) dal quale è possibile ricevere liberi o a pagamento oltre 20.000 canali perché mai vi dovreste mettervi in casa un altro decoder per vedere quali altri canali. Rai e Mediaset continueranno a trasmettere in analogico. Oltretutto i canali del digitale terrestre saranno reti virtuali, non le vedrà nessuno e non offriranno i grandi eventi trasmessi dai canali satellitari.I decoder in commercio sono di prima generazione, fra un anno sarete costretti a cambiarlo con quello interattivo e aggiornato.Fonti tecniche affermano che l?interattività promessa per giochini è molto complicata (provate a scrivere o a giocare con un telecomando) e oltretutto costosa, le telefonate saranno a carico vostro.Le Tv private ben difficilmente finiranno nel digitale terrestre, non hanno alcun interesse a farsi vedere da pochi e nessun editore può permettersi di spendere miliardi per pochi utenti di conseguenza gli investimenti pubblicitari non saranno mai diretti al digitale terrestre ma all?analogico (25 milioni di utenti) e sempre di più al digitale satellitare (6 milioni di utenti in continua crescita solo in Italia) . Nel bouquet del digitale terrestre, quando mai ci sarà, ci troverete solo Rai e Mediaset e con il passare del tempo qualche canale musicale straniero e sfigato (canali riempitivi spazzatura) che non raccolgono pubblicità e nulla di più, partite di calcio e film a pagamento non ci saranno mai.Del digitale terrestre ne sentirete parlare per qualche mese ma poi sistemata la Gasparri e calmate le acque in politica e? cambiato Governo tutto finirà nel dimenticatoio delle bufale e dei fessi, i soliti italiani. Fatta la festa e salvata Rete 4 gabbato ?lu santo.Risparmiate i soldi e spendeteli caso mai per comprarvi una Tv o un ricevitore Satellitare o fatevi un regalo più sensato."Io cittadino italiano e possessore di un televisore, constatato che a partire dal 1° Gennaio 2004 'Retequattro' trasmette in modo 'abusivo' e avendo notizia che il Presidente del Consiglio ha firmato un decreto (a suo totale beneficio in qualità di proprietario della suddetta emittente) violando la sentenza della Corte Costituzionale n°466 che impone a Retequattro di passare sul satellite, DICHIARO che a partire da oggi ELIMINERO' LE FREQUENZE DI 'RETEQUATTRO' DAL TELECOMANDO, INSERENDO QUELLE DI UNA QUALSIASI TV PRIVATA LOCALE CHE TRASMETTA LEGALMENTE."
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
      Viva la disinformazione!!!!E' proprio bello vedere che anche gli ignoranti hanno le proprie certezzeMa
      questo non sarà operativo neppure nel
      2012, la data prevista dagli esperti,
      perché non è un sistema
      competitivo. E chi contesta gli "esperti"? Tu?Lo è il digitale
      satellitare, tant?è vero che Murdoch
      ma tutta l?Europa se n?è son guardati
      bene dal passare sul terrestre, e si sono
      lanciati sul satellitare.San Murdoch mi sembra che abbia qualche piiiiiccolo interesse sul satellitare
      La copertura del segnale sarà, entro
      la fine del 2004 e 2005, solo nella grandi
      città e forse nei capoluoghi di
      provincia, in moltissime zone non esistono
      le frequenzema di quali frequenze stai parlando visto che il segnale è in multiplex? e di conseguenza il digitale
      non può essere attivato. In periferia
      e in paesi e città inferiori a 20.000
      abitanti sarà attivato a partire
      forse dal 2006-2007. Questa è un'altra tua opinione tecnica?
      E? una tecnologia superata, gli americani la
      definiscono nata morta, infatti non ha
      trovato applicazione in nessuna parte del
      mondo, solo in Italia fatti un giro con google e vedrai che non è per nulla italiana. In Europa è già stata sperimentata e tutti i paesi stanno preparando le date di switch off su digitale. Per non parlare di Australia, Korea ecc.
      rispolverata dal cassetto per salvare gli
      interessi di qualcuno che ammontano per Rete
      4 a 500 miliardi l?anno.su questo invece ti vedo molto preparato

      Acquistando il ricevitore (seppure con il
      contributo del governo) vi create un sacco
      di problemi e di spese per vedere gli stessi
      canali che vedete ora in analogico,falso, vedo più canali e non ho avuto alcun problema di antenna ) inoltre se avete 2 o più
      televisori dovrete avere 2 o più
      decoderl'ideale è 6 televisori e 8 decoder ... ma fammi il piacere!
      Non è poi detto che da casa vostra il
      digitale sia visibile, deve avere l?antenna
      perfettamente in ottica con il ripetitore
      altrimenti schermo nero. Per il digitale
      terrestre l?effetto neve o schermo
      disturbato non esiste, o si vede bene o
      rimane nerofalso, talvolta di vede a scattiimmaginate in montagna o in
      collina molti non lo vedranno mai. falso, dipende dalla qalità del segnale non da dove ci si trovaLa rete
      del digitale terrestre (se mai sarà
      fatta) costerà 500 milioni di euro
      perché servono 1600 ripetitori, una
      rete in digitale satellitare con copertura
      della popolazione al 100% costa 75 milioni
      di euro.queste se non sbaglio sono le stime fatte in un articolo dell'Unità

      In Italia ci sono 6 milioni di ricevitori
      per il digitale satellitare (Sky ecc) dal
      quale è possibile ricevere liberi o a
      pagamento oltre 20.000 canali perché
      mai vi dovreste mettervi in casa un altro
      decoder per vedere quali altri canali. Rai e
      Mediaset continueranno a trasmettere in
      analogico. fino al 2006 secondo quanto previstoOltretutto i canali del digitale
      terrestre saranno reti virtuali, non le
      vedrà nessuno e non offriranno i
      grandi eventi trasmessi dai canali
      satellitari.Questa è una tua opinione
      I decoder in commercio sono di prima
      generazione, fra un anno sarete costretti a
      cambiarlo con quello interattivo e
      aggiornato.Questa è una supposizione, in realtà lo standard italiano è molto più compatibile (ma più costoso) di quello che propongono altri paesi europei

      Fonti tecniche ma quali, almeno una per favore!!!
      affermano che
      l?interattività promessa per giochini
      è molto complicata populista :-)(provate a
      scrivere o a giocare con un telecomando) e
      oltretutto costosa, le telefonate saranno a
      carico vostro.a perché adesso chi me le paga?
      Le Tv private ben difficilmente finiranno
      nel digitale terrestremediaset c'e' già (o la cosideri statale) e la7 ci entrerà fra poco con Telecom Italia ..., non hanno alcun
      interesse a farsi vedere da pochi e nessun
      editore può permettersi di spendere
      miliardi per pochi utenti di conseguenza gli
      investimenti pubblicitari non saranno mai
      diretti al digitale terrestre ma
      all?analogico (25 milioni di utenti) e
      sempre di più al digitale satellitare
      (6 milioni di utenti in continua crescita
      solo in Italia) .viva il satellitare, ma hai interessi con Murdoch?

      Nel bouquet del digitale terrestre, quando
      mai ci sarà, ci troverete solo Rai e
      Mediaset e con il passare del tempo qualche
      canale musicale straniero e sfigato (canali
      riempitivi spazzatura) che non raccolgono
      pubblicità e nulla di più,
      partite di calcio e film a pagamento non ci
      saranno mai.altra tua opinione personale?

      Del digitale terrestre ne sentirete parlare
      per qualche mese ma poi sistemata la
      Gasparri e calmate le acque in politica e?
      cambiato Governo tutto finirà nel
      dimenticatoio delle bufale e dei fessi, i
      soliti italiani. Fatta la festa e salvata
      Rete 4 gabbato ?lu santo.Ti faccio notare che, ad esempio la data del 2006 per lo switch off analogico-digitale l'ha fatta il precedente Governo
      "Io cittadino italiano e possessore di un
      televisore, constatato che a partire dal 1°
      Gennaio 2004 'Retequattro' trasmette in modo
      'abusivo' e avendo notizia che il Presidente
      del Consiglio ha firmato un decreto (a suo
      totale beneficio in qualità di
      proprietario della suddetta emittente)
      violando la sentenza della Corte
      Costituzionale n°466 che impone a
      Retequattro di passare sul satellite,
      DICHIARO che a partire da oggi ELIMINERO' LE
      FREQUENZE DI 'RETEQUATTRO' DAL TELECOMANDO,
      INSERENDO QUELLE DI UNA QUALSIASI TV PRIVATA
      LOCALE CHE TRASMETTA LEGALMENTE."Bravo, fallo pure e mi raccomando vota il centro-sinistra e sii felice ... vedrai che non ti faranno la tv digitale e toglieranno rete4 :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo, fallo pure e mi raccomando vota il
        centro-sinistra e sii felice ... vedrai che
        non ti faranno la tv digitale e toglieranno
        rete4 :)E tu vota il berlusca, così sai quante altre inc**ate ti prenderai nel di dietro......e ora forza! giu a 90! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
      Ti sei sfogato per benino dopo aver scritto sto papiro pieno di chiamiamole "inesattezze"?Se devi parlar male di cose e persone almeno prima informati e dopo scrivi.A me di cosa metti al posto di RETE4 non me ne importa niente, visto che stiamo parlando di altri argomenti.Mi da più fastidio pagare 99? di canone, che avere RETE 4 abusivo.Magari sei di quelli che critica la TV di oggi perchè è volgare e poco culturale; peccato che l'unico canale dove si vedono documentari storici molto ben fatti e neutrali sia rete 4.La prossima volta analizza e poi scrivi(apple)
      • Bruco scrive:
        Re: Non fatevi fregate dal digitale terr
        - Scritto da: Anonimo
        peccato che l'unico canale dove
        si vedono documentari storici molto ben
        fatti e neutrali sia rete 4.ROFTL ROFTL ROFTL aiuto sto morendo dal ridere eppur mi scendono le lacrime.Quali documentari? Quelli di Alessandro Cecchi Pavone che ha cominciato la sua carriera conducendo sulla Rai una trasmissione "scientifica" sulla parapsicologia e il mondo dell'occulto?ROFTL ROFTL PPPPPPP (fazzoletto per pulirsi il naso) ROFTL ROFTL
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste

        Magari sei di quelli che critica la TV di
        oggi perchè è volgare e poco
        culturale; peccato che l'unico canale dove
        si vedono documentari storici molto ben
        fatti e neutrali sia rete 4.Ah ah ah, vai a Zelig sei un grande.Mediaset ha 3 reti e non sa come riempirle, non so se te ne sei reso conto. Ma ti sembra che il livello delle Tv italiane sia minimamente accettabile? Per fortuna la maggior parte degli utenti televisivi itaGliani sono poveri beoti analfabeti, altrimenti sarebbero problemi seri per RAI-SET.Comunque continua a guardare i programmi "culturali" di Rete 4 che per imparare a leggere hai ancora tempo. :-DGGY
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregate dal digitale terr

      "Io cittadino italiano e possessore di un
      televisore, constatato che a partire dal 1°
      Gennaio 2004 'Retequattro' trasmette in modo
      'abusivo' e avendo notizia che il Presidente
      del Consiglio ha firmato un decreto (a suo
      totale beneficio in qualità di
      proprietario della suddetta emittente)
      violando la sentenza della Corte
      Costituzionale n°466 che impone a
      Retequattro di passare sul satellite,
      DICHIARO che a partire da oggi ELIMINERO' LE
      FREQUENZE DI 'RETEQUATTRO' DAL TELECOMANDO,
      INSERENDO QUELLE DI UNA QUALSIASI TV PRIVATA
      LOCALE CHE TRASMETTA LEGALMENTE."se hai detto tutto quell'ammasso di inesattezze solo per arrivare a dire questro potevi semplicemente scrivere questo anteponendo [OT] nel titolo; cmq cancellare rete 4 per vedere la rete locale che ti fa vedere vibromassaggiatori h24 non serve a nulla, tra l'altro se proprio dovessi eliminare una rete mediaset mi guarderei bene dalll'eliminare rete4 che trasmette molti film ma non programmi dementi tipo quelli del pomeriggio di rai 1 e 2 o grandifratelli vari...italia1 ad esempio ti sembra meglio? si salva solo con i programmi della gialappa's
      • Anonimo scrive:
        CECCHI PAONE???!!!
        MA COME????niente piu' macchina del tempo???niente piu' documentari sul futuro????niente piu' gnocca che "non vuole anticiparmi niente????"niente piu' ruota della fortuna????OH MIO DIOOO!OH MY GOOOOD!!Come faro'!!!!COME FAREMO TUTTIII!!!ci grandefratellizzeremo tutti!!!!sara' la fine!sara' morte e distruzione!CORRO! CORRO SUBITO!vado ad abitare a Varese entro il 2004 e mi compero uno di quei cosi li' che dicono alla TV... come si chiama....ah si il diggitale equestre!saluti! Artemio'22 da Borgo 3 Case (frazione di Borgo 10 Case)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
      Anonimo wrote:
      Non decollerà mai e la più grande bufala da quando hanno
      inventato da tv, da 50 anni a questa parte

      Il digitale terrestre è’ stato istituito solo per salvare Rete 4 [...]Caspiterina, ke tipo documentato.Nell' ultimo decennio e' vissuto sotto un sasso ma son solo dettagli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
      - Scritto da: Anonimo
      Non fatevi fregare dal Digitale terrestre
      ECCO PERCHE
      Non decollerà mai e la più
      grande bufala da quando hanno inventato da
      tv, da 50 anni a questa parteSBAGLIATO!!! VOLENTE O NOLENTE CI SARA' L' HA DECISO LA UE. E' NECESSARIO PER PORTARE SVILUPPO IN TUTTO IL TERRITORIO EUROPEO, GRAZIE AL DTT TUTTI POTRANNO USARE INTERNET.

