USA, raffiche contro server Unix e Linux

Si prefigura come uno degli attacchi più ampi dell'ultimo anno quello che ignoti cracker hanno condotto contro un certo numero di sistemi accademici americani, fra cui quelli della Stanford University


Stanford (USA) – È un con un attacco di ampia portata che, durante la prima settimana di aprile, un gruppo di cracker è riuscito a penetrare su un grande numero di sistemi della Stanford University e di altri istituti accademici e centri di ricerca americani.

Secondo un rapporto pubblicato a Stanford, gli aggressori non avrebbero colpito a casaccio ma mirato invece su bersagli selezionati, in buona parte costituiti da server accademici e da supercomputer. Su tutti i computer compromessi girava una qualche versione di Unix, soprattutto Solaris, e di Linux.

L’università californiana, che ha definito gli attacchi “sofisticati”, ha spiegato che “in molti casi gli aggressori hanno ottenuto l’accesso ad una macchina craccando o sniffando le password. Gli account utente locali sono poi stati elevati con i privilegi di root sfruttando un certo numero di exploit locali (…)”.

I responsabili della sicurezza dell’università hanno raccomandato a tutti gli amministratori di sistema di aggiornare le proprie macchine e di adottare alcune misure preventive.

“Il tempo che investite oggi nel cambiare le password, aggiornare i kernel, applicare le patch e restringere gli accessi da remoto è assai meno del tempo che spenderete nel ripristinare i vostri sistemi una volta compromessi”, si legge nel comunicato della Stanford.

Le indagini sulle aggressioni, portate avanti dall’FBI, sono ancora sotto stretto riserbo. Le ipotesi sono molte, fra cui la possibilità che l’attacco abbia avuto origine da uno o più paesi al di fuori degli Stati Uniti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma la tassa SIAE sui CD a cosa serve?
    Salve a tutti,ho un interrogativo, vediamo se qualcuno me lo risolve.Qualche tempo fa è uscito un decreto che prevede che su OGNI supporto fisico (CD, DVD) gravi una tassa a favore della SIAE di circa 30 centesimi di euro, correggetemi se sbaglio, a TUTELA del diritto d'autore... in pratica io ti dò 30 cent a CD vuoto (che posso utilizzare anche per fare un backup del mio hard disk, contenente solo i MIEI DOCUMENTI PERSONALI!!) e la SIAE se li intasca per tutelare il diritto d'autore.Tutto ciò che trasferisco dal mio hd al cd è "regolarizzato" ai fini della legge sul diritto d'autore, visto che ho pagato alla fonte per acquistare il cd vergine...Il DL Urbani a cosa serve allora? Solo per il materiale che si trova sui nostri HD? Basta masterizzare e saremo in regola!! O metteranno una tassa SIAE anche sugli HD??Ma è assurdo!! Io non ci sto!!Signori muoviamoci!! Montiamo dei banchetti in tutte le piazze d'Italia e raccogliamo le firme per un referendum ABROGATIVO di tutte queste leggi che non fanno altro che limitare i nostri diritti.Saluti.
  • mottavio scrive:
    "per chi ruba a scopo personale..(!?!)"
    Chi c'è che ruba a scopo impersonale?Poi essere definiti "ladri" da uno che distrae miliardi per finanziare film prodotti dalla sua amante....Faccia di pitale ha la sclerosi che gli è arrivata a quei pochi neuroni che aveva ancora in funzione.... Pover'uomo, se consideriamo anche le nuove esperienze erotiche che gli hanno dato alla testa, niente di strano che si metta nudo durante una prossima riunione del Parlamento!!!P.S. Chi scrive non è un giovane, ma shara e scarica lo stesso...
  • Anonimo scrive:
    Chi la butta sulla politica
    Un po' mi fa ridere chi pensa che magari se ci fosse stato un altro governo, le cose sarebbero andate diversamente, pensate davvero che sia così? Beh, se vi va di illudervi, fate voi. A comandare sono chi ha i soldi (spesso comanda in modo nascosto) e non i politici.Ma se vi va di fare gli "intellettuali" di sinistra, nessuno vi vieta di farlo.
  • Anonimo scrive:
    Siamo tutti dei pecoroni
    e' inutile lamentarci continuamente tanto non cambia le cose, alla fine la verita' e' che siamo tutti dei pecoroni.faccio qui faccio là e alla fine facciamo niente come sempreperco' visto che non faremo (come sempre) niente abbandoniamo le lamentele e continuiamo a stare nella nostra abituale posizione dei 90°
  • Anonimo scrive:
    forse un modo c'è....
    ho letto molti commenti riguardo la decisione da prendere sul decreto urbani se questi venisse tramutato in legge ma a dire la verità non sono pienamente convinto del metodo che molti utenti vogliono intraprendere per farsi sentire come ad esempio la disdizione dell'abbonamento adsl la rinuncita ad acquistare cd e dvd disertare i cinema ecc...ora che si voglia o no la situazione è la seguente : se scarichi o condividi=multa da 154 ? a 2048 ?La migliore soluzione in realtà e la protesta tramite la raccolte di firme contro il decreto che è gia stata cominciata tempo fa e che mi auguro di cuor mio, stia continuando.Chiedo scusa se dico che è inutile lagnarsi cerchiamo di far sapere agli altri come sta la situazione e non aspettiamo che il telegiornale faccia la sua mossa metendo in testa idee strampalate all'opinione pubblica poichè scambiare file non è come rubare visto che chi scambia file , nella stragrandemaggioranza dei casi chi uppa o downloada qualcosa lo fa per puro spirito di amicizia e non chiede nulla in cambio se a sua volta qualche file.... Quindi , le major hanno tutti i torti di questo mondo se continuano di questo passo, visto che la condivisione esisteva anche in passato (chi di voi ha mai prestato un cd ad un amico???) e non ha fatto gravi danni dunque meglio protestare per iscritto magari con qualche manifestazione simbolica invece di intrapprendere strade troppo dure.Infine vi ricordo che l' opinione pubblica in un paese conta terribilmente, tutti gli urbani di questo mondo non possono fare a meno di fare i conti con chi votandoli gli ha dato fiducia.
    • Anonimo scrive:
      Re: forse un modo c'è....
      non credo servano a molto le manifestazioni o la raccolta firme, hanno dimostrato di fregarsene completamentela chiusura di adsl o il non comperare cd e dvd libri e altre cose farebbe sicuramente piu' effetto
  • Anonimo scrive:
    ma cosa si deve fare?
    scusate non ho capito, è vietato "scaricare" cpn il p2p causa multa pecuniaria o non è ancora in vigore perchè in discussione tutto il carrozzone?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma cosa si deve fare?
      scusate non ho capito, è vietato "scaricare" cpn il p2p causa multa pecuniaria o non è ancora in vigore perchè in discussione tutto il carrozzone?no e' gia' vietato
  • Anonimo scrive:
    Emendamento Gasparri:Illuminatemi
    (ANSA)-ROMA,15 APR-'Presto il Governo presentera' un emendamento al Decreto Urbani antipirateria, che accoglie le istanze provenienti dai Provider Internet.Lo ha detto il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri precisando che l'emendamento si propone di regolamentare la diffusione lecita delle opere attraverso Internet, mediante l'obbligo di informare l'utente dell'avvenuto pagamento dei diritti d'autore. Il nuovo reato di diffusione abusiva sussistera' solo in presenza del fine di lucro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Emendamento Gasparri:Illuminatemi
      ANSA)-ROMA,15 APR-'Presto il Governo presentera' un emendamento al Decreto Urbani antipirateria, che accoglie le istanze provenienti dai Provider Internet.Lo ha detto il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri precisando che l'emendamento si propone di regolamentare la diffusione lecita delle opere attraverso Internet, mediante l'obbligo di informare l'utente dell'avvenuto pagamento dei diritti d'autore. Il nuovo reato di diffusione abusiva sussistera' solo in presenza del fine di lucro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani e la criminalità dilagante...
    Quale è dunque lo scopo di Urbani? Colpirne 1 per educarne 100? Criminalizzare un'intera popolazione per imporci la sua morale? Cosa userà, manganelli e olio di ricino per riportare le masse sulla corretta strada?be' una cosa e' certa, che lui non rientrerebbe nemmeno tra le ultime persone dell'intera popolazione mondiale a potersi permettere di insegnare la morale anzi ha molto da imparare da tutti noi
  • Anonimo scrive:
    il problema non è p2p ma libertà
  • Anonimo scrive:
    Bollino SIAE su carta e penna
    Urbani, non hai pensato che io potrei utilizzare carta e penna per copiare parte di un opera letteraria coperta da diritti d'autore?Meglio tassarla alla fonte allora, come per il concetto dei CD vergini.Sei contento che ti ho dato questa idea eh?Dai che a Ida gli compri un altro regalino. Dai dai dai.Ciauz
  • Anonimo scrive:
    che sia per tutti
    Chi ha una "copia" di un quadro d'autore, stampata, litografata,copiata... o essa sia su una rivista o giornale o a casa a questo punto è colpevole.Una foto del quadro la gioconda non la puoi tenere in casa secondo stidiozia di decreto .. su ansa.it giravano delle foto di quadri a proposito della passione di cristo ed era scritto quadri d'autore non si possono copiare.Le poesie ... se ti trascrivi a mano una poesia non tua da dare alla tua ragazza sei colpevole ... l'arte è morta !Solo chi ha i soldi si può permettere l'artea noi niente conoscenza la devi pagare e devi pagare pure l'ultima ca## di vanzina natale in iraq. Voglio i diritti delle Piramidi !E solo busines soldi soldi e soldi.Spero come giuda si strozzino di soldi a montagne gliene dareiseppelliti dall'oro e dalla loro ingordigia al punto di limitarele libertà e la conoscenza.E me ne vado sereno a guardare un tramonto.
  • Anonimo scrive:
    il mio punto di vista
    Anni passati a suonare in locali (e soldi alla siae)Compravo in media 1cd alla settimanaal cinema ci andavo 1 volta al mese(solo per film che reputavo interessanti)scaricavo mp3 ...molti dei quali vecchia musica anni 70...introvabile in negozie da bravo appassionato di computer ho messo un piccolo server per divertirmi un porisultato:mi ritrovo con una denuncia per pirateriami e' passata la voglia di suonarecomprare cd manco per sognoil cinema mi ha schifatomorale a terramanco la radio ascolto piu'magari un giorno tornero' a suonare ... ma di sicuro il mio rapporto con siae e compagnia bella e' cambiato... scusate lo sfogo ma in questi giorni non ci capisco piu' nulla
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio punto di vista
      Anni passati a suonare in locali (e soldi alla siae)Compravo in media 1cd alla settimanaal cinema ci andavo 1 volta al mese(solo per film che reputavo interessanti)scaricavo mp3 ...molti dei quali vecchia musica anni 70...introvabile in negozie da bravo appassionato di computer ho messo un piccolo server per divertirmi un porisultato:mi ritrovo con una denuncia per pirateriami e' passata la voglia di suonarecomprare cd manco per sognoil cinema mi ha schifatomorale a terramanco la radio ascolto piu'magari un giorno tornero' a suonare ... ma di sicuro il mio rapporto con siae e compagnia bella e' cambiato... scusate lo sfogo ma in questi giorni non ci capisco piu' nullanon mi meraviglia, nessuno ci sta capendo qualcosa
  • Anonimo scrive:
    Rubare un opera non coperta da diritto?
    Come è possibile rubare qualcosa che non è coperto da diritto d'autore? Com'è possibile "perdonare" un reato che non sussiste?Com'è possibile che Urbani sia un Ministro?CACCIATE IL SIGNOR URBANI DAL GOVERNO, METTETELO A ZAPPARE LA TERRA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rubare un opera non coperta da diritto?
      Come è possibile rubare qualcosa che non è coperto da diritto d'autore? Com'è possibile "perdonare" un reato che non sussiste?Com'è possibile che Urbani sia un Ministro?CACCIATE IL SIGNOR URBANI DAL GOVERNO, METTETELO A ZAPPARE LA TERRA. cacciate?? e perche' tu ti levi da gruppo?? semmai dovevi dire cacciamo! fai il furbo???:@
  • Anonimo scrive:
    E Mazza s'incaz...
    Roma, 15 apr. - (Adnkronos) - ''Stiamo andando verso l'approvazione di una norma che ridurra' il livello di protezione della musica in Italia dopo una direttiva approvata un anno fa, altro che combattere con determinazione la pirateria come ha affermato il Presidente Ciampi. E' una situazione paradossale, a questo punto e' meglio che il decreto salti''. Lo dice, in una nota, Enzo Mazza, direttore generale della Fimi, la Federazione dei discografici italiani. ''Secondo il Ministro Urbani il decreto legge sul cinema va avanti bene? Non risulta -sostiene Mazza- anche perche' il ministro rilascia dichiarazioni inquietanti come 'Pugno di ferro per chi ruba a scopo di lucro, massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale, che poi sono soprattutto i giovani'. Perchè allora non fare un decreto legge per l'ingresso gratis negli stadi per i giovani oppure che ai giovani e' consentito viaggiare senza biglietto sui tram o rubare a scopo individuale?''. (Mag/Rs/Adnkronos)© Adnkronos
    • Anonimo scrive:
      ha ragione!
      La pena di morte e' l'unica soluzione!Pena di morte, e obbligo per TUTTI di acquisto di almeno 40 cd all'anno a 25 euro l'uno!Da ascoltare solo sugli stereo che supportano il nuovo sistema anti copia, ovviamente
      • Anonimo scrive:
        Re: ha ragione!
        La pena di morte e' l'unica soluzione!Pena di morte, e obbligo per TUTTI di acquisto di almeno 40 cd all'anno a 25 euro l'uno!Da ascoltare solo sugli stereo che supportano il nuovo sistema anti copia, ovviamentePrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr8)
  • Anonimo scrive:
    Rubato?
    " ...se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno"Rubato? Se io mando un file scritto da me a un amico, questo ruba? ma è perdonato perché non c'è diritto d'autore? A me mi paian tutti grulli! Scusate l'espressione vernacolare, ma mi viene proprio dal cuore! Questo è semplice scambio di file, non furto!!!!
  • cucci scrive:
    opinione
    credo che si deve aspettare quando la legge è finita e vedere quello che dice, ma da quello che ho percepito che la legge e ancora sotto giudizio del parlamento europeo, dopo si può dare un giudizio perchè ogni giorno si susseguono voci che il giorno dopo sono smentite con un altra notizia contrastante, ed alla fine non ci si capisce nullaciao a tutti questo è solo la mia opinione,posso pure sbagliare
    • Anonimo scrive:
      Re: opinione
      - Scritto da: cucci
      credo che si deve aspettare quando la legge
      è finita e vedere quello che dice, ma
      da quello che ho percepito che la legge e
      ancora sotto giudizio del parlamento
      europeo, dopo si può dare un giudizio
      perchè ogni giorno si susseguono voci
      che il giorno dopo sono smentite con un
      altra notizia contrastante, ed alla fine non
      ci si capisce nulla
      ciao a tutti questo è solo la mia
      opinione,posso pure sbagliareQuando l'errore e' sempre lo stesso e viene ripetuto piu' volte ci sono 2 possibilita' o ci sei o ci fai! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: opinione
      credo che si deve aspettare quando la legge è finita e vedere quello che dice, ma da quello che ho percepito che la legge e ancora sotto giudizio del parlamento europeo, dopo si può dare un giudizio perchè ogni giorno si susseguono voci che il giorno dopo sono smentite con un altra notizia contrastante, ed alla fine non ci si capisce nullaciao a tutti questo è solo la mia opinione,posso pure sbagliareaspettare che il decreto passi puo' poi voler dire che e' troppo tardiper fare qualcosal'idea che nessuno comperi piu' dvd e cd almeno fino a che non si ottiene qualcosa di diverso non e' cattiva peccato che nessuno la mette in pratica
  • Anonimo scrive:
    URBANI DIMETTITI!!!!!!!
    Se un ministro fa un decreto e dopo 15 giorni lo modifica completamente sulle pressioni dell'opinione pubblica perchè assolutamente inaccettabile e liberticida dovrebbe DIMETTERSI X INCOMPETENZA.URBANI, co' sta pelata che te fuma ma vattene a casa..
  • Anonimo scrive:
    [OT] Non si capisce una sega
    ma perchè non mettete come default l' ordinamento dei thread per cronologia anziche' per voto ?diventa difficile leggere in maniera sensata i vari interventi
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Non si capisce una sega
      Ciao, dove sopra trovi scritto:indice per: Thread votati | Cronologia Thread | Cronologia messaggiseleziona "Cronologia Thread" .
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Non si capisce una sega
      ma perchè non mettete come default l' ordinamento dei thread per cronologia anziche' per voto ?diventa difficile leggere in maniera sensata i vari interventiinfatti non ci si capisce proprio na sega come dici te
  • Anonimo scrive:
    I muli corrono felici.......
  • Anonimo scrive:
    Bill Clinton
    E cosi',i "scariconi" di file sarebbero anche responsabili dei danni economici delle case discografiche o cinematografiche?Assolutamente no!Passeggiando lungo le vie della mia citta',ogni 50 metri c'e un extracomunitario di colore che vende CD contrafatti di musica e di films appena usciti o,addiritura, che dovrebbero ancora uscire.Contando i CD stesi a terra dal extra.. e quelli che poteva avere nello zaino e quelli nelle tasche ,ho stimato che doveva averne almeno un centinaio che moltiplicato per tutti i venditori extra.. in giro per la citta,'il giorno 144, mi davano la modesta cifra di 2.500 CD contrafatti. Come mai questi ragazzi possono impunemente vendere tali prodotti,sicuramente illegali,senza che alcun tutore della legge intervenga per far rispettare la legge?Pero' si vuole perseguire chi,da casa propria,scarica una canzoncina senza rivenderla a nessuno?Mistero!Vi saluto.Bill
    • Anonimo scrive:
      Re: Bill Clinton
      Perchè gli extracomunitari sono quelli che voteranno per il Berlusca alle prossime elezioni. Vedere per credere.La maggior parte degli italiani che usano l' adsl da casasono persone che non hanno ancora diritto di voto.Inoltre quasi sicuramente ci sarà qualche altro guadagnodi natura economica per il Governo altrimenti sarebbero scomparsi da tempo dalle strade.Se il copyright è così importante, va rispettato da tutti !
  • Anonimo scrive:
    fini di lucro?
    che significa alla prova dei fatti?
  • Anonimo scrive:
    NOVITA' DI POCHI MINUTI FA
    ROMA,15 APR-'Presto il Governo presentera' un emendamento al Decreto Urbani antipirateria, che accoglie le istanze provenienti dai Provider Internet.Lo ha detto il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri precisando che l'emendamento si propone di regolamentare la diffusione lecita delle opere attraverso Internet, mediante l'obbligo di informare l'utente dell'avvenuto pagamento dei diritti d'autore. Il nuovo reato di diffusione abusiva sussistera' solo in presenza del fine di lucro.
    • Anonimo scrive:
      Re: NOVITA' DI POCHI MINUTI FA
      Voless'a Marunnn.....Vediamo questi (troll) quanto cercheranno di spennarci e poi si vedrà che fare....
  • Anonimo scrive:
    cartucce
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani e la criminalità dilagante...

    Quale è dunque lo scopo di Urbani?
    Colpirne 1 per educarne 100? Criminalizzare
    un'intera popolazione per imporci la sua
    morale? Cosa userà, manganelli e olio
    di ricino per riportare le masse sulla
    corretta strada?Bello, come al tempo dei Fascisti.Poi cosa sento dire ieri al TG? Che due tizi si son difesi da una rapina e adesso rischiano il processo per omicidio di primo grado. MA STIAMO SCHERZANDO? Son più protetti gli albanesi e gli slavi malavitosi che non gli Italiani (in che stato siamo? Ah, l'Italia).Per non parlare del tizio giustiziato in IRAQ. I terroristi han detto in chiaro e tondo che uccideranno anche i rimanenti se le loro richieste non vengono accolte. Ma sai.. leccare il culo a bush è più importante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani e la criminalità dilagante...
      - Scritto da: Anonimo
      Poi cosa sento dire ieri al TG? Che due tizi
      si son difesi da una rapina e adesso
      rischiano il processo per omicidio di primo
      grado. MA STIAMO SCHERZANDO? Son più
      protetti gli albanesi e gli slavi malavitosi
      che non gli Italiani (in che stato siamo?
      Ah, l'Italia).Non era una rapina era un furto.Se credi che sia lecito sparare in testa ad una persona solo perchè ruba occhio che non entri in casa tua un dirigente di una major....
  • Anonimo scrive:
    ladro sarai tu!
  • Anonimo scrive:
    COMUNICATO ANSA
    ANSA :: [internet] 16:01 Decreto Urbani: Gasparri, governo presentera' emendamento (1451355)-------------------------------------------------------------------------------------A voi la parola...
    • Anonimo scrive:
      Re: COMUNICATO ANSA
      si salvi chi può!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: COMUNICATO ANSA
      - Scritto da: Anonimo
      ANSA :: [internet] 16:01 Decreto Urbani:
      Gasparri, governo presentera' emendamento
      (1451355)
      ---------------------------------------------
      A voi la parola...Cambiano anche la parte relativa ai provider
      • Anonimo scrive:
        Re: COMUNICATO ANSA
        testuale:"Presto il Governo presentera' un emendamento al Decreto Urbani antipirateria, che accoglie le istanze provenienti dai Provider Internet.Lo ha detto il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri precisando che l'emendamento si propone di regolamentare la diffusione lecita delle opere attraverso Internet, mediante l'obbligo di informare l'utente dell'avvenuto pagamento dei diritti d'autore"Avete capito il senso ;)?Molto semplicemente si tratta di promuovere (neanche tanto velatamente) a spron battuto l'unico provider che offre il servizio di scaricamento A PAGAMENTO ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: COMUNICATO ANSA
          - Scritto da: Anonimo
          testuale:
          "Presto il Governo presentera' un
          emendamento al Decreto Urbani antipirateria,
          che accoglie le istanze provenienti dai
          Provider Internet.Lo ha detto il ministro
          delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri
          precisando che l'emendamento si propone di
          regolamentare la diffusione lecita delle
          opere attraverso Internet, mediante
          l'obbligo di informare l'utente
          dell'avvenuto pagamento dei diritti
          d'autore"

          Avete capito il senso ;)?
          Molto semplicemente si tratta di promuovere
          (neanche tanto velatamente) a spron battuto
          l'unico provider che offre il servizio di
          scaricamento A PAGAMENTO ;)E cosa c'e' di strano!Se al tronchetto provero'gli abbiamo praticamente regalato la telecom dopo averla lasciata scalare prima da olivetti (perche' era sottocapitalizzata) e poi a sua volta scalata con due lire dal tronchetto per "dabbedaggine finanziaria" di chi pretendeva di controllare col sistema della catena di santantonio, cosa ci impedisce di regalargli ora qualche favore?A carico di chi?...A carico nostro... che domande! :D
  • Anonimo scrive:
    ED IL MIO MULO GALOPPA !!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Si fa proprio amare dai giovani
    In meno di 1 giorno qui sono stati sono stati scritti 4 pagine di thread, 219 testi, tutti o quasi incazzati :D
  • Anonimo scrive:
    piratin piraton ma quanto siete bon
    piratin piraton ma quanto siete bonaffondare i denti aguzzinelle natiche dei piratuzziè davvero un gran piacerche non mi sembra versolo in voi posso speraril bilancio dello stato risanar.se tra voi ci son dei santi io mi addento tutti quantichè in rete già si saniuno inocuo può vagar. emulo
  • nefasto scrive:
    diritto secondo Urbani
    "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore"1. Il furto è un altra cosa qua parliamo di violazione del diritto d'autore. Detto da un laureato è molto grave soprattutto se veste i panni di un Ministro2. se l'opera non era protetta dal diritto d'autore non ho commesso neanche la seconda. Questa affermazione è un nonsense giuridico. 3. scopo simbolico = 300mila lirazze + pubblicazione giornale + sequestro PC. Vorrei la nozione di scopo punitivo dal Min. Urbani.
    • Anonimo scrive:
      Re: diritto secondo Urbani
      Come ho già detto l'equazione è semplice:Chi usa LINUX e il FREE SOFTWARE è un LADRO che almeno x il momento nn è punibile (ma in futuro chissà):oQuindi.....Linuxari attenti......:D
    • Anonimo scrive:
      Re: diritto secondo Urbani

      1. Il furto è un altra cosa qua
      parliamo di violazione del diritto d'autore.
      Detto da un laureato è molto grave
      soprattutto se veste i panni di un Ministro
      2. se l'opera non era protetta dal diritto
      d'autore non ho commesso neanche la seconda.Io vorrei solo precisare che qualunque opera è automaticamente coperta dal diritto d'autore. Quello che si viola sono i termini stabiliti dall'autore per la diffusione. Anche Linux è coperto da diritto d'autore, ma è liberamente distribuibile. E anque questo è uno svarione non indifferente per un Ministro.---Peppe
  • Anonimo scrive:
    Sparano sulla folla
    Non mi sembra che le multe risolveranno il problema, rischiano di inasprire la situazione.Generalmente chi scarica da internet sono giovani che non hanno adeguata conoscenza o che si fermano di fronte ai prezzi alti del mercato. Sono anni che vedo persone che scaricano musica, a volte persino ci lucrano... ora scaricano i films... e le videocassette?Occorre dare una alternativa se non si vuole che il problema rimanga.A volte la qualita' dei prodotti lascia a desiderare, ma questo e' un altro discorso...Comunque in internet avvengono abusi di vario tipo, non solo da parte degli utenti che condividono files ...per esempio tutte le pubblicita' che propinano senza che lo si voglia?Perche' poi difendere solo il cinema?Si condividono files di ogni genere... quindi il problema e' molto piu' generale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sparano sulla folla
      - Scritto da: licantropo80
      Non mi sembra che le multe risolveranno il
      problema, rischiano di inasprire la
      situazione.

