USA, tecnoperquisizioni senza mandato?

La polizia ispeziona cellulari e fruga fra foto e messaggini alla ricerca di prove senza l'autorizzazione del giudice. Una pratica che la legge non sembra regolare con chiarezza

Roma – Frugare fra i contenuti del telefonino di un sospetto, sfogliare i messaggi ricevuti e inviati, controllare l’agenda, confrontare la rubrica con quella di individui già assicurati alla legge è una pratica comune presso le forze dell’ordine statunitensi. Ma i giudici discordano riguardo alla legalità dell’atto: ci sono magistrati che non esitano nel decretare la perquisizione del telefonino una pratica assolutamente indispensabile, ci sono magistrati che esitano, e raccomandano alle forze dell’ordine di ottenere un mandato.

A testimoniare l’incertezza che aleggia sul diritto alla riservatezza dei cittadini degli States sono due casi che si snodano paralleli fino al confronto con il tribunale, incaricato di valutare lo status delle tecnoperquisizioni compiute dalle forze dell’ordine.

Il primo caso, avvenuto in Georgia, ha avuto come protagonista l’agente Chester Balmer. Era il maggio 2007: l’agente si è precipitato presso l’indirizzo che corrispondeva alla segnalazione, convinto di imbattersi in un pick-up argentato scosso dal furore amoroso di una coppia. Balmer ha invitato la coppia a smontare dall’auto, ha ottenuto il permesso di dare un’occhiata all’interno del veicolo. Vi ha rinvenuto dei cristalli di crack, ha arrestato l’uomo che guidava l’automobile, tale Bernard McCray. Balmer ha ritenuto opportuno perquisirlo e non ha omesso di frugare nel telefonino dell’uomo: delle foto troppo esplicite che ritraevano una adolescente hanno procurato a McCray delle nuove accuse. Che il legale della difesa ha respinto: le immagini archiviate sul cellulare di McCray non avrebbero potuto costituire delle prove in quanto racimolate dall’agente senza disporre di un mandato, in violazione del quarto emendamento della Costituzione.

Il secondo caso ha come scenario una retata antidroga avvenuta in Florida. Aaron Wall, agguantato dalle forze dell’ordine, è stato condotto in carcere. L’uomo è stato invitato a consegnare i beni in suo possesso: l’agente della DEA Dave Mitchell ha esaminato i telefonini di Wall, ha scattato delle foto di numerosi SMS salvati dall’accusato.

Il primo caso è stato preso in considerazione dal giudice Edenfield, che ha stabilito la liceità dell’atto compiuto dall’agente Balmer. La tempestiva ispezione condotta senza mandato, a parere del magistrato, rientra nelle pratiche raccomandate agli agenti per disarmare e rendere innocuo il soggetto fermato, per accumulare delle prove che potrebbero altrimenti venire distrutte . Il giudice ha ricordato che le perquisizioni si estendono ai contenitori di cui il soggetto è in possesso: il telefonino è considerato alla stregua di un ” contenitore elettronico “, un archivio di informazioni che potrebbero assumere il valore di prove.

Del secondo caso si è occupato il giudice Zloch, giunto ad una conclusione di segno opposto. La perquisizione senza mandato è stata giustificata dall’agente Mitchell con le routine della DEA e con l’eventualità che l’esaurimento della batteria o eventuali impostazioni del telefonino non consentissero al magistrato di emettere un ordine in tempo per poter accumulare informazioni sul conto dell’uomo arrestato. Il giudice Zloch ha respinto le argomentazioni dell’agente: “I contenuti di un messaggio – spiega il magistrato – non rappresentano un pericolo per l’incolumità dell’agente responsabile dell’arresto o per altri”. Per questo motivo non è giustificabile invadere la privacy di un individuo senza che un giudice abbia dato l’autorizzazione a procedere: insinuarsi nei contenuti di un SMS “è paragonabile all’apertura di una lettera chiusa”, e ispezionare la corrispondenza richiede un mandato.

La disciplina è fumosa, i giudici discordano fra loro, gli agenti restano zelanti nell’effettuare perquisizioni dei contenitori elettronici per racimolare prove, anche qualora non nutrano alcun sospetto nei confronti del soggetto fermato. La stessa situazione in cui i cittadini rischiano di imbattersi alla frontiera degli States, dove le ispezioni arbitrarie e i sequestri a campione di laptop sono autorizzati dalla legge. Ai cittadini non resta che giocare d’anticipo: una password non rappresenta un contenitore che le forze dell’ordine possano ispezionare, per costringere un cittadino a rivelare una password è necessaria , negli States, l’autorizzazione di un giudice.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • adriana saleppichi scrive:
    canone si o no?
    dobbiamo pagare la tassa governativa sul possesso di apparecchio videotrasmittente che er' euro 5 e pocopiu'
  • Roberto Orsi scrive:
    Questa tassa non va pagata
    Vogliamo fare qualcosa per far abolire questa cosa assurda ? Qualcuno organizzi una mega petizione per le piazze Italiane, facciamo qualcosa perchè lo Stato non può imporci un abbonamento non richiesto.Io non guardo la RAI, non mi piacciono i programmi che fa, non gradisco la sua politica e odio l'imposizione di un Canone che per giunta non esime "l'abbonato" dal sorbirsi la pubblicità.Basta.... ma basta davvero....!!!!
  • sandro capuzzo scrive:
    canone rai e ivalidità
    buon giorno sono un invalido al100% dopo un ictus,passo 12 ore a letto e le altre in carrozzella per me la TVè l'unica finestra sul mondo, ma la rai ha bisogno dei miei100per campare c'è mezza italia che non paga al sud non sanno memmeno cosaèil canone, vergogna,qualcuno venga a vedere come vive un invalido in casa la rai non è =tv ci sono alternativE valide, o non voglio la social card ,ma aitatemi a togliere questa tassa della vergogna. Lho pagata per 30 anni ora basta!!!!!!!!!!!!!sandro capuzzo NON SONO UN EVASORE,MA LA MIA ATTUALE CONDIZIONE DI SALUTE e le mie entrate economiche Mi impongono di eliminare tuttte le spese secondarie di cui la rai faa parte, non posso pensare che per mantenere la casta della rai servono i soldi di un invalido È quasi come imporre lici ai terremotati Dal momento che ritengo questa tassa vestita da ricatto dal momento che mi viene imposta una tassa su un servizio da me mai richiesto cè un articolo del cod. civile che lo vieta È mia intenzione in un futuro presentarmi in carrozzella davanti alla provincia per rendere visibile questa cosa Spero di non dover arrivare a questi estremi, non mi piace mettere in cattiva luce enti o persone, però se questo è un percorso obbligatorio lo farò Grazie in anticipipo per il vostro interessamento. O consiglio Sandro capuzzo (nato Ariano polesine RO) vento molto arrabbiato.
  • gianky scrive:
    basta col pd
    troppo di sinistra
  • Lupo G. scrive:
    La domanda è Malposta
    Da quanto si legge nell'articolo, l'unica cosa che i nostri "validissimi" parlamentari stanno cercando di chiarire è CHI dovrebbe pagare il canone... e non SE SIA giusto pagarlo o meno. Non stanno parlando di ABOLIZIONE ma di fare chiarezza e anzi PEGGIO ANCORA aggiornare quello che di fatto è un regio decreto del 1938 (DURANTE IL REGIME). Essendo la norma ormai vecchissima non può di fatto coprire l'ENORME quantità e tipologia di apparecchi attuali... perciò è UTILISSIMO a lrosignori ristabilire CHI dovrebbe effettivamente pagare il canone. La tassa prima era solo FAMILIARE (si pagava per ogni nucleo familiare) riferita al POSSESSO dell'apparecchio (non al servizio di televisione pubblica, ma solo AL POSSESSO) e non influiva quante TV avessi in casa (ovviamente, all'epoca UNA televisione costava quanto 4 mesi di uno stipendio bello grosso). Tanta gente ora ha pocket-pc, videofonini, ecc... e molti più di UNO PER FAMIGLIA... perciò ci sono potenzialmente MILIONI di nuovi italiani da poter TASSARE.Spiacente ma non vedo di buon occhio questa notizia... SPERO IN UN REFERENDUM POPOLARE ABROGATIVO sulla TASSA DI POSSESSO!!!Lupo G.
  • katoblepa scrive:
    Non ne arriveranno mai a capo....
    Mi risulta che il svizzerà la tv è una tassa il cui pagamento da diritto alla visione dei canali di stato e dei canali satellitari in chiaro....punto.La tassa come tale la pagano tutti per il solo fatto di avere un domicilio. Come dire, come aveva proposto qualcuno, far pagare la tassa attraverso l'utenza enel.Troppo semplice. Vorrebbe dire ammettere che non si tratta di abbonamento ma di tassa.Tassa obbligatoria per un servizio che da anni "di pubblico" non ha niente.Fa molto più servizio pubblico una rete privata come la7 che la RAI.Tra Rai e Mediaset la tv è una scatola vuota.
  • Beppe scrive:
    Ci ladrano e ci prendono per il cu#o
    Vi dimostrerò che è così, se fosse una tassa che tutti dovremmo pagare per avere una TV, perchè i soldi vanno alla RAI?I soldi andrebbero allo stato, la RAI camperebbe, come fa tv privata con la pubblicità, ma di fatto così non è, perchè i soldi vanno solo alla RAI, di conseguenza, è di fatto un canone RAI.Se io pago un canone non voglio una TV faziosa, non devo avere pubblicità in quanto pago il canone, non ci sono mummie dentro, ci saranno delle prime visioni, sport ed ecc. gratis compresi nel canone, almeno 4 o 5 canali tematici + bimbi + documentari ecc., ma così non è.Quindi ci fregano due volte,una perchè viene spacciata come tassa per la tv e invece va alla Rai, la seconda perchèla tv di stato, ci infila pure la pubblicità "occulta e no".Quindi non pagatela, io la pagherò solo quando i soldi del "canone rai" andranno a tutte le emittenti, a quel punto sarà una tassa televisiva, giusta o no che sia!!!!Quei bipbip "autocensura" si ingrassano con i nostri soldi, anzi con i vostri, visto che non la pago per principio.P.S. non posso commentare oltre in quanto i programmi RAI non li guardo da 3 anni, per fortuna ho sky che pago regolarmente!!!
  • JAGOS scrive:
    SEGNALE ASSENTE
    ABITO IN CAMPANIA E NEL MESE DI GIUGNO SI PASSERA AL DIGITALE TERRESTRE , MA LA COSA PARADOSSALE E CHE AL MIO PAESE DI 13000 ABITANTI OLTRE 7000 ABITANTI NON HANNO IL SEGNALE TERRESTRE , E LA RAI SE NE FREGA DI METTERE UN PONTE PRETENDE SOLO IL CANONE DI CHE COSA NON SI E MAI CAPITO , MICA LA TV L'ANNO PAGATA LORO , E POI SE SI ROMPE DATO CHE PAGHIAMO UNA QUOTA ANNUALE LA DEVONO COMPRARE LORO PERCHE PAGANDO IL CANONE A LORO CREDO CHE LA MIA TV SIA LORO E NON MIA ANCHE SE LO PAGATA IO COL MIO LAVORO , LADRI
    • Rude scrive:
      Re: SEGNALE ASSENTE
      E' un "pizzo", non un canone. Il termine è più corretto, dato che ancora non si è capito per cosa si è obbligati a pagare. Forse per vedere Vespa. Manco il berlusca si esprime a tal riguardo: 100 euro a famiglia fanno un bel gruzzoletto da spendacchiare qua e la. Ma cosa vuoi, poi ti fanno x-factor, il grande pisello e l'isola dei fetusi, cosi sei contento e bello rimambito e non scocci piu con i tuoi 100 euro. Contento?
  • max scrive:
    canone RAI
    Basta con il canone RAI siamo stufi di mantenere tutti.
  • Utente scrive:
    Rai e Sky
    Se la Rai vuole proprio essere pagata con un canone, ok, ma non obbligatorio. Che la Rai diventi come Sky, e cioè la prima pay tv di Stato, cosi chi vuole vedere la Rai paga un abbonamento (non piu canone), magari con molti piu servizi, e chi invece vuole vedere le tv gratuite si abbozza un po' di pubblicità. Altra cosa che potrebbe fare la Rai è questa, aprire un altra rete, cosi sono quattro, due sono a pagamento senza pubblicità. Ci vuole tanto a trovare alternative valide al canone per guadagnare?
  • Utente scrive:
    Rai e Sky
    Se la Rai vuole proprio essere pagata con un canone, ok, ma non obbligatorio. Che la Rai diventi come Sky, e cioè la prima pay tv di Stato, cosi chi vuole vedere la Rai paga un abbonamento (non piu canone), magari con molti piu servizi, e chi invece vuole vedere le tv gratuite si abbozza un po' di pubblicità. Altra cosa che potrebbe fare la Rai è questa, aprire un altra rete, cosi sono quattro, due sono a pagamento senza pubblicità. Ci vuole tanto a trovare alternative valide al canone per guadagnare?
    • Alberto scrive:
      Re: Rai e Sky
      Purtroppo si. Occorre un cervello funzionante e la buona fede di chi gestisce il servizio pubblico... cose che per il sistema mafioso/politico italiano è pressocchè impossibile da trovare, purtroppo.
  • zaur scrive:
    Basterebbe fare come in Francia
    Il canone si pagaLa tv pubblica trasmette senza pubblicitàFine delle trasmissioni.
    • Jango scrive:
      Re: Basterebbe fare come in Francia
      no. basterebbe fare come fanno OVUNQUE dove se vuoi il servizio PAGHI. Se non lo vuoi non paghi. Io 100 euro all'anno per darli a Pippo Baudo per fare san remo non gle li do...
    • distimica scrive:
      Re: Basterebbe fare come in Francia
      - Scritto da: zaur
      Il canone si paga
      La tv pubblica trasmette senza pubblicitàmah, quando stavo in francia la pubblicità c'era eccome..
      • zaur scrive:
        Re: Basterebbe fare come in Francia
        - Scritto da: distimica
        - Scritto da: zaur

