Una Volvo full-optional, Skype compreso

Annuncio di una collaborazione con Microsoft per rendere i viaggi in auto più produttivi. Inserendo la versione business del messenger nell'autoradio

Milano – Quando il cellulare non basta, e non basta neppure un tablet, ci vuole un’autoradio intelligente: devono pensarla così in Volvo, visto che hanno appenna annunciato l’arrivo a bordo delle vetture serie 90 di Skype for Business , la versione destinata alle aziende del software di messaggistica di Microsoft. Un progetto portato avanti con l’azienda di Redmond e con Ericsson, che cura la parte di infotainment a bordo delle vetture col marchio Volvo. E che ha come obiettivo rendere più produttivo anche il tragitto compiuto a bordo della propria automobile.

Lo scopo che si prefigge Volvo è rendere, se possibile, più sicuro lavorare mentre si guida: le conferenze telefoniche, quelle che prevedono un numero imprevedibile di invitati per interminabili discussioni che costituiscono il surrogato delle riunioni, prevedono spesso di collegarsi a un centralino e inserire un codice numerico per accedere alla “stanza” riservata dal sistema. Procedure che collidono con la guida con le mani sul volante e gli occhi sulla strada: guardare il telefono per individuale il codice e il numero da chiamare, digitarli sulla tastiera, possono costituire una distrazione fatale.

Utilizzare invece le funzioni Skype può essere più sicuro: il software prevede nativamente le conferenze telefoniche, a cui si può essere invitati e accettare di entrarvi con un semplice tocco sullo schermo del sistema di intrattenimento di bordo. Naturalmente ci sono comunque dei rischi, nel caso in cui ci si concentri unicamente sulle voci invece di badare alla strada: tuttavia va anche presa in considerazione l’ipotesi che il guidatore, e magari i passeggeri, siano bloccati nel traffico e possano con questi strumenti recuperare del tempo prezioso .

In prospettiva, poi, Volvo sta anche analizzando l’ipotesi di integrare l’assistente personale Cortana a bordo : quello senz’altro sarebbe un passo avanti interessante, con il software collegato al cloud che potrebbe con efficienza riconoscere la voce del guidatore, decodificarne la richiesta espressa in linguaggio naturale, e quindi fornire le risposte relative a mappe, informazioni turistiche o persino – se necessario e autorizzato – accedere ad email personali e magari leggerle ad alta voce o trascrivere la risposta dettata.

Tutta questa tecnologia va però presa sempre come una potenziale forma di distrazione per chi guida: l’abuso di questi strumenti può essere dannoso, almeno fino a quando non diventerà abituale delegare al software pure la guida della vettura. Non è un caso che una coppia abbia citato in giudizio il guidatore dell’auto che ha causato un tamponamento in cui ha perso la vita la figlia di 5 anni: all’origine dell’incidente ci sarebbe stata una chiamata Facetime , ancora in corso dopo l’arrivo della Polizia, e pure Apple è stata chiamata a rispondere di quanto accaduto sebbene non sia, ovviamente, responsabile dell’uso irresponsabile fatto di un suo dispositivo.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    se e' al servizio della competitivita'
    non puo' rispettare la vita (privata) del lavoratore, le due cose stanno sui lati opposti della medaglia.
  • ... scrive:
    e' facile
    arrivo alle 8:00, esco alle 18:30. In quell'intervallo di tempo lavoro per te e, nel limite della legalita', faccio qeullo che mi dici di fare. All'uscita, il pc aziendale viene spento, il cellulare personale resta acceso ma si vede il numero del chiamante e si decide se rispondere o meno. EcchecXXXXX.
    • mura scrive:
      Re: e' facile
      - Scritto da: ...
      arrivo alle 8:00, esco alle 18:30. In
      quell'intervallo di tempo lavoro per te e, nel
      limite della legalita', faccio qeullo che mi dici
      di fare. All'uscita, il pc aziendale viene
      spento, il cellulare personale resta acceso ma si
      vede il numero del chiamante e si decide se
      rispondere o meno.
      EcchecXXXXX.Se hanno dovuto farci una legge evidentemente in Francia non era così facile come qua.
      • panda rossa scrive:
        Re: e' facile
        - Scritto da: mura
        - Scritto da: ...