      Generalmente chi scarica da internet sono
      giovani che non hanno adeguata conoscenza o
      che si fermano di fronte ai prezzi alti del
      mercato. Sono anni che vedo persone che
      scaricano musica, a volte persino ci
      lucrano... ora scaricano i films... e le
      videocassette?
      Occorre dare una alternativa se non si vuole
      che il problema rimanga.

      A volte la qualita' dei prodotti lascia a
      desiderare, ma questo e' un altro
      discorso...

      Comunque in internet avvengono abusi di
      vario tipo, non solo da parte degli utenti
      che condividono files ...per esempio tutte
      le pubblicita' che propinano senza che lo si
      voglia?

      Perche' poi difendere solo il cinema?
      Si condividono files di ogni genere...
      quindi il problema e' molto piu' generale.la furbizia sta nel moderare la quantità di materiale in condivisione e il genere del materiale scaricato... dubito che se la prenderanno con chi ha qualche mp3 di musica anni '80 o qualche pornazzo...
  • Anonimo scrive:
    NETIZEN commenta P2P e del Dl Urbani
    salve a tutti sono un netizen, cittadino della rete.personalmente ho una linea adsl 1200kb che adoperavo per scaricare quasi l'impossibile: a partire dagli mp3 [la maggiorparte scaricati per scoprire nuove band, nuove canzoni, altrimenti impossibile non essendo rockefeller], film [per evitare fetecchie cinematografiche. ma volete mettere vedere un film al cinema, seduto comodo, con i suono che ti avvolge, anzichè vederlo talvolta in bianco e nero o con l'audio montato in anticipo o differita sulle immagini, su un 19 pollici?] e ogni sorta di materiale scritto data la mia incessante curiosità [ammetto che la mia droga è l'informazione]. io credo fermamente che un utente che scarica per uso personale materiale da internet non debba esserne penalizzato, fino a quando non usi il materiale per un proprio tornaconto personale. mi spiego: se io scarico degli mp3 per poi fare un cd che ascolto in macchina, o in casa mia, è profondamente diverso da scaricare gli stessi mp3 per poi farne una compilation da vendere. il punto è proprio questo: io non ricavo assolutamente niente dal sentire un cd in macchina, mentre vendendo tolgo soldi agli autori. il dl urbani chiama furto il download di opere, mentre il furto non dovrebbe essere il download ma la vendita delle stesse.il punto è questo: la vendita, è lì che bisogna colpire più duro. senza contare che anche i provider guadagnano, e non poco, sul questi tipi di servizi, avreste speso di più per un'adsl se non potevate scaricare?credo tralaltro che se gli autori usassero internet per vendere i loro lavori, tagliando fuori i produttori, guadagnerebbero di più loro stessi e la diffusione "legale" dei loro lavori sarebbe molto più ampia. senza la possibilità di scaricare e senza le reti peer to peer credo che l'uso di internet si ridurrà moltissimo, e con essa anche tutti i contratti di linee veloci, che a questo punto non saranno più necessari, dato che per chattare o per usare le e-mail e quant'altro non sia download, il 56k è più che sufficiente [ed io ho già pronta la lettera di disdetta, basta solo stamparla].volevo poi aggiungere che noi paghiamo una percentuale per i diritti d'autore sui supporti atti alla registrazione, su audio e videoregistratori, audio e videocassette, sulle trasmissioni e radiotrasmissioni.per chiudere spero che urbani rinsavisca da questa ubriachezza molesta che ha scaturito questo decreto legge.a mio avviso chi scarica NON PER FINI DI LUCRO NON DEVE ESSERE PUNITO. al contrario bisogna dare un colpo di mano alla pirateria, quella che genera denaro e che lo sottrae agli autori.in attesa di nuove notizie, mi abituerò ad ascoltare la radio in macchina.ciaciao da NETIZEN2805C?è vero progresso solo quando i vantaggi di una tecnologia diventano per tutti.Henry Ford(azz ora dovrò pagare agli eredi di ford i diritti su questa frase!?)
  • nefasto scrive:
    boicotta
    "Il governo migliore è quello che governa meno", e vorrei vederla messa in pratica più rapidamente e sistematicamente. Se attuata, essa porta infine a quest'altra affermazione, alla quale pure credo, - "Il miglior governo è quello che non governa affatto", e quando gli uomini saranno pronti, sarà proprio quello il tipo di governo che avranno. Il governo è nell'ipotesi migliore solo un espediente; ma la maggior parte dei governi sono di solito espedienti inutili, e tutti i governi sono tali di quando in quando. Le obiezioni che sono state sollevate contro l'esistenza di un esercito permanente, ed esse sono molte, sono consistenti e meriterebbero di prevalere, potrebbero essere sollevate anche contro l'esistenza di un governo permanente. L'esercito permanente è solo un braccio del governo permanente. Il governo stesso, che è soltanto la forma nella quale il popolo ha scelto di esercitare la propria volontà, è allo stesso modo suscettibile di abusi e di deviazioni, prima ancora che il popolo possa agire mediante esso. Prova di ciò è l'attuale guerra contro il Messico ad opera di un numero relativamente piccolo di individui che si servono del governo permanente come di un proprio strumento; in fondo, il popolo non avrebbe acconsentito a quest'impresa."Questo calza bene con l'Iraq nel nostro casoMa nel piccolo questo vale anche coi nostri diritti digitali Io da uomo di DX ho capito che l'unica via è l'Anarchia, un autogoverno, non il Caos ovviamenteLa democrazia è fallita, è un Potere in mano ai Potenti, che funziona solo perchè dà al Popolo l'illusione d essere libero.In più si autoconserva, perchè è impossibile scardinare tutti quesi Partiti che si danno battaglia vicendevolmente per poi fare sempre la solita politica a nostro danno.L'unica è far crollare il sistema individuando quelli che sono i suoi punti deboli e utilizzandoli a nostro favore.Uno di questi è il Consumo; infatti nessuno può imporci di acquistare abbonamenti ADSL costosi se non ci necessitano per motivi di lavoro,Ne' siamo obbligati a guardare film al Cinema se ci rapinano il costo del biglietto o ad ascoltare la balorda musica americana (e anche quella nostrana).Boicottiamo i prodotti di chi ci rende ogni giorno meno liberi e di chi pensa solo a spremerci il portafoglio.Boicottiamo le persone che palesemente come fa Urbani trattano da ladri la povera gente.
    • Anonimo scrive:
      Re: boicotta
      concordoby NETIZEN2805
    • Anonimo scrive:
      Re: boicotta
      esiste una sola soluzione.Mandiamoli a casa, alle prossime elezioni non votiamoli.Faciamo capire che siamo forti è in tanti. Questo è l'unico sistema.
    • Anonimo scrive:
      Re: boicotta
      Ma nel piccolo questo vale anche coi nostri diritti digitali Io da uomo di DX ho capito che l'unica via è l'Anarchia, un autogoverno, non il Caos ovviamentee qual'è il partito anarchico in talia?
      • nefasto scrive:
        Re: boicotta
        la parola partito insieme a quella anarchico mi suona stonataovviamente non esiste un partito anarchico ma l'idea che un giorno noi possiamo fare a meno di un governo centrale dobbiamo averla dentro di noi perchè possa avverarsi.Il Movimento anarchico deve nascere da Internet e non deve essere una cosa calata dall'Alto
  • Anonimo scrive:
    Legalizzare il p2p ecco la proposta
    su vari sitiwww.programmazione.it/index.phphttp://www.pc-facile.com/news.php?n=17897http://www.winmxitalia.it/forum/viewtopic.php?t=14170ho trovato la proposta dell'esperto -montemagno- che durante le audizioni ha proposto la legalizzazione del p2pleggetela perchè è davvero ben fatta e molto interessantesoprattutto mi sembra chiaro che urbani non può più dire non sapevo...
  • nefasto scrive:
    invito alla lettura
    Disobbedienza civiledi Henry David Thoreaulo trovate online
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani e la criminalità dilagante...
    - Scritto da: allanon
    Quale è dunque lo scopo di Urbani?
    Colpirne 1 per educarne 100? Criminalizzare
    un'intera popolazione per imporci la sua
    morale? Cosa userà, manganelli e olio
    di ricino per riportare le masse sulla
    corretta strada?forse vuole diffondere l'uso di allucinogeni
  • Anonimo scrive:
    Urbani il filosofo
    Urbani :p E' veramente un mito, è finalmente riuscito a farmi capire che il Diritto è soltanto un'opinione :D:D:DTralasciando la questione di incostituzionalità che già ampiamente è stata trattata vorrei farVi riflettere su questa PERLA:"Urbani avrebbe anche dichiarato che "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".Da ciò ne deduco che QUALUNQUE cosa a titolo GRATUITO è COMUNQUE un FURTO anche se nn punibile :o:o:o:o:o:o:o:o:o Ne potrebbe certamente scaturire una splendida discussione filosofica ;):D
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani il filosofo

      Da ciò ne deduco che QUALUNQUE cosa a
      titolo GRATUITO è COMUNQUE un FURTO
      anche se nn punibile :o:o:o:o:o:o:o:o:o uhm..uhm... quindi chi usa Linux e free software è un ladro anche se nn è punibile :o ?????Almeno x ora.... ma fino a quando :o ???
  • Anonimo scrive:
    154 euro? sono noccioline
    "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".e' bello notare come il decreto urbani sia cambiatola multa simbolica (?) per gli utenti che scaricano senza scopo di lucro e' rimastasicuramente per urbani 154 euro sono noccioline ma non credo sia cosi' per tutti noi utenti
  • Anonimo scrive:
    NON esiste il furto !
    anche se vogliono farcelo credere, la copia per uso personale NON è un furto.Infatti non c'è sottrazione di alcunchè.Se io copio una canzone da un CD sul mio HD non ho sottratto nulla ad alcuno.Se poi si vuole sostenere che c'è la mancata vendita da parte del detentore dei "diritti" su quel brano, neanche questo è vero perchè io quel brano NON lo avrei acquistato comunque, per lo meno non in copia mp3.Se io prendo mettiamo un quadro di Picasso e ne faccio una foto a colori, me la stampo e me lo metto in soggiorno l'ho rubato ? NONon ha senso sostenere che io il "Picasso" lo avrei dovuto acquistare regolarmente !
  • Anonimo scrive:
    Adesso basta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    :@Oh questi hanno rotto le balle!!!!!!!!!!1 :@:@:@Andassero a prendere i terroristi e i mafiosi invece di rompere le balle col p2p!!!Cmq se passa regiamo in tre modi:1) disdire l'ads2) Mandare a casa sto governo (e ve lo dice un EX elettore di Dx)3) fare una bella t-shirt bianca con la facciazza di urbani col simbolo del divieto da sfoggiare quest'estate
  • Anonimo scrive:
    HO CAPITO TUTTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Questa è la fine del software proprietarioed il grande inizio del software libero (Linux, OpenOffice, ecc. ecc.) !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Solo un paio di precisazioni
    Premesso che non si potrà mai sostenere la legalità di un comportamento atto a procurarsi gratis materiale che andrebbe regolarmente acquistato e un paese civile dovrebbe garantire la legalità, altrimenti si finirebbe in un far west senza regola alcuna ... vorrei capire:1. se era stato imposto un balzello sui supporti vergini affinchè siae&C. potessero coprirsi le spalle contro le copie pirata, ora che pare che le cose stiano andando in una direzione diversa, che fanno, lo lasciano il balzello? e se lo lasciano, è legale chiedere di pagare qualcosa per un motivo e, quando quel motivo non ha più ragione di esistere, continuare comunque a far pagare il balzello? E se anche dovessero toglierlo, il balzello che ho già pagato per i supporti che ho già acquistato? ahhh, quelli sono soldi a fondo perso ... capito.2. sono andato al cinema lunedì scorso, ho pagato 7,50 Euro per un film che faceva proprio schifo. Vabbè, capita ... ma prima della proiezione il classico messaggio "la pirateria aiuta la criminalità" o qualcosa del genere ... certo, ma bisogna distinguere. Forse, i cari signori che siedono in parlamento, non arrivano a capire che la VERA criminalità non è rappresentata da chi si scarica film o mp3 dal pc di casa per giocare o guardarseli o, al limite, per darli all'amico. Ma questi ora sembra siano diventati più pericolosi di Bin Laden, e sono oggetto di una persecuzione che ha pochi precedenti. Quello che invece tutti possono invece vedere (tutti, tranne i suddetti signorotti, evidentemente) è che la vera criminalità è rappresentata da chi, a cielo aperto, nei mercati, sotto la metropolitana, addirittura davanti alle università, vende cd e dvd di ogni tipo, prodotti in modo industriale e "imprenditoriale", quasi sempre con lo sfruttamento di "manodopera" extracomunitaria e accumulando lauti guadagni, tutti esentasse. Conosco gente che lo fa di lavoro, e guadagna 4.000 Euro al mese. Per non parlare della schiera di cinesi che vendono, sempre sotto gli occhi di tutti, sempre esentasse, merce contraffatta di ogni tipo e genere, sappiamo anche come e con quali costi "umani" essa venga prodotta ... Bene, questa è vera DELINQUENZA E CRIMINALITA'. Tutte queste persone ci sono ancora, nessuno ne parla, nessuno fa niente, a nessuno importa. E li trovi nelle vie centrali delle città o nelle principali fermate della metropolitana. Però la finanza viene nella casa privata di un singolo utente con un mandato, magari utilizzando la metro e passando davanti al baracchino dei cd e delle borse finte "luois Vuitton". C'è qualcosa che non va, non credete?Io non voglio entrare nel merito della questione, io vivo la mia vita e gli altri la loro, come vogliono, il mio è solo un modo per mettere in luce la enorme miopia di chi sta al potere, dei mass media, purtroppo anche di come le leggi vengano applicate sulla base della euforia del momento ...3. se la musica (minimo 21 euro a cd), i giochi (intorno ai 50 euro a cd) e il cinema (6 euro minimo a film) sono diventati ormai beni di lusso è normale che si crei un mercato parallelo, come per i rolex, le macchine di lusso, e i cellulari. Con l'aggiunta del fatto che ormai tutti hanno un pc e un lettore cd/dvd, mentre sta diventanto sempre più proibitivo usarli, per il costo enorme di software, musica e film (senza i quali dei lettori e del pc te ne fai ben poco). Se diventassero merce con prezzi "popolari", forse questo mercato "parallelo" non avrebbe più ragione di esistere. Chi di dovere dovrebbe meditare.my two centsAlby
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo un paio di precisazioni
      cao amico, il tuo intervento è saggio e condivisibile.Però la premessa:
      NON la condivido affatto.Infatti se uno copia un CD da un amico per uso personale e sottolineo "per uso personale" non compie nessun furto di alcunchè.Quel materiale non è sottratto a nessuno e sarebbe o non sarebbe acquistato originale indipendentemente dal poterlo copiare o meno, se incontrerà l'apprezzamento del potenziale acquirente.Impedire la copia personale e lo scambio di mp3 è solo nell'interesse dell'industria di creare e mantenere UN MERCATO PROTETTO di beni di lusso (visti i prezzi), e questo noi DOBBIAMO IMPEDIRLO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo un paio di precisazioni
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti se uno copia un CD da un amico per
        uso personale e sottolineo "per uso
        personale" non compie nessun furto di
        alcunchè.Ammetterai che se con Internet questi tuoi amici diventano decine di milioni e sono in costante aumento un problema di come renumerare gli autori si pone.O tu lavori gratis ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Solo un paio di precisazioni
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Infatti se uno copia un CD da un amico
          per

          uso personale e sottolineo "per uso

          personale" non compie nessun furto di

          alcunchè.

          Ammetterai che se con Internet questi tuoi
          amici diventano decine di milioni e sono in
          costante aumento un problema di come
          renumerare gli autori si pone.
          O tu lavori gratis ?Non sono quello del post, ma ti rispondo ugualmente.D'accordo che utilizzare una copia pirata che altrimenti si avrebbe acquistato comporta un mancato introito per gli autori, però:1. agli autori va solo una minimissima parte degli introiti derivanti dalla vendita, e i primi a "RUBARE" e lucrare sul loro lavoro sono le case di produzione, i distributori e gli enti parassiti come la SIAE che, lungi dal tutelarli, fa solo ed esclusivamente i propri interessi (guarda caso "monetari"). Il problema del furto, quello grosso però, è quindi a monte.2. gli autori che sono diventati ricchi, se lo sono diventati, hanno poco da lamentarsi. Quelli poveri, stai certo che non lo sono perchè qualcuno si è scaricato l'mp3 di un loro album, ma per motivi legati ai faccendieri del punto 1.
          • Anonimo scrive:
            Re: Solo un paio di precisazioni
            - Scritto da: Anonimo


            D'accordo che utilizzare una copia pirata
            che altrimenti si avrebbe acquistato
            comporta un mancato introito per gli autori,
            però:

            1. agli autori va solo una minimissima parte
            degli introiti derivanti dalla vendita, e i
            primi a "RUBARE" e lucrare sul loro lavoro
            sono le case di produzione, i distributori e
            gli enti parassiti come la SIAE che, lungi
            dal tutelarli, fa solo ed esclusivamente i
            propri interessi (guarda caso "monetari").
            Il problema del furto, quello grosso
            però, è quindi a monte.Allora cambiamo la Siae, cerchiamo di far abbassare i prezzi, aiutiamo gli artisti che vogliono uscire da quel sistema, inventiamoci una forma di abbonamento che vada esclusivamente all'autoreIn ogni caso il problema c'è
            2. gli autori che sono diventati ricchi, se
            lo sono diventati, hanno poco da lamentarsi.
            Quelli poveri, stai certo che non lo sono
            perchè qualcuno si è scaricato
            l'mp3 di un loro album, ma per motivi legati
            ai faccendieri del punto 1.Come dire che sarebbe giusto smettere di pagare chi ha un miliardo in banca e, dato che con mille euro al mese non si campa, gli insegnanti e gli operai.Mah..
          • Anonimo scrive:
            Re: Solo un paio di precisazioni
            - Scritto da: Anonimo
            Allora cambiamo la Siae, impossibile, troppi interessi e soldi in ballo
            cerchiamo di far
            abbassare i prezzi, lo si ripete inutilmente da anni
            aiutiamo gli artisti che
            vogliono uscire da quel sistema,come? qualche idea? ti assicuro che è ben accetta. Attualmente, o hai una major alle spalle oppure famoso non lo diventi di certo, tanto meno ricco, ti puoi al limite accontentare di creare buona musica per le tue orecchie e soddisfazione e per i pochi fortunati che avranno occasione di ascoltarla ...
            inventiamoci una forma di abbonamento che
            vada esclusivamente all'autoreCerto, questa è una buona idea, ma secondo te le major lo permetterebbero? senza metterci becco? sapendo che così verrebbero tagliate fuori dal business?
            In ogni caso il problema c'èQuale problema? quello dei mancati introiti? leggi dopo.


            2. gli autori che sono diventati
            ricchi, se

            lo sono diventati, hanno poco da
            lamentarsi.

            Quelli poveri, stai certo che non lo
            sono

            perchè qualcuno si è
            scaricato

            l'mp3 di un loro album, ma per motivi
            legati

            ai faccendieri del punto 1.

            Come dire che sarebbe giusto smettere di
            pagare chi ha un miliardo in banca e, dato
            che con mille euro al mese non si campa, gli
            insegnanti e gli operai.No, come dire che a chi è diventato ricco, il preteso danno (tutto da quantificare e accertare poi) derivante dal fatto che si scarica, non fa ne caldo ne freddo. Ed è come dire che chi è operaio o insegnante, non diventa di botto un dirigente senza la spinta di qualcuno e il fatto che sia povero (o non-ricco) ha altre motivazioni.
            Mah..chiaro ora?
          • Anonimo scrive:
            Re: Solo un paio di precisazioni
            - Scritto da: Anonimo

            Quale problema? quello dei mancati introiti?Il problema è che, come tutti gli esseri umani, anche gli autori HANNO DIRITTO di essere pagati per quello che fanno.O no ?
            No, come dire che a chi è diventato
            ricco, il preteso danno (tutto da
            quantificare e accertare poi) derivante dal
            fatto che si scarica, non fa ne caldo ne
            freddo. Quindi sono ricchi, hanno guadagnato abbastanza e non c'è bisogno di pagarli per quello che fanno.
            Ed è come dire che chi è
            operaio o insegnante, non diventa di botto
            un dirigente senza la spinta di qualcuno e
            il fatto che sia povero (o non-ricco) ha
            altre motivazioni.Quindi visto che è povero per altri motivi è inutile dargli i soldi che gli spettano.
            Chiaro ora?A sembra chiaro che pur di scaricare a scrocco ti arrampichi sugli specchi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Solo un paio di precisazioni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Quale problema? quello dei mancati
            introiti?

            Il problema è che, come tutti gli
            esseri umani, anche gli autori HANNO DIRITTO
            di essere pagati per quello che fanno.
            O no ? Certamente ma non e' certo questo il problema che si faccia pagare l'autore!Il punto e' che a conti fatti il povero autore incassa poco mentre l'editore incassa da tutto a molto a seconda dei casi!Nella siae il consiglio di amministrazione e i posti che contano sono in mano alle MAJOR e non certo agli autori!Il cosiddetto diritto di autore copre solo il modello di business e gli interessi degli editori!L'autore si faccia pure pagare e incassi DIRETTAMENTE il soldino!per il SUO lavoro quando e SE lavora (ho detto SE)...Se invece si gratta e campa di rendita ho un suggerimento gratis : A LAURA'!come ciascuno DEVE fare per vivere :DChiaro?


            No, come dire che a chi è
            diventato

            ricco, il preteso danno (tutto da

            quantificare e accertare poi) derivante
            dal

            fatto che si scarica, non fa ne caldo ne

            freddo.

            Quindi sono ricchi, hanno guadagnato
            abbastanza e non c'è bisogno di
            pagarli per quello che fanno.
            No i ricchi se non guadagnano "abbastanza" e se sono imprenditori si evolvono e cambiano modello di business! non piangono miseria perche' non c'e' piu' business!E' la dura legge del mercato!Che siccome vale per tutti vale anche per le majors (non vedo perche' debbano essere un caso di "particolare e privilegiata tutela")Chiaro?

            Ed è come dire che chi è

            operaio o insegnante, non diventa di
            botto

            un dirigente senza la spinta di
            qualcuno e

            il fatto che sia povero (o non-ricco) ha

            altre motivazioni.

            Quindi visto che è povero per altri
            motivi è inutile dargli i soldi che
            gli spettano.
            Se lavora e' pagato senno' A LURA'...E' LA DURA LEGGE DELLA VITA!Chiaro?

            Chiaro ora?

            A sembra chiaro che pur di scaricare a
            scrocco ti arrampichi sugli specchi.Qui chi si arrampica sullo specchio (per la verita' "peloso") della pretesa "solidarieta'" col povero autore sei solamente tu!Comincia a seguire il mio consiglio:A LAURA'! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Solo un paio di precisazioni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Quale problema? quello dei mancati
            introiti?