        Il canone si paga

        La tv pubblica trasmette senza pubblicità

        mah, quando stavo in francia la pubblicità c'era
        eccome..http://yep.it/9lj_5j dal 5 gennaio è senza
  • Antonio Macchi scrive:
    le tasse dovrebbero essere meglio spese
    che non per pagare pupo la sera con i giochi a premile tasse sono una cosa seria.
  • manuel scrive:
    Servizio "PUBBLICO"???
    Pagherò il canone RAI se e quando la RAI smetterà di mandare in onda Carrambate, isole, "pacchi", Santori etc.. quando cioè sarà un vero servizio pubblico, fatto di notizie, approfondimento, documentari, magari perchè no corsi di informatica e di inglese...
  • Alessio scrive:
    pagare per avere la tecnologia
    Assurdo allora che mettano la tassa come sui cdrom x la siae al momento della vendita .... Ma visto che c'e il digitale terrestre che mettano i canali li.. a inizio anno si va dal tabacchino, pago 10 a canale rai1, rai2,rai3 e me li fanno vedere .... idem per canale 5 rette4 italia1 ma non lo faranno mai perchè sanno benissimo che nesuno pagherà per vedere ste cavolate .... e dovrebbero mandare a zappare la terra le veline ... ecc ecc ecc io sarei felice perchè usando la tv solo per quardarmi i film in dvd una volta al mese ( se riesco ) non pagherei niente per il pc ... pagare la rai perchè ho un pc ..ma ditemi che servizio mi da e poi pago ..faccio già tanta beneficenza ..e credo che in RAI non ne abbiano bisogno ciao
  • StarChild scrive:
    Abolire quizzettoni vari sperpera denaro
    Come da oggetto
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Abolire quizzettoni vari sperpera denaro
      - Scritto da: StarChild
      Come da oggettoper quello ci sono gli sponsor eh, o pensavi che i soldi dei pacchi arrivino dal canone ? ;) gli sprechi rai sono altrove, se proprio vogliamo andarli a cercare, ma il problema mi sembra un altro, non come gestisce il denaro, ma da dove lo prende e cosa ci fa. Prendendo esempio e facendo confronti con altre tv pubbliche la Rai è sicuramente anomala. Produce persino Film che premia, e poi censura, roba da matti no? ;) o compra telefilm di fantascienza che poi manda in onda alle 4 di notte... lunga vita e prosperita'.RaiTre, se qualcuno ricorda, cominciò senza spot per anni, i migliori e i piu sperimentali. Quello e' servizio pubblico, il resto e' Rai. LucaS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 gennaio 2009 17.40-----------------------------------------------------------
  • Castigatore scrive:
    Non pagarlo e' un dovere morale
    Se consideriamo che 1) in rai si assume per chiamata diretta 2) che i padri lasciano il posto ai figli3) che la qualità dei programmi è infima;4) che la rai è uno strumento dei partiti finanziato da noi;5) che l'informazione è qualcosa di vergognoso;E' evidente che non pagare il canone E' UN DOVERE MORALE! Chi lo paga permette il perpetuarsi di tutto cio' e dovrebbe VERGOGNARSI!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Non pagarlo e' un dovere morale

      E' evidente che non pagare il canone E' UN DOVERE
      MORALE! Chi lo paga permette il perpetuarsi di
      tutto cio' e dovrebbe
      VERGOGNARSI!Se sei tenuto a pagarlo lo devi pagare.E se non lo paghi commetti un illecito.E tu che istighi a commettere un illecito sei punibile tanto quanto. E anche un po' XXXXXXXX, se permetti.La via giusta è chiedere l'abolizione della legge, non farsi legge da soli. La gente come te è la rovina dell'Italia.
  • Enjoy with Us scrive:
    ADUC ma vai a fare in ....
    Avete capito benissimo cosa intendo!L'attuale normativa va benissimo già così, in sostanza sta al buon cuore del cittadino se pagare o meno il canone!Se invece ci metteranno mano state pur sicuri che troveranno il sistema per trasformarlo in una vera tassa dovuta da tutti, magari addebitata direttamente sulla bolletta della luce!E questi XXXXX dell'ADUC sarebbero un'associazione pro consumatori?
  • lollo scrive:
    Soluzione semplice...
    è una tassa? ok... allora scorporino il costo dell'obrobrio che chiamano RAI.Pago anche 20,30 euro per una TASSA sulla TV. ma oscurate la RAI e non chiedetemi soldi per pagare la Ventura.
    • teobaz scrive:
      Re: Soluzione semplice...
      quotissimo!- Scritto da: lollo
      è una tassa? ok... allora scorporino il costo
      dell'obrobrio che chiamano
      RAI.
      Pago anche 20,30 euro per una TASSA sulla TV. ma
      oscurate la RAI e non chiedetemi soldi per pagare
      la
      Ventura.
  • Uqbar scrive:
    E' un abbonamento obbligatorio
    Chiamatelo canone, chiamaterlo "tassa di possesso TV", ma sulla letterina e sul bollettino postale che mi sono arrivati c'è scritto chiaramente "Abbonamento RAI".E la lettera mi arriva dal Ministero del Tesoro.Ed è obbligatorio che io guardi o meno i canali RAI.Di cose strane ce ne sono tante, che varrebbe la pena inoltrare un'interrogazione ai nostri eurodeputati.
  • noid scrive:
    referendum - aboliamo la RAI
    Da quel che so (ma i più esperti mi correggano) non si può fare un referendum per abolire una tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse sì. E così facciamo un piacere a noi (tanto prima o poi ci accollano le spese RAI come "abbonamento sull'iscrizione all'anagrafe") e un dispetto a tutti i partiti che invece di pensare ai problemi veri stanno lì a litigare per una nomina !
    • Nome e cognome scrive:
      Re: referendum - aboliamo la RAI
      quoto hanno regalato l'alitalia.... buttiamo via anche la rai!!!!! anzi facciamo così diventiamo una provincia francese e mandiamo a casa tutti i nostri politicanti! tanto ormai gli abbiamo gia venduto tutto!
    • SatHack scrive:
      Re: referendum - aboliamo la RAI
      - Scritto da: noid
      Da quel che so (ma i più esperti mi correggano)
      non si può fare un referendum per abolire una
      tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse
      sì. E così facciamo un piacere a noi (tanto prima
      o poi ci accollano le spese RAI come "abbonamento
      sull'iscrizione all'anagrafe") e un dispetto a
      tutti i partiti che invece di pensare ai problemi
      veri stanno lì a litigare per una nomina
      !magaaaari i ofirmerei al volo
      • Raju scrive:
        Re: referendum - aboliamo la RAI
        Concordo!Facciamo un referendum per l'abolizione della RAI.E' una spesa enorme che ci accolliamo per pagare dementi e avere dei canali per i partiti.Se i partiti vogliono i propri canali che se li comprino come privati e facciano lavorare tutti i dementi che vogliono, ma non a nostre spese!
    • a Ovest di Paperino scrive:
      Re: referendum - aboliamo la RAI
      - Scritto da: noid
      Da quel che so (ma i più esperti mi correggano)
      non si può fare un referendum per abolire una
      tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse
      sì. E così facciamo un piacere a noi (tanto prima
      o poi ci accollano le spese RAI come "abbonamento
      sull'iscrizione all'anagrafe") e un dispetto a
      tutti i partiti che invece di pensare ai problemi
      veri stanno lì a litigare per una nomina
      !STRAQUOTO...e credo che sarebbe il primo referendum con un percentuali di affluenza...bulgare.Sempre che ci siano gli estremi per indirlo...Un giorno magari pure una CLASS ACTION potrebbe venir utile?.... un giorno eh!
    • Radio 1o1 scrive:
      Re: referendum - aboliamo la RAI
      - Scritto da: noid
      Da quel che so (ma i più esperti mi correggano)
      non si può fare un referendum per abolire una
      tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse
      sì.No, non si può.Per farlo dovresti modificare la Costituzione, cosa non proprio auspicabile in questo ambito.Sai perché non è auspicabile? Perché se con un referendum si potessero abolire le tasse, fioccherebbero ogni giorno nuovi referendum per abolire qualsiasi tassa, col rischio per nulla remoto di far collassare il sistema tributario italiano.Per sintetizzare: NO, FARE UN REFERENDUM SULL'ABOLIZIONE DELLA TASSA DI POSSESSO DI UNA TV È UNA XXXXXXX NON FATTIBILE.
      • jfk scrive:
        Re: referendum - aboliamo la RAI
        - Scritto da: Radio 1o1
        - Scritto da: noid

        Da quel che so (ma i più esperti mi correggano)

        non si può fare un referendum per abolire una

        tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse

        sì.
        No, non si può.
        Per farlo dovresti modificare la Costituzione,
        cosa non proprio auspicabile in questo
        ambito.

        Sai perché non è auspicabile? Perché se con un
        referendum si potessero abolire le tasse,
        fioccherebbero ogni giorno nuovi referendum per
        abolire qualsiasi tassa, col rischio per nulla
        remoto di far collassare il sistema tributario
        italiano.

        Per sintetizzare: NO, FARE UN REFERENDUM
        SULL'ABOLIZIONE DELLA TASSA DI POSSESSO DI UNA TV
        È UNA XXXXXXX NON
        FATTIBILE.E' difatti se hai letto quello che hai quotato, vuole indire un referendum per abolire la RAI.
      • Reolix scrive:
        Re: referendum - aboliamo la RAI
        - Scritto da: Radio 1o1
        - Scritto da: noid

        Da quel che so (ma i più esperti mi correggano)

        non si può fare un referendum per abolire una

        tassa (o imposta). Ma per abolire la RAI forse

        sì.
        No, non si può.
        Per farlo dovresti modificare la Costituzione,
        cosa non proprio auspicabile in questo
        ambito.Si va bene...ti è forse sfuggito che la Costituzione impone che tutti siano uguali davanti alla legge? Aspetta, 4 mancano...
    • Lettore anonimo scrive:
      Re: referendum - aboliamo la RAI
      E' stato fatto nel 1995 quello per privatizzare la RAI, è stato votato, ha raggiunto il quorum ed è stato seppellito.Eviterei di sprecare altro denaro pubblico...
  • anonimo scrive:
    ALLORA INTERNET TV
    SE QUALCUNO MI IMPONE DI PAGARE IL CANONE RAI CON IL POSSESSO DELL' APPARECCHIO TV, ALLORA BUTTO VIA IL TELEVISORE E GUARDO LA TV SATELITTARE E DIGITALE TERRESTRESU INTERNET CHE E' TUTTA GRATIS, COMPRESE LE PAY TV, DI TUTTO IL MONDO E NON PAGO A NESSUNO.CIAO
    • Radio 1o1 scrive:
      Re: ALLORA INTERNET TV
      - Scritto da: anonimo
      SE QUALCUNO MI IMPONE DI PAGARE IL CANONE RAI CON
      IL POSSESSO DELL' APPARECCHIO TV, ALLORA BUTTO
      VIA IL TELEVISORE E GUARDO LA TV SATELITTARE E
      DIGITALE
      TERRESTRE
      SU INTERNET CHE E' TUTTA GRATIS, COMPRESE LE PAY
      TV, DI TUTTO IL MONDO E NON PAGO A
      NESSUNO.Infatti devi pagare il canone pure se hai computer o cellulare, proprio perché questi due strumenti possono essere usati per guardare la tv.
  • Nome e cognome scrive:
    a chi di dovere
    ho fatto alcuni commenti a mio dire costruttivi e altri totalmente senza senso giusto per abbassare la tensione...non capisco perche' censurate i commenti costruttivi e tenete le boiate che ho scritto!!!!sarebbe stato meglio il contrario ma forse ci sono motivazioni politiche dietro! partendo dal presupposto che niente viene fatto a caso! c'e' qualcuno che vi punta una pistola alla tempia? io sono dio posso fare tutto se avete bisogno fatemelo sapere!!!!
    • Torquemada scrive:
      Re: a chi di dovere
      Confermo!Alcuni post (ironici/satirici) sono stati fatti sparire.Magari torna l'inquisizione e preparano i roghi.Potrebbe essere una soluzione per riscaldarci (visto che Gazprom ci taglia i rifornimenti)Torquemada vi saluta e vi ringrazia.http://it.wikipedia.org/wiki/Tom%C3%A1s_de_Torquemada
  • Alessandro scrive:
    Fate il suggellamento
    Non pagate il Canone RAI ma iniziate la pratica di suggellamento TV come da leggeVedete il sito dell'aduc per i particolari
    • Radio 1o1 scrive:
      Re: Fate il suggellamento
      - Scritto da: Alessandro
      Non pagate il Canone RAI ma iniziate la pratica
      di suggellamento TV come da
      legge
      Vedete il sito dell'aduc per i particolariSuggelliamo anche i computer collegati ad Internet con cui possiamo guardare la tv?Speriamo facciano al più presto una legge che obbliga a pagare tutti gli italiani che pagano la bolletta elettrica, così non ci sarà più evasione e tutti potremo pagare di meno.
      • xxx scrive:
        Re: Fate il suggellamento
        sono d'accordo. ok che la rai fa schifo, ma e' un altro discorso.E' un po' come se per l'asfaltatura delle strade ci fosse una tassa a parte e uno dicesse; "non la pago perchè vado a piedi".E' un servizio e come tale va finanziato con le entrate dell'erario, PUNTO.
      • Icaxxato nero scrive:
        Re: Fate il suggellamento
        - Scritto da: Radio 1o1
        - Scritto da: Alessandro

        Non pagate il Canone RAI ma iniziate la pratica

        di suggellamento TV come da

        legge

        Vedete il sito dell'aduc per i particolari

        Suggelliamo anche i computer collegati ad
        Internet con cui possiamo guardare la
        tv?

