USA, gli artisti per la neutralità della Rete

Moby, Michael Stipe dei REM e Trent Reznor dei Nine Inch Nails sono solo alcuni dei musicisti unitisi a Save The Internet, la mobilitazione statunitense che si batte per il mantenimento della neutralità della Rete

Washington (USA) – Moby, Michael Stipe e Trent Reznor? Tre artisti di fama internazionale, accomunati dal voler prendere parte alla grande mobilitazione pro-neutralità lanciata dal comitato Save The Internet . Le tre star, alla guida della neonata Alleanza di Musicisti ed Artisti per la Libertà di Internet , intendono utilizzare il proprio peso mediatico per spingere il Congresso a rilanciare la riforma istituzionale che garantirebbe il principio di neutralità della Rete . A tutt’oggi, l’alleanza di musicisti pro-neutralità può contare sul supporto di nomi come Q-Tip, Indigo Girls, Jill Sobule, Wilco, The Roots, The Dixie Chicks e molti altri.

Moby (nella foto), apprezzato produttore e compositore di musica elettronica, ha suggellato l’iniziativa con il lancio di un videomessaggio dai toni drammatici , rivolto a tutti i suoi ascoltatori: “La libertà di Internet non è una cosa da poco, perché riguarda tutti: Internet ha rivoluzionato la partecipazione democratica, l’innovazione economica, le arti e le modalità d’espressione”. Moby è convinto che “Internet, di questo passo, diventerà un’autostrada a pagamento dove le compagnie telefoniche come AT&T soffocheranno tutta l’informazione e la musica indipendente”.

Il celebre musicista “La battaglia per la neutralità”, aggiunge Moby, “sta a cuore ai siti più amati dagli utenti: eBay, Craigslist, Google ed Amazon stanno lottando insieme per preservare la neutralità di Internet”. Michael Stipe dei REM conclude: “Le grandi aziende multinazionali, aiutate dai loro amici in parlamento, stanno spingendo la nostra società verso il passato invece che verso il futuro, imprigionando il libero sviluppo delle autostrade dell’informazione”.

Gli ideali che animano gli artisti dell’Alleanza trovano espressione politica in Edward Markey, appartenente al partito democratico e rappresentante dello stato del Massachussets presso il parlamento federale di Washington DC. Markey è convinto che la questione della neutralità della Rete debba diventare un elemento centrale nell’agenda politica degli americani. Tuttavia, la reazione dell’opinione pubblica statunitense verso gli appelli di parlamentari e musicisti è ancora piuttosto fredda.

Una fotografia offerta da Google Trends , ad esempio, suggerisce che l’interesse degli utenti statunitensi di Google verso la neutralità della Rete è quasi insignificante rispetto a temi più delicati come sicurezza nazionale, immigrazione ed intercettazioni telefoniche da parte del governo .

C’è poi da dire che gli artisti coinvolti in questa mobilitazione pro-neutralità sono connotati dall’appartenenza politica vicina alla sinistra radicale : un’appartenenza mal vista dalla maggior parte dei cittadini statunitensi. Questo particolare, secondo alcuni osservatori, può incidere sull’efficacia degli appelli lanciati alla popolazione online.

Nel frattempo, il fronte anti-neutralità ha guadagnato il pieno supporto di Cisco e 3M , che hanno inviato un appello ad alcuni esponenti delle camere federali degli Stati Uniti affinché “non affrettino il processo di riforma” e “considerino con estrema attenzione la questione”, poiché il mantenimento della neutralità a loro dire “rischia di ingabbiare nuovi modelli di business e irreggimentare Internet con norme troppo rigide”.

In questo senso è di interesse sostanziale il fatto che nelle scorse ore sia stata depositata una nuova proposta di legge alla Camera dei Rappresentanti che per la prima volta sembra riscuotere un interesse bipartisan, cioè di parlamentari democratici e repubblicani in egual modo. Ma ci vorrà tempo per capire se posizioni come quelle degli artisti e il fronte pro-neutralità riusciranno a tenerla in vita e farla promuovere allo status di “legge di garanzia” della neutralità.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PC lenovo-per olimpiade torino 2006
    http://www5.pc.ibm.com/europe/me.nsf/webdocs-L/News:Atos+Origin+e+Lenovo+per+la+prima+volta+insieme+ai+Giochi+Olimpici+Invernali+di+Torino+2006:Italian?OpenDocument&cntry=IT-LEppure quelli di torino non hanno voluto non prenderli :p
  • Anonimo scrive:
    Ma sono deficenti!!
    Di personale tecnico, evidentemente!Ma non erano loro il centro tecnologico del mondo ?Non sanno neanche smontare un PC, disassemblandolo, e capirne la componentistica e/o il firmware ???VERGOGNA !!!Solo le guerre son capaci di fare !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sono deficenti!!
      - Scritto da:
      Di personale tecnico, evidentemente!