            Il problema è che, come tutti gli
            esseri umani, anche gli autori HANNO DIRITTO
            di essere pagati per quello che fanno.
            O no ? Questo non lo metto in dubbio, e se guardi la premessa del mio primo post, ho detto che è illegale utilizzare gratis un opera o un servizio che si dovrebbe pagare per utilizzare. Quindi, su questo punto, nulla questio. Però ho aggiunto che gli autori, prima di rivolgersi a chi scarica, dovrebbero pensare a chi si tiene per se gran parte dei guadagni derivanti dallo sfruttamento (cinematografico, televisivo o radiofonico) delle loro opere e che si accaparra diritti su di esse senza offrire nulla in cambio (vedi siae).
            Quindi sono ricchi, hanno guadagnato
            abbastanza e non c'è bisogno di
            pagarli per quello che fanno.No, sono ricchi e il danno o il minor guadagno che subiscono in conseguenza dello scarico (ammesso che ci sia) è per loro irrilevante. Solo questo.
            Quindi visto che è povero per altri
            motivi è inutile dargli i soldi che
            gli spettano.No, i soldi per il proprio lavoro spettano a tutti, ci mancherebbe. Però, come ho detto anche sopra, qui la legge vuole punire un comportamento che sicuramente è illegale, però a livello di danni economici per gli autori (di questo stiamo parlando), ti assicuro ne crea molti ma molti meno rispetto alle ruberie di distributori, produttori e enti parassiti, con la differenza che i comportamenti di questi ultimi sono considerati assolutamente legali, anche se ci sarebbe molto da discutere ... (esempi? cartelli per mantenere artificialmente alti i prezzi di cd, dvd e giochi e far si che non vi sia vera concorrenza, siae che attribuisce -attraverso meccanismi a dir poco "curiosi"- alti guadagni ad autori sconosciuti o dimenticati, autori, anche bravi, che non diventeranno mai famosi perchè non entrano nel giro delle majors ... ti basta?).

            Chiaro ora?

            A sembra chiaro che pur di scaricare a
            scrocco ti arrampichi sugli specchi.A me sembra chiaro che forse non avevi capito il senso delle mie affermazioni ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo un paio di precisazioni
        - Scritto da: Anonimo
        cao amico, il tuo intervento è saggio
        e condivisibile.Grazie!
        Però la premessa:


        NON la condivido affatto.
        Infatti se uno copia un CD da un amico per
        uso personale e sottolineo "per uso
        personale" non compie nessun furto di
        alcunchè.Ok, non ruba, però utilizza gratis qualcosa che dovrebbe invece pagare. E' un po come succedeva con le schede pirata satellitari. Uno non rubava le schede originali ai negozi D+, però usufruiva gratis di un servizio che avrebbe dovuto pagare.
        Quel materiale non è sottratto a
        nessuno e sarebbe o non sarebbe acquistato
        originale indipendentemente dal poterlo
        copiare o meno, vedi sopra. Quanto all'acquisto, io ho un mio parere personale. Se un film, un software o un gioco che ho scaricato e visto/provato/giocato, poi fanno schifo, di certo poi non mi sfiora neanche l'idea di comprarli originali (tralaltro, vengono immediatamente cestinate anche le copie scaricate). Però se non avessi avuto la possibilità di scaricarli e provarli, qualcuno, anche pochi, li avrei acquistati, perchè apparentemente (ad esempio giocando la demo di un gioco) mi pareva un buon acquisto. Sicuramente scaricando mi tutelo (e ne sono ben felice!) dall'acquisto di schifezze che apparentemente sembrano buoni acquisti, ma considera anche che, se si guarda la cosa dal lato di chi vende, una perdita c'è.
        se incontrerà
        l'apprezzamento del potenziale acquirente.
        Impedire la copia personale e lo scambio di
        mp3 è solo nell'interesse
        dell'industria di creare e mantenere UN
        MERCATO PROTETTO di beni di lusso (visti i
        prezzi), e questo noi DOBBIAMO IMPEDIRLO.Come ho detto anch'io, è assurdo che si parli tanto di diffusione delle tecnologie in ogni casa e poi si rende PROIBITIVO l'utilizzo di quelle tecnologie perchè il prezzo dei supporti per utilizzarle è tutt'altro che accessibile a tutte le famiglie.ciao!
    • paperinox scrive:
      Re: Solo un paio di precisazioni
      - Scritto da: Anonimo
      Premesso che non si potrà mai
      sostenere la legalità di un
      comportamento atto a procurarsi gratis
      materiale che andrebbe regolarmente
      acquistato e un paese civile dovrebbe
      garantire la legalità, altrimenti si
      finirebbe in un far west senza regola alcunaio ho SEMPRE scambiato, prima dischi e cassette poi cd.... e nopn mi sono MAI sentito nell' "illegalità"....il far west è un'altra cosa, che tu lo sappia o no :D
      ... vorrei capire:

      1. se era stato imposto un balzello sui
      supporti vergini affinchè siae&C.
      potessero coprirsi le spalle contro le copie
      pirata, ora che pare che le cose stiano
      andando in una direzione diversa, che fanno,
      lo lasciano il balzello? e se lo lasciano,
      è legale chiedere di pagare qualcosa
      per un motivo e, quando quel motivo non ha
      più ragione di esistere, continuare
      comunque a far pagare il balzello? E se
      anche dovessero toglierlo, il balzello che
      ho già pagato per i supporti che ho
      già acquistato? ahhh, quelli sono
      soldi a fondo perso ... capito.scordatelo.... nel prezzo della benzina, se non lo sapessi, ci sono ancora le tasse per finanziare la guerra d'Etiopia.....

      2. sono andato al cinema lunedì
      scorso, ho pagato 7,50 Euro per un film che
      faceva proprio schifo. Vabbè, capita
      ... ma prima della proiezione il classico
      messaggio "la pirateria aiuta la
      criminalità" o qualcosa del genere
      ... certo, ma bisogna distinguere. Forse, i
      cari signori che siedono in parlamento, non
      arrivano a capire che la VERA
      criminalità non è
      rappresentata da chi si scarica film o mp3
      dal pc di casa per giocare o guardarseli o,
      al limite, per darli all'amico. Ma questi
      ora sembra siano diventati più
      pericolosi di Bin Laden, e sono oggetto di
      una persecuzione che ha pochi precedenti.
      Quello che invece tutti possono invece
      vedere (tutti, tranne i suddetti signorotti,
      evidentemente) è che la vera
      criminalità è rappresentata da
      chi, a cielo aperto, nei mercati, sotto la
      metropolitana, addirittura davanti alle
      università, vende cd e dvd di ogni
      tipo, prodotti in modo industriale e
      "imprenditoriale", quasi sempre con lo
      sfruttamento di "manodopera"
      extracomunitaria e accumulando lauti
      guadagni, tutti esentasse. Conosco gente che
      lo fa di lavoro, e guadagna 4.000 Euro al
      mese. Per non parlare della schiera di
      cinesi che vendono, sempre sotto gli occhi
      di tutti, sempre esentasse, merce
      contraffatta di ogni tipo e genere, sappiamo
      anche come e con quali costi "umani" essa
      venga prodotta ... Bene, questa è
      vera DELINQUENZA E CRIMINALITA'. Tutte
      queste persone ci sono ancora, nessuno ne
      parla, nessuno fa niente, a nessuno importa.
      E li trovi nelle vie centrali delle
      città o nelle principali fermate
      della metropolitana. Però la finanza
      viene nella casa privata di un singolo
      utente con un mandato, magari utilizzando la
      metro e passando davanti al baracchino dei
      cd e delle borse finte "luois Vuitton".
      C'è qualcosa che non va, non credete?
      Io non voglio entrare nel merito della
      questione, io vivo la mia vita e gli altri
      la loro, come vogliono, il mio è solo
      un modo per mettere in luce la enorme miopia
      di chi sta al potere, dei mass media,
      purtroppo anche di come le leggi vengano
      applicate sulla base della euforia del
      momento ...1) molto più comodo prendersela con chi ha qualcosa da perdere..... 2) molto più facile prendersela con chi è debole..... vedi bush in iraq.... avesse provato a prendersela con l'iran la guerra dovrebbe ancora finire....e i nostri politici sono dei maestri in queste due cose :D

      3. se la musica (minimo 21 euro a cd), i
      giochi (intorno ai 50 euro a cd) e il cinema
      (6 euro minimo a film) sono diventati ormai
      beni di lusso è normale che si crei
      un mercato parallelo, come per i rolex, le
      macchine di lusso, e i cellulari. Con
      l'aggiunta del fatto che ormai tutti hanno
      un pc e un lettore cd/dvd, mentre sta
      diventanto sempre più proibitivo
      usarli, per il costo enorme di software,
      musica e film (senza i quali dei lettori e
      del pc te ne fai ben poco). Se diventassero
      merce con prezzi "popolari", forse questo
      mercato "parallelo" non avrebbe più
      ragione di esistere. Chi di dovere dovrebbe
      meditare.e secondo te hanno la capacità di "meditare"??se non lo hanno fatto in tutti questi anni......e poi in certe classi politiche/dirigenti è più facile che prenda piede la teoria del proibizionismo che non la logica.... l'america, dalla quale provengono gli attacchi più feroci alla condivisione, è stata la patria del proibizionismo (che non è servito a moralizzare ma solo ad ingrassare i criminali) ma questa esperienza non è servita a fargli imparare qualcosa.... forse perchè è anche la patria delle major.......

      my two cents

      Albygrazie per i tuoi, mi sono stati utili... spero lo saranno i miei per te :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Solo un paio di precisazioni
        - Scritto da: paperinox
        io ho SEMPRE scambiato, prima dischi e
        cassette poi cd.... e nopn mi sono MAI
        sentito nell' "illegalità"....E' un po come quando uno ti vuole fregare e riesci invece a fregarlo tu. Così, ci vogliono vendere prodotti (spesso) scadenti a peso d'oro, e tu invece (spesso) li paghi quello che valgono, cioè il mero costo di un cd vergine e della corrente elettrica per far funzionare il pc, oltre alla banda. E ti senti tranquillo, sino a quando chi è al potere, le lobbies e i mass media non concordano all'unisono per farti sentire peggio di uno stupratore. Fortunato tu che ti senti ancora tranquillo ...
        il far west è un'altra cosa, che tu
        lo sappia o no :DQuesta me la spieghi;)
        1) molto più comodo prendersela con
        chi ha qualcosa da perdere.....
        2) molto più facile prendersela con
        chi è debole..... vedi bush in
        iraq.... avesse provato a prendersela con
        l'iran la guerra dovrebbe ancora finire....
        e i nostri politici sono dei maestri in
        queste due cose :DConcordo
        e secondo te hanno la capacità di
        "meditare"??no, però a farsi i conti in tasca, a misurare gli interessi in gioco, a valutare se è più importante favorire il popolo che poi ti voterà (col ca**o!!!) oppure le lobbies che ti finanzieranno sono capaci ...
        se non lo hanno fatto in tutti questi
        anni......
        e poi in certe classi politiche/dirigenti
        è più facile che prenda piede
        la teoria del proibizionismo che non la
        logica.... l'america, dalla quale provengono
        gli attacchi più feroci alla
        condivisione, è stata la patria del
        proibizionismo (che non è servito a
        moralizzare ma solo ad ingrassare i
        criminali) ma questa esperienza non è
        servita a fargli imparare qualcosa.... forse
        perchè è anche la patria delle
        major.......




        my two cents



        Alby

        grazie per i tuoi, mi sono stati utili...
        spero lo saranno i miei per te :)Sicuro, è stato un piacere scambiare opinioni con te!
        • paperinox scrive:
          Re: Solo un paio di precisazioni
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: paperinox

          io ho SEMPRE scambiato, prima dischi e

          cassette poi cd.... e nopn mi sono MAI

          sentito nell' "illegalità"....
          E' un po come quando uno ti vuole fregare e
          riesci invece a fregarlo tu. Così, ci
          vogliono vendere prodotti (spesso) scadenti
          a peso d'oro, e tu invece (spesso) li paghi
          quello che valgono, cioè il mero
          costo di un cd vergine e della corrente
          elettrica per far funzionare il pc, oltre
          alla banda. E ti senti tranquillo, sino a
          quando chi è al potere, le lobbies e
          i mass media non concordano all'unisono per
          farti sentire peggio di uno stupratore.
          Fortunato tu che ti senti ancora tranquillo
          ...si in effetti mi sento fortunato, ma tieni conto che io vengo da un'epoca nella quale manco si sapeva che farsi una cassetta da un vinile era addirittura un "illecito amministrativo".... eccapirai.... lo abbiamo fatto tutti per anni e sinceramente non ho mai visto cantanti ai semafori a lavare vetri, anzi..... :D


          il far west è un'altra cosa, che
          tu

          lo sappia o no :D
          Questa me la spieghi;)quella che dice che il far west era una terra senza legge è per lo più una leggenda.... in realtà molte meno persone di quel che certo cinema ci ha fatto credere giravano armate, ed era abbastanza raro che la gente si facesse giustizia da sola....[cut]

          e secondo te hanno la capacità di

          "meditare"??
          no, però a farsi i conti in tasca, a
          misurare gli interessi in gioco, a valutare
          se è più importante favorire
          il popolo che poi ti voterà (col
          ca**o!!!) oppure le lobbies che ti
          finanzieranno sono capaci ...veramente è dal '78 che seguo un pò la politica e ti garantisco che se così fosse dovremmo vivere nell'eden :Dil problema per me è che voti il meno peggio, quasi sempre, e il più delle volte si rivela incapace di affrontare seriamente i problemi, figuriamoci risolverli :(

          grazie per i tuoi, mi sono stati
          utili...

          spero lo saranno i miei per te :)
          Sicuro, è stato un piacere scambiare
          opinioni con te!Grazie, anche per me lo è stato :)
  • Anonimo scrive:
    quando uno è duro è duro, sai...
    quando uno non ci sente, non capisce, fa finta di non sentire e comunque non capisce a chiamarlo, allora ecco che succede...::
  • Anonimo scrive:
    però li colpiamo lo stesso!
    come sopra.
  • Anonimo scrive:
    SHAROFILIA
    abbiamo scoperto l'esistenza di una nuova malattia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Voi state continuando a scaricare?
    io non ho più scaricato nulla 8anche per motivi di tempo), comunque penso che alla fine si tornerà come prima, solo con qualche accortezza in più n(meno traffico, magari "curato")
  • Anonimo scrive:
    Io sono giovane nello spirito ...
    Da dove si "Evionce" l'essere giovani o meno"?Io ne ho 39, e sono disoccupato grazie a 'sta legge, dove lavoravo prima solo programmi copiati, gli altri nn se li potevano permettere.Infatti adesso ha chiuso!E comunque 'sto Lunardi, con il Giovanardi, hanno più di parte del cognome in comune!Non capisconoun C!
  • Anonimo scrive:
    una vergogna..........
    pieno centro di una citta' d'italia in cui sono presenti tutti in fila almeno 20 banacarelle di senegalesi che vendono a 10 euro i film che sono ancora nelle sale e che vendonono allo stesso prezzo software tipo office adobe antivirus eccloro li pagano 1 euro e li vendono a 10Urbani!!!!! ma tu passeggi qualchevolta per le strade????sei solo un gradasso che te la prendi solo con chi te la puoi prendere e lasci andare tutto il resto
  • Anonimo scrive:
    chi ha ucciso il cinema italiano?
    il vero autore della morte fisica del cinema italiano è stato chi già sapete, che ha aperto le sue televisioni private, dopo l'apertura delle tv il numero delle sale cinematografiche in italia è passato da settemila a poche centinaia!
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ha ucciso il cinema italiano?
      forse lo hanno ucciso i vari boldi, de sica e compagnia cantando, con film ( che orrore abbinare tale parola a quei capolavori...........) che definire spazzatura è dire poco!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: chi ha ucciso il cinema italiano?
        - Scritto da: Anonimo
        forse lo hanno ucciso i vari boldi, de sica
        e compagnia cantando, con film ( che orrore
        abbinare tale parola a quei
        capolavori...........) che definire
        spazzatura è dire poco!!!o forse l'hanno ucciso i milioni di ignoranti che li vanno a vedere
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ha ucciso il cinema italiano?
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ha ucciso il cinema italiano?
      - Scritto da: Anonimo
      il vero autore della morte fisica del cinema
      italiano è stato chi già
      sapete, che ha aperto le sue televisioni
      private, dopo l'apertura delle tv il numero
      delle sale cinematografiche in italia
      è passato da settemila a poche
      centinaia!Veramente si parla di crisi del cinema italiano già dal periodo antecedente.Mr. Pellicola
    • Attila Xihar scrive:
      Re: chi ha ucciso il cinema italiano?
      Premesso che sono un antiberlusconiano di ferro, possiamo forse sostenere che la "colpa" della scomparsa delle carrozze a cavallo è di chi ha prodotto le automobili?Se si parla, piu' neutramente, di causa, allora ok.- Scritto da: Anonimo
      il vero autore della morte fisica del cinema
      italiano è stato chi già
      sapete, che ha aperto le sue televisioni
      private, dopo l'apertura delle tv il numero
      delle sale cinematografiche in italia
      è passato da settemila a poche
      centinaia!
  • Anonimo scrive:
    Senti chi parla.....
    Noi saremmo ladri ?Da quale pulpito......VITTORIO SGARBIProbabilmente sono una consuetudine. Cioè l'idea di finanziare amici o parenti o di utilizzare il danaro pubblico per consentire alla propria amante di affermarsi, che è esattamente quello che io ho denunciato per primo e che si è poi verificato sulle carte e che ha fatto niente di meno il ministro della cultura Urbani che dopo anni di astinenza, sua dal punto di vista sessuale, della sua partner dal punto di vista dei finanziamenti, ha realizzato la quadratura del cerchio: lui ha soddisfatto le sue esigenze sessuali e lei ha avuto i finanziamenti. Mi pare che le due cose, il nesso sia talmente perverso?GABRIELLA CARLUCCI - Deputato F.I. Commissione CulturaSi, ma non solo, scusa, lo scandalo più grave di tutti: fra la prima e la seconda commissione passano almeno sei mesi. Fra l'ICN e la commissione credito passano come minimo sei mesi. A lei le hanno fatto aprire la commissione ad agosto, per farle avere i soldi, anche di questo ci sono testimonianze.
  • Anonimo scrive:
    Pippo Baudo
    ieri sera, alla premiazione dei david di donatello, parlando con un regista ha poi invitato il pubblico a "COMPRARE IL DVD DEL FIL MA NON QUELLO PIRATATO!!!! si ha detto proprio così, con evidente riferimento a tulle le poliche del DL Urbani!! Incredibile, detto da uno che guadagna 1 miliardio del vecchio conio al mese!!
  • Anonimo scrive:
    Un fatto certo
    Che se passa questa legge IO e tanti altri disdiremo il contratto di fornitura della banda larga .Quindi il risultato sara senz'altro negativo , sia perche tanti utenti indispettiti boicotteranno cinema , dvd ecc , e sia perche la banda larga non avra piu ragione di esistere , almeno per moltissimi utenti.Quindi matematicamente questa legge peggiorerà la situazione di un paese che gia naviga in cattive acque.Bravo Urbani , tu si che sei un genio.
  • Anonimo scrive:
    che balls
    e basta e basta urbani la tua è una fissazzione nn ti sopporto + stai facendo di tutto perchè il tuo decreto venga convertitoin legge.................................finiscila!!!!!!!ma che sei il ministro alla pirateria o ai beni culturali?nn hai altre cose da fare embè falle!!!!!:@
  • Anonimo scrive:
    RUTELLI? No grazie
  • Anonimo scrive:
    Tutela degli Autori? No... CENSURA!
    Anche se le informazioni che riceviamo sonospesso di parte e contraddittorie, sembrache nella realtà non si verifichino calievidenti di vendite o di incassi dei cinema.Ad es. le vendite dei cd musicali sonoampiamente compensate dalle vendite deidvd, i film continuano a fare grandi incassi,eccetera.Nonostante cio' assistiamo a questo affannosolavoro di Major e politici per perseguitaree scoraggiare il p2p e, in generale, il liberoscambio di informazioni.Perchè accade questo? Secondo me, si rendonoconto della potenziale pericolosità - per chidetiene il potere politico ed economico - delconcetto stesso di p2p. Provate a pensare acosa potrebbe succedere tra qualche anno,quando nella maggioranza delle case avremola banda larga, e i moderni televisori sarannocollegati non solo all'antenna e al (wow!)digitale terrestre del Cavaliere, ma sarannocollegati anche a Internet a banda larga: lasera a cena, le famiglie potranno sceglieredi guardare, invece del TG4, uno qualunque tramigliaia di TG alternativi messi in "onda"con le nuove tecnologie di condivisione...ognuno di noi potrebbe, con spese minime,diventare editore di intrattenimento, informazionealternativa, controinformazione... e tuttosenza bisogno di essere iscritti all'albo deigiornalisti, perche', trattandosi di "p2p" cioèdi semplice condivisione e non di Siti Webufficiali e stabili (e quindi controllabili esequestrabili), non servirebbe alcun tipo diautorizzazione o licenza.La rete veloce e le nuove tecniche softwarepermetterebbero alle informazioni "scomode"per il potere di circolare quasi alla stessavelocità delle trasmissioni televisive,in modo incontrollabile e finalmente libero.E una situazione di questo tipo, per chidetiene il potere, è assolutamente intollerabile.I giornalisti indipendenti e ora esclusi dallereti televisive ufficiali potrebbero, coni propri mezzi, mettere in giro servizi einchieste tramite le reti p2p e, in breve,tutti potremmo attingere ad informazionilibere e senza controllo da parte dell'autorita'.Ma insomma! credete davvero che Loro possanoaccettare una simile situazione, senza tentaredi metterci i bastoni tra le ruote? Questo èsolo il primo passo, prima o poi il p2pverra' proibito del tutto, e la Rete diventera'come un sofisticato televisore con il mouse, enulla di piu'.Come fare per evitare che questo accada?Ok, Mute e compagnia sono belle cose, ma sevogliono, bloccano anche questi. L'unicaforza a nostra disposizione sono i numeri:semplicemente, siamo in troppi. Dobbiamocontinuare a condividere, a usare il p2pcome e più di prima. Prendiamo delle precauzioni,usiamo programmi che ci permettano di bloccareil browsing delle directory condivise ecc...ma soprattutto, invece di diffondere il panico,incentiviamo l'uso del p2p con amici e colleghi,insegniamo a quante piu' persone possibile comeusare i programmi p2p e come condividere i file.Il p2p deve diventare una valanga inarrestabileche deve travolgere i poteri che voglionoimbavagliare la Rete.Cdrd
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutela degli Autori? No... CENSURA!
      Hai perfettamente ragione.. sono completamente d'accordo con quanto hai detto!ITALIANI E' ORA DI SVEGLIARCI
      • Anonimo scrive:
        grazie
        in particolare per aver avuto la pazienza di leggermi...Cdrd
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutela degli Autori? No... CENSURA!
        Hai perfettamente ragione.. sono completamente d'accordo con quanto hai detto!ITALIANI E' ORA DI SVEGLIARCIchi mettiamo per primo a correre il rischio?lui sa come di bloccareil browsing delle directory condivisetu lo saprai fare ma io no e come me moti altri, non siamo tutti geni dell'informatica, allora dovreste anche spiegare come si fa prima di dire "fate"
  • Anonimo scrive:
    Ma stiamo scherzando?
    Chi crede di fermare la vera pirateria attraverso il blocco del file sharing faccia pure. Sarò il primo a rotolarmi per terra dalle risate quando si accorgeranno che questo non serve ad una benemerita mazza. Chi scarica musica non andrà certo a comprarla in negozio ad una media di 1000 vecchie lire a minuto:Una proposta alle major: provate a dimezzare i prezzi per un paio di mesi: vediamo se otterrete maggiori benefici con questo o con le vostre costosissime campagne contro quella che alla fine costituisce una gran parte della vostra clientela. Questa vedendosi criminalizzata per danneggiarvi ha un arma micidiale: l'astensione dall'acquisto dei media originali.Credo che questa debba essere la mossa definitiva per costringere le major ad abbassare i prezzi per vendere e non come sta facendo ad aumentare i prezzi a causa della "pirateria" causata dai prezzi già fuori dalla portata di molti portafogli o dalla sana mente di un comune cittadino italiano che preferisce investire altrove i propri risparmi.
  • Anonimo scrive:
    se bisogna farlo.......
    .....lo si fa alla grande.Un po come tanzi.... se derubi milioni di persone dei propri risparmi resti in galera 3 - 4 mesi e poi ti danni i domiciliari in un mega villone supergalattico (rubato pure quello) .....perchè poverino sta male in galera :°°°°°° Chi invece prende per sfamarsi o perche non ha neanche i soldi per arrivare a fine mese, oltre a farlo passare per persona spregevole, deve pagare multe salatissime e magari lo arrestano pure O_oIn tutto questo ancora devo capire come un disco di plastica costi il doppio di una cassetta vhs (che almeno ha parti meccaniche in movimento ) o di un libro ...bah -.-
  • Anonimo scrive:
    Una piccola Domanda
    Salve a tutti.Leggendo le notizie sul decreto Urbani (presto legge), che riguarda soprattutto materiali audio visivi, mi sono posto alcune domande ed ad alcune non ho trovato risposta. Spero che qualcuno mi possa chiarire le idee. Come concetto di base il decreto urbani punisce chi utilizza il file sharing per condividere materiale multimediale(audio, immagini,filmati). Spero di avere capito bene. Allora mi sono chiesto, ma se io registro tramite il videoregistratore di casa o il registratore della radio una trasmissione o un film e ne duplico una casetta e la regalo ad un mio amico, violo il decreto Urbani? in caso affermativo, sarebbe allora inutile vendere qualsisasi tipo di registratori e dovrei anche proibire le case che producono questi componenti elettronici a vendere perchè risulterebbe che podrucono apparecchi che evidentemente violano la legge. Su questo punto non riesco proprio a trovare una risposta.Grazie Fabio
    • allanon scrive:
      Re: Una piccola Domanda
      Hai ragione, ma se ti danno ragione publicamente le Major si fanno troppi nemici (tutti i produttori di hardware nessuno escluso, loro mirano ad un'improbabile alleanza fra potenti).Quindi rimane la vecchia scusa che gli strumenti sono legali in quanto ti consentono di registrare per uso privato, e solo per versione posticipata, per esempio si fa un film che ti piace in TV ma quella sera hai altri impegni, lo registri e lo rivedi all'interno delle mura domestiche (non puoi ne regalarlo ne prestarlo, intendiamoci...).La domanda nasce spontanea, subito dopo devi cancellarlo? Se ti beccano con la video-audio-cassetta-CD in casa possono denunciarti? Oppure devono dimostrare che l'hai già visto per farlo?Non stupirti della legge volutamente fumosa comunque, non sapendo ancora quale piega prenderanno le tecnologie nei prossimi anni si "tengono larghi" in modo da interpretarla volta per volta come più fa loro comodo
      • Anonimo scrive:
        Re: Una piccola Domanda
        La risposta è SI Per quanto assurdo possa essere, la SIAE ti dice che qualsiasi copia deve essere approvata prima da loro, e che qualsiasi cd che terresti in in casa dovresti provare di averlo quistato regolamente e nel caso di copia di avere almeno l'originale ( questo poi non succede perche sarebbe assurdo ) Se per esempio per il tuo compleanno ti regalassero un cd chi ti farebbe il regalo dovrebbe includerci anche lo scontrino Sarebbe assurdo perche in tal caso non dovrebbero esistere masterizzatori ne lettori copia dvd o la funzione di copia nei videoregistratori e tutti gli altri suporti conosciuti per registrarti quello che vuoi.Non e che si possa dire che poi la legge SIAE non sia del tutto sbagliata , e il loro modo di applicarla che e sbagliata, se fosse fatta in modo da difendere l'interesse di chi ne ha chiesto il diritto , io da parte mia non ho nulla da dire , ma e il fatto che loro la usano per derubare chi dovrebbere proteggere , e lo fanno a scopo solo lucrativo
    • Anonimo scrive:
      Re: Una piccola Domanda
      si a quanto ne so violeresti il dl urbani, poichè molte delle trasmissioni televisive, quasi tutte, sono tutelate da copyright e quindi ledi i diritti dell'autore e dei partecipanti alla trasmissione, ma non solo anche di chi ha pogettato la scenografia, etc. la sony ad esempio che è anche una casa discografica e un produttore di tecnologie e supporti di registrazione, con una mano ti fornisce gli strumenti, ricavando non poco dalla vendita di questi, con l'altra ti colpisce, perchè usando i suoi prodotti non compri più i suoi cd o videocassette o dvd che siano.e noi poveri fantozzi, ci facciamo di nuovo abbindolare da questa gente, che con la musica o con le opere in questione a poco a che fare, ma a cui interessano enormemente i proventi che da queste derivano, poichè ricordiamoci che agli autori arriva poi solo una percentuale degli introiti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una piccola Domanda
        Non so perché ma mi ricorda la storia delle armi: non è vietato produrle e venderle è vietato usarle!:|La logica è la stessa io produco il videoregistratore (o altri apparecchi similari) lo vendo ma ti proibisco l'uso dello stesso....
  • Anonimo scrive:
    Perchè finanziare?
    Solo qualche pensiero in libertà:1. mi chiedevo a cosa serve finanziare il cinema. E' un'attività di impresa oltre che culturale (salvo pochi casi isolati, nessuno fa cinema solo x amore dell'arte), quindi soffre del relativo rischio. Se voglio aprire un pub lo stato non mi finanzia la maggior parte dell'onere e solo x casi ben circostanziati mi concedi prestiti (ad es. quelli regionali) e con diversi paletti e requisiti (es. età non superiore a x, reddito inferiore a y, ecc.). Non capisco xchè il cinema sia al di fuori di questa ottica.2. nel nostro paese si è persa la certezza del diritto, ma non è una novità. Si è persa la gradazione nel valutare e sanzionare i fatti in base alla loro reale gravità (intendo in base al vero impatto sociale, ossia come reale pericolo avvertito dalla comunità). Se tollero alcune situazioni (xchè magari fa comodo anche a me), devo adottare un metro uniforme anche in altre, senza ovviamente scivolare nell'anarchia. Nono posso bacchettare la mano a chi ruba la mela e poi fare altrettanto con chi porta via il frutteto.Mi rendo conto che il discorso è complesso e forse in parte OT, ma penso sia un buon spunto x riflettere.Diogene
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè finanziare?
      - Scritto da: Anonimo
      Solo qualche pensiero in libertà:

      Se voglio aprire un pub lo stato
      non mi finanzia la maggior parte dell'onere
      e solo x casi ben circostanziati mi concedi
      prestiti (ad es. quelli regionali) e con
      diversi paletti e requisiti (es. età
      non superiore a x, reddito inferiore a y,
      ecc.). Non capisco xchè il cinema sia
      al di fuori di questa ottica.Difatti se entri in un pub e prendi un aranciata LA PAGHI.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè finanziare?
        -
        Difatti se entri in un pub e prendi un
        aranciata LA PAGHI.
        Scusa, non ho capito l'osservazione.:)Diogene
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè finanziare?
          - Scritto da: Anonimo

          -
          Difatti se entri in un pub e prendi un

          aranciata LA PAGHI.


          Scusa, non ho capito l'osservazione.Proviamo così :Carta dei Diritti dell'Uomo (ONU- Parigi 1948)ARTICOLO 27Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale dell'umanità, a godere della arti e a partecipare al progresso scientifico e ai suoi benefici. Ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore. Come vedi non si parla di apertura di Pub.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè finanziare?
            -
            Proviamo così :
            Carta dei Diritti dell'Uomo (ONU- Parigi
            1948)
            ARTICOLO 27

            Ogni individuo ha diritto di prendere parte
            liberamente alla vita culturale
            dell'umanità, a godere della arti e a
            partecipare al progresso scientifico e ai
            suoi benefici.

            Ogni individuo ha diritto alla protezione
            degli interessi morali e materiali derivanti
            da ogni produzione scientifica, letteraria e
            artistica di cui egli sia autore.


            Come vedi non si parla di apertura di Pub.D'accordo, ma il pub aveva una funzione puramente di esempio. La citazione sulla Carta dei diritti dell'uomo ha un senso, contiene però un principio molto generale (non ricordo fino a che titolo vincolante) che può essere attuato in diversi modi; mi spiego meglio parafrasandoti: non si parla di sovvenzioni al cinema.Anche nella Costituzione italiana ad es. si sancisce il diritto al lavoro (vgs art. 4), ma ciò non vuol dire che questi sia garantito dallo Stato a tutti!Che ne pensi?:) Diogene
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè finanziare?
            - Scritto da: Anonimo

            Anche nella Costituzione italiana ad es. si
            sancisce il diritto al lavoro (vgs art. 4),
            ma ciò non vuol dire che questi sia
            garantito dallo Stato a tutti!
            Che ne pensi?Penso che sia giusto che lo Stato investa risorse e denaro per far sì che tutti possano accedere a quel diritto.Se mi dici che regalare soldi alla Di Benedetto è uno scandalo sono d'accordo.Ma, proprio per il ruolo fondamentale che ricopre la cultura in generale, sono convinto che il ruolo della Stato sia fondamentale, ad esempio per aiutare i giovani autori, basti pensare alle opere prime.Scusa per il tono ma ritengo che l'errore più grave sia paragonare la cultura alla merce, cosa che conviene solo alle major (infatti paragonano il P2P al furto nel supermercato)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè finanziare?
        Difatti per entrare al cinema paghi.Scsi3
  • Anonimo scrive:
    Precisazioni sulle multe
    Ragazzi, qui si parla in continuazione di multe si, multe no; alcuni sono felici del fatto che le sanzioni inizialmente proposte da Urbani saranno eliminati ma vi invito ad una riflessione: la precedente legge prevede 150? di multa per chi diffonde "un'opera" protetta da copyright. Ora, la cifra potrebbe sembrare irrisoria, ma siamo sicuri che la pena sarà forfeittaria? e se invece ci fossero 150? per ogni opera? ossia se ogni divx o mp3 condiviso causassero una multa da 150? ve lo immaginate che cifre? basterebbe avere una decina di film + 200 mp3 per sfondare i 45000? di sanzione. Su questo punto credo non si sia riflettuto molto, non vorrei che a causa della mancanza di precedenti (che poi è il vero motivo per cui siamo sempre qui a discutere su cosa potrebbe o non potrebbe accadere...) qualcuno pensasse di cavarsela solo con 150?...idee?
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazioni sulle multe
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi, qui si parla in continuazione di
      multe si, multe no; alcuni sono felici del
      fatto che le sanzioni inizialmente proposte
      da Urbani saranno eliminati ma vi invito ad
      una riflessione: la precedente legge prevede
      150? di multa per chi diffonde "un'opera"
      protetta da copyright. Ora, la cifra
      potrebbe sembrare irrisoria, ma siamo sicuri
      che la pena sarà forfeittaria? e se
      invece ci fossero 150? per ogni opera? ossia
      se ogni divx o mp3 condiviso causassero una
      multa da 150? ve lo immaginate che cifre?
      basterebbe avere una decina di film + 200
      mp3 per sfondare i 45000? di sanzione. Su
      questo punto credo non si sia riflettuto
      molto, non vorrei che a causa della mancanza
      di precedenti (che poi è il vero
      motivo per cui siamo sempre qui a discutere
      su cosa potrebbe o non potrebbe accadere...)
      qualcuno pensasse di cavarsela solo con
      150?...idee?Sai qual'e' il punto? Finche ci sara' mancanza di precedenti (e credo sara' per sempre cosi' nonostante qualche falsa notizia che uscira') il problema non sussiste :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazioni sulle multe

        Sai qual'e' il punto? Finche ci sara'
        mancanza di precedenti (e credo sara' per
        sempre cosi' nonostante qualche falsa
        notizia che uscira') il problema non
        sussiste :)invece il problema sussiste! se non ci sono precedenti non sappiamo cosa si rischia, e non è proprio un bella situazione considerando che nell'un caso sono 150? e nell'altro caso x * 150?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazioni sulle multe
      Io, sull'ondata delle notizie frammentarie dei giorni, come altri nel forum , ho contattato il provider.Mi hanno detto le cose già scritte, non controlleranno nessuno a meno che la magistratura lo richieda(e occorre essere indagati).A parte che è difficile essere indagati tra milioni di persone che continueranno a sharare, a parte che non ci sono i mezzi e l'organizzazione per controllare tutti(a che pro, per 150 euro di multa?), ma cmq, se vuoi sharare, egoisticamente, ci metti poco anche a scaricare 1 o 2 giga di roba freeware e condividerla, è un ragionamento sbagliato, ma nessuno te lo vieta(in fondo basta che shari una certa quantità).
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazioni sulle multe
      - Scritto da: Anonimo
      Ora, la cifra
      potrebbe sembrare irrisoria, ma siamo sicuri
      che la pena sarà forfeittaria? La pena è forfettaria.Se ti beccano con molti file la sanzione può arrivare a 1033 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazioni sulle multe
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ora, la cifra

        potrebbe sembrare irrisoria, ma siamo
        sicuri

        che la pena sarà forfeittaria?

        La pena è forfettaria.
        Se ti beccano con molti file la sanzione
        può arrivare a 1033 euro.No,la pena è effettivamente forfettaria,ma a 1032 ci arrivi solo se recidivo,non per molti file(che non vuole dire niente: chi deciderebbe a quanto corrisponde il molti?).
  • Anonimo scrive:
    contraddizione!!!
    E' assurdo! Ma qualcuno, dico io, lo spiega a questi politici del piffero come funziona un client p2p?Non si può con una mano permettere il download per uso personale e non a fini di lucro e con l'altra dire che continuano ad esser previste gravi sanzioni per chi condivide un file coperto da copyright!!! Anche se non si ha alcuna intenzione di condividere un divx, una volta scaricato il primo chunk, automaticamente lo si condivide col resto del mondo. E chi può dire se i presunti monitoranti della rete facciano distinzione tra chi condivide un chunk e chi 10, 100, o l'intero file?
    • maciste scrive:
      Re: contraddizione!!!

      Non si può con una mano permettere il
      download per uso personale e non a fini di
      lucro e con l'altra dire che continuano ad
      esser previste gravi sanzioni per chi
      condivide un file coperto da copyright!!!e perché mai no?
      Anche se non si ha alcuna intenzione di
      condividere un divx, una volta scaricato il
      primo chunk, automaticamente lo si condivide
      col resto del mondo. dipende da programma.
      • Anonimo scrive:
        Re: contraddizione!!!
        beh, suppongo che se si creasse un client tale e quale quelli già esistenti, ma in cui i files presenti nella directory di condivisione non fossero eseguibili o "utilizzabili", ma divisi in spezzoni, ricomponibili solo all'esterno della directory di condivisione, allora... Beh.. Magari questa non è un'idea da buttare via ;)
  • ryoga scrive:
    Questa e' istigazione a delinquere!!!!
    E' Mitico vedere come uno che tenta di arrampicarsi sugli specchi, riesce solo a peggiorare la sua posizione!"Pugno di ferro per chi ruba a scopo di lucro, massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale, che poi sono soprattutto i giovani"Quindi chi ruba a scopo personale ( cioe' che non rivende ), non si deve punire? Ah...ecco....ora capisco perche' i ladri in genere non restano in galera per piu' di 24 ore........Ed io che pensavo che il metodo onesto per far soldi fosse quello di lavorare.... :(Mi sa che da domani vado a rubare al supermercato, al centro commerciale per quell'elettrodomestico che mi piace tanto e al negozio di computer per quel portatile di ultima generazione....... Nel caso in cui mi beccano, porto come avvocato il ministro Urbani che ha "massima comprensione per chi ruba a scopo individuale ".Il cibo, gli elettrodomestici ed il portatile mi servono, non devo mica venderli....Maro'......ma chi fa il politico di questi tempi? :( :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
      - Scritto da: ryoga
      E' Mitico vedere come uno che tenta di
      arrampicarsi sugli specchi, riesce solo a
      peggiorare la sua posizione!

      "Pugno di ferro per chi ruba a scopo di
      lucro, massima comprensione per chi lo fa a
      scopo individuale, che poi sono soprattutto
      i giovani"

      Quindi chi ruba a scopo personale ( cioe'
      che non rivende ), non si deve punire?
      Ah...ecco....ora capisco perche' i ladri in
      genere non restano in galera per piu' di 24
      ore........
      Ed io che pensavo che il metodo onesto per
      far soldi fosse quello di lavorare.... :(
      Mi sa che da domani vado a rubare al
      supermercato, al centro commerciale per
      quell'elettrodomestico che mi piace tanto e
      al negozio di computer per quel portatile di
      ultima generazione.......
      Nel caso in cui mi beccano, porto come
      avvocato il ministro Urbani che ha "massima
      comprensione per chi ruba a scopo
      individuale ".
      Il cibo, gli elettrodomestici ed il
      portatile mi servono, non devo mica
      venderli....

      Maro'......ma chi fa il politico di questi
      tempi? :( :'(AH...perche' scaricare dalla rete e' rubare?!?!Speriamo che ti beccano al supermercato e ti buttano 5 anni in una clinica psichiatrica visti i tuoi evidenti problemi mentali
      • ryoga scrive:
        Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        AH...perche' scaricare dalla rete e'
        rubare?!?!
        Speriamo che ti beccano al supermercato e ti
        buttano 5 anni in una clinica psichiatrica
        visti i tuoi evidenti problemi mentali:| forse ho capito perche' c'e' Urbani al governo.......HAI per caso LETTO da qualche parte nel mio POST anche un MINIMO RIFERIMENTO al P2P?Se rubare a scopo personale NON E' REATO ( massima comprensione...l'ha detta Urbani!! ), allora io il P2P manco lo seguo.MOLTO MEGLIO ( in termini di velocita' e di pena ), andare a RUBARE in un supermercato un DVD per vederlo ( non posso comprarlo, non ho soldi ), piuttosto che SCARICARLO dalla rete ( rischio in tal caso di essere etichettato come pirata ).Poi, spero che sei il mio analista, dato che hai detto che ho evidenti problemi mentali......perche' se non lo sei, puoi solo essere un IGNORANTE BUZZURRO che si diverte ad offendere la gente. Per fortuna che la gente, di solito, tende a evitare certe persone cosi come tende ad evitare quelle ciambelle marroni per strada.....Ciao.....senza offesa eh? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
          - Scritto da: ryoga

          - Scritto da: Anonimo



          AH...perche' scaricare dalla rete e'

          rubare?!?!

          Speriamo che ti beccano al supermercato
          e ti

          buttano 5 anni in una clinica
          psichiatrica

          visti i tuoi evidenti problemi mentali

          :| forse ho capito perche' c'e' Urbani al
          governo.......

          HAI per caso LETTO da qualche parte nel mio
          POST anche un MINIMO RIFERIMENTO al P2P?
          Se rubare a scopo personale NON E' REATO (
          massima comprensione...l'ha detta Urbani!!
          ), allora io il P2P manco lo seguo.
          MOLTO MEGLIO ( in termini di velocita' e di
          pena ), andare a RUBARE in un supermercato
          un DVD per vederlo ( non posso comprarlo,
          non ho soldi ), piuttosto che SCARICARLO
          dalla rete ( rischio in tal caso di essere
          etichettato come pirata ).

          Poi, spero che sei il mio analista, dato che
          hai detto che ho evidenti problemi
          mentali......perche' se non lo sei, puoi
          solo essere un IGNORANTE BUZZURRO che si
          diverte ad offendere la gente. Per fortuna
          che la gente, di solito, tende a evitare
          certe persone cosi come tende ad evitare
          quelle ciambelle marroni per strada.....

          Ciao.....senza offesa eh? :DMi chiedo... Che tu sia uno dei tanti commercianti ladri che si fanno le ville frodando i clienti e rivendendo con prezzi da strozzino i prodotti che comprano a 100 e vendono a 600-700 se non oltre ?! Dimostri solo di essere uno dei tanti che pensa che la gente sia tutta idiota e non capisca che ci guadagna da queste folli equiparazioni fra copiare e rubare sono solo i commercianti ed i cartelli delle multinazionali che praticano prezzi folli e che, per colpa di questi politici senza cervello, hanno le forze dell'ordine al loro servizio come se fossimo nel medioevo per costringere la popolazione all'acqusito a qualsiasi prezzo, pena la reclusione e la gogna.Bhè, questo non è capitalismo nè libero mercato , chiaro ?Questa è un'abberrazione del capitalismo fuso con ideologie totalitaristiche degne di Stalin, Saddam e Hitler.
          • ryoga scrive:
            Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
            Senti....facciamo cosi....io ora sottolineo quello che ho detto e poi magari te lo spiego con dei disegni ok?

            HAI per caso LETTO da qualche parte nel
            mio

            POST anche un MINIMO RIFERIMENTO al P2P?Se sei riuscito a comprendere cio' che ho detto, allora saprai che il mio discorso, per quanto "poteva esser considerato contro il p2p" era semplicemente un "leggero" OT.In particolar modo mi riferivo a cio' :

            Se rubare a scopo personale NON E'
            REATO (

            massima comprensione...l'ha detta
            Urbani!!

            ), allora io il P2P manco lo seguo.

            MOLTO MEGLIO ( in termini di velocita'
            e di

            pena ), andare a RUBARE in un
            supermercato

            un DVD per vederlo ( non posso
            comprarlo,

            non ho soldi ), piuttosto che SCARICARLO

            dalla rete ( rischio in tal caso di
            essere

            etichettato come pirata ).

            Capito ora il discorso? IO ME NE FREGO DEL P2P! A me se crocifiggono chi usa il p2p non puo' interessare nulla.Non scarico musica, non vado al cinema a vedere 4 ciofeche di film e non passo il tempo a menarmela con l'ultimo gioco del momento ( ho problemi + seri a cui pensare ).In parole povere, sono un NON-CONSUMATORE, l'anticristo delle major etc.etc. e quindi delle battaglie a favore del p2p me ne sbatto.Mi interessano altri argomenti come : -i mezzi per scovare i "pirati" ( se violano la privacy mi incazzo ).- il definire "furto a livello personale" come un qualcosa da "massima comprensione" ( a questo punto gli ruberei volentieri il conto bancario per sentir le sue opinioni dopo... )
            Mi chiedo... Che tu sia uno dei tanti
            commercianti ladri che si fanno le ville
            frodando i clienti e rivendendo con prezzi
            da strozzino i prodotti che comprano a 100 e
            vendono a 600-700 se non oltre ?! Mai avuto niente a che fare con la tua tribu'....sono un impiegato e non me ne frega nulla di tutto 'sto bordello.
            Dimostri solo di essere uno dei tanti che
            pensa che la gente sia tutta idiota e non
            capisca che ci guadagna da queste folli
            equiparazioni fra copiare e rubare sono solo
            i commercianti ed i cartelli delle
            multinazionali che praticano prezzi folli e
            che, per colpa di questi politici senza
            cervello, hanno le forze dell'ordine al loro
            servizio come se fossimo nel medioevo per
            costringere la popolazione all'acqusito a
            qualsiasi prezzo, pena la reclusione e la
            gogna.Minchia.....spero che questa l'hai letta e non inventata.E' uno degli slogan da gridare alla manifestazione?1°) Sei un ignorante2°) Se non sai chi sono e cosa faccio, come fai darmi tante colpe? ( questo ti riporta al punto 1 )
            Questa è un'abberrazione del
            capitalismo fuso con ideologie
            totalitaristiche degne di Stalin, Saddam e
            Hitler.Welcome in Matrix.....finalmente qualcuno comincia a svegliarsi.......solo che hai preso il bersaglio sbagliato.Riprova sarai piu' fortunato
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
          Scritto da: Anonimo

          AH...perche' scaricare dalla rete e'
          rubare?!?!
          Speriamo che ti beccano al supermercato e ti
          buttano 5 anni in una clinica psichiatrica
          visti i tuoi evidenti problemi mentali forse ho capito perche' c'e' Urbani al governo.......HAI per caso LETTO da qualche parte nel mio POST anche un MINIMO RIFERIMENTO al P2P?Se rubare a scopo personale NON E' REATO ( massima comprensione...l'ha detta Urbani!! ), allora io il P2P manco lo seguo.MOLTO MEGLIO ( in termini di velocita' e di pena ), andare a RUBARE in un supermercato un DVD per vederlo ( non posso comprarlo, non ho soldi ), piuttosto che SCARICARLO dalla rete ( rischio in tal caso di essere etichettato come pirata ).Poi, spero che sei il mio analista, dato che hai detto che ho evidenti problemi mentali......perche' se non lo sei, puoi solo essere un IGNORANTE BUZZURRO che si diverte ad offendere la gente. Per fortuna che la gente, di solito, tende a evitare certe persone cosi come tende ad evitare quelle ciambelle marroni per strada.....Ciao.....senza offesa eh? stavo per ribattere io a questo scimunito, lascialo perdfere che tra l'altro del discorso che hai fatto non ha capito una mazza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!

