Una cam che registri la vita

Alcuni ricercatori Microsoft lavorano ad una cam intelligente, da indossare, capace di registrare i momenti più salienti della vita di una persona
Alcuni ricercatori Microsoft lavorano ad una cam intelligente, da indossare, capace di registrare i momenti più salienti della vita di una persona


Redmond (USA) – I ricercatori di Microsoft hanno recentemente svelato il prototipo di una fotocamera digitale da indossare, chiamata SenseCam, descritta come una sorta di “diario visuale”.

La SenseCam, sufficientemente piccola da poter essere applicata al colletto di una camicia o ad una sciarpa, è in grado di scattare automaticamente fino a 2.000 foto nell’arco di 12 ore. Gli scatti, secondo quanto spiegato dai suoi ideatori, non vengono però fatti a caso o, come si potrebbe pensare, a regolari intervalli di tempo, ma sulla base di cambiamenti legati, ad esempio, all’intensità della luce o ad un brusco movimento.

In futuro la SenseCam potrebbe diventare “sensibile” al ritmo del battito cardiaco o alla temperatura corporea, elementi utilizzabili dalla cam per “intuire” i momenti più importanti nella vita di una persona e immortalarli in una o più foto. La cam potrebbe essere eventualmente utilizzata in congiunzione con un wearable computer in grado di aggiornare in tempo reale un album o un diario digitale o, in congiunzione con una tecnologia di riconoscimento facciale, associare il volto di una persona a vecchie foto.

Questa sorta di “terzo occhio”, puntato sulla vita quotidiana della persona che lo indossa potrebbe tuttavia sollevare più di una critica da parte dei difensori della privacy o costituire addirittura un illecito se utilizzato in certi ambienti, come il posto di lavoro o un’urna elettorale.

Per il momento i ricercatori non sembrano tuttavia interessati ai risvolti sociali o legali della propria tecnologia ma, piuttosto, allo studio di gadget e tecnologie che in futuro permettano agli utenti di “registrare la propria vita” sotto forma di bit.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 03 2004
Link copiato negli appunti