      Il digitale terrestre è? stato
      istituito solo per salvare Rete 4 e
      giustificare con la legge Gasparri la
      proprietà di 3 reti del gruppo
      Mediaset che in questo modo potrà
      moltiplicare i canali e con la Rai spartire
      il 100 % della torta degli investimenti
      pubblicitari italiani. Si aumenta
      artificiosamente il numero delle reti con la
      grande bufala del digitale terrestre. Ma
      questo non sarà operativo neppure nel
      2012, la data prevista dagli esperti,
      perché non è un sistema
      competitivo. NON E' UN PROBLEMA DI COMPETITIVITA'. IL DTT E' UTILE PER VARI MOTIVI ANCHE PER LA QUALITA' DI RICEZIONE. NON E' MICA GIUSTO CHE IL DIGITAL O IL SURROUND SE LO GODONO SOLO VIA SAT.IL PROBLEMA E' SOLO COME FARE A DIVULGARLO E A PROPORLO AI CITTADINI IN MODO CORRETO E GRADUALE.Lo è il digitale
      satellitare, tant?è vero che Murdoch
      ma tutta l?Europa se n?è son guardati
      bene dal passare sul terrestre, e si sono
      lanciati sul satellitare.
      iL DIGITALE TERRESTRE E' OBBLIGATORIO PER TUTTI.
      La copertura del segnale sarà, entro
      la fine del 2004 e 2005, solo nella grandi
      città e forse nei capoluoghi di
      provincia, in moltissime zone non esistono
      le frequenze e di conseguenza il digitale
      non può essere attivato. In periferia
      e in paesi e città inferiori a 20.000
      abitanti sarà attivato a partire
      forse dal 2006-2007. E' FALSO!! ANCHE ORA PAESI PICCOLISSIMI HANNO FREQUENZE ATTIVE IN DIGITALE. SOLO CHE ANCORA FANNO GLI ESPERIMENTI E FANNO CREDERE A TUTTI CHE E' ATTIVO NORMALMENTE.
      E? una tecnologia superata, gli americani la
      definiscono nata morta, infatti non ha
      trovato applicazione in nessuna parte del
      mondo, solo in Italia è stata
      rispolverata dal cassetto per salvare gli
      interessi di qualcuno che ammontano per Rete
      4 a 500 miliardi l?anno.INFORMARSI PRIMA DI PARLARE. BASTA FARSI UN GIRO PER INTERNET E SI SCOPRIRA' CHE IN TUTTE LE NAZIONI EUROPEE SI STA INTRODUCENDO IL DTT.
      Acquistando il ricevitore (seppure con il
      contributo del governo) vi create un sacco
      di problemi e di spese per vedere gli stessi
      canali che vedete ora in analogico,
      ad esempio con l?impianto d?antenna che
      chiunque di noi ha in casa il ricevitore del
      digitale terrestre non funziona
      perchè và rifatto
      completamente l?impianto d?antenna (cavi di
      discesa, amplificatori, antenna, spesa mediaPUO' SUCCEDERE MA NON E' CERTEZZA
      800 euro) inoltre se avete 2 o più
      televisori dovrete avere 2 o più
      decoderINFATTI SAREBBE GIUSTO IMPORRE ALLE AZIENDE DI INSERIRE DEI MODULI NEI TELEVISORI
      Non è poi detto che da casa vostra il
      digitale sia visibile, deve avere l?antenna
      perfettamente in ottica con il ripetitore
      altrimenti schermo nero. Per il digitale
      terrestre l?effetto neve o schermo
      disturbato non esiste, o si vede bene o
      rimane nero, immaginate in montagna o in
      collina molti non lo vedranno mai. La rete
      del digitale terrestre (se mai sarà
      fatta) costerà 500 milioni di euro
      perché servono 1600 ripetitori, una
      rete in digitale satellitare con copertura
      della popolazione al 100% costa 75 milioni
      di euro.

      In Italia ci sono 6 milioni di ricevitori
      per il digitale satellitare (Sky ecc) dal
      quale è possibile ricevere liberi o a
      pagamento oltre 20.000 canali perché
      mai vi dovreste mettervi in casa un altro
      decoder per vedere quali altri canali. Rai e
      Mediaset continueranno a trasmettere in
      analogico. Oltretutto i canali del digitale
      terrestre saranno reti virtuali, non le
      vedrà nessuno e non offriranno i
      grandi eventi trasmessi dai canali
      satellitari.LA LEGGE PREVEDE L'OBBLIGO. MOLTO PROBABILMENTE SLITTERA' IL 2006 MA NON SI TORNA INDIETRO. IL SATELLITE NON PERMETTE LA TRASMISSIONE DI RETI LOCALI E LA POSSIBILITA' DI RICEZIONE IN MOVIMENTO.
      I decoder in commercio sono di prima
      generazione, fra un anno sarete costretti a
      cambiarlo con quello interattivo e
      aggiornato.SE LE AZIENDE SONO ONESTE (???) SI AGGIORNERANNO COME AVVIENE PER I DECODER SAT
      Fonti tecniche affermano che
      l?interattività promessa per giochini
      è molto complicata (provate a
      scrivere o a giocare con un telecomando) e
      oltretutto costosa, le telefonate saranno a
      carico vostro.

      Le Tv private ben difficilmente finiranno
      nel digitale terrestre, non hanno alcun
      interesse a farsi vedere da pochi e nessun
      editore può permettersi di spendere
      miliardi per pochi utenti di conseguenza gli
      investimenti pubblicitari non saranno mai
      diretti al digitale terrestre ma
      all?analogico (25 milioni di utenti) e
      sempre di più al digitale satellitare
      (6 milioni di utenti in continua crescita
      solo in Italia) . FORSE NON SI E' CAPITO L'ANALOGICO DEVE CHIUDERE. E AUMENTA IL PLURALISMO SE SI RISPETTANO LE REGOLE DEMOCRATICHE
      Nel bouquet del digitale terrestre, quando
      mai ci sarà, ci troverete solo Rai e
      Mediaset ESISTE GIA' E NON C'E' SOLO RAI E MEDIASET MA TANTI ALTRI E ACHE TV PRIVATE.e con il passare del tempo qualche
      canale musicale straniero e sfigato (canali
      riempitivi spazzatura) che non raccolgono
      pubblicità e nulla di più,
      partite di calcio e film a pagamento non ci
      saranno mai.

      Del digitale terrestre ne sentirete parlare
      per qualche mese ma poi sistemata la
      Gasparri e calmate le acque in politica e?
      cambiato Governo tutto finirà nel
      dimenticatoio delle bufale e dei fessi, i
      soliti italiani. Fatta la festa e salvata
      Rete 4 gabbato ?lu santo.LA LEGGE CHE ATTUALMENTE REGOLA IL DTT E' QUELLA FATTA DALL'ULIVO, POI ALL'EUROPA NON SI SCAPPA, SIAMO EUROPEI!!!
      Risparmiate i soldi e spendeteli caso mai
      per comprarvi una Tv o un ricevitore
      Satellitare o fatevi un regalo più
      sensato.


      "Io cittadino italiano e possessore di un
      televisore, constatato che a partire dal 1°
      Gennaio 2004 'Retequattro' trasmette in modo
      'abusivo' e avendo notizia che il Presidente
      del Consiglio ha firmato un decreto (a suo
      totale beneficio in qualità di
      proprietario della suddetta emittente)
      violando la sentenza della Corte
      Costituzionale n°466 che impone a
      Retequattro di passare sul satellite,
      DICHIARO che a partire da oggi ELIMINERO' LE
      FREQUENZE DI 'RETEQUATTRO' DAL TELECOMANDO,
      INSERENDO QUELLE DI UNA QUALSIASI TV PRIVATA
      LOCALE CHE TRASMETTA LEGALMENTE."
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregate dal digitale terr

        SBAGLIATO!!! VOLENTE O NOLENTE CI SARA' L'
        HA DECISO LA UE. E' NECESSARIO PER PORTARE
        SVILUPPO IN TUTTO IL TERRITORIO EUROPEO,
        GRAZIE AL DTT TUTTI POTRANNO USARE INTERNET.Che figata. Ma che me frega se tutti potranno usare internet ? io lo uso da 7 anni .... e quando eravamo 4 gatti si stava 1000 volte meglio.
        NON E' UN PROBLEMA DI COMPETITIVITA'. IL DTT
        E' UTILE PER VARI MOTIVI ANCHE PER LA
        QUALITA' DI RICEZIONE. NON E' MICA GIUSTO
        CHE IL DIGITAL O IL SURROUND SE LO GODONO
        SOLO VIA SAT.A me del surraund non mi frega una cippa, e nenache a mia mamma, mia zia e mia nonna...
        IL PROBLEMA E' SOLO COME FARE A
        DIVULGARLO E A PROPORLO AI CITTADINI IN MODO
        CORRETO E GRADUALE.Non e' un problema: non farlo e basta.

        iL DIGITALE TERRESTRE E' OBBLIGATORIO
        PER TUTTI.Ma che ca22o dici ?Prima che mi compro una vaccata del genere devono passare sul mio cadavere...
        E' FALSO!! ANCHE ORA PAESI PICCOLISSIMI
        HANNO FREQUENZE ATTIVE IN DIGITALE. SOLO CHE
        ANCORA FANNO GLI ESPERIMENTI E FANNO CREDERE
        A TUTTI CHE E' ATTIVO NORMALMENTE.Uuuuuu, chissa che delusione quando scoprono il trucco eh ?Non ci dormono la notte :-)
        INFORMARSI PRIMA DI PARLARE. BASTA FARSI UN
        GIRO PER INTERNET E SI SCOPRIRA' CHE IN
        TUTTE LE NAZIONI EUROPEE SI STA INTRODUCENDO
        IL DTT.Infatti la massoneria e' una brutta cosa.

        Acquistando il ricevitore (seppure con
        il

        contributo del governo) vi create un
        sacco

        di problemi e di spese per vedere gli
        stessi

        canali che vedete ora in analogico,

        ad esempio con l?impianto d?antenna che

        chiunque di noi ha in casa il
        ricevitore del

        digitale terrestre non funziona

        perchè và rifatto

        completamente l?impianto d?antenna
        (cavi di

        discesa, amplificatori, antenna, spesa
        media
        PUO' SUCCEDERE MA NON E' CERTEZZANiente tv, niente ddt (o come cacchio si chiama), niente internet, niente cd o dvd, niente giornali o libri piu' nuovi di 70 anni.Questa e' la frontiera dell' essere tecnologico oggi.

        800 euro) inoltre se avete 2 o
        più

        televisori dovrete avere 2 o più

        decoder
        INFATTI SAREBBE GIUSTO IMPORRE ALLE AZIENDE
        DI INSERIRE DEI MODULI NEI TELEVISORIIo non ho il televisore e neanche lo voglio avere.

        Non è poi detto che da casa
        vostra il

        digitale sia visibile, deve avere
        l?antenna

        perfettamente in ottica con il
        ripetitore

        altrimenti schermo nero. Per il digitale

        terrestre l?effetto neve o schermo

        disturbato non esiste, o si vede bene o

        rimane nero, immaginate in montagna o in

        collina molti non lo vedranno mai. La
        rete

        del digitale terrestre (se mai
        sarà

        fatta) costerà 500 milioni di
        euro

        perché servono 1600 ripetitori,
        una

        rete in digitale satellitare con
        copertura

        della popolazione al 100% costa 75
        milioni

        di euro.



        In Italia ci sono 6 milioni di
        ricevitori

        per il digitale satellitare (Sky ecc)
        dal

        quale è possibile ricevere
        liberi o a

        pagamento oltre 20.000 canali
        perché

        mai vi dovreste mettervi in casa un
        altro

        decoder per vedere quali altri canali.
        Rai e

        Mediaset continueranno a trasmettere in

        analogico. Oltretutto i canali del
        digitale

        terrestre saranno reti virtuali, non le

        vedrà nessuno e non offriranno i

        grandi eventi trasmessi dai canali

        satellitari.
        LA LEGGE PREVEDE L'OBBLIGO. MOLTO
        PROBABILMENTE SLITTERA' IL 2006 MA NON SI
        TORNA INDIETRO. IL SATELLITE NON PERMETTE LA
        TRASMISSIONE DI RETI LOCALI E LA
        POSSIBILITA' DI RICEZIONE IN MOVIMENTO. Obbligo ? Forse per te ! Ma che cavolo dici ? Obbligo per chi e di fare cosa ?

        I decoder in commercio sono di prima

        generazione, fra un anno sarete
        costretti a

        cambiarlo con quello interattivo e

        aggiornato.
        SE LE AZIENDE SONO ONESTE (???) SI
        AGGIORNERANNO COME AVVIENE PER I DECODER SATLe aziene non sono oneste, se no non potrebbero stare in questo mercato.