      Ed io che pensavo che il metodo onesto per
      far soldi fosse quello di lavorare.... :(
      Mi sa che da domani vado a rubare al
      supermercato, al centro commerciale per
      quell'elettrodomestico che mi piace tanto e
      al negozio di computer per quel portatile di
      ultima generazione....... Ecco bravo vai a rubare..Sei ancora li a scrivere?E poi scusa chi fa i soldi col p2p????p.s. per fare i soldi oggi devi rubare Tanzi e berlusco insegnano.Per non pensare alla merda che c'e' in italia e passare due ore di svago c'e' il p2p. E non menatemela che rubo perche' pago le tasse quando compro cd, dvd e masterizzatori e pago anche profumatamente una connessione un po lenta ma va be...Allora chi e' il ladro?
      • ryoga scrive:
        Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Ed io che pensavo che il metodo onesto
        per

        far soldi fosse quello di lavorare....
        :(

        Mi sa che da domani vado a rubare al

        supermercato, al centro commerciale per

        quell'elettrodomestico che mi piace
        tanto e

        al negozio di computer per quel
        portatile di

        ultima generazione.......

        Ecco bravo vai a rubare..
        Sei ancora li a scrivere?Aspetto che rubare=lavoro onesto passi da decreto a legge :D
        E poi scusa chi fa i soldi col p2p????Ripeto : me ne frego del p2p. Per me il p2p non e' da condannare, il mio discorso era rivolto alle parole di Urbani che ritiene il furto a scopo personale una cosa da non perseguire legalmente.Per furto non intendo lo "scambio" di informazioni ( nulla viene sottratto a nessuno col p2p ), ma il sottrarre un bene materiale ( es. dvd dal negozio ).Se un ministro dice che "rubare" a scopo personale e' da non perseguire, io da domani vado a rubare. Se voi riuscite ad arrivare "mentalmente" solo al " e' illegale il p2p" / "e' legale il p2p ", beh...siete limitati voi, non di certo io.
        p.s. per fare i soldi oggi devi rubare Tanzi
        e berlusco insegnano.infatti m'aspettavo un movimento uguale a quello creato per il p2p alla notizia che Tanzi era uscito.....ma evidentemente fino a quando non prendono un qualcosa dalle nostre tasche a noi "nun ce po' fregar de meno" no?
        Allora chi e' il ladro?io no, tu neanche......ma forse si fa prima a dire chi non lo e'....Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa e' istigazione a delinquere!!!!
          ryoga io proprio non lo capisco, ma perche' dai ertta alle idiozie che dice quello?? fregatene non ha capiot niente di tutto quello che hai detto!!
  • Anonimo scrive:
    Vietato ai MAGGIORI di 18 anni
    Il P2P vietato ai maggiori di 18??? AHahahahahah
  • Anonimo scrive:
    Finalmente è FURTO?
    non so se è stato notato ma con queste dichiarazioni sembra si voglia cominciare a far passare il concetto che sharare o scaricare = rubare e non , come invece sarebbe corretto sostenere, violazione del copyright. Questo costituisce un pericoloso precedente ed un tentativo subliminale di equiparare chi si fa una copia ad un criminale da strada, con la differenza che la copia di opere protette viene sanzionata più duramente del furto.Inoltre il fatto di attingere a opere non protette non sembra essere considerato un diritto (visto che, appunto, non sono protette e quindi sono libere) ma una gentilezza che il governo ci fa chiudendo un occhio (hai rubato ma ti perdono). Questo potrebbe lasciare intendere una certa voglia, in futuro, di regolamentare anche ciò che è libero (evidente contraddizione) in modo da punire anche chi non acquista la musica "ufficiale" (cioè quella marcata e propinata SIAE) ma preferisce opere libere.Almeno a sentire tali dichiarazioni:"per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".
  • Anonimo scrive:
    per chi scarica materiale non protetto:
    "Per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla"Ma c'era anche il dubbio????Occorreva dirla una cosa del genere??C'era anche la remota possibilità di prendere un multa se si scarica meteriale free????aiutoooooooooooooooooooooooooo
    • Anonimo scrive:
      Re: per chi scarica materiale non protetto:

      C'era anche la remota possibilità di
      prendere un multa se si scarica meteriale
      free????Non capisci la psicologia di un uomo così.Gli hanno detto che il P2P è illegale perchè consente di scaricare i film senza pagare, e lui ci ha creduto.Lo avresti creduto anche tu, se chi te lo dicesse fosse un pezzo di gnocca sdraiata nuda accanto a te ... un momento, come sarebbe "l'amante del ministro non c'entra"? Se non glielo ha detto lei, allora se è convinto davvero che la violazione di copyright è un furto dev'essere proprio un imbecille!
  • Anonimo scrive:
    Ma la legge non e' uguale per tutti ?
    e allora che significa "Pugno di ferro per chi ruba a scopo di lucro, massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale, che poi sono soprattutto i giovani". Che differenza c'e' tra scopo di lucro e scopo individuale , e' sempre lucro , in minor misura, ma sempre lucro !Urbani non fare demagogia, i giudici non la faranno in tribunale.FP
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la legge non e' uguale per tutti ?
      (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la legge non e' uguale per tutti ?
      Se ti ricordi la giustizia è una dea bendata che regge la bilancia su cui vanno pesate le colpe da una parte e le discolpe dall'altra....dipende tutto da quanto pe$ano.......le tue discolpe!
  • Anonimo scrive:
    furto di che, in questo caso?
    "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno"quindi se mi metto in tasca un sasso sto rubando, giusto?oh!!! RUBATO??? ma RUBATO CHE?????ma questi conoscono la lingua del paese che governano?RUBARE:1 appropriarsi in modo illecito di beni altrui; sottrarre ad altri qualcosa, spec. con l'astuzia o con la frode (anche assol.): rubare il portafoglio a qualcuno; mi hanno rubato l'automobile; essere sorpreso a rubare | rubare lo stipendio, percepirlo senza meritarselo | rubare sulla spesa, sul prezzo, sul peso, aumentarli indebitamente ' rubare a man salva, senza misura 2 (fig.) sottrarre, portar via quanto appartiene ad altri: ha rubato il fidanzato all'amica; rubare l'affetto di una persona | rubare un'idea, metterla in opera spacciandola per propria | rubare il tempo a qualcuno, farglielo perdere | rubare ore al sonno, al riposo, dormire, riposare meno del necessario | rubare il mestiere a qualcuno, fare indebitamente o inopportunamente ciò che compete ad altri | rubare il posto a qualcuno, soppiantarlo in quel posto | rubare qualcosa con gli occhi, mostrare di desiderarla molto ' rubare la vista, si dice di edificio che si innalza davanti a un altro, riducendo di molto la vista che si godeva da quest'ultimoecco.non mi pare che esista neanche vagamente l'accezione "prendere una cosa che sta li gratis e che nessuno ha detto di voler vendere o trattenere per sé in alcun modo o che non è di nessuno anche se qualcuno ne rivendica semplicemente l'invenzione"
    • Sladek scrive:
      Re: furto di che, in questo caso?
      be' mi pare di capire che l'etimologia di "rubare" tu l'abbia copiata da un dizionario, nevvero ?Ecco questo e' un piccolo esempio di copia non autorizzata di parte di un'opera d'ingegno.Percio' sei colpevole di furto...tie' :P
      • Anonimo scrive:
        Re: furto di che, in questo caso?
        - Scritto da: Sladek
        be' mi pare di capire che l'etimologia di
        "rubare" tu l'abbia copiata da un
        dizionario, nevvero ?

        Ecco questo e' un piccolo esempio di copia
        non autorizzata di parte di un'opera
        d'ingegno.

        Percio' sei colpevole di furto...tie'
        mai sentito parlare di "diritto di citazione"?
        • Bruco scrive:
          Re: furto di che, in questo caso?
          - Scritto da: Anonimo
          mai sentito parlare di "diritto di
          citazione"?ogni citazione richiedo il pagamento di un fio alla SIAEnuova interpretazione di Urbani
      • Anonimo scrive:
        Re: furto di che, in questo caso?
        si ha un furto quando c'e' sottrazione di qualcosa, nel caso in questione invece la cosa rimane in mano al proprietario e se ne effettua solo una copia, quindi NON si puo parlare di furto
        • Anonimo scrive:
          Re: furto di che, in questo caso?
        • Anonimo scrive:
          Re: furto di che, in questo caso?
          Be', tu fai la copia senza avere il "diritto di copia" (quello che di solito l'autore concede al distributore). Furto non è la parola adatta, credo che l'atto cada nell'appropriazione indebita. Commetti in ogni caso un'azione sbagliata.Ah... notare che l'autore, in quanto proprietario dei diritti sull'opera, deve poter decidere sul numero e modalità di copia della stessa. Poi in realtà questi diritti non sono in mano agli autori ma se li accaparrano le major con i contratti...:
          Nime
  • Anonimo scrive:
    Che problema c'e'?
    Una riflessione,da un po' di tempo sui supporti vergini fa parte del prezzo una tassa SIAE quindi con la mai presunzione di colpevolezza devo contribuire al suo bilancio. Io uso i CD per fare il backup del software che sviluppo compreso la base dati; a questo punto mi viene da pensare: se ho gia' pagato la SIAE sono a posto, posso duplicare anche film e musica, ho gia' versato l'obolo, mi hanno autorizzato!Si potrebbe lanciare una campagna del tipo:"Copio perche' ho gia pagato la SIAE"che ne dite?E' chiaramente una provocazione ma da un punto di vista del diritto non e' poi campata così in aria.C'e' qualche legale che mi puo' dare il suo punto di vista?Opinioni? Controproposte?CiaoSergente Pepper
    • JRoger scrive:
      Re: Che problema c'e'?
      - Scritto da: Anonimo
      Una riflessione,
      ...
      Si potrebbe lanciare una campagna del tipo:
      "Copio perche' ho gia pagato la SIAE"
      che ne dite?A me l'idea piace molto.
      • mottavio scrive:
        Re: Che problema c'e'?
        - Scritto da: JRoger
        - Scritto da: Anonimo

        Una riflessione,

        ...

        Si potrebbe lanciare una campagna del
        tipo:

        "Copio perche' ho gia pagato la SIAE"

        che ne dite?

        A me l'idea piace molto. Sono d'accordo anch'io!
        • Anonimo scrive:
          Re: Che problema c'e'?



          Si potrebbe lanciare una campagna
          del

          tipo:


          "Copio perche' ho gia pagato la
          SIAE"


          che ne dite?A leggere quello che c'è scritto sul sito della SIAE, la tassa sui supporti vergini è stata messa per dare il diritto di fare una copia di sicurezza di materiali che possediamo già legalmente. In pratica, se compriamo un film in DVD, possiamo farne una copia perché paghiamo questo balzello. Ci sono però un paio di cose su cui si "sorvola":1. il diritto alla copia individuale è sempre stato presente nelle leggi sul diritto d'autore, ed è sempre stato gratuito - o più esattamente, compreso nel prezzo di acquisto del media. Com'è che adesso improvvismante devo pagare questo diritto?2. le major stanno facendo approvare in tutti i paesi leggi che dichiarano illegale superare le protezioni anticopia. Risultato: io pago per un diritto (fare la copia di backup) per il quale non dovrei pagare nulla; inoltre, scopro poi che siccome il DVD è protetto dal CSS, è illegale comunque copiarlo, perché dovrei superare le protezioni.Come la mettiamo, signori delle major?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che problema c'e'?
            - Scritto da: Anonimo





            Si potrebbe lanciare una
            campagna

            del


            tipo:



            "Copio perche' ho gia pagato
            la

            SIAE"



            che ne dite?

            A leggere quello che c'è scritto sul
            sito della SIAE, la tassa sui supporti
            vergini è stata messa per dare il
            diritto di fare una copia di sicurezza di
            materiali che possediamo già
            legalmente. In pratica, se compriamo un film
            in DVD, possiamo farne una copia
            perché paghiamo questo balzello.
            Ci sono però un paio di cose su cui
            si "sorvola":
            1. il diritto alla copia individuale
            è sempre stato presente nelle leggi
            sul diritto d'autore, ed è sempre
            stato gratuito - o più esattamente,
            compreso nel prezzo di acquisto del media.
            Com'è che adesso improvvismante devo
            pagare questo diritto?
            2. le major stanno facendo approvare in
            tutti i paesi leggi che dichiarano illegale
            superare le protezioni anticopia. Risultato:
            io pago per un diritto (fare la copia di
            backup) per il quale non dovrei pagare
            nulla; inoltre, scopro poi che siccome il
            DVD è protetto dal CSS, è
            illegale comunque copiarlo, perché
            dovrei superare le protezioni.
            Come la mettiamo, signori delle major?

            Ma perché fai di queste domande?Sei così convinto di avere dei "diritti"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che problema c'e'?
            - Scritto da: Anonimo





            Si potrebbe lanciare una
            campagna

            del


            tipo:



            "Copio perche' ho gia pagato
            la

            SIAE"



            che ne dite?

            A leggere quello che c'è scritto sul
            sito della SIAE, la tassa sui supporti
            vergini è stata messa per dare il
            diritto di fare una copia di sicurezza di
            materiali che possediamo già
            legalmente. In pratica, se compriamo un film
            in DVD, possiamo farne una copia
            perché paghiamo questo balzello.
            Ci sono però un paio di cose su cui
            si "sorvola":
            1. il diritto alla copia individuale
            è sempre stato presente nelle leggi
            sul diritto d'autore, ed è sempre
            stato gratuito - o più esattamente,
            compreso nel prezzo di acquisto del media.
            Com'è che adesso improvvismante devo
            pagare questo diritto?
            2. le major stanno facendo approvare in
            tutti i paesi leggi che dichiarano illegale
            superare le protezioni anticopia. Risultato:
            io pago per un diritto (fare la copia di
            backup) per il quale non dovrei pagare
            nulla; inoltre, scopro poi che siccome il
            DVD è protetto dal CSS, è
            illegale comunque copiarlo, perché
            dovrei superare le protezioni.
            Come la mettiamo, signori delle major?


            Ma perché fai di queste domande?
            Sei così convinto di avere dei "diritti"?dal momento che si paga si, si hanno dei diritti
        • Anonimo scrive:
          Re: Che problema c'e'?
          Scritto da: JRoger
          - Scritto da: Anonimo

          Una riflessione,

          ...

          Si potrebbe lanciare una campagna del
          tipo:

          "Copio perche' ho gia pagato la SIAE"

          che ne dite?

          A me l'idea piace molto. Sono d'accordo anch'io!si non e' poi una cosa tanto assurda, concordo
    • Anonimo scrive:
      Re: Che problema c'e'?
      - Scritto da: Anonimo
      Una riflessione,
      da un po' di tempo sui supporti vergini fa
      parte del prezzo una tassa SIAE quindi con
      la mai presunzione di colpevolezza devo
      contribuire al suo bilancio. Io uso i CD per
      fare il backup del software che sviluppo
      compreso la base dati; a questo punto mi
      viene da pensare: se ho gia' pagato la SIAE
      sono a posto, posso duplicare anche film e
      musica, ho gia' versato l'obolo, mi hanno
      autorizzato!
      Si potrebbe lanciare una campagna del tipo:
      "Copio perche' ho gia pagato la SIAE"
      che ne dite?
      E' chiaramente una provocazione ma da un
      punto di vista del diritto non e' poi
      campata così in aria.
      C'e' qualche legale che mi puo' dare il suo
      punto di vista?
      Opinioni? Controproposte?
      Ciao
      Sergente PepperSecondo quello che rimane dei diritti costituzionali avresti tutti i diritti di querelare per diffamazione S.I.A.E., ministri, major:se compri un cd vieni bollato immediatamente come criminale perché puoi copiarci materiale protetto da diritti...e se io copio cose mie personali? sono un ladro di me stesso?Ci sarebbe veramente da partire con la denuncia di diffamaziome e violazione dei diritti costituzionali....
      • Anonimo scrive:
        Re: Che problema c'e'?
        Scritto da: Anonimo
        Una riflessione,
        da un po' di tempo sui supporti vergini fa
        parte del prezzo una tassa SIAE quindi con
        la mai presunzione di colpevolezza devo
        contribuire al suo bilancio. Io uso i CD per
        fare il backup del software che sviluppo
        compreso la base dati; a questo punto mi
        viene da pensare: se ho gia' pagato la SIAE
        sono a posto, posso duplicare anche film e
        musica, ho gia' versato l'obolo, mi hanno
        autorizzato!
        Si potrebbe lanciare una campagna del tipo:
        "Copio perche' ho gia pagato la SIAE"
        che ne dite?
        E' chiaramente una provocazione ma da un
        punto di vista del diritto non e' poi
        campata così in aria.
        C'e' qualche legale che mi puo' dare il suo
        punto di vista?
        Opinioni? Controproposte?
        Ciao
        Sergente Pepper
        Secondo quello che rimane dei diritti costituzionali avresti
        tutti i diritti di querelare per diffamazione S.I.A.E., ministri,
        major:
        se compri un cd vieni bollato immediatamente come
        criminale perché puoi copiarci materiale protetto da diritti...
        e se io copio cose mie personali? sono un ladro di me
        stesso?
        Ci sarebbe veramente da partire con la denuncia di
        diffamaziome e violazione dei diritti costituzionali....bene..perche' non si comincia a fare raccogliere firme e si fa un apetizione in questo senso??io sono daccordo perche' e' vero che ci stanno trattando tuitti come ladri e criminali
  • Anonimo scrive:
    Scusate ma...cosa cambia?
    Sanzioni penali per chi lucra, sanzioni amministrative per chi scarica a fine personale. Cosa cambia rispetto alla prima versione del decreto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma...cosa cambia?
      Assolutamente nulla a parte il fatto che non riguardera' piu' solo il cinema ma anche tutti il resto.Quindi come spesso accade nel nostro bel paese ce lo metteranno in quel posto e noi come sempre staremo zitti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma...cosa cambia?

      Sanzioni penali per chi lucra, sanzioni amministrative per
      chi scarica a fine personale. Cosa cambia rispetto alla
      prima versione del decreto?non cambia quasi niente, in effetti hanno solo fatto qualche aggiunta in piu' di presa per i fondelli
  • Anonimo scrive:
    Callisto Tanzi è gia' fuori dal carcere!
    Callisto Tanzi (caso Parmalat) ha mandato in rovina centinaia di migliaia di famiglie italiane e ha rovinato la reputazione italiana in tutto il mondo, e dopo alcuni mesi di carcere ora se la sta già spassando a casa sua a bersi un aperitivo alla faccia nostra.Se un operaio si permette di scaricare qualche MP3 viene trattato come il peggiore dei criminali.Se questa è giustizia ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Callisto Tanzi è gia' fuori dal carcere!
      - Scritto da: Anonimo
      Callisto Tanzi (caso Parmalat) ha mandato in
      rovina centinaia di migliaia di famiglie
      italiane e ha rovinato la reputazione
      italiana in tutto il mondo, e dopo alcuni
      mesi di carcere ora se la sta già
      spassando a casa sua a bersi un aperitivo
      alla faccia nostra.
      Ma in galera non ci si va dopo una condanna ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Callisto Tanzi è gia' fuori dal carcere!
        Scritto da: Anonimo
        Callisto Tanzi (caso Parmalat) ha mandato in
        rovina centinaia di migliaia di famiglie
        italiane e ha rovinato la reputazione
        italiana in tutto il mondo, e dopo alcuni
        mesi di carcere ora se la sta già
        spassando a casa sua a bersi un aperitivo
        alla faccia nostra.
        Ma in galera non ci si va dopo una condanna ? dipende, se ti beccano ad ammazzare uno ci vai di filata senza aspettare la condanna
  • Anonimo scrive:
    si vede che
    non sa più che pesci pigliare ....d'altronde fare un DL non è come scrivere 2 righe sulla carta del formaggio.Mi sa che sgarbi aveva proprio ragione ....Ciao Bilbo
  • Anonimo scrive:
    qualcuno gentilmente me lo traduce?
    Leggo nell'articolo che il ministro ha detto: "se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una 'terra di nessuno'".Mi sfugge il senso del concetto: se l'opera non è coperta dal diritto di autore, come fa a sussistere la fattispece del reato di furto?Inoltre mi incuriosisce il concetto di "sanzione a scopo simbolico"... che è, se ti sei scaricato "vacanze sul nilo" per punizione ti fanno vedere "la corazzata potemkin" per otto ore di fila legato ad una sedia come alex in arancia meccanica?...uhm forse farebbero bene :-)
    • Pinocchio scrive:
      Re: qualcuno gentilmente me lo traduce?
      Sarebbe piu giusto fare il paragone con Fantozzi, che con arancia Meccanica.......Sa piu di "casa nostra":)
  • Anonimo scrive:
    Sui furti
    Spero che Urbani non abbia parlato di furto parlando di p2p, altrimenti gli suggerirei, se vuol vedere dei veri ladri, di guardare tra i suoi amici politici.Altro che mp3..
  • Anonimo scrive:
    IDEA!!! Fatemi sapere.
    Alle prossime elezioni annulliamo le schede scrivendoci sopra a caratteri cubitali P2P.Scusate che suonano alla porta...Ah, perdonatemi ma devo lasciarvi, mi stanno già arrestando per cospirazione.Leggerò i post se e quando verrò rilasciato...
  • Anonimo scrive:
    Come Parmalat ha distratto fondi...
    Noi distraiamo files mp3, divx, iso, od altro.Dov'e' il problema?Poggiolini aveva distrattamente dei fondi sotto al divano?De Lorenzo si era intascato (distrattamente) i soldi per l'assistenza sanitaria e i medicinali delle fasce deboli?Embeh? Noi abbiamo degli mpeg nell'hard disk.E allora?Qualcuno se non fosse stato votato sarebbe a marcire in galera?Quando verrò beccato durante un download mi candido alle prossime elezioni.Pari e patta.Anzi, no. Perchè in queste spiritosaggini i furti sono solo da una parte... Urbani, un politico dovrebbe essere sempre conscio di quello che dice: "Appropriarsi" sarebbe stata la parola esatta da usare. non "Rubare".Va bè... io adesso mi preparo e vado a LAVORARE.
  • Anonimo scrive:
    Ora hai parlato chiaro, Urbani!
    E' la solita legge-raccogli-soldi-in-caso-di-bisogno.Come quando siamo sotto elezioni e i Vigili Urbani hanno tolleranza zero verso gli automobilisti multando tutti per tutto per raccogliere denaro per pagare gli scrutatori, i presidenti di seggio, la stampa delle cedole, ecc. ecc.Quindi, approvata la legge in via definitiva, e dopo una bella caccia alle streghe iniziale per far capire che "non si fà", si torna ad un periodo di pseudo-tranquillità fino a quando le casse dello stato avranno bisogno di essere rimpinguate, ed allora.... giu' controlli a campione sulle connessioni, e giu' microsanzioni da un centinaio di Euro, che il trasgressore pagherà e zitto asciugandosi la fronte dal sudore per la paura di essere anche denunciato.Così si risolvono i problemi! Complimenti!Alle prossime elezioni mi candido anche io!Ah che bel paese l'Italia. Lo dico sempre ai miei figli...
  • Anonimo scrive:
    Piantala di parlare di furto urbani!
    Piantala! Vuoi sapere cosa è un furto?????Un furto è SOTTRARRE UN BENE a qualcuno condividere MP3 non è un furto! I furti sono magari i capitali di tanzi che ora se ne sta a casa! I furti sono quelli di cragnotti!Piantala non siamo degli idioti! E me lo ricorderò alle prossime elezioni! Il berlusca farebbe meglio a liberarsi immediatamente di te se vorrà avere ancora il mio voto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Piantala di parlare di furto urbani!
      E tu avresti veramente il coraggio di rivotarlo anche se cacciasse urbani? ................
  • zirgo scrive:
    alle prossime elezioni...
    ma voi pensate davvero che alle prossime elezioni qualcosa cambi?Destra o sinistra, centravanti o centrodiestro, sono tutti della stessa pasta!!Certo, c'è chi è più pezzo di m.. di altri, ma alla fine sono tutti uguali: sono POLITICI!!!!!Purtropppo sono potenti per definizione, e quindi vanno a braccetto con i ricchi industriali...+ricchi --
    +ptenti --
    +ricchi --
    +potenti --
    ? (infinitamente ricchi e potenti)Proporrei di pagare i politici in base alla propria "produttività", cioè in base a come i cittadini percepiscono il lavoro politico svolto. Ma và, ma che dico...i politici che si devono dar da fare (bene) per portare il pane a casa? ma stiamo scherzando!!!!Ci vorrebbe una bella rivoluzione...anche perchè il mondo così com'è nn andrà molto lontano... (e non mi riferisco al DL Urbani)!!!==================================Modificato dall'autore il 15/04/2004 2.53.31
    • Anonimo scrive:
      Re: alle prossime elezioni...

      Ci vorrebbe una bella rivoluzione...eheh, qualche anno fa in Francia sono volate delle teste ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: alle prossime elezioni...