        arrivo alle 8:00, esco alle 18:30. In

        quell'intervallo di tempo lavoro per te e,
        nel

        limite della legalita', faccio qeullo che mi
        dici

        di fare. All'uscita, il pc aziendale viene

        spento, il cellulare personale resta acceso
        ma
        si

        vede il numero del chiamante e si decide se

        rispondere o meno.

        EcchecXXXXX.

        Se hanno dovuto farci una legge evidentemente in
        Francia non era così facile come
        qua.Ah, quindi il problema e' la Francia.Ma la Francia non e' mica quel posto dove c'e' scritto:Liberte, Fraternite, Egalite?
        • ... scrive:
          Re: e' facile
          - Scritto da: panda rossa
          Ma la Francia non e' mica quel posto dove c'e'
          scritto:
          Liberte, Fraternite, Egalite?E lItalia è: "L'Italia è una Repubblica <u
          democratica </u
          , fondata sul <u
          lavoro </u
          ."Ma queste sono le barzellette che tutti conosciamo, raccontami qualche cosa che non conosco
          • Osvy scrive:
            Re: e' facile
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            Ma la Francia non e' mica quel posto dove
            c'e'

            scritto:

            Liberte, Fraternite, Egalite?
            E lItalia è: "L'Italia è una Repubblica
            <u
            democratica </u
            , fondata sul
            <u
            lavoro </u
            "FONDATA SUL LAVORO", non sul riposo... e le aziende la cosa la prendono alla lettera... davvero non parrebbe ci sarebbe bisogno di leggi del genere.Poi però guardate gli annunci di lavoro e capirete che ormai quello che chiedono è di essere schiavi...
            Ma queste sono le barzellette che tutti
            conosciamo, raccontami qualche cosa che non
            conosco
    • stocazzo scrive:
      Re: e' facile
      - Scritto da: ...
      arrivo alle 8:00, esco alle 18:30. In
      quell'intervallo di tempo lavoro per te e, nel
      limite della legalita', faccio qeullo che mi dici
      di fare. All'uscita, il pc aziendale viene
      spento, il cellulare personale resta acceso ma si
      vede il numero del chiamante e si decide se
      rispondere o meno.
      EcchecXXXXX.ma perchè tu dai il tuo numero personale a colleghi e datore di lavoro?
      • ... scrive:
        Re: e' facile
        - Scritto da: stoXXXXX
        ma perchè tu dai il tuo numero personale a
        colleghi e datore di lavoro?Mai letto i contratti di lavoro? Allora sei un felice disoccupato? :)
        • stocazzo scrive:
          Re: e' facile
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: stoXXXXX

          ma perchè tu dai il tuo numero personale a

          colleghi e datore di lavoro?
          Mai letto i contratti di lavoro? Allora sei un
          felice disoccupato?
          :)sono un lavoratore dipendente e non ho mai dato il mio numero privato in azienda; anche perchè nessuna legge mi obbliga ad avere un telefono
          • Osvy scrive:
            Re: e' facile
            - Scritto da: stoXXXXX
            sono un lavoratore dipendente e non ho mai dato
            il mio numero privato in azienda; anche perchè
            nessuna legge mi obbliga ad avere un telefonotra te ed il tuo datore di lavoro, secondo te chi è più ricattabile?...e non devi avere un tuo telefono, è quello aziendale, ovviamente...
          • stocazzo scrive:
            Re: e' facile
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: stoXXXXX