        Speriamo facciano al più presto una legge che
        obbliga a pagare tutti gli italiani che pagano la
        bolletta elettrica, così non ci sarà più evasione
        e tutti potremo pagare di
        meno.Si, bella legge sarebbe! Perchè tu pensi VERAMENTE che in ItaGLIa pagare tutti significhi pagare meno? Sarebbe solo la solita ingiustizia! Pagherebbe anche chi non ha una televisione perchè non può permettersela e credimi, ce ne sono ancora tanti (penso a molte persone anziane, alcune che conosco personalmente oltretutto). Facciano invece chiarezza una volta per tutte!!Dicano ESPLICITAMENTE chi deve pagarlo! Facendo un CHIARO elenco dei casi in cui si dia tenuti al pagamento dello stesso, viceversa, nulla sarà dovuto. Naturalmente credo agli asini che volano.....
      • Reolix scrive:
        Re: Fate il suggellamento
        - Scritto da: Radio 1o1
        - Scritto da: Alessandro

        Non pagate il Canone RAI ma iniziate la pratica

        di suggellamento TV come da

        legge

        Vedete il sito dell'aduc per i particolari

        Suggelliamo anche i computer collegati ad
        Internet con cui possiamo guardare la
        tv?

        Speriamo facciano al più presto una legge che
        obbliga a pagare tutti gli italiani che pagano la
        bolletta elettrica, così non ci sarà più evasione
        e tutti potremo pagare di
        meno.Quando anche io pagherò la tv in bolletta, pur non avendola, e vedro il "canone" non abbassato, povero illuso, ti chiamerò e lo pagherai tu, ci stai?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 gennaio 2009 01.09-----------------------------------------------------------
      • parker scrive:
        Re: Fate il suggellamento
        - Scritto da: Radio 1o1
        - Scritto da: Alessandro

        Non pagate il Canone RAI ma iniziate la pratica

        di suggellamento TV come da

        legge

        Vedete il sito dell'aduc per i particolari

        Suggelliamo anche i computer collegati ad
        Internet con cui possiamo guardare la
        tv?

        Speriamo facciano al più presto una legge che
        obbliga a pagare tutti gli italiani che pagano la
        bolletta elettrica, così non ci sarà più evasione
        e tutti potremo pagare di
        meno.si certo, e poi c'era la marmotta che incartava la cioccolata!!!!
  • anonimo jettatore scrive:
    perchè vedere la RAI
    ReportAnno ZeroParla con MeFormula Unoprogrammazione un po cara per più di 100 euro l'annoche poi pagano solo i fessi sfigati e onestii telegiornali sono umani quellidi SKY tg24 e raramente LA7il resto che va in tv è pura XXXXX P.S.contraddire quello che è scritto in questo POST ...porta molta sfortuna :D
    • Nome e cognome scrive:
      Re: perchè vedere la RAI
      bhe scusa sky solo per farti vedere le partite della tua squadra del cuore non ti chiede 50 al mese?
    • fred scrive:
      Re: perchè vedere la RAI
      Dimentichi i canali alternativi che vedi solo sul satellite (e qualcosa nel dvb-t).Vengono ignorati sistematicamente per via della bassisima audience pero' fanno molta informazione e programmazione di discreto interesse che pero' passa in secondo piano; se sommiamo il tutto e andamo a cercare anche quella programmazione maltrattata dalle tv generali ecco che il canone comincia ad avere un senso.Spero che entro tempi decenti tutti i canali rai (e sono parecchi) siano disponibili sul dvb-t e che su quello HD comincino a fare trasmissioni giornaliere e che venga portato avanti il progetto di rendere disponibile in rete il loro giganteso archivio che contiene moltissimo materiale interessante, allora pagare avra' senso erche' diverra' un buo servizio a basso prezzo.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: perchè vedere la RAI
        dvb-t, HD ma che sono??? ma hanno senso queste tecnologie quando c'e' internet a banda larga ovunque ormai???? certo che se poi fanno le cose con microsoft silverlight mi cascano le balle!!!! io uso linux!!!!!!
        • Radio 1o1 scrive:
          Re: perchè vedere la RAI
          - Scritto da: Nome e cognome
          dvb-t, HD ma che sono??? ma hanno senso queste
          tecnologie quando c'e' internet a banda larga
          ovunque ormai????Internet a banda larga non c'è ovunque ormai.Inoltre Internet a banda larga non è in grado di far vedere la tv a tutti gli italiani contemporaneamente e in tutte le tv di casa.Se hai 4 tv in casa, come pensi di tenerle accede tutte e 4 contemporaneamente con Internet? Hai idea di quanta banda servirebbe? Troppa.Poi spiegaci un po' perché dovremmo pagare un abbonamento adsl per vedere la tv gratuita, quando con il dtt o il sat già la vediamo senza pagare nulla e su tutte le tv di casa. Perché?Altra cosa ancora: mi dici perché dovremmo sprecare banda per l'hd via internet, quando è molto più efficiente l'uso del digitale terrestre e del sat?Hai considerato che se ci sono 4 tv in casa, la banda per internet si divide per 4? Mentre con la tv digitale terrestre puoi avere 1 o 10 tv in casa e non cambia assolutamente nulla? Non hai alcun degrado, perché la banda resta sempre a 24 Mbps.
          certo che se poi fanno le cose con microsoft
          silverlight mi cascano le balle!!!! io uso
          linux!!!!!!Silverlight è sicuramente meglio di Flash. Che tu usi linux è invece irrilevante, ti compatisco, ma è irrilevante.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: perchè vedere la RAI
            - Scritto da: Radio 1o1
            - Scritto da: Nome e cognome

            dvb-t, HD ma che sono??? ma hanno senso queste

            tecnologie quando c'e' internet a banda larga

            ovunque ormai????
            Internet a banda larga non c'è ovunque ormai.

            Inoltre Internet a banda larga non è in grado di
            far vedere la tv a tutti gli italiani
            contemporaneamente e in tutte le tv di
            casa.

            Se hai 4 tv in casa, come pensi di tenerle accede
            tutte e 4 contemporaneamente con Internet? Hai
            idea di quanta banda servirebbe?
            Troppa.lamentati con chi si e' svenduto la rete telefonica italiana! in giappone hanno i 50MB in casa i le compagnie mobili propongono abbonamenti wireless a 20MB solo i cavi sono rimasti a 10MB ti sei chiesto perche'?

            Poi spiegaci un po' perché dovremmo pagare un
            abbonamento adsl per vedere la tv gratuita,
            quando con il dtt o il sat già la vediamo senza
            pagare nulla e su tutte le tv di casa.
            Perché?paghi il canone la corrente elettrica il riscaldamento la benzina per la macchina etc...!!!!ps ridammi i 100 euro che ti ho prestato per il digitale terrestre con le sovvenzioni statali!!!!!perche' dovrei beccarmi l'inquinamento e le radiazioni di onde radio generate dal tuo digitale?

            Altra cosa ancora: mi dici perché dovremmo
            sprecare banda per l'hd via internet, quando è
            molto più efficiente l'uso del digitale terrestre
            e del
            sat?perche' a furia di aggeggi elettronici che fanno tutti la stessa cosa non ho + posto in casa!

            Hai considerato che se ci sono 4 tv in casa, la
            banda per internet si divide per 4? Mentre con la
            tv digitale terrestre puoi avere 1 o 10 tv in
            casa e non cambia assolutamente nulla? Non hai
            alcun degrado, perché la banda resta sempre a 24
            Mbps.ho due pc in casa e spesso ci guardo la tv via internet contemporaneamente in HD.... mai avuto problemi!!! non inventare balle sulla scarsità della banda



            certo che se poi fanno le cose con microsoft

            silverlight mi cascano le balle!!!! io uso

            linux!!!!!!
            Silverlight è sicuramente meglio di Flash. Che tu
            usi linux è invece irrilevante, ti compatisco, ma
            è
            irrilevante.si ma microsoft e' a pagamento perche' devo pagare la licenza di microsoft per guardami un tg?
          • Radio 1o1 scrive:
            Re: perchè vedere la RAI
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: Radio 1o1

            - Scritto da: Nome e cognome


            dvb-t, HD ma che sono??? ma hanno senso queste


            tecnologie quando c'e' internet a banda larga


            ovunque ormai????

            Internet a banda larga non c'è ovunque ormai.



            Inoltre Internet a banda larga non è in grado di

            far vedere la tv a tutti gli italiani

            contemporaneamente e in tutte le tv di

            casa.



            Se hai 4 tv in casa, come pensi di tenerle
            accede

            tutte e 4 contemporaneamente con Internet? Hai

            idea di quanta banda servirebbe?

            Troppa.
            lamentati con chi si e' svenduto la rete
            telefonica italiana! in giappone hanno i 50MB in
            casa i le compagnie mobili propongono abbonamenti
            wireless a 20MB solo i cavi sono rimasti a 10MB
            ti sei chiesto
            perche'?Il Giappone è l'unico Paese che sta avanti all'Italia in quanto a cellulari e copertura.Forse siamo al livello dell'Inghilterra, ma negli altri Paesi sono messi peggio.Clamoroso è il caso degli Usa.Cmq non ha importanza questo: ogni canale dtt viaggia a 24 Mbps, già questi sono ben di più dei 20 Mb di cui parli. Inoltre nel caso del dtt la banda è sempre la stessa, nel caso delle adsl (e della rete cellulare) la banda si riduce all'aumentare del numero di utenti. Il che fa protendere per l'uso del dtt per la tv.
            paghi il canone la corrente elettrica il
            riscaldamento la benzina per la macchinaQuindi?
            perche' dovrei beccarmi l'inquinamento e le
            radiazioni di onde radio generate dal tuo
            digitale?Primo: non è inquinamento dimostrato.Secondo: il digitale sfrutta le stesse frequenze della tv analogica, quindi non ricevi radiazioni maggiori.Terzo: le potenze usate dal dtt sono inferiori a quelle necessarie per la tv analogica, quindi al massimo il dtt riduce le radiazioni, non le aumenta affatto.
            perche' a furia di aggeggi elettronici che fanno
            tutti la stessa cosa non ho + posto in
            casa!Le tv recenti hanno tutte il decoder incluso DENTRO il televisore.Inoltre nessuno ti obbliga a comprarlo. Non sei obbligato a vedere la tv.
            ho due pc in casa e spesso ci guardo la tv via
            internet contemporaneamente in HD.... mai avuto
            problemi!!! non inventare balle sulla scarsità
            della bandaRiesci a ricevere programmi diversi in HD contemporaneamente da due computer diversi? Bene. Moltiplica questo per tutta l'Italia e vedi un po' se la banda basta.Quanto al dover pagare un abbonamento in più per una cosa gratuita, non hai nulla da dire?
            si ma microsoft e' a pagamento perche' devo
            pagare la licenza di microsoft per guardami un
            tg?Ma chi ti dice di farlo?
    • fred scrive:
      Re: perchè vedere la RAI
      - Scritto da: anonimo jettatore
      Report
      Anno Zero
      Parla con Me
      Formula UnoDimentichi la programmazione storica di Minoli, e' molto interessante e annovera non meno di 500 ore di materiale, andrebbe potenziata.
      • anonimo jettatore scrive:
        Re: perchè vedere la RAI
        resta il fatto che è troppo POCOper pagare 107,50ed è uno scandalo che lo paghino solo i FESSIcioè quella minoranza onesta che è rimasta in questo paese di m.
  • Berlusconi Pier Silvio scrive:
    Mio papà
    Il mio papà ha piu' di tre televisioni ma non so se paga il canone.
  • Tom Cross scrive:
    Aggiungo la mia modesta opinione...
    ...e dico che il dibattito sul canone Rai è il massimo esempio, insieme al bollino siae, di quanto alla fine siamo noi tutti causa dei nostri stessi mali.Nella complessità di regole, leggi, normative nazionali, regionali, comunali, di quartiere c'è un denominatore comune, la ricerca sistematica di posizioni di rendita, di nicchie in cui qualche completo incompetente possa essere piazzato per portare voti al politicante di turno.Se vogliamo cominciare a svoltare pagina, dobbiamo cominciare tutti a sforzarsi di pensare semplice, invece che accapigliarsi su cavilli che hanno la validità di una stagione, superati dalla tecnologia 1, 10, 1000 volte nel tempo che impieghiamo a metterci daccordo.Quindi, per concludere, smettiamo di discutere se un forno a microonde sia un apparecchio atto o adattabile, e rendiamoci conto che il servizio pubblico deve essere pagato da tutti .Dopodiche discutiamo di quale debba essere il servizio pubblico (certamente non l'Isola dei famosi ) e quale sia il modo migliore per farlo pagare a tutti (certamente non il canone con il bollettino da pagare facendo una fila chilometrica all'ufficio delle poste dove una impiegata programmata come un robot cerca di venderti l'ultimo libro di Tabucchi invece di sveltire la coda) Punto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 gennaio 2009 11.30-----------------------------------------------------------
    • QuiQuoQua scrive:
      Re: Aggiungo la mia modesta opinione...
      Aggiungo: oltre a discutere su QUALE sarebbe il servizio pubblico (che sicuramente NON deve essere un servizio già ripetutamente fornito dai privati, come telefilm, film, telegiornali, reality, varietà, cuochi & ricette...), penso che sia utile decidere anche che per tale servizio pubblico forse basterebbero UNO o DUE canali televisivi.Gli altri canali televisivi RAI possono andare a mantenersi con mezzi propri (pubblicità o card prepagate).
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Aggiungo la mia modesta opinione...
        ah perche' e' giusto mantenere solo il telegiornale privato ??? aleeeeeee guardiamo tutti fede mentana e non so' nemmeno + chi fa studio aperto dove ci fan vedere due bombe delle guerra del golfo e poi passano subito alle veline tettone!!!!
    • Frengo scrive:
      Re: Aggiungo la mia modesta opinione...
      - Scritto da: Tom Cross
      ...e dico che il dibattito sul canone Rai è il
      massimo esempio, insieme al bollino siae, di
      quanto alla fine siamo noi tutti causa dei nostri
      stessi
      mali.