      Ma non erano loro il centro tecnologico del mondo
      ?
      Non sanno neanche smontare un PC,
      disassemblandolo, e capirne la componentistica
      e/o il firmware
      ???


      VERGOGNA !!!

      Solo le guerre son capaci di fare !!!!Ma vergognati tu, fanatico noglobal sinistroide pieno di astio anti-destra, anti-Bush, anti-USA !Banalizzare così un grave problema di spionaggio e militare che non ha nulla di diverso dai sabotaggi della guerra fredda con l' URSS ma anche con la stessa Cina, è questo di cui quelli come te si devono vergognare ! Con le tue sparate corri in aiuto dei regimi dittatoriali come quello cinese anzichè opporti ad essi !Che bello, eh ? Sono gli USA il tuo nemico, vero? Desideri per il mondo un regime dittatoriale comunista, vero ?
  • Anonimo scrive:
    Stessi stabilimenti utilizzati da Apple
    Cioè? L'hardware SUPERIORE e superbo dei mac è fatto da dei comunissimi cinesi? Cioè gli stessi che me vendono i pc per due lire ar supermercato? Noooo, non ci credo. Ma il macaco lo sa questo?(troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: Stessi stabilimenti utilizzati da Apple
      Si chiama cecità selettiva: se scriviGLI APPLE SONO FATTI DAI CINESIpuoi scommettere che il macaco legge,ma non 'vede' il messaggio. :p
      • Anonimo scrive:
        Re: Stessi stabilimenti utilizzati da Ap
        - Scritto da:
        Si chiama cecità selettiva: se scrivi

        GLI APPLE SONO FATTI DAI CINESI

        puoi scommettere che il macaco legge,
        ma non 'vede' il messaggio.
        :pma guarda se leggono vicino al seriale dei loro IPOD IN PICCOLO PICCOLO C'E' SCRITTOMADE IN CHINA.Non è il problema di saper leggerequesto è Anafalbetismo froidiano, leggono quello che gli pare e il resto lo resettano dalla memoria Col cupertino sorride il cinesino (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Stessi stabilimenti utilizzati da Ap
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Si chiama cecità selettiva: se scrivi



          GLI APPLE SONO FATTI DAI CINESI



          puoi scommettere che il macaco legge,

          ma non 'vede' il messaggio.

          :p
          ma guarda se leggono vicino al seriale dei loro
          IPOD IN PICCOLO PICCOLO C'E'
          SCRITTO
          MADE IN CHINA.
          Non è il problema di saper leggere
          questo è Anafalbetismo froidiano, leggono quello
          che gli pare e il resto lo resettano dalla
          memoria

          Col cupertino sorride il cinesino (rotfl)Leggono il "Designed in USA" scritto a caratteri cubitali sulla confezione dell'iPod, chiaro :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Stessi stabilimenti utilizzati da Ap
      - Scritto da:
      Cioè? L'hardware SUPERIORE e superbo dei mac è
      fatto da dei comunissimi cinesi? Cioè gli stessi
      che me vendono i pc per due lire ar supermercato?
      Noooo, non ci credo. Ma il macaco lo sa
      questo?
      (troll3)Naaaaaaaaa, sono cinesi speciali selezionati, numerati in serie limitata e marchiati a fuoco con una mela sulle mele :D :D :D :D :D(troll2)(troll1)(troll)(troll4)(troll3)
  • Anonimo scrive:
    Evidentemente sanno che è possibile
    Evidentemente hanno esperienza e tecnologia sufficienti a sapere di cosa stanno parlando quando dicono che potrebbero esserci sistemi spia all'interno del computer.Non è forse vero che chi ha più paura di essere derubato è proprio il ladro stesso ?
  • Anonimo scrive:
    I Cinesi come i Cyloni
    Lanceranno un attacco subito dopo aver paralizzato tutti i sistemi elettronici USA ed EU.
  • Elwood_ scrive:
    Avete voluto i cinesi? mo ve li tenete!
    come era?il costo di manodopera è bassa?questi lavoratori informatici che non si accontentano di una ciotola di riso e di una tenda?Ah se fossimo in cina... Questi commenti totalmente imbecilli quantevolte li ho sentiti!Adesso qualcuno scopre che i pc cinesi non sono proprio adatti per informazioni classificate?che strano.Forse l'america si è dimenticata che la cina adesso è il primo nemico commerciale e non (come qualche geopolitico ha fatto notare) ditelo a WAL-MART ma certo le magliette le microspie non ne hanno o no?Per il bene del capitale avete voluto produrre in cina? Bene è normale che poi i cinesi possano aver intenzione di mettere sui computer cose non troppo NSA complianceavete voluto la bicicletta.. ops il cinese in bicicletta e ora pedalate!maumaumiciomiciotzetunghe Elwood_
    • Anonimo scrive:
      Re: Avete voluto i cinesi? mo ve li tenete!
      Le fabbriche estere in Cina continuano a produrre beni secondo le specifiche dei committenti occidentali.Nulla e' cambiato.La Lenovo e' cinese, invece e produce quello che ritiene meglio. Quindi nessuna questione di prodotti nostrani alterati dal cinese che si rivale cosi' su di noi per colpa della misera ciotola di riso.
      • Elwood_ scrive:
        Re: Avete voluto i cinesi? mo ve li tene
        - Scritto da:
        Le fabbriche estere in Cina continuano a produrre
        beni secondo le specifiche dei committenti
        occidentali.
        Nulla e' cambiato.
        La Lenovo e' cinese, invece e produce quello che
        ritiene meglio. Quindi nessuna questione di
        prodotti nostrani alterati dal cinese che si
        rivale cosi' su di noi per colpa della misera
        ciotola di
        riso.lo sapevi che esiste un contratto con la repubblica popolare cinese che dopo cinque anni il brevetto prodotto in cina diventa di loro proprietà? Comunque Questa è una tua considerazione e ne prendo atto, io non ho mai visitato queste aziende per cui..P.SNon è mica per la ciotola di riso che il cinese mette i chip heinzantani ma perchè appartiene alla repubblica popolare cinese.certo che se la roba prodotta in cina per i paesi occidentali, non è accettato dalle commesse governative USA-EU (quelle danarose)sono volatili per diabetici per queste aziende col cud basato sul numero di ciotole di riso.Ce li voglio proprio vedere dover risbaraccare tutto :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Avete voluto i cinesi? mo ve li tene