        Fonti tecniche affermano che

        l?interattività promessa per
        giochini

        è molto complicata (provate a

        scrivere o a giocare con un
        telecomando) e

        oltretutto costosa, le telefonate
        saranno a

        carico vostro.



        Le Tv private ben difficilmente
        finiranno

        nel digitale terrestre, non hanno alcun

        interesse a farsi vedere da pochi e
        nessun

        editore può permettersi di
        spendere

        miliardi per pochi utenti di
        conseguenza gli

        investimenti pubblicitari non saranno
        mai

        diretti al digitale terrestre ma

        all?analogico (25 milioni di utenti) e

        sempre di più al digitale
        satellitare

        (6 milioni di utenti in continua
        crescita

        solo in Italia) .
        FORSE NON SI E' CAPITO L'ANALOGICO DEVE
        CHIUDERE. E AUMENTA IL PLURALISMO SE SI
        RISPETTANO LE REGOLE DEMOCRATICHEBUM !!! Ma tu credi ancora alle balle dei massoni ?Ho capito perche' berlusconi stravince e stravincera' ...... finche' ci sara' qualcuno che si sente obbligato a comprare un decoder, e per di piu' terrorizza gli altri sparando vaccate nei forum, non c'e' speranza.

        Nel bouquet del digitale terrestre,
        quando

        mai ci sarà, ci troverete solo
        Rai e

        Mediaset
        ESISTE GIA' E NON C'E' SOLO RAI E MEDIASET
        MA TANTI ALTRI E ACHE TV PRIVATE.Gia', tanta bella pubblicita' !!!! Ma vaaaaaHo 30 canali in anaolgico: 24 fanno solo vedere donnine nude con sottofondo di musica techno....io le farei chiudere tutte.
        e con il passare del tempo qualche

        canale musicale straniero e sfigato
        (canali

        riempitivi spazzatura) che non
        raccolgono

        pubblicità e nulla di
        più,

        partite di calcio e film a pagamento
        non ci

        saranno mai.



        Del digitale terrestre ne sentirete
        parlare

        per qualche mese ma poi sistemata la

        Gasparri e calmate le acque in politica
        e?

        cambiato Governo tutto finirà nel

        dimenticatoio delle bufale e dei fessi,
        i

        soliti italiani. Fatta la festa e
        salvata

        Rete 4 gabbato ?lu santo.
        LA LEGGE CHE ATTUALMENTE REGOLA IL DTT E'
        QUELLA FATTA DALL'ULIVO, POI ALL'EUROPA NON
        SI SCAPPA, SIAMO EUROPEI!!!Europeo ci sarai tu, e pure italiano.

        Risparmiate i soldi e spendeteli caso
        mai

        per comprarvi una Tv o un ricevitore

        Satellitare o fatevi un regalo
        più

        sensato.





        "Io cittadino italiano e possessore di
        un

        televisore, constatato che a partire
        dal 1°

        Gennaio 2004 'Retequattro' trasmette in
        modo

        'abusivo' e avendo notizia che il
        Presidente

        del Consiglio ha firmato un decreto (a
        suo

        totale beneficio in qualità di

        proprietario della suddetta emittente)

        violando la sentenza della Corte

        Costituzionale n°466 che impone a

        Retequattro di passare sul satellite,

        DICHIARO che a partire da
      • Anonimo scrive:
        Re: Non fatevi fregate dal digitale terreste
        -
        SBAGLIATO!!! VOLENTE O NOLENTE CI SARA' L'
        HA DECISO LA UE. E' NECESSARIO PER PORTARE
        SVILUPPO IN TUTTO IL TERRITORIO EUROPEO,
        GRAZIE AL DTT TUTTI POTRANNO USARE INTERNET.hihihihih internet :)))) meglio se portavano l'adsl veramente in tutta italia .... piuttosto che fare sta stronzata del DTT ( ottimo comtro le mosche :PPP )
        NON E' UN PROBLEMA DI COMPETITIVITA'. IL DTT
        E' UTILE PER VARI MOTIVI ANCHE PER LA
        QUALITA' DI RICEZIONE. NON E' MICA GIUSTO
        CHE IL DIGITAL O IL SURROUND SE LO GODONO
        SOLO VIA SAT.IL PROBLEMA E' SOLO COME FARE A
        DIVULGARLO E A PROPORLO AI CITTADINI IN MODO
        CORRETO E GRADUALE. e certo senno se gli e dai un prodotto full poi che gli vendi ? ...

        iL DIGITALE TERRESTRE E' OBBLIGATORIO
        PER TUTTI.e si come no ... no grazie mi tengo il sat che e meglio .. e che senno me lo pagino loro il canone rai ecc
        E' FALSO!! ANCHE ORA PAESI PICCOLISSIMI
        HANNO FREQUENZE ATTIVE IN DIGITALE. SOLO CHE
        ANCORA FANNO GLI ESPERIMENTI E FANNO CREDERE
        A TUTTI CHE E' ATTIVO NORMALMENTE.secondo me era meglio se facevano il via cavo ....
        LA LEGGE PREVEDE L'OBBLIGO. MOLTO
        PROBABILMENTE SLITTERA' IL 2006 MA NON SI
        TORNA INDIETRO. IL SATELLITE NON PERMETTE LA
        TRASMISSIONE DI RETI LOCALI E LA
        POSSIBILITA' DI RICEZIONE IN MOVIMENTO. ah no ? non ci sono reti locali via satellite ?azz come ti si sta allungando il naso
  • Anonimo scrive:
    Quanti contributi erogati? circa 14500..
    ... c'è un contatore online dei contributi ancora disponibili a http://www.decoder.comunicazioni.it/numFondi.jspCome dire, stiamo parlando di un prodotto di nicchia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanti contributi erogati? circa 14500..
      credo che non abbiano contato le "richieste" di contributo. Ad esempio tutti gli utenti fibra di Fastweb hanno la possibilità di acquistare un box a 27 euro (150stato+150fastweb di sconto) ma non mi risulta che i soldi siano stati già erogati. La pratica per ottenere i finanziamenti non è proprio "semplice" nè "indolore" (ad esempio devi aver pagato il canone rai). - Scritto da: Anonimo
      ... c'è un contatore online dei
      contributi ancora disponibili a
      www.decoder.comunicazioni.it/numFondi.jsp

      Come dire, stiamo parlando di un prodotto di
      nicchia...
  • Anonimo scrive:
    x' insistono sul digitale terrestre :..
    Possibili risposte :1 - Metodo per salvare retequattro2 - Finanziare la futura campagna del berlusca , visto che detiene la maggior parte delle case produttrici di decoder , visto che possiede il controllo sul 98 % della pubblicita in italia 3 - Tutte le risposte precedentiOvviamente per rispondere bisosgna avere un decoder per digitale terrestre installato a casa propria oppure rispondere con il numero a pagamento di controcampo.
    • Anonimo scrive:
      Re: x' insistono sul digitale terrestre :..
      Infatti Berlusconi ha la maggioranza in Nokia, Philips, Samsung e così via. Siamo alla follia.
      • Anonimo scrive:
        Re: x' insistono sul digitale terrestre :..
        Anonimo wrote:
        Siamo alla follia.Oddio... non so come scriverlo......Q...u...o...t...o!___P.S.E dire ke sarei allergico al Berlusca! :s
  • Anonimo scrive:
    ma l'HDTV?? alche che digitale terrestre
    Così come è impostato, il discorso del digictale terrestre è veramente una bufala: ma se si voleva ( o forse doveva....) lanciare un nuovo tipo di TV ma perchè non avviare immediatamente la sperimentazione per la tv ad alta definizione? in Giappone ed USA è già realtà ( certo da loro un tv lcd o plasma costa la metà mentre da noi siamo
    • Anonimo scrive:
      Re: ma l'HDTV?? alche che digitale terrestre
      ovvio prima fanno spendere i fessi col DT e dopo qualche anno salteranno fuori con l'HDTV, tanto i fessi manco sanno cosa sono ste sigle :D:D
    • sigsegv scrive:
      Re: ma l'HDTV?? alche che digitale terre
      - Scritto da: Anonimo
      ad alta definizione? in Giappone ed USA
      è già realtà ( certo da
      loro un tv lcd o plasma costa la metà
      mentre da noi siamo tra tubo grande-piccolo-proiettore..!!!)
      in europa c'è un solo canale (euro
      1080): CHE PENA!!
      in europa (italia poi soprattutto) siamo
      sempre 10 anni indietro!!Va anche detto che in Giappone e in America l'alternativa è NTSC. Il nostro PAL ha più risoluzione e migliori colori, e può ancora essere considerato adeguato alle esigenze domestiche.
  • sh4d scrive:
    Ipnotico superfluo
    Quoto un post che ho letto:- Scritto da: Anonimo
    Nella legge Gasparri il numero di persone in
    grado di vedere la TV digitale è un
    dato volutamente trascurato per ovvi motivi:
    l' obiettivo di questa legge non è
    quella di aprire realmente il mercato
    televisivo a nuovi imprenditori, ma
    garantire la posizione dominante di quelli
    attuali mediante una finta apertura del
    mercato.

    Per raggiungere questo obiettivo la legge si
    concentra sulla copertura del territorio
    nazionale, facilmente ottenibile, e non su
    quante famiglie saranno in grado
    effettivamente di ricevere il segnale, a
    differenza della precedente legge che
    invece, essendo il territorio già
    coperto al 100% dal segnale satellitare,
    condizionava la liberazione delle frequenze
    al raggiungimento di un "congruo" numero di
    parabole installate, che per Confalonieri
    corrispondeva al numero di famiglie in grado
    di ricevere Rete4 (praticamente tutte).

    Due pesi e due misure, a seconda della
    convenienza.

    Da notare anche come sia stato completamente
    ignorato il DAB, cioè il sistema di
    trasmissione digitale terrestre radiofonico,
    il quale esiste già da molti anni,
    gli apparecchi sono in commercio ma che non
    riesce ad imporsi. Forse perchè non
    interessa alle persone giuste.Il DAB (Digital Audio Broadcasting) per chi non lo conoscesse è un sistema digitale per la radiofonia in grado di trasmettere più programmi simultaneamente sulla singola frequenza, nonchè tutta una serie di servizi aggiuntivi come flussi di dati di diversa natura, immagini, audio ecc.Essendo un sistema one-way il DAB trasmette unicamente informazioni, e cio comporta una serie di vantaggi (a seconda dei punti di vista), tra cui il fatto di non violare in alcun modo la privacy individuale in quanto gli apparati di ricezione non trasmettono assolutamente niente. Da annoverare in primis la superiore qualità audio del segnale, paragonabile qualitativamente a quella del cd.Perchè non interessa?E' strano, perchè è un sistema relativamente semplice.Anch'esso comporta il fatto di possedere un ricevitore appositamente progettato (ed essendo un servizio pensato prevalentemente per chi viaggia moltissime autoradio e quasi tutte le ultime uscite supportano un modulo aggiuntivo per la ricezione di tale standard) e con opportune modifiche alle bande di frequenza utilizzate esso può trasporare anche un segnale video.Non solo..Il DAB, viaggiando via etere e con il giusto numero di stazioni di trasmissione ha una copertura pressochè totale, sia che siate in citta sia che vi troviate in mezzo all'aspromonte.Molto probabilmente, come riportato nel post precedente, il dab è talmente evoluto quanto snobbato poichè evidentemente non ha requisiti di invasività tali da interessare certe persone. Vi siete mai chiesti come mai tanto interesse per il digitale terrestre? è tecnicamente più complicato stendere tutta la rete di cavi che fanno da carrier per il servizio, eppure il governo spinge sull'apparecchietto come non mai.Come gia anticipato (in maniera scadente) dalla pubblicità in tv, il set-top-box per il DT permette anche di partecipare a giochi a premi, telesondaggi, televoto ecc.Sicuri?Siete assolutamente certi di quello che trasmettete?Al di la delle giuste considerazioni sul fatto che ogni tv ha bisogno del suo decoder (mamma mia...) sarebbe interessante scoprire cosa realmente fa questa scatoletta inutile.Cosa effettivamente va a trasmettere e a chi. Se trasmettesse anche semplicemente il canale che state guardando l'Auditel potrebbe fare sondaggi più precisi sullo share di un certo programma, o su quanta gente effettivamente si è interessata a sanremo (bleah). E chi gli ha mai dato il consenso? Siamo gia stracarichi di tecnologia dalle mille funzioni insulse, che strappano brandelli di privacy sempre di piu, e ora anche il telecontrollo dei propri gusti televisivi?Vien da se che un controllo capillare di questo genere lascerebbe ampio margine all'implementazione di tecnologie di DRM a noi tanto care, impedendoci finalmente (per le solite certe persone) di inibire la possibilità di videoregistrare i programmi in tv, poichè non dimentichiamoci che il cavo permette un (mah) migliore segnale video.Per quanto mi riguarda un oggetto palesemente inutile come questo in casa mia non entrerà ne ora ne mai.==================================Modificato dall'autore il 10/03/2004 12.07.38
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipnotico superfluo
      - Scritto da: sh4d
      Quoto un post che ho letto:

      - Scritto da: Anonimo

      Nella legge Gasparri il numero di
      persone in

      grado di vedere la TV digitale è
      un

      dato volutamente trascurato per ovvi
      motivi:

      l' obiettivo di questa legge non
      è

      quella di aprire realmente il mercato

      televisivo a nuovi imprenditori, ma

      garantire la posizione dominante di
      quelli

      attuali mediante una finta apertura del

      mercato.