            sono un lavoratore dipendente e non ho mai dato

            il mio numero privato in azienda; anche perchè

            nessuna legge mi obbliga ad avere un telefono

            tra te ed il tuo datore di lavoro, secondo te chi
            è più
            ricattabile?...io attualmente (domani non posso saperlo) non sono granchè ricattabile, perchè nel mio settore di lavoro ce ne sta ancora parecchio e non è difficile sbattere la porta e trovare un nuovo impiego in poco tempo.
            e non devi avere un tuo telefono, è quello
            aziendale,
            ovviamente...appunto, quello aziendale non è quello personale, e quello aziendale lo spengo fuori dall'orario di lavoro (a meno di reperibilità pagata, ovviamente).
          • panda rossa scrive:
            Re: e' facile
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: stoXXXXX

            sono un lavoratore dipendente e non ho mai dato

            il mio numero privato in azienda; anche perchè

            nessuna legge mi obbliga ad avere un telefono

            tra te ed il tuo datore di lavoro, secondo te chi
            è più
            ricattabile?...
            e non devi avere un tuo telefono, è quello
            aziendale,
            ovviamente...Il telefono aziendale, fuori dall'ufficio non prende, non c'e' campo, e la batteria e' scarica, a meno che non venga richiesta (e remunerata) la reperibilita', con orari e mansioni da definire prima.
          • Harvester scrive:
            Re: e' facile
            Il mio datore di lavoro.
    • seven scrive:
      Re: e' facile
      - Scritto da: ...
      arrivo alle 8:00, esco alle 18:30. In
      quell'intervallo di tempo lavoro per te e, nel
      limite della legalita', faccio qeullo che mi dici
      di fare. All'uscita, il pc aziendale viene
      spento, il cellulare personale resta acceso ma si
      vede il numero del chiamante e si decide se
      rispondere o meno.
      EcchecXXXXX.mentalità da dipendente
  • Il sapiente scrive:
    RISPOSTA
    Ve la do io una risposta. Annatevene tutti a fanXXXX. Ma tutti tutti.
  • Gino74 scrive:
    Volvo
    ...e intantohttp://punto-informatico.it/4363222/PI/News/una-volvo-full-optional-skype-compreso.aspx
  • Pianeta Manager scrive:
    ...
    Se un mio dipendente non risponde entro venti minuti a un'email nel weekend si può considerare senza lavoro! @^
    • panda rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Manager
      Se un mio dipendente non risponde entro venti
      minuti a un'email nel weekend si può considerare
      senza lavoro!
      @^Salve capo.Finisco di mangiare e ci guardo.(risposta generata automaticamente da bossbot)
      • finfet scrive:
        Re: ...
        Sembra una buona idea.Cinque minuti dopo pero' il boss risponde manualmente:"ma non hai ancora combinato niente, incapace! sei licenziato" :D
        • panda rossa scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: finfet
          Sembra una buona idea.
          Cinque minuti dopo pero' il boss risponde
          manualmente:
          "ma non hai ancora combinato niente, incapace!
          sei licenziato"
          :D[img]http://assets.amuniversal.com/a1fcce70a905013416c3005056a9545d[/img]
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: finfet

            Sembra una buona idea.

            Cinque minuti dopo pero' il boss risponde

            manualmente:

            "ma non hai ancora combinato niente,
            incapace!

            sei licenziato"

            :D

            [img]http://assets.amuniversal.com/a1fcce70a905013http://dilbert.com/strip/2011-05-27-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 gennaio 2017 17.29-----------------------------------------------------------
    • stocazzo scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Manager
      Se un mio dipendente non risponde entro venti
      minuti a un'email nel weekend si può considerare
      senza lavoro!
      @^no, se mi rompi il XXXXX fuori dall'orario di lavoro sei tu che puoi considerarti senza dipendente.
      • ... scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: stoXXXXX
        no, se mi rompi il XXXXX fuori dall'orario di
        lavoro sei tu che puoi considerarti senza dipendente.E quale sarebbe il problema, ne ha altri mille da prendere a stipendio più basso, tu invece che fai?
        • stocazzo scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: stoXXXXX