          lo sapevi che esiste un contratto con la
          repubblica popolare cinese che dopo cinque anni
          il brevetto prodotto in cina diventa di loro
          proprietà?Ok, prodotto in Cina. E quindi?Ad esempio i computer Apple fatti in Cina sono ancora come li ordinano in California.Le fabbriche in Cina fanno quello che i proprietari e i clienti dei proprietari vogliono.Se cosi' non fosse, avrebbero gia' chiuso.
          certo che se la roba prodotta in cina per i paesi
          occidentali, non è accettato dalle commesse
          governative USA-EU (quelle
          danarose)
          sono volatili per diabetici per queste aziendeAppunto.
          Non è mica per la ciotola di riso che il cinese
          mette i chip heinzantani ma perchè appartiene
          alla repubblica popolare
          cinese.Ma davvero, serviva proprio chiarirlo. :)
          • Elwood_ scrive:
            Re: Avete voluto i cinesi? mo ve li tene

            Ok, prodotto in Cina. E quindi?
            Ad esempio i computer Apple fatti in Cina sono
            ancora come li ordinano in
            California.
            Le fabbriche in Cina fanno quello che i
            proprietari e i clienti dei proprietari
            vogliono.
            Se cosi' non fosse, avrebbero gia' chiuso.per me possono anche chiudere da subito

            certo che se la roba prodotta in cina per i
            paesi

            occidentali, non è accettato dalle commesse

            governative USA-EU (quelle

            danarose)

            sono volatili per diabetici per queste aziende

            Appunto.

            Ma davvero, serviva proprio chiarirlo. :)Paura eh? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Avete voluto i cinesi? mo ve li tene
            to in cina diventa di loro

            proprietà?

            Ok, prodotto in Cina. E quindi?
            Ad esempio i computer Apple fatti in Cina sono
            ancora come li ordinano in
            California.
            Le fabbriche in Cina fanno quello che i
            proprietari e i clienti dei proprietari
            vogliono.
            Se cosi' non fosse, avrebbero gia' chiuso.
            http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1494808&m_rid=0
  • PinguinoMannaro scrive:
    Ridicolo
    Se ormai quasi tutti i gadget elettronici sono made in china.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicolo
      - Scritto da: PinguinoMannaro
      Se ormai quasi tutti i gadget elettronici sono
      made in
      china.Ma solo i lenovo montano il nuovissimo chip cinese Hengzhihttp://www.mutantfrog.com/2006/03/08/does-china-own-your-box/
    • Elwood_ scrive:
      Re: Ridicolo
      - Scritto da: PinguinoMannaro
      Se ormai quasi tutti i gadget elettronici sono
      made in
      china.
      mica tantoA Taiwanese man, Ko-Suen Moo, has pleaded guilty in the United States to spying for Beijing. He was accused by the US District Attorney's office in Miami of seeking illegally to export missiles and aircraft parts to China.
  • Anonimo scrive:
    Chi di Echelon colpisce...
    :-)Brutto sentirsi spiati, vero?Ironico che ora vengano a lamentarsi proprio coloro che ci stanno spiando da anni!
  • devil64 scrive:
    Ma sono completamente FUORI?!?
    Prima erano marchiati IBM e li produce Lenovo e tutto andava bene, ora che sono marchiati Lenovo non va.Secondo me hanno paura di diventare i servi della Cina.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sono completamente FUORI?!?
      - Scritto da: devil64
      Prima erano marchiati IBM e li produce Lenovo e
      tutto andava bene, ora che sono marchiati Lenovo
      non va.Non va perche' c'e' dentro un chip cinese che prima non c'era.
      Secondo me hanno paura di diventare i servi della
      Cina.Ognuno ha i suoi pareri.
      • devil64 scrive:
        Re: Ma sono completamente FUORI?!?
        - Scritto da:


        - Scritto da: devil64

        Prima erano marchiati IBM e li produce Lenovo e

        tutto andava bene, ora che sono marchiati Lenovo

        non va.

        Non va perche' c'e' dentro un chip cinese che
        prima non
        c'era.
        Non mi è arrivata voce. Però..... sti cinesi.

        Secondo me hanno paura di diventare i servi
        della

        Cina.

        Ognuno ha i suoi pareri.Ovviamente.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma sono completamente FUORI?!?
          - Scritto da: devil64

          - Scritto da:





          - Scritto da: devil64


          Prima erano marchiati IBM e li produce Lenovo
          e


          tutto andava bene, ora che sono marchiati
          Lenovo


          non va.



          Non va perche' c'e' dentro un chip cinese che

          prima non

          c'era.


          Non mi è arrivata voce. Però..... sti cinesi.Ecco la voce e le foto.http://www.mutantfrog.com/2006/03/08/does-china-own-your-box/
          • Anonimo scrive:
            Lobbies e controllo economico
            - Scritto da:
            - Scritto da: devil64

            - Scritto da:


            - Scritto da: devil64



            Prima erano marchiati IBM e li produce
            Lenovo

            e



            tutto andava bene, ora che sono marchiati

            Lenovo



            non va.





            Non va perche' c'e' dentro un chip cinese che


            prima non


            c'era.




            Non mi è arrivata voce. Però..... sti cinesi.

            Ecco la voce e le foto.
            http://www.mutantfrog.com/2006/03/08/does-china-owSe uno si stufa di leggere i suoi stessi link perchè ha finito la sua pausa, poi scrive notizie inesatte e fuorivianti: il chip di cui parla l'articolo linkato è la versione cinese del "fritz chip", e visti gli ovvi poteri che quel tipo di chip concede a chi lo installa ha spinto i cinesi a progettarne e installarsi una propria versione sui propri PC.Immagino che una nazione come la Cina non voglia permettersi di lasciare il controllo completo dei contenuti dei propri dischi in mano alle Major giapponesi e americane, giusto o sbagliato che sia.Sui PC destinati ad altri mercati quel chip non risulta, e sarebbe facile per l'acquirente governativo controllarne l'esistenza (visto che tra FBI, CIA, NSA, ecc. non mancheranno certo di competenza elettronico-informatiche) prima di usare il PC. IMHO le dichiarazioni comparse sui media significano che nelle alte sfere USA hanno dato un colpo al cerchio e uno alla botte: 900 PC su 16mila non sono noccioline, quindi o sono destinati anche ad usi classificati, oppure non si vede come si pensa di sostituirli per quei compiti (comprandone altri, oltre la quota stabilita? Come passerebbe questo concetto - 600mila dollari extra, a occhio e croce - ai severi controllori contabili USA, visto che i fondi sono continuamente tagliati per sopperire ai costi delle campagne di Afghanistan e IRAQ?).Forse la verità è che le lobbies si sono mosse e si deve dar loro un contentino formale. Oltretutto già oggi molti componenti del chipset sono prodotti in impianti di produzione cinesi, se non erro. Non sarebbe stato più facile alterare quelli e lasciare che gli impianti USA li montassero su *ogni* PC prodotto, senza creare alcun sospetto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Lobbies e controllo economico

            Oltretutto già oggi molti componenti del chipset
            sono prodotti in impianti di produzione cinesi,
            Non sarebbe stato più facile
            alterare quelliMa scherzi? Sono fabbriche IN Cina ma i proprietari e i gestori e i supervisori sono occidentali.e lasciare che gli impianti USA
            li montassero su *ogni* PC prodotto, senza creare
            alcun
            sospetto?Gia' e i direttori di produzione europei e americani che ci stanno a fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Lobbies e controllo economico
            - Scritto da:

            Oltretutto già oggi molti componenti del chipset

            sono prodotti in impianti di produzione cinesi,

            Non sarebbe stato più facile

            alterare quelli

            Ma scherzi? Sono fabbriche IN Cina ma i
            proprietari e i gestori e i supervisori sono
            occidentali.No, se credi che i componenti li producano gli occidentali sei molto fuori strada: fai una ricerca a piacere e vedrai che ci sono "rimarchiature" ma tra Cina e Corea si costruiscono direttamente varie parti che compongono un PC tipo.Comunque io stavo sostenendo che la tesi del "complotto Lenovo" non aveva senso, perchè già oggi si sarebbe potuta alterare la produzione senza tanto farsi notare, mantenendo brand occidentali.