      Per raggiungere questo obiettivo la
      legge si

      concentra sulla copertura del territorio

      nazionale, facilmente ottenibile, e non
      su

      quante famiglie saranno in grado

      effettivamente di ricevere il segnale, a

      differenza della precedente legge che

      invece, essendo il territorio già

      coperto al 100% dal segnale satellitare,

      condizionava la liberazione delle
      frequenze

      al raggiungimento di un "congruo"
      numero di

      parabole installate, che per
      Confalonieri

      corrispondeva al numero di famiglie in
      grado

      di ricevere Rete4 (praticamente tutte).



      Due pesi e due misure, a seconda della

      convenienza.



      Da notare anche come sia stato
      completamente

      ignorato il DAB, cioè il sistema
      di

      trasmissione digitale terrestre
      radiofonico,

      il quale esiste già da molti
      anni,

      gli apparecchi sono in commercio ma che
      non

      riesce ad imporsi. Forse perchè
      non

      interessa alle persone giuste.

      Il DAB (Digital Audio Broadcasting) per chi
      non lo conoscesse è un sistema
      digitale per la radiofonia in grado di
      trasmettere più programmi
      simultaneamente sulla singola frequenza,
      nonchè tutta una serie di servizi
      aggiuntivi come flussi di dati di diversa
      natura, immagini, audio ecc.
      Essendo un sistema one-way il DAB trasmette
      unicamente informazioni, e cio comporta una
      serie di vantaggi (a seconda dei punti di
      vista), tra cui il fatto di non violare in
      alcun modo la privacy individuale in quanto
      gli apparati di ricezione non trasmettono
      assolutamente niente. Da annoverare in
      primis la superiore qualità audio del
      segnale, paragonabile qualitativamente a
      quella del cd.
      Perchè non interessa?
      E' strano, perchè è un sistema
      relativamente semplice.
      Anch'esso comporta il fatto di possedere un
      ricevitore appositamente progettato (ed
      essendo un servizio pensato prevalentemente
      per chi viaggia moltissime autoradio e quasi
      tutte le ultime uscite supportano un modulo
      aggiuntivo per la ricezione di tale
      standard) e con opportune modifiche alle
      bande di frequenza utilizzate esso
      può trasporare anche un segnale
      video.
      Non solo..
      Il DAB, viaggiando via etere e con il giusto
      numero di stazioni di trasmissione ha una
      copertura pressochè totale, sia che
      siate in citta sia che vi troviate in mezzo
      all'aspromonte.
      Molto probabilmente, come riportato nel post
      precedente, il dab è talmente evoluto
      quanto snobbato poichè evidentemente
      non ha requisiti di invasività tali
      da interessare certe persone. Vi siete mai
      chiesti come mai tanto interesse per il
      digitale terrestre? è tecnicamente
      più complicato stendere tutta la rete
      di cavi che fanno da carrier per il
      servizio, eppure il governo spinge
      sull'apparecchietto come non mai.
      Come gia anticipato (in maniera scadente)
      dalla pubblicità in tv, il
      set-top-box per il DT permette anche di
      partecipare a giochi a premi, telesondaggi,
      televoto ecc.
      Sicuri?
      Siete assolutamente certi di quello che
      trasmettete?
      Al di la delle giuste considerazioni sul
      fatto che ogni tv ha bisogno del suo decoder
      (mamma mia...) sarebbe interessante scoprire
      cosa realmente fa questa scatoletta inutile.
      Cosa effettivamente va a trasmettere e a
      chi. Se trasmettesse anche semplicemente il
      canale che state guardando l'Auditel
      potrebbe fare sondaggi più precisi
      sullo share di un certo programma, o su
      quanta gente effettivamente si è
      interessata a sanremo (bleah). E chi gli ha
      mai dato il consenso? Siamo gia stracarichi
      di tecnologia dalle mille funzioni insulse,
      che strappano brandelli di privacy sempre di
      piu, e ora anche il telecontrollo dei propri
      gusti televisivi?
      Vien da se che un controllo capillare di
      questo genere lascerebbe ampio margine
      all'implementazione di tecnologie di DRM a
      noi tanto care, impedendoci finalmente (per
      le solite certe persone) di inibire la
      possibilità di videoregistrare i
      programmi in tv, poichè non
      dimentichiamoci che il cavo permette un
      (mah) migliore segnale video.
      Per quanto mi riguarda un oggetto
      palesemente inutile come questo in casa mia
      non entrerà ne ora ne mai.



      ==================================
      Modificato dall'autore il 10/03/2004 12.07.38Da tanti punti di vista hai ragione, ma ho i miei dubbi che non entrerà mai in casa tua... dagli tempo e non avrai scelta... 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ipnotico superfluo
      Perdona il complimento ma questo commento è più interessanti di molti articoli in merito. Credo che il punto da te toccato sia esattamente la questione sul perché si stia procedendo in direzione del DT. Ma se da un lato è giusto sotttolienare i pericoli che questa interattività comporta dall'altro bisogna anche sottolinearne i vantaggi. A parte tutte le questioni sul T-Government e sui servizi pubblici via DT, sui quali potremo ammorbarci per ore :-) bisogna ammettere che è proprio la possibilità di interessi privati che da a questa tecnologia una possibilità di svilupparsi. E i primi a crederci sono aziende come la Philips. Diversamente non si capirebbe come possa il Governo spendere 60milioni di euro (150x400.000) mentre è evidente che lo "sconto" sia dei produttori. Riguardo la privacy credo inoltre abbia centrato il maggior rischio, che tuttavia non è stato dimenticato nè in sede europea nè fronte Garante italiano. Francamente però non capisco cosa ci sia di male in un'Auditel efficente e più trasparente, che rilevi realmente gli ascolti magari premiando qui programmi validi, trasmessi a notte fonda o perlomeno che rilevi i veri gusti delle persone (anche se temo ne avremmo una certa delusione). Certo il DT dovrà garantire sia l'anonimato, sia l'impossibilità di alterare i dati, sia l'esclusione del servizio ... ma questa è un'altra questione. Il probleme non credo stia nella possibilità di aziende di servizi nel produrre qualcosa che sia di interesse nelle persone ma nella possibilità di queste di non farsi "tracciare". Personalmente, un servizio di treking degli acquisti, che "suggerisca", come su amazon, non lo trovo inutile. Certo che disattivare i cookie dovrebbe essere il default dei browser ... :-) Bye, Francesco
      • Anonimo scrive:
        Re: Ipnotico superfluo
        Avere una rilevazione del gradimento di un programma "in tempo reale" e poter monitorare i suoi scostamenti ... e' il sogno di qualsiasi persona si occupi di marketing (che io chiamo "i markettari").A cosa serve realmente l'auditel? a poter dare un prezzo alle pubblicita' che viaggiano in TV. 30 secondi alle 4 del mattino costano molto di meno di 30 secondi alle 20:30; questo perche' ci sono piu' persone che guardano la TV.Ma se io faccio un programma che chiamo "suicidio in diretta", dove faccio sparare un po' di depressi ... sono ragionevolemente certo che a qualsiasi ora lo faccio andare otterrebbe un buon ascolto. Molta gente si straccerebbe le vesti gridando allo scandalo ... ma il fatturato legato agli introiti pubblicitari metterebbe presto tutto tranquillo. Anzi, Qualche ministro direbbe scodinzolando che finalmente c'e' innovazione in italia, che non se ne puo' piu' di documentari sulle tartarughe marine eccetera.Complimenti per aver messo in luce un angolo buio; ma come si puo' notare dalle risposte a questo forum molta gente AMA avere l'anello al naso ...'Zalut
        • sh4d scrive:
          Re: Ipnotico superfluo
          Caro Francesco, non ho dubbi che le features introdotte da questo nuovo device sono potenzialmente elevate, nè giudico in maniera completamente negativa la possibilità di fare tracking/profilazione clientela per suggerire offerte promozionali mirate, o ancora sondaggi da parte dell'Auditel o qualsivoglia ente di statistica. Quello che temo maggiormente è che tutte queste features, che le persone potrebbero non volere, siano attivate di default o peggio ancora implicitamente contenute all'interno dello scatolotto senza possibilità di disattivazione.Cio che non sopporto poi in tutta questa storia è la disinformazione mirata; viene messo davanti all'italiano medio tutta una serie di possibilità offerte dall'oggettino senza informarlo sugli oneri finanziari correlati all'acquisto del set-top-box, nonchè sulle possibilità di interazione *indirette*.E' purtroppo un modus operandi oramai diffuso e consolidato, che in qualche modo abbiamo contribuito a radicare non facendoci sentire quando ce n'era la possibilità.Molte persone accettano passivamente tutta quesa serie di microintrusioni perchè "che male possono fare", cosicchè diventa naturale, quasi essenziale invadere in qualche modo la privacy per tutta una serie di fini discutibili.Il modo di porsi nei confronti dell'utente di talune aziende, nonchè del nostro governo, mi indispettisce e non poco perchè è sintomo di intrinseca malafede. E' pur vero che, prendendo ad esempio un normale pc nessuno vuole essere laureato in ingegneria informatica per poterlo usare; ma è altresì vero che chiunque dovrebbe venire a conoscenza di certe informazioni o possibilità e avere il diritto o meno di accettare .
          • Anonimo scrive:
            Re: Ipnotico superfluo
            Concordo su tutto quanto scrivi. Solo vorrei sottolineare che i rischi sono connessi alla tecnologia in genere e vi sono dei potenziali vantaggi dalla diffusione di una televisione intereattiva, ad esempio, nel coinvolgimento di persone che hanno poca dimestichezza col pc ma molta di più con un telecomando. Tuttavia, proprio per la naturale formazione e tipologia di queste persone, si dovrebbe usare maggiore prudenza e attenzione e questo, almeno per il momento, non è stato fatto. Bye, Francesco- Scritto da: sh4d
  • Anonimo scrive:
    Meno male, non sono l'unico
    VEdo che sono in buona compagna nel ritenere il Digitale terrestre una offesa alla mia intelligenza.Il problema che non posso far nulla , tranne che sconsigliarlo a tutti e non comprarlo.ciao e sbattiamo fuori questi bastardi mafiosi
    • Anonimo scrive:
      Re: Meno male, non sono l'unico
      Vedo che la tua opinione è motivata da solide argomentazioni tecnologiche..
      • The FoX scrive:
        Re: Meno male, non sono l'unico
        - Scritto da: Anonimo
        Vedo che la tua opinione è motivata
        da solide argomentazioni tecnologiche.. Allora leggiti le mie di argomentazioni.Le trovi sparse in piu' post, specie in tread partiti l'altro ieri.
  • Anonimo scrive:
    Nessuno la vede? Dettaglio trascurabile.
    Nella legge Gasparri il numero di persone in grado di vedere la TV digitale è un dato volutamente trascurato per ovvi motivi: l' obiettivo di questa legge non è quella di aprire realmente il mercato televisivo a nuovi imprenditori, ma garantire la posizione dominante di quelli attuali mediante una finta apertura del mercato.Per raggiungere questo obiettivo la legge si concentra sulla copertura del territorio nazionale, facilmente ottenibile, e non su quante famiglie saranno in grado effettivamente di ricevere il segnale, a differenza della precedente legge che invece, essendo il territorio già coperto al 100% dal segnale satellitare, condizionava la liberazione delle frequenze al raggiungimento di un "congruo" numero di parabole installate, che per Confalonieri corrispondeva al numero di famiglie in grado di ricevere Rete4 (praticamente tutte).Due pesi e due misure, a seconda della convenienza.Da notare anche come sia stato completamente ignorato il DAB, cioè il sistema di trasmissione digitale terrestre radiofonico, il quale esiste già da molti anni, gli apparecchi sono in commercio ma che non riesce ad imporsi. Forse perchè non interessa alle persone giuste.
  • Anonimo scrive:
    IO lavoro in un centro comm.le e vi dico
    che non se lo sta a caga' nessuno il Decoder digitale.Non siamo mica dei Pecoroni... spero.
  • Anonimo scrive:
    RADIO24. La verita' sul DT.
    Ragazzi ascoltate questo file, ( http://www.radio24.it/rm/2024_120204.rm ) saranno 2MB ma ne vale la pena e scoprirete molte cose sul digitale terrestre.Ecco di cosa si parla:"In questa puntata di "2024", torniamo ad occuparci di digitale terrestre. Dopo avere interpellato le tv nazionali, sentiamo ora il parere di quelle locali. Ospite Luca Montrone, presidente di Telenorba, la più importante televisione locale italiana. Esaminiamo poi un aspetto piùpratico del digitale terrestre, ovvero quello dell'installazione dell'antenna. Enrico Pagliarini ne parla con Gianfranco Giardina, direttore della rivista AF Digitale, Luciano Mattozzi, presidente di Confartigianato Antennisti ed elettronici e con Antonio Formichetti, titolare di un'azienda che da 35 anni operanel camop delle installazioni, la Tecno S.T.A.R.S. di Milano (già Formichetti & Guidotti). Presentiamo anche l'esperienza innovativa di Città digitali, che ha da poco attivato a Lucca il canale televisivo di pubblica utilità Dì. Ce ne parla il suo direttore, Lodovico Poschi."
  • Anonimo scrive:
    il conflitto di interessi
    di SB si manifesta all'ennesima potenza !- diffusione di informazioni inesatte al pubblico mediante le proprie tv- interesse a diffondere il servizio DT il più possibile per non incappare nei noti problemi della legge Gasparri alla verifica di giugnoIo vi dico:NON COMPRIAMO DECODER almeno per ora ! ASPETTIAMO !- I prezzi crolleranno- gli standards si definiranno- il decoder sarà integrato nel TV e praticamente assorbito nel prezzo
    • Zeross scrive:
      Re: il conflitto di interessi
      - Scritto da: Anonimo
      [CUT]
      Conflitto di interessi???Mah... ormai il conflitto non c'è più... ci sono solo gli interessi... :sZeross
      • Anonimo scrive:
        Re: il conflitto di interessi
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo


        [CUT]




        Conflitto di interessi???
        Mah... ormai il conflitto non c'è
        più... ci sono solo gli interessi...
        :s


        ZerossMi dispiace che c'é sempre qualcuno che tira in ballo la storia del conflitto d'interessi... :(Ma possibile che riusciate a vederci un conflitto? A me sembra che gli interessi vadano tutti disciplinatamente a braccetto!
  • Anonimo scrive:
    Elettronica Industriale Gruppo Fininves
    :@Andate sul sito di ballarò: http://www.ballaro.rai.it/poi cercate nella prima pagina il filmato riguardante il digitale terrestre..... e siamo alle solite.... Potreste continuare anche con la seguente lettura:http://www.ildito.it/id_forum.nsf/0/98f97c3d0fd83845c1256e48007192d5?OpenDocument....... è stata pure salvata la rete 4........ che caso fortunato....:@
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi se volete il digitale
    Lasciate perdere il terrestre, tra qualche mese lo integreranno nei nuovi televisori, o i decoder costeranno come negli altri paesi europei cioè 5 volte di meno che qui!In germania ne ho visto uno base a 40 euro, non dico altro.Fatevi l'impianto satellitare, vedete i canali in digitale e ne vedrete anche molti altri.L'offerta di sky per esempio vi da' il decoder,parabola,installazione tutto a 149 euro, a me sembra competitiva questa cosa dato che un decoder base per il terrestre costa 150 euro!E' inutile fare le cavie per i loro giochetti, mentre nel digitale terrestre qualche canale digitale sparisce per qualche giorno, poi torna, e così via fino allo sfinimento, sul satellite sono anni che vedo tranquillamente in digitale e funziona sempre x' qui non sono in sperimentazioni varie.Poi fate voi;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi se volete il digitale
      http://www.skytv.it/Offerta/PromozioneAOL.htmPRONTO SKY- Scritto da: Anonimo
      Lasciate perdere il terrestre, tra qualche
      mese lo integreranno nei nuovi televisori, o
      i decoder costeranno come negli altri paesi
      europei cioè 5 volte di meno che qui!
      In germania ne ho visto uno base a 40 euro,
      non dico altro.

      Fatevi l'impianto satellitare, vedete i
      canali in digitale e ne vedrete anche molti
      altri.

      L'offerta di sky per esempio vi da' il
      decoder,parabola,installazione tutto a 149
      euro, a me sembra competitiva questa cosa
      dato che un decoder base per il terrestre
      costa 150 euro!

      E' inutile fare le cavie per i loro
      giochetti, mentre nel digitale terrestre
      qualche canale digitale sparisce per qualche
      giorno, poi torna, e così via fino
      allo sfinimento, sul satellite sono anni che
      vedo tranquillamente in digitale e funziona
      sempre x' qui non sono in sperimentazioni
      varie.

      Poi fate voi;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi se volete il digitale
      Sono d'accordo con te, incentivare il satellitare e boicottare la tv digitale terrestre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ragazzi se volete il digitale
        Anche perchè prendi canali molto più interessanti, ed in lingua, che per me è importante tenere rinfrescato l'inglese ed il tedesco. Ma li avete mai visti i simpsons in tedesco? :)
  • Anonimo scrive:
    TUTTI SUL SATELLITE
    Invece di questa grande minchiata del ...DIGITALE TERRESTREpotevano mandate TUTTI i canali televisivi sul satellite ....e usare le frequenze televisive terrestri ...per le telecomunicazioni ...o eleminarle del tutto ...MENO ANTENNE PER TUTTI !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI SUL SATELLITE
      Sono d'accordo con te, incentivare il satellitare e boicottare la tv digitale terrestre.
    • maciste scrive:
      Re: TUTTI SUL SATELLITE
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di questa grande minchiata del ...
      DIGITALE TERRESTRE
      potevano mandate TUTTI i canali televisivi
      sul satellite ....
      e usare le frequenze televisive terrestri ...
      per le telecomunicazioni ...
      o eleminarle del tutto ...

      MENO ANTENNE PER TUTTI !!!anche a me sarebbe piaciuto di più ma ci sono diverse considerazioni da fare: il digitale satellitare prevede l'installazione di NUOVE antenne, nonché la creazione di NUOVI impianti centralizzati, e dopo tutto questo c'è l'acquisto del decoder. Ciò rende la migrazione più costosa e quindi meno appetibile, il vantaggio del digitale terrestre è quello di poter essere fruito attraverso le antenne già esistenti, quindi basta la tua volontà di acquistare il decoder e sei a posto; viceversa se ad esempio ti trovi in un condominio di 20 persone, di cui a 10 la tv non interessa ecco che l'impianto satellitare non si fa...Inoltre ci sono molti interessi sotto; avere il satellite significa poter guardare i canali italiani generalisti, ma anche quelli di Sky nonché quelli stranieri, e considerando CHI ci governa ti sembra possibile che ci spinga a vedere altro?
      • Anonimo scrive:
        Re: TUTTI SUL SATELLITE
        - Scritto da: maciste

        - Scritto da: Anonimo

        Invece di questa grande minchiata del
        ...

        DIGITALE TERRESTRE

        potevano mandate TUTTI i canali
        televisivi

        sul satellite ....

        e usare le frequenze televisive
        terrestri ...

        per le telecomunicazioni ...

        o eleminarle del tutto ...



        MENO ANTENNE PER TUTTI !!!

        anche a me sarebbe piaciuto di più ma
        ci sono diverse considerazioni da fare: il
        digitale satellitare prevede l'installazione
        di NUOVE antenne, nonché la creazione
        di NUOVI impianti centralizzati, e dopo
        tutto questo c'è l'acquisto del
        decoder. Ciò rende la migrazione
        più costosa e quindi meno appetibile,Ma dove Caxxo vivi ....il decoder satellitare ce l'anno in moltissimi !!!fatti un giro per Roma e prova a contare le parabole....non le mettono perche' fa figo !!!L'impianto centralizzato Satellitare e' una Cxzzxtxun illuminatore a 4/5 uscite 50 euro ...senza contare che puoi montare una parabola da 60 cm su un balcone Prc Trja
        • maciste scrive:
          Re: TUTTI SUL SATELLITE

          Ma dove Caxxo vivi ....a Roma...
          il decoder satellitare ce l'anno in
          moltissimi !!!
          fatti un giro per Roma e prova a contare le
          parabolesi, ma non tutti, se si deve favorire il digitale satellitare si devono creare dgli impianti centralizzati, altrimenti si assiste allo spettacolo indgeno di una parabola su ogni balcone...
          L'impianto centralizzato Satellitare e' una
          Cxzzxtx
          un illuminatore a 4/5 uscite 50 euro ...

          senza contare che puoi montare una parabola
          da 60 cm su un balcone ah si? l'impianto singolo non costa nulla, è vero, ma quello centralizzato si! sono necessari diversi apparati per poter condividere una sola parabola con decine di persone, inoltre spesso sono da rifare i cablaggi e siccome non tutti i condomini sono d'accordo si finisce per non farla...dammi retta a me è successo e me la sono dovuto mettere da solo insieme ad altre 3 persone, perché su 16 condomini interessava "solo" a 10.
          • Anonimo scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE
            - Scritto da: maciste
            ah si? l'impianto singolo non costa nulla,
            è vero, ma quello centralizzato si!
            sono necessari diversi apparati per poter
            condividere una sola parabola con decine di
            persone, inoltre spesso sono da rifare i
            cablaggi e siccome non tutti i condomini
            sono d'accordo si finisce per non
            farla...dammi retta a me è successo e
            me la sono dovuto mettere da solo insieme ad
            altre 3 persone, perché su 16
            condomini interessava "solo" a 10.Se per LEGGE tutte le TIVVU andassero sul SATELLITE ...Immagino non avresti nessun problema con i tuoi condomini ...per installare una antenna centralizzata e IMHOspendereste sempre meno ....della MINCHIATA DIGITALE TERRESTRESaluti
          • maciste scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: maciste


            ah si? l'impianto singolo non costa
            nulla,

            è vero, ma quello centralizzato
            si!

            sono necessari diversi apparati per
            poter

            condividere una sola parabola con
            decine di

            persone, inoltre spesso sono da rifare i

            cablaggi e siccome non tutti i condomini

            sono d'accordo si finisce per non

            farla...dammi retta a me è
            successo e

            me la sono dovuto mettere da solo
            insieme ad

            altre 3 persone, perché su 16

            condomini interessava "solo" a 10.

            Se per LEGGE tutte le TIVVU andassero sul
            SATELLITE ...

            Immagino non avresti nessun problema con i
            tuoi condomini ...
            per installare una antenna centralizzata

            e IMHO
            spendereste sempre meno ....
            della MINCHIATA DIGITALE TERRESTRE

            Salutisu questo ti do ragione, se fosse per legge non ci sarebbero problemi, peccato che poi ti ritroveresti il forum di PI infestato da commenti del tipo: "mi obbligano a spendere 200? (installazione) + 100? (decoder) per il digitale! e chi lo vuole! siamo in una dittatura!"
          • Anonimo scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE
            -
            su questo ti do ragione, se fosse per legge
            non ci sarebbero problemi, peccato che poi
            ti ritroveresti il forum di PI infestato da
            commenti del tipo: "mi obbligano a spendere
            200? (installazione) + 100? (decoder) per il
            digitale! e chi lo vuole! siamo in una
            dittatura!"Dimentichi il Fottutx parco installato ...me e te compresi ...che non caccerebbero una lira ...pardon Euro ...Dimentichi che i decoder Satellitari costano una frazione di quelli terrestri ...Dimentichi quelli che con 50 euro mettono la parabola sul balcone Comincio a pensare che tu sia di parte ...non sarai Taormina ...il difensore dell'indifendibile ????
      • Anonimo scrive:
        Re: TUTTI SUL SATELLITE
        - Scritto da: maciste
        decoder e sei a posto; viceversa se ad
        esempio ti trovi in un condominio di 20
        persone, di cui a 10 la tv non interessa
        ecco che l'impianto satellitare non si fa...Non è vero. Per deliberare l' installazione di un impianto satellitare condominiale bastano 333 millesimi.
        • Anonimo scrive:
          Re: TUTTI SUL SATELLITE
          - Scritto da: Anonimo

          Non è vero. Per deliberare l'
          installazione di un impianto satellitare
          condominiale bastano 333 millesimi.Chiedo scusa x l'OT ma questa cosa mi riguarda da vicino...Intendi dire che in un condomnio di 10 persone se 3 vogliono l'impianto satellitare centralizzato per legge si "deve" fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Non è vero. Per deliberare l'

            installazione di un impianto satellitare

            condominiale bastano 333 millesimi.