      Nella complessità di regole, leggi, normative
      nazionali, regionali, comunali, di quartiere c'è
      un denominatore comune, la ricerca sistematica di
      posizioni di rendita, di nicchie in cui qualche
      completo incompetente possa essere piazzato per
      portare voti al politicante di
      turno.

      Se vogliamo cominciare a svoltare pagina,
      dobbiamo cominciare tutti a sforzarsi di pensare
      semplice, invece che accapigliarsi su cavilli che
      hanno la validità di una stagione, superati dalla
      tecnologia 1, 10, 1000 volte nel tempo che
      impieghiamo a metterci
      daccordo.

      Quindi, per concludere, smettiamo di discutere se
      un forno a microonde sia un apparecchio atto o
      adattabile, e rendiamoci conto che il servizio
      pubblico deve essere pagato da
      tutti .
      Dopodiche discutiamo di quale debba essere il
      servizio pubblico (certamente non l'Isola dei
      famosi ) e quale sia il modo migliore per
      farlo pagare a tutti (certamente non il
      canone con il bollettino da pagare facendo una
      fila chilometrica all'ufficio delle poste dove
      una impiegata programmata come un robot cerca di
      venderti l'ultimo libro di Tabucchi invece di
      sveltire la
      coda)

      Punto.Concordo, lo chiamassero tassa come per tutto il resto, ma lo trasformino anche in qualcosa che abbia un senso come servizio pubblico. La BBC in UK NON ha pubblicita' perche' si mantiene solo con i soldi dello stato, produce un minimo di programmi e fa quanto di piu' lontano si possa considerare dalla televisione commerciale. QUELLO e' un servizio pubblico.
      • xxx scrive:
        Re: Aggiungo la mia modesta opinione...
        La discussione dovrebbe essere appunto sulla QUALITA' del servizio pubblico, non sulla sua esistenza o meno. La tv pubblica DEVE esistere e DEVE essere pagata da TUTTI, non solo quelli che hanno la tv.
  • Massimo Falcone scrive:
    Balzello RAI
    non voglio più essere preso per i fondelli!!!! perchè la tassa per la rai viene chiamata ABBONAMENTO? e i contribuenti che pagano il canone ABBONATI? mio malgrado pago il conone ma non sono assolutamente un abbonato, se lo fossi non pagherei nè tantomeno mi abbonerei alla rai
  • QuiQuoQua scrive:
    Per favore, crittografatemi la rai
    Non la voglio, non la uso, non la guardo, non fa servizio pubblico.Voglio il DIRITTO di guardare tutto quello che non è RAI.Quindi, quando partirà il digitale terrestre, per favore CRITTOGRAFATE LA RAI, e spedite le relative card ai suoi abbonati.Voglio il DIRITTO di poter scegliere se guardarla o no, pagando solo se la guardo.Per quanto riguarda RadioRai, penso che possa sopravvivere di pubblicità.Grazie
    • giagia scrive:
      Re: Per favore, crittografatemi la rai
      concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo concordo !!!!!!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Per favore, crittografatemi la rai
      in quanto servizio pubblico la rai e' giusto che esista e che faccia informazione non quella cagata che e' adesso che esiste solo per far concorrenza tra l'altro scadente all'ancora + scadente mediaset!ci sono tanti servizi pubblici che non ho mai usato e non usero' mai ma non per questo dico che andrebbero tolti!!!! concordo sul fatto che così non va e che dovranno cadere molte teste nella dirigenza della rai prima che cambi qualcosa! ma si sa i soldi e il potere e la falsità del mondo in cui viviamo con queste false leggi create solo per dare finte regolamentazioni quando alla fine esiste una sola vera legge quella della natura il + forte mangia il + debole anarchia!!!! se sei ricco e potente sei al disopra delle leggi!
      • QuiQuoQua scrive:
        Re: Per favore, crittografatemi la rai
        Intanto iniziate a spiegare dettagliatamente in cosa dovrebbe consistere questo "servizio pubblico" e che importanti differenze dovrebbe avere rispetto ad altri servizi di altri fornitori privati.Se fosse "insegnare l'italiano agli extracomunitari" allora sarei anche d'accordo sul mantenere la rai... ma siamo lontani da un servizio simile.Aggiungo che il "servizio pubblico" (che ancora non so bene cosa è) potrebbe essere fatto da UNA SOLA RETE TV e UNA SOLA RETE RADIO. Ora le reti TV rai sono almeno una decina... a che servono ? Perchè le devo pagare ?
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Per favore, crittografatemi la rai
          allora eliminiamo la rai facciamo una petizione e chiudiamola vendiamola facciamo qualcosa.... e' un servizio pubblico dello stato solo che lo stato siamo noi raccogliamo le firme e chiediamo la chiusura e la vendita(la rai non si puo' regalare come l'alitalia) chi si occupa della petizione???tanto non serve a nulla e non piace a nessuno invece di lamentarci per il canone chiediamo a chi ci governa che la rai venga chiusa in quanto non e' di nessuna utilità! Questa e' democrazia potere al popolo!Io sinceramente non so' ninete di come si fanno queste cose ma dovrebbe essere possibile farlo quindi vorrei parlare con qualcuno con + competenze di me in questi campi e organizzare qualcosa!!!!!
        • Darth Vader scrive:
          Re: Per favore, crittografatemi la rai
          - Scritto da: QuiQuoQua
          Intanto iniziate a spiegare dettagliatamente in
          cosa dovrebbe consistere questo "servizio
          pubblico" e che importanti differenze dovrebbe
          avere rispetto ad altri servizi di altri
          fornitori
          privati.Non c'è mica bisogno di quello. Quanto tempo è che la RAI non realizza più degli sceneggiati basati su opere letterarie vere e serie (lasciamo stare Camilleri che non è cosa)? Quanti film trasmette ormai la RAI (ormai li vedi solo più su SKY o sulla TV a pagamento di Mediaset, se vuoi evitare di fare la tessera alla videoteca sotto casa)? Secondo te l'Isola dei famosi è una trasmissione da servizio pubblico? Quanto teatro vedi alla televisione? Quanti documentari produce e quanti sono nuovi, invece di limitarsi a trasmettere sempre le repliche di Ulisse? Quante rubrice scientifiche trasmette (quando ero negli USA ho visto che alla TV trasmettevano corsi di alfabetizzazione informatica)? Quante volte ti è capitato di vedere un corso di lingue sulla RAI(la TV svizzera quando ero ragazzino li faceva)? Quante opere e quanti concerti vedi? Quante rubriche di costume o di viaggi vedi trasmesse ogni settimana?Sull'informazione, poi, stendiamo un velo pietoso: forse l'unica decente è quella di Vespa, che già non è gran che.
          • Reolix scrive:
            Re: Per favore, crittografatemi la rai
            - Scritto da: Darth Vader
            - Scritto da: QuiQuoQua

            Intanto iniziate a spiegare dettagliatamente in

            cosa dovrebbe consistere questo "servizio

            pubblico" e che importanti differenze dovrebbe

            avere rispetto ad altri servizi di altri

            fornitori

            privati.

            Non c'è mica bisogno di quello. Quanto tempo è
            che la RAI non realizza più degli sceneggiati
            basati su opere letterarie vere e serie (lasciamo
            stare Camilleri che non è cosa)? Quanti film
            trasmette ormai la RAI (ormai li vedi solo più su
            SKY o sulla TV a pagamento di Mediaset, se vuoi
            evitare di fare la tessera alla videoteca sotto
            casa)? Secondo te l'Isola dei famosi è una
            trasmissione da servizio pubblico? Quanto teatro
            vedi alla televisione? Quanti documentari produce
            e quanti sono nuovi, invece di limitarsi a
            trasmettere sempre le repliche di Ulisse? Quante
            rubrice scientifiche trasmette (quando ero negli
            USA ho visto che alla TV trasmettevano corsi di
            alfabetizzazione informatica)? Quante volte ti è
            capitato di vedere un corso di lingue sulla
            RAI(la TV svizzera quando ero ragazzino li
            faceva)? Quante opere e quanti concerti vedi?
            Quante rubriche di costume o di viaggi vedi
            trasmesse ogni
            settimana?