        Ci vorrebbe una bella rivoluzione...eheh, qualche anno fa in Francia sono volate delle teste speriamo che in italia volino le teste con attacata anche la poltrona
    • falcone scrive:
      Re: alle prossime elezioni...
      Il politico é un dirigente. Deve prendere decisioni per conto della nazione che lo ha eletto.Il potere e' lo strumento che serve per mettere in pratica le decisioni prese. Se il politico usa il potere per fare i suoi propri interessi abusa del potere che gli é stato dato per altro uso.In ogni caso la colpa é sopratutto di chi lo ha scelto.Il capo del governo, quando é stato eletto, era già da sotto processo per corruzione e per un mucchio di altri reati gravissimi. Tutti sapevano anche dei suoi collegamenti con la mafia, la massoneria, e con altri grossi delinquenti. Qualcuno di loro, poi, lo ha anche fatto ministro.Chi lo ha votato lo sapeva benissimo.LO HANNO VOTATO LO STESSO !Non é intelligente scegliere dirigenti così, e poi sbraitare che sono TUTTI ladri! Stai forse cercando scuse per giustificare una scelta cretina?
      • zirgo scrive:
        Re: alle prossime elezioni...
        Ma niente affatto...dimmi un pò?Metti che Berlusconi non avesse vinto alle elezioni...secondo te le cose sarebbero andate diversamente? Metti che vinceva Bertinotti....cosa avrebbe fatto di buono per i cittadini?Distribuzione del pane gratuita? Ma dai...è la razza politica che è troppo corrotta...si fa corrompere molto facilmente..è questo il vero problema!!Qui a torino leggo i cartelloni con Di Pietro che dice "metti al sicuro il tuo voto!" ma stiamo scherando?Voto un analfabeta come presidente del consiglio?e berlusconi sorridente invece "-30% di tasse per le imprese"...ma che bravo?com'è che per le imprese le tasse diminuiscono mentre per la povera gente aumentano?Il "contratto" di Porta a Porta l'hai firmato con noi o con le imprese?e così tutti...tutti che vogliono la poltrona....ma che c'avrà poi sta poltrona?fosse almeno comoda...bah
    • Anonimo scrive:
      Re: alle prossime elezioni...
      intanto leviamoci dalle palle questi...poi pensiamo agli altri
      • Anonimo scrive:
        Re: alle prossime elezioni...
        - Scritto da: Anonimo
        intanto leviamoci dalle palle questi...poi
        pensiamo agli altriGli altri sono più scaltri e ti fregano senza che te ne accorgi... Sono stati al potere per decenni... Questi il potere neanche ce l'hanno pur avendolo formalmente, per questo c'è gente come Urbani che da bravo schiavetto fa tutto quello che vogliono dei potentati medioevali di questa marcia economia italiana...
        • Anonimo scrive:
          Re: alle prossime elezioni...
          ragazzi è facile abbiamo l'arma del voto.Lasciamoli a casa. Non votiamoli.La comunità peerToPeer è Grande.Uniamoci e non votiamo questi personaggi che pensano solo a difendere gli interessi dei Potenti:)
  • Pinocchio scrive:
    Han fatto i conti senza l'Oste......
    Io faccio parte della schiera di persone che saltuariamente si sono scaricate l'mp3 con il classico WinMx, l'hanno ascoltato con il PC, e poi l'hanno smarrito in qualche sottocartella dell'Hard Disk......Non sono un appassionato di musica, e al cinema non ci vado spesso...Premesso cio, vorrei fare una considerazione!Negli ultimi giorni ho letto i commenti piu disparati, dagli insulti alle critiche costruttive.Nessuno dei Signori che si occupano di legiferare è capace di guardare in faccia la realtà?Nessuno si è reso conto delle conseguenze di tutti questi ripetuti attacchi al mondo del P2P?Beh, provo a spiegare il mio punto di vista!Finora il P2P viaggiava su canali moderatamente alla luce del sole, era facile monitorare il traffico in rete e vedere che scaricava e cosa scaricava.Tutto ciò, dava un limite, seppur etico, al fenomeno del File-Sharing.Chi condivideva cercava sempre di evitare gli eccessi e così pure che scaricava.Su tutti pendeva il dubbio di essere scoperti, e quindi il fenomeno si limitava già un po da solo.Ma adesso, sembra che negli ultimi tempi tutti i governi si siano messi a caccia degli utilizzatori del P2P.Adesso una considerazione è d'obbligo!Sapete chi e dove sono i cosiddetti "geni" dell'informatica?La stragrande maggioranza sono giovani universitari e sentendosi minacciati sono passati al contrattacco!Hanno cominciato a saltar fuori programmi di File-Sharing virtualmente invisibili.Per fare qualche esempio, Waste, Mute, Konspire ecc...Programmi di cui sono venuto a conoscenza proprio sui post di commenti al decreto su questo sito.Nessuno si rende conto delle conseguenze di quello che sta accadendo?Chi potrà limitare piu il fenomeno?E soprattutto, chi potrà piu monitorare il materiale che passa per la rete?Volete un paio di esempi?Pensate ai vari gruppi di pedofili che hanno preso grazie alle intercettazioni dei file che si scambiavano in rete!Provate a pensare ai terroristi che si scambiano informazioni con programmi come il Waste che usa un sistema di criptazione di centinaia di caratteri e che virtualmente impossibile da intercettare se non dal destinatario del messaggio!A queste cose nessuno ha pensato?Non dico di legalizzare lo scambio di materiale protetto da diritto di autore, quello è illegale e lo sarà sempre!Mi pare giustissimo proteggere anche i diritti dei proprietari del materiale in questione.Ma bastava solo un po di tolleranza!Bastava essere un po piu realisti e guardare bene in faccia la realtà!Hanno messo la classica caramella davanti al bambino e poi glil'hanno tolta!E magari pretendono che il bambino non pianga!Spero che ci sia qualcuno in grado di far notare queste mie considerazioni a chi di dovere, magari si renderanno conto di quel che hanno scatenato!E teniamo soprattutto presente che tutto è nato dalle major americane cinematografiche e discografiche, alle quali non interessano affatto gli effetti collaterali da loro scatenati, a loro interessa solo il tornaconto personale!Grazie dell'attenzione!==================================Modificato dall'autore il 15/04/2004 3.02.39==================================Modificato dall'autore il 15/04/2004 3.04.26
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
      Vorrei porre all'attenzione di tutti che le major da quando è stato inventato il masterizzatore dvd han venduto molte copie in più e il dvd si è largamente diffuso ultimamente proprio per questo motivo il mercato dei film originali in dvd è aumentato del 20% dall'anno scorso a questo, quindi non vi fate buggerare dal fatto che le major sono in fallimento, assolutamente non è vero!!! questo decreto è spinto dalle case cinematografiche nella fattispecie quelle italiane, per ottenere un finanziamento che lo stato sta per approvare e chissà perchè una delle più importanti case cinematografiche italiane è proprio quella del sig. berlusconi!! con questo voglio dire che anche tempo fà sul calcio c'erano le stesse intenzioni, fregare soldi a noi italiani contrbuenti per darli a chi i soldi li brucia per fumarseli in qualche maniera (es il calcio) cosa me ne frega a me se una società sportiva come la Roma o la Lazio o il Milan vanno in fallimento!! se ci vanno fatti loro han sbagliato a comprare giocatori invece di pagar le tasse!!! infatti abbiamo visto poi che non se ne è più fatto nulla, ora con questo decreto siamo alle solito ma questa volta son stati più furbi il finanziamento alle case cinematografiche l'hanno nascosto con questa fatidica legge urbani che tra l'altro è in contrasto fortissimo con una legge europea. Ora quindi la questione è che tempo un'altro mesetto questa legge avrà dei risvolti assurdi si inventeranno di tutto e poi (si spera) finirà tutto a tarallucci e vino, mentre se noi utenti siamo stupidi restiamo a guardare e loro fanno i loro porci comodi come han fatto fin'ora. A questo punto lascio a voi le considerazioni un salutoMeditate gente... meditate!!...
      • Anonimo scrive:
        Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
        qui sento ormai tutti dire che si dovrebbe fare qualcosa e questo a dirlo si fa presto ma nessuno da almeno una bozza di idea sul COSA dovremo fare, se qualcuno tra noi ha qualche idea perche' non la espone?, perche' non valutarla?hai visto mai che tra mille idee non ci sia quella giusta e attuabile?proviamoci santa madonna non fermiamoci solo a scrivere dei post!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
      Condivido in pieno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......

      La stragrande maggioranza sono giovani
      universitari e sentendosi minacciati sono
      passati al contrattacco!
      Hanno cominciato a saltar fuori programmi di
      File-Sharing virtualmente invisibili.
      Per fare qualche esempio, Waste, Mute,
      Konspire ecc...E cosa c'è di sbagliato?
      Programmi di cui sono venuto a conoscenza
      proprio sui post di commenti al decreto su
      questo sito.
      Nessuno si rende conto delle conseguenze di
      quello che sta accadendo?
      Chi potrà limitare piu il fenomeno?E cosa c'è di sbagliato?
      E soprattutto, chi potrà piu
      monitorare il materiale che passa per la
      rete?E cosa c'è di sbagliato?
      Volete un paio di esempi?
      Pensate ai vari gruppi di pedofili che hanno
      preso grazie alle intercettazioni dei file
      che si scambiavano in rete!
      Provate a pensare ai terroristi che si
      scambiano informazioni con programmi come il
      Waste che usa un sistema di criptazione di
      centinaia di caratteri e che virtualmente
      impossibile da intercettare se non dal
      destinatario del messaggio!Io penso che tu ti lasci troppo assoggettare dalle televisioni e dai media e da quelli che dicono che i terroristi si finanziano vendendo copie pirata de Il re Leone. Questi sistemi a chiave asimmetrica esistono oggi e esistevano già da tempo, e sicuramente terroristi/pedofili o chi per loro li usa tranquillamente. Questi discorsi fanno il gioco di quelli che in nome della caccia al terrorismo vogliono rendere illegale la crittografia forte, perchè sai un governo deve poter leggere in chiaro il traffico di qualunque utente, metti che è un terrorista ...E intanto buttiamo nel cesso la privacy e appunto gli usi leciti di queste tecnologie di crittografia.
      Non dico di legalizzare lo scambio di
      materiale protetto da diritto di autore,
      quello è illegale e lo sarà
      sempre!Non facciamo confusione: "protetto da diritto d'autore" (non mi stanchero' mai di ripeterlo) non significa non liberamente distribuibile. Per dire questo è meglio usare l'espressione "vincolato". Una qualsiasi creazione personale è protetta da diritto d'autore, ma l'autore puo' dare il permesso di distribuirla in giro tranquillamente (come avviene con Linux, i cui diritti sono di Torvalds ma con cui puoi farci quello che ti pare).
      E teniamo soprattutto presente che tutto
      è nato dalle major americane
      cinematografiche e discografiche, alle quali
      non interessano affatto gli effetti
      collaterali da loro scatenati, a loro
      interessa solo il tornaconto personale!Questo è sicuramente vero. Sono sempre convinto che pretendono di avere la botte piena e la moglie ubriaca, e preferiscono fare queste assurdità piuttosto di abbassare un po' i costi in favore di un regime piu' democratico.---Peppe
      • Anonimo scrive:
        Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
        Io penso che tu ti lasci troppo assoggettare dalle televisioni e dai media e da quelli che dicono che i terroristi si finanziano vendendo copie pirata de Il re Leone. Questi sistemi a chiave asimmetrica esistono oggi e esistevano già da tempo, e sicuramente terroristi/pedofili o chi per loro li usa tranquillamente. Questi discorsi fanno il gioco di quelli che in nome della caccia al terrorismo vogliono rendere illegale la crittografia forte, perchè sai un governo deve poter leggere in chiaro il traffico di qualunque utente, metti che è un terrorista ...E intanto buttiamo nel cesso la privacy e appunto gli usi leciti di queste tecnologie di crittografia.sicuramente non arricchiscono vendendo la copia del re leone e questo non e' quello che ha detto lui...ma sicuramente "viaggiare" in canali invisibili non comporta il far diminuire in reati..e non c'è solo il terrorismo da prendere in considerazione forse sei tu che vedi troppi caroselli
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
      Le tue osservazioni sono interessanti anche se è risaputo che tutto gira intorno al business.:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
        Le tue osservazioni sono interessanti anche se è risaputo che tutto gira intorno al business.mah! a me sembra che piu' che al business il mondo giri attorno alle amantie dico amanti per non essere volgare
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
      - Scritto da: Pinocchio
      Non dico di legalizzare lo scambio di
      materiale protetto da diritto di autore,
      quello è illegale e lo sarà
      sempre!
      Mi pare giustissimo proteggere anche i
      diritti dei proprietari del materiale in
      questione.
      Ma bastava solo un po di tolleranza!Più tolleranza di cosìFino a qualche mese fa era pieno di siti con in home le locandine di tutti i film in prima visioneCliccavi e..... voilàAnche adesso trovi centinaia di fonti per ogni files e non mi sembra che ci siano delle retate quotidiane...
    • Anonimo scrive:
      Re: Han fatto i conti senza l'Oste......
      trovo che quello che hai detto sia la cosa piu' intelligente e realistica tra tutti i posto che ho letto da una settimana ad oggiil tutto scritto molto chiaro e chi llo legge dovrtebbe riflettere almeno un po', per il semplice fatto che il post che hai scritto non parla solo dei p2p ma di una realta' ben piu' dura che al confronto fa diventare i p2p una stupidaggine
  • Anonimo scrive:
    Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
    Urbani dimostra solo di essere il peggio del peggio dei centristi cattolici che l' Italia abbia mai visto.Le sue menzogne sono palesi e patetiche. Da elettore di ForzaItalia sono ampiamente disgustato da questo individuo e posso solo augurarmi che torni Sgarbi al suo posto, perchè sarà pure eccentrico ma è sicuramente più intelligente di questo individuo che sta sfruttando ampiamente la sua posizione per i propri interessi e che con questo decreto si accinge ad assestare un durissimo colpo all'economia, al libero mercato ed alla libertà dei cittadini !L'ottusità di persone come Urbani nonchè la malafede e l'ignoranza devono essere solo d'esempio come persone da sbattere fuori dai partiti politici, siano essi di centro,destra o sinistra. Per quanto mi riguarda se Forza Italia vuole ancora il mio voto dovrà rimuovere Urbani e cancellare questo decreto osceno.E' ora di farla finita con queste idiozie !
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
      Sono daccordo, almeno Sgarbi per l'arte si prodiga ed è competente, mentre Urbani che competenze ha?Però consentimiDa elettore di ForzaItalia...... di questo individuo che sta sfruttando ampiamente la sua posizione per i propri interessi Sicuro di non trovare nessun altro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
      - Scritto da: Anonimo
      Da elettore di ForzaItaliaComplimenti per la scelta...
      Per quanto mi riguarda se Forza Italia vuole
      ancora il mio votoErrare è umano....
      • Anonimo scrive:
        Re: Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Da elettore di ForzaItalia

        Complimenti per la scelta...


        Per quanto mi riguarda se Forza Italia
        vuole

        ancora il mio voto

        Errare è umano....Votare a sinistra è anche peggio....Non per nulla su tutta questa triste questione Urbani mi sembra che la sinistra si sia mossa solo per fare un bell'inciucio e nulla più, visto che non si è risolto nulla e sono tutti d'accordo....Non per nulla gli osceni finanziamenti statali al cinema vanno al 90% e passa a gente palesemente di sinistra, il che spiega tutto lo schifoso inciucio a cui stiamo assistendo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
      io invece rivoglio "Sgarbi Quotidiani" su canale 5mi faceva incazzare ma era bellina quella trasmissione (e aveva un bel share)
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani è uno scandalo, rivoglio Sgarbi!
      - Scritto da: Anonimo
      cut

      L'ottusità di persone come Urbani
      nonchè la malafede e l'ignoranza
      devono essere solo d'esempio come persone da
      sbattere fuori dai partiti politici, siano
      essi di centro,destra o sinistra.
      Sai che fila di nullafacenti creeresti?
  • ioan scrive:
    non hanno idea
    Penso che alcuni politici hanno perso il contatto con la realtà.Multa simbolica vuol dire una quantità che non ti pesa. 1500? pesano parecchio per la maggior parte delle persone. 1? è una multa simbolica per le persone normali.Tenere al computer opere protette da diritti d'autore etc etc. Ma allora se compro un cd e poi lo metto nel disco rigido per ascoltarlo nelle mie playlist? Se faccio il backup di un dvd? Solo per usare un iPod bisogna per forza passare dal computer. Ma questi politici hanno mai usato un computer? Ma sanno cosa vuol dire avere un collegamento internet flat adsl o fibra ottica? Servono politici con esperienza diretta, che sanno di cosa parlano.
    • Anonimo scrive:
      Re: non hanno idea
      - Scritto da: ioan
      Multa simbolica vuol dire una
      quantità che non ti pesa. 1500€
      pesano parecchio per la maggior parte delle
      persone. 1€ è una multa simbolica per
      le persone normali.Concordo, 1500€ ci metto due mesi a guadagnarli, se poi consideriamo tutte le spese quotidiane e' la fine.Se poi si dovesse configurare anche il sequestro (e i geniali pulotti italioti sequestrano *tutto*) mi farei piu' volentieri un mese in carcere.
      • Anonimo scrive:
        Re: non hanno idea
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: ioan

        Multa simbolica vuol dire una

        quantità che non ti pesa.
        1500?

        pesano parecchio per la maggior parte
        delle

        persone. 1? è una multa
        simbolica per

        le persone normali.

        Concordo, 1500? ci metto due mesi a
        guadagnarli, se poi consideriamo tutte le
        spese quotidiane e' la fine.
        Se poi si dovesse configurare anche il
        sequestro (e i geniali pulotti italioti
        sequestrano *tutto*) mi farei piu'
        volentieri un mese in carcere.Devi ammazzare qualcuno se vuoi uscire per buona condotta ed essere messo in "cooperative di recupero e socializzazione" varie... :sAltrimenti se ti sbattono in galera e resti onesto ci marcisci e ti rovinano la vita per sempre... E' questa la triste realtà, vogliono trasformare la società tutta in un branco di cittadini criminali che possono uscire solo dopo esserlo diventati davvero, pena avere la vita rovinata per sempre.Questo è il risultato di questo schifo di politici e magistrati.
    • Anonimo scrive:
      Re: non hanno idea
      - Scritto da: ioan

      Multa simbolica vuol dire una
      quantità che non ti pesa. 1500?
      pesano parecchio per la maggior parte delle
      persone. 1? è una multa simbolica per
      le persone normali.
      154 euro è una multa simbolica, 1 euro è una presa per il c....Se ti trovano cento cd arrivano a 1033 euroUn cd costa 20 euro (20x100=2000) quindi ci hai guadagnatoIo non mi lamenterei sempre.
  • Anonimo scrive:
    I giovani votano e i loro genitori anche
    Visto che il ministro ha voluto un decreto su cui sono calati forti dubbi sia per quanto concerne le misure antipirateria, sia per i finanziamenti al cinema italiano, e' il caso che il governo tenga conto dell'emoraggia di elettori che un provvedimento tanto impopolare potrebbe causare gia' alle prossime europee, con le conseguenze del caso sulla tenuta dell'esecutivo.Multe a un ragazzino che scarica (e scaricare significa duplicare, non rubare, il furto non c'entra) e finanziamenti di stato a un cinema che gia' ne riceve anche troppi.Se questo non bastasse e' il caso di far osservare l'incasso record di The Passion, che e' disponibile in p2p da settimane. In un weekend ha incassato un milione di euro solo in Italia, segno che se un film e' fatto bene funziona e non abbisogna di soldi che non sempre restituisce e senza leggi assurde contro chi scarica senza scopo di lucro, magari un film o un cd fuori catalogo.
    • Anonimo scrive:
      Re: I giovani votano e i loro genitori anche
      - Scritto da: Anonimo The Passion,
      che e' disponibile in p2p da settimane. In
      un weekend ha incassato un milione di euro
      solo in Italia, segno che se un film e'
      fatto bene funziona e non abbisogna di soldi
      che non sempre restituisce e senza leggi
      assurde contro chi scarica senza scopo di
      lucro, magari un film o un cd fuori
      catalogo.Se non fosse stato disponibile sul p2p forse avrebbe incassato di più....
      • Anonimo scrive:
        Re: I giovani votano e i loro genitori anche
        - Scritto da: Anonimo
        Se non fosse stato disponibile sul p2p forse
        avrebbe incassato di più....E forse anche meno... ma che discorso e' ?Hai dato alla mano ?
      • Anonimo scrive:
        Re: I giovani votano e i loro genitori anche
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo
        The Passion,

        che e' disponibile in p2p da settimane.
        In

        un weekend ha incassato un milione di
        euro

        solo in Italia, segno che se un film e'

        fatto bene funziona e non abbisogna di
        soldi

        che non sempre restituisce e senza leggi

        assurde contro chi scarica senza scopo
        di

        lucro, magari un film o un cd fuori

        catalogo.

        Se non fosse stato disponibile sul p2p forse
        avrebbe incassato di più....Assolutamente no...non puo' incassare di piu' un film che almeno in 3 multisala della zona e' prenotato per le prossime 3 settimane....e comunque, chi non e' andato al cinema, non ci sarebbe andato lo stesso, per nessun motivo
      • Anonimo scrive:
        Re: I giovani votano e i loro genitori anche

        Se non fosse stato disponibile sul p2p forse
        avrebbe incassato di più....Se avessi comprato il biglietto della lotteria vincente sarei ricco.Se un aereo che trasporta una bomba atomica finisse sui palazzi dei politici a roma, saremmo uomini liberi.
        • Anonimo scrive:
          Re: I giovani votano e i loro genitori anche
          Mio nonno diceva "Fammi indovino, e ti faro' ricco!"P.S.Se decidi di emulare bin laden avvertimi, che vado a fare una scampagnata molto fuori porta :D. Per quanto la capitale mi stia sul gozzo, ci vivo mio malgrado.Btw: se ci fosse qualche interessato in ascolto che volesse due milioni di ministeriali nella sua citta'; si facesse avanti concretamente, glieli incartiamo e spediamo in giornata; con tutto il ministero
          • Anonimo scrive:
            Re: I giovani votano e i loro genitori anche
            Cazzi tuoi! Piove, ti bagni :D- Scritto da: Ilruz....
            Per quanto la capitale mi stia sul gozzo, ci vivo mio malgrado.
      • Anonimo scrive:
        Re: I giovani votano e i loro genitori anche


        Se non fosse stato disponibile sul p2p forse
        avrebbe incassato di più....QUESTA E' PURA ISTIGAZIONE A NON ANDARE PIU' AL CINEMA...
      • Anonimo scrive:
        Re: I giovani votano e i loro genitori anche
        Se il biglietto costasse di meno e le sale fossero più decenti avrebbe incassato ben di piùPer non parlare degli accessori vari: pop-corn, caramelle, bibite.. Ma ci 6 stato al cinema ultimamente ?- Scritto da: Anonimo
        Se non fosse stato disponibile sul p2p forse avrebbe incassato di più....
    • Anonimo scrive:
      Re: I giovani votano e i loro genitori anche
      E' quello che dico anch'io:negli ultimi anni, in coincidenza con l'affermazione dei programmi di file sharing e p2p, i film che hanno fatto incassi da record sono molti!Anche ultimamente e non solo film di alto profilo come "Il signore degli anelli" ma anche film che seppur divertenti non sono certo capolavori, come "Natale in india".Ma noto anche che, seppure si lamenti un calo di vendite continuamente, giornali riviste allegano quasi quotidianamente cd musicali oltre che vhs e dvd.Penso che se nessuno li comprasse tali iniziative non sarebbero cosi comuni..Ma è vero che l'industria se ritiene che potrebbe incassare di più non guarda in faccia a nessuno.Peggio per loro
  • Anonimo scrive:
    E' inutile non ci schiodiamo !!
    noi dal p2p non ci schiodiamoma son sicuro che molti politici si schioderanno dalla poltrona alle prossime elezioni !!!Che bello non vedo l'ora che arrivi il giorno !!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' inutile non ci schiodiamo !!
      anche io non vedo l'ora visto che li ho votati ora li affondo. GODO :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E' inutile non ci schiodiamo !!
        - Scritto da: Anonimo
        anche io non vedo l'ora visto che li ho
        votati ora li affondo. GODO :DSei sicuro che basterà il tuo voto per affondarli?
        • karl0 scrive:
          Re: E' inutile non ci schiodiamo !!
          Pensi che sarà solo il suo?Saremo una mareaun governo cosi incompetente, bugiardo e tragicamente comico sarà dificile da emulare
  • Anonimo scrive:
    Se passa la legge "Urbani"
    Difendetevi come ancora potete cioè non comprate più nulla, non comprate più cd,dvd,giochi, non andate più al cinema, non noleggiate più nulla. Se proprio non riuscite a resistere c'è sempre l'extracomunitario di fiducia che potrà fornirvi quanto vi serve a prezzi modici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se passa la legge "Urbani"
      - Scritto da: Anonimo
      Difendetevi come ancora potete cioè
      non comprate più nulla, non comprate
      più cd,dvd,giochi, non andate
      più al cinema, non noleggiate
      più nulla. Se proprio non riuscite a
      resistere c'è sempre
      l'extracomunitario di fiducia che
      potrà fornirvi quanto vi serve a
      prezzi modici. I cui soldi poi sicuramente andranno a finire nelle armi dei terroristi che uccidono anche cittadini italiani oramai... Bella prospettiva !Molto intelligente Urbani .. vuole finanziare i terroristi a quanto sembra... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Se passa la legge "Urbani"
  • Anonimo scrive:
    Mute esiste!
    http://mute-net.sourceforge.net/leggere leggere..
    • Anonimo scrive:
      Re: Mute esiste!
      Think MUTE is cool? Give us a dollar. [ 188522 downloads ][ 96 donations totalling $522.98 ] e lo sovvenzionano pure :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mute esiste!
        - Scritto da: Anonimo
        Think MUTE is cool? Give us a
        dollar. [ 188522 downloads
        ]
        [ 96 donations totalling $522.98 ]

        e lo sovvenzionano pure :Dok.. allora con te ci riprovo;http://mute-net.sourceforge.net/howPrivacy.shtml
        • Anonimo scrive:
          Re: Mute esiste!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Think MUTE is cool? Give us a

          dollar. [ 188522
          downloads

          ]