            Chiedo scusa x l'OT ma questa cosa mi
            riguarda da vicino...
            Intendi dire che in un condomnio di 10
            persone se 3 vogliono l'impianto satellitare
            centralizzato per legge si "deve" fare?Se quelle 3 persone insieme hanno almeno 333 millesimi, sì. E' successo nel mio condominio.
          • Anonimo scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE

            Se quelle 3 persone insieme hanno almeno 333
            millesimi, sì. E' successo nel mio
            condominio.Per la precisione:
            Chiedi al tuo amministratore.
          • Anonimo scrive:
            Re: TUTTI SUL SATELLITE

            Se quelle 3 persone insieme hanno almeno 333
            millesimi, sì. E' successo nel mio
            condominio.Ci riprovo.La situazione attuale, alla luce della disposizione contenuta nella legge 66/2001, è la seguente. Sia in prima che in seconda convocazione ed indipendentemente dal fatto che nell?edificio esista già o meno un impianto televisivo centralizzato, la delibera concernente la creazione del nuovo impianto satellitare sarà approvata con un numero di voti che rappresenti il terzo dei partecipanti al condominio ed almeno un terzo del valore dell?edificio. Ossia, per fare un esempio, in un condominio di dieci appartamenti, per l?installazione di un impianto centralizzato sarà sufficiente una delibera approvata da quattro condomini, purché questi quatto rappresentino 334 millesimi di proprietà.Chiedi al tuo amministratore oppure cerca in rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI SUL SATELLITE
      - Scritto da: Anonimo
      Invece di questa grande minchiata del ...
      DIGITALE TERRESTRE
      potevano mandate TUTTI i canali televisivi
      sul satellite ....
      e usare le frequenze televisive terrestri ...
      per le telecomunicazioni ...
      o eleminarle del tutto ...Purtroppo non è possibile perchè ci sono dei problemi di diritti di trasmissione, che per alcuni programmi sono solo nazionali e con il satellite invece si vedrebbero in tutta Europa.
      • Anonimo scrive:
        Re: TUTTI SUL SATELLITE
        - Scritto da: Anonimo
        Purtroppo non è possibile
        perchè ci sono dei problemi di
        diritti di trasmissione, che per alcuni
        programmi sono solo nazionali e con il
        satellite invece si vedrebbero in tutta
        Europa.I decoder satellitari hanno una tesserina ...con un chippettino ...che serve per i canali / trasmissioni codificate ..(non in chiaro)Basterebbe che la RAI mandasse la tesserina agli abbonati ....che ringrazierebbero ...PERCHE' SI SENTIREBBERO MENO FESSI A PAGARE IL CANONEPRK TRJASaluti
  • Anonimo scrive:
    Palle digitali e costi reali
    Bisognava spingere i consumi, "inventare un nuovo business", salvare R4, quindi... idea geniale.Usiamo le tasse pagate dai cittadini:- per fare scuole?......NO- per migliorare i servizi?....NO- per ridurre i ticket?.....NO- per far funzionare i treni?....NObensì per comprare un nuovo decoder, così- ingrassiamo i produttori (quasi tutti stranieri)- facciamo "girare" un po di soldi- allarghiamo il mercato potenziale, quindi ricalcolando l'incidenza di Mediaset, scopriamo che è meno del 20% e il buon Emilio sta contento, il buon Fedele contina a raccogliere pubblicità e il buon Silvio continua a fare l'operaio.... e noi continuiamo a vedere (forse, perchè in realtà come dice l'articolo, non c'è alcuna garanzia) gli stessi programmi di prima (però in DIGITALE... vuoi mettere?).Italia grande paese di poeti, navigatori, chitarre e mandolini.
    • Anonimo scrive:
      Re: Palle digitali e costi reali
      Ma cos'è la fiera del luogo comune?E poi magari leggiamo i precedenti post prima di dire sempre le stesse cose ...- Scritto da: Anonimo
      Bisognava spingere i consumi, "inventare un
      nuovo business", salvare R4, quindi... idea
      geniale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Palle digitali e costi reali
        dire sempre le stesse cose non vuol dire che siano sbagliate...(non sono l'autore del post precedente)E' che mi sembra impossibile che ci siano in giro così tanti ad avere delle fette di proscitto sugli occhi.Continuare a non vedere ed inchinarsi (con tutto ciò che ne consegue) mi sembra un pò troppo masochistico...
        • Anonimo scrive:
          Re: Palle digitali e costi reali
          - Scritto da: Anonimo
          dire sempre le stesse cose non vuol dire che
          siano sbagliate...
          (non sono l'autore del post precedente)ho capito, ma non credo sia utile aprire un nuovo thread per dire le stesse cose, se proprio uno vuole può dire "d'accordo" al precedente ...
          E' che mi sembra impossibile che ci siano in
          giro così tanti ad avere delle fette
          di proscitto sugli occhi.
          Continuare a non vedere ed inchinarsi (con
          tutto ciò che ne consegue) mi sembra
          un pò troppo masochistico...un'opinione accettabilissima, così come quella contraria. Non vedo perché chi la pensa diversamente non debba essere ascoltato o giudicato per le sue affermazioni quanto bollato con affermazioni ingiuriose ....
  • Anonimo scrive:
    MURDOCHHHH.....
    DAMMI LA FORMULA UNO .......CHE FACCIO SUBITO L'ABBONAMENTO !!!!!:D
  • Anonimo scrive:
    Una spiegazione ci sarebbe
    Da una puntata di Report, che mi sembra una trasmissione di inchieste giornalistiche molto serie, risulta che l'appalto di 'digitalizzazione' delle trasmissioni terrestri, sia RAI che Mediaset, è affidato a Elettronica Industriale. Gruppo Fininvest. Vi ricorda qualcosa? Ma ci vogliono proprio tutti scemi???
    • Anonimo scrive:
      Re: Una spiegazione ci sarebbe
      Allora tutto coincide, infatti il costo di un decoder digitale terrestre (Zapper) di 150 euro circa e' eccessivo, visto la piccola tecnologia di cui e' dotata. Un decoder satellitare costa molto meno.
      • TaGoH scrive:
        Re: Una spiegazione ci sarebbe
        b'è forse perchè non sono ancora riusciti a produrlo in scala e quindi i costi fissi fanno lievitare il prezzo?forse xche non c'è ancora la concorrenza spietata chec'è nel satellitare?per quanto riguarda l'appalto, può anche essere vero, mal'appalto l'ha indetto il precedente governo, cosi come è statoil precedente governo a creare la normativa a riguardo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Una spiegazione ci sarebbe
          - Scritto da: TaGoH
          b'è forse perchè non sono
          ancora riusciti a produrlo in scala e quindi
          i costi fissi fanno lievitare il prezzo?

          forse xche non c'è ancora la
          concorrenza spietata che
          c'è nel satellitare?

          per quanto riguarda l'appalto, può
          anche essere vero, ma
          l'appalto l'ha indetto il precedente
          governo, cosi come è stato
          il precedente governo a creare la normativa
          a riguardo...minchioni magnaccia prima ...minchioni magnaccia adesso ...cambiano i governi ma ...magnaccia si nasce !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una spiegazione ci sarebbe
      Non ho visto Report ma è chiaro che E.I. lavori per Mediaset visto che è loro. Meno chiaro è che lavori per RAI. Hai qualche fonte in merito? Grazie, Francesco - Scritto da: Anonimo
      Da una puntata di Report, che mi sembra una
      trasmissione di inchieste giornalistiche
      molto serie, risulta che l'appalto di
      'digitalizzazione' delle trasmissioni
      terrestri, sia RAI che Mediaset, è
      affidato a Elettronica Industriale. Gruppo
      Fininvest. Vi ricorda qualcosa? Ma ci
      vogliono proprio tutti scemi???
  • Anonimo scrive:
    ladri
    Si diminuiscono gli investimenti per scuole e asili, per "drogare" il mercato con questo genere di incentivi.Ma perche' devo pagare con i miei soldi il decoder di un altro, perche' il digitale e non il satellitare???Quando si apriranno i giusti processi per queste "scelte"?
    • Anonimo scrive:
      Re: ladri
      Che palle.... perchè devo pagare con i miei soldi l'asilo e l'istruzione dei figli di mio cugino? io non ho figli...
      • Anonimo scrive:
        Re: ladri
        Ma cosa c'entra! Qui si sta dicendo che stanno usando soldi per lo stato per profitto di aziende private!!!Il figliolo di altri, se cresce sano e felice sara' anche merito mio! Se cresce mediaset me ne sbatto!Capisci?Qui si sta parlando per esempio:Perchè il decoder è interattivo, ma si collega ad un numero breve tipo 899, e non alla rete internet o banda larga, per poter navigare e interagire con internet?Perchè finanziare per forza solo il digitale terrestre e non anche il satellite? Alla fine svolgono la stessa funzione, se cripti i canali e li fai vedere solo agli italiani ( con l'apposita smart card rilasciata dal ministero dopo pagamento del canone rai)Io almeno la penso così, solitamente sono liberale, per la scelta più ampia possibile.Marco- Scritto da: Anonimo
        Che palle....
        perchè devo pagare con i miei soldi
        l'asilo e l'istruzione dei figli di mio
        cugino? io non ho figli...
        • Anonimo scrive:
          Re: ladri
          Scusate l'intromissione. Primo, se sei "liberale" evita per dignità del termine di aprire un thread con "ladri"Secondo: che si stiano usando i soldi dello stato per profitto di aziende private è una tua opinione visto che l' impresa paga tasse anche per gli asili e che bambini, studenti e malati non sono buoni contribuenti, mentre le loro famiglie, magari con loro imprese, si.Terzo, se fai l'impiegato, il fattorino, il praticante, l'usciere ... a Mediaset ... te ne sbatti di meno (buffone, pensa anche a questi)Quarto: non raccontiamo palle, il mio decoder ha ingresso RJ45 e si collega alla reteQuinto: dopo le prime quattro mi sembra inutile ma non credo proprio che in Italia e in Europa non ci siano stati aiuti per la tv satellitare visto che è stata violata più volte la normativa antitrust e la UE ha chiuso due occhi per non piangere- Scritto da: Anonimo
          Ma cosa c'entra!
          Qui si sta dicendo che stanno usando soldi
          per lo stato per profitto di aziende
          private!!!
          Il figliolo di altri, se cresce sano e
          felice sara' anche merito mio! Se cresce
          mediaset me ne sbatto!
          Capisci?
          Qui si sta parlando per esempio:

          Perchè il decoder è
          interattivo, ma si collega ad un numero
          breve tipo 899, e non alla rete internet o
          banda larga, per poter navigare e interagire
          con internet?

          Perchè finanziare per forza solo il
          digitale terrestre e non anche il satellite?
          Alla fine svolgono la stessa funzione, se
          cripti i canali e li fai vedere solo agli
          italiani ( con l'apposita smart card
          rilasciata dal ministero dopo pagamento del
          canone rai)

          Io almeno la penso così, solitamente
          sono liberale, per la scelta più
          ampia possibile.

          Marco
          • Anonimo scrive:
            Re: ladri
            Premetto di non essere l'autore del post iniziale!

            Secondo: che si stiano usando i soldi dello stato per

            profitto di aziende private è una tua opinione visto che l'

            impresa paga tasse anche per gli asili e che bambini,

            studenti e malati non sono buoni contribuenti, mentre le loro

            famiglie, magari con loro imprese, si.Ma bene, bravo, che raffinata logica!Dividiamo il mondo tra buoni contrinuenti che meritano di ricevere i soldi dello stato (ma che essendo buoni contribuenti non ne hanno bisogno) e cattivi contribuenti che meritano solo di essere spremuti e sfruttati. É giusto.É giusto dare i soldi pubblici alle aziende perchè pagano più tasse (...scusate l'ingenuità...) e quindi producono più soldi pubblici... da dare alle aziende!

            Terzo, se fai l'impiegato, il fattorino, il praticante, l'usciere ...

            a Mediaset ... te ne sbatti di meno (buffone, pensa anche a

            questi)Ma buffone sarai tu! L'usciere di Mediaset vive molto più felice ora che la sua azienda ha anche il digitale terrestre! Davvero!
          • Anonimo scrive:
            Re: ladri
            - Scritto da: Anonimo
            Premetto di non essere l'autore del post
            iniziale!per questo ti stimo già di più :)

            Ma bene, bravo, che raffinata logica!
            Dividiamo il mondo tra buoni contrinuenti
            che meritano di ricevere i soldi dello stato
            (ma che essendo buoni contribuenti non ne
            hanno bisogno) e cattivi contribuenti che
            meritano solo di essere spremuti e
            sfruttati. é giusto.
            é giusto dare i soldi pubblici alle
            aziende perchè pagano più
            tasse (...scusate l'ingenuità...) e
            quindi producono più soldi
            pubblici... da dare alle aziende!Io non ho detto questo, e soprattutto non in questi termini. Visto che da una parte si dimenticava che le imprese sono "anche" contribuenti, l'ho solo sottolienato ... forse in modo provocatorio.



            Terzo, se fai l'impiegato, il
            fattorino, il praticante, l'usciere ...


            a Mediaset ... te ne sbatti di meno
            (buffone, pensa anche a

            questi)

            Ma buffone sarai tu! L'usciere di Mediaset
            vive molto più felice ora che la sua
            azienda ha anche il digitale terrestre!
            Davvero!Senti, visto che qui si tente al flame riportiamo le cose un poco a posto. Una persona non può venire a dire che se ne sbatte se un impresa fa profitto perché legato a qual profitto direttamente o infirettamente c'e' anche la stabilità e la salute del sistema nel quale tutti viviamo. Inoltre quando si sottolinea in modo drammatizzante il ruolo di bambini, asili ecc non bisogna dimenticare che anche i lavoratori e le loro famiglie fanno parte di quel sistema economico. Che il profitto debba essere lecito va da se, ma giudicare come illecito qualsiasi forma onesta di prfitto d'impresa è sbagliato e miope.
          • Anonimo scrive:
            Stai scherzando, lo so...
            A questo punto apro una azienda di Puttane, di Spaccio di Droghe e del pizzo Organizzato cosi do lavoro a un po di gente.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Stai scherzando, lo so...
            mi spieghi perché io che pago un fottio di tasse mi devo sempre sentir dire implicitamente o esplicitamente che sono un ladro?
          • Gallone scrive:
            Re: ladri
            - Scritto da: Anonimo
            Terzo, se fai l'impiegato, il fattorino, il
            praticante, l'usciere ... a Mediaset ... te
            ne sbatti di meno (buffone, pensa anche a
            questi)Il solito discorso, della serie: no dai non mettetemi in carcere perchè ho coperto i debiti della mia azienda Parmalat, guardate che se lo fate perderanno il lavoro migliaia di persone.Ma va va....
            Quinto: dopo le prime quattro mi sembra
            inutile ma non credo proprio che in Italia e
            in Europa non ci siano stati aiuti per la tv
            satellitare visto che è stata violata
            più volte la normativa antitrust e la
            UE ha chiuso due occhi per non piangere
            Una sola domanda: quanta pubblicità hai visto sia su mediaset che su rai, a favore della tv satellitare e quanta a favore del digitale terrestre...aaaah ma perchè c'è sempre così tanta gente in Italia con le fette di prosciutto sugli occhi?
          • Anonimo scrive:
            Re: ladri

            Il solito discorso, della serie: no dai non
            mettetemi in carcere perchè ho
            coperto i debiti della mia azienda Parmalat,
            guardate che se lo fate perderanno il lavoro
            migliaia di persone.
            Ma va va....Il solito discorso che puoi mettere in galera quanto vuoi i manager ma devi considerare anche le 15.000 persone che ci lavorano dentro ... isn't it? Non farmi dire cose che non ho detto ... dico solo (e su questo non credo ci siano differenza neppure fra i politici) che nel chiudere rete4 bisogna anche pensare a chi dentro ci lavora ... e non si può dire "me ne sbatto ..."