            Sull'informazione, poi, stendiamo un velo
            pietoso: forse l'unica decente è quella di Vespa,
            che già non è gran
            che.Hai dimenticato...quando mai hai visto un programma di religione diversa da quella cattolica che invece di rinXXXXXXXXrci ogni domenica e tg1 alle 13:30 compresi ci spieghi cosa pensa il resto mondo?
    • Sutek scrive:
      Re: Per favore, crittografatemi la rai
      Concordo in pieno!!!Oltretutto quella mezza Italia che la guarda senza pagare, se fosse criptata o smetterebbe di guardarla alle spalle di chi paga oppure rinuncia liberamente alla visione.Criptare il segnale sarebbe la cosa più giusta
  • Ricky scrive:
    Ora provo a tradurre...
    Il governo in sostanza dice:E' il caos, cercheremo di capire come agire per sistemare le cose,ovvero come far pagare a tutti il balzello senza agire veramente per risolvere il problema e per sanare l'anomalia tutta italiana.La RAI ha senso come unico canale nazionale,privo di XXXXXte ultracostose e gente con cachet immondi, tipo Bonolis per fare un esempio...La RAI deve finirla di credersi una CONCORRENTE DELLE RETI MEDIASET e mediaset la deve finire di tenere TRE RETI + varie nel digitale a pagamento perche' tute ste reti in mano di un solo personaggio NON SONO LACOSA GIUSTA PER NOI.Volete far vivere la RAI con il canone? create una VERA RAI,tassate le tv private che fatturano MILIONI per bene e vedrete che la pubblicita',pur non essendoci sulla rete rai, dara' il suo contributo.Il governo non puo' e non vuole agire perche' per sanare la situazione troppe cose dovrebbero essere fatte e troppi INTERESSI andrebbero RIVISTI E CORRETTI.E poi, noi chi abbiamo al comando?Eggia'...l'uomo mediaset... nessun conflitto comunque, chi lo pensa e' un COMUNISTA...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ora provo a tradurre...
      allora nel libero commercio chiunque puo' possedere tutte le reti televisive che vuole insomma e' assurdo limitare il numero dei canali televisivi che un imprenditore puo' acquistare....detto questo hai pienamente ragione sul resto!!!!
      • Ricky scrive:
        Re: Ora provo a tradurre...
        A mio avvisonon e' assurdo, la tv entra nelle case di tutti, non la si puo' trattare come un soprammobile e basta.Un imprenditore puo' fare i milioni SE MONOPOLISTA e questo di per se e' gia' un male.Ma se resta l'unico ad arraffare tutto, gli si danno poteri e prerogative che NON deve avere.Meglio pluralita' nel privato, a beneficio dei programmi e dei costi, e una sola rete nazionale gestita con icontrogoglioni!Questo a mio personale avviso, ovvio che sono prontoadiscuterne e a cambiare idea se qualcuno mi da' lo spunto... :)
      • zzzzzz scrive:
        Re: Ora provo a tradurre...
        Che cosa vuol dire libero commercio?Ognuno fa ciò che gli pare. In questo caso hai ragione tu.SI rispettano le regole del libero mercato e si evitano come la peste i monopoli. E allora non hai ragione.
        • Ricky scrive:
          Re: Ora provo a tradurre...
          1)come mai gli ALTRI imprenditori erano in grave passivo mentre SOLO il Berluscao era in attivo?Uno ha risposto dicendo dove LUI prendeva i soldi, dalla banca della mafia controllata da suo padre.Poi il discorso di tre reti ad una sola persona, se ce ne sono 10mila non sono un problema ma se esistono solo quelle PRIVATE qualche dubbio di monopolio mi verrebbe, non credi?E in ultima analisi, sono ANNI che Europa7 dovrebbe trasmettere, anni che GLIELO IMPEDISCONO con leddi paraXXXX e sono anni che nessuno si indigna e li massacra come meriterebbero.Al momento l'essere piu' inutile del pianeta (Emilio fido) prende soldi e dice XXXXXXXte grazie al SERVILISMO della nostra classe politica, ricolma di VENDUTI senza alcuno scrupolo.Nel mentre, Europa 7 , che era prontissima PER LEGGE a trasmettere, altrimenti NON AVREBBE POTUTO RICHIEDERE UN FICO SECCO, sta' pagando una marea di soldi per non cedere.Se poi aggiungiamo quante XXXXXte ha fatto l'attuale PADRONE di MEDIOLANDIA (quindi reti televisive, banche , assicurazioni, prestiti e via discorrendo)per assecondare il suo personale profitto, direi che da annie annisarebbe stato il caso id rinchidere certa gente e buttare via la chiave.Noi no, li mandiamo a governarci...e siamo davvero unici, nel bene e nel MALE...
  • Nome e cognome scrive:
    CANONE??? SE FOSSE LIBERA
    ciao a tutti OT-ONio non posseggo la televisione e come sistema operativo uso solo linux. ho sempre pagato il canone perche' lo ritenevo giusto in quanto ho sempre sfruttato il sito di raiclick per visualizzare telegiornali etc......ora pero' provo a collegarmi e mi rimanda su un sito fatto tutto con microsoft silverlight rendendomi impossibile guardare le poche cose che mi interessano...... questa si chiama truffa hai danni del consumatore.... un servizio pubblico come si definisce la rai non puo' discriminare a seconda del sistema operativo!!! quindi ora i canoni da pagare sono diventati dueuno a rai e uno a microsoft e poi loro parlano di caos vigliacchi! voglio guardarmi il tg che e' sucXXXXX ieri???non potro' mai saperlo grazie alla rai che ti obbliga a pagare un servizio che poi non esiste
  • Homo Polemicus scrive:
    Lo paghi Rete 4
    Rete 4 è una TV abusiva che continua a trasmettere (e guadagnare milioni) da parecchi anni.Quindi sarebbe ora di abolire il canone addebitandolo per intero a questi pirati dell'etere.E lo si fa mettendo all'asta la TV pirata con tutta la struttura, multando tutti gli inserzionisti che ci hanno fatto pubblicità, sequestrando il 50% dei compensi di tutte le "star" che ci hanno lavorato e girando il ricavato allo Stato, che lo usi per ridurre la pubblicità ed alzare la qualità delle sue trasmissioni.Certo che se il proprietario della TV privata crede anche di essere proprietario dello Stato, è difficile...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Lo paghi Rete 4
      rete 4 ora e' legale tutti i canali televisivi si sono tagliati una feta di banda per regalarla a rete4 c'e' stata insomma una risuddivisione delle frequenze per salvare rete4 e l'italia dalla megamulta!
      • supu scrive:
        Re: Lo paghi Rete 4
        E' legale come il "falso in bilancio" purche' non oltre una certa percentuale (non mi ricordo bene se il 5 o il 10) in modo che non fosse piu' possibile processare Berlusconi.A proposito, le frequenze tagliate per darle a Rete 4 appartenevano prima alla RAI
        • toto86 scrive:
          Re: Lo paghi Rete 4
          la commissione europea ha multato la mediaset x svariati milioni di euro per l abusivismo di rete 4 e questa multa la stiamo pagando noi con i soldi che diamo allo stato!!!!!quindi non è legale rete 4 rimane ancora abusiva solo che i signori berlusconi si sono fatti il decreto salva rete 4 al parlamento prorpio pochi mesi fa se ricordate...nn cè che dire si fanno le leggi per i loro interessi a discapito di noi cittadini e poi dicono cche stanno aggiustando l italia ma andassero tutti a farsi XXXXXXX XXXXXXXX!!!!!
    • TheB scrive:
      Re: Lo paghi Rete 4
      Grillo & C continuano a far disinformazione nonosteante i fatti...Rete4 e' legalmente autorizzata a trasmettere da una clausola transitoria fatta dall'allora governo D'Alema, clausola che e' stata poi rinnovata da altri governi (sia di dx sia di sx).Le frequenze non sono state tolte alla RAI, ma Mediaset le ha regolarmente acquisite e sono sue.Quelle che sono state tolte alla RAI e' la frequenza VHF 7 (se non sbaglio) che e' stata data ad Europa7, che, precisiamo, pur avendo vinto la gara per l'assegnazione del *PERMESSO DI TRASMETTERE*, non ha *mai* ricevuto, fino a un mese fa, la *frequenza* dove trasmettere.E' come se tu avessi comprato l'auto ma non ti avessero dato il motore: l'auto ce l'hai, ma non vai da nessuna parte (si' e' un po' stiracchiato come paragone... lo so)E se un'eventuale risposta e' "Fonti?" la mia risposta e' "google" !
      • Bood scrive:
        Re: Lo paghi Rete 4

        E se un'eventuale risposta e' "Fonti?" la mia
        risposta e' "google"
        !Evidenza vuole che RTFM lo usi solo chi dimostri di argomentar bene e NON rispondere a disinformazione con disinformazione!
        • TheB scrive:
          Re: Lo paghi Rete 4
          Io mi sono documentato usangdo google.Se tu vuoi credere solo a travaglio e a grillo fai pure.
          • curioso scrive:
            Re: Lo paghi Rete 4
            mi chiedo cosa ti sarebbe costato includere i link nella tua argomentazione dal momento che ti eri informato cosi' bene..
  • attonito scrive:
    non pago! NON PAGO, CHIARO????
    Se volete i miei soldi, datemi programmi SENZA interruzioni pubblicitarie.Mettete la pubblicita'? ok, niente soldi.
    • Bastard scrive:
      Re: non pago! NON PAGO, CHIARO????
      Tu paghi, cittadino. Chiaro? Se no una bella bastonata in fronte e una cagata in faccia non te la leva nessuno.
      • albert scrive:
        Re: non pago! NON PAGO, CHIARO????
        - Scritto da: Bastard
        Tu paghi, cittadino. Chiaro? Se no una bella
        bastonata in fronte e una cagata in faccia non te
        la leva
        nessuno.Bene! Ti aspetto allora. Ma ti avverto: la bastonata in fronte e la defecazione in faccia potresti prenderla tu.
  • cscarfo scrive:
    Canone e pubblicità RAI
    La Rai ha diritto al canone TV per legge, in quanto è tenuta a mantenere un rapporto pubblicità/contenuto più basso rispetto alle emittenti commerciali. Questa è la teoria....In realtà ha vari canali sul digitale terrestre, quali RaiNotizie24, RaiSportSat e Rai4, privi o quasi di pubblicità che le permettono di mantenersi al di sotto di questo limite, caricando tutta la pubblicità sui canali "popolari" sui quali la pubblicità rende di più.In quanto a Rai4, ha sostituito RaiUtile chiusa il 31.12.2007, che è stata il canale informativo di servizio pubblico che mi stava convincendo a pagare il canone. Tutta in studio, con intervist/dibattito con 3-4 invitati specializzati su temi specifici, alcune trasmissioni sui beni culturali fatte come si deve. Chiusa di colpo per mancanza di audience.Confrontate con Rai4: 99,99% serial televisivi e films americani. Rai4, ho letto, è il nuovo della Rai. Da rabbrividire.
    • Zago scrive:
      Re: Canone e pubblicità RAI
      4 interruzioni di 5 secondi ognuna a granpremiomi pare ci sia una bella differenza no?così come per i film rai unica interruzione alla fine del primo tempo, mediaset 4 interruzioni che fanno durare il film il doppioquesta differenza la fa il canone anche se non si dovrebbe chiamare così
      • cscarfo scrive:
        Re: Canone e pubblicità RAI
        Beh, veramente sono 2 in motogp (in gara), 1 o 2 in 250. Comunque Mediaset e La7 trasmettono anche noiosissime promozioni.Il numero di inserzioni nei films dipende dall'orario. Di notte Rete 4 ne inserisce 2 o 3 (a volte nessuna). Rai 1 e Rai 2 non so perché da tempo non trasmette films interessanti.Debbo dire che quanto a qualità dei films Rete 4 (in mezzo a un sacco di schifezze) batte tutti. Rai 3 si difende ma spesso con films da cineteca su Rainotte (ma mai pubblictà).
        • Zago scrive:
          Re: Canone e pubblicità RAI
          - Scritto da: cscarfo
          Beh, veramente sono 2 in motogp (in gara), 1 o 2
          in 250. Comunque Mediaset e La7 trasmettono anche
          noiosissime
          promozioni.
          Il numero di inserzioni nei films dipende
          dall'orario. Di notte Rete 4 ne inserisce 2 o 3
          (a volte nessuna). Rai 1 e Rai 2 non so perché da
          tempo non trasmette films
          interessanti.
          Debbo dire che quanto a qualità dei films Rete 4
          (in mezzo a un sacco di schifezze) batte tutti.
          Rai 3 si difende ma spesso con films da cineteca
          su Rainotte (ma mai
          pubblictà).Rete 4 e qualità di notizie non vanno mai messe nella stessa frase ... che sei sei EmiGlio Fede?
          • Zago scrive:
            Re: Canone e pubblicità RAI
            - Scritto da: Zago
            - Scritto da: cscarfo

            Beh, veramente sono 2 in motogp (in gara), 1 o 2

            in 250. Comunque Mediaset e La7 trasmettono
            anche

            noiosissime

            promozioni.

            Il numero di inserzioni nei films dipende

            dall'orario. Di notte Rete 4 ne inserisce 2 o 3

            (a volte nessuna). Rai 1 e Rai 2 non so perché
            da

            tempo non trasmette films

            interessanti.

            Debbo dire che quanto a qualità dei films Rete 4

            (in mezzo a un sacco di schifezze) batte tutti.

            Rai 3 si difende ma spesso con films da cineteca

            su Rainotte (ma mai

            pubblictà).


            Rete 4 e qualità di notizie non vanno mai messe
            nella stessa frase ... che sei sei EmiGlio
            Fede?scusa avevo letto qualità delle notizie ...si i filmi di bud spencer son graditi
  • giusepperex scrive:
    Una barzelletta tutta e sola Italiana
    Come diceva un grande attore comico: E IO PAGO
  • carlo scrive:
    Al peggio non c'è fine
    Si bello, il governo ammette che c'è confusione. Ma cosa credete che aboliranno questa vergogna? Cosa credete che diminueranno le spese riducendo l'enorme quantità di canali rai che manteniamo per niente?no no noDecideranno semplicemente che si dovrà pagare sempre di più. Ora renderanno obbligatorio il pizzo anche per i computer visto che le connessioni adsl sono sempre di più. Se prima potevi fare finta di non possedere il televisore, con la connessione non puoi neanche mentire.
  • soulista scrive:
    Radicali forever
    Come Da Oggetto
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Radicali forever
      quoto!!!!e' un vero peccato che alla fine abbia vinto il proibizionismo e l'anarchia americana!!!!
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Radicali forever
        - Scritto da: Nome e cognome
        quoto!!!!
        e' un vero peccato che alla fine abbia vinto il
        proibizionismo e l'anarchia
        americana!!!!Magari! Abbiamo solo il proibizionismo americano, l'anarchia americana no, che lì il canone non c'è.
  • PandaR1 scrive:
    Non e' un abbonamento RAI!
    Piantiamola di fare disinformazione!Cominciamo ad usare i termini corretti... il canone rai NON ESISTE, quella che paghiamo e' una TASSA DI POSSESSO DI APPARECCHI ATTI A RICEVERE TRASMISSIONI RADIOTELEVISIVE (o adattabili a cio'...)Sgombrato il campo dall'equivoco numero uno (che la rai si guarda bene dall'evidenziare continuando con assurde campagne 'abbonato paga l'abbonamento rai', ma quale abbonato, se fossi un abbonato potrei disdire, invece non posso disdire una mazza!!!), questa tassa antidiluviana va abolita, ora e' tecnicamente possibile che la rai abbia veramente degli abbonati, gli manda la card per il digitale terrestre e chi vuole vedere paga, chi non vuole vedere non paga!!!
    • Andrea scrive:
      Re: Non e' un abbonamento RAI!
      100% daccordo
    • G F scrive:
      Re: Non e' un abbonamento RAI!
      - Scritto da: PandaR1
      Piantiamola di fare disinformazione!

      Cominciamo ad usare i termini corretti... il
      canone rai NON ESISTE, quella che paghiamo e' una
      TASSA DI POSSESSO DI APPARECCHI ATTI A RICEVERE
      TRASMISSIONI RADIOTELEVISIVE (o adattabili a
      cio'...)
      Usiamo i termini corretti: è una imposta e non una tassa.
    • gino tavera scrive:
      Re: Non e' un abbonamento RAI!
      - Scritto da: PandaR1
      Piantiamola di fare disinformazione!

      Cominciamo ad usare i termini corretti... il
      canone rai NON ESISTE, ...Allora quando correggeranno la dicitura sui bollettini, pagherò.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Non e' un abbonamento RAI!
      - Scritto da: PandaR1
      Piantiamola di fare disinformazione!

      Cominciamo ad usare i termini corretti... il
      canone rai NON ESISTE, quella che paghiamo e' una
      TASSA DI POSSESSO DI APPARECCHI ATTI A RICEVERE
      TRASMISSIONI RADIOTELEVISIVE (o adattabili a
      cio'...)