          no, se mi rompi il XXXXX fuori dall'orario di

          lavoro sei tu che puoi considerarti senza
          dipendente.
          E quale sarebbe il problema, ne ha altri mille da
          prendere a stipendio più basso, tu invece che
          fai?uh? io ho mille altre aziende per cui lavorare, lui invece che fa quando si trova una commessa scoperta, senza aver potuto fare affiancamento, con il cliente XXXXXXXto nero (ovviamente la domanda è retorica, perchè la risposta è "non me ne frega un XXXXX")?
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: stoXXXXX
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: stoXXXXX


            no, se mi rompi il XXXXX fuori
            dall'orario
            di


            lavoro sei tu che puoi considerarti
            senza

            dipendente.

            E quale sarebbe il problema, ne ha altri
            mille
            da

            prendere a stipendio più basso, tu invece che

            fai?

            uh? io ho mille altre aziende per cui lavorare,
            lui invece che fa quando si trova una commessa
            scoperta, senza aver potuto fare affiancamento,
            con il cliente XXXXXXXto nero (ovviamente la
            domanda è retorica, perchè la risposta è "non me
            ne frega un
            XXXXX")?Sbagli.In questo modo corri il rischio che in qualche modo riesca pure a gestire la commessa.Il comportamento corretto in questi casi e' quello, dopo essere usciti sbattendo la porta, di presentare il cliente XXXXXXXto nero al tuo nuovo datore di lavoro.
          • Osvy scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: stoXXXXX
            uh? io ho mille altre aziende per cui lavorare,
            lui invece che fa quando si trova una commessa
            scoperta, senza aver potuto fare affiancamento,
            con il cliente XXXXXXXto nero (ovviamente la
            domanda è retorica, perchè la risposta è "non me
            ne frega un XXXXX")?eh già, è ben noto che il problema è per il datore di lavoro...
          • stocazzo scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: stoXXXXX

            uh? io ho mille altre aziende per cui lavorare,

            lui invece che fa quando si trova una commessa

            scoperta, senza aver potuto fare affiancamento,

            con il cliente XXXXXXXto nero (ovviamente la

            domanda è retorica, perchè la risposta è "non me

            ne frega un XXXXX")?

            eh già, è ben noto che il problema è per il
            datore di
            lavoro...sicuramente non è il mio, dato che nel mio settore, lavoro ancora ce ne è e non è difficile trovare un nuovo impiego
          • seven scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: stoXXXXX
            sicuramente non è il mio, dato che nel mio
            settore, lavoro ancora ce ne è e non è difficile
            trovare un nuovo
            impiegoche settore è ?
    • Harvester scrive:
      Re: ...
      I tuoi dipendenti non valgono molto.E nemmeno la tua azienda.
    • stocazzo scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta Manager
      Se un mio dipendente non risponde entro venti
      minuti a un'email nel weekend si può considerare
      senza lavoro!
      @^se il mio datore di lavoro mi scassa le palle fuori dall'orario di lavoro si può considerare senza un dipendente.
      • seven scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: stoXXXXX
        se il mio datore di lavoro mi scassa le palle
        fuori dall'orario di lavoro si può considerare
        senza un
        dipendente.te stai bene
        • stocazzo scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: seven
          - Scritto da: stoXXXXX

          se il mio datore di lavoro mi scassa le palle

          fuori dall'orario di lavoro si può
          considerare

          senza un

          dipendente.

          te stai beneeh?
    • Harvester scrive:
      Re: ...
      OpsDicevo: la tua azienda vale poco, ed anche i tuoi dipendenti.Deve esserci un problema sui db, redazione.
  • ... scrive:
    ...
    La Francia vara il diritto alla disconnessione?[img]http://m.memegen.com/46081u.jpg[/img]
    • panda rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: ...
      La Francia vara il diritto alla disconnessione?


      [img]http://m.memegen.com/46081u.jpg[/img]Io in realta' non ci ho capito un XXXXX.Che diritto sarebbe quello alla disconnessione?Io sapevo che c'era il diritto alla connessione.
      • ... scrive:
        Re: ...
        Il diritto di non farsi rompere il XXXXX una volta finito l' orario lavorativo.
        • 123_321 scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: ...
          Il diritto di non farsi rompere il XXXXX una
          volta finito l' orario lavorativo.Un diritto che non spetta ai parassiti come lui
        • panda rossa scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: ...
          Il diritto di non farsi rompere il XXXXX una
          volta finito l' orario
          lavorativo.E c'e' bisogno di una legge per questo?
          • ... scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            E c'è bisogno di una legge per questo?Secondo te? Scusa, domanda retorica, se sopra affermi di non aver capito un c...o la mia domanda è assolutamente inutile
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            E c'è bisogno di una legge per questo?
            Secondo te? Scusa, domanda retorica, se sopra
            affermi di non aver capito un c...o la mia
            domanda è assolutamente
            inutileProva a spiegarmi che necessita' c'e' di regolamentare l'evidenza dei fatti.
          • mura scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa


            E c'è bisogno di una legge per questo?

            Secondo te? Scusa, domanda retorica, se sopra

            affermi di non aver capito un c...o la mia

            domanda è assolutamente

            inutile

            Prova a spiegarmi che necessita' c'e' di
            regolamentare l'evidenza dei
            fatti.La necessità probabilmente viene dal fatto che ci saranno state ripercussioni sui dipendenti che non hanno risposto alla telefonata o alla mail spedita dal megadirettore alle 10 di sera della domenica mentre quelli stavano bellamente facendo i fatti loro, dai non era così difficile da capire.
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: panda rossa



            E c'è bisogno di una legge per
            questo?


            Secondo te? Scusa, domanda retorica, se
            sopra


            affermi di non aver capito un c...o la
            mia


            domanda è assolutamente


            inutile



            Prova a spiegarmi che necessita' c'e' di

            regolamentare l'evidenza dei

            fatti.

            La necessità probabilmente viene dal fatto che ci
            saranno state ripercussioni sui dipendenti che
            non hanno risposto alla telefonata o alla mail
            spedita dal megadirettore alle 10 di sera della
            domenica mentre quelli stavano bellamente facendo
            i fatti loro, dai non era così difficile da
            capire.In effetti non e' facile da capire.Innanzitutto non si capisce per quale motivo il megadirettore dovrebbe contattare un dipendente invece di un vicedirettore: la gerarchia aziendale funziona in entrambe le direzioni, altrimenti possiamo eliminarla.Poi non si capisce se il dipendente contattato alle 10 di sera fosse in reperibilita' (pagata) o nel suo turno di lavoro, oppure fuori dall'orario di lavoro.Nei primi due casi e' tenuto a rispondere per tempo.Nel terzo caso no.Quindi, ripeto, di che cosa stiamo parlando?
          • mura scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mura

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ...



            - Scritto da: panda rossa




            E c'è bisogno di una legge per

            questo?



            Secondo te? Scusa, domanda
            retorica,
            se

            sopra



            affermi di non aver capito un
            c...o
            la

            mia



            domanda è assolutamente



            inutile





            Prova a spiegarmi che necessita' c'e' di


            regolamentare l'evidenza dei


            fatti.



            La necessità probabilmente viene dal fatto
            che
            ci

            saranno state ripercussioni sui dipendenti
            che

            non hanno risposto alla telefonata o alla
            mail

            spedita dal megadirettore alle 10 di sera
            della

            domenica mentre quelli stavano bellamente
            facendo

            i fatti loro, dai non era così difficile da

            capire.