            Gia' e i direttori di produzione europei e
            americani che ci stanno a fare?Quando ci sono, a controllare i livelli di produzione e i conti di bilancio, AFAIK. Per quanto mi hanno spiegato amici nel settore non credo sia frequente la presenza di controllori di prodotto occidentali, una volta che la produzione viene avviata e certificata alla linea produttiva.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sono completamente FUORI?!?
      - Scritto da: devil64
      Prima erano marchiati IBM e li produce Lenovo e
      tutto andava bene, ora che sono marchiati Lenovo
      non
      va.
      Secondo me hanno paura di diventare i servi della
      Cina.
      SalutiMa che stai dicendo ? Quando Lenovo ha acquisito IBM Desktop Division ha iniziato a produrli Lenovo. Prima erano IBM e basta ! Non dire cavolate!
  • Anonimo scrive:
    Re: Washington blocca i PC Lenovo
    Uhm... sembra che quelli di zone-h avessero la vista lunga o sapessero qualcosa quando hanno pubblicato il primo numero del loro fumettohttp://www.hero-z.org/online/prologue/Comic.htmlIn effetti nella storia si parla esattamente di questo: dispositivi di spionaggio introdotti in fase di produzione in nelle schede di rete prodotte nel far east.Ebbravi!
  • Anonimo scrive:
    fanno bene .
    http://www.informationweek.com/industries/showArticle.jhtml?articleID=180201733"TPM hardware itself is rapidly becoming ubiquitous. The TPM is standard across 100% of our product line, says Clain Anderson, director of wireless and security at Lenovo. We make a few low-end machines without them, but only for foreign governments that have their own specific requirements. He cites China and Israel as examples.Even these low-end machines arent without a security chip. Lenovo ships a lot of PCs inside China with a Chinese government chip instead of the TPM, he says. We dont know what it does. "
    • Anonimo scrive:
      Re: fanno bene .
      - Scritto da:
      http://www.informationweek.com/industries/showArti

      "TPM hardware itself is rapidly becoming
      ubiquitous. The TPM is standard across 100% of
      our product line, says Clain Anderson, director
      of wireless and security at Lenovo. We make a
      few low-end machines without them, but only for
      foreign governments that have their own specific
      requirements. He cites China and Israel as
      examples.

      Even these low-end machines arent without a
      security chip. Lenovo ships a lot of PCs inside
      China with a Chinese government chip instead of
      the TPM, he says. We dont know what it does.
      "Interessante.Però metterlo (in cuBo) ai normali utenti(buoi) è considerata cosa buona e giusta?Dove sono i difensori del TPM, adesso?Neppure chi li crea si fida di questo tipodi chip, se non ha lui la chiave...troppo rischioso. :|
  • Anonimo scrive:
    Ö gallo che ha cantou...
    l'è quello che ha cagou
  • Anonimo scrive:
    WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGGE !
    questa piattaforma, prodotta da un'aziendamultinazionale americana, condannata dall'unioneeuropea per CONCORRENZA SLEALE E ABUSI VARIè da mettere davvero fuori legge in europaperche questo software NESSUNO SA QUALI TRUCCHIRACCHIUDA AL SUO INTERNOWINDOWS E' L'UNICO VERO SPYWARE ESISTENTE
    • Anonimo scrive:
      Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
      - Scritto da:
      questa piattaforma, prodotta da un'azienda
      multinazionale americana, condannata dall'unione
      europea per CONCORRENZA SLEALE E ABUSI VARI
      è da mettere davvero fuori legge in europa
      perche questo software NESSUNO SA QUALI TRUCCHI
      RACCHIUDA AL SUO INTERNO

      WINDOWS E' L'UNICO VERO SPYWARE ESISTENTEProdotto da una multinazionale americana strettamente legata ad un'amministrazione criminale e nemica degli interessi dell'umanità.Gli Stati Uniti sono ormai il vero grande pericolo per l'umanità. Governati da un branco di canaglie, dediti esclusivamente all'imposizione della loro LEGGE col terrore, le bombe, le guerre.Nulla li differenzia più dai regimi totalitari che dicono di odiare, ma a cui tanto si ispirano.
      • Sky scrive:
        Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
        Beh... a parte i "proclami" estremisti e maotzetungistici (che in parte condivido eh ;))... fa parecchio ridere che siano gli USA ad accusare altri di spionaggio. :DE' come per il nucleare: se lo fanno loro va bene, se lo fa l'IRAQ (o l'IRAN) è uno "stato canaglia"... alla faccia dell'obbiettività. :D
        • Anonimo scrive:
          Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
          - Scritto da: Sky
          Beh... a parte i "proclami" estremisti e
          maotzetungistici (che in parte condivido eh
          ;))... fa parecchio ridere che siano gli USA ad
          accusare altri di spionaggio.
          :D

          E' come per il nucleare: se lo fanno loro va
          bene, se lo fa l'IRAQ (o l'IRAN) è uno "stato
          canaglia"... alla faccia dell'obbiettività.
          :DSenza contare che, fino ad ora, l'unico paese ad aver usato le bombe atomiche conto civili inermi sono stati proprio loro.Più che canaglie li definirei criminali satanici.
          • Sky scrive:
            Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
            - Scritto da:
            - Scritto da: Sky

            (CUT)

            E' come per il nucleare: se lo fanno loro va

            bene, se lo fa l'IRAQ (o l'IRAN) è uno "stato

            canaglia"... alla faccia dell'obbiettività.

            :D
            Senza contare che, fino ad ora, l'unico paese
            ad aver usato le bombe atomiche conto civili
            inermi sono stati proprio loro.
            Più che canaglie li definirei criminali
            satanici.Non andiamo sul "satanico"... che poi Satanasso si offende. ;)Comunque sì, quel che dici è assolutamente vero: un classico caso di "bue che dà del cornuto all'asino". :(
        • Anonimo scrive:
          Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG

          se lo fanno loro va benepossono farlo anche i loro compagni di merende di israele, a cui le hanno poi date loro, per difedere l'unica "democrazia" del settore, gente che è andata li a rompere i maroni perchè 3000 anni fa in sette o otto hanno scritto un libro "sacro" pieno di ammazzamenti in cui loro conquistavano uccidendo e stuprando quel territorio unti dal signore
          • Sky scrive:
            Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
            - Scritto da:

            se lo fanno loro va bene

            possono farlo anche i loro compagni di merende di
            israele, a cui le hanno poi date loro, per
            difedere l'unica "democrazia" del settore, gente
            che è andata li a rompere i maroni perchè 3000
            anni fa in sette o otto hanno scritto un libro
            "sacro" pieno di ammazzamenti in cui loro
            conquistavano uccidendo e stuprando quel
            territorio unti dal
            signoreAh già... è vero... quei signori così distinti... così "vittime" mentre venivano massacrati, a milioni, dal regime nazista (e qui direi che non ci piove, purtroppo) e così "fascisti", a loro volta, una volta rientrati in patria (degli altri)... :(Se n'è accorto perfino Fini che, con incredibile congruenza, è andato a stringer loro la mano: i fratelli son fratelli, sotto qualunque bandiera. :(
  • Anonimo scrive:
    Gli USA da tempo sono paranoici
    Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro mercati a scapito di altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA da tempo sono paranoici
      - Scritto da:
      Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro
      mercati a scapito di
      altri.Secondo me qui non è questione di difendere il proprio mercato, è una questione di sicurezza nazionale. Probabilmente sono cose che si sono già viste o comunque sono possibili da mettere in pratica senza farsi beccare.Gli americani sono molto avanti nel campo delle intercettazioni, mi fiderei delle loro osservazioni :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA da tempo sono paranoici
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro

        mercati a scapito di

        altri.


        Secondo me qui non è questione di difendere il
        proprio mercato, è una questione di sicurezza
        nazionale. ma cazzo, ma con tutti i cervelloni che hanno, NSA, CIA, FBI e cazzate varie, non riescono a smembrare un pc per vedere se ha tecnologie di inercettazione? Ma andate a cagare!
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA da tempo sono paranoici
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ogni scusa per loro è buona per difendere i
          loro


          mercati a scapito di


          altri.





          Secondo me qui non è questione di difendere il

          proprio mercato, è una questione di sicurezza

          nazionale.

          ma cazzo, ma con tutti i cervelloni che hanno,
          NSA, CIA, FBI e cazzate varie, non riescono a
          smembrare un pc per vedere se ha tecnologie di
          inercettazione? Ma andate a
          cagare!Farlo e' un conto, rivelarlo un altro.Probabilmente lo hanno gia' fatto, hanno gia' sicuramente esaminato questi pc. Poi cosa abbiano trovato magari non possono dirlo per diversi motivi, per non svelare cosa usino anche loro ad esempio, per questioni diplomatiche (mettere in difficolta' il governo cinese non e' sempre e comunque utile). O forse non hanno trovato nulla ed e' l'ennessima guerra commerciale come quella contro le macchine giapponesi, stavolta condita da sicurezza nazionale. Non abbiamo abbastanza elementi per dire da cosa sia motivata questa scelta, sono solo ipotesi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA da tempo sono paranoici
            - Scritto da:
            Farlo e' un conto, rivelarlo un altro.Ci sarebbe anche un altro dettaglio interessante.Con la prossima introduzione del TCPA, di cuiè altamente probabile che il costruttore USAabbia una delle chiavi, come si dovrebberocomportare i paesi acquirenti?A vedere come si comportano gli USA in unasituazione quasi analoga, non bisognerebbetoccarli neanche con un dito...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA da tempo sono paranoici
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Farlo e' un conto, rivelarlo un altro.