      Sgombrato il campo dall'equivoco numero uno (che
      la rai si guarda bene dall'evidenziare
      continuando con assurde campagne 'abbonato paga
      l'abbonamento rai', ma quale abbonato, se fossi
      un abbonato potrei disdire, invece non posso
      disdire una mazza!!!), questa tassa antidiluviana
      va abolita, ora e' tecnicamente possibile che la
      rai abbia veramente degli abbonati, gli manda la
      card per il digitale terrestre e chi vuole vedere
      paga, chi non vuole vedere non
      paga!!!Quoto al 100% anche Io!
    • Elly scrive:
      Re: Non e' un abbonamento RAI!
      Assolutamente d'accordo, se fosse un abbonamento RAI di certo l'utente avrebbe modo di protestare per la pessima qualità di alcuni programmi (compresi quelli che danno premi di migliaia di euro a concorrenti famosi e non....) ed eventualmente disdire, essendo un'imposta invece non si può scegliere. C'è da fare anche una considerazione: la legge che imponeva questo balzello, se non sbaglio risale agli anni 30, credo che all'epoca possedere una TV fosse un lusso..oggi è quasi una necessità, siamo una società dell'informazione, mi sembra una cosa ingiustificabile porre una tassa su un oggetto che permette all'individuo di essere "connesso" con il mondo (poi possiamo discutere su COME viene connesso, ma sarebbe un OT)
      • 65C02 scrive:
        Re: Non e' un abbonamento RAI!
        ...ehm... la prima trasmissione TV sperimentale in Italia risale al 11 settembre 1949 usando un trasmettitore installato a Torino...Ma potrei anche sbagliarmi...la Legge sul "Canone" è il "Regio decreto-legge 21 febbraio 1938 n. 246" che parla di "radioaudizioni" che all'articolo 1 dice: " Dell'abbonamento alle radioaudizioni.Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto.La presenza di un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l'impianto aereo, ovvero di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici, fa presumere la detenzione o l'utenza di un apparecchio radioricevente."Ma come è che in questo paese le uniche leggi fasciste mai abolite (ed in questo ci metto pure gli ordini professionali) sono quelle create per fregarci i soldi?
  • Stevemtx scrive:
    ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
    Alcune notti fa ho fatto un po di zapping e sono rimasto sorpreso nel constatare che ad un certo orario le trasmissioni si INTERROMPONO!!!!!!! ma stiamo scherzando?Con tutta la cineteca RAI è possibile che qualcuno non abbia pensato di prendere un qualcosa di casuale e trasmetterlo?no comment
    • brunoranzini scrive:
      Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
      Con tutto quello che hanno a disposizione potrebbero davvero mandare H24 almeno dei filmoni, in effetti.
      • Tony Iommi scrive:
        Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
        Avete ragione, pure io sono rimasto scioccato due sere fa!Facevo zapping e mi sono imbattuto su rai uno dove c'era un messaggio che diceva che le trasmissioni sarebbero riprese alle ore 06.00.TUTTO QUESTO E' SCANDALOSO, NON E' POSSIBILE CHE UNA TV FACCIA PAGARE IL CANONE PER POI SOSPENDERE LE TRASMISSIONI NOTTURNE!!!PROVATE ANCHE VOI E RIMARRETE SBALORDITI!
        • Nome e cognome scrive:
          Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
          un tempo andavano avanti tutta la notte mi stupisce quello che state affermando! mi ricordo quando ero piccolo che le trasmissioni cominciavano alle 6 del mattino ma mi sembrava che fosse una cosa passata ora!!!! quello che dite e' sconvolgente ma giustificabile devono risparmirare per pagare tangenti sempre + salate!
        • outkid scrive:
          Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
          ahahahahah.. maddai.. NON VOGLIO CREDERCI!!!
          • Tony Iommi scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Nno no dovete crederci io sono rimasto scioccato! Provate verso le 2 di notte o dopo se avete la possibilità!é scandaloso!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
      Se ti riferisci al monoscopio che c'era su Rai Uno Martedi' notte, sappi che la Rai, ogni Martedi' notte fa ruotare il monoscopio sui tre canali (non mi ricordo dove ho letto questa notizia ma se trovo il link lo posto).In pratica il primo Martedi tocca a Rai Uno, il secondo Martedi' a Rai Due e il terzo Martedi a Rai Tre (ripeto spero di ricordare giusto).Questo serve ai tecnici di notte della Rai per rimettere in ordine alcune cose, fare verifiche e sincronizzazioni e ad altri scopi che ora mi sfuggono.Fa parte comunque del servizio pubblico che la Rai deve fornire.A me e' servito per accorgermi che il mio televisore portatile che mi porto dietro in turno, sborda sul lato sinistro.Con questo non voglio difendere il Canone e compagnia bella.
      • Anonimo scrive:
        Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
        Eccolo !!http://it.wikipedia.org/wiki/RAI_-_Radiotelevisione_italiana#Sigle_e_monoscopio
      • Stevemtx scrive:
        Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
        ... come mai Mediaset non sborda????Dovrebbero entrambe avere gli stessi problemi!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
          Mi sono spiegato male.Sul televisorino da due soldi che ho io (un vecchissimo Toshiba), grazie al monoscopio di Martedi' notte, mi sono accorto che il lato sinistro dell'immagine era fuori dal bordo.Questo e' un problema solo del mio televisorino e ovviamente lo fa con tutti i canali: solo che non me ne ero mai accorto perche' non avevo un'immagine di riferimento come e' quella del monoscopio.Purtroppo non ha la regolazione della larghezza/centratura dell'immagine in orizzontale e me lo devo tenere cosi'.Il segnale RAI che viene irradiato penso sia ovviamente perfetto e bene a punto (anzi si prendono la briga di regolarlo anche tramite il monoscopio una volta al mese)(e quindi al massimo c'e' un problema di ricezione da parte nostra se vediamo male la RAI) cosi' come penso proprio che lo sia quello di Mediaset: evidentemente i tecnici Mediaset non hanno bisogno del monoscopio per regolare le loro apparecchiature, o non gli interessa una regolazione di questo tipo, o lo faranno in altro modo o altro che non so.
          • Stevemtx scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Capisco il problema e concordo con il fatto che un segnale di riferimento sia un buon servizio.Se fosse realmente così mi chiedo:- chiunque debba centrare il proprio schermo deve fare nottata?- perchè non dedicare un canale ad un servizio così importante .... lo paghiamo!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Beh diciamo che se vuoi fare il preciso e regolarti senza nessuna spesa il tuo monitor/tv che magari ha tante regolazioni avanzate, oppure semplicemente vedere se funziona bene (come ho fatto io) devi fare nottata :-)Tuttavia un qualunque laboratorio tecnico ti puo' fare la stessa cosa, pero' vuole qualcosa.Puoi cavartela con un generatore di monoscopio per PC e buttare il segnale nel TV ma non puoi regolare proprio tutto perche' non e' uguale ad un vero generatore di monoscopio.Un'idea che ho da parecchio tempo e' che nei centri commerciali dove ci sono tutti quelle pareti piene di TV, invece di DVD o trasmissioni TV a caso, mandassero un bel monoscopio in modo che si possa davvero vedere quali sono i TV che sono di qualita' e quelli no.Infatti non e' stupida la tua idea di un canale con solo un bel monoscopio, magari condito da news che passano nella striscia dedicata al nome dell'emittente 24 ore su 24.Forse sul digitale terrestre, perche' se nell'analogico non si trova una frequenza per Europa 7...
          • vroom scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            La regolazione, specialmente se e' molto vecchio, probabilmente c'e' ma all'interno.Comunque esistono delle apparecchiature apposite che generano un monoscopio e servono proprio per quello che hai fatto tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Come giustamente dici quasi sicuramente all'interno c'e' i potenziometri che regolano la larghezza e la centratura orizzontale ma non ho voglia di aprirlo (mi rimane in mano da come e' vecchio !!) e poi se non c'e' la serigrafia vicino, non e' facile trovare quello giusto e rischi di stararne altri.Un generatore di monoscopio un tempo costava un botto, adesso sinceramente non so.Ma che ci frega... ci aiuta la RAI !!
          • Nome e cognome scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            questo aveva senso una ventina d'anni fa, oggi il monoscopio è solo un modo vintage per staccare la spinaps senza dover comprare nessun apparecchio basta che con una qualsiasi sorgente video immetti il sengla- Scritto da: Anonimo
            Mi sono spiegato male.

            Sul televisorino da due soldi che ho io (un
            vecchissimo Toshiba), grazie al monoscopio di
            Martedi' notte, mi sono accorto che il lato
            sinistro dell'immagine era fuori dal
            bordo.
            Questo e' un problema solo del mio televisorino e
            ovviamente lo fa con tutti i canali: solo che non
            me ne ero mai accorto perche' non avevo
            un'immagine di riferimento come e' quella del
            monoscopio.
            Purtroppo non ha la regolazione della
            larghezza/centratura dell'immagine in orizzontale
            e me lo devo tenere
            cosi'.

            Il segnale RAI che viene irradiato penso sia
            ovviamente perfetto e bene a punto (anzi si
            prendono la briga di regolarlo anche tramite il
            monoscopio una volta al mese)(e quindi al massimo
            c'e' un problema di ricezione da parte nostra se
            vediamo male la RAI) cosi' come penso proprio che
            lo sia quello di Mediaset: evidentemente i
            tecnici Mediaset non hanno bisogno del monoscopio
            per regolare le loro apparecchiature, o non gli
            interessa una regolazione di questo tipo, o lo
            faranno in altro modo o altro che non
            so.
          • Anonimo scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Preferisco i modi vintage piuttosto che le repliche notturne de "L'Isola dei Famosi" o di "X-Factor" o di schifezze simili!!Pero' come diceva qualcun altro, la cineteca Rai non deve essere piccolina e un buon film da trasmettere sicuramente c'e'.Attento che tra trasmettere un segnale video con l'immagine del monoscopio (Es: l'uscita video di un PC) e un vero generatore di monoscopio c'e' differenza.
          • Tony Iommi scrive:
            Re: ... nemmeno un servizio H24 ! ! ! ! !
            Si ma una persona che paga e vuole vedersi la tv la notte non può vedere un monoscopio, che tra l'altro non è un vero monoscopio ma ha uno sfondo blu con una scritta perciò non serve a un bel niente.Una persona che paga il canona non deve avere il diritto di guardare la tv di notte? E' semplicemente scandaloso!!Perchè le altre emittenti non lo fanno, neanche SKY lo fa, trasmette h24, è scandaloso!
  • XYZ scrive:
    no problemo...
    Mah, vista l'inutilità dell'odierna televisione, io ho fatto rimuovere l'antenna. La Tv la uso solo per vedere i film.Per me possono anche bruciare tutti ora e subito, nel loro essere ladri.
    • Funz scrive:
      Re: no problemo...
      Peccato che il canone sei tenuto a pagarlo lo stesso.
      • pentolino scrive:
        Re: no problemo...
        confermo, hanno specificato chiaramente che il canone lo devi pagare se hai una TV, indipendentemente dall' uso che ne fai; il che è assurdo anche secondo me, intendiamoci, ma purtroppo è così :-(
  • Working Class Hero scrive:
    Assurdità
    In primis, io il canone lo pago. Non sono contento ma lo pago. Chi si gloria di non pagarlo, potrebbe almeno avere la decenza di non intervenire? Ma veniamo al punto vero e proprio. Perché - se decido di non pagare il canone e quindi di non usufruire delle reti RAI - mi deve comunque venire preclusa la possibilità di vedere tutti gli altri canali, che non richiedono canone alcuno? RAI diffonde un segnale via etere, come tutti i carrier telefonici nazionali. Ora, se io non li pago, suppongo stia a loro fare in modo che io non riceva il loro segnale, non che stia a me lo smettere di guardare la TV.Non entro nel merito dei PC che sono considerati apparecchi atti a ricevere trasmissioni TV, perché siamo nella fantascienza. E tutti i possessori di PC (es. aziende), sarebbero evasori. Faccio solo notare che se un generico possessore di PC (ma non di TV) non paga il canone RAI, non gli si può imputare alcunché, finché il denunciante (nel caso la RAI) non dimostra che l'utente usa il pc per vedere la TV (l'onere della prova è carico della RAI, che deve dimostrare che l'utente usa il pc per ricevere i suoi canali, e non il contrario, con l'utente che deve difendersi dall'accusa...).
    • Ebbr3zz4 scrive:
      Re: Assurdità
      - Scritto da: Working Class Hero
      Ma veniamo al punto vero e proprio. Perché - se
      decido di non pagare il canone e quindi di non
      usufruire delle reti RAI - mi deve comunque
      venire preclusa la possibilità di vedere tutti
      gli altri canali, che non richiedono canone
      alcuno?perché non è un canone di abbonamento alla RAI, ma una tassa sul possesso.
      Non entro nel merito dei PC che sono considerati
      apparecchi atti a ricevere trasmissioni TV,
      perché siamo nella fantascienza. E tutti i
      possessori di PC (es. aziende), sarebbero
      evasori.

