UnoMobile va incontro agli utenti rumeni

Con una promozione valida fino a fine 2008, l'operatore applica la tariffa nazionale italiana alle chiamate dirette verso la Romania. Unica condizione: ricaricare 15 euro ogni mese

Roma – Telefonare all’estero costa caro, a meno che un operatore non pensi ad introdurre tariffe agevolate per le chiamate verso determinate direttrici. E UNO Mobile , l’operatore alternativo del gruppo Carrefour , ha pensato ad un offerta mirata alla popolazione rumena che vive e lavora in Italia.

Dopo la presentazione di Daily Telecom Mobile come operatore etnico (che con le sue tariffe guarda molto più a est, ossia verso la Cina) e gli annunci di 3 Italia che ha comunicato di aver stretto accordi con l’operatore PLDT (Filippine) e Astelit-life:) (Ucraina), l’attenzione verso le comunità straniere presenti in Italia sembra in aumento.

UNO Mobile propone una tariffa ad hoc, accessibile a condizione di effettuare ogni mese una ricarica di almeno 15 euro (anche frazionabile in tre ricariche da 5 euro): con questa offerta, le chiamate verso qualunque numero (fisso o mobile) rumeno costeranno 18 centesimi di euro, senza scatto alla risposta.

La tariffa è in pratica quella nazionale (applicata cioè sulle chiamate dirette verso l’Italia) e, spiega l’operatore, è usufruibile nel corso del mese solare in cui l’ammontare complessivo delle ricariche effettuate dal cliente è pari ad almeno 15 euro. La promozione è valida fino al 31 dicembre 2008 ed è cumulabile con altre offerte in corso. Nel video pubblicato in questa pagina del sito UNO Mobile, la promozione viene illustrata agli utenti di lingua rumena.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciccio cappuccio scrive:
    Linkem ?!?
    Linkem ? Quella del wifi negli aeroporti ? Se faranno col wimax quello che fanno oggi col wifi, e cioè schifo, allora sarà veramente da ridere.
  • MIurlo scrive:
    Digital divide paradossale
    Ma il WiMAX non doveva andare incontro al digital divide? Bari è servita decentemente da linee superveloci. Questa tecnologia permette di coprire aree di 50 Km e allora perchè si parla di quartieri? Perchè cominciare da questi e non dai paesi limitrofi? ... cominciamo proprio bene!
  • zen scrive:
    sono molto contento
    Sono molto contento di questa notizia,forse molti non lo sanno ma Beri è una città molto attenta alle tecnologie ed c'è una ottima densità di personale IT preparato.Oa con questa nuova opportunità si spera di poter offrire a queste persone un lavoro nella loro città.
    • Marcello Favale scrive:
      Re: sono molto contento
      L'unico aspetto positivo di questa inziiativa di WiMax locale è questa: finalente i tanti esperti (o presunti tali, perché, spesso, i laureati in ingneria informatica si perdono di fronte ad un problema pratico)possano trovare occupazione, sia pure temporanea.Eh, si. Temporanea. Perchè fra poco "arrieranno" la Telecom (centro sud)e, soprattutto Ariadsl (tutta l'Italia) che divoveranno il mercato perché una degli aspetti positivi di questa tenolgia è rappresentato dalla possibilità di collegarsi da casa, in viaggio, da un punto qualsiasi.In questo caso ci si potrà colegare da Bari e, quando sarà, da tutti i comuni pugliesi: molto, ma molto poco!Ultima chiosa: questa società (che si è appoggiata a Telebari che già si mantiene in piedi per ..."miracolo") avrà la forza economica di garantire un servizio effiicente 24 ore al giorno per 365 giorni?
  • necosi scrive:
    furto di rame?
    ...niente paura, da oggi c'è il wireless! :)huahuahuahuhu
    • Varro86 scrive:
      Re: furto di rame?
      Che fosse addirittura un'emergenza non lo sapevo, ma qui a Bari si potrebbero rubare anche le antenne wimax, oppure anche le onde radio :pDiciamo che abbiamo altre emergenze più importanti :) Ma a parte la mia ironia sulla mia città che però amo, trovo sia una cosa interessante :)
      • ohmadai scrive:
        Re: furto di rame?
        il furto di rame è un problema serio da almeno 3-4 anni se non di più, è tra i materiali più scarseggianti e richiesti nell'ultimo periodo, come lo è il silicio con l'aumento delle richieste di pannelli foto voltaici, la gente pensa che al mondo manchi solo il petrolio, ci vedremo fra 20 anni :D e poi piangeremo....
        • Gianni scrive:
          Re: furto di rame?
          Via, abbiano tante di quelle lune planetarie da spolpare...
          • Funz scrive:
            Re: furto di rame?
            - Scritto da: Gianni
            Via, abbiano tante di quelle lune planetarie da
            spolpare...Vuoi comprare il diritto esclusivo e perpetuo di estrazione di qualunque materiale su Enceladus (Saturno)?Solo 299.999,00 Euro, affrettati!
  • sesamo scrive:
    ma.....
    una domanda, che c'entra telebari?
    • Francesco L. scrive:
      Re: ma.....
      - Scritto da: sesamo
      una domanda, che c'entra telebari?Capiranno qualcosa di antenne e telecomunicazioni, no?Io mi domandavo piuttosto se sia una iniziativa utile e non un semplice esperimento, visto che la città di Bari è quasi completamente (per quel che ne so) coperta dall'ADSL, e in molte zone anche l'ADSL2+ di Telecom e degli altri operatori.
      • salentino scrive:
        Re: ma.....
        - Scritto da: Francesco L.
        l'ADSL2+ di Telecom e degli altri
        operatori.Oltre che fastweb in fibra.....Il senso pero' e' che esistono nel basso salento comuni che non hanno assolutamente adsl, solo perche' l'azienda del genialoide del "capololavoro di Napoleone a Waterloo" ha decso che non la portera' mai. Quindi in quell'ottica va benissimo la sperimentazione su Bari, perche' ha anche un buon ritorno economico (professionisti che si muovono con i notebook).
      • Varro86 scrive:
        Re: ma.....
        Fa ridere, ma ci sono zone non servite :) loool
        • Francesco L. scrive:
          Re: ma.....
          - Scritto da: Varro86
          Fa ridere, ma ci sono zone non servite :) looolCavolo, non lo sapevo!E fa ridere si fa per dire... eppure Bari è una città piccola!
          • Varro86 scrive:
            Re: ma.....
            Pensa ci sono alcune zone, peraltro all'interno di quartieri coperti, dove non arriva... non è il massimo del lol?Proprio un mesetto fa mi chiamò un mio amico che abita lì e mi fa, varro non è che hai un 56k da prestarmi che il mio è andato? qui ancora mi dicono che non siamo serviti dall'adsl.Ora il digital divide nei paesi di montagna riesco a comprenderlo, ma in una città... looool
          • salentino scrive:
            Re: ma.....
            Se e' per questo, nemmeno a Roma, nei pressi del gran raccordo anulare c'e' adsl, e stiamo parlando della Capitale :-)
          • Paolo scrive:
            Re: ma.....
            ancora grazie se avete l'acqua...
          • Pugliese scrive:
            Re: ma.....
            Lucano??
Chiudi i commenti