            Ci sarebbe anche un altro dettaglio interessante.
            Con la prossima introduzione del TCPA, di cui
            è altamente probabile che il costruttore USA
            abbia una delle chiavi, come si dovrebbero
            comportare i paesi acquirenti?
            A vedere come si comportano gli USA in una
            situazione quasi analoga, non bisognerebbe
            toccarli neanche con un dito...Confondi TCPA con sistemi di spionaggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA da tempo sono paranoici
            - Scritto da:
            Confondi TCPA con sistemi di spionaggio.Infatti lo è. O meglio, è uno dei possibiliutilizzi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA da tempo sono paranoici
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Confondi TCPA con sistemi di spionaggio.
            Infatti lo è.Non proprio, nasce come sistema di "fiducia" (trust) basata su chiavi uniche (fiducia assente verso di noi, per intenderci).
            O meglio, è uno dei possibili
            utilizzi...Beh allora anche i microfoni lo sono, puoi usarli per cantare o per intercettare. Comunque i computer con TCPA vanno scartati per molte ragioni, si forse anche perche' sono ficcanaso. Piu' di un microfono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA da tempo sono paranoici

          ma cazzo, ma con tutti i cervelloni che hanno,
          NSA, CIA, FBI e cazzate varie, non riescono a
          smembrare un pc per vedere se ha tecnologie di
          inercettazione? Ma andate a
          cagare!“Lenovo ships a lot of PCs inside China with a Chinese government chip instead of the TPM,” he says. “We don’t know what it does.”
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA da tempo sono paranoici
      Per forza sono paranoici, sono in guerra.
      Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro
      mercati a scapito di altri.Perche', chi non lo fa?In Giappone e' vietata la carne USA con la scusa della BSE, in Europa si bloccano le merci cinesi, perche' non hanno il bollino.In Cina la moneta e' tenuta volutamente svalutata per avegolare le esportazioni.I paesi produttori di petrolio usano il prezzo del greggio come strumento politico.Devo ancora trovarlo uno stato che si muove per agevolare i mercati di altri paesi a sfavore del proprio.Ma so che sono discorsi al vento perche' gli USA sono i cattivi e basta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA da tempo sono paranoici
      - Scritto da:
      Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro
      mercati a scapito di
      altri.be pure i linari se è per questomagari quest'articolo vi farà riflettere un pò su quanto apparite ridicoli
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA da tempo sono paranoici
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ogni scusa per loro è buona per difendere i loro

        mercati a scapito di

        altri.

        be pure i linari se è per questo
        magari quest'articolo vi farà riflettere un pò su
        quanto apparite
        ridicoliSe arrivi a questi paragoni stai messo male...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli USA da tempo sono paranoici
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ogni scusa per loro è buona per difendere i
          loro


          mercati a scapito di


          altri.



          be pure i linari se è per questo

          magari quest'articolo vi farà riflettere un pò
          su

          quanto apparite

          ridicoli

          Se arrivi a questi paragoni stai messo male...Lascialo perdere...è Alessio Bibolotti!!!!
  • Anonimo scrive:
    BLOCCARE LINUX
    come si puo' essere sicuri ad usare un programma il cui codice e'aperto e visionabile da tutti liberamente? Le vulnerabilita', che con i sistemi microsoft impiegano anni per essere scoperte, nei sistemi open sono subito individuate e sfruttate a dovere da stormi i hacker pronti a fare danni.certe cose proprio non si capiscono
    • Anonimo scrive:
      WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGGE !
      questa piattaforma, prodotta da un'aziendamultinazionale americana, condannata dall'unioneeuropea per CONCORRENZA SLEALE E ABUSI VARIè da mettere davvero fuori legge in europaperche questo software NESSUNO SA QUALI TRUCCHIRACCHIUDA AL SUO INTERNOWINDOWS E' L'UNICO VERO SPYWARE ESISTENTE
      • Anonimo scrive:
        Re: WINDOWS SPYWARE DA METTERE FUORILEGG
        - Scritto da:
        questa piattaforma, prodotta da un'azienda
        multinazionale americana, condannata dall'unione
        europea per CONCORRENZA SLEALE E ABUSI VARI
        è da mettere davvero fuori legge in europa
        perche questo software NESSUNO SA QUALI TRUCCHI
        RACCHIUDA AL SUO INTERNOBeh, qualcuno si conosce:I voti di Bush.Le armi di distruzione di massa di Saddam.Il 757 contro il Pentagono.
        WINDOWS E' L'UNICO VERO SPYWARE ESISTENTENo, Windows è lo strumento diabolico nelle mani una una banda di criminali assassini.E serve benissimo a tale scopo.
    • Anonimo scrive:
      Re: BLOCCARE LINUX
      prendi e porta a casa.http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=96995sei disinformato.GETE THE FACTS !
    • Anonimo scrive:
      Re: BLOCCARE LINUX
      - Scritto da:
      come si puo' essere sicuri ad usare un programma
      il cui codice e'aperto e visionabile da tutti
      liberamente?