            In effetti non e' facile da capire.
            Innanzitutto non si capisce per quale motivo il
            megadirettore dovrebbe contattare un dipendente
            invece di un vicedirettore: la gerarchia
            aziendale funziona in entrambe le direzioni,
            altrimenti possiamo
            eliminarla.

            Poi non si capisce se il dipendente contattato
            alle 10 di sera fosse in reperibilita' (pagata) o
            nel suo turno di lavoro, oppure fuori dall'orario
            di
            lavoro.
            Nei primi due casi e' tenuto a rispondere per
            tempo.
            Nel terzo caso no.

            Quindi, ripeto, di che cosa stiamo parlando?Del terzo caso, evidentemente era ovvio a tutti tranne che a te.
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: mura

            Poi non si capisce se il dipendente
            contattato

            alle 10 di sera fosse in reperibilita'
            (pagata)
            o

            nel suo turno di lavoro, oppure fuori
            dall'orario

            di

            lavoro.

            Nei primi due casi e' tenuto a rispondere per

            tempo.

            Nel terzo caso no.



            Quindi, ripeto, di che cosa stiamo parlando?

            Del terzo caso, evidentemente era ovvio a tutti
            tranne che a
            te.Quindi il megadirettore mi chiama alle due di notte, invece di rispettare i protocolli aziendali da lui stesso definiti, e poi si lamenta se la segreteria telefonica lo manda a fare in Cuba?
          • ... scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            Quindi il megadirettore mi chiama alle due di
            notte, invece di rispettare i protocolli
            aziendali da lui stesso definiti, e poi si
            lamenta se la segreteria telefonica lo manda a
            fare in Cuba?Ti faccio un esempio facile:esci dalla cantina e smettila di vivere di fantasie. Non è normato? Bene, sei carne da macello e se non ti va bene ci sono altri mille più capaci di te e più "affamati" disposti a sostituirti e tu puoi vivere di sussidi, finchè qualcuno te li da.Questa è la realtà poi ci sono quelli che pensano di essere leoni ... ma solo dietro la tastiera
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa

            Quindi il megadirettore mi chiama alle due di

            notte, invece di rispettare i protocolli

            aziendali da lui stesso definiti, e poi si

            lamenta se la segreteria telefonica lo manda
            a

            fare in Cuba?
            Ti faccio un esempio facile:
            esci dalla cantina e smettila di vivere di
            fantasie.

            Non è normato? Bene, sei carne da macello e se
            non ti va bene ci sono altri mille più capaci di
            te e più "affamati" disposti a sostituirti e tu
            puoi vivere di sussidi, finchè qualcuno te li
            da.
            Questa è la realtà poi ci sono quelli che pensano
            di essere leoni ... ma solo dietro la
            tastieraQuando finirai l'asilo e verrai promosso alle scuole elementari, scoprirai che il mondo del lavoro non e' quello dei mestieri che ti hanno insegnato, il vigile, il panettiere, il bagnino... ma e' molto molto piu' semplice.Il lavoro e' suddiviso in utonti e tecnici qualificati.E i tecnici qualificati, chi ha la fortuna di averne uno alle proprie dipendenze, se li tiene stretti.Gli utonti possono essere affamati fin che vogliono, ma non saranno mai in grado di amministrare dei server.
          • vecchia volpe scrive:
            Re: ...
            quando hai finito di trollare sti ragazzetti? Non se ne può piu :)Ti potresti ricredere riguardo ad utonti che amministrano server :))))
          • seven scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            Quindi il megadirettore mi chiama alle due di
            notte, invece di rispettare i protocolli
            aziendali da lui stesso definiti, e poi si
            lamenta se la segreteria telefonica lo manda a
            fare in
            Cuba?mentalità da dipendente
    • redazione scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: ...
      La Francia vara il diritto alla disconnessione?


      [img]http://m.memegen.comE' inutile che usi il plurale, non fregherà un XXXXX a te, agli altri sì, è una legge sacrosanta (e fdovrebbe essere anche più restrittiva).
Chiudi i commenti