      Faccio solo notare che se un generico possessore
      di PC (ma non di TV) non paga il canone RAI, non
      gli si può imputare alcunché, finché il
      denunciante (nel caso la RAI) non dimostra che
      l'utente usa il pc per vedere la TV (l'onere
      della prova è carico della RAI, che deve
      dimostrare che l'utente usa il pc per ricevere i
      suoi canali, e non il contrario, con l'utente che
      deve difendersi
      dall'accusa...).no, non è così.l'agenzia delle entrate SAT (e non la RAI, che non c'entra nulla) non devono dimostrare alcunché.
  • Anonimo scrive:
    Il canone deve essere abolito
    Il canone, ovvero la tassa sul possesso del televisore, deve essere abolito, senza se e senza ma.
    • rockroll scrive:
      Re: Il canone deve essere abolito
      Ancora meglio, abolire il canone/tassa e trasformare quella buffonata che è L'Ente di Stato in oggetto in un servizio pubblico assolutamente apolitico , ovviamente scevro di pubblicità, finanziato con una equa "tassa" pagata come addizionale Irpef, almeno così si paga in funzione dei propri redditi e pagano tutti (si spera), anche ci non ha TV, così come pagano tutti le spese per la manutenzione stradale, anche chi non ha l'auto; e la vecchietta al minimo pensionistico non pagherà nulla per l'unico svago che consola la le sue giornate!
      • anon scrive:
        Re: Il canone deve essere abolito
        perchè apolitico? al massimo apartitico...
      • stefano a. scrive:
        Re: Il canone deve essere abolito
        tutta utopia... l'italia è un paese di evasori per cui gli unici che pagherebbero sarebbero solo chi non può evadere...Il canone RAI va abolito perchè non da nessuna informazione... è uno spazio pubblicitario per i partiti... e siccome le cose non cambieranno perchè i partiti controllano la RAI allora la soluzione migliore èABBOLIRE IL CANONE RAI
        • Star scrive:
          Re: Il canone deve essere abolito
          Aspetta e spera... farà prima ad arrivare il giorno del giudizio universale prima che aboliscano la loro (immotivata ed inutile) fonte principale di introiti O)
    • Trunk scrive:
      Re: Il canone deve essere abolito
      - Scritto da: Anonimo
      Il canone, ovvero la tassa sul possesso del
      televisore, deve essere abolito, senza se e senza
      ma.Di grazie e argomentare il concetto: perché abolito?C'è in molti paesi del mondo e serve a fornire i soldi a un ente che garantisca informazione almeno in principio avulsa dai denari dei potenti.Quindi è uno strumento di democrazia.Quale sarebeb al tua alternativa: si abolisce e si chiude la rai domani o si paga la rai con le tasse ordinarie?
      • zallan scrive:
        Re: Il canone deve essere abolito
        - Scritto da: Trunk
        - Scritto da: Anonimo

        Il canone, ovvero la tassa sul possesso del

        televisore, deve essere abolito, senza se e
        senza

        ma.

        Di grazie e argomentare il concetto: perché
        abolito?
        C'è in molti paesi del mondo e serve a fornire i
        soldi a un ente che garantisca informazione
        almeno in principio avulsa dai denari dei
        potenti.

        Quindi è uno strumento di democrazia.

        Quale sarebeb al tua alternativa: si abolisce e
        si chiude la rai domani o si paga la rai con le
        tasse
        ordinarie?La rai si può benissimo autofinanziare con la pubblicità come fanno le emittenti private, altrimenti tolgano la pubblicità e soprattutto, facciano in modo che il canone lo paghino tutti !!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 gennaio 2009 11.15-----------------------------------------------------------
      • Reolix scrive:
        Re: Il canone deve essere abolito
        - Scritto da: Trunk
        - Scritto da: Anonimo

        Il canone, ovvero la tassa sul possesso del

        televisore, deve essere abolito, senza se e
        senza

        ma.

        Di grazie e argomentare il concetto: perché
        abolito?
        C'è in molti paesi del mondo e serve a fornire i
        soldi a un ente che garantisca informazione
        almeno in principio avulsa dai denari dei
        potenti.

        Quindi è uno strumento di democrazia.

        Quale sarebeb al tua alternativa: si abolisce e
        si chiude la rai domani o si paga la rai con le
        tasse
        ordinarie?Di grazia ti risulta un servizio pubblico simile al nostro in Germania/Francia/Inghilterra e scevro dai potenti? In Spagna il primo atto Zapatero è stato togliere la tv dalle grinfie della politica, la Rai è si uno strumento ma di democrazia lo sarà per te che ti abbeveri alle veline di Riotta/Fede/Mimun e visto che la libertà e la democrazia ti-ci è piovuta addosso in tempi dove la tv neanche esisteva non diciamo fesserie, di grazia....
  • Andrea scrive:
    Un canone per domicilio e basta.
    Vivo da Londra da un annetto e qui usano un sistema che mi sembra abbastanza semplice: si paga un canone per appartamento, punto. Dopo se hai 10 televisioni, due videocitofoni e 5 computer sono cavoli tuoi.Considerando che l'abolizione totale sia impraticabile nel nostro paese, il metodo inglese mi sembra un ottima soluzione semplice, pratica e corretta.
    • Turista scrive:
      Re: Un canone per domicilio e basta.
      - Scritto da: Andrea
      Vivo da Londra da un annetto e qui usano un
      sistema che mi sembra abbastanza semplice: si
      paga un canone per appartamento, punto.Guarda che anche da noi, in certo qual senso, è così! Non si paga "ad appartamento" ma a nucleo familiare. Per certi aspetti la nostra tassa è addirittura più equa: non basta l'esistenza del nucleo familiare (appartamento/Londra) bisogna anche possedere un apparecchio idoneo alla ricezione. E' la normativa il vero colabrodo e si presta facilmente all'elusione.E' difficile identificare il soggetto passivo: se individuano te (con la solita letterina) puoi tranquillamente ignorare inviti e minacce. Potrebbe, infatti, essere tua moglie, un tuo figlio, la suocera convivente (e così via) a pagare l'abbonamento e a fare, quindi, "tana libera tutti". LORO, in pratica, non potranno mai raggiungere la certezza di aver scovato un evasore (a meno di presentarsi a casa tua per un controllo... ed anche in questo caso potresti tirare per le lunghe impedendogli di accedere).Aggiungi pure che se si è in regola con l'abbonamento per la casa principale, non è dovuto alcunché per la seconda casa o il luogo delle vacanze.In definitiva, quindi, non resta loro che tentare la via della minaccia più o meno velata per incrementare il numero dei paganti (che peraltro sono sempre più scaltri oltre che XXXXXXXti).Con questo non intendo assolutamente entrare nel merito della programmazione RAI e sulla validità del servizio offerto.La norma diviene iniqua quando pretende di considerare "sic et simpliciter" un PC qualsiasi idoneo alla ricezione TV (giustamente, in questo caso, dovrebbero essere assoggettati alla tassa i PC della Pubblica Amministrazione e/o di qualsiasi azienda).Il mio avviso è che la RAI, in quanto TV di stato, dovrebbe essere da questo finanziata. Considerato l'alto tasso di evasione di questa tassa (ed il suo limitato gettito), la richiesta di un obolo attraverso la dichiarazione dei redditi "in ragione della capacità contributiva" avrebbe un impatto lieve sui singoli contribuenti e costituirebbe la soluzione migliore.Ovvio che poi la programmazione dovrebbe avere maggiormente la connotazione di servizio pubblico...
      • BluEdoG scrive:
        Re: Un canone per domicilio e basta.
        - Scritto da: Turista
        Ovvio che poi la programmazione dovrebbe avere
        maggiormente la connotazione di servizio
        pubblico...Quotissimo, oltretutto trovo immorale pagare i cachet milionari di certi personaggi (oramai mummie), quando proprio in virtù del canone potrebbero lanciare nuove leve, pagandole molto ma molto meno. Ma peggio ancora che la tv di stato debba ragionare in funzione della raccolta pubblicitaria.
      • Trunk scrive:
        Re: Un canone per domicilio e basta.
        E no: in italia "si paga" ... se lo paghi. Se non lo paghi ... boh ...Il punto è proprio quello.Abbassiamo un po' al più ma facciamolo pagare a tutti.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Un canone per domicilio e basta.
        - Scritto da: Turista
        - Scritto da: Andrea

        Vivo da Londra da un annetto e qui usano un

        sistema che mi sembra abbastanza semplice: si

        paga un canone per appartamento, punto.

        Guarda che anche da noi, in certo qual senso, è
        così! Non si paga "ad appartamento" ma a nucleo
        familiare. Per certi aspetti la nostra tassa è
        addirittura più equa: non basta l'esistenza del
        nucleo familiare (appartamento/Londra) bisogna
        anche possedere un apparecchio idoneo alla
        ricezione.

        E' la normativa il vero colabrodo e si presta
        facilmente
        all'elusione.
        E' difficile identificare il soggetto passivo: se
        individuano te (con la solita letterina) puoi
        tranquillamente ignorare inviti e minacce.
        Potrebbe, infatti, essere tua moglie, un tuo
        figlio, la suocera convivente (e così via) a
        pagare l'abbonamento e a fare, quindi, "tana
        libera tutti". LORO, in pratica, non potranno mai
        raggiungere la certezza di aver scovato un
        evasore (a meno di presentarsi a casa tua per un
        controllo... ed anche in questo caso potresti
        tirare per le lunghe impedendogli di
        accedere).
        Aggiungi pure che se si è in regola con
        l'abbonamento per la casa principale, non è
        dovuto alcunché per la seconda casa o il luogo
        delle
        vacanze.
        In definitiva, quindi, non resta loro che tentare
        la via della minaccia più o meno velata per
        incrementare il numero dei paganti (che peraltro
        sono sempre più scaltri oltre che
        XXXXXXXti).
        Con questo non intendo assolutamente entrare nel
        merito della programmazione RAI e sulla validità
        del servizio
        offerto.
        La norma diviene iniqua quando pretende di
        considerare "sic et simpliciter" un PC qualsiasi
        idoneo alla ricezione TV (giustamente, in questo
        caso, dovrebbero essere assoggettati alla tassa i
        PC della Pubblica Amministrazione e/o di
        qualsiasi
        azienda).
        Il mio avviso è che la RAI, in quanto TV di
        stato, dovrebbe essere da questo finanziata.
        Considerato l'alto tasso di evasione di questa
        tassa (ed il suo limitato gettito), la richiesta
        di un obolo attraverso la dichiarazione dei
        redditi "in ragione della capacità contributiva"
        avrebbe un impatto lieve sui singoli contribuenti
        e costituirebbe la soluzione
        migliore.
        Ovvio che poi la programmazione dovrebbe avere
        maggiormente la connotazione di servizio
        pubblico...1. Vogliono il finanziamento pubblico? Allora via la pubblicità e le trasmissioni tipo Isola, i pacchi e Carramba, privatizzino due reti e allora 25-50 euro a nucleo familiare bastano e avanzano, non dimientichiamoci che per la radio, già prendono una quota del bollo auto!2. Vogliono il canone? Facciano come i privati! Mediaset premium e simili, criptino il segnale e chi vuole vedere paghi!
    • stefano a. scrive:
      Re: Un canone per domicilio e basta.
      peccato che in inghilterra la TV non sia vittima dei partiti politici che fanno campagna elettorale con i soldi del canone RAI
    • Senbee scrive:
      Re: Un canone per domicilio e basta.
      O è legato all'appartamento o al domicilio.Cioè se io ho anche una casa al mare pago due canoni?Oppure, se due persone sono domiciliate nella stessa casa, pagano un abbonamento a testa?
      • Ingenuo 2001 scrive:
        Re: Un canone per domicilio e basta.
        Ma infatti se due persono sono domiciliate nella stessa casa e non sono né sposate né parenti, dovrebbero pagare due volte la tassa, anche se magari di apparecchio ne hanno uno solo.Così è (se vi pare)Mi piacerebbe che qualcuno un po' + ferrato di me in materia legale spiegasse la differenza tra "possesso" e "proprietà", perché il fatto che si tratti di "tassa di possesso" è un altro dei punti chiave della fregaturaGrazieIngenuo 2001- Scritto da: Senbee
        O è legato all'appartamento o al domicilio.

        Cioè se io ho anche una casa al mare pago due
        canoni?