            Una sola domanda: quanta pubblicità
            hai visto sia su mediaset che su rai, a
            favore della tv satellitare e quanta a
            favore del digitale terrestre...
            Scusa ma in che nazione vivi? Secondo te la pubblicità di Sky e prima di Stram e Telepiù ... oppure guardi la Tv da due settimane?
            aaaah ma perchè c'è sempre
            così tanta gente in Italia con le
            fette di prosciutto sugli occhi?Forse perché ci sono persone come te che vedono ideologicamente ciò che volgiono vedere e sono sempre pronte a dare giudizi sulle persone
      • Anonimo scrive:
        Re: ladri
        - Scritto da: Anonimo
        Che palle....
        perchè devo pagare con i miei soldi
        l'asilo e l'istruzione dei figli di mio
        cugino? io non ho figli... il punto secondo me é:ci si lamenta che non ci sono mai soldi per fare questo o quell'altro,ma per quella cavolata di digitale,che in fatto di importanza è l'ultima della lista,i soldi ci sono...mahhhhScsi3
    • Anonimo scrive:
      Re: ladri
      - Scritto da: Anonimo
      Si diminuiscono gli investimenti per scuole
      e asili, per "drogare" il mercato con questo
      genere di incentivi.
      Ma perche' devo pagare con i miei soldi il
      decoder di un altro, perche' il digitale e
      non il satellitare???
      Quando si apriranno i giusti processi per
      queste "scelte"?Complimenti una bella accozzaglia di retorica e luoghi comuni !
      • Anonimo scrive:
        Re: ladri
        Forse il nostro amico ha esagerato con "luoghi comuni", ma è innegabile che la mossa del digitale terrestre puzza terribilmente di bruciato...
        • Anonimo scrive:
          Re: ladri
          Personalmente non ho mai trovato un'iniziativa del Governo che da qualche parte non puzzasse di bruciato. Naturalmente in questo Governo come nei precedenti. Visto che la data del 2006 l'ha posta il precedente Governo e che il digitale terrestre è un'iniziativa europea, quando si parla di "puzza di bruciato" preferirei che si argomentasse con qualcosa di più del salvataggio di Rete4, della pubblicità di Liorni o del fatto che in Italia non si finanzino i pc ... visto che questo già lo si fa dai tempi di di Prodi. - Scritto da: Anonimo
          Forse il nostro amico ha esagerato con
          "luoghi comuni", ma è innegabile che
          la mossa del digitale terrestre puzza
          terribilmente di bruciato...
  • Anonimo scrive:
    POPOLO ITALIANO
    Popolo italiano, ecco come difendersi.NON COMPRATE IL DECODER, risparmierete soldi del decoder e soldi per un quasi sicuro aggiornamento delle vostre antenne.Tra qualche anno, quando sara' molto diffuso, il decoder costera' 50-100 ? ovvero quanto un lettore Cd e ve lo butteranno addosso perfino nelle bancarelle e ve lo regaleranno nei fustini del Dixan.
    • Anonimo scrive:
      Re: POPOLO ITALIANO
      - Scritto da: Anonimo
      Popolo italiano, ecco come difendersi.
      NON COMPRATE IL DECODER, risparmierete soldi
      del decoder e soldi per un quasi sicuro
      aggiornamento delle vostre antenne.
      Tra qualche anno, quando sara' molto
      diffuso, il decoder costera' 50-100 ? ovvero
      quanto un lettore Cd e ve lo butteranno
      addosso perfino nelle bancarelle e ve lo
      regaleranno nei fustini del Dixan.Tra qualche anno il digitale terrestre sarà semplicementeuna scheda integrata nei televisori, così come è dadecenni per l'analogico.
    • Anonimo scrive:
      Re: POPOLO ITALIANO
      Bravo, e se nessuno lo compra come fa a diffondersi ... si riproduce? Compratelo, compratelo invece :-)- Scritto da: Anonimo
      Popolo italiano, ecco come difendersi.
      NON COMPRATE IL DECODER, risparmierete soldi
      del decoder e soldi per un quasi sicuro
      aggiornamento delle vostre antenne.
      Tra qualche anno, quando sara' molto
      diffuso, il decoder costera' 50-100 ? ovvero
      quanto un lettore Cd e ve lo butteranno
      addosso perfino nelle bancarelle e ve lo
      regaleranno nei fustini del Dixan.
      • Anonimo scrive:
        Re: POPOLO ITALIANO
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo, e se nessuno lo compra come fa a
        diffondersi ... si riproduce? Compratelo,
        compratelo invece :)E chi ti ha detto che voglio la sua diffusione? Anzi il contrario.Succede che oggi gli stessa media che hanno sempre sconsigliato di fare acquisti con carta di credito on line per evitare delle truffe, un domani si troveranno a gestire numerose transazioni con carta di credito tramite la televisione interattiva terestre.MEDITATE GENTE
        • Anonimo scrive:
          Re: POPOLO ITALIANO

          Succede che oggi gli stessa media che hanno
          sempre sconsigliato di fare acquisti con
          carta di credito on line per evitare delle
          truffe, un domani si troveranno a gestire
          numerose transazioni con carta di credito
          tramite la televisione interattiva terestre.
          MEDITATE GENTEE allora? Sei contro le tranzazioni elettroniche via TV? Hai il brevetto per le transazioni su Internet e i network non te lo riconoscono? Vuoi vendicarti di quanti in TV parlano male della rete? Fai truffe su Internet e sul digitale terrestre ti obbligherebbe a cambiare l'hardware? Non capisco quale sia il punto ...
          • Anonimo scrive:
            Re: POPOLO ITALIANO
            - Scritto da: Anonimo
            E allora? Sei contro le tranzazioni
            elettroniche via TV? Hai il brevetto per le
            transazioni su Internet e i network non te
            lo riconoscono? Vuoi vendicarti di quanti in
            TV parlano male della rete? Fai truffe su
            Internet e sul digitale terrestre ti
            obbligherebbe a cambiare l'hardware? Non
            capisco quale sia il punto ...Classica persona che si lascia abbindolare da tutto quello che dice la tv e quei programmi spazzatura che ci sono in tv.Il punto e' che la tv spara ca**ate e pure grosse (vedi il mito diffuso delle truffe con carte di credito on line, come se off-line fosse tutto rose e fiori) ed il popolo mediocre gli crede e questo certamente e' una danno.
          • Anonimo scrive:
            Re: POPOLO ITALIANO
            Ho, vedo che mi conosci bene? Sai cosa penso, come mi comporto e già hai deciso che faccio parte di "un popolo mediocre" ... guarda, l'unica cosa di cui sono convinto al momento è che sei superbo nell tua ignoranza del tema e "pericoloso" nella tua stupidità in generale ... off
            Classica persona che si lascia abbindolare
            da tutto quello che dice la tv e quei
            programmi spazzatura che ci sono in tv.
            Il punto e' che la tv spara ca**ate e pure
            grosse (vedi il mito diffuso delle truffe
            con carte di credito on line, come se
            off-line fosse tutto rose e fiori) ed il
            popolo mediocre gli crede e questo
            certamente e' una danno.
          • Anonimo scrive:
            Re: POPOLO ITALIANO
            - Scritto da: Anonimo
            Ho, vedo che mi conosci bene? Sai cosa
            penso, come mi comporto e già hai
            deciso che faccio parte di "un popolo
            mediocre" ... guarda, l'unica cosa di cui
            sono convinto al momento è che sei
            superbo nell tua ignoranza del tema e
            "pericoloso" nella tua stupidità in
            generale ... offSei un venditore di parole. Out.
          • Anonimo scrive:
            Re: POPOLO ITALIANO

            Sei un venditore di parole. Out.scusami ma non resisto, di professione cosa fai, scrivi i testi per le canzoni di Sanremo?
    • Anonimo scrive:
      Re: POPOLO ITALIANO
      Già... peccato che, a meno di proroghe comunque probabili, l'attuale sistema analogico andrà DEFINITIVAMENTE in PENSIONE il 31/12/2006!!! :
      • Anonimo scrive:
        Re: POPOLO ITALIANO
        In questo ti posso gia' smentire in quanto sono molto in ritardo con la copertura, pensa che il DT sara' sperimentale fino ad estate 2005. Si parla gia' di uno slittamento al 2010. Se trovo un link di radio24 te lo posto.
        • Anonimo scrive:
          Re: POPOLO ITALIANO
          Confermo per il 2010.Quanta acqua passera' sotto il ponte.. Ma ci sara' ancora il berlusca o sara sacappato alle lampados con i nostri soldi ???
          • Anonimo scrive:
            Re: POPOLO ITALIANO
            il 2010 è la data che hanno dato gli inglesi. Il 2006 quella che ha dato il precedente Governo per l'Italia. Bye, Francesco
  • Anonimo scrive:
    Finalmente la telematica anche in italia
    Era ora che arrivassero novita' in campo tecnologico delle telecomunicazioni !!Adesso che il controllo dell'economia digitale e' tornato saldamente nelle mani dei soliti mafiosi italiani, posso finalmente iniziare a usare canali (non siti !!!) di e-commerce (ho anche la carta di credito delle poste, comprata apposta), canali (non siti !!!) di home-banking, ma ci saranno anche canali (non siti !!) per la pubblica amministrazione.Sono pronto !!! Grazie Berlusca ! Grazie a tutti quelli che hanno votato il Berlusca ! Ero cosi' miope che non riuscivo a vedere le enormi opportunita' offerte dalla moderna tecnologia !!!!
  • exsinistro scrive:
    Per PI: questa è informazione....
  • Anonimo scrive:
    I veri motivi
    I veri motivi di tutto il battage pubblicitario attorno al digitale terrestre, di cui il fatto di nascondere la verità è essenziale, stanno nel famoso decreto salva-Fede. Il vero problema è che per salvare Rete4 ed i relativi circa 400 milioni di eruro di Berlusconi, si deve creare un'aspettativa fra gli utenti, anche a costo di gabbarli pesantemente, in modo che poi possa passare una legge tipo la Gasparri o peggio. Ovviamente, il tutto a spese di noi poveri "utonti"
    • Anonimo scrive:
      Re: I veri motivi
      Grazie per averci donato la luce della verità con considerazioni così profonde e originali ... off- Scritto da: Anonimo
      I veri motivi di tutto il battage
      pubblicitario attorno al digitale terrestre,
      di cui il fatto di nascondere la
      verità è essenziale, stanno
      nel famoso decreto salva-Fede. Il vero
      problema è che per salvare Rete4 ed i
      relativi circa 400 milioni di eruro di
      Berlusconi, si deve creare un'aspettativa
      fra gli utenti, anche a costo di gabbarli
      pesantemente, in modo che poi possa passare
      una legge tipo la Gasparri o peggio.
      Ovviamente, il tutto a spese di noi poveri
      "utonti"
  • Anonimo scrive:
    Soldi che si potevano spendere meglio
    La cosa che trovo piu' insopportabile e' che piu' di un milione di euro se ne va in fumo, cioe' in decoder, invece di andare ai computer nelle famiglie e nelle scuole. La televisione, mezzo vecchio, obsoleto, insopportabile, orrendo, di intrattenimento, viene preferita al computer e ad Internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi che si potevano spendere meglio
      Ci sono due aspetti imho sbagliati in queste sue affermazioni: la prima riguarda la televisione che per diffusione e facilità nell'utilizzo non deve essere considerata obsoleta, almeno nelle funzioni interattive che si stanno sperimentando. La seconda riguarda più in generale i finanziamenti: con questa idea dovremmo togliere fondi alla ricerca, alla sperimentazione, sostenendo solo quello che è consolidato. Lei può assicurare che il dt non avrà futuro? Io che ci lavoro no. Per carità, sono d'accordo sia ad una miglior ripartizione delle risorse pubbliche che di una necessaria ed onesta prudenza nel commercializzare servizi ... che non ci sono. Tuttavia non credo si debba "sparare" su una tecnologia o "impallinare" chi ritiene, con qualche motivazione in più, che si debba finanziare questo settore. Bye, Francesco- Scritto da: Anonimo
      La cosa che trovo piu' insopportabile e' che
      piu' di un milione di euro se ne va in fumo,
      cioe' in decoder, invece di andare ai
      computer nelle famiglie e nelle scuole. La
      televisione, mezzo vecchio, obsoleto,
      insopportabile, orrendo, di intrattenimento,
      viene preferita al computer e ad Internet.
  • Anonimo scrive:
    ci pensa Liorni
    ad andare di casa in casa e informare tutti sul digitale terrestre.Molti so che non gli aprirebbero, spaventati di finire in una puntata del grande fratello, spacciati per amici di ascanio!!!
  • aenigma scrive:
    un'altra fregatura...
    Un'altra bella fregatura per togliere soldi al nostro portafoglio. Altro che nuova tecnologia e cavolate del genere, io resto dell'idea che sia solo una colossale truffa ai danni di noi poveri cristi che lavoriamo per uno stipendio da fame.
    • Hydargos scrive:
      Re: un'altra fregatura...
      A me il dottore non ha ancora ordinato di comprarlo..... a te si ?Continuo a non capire certi atteggiamente vittimistici completamente gratuiti....
      • Anonimo scrive:
        Re: un'altra fregatura...
        - Scritto da: Hydargos
        A me il dottore non ha ancora ordinato di
        comprarlo..... a te si ?
        Continuo a non capire certi atteggiamente
        vittimistici completamente gratuiti....Quando sara' tutto in digitale (nel 2005), non potrai esimerti di pagare il canone alla rai, a meno che non rinunciare del tutto a guardare la tv ......
        • Hydargos scrive:
          Re: un'altra fregatura...