          [ 96 donations totalling $522.98 ]



          e lo sovvenzionano pure :D
          ok.. allora con te ci riprovo;
          mute-net.sourceforge.net/howPrivacy.shtml Lo hai sovvenzionato?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mute esiste!
        - Scritto da: Anonimo
        Think MUTE is cool? Give us a
        dollar. [ 188522 downloads
        ]
        [ 96 donations totalling $522.98 ]

        e lo sovvenzionano pure :DInteressante. Nemmeno l'un per mille di quelli che lo scaricano fanno qualche donazione, e quei pochi che la fanno danno in media 5 euro. Ragazzi, se volete che i programmi open source utili si sviluppino fate donazioni! Inutile blaterare tanto, date soldi nel possibile a progetti tipo mozilla, kde, gnome, ... , mute.
  • Anonimo scrive:
    Insomma
    Non si capisce più nulla..
  • The FoX scrive:
    Urbani: un uomo un xche'...
    Primo: non si rischia niente a scaricare e condividere materiale non protetto dai diritti d'autore, xche' sarebbe terra di nessuno...E CI VOLEVA URBANI X SPARARE UNA SIMILE OVVIETA'???Se e' materiale liberamente disponibile e' ovvio che non si commette alcunche a detenere e condividere; e ci mancherebbe!!!Secondo: sarebbe illegale detenere sul propio pc materiale di dui si ha il diritto all'uso se questo e' accessibile a terzi.Quindi uno che si scarica un Mp3 da RossoAlice e poi va' ad un LAN e si dimentica di togliere la condivisione del disco C commetterebbe reato?Tempo addietro ci fu una storia in cui gli agenti di scorta procuravano la coca x un senatore.Temo che, a sentire certe dichiarazioni, sia una pratica molto diffusa tuttora...==================================Modificato dall'autore il 15/04/2004 12.45.25
    • Anonimo scrive:
      Chip sottopelle
      Siamo noi cittadini che dobbiamo cambiare la realtà...Prima ci vogliono appioppare la tecnologia, dicono che lo fanno per il nostro bene, poi ci mettono alla gogna, ci stanno con il dito puntato! Ci hanno fatto sottoscrivere degli abbonamenti ADSL inutili.La nostra protesta deve essere questa, non usiamo più le tecnologie: internet, telefonini, e tutti accessori che servono soltanto a controllarci meglio, il prossimo passo sarà il chip sottopelle?
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani: un uomo un xche'...
      forse non tutti hanno capito che tra le prossime mosse del cinicus siaeofilo c'è quella di tassare i prodotti non coperti da diritto di autore. Vogliono privatizzare e tassare tutto anche l'aria che respiriamo.
    • Anonimo scrive:
      Un uomo??
      azzz che fantasia a chiamarlo uomo.....
  • TADsince1995 scrive:
    Schiavoni TI DENUNCIO!!!
    Oggi hai davvero attentato alla mia vita con quell'immagine!!! :D:D:D:D:D:DHo rischiato di morir dal ridere!!!:D:D:D Complimenti!TAD A cui piacerebbe avere la stessa, sfrenata, geniale fantasia
    • Anonimo scrive:
      Re: Schiavoni TI DENUNCIO!!!
      - Scritto da: TADsince1995
      Oggi hai davvero attentato alla mia vita con
      quell'immagine!!! :D:D:D:D:D:D

      Ho rischiato di morir dal ridere!!!:D:D:D
      Complimenti!

      TAD

      A cui piacerebbe avere la stessa,
      sfrenata, geniale fantasiaHa utilizzato una 'testa protettrice di copyright o parte di essa', per cui è un FURTO!!!!!!!! ;)
  • avvelenato scrive:
    discriminare il p2p "giusto"
    il p2p è nato e si è diffusa in risposta a deficienze nel sistema del mercato discografico.è innegabile che in una società dove si desideri avere una categoria professionale dedicata esclusivamente all'arte, vada garantita ad essa una via retributiva soddisfacente, e il p2p incontrollato va contro questa costituzione.tuttavia, le strade che hanno portato all'ingigantimento dei prezzi e alla "difficile" reperibilità della maggior parte dei dischi andrebbero chiuse.una di queste strade potrebbe essere legittimizzare la copia e la diffusione ad uso privato e non commerciale (né direttamente né indirettamente), per quei brani più vecchi di un tot di anni.questo creerebbe un bacino di musica condivisibile, grazie al quale:la gente avrà libero accesso a brani che fan parte del patrimonio culturale;le bands hanno e godranno tutela dei brani più recenti, e di molta pubblicità gratuita;l'avversione nei confronti delle multe "antip2p" scemerà un poco, se queste verranno recapitate solo a chi mette in condivisione materiale nuovo;si blocca insomma la parte del p2p che più di tutti minaccia il mercato, lo scambio del nuovo e dell'appena messo in vendita/al cinema, ovvero lo scaricamento al fine di non comprare... lasciando invece libero ciò che comunque senza p2p probabilmente non sarebbe mai stato nemmeno acquistato. avvelenato che con questo provvedimento sarebbe costretto a cancellare alcuni albums, ma lo farebbe molto volentieri.
    • Anonimo scrive:
      Re: discriminare il p2p "giusto"
      e tu saresti il genio che realizza i programmi per determinare quali sono i files nuovi e quali sono i files di musica vecchia che han perso i diritti d'autore? tra l'altro questo programma dovrebbe girare sui software di p2p (io sono sviluppatore e ti posso assicurare che è impossibile sia burocraticamente, sia legalmente e sia tecnicamente realizzare una cosa simile) poi altra controversia facciamo un esempio: i pink floyd han fatto la canzone "the great gig in the sky" ora son passati molti anni da quella canzone, diciamo che ha superato il limite degli anni e la gente può scaricarla liberamente da internet, secondo te i pink non si imbestialirebbero perchè non ricevono più diritti da questa canzone? secondo me si. Poi non diciamo cavolate perchè se la gente vuole il dvd e il cd lo compra se ci tiene davvero! pongo un esempio io vado minimo 4 o 5 volte al mese al cinema, e sinceramente i divx che ho scaricati sul mio hd non li riesco a vedere perchè non ho tempo, li ho scaricati stan lì ma va a finire che li cancello senza nemmeno vederli, poi un'altro esempio il film "il signore degli anelli" tutti e 3 i film sono uno spettacolo ti dirò che non ne ho scaricato nemmeno uno dalla rete ma sono andato a vederli tutti al cinema, poi mi son fatto prestare il dvd da un mio amico e me lo sono rivisto a casa, a questo mio amico a natale gli ho regalato il dvd delle due torri, e ti dirò ancora di più, appena esce in commercio il cofanetto con la trilogia extended io lo compro e sono disposto a pagarlo anche 100 euro perchè è un lavoro ben fatto e merita, d'altronde come la natura fà il suo corso e fà estinguere le specie che non riescono a sopravvivere, finirà che avremo soltanto le major degne di nome a rimanere in piedi e al cinema non avremo più le classice sole!Ora eliminate tutte ste stronzate contro il p2p che tanto anche il maresciallo della caserma del tuo paese, dentro la stessa caserma scarica files da internet e lì è un reato ancora maggiore perchè sta sfruttando dei soldi notri quindi statali per fare dei comodi suoi!! finiamola per piacere con queste stronzate e prendiamo coscienza che viviamo in un paese finto-democratico dove la legge la fanno in pochi e tra l'altro in contrasto con il parere del popolo e il tornaconto lo hanno in pochi. Prima o poi finirà che la persona di ceto medio non esisterà più ci saranno solo ricchissimi e poverissimi!!! meditate gente... meditate...
      • zibo scrive:
        Re: discriminare il p2p "giusto"
        - Scritto da: Anonimo
        e tu saresti il genio che realizza i
        programmi per determinare quali sono i files
        nuovi e quali sono i files di musica vecchia
        che han perso i diritti d'autore? tra
        l'altro questo programma dovrebbe girare sui
        software di p2p (io sono sviluppatore e ti
        posso assicurare che è impossibile
        sia burocraticamente, sia legalmente e sia
        tecnicamente realizzare una cosa simile) poi
        altra controversia facciamo un esempio: i
        pink floyd han fatto la canzone "the great
        gig in the sky" ora son passati molti anni
        da quella canzone, diciamo che ha superato
        il limite degli anni e la gente può
        scaricarla liberamente da internet, secondo
        te i pink non si imbestialirebbero
        perchè non ricevono più
        diritti da questa canzone? secondo me si.Credo che il significato del post precedente non fosse "io ho la soluzione, sono più furbo di voi", quanto piuttosto proporre un'alternativa per uscire dall'attuale situazione cercando di trovare un compromesso fra le parti, utenti da un lato, major ed autori dall'altro.Così come io avevo tempo fa proposto la creazione di "server a pagamento" cui accedere e poter condividere qualunque tipo di opera.E' ovvio che questo genere di proposte è di carattere embrionale, assolutamente da verificare, modellare e migliorare, ma almeno è un'idea, un tentativo di cercare un compromesso facendo guadagnare qualcosa a tutti e allo stesso tempo facendo in modo che tutti rinuncino a qualche cosa.Credo che sia un approccio più produttivo del tuo "non si può fare", perchè ragionando in questa maniera è difficile che i problemi si risolvano da soli!
      • Anonimo scrive:
        Re: discriminare il p2p "giusto"
      • Anonimo scrive:
        Re: discriminare il p2p "giusto"
        e tu saresti il genio che realizza i programmi per determinare quali sono i files nuovi e quali sono i files di musica vecchia che han perso i diritti d'autore? tra l'altro questo programma dovrebbe girare sui software di p2p (io sono sviluppatore e ti posso assicurare che è impossibile sia burocraticamente, sia legalmente e sia tecnicamente realizzare una cosa simile) poi altra controversia facciamo un esempio: i pink floyd han fatto la canzone "the great gig in the sky" ora son passati molti anni da quella canzone, diciamo che ha superato il limite degli anni e la gente può scaricarla liberamente da internet, secondo te i pink non si imbestialirebbero perchè non ricevono più diritti da questa canzone? secondo me si. Poi non diciamo cavolate perchè se la gente vuole il dvd e il cd lo compra se ci tiene davvero! pongo un esempio io vado minimo 4 o 5 volte al mese al cinema, e sinceramente i divx che ho scaricati sul mio hd non li riesco a vedere perchè non ho tempo, li ho scaricati stan lì ma va a finire che li cancello senza nemmeno vederli, poi un'altro esempio il film "il signore degli anelli" tutti e 3 i film sono uno spettacolo ti dirò che non ne ho scaricato nemmeno uno dalla rete ma sono andato a vederli tutti al cinema, poi mi son fatto prestare il dvd da un mio amico e me lo sono rivisto a casa, a questo mio amico a natale gli ho regalato il dvd delle due torri, e ti dirò ancora di più, appena esce in commercio il cofanetto con la trilogia extended io lo compro e sono disposto a pagarlo anche 100 euro perchè è un lavoro ben fatto e merita, d'altronde come la natura fà il suo corso e fà estinguere le specie che non riescono a sopravvivere, finirà che avremo soltanto le major degne di nome a rimanere in piedi e al cinema non avremo più le classice sole!Ora eliminate tutte ste stronzate contro il p2p che tanto anche il maresciallo della caserma del tuo paese, dentro la stessa caserma scarica files da internet e lì è un reato ancora maggiore perchè sta sfruttando dei soldi notri quindi statali per fare dei comodi suoi!! finiamola per piacere con queste stronzate e prendiamo coscienza che viviamo in un paese finto-democratico dove la legge la fanno in pochi e tra l'altro in contrasto con il parere del popolo e il tornaconto lo hanno in pochi. Prima o poi finirà che la persona di ceto medio non esisterà più ci saranno solo ricchissimi e poverissimi!!! clap clap e clap bel discorso complimenti alla mammatranqui' almeno ora sappiamo tutti che tu non aderiresti a nessuna iniziativavai a comprarti il cofanetto e gioisci
    • Stephan scrive:
      Re: discriminare il p2p "giusto"

      una di queste strade potrebbe essere
      legittimizzare la copia e la diffusione ad
      uso privato e non commerciale (né
      direttamente né indirettamente), per
      quei brani più vecchi di un tot di
      anni.Io credo che sarebbe parecchio difficile non il dire facciamolo, ma il "come". Cioè come faresti a mettere d'accordo gli autori sul lasso temporale? Bisogna pur stabilirlo, ma penso che siano davvero pochi quelli favorevoli! C'è gente che campa di rendita e basta! Ogni tanto un greatest hits giusto per rimanere in mercato...Secondo te quanto potrebbe essere un periodo giusto?A parte tutto, pensandoci l'idea sembra un ridimensionamento del copyright al lasso temporale stabilito. Sbaglio?E' bello che si forniscano idee, btw.Io però rimango ancora della fazione favorevole al pagamento di un abbonamento...Saluti!
      • Anonimo scrive:
        Re: discriminare il p2p "giusto"
        cioe'?? fammi capire un abbonamento per collegarti (che già paghi) e uno per collegarti al servcer per scaricare?? o pensi forse che lo stato si accontenterebbe dei simbolici 5 euro di cui si è parlato qui in PI???decisam,ente questa serata non e' all'insegna delle idee genialisto pensando che probabilmente hai uno stipendio che supera la media alla grande
        • Stephan scrive:
          Re: discriminare il p2p "giusto"
          non è lo stato che si deve accontentare, ma chi accampa diritti su ciò che scarico.Poi secondo me è il come distribuire quei soldi il problema.Per il quanto... tu non li spenderesti anche 10 euri mensili per essere a posto con la coscienza e la finanza? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: discriminare il p2p "giusto"
      - Scritto da: avvelenato
      il p2p è nato e si è diffusa
      in risposta a deficienze nel sistema del
      mercato discografico.Non sono mica tanto d'accordo.... secondo me il p2p si è diffuso solo perchè la tecnologia lo ha reso disponibile. Penso che si sarebbe diffuso anche senza deficienze nel sistema del mercato discografico. Anche se queste deficienze hanno sicuramente aiutato.

      è innegabile che in una
      società dove si desideri avere una
      categoria professionale dedicata
      esclusivamente all'arte, vada garantita ad
      essa una via retributiva soddisfacente, e il
      p2p incontrollato va contro questa
      costituzione. decisamente innegabile
      tuttavia, le strade che hanno portato
      all'ingigantimento dei prezzi e alla
      "difficile" reperibilità della
      maggior parte dei dischi andrebbero chiuse. e questa mi sa di utopia
      una di queste strade potrebbe essere
      legittimizzare la copia e la diffusione ad
      uso privato e non commerciale (né
      direttamente né indirettamente), per
      quei brani più vecchi di un tot di
      anni.

      questo creerebbe un bacino di musica
      condivisibile, grazie al quale:
      la gente avrà libero accesso a brani
      che fan parte del patrimonio culturale;
      le bands hanno e godranno tutela dei brani
      più recenti, e di molta
      pubblicità gratuita;
      l'avversione nei confronti delle multe
      "antip2p" scemerà un poco, se queste
      verranno recapitate solo a chi mette in
      condivisione materiale nuovo;
      si blocca insomma la parte del p2p che
      più di tutti minaccia il mercato, lo
      scambio del nuovo e dell'appena messo in
      vendita/al cinema, ovvero lo scaricamento al
      fine di non comprare... lasciando invece
      libero ciò che comunque senza p2p
      probabilmente non sarebbe mai stato nemmeno
      acquistato.e questa invece non è un'idea del tutto sballata, solo che, secondo me, non prendi in considerazione un paio di cose:la prima è che a me sicuramente andrebbe bene (e, se ho capito anche i tuoi gusti musicali, dovrebbe andare bene anche per te) perchè di musica recente non ne ascolto. Ma quanti siamo??? pochi imho. La maggior parte cerca gli ultimi brani/film di successo e quindi continuerebbero a violare il copyright. Ed è la massa che determina le presunte perdite delle major, non certo quei 4 gatti che scaricano robe strane e antiche.La seconda, come ha detto un altro qui sopra, è che molte vecchie produzioni sono una notevole fonte di reddito per i detentori dei diritti, e non credo che siano disposti a regalarli.Insomma, comunque la si veda, io ritengo che non si potrà arrivare a un compromesso perchè da una parte c'è la scandalosa avidità dei poteri forti mentre dall' altra sarà difficile scalfire il fascino del gratis.Penso che alla fine una delle due parti dovrà vincere, o le major attraverso leggi sempre più dure, o gli scaricatori, grazie a programmi veramente e totalmente anonimi.

      avvelenato che con questo provvedimento
      sarebbe costretto a cancellare alcuni
      albums, ma lo farebbe molto volentieri. LordCasco che non ci crede neanche se lo vede :)psti sei poi fatto fastweb???==================================Modificato dall'autore il 15/04/2004 13.07.04
    • Anonimo scrive:
      Re: discriminare il p2p "giusto"
      questo creerebbe un bacino di musica condivisibile, grazie al quale:la gente avrà libero accesso a brani che fan parte del patrimonio culturale;le bands hanno e godranno tutela dei brani più recenti, e di molta pubblicità gratuita;l'avversione nei confronti delle multe "antip2p" scemerà un poco, se queste verranno recapitate solo a chi mette in condivisione materiale nuovo;si blocca insomma la parte del p2p che più di tutti minaccia il mercato, lo scambio del nuovo e dell'appena messo in vendita/al cinema, ovvero lo scaricamento al fine di non comprare... lasciando invece libero ciò che comunque senza p2p probabilmente non sarebbe mai stato nemmeno acquistato.ma ti sembra possibile che dopo aver aumentato gli anni ora li diminuiscano? assurdo
  • Anonimo scrive:
    Obbligo
    Bisogna istituire l'obbligo per tutti di spendere almeno il 30% dei propri introiti annuali in opere protette da diritto d'autore.Cosi potremo rilanciare l'economia affossata dall'euro criminale e dagli utenti pirati e ladri che non vogliono pagare per la musica e per i film.Chi non potrà esibire scontrini e/o ricevute che attestino il 30% verrà multato di almeno 10.000 euro per ripagare le industrie del mancato acquisto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Obbligo
      - Scritto da: Anonimo
      Bisogna istituire l'obbligo per tutti di
      spendere almeno il 30% dei propri introiti
      annuali in opere protette da diritto
      d'autore.
      Cosi potremo rilanciare l'economia affossata
      dall'euro criminale e dagli utenti pirati e
      ladri che non vogliono pagare per la musica
      e per i film.

      Chi non potrà esibire scontrini e/o
      ricevute che attestino il 30% verrà
      multato di almeno 10.000 euro per ripagare
      le industrie del mancato acquisto.mi sa di setorsione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Obbligo
      Bisogna istituire l'obbligo per tutti di spendere almeno il 30% dei propri introiti annuali in opere protette da diritto d'autore.Cosi potremo rilanciare l'economia affossata dall'euro criminale e dagli utenti pirati e ladri che non vogliono pagare per la musica e per i film.Chi non potrà esibire scontrini e/o ricevute che attestino il 30% verrà multato di almeno 10.000 euro per ripagare le industrie del mancato acquisto.trovo la cosa giusta, ma penso che tu non abbia la responsabilita' di una famiglia e penso anche che che tu stia pedendo di vista che non tutti possono levare dallo stpendio il 30%, annuo per comperare i cd, forse molti hanno qualche bocca da sfamare e quel 30% serve per questo.non ho capito se ci sei o ci fai!!!!comunque comincia pure a pagare tu intanto
      • Anonimo scrive:
        Re: Obbligo
        quindi io che non compro cd dovrei pagare il 30%? non ti sembra di avere gli euro troppo facili? (con la bocca pero')
      • Anonimo scrive:
        Re: Obbligo
        Bisogna istituire l'obbligo per tutti di spendere almeno il 30% dei propri introiti annuali in opere protette da diritto d'autore.Cosi potremo rilanciare l'economia affossata dall'euro criminale e dagli utenti pirati e ladri che non vogliono pagare per la musica e per i film.Chi non potrà esibire scontrini e/o ricevute che attestino il 30% verrà multato di almeno 10.000 euro per ripagare le industrie del mancato acquisto.questo vale a dire che io non scaricando nessun file dai p2p dovrei pagare lo stesso il 30% annuo?tu hai bisogno di riposare hai la testa un po' confusa
        • Anonimo scrive:
          Re: Obbligo
          Bisogna istituire l'obbligo per tutti di spendere almeno il 30% dei propri introiti annuali in opere protette da diritto d'autore.Cosi potremo rilanciare l'economia affossata dall'euro criminale e dagli utenti pirati e ladri che non vogliono pagare per la musica e per i film.Chi non potrà esibire scontrini e/o ricevute che attestino il 30% verrà multato di almeno 10.000 euro per ripagare le industrie del mancato acquisto.si e' un idea buonaponiamo caso che mi beccano senza scontrino, da come dici tu dovrei prendere una multa di 10.000 euro (lo sai quannti sono vero?)per quanto possa sembrarti strano il mio stipendio annuale è di 9.296 euro ( molti vero? c'è anche chi prende di meno sta sicuro) a questo punto secondo te io cosa dovrei fare, tutti i mesi metto da parte lo stipndio e considerato che non mi bastano faccio un prestito e cosi' a fine anno pago la multa?nel frattempo come dovrei vivere?ho paura che tu spari cifre senza renderti conto di quello che e' il valore del denaro ormai
  • Anonimo scrive:
    Leggi per chi ha i soldi
    Tutte le legge vengono fatte per chi ha i soldi, su misura per loro. La legge sull'editoria? Chi ha i soldi ci guadagna. La legge sulla pirateria? Chi ha i soldi ci guadagna. La patente a punti? A chi ha i soldi non gli può fregar di meno. Legge sulle pensioni? Benissimo per chi i soldi ce li ha. Potrei continuare all'infinito....ma ora vado a letto perchè domani io devo andare a lavorare (sperando che non passi l'articolo 18, che naturalmente è fatto per chi ha i soldi).E pensare che ho votato Forza Italia...voglio vedere come faranno la prossima volta a convincere uno come me a votarvi ancora...ah, dimenticavo! Meno ponti! Sig! Tanto il dirigente i ponti se li prende quando gli pare.E pensare che ci volete bene...pensa se ci volevate male!
  • ursus scrive:
    Legge Urbani
    Scusate ragazzi ma io non ci capisco più un ca--o! Con questa nuova legge cosa si può e cosa non si può scaricare?E le sanzioni simboliche è vero che ammontano a 1500 2000 euro?Ma siamo impazziti? Speriamo che i governo cada in fretta e che urbani muoia schiacciato dalla machina di un produttore cinematografico!Cmq adesso apparte le cattiverie di rito cosa si può fare?Attacco di massa al sito del parlamento?Ditemi come e ci sarò!
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge Urbani
      - Scritto da: ursus
      Scusate ragazzi ma io non ci capisco
      più un ca--o! Con questa nuova legge
      cosa si può e cosa non si può
      scaricare?
      E le sanzioni simboliche è vero che
      ammontano a 1500 2000 euro?
      Ma siamo impazziti?
      Speriamo che i governo cada in fretta e che
      urbani muoia schiacciato dalla machina di un
      produttore cinematografico!
      Cmq adesso apparte le cattiverie di rito
      cosa si può fare?
      Attacco di massa al sito del parlamento?
      Ditemi come e ci sarò!con questa legge vengono CANCELLATE queste sanzioni pesanti..ma la legge si è accompagnata anche dalla vecchia normativa che punisce con multe ancora più salate la sola diffusione di opere protette
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge Urbani
        comunque avere sul proprio computer non può equivalere a diffondere! no?:p
        • Anonimo scrive:
          Re: Legge Urbani
          urbani dice di sì,ifatti tenendo un pezzo sull'hard disk potrebbe essere downloadato da altri.....questi fanno il processo alle intenzioni...sono degni eredi del 20.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge Urbani
        con questa legge vengono CANCELLATE queste sanzioni pesanti..ma la legge si è accompagnata anche dalla vecchia normativa che punisce con multe ancora più salate la sola diffusione di opere protettepraticamente da qualsiasi lato ti giri è meglio che sei pronto a parare il colpo
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge Urbani
      - Scritto da: ursus
      Scusate ragazzi ma io non ci capisco
      più un ca--o! Con questa nuova legge
      cosa si può e cosa non si può
      scaricare?
      E le sanzioni simboliche è vero che
      ammontano a 1500 2000 euro?
      Ma siamo impazziti?
      Speriamo che i governo cada in fretta e che
      urbani muoia schiacciato dalla machina di un
      produttore cinematografico!
      Cmq adesso apparte le cattiverie di rito
      cosa si può fare?
      Attacco di massa al sito del parlamento?
      Ditemi come e ci sarò!è probabile che l'Irak ci levi di torno Urbani (peccato per quei ragazzi)
      • Anonimo scrive:
        Re: Legge Urbani
        Scritto da: ursus
        Scusate ragazzi ma io non ci capisco
        più un ca--o! Con questa nuova legge
        cosa si può e cosa non si può
        scaricare?
        E le sanzioni simboliche è vero che
        ammontano a 1500 2000 euro?
        Ma siamo impazziti?
        Speriamo che i governo cada in fretta e che
        urbani muoia schiacciato dalla machina di un
        produttore cinematografico!
        Cmq adesso apparte le cattiverie di rito
        cosa si può fare?
        Attacco di massa al sito del parlamento?
        Ditemi come e ci sarò!è probabile che l'Irak ci levi di torno Urbani (peccato per quei ragazzi)solo lui????????????????????????
    • Locke scrive:
      Re: Legge Urbani
      - Scritto da: ursus