        Oppure, se due persone sono domiciliate nella
        stessa casa, pagano un abbonamento a
        testa?
        • Senbee scrive:
          Re: Un canone per domicilio e basta.
          - Scritto da: Ingenuo 2001
          Ma infatti se due persono sono domiciliate nella
          stessa casa e non sono né sposate né parenti,
          dovrebbero pagare due volte la tassa, anche se
          magari di apparecchio ne hanno uno
          solo.In linea di principio è vero, ma ti immagini in Italia, con i figli che vivono in casa fino a 30 anni e oltre, cosa significa pagare 400 Euro all'anno (100 per domiciliato...) alla RAI?Sarebbe inapplicabile, ci sarebbe una rivolta popolare e andrebbe contro la tanto decantata (e mai applicata) politica per le famiglie.
    • anonimo jettatore scrive:
      Re: Un canone per domicilio e basta.
      Quanto pagate ???qui chi paga ...paga più di 100 euro 107,50 per l'esattezzae lo stipendio medio è inferiore al vostr
      • Radio 1o1 scrive:
        Re: Un canone per domicilio e basta.
        - Scritto da: anonimo jettatore
        Quanto pagate ???

        qui chi paga ...
        paga più di 100 euro
        107,50 per l'esattezzaNon so quanto, ma in Inghilterra pagano MOLTO più che in Italia.Il canone in Italia è il più basso d'Europa.
        e lo stipendio medio è inferiore al vostroConta che la sterlina ha subito un crollo verticale rispetto all'euro negli ultimi mesi, ormai gli stipendi degli inglesi non sono molto diversi dai nostri.
        • Utonto scrive:
          Re: Un canone per domicilio e basta.
          Se per questo, mediamente, anche la qualità dei programmi è la più bassa d'italia (minuscolo voluto)... @^Procedendo così la domanda è: quanto è il valore del nulla trasmesso? (anonimo)
          • Reolix scrive:
            Re: Un canone per domicilio e basta.
            senza contare che in altri paesi i canali statali sono molti e pluritematici.....
    • Radio 1o1 scrive:
      Re: Un canone per domicilio e basta.
      - Scritto da: Andrea
      Vivo da Londra da un annetto e qui usano un
      sistema che mi sembra abbastanza semplice: si
      paga un canone per appartamento, punto. Dopo se
      hai 10 televisioni, due videocitofoni e 5
      computer sono cavoli
      tuoi.
      Considerando che l'abolizione totale sia
      impraticabile nel nostro paese, il metodo inglese
      mi sembra un ottima soluzione semplice, pratica e
      corretta.Ecco il solito esterofilo che si lamenta dell'Italia senza sapere come funzionano le cose.Furbo, in Italia è meglio che a Londra.Qui non paghiamo per domicilio, ma per nucleo familiare.Qui non importa se hai 10 tv, 2 videocitofoni e 5 computer. Basta che all'interno della famiglia una sola persona abbia una di queste cose e deve pagare il canone UNA SOLA VOLTA PER TUTTA LA FAMIGLIA.Se hai due case NON paghi due volte, paghi sempre una.Se hai 10 tv, NON paghi dieci volte, paghi sempre una.
  • 01234 scrive:
    in realtà
    non è l'unica legge scritta in modo da ingenerare confusioneinteressante è che sia stato ammesso...speriamo bene
  • Marcello Mazzilli scrive:
    E' un furto bello e buono
    Almeno lo chiamassero tassa ci farebbero più belal figura
    • Biolca scrive:
      Re: E' un furto bello e buono
      Ma infatti è una tassa, il nome "Canone Rai" è un'invenzione di noi cittadini. Il vero nome è "Canone TV".
      • Rasputin scrive:
        Re: E' un furto bello e buono
        Infatti, e serve per pagare starlette da 4 soldi, personaggi che fanno gaffe anche leggendo. Per non parlare poi dei soldi che vanno a tutte queste tipe dei reality (4.000 euro a comparsata) o a gente che puntualmente sta in tv a dire quattro idiozie. I programmi poi se ci fate caso, (e qui tiro in ballo proprio la Rai) oggi se non hanno 3 o 4 vallette non possono funzionare....e noi si paga :-(
        • uff scrive:
          Re: E' un furto bello e buono
          - Scritto da: Rasputin
          Infatti, e serve per pagare starlette da 4 soldi,
          personaggi che fanno gaffe anche leggendo. Per
          non parlare poi dei soldi che vanno a tutte
          queste tipe dei reality (4.000 euro a comparsata)
          o a gente che puntualmente sta in tv a dire
          quattro idiozie. I programmi poi se ci fate caso,
          (e qui tiro in ballo proprio la Rai) oggi se non
          hanno 3 o 4 vallette non possono funzionare....e
          noi si paga
          :-(le vallette le richiede il pubblico. ricordo ancora (con ribrezzo) quando un mio coinquilino mi disse di girare sul tal programma perché aveva le vallette gnocche. bisogna proprio dirlo, b. ha imposto lo stile, e gli italiani tutti dietro.
      • stefano a. scrive:
        Re: E' un furto bello e buono
        avrebbe avuto più senso una tassa sulla lavatrice
      • Korin Duval scrive:
        Re: E' un furto bello e buono
        - Scritto da: Biolca
        Ma infatti è una tassa, il nome "Canone Rai" è
        un'invenzione di noi cittadini. Il vero nome è
        "Canone
        TV".E'pur vero che è la stessa RAI a chiamarlo "canone di ABBONAMENTO" nelle pubblicità... alimentando la confusione.
      • brunoranzini scrive:
        Re: E' un furto bello e buono
        - Scritto da: Biolca
        Ma infatti è una tassa, il nome "Canone Rai" è
        un'invenzione di noi cittadini. Il vero nome è
        "Canone
        TV".E la parola "tassa" dove sarebbe? Forse è la "T" di TV?Canone TV per cosa sta quindi? Canone Tassa Vogliosa? :-)
      • iskra scrive:
        Re: E' un furto bello e buono

        Cominciamo ad usare i termini corretti... il canone rai
        NON ESISTE, quella che paghiamo e' una TASSA DI POSSESSO
        DI APPARECCHI ATTI A RICEVERE TRASMISSIONI
        RADIOTELEVISIVE (o adattabili a cio'...)è questa la realtàuna volta ai tempi dell'URAR era canone di abbonamento Rai, poi è diventata tassa di possesso dell'oggetto televisore, proprio perchè non poteva più essere giustificato un abbonamento ad un (dis)servizio che già si alimentava alle pubblicità commerciali paganti.io non lo pagavo perchè comunque erano tipo 16 anni che non guardavo i canali televisivi per il vuoto squallore che trasmenttevano già allora, e mi sono venuti in casa multandomi perchè avevo un televisore 14'' pieno di polvere che si vedeva lontano 6 miglia che non veniva usato da secoli; e da allora sono stata costretta a pagare che? il possesso di un oggetto, come diceva qualcuno in un altro post come se pagassi per avere la lavatrice....se questa è giustizia ok, non mi ero resa conto che le gabelle di stampo medioevale fossero giuste...secondo me è un balzello che non andrebbe pagato in nessuno dei due casi: 1) se fosse davvero tassa d'abbonamento ci si dovrebbe poter appellare al diritto e alla libertà di informazione, oltre al fatto che comunque si autofinanziano con pubblicità e sponsorizzazioni;2) se fosse per il possesso dell'oggetto, beh le tasse le ho già pagate al momento dell'acquisto, non vedo perchè dovrei continuare ...ma possibile che davvero ci dobbiamo far infinocchiare tra un po' pure sull'aria che respiriamo???
    • Franco Pinto scrive:
      Re: E' un furto bello e buono
      - Scritto da: Marcello Mazzilli
      Almeno lo chiamassero tassa ci farebbero più
      belal
      figuraBisogna abolirlo e poi non c'è la pubblicità?
  • 3my78 scrive:
    non andrebbe pagato
    Prendendo spunto da un articolo di Beppe Grillo mi è ritornato alla mente un vecchio pensiero di anni; perché pagare il Canone Rai?Ve lo chiedo sinceramente; ma voi trovate differenze fra le tre reti Rai e quelle Mediaset? Io no!E' la stessa pappa fatta di veline, programmini idioti, giornalisti di regime e pubblicità a valanga. Se dovessi salvare qualche programma farei fatica; Annozero, Quark, Report e poi?Ma questi sono pensieri personali perché ognuno di noi sceglie soggettivamente ciò che gli piace o no, però ci sono dei fatti inconfutabili che sarebbe bene prendere in considerazione: il servizio pubblico offerto dovrebbe essere equo, giusto, sopra le parti... Lo è?La politica lottizza la Rai da anni, la monta e smonta come più le piace e come meglio crede. Mette i propri alfieri nelle poltrone di comando che a sua volta la sommergono di soldatini pronti a votarsi alla causa del potente di turno.Sarò catastrofico nel giudizio ma preferisco non avere nulla se l'alternativa è questa Rai . Ma poi i clienterismi politici dove potrebbero piazzare i tanti amici e parenti? Gente come Vespa dove potrebbe fare certi scadenti programmi? Mica penserete che se li accolli tutti Mediaset...Vogliono il Canone? Allora dimezzino la pubblicità e mettano almeno 1 canale senza pubblicità (sarebbe meglio due) e soprattutto che sia fuori dalle cappe politiche! E se non vogliono perdere le pubblicità che aboliscano il Canone... Tanto di statale, a parte le lottizzazioni politiche, non ha più nulla!http://3my78.blogspot.com/
    • Silvio B. detto Testa DAsfalto scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      Sottoscrivo
    • Biolca scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      Solo una puntualizzazione: non si paga il canone per vedere la Rai, ma perché si possiede un apparecchio televisivo (indipendentemente che sia funzionante o meno).Che poi i soldi del canone finanzino la Rai e che la Rai sia più o meno interessante o differente da altre reti questo è un discorso a parte.
      • stefano a. scrive:
        Re: non andrebbe pagato
        appunto.. l'hai detto... aboliamo il canone rai perchè questo è immorale, senza senso e vergognoso..- meglio 100 e passa euro all'anno in tasca nostra- meglio un mondo senza bruno vespa- meglio un mondo senza 'telecamere'- meglio un mondo senza tg2- report e annozero potrebbero passare a LA7e dopo un mondo senza rai .... magari si potrà avere anche un mondo senza SIAE
      • Max scrive:
        Re: non andrebbe pagato
        Se il canone e` una tassa per il possesso della tv, perche` gli introiti li prende solo la RAI? Dovrebbero essere divisi tra tutte le reti televisive che trasmettono un segnale ricevibile dal suddetto apparecchio.
        • Cryon scrive:
          Re: non andrebbe pagato
          - Scritto da: Max
          Se il canone e` una tassa per il possesso della
          tv, perche` gli introiti li prende solo la RAI?
          Dovrebbero essere divisi tra tutte le reti
          televisive che trasmettono un segnale ricevibile
          dal suddetto
          apparecchio.quoto.. il vero punto che fa la differenza è proprio questo!
      • Guybrush scrive:
        Re: non andrebbe pagato
        NO.E' dal 1992 che il canone ha cessato di essere abbonamento ed e' diventato IMPOSTA non TASSA.La TASSA la paghi ed ottieni un servizio.Se non vuoi il servizio non paghi la tassa.L'imposta la paghi in base alla tua capacita' contributiva.Se possiedi un apparecchio "atto" (visore + sintonizzatore) o adattabile (sintonizzatore da collegare ad un visore, ovvero circuito da inserire in un computer, ovvero altro apparato in grado, con una modifica di costo nullo, di permettere la visione dei programmi rai) hai la capacita' contributiva necessaria per pagare la summenzionata tassa, altrimenti no.Da questa ottica anche il mero sugellamento del televisore in cantina e' da considerarsi pratica "al limite del legale".Non chiamatelo "tassa", non lo e' piu' da tempo.SalutiGT
    • tony biseo scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      sono d'accordissimo!!
    • parker scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      ma LOL, chi mai lo ha pagato!!!!
      • Chino Di Pacco scrive:
        Re: non andrebbe pagato
        Non importa il fatto che tu non paghi il canone, tanto paghi Alitalia che ti costa la stessa cifra del canone ma ogni 30 min., la multa di 350.000 giornalieri per le frequenze abusive di rete 4, ecc. sai quanto sono interessati al tuo canone?
        • robang scrive:
          Re: non andrebbe pagato
          - Scritto da: Chino Di Pacco
          Non importa il fatto che tu non paghi il canone,
          tanto paghi Alitalia che ti costa la stessa cifra
          del canone ma ogni 30 min., la multa di 350.000
          giornalieri per le frequenze abusive di rete 4,
          ecc. sai quanto sono interessati al tuo
          canone?In effetti la questione del canone RAI è ridicola e obsoleta. Il problema evidente è che lo stato sociale che dovrebbe garantire i servizi sociali di base (e anche di qualità) è diventata la più opulente macchina sperpera soldi dalla caduta del regno bornonico a oggi. Il problema, è come abolire lo stato e continuare a vivere in una società civile, non come regolamentare il canone RAI!
    • Jiraya scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      Giustissimo!L'unica differenza tra rai e mediaset che noto e' che alla rai ogni tanto lasciano pure i titoli di coda nei film... e questo giustifica un canone??? La quantita' di pubblicita' e' la stessa...Forse mi dimentico i premi assurdamente alti per giochi assurdamente idioti che danno alla rai...Potrei aggiungere che senza la mediaset il 90% delle serate non avrebbero un film o una serie decente da vedereps: la tassa turistica????? Cioe' vogliono far pagare la tv ai turisti????? Ma vogliamo proprio fare la figura dei pezzenti???
    • stefano a. scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      Sottoscrivo pure io
    • Trunk scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      La differenza principale è che la RAI fa molte trasemissioni di servizio, anche quando "non rendono" in termini di fatturati e pubblicità venduta.Come le lezioni unversitarie, i programmi per bambini come il divertinglese senza pubblicità etc.Poi grossa differenza sta nell'essitenza dei TG regionali.Avere una sede regioanlecon giornalisti che fanno TG da tuta italia ha certamente dei costi significativi.
    • Orfheo scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      Gia' fatto. Pare che il 25% degli italiani non lo stia pagando. E' per questo che sono tanto in agitazione. Vogliono trovare un modo per imporre una "tassa" legittima.Infatti il Canone TV, dal punto di vista giuridico, non credo si possa definire tassa. Non soddisfa uno dei requisiti fondamentali. Non e' "esigibile", almeno dal punto di vista della "pratica" giuridica.L'ultima proposta a me nota, per renderlo esigibile e quindi permetterne l'esazione, era di legarlo alla bolletta elettrica. Un contatore elettrico, un canone dovuto. In pratica un canone per domicilio.Credo sia questo che sta facendo "fermentare" la politica: l'enorme "buco" di canoni non pagati che, man mano che le generazioni si avvicendano (e si scafano), si sta venendo a creare.That is it ;-)Orfheo.
    • marco bonfanti scrive:
      Re: non andrebbe pagato
      sei un grande, io non capisco perchè pagarlo se segue le stesse logiche delle tv private. Oppure che la rai diventi uno strumento di formazione ed informazione dove la cronaca non sia faziosa e che parlino delle cose che accadono in italiadato che ogni santo giorno ignorano notizie sensibili ai grandi problemi del nostro paese. incredibile.
Chiudi i commenti