          Quando sara' tutto in digitale (nel 2005),
          non potrai esimerti di pagare il canone alla
          rai, a meno che non rinunciare del tutto a
          guardare la tv ......
          Premesso che non mi esimo neanche adesso, dal momento che va pagato per legge...(ATTENZIONE! Sono il primo a dire che è un furto autorizzato dallo Stato...) ....per quanto mi riguarda la TV esiste solo in quanto accoppiata al mio lettore DVD....Forse non hai capito il senso del mio post...
        • Anonimo scrive:
          Re: un'altra fregatura...
  • federicorocchi scrive:
    Ma è soltanto un sintonizzatore!
    Francamente non capisco il motivo di tanto bordello per la questione del digitale terrestre. Perlomeno dal punto di vista tecnico si tratta di un sintonizzatore con qualche pezo in più, che consente prestazioni interessanti.Per esempio un audio stereofonico, come minimo, su tutti i canali. Alla luce delle prestazioni la ricezione satellitare appare fuorigioco, e infatti sky ha subito portato il prezzo del suo ricevitore a 99 euro e ovviamente inizierà a trasmettere anche via terra, dovendo semplicemente aggiungere delle antenninne sulle colline più popolose e redditizie.Il problema delle telefonate è in realtà un falso problema perchè come tutti gli abbonati Stream sanno basta staccare il cavo telefonico...Il problema del non funzionamento se l'antenna non è buona mi pare un altro falso problema: infatti non è vero che "con il digitale o si vede o non si vede", come tutti gli utenti del satellite sanno. Possono ad esempio aumentare i blocchi o gli errori ma ho visto personalmente un antenna interna ricevere e passare al ricevitore mediaset un segnale analogicamente improponibile ma digitalmente accettabile...Anche il fatto di dover comprare un ricevitore per televisore è talmente normale che mi stupisco del vostro stupore, a parte che non è neanche impossibile distribuire il segnale digitale in tutta la casa...Quello che è invece veramente scandaloso è il prezzo e il contributo governativo: lo sappiamo tutti perfettamente che questi apparecchi costano al massimo una ventina di euro. Io ho comprato per venti euro una scheda PCI sat e se il decoder di Sky viene venduto a 99... diciamo che un sinto terrestre potrebbe costare tranquillamente proprio 99 euro. Lo scandalo sta nel fatto che lo Stato sia disposto a cacciarne 150 di euro, per una cosa che ne vale meno della metà e soltanto per quelli "interattivi". A proposito... si capisce benissimo quali sono "interattivi": c'è scritto "m@p" sul frontale... Daltronde lo Stato vuole spingere per far penetrare i servizi attraverso i televisori... allora non capisco perchè non offrire un contributo governativo percentualmente simile anche agli altri mezzi di comunicazione: vorrei un contributo di 500 euro per l'acquisto di un nuovo pc... anche per i 38 enni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è soltanto un sintonizzatore!
      appunto, un sintonizzatore venduto a prezzi spropositati (grazie al contributo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è soltanto un sintonizzatore!
      - Scritto da: federicorocchi
      Francamente non capisco il motivo di tanto
      bordello per la questione del digitale
      terrestre. Te lo spiego io:manca la corretta informazione!Il sig. Liorni, si guarda bene dal dirti che la copertura del segnale è ridicola, che il servizio è sperimentale e quindi con gli inconvenienti del caso, che se sei il 700 millesimo e uno ad acquistare il decoder non becchi una lira di contributo, ecc, ecc,Non puoi nemmeno pensare che siano gli utenti di Sky (pochi) ad informare gli utenti televisivi (stramoltissimi), potenziali decoderoinomani, su come funziona in realta' un decoder interattivo.Se per te, è poco...Saluti decodificati.
  • TPK scrive:
    Garetta!
    Propongo una gara tra i lettori di PI.Il primo che conosce qualcuno che ha comprato il "box interattivo" lo faccia sapere, cosi' ci facciamo grasse risate alla faccia del frescone!
    • Anonimo scrive:
      Re: Garetta!
      Guarda è semplice, io l'ho comprato e almeno so di cosa sto parlando. Se vuoi possiamo farci "grasse risate" sulla tua ignoranza in merito ... che ne dici?- Scritto da: TPK
      Propongo una gara tra i lettori di PI.
      Il primo che conosce qualcuno che ha
      comprato il "box interattivo" lo faccia
      sapere, cosi' ci facciamo grasse risate alla
      faccia del frescone!
      • TPK scrive:
        Re: Garetta!
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda è semplice, io l'ho comprato e
        almeno so di cosa sto parlando. Se vuoi
        possiamo farci "grasse risate" sulla tua
        ignoranza in merito ... che ne dici?
        Bene!Che/quanti canali ci sono?Cosa puoi fare in maniera interattiva?
        • Anonimo scrive:
          Re: Garetta!
          Non posso accenderlo adesso perché ho mio figlio in sala (inizio col non fargli guardare la tv). A memoria direi 3rai, 3mediaset, la7, bloomberg, CBS in inglese, e qualcosa che non ricordo tipo economia o altro. Comunque adesso vedo meglio la tv (avevo un'antenna da schifo) e ho speso 27 euro ... ripeto 27 euro. Visto che mi è costato meno di un antennista o un tecnico direi che non ho fatto un brutto affare no? Certo che la "garetta" in due è triste ... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Garetta!
            Scusa ma l'antenna non resta la stessa? o parliamo del "digitale terrestre" secondo fastweb?SXM
  • Anonimo scrive:
    utenti avvisati
    fra qualche anno l'analogico sparira' e allora saremo costretti anche a pagare oltre al canone per detenere la tv anche il nostro abbonamento alle reti nazionali vuoi vedere il filmetto su raiuno ??? pagAAA !!vuoi vedere il TG ?? pagAAAA !!vuoi vedere Smallville ? PagAAAA !!!la tv sara' solo dei ricchie a voi pidocchiosi nulla!!non comprate quel bidone !!poi non dite che non vi ho avvisato
    • Anonimo scrive:
      Re: utenti avvisati

      fra qualche anno l'analogico sparira' e
      allora saremo costretti anche a pagare oltre
      al canone per detenere la tv anche il nostro
      abbonamento alle reti nazionali
      vuoi vedere il filmetto su raiuno ??? pagAAA
      !!
      vuoi vedere il TG ?? pagAAAA !!
      vuoi vedere Smallville ? PagAAAA !!!
      la tv sara' solo dei ricchi
      e a voi pidocchiosi nulla!!
      non comprate quel bidone !!
      poi non dite che non vi ho avvisatoMagari si arrivasse a questo, così finalmente i programmi scadenti verrebbero penalizzati. Ormai non vedo quasi più nulla delle reti nazionali (tra l' altro ricevibili sul satellite a parte le poche volte che vengono oscurate) e non rimpiango nemmeno i vari TG, con Sky ho risolto il problema (Sky TG24 è ottimo). Tanto se alla fine si dovrà pagare per seguire gli eventi "di qualità" preferisco scegliere io a chi dare i miei soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: utenti avvisati

      fra qualche anno l'analogico sparira' e
      allora saremo costretti anche a pagare oltre
      al canone per detenere la tv anche il nostro
      abbonamento alle reti nazionali
      vuoi vedere il filmetto su raiuno ??? pagAAA
      !!
      vuoi vedere il TG ?? pagAAAA !!
      vuoi vedere Smallville ? PagAAAA !!!
      la tv sara' solo dei ricchiveramente distorta questa idea che ora la tv sia gratis.La paghiamo, eccome, sopratutto in termini di libertà.Sarebbe molto più onesto se ci facessero pagare una tariffa...
    • Anonimo scrive:
      Re: utenti avvisati
      - Scritto da: Anonimo
      fra qualche anno l'analogico sparira' e
      allora saremo costretti anche a pagare oltre
      al canone per detenere la tv anche il nostro
      abbonamento alle reti nazionali
      vuoi vedere il filmetto su raiuno ??? pagAAA
      !!
      vuoi vedere il TG ?? pagAAAA !!
      vuoi vedere Smallville ? PagAAAA !!!
      la tv sara' solo dei ricchi
      e a voi pidocchiosi nulla!!
      non comprate quel bidone !!
      poi non dite che non vi ho avvisatoSveglia ragazzi, ma la tv di oggi siete sicuri che e' gratis?Io dico che paghiamo anche quella.Ma dove credete che prendano i soldi le tv se non dalla pubblicita'?E chi la paga la pubblicita'? Gli sponsor.E gli sponsor da dove prendono i soldi? Dai prodotti venduti.E chi li compra i prodotti? Noi.Quindi quando compriamo un prodotti, paghiamo sia il costo del bene (costo di produzione, trasporto, guadagno del negoziante) piu' una quota che ricopre i costi pubblicitari.GENTE, CASPITA SVEGLIAMOCI, ALTRIMENTI CI INCHIAPPETTANO TUTTI QUANTI.
  • Anonimo scrive:
    Produci, consuma, crepa
    Cotonati i capelli, comprati il decoder, rompiti le palle, rapati i capelli, crepa... crepa... crepa...
  • Anonimo scrive:
    bello...
    ....nn vedo l' ora che tirino fuori anche i primi dialer x decoder, cosi' , tanto per farmi due risate sentendo della massa di gente che si ritrovera' bollette stellari per essersi sintonizzata su canali " a servizio aggiunto" , rotfl
  • Anonimo scrive:
    Come sempre...
    Prima vogliono vendere, poi quando hanno accumulato una massa di utenti che hanno gia' pagato iniziano ad erogare il servizio...Come telecom quando faceva i contratti di abbonamento ADSL in zone non coperte.. e dopo anni, quando aveva stipulato contratti a sufficenza, incurante di tutti i cancri che nel frattempo queste persone gli avevano tirano nei call center, si decidevano a cablare.
  • Anonimo scrive:
    Comprate comprate!!!
    Comprate quel fantastico aggeggino che solo Liorni vi potrebbe pubblicizzare!!!Un bel aggeggino che tra due anni quando sarà...non utile...ma appena funzionante sarà vecchio!!!!E se ancora in commercio costerà quanto oggi sottraendogli gli incentivi statali.... tutto questo per salvare rete4 e....oddio salvare la pubblicità su rai3!!!!ma comprateli tutti, fate infretta che Silvio trema(trema....beh ci conosce bene a noi italiani e ci inchiappetta alla grande)!!Poi? che potrò fare? Interagire con Maria deFilippi? E con Costanzo??? ma nel senso che ci posso sputare in fronte da casa??? Se sì lo compro subito anch'io!!! Vedrò meglio il grande bordello?e anche Amici!!!!Mi avete convinto...compro anch'io!
    • Anonimo scrive:
      Re: Comprate comprate!!!
      Tranquillo dovrebbe fare la stessa fine che ha fatto 3 ;)Lo compreranno quei pochi minchioni che ne parleranno benissimo con gli amici. Amici che non spenderanno mai soldi per una cagata simile.
  • Anonimo scrive:
    televideo costoso
    in fondo ora è solo questoma lo pubblicizzano come un abbonamento a skyfra qualche mese (anno) sarà interessante,speriamo che nel frattempo arrivino anche apparecchi integrati(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: televideo costoso
      - Scritto da: Anonimo
      in fondo ora è solo questo
      ma lo pubblicizzano come un abbonamento a sky
      fra qualche mese (anno) sarà
      interessante,
      speriamo che nel frattempo arrivino anche
      apparecchi integrati
      (linux)credo sia una ipotesi molto improbabile, ora cercheranno di quadagnare di più(win)
  • Anonimo scrive:
    Spassoso
    Sara' un grande spasso quando tutti questi bei decoder si metteranno a telefonare in Tanzania perche' il tizio si e' sintonizzato su Teletopa 2000.
    • Anonimo scrive:
      Re: Spassoso
      mh? Interessante questa cosa....e mica stupida!!!Ma non ti preoccupare....per ora bisogna correre ad accaparrarsi l'aggeggio inutile uno per ogni televisore! E poi dopo le prime frodi e milioni persi dai consumatori forse si farà una regolamentazione!
Chiudi i commenti