      Cmq adesso apparte le cattiverie di rito
      cosa si può fare?
      Attacco di massa al sito del parlamento?
      Ditemi come e ci sarò!Mah si pensava ad un suicidio di massa per protestare contro la legge... ti aspettiamo, quando vieni? :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge Urbani
      Una cosa seria sarebbe l' occupazione armata dei due rami del parlamento, l' arresto del presidente della repubblica ("simbolica", arresto domiciliare) con l' appoggio di almeno 1/3 dell' esercito e/o di una forza di polizia (es. carabinieri) In altre parole, un bel colpo di stato con conseguente guerra civile- Scritto da: ursus...
      Cmq adesso apparte le cattiverie di rito cosa si può fare?
      Attacco di massa al sito del parlamento?
      Ditemi come e ci sarò!
    • Anonimo scrive:
      Re: Legge Urbani
      Scusate ragazzi ma io non ci capisco più un ca--o! Con questa nuova legge cosa si può e cosa non si può scaricare?E le sanzioni simboliche è vero che ammontano a 1500 2000 euro?Ma siamo impazziti? Speriamo che i governo cada in fretta e che urbani muoia schiacciato dalla machina di un produttore cinematografico!Cmq adesso apparte le cattiverie di rito cosa si può fare?Attacco di massa al sito del parlamento?Ditemi come e ci sarò!vorrei saperlo anch'io ma qui nessuno ha qualche idea (mi ci metto anch'io tra qusti) unica cosa che leggo sono idee strampalate che piu' di cosi' non si puo'
  • Anonimo scrive:
    Tanto andranno tutti a casa....
    Ma le macerie fumanti rimarranno per anni.....Quanti danni che hanno fatto/fanno/faranno!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto andranno tutti a casa....
      e con un bel calcio nelle parti basse a giugno facciamoci sentire !!
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto andranno tutti a casa....
        devono prendere l'uno per cento di voti per tutto il polo destro. Se vanno in europa i danni saranno moltiplicati all'infinito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto andranno tutti a casa....

      Ma le macerie fumanti rimarranno per anni.....
      Quanti danni che hanno fatto/fanno/faranno!!questo e' solo l'inizio
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto andranno tutti a casa....

      Ma le macerie fumanti rimarranno per anni.....
      Quanti danni che hanno fatto/fanno/faranno!!questo e' solo l'inizio e sara' solo colpa nostra che parlaimo e basta
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto andranno tutti a casa....

      Ma le macerie fumanti rimarranno per anni.....
      Quanti danni che hanno fatto/fanno/faranno!!questo e' solo l'inizio e non potremo scaricare colpe a nessuno ma solo a noi stessisolo tante belle parole tanti bei discorsi e alla fine stringeremo tanto vento
  • Anonimo scrive:
    E' tutto a posto
    Il mulo continua la sua folle corsa verso il successo...alla faccia di Urbani.E poi di che preoccuparsi? I giovani scaricano e condividono per scopo personale quindi il P2P è praticamente salvo...useranno sto decreto per quelli beccati con 200 masterizzatori e connessi ad internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' tutto a posto
      scusa ma ho l'impressione che nn hai seguito gli ultimi sviluppi nè l'intervista di urbani di stasera su p.i.sarà reato dare anche un solo pezzo in condivisione quindi se nessuno mette in cond. come fa un altro a scaricare qualcosa?e poi comunque è prevista la multa anche per chi scarica.insomma la legge sarà ancora peggio del decreto urbani.del resto voi li avete votati e sono zzi vostri
      • Anonimo scrive:
        Re: E' tutto a posto
        scusa ma ho l'impressione che nn hai seguito gli ultimi sviluppi nè l'intervista di urbani di stasera su p.i.sarà reato dare anche un solo pezzo in condivisione quindi se nessuno mette in cond. come fa un altro a scaricare qualcosa?e poi comunque è prevista la multa anche per chi scarica.insomma la legge sarà ancora peggio del decreto urbani.del resto voi li avete votati e sono zzi vostri qui ognuno che scrive qui in PI scarica la colpa all'altro per chi hanno votato..a me sembra che state facendo tutti lo scarica barile!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' tutto a posto
      E poi di che preoccuparsi? I giovani scaricano e condividono per scopo personale quindi il P2P è praticamente salvo...useranno sto decreto per quelli beccati con 200 masterizzatori e connessi ad internet.dda quello che c'è scritto qui non mi pare proprio che i giovani siano salvi..ne giovani ne meno giovani e nemmeno il p2p!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Unica arma di difesa se il decreto passa
    Disdire tutti le adsl, non andare al cinema e non comprare piu' cd/dvd originali e vedere se e' piu' importante "castigare" dei giovani che senza scopo di lucro si scaricano qualche file (mp3 o altro) anche se coperti da diritti di autore (quante volte mi sono copiato una cassetta originale di un amico per l'autoradio) e vedere che crisi che avranno tanti lavoratori(e le loro ditte) che si ritroveranno senza lavoro dato che internet in italia diventera' controllato come se un poliziotto ti stesse accanto durante la navigazione? Castigare i pirati (che guadagnano davvero) e i pedofili? Su questo sono anche io a favore(anzi che facciano tutti i loro controlli dato che certa gente non meriterebbe manco di vivere .. riferito ai secondi che ho nominato) ma non e' possibile limitare la liberta' nell'unico posto che ancora era abbastanza "libero da influenze estranee" di questo mondo. Che ci vogliamo fare? Questa e' la CASA DELLE LIBERTA' ..... Claudio
    • Anonimo scrive:
      Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
      - Scritto da: Anonimo
      Che ci vogliamo
      fare? Questa e' la CASA DELLE LIBERTA' .....No brodo, questa è l'ItaGlia.QUella dove si pontificano revisioni Costituzionali per mettere fuori Sofri.Cosa vuoi sperare per il P2P ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
        - Scritto da: Anonimo

        Cosa vuoi sperare per il P2P ?Io spero che resti libero.Al massimo potremmo dire a Urbani che se non ha abbastanza soldi per mantenere la sua "donna" (quella del seno rifatto esploso nell' aereo, non metto il nome solo per buon gusto) alla quale ha dato una comoda poltrona in un ente che beneficia di finanziamenti con questo nuovo decreto che vuol a tutti i costi fare, possiamo darglieli direttamente noi a lei i soldi che vuole senza toccare il P2P.Claudio
        • Anonimo scrive:
          Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Cosa vuoi sperare per il P2P ?

          Io spero che resti libero.Allora mettiti l'animo in pace; pare che in nessun stato europeo, compresa la Svizzera, l'intenzione sia quella.
          Al massimo potremmo dire a Urbani che se non
          ha abbastanza soldi per mantenere la sua
          "donna" (quella del seno rifatto esploso
          nell' aereo, non metto il nome solo per buon
          gusto) alla quale ha dato una comoda
          poltrona in un ente che beneficia di
          finanziamenti con questo nuovo decreto che
          vuol a tutti i costi fare, possiamo
          darglieli direttamente noi a lei i soldi che
          vuole senza toccare il P2P.Su questo concordo. Se la Ida ha bisogno di quattrini, son disposto a frugarmi le tasche studentesche pure io, basta che dica al "ganzo" di non rompere più i coglioni.Lo dico e lo ripeto: una tassettina e nessuno scassi più la minkia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
      Disdire tutti le adsl, non andare al cinema e non comprare piu' cd/dvd originali e vedere se e' piu' importante "castigare" dei giovani che senza scopo di lucro si scaricano qualche file (mp3 o altro) anche se coperti da diritti di autore (quante volte mi sono copiato una cassetta originale di un amico per l'autoradio) e vedere che crisi che avranno tanti lavoratori(e le loro ditte) che si ritroveranno senza lavoro dato che internet in italia diventera' controllato come se un poliziotto ti stesse accanto durante la navigazione? Castigare i pirati (che guadagnano davvero) e i pedofili? Su questo sono anche io a favore(anzi che facciano tutti i loro controlli dato che certa gente non meriterebbe manco di vivere .. riferito ai secondi che ho nominato) ma non e' possibile limitare la liberta' nell'unico posto che ancora era abbastanza "libero da influenze estranee" di questo mondo. Che ci vogliamo fare? Questa e' la CASA DELLE LIBERTA' .....Claudioscusami Claudio ma ti stai illudendo che qualcuno segua questo consiglio?a parole lo seguiremo tutti ma solo a parole..non vedo nell'italiano il patriota che difende le cause giuste..e' pu' propenso a fregarsene di te di me e di chi altri..io non sto piu' comprando nessun cd o dvd..ho addiritturas disdetto la registrazione che avevo fatto in una libreria e non acquistero' nessun libro ne qui ne fuori..questo solo perche' voglio essere coerente con quello che predico..non e' molto quello che ho fatto pero' l'ho fatto.. ma quanti altri eviteramnno di comprare cd dvd e altro? pochissimi e sara' cosi' inutile,non servira' a niente il sacrificio di pochi
      • Anonimo scrive:
        Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
        oddio con questi prezzi e non e' poi cosi difficile rinunciare a CD e DVD ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Unica arma di difesa se il decreto passa
      Il decreto vale solo per materiale cinematografico... Per ora...Luka
  • Anonimo scrive:
    Muli e negozi......
    Il mio mulo sta trotterellando felicemente ma con carichi sempre più leggeri. In questi ultimi tempi, poi, porta un basto se è tanto. Oggi io, proprietario del mulo, sono andato a fare un giro per i negozi della mia città ed ho notato che la "musica" non è affatto cambiata. CD a 21/24/26 euro.Il brutto è che anche la roba "vecchia" viene proposta a prezzi folli. Ho scoperto un sito http://www.play.com dove, nonostante il cambio SFAVOREVOLISSIMO con la sterlina, i cd musicali, ultime novità, costano assai meno che in Italia. Figurarsi per gli Inglesi!Come è possibile tutto ciò?Altro giro altra corsa: libreria. Fino a 4/5 anni fa un libro aveva il medio prezzo di 15/20.000. Oggi 15/20 euro.Non dico che sia giusto rubare, ma di fronte a certi prezzi non me la sento di tirare la vanga addosso a coloro che scaricano 3 album........
    • Anonimo scrive:
      Re: Muli e negozi......
      Il brutto è che anche la roba "vecchia" viene proposta a prezzi folli. Ho scoperto un sito http://www.play.com dove, nonostante il cambio SFAVOREVOLISSIMO con la sterlina, i cd musicali, ultime novità, costano assai meno che in Italia. Figurarsi per gli Inglesi!Come è possibile tutto ciò? credo dipenda dalla grandezza della bocca, e ovviamente se hanno amanti LLLLLLeggermente mature a cui pensare
  • Anonimo scrive:
    Le multe simboliche di urbani
    Per urbani una multa simbolica è tra i 1500 ed i 2000 euro a quanto sembra. Se una o due mensilità sembrano simboliche invito il caro ministro a rinunciare ad un mese di stipendio ogni volta che riceverà una multa perché ha parcheggiato in divieto di sosta/fumato in un locale pubblico/ etc etc...Ah già, ma tanto a lui le multe non le fanno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le multe simboliche di urbani
      E' simbolica sì, per il suo stipendio....
    • Anonimo scrive:
      Re: Le multe simboliche di urbani
      caro urbani ma forse pensi che tutti i navigatori guadagnano 40 o 50 milioni al mese come te solo al parlamento.qui a stento si vive ed anche 100 euro per molti è una cifra.
  • Ics-pi scrive:
    Forza mottavio!!!
    Dacci sotto...!!!
    • Anonimo scrive:
      fiuuuuu
      Meno male che non ce l'ha coi giovani. Pensate se a Urbani e compagnia i giovani stessero un po' sulle scatole:Dieci anni di galera per uno spinello (che a me potrebbe anche andare benissimo se ai responsabili del crack Parmalat ne dessero 800)Discoteche con apertura obbligatoria dopo le 23 e chiusura obbligatoria prima delle 22.Taglio della mano a chi scarica film.Contratti di lavoro a tempo indeterminato (o meglio, delimitato dalla frase "Sei licenziato") comprensivi di ius primae noctis.
    • Anonimo scrive:
      Re: Forza mottavio!!!
      Forza mottavio!!! (voto: 0, Inutile) di Ics-pi del 15/04/04 (0:11) Dacci sotto...!!! hei mottavioo mi unisco anch'iooo dacci sotto piu' che puoi!!Miry
  • Anonimo scrive:
    Cosa?????
    Urbani avrebbe anche dichiarato che "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".Premesso che la parola furto è in ogni caso scorretta...Se l'opera non è coperta da diritto d'autore, che cosa avrei rubato, di grazia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?????
      - Scritto da: Anonimo

      Se l'opera non è coperta da diritto
      d'autore, che cosa avrei rubato, di grazia?Che poi credo si riferisse ad opere rilasciate tramite copyleft. Ma credo la sua mente limitata non possa concepire che qualcuno possa utilizzare il diritto d'autore per consentire alla gente di copiare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Se l'opera non è coperta da
        diritto

        d'autore, che cosa avrei rubato, di
        grazia?

        Che poi credo si riferisse ad opere
        rilasciate tramite copyleft. Ma credo la sua
        mente limitata non possa concepire che
        qualcuno possa utilizzare il diritto
        d'autore per consentire alla gente di
        copiare...Probabilmente fra un pò sentiremo anche la tesi che chi fruisce di opere o software di pubblico dominio procura un mancato guadagno ai produttori di opere o software analoghi a pagamento, e quindi ruba... :@
        • yoggysot scrive:
          Re: Cosa?????

          Probabilmente fra un pò sentiremo
          anche la tesi che chi fruisce di opere o
          software di pubblico dominio procura un
          mancato guadagno ai produttori di opere o
          software analoghi a pagamento, e quindi
          ruba... :@Bhe, l'idea di fondo che porta a sostenete la brevettabilita' del software in Europa e' quella.....Ao Alex
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?????

          Probabilmente fra un pò sentiremo
          anche la tesi che chi fruisce di opere o
          software di pubblico dominio procura un
          mancato guadagno ai produttori di opere o
          software analoghi a pagamento, e quindi
          ruba... :@In tal caso mettero' su un'azienda che vende aria (mediamente inquinata) e faro' causa allo Stato Italiano che permette alla gente di respirare gratis procurandomi mancato guadagno).In ogni caso la brevettabilita' anche in EU fa :@:@:@ pure me.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?????
            - Scritto da: Anonimo


            Probabilmente fra un pò sentiremo

            anche la tesi che chi fruisce di opere o

            software di pubblico dominio procura un

            mancato guadagno ai produttori di opere
            o

            software analoghi a pagamento, e quindi

            ruba... :@

            In tal caso mettero' su un'azienda che vende
            aria (mediamente inquinata) e faro' causa
            allo Stato Italiano che permette alla gente
            di respirare gratis procurandomi mancato
            guadagno).

            In ogni caso la brevettabilita' anche in EU
            fa :@:@:@ pure me.Dirò di più, io multerei anche i poveri che con la loro povertà causano un mancato guadagno ai produttori delle cose che non comprano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa?????
            In ogni caso la brevettabilita' anche in EU
            fa pure me.Dirò di più, io multerei anche i poveri che con la loro povertà causano un mancato guadagno ai produttori delle cose che non comprano... incasserebbero una cifra sbalorditiva
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?????
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
        ma senti scusa chi sarebbe sta amante di urbani che mi sfugge?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?????
          ma senti scusa chi sarebbe sta amante di urbani che mi sfugge?sssshhhh non possiamo dirtelo è proibito parlare..te lo diremo in mailcomunque se ti sfugge e' pure meglio sai? heheheh
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
        questo è il succo: coloro che fanno le leggi (i birbons)sono gli stessi che emanandole ci guadagnano un mucchio di soldi, c0me possiamo sperare che si ravvedano di fronte a tons di dollars, del popolo non glie ne freca nullas. La loro è una lotta di classes!!!!!Vogliono la lotta di classes? Così sia AMEN.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?????
          questo è il succo: coloro che fanno le leggi (i birbons)sono gli stessi che emanandole ci guadagnano un mucchio di soldi, c0me possiamo sperare che si ravvedano di fronte a tons di dollars, del popolo non glie ne freca nullas. La loro è una lotta di classes!!!!!Vogliono la lotta di classes? Così sia AMEN.quando hai votato grandi orecchie cheppercaso pensavi che facesse le leggi a tuo favore?????
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
        Ancora ti stupisci delle cazzate che spara quell'incompetente di Urbani ???Non ha mai capito una ceppa di P2P e di come regolamentare questo settore... ha dovuto fare questa legge sennò la sua cara amante, che ha beneficiato dei finanziamenti pubblici al cinema italiano, non gliela avrebbe più data !Ke skifo!oddio se vogliamo essere sinceri non è che se non gliela desse sarebbe una gran perdita no? hahahahhahahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?????
      - Scritto da: Anonimo
      Urbani avrebbe anche dichiarato che "per chi
      invece compie il furto a scopo di consumo
      individuale scattano due fattispecie: se
      l'opera non è coperta dal diritto di
      autore non accade nulla, chi ha rubato non
      paga alcun fio perché ha attinto ad
      una terra di nessuno; restano piccole
      sanzioni amministrative a scopo simbolico se
      invece l'opera è coperta dal diritto
      d'autore".

      Premesso che la parola furto è in
      ogni caso scorretta...

      Se l'opera non è coperta da diritto
      d'autore, che cosa avrei rubato, di grazia?Tu non hai una Ida a cui "elargire" un 8-10 milioni di euro delle tasse dei cittadini... ;) Quindi sei automaticamente un ladro... i veri ladri sono santi.... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????
        Tu trovami un opera italiana non coperta da diritto d'autore in cui la SIAE non ci abbia messo su le mani :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa?????

          Tu trovami un opera italiana non coperta da diritto d'autore
          in cui la SIAE non ci abbia messo su le mani il canto sotto la doccia purche' canti in silenzio
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa?????
      Cosa????? (voto: 2, Interessante) di Utente non registrato del 15/04/04 (0:10) Urbani avrebbe anche dichiarato che "per chi invece compie il furto a scopo di consumo individuale scattano due fattispecie: se l'opera non è coperta dal diritto di autore non accade nulla, chi ha rubato non paga alcun fio perché ha attinto ad una terra di nessuno; restano piccole sanzioni amministrative a scopo simbolico se invece l'opera è coperta dal diritto d'autore".Premesso che la parola furto è in ogni caso scorretta...Se l'opera non è coperta da diritto d'autore, che cosa avrei rubato, di grazia? Credo che questo da solo possa far capire che il caro signor faccia di pitale sta prendendo per il culo gli italiani
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa?????



        Se l'opera non è coperta da diritto
        d'autore, che cosa avrei rubato, di grazia?Significa che se usi Linux e free software 6 un ladro che "almeno x ora" nn è "ancora" punibile :D:D
  • Anonimo scrive:
    la morte del p2p
    beh, allora se nessuno puo' condividere.....allora nessuno puo' scaricare! bella trovata! e intanto la tassa del 3% rimane...ma che andassero a ....!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: la morte del p2p
      - Scritto da: Anonimo
      beh, allora se nessuno puo'
      condividere.....allora nessuno puo'
      scaricare! bella trovata! e intanto la tassa
      del 3% rimane...ma che andassero a ....!!!Ma infatti s'e' mai sentito di tasse messe per coprire quelle che erano definite necessita' momentanee e poi tolte appianati gli ammanchi?
      • Anonimo scrive:
        Re: la morte del p2p
        E che te aspettaviSe annamo a guardà sulla benzina scommetto che ce trovamo pure na tassa per le spese de costruzione der colosseo
        • Anonimo scrive:
          Re: la morte del p2p
          - Scritto da: Anonimo
          E che te aspettavi

          Se annamo a guardà sulla benzina
          scommetto che ce trovamo pure na tassa per
          le spese de costruzione der colosseoQuelle no, ma per la ricostruzione del Friuli (1976), Irpinia (1980) e alcuni altri posti colpiti da terremoto si!
          • Anonimo scrive:
            Re: la morte del p2p
            dimentichi la guerra in eritrea
          • Anonimo scrive:
            Re: la morte del p2p
            - Scritto da: Anonimo
            dimentichi la guerra in eritreaE' vero!!! :'( Cosa vuoi ormai nel prezzo della benzina ci sono talmente tanti balzelli che è veramente dura ricordarseli tutti!!:oP.S. Se mi ricordo bene lIVA è poi calcolate anche sui balzelli..:@
      • Anonimo scrive:
        Re: la morte del p2p
        Scritto da: Anonimo
        beh, allora se nessuno puo'
        condividere.....allora nessuno puo'
        scaricare! bella trovata! e intanto la tassa
        del 3% rimane...ma che andassero a ....!!!
        Ma infatti s'e' mai sentito di tasse messe per coprire quelle
        che erano definite necessita' momentanee e poi tolte
        appianati gli ammanchi?si gli unatantum italiani che poi diventano unasemper
  • Anonimo scrive:
    Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
    Noi non ce l'abbiamo coi giovani.....sono loro che sono pirati! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
      Sarcinelli docet...
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
      Noi non ce l'abbiamo coi giovani.....sono loro che sono pirati! senti per cortesia cerca di non esagerare e sii un po' comprensivoin qualche maniera le amanti si devono pur mantenere no? farle pagare agli UTONTI mi sembra il minimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
        Noi non ce l'abbiamo coi giovani.............ce l'abbiamo coi vecchietti che scaricano filmini zozzi....
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
      io ho 40 anni sono giovane .. rispetto a urbano sicuramenteio farei libero internet a tutto e a tutticome deve essere ma non le persone normali pagato il canone sei a posto ti connetti e la rete è tuafine della storia !Hai pagato hai dirittoInvece di usare internet come una cosa di controllo e persecuzione...ma siamo in cina ?siamo comunisti che attentano alla libertà ....non mi pare propioSiamo persone normali che pagano per un servizio e non gli va bene chiudete internet .. limitate la libertàSucchiateForse che sto governo sia un pelino fascio ?mmm o a voi la decisione
      • Anonimo scrive:
        Re: Noi non ce l'abbiamo coi giovani....
        io sono un giovanissimo, comunque mi sembra che stu minisreu ce l'abbia con tutto il popolo italiano, non vorrei essere nei suoi panni tra un po', non sa di cosa sono capaci i nostri connationales.
Chiudi i commenti