      Le vulnerabilita', che con i sistemi microsoft
      impiegano anni per essere scoperte, nei sistemi
      open sono subito individuate e sfruttate a dovere
      da stormi i hacker pronti a fare
      danni.

      certe cose proprio non si capisconoParli come un inquisitore medievale.Non capisco perché non ti rinchiudi in un monastero di frati domenicani.
  • Anonimo scrive:
    usa insegnano: buttiamo windows
    gli usa hanno ragione: occorre avere ilcontrollo dell'infrastruttura informaticaed essere sicuri che gli strumenti che usiamofacciano realmente quello che si dice, e nonabbiano cose nascoste come le schifezze dibill gatesbasta windows in europa, usiamo solosoftware libero, odt, openoffice, etc.boicottiamo la robaccia di redmond zeppadi funzioni non documentate che fanno gli interessi loro e del loro beneamatogeidaboliulibertà, indipendenza e trasparenzadella comunicazione digitale
    • Anonimo scrive:
      Re: usa insegnano: buttiamo windows
      Però c'hai ragione! A sto punto chi ci garantisce a noi?
      • Sky scrive:
        Re: usa insegnano: buttiamo windows
        In Cina l'hanno capito da un pezzo... ed usano?...(su... potete arrivarci...)e va bene, lo dico: Linux "Red Flag" (si son fatti la distro... giusto per star dalla parte del sicuro) ;)Dovremmo farlo pure qui in Europa: avevamo SuSE... ma ora se la sono pappata quelli di Novell. :(Speriamo in una bella EuroLinux: creata e soprattutto COMPILATA qui da noi. :)
  • Ics-pi scrive:
    Facce di tolla a stelle e strisce
    Quando loro spiano gli altri, tutto okAdesso che i cinesi li spauracchiano, invece si caxxno in mano...Gli sta proprio bene a quei cavolo di yankees, che vengano ripagati con la loro stessa moneta.Paura di essere spiati...chissà che vita di merxx fanno!!! 8) 8) 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Facce di tolla a stelle e strisce
      - Scritto da: Ics-pi
      Quando loro spiano gli altri, tutto okTutto ok? Ma scherzi?Relazione UE su Echelonhttp://www.privacy.it/ueechelon.html"Aereo-spia, la Cina chiede la fine dei voli Usa"http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/04_Aprile/03/aereospia.shtml
      Adesso che i cinesi li spauracchiano, invece si
      caxxno in mano...Dire che la loro reazione e' perfettamente normale in un paese che intende mantenere la propria sovranita', non li vedo a tremare e a frignare come piacerebbe a te.
      Gli sta proprio bene a quei cavolo di yankees,
      che vengano ripagati con la loro stessa
      moneta.Si, si, questi maledetti yankees! :) Che messaggi sereni ed equilibrati, eh?
      Paura di essere spiati...chissà che vita di merxx
      fanno!!! 8) 8) 8)Si tutelano. In Europa invece chiaccherano e fanno lunghe belle relazioni.Chissa' chi fa la vita piu' di merxx.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facce di tolla a stelle e strisce
        Come non sapessero che il 90% dei prodotti di elettronica (per non parlaare del resto) sono fabbricati in Cina!Si trata solo di neoprotezionismo per una maxi commissione a Dell
        • Anonimo scrive:
          Re: Facce di tolla a stelle e strisce
          - Scritto da:
          Come non sapessero che il 90% dei prodotti di
          elettronica (per non parlaare del resto) sono
          fabbricati in Cina!Lo sanno benissimo, solo che in questi prodotti c'e' un chip cinese che in altri prodotti non c'e' e che non sanno che funzione abbia esattamente.Tu metteresti hardware sconosciuto prodotto da uno stato non proprio amichevole nei tuoi uffici di governo?http://www.mutantfrog.com/2006/03/08/does-china-own-your-box/Nel restante 90% dei prodotti non c'e', quindi nessun complotto Dell.
          • Sky scrive:
            Re: Facce di tolla a stelle e strisce
            Pensa invece che qui lo faranno, quando si passerà al TPM (e non mi dire che TU sai cosa c'è dentro eh ;)) :D
Chiudi i commenti