Universe 2019: l'applicazione mobile di GitHub

Un sistema intelligente per la gestione delle notifiche, una ricerca evoluta per il codice e un'applicazione mobile: le novità annunciate da GitHub.
Un sistema intelligente per la gestione delle notifiche, una ricerca evoluta per il codice e un'applicazione mobile: le novità annunciate da GitHub.

La conferenza Universe 2019 organizzata da GitHub si è aperta con alcuni annunci riguardanti novità introdotte dalla piattaforma (oggi controllata da Microsoft). Uno di questi riguarda il debutto dell’applicazione mobile ufficiale, al momento disponibile in fase beta per iOS e presto in arrivo anche su Android. Non che in passato non esistessero alternative di terze parti, GitHawk su tutte.

L'applicazione mobile di GitHub, in beta su iOS

Novità per GitHub da Universe 2019

Nell’app sono incluse funzionalità che secondo il team potranno tornare utili agli sviluppatori in mobilità come la condivisione dei feedback all’interno delle discussioni e la revisione del codice. Non si tratta in ogni caso di uno strumento concepito per sostituire in tutto e per tutto l’esperienza full di GitHub. L’interfaccia è stata disegnata in modo da adattarsi a qualsiasi tipologia di schermo o risoluzione (ottimizzata su tablet) e non manca nemmeno l’ormai onnipresente Dark Mode.

L'applicazione mobile di GitHub, in beta su iOS

Applicazione a parte, è stata migliorata la gestione delle notifiche con l’introduzione di alcuni filtri utili per navigare all’interno di quelle ricevute e una sorta di inbox che le raccoglie tutte, evitando così che la casella di posta elettronica (quella vera) possa essere inondata da email relative alle interazioni.

GitHub e la nuova gestione delle notifiche

Si segnala poi un ampliamento del raggio d’azione di Sponsors, iniziativa lanciata nel mese di maggio che permette di sostenere l’open source  di GitHub attraverso una formula del tutto simile a quella delle donazioni. Ora è possibile destinare il denaro a tutti i responsabili di un progetto e non solo a un singolo contributore. Altre novità riguardano l’uscita di Actions e Packages dalla fase beta e migliorie apportate al sistema di ricerca del codice.

Fonte: GitHub
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti