Una toolbar per Microsoft

Dopo cinque mesi di beta testing, Microsoft rilascia la versione definitiva della propria toolbar di ricerca per desktop. All'assalto dei rivali Google e Yahoo!
Dopo cinque mesi di beta testing, Microsoft rilascia la versione definitiva della propria toolbar di ricerca per desktop. All'assalto dei rivali Google e Yahoo!


Redmond (USA) – Dopo lunga attesa , Microsoft ha finalmente rilasciato la versione definitiva di MSN Search Toolbar . L’applicazione, scaricata fin qui da più di un milione di utenti in tutto il mondo, è stata ideata – afferma l’azienda – per semplificare e velocizzare la ricerca di informazioni online ed offline. Il software, disponibile gratuitamente, “completa le funzionalità di Windows per la ricerca di documenti sui dispositivi locali”, per dirla con Microsoft.

MSN si lancia così all’inseguimento delle preziose quote di mercato acquisite dalla toolbar sviluppata da Google . Il gigante di Redmond punta tutto sulla convergenza con il sistema operativo, creando un’unica piattaforma di ricerca accessibile dai più diffusi software Microsoft: la barra di MSN si integra con Outlook, Internet Explorer ed Office.

Christopher Payne, vicepresidente di MSN Search, contattato dall’agenzia cinese Xinhua , sostiene che gli utenti preferiranno la barra Microsoft perché “più flessibile e più sicura”. Dopo numerose lamentele da parte dei beta tester, Microsoft ha inserito ulteriori opzioni per controllare l’indicizzazione dei documenti sul computer – permettendo l’esclusione delle informazioni più sensibili.

Un passo avanti nella tutela della privacy, ma dieci indietro nella compatibilità con gli altri sistemi operativi: MSN Search Toolbar gira soltanto su Windows e necessita specificamente del browser Internet Explorer. Nonostante Microsoft detenga il monopolio nel settore dei sistemi operativi, nonché dei browser, una scelta di questo tipo potrebbe garantire la leadership al sistema sviluppato da Google. In questa competizione sui grandi numeri Microsoft può contare su un’ interfaccia fin qui giudicata gradevole e di facile utilizzo.

Per dare ulteriore spessore alle proprie iniziative, i vertici di MSN Search hanno inoltre annunciato l’imminente arrivo di una versione “professionale”, adatta alle aziende e dotata di caratteristiche addizionali. Ma i rivali della “grande G” possono contare su un software del tutto simile, open-source e compatibile con molti browser. La sfida continua.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 05 2005
Link copiato negli appunti