USA, autenticazione via SMS al bando

Le autorità federali pubblicano le nuove linee guida per l'autenticazione sui siti governativi. E i messaggi sul cellulare, così come alcune misure biometriche, non superano la verifica di sicurezza

Roma – Il National Institute of Standards and Technology (NIST) statunitense ha preparato la bozza delle nuove linee guida sull’identificazione dei cittadini da parte dei siti governativi, un documento che tra l’altro descrive le modalità di autenticazione “Out-of-Band” (OOB) effettuate tramite l’invio di un codice segreto inviato a un dispositivo fisico posseduto direttamente dall’utente.

Il NIST dichiara che l’autenticazione OOB tramite SMS inviati a uno smartphone va considerata come obsoleta, e non verrà più permessa nelle versioni future delle linee guida. I messaggi testuali non forniscono una prova sufficientemente sicura dell’identità di un utente, dice il documento, e non sono il solo mezzo di autenticazione problematico a essere finito nel mirino dell’agenzia USA.

I due requisiti essenziali per l’autenticazione OOB sono infatti l’unicità del dispositivo in possesso dell’utente e la trasmissione privata delle informazioni di autenticazione, e nel caso degli SMS i siti governativi potrebbero trovarsi ad avere a che fare con servizi VoIP con numeri di telefono “virtuali” e quindi inadeguati al riconoscimento individuale dell’utente.

La ricezione di messaggi testuali “istantanei” e di email non è una prova sufficiente del possesso del dispositivo usato per l’identificazione, dice il NIST, quindi anche in questo caso non è possibile usare tali comunicazioni per l’autenticazione OOB.

Anche i tratti biometrici non posseggono caratteristiche di sicurezza sufficienti a identificare con certezza un utente da remoto, spiega l’agenzia statunitense, perché il numero di falsi positivi è troppo alto e soprattutto perché si tratta di caratteristiche che “non costituiscono segreto”: basta catturare la foto di qualcuno – magari a insaputa dell’interessato – per avere un documento biometrico pronto all’uso.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Garson Pollo scrive:
    Commento Offtopic
    Non sapendo a chi scrivere e dove ho creato questo post..Avrei la necessità di avere un sistema di commenti come questo su punto-informatico (molto simile a un forum) su wordpress. Che voi sappiate esiste? Grazie.
  • xcaso scrive:
    Non sono un broker.
    Ma se lo fossi farei presente che Pokemon Go funziona bene d' estate.L' inverno a New York presenterà il conto ai millemila Pokemongochisti......(Questo messaggio si auto distruggerà entro l' inverno prossimo)
    • rico scrive:
      Re: Non sono un broker.
      Oh, indosseranno i guanti con le punte "touch" e continueranno con la caccia ai pichaku, vaporeon e alle auto che gli andranno contro causa ghiaccio.
      • xcaso scrive:
        Re: Non sono un broker.
        - Scritto da: rico
        Oh, indosseranno i guanti con le punte "touch"
        e continueranno con la caccia ai pichaku, vaporeon
        e alle auto che gli andranno contro causa ghiaccio.Guarda, secondo me la soluzione sarebbe questa cosa qui;Tamagotchi + Pokemon = Pokegotchi GO. (Li catturi d' estate, li nutri d' inverno, li rivendi in primavera)
  • gigino scrive:
    scarsa lungimiranza
    Considerando che il fenomeno pokemon è nato e cresciuto sulle piattaforme Nintendo, stava alla grande N papparsi tutte le quote societarie di Niantic quando poteva farlo e trovarsi un comodo cash flow da 1 mil. al giorno.
    • Izio01 scrive:
      Re: scarsa lungimiranza
      - Scritto da: gigino
      Considerando che il fenomeno pokemon è nato e
      cresciuto sulle piattaforme Nintendo, stava alla
      grande N papparsi tutte le quote societarie di
      Niantic quando poteva farlo e trovarsi un comodo
      cash flow da 1 mil. al giorno.Bè, col senno di poi siamo tutti miliardari :)
      • gigino scrive:
        Re: scarsa lungimiranza
        Bè mica tanto di poi.E' come se una casa editrice pubblica uno scrittore sconosciuto che contro ogni previsione ha un sucXXXXX clamoroso da milioni di copie: cosa fa, cerca di tenerselo stretto con un contratto blindatissimo o aspetta che qualche altro editore glielo porti via?Non ci voleva un mago alla Nintendo per capire che la gallina dalle uova d'oro dei pokemon andava tenuta in famiglia.
  • bubba scrive:
    ma.... e il XXXXX?
    no, dico, appena senti il nome (dell'app originale), ti vien subito da pensare a "PorcheMon"... al grido di 'catch 'em all' :P
  • Dumah Brazorf scrive:
    Trimestre scorso...
    ... non mi pare fosse ancora uscito il gioco...
  • prova123 scrive:
    Comunque
    se devo scegliere tra vedere un pokemon o rihanna in un suo concerto, sarò vecchio, ma preferisco rihanna anche se afona! :D
    • case logic scrive:
      Re: Comunque
      - Scritto da: prova123
      se devo scegliere tra vedere un pokemon o rihanna
      in un suo concerto, sarò vecchio, ma preferisco
      rihanna anche se afona!
      :Dè una scelta davvero dura
    • ... scrive:
      Re: Comunque
      - Scritto da: prova123
      se devo scegliere tra vedere un pokemon o rihanna
      in un suo concerto, sarò vecchio, ma preferisco
      rihanna anche se afona!
      :Dsolo se a fine concerto mi fa un XXXXXXX se no pagare per vedere una come quella li, me ne sto a casa.
Chiudi i commenti